logo

Il fattore Rh è una proteina speciale situata sulla superficie dei corpi sanguigni rossi - globuli rossi. Se questa proteina è, allora il sangue è Rh positivo, e se non lo è - Rh negativo. L'assenza o la presenza di un fattore Rh non ha alcun effetto sul benessere di una persona, tuttavia, le donne possono sperimentare un conflitto Rhesus durante la gravidanza, che rappresenta un grave pericolo per il feto.

C'è un conflitto di Rhesus quando il fattore Rhesus è negativo nella madre e positivo nel padre. Se il bambino eredita il fattore Rh positivo del padre, il corpo di una donna con sangue Rh negativo può percepire la gravidanza come qualcosa di estraneo e inizierà a produrre anticorpi che "attaccheranno" altre cellule. Queste cellule penetrano nel sangue del bambino e iniziano a distruggere i globuli rossi Rh positivi, la cui funzione è quella di fornire ossigeno ai tessuti e agli organi del bambino in via di sviluppo.

La mancanza di ossigeno per il feto che inizia a formarsi è tragica. Molto spesso, una tale gravidanza termina in un aborto spontaneo, nella nascita di bambini prematuri e persino nei nati morti. Anche se il bambino sopravvive, rischia di nascere gravemente malato. Il suo cervello, cuore, fegato, reni e sistema nervoso centrale possono essere colpiti. Pertanto, con una tale gravidanza, è necessario essere costantemente osservati da un ginecologo e non rifiutare il trattamento.

Il fattore Rhesus è una caratteristica genetica del corpo, è ereditato, proprio come il colore della pelle e degli occhi. Rhesus non dipende dal gruppo sanguigno. È impossibile cambiare il fattore Rh con qualsiasi farmaco e altri metodi di terapia, rimane lo stesso fino alla fine della vita.

Se la Rh incinta è positiva, non dovrebbe avere paura delle complicazioni durante la gravidanza. Rhesus - semplicemente non può avere un conflitto. Anche se il sangue del padre è Rh negativo, e sarà ereditato dal bambino, Rhesus - la donna non avrà un conflitto durante la gravidanza.

La preoccupazione dovrebbe essere solo se la donna che ha intenzione di avere un bambino ha un Rhesus negativo. Un'opzione ideale in questi casi quando un uomo ha anche un fattore Rhesus negativo. Se ha un positivo Rhesus, allora anche il bambino sarà lo stesso di suo padre. Il sangue di rhesus positivo è dominante e poiché un tratto più forte è più spesso ereditato.

Secondo le statistiche, la maggior parte delle persone con infezioni positive da Rhesus sono circa l'85% e quelle con infezioni negative da Rhesus sono solo il 15%. Rifiutarsi di partorire se la donna ha un Rhesus negativo, e la gravidanza è venuta da un uomo con sangue Rh positivo, ovviamente, non dovrebbe esserlo. Soprattutto se una donna ha questa prima gravidanza.

La possibilità di un conflitto di Rhesus nelle donne primipare è trascurabile, è solo dell'1,5%. Ma qui è necessario pianificare in anticipo la seconda e la terza gravidanza per le donne con sangue Rhesus negativo. Il fatto è che ad ogni successiva gravidanza, il contenuto nel sangue di anticorpi che distruggono i globuli rossi Rh positivi aumenta notevolmente. Riescono già a crescere fino alla seconda e terza gravidanza e penetrano molto più facilmente nel sangue del bambino.

Qualsiasi gravidanza e trasfusione di sangue aumenta il numero di anticorpi nel sangue di una donna con Rhesus negativo. Il rischio di rhesus - il conflitto aumenta molte volte dopo un aborto, un aborto spontaneo e una gravidanza extrauterina. Pertanto, dopo il parto, la trasfusione di sangue, l'aborto e l'aborto, le donne con Rhesus negativo devono effettuare un'iniezione intramuscolare di immunoglobuline anti-Rhesus entro e non oltre 3 giorni.

Fototerapia dell'ittero in un neonato nato in una madre Rh-negativa

Dopo la gravidanza, una donna a rischio di conflitto di Rhesus deve:
- Vieni alla clinica prenatale e registrati immediatamente non appena hanno appreso della gravidanza.
- Donare il sangue da una vena per determinare regolarmente il livello di anticorpi, a partire dall'ottava settimana di gravidanza.
- Eseguito tempestivamente a ultrasuoni, cardiointervalografia (CTG) e dopplerometria, eseguono i test che il ginecologo prescriverà. Assicurati di visitare il medico nei giorni che indica e seguire rigorosamente tutte le sue istruzioni.
- Non rifiutare di somministrare immunoglobulina anti-Rhesus alla 28a settimana di gravidanza e in caso di complicanze anche dopo la 6a settimana. Queste procedure aiutano a prevenire la produzione di anticorpi..

Se il bambino ha Rh positivo, dopo aver dato alla luce la madre appena coniata, la somministrazione di immunoglobuline anti-Rhesus deve essere ripetuta per prevenire l'insorgenza del conflitto di Rhesus nelle successive gravidanze. Nei casi in cui il bambino è nato con taglio cesareo o la nascita di gemelli, l'introduzione di un'immunoglobulina anti-Rhesus deve essere effettuata due volte.

Fortunatamente, oggi nell'arsenale dei medici ci sono nuovi farmaci e metodi che riducono significativamente il rischio di morte intrauterina di un bambino in una madre con un fattore Rhesus negativo. Già nelle fasi iniziali della gravidanza, un ginecologo può determinare la presenza di un conflitto Rhesus mediante un esame del sangue e, in base ai risultati di un'ecografia, identificare quanto soffre il bambino di questo.

Se l'ecografia mostra la presenza di una malattia emolitica nel feto, come un aumento del flusso sanguigno nel cervello o delle dimensioni del fegato, viene utilizzata la cordocentesi o l'amniocentesi per diagnosticare più accuratamente la malattia. Durante la cordocentesi, il sangue fetale dal cordone ombelicale viene prelevato per analisi sotto controllo ecografico per determinare il suo gruppo e rhesus, il livello di emoglobina e bilorubina, il numero di anticorpi sui globuli rossi e altri indicatori. Durante l'amniocentesi, una parte del liquido amniotico viene presa per l'analisi e viene determinata la sua composizione, da cui il feto è pronto per la vita intrauterina.

Sfortunatamente, questi metodi diagnostici possono portare a complicazioni, ma gli scienziati non hanno ancora escogitato altri metodi per identificare la gravità delle complicanze del conflitto di Rhesus. Con l'aiuto di loro, c'è una reale opportunità di prescrivere un trattamento e aiutare il bambino a rimanere in salute in modo tempestivo e senza trattamento, la malattia emolitica del feto porta alla morte del feto del bambino.

- Ritorna al sommario nella sezione Ostetricia

Gravidanza e gruppo sanguigno

Sentimenti e pragmatismo sono cose incompatibili: quando si incontrano due persone amorevoli, non è consuetudine essere interessati a un gruppo sanguigno. Come dimostra la pratica, sfortunatamente. L'ideale compatibilità psicologica e sessuale degli innamorati può essere guastata dall'incompatibilità del sangue.

