logo

Alcuni media hanno pubblicato notizie inquietanti sulla relazione tra ultrasuoni e autismo, ma ci sono dei veri motivi per evitare gli ultrasuoni? Spiegazione del medico specialista

Ho visto alla notizia che un'ecografia durante il primo trimestre è associata all'autismo. Il mio ginecologo mi ha prescritto una tale ecografia. Ho un motivo di preoccupazione?

Daniel Curie, pediatra, direttore medico dell'Autism Treatment Network Autism Speaks, capo del dipartimento pediatrico di sviluppo e comportamento presso il National Children's Hospital di Columbus, negli Stati Uniti, risponde alla domanda.

Grazie per la tua domanda Molto probabilmente, intendi i titoli delle notizie recenti su uno studio sui sintomi dell'ecografia e dell'autismo..

È triste che i titoli di alto profilo nei media spesso portino al fatto che si perde il contesto dei dati scientifici. Un nuovo studio ha trovato un legame tra gli ultrasuoni durante il primo trimestre di gravidanza e la gravità dei sintomi dell'autismo nei bambini con una predisposizione genetica a questo disturbo. Tuttavia, come ho detto, è importante tenere conto del contesto, e in questo caso si tratta di "una correlazione o una relazione causale".

Tutto ciò che questo studio ha dimostrato è che c'è una tendenza quando due fenomeni - ultrasuoni durante il primo trimestre e autismo - si verificano insieme (correlazione). Tuttavia, ciò non significa che un fenomeno possa essere considerato la causa del secondo (relazione causale).

In risposta a titoli di alto profilo, molti esperti medici hanno notato che se un medico prescrive un'ecografia durante il primo trimestre, molto probabilmente è preoccupato per alcune condizioni mediche che potrebbero influenzare lo sviluppo del bambino. Quindi sia l'ecografia che l'autismo possono avere una causa comune: un problema medico, non è necessario che l'ecografia sia una causa in sé.

Studi sull'effetto degli ultrasuoni sulla gravidanza sono stati condotti per più di 30 anni. Al momento non ci sono prove convincenti che questa procedura abbia un effetto negativo sulla salute della madre o del bambino. D'altra parte, è vero che i medici hanno iniziato a prescrivere un'ecografia più spesso di qualche anno fa. Mi preoccupa il fatto che ora vengano eseguiti durante la normale gravidanza e non solo nei casi in cui vi sono ragioni mediche per questo.

Questo studio ha esaminato la relazione tra gli ultrasuoni durante il primo trimestre e la gravità dei sintomi dell'autismo. Tuttavia, lo studio ha coinvolto solo quei bambini che presentavano anomalie genetiche associate a una predisposizione all'autismo. In altre parole, questo studio non ha dimostrato che l'ecografia causa autismo. Suggerisce solo che l'ecografia è in qualche modo correlata alla gravità dei sintomi in un bambino che inizialmente era predisposto all'autismo..

Come ho detto prima, entrambi i fenomeni possono avere una causa comune, ad esempio, se il medico è preoccupato per il corso della gravidanza, ciò aumenta la probabilità di prescrivere gli ultrasuoni e i successivi disturbi dello sviluppo nel bambino, incluso l'autismo.

Dato questo contesto, potresti dover discutere le seguenti due domande con il tuo ginecologo:

1. Perché il medico ha prescritto un'ecografia, c'è qualcosa che lo preoccupa della tua gravidanza? Se c'è una ragione per un'ecografia, i benefici supereranno quasi sicuramente qualsiasi rischio teorico..

2. Hai motivo di credere che la tua famiglia possa avere una predisposizione all'autismo? Ad esempio, hai già un bambino nello spettro autistico? In tal caso, potresti aver bisogno di discutere con il tuo medico quanto sarà pericoloso per te rifiutare un'ecografia..

In conclusione, noto che un singolo studio è raramente sufficiente per rispondere a una particolare domanda medica. Credo che al momento sia troppo presto per dire che gli ultrasuoni durante la gravidanza facciano del male. Piuttosto, possiamo dire che sono necessarie ulteriori ricerche sulla base delle quali possono essere formulate raccomandazioni..

Speriamo che le informazioni sul nostro sito Web siano utili o interessanti per te. Puoi sostenere le persone con autismo in Russia e contribuire al lavoro del Fondo facendo clic sul pulsante "Aiuto".

Gravidanza e autismo: un collegamento

Gravidanza e autismo: comunicazione 29/03/2015 all'01: 10

30 anni fa, l'autismo si è verificato in 1 caso su 10.000. Oggi viene fatta una diagnosi di autismo da 1 su 50 -110 bambini (a seconda della fonte delle statistiche).

Un recente studio dell'Università di Stanford: "Una predisposizione all'autismo ha una moderata eredità genetica ed è in gran parte dovuta a fattori ambientali". Vale a dire, gli scienziati giungono alla conclusione che succede qualcosa a una persona moderna che influenza drammaticamente lo sviluppo della prole.

Oltre ai fattori ambientali, molti scienziati parlano della relazione tra lo stile di vita della futura madre e la salute del suo bambino. Una serie di recenti studi scientifici suggerisce che diversi fattori durante la gravidanza possono influenzare lo sviluppo dell'autismo nei bambini..

Questi includono:


Anemia sideropenica durante la gravidanza.
Uno studio del 2014 pubblicato dall'American Journal of Epidemiology ha concluso che i bambini nati da madri con anemia hanno un rischio 5 volte maggiore di esposizione all'autismo. Il rischio aumenta quando la madre ha più di 35 anni, con sovrappeso, ipertensione e diabete. Il ferro è un elemento critico nello sviluppo del cervello fetale.

Carenza di acido folico.
Uno studio del 2014 pubblicato dall'American Journal of Epidemiology conclude che l'assunzione di abbastanza acido folico 3 mesi prima del concepimento e almeno durante il primo mese di gravidanza riduce il rischio di autismo in un bambino del 50%.

Carenza di vitamina D in una donna incinta. Il Dr. John Cannell (Consiglio sulla vitamina D) ha pubblicato un documento nel 2008 sulla relazione tra carenza di vitamina D e disturbi dello spettro autistico nei bambini. Più tardi, anche altri scienziati sono arrivati ​​a conclusioni simili. La vitamina D è coinvolta nello sviluppo del cervello poiché ogni cellula cerebrale ha i suoi recettori. La carenza nella madre può influenzare lo sviluppo del cervello del bambino. Se pensiamo allo stile di vita di un uomo urbano moderno: c'è troppo poco tempo sotto il sole aperto, quindi l'affermazione di Cannell non sembrerà irrealistica.

