logo

L'appendicite è la causa più comune di chirurgia durante la gravidanza. Tra le donne in gravidanza, si trova il 2-5% delle donne che sviluppano appendicite. Un fattore predisponente è un aumento del volume dell'utero, che può causare uno spostamento dell'appendice e una violazione del suo apporto di sangue. E questo, a sua volta, porta a processi infiammatori. Esistono altri motivi per lo sviluppo dell'appendicite durante la gravidanza: una tendenza alla costipazione, lo spostamento del cieco, disfunzioni nel sistema immunitario, che porta a un cambiamento delle proprietà del sangue. Un ruolo importante è giocato dall'alimentazione e dalla posizione anomala dell'appendice nella cavità addominale.

La diagnosi della malattia comprende un esame del sangue, una microscopia urinaria, un'ecografia. Ma solo con l'aiuto della laparoscopia puoi diagnosticare di sicuro l'appendicite. In ogni caso, tutto inizia con l'esame e l'interrogatorio della donna.

I principali sintomi di appendicite durante la gravidanza

Come riconoscere l'appendicite? I sintomi dell'infiammazione nelle donne in gravidanza sono gli stessi di tutti. Nei pazienti, la temperatura aumenta spesso e gli indicatori sotto l'ascella e nel retto possono variare notevolmente. Un segno essenziale è un improvviso inizio di dolore colico, solitamente localizzato nella regione iliaca destra. Ma nelle fasi successive della localizzazione, il dolore può spostarsi più in alto. In un attacco acuto, il paziente rimane a lungo in una posizione forzata sulla schiena con le gambe portate allo stomaco, respirando superficialmente, accelerando. Dovresti anche tenere conto della frequenza cardiaca, del vomito, del gonfiore, della mancanza di respiro. L'emocromo completo mostra un aumento del numero di globuli rossi.

Più lungo è il termine, maggiori saranno le difficoltà nella diagnosi, nella chirurgia e nella riabilitazione postoperatoria. Pertanto, è molto importante fare una diagnosi in tempo. La gravidanza in sé complica il riconoscimento dell'infiammazione dell'appendicite, specialmente nella seconda metà. Molti sintomi sono considerati normali durante la gravidanza..

Appendicite in donne in gravidanza. Sintomi nelle fasi iniziali e tardive. Operazione, conseguenze

L'appendicite è un'infiammazione del processo del cieco, che si chiama appendice. Per molto tempo, l'appendice è stata considerata non necessaria. Ora, gli scienziati hanno cambiato idea: dopo tutto, questo organo è una "riserva" per la microflora intestinale, grazie alla quale viene ripristinato dopo la malattia.

Ma con un'infiammazione dell'appendice, l'operazione per rimuoverla è obbligatoria, anche durante la gravidanza, perché senza chirurgia ci sarà una rottura dell'appendice e un'infiammazione della cavità addominale, che porterà alla morte del feto.

Figura 1 - Posizione dell'appendice nel corpo di una donna

Cause di appendicite in gravidanza

I fattori di rischio che possono scatenare l'inizio del processo infiammatorio includono:

  • Diminuzione dell'immunità.
  • Processi infiammatori dell'utero.
  • Costipazione frequente che porta ad ostruzione intestinale.
  • Attacchi di appendicite precedenti.
  • Cattiva alimentazione, snack.

Inoltre, sullo sfondo della gravidanza, possono verificarsi disturbi nei processi di circolazione sanguigna a causa di eccessi, stiramenti o spostamenti dell'appendice. Come risultato di tali processi, la flora intestinale sfavorevole si moltiplicherà attivamente, il contenuto si accumulerà nel lume dell'appendice, provocando lo sviluppo del processo infiammatorio.

Il rafforzamento della circolazione sanguigna nella cavità pelvica e addominale contribuirà alla diffusione attiva dell'infezione. Un approccio errato nella diagnosi della malattia o nell'ignorare i sintomi principali porta a un ritardo nel processo di fornitura delle cure chirurgiche necessarie.

Sintomi di appendicite all'inizio della gravidanza

La natura atipica dei sintomi nelle prime fasi della gravidanza porta al fatto che una donna non si lamenta tempestivamente di un'istituzione medica.

Per i primi periodi, le manifestazioni caratteristiche della malattia sono:

SintomiStadio primarioForma catarraleForma distruttiva
DoloreDolori acuti che si diffondono dallo stomaco al lato destro dell'addome.Crampi frequenti nell'addome inferiore destro.Dolore parossistico in tutto l'addome.
Reazione generaleNon si osservano cambiamenti nella salute generale, la temperatura corporea rimane normale.Si osservano vomito e feci molli, gli indicatori della temperatura corporea aumentano, compaiono debolezza grave e mal di testa.Aumento della frequenza cardiaca tra aumento della temperatura corporea, debolezza, vertigini, mal di testa acuto.

I principali segni nella fase iniziale della malattia sono lo sviluppo del processo infiammatorio e durante il giorno successivo si uniscono i sintomi della forma distruttiva. Al momento dell'esacerbazione, è possibile la formazione di un focus di ascesso purulento, che può portare alla rottura dell'organo e alla diffusione di masse purulente nella cavità addominale.

Con la penetrazione di masse purulente, il dolore può verificarsi non solo nell'addome inferiore destro, ma si diffonde in tutta la sua area.

Prevenzione


La moderna prevenzione dell'appendicite è una dieta sana a base di verdure, frutta e succhi appena spremuti
Poiché le cause specifiche dell'appendicite non sono pienamente comprese dalla scienza moderna, le misure preventive non sono offerte attivamente dalla medicina. L'appendice fa parte dell'intestino crasso. È logico supporre che siano i disturbi cronici nel funzionamento di quest'ultimo che portano all'appendicite. La microflora dell'intestino crasso è coinvolta nella fermentazione di alimenti inutilizzati e nel supporto del sistema immunitario. Le mie osservazioni a lungo termine di parenti e amici hanno confermato la connessione tra i disturbi costanti del tratto gastrointestinale sotto forma di costipazione, dolore, sensazione di pesantezza allo stomaco e insorgenza di appendicite. In una piccola parte di essi, la natura di questi disturbi risiede nelle inflessioni congenite della struttura degli organi interni. Per la maggior parte dei conoscenti, questi disturbi sono stati causati dall'uso di alimenti indigeribili in grandi quantità. Nelle famiglie in cui la base della dieta era la verdura e la frutta verde, i cereali, i latticini, nonché i piatti preparati con una quantità minima di grassi, l'appendicite non veniva osservata. È stata inoltre trovata una relazione tra la comparsa di appendicite e tonsillite. Sia l'appendice che le tonsille palatine sono composte da tessuto linfoide responsabile dell'immunità umana. Molto probabilmente, l'infiammazione di uno degli organi provoca qualche tipo di disturbo nell'altro. In generale, i parenti e i conoscenti che hanno iniziato a seguire i miei consigli su un'alimentazione sana in tempo avevano una normale funzione intestinale, l'incidenza di raffreddori e la loro appendicite non sono state trovate. Per prevenire la costipazione, la moglie ha bevuto succo di carota-barbabietola più volte alla settimana durante la gravidanza, che ha anche aumentato l'emoglobina.

Segni di appendicite tardiva

A partire dal secondo trimestre di gravidanza, la cavità addominale è notevolmente aumentata di dimensioni, il che è spiegato dalla crescita attiva del feto e dell'utero. A questo proposito, l'appendice e il cieco sono spostati nella maggior parte dei casi. La palpazione completa nell'intestino in questo momento non è possibile.