Una gravidanza desiderata è la felicità dei coniugi. In preparazione al concepimento del primogenito, oltre alla transizione verso uno stile di vita sano, eliminando eventuali cattive abitudini, i futuri genitori devono determinare i gruppi sanguigni e i fattori Rh. Qui, i concetti di gravidanza e gruppo sanguigno per la nascita di un bambino sano sono ugualmente importanti. Il decorso positivo della gravidanza è influenzato dalla compatibilità su questa base dei genitori e dal fattore Rh della madre e del feto.

La consapevolezza dei problemi di compatibilità dei gruppi sanguigni durante la gravidanza aiuterà a prevenire possibili conseguenze negative. Il prelievo di sangue regolare in una donna incinta consente di identificare gli anticorpi in tempo e i farmaci aiuteranno a mantenere la salute del feto.

Compatibilità dei gruppi sanguigni in gravidanza

L'appartenenza a un determinato gruppo sanguigno in una persona inizia a formarsi anche nel periodo uterino. Dal momento del concepimento, il bambino riceve il sangue dei genitori in parti uguali. Innanzitutto, il bambino ha tutti e quattro i gruppi in percentuali diverse. In questo caso, il genitore domina e molto spesso il bambino riceve un gruppo di padre o madre.

La questione della compatibilità del sangue durante la gravidanza è di grande importanza non solo in termini di fattore Rh, ma anche nel gruppo. Riguarda le caratteristiche biochimiche del sangue di persone diverse, a causa delle differenze nella struttura delle sue proteine.

La gravidanza e il gruppo sanguigno non causano complicazioni nelle seguenti situazioni:

  • I partner hanno gli stessi gruppi;
  • La madre ha un quarto;
  • Il padre ha il primo gruppo.

I fattori Rh positivi e Rh negativi sono determinati dalla presenza o assenza di antigene D specifico sulla superficie dei globuli rossi. La presenza di questa proteina rende una persona Rh positiva. Se è assente, la persona ha un gruppo sanguigno Rh negativo.

Uno dei test eseguiti durante la gravidanza determina la compatibilità del fattore Rh della madre e del feto. In una donna con un gruppo sanguigno negativo, la gravidanza e la nascita di un bambino possono verificarsi con complicazioni.

Gruppo sanguigno negativo durante la gravidanza

Un gruppo sanguigno negativo durante la gravidanza non è sempre una minaccia per il feto.

  • In una situazione in cui il bambino con un gruppo sanguigno negativo ha anche un fattore Rh negativo, il sangue del feto e della madre sono simili, non si verificherà un conflitto;
  • In rari casi, quando un padre Rh positivo e una madre Rh negativo hanno un gruppo sanguigno Rh negativo, anche la gravidanza passerà senza complicazioni;
  • Se la madre ha un gruppo sanguigno positivo e il bambino è negativo, non ci saranno incompatibilità proteiche.

I problemi sorgono quando una madre Rh-negativa ha un feto con un gruppo positivo. Il sangue nel corpo di una donna può iniziare a produrre anticorpi per distruggere le proteine ​​estranee del bambino.

Se una donna Rh-negativa è incinta per la prima volta e prima non ha avuto aborto o aborto spontaneo, non preoccuparti. Il sangue nel corpo della madre non ha ancora incontrato globuli rossi estranei e non ha imparato a "combatterli".

Alle donne con un fattore Rhesus negativo viene eseguito un esame del sangue per determinare il contenuto di anticorpi. Si presta particolare attenzione alle donne in gravidanza con un gruppo sanguigno negativo in cui sono stati rilevati anticorpi.

La nomina tempestiva di un'iniezione di immunoglobulina anti-D, sicura sia per la madre che per il bambino, aiuta a prevenire un conflitto tra il sangue della madre e il feto..

Conflitto di gruppo sanguigno durante la gravidanza

Il conflitto di gruppi sanguigni durante la gravidanza è un problema tanto grave quanto il conflitto di rhesus. Questa situazione può verificarsi quando la madre e il nascituro hanno gruppi diversi..

Se una donna ha un gruppo sanguigno:

  • Il primo o il secondo - un conflitto è possibile con il frutto del terzo gruppo;
  • Il primo o il terzo - potrebbe esserci un conflitto con il secondo gruppo sanguigno nel bambino;
  • Il primo, il secondo o il terzo - un conflitto è probabile se il bambino ha un quarto gruppo.

La combinazione più pericolosa è quando una donna con il primo gruppo sanguigno porta un bambino con un secondo o un terzo. In questo caso, è molto probabile lo sviluppo della malattia emolitica nel neonato.

Il gruppo a rischio comprende donne che hanno un aborto o un aborto, hanno avuto una trasfusione di sangue, hanno già un bambino con un ritardo mentale o una malattia emolitica.

Lo sviluppo del conflitto immunologico di gruppo è possibile nelle coppie con le seguenti combinazioni di gruppi sanguigni:

  • Una donna con O (I) e un uomo A (II), B (III) o AB (IV);
  • Donna con A (II) e uomo B (III) o AB (IV);
  • Donna con B (III) e uomo A (II) o AB (IV).

La gravidanza e il gruppo sanguigno sono un problema importante a cui tutte le giovani coppie dovrebbero prestare attenzione prima di decidere di concepire un bambino. E se sei già incinta, non ritardare il viaggio alla clinica prenatale. La registrazione tempestiva aiuterà a identificare la probabilità di un rischio di conflitti per gruppo sanguigno e fattore Rh e diventerà la chiave per una gravidanza di successo.

Video da YouTube sull'argomento dell'articolo:

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Suggerimenti per le persone con un fattore Rhesus negativo

20 febbraio 2020, 19:49 ["Argomenti della settimana"]

Il sangue umano è diviso in 4 gruppi e 2 tipi di fattore Rh. Il gruppo più comune è il n. 2 e il rhesus positivo. Inoltre, tali informazioni sono state scoperte non molto tempo fa - 120 anni fa. Nel 1900, il medico austriaco K. Landsteiner venne a conoscenza dell'esistenza di vari tipi di sangue, per i quali ricevette il premio Nobel nel 1930. Ora questa scoperta salva milioni di vite ogni giorno.

Torniamo al punto principale. Se la maggior parte delle persone ha ancora almeno un concetto di gruppi sanguigni, non tutti conoscono il fattore Rh. In realtà, anche gli scienziati non sono stati in grado di capire perché il fattore sia necessario. Ma i dottori affermano che conoscere il gruppo e Rh è vitale. E c'è. Perché questa conoscenza consente ai medici di trasfondere i pazienti, salvando la vita.

Proponiamo di considerare 4 problemi principali utilizzando il materiale del nostro articolo. Le informazioni saranno utili per le persone con un fattore Rhesus negativo, poiché ci sono alcune caratteristiche del loro corpo di cui dovresti essere consapevole.

Cosa significa rhesus negativo?

Quale fattore rhesus è migliore?

  • Qual è il pericolo di rhesus negativo e cosa dovrebbero sapere le persone con questo tipo?
  • Caratteristiche del rhesus negativo nelle donne?
  • Fatti interessanti sul fattore ematico Rh negativo.

“Come mostrano le statistiche: il 40% delle persone della razza bianca ha un gruppo sanguigno positivo quando Rhesus negativo è inerente alle popolazioni asiatiche. Solo il 27% degli asiatici vive con un tipo positivo, il restante 73% vive con un gruppo sanguigno negativo. ".