Anestesia epidurale durante il parto.
Uno studio francese del 2014 sui topi ha concluso che alte concentrazioni di cloruro sono state trovate nel cervello dei neonati le cui madri hanno usato l'anestesia spinale. Gli scienziati suggeriscono che ciò può influenzare il rischio di autismo. Alti livelli di cloruro fetale sono normali per la gravidanza, ma durante la nascita naturale c'è un alto rilascio dell'ormone ossitocina, che regola le contrazioni. Il bambino nel processo di parto naturale subisce un cambiamento nello sfondo ormonale attraverso la placenta e un alto livello di ossitocina dopo il parto nel suo corpo fornisce una rapida rimozione dei cloruri dal cervello. L'uso dell'anestesia epidurale interferisce con questo processo..

Sovrappeso (sia prima che durante la gravidanza). Uno studio del 2013 dell'Università dello Utah (USA) suggerisce che esiste un potenziale legame tra sovrappeso e rischio di sviluppare autismo. La teoria è che il grasso in eccesso cambia lo sfondo ormonale nel corpo della madre, che a sua volta influenza lo sviluppo del feto.

L'autismo si sviluppa nell'utero

Negli ultimi decenni, c'è stato un aumento del numero di bambini con autismo in tutto il mondo. Gli scienziati suggeriscono che un aumento di questa malattia si verifica a causa dello sviluppo cerebrale alterato nei bambini. Ci sono anche suggerimenti che l'autismo inizia a svilupparsi durante la vita fetale del bambino e gli scienziati hanno cercato di trovare conferma di questa teoria.

L'ecologia può causare autismo

L'edizione online di Medical News Today parla di due nuovi studi, uno dei quali mirava a trovare prove che l'autismo si sviluppa mentre il bambino è nell'utero e tre volte ha esaminato i possibili fattori ambientali che potrebbero innescare lo sviluppo dell'autismo.

Le radici dell'autismo sono oggetto di accesi dibattiti da molti scienziati e medici. L'autismo è noto per essere una condizione fisica associata a biologia anormale e chimica del cervello..

Molto probabilmente, i geni svolgono anche un ruolo importante nello sviluppo dell'autismo, ad esempio i gemelli identici hanno molte più probabilità di soffrire di autismo rispetto ai fratelli e alle sorelle non identici. Ma finora non è stato possibile raggiungere un chiaro accordo nei circoli medici riguardo alle ragioni che possono scatenare lo sviluppo dell'autismo.

Tuttavia, ci sono fattori che gli scienziati suggeriscono che potrebbero essere correlati allo sviluppo dell'autismo, ma finora il loro coinvolgimento non è stato dimostrato. Questo vale per fattori come l'alimentazione, l'interruzione del tratto gastrointestinale, l'avvelenamento da mercurio, i problemi con l'assorbimento di vitamine e minerali da parte del corpo, i vaccini.

Recentemente, un grande studio è stato pubblicato sulla rivista PLoS (Public Library of Science), in cui gli scienziati hanno considerato il suggerimento che l'inquinamento ambientale può essere uno dei fattori che aumentano il rischio di sviluppare l'autismo, ma finora non sono riusciti a nominare nessuna tossina specifica che potrebbe essere ritenuta responsabile.

Questo studio ha esaminato il tasso di aumento del numero di bambini con autismo in base a indicatori specifici. In questo lavoro, gli scienziati hanno considerato le malformazioni genitali nei ragazzi (micropeni, testicoli non previsti e casi in cui l'apertura dell'uretra si trova nella parte inferiore del pene) come indicatori di inquinamento ambientale.

I ricercatori hanno scoperto che per ogni aumento dell'1% del numero di difetti genitali negli organi genitali, il tasso di crescita del numero di bambini con autismo è aumentato di quasi il 300%.

Professore di Gene Medicine presso l'Università di Chicago nello Stato dell'Illinois, direttore di questo studio, Andrei Rzhetsky, sottolinea che entrambi i fattori sono importanti nello sviluppo dell'autismo: sia i geni che l'ambiente.

I geni influenzano l'autismo

Un altro studio, pubblicato sulla rivista scientifica New England Journal of Medicine, si basava su un'analisi del tessuto cerebrale nei bambini con autismo..

Ricercatori dell'Università della California, della San Diego School of Medicine e dell'Allen Institute for Brain Science di Seattle, Washington, hanno studiato 25 geni trovati nel tessuto cerebrale. bambini con e senza autismo. Questi geni contengono biomarcatori di cellule in diversi strati della corteccia cerebrale, che gli scienziati associano all'autismo e a diversi geni regolatori..

Gli scienziati hanno scoperto che in diversi strati della corteccia cerebrale dei bambini con autismo sono scomparsi i più importanti marcatori genetici delle cellule..

I ricercatori affermano che la formazione del cervello di un bambino durante lo sviluppo del feto comporta la creazione di una corteccia cerebrale, che consiste di sei strati. Lo studio ha scoperto che nella maggior parte dei bambini con autismo, alcune aree di questi strati della corteccia cerebrale erano disturbate già nel periodo di sviluppo intrauterino.

Questo difetto indica che nel periodo prenatale c'è una violazione della formazione di specifici tipi di cellule, che sono cruciali per il normale sviluppo di sei diversi strati della corteccia cerebrale.

Ma altrettanto importante quanto l'evidenza dello sviluppo alterato della corteccia cerebrale nei bambini con autismo era il fatto che questi difetti apparivano solo in alcune aree, in particolare, intorno alla corteccia frontale e temporale. Gli scienziati affermano che questo difetto non è egualmente correlato a diverse aree del cervello, e questo potrebbe spiegare perché le persone con autismo hanno sistemi funzionali diversi..

Il fatto che gli scienziati siano stati in grado di trovare queste aree è davvero notevole, specialmente se si considera che la corteccia cerebrale ha le dimensioni di un pallone da basket e durante lo studio è stato possibile esaminare aree di tessuto danneggiate delle dimensioni di una gomma inserita nella punta di una matita. Ciò suggerisce anche che tali zone anomale possono essere sparse su tutta la superficie della corteccia cerebrale..

Il fatto che questi difetti si verifichino in aree separate anziché coprire l'intera superficie della corteccia cerebrale dà speranza per una migliore comprensione della natura dell'autismo..

I ricercatori affermano che la comprensione della natura di questi difetti aiuterà a spiegare perché alcuni bambini con autismo mostrano un miglioramento dei sintomi con un trattamento precoce. Conferma anche la teoria secondo cui il cervello stesso è in grado di riprogrammare le connessioni neurali al fine di correggere alcuni difetti..

Gli scienziati ritengono che i risultati diano loro la speranza che in futuro saranno in grado di comprendere meglio la natura di questi disturbi, che consentirà lo sviluppo di procedure e metodi potenzialmente nuovi per il trattamento dell'autismo.

Gli ultrasuoni durante la gravidanza possono causare autismo

Un nuovo studio ha confermato il sospetto che l'ecografia durante la gravidanza sia pericolosa. In precedenza si pensava che l'ecografia potesse causare autismo. Uno studio pubblicato sulla rivista JAMA Pediatrics.