Il quadro clinico diventa sfocato e complica la diagnosi corretta. Tra tutti i sintomi della malattia nelle fasi successive, un indicatore importante è l'aumento del tono muscolare della parte anteriore della parete addominale, dovuto alle proprietà protettive del corpo.

I principali segni caratteristici della malattia in questa fase della gravidanza sono:

  • La comparsa di dolore nell'area infiammata mentre giaceva sul lato destro.
  • La palpazione nell'addome diventa dolorosa.
  • Quando si tossisce o si piega la gamba destra del ginocchio, si moltiplica il dolore nell'area dell'appendice.

I dolori che si verificano improvvisamente sono spesso associati alla minaccia di aborto spontaneo, motivo per cui una donna non arriva al reparto chirurgico.

reinserimento


Il periodo postoperatorio per le donne in gravidanza ha le sue caratteristiche. Al fine di non provocare complicazioni indesiderate, non viene applicato un cuscinetto riscaldante freddo allo stomaco, come avviene in condizioni normali.
La terapia antibatterica, obbligatoria dopo l'intervento chirurgico, è prescritta con cautela, tenendo conto della durata della gravidanza, delle controindicazioni e delle caratteristiche individuali della donna in travaglio.

Per escludere un ritardo nel retto delle feci e un accumulo di gas, si consiglia di assumere farmaci per stimolare la motilità intestinale.

Depressivi e farmaci mostrati individualmente per alleviare il tono uterino aumentato.

Dopo l'intervento chirurgico, una donna incinta è a rischio ed è registrata presso un ginecologo sotto costante supervisione.

Gli effetti dell'appendicite sul feto e sulla madre

L'appendicite (nelle donne in gravidanza, i sintomi sono spesso atipici) può causare gravi complicazioni sotto forma di sviluppo di un processo purulento nella cavità addominale. La peritonite si sviluppa rapidamente, pertanto non è possibile ritardare un trattamento adeguato..

Inoltre, possono sorgere altre conseguenze:

  • Danni al sangue.
  • La formazione di aderenze nella cavità addominale, che influenza il processo di ulteriore consegna.
  • La formazione di un focus purulento che può esplodere in qualsiasi momento.

Per un bambino, le conseguenze dell'appendicite non sono meno pericolose:

  • Infezione fetale.
  • Rischio di aborto spontaneo.
  • L'ipossia.
  • Distacco placentare.

Secondo le statistiche, con una forma semplice della malattia, la probabilità di morte fetale non è superiore al 15%, con complicazioni - 90%.

Processo di sviluppo della malattia

Il processo patologico inizia con una violazione dell'apporto di sangue all'appendice. Le cause dell'appendicite, non solo durante la gravidanza, sono la sua schiacciamento, l'intasamento con le masse alimentari, l'infezione. Ma la dimensione dell'utero, il peso del feto, hanno spesso un'influenza decisiva. Tuttavia, i medici definiscono la fase iniziale semplice.

Poi arriva la fase superficiale o catarrale. Gli ascessi si formano all'interno dell'appendice, la massa purulenta inizia ad accumularsi. Questo processo continua per circa un giorno, quindi inizia la fase di distruzione. Su di esso, lo sviluppo dell'appendicite, come al solito, può continuare in varie forme: flemmone, apostematoso, ulcerativo, cancrenoso. Ognuno di essi può portare a danni agli organi vicini, a cui si estende l'infiammazione purulenta. Se l'operazione non viene eseguita, il pus cadrà nella cavità addominale, il che porterà a complicazioni molto gravi..

La durata dello sviluppo della patologia va da due a quattro giorni. Ma nel terzo trimestre di gravidanza, l'appendicite si sviluppa rapidamente, quindi a volte passano solo sei ore.

I soliti sintomi della malattia sono generalmente caratteristici delle donne in gravidanza. Appaiono in sequenza:

  • prima appaiono dolori addominali;
  • perdita di appetito, nausea, può vomitare;
  • la temperatura aumenta, ma non superiore a 37,5.

I sintomi si manifestano come benessere generale.

Inoltre, durante l'esame, il medico determina una reazione dolorosa alla palpazione. Per fare questo, con due o tre dita premere leggermente sullo stomaco, quindi rilasciarli bruscamente.

Un segno di appendicite durante la gestazione può anche essere una postura forzata di una donna. Sul lato destro, con le gambe sollevate, diventa un po 'più facile sopportare il dolore.

Il dolore può diminuire dopo il movimento intestinale, l'emissione di gas. A volte capita che nel primo stadio non ce ne siano affatto. D'altra parte, nelle fasi successive a causa dello spostamento del processo, il dolore può essere sentito sotto le costole, vicino all'ombelico, nella parte bassa della schiena, perineo e dare alle gambe.

Il primo sintomo di appendicite durante la gravidanza è il dolore addominale. Solo allora possono apparire altri. Ma il loro significato è di solito svalutato dalla posizione di una donna.

  1. Le sensazioni dolorose possono indicare una minaccia di aborto spontaneo, gravidanza ectopica, nonché malattie infettive e infiammatorie.
  2. Nausea, vomito, febbre: questi sintomi sono simili alla tossicosi.

Per questo motivo, circa la metà dei casi di appendicite nelle donne in posizione viene diagnosticata in modo errato, si perde tempo prezioso per l'operazione. D'altra parte, abbastanza spesso già durante un'appendicectomia risulta che l'appendice è sana. Pertanto, una diagnosi accurata è così importante..

I dolori acuti sono un chiaro segno

Chiarire la diagnosi preliminare, sulla base di un'indagine ed esame, metodi di laboratorio e strumentali. Un'analisi delle urine mostrerà un aumento della conta dei globuli bianchi.

Circa 4-5 donne su dieci riescono a riconoscere l'appendicite in una procedura così sicura durante la gravidanza come l'ecografia. Ma per il resto, la mancanza di risultati è dovuta al fatto che non è possibile considerare il processo e la diagnosi rimane non confermata.

Quindi ricorrere ad altre procedure: tomografia computerizzata e risonanza magnetica. Per la loro attuazione, le donne in gravidanza usano farmaci a bassa concentrazione o non li usano affatto. L'accuratezza di questi metodi è molto elevata..

Se si sospetta l'appendicite durante la gravidanza, possono eseguire la laparoscopia, che darà al medico l'opportunità di vedere il quadro reale all'interno della cavità addominale. Per fare ciò, attraverso piccole incisioni, vengono introdotti all'interno sottili tubi sottili con ottica che trasferiscono l'immagine sullo schermo. Se viene rilevata un'infiammazione, possono immediatamente iniziare un intervento chirurgico..

La laparoscopia è meno traumatica per una donna incinta

Questo metodo è considerato il meno traumatico, dopo di che la guarigione di piccole cicatrici è più veloce. Ma non è ancora ben compreso. Pertanto, una donna deve fare affidamento esclusivamente sull'opinione e sulle qualifiche del chirurgo. Leggi le recensioni su chi ha eseguito la biopsia dei villi coriali.

Grado di pericolo delle conseguenze

Se riscontri sintomi di appendicite durante la gravidanza, dovresti consultare immediatamente un medico. Si consiglia di misurare la temperatura, controllare la propria condizione per descriverla in modo accurato e coerente.

Quando si conferma la diagnosi, la chirurgia è inevitabile. Altrimenti, sono possibili conseguenze molto gravi sia per la madre che per il bambino:

  • peritonite;
  • lo sviluppo di ascessi multipli;
  • processo purulento-infiammatorio delle vene del fegato - pieliflebite.

