logo

L'anestesia epidurale durante il parto è uno dei metodi di anestesia regionale in cui i farmaci vengono iniettati attraverso un catetere nello spazio epidurale della colonna vertebrale. Questa iniezione porta ad analgesia (perdita di sensibilità al dolore), anestesia (perdita generale di sensibilità), rilassamento o completa paralisi muscolare.

Il principio di azione dell'anestesia epidurale si basa sul sollievo dal dolore bloccando la trasmissione degli impulsi nervosi lungo le estremità del midollo spinale. Di conseguenza, il paziente, a seconda del compito fissato dai medici, smette di provare dolore.

L'anestesia epidurale può essere utilizzata in aggiunta all'anestesia generale, per anestetizzare un paziente dopo l'intervento chirurgico, nel trattamento delle malattie della schiena. La possibilità di utilizzare il cosiddetto "epidurale" come anestetico locale ha reso popolare l'uso dell'anestesia epidurale durante il parto o il taglio cesareo.

L'uso dell'anestesia epidurale durante il parto

Secondo le recensioni, ogni quinta donna usa l'anestesia epidurale durante il parto e nei paesi europei questo indicatore è stato aumentato più volte: oltre il 50% delle donne in travaglio ha già testato l'effetto dell '"epidurale". Nonostante il fatto che questo metodo di analgesia possa proteggere con successo una donna dal dolore manifestato durante il parto, l'anestesia epidurale è un serio intervento medico che può avere sia controindicazioni che complicanze..

Gli antidolorifici per l'anestesia epidurale sono somministrati in diversi modi:

  • Anestesia con un graduale aumento della dose. Un anestesista introduce una miscela di droghe nello spazio epidurale della colonna vertebrale. Poiché l'anestesia si indebolisce, lo specialista esegue iniezioni aggiuntive, la cui durata è di 1-2 ore;
  • Introduzione continua. Prevede l'introduzione di un catetere nella colonna vertebrale della donna, dalla parte posteriore della quale è collegata una pompa, che fornisce continuamente un farmaco anestetico;
  • Anestesia epidurale combinata durante il parto. L'essenza della procedura è la somministrazione preliminare di una piccola dose di antidolorifici, durante i quali viene inserito un catetere nella colonna vertebrale. Al termine dell'effetto della prima iniezione, il medico somministrerà il farmaco direttamente attraverso il catetere.

L'anestesia epidurale durante il parto, secondo le recensioni, può essere eseguita in qualsiasi momento del travaglio, tuttavia, molto spesso, l'anestesia si verifica già nel periodo attivo (con l'apertura della cervice 5-6 cm).

I vantaggi dell'utilizzo dell'anestesia epidurale durante il parto includono:

  • Efficacia nell'eliminazione del dolore;
  • Velocità di azione L'anestesia inizia ad agire 20 minuti dopo l'iniezione;
  • Il fatto che la donna in travaglio rimanga cosciente. Capisce di aver iniziato le contrazioni, ma non sente dolore;
  • Riduzione dell'ipertensione.

Svantaggi e conseguenze dell'anestesia epidurale durante il parto

Le complicazioni che insorgono dopo l'anestesia epidurale sono piuttosto rare, ma accadono:

  • Per circa una persona su venti pazienti, questo tipo di anestesia non ha un effetto particolare: non si verifica il blocco delle terminazioni nervose. In questo caso, l'anestesia sarà parziale o non accadrà affatto;
  • Le azioni negligenti di un medico possono portare a una puntura accidentale della dura madre, che è pericolosa dalla fuoriuscita del liquido cerebrospinale nella regione epidurale. Questa complicazione è caratterizzata da mal di testa, che può verificarsi sia in forme lievi che gravi (dura per anni);
  • L'agente anestetizzante può entrare nel flusso sanguigno verso il cervello e causare crampi, perdita di coscienza;
  • Il danno accidentale allo spazio subaracnoideo può portare alla paralisi degli arti inferiori.

Le conseguenze dell'anestesia epidurale durante il parto possono anche includere:

  • Aumento della probabilità di un aumento della temperatura corporea nel periodo postpartum. Questa complicazione provoca la nomina di antibiotici, che richiede una risoluzione del problema dell'allattamento al seno;
  • Aumentare la probabilità di effetti strumentali sul parto (usando un estrattore sotto vuoto e applicando una pinza);
  • Aumento della propensione del paziente a possibili problemi con la minzione (ritenzione urinaria);
  • Una diminuzione della pressione sanguigna nella donna in travaglio, che può portare a un'interruzione del flusso sanguigno alla placenta e, di conseguenza, alla carenza di ossigeno del feto;
  • L'aumento della durata del secondo periodo di lavoro.

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Le conseguenze dell'anestesia epidurale per mamma e bambino

Ciao amici! Questa è Lena Zhabinskaya! Alcuni anni fa, le future madri hanno iniziato a discutere attivamente dell'epidurale, che è esattamente ciò che chiamano anestesia epidurale nei loro circoli. Un'iniezione miracolosa nella colonna vertebrale "spegne" letteralmente tutte le sensazioni sotto la vita, permettendo alla donna in travaglio di dare alla luce il bambino indolore.

Inizialmente, c'erano molte recensioni entusiaste intorno a lui, ma nel tempo si sono calmati. La ragione di ciò è il danno che questo metodo di sollievo dal dolore può portare. Quanto è grande e pericoloso? Ne parliamo. Quindi, l'anestesia epidurale durante il parto: conseguenze.

Che cos'è e come viene messo

Gli epidurali sono un tipo di anestesia locale che prevede la somministrazione del farmaco alla colonna vertebrale nella parte bassa della schiena. Ci ricorrono sia durante il parto naturale che durante le operazioni chirurgiche, comprese quelle laparoscopiche, e durante il taglio cesareo.

La necessità della sua applicazione è spiegata dal meccanismo di influenza. Giudicate voi stessi: gli organi interni e il midollo spinale sono collegati da nervi che ricordano le radici. Sono questi nervi che inviano segnali dal cervello che sono responsabili della mobilità muscolare, della contrazione o della sensibilità. L'area in cui sono concentrati tutti questi nervi è chiamata spazio epidurale.

Pertanto, è naturale che tale anestesia implichi l'introduzione in questa area di farmaci che bloccano gli impulsi del dolore inviati dagli organi pelvici al cervello. Di conseguenza, la donna in travaglio rimane cosciente, può camminare e muoversi, ma non sente il dolore delle contrazioni.

L'unica cosa che può allertare una donna è il modo in cui svolgono l'anestesia epidurale. Questa è una procedura più complicata dell'analgesia endovenosa standard. Durante la sua detenzione:

  • a una donna in travaglio viene chiesto di sedersi o sdraiarsi su un fianco, piegandosi in modo che la colonna vertebrale si inarchi;
  • quindi ha bisogno di congelare e non muoversi per eliminare il rischio che l'ago penetri nelle aree vicine. Fa male? Naturalmente, quindi, a volte viene eseguita l'anestesia del sito di puntura;
  • successivamente, un ago sottile viene inserito nella regione lombare tra le due vertebre, attraverso il quale viene erogato un anestetico mediante un catetere. Il catetere stesso è un tubo di silicone che si estende lungo l'ago;
  • quando tutto è pronto, l'ago viene estratto e il catetere viene fissato con un cerotto.

Prima prova. L'anestesista somministra una dose di prova del farmaco per assicurarsi che agisca sulla donna. Se tutto va bene, dosi ripetute arrivano a intervalli regolari.

Dall'inizio della procedura fino al momento del sollievo dal dolore dura circa mezz'ora. Il catetere viene inserito per 10 minuti, altri 20 minuti vengono dati all'effetto del farmaco.

Quando viene somministrata l'anestesia epidurale? Di norma, nel primo periodo di lavoro, cioè al momento del lavoro. Quando la cervice è completamente aperta, l'introduzione dell'anestetico viene interrotta. Altrimenti, la donna in travaglio non sarà in grado di sentire la forza e la durata delle contrazioni nella fase di sforzo..

Riprendi il sollievo dal dolore in caso di lacrime e tagli, quando i tessuti danneggiati ricuciranno nuovamente.

Nota! Nonostante il fatto che i normali anestetici vengano utilizzati per l'anestesia epidurale durante il parto, ad esempio: lidocaina, novocaina, bupivacaina, nausea, vertigini, intorpidimento della lingua e degli arti non sono rari. Tutti loro sono effetti collaterali, che devono essere segnalati al medico..