Negli ultimi decenni, i disturbi dello spettro autistico (autismo infantile) vengono sempre più diagnosticati. Le ragioni di ciò non sono ancora chiare, alcuni scienziati hanno suggerito che il caso potrebbe essere in esami ecografici troppo frequenti durante la gravidanza. Gli scienziati hanno scoperto che i bambini con disturbi dello spettro autistico sono stati esposti a ultrasuoni più profondi nell'utero.

Lo studio ha coinvolto 420 bambini. In 107 di loro, i medici hanno diagnosticato un disturbo dello spettro autistico, in 104 - ritardo dello sviluppo, i rimanenti 209 - bambini con sviluppo normale. Gli scienziati hanno analizzato i dati sulla quantità, durata e potenza degli ultrasuoni in tutte le fasi della gravidanza.

Lo studio ha mostrato che i bambini con autismo sono stati esposti in media a ancora meno ultrasuoni. Tuttavia, la profondità di penetrazione degli ultrasuoni era molto maggiore rispetto ai bambini con sviluppo normale. Inoltre, questo indicatore era più elevato per i bambini con ritardi nello sviluppo, tuttavia, solo durante i primi due trimestri di sviluppo fetale.

Gli scienziati sottolineano che questo studio non consente ancora di trarre conclusioni sul pericolo degli ultrasuoni. È necessario condurre studi più approfonditi e determinare quali altri parametri ecografici possono influenzare lo sviluppo fetale.

Quasi il 90% di autismo prevenibile

Gli esperti parlano di una vera epidemia di autismo. Dalla metà degli anni ottanta agli anni 2010, il numero di casi di questa malattia è aumentato di quasi 20 volte.

Quando l'autismo fu descritto per la prima volta nel 1943 da un professore, uno psichiatra infantile Leo Kanner, quindi, secondo i suoi calcoli, uno su diecimila bambini aveva l'autismo. Oggi, si stima che circa 120 neonati abbiano un bambino autistico.

Certo, l'autismo è stato diagnosticato meglio e, tuttavia, gli esperti sono fiduciosi che l'incidenza sta ancora crescendo, nonostante una buona diagnosi..

Le opinioni più moderne sul problema dell'autismo, ipotesi relative alla prevenzione dell'epidemia della malattia, sono state discusse alla Conferenza internazionale “Autismo. Sfide e soluzioni ”, che si è tenuto a Mosca.

A proposito degli aspetti immunologici della malattia, su come la futura madre può prevenire lo sviluppo dell'autismo nel bambino, ha detto il dottore in scienze mediche, professore al P.K. Anokhina RAMS, supervisore del Centro di ricerca Immunkulus Alexander Poletaev.

Cos'è l'autismo

Si pensava fosse una patologia del sistema nervoso. Ma ora sta già diventando ovvio, dice il professor Poletaev, che questa è una patologia sistemica del corpo associata a una ridotta formazione del sistema nervoso e di altri sistemi del corpo, compresi gli organi del tratto gastrointestinale.

“In ogni caso, la maggior parte dei bambini con autismo mostra molte anomalie diverse che non si limitano solo alle malattie del sistema nervoso. Pertanto, l'autismo non è solo difficoltà nel comportamento, nella comunicazione e nella costruzione di contatti con il mondo esterno. Questa è solo la prima cosa che attira la tua attenzione ", afferma Alexander Poletaev.

Perché? L'autismo è genetico ed epigenetico

Prima di tutto, vale la pena notare che attualmente nessuno sa quali sono i meccanismi dell'autismo. Ci sono solo ipotesi.

"Esiste l'autismo genetico, quando la situazione si basa sulla disgregazione di alcuni geni. In particolare, con le avvertenze, la sindrome di Rett (questa malattia si riferisce anche a disturbi dello spettro acustico) può essere attribuita ad esso. Ci sono, apparentemente, molte altre situazioni in cui possiamo parlare di autismo genetico. Ma i casi del quadro generale del tasso di incidenza dell'autismo sono solo del 2-3%. E la frequenza dei casi di autismo genetico non sta crescendo. Il genoma è ancora una cosa molto affidabile e protetta "..

“Sfortunatamente, non siamo in grado di affrontare le disfunzioni genetiche, non siamo in grado di modificare il genoma, non siamo in grado di prevenire la maggior parte di questi casi. Ma oltre il 90% è l'autismo epigenetico, che non ha nulla a che fare con la scomposizione del genoma; qui, le cause dell'evento sono diverse. Ed è proprio il caso dell'autismo epigenetico che è prevenibile, possibile e necessario ”, sottolinea Alexander Poletaev.

Perché si verifica l'autismo epigenetico?

Negli ultimi decenni, nell'esistenza umana, prima di tutto, l'ambiente è cambiato molto notevolmente. Esistono molti più inquinanti chimici che si accumulano nel suolo, nell'acqua, nell'aria e penetrano nel corpo umano..

Innanzitutto, il nostro sistema immunitario risponde agli inquinanti e non sempre in modo adeguato. Questo è uno dei motivi per la crescita di malattie allergiche e autoimmuni. I cambiamenti immunitari indotti, secondo il professor Poletaev, così come molti altri ricercatori, sono la causa principale della maggior parte dei casi di autismo epigenetico.

Un'altra importante causa di malfunzionamenti nel sistema immunitario di una donna sono le infezioni virali e batteriche, in particolare quelle croniche. Un esempio molto rivelatore è l'HPV (papillomavirus umano). In oltre la metà delle donne portatrici di HPV, il virus induce un aumento della produzione di anticorpi contro le proteine ​​del gruppo S 100, che può portare alla conclusione della gravidanza o allo sviluppo alterato del tubo neurale fetale. Tali donne, prima di pianificare una gravidanza, devi solo essere curata, dice Alexander Poletaev.

È molto importante capire qui che il sistema immunitario della madre è coinvolto in un certo modo e non completamente compreso nella regolazione dello sviluppo fetale: tra le altre cose, regola la crescita, lo sviluppo e la differenziazione delle sue cellule, tessuti e organi.

“Ora c'è una comprensione, e sono un sostenitore di questa ipotesi che l'autismo si forma nel periodo prenatale, principalmente sotto l'influenza di malfunzionamenti ben definiti nel sistema immunitario della madre. Inoltre, tali guasti che possono essere rilevati in anticipo e risolti in anticipo ", afferma il professor Poletaev." Stiamo parlando di cambiamenti persistenti in alcuni insiemi di autoanticorpi marcatori provenienti dalla madre al feto e che influenzano lo sviluppo e la maturazione delle cellule del sistema nervoso e di altri organi del feto. ".

Cosa si può fare ora

Il fatto è che, come dicono gli esperti, è importante diagnosticare l'autismo il prima possibile. Non tra 4-5 o 6 anni, come di solito si fa, ma nei primi mesi di vita, quando molte cose nel corpo del bambino possono essere corrette in modo efficace, afferma il professor Poletaev.

Con lo sviluppo di qualsiasi malattia, molto prima delle manifestazioni cliniche, la patologia emergente viene riflessa da alcune molecole marcatrici del sistema immunitario. È del tutto possibile catturare questi precursori usando metodi di laboratorio oggettivi..