Queste conseguenze dell'appendicite durante la gravidanza portano ad avvelenamento del sangue, incapacità di mantenere la gravidanza, in situazioni molto difficili è probabile un esito fatale. Peggio ancora, nell'ultima fase dell'infiammazione dell'appendice, i nervi muoiono, il dolore si attenua. Ma dopo la rottura dell'appendice, riprendono con rinnovato vigore, spargendosi sull'intero addome: questa è la peritonite.

Naturalmente, l'operazione stessa comporta un rischio per la salute di entrambi gli organismi. Ma la prognosi dopo è abbastanza favorevole, specialmente se segui tutte le raccomandazioni di un medico. Pertanto, tagliare l'appendicite non è solo possibile, ma anche necessario durante la gravidanza. A meno che, naturalmente, non venga stabilita la presenza di infiammazione.

L'appendicectomia è comune. Esistono differenze nella preparazione, nell'anestesia e nel periodo di riabilitazione. Vengono selezionati antibiotici e altri farmaci appropriati. L'anestesia può essere generale, spinale o epidurale. Alla fine, non mettere carico e ghiaccio sullo stomaco.

Elimina per operazione

Dopo la rimozione dell'appendicite, sono possibili tali complicazioni della gravidanza:

  • nascita prematura;
  • complicanze del travaglio (sanguinamento, contrazioni);
  • infezione postoperatoria;
  • occlusione intestinale;
  • molto raramente: infezione intrauterina, distacco prematuro del posto del bambino, carenza di ossigeno del bambino.

Pertanto, viene effettuato un attento monitoraggio delle condizioni della donna incinta e del feto. Il rischio di complicanze per il bambino è maggiore se l'appendicite durante la gravidanza è stata rimossa nel secondo trimestre.

Tutte le donne in gravidanza che hanno subito un intervento chirurgico sono automaticamente a rischio. La base è un'infezione sofferta da un bambino. Il controllo da parte dei medici sarà rafforzato, cioè dovranno essere visitati più spesso. Sono inoltre previsti ulteriori esami..

Diagnosi di appendicite in donne in gravidanza

Nella maggior parte dei casi, si può sospettare la comparsa di appendicite se ci sono segni rilevanti: febbre alta, dolore nella parte destra. Si può verificare un aumento del dolore alla palpazione, alla deambulazione o alla tosse..

Oltre a esaminare un medico per una diagnosi accurata, è necessario:

  • Visita medica.
  • Ispezione hardware.
  • Ricerca di analisi.

Le donne in gravidanza possono avere qualche difficoltà a diagnosticare.

La presenza dei principali sintomi potrebbe non significare sempre lo sviluppo di appendicite. Con la malattia, si verifica spesso la formazione di calcoli fecali, che sono raggruppati nell'area di transizione del processo nel cieco. Formazioni dure possono essere rilevate con una radiografia, ma questo metodo di esame può danneggiare il feto..

Diagnosi differenziale

Poiché l'appendicite acuta nelle donne in gravidanza procede spesso atipicamente, i sintomi clinici sono espressi implicitamente, quindi quando si effettua una diagnosi, è necessario tenere conto di sintomi simili con le seguenti patologie:

  1. Ostetrico - distacco della placenta, aborto minacciato, gravidanza ectopica.
  2. Altri organi - pielonefrite, colica renale, colecistite, pancreatite, ulcera gastrica perforata.

Tabella comparativa dei segni di appendicite acuta e altre malattie

PatologiaSintomi comunidifferenze
La minaccia dell'aborto
  1. Dolore al basso ventre.
  2. Nausea, vomito, diarrea.
  1. Il dolore è localizzato in un punto, non si sposta, spesso dà alla parte bassa della schiena.
  2. Nessun segno di intossicazione generale.
  3. Nessun cambiamento infiammatorio nel sangue.
Distacco placentare
  1. Dolore al basso ventre.
  2. Crescente debolezza e mal di testa.
  3. Frequenza cardiaca.
  1. Nessun cambiamento infiammatorio nel sangue.
  2. Appare il sanguinamento del tratto genitale.
  3. Le condizioni del feto peggiorano drasticamente.
  4. Parallelamente all'aumento della frequenza cardiaca, la pressione sanguigna scende.
Pielonefrite acuta
  1. Sintomi di intossicazione (nausea, vomito, febbre).
  2. Fuoco di Sant'Antonio, mal di schiena.
  1. Compaiono i primi segni di intossicazione. Quindi si unisce il sintomo del dolore.
  2. Cambiamenti infiammatori nelle urine - aumento dei leucociti, compaiono batteri.
  3. Il sintomo di Pasternatsky è caratteristico: aumento del dolore quando colpisce nella regione lombare.
Colecistite acuta
  1. Dolore nell'ipocondrio destro.
  2. Sintomi di ubriachezza.
  3. Nausea.
  1. La natura del dolore è parossistica.
  2. La localizzazione del dolore non cambia.
  3. Vomito biliare multiplo.
Ulcera gastrica perforata
  1. Dolore epigastrico.
  2. Nausea.
  3. Grave debolezza.
  1. Il dolore è spesso "pugnale" in natura, non cambia la localizzazione.
  2. Una storia di convulsioni simili, una diagnosi di ulcere.
  3. Non ci sono segni crescenti di infiammazione nel sangue.

L'esame completo, il monitoraggio dinamico dei parametri di laboratorio di sangue e urina, la diagnostica ecografica e, in alcuni casi, la laparoscopia, consentono di effettuare una diagnosi accurata.

Come distinguere l'appendicite da altre malattie (video)

Visita medica

Il medico che esamina la donna incinta deve possedere elevate competenze professionali per una diagnosi accurata. Nella maggior parte dei casi, la tensione muscolare della parete addominale anteriore non è molto pronunciata, poiché i muscoli sono allungati dall'utero.

Nella fase iniziale, il medico dovrebbe scoprire dalla donna i cambiamenti nella salute, la natura del dolore e il periodo durante il quale il dolore rileva la donna incinta. Se si sospetta l'appendicite, la donna sarà ricoverata in ospedale, dove i medici garantiranno un attento monitoraggio.

Dopo che il paziente è entrato in ospedale e una conferma affidabile della diagnosi, l'operazione verrà eseguita nel prossimo futuro, molto spesso nelle prime ore. Un intervento chirurgico tempestivo può ridurre significativamente il rischio di complicanze.

Quali sintomi indicano una patologia?

I primi segni di appendicite non persistono e iniziano a progredire immediatamente dopo l'infiammazione dell'appendice. Il quadro clinico dipende dalla forma della patologia:

  • L'appendicite catarrale si sviluppa entro 6-12 ore.
  • L'opzione distruttiva dura da 12 ore o più.

In generale, i sintomi dell'appendicite nelle donne differiscono nel modello standard e si sviluppano su base crescente. Il processo infiammatorio inizia con la comparsa di disagio nel lato. In una fase iniziale, può essere attirato dalla natura. Questa condizione viene gradualmente sostituita dal dolore insopportabile, che compromette in modo significativo la qualità della vita del paziente. Una donna ha la febbre.

La sindrome del dolore è colica e la sua intensità dipende esclusivamente dalla durata della gravidanza. Nel terzo trimestre, tali segni di appendicite nelle donne possono assomigliare all'inizio del travaglio. All'inizio della gravidanza, tale disagio è tollerato sulle gambe, che spesso abbatte il medico quando si effettua una diagnosi.

Tra i sintomi concomitanti, si può distinguere quanto segue:

  • Vomito e nausea.
  • Segni di depressione.
  • Violazione della sedia.
  • Fatica.
  • Diminuzione marcata dell'invalidità.

