logo

Il corpo di una donna durante l'allattamento ha bisogno di un gran numero di vitamine, che sono sufficienti per lei e il bambino. Molte madri iniziano a usare l'acido ascorbico, perché lo hanno conosciuto fin dall'infanzia.

Qual è il vantaggio di questo farmaco, è sicuro durante l'allattamento? In che modo influisce su un bambino. Quali sono le indicazioni per l'uso. Capiamo.

È possibile con l'allattamento vitamina C?

L'acido ascorbico per l'allattamento è un must. Dopo il parto, il corpo della donna è molto indebolito, le sue difese sono ridotte ed è per questo che la vitamina C gioverà solo. Dopotutto, è in grado di purificare il corpo dalle sostanze nocive, rafforzare l'immunità e distruggere i batteri nocivi.

Importante! Prima di usare il farmaco, assicurati di consultare il medico!

Una donna durante l'allattamento ha bisogno di una grande quantità di vitamina C (circa 100 mg). È molto difficile ricostituire questa scorta, perché durante l'allattamento le ragazze devono limitare la loro alimentazione per non danneggiare il corpo debole del bambino.

Anche se una giovane madre ha una buona alimentazione, non si può essere sicuri che il suo corpo riceva una quantità sufficiente di vitamina C. Molti prodotti, dopo il trattamento termico, perdono la maggior parte delle loro proprietà benefiche. Pertanto, l'uso della vitamina C per l'allattamento è semplicemente necessario. Non puoi usarlo solo se tua madre è allergica.

La vitamina C sarà anche incredibilmente utile per un bambino e la prenderà dal latte materno.

Qual è l'uso di acido ascorbico?

  1. partecipa alla formazione del collagene intracellulare;
  2. rafforza la salute, la struttura dei denti, le ossa e le pareti dei capillari;
  3. accelera il metabolismo;
  4. influenza positivamente il metabolismo di carboidrati, ferro e tirosina;
  5. partecipa alla sintesi di lipidi e proteine, nonché ai processi di respirazione cellulare;
  6. riduce la necessità di altre vitamine (vitamine dei gruppi B, A ed E);
  7. aumenta la resistenza del corpo alle malattie;
  8. ha forti proprietà antiossidanti.

Su una nota. Non dobbiamo dimenticare che il nostro aspetto dipende anche dalla vitamina C. La sua carenza ha un effetto negativo su pelle, capelli, unghie e figura. Ma una giovane madre deve essere non solo sana, ma anche bella.

Indicazioni per l'uso

L'acido ascorbico è usato per trattare l'ipovitaminosi e la carenza di vitamina, fornisce l'assunzione giornaliera necessaria di vitamina C per il corpo. Inoltre, viene utilizzato per carichi pesanti, durante la gravidanza, durante l'allattamento e per aumentare le proprietà protettive del corpo. Consigliato per l'uso dopo una malattia prolungata, nonché in inverno.

Se la tua pelle è pallida, il tuo sistema immunitario è debole e il tuo umore è cattivo, allora questo è il segnale giusto, che indica una mancanza di vitamina C nel corpo. E se a una donna manca questa vitamina, anche il bambino ne ha bisogno.

Controindicazioni ed effetti collaterali

La controindicazione è l'intolleranza personale o l'ipersensibilità al farmaco. Un eccesso di acido influisce negativamente sullo stato dell'apparato digerente, pertanto, durante l'utilizzo, è necessario seguire chiaramente la dose raccomandata.

Possibili effetti collaterali:

  • nausea e vomito, crampi;
  • mal di testa, insonnia, sensazione di stanchezza;
  • reazioni allergiche cutanee;
  • la formazione di calcoli renali;
  • bruciore e prurito nella vagina, aumento del numero di secrezioni, gonfiore;
  • febbre.

L'acido è solubile in acqua, quindi, in caso di sovradosaggio, viene semplicemente espulso dal corpo dopo qualche tempo. Ma ciò non significa che gli effetti collaterali possano essere evitati. È meglio non rischiare né te stesso né la salute del bambino e non utilizzare il supplemento in grandi quantità.

In che modo influenza l'allattamento e il bambino?

Una madre che allatta deve assumere vitamine che aiuteranno il suo bambino a svilupparsi correttamente. Una di queste vitamine è l'acido ascorbico. L'applicazione durante l'allattamento è possibile solo se non si supera la sua frequenza giornaliera. Questo integratore non influirà sulla quantità di lattazione, ma arricchirà il latte con elementi utili, che senza dubbio avranno un buon effetto sul bambino.

Consigli per l'uso con le madri HS

Poiché il corpo umano non ha la capacità di sintetizzare la vitamina C, dobbiamo prenderla completamente dall'esterno. Durante l'allattamento, si consiglia di prenderlo in una quantità di 100 mg. L'acido ascorbico penetra facilmente nel latte, quindi è necessario seguire chiaramente la dose raccomandata e in nessun caso non aumentarla, in modo da non danneggiare il bambino.

Importante! Un'eccezione per aumentare il dosaggio può essere solo una raccomandazione del medico.

L'uso della vitamina C, come qualsiasi altro, non può succedere proprio così, specialmente durante l'allattamento. Dopotutto, questo è un farmaco che ha le sue caratteristiche. Va ricordato che la carenza di vitamina è cattiva, ma l'ipovitaminosi non porterà nulla di buono né alla mamma né a un piccolo corpo..

Interrompi immediatamente l'assunzione di vitamina C se il bambino ha coliche, prurito, eruzioni cutanee e anche se il comportamento del bambino è cambiato (è capriccioso, letargico, spesso piange).

Conclusione

Il periodo postpartum è un'occasione per iniziare una nuova vita con poca felicità tra le braccia. E per rendere questa vita felice e sana, usa integratori vitaminici, ma solo con il permesso del medico.

Quali vitamine possono essere assunte con l'allattamento?

La necessità di vitamine durante l'allattamento


Indipendentemente dallo stato nutrizionale e di salute di una donna, il latte materno ha una composizione specifica che si adatta alle esigenze di un bambino in crescita e in via di sviluppo. Se vi sono dubbi sulla necessità di bere ulteriori vitamine e minerali durante l'allattamento, va ricordato che tutto il necessario andrà nel latte dai tessuti del corpo della madre quando mancherà di cibo. Pertanto, avendo una dieta variata ed equilibrata, mangiando più volte al giorno, nonché in assenza di sintomi di carenza vitaminica, non è necessario assumere droghe. Se mangi in tempo e non ti alleni completamente, ci sono segni di una mancanza di nutrienti utili nella mamma o nel bambino, quindi il complesso è necessario.
Spesso, le vitamine per l'allattamento sono prescritte dopo la consegna da un medico. La gravidanza e la nascita di un bambino esauriscono il corpo di una donna. L'uso di droghe accelera il recupero, dà forza, aiuta a far fronte alla depressione postpartum e si adatta rapidamente alle mutevoli condizioni di vita. L'ammissione è prescritta in un corso di 2 settimane o più su raccomandazione di uno specialista.