Gli epidurali vengono eseguiti nella seconda nascita e in quella successiva.

Ciò che è diverso da altri tipi di anestesia

Alla domanda se sia necessaria un'epidurale, i medici rispondono positivamente se la donna in travaglio non può partorire senza anestesia. Solo perché la sua essenza si riduce a una diminuzione della sensibilità del corpo o di alcune parti di esso. In condizioni normali, questo può anche essere fatto usando l'anestesia generale o endovenosa. Nel frattempo, questi metodi rendono impossibile avere un periodo intenso e la partecipazione della donna stessa.

L'anestesia epidurale è un'altra questione. È progettato specificamente per le madri che devono ridurre la sensibilità al dolore, ma preservare le contrazioni muscolari. In altre parole, deve rimanere cosciente e in grado di muoversi, partecipare attivamente al parto..

Le giovani madri spesso confondono l'anestesia spinale ed epidurale, perché entrambe sono destinate alla schiena, cioè sono inserite nella colonna vertebrale. Tuttavia, hanno ancora differenze chiave:

  • L'introduzione di farmaci in diverse parti della colonna vertebrale: lo spazio epidurale pieno di grasso e situato di fronte alla parte subaracnoidea, direttamente lo spazio subaracnoideo (il fluido che circonda il midollo spinale è concentrato in esso).
  • Diversi effetti: l'epidurale blocca i blocchi nervosi e l'anestesia spinale blocca il midollo spinale.
  • Anestesia: l'anestesia epidurale agisce da 20 a 30 minuti dopo la somministrazione e l'anestesia spinale dopo 10 minuti.

Indicazioni e controindicazioni

Oltre al desiderio della donna di aiutare se stessa durante il travaglio, ci sono casi in cui è necessaria un'epidurale. Indicazioni per il suo utilizzo:

  • intervento chirurgico e incapacità di utilizzare altri tipi di anestesia;
  • disturbi del travaglio, che sono espressi in una contrazione anormale dell'utero;
  • ipertensione;
  • dolore e durata del travaglio, a seguito del quale una donna in travaglio rischia di essere esaurita nella fase di sforzo;
  • soglia del dolore bassa (ma qui le recensioni dei medici sulla necessità di alleviare il dolore sono contrastanti);
  • parto prematuro e necessità di stimolare la dilatazione cervicale.
  • eccesso di peso, a causa del quale la capacità di entrare nella colonna vertebrale desiderata è ridotta a zero;
  • intolleranza individuale agli anestetici;
  • alta temperatura corporea;
  • alta pressione intracranica;
  • ipotensione;
  • malattie del sangue o disturbi della coagulazione;
  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • rischio di sanguinamento durante il parto;
  • patologia del midollo spinale e del cervello;
  • violazione dell'integrità della pelle nel sito di puntura, compresi i tatuaggi.

Tale anestesia non viene eseguita se la donna è incosciente. Inoltre, potrebbero esserci altri motivi per cui il medico rifiuterà di formularlo..

Quanto dura l'anestetico? Quanto è necessario, perché se necessario, il medicinale viene somministrato ripetutamente attraverso il catetere. Quanto tempo lasciano l'epidurale? Se tutto va bene - poche ore, se ci sono complicazioni, poi alcuni anni.

Conseguenze e complicazioni per mamma e bambino

Come qualsiasi farmaco, i farmaci che vengono somministrati durante l'anestesia epidurale influenzano il corpo. Il grado di questo effetto dipende direttamente dallo stato di salute della donna prima e dopo il parto.

La reazione avversa più comune è l'allergia. In questo caso, il prezzo del farmaco utilizzato non ha importanza se è presente la sua intolleranza individuale. L'unica cosa che i medici possono proteggere una donna in travaglio è darle una dose iniziale di prova, che minimizza lo sviluppo di shock anafilattico.

Quali altre conseguenze potrebbero esserci? Mal di schiena o mal di testa che non scompaiono entro pochi mesi dal momento del parto. Sorgono a causa dell'ingresso del liquido cerebrospinale nello spazio epidurale e scompaiono solo dopo l'assunzione di farmaci.

Altri svantaggi dell'epidurale:

  • debolezza;
  • nausea;
  • intorpidimento della lingua;
  • vertigini;
  • l'aspetto di un gusto insolito in bocca.

Di norma, compaiono immediatamente dopo l'anestesia e indicano la necessità di annullare l'anestetico.

Ci sono anche complicazioni. Ad esempio, al momento della somministrazione di un anestetico, la pressione sanguigna di una donna può diminuire. Quindi le viene consigliato di sdraiarsi un po '. La peggiore conseguenza fisiologica è la paralisi degli arti inferiori. Può verificarsi, indipendentemente dal fatto che l'anestesia epidurale sia stata pagata o meno. Molto spesso, si sviluppa a causa della compressione del cervello a causa di sanguinamento nello spazio epidurale.

Un altro fattore che fa pensare alle donne se fare o meno un'epidurale sono le conseguenze psicologiche. Si ritiene che qualsiasi intervento nel processo naturale del parto possa portare a una perdita di connessione emotiva tra madre e bambino e ulteriore depressione nelle donne. Solo perché non hanno superato la prova del dolore e non si sono avvicinati.

Per quanto riguarda la mia esperienza personale, ho dato alla luce entrambi i miei figli (a proposito, del peso di 4240 ge 4260 g) da solo senza anestesia. Ma non perché non volessi installarlo, ma perché non l'hanno messo nel mio ospedale (anche a pagamento) senza testimonianze rigorose. Secondo me, il parto è una vera prova infernale per una donna. Nonostante tutto il discorso che questo è naturalmente concepito dalla natura stessa, i dolori della nascita sono oltre i confini della mente, oltre i confini del bene e del male. Grazie a mio marito per la nascita congiunta, se non fosse per lui, non so affatto come sopravviverei a loro.

E in quei momenti in cui ho quasi perso conoscenza per le battaglie infernali, non ho capito a cosa servisse tutto questo. Inoltre, la seconda nascita è stata più lunga, più dolorosa e (secondo i miei sentimenti), più difficile della prima. Per dire o no l'anestesia - questa dovrebbe essere una decisione consapevole personale di ogni futura madre. In nessun caso chiamerò nessuno, ma per quanto mi riguarda personalmente, in questa fase ho capito che nella prossima nascita (se ci sarà), metterò l'anestesia epidurale e sicuramente mi preoccuperò di questo problema prima della consegna.

Per un bambino, tale anestesia è praticamente sicura, perché le dosi dei farmaci sono minime e viene somministrata localmente. Ma forse il danno da esso non è stato ancora identificato.

Errori medici

Cos'è l'epidurale pericoloso? Il laico può fare una puntura nel posto sbagliato, danneggiare i tessuti, i legamenti, i vasi sanguigni e persino un'ernia, che ha il paziente. Il risultato è un mal di schiena costante..

Un'altra opzione è la dose errata di anestetico, che diventa tossico e ne riduce l'efficacia. Come risultato della somministrazione di antidolorifici nel cervello, compaiono crampi e perdita di coscienza. Con danni ai nervi, le gambe diventano insensibili, a volte per la vita, e queste non sono parole vuote, ma recensioni di donne in travaglio.

Quant'è

Quanto costa l'anestesia? Questo è deciso dall'amministrazione dell'ospedale sulla base dello stato di salute del paziente. Il suo solito costo è di 3 - 5 mila rubli. Nel frattempo, viene pagata solo se non ci sono prove per lei, cioè quando la donna stessa chiede di anestetizzare il processo.

Secondo le indicazioni, l'epidurale è gratuito.

Fare?

Fare epidurali? Tutti devono decidere da soli, soppesando i pro ei contro. È improbabile che possa arrecare danno al bambino in futuro, ma può influire sulla vita di una donna. C'è una diversa visione di questo problema nel video. Vedi, trai conclusioni e prendi la decisione giusta..

Pertanto, pensa e condividi anche un post sui social network. Era Lena Zhabinskaya, mentre!

Anestesia epidurale durante il parto: recensioni di madri, conseguenze

Non è consigliabile che una donna incinta si concluda ascoltando queste storie, è necessario evitarlo se possibile. Più calma è la madre, più veloce è la nascita. Le sensazioni fisiche che una donna prova durante il parto non sono piacevoli. Aiutano a realizzare la nascita di una nuova vita. L'anestesia epidurale durante il parto consente di alleviare la sofferenza della donna durante il parto. Con esso, una donna può sopportare più facilmente contrazioni e dolori del travaglio.