È importante capire che l'appendicite acuta e la gravidanza sono una combinazione pericolosa, perché la presenza del feto all'interno dell'utero aggrava solo il decorso della patologia, aumentando così il rischio di complicanze. Ecco perché è importante sapere quali segni sono accompagnati dalla malattia, in modo che quando si verifica, non si perde tempo prezioso.

Ispezione hardware

È piuttosto difficile fare una diagnosi accurata senza un esame hardware..

Tra i principali metodi utilizzati:

  • Diagnostica ad ultrasuoni. Allo stesso tempo, provano a posizionare il sensore il più vicino possibile alla regione di processo. Una moderata spremitura dell'intestino porta allo spostamento dell'accumulo formato di gas da questa area. Con l'aiuto degli ultrasuoni, è possibile determinare i luoghi di accumulo del fluido e il grado di ispessimento delle pareti. Se l'età gestazionale è già lunga, l'esame viene eseguito con il paziente disteso sul lato sinistro.
  • Lo studio del flusso sanguigno mediante la tecnica Doppler. Con lo sviluppo della forma catarrale, c'è un significativo aumento del flusso sanguigno nell'area infiammata, che diventa chiaramente evidente durante l'esame. Con una forma distruttiva di appendicite, i segnali Doppler saranno assenti.
  • Diagnosi laparoscopica Viene utilizzato se non è possibile stabilire una diagnosi accurata basata su dati provenienti da metodi non invasivi. La definizione del processo infiammato con laparoscopia si verifica nel 100% dei casi. Questo tipo di diagnosi viene utilizzato anche in presenza di complicanze: colecistite acuta e pancreatite..

L'esame ecografico consente di stabilire la diagnosi corretta solo nella metà di tutti i casi. Tra tutti i metodi, la laparoscopia è la più accurata..

Analisi

L'appendicite incinta, i cui sintomi possono manifestarsi improvvisamente, può essere confermata esaminando esami delle urine e del sangue. Con lo sviluppo del processo infiammatorio nel sangue, si noterà un aumento del livello dei globuli bianchi.

Durante la gravidanza, questi parametri possono essere sopravvalutati per motivi naturali, ma non superare i 12 * 109 / l. Il superamento della norma non indica sempre specificamente l'appendicite, un aumento degli indicatori indica lo sviluppo del processo infiammatorio, tra cui possono esserci processi patologici nei reni.

L'opinione dei dottori

Secondo gli esperti, la causa più comune di infiammazione del processo del cieco durante la gravidanza è la malnutrizione. In effetti, in coloro che sono in grado, a causa dell'utero in costante aumento, la digestione è già complicata e se carichi anche il tuo tratto digestivo con cibo pesante, allora questo è irto di conseguenze.

Il medico consiglia sempre a una donna incinta di consumare cibi non pesanti, ma leggeri, ricchi di vitamine, minerali.

Trattamento di appendicite in gravidanza

L'unico modo per curare l'appendicite è rimuovere l'appendice con un intervento chirurgico. I sintomi lievi spesso portano al fatto che una donna va dal medico con dolore insopportabile e lo sviluppo della fase acuta del processo infiammatorio. In questi casi, l'operazione è urgente.

Indipendentemente dall'età gestazionale, la chirurgia è obbligatoria per l'appendicite. In ritardo, può essere eseguito un taglio cesareo d'emergenza..

È possibile rimuovere l'appendicite durante la gravidanza

Durante la gravidanza, le complicazioni si sviluppano abbastanza rapidamente, quindi non puoi ritardare l'operazione. La gravidanza non è una controindicazione alla chirurgia. Con un trattamento tempestivo, l'operazione non causa complicazioni, non minaccia la vita della futura madre e figlio.

Non dovresti aver paura dell'operazione, poiché un ritardo nel trattamento può influire sulla salute di una donna e avere un effetto negativo sul feto. Un processo infiammatorio acuto può diventare cronico, infettare altri organi e sistemi e portare ad aborto spontaneo anche nella tarda gravidanza.


L'appendicite incinta viene rimossa senza conseguenze se diagnosticata immediatamente

Formata nel processo di accumulo di microrganismi patogeni può portare all'infezione del feto.

Classificazione

A seconda della natura del decorso e dell'espressione dei sintomi, esistono diverse forme di malattia:

  • appendicite acuta nelle donne in gravidanza - il processo patologico attraversa diverse fasi. Il periodo di transizione della malattia dal grado più semplice a quello più complicato è di tre giorni. In questo caso, si osserva un aumento dell'intensità dei sintomi;
  • l'appendicite cronica è una rarità per una persona comune, ma è più comune nel sesso più equo durante la gravidanza. È caratterizzato da una predominanza di dolore e nausea..

Il decorso acuto del processo infiammatorio è diviso in diversi tipi:

  • catarrale: allo stesso tempo, si osserva un aumento delle dimensioni dell'appendice e del suo gonfiore. Dall'occorrenza di una forma semplice allo sviluppo di distruttive, passano dalle sei alle dodici ore;
  • distruttivo.


Classificazione di appendicite acuta

Le forme distruttive di appendicite sono divise in:

  • flemma - in questo caso, i contenuti purulenti penetrano attraverso tutti gli strati dell'appendice;
  • cancrena: caratterizzata da necrosi delle pareti dell'appendice;
  • perforato: caratterizzato dalla rottura dell'appendice e dallo sviluppo della perforazione, ovvero fori nella parete dell'appendice. È a questo punto che si formano complicazioni che minacciano la vita non solo per la madre, ma anche per il bambino.

Spesso l'appendicite durante la gravidanza ha un decorso cronico, che è anche diviso in diverse forme:

  • residuo o residuo: l'attacco acuto passa da solo;
  • ricorrente - si esprime in alternanza di periodi di esacerbazione e remissione;
  • cronica primaria - è caratterizzata da un decorso lento senza esacerbazioni.

Indicazioni per la chirurgia

L'appendicite in gravidanza, i cui sintomi sono talvolta confusi con altre malattie infiammatorie della cavità addominale, è un'indicazione diretta per il ricovero in ospedale della donna incinta. I segni di generalizzazione del processo infiammatorio e un'indicazione per il ricovero sono i risultati della diagnosi differenziale, a conferma della diagnosi.

It:

  • Vomito, disturbo intestinale.
  • Tachicardia.
  • leucocitosi.
  • Dolore atipico nella parte destra, aggravato dallo sforzo.
  • Ipertonicità dell'utero, dolore nell'utero.
  • Febbre.
  • Grave processo infiammatorio, che è confermato dai dati della ricerca hardware.

La trama ti dice quando preoccuparti del dolore addominale durante la gravidanza:

Il monitoraggio delle condizioni del paziente si verifica entro le prime due ore dopo il ricovero in ospedale, dopo di che viene trasferito al reparto chirurgico.

Dieta


Una corretta alimentazione è una delle condizioni che devono essere osservate per poter recuperare più velocemente dopo l'operazione per rimuovere l'appendice. Il primo giorno è il più difficile, è completamente vietato prendere cibo e qualsiasi liquido. Alcune gocce d'acqua possono essere somministrate al paziente alla fine della giornata e inumidite con le labbra secche.
Il menu dovrebbe contenere una quantità sufficiente di vitamine e minerali che stabilizzano il tratto digestivo.

Dal secondo giorno è consentito l'uso in piccole quantità:

  • brodo di pollo magro;
  • purè di patate liquido, zucchine o zucca senza aggiungere olio;
  • riso bollito in acqua, senza grassi e sale;
  • yogurt naturale senza grassi senza zucchero;
  • pollo bollito, grattugiato.