“Il primo test di trasfusione di sangue fu condotto nel 1600. È stato un fallimento. Non sorprende, perché gli scienziati hanno preso liquidi dagli animali, cercando di salvare i loro pazienti. Ma, come Blundell, un ginecologo britannico, ha scoperto in seguito, tale trattamento è consentito solo con l'aiuto del sangue umano. Sebbene quattro dei suoi 10 pazienti che hanno ricevuto trasfusioni di sangue siano sopravvissuti, non si è fermato e ha fatto ulteriori ricerche..

Che cos'è un rhesus negativo?

Il sangue umano è costituito da cellule: globuli rossi, globuli bianchi, piastrine. C'è una proteina sulla superficie dei globuli rossi, è anche un antigene - questo è Rhesus. Ma potrebbe non esserlo. Le cellule che hanno proteine ​​sulla loro superficie sono positive e quelle che non ne hanno.

L'80-85% della popolazione mondiale vive con Rh positivo, il che semplifica notevolmente la loro vita. Perché se hai bisogno di una trasfusione di sangue, sarà sempre disponibile presso i centri di trattamento. Le persone con sangue negativo dovrebbero essere più prudenti riguardo alla propria salute, perché al mondo ce ne sono solo il 15%. Inoltre, c'è una caratteristica spaventosa dei pazienti con indicatori negativi. Con trasfusione di sangue positivo, il corpo può lanciare un attacco a una proteina sconosciuta. Ciò comporterà la morte o gravi complicazioni. Inoltre, dovresti prestare particolare attenzione alle donne in gravidanza. Le ragazze che hanno un feto con Rhesus opposto espongono se stesse e il bambino a un pericolo mortale. A causa di una reazione errata del corpo al feto con altri indicatori. È molto importante registrarsi e sottoporsi a consultazioni in corso con i medici.

Riportando dati accurati sul proprio sangue in situazioni di emergenza, le persone con Rhesus negativo hanno la possibilità di sopravvivere o di avere un bambino. Non conoscenza - può condurre alla morte del paziente se il laboratorio non ha il tempo di condurre un'analisi in situazioni critiche. Ti esortiamo a pianificare una gravidanza, a essere vigile in momenti di vita estremi e a informare i parenti di Rh negativo.

Rhesus negativo e positivo, come riconoscerlo?

In effetti, il rhesus è una proprietà del sangue e la sua analisi può essere eseguita utilizzando tsikliklon. Per questo, il tuo sangue viene prelevato, mescolato con un siero speciale e viene eseguita un'osservazione. I globuli rossi si uniscono - il sangue è positivo, no - negativo. Fare errori in questo studio è impossibile. Le lame hanno nuove attrezzature tecniche, il che significa che la chiarezza dell'esperimento è garantita. Ma è successo che il biomateriale ha perso le sue proprietà o gli stagisti inesperti hanno confuso i tappi di sughero. Inoltre, i pazienti con malattie dei reni, il fegato hanno un aumento del livello di proteine ​​e contribuisce alla distorsione dei risultati..

In ogni caso, avere un rhesus positivo è molto più piacevole e sicuro rispetto all'emocromo negativo.

Fattore Rh negativo fattore di sangue che un paziente dovrebbe conoscere?

Ricorda! Il fattore negativo non è né la frase né la morte. Questa è una caratteristica del tuo corpo con la quale puoi vivere pienamente come tutti gli altri. Ma ti consigliamo di familiarizzare con le 5 regole vincolanti. Aderendo a loro, proteggi la tua vita e salvi le vite degli altri. Si tratta di informazioni uniche, suggerimenti che non troverai in altre fonti, dal momento che abbiamo consultato il terapeuta Danilov. AVANTI CRISTO.

“Qualsiasi medico o medico di medicina generale può prescrivere una trasfusione di sangue e il rianimatore eseguirà la procedura. Chiedo e consiglio alle persone con Rh negativo di venire a donare sangue. Questo è molto importante per i pazienti con un fattore negativo nei guai. Molti vengono in uno stato inconscio, il più delle volte non c'è semplicemente abbastanza tempo per chiarire il gruppo sanguigno. Pertanto, non è la prima volta che penso che il tuo gruppo sanguigno debba essere indicato quasi nel passaporto e, in caso contrario, i tatuaggi ora sono pertinenti ".

Lo specialista ha condiviso la sua visione di assicurare la vita e di indicare il medico al suo gruppo se sei incosciente:

    tatuaggi Questo è un fenomeno popolare sui corpi di molti giovani. Pertanto, perché non decorare la tua mano, il polso con un'indicazione piccola e comprensibile che hai un raro gruppo sanguigno e rhesus. Questo metodo è diventato comune all'estero e se batti un tatuaggio, lascia che porti non solo bellezza, ma anche beneficio.

Dona il sangue se non hai malattie infettive e disegni appena eliminati sul corpo. Il sangue di una persona con un gruppo negativo salverà una sola vita. Avere l'opportunità di fare una simile azione.

Amici e parenti dovrebbero conoscere la rarità del tuo caso. Avvertili perché sono le prime persone in grado di fornire al medico informazioni precise sulla vittima..

Braccialetti, catene, pendenti con incisioni, possono anche avvisare il medico dell'unicità della composizione del tuo sangue. Prendi un braccialetto di metallo e incidi.

Vigilanza e cautela. Consigli banali ma validi: fai attenzione e dai un chiaro resoconto delle tue azioni, in modo da non cadere sotto il coltello chirurgico.

Qual è il fattore Rh negativo negativo nelle donne

Un gruppo sanguigno negativo nelle donne è in realtà un caso difficile, può portare una serie di inconvenienti e pericoli quando si pianifica una gravidanza. Se due organismi Rhesus opposti si incontrano nel suo corpo, si verificherà un conflitto Rhesus. Questo processo inizia al 3 ° mese di gravidanza, quando il feto trasmette i suoi globuli rossi al sangue della madre. Possibile esito fatale del feto o della madre. Rhesus negativo nelle donne potrebbe non influenzare il feto durante la prima gravidanza, perché il corpo non secerne abbastanza anticorpi, ma in futuro dovresti stare attento e consultare un medico. Donne in gravidanza di partner con lo stesso gruppo sanguigno (negativo): non c'è nulla da temere.

Inoltre, si può effettuare la profilassi e dimenticare la paura e l'ansia. Per questo, i medici prescrivono farmaci speciali per i fattori del sangue. Uno di questi è l'immunoglobulina. Il farmaco distruggerà gli anticorpi con Rh positivo e non permetterà loro di toccare un globulo rosso.

Prescrivere un farmaco, concentrandosi su:

  • 27-28 settimane di gestazione.
  • Dopo la nascita di un bambino con un fattore Rhesus positivo.
  • Dopo il taglio cesareo.
  • Con una trasfusione di sangue per le donne.
  • Se l'addome viene ferito durante la gravidanza.

A volte, le donne vanno in ospedale e trascorrono lì da 3 mesi di gravidanza a 9 sotto stretto controllo. Questo viene fatto al fine di proteggere la madre e il feto dalla collisione dei loro fattori. O quando gli anticorpi della mamma erano già sviluppati contro i globuli rossi del bambino.

Sangue negativo di Rhesus, fatti interessanti:

  • Scienziati cechi hanno condotto ricerche e concluso. Gli uomini con rhesus negativo spesso soffrono di disturbi mentali, allergie.
  • Il ricercatore americano Brad Steiger ha trovato i risultati di recenti analisi di ematologi. Aveva una domanda: “un uomo discende da una scimmia, tutti i primati hanno Rh positivo, perché ci sono persone con un negativo? Davvero i loro antenati erano una ragione soprannaturale? ".