"Molto spesso vediamo il fenomeno degli assoni fragili (le disfunzioni motorie nell'autismo possono essere causate dalla fragilità dei contatti neurali). Vediamo cambiamenti nella sintesi della proteina fibrillare gliale - inizia ad essere espressa in eccesso quando si verifica la gliosi (in questo caso, possono verificarsi vari disturbi nelle funzioni elettrogeniche dei neuroni e del cervello nel suo insieme). Nei bambini autistici, osserviamo spesso cambiamenti nello stato dei recettori GABA, della dopamina, dei recettori della serotonina e nel sistema degli oppiacei ", afferma Alexander Poletaev.

Certo, ci sono ancora molte domande. Ad esempio, in relazione alla selezione dei marker immunitari più informativi - dopo tutto, non dovrebbero essere selezionate più di una o mezza o due dozzine di centinaia di possibili. Ma ora è chiaro che molti cambiamenti indotti nel sistema immunitario della futura madre e del bambino già nato possono essere corretti. Di conseguenza, saremo in grado di prevenire la maggior parte dei casi di autismo (lavorare con mia madre prima della gravidanza pianificata) e migliorare significativamente la prognosi per così tanti bambini a rischio di sviluppare autismo.

Una gravidanza sana dal punto di vista degli esperti di autismo. Cosa, quanto e come?

Pubblicato il 12 maggio 2015

Panoramica delle raccomandazioni sulla minimizzazione del rischio

Siamo ciò che mangiamo, ciò che respiriamo e ciò a cui pensiamo. Per una donna incinta, questo postulato determina in gran parte il futuro del suo bambino incinta. Lo sviluppo intrauterino del feto è noto per essere il periodo più intenso di crescita e sviluppo umano. Tutti i nutrienti importanti per questo provengono dalla placenta dalla madre al suo feto. Se non li riceve, il feto non ottiene molto. Allo stesso tempo, trovandosi nell'utero, il bambino nell'utero dovrà inevitabilmente affrontare tutti i composti chimici dannosi che entrano nel suo corpo attraverso il cibo e l'ambiente. Le basi di una gravidanza di successo e lo sviluppo armonioso del nascituro sono poste molto prima della sua insorgenza. Lo stile di vita e l'alimentazione dei potenziali genitori possono determinare il destino di una nuova persona.

In questo articolo, ho raccolto raccomandazioni per l'organizzazione di una gravidanza sana da un gruppo di esperti di nutrizionisti e nutrizionisti che lavorano nel campo della correzione dell'ASD (disturbo dello spettro autistico). Le informazioni sulle misure preventive fornite qui, gentilmente fornite dall'Autism Research Institute, possono essere utili per una vasta gamma di lettori che pianificano una gravidanza, in particolare le famiglie con autismo. Ho anche avuto l'opportunità di lavorare in questo vasto progetto di ricerca..

Fattore di rischio esterno

La questione della riduzione al minimo dei rischi di autismo è una delle più urgenti per le famiglie in cui esiste già un caso di ASD. Secondo le statistiche di varie fonti, la possibilità che un altro bambino in una famiglia del genere possa essere autistico va dal 2 al 18%. Dal momento che tutte le cause dell'autismo rimangono poco chiare fino alla fine, non esiste una risposta esatta alla domanda "come evitare l'autismo". Ma sono state condotte molte ricerche, i cui risultati possono già essere utilizzati in sicurezza per pianificare una gravidanza sicura.

È stato riscontrato che il rischio di sviluppare l'autismo è determinato dal 38% da fattori genetici e il rimanente 62% è dovuto al cosiddetto componente esterno (impatto ambientale). Non siamo in grado di gestire facilmente la genetica, ma i punti di forza dei genitori (e delle future madri, prima di tutto), come le pulizie di primavera prima di un evento importante, mettono in ordine il massimo ordine possibile nel nostro corpo: apportare modifiche alla dieta, stabilire la digestione, prendersi cura dello stato del sistema immunitario, estinguere gli attuali focolai di infiammazione. Poiché i compiti sono considerevoli, vale la pena iniziare a prepararsi in anticipo per la gravidanza, non oltre 3-6 mesi prima della sua insorgenza.

La stessa probabilità di concepimento, come sapete, è in gran parte determinata dallo stato nutrizionale dei potenziali genitori. Ulteriori informazioni sono presentate nelle domande..

Preparazione per la gravidanza

Prima del concepimento (almeno entro 3-6 mesi prima della gravidanza) è necessario:

1. Apportare modifiche alla dieta. Dovrebbe consistere in alimenti fatti in casa, compresi prodotti naturali che hanno subito una lavorazione minima. La preferenza dovrebbe essere data ai prodotti ecologici (bioorganici), in quanto i più nutrizionalmente preziosi e meno pericolosi in termini di contenuto di additivi chimici dannosi, pesticidi, ormoni e antibiotici. Ciò riguarda principalmente i prodotti di origine animale. Nel periodo precedente al concepimento, raccomandazioni simili si applicano agli uomini.

Una chiara immagine del modello nutrizionale per le donne in gravidanza è presentata in dettaglio di seguito nell'applicazione in formato PDF. (Fare clic sul collegamento per aprire il file)

Ridurre al minimo i rischi della gravidanza attraverso la dieta (versione PDF)

2. Inizia a prendere complessi di vitamine e microelementi per coprire le esigenze nutrizionali durante la gravidanza. Darò qui i dati da Wikipidia:

"... Secondo alcune opinioni, infatti, nessuna delle donne russe moderne è incinta, avendo nel corpo una" fornitura completa "di tutti i nutrienti necessari. Indipendentemente dall'età, dal luogo di residenza, dal reddito, dalla professione, dallo stato sociale, ogni donna incinta soffre di una parziale mancanza di una particolare vitamina o nutriente. La maggior parte delle donne in gravidanza (70%) ha una carenza di tre o più vitamine. La ricerca dell'Istituto di nutrizione ha dimostrato:

  • ognuna delle cento donne in gravidanza ha una carenza di vitamine del gruppo B;
  • novantacinque su cento donne in gravidanza sono carenti di carotenoidi (precursori della vitamina A);
  • la metà di tutte le donne in gravidanza manca di acido ascorbico. "

Per questi motivi, si raccomanda di assumere complessi vitaminici e minerali entro e non oltre 3 mesi prima della gravidanza.