Cos'è l'anestesia epidurale?

Nella colonna lombare, nello spazio epidurale, vi sono radici spinali lungo le quali vengono trasmessi tutti gli impulsi nervosi dagli organi della piccola pelvi. L'introduzione di antidolorifici blocca la fornitura di impulsi di dolore al cervello, a causa della quale la donna in travaglio smette di sentire contrazioni. L'anestesia epidurale durante il parto consente alla futura mamma di essere pienamente cosciente.

Va notato che l'anestesia epidurale durante il parto naturale agisce solo per il tempo del travaglio per l'apertura della cervice, i tentativi vanno via senza alleviare il dolore. Tale anestesia ha lo scopo di dare alla donna in travaglio un riposo prima dei tentativi stessi. Gli specialisti devono calcolare accuratamente la dose somministrata. Il parto trascorre i tentativi e le ore prenatali senza anestesia al fine di ridurre l'impatto negativo sulla salute della madre e del bambino.

L'anestesia è una necessità?

La donna in travaglio decide se eseguire l'anestesia epidurale durante il parto o meno. Non ci sono indicazioni speciali per la sua introduzione, quindi la futura mamma deve decidere in anticipo se usare o meno questo tipo di sollievo dal dolore. Di solito, questa anestesia viene somministrata per gravi contrazioni dolorose durante il parto naturale. Inoltre, l'anestesia epidurale per il taglio cesareo è stata utilizzata con successo, invece dell'anestesia generale. È meglio se l'operazione si svolge nella piena coscienza della madre, senza alcun forte dolore..

Oltre ad alleviare i dolori crampi, l'anestesia epidurale durante il parto accorcia il periodo di apertura dell'utero. La composizione non ha alcun effetto sul neonato, poiché penetra nel sangue in dosi trascurabili.

Molte donne, in preda al panico paura del dolore, cercano di anestetizzare il parto in una fase precoce. Possiamo dire che questo è il loro capriccio, ma gli esperti dicono che se la mamma ha paura della nascita imminente, un piccolo dolore può causare uno stress grave non solo a lei, ma anche al nascituro. Il corso stressante del parto non porta nulla di buono, quindi gli esperti non scoraggiano tali mamme.

Le donne che partoriscono per anestesia epidurale non sono diverse dalle altre. Hanno avvertito un dolore minimo durante il travaglio, questo è un vantaggio enorme, perché dal processo del parto hanno solo ricordi piacevoli. Secondo molti psicologi, le donne hanno maggiori probabilità di andare alla seconda nascita dopo l'anestesia epidurale.

Le principali differenze tra anestesia epidurale e spinale

Le forme a spirale ed epidurale dell'anestesia sono molto simili in termini di spettro di effetti sul corpo, solo l'anestesia spinale viene iniettata in profondità nel midollo spinale. Agisce in modo leggermente diverso, anche la reazione del paziente è diversa. Questi tipi di anestesia differiscono per grado di esposizione e durata dell'effetto. L'anestesia epidurale durante il parto è riconosciuta come uno dei metodi più sicuri e delicati per ridurre il dolore durante il travaglio. Il costo dei farmaci iniettati è lo stesso. Se una donna partorisce in un semplice ospedale, le viene data gratuitamente l'anestesia epidurale.

Quanto costa l'anestesia epidurale per il parto in cliniche private? Se l'anestesia epidurale viene somministrata durante il parto o su richiesta di una donna in travaglio, il prezzo di questo servizio varia da 3 a 5 mila rubli.

Procedura di introduzione

Per introdurre l'anestesia epidurale, una donna in travaglio viene posta su un fianco, la schiena è piegata, come in una posa di pugno, quindi l'anestetico viene iniettato con cura. Il punto di puntura può essere ulteriormente anestetizzato o pulito con alcool. Per rendere più facile per la donna in travaglio sopportare le contrazioni durante il parto, un catetere viene inserito nella sua schiena per un rilascio graduale di anestetico.

Se durante l'introduzione del catetere la futura mamma inizia a sperimentare forti contrazioni, è meglio non interferire con il processo naturale, lascia che faccia tutto da sola. Durante la somministrazione iniziale del farmaco, il paziente può manifestare vari effetti collaterali, ad esempio nausea, intorpidimento della parte inferiore del corpo, vertigini. Se si osservano tali effetti, è necessario informare immediatamente il proprio supervisore.

Non preoccuparti delle conseguenze dell'anestesia per il bambino, poiché praticamente non entra nel flusso sanguigno. L'unica sensazione spiacevole per una donna è pochi secondi dall'introduzione di un catetere nella parte posteriore, quindi, dopo 20 minuti, il rimedio inizia ad agire. Piccole conseguenze dell'anestesia epidurale dopo il parto attendono solo una donna. Il fatto è che una donna dopo l'anestesia non è in grado di controllare il suo dolore e le sue sensazioni naturali durante il parto. È importante ricordare che questa forma di anestesia non è adatta a tutte le donne.

Le principali controindicazioni per l'anestesia epidurale

Questo tipo di anestesia presenta molte controindicazioni che devono essere prese in considerazione al momento della prescrizione, altrimenti esiste il rischio di peggiorare le condizioni della donna durante il travaglio.

L'introduzione dell'anestesia è controindicata in presenza delle seguenti diagnosi in una donna incinta:

  • La presenza di problemi con la coagulazione del sangue;
  • Vari sanguinamenti alla nascita;
  • La presenza di lesioni cutanee nel punto di iniezione;
  • Aritmia cardiaca;
  • Tatuaggio o infezione al punto di entrata;
  • Febbre;
  • Allergia all'anestetico;
  • Difetti cardiaci;
  • Occlusione intestinale;
  • Malattie del midollo spinale.

Le giovani donne in travaglio, obesità, bassa pressione sanguigna sono anche controindicazioni alla somministrazione di questo farmaco. L'anestesia epidurale durante il parto è vietata anche in presenza di alcuni tipi di curvatura spinale..

Anestesia epidurale durante il parto: indicazioni

L'anestesia epidurale durante il parto viene utilizzata nei seguenti casi:

  1. Viene introdotto in gravidanza pretermine, l'introduzione di una certa dose di questo farmaco aiuta ad accelerare il rilassamento dei muscoli pelvici, a causa del quale la donna in travaglio non prova eccessivo dolore a causa del fatto che il suo corpo non è ancora riuscito a prepararsi al parto;
  2. Durante il corso sbagliato del travaglio, quando iniziano profondi tentativi con lievi contrazioni dell'utero, il farmaco aiuterà ad attivare il lavoro muscolare;
  3. Se il livello di pressione sanguigna in una donna in travaglio è molto alto, l'anestetico contribuisce alla sua normalizzazione e mantenimento durante il corso del travaglio;
  4. Viene utilizzato attivamente se insorgono complicazioni impreviste, ad esempio con un feto grande o durante una gravidanza multipla;
  5. Le nascite complesse o prolungate non possono fare a meno di questo anestetico. Questo farmaco aiuterà ad accelerare l'apertura naturale dell'utero..

Tutte queste situazioni sono indicazioni per la prescrizione dell'anestesia epidurale..

Probabili conseguenze

Qual è il risultato dell'anestesia epidurale durante il parto? Le conseguenze della sua introduzione possono essere diverse per una donna durante il parto:

  • L'anestetico può penetrare in qualsiasi letto venoso, causando nausea, intorpidimento della lingua;
  • Dopo la somministrazione iniziale, possono verificarsi varie reazioni allergiche. Per ridurre la probabilità di reazioni avverse, viene inizialmente introdotta una piccola dose del farmaco;
  • Possono verificarsi alcune difficoltà respiratorie associate agli effetti dell'anestetico sui nervi;
  • Mal di testa e mal di schiena. Sensazioni dolorose si verificano nel sito di puntura, a seguito della quale una piccola quantità di liquido cerebrospinale entra nello spazio epidurale. In alcune situazioni, il dolore viene eliminato mediante puntura secondaria del punto di inserimento del catetere;
  • Il livello della pressione sanguigna può anche diminuire drasticamente, per evitare questo, gli anestesisti somministrano il farmaco con un contagocce, dopo una puntura e l'installazione di un catetere, si consiglia di sdraiarsi un po '.