Da chiunque veniamo, ma per conoscere il tuo corpo e le sue caratteristiche è necessario. Pertanto, se non conosci il tuo rhesus, chiedi ai tuoi genitori di questo o fai un'analisi clinica. Aiuta e dona sangue, perché non ci sono molte persone sane Rh-negative e la domanda per il loro sangue è molto alta.

Sostienici: l'unica fonte di ragione in questo momento difficile

In che modo la compatibilità dei gruppi sanguigni dei genitori influisce sul concepimento di un bambino e sul corso della gravidanza?

Valutare la compatibilità dei partner sanguigni è il criterio più importante che determina il rischio di sviluppo patologico del feto. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata a questo punto nella pianificazione. L'incompatibilità può influire negativamente sullo sviluppo fetale. Per prevenire il rischio di complicanze, è necessario valutare la compatibilità dei gruppi sanguigni (antigeni) dei futuri genitori.

La combinazione di antigeni di futuri genitori

La formazione del gruppo avviene a 15 settimane. La questione se il sangue dei genitori influenzi lo sviluppo favorevole del feto è molto rilevante. A causa di alcune combinazioni, è possibile l'incompatibilità immunologica. I processi patologici sono esclusi con 1 gruppo in un uomo, 4 in una donna e con gli stessi gruppi.

Possibili problemi di gravidanza

Condurre un esame completo prima del concepimento può ridurre significativamente il rischio di fenomeni negativi. Un approccio responsabile è quello di verificare la compatibilità del sangue dei partner per il concepimento.

La compatibilità è determinata dal sangue della mamma:

  • Il primo. Il bambino si sviluppa normalmente. Con 2, 3 o 4 gruppi, un uomo ha un conflitto che non provoca patologia fetale.
  • Il secondo. L'incompatibilità del sangue nella madre e nel bambino si verifica quando il padre ha 3 o 4 gruppi. Grande compatibilità con il resto.
  • Il terzo. La gravidanza procederà in sicurezza con i gruppi 1 e 3 del padre, con altre possibili deviazioni.
  • Il quarto. Massima compatibilità con il 4 ° gruppo negli uomini. In altri casi, c'è un conflitto immunologico.

Le informazioni sono puramente indicative e non significano una probabilità del 100% di insorgenza di anomalie nel feto. Il futuro genitore dovrebbe valutare i rischi e condurre una serie di esami supplementari. La terapia è necessaria quando vengono rilevati anticorpi protettivi nel sangue della madre.

Particolare attenzione è richiesta se la proteina nei globuli rossi è presente solo negli uomini o viceversa nelle donne. È importante verificare la compatibilità prima del concepimento previsto. Con il rilevamento tempestivo degli anticorpi, il medico prescriverà una terapia che contribuirà al portamento sicuro del bambino.

Positivo

La minaccia di patologie è assente con Rhesus positivo nella madre e negativo nel padre, nonché positivo in entrambi. Se un bambino sviluppa un gruppo sanguigno negativo, viene escluso un conflitto con la madre.

Negativo

La minaccia di sviluppo patologico dell'embrione è esclusa con un gruppo sanguigno negativo in entrambi i genitori. Se la madre è negativa e il bambino ha Rhesus positivo, si sviluppa il conflitto di Rhesus. Il corpo femminile produce attivamente anticorpi speciali che possono uccidere un bambino.

Quali partner sono compatibili?

La tabella contiene i dati sui gruppi sanguigni e la loro compatibilità per il concepimento, possibili patologie dello sviluppo del bambino, la probabilità di conflitto Rh in diversi gruppi sanguigni tra i genitori.

Padre del gruppo sanguignoIl gruppo sanguigno della mammaProbabilità di compatibilità
PrimoPrimoEccellente compatibilità.
PrimoSecondoEccellente compatibilità.
PrimoTerzoEccellente compatibilità.
PrimoIl quartoEccellente compatibilità.
SecondoPrimo80% - Conflitto di Rhesus, patologia della gravidanza.
SecondoSecondoEccellente compatibilità.
SecondoTerzo70% - Conflitto di Rhesus, 50% - parto prematuro.
SecondoIl quartoEccellente compatibilità.
TerzoPrimo40% - aborto spontaneo, patologia della gravidanza 80% - conflitto Rhesus.
TerzoSecondo60%: patologie che minacciano la vita del bambino.
TerzoTerzoEccellente compatibilità.
TerzoIl quartoEccellente compatibilità.
Il quartoPrimoCirca il 100% - Conflitto Rh, gravi patologie fetali.
Il quartoSecondo40% - Conflitto di Rhesus, patologia della gravidanza.
Il quartoTerzo40% - Conflitto di Rhesus, patologia della gravidanza.
Il quartoIl quartoEccellente compatibilità.

Quali sono incompatibili?

Nel processo di pianificazione, va notato che il terzo gruppo positivo negli uomini ha un'eccellente compatibilità con 3 e 4 donne. La combinazione con 1 gruppo di positivi o negativi può causare lievi complicazioni. 4 gruppi di uomini sono compatibili solo con un gruppo simile di donne. Con altri gruppi, può verificarsi incompatibilità dei partner, che si esprime nello sviluppo di gravi patologie nel feto.

Un conflitto di gruppi sanguigni si verifica nei seguenti casi:

  • in una donna 1 o 3, in un feto 2,
  • nella materia 1 o 2, nel feto 3,
  • in una donna 1-3, in un bambino 4.

In alcuni casi, esiste una minaccia di sviluppo di un conflitto di gruppo:

  • madre 1, padre 2, 3 o 4,
  • donna 2, uomo 3 o 4,
  • mamma 3, padre 2 o 4.

Il più pericoloso è la combinazione di 1 gruppo sanguigno di una donna con 4 gruppi di un uomo.

Per un bambino, questo minaccia lo sviluppo di una serie di malattie:

  • autismo,
  • sindrome di Down,
  • difetti di nascita,
  • ritardo generale nello sviluppo mentale e fisico.

Con questa combinazione, le complicazioni non possono essere prevenute, ma con l'aiuto della terapia, il loro grado può essere ridotto. Inoltre, la compatibilità del 2 ° gruppo del padre con 1 o 3 madri è bassa. Ciò provoca una gravidanza grave, ma non compromette la salute del bambino.

La minaccia di aborto spontaneo e parto prematuro è presente nel gruppo 4 di entrambi gli uomini e 3 nelle donne. Ma anche una gravidanza grave non influisce negativamente sulla salute del bambino. Una completa mancanza di rischio di conflitto con gli stessi gruppi nei genitori.

In che modo il fattore Rhesus influenza la gravidanza??

Lo stato di salute della donna non cambia; dopo l'esame, il medico non trova patologie. Se il conflitto di Rhesus influisce sullo sviluppo dell'embrione dipende dal rhesus che ha la donna e se la sua diagnosi precoce è importante. Con un feto positivo si sviluppa senza deviazioni, quindi la gravidanza procede comodamente. Ciò è dovuto al fatto che il corpo produce anticorpi IgG protettivi, considerando l'embrione un oggetto estraneo.

Il conflitto con un rhesus negativo in una donna può portare a rigetto fetale e parto prematuro sullo sfondo della patologia emolitica nel feto.