La consulenza dettagliata di esperti su integratori di gravidanza efficaci è disponibile qui in formato PDF. (Fare clic sul collegamento per aprire il file)

Consigli per l'assunzione di integratori (versione PDF)

3. Evitare l'ambiente tossico. Per questo è importante:

  • Garantire la qualità / composizione di acqua potabile, ventilazione, cosmetici (piombo), prodotti per la pulizia.
  • Pulisci la stanza regolarmente, poiché molte tossine si accumulano nella polvere..
  • Usa cosmetici naturali (i cosmetici sono riconosciuti come una delle principali fonti di composti chimici pericolosi per la salute del feto - gli ftalati, il bis-fenolo A, possono contenere metalli pesanti).
  • Escludere ed evitare: fumo, alcool, stupefacenti, pesticidi, pitture e vernici e altre materie plastiche altamente reattive, riscaldamento di alimenti in un forno a microonde in contenitori di plastica (a causa del rischio di ingestione di composti chimici attivi emessi dalla plastica), profumi artificiali.
  • Utilizzare i telefoni cellulari solo se necessario e conservarli a distanza (non in tasca). Le fonti di radiazione elettromagnetica (computer, televisori, dispositivi mobili) non dovrebbero essere nella camera da letto.
  • Evitare qualsiasi vaccinazione (preferibilmente un anno prima della gravidanza e dopo).
  • Inoltre, ma importante: se possibile, rimuovere o sostituire tutte le otturazioni dentali contenenti mercurio (preferibilmente entro e non oltre sei mesi dopo).

Per riferimento:

I metalli tossici nella vita di tutti i giorni sono piombo (presente in vecchie pitture e vernici, tubature, cosmetici, in particolare rossetti), mercurio (principalmente in otturazioni dentali e pesci), arsenico (cibo - il pollo non è bio-biologico, riso, ecc..), cadmio, alluminio (stoviglie).

4. Passare i test metabolici individuali necessari e il trattamento (come concordato con il medico). L'elenco dei test può includere:

  • un esame completo da un ginecologo con una discussione di tutti i farmaci e gli integratori assunti (se presenti);
  • chimica del sangue;
  • test per malattie a trasmissione sessuale, toxoplasmosi, AIDS, metalli tossici; rilevazione dell'immunità alla rosolia, alla varicella, allo stato funzionale della ghiandola tiroidea; indicatori di proteina C-reattiva, vitamina D, iodio, un pannello completo di ferro;
  • in caso di aumento del rischio: screening genetico di entrambi i genitori, test per lo stress ossidativo, acidi grassi essenziali (con consumo insufficiente di pesce), aminoacidi (se la dieta non contiene abbastanza proteine), stato B12, MTHFR (enzima intracellulare che svolge un ruolo chiave in metabolismo di folati e metionina, indica la necessità di dosi più elevate di acido folinico negli integratori vitaminici).

5. Crea un'atmosfera senza stress per il buon umore. Famiglia forte e amicizie, lezioni di yoga, passeggiate all'aria aperta, sonno di qualità almeno 8 ore al giorno aiuteranno..

6. Includere l'esercizio quotidiano nella routine quotidiana..

7. Considera l'aspetto temporale della pianificazione familiare. Si raccomanda dopo la nascita precedente di consentire al corpo di recuperare e ricostituire le "riserve" nutraceutiche per la successiva concezione sana del bambino, del suo portamento e del parto. Gli esperti ritengono che il corpo potrebbe aver bisogno di almeno 12 mesi, e preferibilmente 2-3 anni, per recuperare completamente.

Cosa è necessario fornire in aggiunta durante la gravidanza:

1. Preparare tutte le informazioni sulla salute della famiglia.

2. Quando si prescrivono medicinali, discutere con il proprio medico i possibili effetti negativi sulla gravidanza e sullo sviluppo fetale.

3. Se necessario, sottoporsi a ulteriori test, se necessario: (per anomalie cromosomiche, fibrosi cistica, sindrome di Down, spina bifida congenita).

4. Mantenere una dieta sana (dieta per pianificare la gravidanza), basata su prodotti ecologici (bioorganici).

  • Durante la gravidanza, è importante (per il feto in primo luogo) mantenere un livello stabile di glucosio nel sangue. Pasti frequenti ma piccoli durante il giorno aiuteranno in questo..
  • Segui le linee guida sulle calorie e sulla dieta per un sano aumento di peso.
  • Evita il cibo spazzatura prima di coricarti..

5. Evitare le tossine. Oltre a tutto quanto sopra sulla riduzione del rischio causato dalle tossine durante la gravidanza, vale la pena limitarsi alla durata minima necessaria e al numero di esami ecografici. Se possibile, evitare le procedure dentali (in particolare le otturazioni utilizzando materiale di amalgama).

6. Limitare lo stress e l'attività fisica (camminare regolarmente) sono preziosi durante la gravidanza.

Un caso speciale:

C'è bisogno di integratori per il bambino se c'è un caso di autismo in famiglia??

La domanda è tutt'altro che inattiva. E, molto probabilmente, diversi medici hanno opinioni diverse su questo argomento, come l'ambigua attitudine dei medici nei confronti della dieta per il trattamento dell'autismo. Tendo a fidarmi del consiglio del pediatra Robert Sears, autore di numerosi libri di pediatria e difensore del programma di vaccinazione alternativo. Nel suo libro Il libro sull'autismo: ciò che ogni genitore deve sapere sulla diagnosi precoce, il trattamento, il recupero e la prevenzione, tra gli altri, dà le seguenti raccomandazioni generali ai genitori di un bambino in una famiglia con ASD.

  1. Madre che allatta per seguire la dieta BBBC dalla gravidanza e durante il periodo di allattamento. La dieta del bambino fin dall'inizio dovrebbe anche essere BBHC, non aspettare casi di allergie o coliche intestinali.
  2. Se è necessario utilizzare antibiotici nei primi due anni di vita, è consigliabile utilizzare solo forme iniettabili (Ceftriaxone). Ciò proteggerà il sistema digestivo dall'azione aggressiva degli agenti antimicrobici. Il trattamento deve essere combinato con l'uso di probiotici appositamente progettati per i bambini. Nel caso di utilizzo di forme orali di antibiotici per ridurre il rischio di infezione da lievito, si raccomanda di combinare il corso profilattico della nistatina con l'antibiotico e quindi entro 10 giorni dal suo completamento.
  3. Indipendentemente dalla presenza di sintomi di ASD nel bambino, aggiungi integratori alla sua dieta. Tra i più importanti, il Dr. Sears esamina la vitamina D, i probiotici, l'olio di pesce e le speciali multi-vitamine. Per ulteriori informazioni, consultare Consigli per l'assunzione di integratori..
  4. Secondo la metodologia del medico, l'integrazione si interrompe all'età di tre anni, quando al bambino viene concesso un certo "periodo di prova" per determinare la sua capacità (volontà) di farne a meno liberamente.
  5. Le raccomandazioni sono valide nel caso in cui il bambino non mostri sintomi di autismo. Se disponibile, sarà richiesto un protocollo di intervento nutraceutico più rigoroso. In caso di sintomi, dovrebbero essere assegnati tipi speciali di classi terapeutiche per l'autismo (logopedia, integrazione sensoriale, gioco, comportamentale, ecc.)