Somministrazione anestetica infruttuosa

Secondo le statistiche ufficiali, nel 5% dei casi la somministrazione di anestetici non funziona affatto, cioè l'anestesia non si verifica e nel 15% ciò avviene solo parzialmente. Ciò è dovuto al fatto che entrare nello spazio epidurale è piuttosto difficile, le cause dell'anestesia non riuscita possono essere l'inesperienza dell'anestesista, la pienezza della donna in travaglio e varie anomalie della colonna vertebrale. Se il dolore della donna durante il travaglio si avverte parzialmente, in un determinato posto, allora è meglio fare un'altra puntura. Questo fatto di mancanza di anestesia dovrebbe essere segnalato all'anestesista, aumenterà la dose di farmaci e farà una puntura aggiuntiva.

Anestesia epidurale durante il parto: Pro e contro

Ciò che provoca l'anestesia epidurale durante il parto, la donna deve studiare i pro ei contro di questo anestetico prima di testare un nuovo farmaco su se stessa. Durante l'identificazione dei vantaggi di questa forma di anestesia, non è necessario confrontarla con altri tipi di anestesia; è necessario identificare i suoi vantaggi rispetto al parto naturale senza assistenza medica. L'anestesia epidurale durante il parto presenta i seguenti vantaggi rispetto al processo naturale:

  1. La possibilità di anestesia del lavoro, la trasformazione del processo di nascita in un momento più confortevole, senza forte dolore;
  2. La capacità di rilassarsi durante il parto prolungato;
  3. Eliminazione del rischio di aumento della pressione nelle donne a rischio a causa dell'ipertensione.

Gli svantaggi di questa procedura sono i seguenti:

  • Probabili complicanze postpartum;
  • Conseguenze inattese dopo somministrazione di anestesia epidurale;
  • Varie complicazioni alla nascita;
  • Violazione del contatto psico-emotivo con il bambino, questa connessione invisibile, che si avverte maggiormente durante il parto senza assistenza medica;
  • Si può osservare un leggero formicolio nella parte posteriore;
  • Tremando in tutto il corpo;
  • Difficoltà a urinare a causa di ipotensione muscolare;
  • Può verificarsi un mal di testa prolungato, che in alcuni casi dura fino a 3 mesi dopo il parto;
  • Possibile dolore nella regione lombare.

Questa forma di anestesia ha i suoi reali pro e contro. Aiuta davvero a facilitare il processo del parto, se il corpo non affronta da solo queste sensazioni. Alcune complicazioni a breve termine dopo l'anestesia possono essere facilmente trattate con i farmaci..

Teoria della connessione emotiva tra madre e bambino durante il parto

Alcuni esperti ritengono inaccettabile l'introduzione di ulteriori anestetici durante il parto naturale. Ma alcune madri che hanno dato alla luce un bambino con anestesia non attribuiscono importanza a questa teoria, che ha molte recensioni positive.

Il fatto è che durante il parto, la madre e il bambino sono sottoposti a stress estremo. Se la mamma si trova in quel momento in un ambiente confortevole, allora il bambino impara il mondo. Durante il processo di nascita, queste due persone sono indissolubilmente legate da un dolore comune che collega madre e bambino.

Gli specialisti consigliano alle madri di sintonizzarsi per nascite facili in altri modi, ad esempio, frequentare esercizi di respirazione per donne in gravidanza, fare esercizi, imparare a respirare e ripristinare una delicata connessione con il bambino. Molte madri concordano in anticipo con le loro briciole che tutto andrà bene e senza conseguenze. La formazione di tale umore aiuta una donna durante il parto a sopportare più facilmente tutte le fitte della nascita del suo bambino.

Qualsiasi dolore, incluso il dolore alla nascita, provoca il rilascio di endorfine nel flusso sanguigno, che sono responsabili della sensazione di felicità e sollievo. Dopo aver affrontato il dolore da sola, una donna prova una felicità senza precedenti e un'impennata emotiva. E se non c'è praticamente dolore, la donna non sentirà la gioia alla fine del parto in pieno.

Recensioni di pazienti reali

Quali sono le conseguenze dell'anestesia epidurale durante il parto? Le recensioni dei pazienti che hanno provato questa anestesia descriveranno completamente ciò che la donna prova quando usa l'anestesia epidurale. Ecco i più brillanti:

  1. Elena G., 25 anni: “La prima nascita è avvenuta in anestesia epidurale, poiché ho una terribile paura del dolore. Quando è stato offerto l'anestetico, ho immediatamente accettato, la nascita è stata facile, senza complicazioni. Non sentivo quasi dolore, era sopportabile. Quindi, le mummie, che hanno paura del dolore e della prima nascita, lo affrontano con un'epidurale ";
  2. Anastasia, 32 anni: "Ho avuto un taglio cesareo, ho avuto l'anestesia epidurale, non ho sentito dolore durante l'operazione, l'unico aspetto negativo è che la nausea si è manifestata quando la sutura è stata suturata. Ci sono ancora spiacevoli dolori alla trazione nella parte bassa della schiena ”;
  3. Alena, 23 anni: “Mi è stata data l'anestesia epidurale quando ho dato alla luce una figlia, i dolori erano impossibili, il dottore ha avuto pietà di me e mi ha anestetizzato. Prima di decidere un anestetico, ho letto molta letteratura su questo argomento, apprezzato tutti gli argomenti a favore della procedura e contro di essa. Ha deciso di anestetizzare. Tutto immediatamente si fermò e andò come doveva. Trasferirò anche la seconda nascita con l'anestesia epidurale. L'anestesia non si applica per un po ', deve essere ricordato, e questo è un ottimo modo per facilitare il processo di nascita.

Riassumere

Certo, ci sono alcune recensioni e conseguenze dell'anestesia epidurale durante il parto, è grazie a lei che la donna smette di provare dolore lancinante. Questo tipo di sollievo dal dolore rappresenta un importante progresso nel campo dell'anestesia. Ma esiste una certa categoria di persone che non sono pronte ad accettare tutte le innovazioni, inclusa la medicina.

Come ogni altra procedura, l'epidurale ha i suoi pro e contro. Un anestetico aiuta con il dolore durante il parto? Certo, allevia le condizioni della donna durante il parto. L'effetto si verifica 20 minuti dopo la somministrazione diretta dell'anestetico.

Il paziente rimane pienamente cosciente, solo la parte inferiore del corpo è insensibile.

Questa procedura ha anche le sue controindicazioni, in presenza delle quali è vietato l'uso di questo anestetico. Con la sua introduzione, è necessario valutare il probabile rischio per la madre, poiché non passa al bambino attraverso la placenta, non ci sono rischi per il bambino, non dovresti aver paura di questo. Prima di decidere su questa grave procedura durante il parto, vale la pena consultare un ginecologo osservando il corso della gravidanza.

Si consiglia di sintonizzarsi sulle emozioni positive durante il parto, per quanto possibile. È meglio usare l'anestesia epidurale sulla base di indicazioni, dopo aver consultato uno specialista. Se ritieni di poter affrontare tutto da solo, allora è meglio fare a meno di questo farmaco.

Il sacramento della nascita è un test che la madre prova con il suo bambino, per alleviare il destino di una donna in travaglio, l'anestesia di alta qualità aiuterà, creando una sensazione di benessere durante il parto, permettendoti di rilassarti un po 'e ottenere forza per una svolta responsabile nella tua vita. Tutte queste sono le opportunità che l'anestesia moderna offre a una donna in travaglio e spetta a ciascuna donna decidere se usare l'anestesia epidurale durante il parto. La cosa principale è valutare tutti i rischi del parto naturale senza assistenza medica e parto con sollievo dal dolore. Un atteggiamento positivo prima del parto può creare un vero miracolo, ricordalo.

Anestesia epidurale: i pro ei contro del travaglio senza dolore

Sollievo dal dolore da lavoro moderno: come farlo

L'anestesia epidurale è oggi il modo più comune di somministrare antidolorifici. Qualcuno è completamente felice con lei, perché quando lo si utilizza, il parto è quasi indolore. E qualcuno considera tale anestesia un intervento nel processo naturale del parto. Parleremo di come viene eseguita l'anestesia epidurale, i suoi pro e contro.

Cosciente ma senza dolore

Con l'anestesia epidurale, il medico inietta un anestetico nello spazio tra il rivestimento del midollo spinale. Allo stesso tempo, le radici nervose responsabili della sensibilità al dolore vengono bloccate e la donna non avverte dolore durante le contrazioni, anche se sente le contrazioni stesse. Durante l'anestesia epidurale, la donna in travaglio è cosciente e può comunicare con il medico e le persone care; si scopre che il processo di nascita è quasi come se una donna partorisse senza anestesia, non si sente solo dolore.