La gravità della malattia può essere diversa: dall'ittero lieve all'interruzione degli organi interni. Con la patologia, la morte fetale è possibile per un periodo di 20-30 settimane.

Probabilità di conflitto di Rhesus

La tabella di compatibilità dei fattori Rh dei partner aiuterà a valutare il rischio di comparsa di patologie nel feto.

Fattore Rhesus del padreFattore Rh della madreFattore di resus del bambinoPrevisione dei conflitti (%)
+++0%
+,50% (+) o 50% (-)cinquanta%
++50% (+) o 50% (-)cinquanta%
+,,0%

Conseguenze e soluzioni

Il conflitto di Rhesus si sviluppa a causa dello sviluppo da parte del corpo di una donna di corpi protettivi. Di conseguenza, si forma una patologia emolitica del neonato, che può manifestarsi in tre forme:

  1. Icteric. Viene rilevato nell'88% dei casi. La pelle del bambino è caratterizzata da una tinta arancione, che poi diventa giallo pallido. Sintomi: debolezza muscolare, gonfiore della fontanella, milza ingrossata, tensione dei muscoli occipitali, tremore, polso 100 battiti al minuto. La conseguenza può essere un malfunzionamento del sistema nervoso centrale: paralisi cerebrale, paralisi, paresi o sviluppo generale ritardato.
  2. Anemici. Si verifica nel 10% dei casi. A causa della sintesi di anticorpi da parte del corpo della donna incinta, il livello di emoglobina nel sangue diminuisce, causando anemia. Sintomi: letargia, pallore della pelle e delle mucose, ingrossamento del fegato e della milza. Questa forma di patologia non porta allo sviluppo di gravi malattie nel bambino..
  3. Edematosa. Si trova nel 2% dei casi, ma è la forma più pericolosa. Sintomi: gonfiore degli arti e del tronco, pallore della pelle, un forte aumento del fegato e della milza. Ciò porta a conseguenze irreversibili. Un bambino muore o diventa disabile.

Se il rischio di complicanze è elevato, una donna ha bisogno di cure mediche per prevenire la minaccia di aborto spontaneo. La terapia comprende una serie di misure: test, esami e misure preventive.

Ad un periodo di 27-30 settimane, a una donna viene prescritto un ciclo di iniezioni di immunoglobuline per bloccare parzialmente gli anticorpi, il che garantisce un comodo sviluppo del feto. La procedura indebolisce l'immunità di una donna, quindi sarà difficile per il corpo far fronte anche a un lieve raffreddore.

La plasmaferosi viene anche eseguita per sopprimere gli anticorpi e sostituirli con soluzione salina o vitamine. La procedura è prescritta nei seguenti passaggi:

  • pianificazione della gravidanza,
  • identificazione del conflitto di Rhesus,
  • un significativo aumento della concentrazione di anticorpi nel sangue in qualsiasi momento.

Nei casi più gravi, non è possibile rinunciare alla trasfusione. La procedura viene eseguita per un periodo di 22 settimane e consiste nella trasfusione attraverso la vena ombelicale del sangue donato con caratteristiche simili a quella di un feto. Questo aiuta a prevenire l'aborto spontaneo. La procedura è indicata quando si diagnostica una donna con polidramnios, con ispessimento della placenta e delle vene del cordone ombelicale. La trasfusione è necessaria se l'ecografia rileva un aumento significativo del fegato fetale.

Tabella per la determinazione dell'antigene fetale

La necessità di determinare il gruppo sanguigno del nascituro è dovuta a una valutazione del rischio di sviluppo patologico intrauterino. La tabella mostra tutte le opzioni per ereditare un gruppo sanguigno da un bambino.

Madre + PadrePossibili gruppi sanguigni in un bambino (in%)
1 + 11 (100%)
1 + 21 (50%)2 (50%)
1 + 31 (50%)3 (50%)
1 + 42 (50%)III (50%)
2 + 21 (25%)II (75%)
2 + 31 (25%)II (25%)III (25%)IV (25%)
2 + 4II (50%)III (25%)IV (25%)
3 + 3I (25%)III (75%)
3 + 4I (25%)III (50%)IV (25%)
4 + 4II (25%)III (25%)IV (50%)

Conoscere la compatibilità del sangue in base alle diverse caratteristiche elimina il rischio di gravi complicanze, alcune delle quali non sono compatibili con la vita del bambino. Questo problema dovrebbe essere considerato prima della gravidanza. Pertanto, sarà possibile prevenire l'aborto, la gravidanza dolorosa e lo sviluppo di difetti nel neonato.

I moderni metodi di ricerca, prevenzione e trattamento possono aumentare le possibilità di avere un bambino sano con sangue incompatibile nei futuri genitori.

Tabella di compatibilità del gruppo sanguigno

Un diagramma di compatibilità del sangue per concepire un bambino sono informazioni che determinano la probabilità di un conflitto Rh in una futura madre. Se il rischio è elevato, alle donne in gravidanza vengono prescritti farmaci per prevenire possibili problemi.

Che cos'è un fattore rhesus, come è associato a un gruppo sanguigno

Esistono quattro gruppi sanguigni: O (I), A (I I), B (I I I), AB (IV). Il gruppo sanguigno è ereditato dal bambino dai genitori, è invariato per tutta la vita.

Alla descrizione del gruppo sanguigno, viene sempre aggiunto negativo o positivo. Cosa significa:

  1. Il plasma sanguigno contiene o non contiene un antigene specifico.
  2. Se questo antigene è nel sangue, significa che una persona ha un fattore Rh positivo.
  3. Se questo antigene non è nel sangue, significa che una persona ha un fattore Rh negativo.

Il bambino eredita il fattore Rh dai suoi genitori.

Compatibilità trasfusionale

Se una persona ha bisogno di una trasfusione, è importante sapere quale gruppo sanguigno è adatto a lui e quale non lo è.

Descrizione dei gruppi sanguigni:

Il primo gruppo O (I) è universale. Il primo gruppo sanguigno con un fattore Rh positivo è adatto per la trasfusione in tutti gli altri gruppi. Se il proprietario di questo gruppo ha bisogno di sangue, solo il sangue del suo gruppo gli andrà bene..

Il secondo gruppo A (I I) - adatto per trasfusioni alle persone con il secondo e il quarto gruppo. Il proprietario di questo gruppo viene trasferito solo al proprio gruppo o al primo.

Il terzo gruppo B (I I I) - adatto per trasfusioni alle persone con il secondo e il quarto gruppo. Il proprietario di tale sangue viene trasferito solo al suo gruppo e al primo.

Quarto gruppo AB (IV) - adatto per trasfusioni solo a persone dello stesso quarto gruppo. Il proprietario di questo gruppo viene trasfuso con tutti i gruppi sanguigni.

Tabella riassuntiva generale della compatibilità dei gruppi sanguigni durante la trasfusione (escluso il fattore Rh):

Gruppo sanguignoGruppi che
trasfusione di sangue consentita
Gruppi da cui
trasfusione di sangue consentita
O (I)O, A, B, ABO
A (II)A, ABO a
B (III)B, ABO b
AB (IV)AbO, A, B, AB

Quando la trasfusione di sangue, è importante considerare il fattore Rh. Non tutte le persone dello stesso gruppo si scambiano donazioni.