Infine, il parere di un esperto sulla riduzione al minimo dei danni causati dalle vaccinazioni:

mantenere l'immunità qualche giorno prima della vaccinazione e dopo aver somministrato al bambino 250 mg / die di vitamina C, 2-3 gocce di estratto di echinacea e ½ cucchiaino. olio di pesce.

Salute a te e alla tua famiglia,

Irina Baker, Consulente nutrizionale, MS, BBA, CCL - Consulente nutrizionale certificato

© 2017 rusamdiet.org. Qualsiasi ristampa dei materiali è consentita con il permesso dell'autore se esiste un collegamento attivo al sito.

Fonti utilizzate:

Autismo: auto-isolamento a vita

Il giorno della diffusione delle informazioni sull'autismo, prendiamoci una pausa dal coronavirus per un po 'e parliamo di questo disturbo, che fa isolare le persone non per diverse settimane, ma per la vita.

Cos'è l'autismo??

I disturbi dello spettro autistico sono un gruppo di disturbi complessi dello sviluppo del cervello. Il termine generico comprende condizioni come l'autismo e la sindrome di Asperger. Questi disturbi sono caratterizzati da difficoltà nel campo dell'interazione sociale e della comunicazione, nonché da una gamma limitata e ripetitiva di interessi e professioni..

Quanti bambini autistici nel mondo?

Secondo le statistiche ufficiali dell'OMS del 2016, un bambino su 160 nel mondo ha un disturbo dello spettro autistico. Questa è una stima media basata sui risultati di vari studi, i cui dati differiscono notevolmente. Alcuni studi ben controllati riportano numeri significativamente più alti..

Secondo numerosi studi negli ultimi 50 anni, la prevalenza di ASD è aumentata in tutto il mondo. La crescita media è del 13% all'anno. A questi tassi di crescita, in ogni 2021 verrà osservato l'autismo in ogni 87 bambini nel mondo e entro il 2026 - in ogni 47 °.

Secondo il CDC (Centers for Disease Control and Prevention - Center for Disease Control and Prevention of the United States) del 26 aprile 2018, l'autismo è stato osservato in un bambino su cinquantanove.

Esistono molte possibili spiegazioni per questa crescita apparente, tra cui una maggiore consapevolezza, criteri diagnostici estesi, strumenti diagnostici e di reporting migliorati..

  • Negli anni '60 furono diagnosticati solo i casi più gravi, e quindi la sua prevalenza era 1 su 2.500 e l'autismo era considerato parte della schizofrenia.
  • Nel 1980, l'autismo è stato identificato nella Classificazione delle malattie (DSM) come diagnosi separata, ma è stata introdotta solo una forma: l'autismo infantile, che è stato descritto da sei criteri. Il paziente ha dovuto rispondere a tutti e sei per ottenere una diagnosi di autismo. Uno di questi criteri era l'insorgenza dei sintomi fino a 30 mesi (due anni e mezzo). Pertanto, tutti coloro i cui sintomi sono stati notati in seguito non sono rientrati nelle statistiche..
  • Secondo la classificazione del 1987, la diagnosi è stata fatta in base alla conformità dei pazienti con otto su 16 criteri. La barriera è stata rimossa anche a 30 mesi. Il numero di casi identificati di autismo è balzato immediatamente a 1 su 1.400 (cioè quasi il doppio).
  • Nel 1994, la categoria dell'autismo è stata ulteriormente ampliata, è stata aggiunta la sindrome di Asperger. La diagnosi è diventata ancora più comune..
  • Nel 2000 è stato introdotto ADOS (Autism Diagnostic Observation Schedule) - è chiamato lo standard di riferimento per la diagnosi di autismo, nel 2001 M-CHAT (Checklist modificata per l'autismo nei bambini) è uno strumento di screening dell'autismo per i bambini da 16 anni fino a 30 mesi. Pertanto, una migliore diagnosi spiega in gran parte l'aumento a valanga delle statistiche di diagnosi dell'ASD..
  • Nel 2012, dopo la conferenza “Autismo. Percorsi di assistenza »Il Ministero della Salute ha riferito che l'ASD ha circa l'1% della popolazione infantile russa.

L'autismo è sempre associato al ritardo mentale?

La diagnosi di ASD è molto ampia, compresi i disturbi di diversa gravità. Secondo l'OMS, circa il 50% delle persone con ASD soffre anche di ritardo mentale. Il resto ha un intelletto sicuro e talvolta supera persino i coetanei a livello di abilità cognitive non verbali..

Quali sono le cause dell'autismo?

Non vi è consenso al riguardo. Esistono molte versioni che indicano vari fattori che aumentano il rischio di autismo, tra cui:

  • cambiamenti genetici,
  • fattori ambientali,
  • età dei genitori (in particolare padre),
  • malattia febbrile durante la gravidanza,
  • prendendo alcuni farmaci durante la gravidanza,
  • l'effetto dell'assunzione di determinate vitamine,
  • nascita di bambini piccoli e prematuri,
  • partorire per taglio cesareo,
  • intervallo tra le gravidanze,
  • trattamento di sterilità

Le vaccinazioni possono causare autismo?

Le prove epidemiologiche disponibili suggeriscono che non vi è alcun motivo per suggerire una relazione tra il vaccino contro il morbillo-pertosse-rosolia e i disturbi dello spettro autistico. Precedenti studi che suggerivano l'esistenza di una tale relazione causale sono stati confutati dalla comunità scientifica come senza scrupoli. Non ci sono inoltre prove che suggeriscano che qualsiasi altro vaccino per l'infanzia possa aumentare il rischio di sviluppare disturbi dello spettro autistico. Inoltre, le indagini dell'OMS sull'evidenza hanno anche mostrato una mancanza di associazione tra l'uso di conservanti come il tiomersale nei vaccini e i disturbi dello spettro autistico.

Qual è il problema principale dei bambini con autismo e dei loro genitori?

Avdotya Smirnova, direttore della Fondazione per l'assistenza alla risoluzione del problema dell'autismo in Russia, Avitotya Smirnova collega la gravità del problema dell'autismo in Russia con il fatto che i medici sono poco consapevoli dei metodi di diagnosi e trattamento e ci sono molti miti nella società sulle persone con un tale disturbo - l'autismo è erroneamente considerato una malattia Hanno paura delle sue manifestazioni e non sanno come comportarsi. Interfax porta parole di esperti.

Nel frattempo, i bambini autistici spesso vogliono comunicare, ma non sanno come iniziare una conversazione. Allo stesso tempo, molti di loro sono altamente intelligenti e non hanno disabilità dello sviluppo e talvolta sono significativamente più avanti rispetto ai loro coetanei..

“Oggi abbiamo una situazione terribile. Questi bambini vengono cacciati dai campi da gioco, anche se vogliono essere amici. È impossibile tagliare questi bambini, perché non un singolo parrucchiere viene avvisato come farlo. È impossibile portarli dal dentista, è impossibile andare in un caffè con loro - perché li scacceranno: lo staff o i visitatori stessi ", ha detto Smirnova.