Esegui l'anestesia epidurale con l'inizio di contrazioni dolorose, ma solo prima dell'inizio dei tentativi. In genere, il tempo di anestesia viene calcolato in modo tale che al momento dell'inizio dell'azione del farmaco sia cessato. Ma in alcune situazioni è necessario "spegnersi" e tentare, ad esempio, con alcuni difetti cardiaci o miopia elevata con cambiamenti nel fondo. Quindi l'anestesia epidurale continua nel secondo, laborioso periodo di parto..

Come succede?

Un anestesista esegue un'anestesia epidurale, ma non chiunque, ma solo uno che conosce bene la tecnica di questa anestesia.

Tecnica per eseguire l'anestesia epidurale:

  • Una donna è seduta o sdraiata su un fianco. La pelle della schiena viene trattata con un antisettico, quindi l'anestesista esegue l'anestesia locale della pelle nel sito di puntura. Successivamente, il medico inserisce un ago speciale nello spazio epidurale della colonna vertebrale, non raggiungendo leggermente lo spazio spinale. Un catetere epidurale (sottile tubo flessibile) viene inserito attraverso l'ago. A volte un catetere può toccare un nervo - in una situazione del genere c'è una sensazione di tiro alla gamba. Quindi l'anestesista rimuove l'ago e il catetere si attacca alla parte posteriore della donna durante il travaglio. Una sostanza analgesica entra nel corpo di una donna attraverso un catetere. Il catetere consente di aggiungerlo mentre il dolore si intensifica.
  • L'anestesia di solito inizia in 10-20 minuti (a volte anche prima) dopo la somministrazione del farmaco e può essere continuata fino alla fine del travaglio, idealmente fino all'inizio del periodo faticoso.
  • In genere, quando si esegue l'analgesia, non è possibile alzarsi dal letto e sdraiarsi sulla schiena. Tuttavia, esiste una forma di analgesia epidurale in cui è possibile sedersi e camminare. Questo tipo di analgesia si chiama "anestesia epidurale mobile"..
  • Durante il taglio cesareo, l'anestesia epidurale viene eseguita allo stesso modo della nascita naturale. Una certa quantità di farmaco viene somministrata solo per indurre una sensazione di intorpidimento nella cavità addominale sufficiente per un intervento chirurgico.
  • Dopo il parto, il catetere viene rimosso, il sito di iniezione viene sigillato e alla donna viene offerto qualche ora in più per essere in una posizione prona per evitare possibili complicazioni.

Cosa prova una donna con l'anestesia epidurale

Pochi minuti dopo la somministrazione del farmaco, appare una sensazione di debolezza nelle gambe e quindi - intorpidimento delle gambe e della parte inferiore del corpo, una sensazione di calore. Le contrazioni diventano indolori e sono avvertite dalla donna in travaglio solo sotto pressione, sul retto. Entro il secondo periodo di travaglio, la somministrazione di antidolorifici viene interrotta e la donna in travaglio sta spingendo da sola. Se ci sono lacrime o incisioni durante il parto, viene iniettata solo una parte aggiuntiva dell'anestetico e le suture vengono applicate sotto l'influenza dell'anestesia epidurale.

Il farmaco agisce circa due ore dopo la fine dell'anestesia. In questo momento, è probabile che alcuni movimenti siano difficili, le mani possono tremare. Ma dopo poche ore tutto torna alla normalità. A volte dopo il parto e la rimozione del catetere, la madre sente freddo, ma non è necessariamente il risultato dell'anestesia. I brividi possono svilupparsi da soli a causa del rilascio colossale di adrenalina nel sangue durante il parto. In ogni caso, in caso di brividi, il normale riscaldamento aiuta..

Pro e contro dell'anestesia epidurale

Vantaggi EA:

  • L'anestesia epidurale riduce il periodo di dilatazione cervicale e favorisce il regolare avanzamento del bambino attraverso il canale del parto.
  • La completa assenza di dolore con una chiara coscienza di una donna.
  • L'anestesia epidurale ti consente di rilassarti e mantenere la forza durante la parte più lunga della nascita - quando apri la cervice.
  • Insignificante penetrazione di anestetico nel sangue di un bambino in una concentrazione che non ha un effetto negativo significativo sulla sua condizione.
  • L'anestesia epidurale può essere somministrata a quelle donne per le quali l'anestesia per inalazione è controindicata..
  • Quando un analgesico viene iniettato nello spazio epidurale, la pressione sanguigna diminuisce, il che è buono per le donne con ipertensione.

Contro EA:

  • Sebbene l'analgesia epidurale accorcia il periodo di apertura del collo, il periodo di espulsione del feto si allunga. Nel periodo di punta, a seguito di una diminuzione dell'attività uterina, la durata del travaglio aumenta spesso, il che a sua volta aumenta il numero di pause e benefici ostetrici.
  • Se la donna è ipotensiva, cioè la sua pressione sanguigna è inferiore a 100 mm Hg. Art., L'anestesia epidurale può essere controindicata.
  • Non sarà possibile utilizzare questo tipo di anestesia per alcune deformità spinali, sepsi, disturbi emorragici, sanguinamento o processi infiammatori nell'area della presunta puntura.
  • Come ogni manipolazione medica in cui vengono somministrati farmaci, l'anestesia epidurale può causare una serie di effetti collaterali e complicazioni..

Come fare una scelta

Se parliamo di parto chirurgico (taglio cesareo) - allora tutto è chiaro: non puoi fare a meno dell'anestesia. Se è necessario ricorrere all'anestesia medica del parto naturale - questa donna deve decidere da sola. E la scelta non è facile da fare. Da un lato, esiste un rischio (sebbene piccolo) di effetti collaterali. Inoltre, il decorso naturale del parto può essere compromesso (i farmaci a volte inibiscono o indeboliscono il travaglio). D'altra parte, la soglia della sensibilità al dolore è diversa per tutti. E a causa del dolore intenso e prolungato in alcune donne durante il travaglio, la pressione sanguigna può aumentare, la frequenza cardiaca aumenterà e si verificherà debolezza del travaglio. Questo è dannoso sia per la mamma che per il bambino. E in una situazione del genere è meglio anestetizzare il parto.

È impossibile sapere in anticipo quali lotte saranno e come una donna le porterà. Per rendere più facile formarsi un'opinione sull'anestesia epidurale, una donna in travaglio dovrebbe solo ascoltare se stessa e non prestare attenzione a tutti i tipi di storie dell'orrore su una nascita dolorosa o sull'anestesia epidurale non riuscita. Dopotutto, ogni nascita è individuale e ciò che le altre donne potrebbero non accadere.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Anestesia della nascita: pro e contro

Anestesia durante il parto - dolore nelle contrazioni introducendo un anestetico locale nella colonna vertebrale. Esistono due tipi di anestesia durante il parto: epidurale e spinale. Entrambi causano intorpidimento del tronco e delle gambe inferiori, a causa dei quali si ottiene una significativa riduzione dell'intensità della sindrome del dolore. Le opinioni di donne e medici sull'opportunità di utilizzare l'anestesia epidurale per alleviare il dolore da travaglio variano. La metodologia ha avversari e sostenitori.

Come fare l'anestesia durante il parto

L'anestesia epidurale durante il parto viene eseguita in due fasi. All'inizio, un anestesista amministra una dose di anestetico locale, che allevia il dolore quando viene somministrato un anestetico epidurale. Questa iniezione viene effettuata nei tessuti molli della parte bassa della schiena. Dopo l'inizio della sua azione, inizia la seconda fase. Il medico trova un posto tra le vertebre in cui il periostio si collega al rivestimento del midollo spinale. A questo punto, lo specialista inserisce una cannula in cui è inserito un catetere. Un anestetico viene somministrato attraverso la vena attraverso di essa..

L'anestesia per il parto provoca molte controversie. La metodologia ha sia aderenti che avversari. Inoltre, esiste un elenco di controindicazioni assolute e relative per l'anestesia.

L'anestesia spinale durante il parto differisce dall'epidurale in quanto viene utilizzato un ago molto sottile. Il farmaco viene alimentato attraverso di esso senza l'uso di un catetere.

I benefici dell'anestesia durante il parto

L'anestesia durante la nascita naturale è un'opportunità per rimuovere il dolore doloroso durante il travaglio. Ciò è particolarmente vero per le donne con una soglia del dolore bassa, in cui il parto senza anestesia può causare shock reali. In questo caso, non è necessaria l'anestesia generale per il taglio cesareo. Il paziente può vedere il bambino alla nascita e sentire il suo primo pianto.