Prendi il cibo in piccole porzioni, dividendo in 5 - 6 ricevimenti.
La prossima settimana puoi aggiungere al menu:

  • zuppe di purè di verdure con riso e pollo;
  • pesce bollito di specie a basso contenuto di grassi;
  • frutta cotta in forno con poco zucchero o miele;
  • cereali liquidi senza olio;
  • gelatina di frutta e verdura;
  • il pane di ieri.

Dall'ottavo giorno, il formaggio, i latticini, la frutta secca, la ricotta e la marmellata vengono gradualmente introdotti nella dieta.

Il cibo dovrebbe contenere abbastanza nutrienti per ripristinare il corpo indebolito della madre e, allo stesso tempo, essere facilmente digeribile in modo da non creare problemi digestivi.

Prodotti da scartare:

  • pomodori, piselli, asparagi, fagioli, fagioli;
  • verdure salate e in salamoia;
  • salsicce, carne e pesce affumicati a scatti;
  • salse, ketchup, maionese;
  • bevande gassate;
  • caffè, tè forte;
  • cottura del lievito, pasticceria.


Il primo mese è indesiderabile mangiare frutta cruda, latte, ricotta grassa, burro, legumi.
Si consiglia di preparare tutti gli alimenti con una quantità minima di sale o senza di essa. Spezie, marinate, peperoni, condimenti - escludono dall'uso.

I cibi fritti, piccanti e salati possono causare danni, causare crampi intestinali e coliche, gonfiore, forte formazione di gas. Verdure, carne, pesce devono essere cotti a vapore, bolliti, stufati o cotti senza grasso in eccesso.

Dopo un'appendicectomia, è importante non appesantire l'apparato digerente con cibi pesanti, per consentire al corpo di dirigere tutte le riserve alla guarigione e al recupero delle ferite.

Apparendo senza una ragione apparente, il dolore addominale è un segnale per una donna incinta di visitare urgentemente un medico. Se il dolore è aggravato da attacchi di vomito, nausea, febbre o debolezza, questi possono essere segni di appendicite acuta..

Preparazione all'intervento chirurgico

Il processo di preparazione dell'operazione richiede un tempo minimo e comprende i seguenti passaggi:

  1. Trattamento della pelle addominale.
  2. Rimozione di peli dall'area operata.
  3. Sgrassaggio e disinfezione.
  4. Introduzione del paziente all'anestesia.

Il compito dell'anestesista è determinare la probabilità di reazioni allergiche con l'introduzione dell'anestesia, nonché calcolare correttamente la dose per un particolare paziente. Grazie all'anestesia, una donna non sentirà affatto dolore. Durante l'intervento chirurgico, il rischio che il contenuto dello stomaco entri nella trachea è significativamente aumentato..

Al fine di evitare questo pericoloso fenomeno durante l'intervento chirurgico, può essere utilizzata l'intubazione tracheale utilizzando uno speciale tubo respiratorio..

Avanzamento dell'operazione

Il trattamento dell'appendicite è possibile solo attraverso un intervento chirurgico.

Esistono due modi per rimuovere l'appendice:

  • laparoscopicamente: con diverse forature nell'addome;
  • laparotomicamente, facendo un'incisione di circa 10 cm di lunghezza sul processo interessato.

Molto spesso, l'operazione viene eseguita in base alla tecnica di puntura.

Un tubo speciale viene introdotto attraverso le aperture formate, che ha una telecamera ottica che consente di valutare lo stato dell'appendice. Utilizzando speciali dispositivi manipolatori, il processo infiammato viene rimosso. Durante l'intervento chirurgico, la donna incinta è in anestesia generale.

La laparoscopia si riferisce ai metodi delicati di intervento chirurgico e riduce al minimo l'insorgenza di varie complicanze. Inoltre, le cicatrici dell'operazione rimangono quasi invisibili, il che è particolarmente importante per una donna. Nel processo di esecuzione della rimozione standard dell'appendice, il medico esegue un'incisione cutanea sulla zona interessata.

All'esame, vengono valutate le condizioni dell'appendice e l'area circostante. Ciò è necessario per determinare il grado del processo infiammatorio ed escludere altre malattie degli organi addominali. Dopo la rimozione dell'appendice, le suture verranno applicate all'incisione, che verranno successivamente rimosse..

Con un ascesso purulento, l'area interessata viene asciugata utilizzando un sistema di drenaggio che viene messo in evidenza. La tecnica standard viene spesso utilizzata per una forma distruttiva della malattia, poiché richiede una più ampia area di accesso alla cavità addominale.

Per determinare la posizione dell'incisione, il medico tiene conto della durata della gravidanza: più lungo è il periodo, più alta è l'appendice spostata.

Cosa dovrebbe essere considerato nella diagnosi?

L'ispezione dell'addome in gravidanza viene eseguita con movimenti delicati dall'area meno dolorosa al fuoco del dolore. Si raccomanda un attento esame vaginale e la palpazione attraverso il retto. L'appendicite durante la gravidanza si manifesta non solo con sintomi, ma anche rilevata da segni di laboratorio, ultrasuoni.

In un esame del sangue, viene rilevata la leucocitosi con uno spostamento della formula a sinistra, c'è uno schema: più pronunciata la reazione leucocitaria, più grave è la forma di infiammazione. L'osservazione di una donna in dinamica mostra la crescita dei globuli bianchi in poche ore. Nell'analisi delle urine - un aumento del numero di leucociti, è possibile la microematuria.

Viene utilizzato l'ecografia (metodi transaddominali e transvaginali a pressione dosata, dopplerometria), che consente di considerare l'infiltrato appendicolare, i cambiamenti nell'appendice, vedere un versamento locale nel peritoneo.

Per alcune donne, il metodo è inutile, perché è difficile vedere l'appendice dietro un utero allargato e abbassato. Ricorrono alla risonanza magnetica e alla tomografia computerizzata. Si osserva la modalità sicura dei dispositivi. I metodi sono considerati abbastanza precisi.

La laparoscopia è garantita con l'attrezzatura. Il metodo consiste nell'introdurre attraverso piccole incisioni nella cavità peritoneale sonde endoscopiche sottili con strumenti ottici all'estremità.

Visivamente, il medico esamina il processo. In caso di modifiche, viene eseguita la cancellazione. Tale esame deve essere ragionevolmente utilizzato, poiché viene eseguito in anestesia nella sala operatoria finita. La velocità della procedura dipende dall'esperienza e dall'abilità del medico. L'operazione è considerata meno traumatica per la madre e il feto..


Secondo gli ostetrici, il metodo a ultrasuoni consente di escludere la patologia ostetrica, risulta essere importante nella diagnosi dell'83% delle donne esaminate

Recupero

Durante il periodo postoperatorio, è molto importante non solo ridurre il rischio di infiammazione, ma anche mantenere in sicurezza la gravidanza. Il processo di recupero inizia al termine dell'operazione e dura fino alla rimozione dei punti..

Dopo l'operazione, è molto importante monitorare le condizioni della donna incinta:

  • Detox.
  • Monitorare l'insorgenza di sanguinamento, l'insorgenza di paresi dell'intestino o della vescica.

Successivamente, il medico deve valutare il processo di ripristino delle funzioni fisiologiche del paziente e i rischi di complicanze. Per fare ciò, controllare la presenza di appetito dopo l'intervento chirurgico, le condizioni delle suture e gli indicatori della temperatura corporea.

Alle donne in gravidanza possono essere prescritti farmaci: antibiotici, antispasmodici, farmaci antinfiammatori. I preparati per infusione sono usati per migliorare il flusso sanguigno uteroplacentare. Si consiglia di alzarsi dal letto 3-4 giorni dopo l'intervento.