Tuttavia, ha sottolineato che, avendo informazioni sull'autismo, molti problemi avrebbero potuto essere evitati. Quindi, in un caffè puoi smorzare la musica, nei cinema - lasciare accese diverse luci per le sessioni e nei musei - definire orari speciali in cui non ci sono molti visitatori.

Ha anche osservato che, crescendo, le persone autistiche, a causa delle peculiarità della loro percezione, possono diventare un facile bersaglio per criminali e truffatori, perché spesso sono troppo fiduciosi o incapaci di difendersi da soli. "C'è un'idea sbagliata che gli autisti siano pericolosi per la società. Al contrario: la società è pericolosa per gli autisti ”, osserva l'esperto.

Autoisolamento a vita

La madre del bambino con autismo si è rivolta alle persone attraverso i social network il 2 aprile 2020: “Regime di autoisolamento. Molti di noi hanno iniziato di recente. E si è scoperto che questo è difficile, per alcuni è molto difficile, per alcuni è insopportabile. E alcuni di noi sono in questa modalità dalla nascita, sempre. Perché l'autismo è una cosa del genere. Gli autisti stessi e quelli accanto a loro sono isolati. Ed è in tuo potere indebolire leggermente il regime dei nostri figli e noi. Oggi è una giornata di sensibilizzazione sull'autismo. E oggi hai l'opportunità di sentirti un autista. In auto-isolamento. Ma il regime verrà annullato, tornerai di nuovo alla società, agli affari familiari o a un nuovo lavoro, mostrerà la vita. In ogni caso, il tuo isolamento finirà. E il nostro rimarrà con noi. E i nostri figli rimarranno nell'isolamento più difficile. Senti di cosa si tratta e lascia che i nostri figli vengano da te. Non c'è bisogno di spalancare le braccia. Basta aprire un po 'la porta, lasciare che i tuoi figli studino accanto ai nostri, lasciare che i nostri strani bambini vadano nei bar, negozi, campi da gioco, non puntare il dito su di loro e non bloccarli in quarantena. Non hanno coronavirus. Non sono pericolosi. Sono in isolamento. È molto difficile, perché ora lo sai, giusto? "

La scienza

Medicinale

Cattivo studente, buon pilota: come riconoscere l'autistico

Cos'è l'autismo e come identificarlo

Sulle cause dell'autismo, i metodi per la sua diagnosi e correzione dello stato durante la Giornata mondiale per la diffusione di informazioni sul problema dell'autismo dicono "Giornale..

L'autismo si verifica a causa di un disturbo geneticamente determinato dello sviluppo del cervello. Le cause del disturbo sono associate a geni che influenzano la maturazione delle connessioni sinaptiche. L'autismo è incluso nell'elenco dei disturbi dello spettro autistico, che sono caratterizzati da una certa violazione del comportamento sociale, della comunicazione e delle capacità verbali e di un restringimento degli interessi e del numero di attività. L'ASD è spesso accompagnata da altri disturbi, tra cui epilessia, depressione, ansia e disturbo da deficit di attenzione e iperattività. I livelli intellettuali sono diversi: dal ritardo mentale alle elevate capacità cognitive. Tuttavia, si osserva più spesso una diminuzione dell'intelligenza - in quasi tutti i bambini autistici, il QI è inferiore a 100, a metà - inferiore a 50.

“I livelli di attività mentale nelle persone con ASD variano enormemente, dalle gravi disfunzioni alle abilità cognitive non verbali superiori. Si stima che circa il 50% delle persone con ASD soffra anche di ritardo mentale. ",

Inoltre, i bambini autistici sono caratterizzati da una mancanza di apprendimento. Possono verificarsi scoppi di rabbia, convulsioni ed episodi di iperattività..

I sintomi dell'autismo diventano evidenti in 2-3 anni, in età precoce è problematico diagnosticare. Tuttavia, anche nei primi 12 mesi di vita, si possono osservare anomalie come la comparsa tardiva di ciarle, gesti insoliti e una debole reazione ai tentativi di comunicazione. Per 2-3 anni di vita, i bambini autistici chiacchierano sempre meno, hanno meno suoni consonanti nel loro discorso, vocabolario inferiore, combinano le parole meno spesso, i loro gesti sono meno spesso accompagnati da parole. È meno probabile che facciano richieste e condividano le loro esperienze..

I bambini autistici prestano meno attenzione agli incentivi sociali, sorridono meno e guardano le altre persone, meno spesso rispondono al proprio nome. All'età di 3-5 anni, hanno meno probabilità di dimostrare la capacità di comprendere la situazione sociale, non sono inclini ad avvicinarsi spontaneamente ad altre persone, a rispondere alle loro emozioni o ad imitare il comportamento di altre persone, a partecipare a comunicazioni non verbali, ad agire a turno con altre persone.

I bambini più grandi con disturbi dello spettro autistico hanno meno probabilità di far fronte ai compiti di riconoscimento del viso e delle emozioni..

Nel corso degli anni, la percentuale di bambini con diagnosi di autismo è cresciuta..

Quindi, se nel 2007 negli Stati Uniti, l'autismo è stato diagnosticato nell'1,2% dei bambini, nel 2011-2012 - nel 2%. Tuttavia, non si può dire se ciò indichi casi frequenti di disturbo o una diagnosi più avanzata..

È interessante notare che negli uomini con alta intelligenza, i bambini con autismo nascono più spesso. Uno studio condotto nel 2012 nei Paesi Bassi ha dimostrato che gli uomini con QI di 111 e oltre avevano bambini con autismo un terzo più probabili di quelli con QI di circa 100.

Inoltre, una manifestazione più frequente di autismo nei ragazzi è probabilmente causata da una maggiore attività dei geni associati alle microglia - cellule che svolgono un ruolo importante nella formazione del cervello e nel mantenimento dei contatti tra le sinapsi. Gli psichiatri, tuttavia, associano la differenza nel numero di bambini di sessi diversi tra gli autisti (nei maschi è 2-5 volte più probabile) con una diagnosi insufficiente delle ragazze, sebbene, in generale, concordino sul fatto che esistano alcune differenze numeriche tra i sessi.

Una correlazione interessante è stata trovata dagli scienziati coreani. Hanno scoperto che le donne con una circonferenza della vita di 80 cm o più hanno un rischio maggiore del 65% di avere un bambino autistico rispetto a quelle snelle.

"Si ritiene che l'autismo sia causato da fattori sia ereditari che ambientali. Quest'ultimo include l'obesità della madre prima della gravidanza ", hanno osservato i ricercatori..

Inoltre, i bambini con ASD hanno mutazioni potenzialmente più del doppio rispetto a parenti stretti e 1,5 volte più mutazioni che riducono la produzione di proteine. I rischi associati allo sviluppo di queste mutazioni sono più pronunciati nei bambini con QI basso e comportamento sociale inattivo rispetto a fratelli e sorelle.

Un altro fattore di rischio è la carenza di vitamina D nelle donne durante la gravidanza..