Nelle donne in travaglio con ipertensione, l'anestesia locale gli consente di normalizzarsi, poiché il farmaco ha un effetto ipotensivo. A causa del fatto che una donna è meno preoccupata durante il travaglio, il rischio di disturbi nervosi in un bambino è ridotto. L'uscita del bambino dalla cavità uterina si verifica senza difficoltà, poiché la cervice si rilassa sotto l'influenza del farmaco, come tutti i tessuti della parte inferiore del corpo.

Ci sono indicazioni dirette per l'anestesia durante il parto.

  • Consegna fino a 37 settimane, quando un bambino prematuro richiede una riduzione dello stress. Ciò si ottiene rilassando i muscoli dell'utero, del collo e della vagina..
  • Pressione sanguigna critica.
  • Attività lavorativa atipica, accompagnata da una discrepanza nel lavoro dei muscoli dell'utero. In questo caso, è richiesto anche il loro rilassamento..
  • Parto prolungato, in cui il paziente perde molta forza. Ridurre il dolore ti consente di rilassarti e persino di dormire.
  • Taglio cesareo. L'uso di un farmaco locale ha un effetto meno negativo sul feto e sul corpo materno rispetto all'anestesia generale..

Svantaggi del sollievo dal dolore del travaglio

Gli svantaggi includono il rischio di peggioramento di una donna: brividi, febbre, prurito della pelle. Durante l'azione del farmaco, il paziente viene immobilizzato e non può andare autonomamente in bagno o raggiungere il tavolo dove si verifica la consegna. Possibile indebolimento del travaglio, che richiede un'ulteriore stimolazione con l'ossitocina.

Se l'anestetico viene iniettato in modo errato, quando l'ago danneggia il nervo, è possibile una perdita di sensibilità alle gambe per lungo tempo. Di tanto in tanto si notano mal di testa dopo il parto. Ciò accade in una situazione in cui la puntura danneggia le meningi e il flusso del fluido cerebrale nella regione epidurale. Se il farmaco entra nel cervello, si osservano crampi e perdita di coscienza..

L'anestesia non dà sempre il risultato atteso. In circa il 15% dei casi, non funziona o attenua solo il dolore, non rimuovendolo completamente. Tuttavia, il numero di complicanze dopo l'anestesia alla nascita è inferiore allo 0,01%. La chiave del successo è la scelta di un anestesista esperto e qualificato. Molto spesso, si verificano fallimenti durante la somministrazione del farmaco con anomalie nella struttura della colonna vertebrale della donna. Forse in tali situazioni, l'anestesia è solo su un lato del corpo, a destra o a sinistra. L'effetto del farmaco non si estende al lato opposto.

Quando l'anestesia dovrebbe essere scartata

Esistono due tipi di controindicazioni a questo tipo di anestesia: assoluta e relativa. Controindicazioni assolute significano che è impossibile anestetizzare il parto in nessuna circostanza. In casi estremi, è possibile utilizzare l'anestesia generale per il taglio cesareo. In presenza di controindicazioni relative, non è consigliabile alleviare il dolore, ma ciò è possibile in situazioni critiche.

Tra gli assoluti:

  • infiammazione sulla pelle della schiena;
  • spondilite tubercolare;
  • stato di shock;
  • intolleranza individuale agli anestetici;
  • disturbi del sistema nervoso centrale;
  • gravi deformità spinali a seguito di lesioni e patologie congenite;
  • riduzione della coagulazione del sangue;
  • blocco intestinale.

I relativi includono:

  • bassa pressione sanguigna;
  • sovrappeso;
  • cattive condizioni generali;
  • malattie croniche del tessuto spinale;
  • parto adolescenziale.

Esegui l'anestesia epidurale durante il parto

La decisione viene presa congiuntamente dalla donna e dal medico in ospedale. Se non ci sono controindicazioni, vale la pena utilizzare i benefici dell'anestesia per rendere l'evento ancora più felice. Se ci sono controindicazioni o c'è un alto rischio di complicanze, è meglio trovare un'alternativa. È necessario valutare attentamente tutti i rischi e, in caso di domande, consultare nuovamente un medico. Ti dirà la migliore soluzione per minimizzare le conseguenze negative per la madre e il nascituro..

Video: guarda tutto incinta! Anestesia epidurale Da un ostetrico-ginecologo con 30 anni di esperienza.

Attenzione! Questo articolo è solo a scopo informativo e in nessun caso è materiale scientifico o consulenza medica e non può sostituire la consultazione di persona con un medico professionista. Per diagnosi, diagnosi e trattamento, contattare un medico qualificato!

Anestesia epidurale durante il parto

Le donne moderne nel lavoro sono più fortunate delle loro madri e nonne. La medicina è pronta a offrire loro modi efficaci per ridurre il dolore alla nascita. Uno di questi metodi è l'anestesia epidurale, che è ampiamente utilizzata sia nelle nascite fisiologiche che durante il parto chirurgico.

Questo articolo discuterà come viene fatto tale sollievo dal dolore, quali sono i suoi vantaggi e svantaggi e se può avere conseguenze negative.

Cos'è?

L'anestesia epidurale o epidurale è un metodo di anestesia delicata. Per alleviare il dolore, non è necessario che il paziente sia completamente immerso nel sonno medico. Una donna rimane cosciente, ma un'iniezione epidurale nella colonna vertebrale priva, in tutto o in parte, della sua suscettibilità in alcune parti del corpo.

La colonna vertebrale fa parte del sistema nervoso centrale, ci sono numerose terminazioni dei processi nervosi che inviano segnali di impulso al cervello. Quindi viene trasmesso il segnale del dolore. Il centro del dolore nella corteccia cerebrale lo riceve, lo analizza e la persona inizia a sentire dolore.

La tecnica dell'anestesia epidurale è che si trova nella colonna vertebrale e, più precisamente, nel suo spazio epidurale, con l'aiuto di un lungo ago lombare e un catetere, vengono iniettati farmaci che bloccano l'invio di un impulso del dolore. Di conseguenza, il cervello semplicemente non accetta e non capisce i segnali da alcune terminazioni nervose. Per anestetizzare diverse parti del corpo, i farmaci vengono iniettati in diverse parti della colonna vertebrale..

Durante il parto e il parto chirurgico è necessario privare la parte inferiore del corpo della sensibilità, e quindi viene fatta un'iniezione nella colonna lombare.

Le radici nervose vengono lavate da un farmaco: un anestetico, introdotto attraverso un catetere, la loro sensibilità viene temporaneamente attenuata o scompare completamente. Nel parto naturale, vengono utilizzati farmaci e dosaggi diversi dal taglio cesareo. Una donna che dà alla luce se stessa, quindi ha l'opportunità di sopravvivere più facilmente ai dolori alla nascita, ma non si verifica una completa diminuzione della sensibilità, avverte la parte inferiore del corpo.

Con il taglio cesareo, è necessaria un'analgesia più lunga e profonda, quindi non vengono somministrati solo analgesici, come nel primo caso, ma anche ketamina.

I farmaci che vengono utilizzati per l'anestesia epidurale sono sottoposti a una speciale pulizia specifica, le soluzioni risultanti sono intese solo per uso spinale o epidurale. Quale farmaco somministrare e in quale quantità, l'anestesista lo sa. Viene respinto non tanto dal peso di una donna quanto dalla sua altezza.

È preso per ogni segmento della colonna vertebrale che deve essere anestetizzato, applicare fino a 2 ml del farmaco. Il ruolo e le condizioni generali della donna durante il travaglio, la soglia del dolore, le caratteristiche individuali della sua salute.

Vantaggi e svantaggi

L'analgesia attraverso l'introduzione di antidolorifici nello spazio epidurale è ora considerata un metodo abbastanza sicuro, quindi il Ministero della Salute lo ha raccomandato come soluzione di prima linea in situazioni in cui l'anestesia locale durante il parto o l'anestesia più profonda è necessaria come alternativa all'anestesia generale durante il parto.

Tutti i pro e contro di questo tipo di riduzione del dolore dovrebbero essere presi in considerazione da due specialisti: un medico che conduce il parto o opera e un anestesista. Prendono sempre in considerazione i desideri della donna in travaglio.