Inoltre, dopo il completamento dell'allattamento al seno sorge la necessità di una fonte aggiuntiva di minerali e vitamine. Il corpo della donna ritorna al suo stato pre-gravidanza, lo sfondo ormonale cambia. Se questa transizione non procede molto bene, il complesso aggiuntivo aiuta a sentirsi meglio.

Prodotti con calcio durante HB (allattamento): elenco

L'elemento Ca svolge un ruolo di primo piano nello sviluppo fisico del bambino, è responsabile della formazione dello scheletro, del tono muscolare, delle connessioni neurali. Il calcio ripristina il corpo di una donna dopo il parto, ridona bellezza ai capelli, forza alle unghie e ai denti. Nei primi 6 mesi, la madre perde il 7% dell'elemento osseo, questo influenza lo stato di salute e l'aspetto. I denti si sbriciolano spesso, le unghie si sfaldano, i capelli cadono. I cambiamenti sono associati ai cambiamenti ormonali e diminuiranno tra sei mesi. Quindi il calcio viene ripristinato indipendentemente mangiando cibi nutrienti..

Non è consigliabile assumere preparati di calcio senza il consenso di un medico. Una donna ha spesso paura la prima volta dopo il parto e prescrive un farmaco per se stessa. Ma dopo sei mesi, la concentrazione della sostanza nel sangue aumenta naturalmente e l'assunzione di integratori provoca ipercalcemia. La malattia minaccia principalmente patologie complesse del sistema cardiovascolare.

Quando si regola il menu, viene presa in considerazione la tendenza alle reazioni allergiche nei neonati. Ad esempio, è meglio per una madre che allatta escludere l'uso del latte come fonte di calcio fino a sei mesi.

Dieta consigliata

  • Ricotta a basso contenuto di grassi, yogurt naturale senza additivi.
  • Formaggio stagionato.
  • Sesamo - come additivo per i piatti (5 cucchiai = fabbisogno giornaliero di Ca).
  • Fichi, prugne secche, albicocche secche.
  • Verdure verdi e verdure - broccoli, cavolfiori, lattuga, aneto.
  • Frutta - kiwi, mele verdi, banane, pere (100 grammi - 1% della quota giornaliera).
  • Pane (senza lievito, farina integrale).
  • Noci del terzo mese - anacardi, cedro, noci.

Nel periodo fino a sei mesi, i pediatri raccomandano di escludere dalla dieta legumi, pane di grano e farina di mais, mandorle. Nonostante l'elevata percentuale di calcio nella composizione, i prodotti sono estremamente allergenici e non sicuri per il bambino.

In generale, è considerato sicuro assumere fino a 2500 mg di calcio al giorno, sebbene ciò sia più del necessario. Se aggiungi più di 500 mg di calcio al giorno, dividi la dose in modo da non assumere tutto in una volta - l'assorbimento del calcio è meglio quando una persona non consuma più di 500 mg alla volta. Un'eccessiva assunzione di calcio può causare numerosi effetti collaterali..

TOP 7 prodotti di calcio

La concentrazione di Ca nel sangue di un corpo sano è regolata da processi biologici, il supporto farmacologico è richiesto solo per gravi carenze. Durante l'allattamento, il consumo di calcio raddoppia, ma la regolazione del menu ripristina rapidamente il costo: l'80% del minerale entra nel corpo con prodotti caseari. Ad esempio, la concentrazione di Ca in un bicchiere di yogurt è di 230 mg, ovvero 1/6 del fabbisogno giornaliero.

Tabella 1 - Elenco degli alimenti ad alto contenuto di calcio

Prodotto:Contenuto di Ca, mg / 100 g:
Formaggi a pasta dura550-1200
brynza560
Sesamo1150
Mandorla254
sardine350
sprats300
pane di segale323

Per il corretto assorbimento di Ca, è necessario escludere grassi animali e prodotti contenenti acido ossalico, fitico (farina d'avena, semola, tè, caffè, soda). Altrimenti, il minerale non entrerà nel siero del sangue e sarà lavato dal corpo invariato..

Il prezzemolo è ricco di calcio, cavolo, basilico. Fagioli e albicocche secche, oltre ad un alto contenuto di minerali, sono anche molto utili durante l'allattamento.

I prodotti puliscono il latte dai sali di metalli pesanti, rimuovono le sostanze nocive dal corpo.

Norme di vitamine e minerali essenziali

La necessità di nutrienti utili dipende dal sesso, dall'età, dallo stile di vita, quindi, quando si allatta al seno, sono necessarie vitamine e minerali in un rapporto quantitativo e qualitativo diverso rispetto ad altri periodi. Non dobbiamo dimenticare che non tutto si accumula nel corpo e può cadere nel latte materno. Alcune sostanze devono venire con alimenti o integratori alimentari..