Una fasciatura dovrebbe essere indossata in questo momento, il che ridurrà il rischio di giunture..

In caso di complicanze, il medico può prescrivere farmaci antibatterici. Il dolore nella sutura non dovrebbe intensificarsi e può essere moderato. La nutrizione durante questo periodo dovrebbe essere il più parsimoniosa possibile, si consiglia di bere solo il primo giorno dopo l'intervento chirurgico.

Il 7-10 ° giorno, in assenza di cuciture bagnate, possono essere rimossi. Nel corso normale del periodo postoperatorio, la ferita chirurgica verrà riempita con una granulazione normale. Va ricordato che l'attività fisica durante questo periodo non è raccomandata, poiché possono portare a divergenze di cucitura..

complicazioni

L'appendicite nelle donne in gravidanza, i cui sintomi sono stati ignorati nella fase iniziale, secondo le statistiche, porta allo sviluppo di complicanze di natura ostetrica e chirurgica nel 17% dei casi. Tra le principali conseguenze pericolose - lo sviluppo del processo infettivo dopo l'intervento chirurgico e l'ostruzione intestinale.

Inoltre, in rari casi, esiste la possibilità di sviluppare shock settico, insorgenza di perforazione nell'appendice, pleuropolmonite del lato destro. Il parto deve essere effettuato sotto la vigile supervisione di specialisti.!

Ciò ridurrà al minimo i rischi di complicanze, sanguinamento e divergenza delle giunture. Inoltre, viene monitorata la condizione fetale, poiché dopo la rimozione dell'appendice aumenta il rischio di distacco della placenta e mancanza di ossigeno nel bambino nell'utero.

previsione

La rimozione dell'appendice nella maggior parte dei casi non influisce sul successivo processo di parto. Quando si esegue un intervento chirurgico all'inizio della gravidanza o almeno 1,5 mesi prima della nascita, il rischio di complicanze è minimo.

Dopo l'operazione, anche in completa assenza di complicazioni, il monitoraggio delle condizioni di una donna dovrebbe essere particolarmente attento. Con complicazioni o una forma distruttiva della malattia, specialmente quando si esegue l'operazione diversi giorni prima della nascita, il parto avrà alcune caratteristiche.

Ad esempio:

  1. Al fine di ridurre i rischi di ipossia, viene prescritta l'ossigenoterapia..
  2. Il parto viene effettuato nel reparto infettivo.
  3. Durante il parto, i medici controllano attentamente le condizioni di una donna e un bambino.
  4. Durante il periodo di piena attività, viene eseguita un'ulteriore dissezione nel perineo, evitando un'eccessiva tensione dei muscoli addominali.
  5. Per mantenere l'integrità delle articolazioni, utilizzare una benda stretta, trascinando l'addome.

Il rischio di interruzione prematura della gravidanza rimane per 7-10 giorni dopo la rimozione dell'appendice. Con una forma semplice di appendicite nella maggior parte dei casi, l'esito del travaglio è favorevole. Con l'individuazione tempestiva e un approccio competente al trattamento, l'appendicite nelle donne in gravidanza non rappresenta una grave minaccia.

Ignorare i sintomi e i segni evidenti della malattia porta allo sviluppo di complicanze che possono danneggiare sia la futura mamma che il bambino. In caso di sospetto dell'inizio del processo infiammatorio nel corpo, è necessario contattare immediatamente un istituto medico per confermare o confutare la presunta diagnosi.

Design dell'articolo: E. Chaykina

Metodi di trattamento

Nei casi in cui la paziente è incinta, non viene utilizzata la terapia sotto forma di raffreddore, fame e antibiotici. Immediatamente viene eseguita un'operazione chiamata appendicectomia. Per prevenire lo sviluppo dell'infezione, gli antibiotici sono selezionati prima dell'intervento chirurgico. L'operazione viene eseguita dall'anestesia attraverso l'anestesia generale o l'anestesia epidurale. Quest'ultimo è ottimale per le donne in gravidanza, in quanto fa meno danni al bambino. Vengono utilizzate due tecniche di appendicectomia: aperta (o tradizionale, quando viene praticata un'incisione nella parete addominale) e chiusa, utilizzando un laparoscopio, che viene eseguito mediante puntura nella parete addominale.

Nelle prime fasi della gravidanza, la rimozione del processo può essere eseguita mediante laparoscopia. Questo metodo presenta diversi vantaggi rispetto al metodo aperto: riduzione del dolore dopo l'intervento chirurgico, recupero accelerato, assenza di grandi cicatrici dai tagli. Inoltre, la laparoscopia è l'unico modo per stabilire l'appendicite se il medico ha dei dubbi sulla diagnosi. Le piccole dimensioni del feto non interferiscono con il pieno funzionamento degli strumenti nella cavità addominale. Se l'età gestazionale supera le 20 settimane, l'operazione viene eseguita in modo aperto. Ciò è dovuto al fatto che il rischio di perdere un bambino nella seconda metà della gravidanza è molto più elevato che a breve termine.

Un metodo aperto viene eseguito attraverso un'incisione nella pelle e nella parete addominale..

Il chirurgo esegue un'asportazione, il processo viene asportato. Se è presente un ascesso, il pus viene rimosso utilizzando un tubo di drenaggio, l'incisione viene suturata. Le cuciture vengono trattate con una soluzione di clorexidina allo 0,05%, rimossa dopo una settimana. È importante monitorare le condizioni delle suture: durante la gravidanza l'addome cresce rapidamente e le suture, indipendentemente da quanto siano ben posizionate, possono separarsi.

Per quanto riguarda i tempi della gravidanza:

  • Se l'esacerbazione si è verificata prima di 37 settimane, la gravidanza viene mantenuta fino a una data più vicina al PDR.
  • Se dopo 37 settimane - in assenza di controindicazioni, viene eseguito un taglio cesareo.

Se la gravidanza è pianificata solo, immediatamente dopo l'operazione non è necessario rimanere incinta, poiché gli antispasmodici usati possono avere un effetto negativo sullo sviluppo del feto. Inoltre, uno stomaco in crescita danneggerà inevitabilmente i muscoli feriti del peritoneo. Il periodo minimo che deve essere mantenuto prima del concepimento è di 6 mesi, in caso di laparoscopia - 2-3 mesi.

Appendicite durante la gravidanza: sintomi, cause e trattamento della malattia

Molte donne in gravidanza associano il dolore addominale alla loro posizione, il che è spesso vero. Ma è la gravidanza che può provocare un attacco di appendicite. Affinché l'attacco non ti prenda di sorpresa, dovresti sapere chiaramente come si manifesta questa malattia, quali sono i suoi sintomi e come affrontarla.

L'appendicite si chiama infiammazione dell'appendice. Vale la pena notare che sono state trovate alcune donne in gravidanza con questa malattia (circa il 3,5%). L'appendicite acuta nelle donne in posizione è in qualche modo più comune che nelle altre donne.

Le ragioni per lo sviluppo di questa malattia non sono ancora esattamente note agli scienziati. Una versione è un blocco del lume che esiste tra l'appendice e il cieco. A causa del blocco, l'afflusso di sangue al processo è disturbato, il che porta all'edema e allo sviluppo del processo infiammatorio.

Spesso, la gravidanza è un fattore che predispone alla manifestazione di questa malattia. Ciò è causato dalla crescita dell'utero, che, schiacciando il processo, interrompe il suo afflusso di sangue e, di conseguenza, porta all'infiammazione.