Quindi, una donna può sempre rifiutare un'iniezione epidurale durante il parto o dichiarare il suo disaccordo con questo metodo di anestesia prima del taglio cesareo. In questo caso, verranno utilizzati metodi alternativi, che descriveremo di seguito.

L'indubbio vantaggio dell'analgesia epidurale è che aiuta una donna a sopravvivere più facilmente a minuti difficili. Con un taglio cesareo, una donna mantiene la chiarezza della coscienza e può vedere come nasce il suo bambino. La via d'uscita da tale anestesia è incomparabilmente più breve e più facile della via d'uscita dall'anestesia generale. Il rovescio della medaglia è che l'anestesia epidurale può essere dannosa.

Le conseguenze aggravanti dopo l'applicazione di tale anestesia durante il parto possono consistere nell'allungare il periodo del parto, indebolendo le contrazioni, che possono essere pericolose per il bambino e la madre.

Le complicazioni, secondo le statistiche, non sono così comuni - in circa un caso ogni 50 mila nascite. Per circa il 15-17% delle donne in travaglio, l'anestesia peridurale non funziona come vorremmo - non è possibile raggiungere il grado desiderato di sollievo dal dolore, il che significa che la sensibilità al dolore è parzialmente preservata, il che complica il lavoro di chirurghi e ostetrici.

L'anestesia epidurale per le donne che hanno problemi di emostasi può avere conseguenze negative. La coagulazione del sangue può portare a ematomi nell'area della puntura con una piccola quantità di sangue che entra nel liquido cerebrospinale.

Se l'anestesia viene eseguita da un medico esperto, non c'è nulla di cui preoccuparsi. Senza difficoltà significative, sarà in grado di determinare l'esatto sito di puntura e la velocità di somministrazione del farmaco. Ma un medico negligente e inetto può ferire le membrane spinali dure, che sono piene di perdite di liquido cerebrale, disfunzione del sistema nervoso centrale. Se l'ago diventa più profondo del necessario e ferisce lo spazio subaracnoideo della colonna vertebrale, la donna potrebbe avere crampi, potrebbe perdere conoscenza. Nei casi più gravi si verifica la paralisi.

Dopo aver applicato questo metodo per ridurre il dolore, le donne hanno spesso mal di testa e questi dolori possono durare fino a diversi mesi. Molti di loro passano in modo indipendente con il tempo..

Il danno al bambino dall'azione dei farmaci è quasi equivalente all'anestesia generale. In alcuni casi, esiste il rischio di palpitazioni, carenza di ossigeno e insufficienza respiratoria dopo la nascita del bambino.

Contrariamente alla credenza popolare secondo cui tale anestesia è un grave onere per il cuore, i medici affermano che il cuore e i vasi sanguigni di una donna in travaglio a cui è stato somministrato un anestetico con puntura lombare funzionano normalmente, stabilmente.

In molte donne in gravidanza, questo metodo per ridurre il dolore provoca paura. È psicologicamente difficile accettare il fatto di un'iniezione nella colonna vertebrale. La cosa più difficile è per coloro che sono indicati per il travaglio chirurgico. Non tutte le donne incinte sono pronte a vedere tutte le fasi della propria operazione.

A chi è controindicato?

Nessuna donna in travaglio può sottoporsi ad anestesia epidurale se si oppone categoricamente a questo. Pertanto, il desiderio del paziente è considerato la principale controindicazione. Se una donna crede di poter affrontare i dolori del travaglio o preferisce sdraiarsi sul tavolo operatorio in anestesia generale, deve solo firmare il rifiuto corrispondente.

Ma ci sono donne che vogliono solo essere aiutate in questo modo. E qui potrebbero esserci alcuni ostacoli che non consentiranno ai medici di eseguire l'anestesia epidurale. Le controindicazioni assolute includono:

  • disaccordo del paziente;
  • la presenza di un processo infiammatorio purulento, pustole e eruzione cutanea purulenta sul retro nell'area della presunta puntura;
  • coagulopatia (specialmente sullo sfondo di forme gravi di gestosi).

Le controindicazioni relative all'anestesia epidurale sono:

  • malattie del sistema nervoso della donna, in particolare associate a compromissione della funzione spinale;
  • tatuaggi sul sito della presunta puntura;
  • cambiamenti deformazionali nella parte posteriore, lesioni spinali (con lesioni nella regione lombare, è molto probabile che un'iniezione venga rifiutata);
  • emorragia (emorragie patologiche in diverse parti del corpo);
  • sepsi sistemica nelle donne durante il parto;
  • alto rischio di sindrome da distress nel feto (nella nascita prematura, quando il tessuto polmonare fetale non è completamente maturo).

Anche le donne con un alto grado di obesità possono rifiutare secondo le indicazioni relative. Non faranno l'anestesia epidurale se la seconda nascita avviene con una cicatrice sull'utero - l'anestesia può rendere completamente invisibili i sintomi della rottura uterina se si verifica.

Non fare tale anestesia per le donne che hanno aperto il sanguinamento, così come se la nascita sta avvenendo su uno sfondo di abbassamento della pressione sanguigna, disidratazione.

L'anestesia epidurale può anche essere pericolosa nell'ipossia fetale acuta. Se qualcosa è andato storto nel processo di nascita, sono iniziate complicazioni e altre misure di risposta ostetrica non hanno avuto alcun effetto, viene presa la decisione di condurre un taglio cesareo di emergenza. In questo caso, alla donna viene somministrata l'anestesia esclusivamente generale. Si consiglia anche l'anestesia generale se è necessario un ulteriore intervento chirurgico, ad esempio la rimozione dell'utero dopo taglio cesareo.

Per le donne con insufficienza cardiaca e pacemaker, tale anestesia può essere eseguita esclusivamente con il permesso di un cardiochirurgo. Se non esiste uno specialista del genere e l'autorizzazione non è stata ottenuta in anticipo, l'introduzione di antidolorifici nella colonna vertebrale può essere negata..

alternative

Se una donna è controindicata per qualche motivo con anestesia epidurale, ciò non significa che sarà costretta a sopportare forti dolori. Durante un parto artificiale (cesareo), la donna subirà l'anestesia generale, in cui non ci sono controindicazioni in linea di principio. In questo caso, verrà somministrato un anestetico per via endovenosa e, dopo tale iniezione, il paziente si addormenterà semplicemente. Non sentirà l'anestesista inserire un tubo tracheale nella trachea e collegarlo a un ventilatore.

Il grado di blocco del dolore con questo metodo è molto alto.

L'anestesia spinale, in cui la somministrazione di farmaci viene effettuata a un livello più profondo - il livello dello spazio subaracnoideo della colonna vertebrale, non può essere considerata un'alternativa, poiché si applica lo stesso elenco di controindicazioni.

Per ridurre il dolore durante la nascita fisiologica, è possibile utilizzare iniezioni endovenose di farmaci per il dolore sistemico..

Con nascita fisiologica

La preparazione speciale richiede solo l'anestesia epidurale, che è prevista per il taglio cesareo. Questa è una preparazione standard per l'operazione e la sedazione (sedativi e sonniferi alla vigilia dell'operazione pianificata). Se è necessaria l'anestesia epidurale durante il parto, la preparazione non è necessaria..

Una donna viene posta distesa su un fianco con le gambe abbassate o in posizione seduta con la schiena arcuata da un "arco". Successivamente, il medico esegue un'elaborazione asettica dell'area della pelle e procede alla determinazione del punto di introduzione. In genere, per ridurre il dolore durante le contrazioni, viene inserito un ago tra la prima e la seconda vertebra lombare. Un ago 16-18G è inserito nel piano sagittale.

Una volta nello spazio epidurale, il medico avvertirà il "fallimento" dell'ago e la mancanza di resistenza con un ulteriore avanzamento del catetere. Dopo un test di aspirazione, viene somministrata la prima dose di test di farmaci (di solito usare la lidocaina o la bupivacaina). Il catetere rimane nel sito di puntura. Se necessario, la medicina può essere aggiunta attraverso di essa se la donna inizia a provare nuovamente dolore. Pertanto, non può mentire sulla schiena. Le contrazioni si verificano quando si trova sul lato destro o sinistro, è necessario cambiare il lato ogni ora.

L'anestesia inizia ad agire 15-20 minuti dopo la somministrazione del farmaco. La durata dell'anestesia può essere diversa, dipende dal dosaggio. Spesso, durante una nascita naturale, i medici usano una tecnica in cui il paziente regola il dosaggio da solo - quando si verifica il dolore, lo fa conoscere all'anestesista che amministra il "supplemento" su richiesta.