Tabella 1. La norma di vitamine e minerali durante l'alimentazione naturale

NutrientiTariffa al giornoEffetto sul corpoDa quali prodotti provengono
Vitamine
UN4333 UIAntiossidante, stimolazione dell'immunità, necessaria per la vista e la pelleCarote, formaggio, burro, fegato, uova, olio di pesce
B11,6 mgTonificare il sistema nervoso, trasformando l'amido in energiaMaiale, germogli di grano, nocciole, avena
B21,7 mgLa conversione di grassi e proteine ​​in energia richiesta dalla pelleCrusca e piantine di grano, soia, broccoli, fegato, tuorlo, formaggio
B54-7 mgProtezione contro ipertensione e stress, stimolazione della produzione di anticorpiLegumi, riso, funghi, fegato, frattaglie
B67,1 mgPartecipazione al metabolismo proteico, normalizzazione del sistema nervoso, aiuto con emicrania e asmaVerdure, crusca e germe di grano, pesce, carne, fegato, uova, latte
B90,28 mgLa formazione del sistema nervoso, la prevenzione dell'anemiaNoci, banane, verdure, legumi, frattaglie, uova
B127,6 mgRegolazione della funzione ematopoietica, sistema nervoso, crescitaAlghe, lieviti, caviale, pesce, fegato, reni, latte, uova, formaggio, ricotta
C92 mgAntiossidante, combatte le malattie del sistema circolatorio, il cancro, supporta l'immunità, ripristina la pelleRibes nero, mele, kiwi, cavoli, verdure
D400 UIPartecipazione al metabolismo del calcio-fosforo, crescita ossea, sistema immunitarioLatte, pesce azzurro, fegato di merluzzo, olio di pesce, uova
E17 MENormalizzazione del sistema nervoso, antiossidante, rafforzamento vascolare, resiste all'invecchiamento cutaneoOli vegetali non raffinati, olivello spinoso, piselli
K71 mcgUso nei processi di coagulazione del sangue, guarigione delle ferite, rafforzamento osseo, protezione contro l'osteoporosiVerdure, spinaci, cavoli, cereali integrali
H30-100 mcgMetabolismo dell'energia di aminoacidi, grassi e glicogenoFegato, rene, tuorlo d'uovo
PP70 mgLa normalizzazione del sistema nervoso e del cervello, una migliore digestione, sono necessarie per la pelle e la vistaVerdure verdi, noci, lievito, cereali integrali, carne, pesce, fegato, formaggio, latte
minerali
Ferro18 mgFormazione del sangue, normalizzazione del sistema nervosoLegumi, cereali, pesche, mirtilli, albicocche, fegato, frattaglie, tuorlo d'uovo, ostriche
Iodio290 mcgNormalizzazione della ghiandola tiroidea, rafforzamento del sistema nervoso, proprietà antibattericheCavolo marino, cipolla, frutti di mare
Potassio2500 mgIl ritiro di liquidi coinvolti nel metabolismoPomodori, erbe aromatiche, menta, semi, patate, banane
Calcio1400 mgFormazione ossea, immunità potenziata, normalizzazione del cuoreCavolo nero, orzo perlato e farina d'avena, formaggio, latte, ricotta
Magnesio450 mgSistema cardiovascolare necessario, stimolazione dell'intestinoAnguria, banane, albicocche, uvetta, prezzemolo, cereali, barbabietole, carne
Sodio1300 mgScambio idrico, intracellulare e interstizialeSale commestibile
Selenio65 mcgRafforzare l'immunità, rallentare l'invecchiamento, proteggere dal cancroUva, funghi, frutti di mare
Fosforo1000 mgCostruzione cellulare, partecipazione al metabolismo, formazione di ormoni, funzione cerebraleLatte e prodotti lattiero-caseari, pesce, carne
Zinco15-20 mgSintesi ormonale, produzione di insulina, rafforzamento del sistema immunitarioBanane, noci, legumi, cereali, semi di zucca, funghi, latte, frutti di mare

Su una nota! Alcune sostanze utili si trovano in prodotti di sola origine vegetale o esclusivamente animale, pertanto, durante il periodo dell'allattamento al seno, non dovresti praticare il vegetarianismo o mangiare solo carne o latte.

Come scegliere le vitamine per le madri che allattano

È necessaria la combinazione di cibo con utili droghe sintetiche. Ciò è dovuto a tali motivi:

  • in città è difficile trovare prodotti naturali di qualità adeguata;
  • alcune sostanze benefiche vengono assorbite solo in combinazione con microelementi;
  • l'assimilazione delle singole vitamine avviene ad una certa ora del giorno;
  • durante il trattamento termico del cibo, la sua composizione cambia e parte delle vitamine viene completamente distrutta;
  • quando si utilizzano complessi farmaceutici e additivi, non è necessario calcolare costantemente se il corpo riceve la giusta quantità di nutrienti;
  • la maggior parte dei cibi contenenti vitamine per la mamma può provocare un'allergia in un bambino.

Affinché il complesso vitaminico apporti i massimi benefici, è necessario scegliere secondo questo principio:

  • Chiedi consiglio al tuo medico sulla composizione del farmaco o (ancora meglio!) Con il suo nome;
  • studiare attentamente le istruzioni;
  • quando si assumono vitamine, monitorare il benessere: il proprio e il bambino;
  • non bere vitamine più a lungo di quanto prescritto.

Quali nutrienti sono necessari per una madre che allatta

Se leggi la composizione di quasi tutti i complessi vitaminico-minerali, puoi vedere un lungo elenco di elementi chimici dalla tavola periodica semi-dimenticata (questi sono oligoelementi) e i nomi delle vitamine. Proviamo a capire in cosa sono espressi esattamente i loro benefici. Primo: oligoelementi:

  • calcio - un effetto benefico sullo sviluppo di ossa, pelle, sistema nervoso centrale e apparato visivo del bambino. Per le madri, questa è la prevenzione dell'osteoporosi, un mezzo per rafforzare lo smalto dei denti;
  • fosforo: partecipa al metabolismo energetico a livello cellulare, fa parte delle ossa;
  • magnesio - normalizza l'attività del sistema nervoso della madre e del bambino, è uno dei materiali da costruzione del tessuto osseo;
  • ferro: ottimizza il livello di emoglobina che trasporta l'ossigeno nelle cellule;
  • iodio: migliora l'attività mentale, è responsabile del normale funzionamento della ghiandola tiroidea.

Ora - sulle funzioni delle vitamine:

  • A - prende parte alla formazione del tessuto osseo, allo sviluppo della visione in un bambino. Una donna migliora le condizioni di pelle, capelli e unghie;
  • D - promuove la mineralizzazione ossea nel bambino, previene lo sviluppo di rachitismo;
  • E è una vitamina importante per una donna che allatta, in quanto controlla l'ormone responsabile dell'allattamento;
  • Acido nicotinico (PP). Normalizza la pressione, partecipa al metabolismo (grassi e proteine), stabilizza il tratto digestivo;
  • B1 - prende parte allo sviluppo delle strutture nervose conduttive del bambino;
  • B2 - partecipa alla formazione di ossa, muscoli, sistema nervoso centrale del bambino, ha un effetto calmante sul corpo della madre;
  • B12 - aiuta a mantenere il normale funzionamento dei sistemi nervoso, ematopoietico e digestivo di madre e bambino;
  • C - aumenta l'immunità di madre e bambino.

Come puoi vedere, ciascuno dei nutrienti svolge il suo ruolo nel mantenimento del normale funzionamento del corpo. La mancanza di uno di essi porta immediatamente a un funzionamento alterato di organi e sistemi.

In quale forma è meglio assumere vitamine?

Durante l'allattamento, è auspicabile ricevere tutte le sostanze necessarie con il cibo, quindi vengono assorbite meglio. La presenza di alcuni problemi di salute può impedire la produzione di vitamine dal cibo, a causa della dieta limitata, l'assunzione di cibo non è sufficiente. In questo caso, dovrai assumere integratori vitaminici in aggiunta. Con evidenti segni di mancanza di un particolare composto, dovrebbe essere scelto un singolo farmaco. Per il rafforzamento generale, fortificazione con utili nutrienti del latte materno, è meglio prestare attenzione ai complessi multivitaminici per l'allattamento.

Su una nota! Alcune vitamine sono antagoniste, quindi il loro consumo simultaneo è indesiderabile.