Cause di infiammazione dell'appendice durante la gravidanza

La gravidanza nella vita di una donna è un periodo che, oltre ai momenti gioiosi, è anche associato a molte difficoltà. Se il tuo stomaco si ammala improvvisamente, questo è solitamente associato alle condizioni del feto. È raro che qualcuno pensi che possa essere una violazione del lavoro del corpo di una donna, e ancora di più, quasi nessuno ricorderà la possibilità di infiammazione dell'appendice. E, in generale, c'è appendicite nelle donne in gravidanza?

Sfortunatamente, succede ancora. Inoltre, una ragazza incinta ha un rischio maggiore di infiammazione dell'appendice rispetto a una che non ha ancora un bambino sotto il cuore. Molto probabilmente, la ragione principale di questa situazione è che l'utero, aumentando, comprime e sposta gli organi interni. Di conseguenza, il flusso sanguigno viene disturbato nell'appendice soppressa e si osserva la sua infiammazione..

reinserimento


Il periodo postoperatorio per le donne in gravidanza ha le sue caratteristiche. Al fine di non provocare complicazioni indesiderate, non viene applicato un cuscinetto riscaldante freddo allo stomaco, come avviene in condizioni normali.

La terapia antibatterica, obbligatoria dopo l'intervento chirurgico, è prescritta con cautela, tenendo conto della durata della gravidanza, delle controindicazioni e delle caratteristiche individuali della donna in travaglio.

Per escludere un ritardo nel retto delle feci e un accumulo di gas, si consiglia di assumere farmaci per stimolare la motilità intestinale.

Depressivi e farmaci mostrati individualmente per alleviare il tono uterino aumentato.

Segni caratteristici di appendicite durante la gravidanza

Le manifestazioni di appendicite durante la gravidanza sono diverse dai segni tipici di questo disturbo. Sintomi di appendicite nelle donne durante la gravidanza, come nausea e vomito, non si verificano sempre. Di norma, l'appendicite nelle donne in gravidanza si segnala con sensazioni dolorose sul lato destro dell'addome. La posizione del dolore e la sua gravità nelle diverse fasi della gravidanza possono variare.

Nel primo trimestre, il dolore è più evidente nell'ombelico, dopo di che si sposta a destra. Con qualsiasi tensione nell'addome, ad esempio tosse, il dolore diventa più intenso.

Con l'aumentare dell'età gestazionale, quando l'utero aumenta, sposta l'appendice un po 'indietro. In questo caso, i sintomi nelle donne in gravidanza di appendicite si manifestano con dolore nell'area del fegato.

Nell'ultimo trimestre, il dolore si fa sentire sotto le costole, sembra che dietro l'utero, a volte si sposta nella parte bassa della schiena, più vicino al suo lato destro.

Poiché una donna incinta sente già pesantezza allo stomaco, determinare la presenza di appendicite non è un compito facile, ma ci sono metodi che aiuteranno a farlo esattamente:

  1. Se giri da sinistra a destra, il dolore diventa più forte (sintomo di Tatarenko).
  2. Il dolore aumenta se ti trovi sul lato destro, perché l'utero preme sull'area infiammata (sintomo di Michelson).
  3. Il dolore sordo e continuo sul lato destro è accompagnato da nausea, vomito e diarrea.

Se l'appendice è vicino alla vescica, possono comparire sintomi di cistite: minzione frequente, dolore nel perineo.

Se si è già verificata una rottura dell'appendice e si è sviluppata la peritonite, questo è accompagnato da tali sintomi:

  • la temperatura corporea aumenta;
  • l'impulso accelera;
  • appare respiro corto;
  • pancia gonfia.

Caratteristiche di chirurgia e trattamento postoperatorio

L'osservazione del paziente è consentita per non più di due ore. Le indicazioni per il trattamento chirurgico non dipendono dalla durata della gravidanza. In caso di malattia precoce (fino a 18 settimane), è preferibile tagliare l'appendice mediante laparoscopia.

Nella seconda metà viene eseguita un'appendicectomia classica. Per garantire un buon accesso, il chirurgo seleziona una delle incisioni proposte, aderendo alla regola "più lungo è il periodo di gestazione - maggiore è l'incisione".

Questo è necessario per una revisione approfondita degli organi addominali, installando il drenaggio se necessario. Se vengono identificate complicanze (ascessi, peritonite, infiltrati), il drenaggio è obbligatorio.

Viene eseguita la rimozione attiva del pus dal peritoneo, vengono prescritti antibiotici. Dopo la sutura delle ferite sullo stomaco non depositare il ghiaccio. La quantità totale di trattamento nel periodo postoperatorio è determinata dalla prevalenza e dalla forma di appendicite.

Le donne chirurgiche non devono usare Prozerin (Neostigmina), clisteri con soluzione ipertonica di cloruro di sodio per stimolare l'intestino.


I farmaci che aumentano il tono uterino sono esclusi dalla terapia

Come trattamento per la paresi intestinale, vengono utilizzati:

  • anestesia regionale;
  • nelle prime fasi - diatermia del plesso solare;
  • in seguito - puoi fare la diatermia nella regione lombare;
  • agopuntura.

Nel primo trimestre, al fine di prevenire l'aborto nelle donne operate, prescrivono:

  • farmaci antispasmodici;
  • vitamine
  • Duphaston (Dydrogesterone).

La decisione di abortire o continuare a dare alla luce un bambino dovrebbe essere presa dopo aver consultato un medico, un esame completo. Per prevenire il travaglio prematuro dopo il trattamento chirurgico nel secondo e terzo trimestre, sono indicati esoprenalina, fenoterolo..

La prevenzione delle complicanze dopo l'appendicite richiede la selezione di antibiotici sicuri.

Diagnosi di appendicite in donne in gravidanza

È molto difficile diagnosticare l'appendicite nelle donne in gravidanza, a causa dei naturali cambiamenti fisiologici nel corpo della donna associati alla sua posizione. Le caratteristiche del decorso della malattia dell'appendicite acuta nelle donne in gravidanza sono individuali.

Di norma, le pietre fecali che si bloccano durante la transizione dell'appendice nel cieco possono essere rilevate durante l'esame a raggi X. Ma per una ragazza in posizione, tale procedura è inaccettabile, soprattutto all'inizio della gravidanza, quando gli organi fetali si stanno appena formando. L'esposizione ai raggi X può contribuire alla formazione di patologie nel bambino.

Viene eseguito un esame ecografico con possibile appendicite, ma solo per determinare se ci sono altre malattie degli organi interni che possono dare sintomi simili all'infiammazione dell'appendice. Un'ecografia per determinare questo disturbo nelle donne in gravidanza non può fornire le informazioni necessarie. Poiché il processo viene spinto in profondità, semplicemente non può essere esaminato con gli ultrasuoni.

Una delle procedure obbligatorie in questa situazione è un esame del sangue generale. Se c'è un processo infiammatorio, aumenta il numero di leucociti nel sangue.

Ma il modo principale con cui viene confermata la diagnosi di appendicite in una donna incinta è una visita medica. Il medico scopre quanto è grave il dolore, come cambia quando si cammina, la tensione dell'addome, quanto era alta la temperatura corporea e se si notano nausea, vomito, diarrea.