La più desiderabile è l'anestesia epidurale, che viene somministrata durante il parto prematuro se le condizioni del bambino sono stabili. Permette alla donna in travaglio di rilassarsi e il processo di nascita è più veloce. Alla prima nascita, quando il dolore è più forte e la durata del processo è più lunga, anche abbastanza spesso c'è bisogno di rilassamento con l'uso dell'anestesia epidurale.

L'anestesia regionale aiuta anche con il disordine del lavoro, con un forte aumento della pressione nelle donne, con nascite naturali, se il bambino è grande o gigante, o con gemelli. Anche le nascite complesse e prolungate raramente fanno a meno di tale analgesia, dona relax e questo aiuta ad aprire la cervice.

Quando all'inizio del tentativo di solito non viene prescritta l'anestesia epidurale. Il suo compito principale è facilitare l'apertura del collo e, quando sono iniziati i tentativi, questo non è più necessario: il collo è completamente aperto. Inoltre, una donna deve spingere e agire in stretta collaborazione con un ostetrico, in modo che il bambino nasca più velocemente e senza conseguenze negative per la salute della donna durante il travaglio e il bambino.

Con taglio cesareo

La durata media dell'operazione di consegna è di 25-45 minuti. Il fatto stesso di utilizzare l'analgesia epidurale renderà l'operazione un po 'più lunga - per la durata del periodo di latenza, fino a quando l'anestesia funziona (15-20 minuti).

Poiché il parto chirurgico richiede una riduzione più profonda della sensibilità, prima dell'anestesia, l'anestesista deve essere sicuro che il suo paziente stia bene. Le donne misurano la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. Sul braccio è fissato un bracciale speciale, che misura costantemente la pressione in tempo reale e trasmette i dati al monitor.

La posizione del corpo con l'introduzione di strumenti nella colonna vertebrale sarà la stessa del parto naturale: la donna in travaglio si siederà o si sdraerà su un fianco. Direttamente sulla pelle della schiena, il medico fa segni con una matita. Le vertebre, tra le quali deve essere inserito un ago per anestetizzare il travaglio chirurgico, sono comprese tra 2 e 5 vertebre lombari. Il sito di puntura più appropriato viene determinato sul posto e sul posto..

Come nel caso del sollievo dal dolore durante il parto, la pelle è soggetta a un trattamento asettico approfondito. Un ago sottile passa attraverso il cosiddetto legamento giallo tra due vertebre. Non appena la resistenza diventa negativa, l'ago “cade”, una siringa con un catetere viene attaccata ad esso. La mancanza di resistenza sull'altro lato dell'ago significherà anche che entrare nello spazio epidurale ha avuto successo.

Una dose di prova viene somministrata dopo aver raggiunto il punto desiderato. Circa tre minuti è una valutazione iniziale dell'effetto dei farmaci. Se c'è un effetto, la donna inizia a sentirsi insensibile e viene gradualmente e lentamente iniettata con la dose principale di farmaci.

I chirurghi iniziano l'intervento chirurgico dopo la squadra appropriata di un anestesista. Questo specialista durante l'intero processo del travaglio chirurgico è accanto alla donna in travaglio, che le parla e aggiunge la giusta quantità di farmaci attraverso un catetere.

Il supporto viene fornito fino al completamento dell'operazione. Durante il taglio cesareo, il benessere di una donna è attentamente monitorato da un anestesista e da un'ostetrica.

Per tutto questo tempo, una donna può vedere e ascoltare tutto ciò che accade. Ciò offre due grandi opportunità: vedere come nasce il bambino e metterlo al petto proprio in sala operatoria, il che è estremamente utile per il successivo allattamento.

Quando a una donna viene somministrata l'anestesia epidurale prima del parto chirurgico, l'anestesista è sempre pronto per l'anestesia generale. Questa regola è. Si può scoprire che l'epidurale verrà eseguito con un errore, non funzionerà e quindi, in qualsiasi momento, lo specialista dovrebbe essere pronto a dare alla donna l'anestesia generale.

Da cosa dipende la sicurezza?

La sicurezza di una donna e del suo bambino dipende da diversi fattori che ha senso chiedere in anticipo, scegliendo uno o un altro ospedale di maternità:

  • livello di qualificazione e competenza dell'anestesista;
  • livello di formazione e qualifiche di ostetrici e chirurghi;
  • la presenza nell'istituto ostetrico di moderne attrezzature mediche (aghi, dispenser, cateteri lombari, monitor);
  • uso in pratica di anestetici moderni e sicuri (Naropin, Bupivacaine);
  • monitoraggio costante dello stato della donna durante il travaglio e il bambino.

Non essere timido della tua stessa curiosità. Quando si sceglie un ospedale, è necessario porre tutte queste domande. Una donna ha tutto il diritto di sapere quale categoria di medico eseguirà il suo intervento chirurgico o l'anestesia, se ci sono attrezzature moderne in ospedale e quando è stata cambiata l'ultima volta, quali farmaci vengono utilizzati per l'anestesia epidurale.

Perché fa male comunque?

Nelle loro recensioni, molte donne notano che non sono state in grado di liberarsi completamente di tutte le spiacevoli sensazioni dopo l'anestesia epidurale. Una descrizione formale di tali casi e cause è inclusa nel protocollo di anestesia epidurale, che è la principale raccomandazione clinica per i medici. Quindi, l'anestesia epidurale può essere inefficace se:

  • l'operazione è iniziata prima della completa distribuzione del farmaco nello spazio epidurale;
  • la dose iniziale del farmaco era troppo piccola;
  • si verifica il blocco del mosaico (il farmaco viene distribuito in modo non uniforme e un lato è anestetizzato e l'altro non perde o parzialmente perde sensibilità);
  • mancanza individuale di percezione del farmaco (cambiare il farmaco in un altro aiuta);
  • giovane età del paziente (i legamenti nella colonna vertebrale sono morbidi, quindi entrare nell'anestesista viene erroneamente interpretato come entrare nello spazio epidurale, perdita di resistenza).

Opinione del Dr. Komarovsky

Il famoso pediatra Yevgeny Komarovsky ha ripetutamente sottolineato che l'anestesia epidurale è un ottimo metodo moderno per ridurre il dolore. È altamente efficace e quasi sicuro..

Ma il fattore umano si manifesta chiaramente in esso - se l'anestesista è abile e qualificato, la nascita di una donna sarà molto comoda e calma. Se lo specialista si sbaglia, l'anestesia epidurale può essere abbastanza pericolosa per una donna in travaglio e il suo bambino.

Costo

Spesso le donne sono interessate al pagamento di tale anestesia, se è necessario pagare un extra separatamente. Se la nascita avviene in una clinica privata, in virtù di un contratto per la fornitura di servizi medici, la procedura viene pagata. Il suo costo equilibra da 7 a 15 mila rubli, a seconda della regione e della clinica specifica. Il costo esatto può essere chiarito in anticipo, al momento della conclusione del contratto per il parto.

Negli ospedali di maternità statali e nei centri perinatali, che accettano le donne in travaglio secondo la politica MHI, l'anestesia epidurale è completamente gratuita. Può essere applicato in qualsiasi momento durante il parto, su richiesta di una donna in travaglio o su raccomandazione di un medico.

Recensioni

Le opinioni sull'anestesia epidurale nei pazienti sono abbastanza diverse. A uno piaceva l'effetto del parto o con un taglio cesareo, mentre altri lamentano effetti collaterali: la maggior parte di loro nota un forte mal di schiena, che scompare solo poche settimane dopo il parto. Altri lamentano mal di testa, che hanno poi perseguitato per diversi mesi, mentre altri sostengono che quasi non hanno sentito un effetto pronunciato dopo un'iniezione epidurale nel parto naturale.

Dopo il taglio cesareo in anestesia regionale, secondo le recensioni, il periodo di uscita dall'anestesia procede più lievemente - non ti fa ammalare, non ti fa ammalare. Ma ci sono recensioni che descrivono le conseguenze negative - paralisi temporanea o permanente degli arti, iniziata dopo la puntura lombare.

In generale, le donne che hanno testato diversi tipi di anestesia a causa di circostanze sono inclini a credere che l'anestesia epidurale sia effettivamente la più parsimoniosa e attenta di tutte.

Per alcune sfumature dell'uso dell'anestesia epidurale durante il parto, guarda il video successivo.

osservatore medico, specialista in psicosomatica, madre di 4 bambini

Up