L'altro influisce negativamente su:

  • vitamina E e ferro;
  • vitamina B5 e rame;
  • vitamina B12 in combinazione con ferro o rame;
  • ferro insieme a zinco, magnesio o calcio;
  • zinco con rame o calcio.

Per ottenere le sostanze necessarie nel volume richiesto, si pratica l'uso di preparati o complessi monocomponenti costituiti da più compresse che separano gli antagonisti al momento della somministrazione. Non scegliere dosaggi troppo grandi di vitamine e minerali. Con l'alimentazione naturale, questo è particolarmente pericoloso per i bambini, poiché aumenta il rischio di reazioni allergiche, intossicazione.

La forma del farmaco viene selezionata dalla donna che allatta da sola. Pillole, capsule, sciroppo, iniezioni dovrebbero essere convenienti da usare. È importante seguire le raccomandazioni sul momento dell'ammissione, la compatibilità con il cibo. Le iniezioni sono preferibili per le violazioni del tratto digestivo, per l'ingresso più rapido nel sangue.

Dove vanno le vitamine

Non tutti sanno che la ragione del consumo intensivo di macronutrienti e vitamine durante l'allattamento non è solo la produzione di latte, anche se la parte del leone delle suddette sostanze è spesa proprio per questo. Esistono altri motivi per la carenza di nutrienti nel periodo postpartum:

  • Le vitamine sono necessarie per il lavoro intensivo delle ghiandole intracretorie, che vengono attivate in questo momento a causa dell'accelerazione dei processi metabolici.
  • Le nascite recenti suggeriscono un costo significativo di vitamine che scompaiono alla nascita della placenta e alla rimozione del liquido amniotico.
  • Una certa perdita di vitamine si verifica quando le feci e le urine vengono escrete..

La scelta delle fonti di vitamine dipende dalla donna che allatta. Ad esempio, è possibile selezionare alimenti speciali per alimenti che contengono un massimo di sostanze utili e necessarie. Tuttavia, immediatamente dopo la nascita di un bambino, questo è problematico, a causa di gravi restrizioni nella dieta. Pertanto, la maggior parte di bacche, frutta e verdure crude è vietata e, in caso di reazioni allergiche nel bambino, la dieta della mamma si restringe ancora di più (sono ammessi solo cereali, pasta e brodi). Ma la mamma, nonostante tutto, deve ripristinare la fornitura di nutrienti persi durante il parto, e quindi c'è una seconda opzione: la selezione di complessi multivitaminici appositamente progettati per le donne in gravidanza e in allattamento. Vale la pena notare che i multivitaminici ordinari sono meglio non usare, in quanto possono causare allergie.

Panoramica dei famosi complessi vitaminici

Prima di scegliere un farmaco, è consigliabile consultare un pediatra quali vitamine possono essere assunte con l'alimentazione naturale. È necessario tenere conto dello stato di salute e del livello di sviluppo del bambino, potrebbe essere necessario aumentare, ridurre o eliminare il contenuto di qualsiasi componente. Non sarà superfluo vedere un medico che selezionerà il farmaco in base ai test, alle malattie e al benessere della madre..

La salute dell'alfabeto della mamma

Il complesso infermieristico è implementato sotto forma di compresse a 3 colori contenenti componenti compatibili tra loro. Ogni giorno devi prendere tutti e 3 i pezzi, dividendoli per tempo. Composti particolarmente importanti sono inclusi in concentrazioni maggiori, ad esempio acido folico, ferro, vitamina E. Gli effetti collaterali sono rari a causa dell'intolleranza individuale..

Vitrum prenatale

Disponibile sotto forma di compresse, è raccomandato per la prevenzione dell'ipovitaminosi durante l'allattamento. Ha un ampio spettro di azione, determinato dai componenti di vitamine e minerali. Vitrum Prenatal viene assunto 1 compressa al giorno dopo colazione, lavato con sufficiente acqua. La durata dell'ammissione è prescritta da un medico.

Mamma Complivite

Il farmaco è raccomandato per l'uso durante la gravidanza e durante la HB. Dosaggio: 1 compressa a colazione o dopo. Contiene 11 vitamine e 8 minerali. Le recensioni dei medici e delle donne che allattano sono generalmente positive. Appartiene a complessi economici, il che lo rende accessibile a molti.

Elevit Pronatal

Contiene 12 vitamine, 4 minerali, 3 oligoelementi. L'azione del farmaco è giustificata dalle sostanze contenute. Usare con cautela se si hanno problemi al fegato. Il complesso non include lo iodio, pertanto è necessaria un'ulteriore monoterapia. Dosaggio - 1 capsula al giorno.

Multi-schede prenatali

La composizione comprende 11 vitamine e 9 minerali. Del necessario per l'alimentazione naturale, non c'è fosforo e potassio. Controindicato per ipervitaminosi A e D. Regime di dosaggio - 1 compressa al giorno. Il sovradosaggio e gli effetti collaterali sono rari, possibili solo se viene superata la dose raccomandata.

Ricezione "AEvita" durante l'allattamento al seno di un bambino

Il contenuto di vitamine E e A in Aevita è piuttosto elevato, e quindi non tutte le donne che allattano sono mostrate e utili. Se è tuttavia emersa la necessità di utilizzare questo complesso, dovresti assolutamente consultare un medico che prescriverà il dosaggio necessario. Questo farmaco è sicuro in caso di assunzione di una dose terapeutica adeguata: 1-2 capsule al giorno, per un periodo di 30 giorni. A causa della capacità del corpo di accumulare vitamine, questo farmaco viene utilizzato in corsi, l'intervallo tra i quali non dovrebbe essere inferiore a 6 mesi. Inoltre, i corsi ripetuti sono prescritti esclusivamente da un medico secondo le indicazioni.

Secondo molti medici, Aevit non dovrebbe essere assunto se una donna sta già bevendo un altro complesso vitaminico che contiene vitamine E e A, a causa dell'alta probabilità di un sovradosaggio (ipervitaminosi), accompagnato da vomito, sonnolenza, nausea e vertigini. Inoltre, la somministrazione incontrollata di questo farmaco può causare agitazione o confusione (casi gravi), a causa di un sovradosaggio di vitamina A; reazioni allergiche, alterazioni del fegato, della tiroide e dei reni.

Regole di ammissione e restrizioni

Quando una madre consuma vitamine per l'epatite B, devono essere seguite le seguenti raccomandazioni:

  • fornire la scelta del farmaco a uno specialista;
  • consultazione con un pediatra;
  • seguire corsi, in particolare complessi con un'alta concentrazione di singoli componenti;
  • una pausa tra i corsi di 1 mese;
  • attento monitoraggio delle condizioni del bambino;
  • rispetto del dosaggio prescritto, attuazione delle raccomandazioni per l'ammissione nell'annotazione;
  • durante l'allattamento, è importante considerare l'uso di alimenti arricchiti con vitamine e minerali (tè, succhi di frutta, yogurt).