Tabella di compatibilità dei gruppi sanguigni con un fattore Rhesus (per trasfusione):

Prende sangue

(destinatario)Dona sangue (donatore)O (I)-O (I)+A (II)-A (II)+B (III)-B (III)+AB (IV)-AB (IV)+O (I)-+O (I)+++A (II)-++A (II)+++++B (III)-++B (III)+++++AB (IV)-++++AB (IV)+++++++++

Conflitto di Rhesus durante il concepimento e la gravidanza

Il conflitto di Rhesus è una condizione in cui il sistema immunitario della madre percepisce il nascituro come un corpo alieno, dal quale cerca di liberarsi.

Nel conflitto Rh, la risposta immunitaria della madre minaccia la salute e la vita del bambino. Durante la prima gravidanza, la probabilità di un tale conflitto è bassa, perché il corpo della madre sta conoscendo solo gli anticorpi del sangue del bambino. Ma nelle gravidanze successive, la probabilità di un conflitto tra madre e feto aumenta notevolmente.

Per capire se esiste il pericolo di sviluppare un conflitto di Rhesus, è sufficiente fare un'analisi per determinare il gruppo sanguigno con il fattore Rh di madre e padre.

Ecco come la tabella di compatibilità del fattore Rh guarda al concepimento (tiene conto del sangue di padre e madre):

Fattore Rhesus del padreFattore Rh della madreProbabilità di conflitto
++no
+-Probabilità del 50% di conflitto tra Rhesus
-+no
--no

Un bambino eredita Rhesus dai suoi genitori. La possibilità di sviluppare un conflitto di Rhesus si nota in un solo caso: quando la madre ha sangue con un Rhesus negativo e il padre ha un Rhesus positivo.

Se la mamma ha sangue negativo e papà ha sangue positivo, ci sono diversi scenari:

  • il bambino eredita Rhesus negativo dalla madre - non c'è conflitto;
  • il bambino eredita Rhesus positivo dal papa - c'è una possibilità di conflitto, durante la prima gravidanza è basso, perché il corpo della madre non è ancora riuscito a raccogliere abbastanza informazioni;
  • se, durante la gravidanza successiva, il bambino eredita un Rhesus positivo dal papa, la probabilità di sviluppare un conflitto del sistema madre-feto aumenta drammaticamente.

Il conflitto di Rhesus non si sviluppa così spesso. Ma il plasma Rh-positivo del feto è una potenziale minaccia per una donna incinta con plasma Rh-negativo. Nei casi più gravi, il conflitto Rh porta alla malattia emolitica del neonato o all'aborto.

Le conseguenze del conflitto di Rhesus

Quando si sviluppa un conflitto Rhesus, nel feto si notano anemia e successiva ipossia. I globuli rossi che trasportano ossigeno muoiono sotto l'influenza di anticorpi materni. Più il corpo della madre produce anticorpi, peggiori sono le conseguenze. In situazioni critiche, viene presa una decisione sulla consegna prematura o sulla trasfusione di sangue immediatamente dopo la nascita.

Come prevenire lo sviluppo del conflitto di Rhesus

Per prevenire il conflitto di rhesus, alle mamme con rhesus negativo vengono somministrate iniezioni intramuscolari di immunoglobuline.

Quando metti immunoglobulina:

  • nei primi tre giorni dopo la nascita (per prevenire il conflitto Rh durante la prossima gravidanza);
  • se esiste un alto rischio di sviluppare una risposta immunitaria nella madre (ad esempio, con lesioni all'addome, biopsia corionica);
  • se la gravidanza è interrotta;
  • a 28 e 34 settimane di gestazione.

Il gruppo sanguigno influisce sul concepimento di un bambino

Solo il fattore Rhesus influenza il concepimento di un bambino e il corso della gravidanza. Il gruppo sanguigno non ha nulla a che fare con questo.

Prova di questo fatto: un'analisi medica obbligatoria per il fattore Rh durante la gravidanza. Se la madre ha Rh positivo, non sono necessari ulteriori test, indipendentemente dal gruppo sanguigno che ha.

Azioni del ginecologo se la madre ha un Rhesus negativo:

  1. Chiedi di portare l'esame del sangue del padre.
  2. Se anche il sangue di papà è negativo, va tutto bene.
  3. Se papà risulta essere Rh positivo, il ginecologo scopre che tipo di gravidanza è nel conto, se ci fosse qualche interruzione di gravidanza prima di questo.
  4. Il medico spiega la situazione e informa la futura mamma della possibilità di introdurre immunoglobuline per prevenire il possibile sviluppo di un conflitto di Rhesus.

Tabella di compatibilità completa generale per la gravidanza dei gruppi sanguigni dei genitori, tenendo conto dei fattori Rh di padre e madre:

Padre del gruppo sanguignoGruppo sanguigno materno
O (I)-O (I)+A (II)-A (II)+B (III)-B (III)+AB (IV)-AB (IV)+
O (I)-
O (I)+il conflitto è possibileil conflitto è possibileil conflitto è possibileil conflitto è possibile
A (II)-
A (II)+il conflitto è possibileil conflitto è possibileil conflitto è possibileil conflitto è possibile
B (III)-
B (III)+il conflitto è possibileil conflitto è possibileil conflitto è possibileil conflitto è possibile
AB (IV)-
AB (IV)+il conflitto è possibileil conflitto è possibileil conflitto è possibileil conflitto è possibile

Conclusione

Quando i genitori pianificano il rifornimento in famiglia, è importante che ricordino che il gruppo sanguigno non influisce sul successo del concepimento. La questione della compatibilità e del possibile sviluppo di complicanze durante la gravidanza è influenzata solo dal fattore Rh della madre. Le donne con Rh negativo sono a rischio.

Se la futura madre ha un fattore Rh negativo e anche il futuro papà - nessun problema.

Se la futura madre ha un Rhesus negativo e il futuro padre ha un positivo, i medici aiutano a far fronte alla situazione. Monitorano attentamente il corso della gravidanza, se necessario, prescrivono iniezioni di immunoglobuline, che evitano lo sviluppo di un conflitto di Rhesus e rendono un bambino sano.

Nemici di sangue. Gravidanza e conflitto di Rhesus

Fattore Rh negativo in una donna incinta, conflitto Rh

La maggior parte di noi quasi non ha dovuto pensare a quale sia il fattore Rh. Ciò non sorprende: nella vita ordinaria, la sua presenza o assenza non comporta conseguenze dolorose. Questo problema diventa rilevante solo quando si tratta di gravidanza.

Il fattore Rh è una proteina (o antigene Rh) che si trova sulla superficie dei globuli rossi - globuli rossi nell'uomo. Fu scoperto per la prima volta nelle scimmie rhesus, da cui prese il nome. Gli scienziati sono stati in grado di rilevare il fattore Rh circa 70 anni fa. La loro scoperta ha contribuito a determinare che alcune persone hanno lo stesso fattore Rh e, di conseguenza, sono Rh positivi. In un'altra parte dell'umanità, il fattore Rh non è stato trovato; tali persone sono considerate Rh negative.

Il fattore Rh è ereditato come carattere forte, dominante. Ecco perché la maggior parte delle persone (circa l'85%) ce l'ha. Il sangue di queste persone è Rh-positivo. Il restante 15% non ce l'ha - hanno sangue Rh negativo. Pertanto, il sangue Rh positivo indica la presenza di una proteina Rh (o fattore Rh) e il sangue Rh negativo indica l'assenza di questo fattore.