Diagnostica e diagnostica differenziale

Se una donna ha il sospetto di appendicite, i medici conducono una diagnosi differenziale. A seconda del momento della gestazione, l'elenco delle malattie con cui è necessario confrontare l'infiammazione dell'appendice differirà:

1 metà del cuscinetto2 metà del cuscinetto
Tossicosi precoceInfiammazione renale sul lato destro
Infiammazione della cistifelleaInfiammazione della cistifellea
Colica renale
Infiammazione renale
Gravidanza extrauterina
Infiammazione del pancreas
Polmonite
Torsione delle gambe della cisti ovarica
Infiammazione della mucosa gastrica

Nella prima metà della gestazione, al paziente viene mostrato il seguente esame:

  1. Definizione del sintomo di Pasternatsky (negativo per infiammazione dell'appendice);
  2. Analisi delle urine (aiuta a riconoscere le malattie ai reni e al fegato);
  3. Analisi delle feci (per escludere patologie del tratto digestivo: gastrite, malattia del fegato);
  4. Auscultazione dei polmoni + talvolta radiografia (per la diagnosi di polmonite);
  5. Cromocistoscopia (in caso di dubbio sulla colica renale);
  6. Ultrasuoni (esclusione della torsione delle gambe della cisti ovarica, gravidanza ectopica).

Dopo aver escluso altre malattie, questo elenco di esami viene utilizzato per diagnosticare l'appendicite acuta o cronica..

Trattamento dell'appendice in gravidanza

Poiché l'appendicite nelle donne in gravidanza non ha sintomi pronunciati, molto spesso le donne vengono a consultare un medico quando il processo infiammatorio è già molto in esecuzione.

È possibile curare l'infiammazione dell'appendice durante la gravidanza solo con un metodo (in realtà, come in una donna non incinta) - eseguendo un'operazione per rimuoverla. La rimozione dell'appendicite in una ragazza durante la gravidanza può essere eseguita laparotomicamente, facendo una piccola incisione sopra l'appendice o laparoscopicamente, usando 3 punture addominali.

Per il trattamento di donne in gravidanza, viene solitamente utilizzato il metodo laparoscopico. L'operazione per rimuovere il processo attraverso piccoli fori viene eseguita in anestesia generale. Nelle ultime settimane di gravidanza è possibile il taglio cesareo di emergenza.

Dopo l'operazione per rimuovere l'appendice, la donna incinta dovrebbe aderire al riposo a letto per 4-5 giorni e sottoporsi a un esame regolare da un ginecologo. È necessario seguire rigorosamente la dieta prescritta dal medico. Per prevenire le complicanze, è prescritto l'uso di farmaci e fisioterapia.

È importante ricordare che prima si cerca assistenza medica e si inizia il trattamento per l'appendicite infiammata nelle donne in gravidanza, maggiori sono le possibilità di esito positivo per una donna e il suo bambino.

Periodo postoperatorio

Tutte le donne in gravidanza dopo appendicite sono incluse nel gruppo a rischio per la minaccia di parto prematuro. La futura madre in questi casi viene osservata sia dal chirurgo che dal ginecologo. Se le raccomandazioni del medico non vengono osservate correttamente, il periodo postoperatorio non è meno pericoloso della malattia stessa. Dopo la rimozione dell'appendice, vi è un'alta probabilità di ridotta motilità intestinale e infezione. Per prevenire le complicanze, il medico curante seleziona un corso: si tratta di farmaci risparmianti, fisioterapia, ultrasuoni, test ormonali, ECG e dopplerometria. Se l'attività lavorativa è iniziata poco dopo l'operazione, la donna incinta viene anestetizzata con anestesia spinale o epidurale e viene impedita l'ipossia fetale. Nel parto naturale sono possibili l'episiotomia e un estrattore sotto vuoto. Viene utilizzata una combinazione di pinze ostetriche, ma questo metodo sta gradualmente svanendo sullo sfondo a causa del grande rischio per la salute del bambino.

La prevenzione della nascita pretermine consiste nell'osservare il riposo a letto e nell'assunzione dei farmaci prescritti: antibiotici, sedativi, tocolitici e vitamine.

Indipendentemente dallo stadio del decorso della malattia, è importante capire che questo è un fenomeno comune e alle sue prime manifestazioni non si deve avere paura e cercare modi di automedicazione. Se vengono seguite le istruzioni del medico, l'operazione è sicura e indolore, è importante ascoltare i propri sentimenti e sintonizzarsi per un risultato positivo..

Possibili effetti dell'appendicite durante la gravidanza

Una donna responsabile che si prende cura della sua salute e della salute del suo bambino dovrebbe consultare immediatamente un medico per qualsiasi dolore allo stomaco.

L'appendicite nelle ragazze durante la gravidanza non è una buona cosa. Se non si interviene tempestivamente nel processo di infiammazione dell'appendice durante la gravidanza, le conseguenze non possono essere evitate. Come può minacciare una donna e suo figlio? Innanzitutto, è l'ipossia fetale, cioè una mancanza di ossigeno. Può verificarsi un distacco prematuro della placenta, che equivale alla morte del feto.

Per la donna stessa, un'alta opportunità:

  • formazione di ostruzione intestinale;
  • grande perdita di sangue;
  • peritonite;
  • shock settico.

Cosa devi sapere sull'appendicite?

L'appendicite è una malattia caratterizzata dallo sviluppo del processo infiammatorio nell'appendice. Nella pratica medica, è anche chiamata l'appendice. Questo processo è considerato un rudimento; nel processo dell'evoluzione umana, ha perso le sue funzioni primarie, ma a volte si fa ancora sentire. Secondo le statistiche, nel 25% della popolazione del nostro pianeta, l'appendice è infiammata.

Quando appare il disagio del dolore, molti iniziano a ricordare da che parte dell'appendicite. Tutti dovrebbero saperlo senza eccezioni, perché non puoi ritardare con questa patologia. L'appendice infiammata è localizzata nell'area tra l'ombelico e la regione iliaca destra.

Anche le donne in gravidanza possono sperimentare questa malattia. Il suo sviluppo è in gran parte dovuto a una situazione interessante. Per un forte dolore all'addome, non è necessario posticipare una visita dal medico. Anche se un tale sintomo non indica un'infiammazione dell'appendice, non dovresti lasciarlo incustodito.

L'opinione dei dottori

Secondo gli esperti, la causa più comune di infiammazione del processo del cieco durante la gravidanza è la malnutrizione. In effetti, in coloro che sono in grado, a causa dell'utero in costante aumento, la digestione è già complicata e se carichi anche il tuo tratto digestivo con cibo pesante, allora questo è irto di conseguenze.

Il medico consiglia sempre a una donna incinta di consumare cibi non pesanti, ma leggeri, ricchi di vitamine, minerali.

Nel periodo postoperatorio: recupero della donna incinta dopo la rimozione dell'appendicite

Guardare le donne in gravidanza dopo l'intervento chirurgico è difficile. Il chirurgo deve osservare le donne in posizione, avendo una vasta esperienza di lavoro con loro, essere in grado di coinvolgere ostetrico-ginecologi nelle consultazioni.

È necessario effettuare la profilassi e trattare possibili complicazioni, data la crescita dell'addome. Dopo l'intervento chirurgico addominale, immediatamente e accuratamente, per non avere complicazioni nella donna, hanno messo il raffreddore e un carico.

  1. Il regime di gravidanza deve essere regolato molto lentamente, espandendolo gradualmente.
  2. È necessario avvicinarsi con attenzione alla scelta dei fondi che normalizzano il processo digestivo.
  3. Possono essere utilizzati metodi di fisioterapia che migliorano la funzione intestinale e aiutano a mantenere la gravidanza..
  4. Assicurati di scegliere antibiotici che non influenzano negativamente il bambino.

Per prevenire l'interruzione prematura della gravidanza, si consiglia alle donne di riposare a letto dopo l'intervento chirurgico in modo che i punti non si separino.

Nel trattamento vengono utilizzati metodi speciali, vengono prescritti farmaci sedativi. Se il tono uterino aumenta o compaiono segni della sua riduzione, vengono prescritte iniezioni o supposte con papaverina, magnesia, elettroforesi con vitamina B1.

Up