Su una nota! Le principali controindicazioni e limitazioni sono l'ipervitaminosi e le reazioni allergiche..


Le vitamine dovrebbero essere prescritte da un medico

Overdose di vitamine

L'assunzione di complessi vitaminico-minerali con alimentazione naturale non è così innocua come sembra. In caso di violazione delle raccomandazioni mediche o dei farmaci sbagliati, l'ipervitaminosi può svilupparsi in uno o più componenti. La condizione è molto più pericolosa della mancanza di vitamine, specialmente per i bambini. I sintomi principali sono intossicazione, allergia.

Le vitamine liposolubili sono particolarmente tossiche, perché si accumulano e causano avvelenamento. Un eccesso di vitamina D può provocare una sovrasaturazione del corpo con calcio, che porterà alla formazione di placche aterosclerotiche nei vasi. La vitamina A può causare insufficienza epatica e morte, eccesso di E - blocca l'assorbimento di altre vitamine, porta a ossa fragili.

Vantaggi per mamma e bambino con HB

L'acido ascorbico (noto anche come vitamina C) non solo ha un potente effetto antiossidante, ma ha anche un effetto dannoso su virus e batteri, neutralizza le tossine e riduce la risposta infiammatoria. Essendo un composto organico, la vitamina C è coinvolta in tutti i processi vitali del corpo, rafforza il tessuto scheletrico e le pareti dei vasi sanguigni.

I benefici dell'acido ascorbico:

  • aumentare l'immunità;
  • stimolazione della respirazione cellulare, metabolismo dei carboidrati;
  • la formazione di cartilagine e tessuto connettivo del bambino;
  • rafforzamento dei denti, sistema muscolo-scheletrico;
  • ringiovanimento, aumento del tono del corpo;
  • prevenzione delle reazioni allergiche;
  • miglioramento della composizione del sangue;
  • prevenzione di malattie infettive e infiammatorie;
  • ripristino delle proprietà protettive della pelle.

California Gold Nutrition, Vitamina C, Sapore di arancia naturale, Vegetariano, 90 capsule masticabili

La sostanza organica è coinvolta nel mantenimento dell'umidità e dell'elasticità dei tessuti, elimina la pigmentazione e purifica la pelle. Con una concentrazione sufficiente di acido ascorbico, migliora l'assorbimento di vitamine del gruppo B, ferro, calcio, fosforo.

La mancanza di elementi porta alla debolezza e all'affaticamento di una giovane madre, sanguinamento delle gengive, fragilità dei capillari, lividi, depressione, irritabilità. Per un bambino, la carenza di vitamina C è irta di un indebolimento dei meccanismi protettivi e di frequenti malattie.

Miti vitaminici

Le principali convinzioni sull'assunzione di farmaci da farmacia durante l'allattamento:

  • "Se non usi i complessi, il bambino non riceverà i composti necessari." Non è vero, il latte materno contiene tutte le sostanze necessarie. Un'eccezione può essere rappresentata dai nutrienti dal cibo, poiché non si accumulano e non sono sintetizzati nel corpo della madre. La mancanza di composti utili influenzerà solo la salute della mamma.
  • "Le vitamine sono sicure." Questo non è vero, perché lo sviluppo dell'ipervitaminosi è possibile.
  • "I farmaci possono essere assunti per l'intero periodo di alimentazione naturale." No, gli esperti raccomandano di fare una pausa di 1-2 mesi.
  • "I complessi con un alto dosaggio di composti sono migliori." Non è vero, aumentano il rischio di sviluppare ipervitaminosi.

L'assunzione di vitamine e minerali durante l'allattamento è possibile solo su raccomandazione di un medico. Il dosaggio eccessivo o la durata della somministrazione sono inaccettabili. È necessario monitorare le condizioni del bambino, poiché i farmaci possono causare allergie o intolleranze.

Istruzioni per l'assunzione di integratori

Prima di iniziare a utilizzare i preparati di vitamina C per le madri che allattano, una donna deve visitare un medico e confermare l'assenza di controindicazioni. L'automedicazione e l'uso improprio di integratori possono portare a gravi conseguenze per mamma e bambino.

Quando iniziare a prendere

L'uso di vitamina C per l'epatite B non influirà in alcun modo sulla quantità di latte materno, ma lo arricchirà con un elemento utile e influirà favorevolmente sulla salute del bambino. Pertanto, dovresti iniziare a prendere l'ascorbina dai primi giorni di allattamento. In seguito sarà più difficile compensare la mancanza di nutrienti..

A che ora bere

Tutte le sostanze benefiche che si trovano nel corpo della madre entrano nel latte, drenando e indebolendo la donna. Per prevenire la carenza di vitamina e i disturbi correlati, è necessario bere vitamina C prima della fine dell'allattamento e per qualche tempo dopo lo svezzamento del bambino. Quanto prendere specificamente il farmaco e se fare delle pause, il medico dirà.

Dosaggio e amministrazione

Una giovane madre con HB ha bisogno di una quantità maggiore di acido ascorbico rispetto alla gravidanza: la dose ottimale durante l'allattamento è di 100-120 mg al giorno. Rifornire una tale quantità di sostanza con l'aiuto di prodotti è molto difficile..

Con GV, la vitamina C può essere assunta in diverse forme: sotto forma di polvere, compresse, confetti. Il farmaco viene assunto per via orale con il cibo o immediatamente dopo un pasto, dividendo la dose giornaliera in 3-4 porzioni. Se necessario, il medico può prescrivere un altro regime di trattamento, modificando la frequenza e la durata dell'uso.

California Gold Nutrition, Gold C, Vitamina C, 1000 mg, 60 capsule vegetali

Overdose

L'acido ascorbico si riferisce a composti idrosolubili, non si accumula nei tessuti e raramente provoca un sovradosaggio. Nonostante ciò, l'uso prolungato di integratori può portare a sostanze in eccesso nel corpo di una donna che allatta.

  • eruzioni cutanee;
  • prurito
  • nausea;
  • respirazione difficoltosa
  • disagio allo stomaco;
  • insonnia;
  • sovraeccitazione.

Un eccesso della sostanza minaccia il bambino con un deterioramento della coagulabilità del sangue, scarso assorbimento di ferro e vitamine del gruppo B, digestione, ritardi nello sviluppo.

Durante l'assunzione di acido ascorbico, le donne dovrebbero ricordare una caratteristica: il dosaggio in eccesso prolungato porta alla funzione renale attiva e all'aumento dell'escrezione (escrezione) della sostanza. Dopo la cancellazione del supplemento, i reni funzionano per qualche tempo come prima, il che provoca inevitabilmente una carenza di acido.