Gli scienziati australiani hanno analizzato circa 4200 campioni di sangue di donne in gravidanza e, dopo il parto, campioni di sangue dei loro bambini. Successivamente, hanno osservato lo sviluppo dei bambini. I bambini di donne con carenza di vitamina D all'età di sei anni avevano maggiori probabilità di avere autismo rispetto ai bambini di donne che non erano carenti..

L'autismo è attualmente diagnosticato sulla base di un'analisi del comportamento del bambino da parte di un pediatra e specialisti in disturbi dello spettro autistico. Per eliminare possibili errori, gli scienziati sono alla ricerca di modi per diagnosticare in laboratorio il disturbo, ad esempio l'analisi genetica. Inoltre, recentemente è stato sviluppato un esame del sangue e delle urine per l'autismo..

Ricercatori britannici hanno trovato una connessione tra disturbi dello spettro autistico e danni alle proteine ​​plasmatiche dovuti all'ossidazione e alla glicazione, processi in cui le specie reattive dell'ossigeno o la riduzione dei carboidrati (glucosio, fruttosio, ecc.) Cambiano spontaneamente le proteine.

Gli scienziati russi hanno sviluppato un nuovo metodo per diagnosticare l'autismo. Hanno studiato la sensibilità ai cambiamenti dell'angolo di linea nei bambini con ASD. L'effetto dell'inclinazione delle linee è la capacità di distinguere meglio le deviazioni delle linee dalla base (verticale e orizzontale) rispetto alle deviazioni delle linee dalla direzione diagonale. Questo effetto è associato alla capacità delle persone di adattare il cervello a più stimoli presentati nell'ambiente..

“Si è scoperto che nei bambini e negli adolescenti con ASD, l'effetto della pendenza delle linee era ridotto rispetto al gruppo di controllo. Inoltre, questa diminuzione è dovuta alla differenza peggiore nella pendenza della linea rispetto alla verticale, mentre la differenza nelle linee diagonali nei bambini con ASD è la stessa dei bambini in via di sviluppo in genere ", ha affermato Olga Sysoeva, l'autore principale dello studio..

E in Italia, gli esperti hanno sviluppato un metodo per diagnosticare l'autismo, basato sull'espansione della pupilla del paziente, mentre osserva punti bianchi e neri che si muovono in uno spazio limitato. Il movimento dei punti è organizzato in modo tale che possano essere percepiti sia come punti separati di diversi colori, scivolando nella direzione opposta, sia come punti depositati su un cilindro rotante trasparente, quando i punti in bianco e nero sono percepiti dal cervello come il lato anteriore e posteriore di un punto. Se il soggetto considera i punti bianchi e neri come oggetti indipendenti, la sua pupilla reagisce come se si stesse adattando a diverse tonalità di colore. Come hanno dimostrato i test, tale percezione è più caratteristica degli autisti, le persone senza autismo percepiscono i punti come parti di un tutto.

Anche la diagnostica in base al tasso di crescita della corteccia cerebrale è potenzialmente possibile. Il lavoro di esperti degli Stati Uniti e del Canada ha dimostrato che i bambini con autismo in alcune aree della corteccia cerebrale hanno una crescita troppo accelerata. Gli autori dello studio hanno calcolato 78 di queste aree, 40 delle quali hanno dato un contributo particolarmente ampio al quadro generale. Sulla base dei dati ottenuti, gli scienziati hanno sviluppato un modello predittivo che, sulla base dei risultati della risonanza magnetica in un neonato, ha permesso di calcolare la probabilità di sviluppare autismo in lui con una precisione dell'81%.

L'autismo non può essere curato.

I metodi di terapia esistenti mirano a migliorare la qualità della vita di un autista, rendendolo più indipendente e indipendente e riducendo lo stress in famiglia. Programmi di educazione speciale intensiva, a lungo termine e terapia comportamentale nelle prime fasi della vita aiutano il bambino a padroneggiare le capacità di auto-aiuto, comunicazione, abilità lavorative, spesso aumentare il livello di funzionamento, ridurre la gravità dei sintomi e il comportamento disadattivo.

Sono anche in corso ricerche di nuovi modi per aiutare le persone autistiche. Ad esempio, nel 2016, gli specialisti della Radiological Society of North America hanno scoperto che suonare la musica aiuta a formare nuove connessioni nel cervello dei bambini. È possibile che questo allevierà i sintomi dell'autismo..

Le possibilità di raggiungere l'indipendenza, conducendo con successo una vita sociale, dipendono dalla gravità iniziale del disturbo. Se un autista è in grado di sviluppare abilità linguistiche all'età di sei anni, ha un QI superiore a 50 ed è in grado di padroneggiare una professione, le sue possibilità saranno maggiori rispetto a quelle con autismo grave. Secondo varie fonti, solo il 4-12% degli autisti riesce a raggiungere un alto livello di indipendenza.

Gli autisti sono in grado di guidare un'auto.

Inoltre, gli studi dimostrano che guidano in modo ancora più preciso rispetto alla gente comune - ad esempio, tra gli adolescenti solo il 12% dei conducenti autistici riceve multe o ha un incidente, mentre per il resto questa cifra è del 31% (multe) e 22 % (incidente).

Inoltre, l'autismo è spesso soggetto ad altri disturbi: sindrome di Tourette, epilessia, disturbi d'ansia. Quindi, nei bambini con autismo, il rischio di sviluppare un disturbo d'ansia è 2,2 volte più elevato che in quelli sani.

Un altro recente rischio di autismo è la vaccinazione inadeguata. Tra i bambini con autismo, l'81,6% riceve tutte le vaccinazioni necessarie, mentre tra i bambini senza autismo - il 94,1%, gli scienziati statunitensi lo hanno scoperto. Le persone autistiche sono più inclini a gravi infezioni. I ricercatori accusano il problema del movimento anti-vaccinazione.

“Le persone con ASD hanno gli stessi problemi di salute della popolazione generale. Inoltre, possono avere esigenze sanitarie specifiche associate all'ASD e ad altre condizioni correlate. Possono essere più vulnerabili al verificarsi di disturbi cronici non infettivi a causa di fattori comportamentali di rischio come la mancanza di attività fisica e cattive abitudini alimentari e sono maggiormente a rischio di violenza, lesioni e abusi ”, affermano gli esperti dell'OMS. - I disturbi dello spettro autistico e altri disturbi mentali tra i bambini sono associati a significative difficoltà economiche per le famiglie a causa delle risorse sanitarie spesso limitate nei paesi in via di sviluppo. Lo stigma e la discriminazione associati a queste malattie rimangono anche i principali ostacoli alla loro diagnosi e cura. L'assenza di disturbi dello spettro autistico e di altri disturbi mentali tra i bambini negli elenchi delle principali cause di morte ha portato al loro oblio a lungo termine da parte sia dei responsabili delle politiche pubbliche nei paesi in via di sviluppo sia dei donatori ".

Up