Il fattore Rh negativo non è percepito da una persona nella vita ordinaria. Tuttavia, durante la gravidanza, la mancata corrispondenza tra Rhesus e la madre e il feto può causare il cosiddetto conflitto di Rhesus.

Possibile rischio
Padre RhesusMadre RhesusRhesus babyProbabilità di conflitto
un vantaggioun vantaggio75% in più, 25% in menoNo
un vantaggiomeno50% più o 50% menocinquanta%
menoun vantaggio50% più o 50% menoNo
menomenomenoNo

Conflitto: di chi è la colpa?

La sensibilizzazione Rhesus (conflitto di Rhesus) è lo sviluppo nel corpo di una madre Rhesus negativa di anticorpi verso gli antigeni del sistema del feto Rh, cioè verso una proteina situata sui globuli rossi di un bambino.

Un problema può sorgere solo se la futura mamma è Rh-negativa, cioè il fattore Rh è assente nel suo sangue, e il futuro padre è Rh-positivo (il fattore Rh è determinato nel suo sangue), quindi il bambino può ereditare Rhesus da lui affiliazione. Pertanto, il bambino, come suo padre, sarà Rh-positivo (il fattore Rh si formerà nel suo sangue). La formazione dell'affiliazione rhesus del bambino è completata dall'ottava settimana di gravidanza.

Si scopre che la futura mamma porta il suo bambino, che differisce da lei per la presenza di un fattore Rh nel sangue, mentre lei stessa non ha questo fattore Rh. Il sistema immunitario della madre riconosce una proteina estranea - il fattore Rh del bambino - e inizia a combatterla. La lotta contro il "nemico" si svolge come segue: il corpo della madre secerne anticorpi Rh, che iniziano ad attaccare i globuli rossi fetali.

I risultati di questa lotta possono essere deplorevoli. I globuli rossi (globuli rossi) nel sangue del feto vengono distrutti e muoiono. Di conseguenza, il numero totale di globuli rossi diminuisce e sviluppa anemia (anemia). I globuli rossi fetali distrutti secernono la bilirubina - una sostanza che è una tossina per il bambino. Circolando nel sangue del bambino, la bilirubina lo avvelena e paralizza il lavoro degli organi vitali del corpo del bambino. Questa condizione è chiamata malattia emolitica del feto. Senza un trattamento specifico e tempestivo, il feto può morire, quindi un sospetto dello sviluppo di un conflitto di Rhesus è un'indicazione per il ricovero in una clinica specializzata.

È importante capire che tali gravi complicazioni della gravidanza come il conflitto Rhesus e la malattia emolitica del bambino si verificano solo in un caso - se il futuro bambino ha una madre Rh negativa e un padre Rhesus positivo. Ma anche con un papà Rh positivo, è molto possibile (fino al 50% di probabilità) che il bambino sia Rh negativo, come sua madre, e non affronti complicazioni!

In tutti gli altri casi:

  • padre e madre sono rhesus positivi,
  • padre e madre sono rhesus negativi,
  • il padre è Rh-negativo, la madre è Rh-positivo - lo sviluppo del conflitto Rhesus e della malattia emolitica del feto è impossibile.

Devo dire che anche nel caso dello sviluppo di un bambino Rh positivo, la madre Rh negativo non sviluppa necessariamente un conflitto Rhesus, cioè non sempre in questo caso si formeranno anticorpi contro i globuli rossi fetali nel corpo materno. In una donna Rh-negativa che è rimasta incinta per la prima volta nella sua vita, il rischio di sviluppare un conflitto di Rhesus è solo del 10%. In assenza di complicanze (formazione di anticorpi) nella prima gravidanza, lo stesso grado di rischio (10%) persiste nella gravidanza successiva.

Anche se gli anticorpi Rh vengono rilevati nel sangue di una donna incinta, ciò non significa un rischio del 100% di malattia fetale, perché le briciole hanno così tanti difensori. Nel sangue della futura mamma, nelle acque che circondano il bambino e, naturalmente, nell'organo principale della gravidanza - la placenta - ci sono filtri biologici speciali. Questi filtri bloccano gli anticorpi Rh, ritardandoli e non trasmettendoli al bambino. Tuttavia, l'efficacia di tale protezione dipende in gran parte dallo stato generale di salute della donna incinta e dal corso della gravidanza. Sfortunatamente, le malattie croniche della donna incinta (principalmente le infezioni) e le complicanze della gravidanza (interruzione minacciata, tossicosi, distacco parziale della placenta) riducono l'efficacia della difesa e aumentano il rischio di sviluppare un conflitto Rhesus. Normalmente, durante la gravidanza, una quantità insignificante di sangue fetale entra nel flusso sanguigno del feto, insufficiente per la sensibilizzazione, tuttavia, in presenza di secrezioni di sangue, ipertensione arteriosa, manipolazioni ostetriche e interventi intrauterini, aumenta la quantità di sangue fetale che entra nel flusso sanguigno della donna. Quindi, condurre studi invasivi durante la gravidanza (tecniche che includono la micropuntura della vescica fetale e il campionamento di cellule fetali, cordone ombelicale, acqua fetale della placenta) aumenta il rischio di sviluppare conflitto Rh e malattia emolitica fetale. Inoltre, una grande quantità di sangue entra nel flusso sanguigno di una donna con aborto artificiale o spontaneo e taglio cesareo.

Gli anticorpi Rhesus in una donna che non ha un fattore Rhesus nel sangue possono formarsi durante l'interruzione della gravidanza: aborto spontaneo (aborto spontaneo), aborto medico e sviluppo di una gravidanza extrauterina. L'incidenza di anticorpi in vari tipi di aborto è di circa il 3%. Questi anticorpi circolano nel sangue di una donna per tutta la vita e possono causare un conflitto Rhesus durante la sua prossima gravidanza, anche dopo molti anni. Di conseguenza, la prossima gravidanza può causare malattia emolitica del feto o aborto spontaneo.

Tutte le future mamme dovrebbero ricordare l'importanza di preservare la loro prima gravidanza con un fattore Rh negativo. Quando si considera se interrompere la prima gravidanza, pensare a possibili complicanze, alla gravità della malattia emolitica, alla complessità del suo trattamento, all'aborto spontaneo durante le successive gravidanze e al grande rischio di mancanza di figli! Forse questo sarà un argomento pesante a favore di preservare la gravidanza, aiutare a preservare la salute del nascituro e darti felicità.

Prevenzione dei conflitti di Rhesus

Quando pianifichi una gravidanza, dovresti, tra le altre cose, stabilire il tuo gruppo sanguigno e l'affiliazione Rhesus. Nel caso in cui il fattore Rh non venga rilevato (cioè la futura mamma è Rh negativo), è necessario stabilire il fattore Rh del futuro padre. In ogni caso, dovresti registrarti entro e non oltre 7-8 settimane di gravidanza - questo ti consente di iniziare a esaminare la futura mamma in modo tempestivo e prevenire lo sviluppo di molte complicazioni.

Immediatamente dopo la registrazione nella clinica prenatale, a una futura mamma Rh negativa verrà prescritto un esame del sangue speciale. Questa è un'analisi per rilevare gli anticorpi Rh nel loro sangue e la loro quantità, o il titolo anticorpale. Se non vengono rilevati anticorpi, la prossima volta che il sangue per gli anticorpi viene testato tra le settimane 18-20, quindi mensilmente. In assenza di anticorpi Rh e il successo dello sviluppo della gravidanza a 28 settimane, a una donna viene iniettato un farmaco speciale che impedisce la produzione di anticorpi nel sangue di una madre Rh negativa. Questo farmaco si chiama immunoglobulina anti-Rhesus. Dopo la somministrazione del farmaco, il sangue per gli anticorpi non viene più testato.