Un sovradosaggio prolungato di acido ascorbico può portare a una mancanza di vitamina B12 e rame, ipoglicemia, sviluppo di congiuntivite, malattie renali, aumento della domanda di ossigeno, esacerbazione del diabete.

Guarda il video su ciò che accade con un sovradosaggio di acido ascorbico:

Reazioni avverse e allergie

L'assunzione impropria di integratori di vitamina C per le madri che allattano influisce sulle condizioni della donna stessa.

Possibili reazioni avverse:

  • colica intestinale;
  • flatulenza;
  • indigestione;
  • calcoli nei reni;
  • irritazione esofagea;
  • trombosi venosa profonda;
  • gastrite;
  • bruciore di stomaco;
  • erosione dello smalto.

Nei neonati, gli effetti collaterali dell'acido ascorbico includono diarrea, sonnolenza, letargia, indigestione, nausea, eruzioni cutanee.

Cosa causa la mancanza di vitamina D3

La carenza di vitamina D3 nel corpo umano influisce negativamente sulla salute fisica e sullo stato emotivo. Una mancanza di vitamina D3 porta allo sviluppo di diatesi, allergie alimentari, malattie del fegato.

Se non si colma in tempo la carenza di vitamina D3 nelle donne in gravidanza, alla fine del terzo trimestre possono iniziare gravi complicazioni: gestosi, parto prematuro, sviluppo del diabete e osteoporosi.

Con una carenza di questa vitamina nei neonati, l'assorbimento di calcio e fosforo è compromesso e il metabolismo nelle cellule nervose e nel tessuto muscolare si deteriora. A causa della mancanza di vitamina D3, le ossa del bambino sono deformate, il funzionamento degli organi interni è disturbato e la crescita dei denti è rallentata.

La carenza di vitamina D è estremamente pericolosa per il bambino e porta a:

  • al rachitismo - una violazione della formazione ossea;
  • eczema
  • raffreddori frequenti;
  • bassa resistenza alle infezioni virali.

Qualità utili di acido ascorbico

I benefici della vitamina C possono essere descritti come segue. È lui:

  1. Serve come "materiale da costruzione" per il collagene intracellulare.
  2. Influisce favorevolmente sulla condizione dei denti, del tessuto osseo, rafforza la salute e le pareti dei capillari.
  3. Normalizza il metabolismo.
  4. Accelera il metabolismo di sostanze come carboidrati, tirosina, ferro.
  5. Prende parte attiva alla sintesi di proteine ​​e lipidi ed è anche coinvolto nel processo di respirazione cellulare..
  6. Riduce la necessità di vitamina A, E, quasi l'intero gruppo B.
  7. Aumenta significativamente la resistenza del corpo alle malattie.
  8. Agisce come antiossidante.

Inoltre, la vitamina C, come nessun altro, si riflette nella bellezza femminile - la sua mancanza influenza le condizioni di capelli, pelle, struttura delle unghie e la figura nel suo insieme. Una giovane madre vuole sempre essere bella e ben curata.

Chi ha particolarmente bisogno di vitamina D

A rischio di carenza di questo elemento sono neonati e neonati prematuri che sono carenti di vitamina D. Questi bambini sono caratterizzati da ossa deboli e uno scheletro sottosviluppato. Inoltre, si sviluppano solo i denti del bambino, la vista e le cellule nervose, che necessitano anche di vitamine ed elementi utili..

È necessario un ulteriore apporto di vitamina D per mamma e bambini, che raramente sono al sole e ricevono poca luce ultravioletta, camminano poco e raramente sono all'aria aperta. Naturalmente, non è necessario andare troppo lontano con un'abbronzatura, poiché le briciole possono bruciare e scottarsi. Come prendere il sole un bambino, vedi qui.

Quali vitamine dovresti bere durante l'allattamento

Si raccomanda di assumere vitamine per le madri che allattano al fine di prevenire lo sviluppo di carenza vitaminica e l'esaurimento del corpo. Ma senza esame, l'assunzione di complessi non è prescritta, poiché un eccesso della concentrazione di sostanze utili può provocare l'ipervitaminosi.

La necessità di vitamine durante l'allattamento

Una donna che allatta ha bisogno di più nutrienti. L'ulteriore sviluppo del bambino dipende dalla corretta alimentazione e dalla quantità di vitamine ed elementi minerali.

Il bambino riceve tutti i componenti necessari per la salute con il latte materno. Se non bastano, il corpo della donna diventa la fonte degli elementi necessari.

La lisciviazione attiva dei minerali porterà all'esaurimento, alla soppressione del sistema immunitario e al deterioramento delle condizioni generali.

Dopo il parto, quando una donna inizia ad allattare, le vitamine devono essere assunte solo se non mangia correttamente e si osservano segni di ipo o carenza vitaminica.

Se la dieta è costruita correttamente e consiste in prodotti naturali arricchiti con vitamine ed elementi minerali, il corpo non ne avrà più bisogno.

Vitamine necessarie per l'allattamento.

Quanti nutrienti sono necessari per l'HB

Durante l'allattamento, una donna deve ricevere vitamine nella quantità appropriata per recuperare più rapidamente dopo il parto e dare al bambino il maggior numero possibile di componenti utili.

Le donne che allattano al seno dovrebbero consumare:

  1. Vitamine del gruppo B: regolano il sistema nervoso e digestivo centrale. Responsabile di buone condizioni di capelli, unghie e pelle.
  2. Le vitamine A, C ed E - sono direttamente coinvolte nel ripristino della pelle e dei capelli dopo il parto, hanno un effetto rinforzante sul sistema immunitario e i livelli ormonali normalizzati sono normalizzati..
  3. Vitamina D, fosforo e calcio sono essenziali per il pieno sviluppo del bambino. Queste sostanze contribuiscono alla corretta formazione del sistema muscolo-scheletrico, hanno un effetto positivo sulla vista..
  4. Zinco, ferro e iodio: ripristina l'equilibrio degli ormoni, previene lo sviluppo di anemia, ha un effetto positivo sul funzionamento del cervello del bambino.

Il corpo femminile dopo il parto ha bisogno di tutte le vitamine e i componenti minerali, ma quelli sopra elencati sono di base, quindi dovrebbero essere enfatizzati.

Tariffa giornaliera

Quantità giornaliera di nutrienti:

La tabella della norma quotidiana delle vitamine per una donna che allatta.