Se vengono rilevati anticorpi o la gravidanza viene ripetuta, dopo il completamento delle gravidanze precedenti non è stata somministrata immunoglobulina anti-Rhesus, si sono verificati aborti spontanei o aborti medici o sono nati bambini Rh positivi - gli anticorpi sono regolarmente determinati mensilmente fino alla 32a settimana di gravidanza. Dalla 32a alla 35a settimana di gravidanza, questa analisi viene già eseguita due volte, e dopo la 35a settimana, il sangue viene controllato per individuare gli anticorpi una volta alla settimana, fino alla nascita. Quando compaiono gli anticorpi, viene determinato il loro titolo.

Se vengono rilevati anticorpi Rh in qualsiasi fase della gravidanza, la futura mamma viene inviata per un esame in una clinica specializzata nel problema del conflitto Rh. Se gli anticorpi non vengono rilevati, la donna incinta continua ad essere osservata nella solita clinica prenatale, ripetendo regolarmente il test anticorpale.

Dopo la nascita del bambino e l'intersezione del cordone ombelicale, il sangue cordonale viene raccolto direttamente nella sala parto per determinare il fattore Rh del bambino. Se il neonato, come sua madre, è Rh-negativo, non vi è alcun rischio per lo sviluppo della malattia emolitica. Nel caso in cui il bambino abbia ereditato Rhesus positivo dal papa, un'altra dose di immunoglobulina viene somministrata al genitore. Ciò garantisce la prevenzione del conflitto Rh nella prossima gravidanza. Il farmaco richiesto per questa procedura viene somministrato entro 48 ore dalla nascita. Questo farmaco dovrebbe essere in tutti gli ospedali; viene somministrato a tutte le donne Rh-negative in cui non sono stati rilevati anticorpi al momento del parto. Ma se sai che probabilmente avrai bisogno dell'introduzione dell'immunoglobulina, allora è meglio chiedere in anticipo se c'è un farmaco in ospedale dove stai per partorire. Dopo il parto, devi chiederti quale fattore Rh ha il tuo bambino e, se è positivo, ti è stata somministrata l'immunoglobulina? È meglio se questo viene fatto nel blocco delle nascite, nelle prime 2 ore dopo il parto.

Una donna Rh-negativa senza fenomeni di sensibilizzazione (identificazione di anticorpi che indicano l'insorgenza di un conflitto di Rhesus) può partorire in un normale ospedale di maternità che non è specializzato nella gestione della gravidanza e del parto nel conflitto di Rh.

Come sconfiggere la malattia emolitica?

Se viene rilevata una malattia emolitica del feto (un aumento del numero di anticorpi nel sangue), la donna incinta viene ricoverata nel dipartimento di patologia di un ospedale specializzato in maternità. Un ulteriore esame viene effettuato in ospedale. La condizione del feto viene valutata mediante ultrasuoni, dopplerometria e cardiotocografia. Questi studi aiutano anche a identificare i primi segni del conflitto di Rhesus. Come risultato dell'attacco iniziale di anticorpi materni, si verifica un ispessimento della placenta, la quantità di acqua fetale aumenta, il fegato e la milza del bambino aumentano di dimensioni. Tali manifestazioni del conflitto rhesus sono facilmente rilevabili mediante ultrasuoni.

Altri due studi - dopplerometria e CTG - consentono di eseguire una valutazione funzionale delle condizioni del bambino, in altre parole, per monitorare il suo benessere. Lo studio Doppler è un tipo di ultrasuono, in cui viene determinato il livello del flusso sanguigno nelle arterie uterine, nei vasi della placenta e del cordone ombelicale. La sua crescita e sviluppo dipende dalla circolazione sanguigna tra la madre e il bambino, perché con il sangue il feto riceve ossigeno e sostanze nutritive. Con lo sviluppo del conflitto di Rhesus, il flusso sanguigno della placenta peggiora.

CTG, o cardiomonitoraggio fetale, è uno studio hardware che consente di tenere traccia e registrare la frequenza cardiaca fetale (FC) su un nastro speciale. I toni del cuore delle briciole sono l'indicatore principale del suo benessere. Aumentando o diminuendo la frequenza cardiaca, si può sospettare un generale deterioramento della salute del feto..

In presenza di indicazioni (rapido aumento del numero di anticorpi, significativa sofferenza fetale), viene eseguita la cordocentesi: inserimento di un ago nei vasi del cordone ombelicale del bambino e trasfusione di sangue intrauterino nel feto.

La procedura è la seguente: sotto la supervisione di un'ecografia, il cordone ombelicale viene penetrato nella vena della madre usando il catetere attraverso la parete addominale anteriore della madre e il feto viene trasfuso con 20-50 ml di preparazione del sangue Rh negativo del donatore del gruppo I. Questa misura aiuta a indebolire la risposta immunitaria del corpo della futura madre. Questo effetto può essere ottenuto riducendo il numero relativo di globuli rossi Rh positivi. Grazie a ciò, le condizioni del bambino migliorano e la gravidanza si sviluppa in modo sicuro. Le trasfusioni intrauterine possono essere eseguite ripetutamente fino alla 34a settimana di gravidanza. Dopo questo periodo, il feto viene considerato vitale e, se necessario, viene risolto il problema della consegna anticipata.

I seguenti metodi sono anche usati per trattare la malattia emolitica del feto:

La plasmaferesi è una tecnica di purificazione del sangue. Con la plasmaferesi, le tossine e i prodotti patologici vengono rimossi dal plasma (la parte liquida del sangue). Per fare questo, prima prelevare un campione di sangue, quindi restituirlo attraverso un filtro al plasma.

Immunosorbimento plasmatico: il metodo si basa su molecole caricate ™ di prodotti nocivi contenuti nel sangue che, quando attraversano un sorbente (carbone attivo), “aderiscono” ad esso. Il sangue viene passato attraverso i filtri al carbone e restituito in forma purificata.

Innesto di lembo cutaneo: un pezzo di pelle del futuro papà viene "impiantato" nella moglie durante gli ultimi 3 mesi di gravidanza. Questo è simile alla chirurgia plastica (come, ad esempio, nel trattamento di gravi ustioni). Quando il lembo di pelle del futuro papà inizia a "mettere radici" in un nuovo posto, il corpo della madre lo riconosce come un tessuto alieno. Questa è una sorta di manovra di distrazione: l'immunità di una donna incinta getta tutte le sue forze nel combattere un agente più alieno. La produzione di anticorpi per il bambino Rh è ridotta, il che rende possibile prolungare la gravidanza.

L'immunoglobulina anti-linfocitaria è un farmaco che provoca la parziale distruzione delle cellule immunitarie della madre. L'immunità della donna incinta è ridotta, il che porta a una diminuzione della produzione di anticorpi e a un miglioramento delle condizioni del bambino.

L'esame e il trattamento del conflitto Rhesus della madre e del feto vengono effettuati solo in un ospedale specializzato. La scelta del metodo di trattamento è determinata dal medico. Con un trattamento tempestivo, la prognosi per madre e bambino è favorevole.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Up