  1. Retinolo (A) - da 0,4 a 1,2.
  2. Tiamina (B1): da 15 a 20 mg.
  3. Riboflavina (B2) - 2.2.
  4. Piridossina (B6) - 2.2.
  5. Cianocobalamina (vitamina B12) - 0,04.
  6. Niacina (PP) - 18-23 mg.
  7. Acido ascorbico (C) - 0.1.
  8. Tocoferolo (E) - 15.
  9. Vitamina D - 0,01.
  10. Calcio - 1200 mg.
  11. Magnesio - 450.
  12. Ferum - 25.
  13. Fosforo - da 1000 a 1200.
  14. Iodio - 0.2.
  15. Zinco - 25.

A causa dello sviluppo di un possibile sovradosaggio di vitamine, è necessario assumere con cura complessi multicomponenti, osservando rigorosamente i dosaggi indicati dal produttore.

In quale forma è meglio usare

La scelta dei complessi vitaminico-minerali destinati alle donne con HB è ampia. Ma anche le formulazioni più equilibrate di farmaci non sostituiscono il cibo naturale, che è la migliore fonte di sostanze vitaminiche.

Vitamine nei prodotti per madri che allattano

Per non mancare gli elementi utili necessari, le madri che allattano dovrebbero comporre correttamente la propria dieta, concentrandosi su quegli alimenti che sono arricchiti con tutte le sostanze necessarie.

Il menu dovrebbe dare la preferenza a tali prodotti:

Pacchetto di prodotti infermieristici giornalieri medi raccomandati.

  1. La carne è una fonte di proteine. Le varietà rosse contengono ferro, che satura il sangue di emoglobina e previene lo sviluppo di anemia.
  2. Uova: una fonte di vitamine B che regolano il fegato, prendendo parte al processo di emopoiesi.
  3. Noci - Arricchito con fosforo e vitamina B6.
  4. Latticini e prodotti lattiero-caseari fermentati - contengono un'alta concentrazione di calcio coinvolta nella formazione del sistema muscolo-scheletrico.
  5. Fegato di manzo - è ricco non solo nel gruppo B, ma nella sua composizione c'è la vitamina A, che ha un effetto positivo su vista, pelle, capelli e unghie.
  6. Il pesce è una fonte di fosforo, iodio, magnesio e potassio. Queste sostanze hanno un effetto positivo sul funzionamento del muscolo cardiaco e del sistema nervoso centrale. Lo iodio è essenziale per il corretto funzionamento della tiroide..
  7. Cereali: contengono B1, che partecipa ai processi metabolici e alla formazione dell'Assemblea nazionale.
  8. Verdure verdi - fonti di acido ascorbico, vitamine B e fosforo.
  9. Frutta - in grandi quantità contengono vitamina C, che supporta e rinforza il sistema immunitario.
  10. Oli vegetali: fonti di vitamina E, senza le quali l'ormone prolattina, che è responsabile del processo di comparsa del latte materno, non sarà prodotto.

Per evitare la carenza di vitamine, questi prodotti devono essere presenti nella dieta ogni giorno.

Sintomi di carenza vitaminica durante l'allattamento

Comprendere che una donna è carente di vitamine è possibile per la presenza dei seguenti sintomi:

Segni di carenza di vitamina.

  1. Deterioramento dell'aspetto: perdita di capelli, unghie fragili, pallore e desquamazione della pelle.
  2. Costante sensazione di debolezza, affaticamento anche dopo uno sforzo minore, frequenti attacchi di vertigini.
  3. Oppressione del sistema immunitario - suscettibilità a frequenti malattie virali e infettive.
  4. Mucose secche gravi.
  5. Intorpidimento muscolare.
  6. Disturbi digestivi frequenti.
  7. Eccessiva irritabilità, mancanza di appetito, insonnia.
  8. Mal di testa, depressioni.

Poche persone prestano attenzione a questi segni, credendo che il deterioramento delle condizioni generali e dell'apparenza sia causato dalla mancanza di sonno di una giovane madre. Ma questi sintomi di carenza vitaminica sono i primi.

Se non presti loro la dovuta attenzione, la situazione peggiorerà, ci saranno complicazioni nel lavoro degli organi interni.

Segni di overdose

Non solo la carenza di vitamine, ma anche l'ipervitaminosi è pericolosa.

Il fatto che la concentrazione di vitamine sia superata nel corpo è indicata dalle seguenti manifestazioni:

Sintomi dell'ipervitaminosi vitaminica.

  • ampio gonfiore;
  • eruzione cutanea;
  • disturbi del tratto gastrointestinale.

Un sovradosaggio in un bambino ha i suoi segni clinici:

  1. Colica aumentata.
  2. Ansia e nervosismo.
  3. Eruzione cutanea.
  4. Cambiamenti delle feci con conseguente frequente diarrea o costipazione prolungata.

Se compaiono tali sintomi, devi immediatamente smettere di bere droghe.

Elenco dei migliori complessi vitaminici e minerali

Per scegliere complessi efficaci, è necessario consultare un medico. A seconda dei sintomi, lo specialista determinerà quali sostanze mancano nel corpo e in che modo è meglio reintegrarle..

Femibion ​​2

Il complesso è raccomandato dal 2 ° trimestre di gravidanza e durante l'allattamento. Le principali sostanze: vitamina E, acido folico, iodio. Questa serie di vitamine ha un effetto positivo sul sistema immunitario, aumenta il livello di emoglobina nel sangue, prevenendo l'insorgenza di anemia. Disponibile sotto forma di compresse e capsule. Devi prenderli 1 pz. al giorno, preferibilmente al mattino (fino a 12 ore).

Il farmaco agisce rapidamente. Entro una settimana, le donne hanno notato che hanno iniziato a sentirsi molto meglio. Passano affaticamento e sonnolenza, migliora l'aspetto e le condizioni di capelli, pelle e unghie. Durata raccomandata del trattamento - Fino al completamento dell'allattamento al seno.

Elevit Pronatal

Tra i preparati complessi, questo rimedio è considerato uno dei migliori. La composizione contiene vitamine (12 pezzi) ed elementi minerali (7 pezzi). Lo svantaggio del complesso è la mancanza di iodio in esso. Se una donna ha un deficit di questo elemento, deve essere consumato separatamente. Dosaggio: 1 compressa al giorno, preferibilmente alla stessa ora.

Conforme alla mamma

Queste sono vitamine economiche con una concentrazione di nutrienti inferiore rispetto ad altri farmaci. Si consiglia di assumere il complesso solo allo scopo di prevenire la carenza di vitamine, ad esempio, nella stagione invernale, quando non c'è modo di arricchire la dieta con abbastanza frutta e verdura fresca.

Il farmaco non è adatto all'uso con gravi sintomi di carenza vitaminica. In questo caso, dovrai scegliere un rimedio più potente.

Vitrum Prenatal Forte

Come parte di 3 oligoelementi e 10 tipi di vitamine. Nonostante ci siano farmaci con una composizione più arricchita, il prezzo di questo complesso è piuttosto alto. L'enfasi è sul ferro, che aumenta l'emoglobina nel sangue. Consigliato per le donne ad alto rischio di sviluppare anemia..

Vitrum Prenatal Forte raccomandato per le donne per prevenire lo sviluppo di anemia.

Prendi 1 compressa al giorno. È impossibile superare un dosaggio poiché l'eccesso di fermento può influire negativamente su uno stato di salute.

Alfabeto di salute della mamma

Il farmaco contiene tutte le sostanze necessarie per il corpo. Il vantaggio del prodotto è il suo prezzo accessibile. Lo svantaggio è che i componenti nella composizione hanno una bassa concentrazione, quindi, in presenza di segni pronunciati di carenza vitaminica, il rimedio potrebbe non aiutare.

Un altro svantaggio è l'inconveniente di utilizzo. Il farmaco è disponibile in forma di compresse.

Per semplificare l'assunzione di ogni tipo di tablet, progettato per i suoi tempi, il produttore li produce in diversi colori..

Multi tabs perenatali

Questo farmaco per le madri che allattano è anche considerato uno dei migliori. Include 9 oligoelementi e 11 vitamine. Lo strumento non solo satura il corpo con le sostanze necessarie, ma combatte anche l'anemia, stimola la produzione di latte materno. Lo svantaggio è il grande diametro delle compresse, quindi è scomodo ingerirle.

L'assunzione del complesso vitaminico migliora le condizioni di unghie, pelle e capelli. Il farmaco ha un effetto rinforzante sul sistema immunitario..

Mamma finlandese minisan di vitamine

Nei mercati della CSI, questo strumento è apparso di recente, ma sta già guadagnando una posizione di leader. È considerato il complesso più efficace per le donne con HB, perché promuove la produzione attiva di latte.

Preparazione di vitamine La mamma di Minisan è consigliata per le donne che allattano.

La composizione comprende i componenti necessari per il corpo di una donna e un bambino. Il gusto delle compresse è neutro, il diametro è piccolo, la forma è piatta - tutto è previsto per la massima praticità del loro utilizzo. Dosaggio - 1 compressa al giorno.

Regole di ammissione e restrizioni

È necessario assumere correttamente i complessi vitaminico-minerali durante l'allattamento, osservando una serie di raccomandazioni e limitazioni.

I principali requisiti per l'assunzione di questi farmaci:

  1. È severamente vietato superare il dosaggio specificato dal produttore. Molte donne pensano erroneamente che più vitamine bevano, meglio è. Ma non è così. Un sovradosaggio influenzerà negativamente non solo le condizioni della madre, ma anche il bambino. Ad esempio, se una donna consuma troppo calcio, c'è un'alta probabilità di proliferazione prematura della fontanella. La dose deve corrispondere rigorosamente a quella indicata nelle istruzioni..
  2. Non superare la durata del corso. La maggior parte dei farmaci è progettata per essere assunta fino a 1 mese, seguita da una pausa. Se il produttore non indica la durata della terapia, è necessario consultare un medico.
  3. Bisogna fare attenzione a monitorare lo stato di salute della madre e del bambino. C'è sempre la possibilità di una reazione allergica. Se una donna o un bambino ha un'eruzione allergica sulla pelle dopo l'inizio della terapia o il bambino ha aumentato la colica, il farmaco deve essere immediatamente annullato.
  4. È severamente vietato assumere contemporaneamente più complessi vitaminico-minerali, perché in questo caso la probabilità di un sovradosaggio sarà massima.

È meglio consultare un medico sulla scelta dei farmaci. Se una donna non ha abbastanza vitamina D, solo gli sarà prescritto per prevenire un eccesso di altre sostanze in caso di assunzione di farmaci multicomponente. Con lo stesso principio, è possibile prescrivere vitamina E in capsule, calcio, ferro, ecc..

Miti comuni sulla vitamina

Ci sono molti miti sulle vitamine per le donne che allattano al seno.

Dovrebbe essere compreso ciò che viene detto è vero e ciò che è falso:

  1. Più è, meglio è - sbagliato. Le sostanze utili dovrebbero essere fornite esattamente quanto il corpo può assorbire. Nonostante il fatto che una madre che allatta abbia bisogno di una maggiore quantità di sostanze vitaminiche, non si dovrebbe permettere la sua sovrabbondanza. Ciò causerà una reazione negativa del corpo..
  2. Un bambino riceve nutrienti dai cibi consumati da una donna - sbagliato. Vitamine e minerali entrano nel latte attraverso il sangue. Affinché il bambino non abbia una carenza di vitamine, deve sempre trovarsi nel corpo nella concentrazione appropriata.
  3. I complessi vitaminici sono sicuri: si tratta di un malinteso estremamente pericoloso, che in molte donne porta all'ipervitaminosi. Se tali farmaci vengono assunti senza pensieri, possono danneggiare gravemente non solo la madre, ma anche il bambino. Se la concentrazione di una delle sostanze viene notevolmente superata, un sovradosaggio che può apparire può portare a disfunzione epatica o renale, osteoporosi.
  4. Bere droghe è necessario per l'intero periodo di allattamento - sbagliato. Il corso medio di terapia va da 3 a 4 settimane. Se necessario, è necessario riammettere per fare una pausa per diverse settimane.
  5. Le vitamine possono essere assunte come profilassi per prevenire l'ipovitaminosi - l'opinione sbagliata. Non pensare che i complessi multicomponente siano sicuri. Questi sono medicinali che hanno le loro indicazioni, quindi non è possibile prescriverli da soli.

Suggerimenti e trucchi

Gli esperti avvertono le donne: quando allatti al seno e sei carente di vitamine, devi scegliere il complesso appropriato non su consiglio di amici o recensioni di altre persone, ma secondo le raccomandazioni del medico.

Inoltre, gli esperti raccomandano di assumere farmaci al mattino, quando il corpo assorbe meglio macro e micronutrienti, vitamine. Per ottenere il risultato positivo più veloce, dovresti bere contemporaneamente nel dosaggio specificato, osservando la durata del corso.

Non dimenticare la necessità di aderire a una corretta alimentazione per HS. Anche i farmaci più costosi non saranno utili come una dieta equilibrata, costruita con prodotti naturali contenenti tutti i componenti necessari..

Valuta l'articolo, per favore!

Dai il tuo voto agli articoli da 1 a 5:

Punteggio medio: 5 / 5. Voti: 3

Ancora nessuna valutazione, sii il primo a valutarla!

Siamo spiacenti che questo articolo si sia rivelato inutile per te.!

Cerchiamo di migliorare.

Dimmi come possiamo migliorare questo articolo.?

Up