logo

L'articolo conferma i tempi della prima ecografia durante la gravidanza e fornisce anche informazioni sulle caratteristiche di questa procedura e sui risultati che possono essere ottenuti con il suo aiuto.

Quando eseguire la prima ecografia durante la gravidanza: tempi e risultati

Dopo aver appreso della gravidanza, una donna dirige tutti i pensieri verso un piccolo grumo di nuova vita nel suo grembo.

Come sta lui? Sta bene? L'ecografia è un metodo comune per la diagnosi precoce delle anomalie durante la gravidanza..

Ma non tutti sanno perché e in quali termini è necessario condurre un esame ecografico.

Perché fare gli ultrasuoni durante la gravidanza

I risultati degli ultrasuoni aiutano i ginecologi a tracciare lo stato dell'embrione nell'utero. L'immagine sul monitor, ottenuta utilizzando gli ultrasuoni, consente di rispondere a molte domande: dalla scoperta dei tempi del concepimento e del luogo di attacco della placenta, allo sviluppo di possibili anomalie cromosomiche in una fase precoce.

Quando è meglio fare un'ecografia dopo aver stabilito la gravidanza

La procedura diagnostica ad ultrasuoni deve essere eseguita già nel primo trimestre di gestazione. Tuttavia, il principio "prima è, meglio è" non si applica qui. È meglio aspettare fino a quando il bambino è un po 'più grande e può essere visto correttamente sul monitor.

Devo farlo subito

Non è necessario correre all'ufficio di diagnostica ecografica immediatamente dopo che la donna ha visto due strisce sul test di gravidanza. Indicazioni per questo esistono solo in un numero di casi specifici in cui la salute della madre e del bambino è a rischio.

Ad esempio, se c'è il sospetto di una gravidanza extrauterina o il rischio di un aborto precoce (in pazienti con una predisposizione a questo). La scoperta di un uovo fetale dal momento in cui può essere visto è un'indiscutibile conferma del fatto della gravidanza.

Quale settimana è meglio fare la prima ecografia

Come parte del primo screening, l'ecografia viene prescritta durante il periodo da 10 a 14 settimane di gravidanza (in media, alla 12a settimana). Una procedura precedente o successiva non ti permetterà di fissare i parametri che sono fondamentali per il periodo iniziale della gravidanza.

Chi fissa le date per la prima ecografia

Un ginecologo incinta invia una donna incinta a una diagnosi ecografica gratuitamente, in base all'età gestazionale prestabilita e ai sintomi attuali.

Preparazione per la prima ecografia: è necessario avere una vescica piena?

In un esame transvaginale, i genitali devono essere lavati il ​​giorno della procedura e gli intestini si svuotano naturalmente. La procedura addominale prevede una dieta precedente.

Inoltre, in questo caso la vescica deve essere piena. L'elevazione uterina consente di avvicinarlo all'apparato e migliorare l'accuratezza dello studio.

Cosa non puoi mangiare prima dello studio

Nella dieta alcuni giorni prima dell'ecografia addominale, non dovrebbero esserci prodotti che contribuiscono all'aumento della formazione di gas:

  • latte e prodotti derivati;
  • cavolfiore e cavolo bianco;
  • fagioli, piselli;
  • arco;
  • ravanello, ravanello;
  • funghi;
  • pane integrale e cereali bolliti (escluso il riso);
  • mele, pere;
  • uva;
  • Pesche;
  • Topinambur;
  • succo di frutta, acqua frizzante.

Durante l'esecuzione di altri test di screening (esami del sangue) con un'ecografia, l'elenco delle restrizioni dietetiche verrà ampliato.

Come è la procedura ecografica

La futura mamma arriva all'ufficio del sonologo più spesso su appuntamento.

La diagnostica a ultrasuoni può essere eseguita nella clinica, che include una consultazione femminile, o in un centro diagnostico specializzato con attrezzature moderne (ad esempio, se ci sono indicazioni speciali).

Quanto tempo ci vuole

Di solito, la procedura di esame richiede fino a mezz'ora. La durata del processo dipende non solo dalla qualità dell'attrezzatura, ma anche dall'esperienza del diagnostico. A volte le informazioni sono dettate dal suo assistente.

Come spendere

La prima ecografia viene di solito eseguita a livello transvaginale. Uno specialista inserisce il dispositivo con un preservativo nella vagina. Questo metodo, ovviamente, può causare esperienze spiacevoli per le donne timide, ma ricorda che la salute del bambino è una priorità. Il solito metodo di ricerca (addominale), quando il dispositivo viene guidato attraverso l'addome di una donna incinta, è meno efficace nel primo trimestre. I segnali di un piccolo feto sono "bloccati" dagli strati dell'utero e dei muscoli.

Cosa stanno guardando

Durante l'ecografia, il medico annota gli indicatori che indicano lo stato dell'embrione e le condizioni del suo sviluppo. Vengono chiariti il ​​numero di embrioni, la presenza della placenta e il sacco vitellino, vengono misurate le dimensioni dell'utero e le sue appendici. La dimensione del feto dalla cima della testa al coccige, il diametro dell'addome è fisso.

Vengono misurate le ossa delle braccia e delle gambe, viene stabilita la loro simmetria. Tra gli organi interni, vengono esaminati principalmente il cuore, lo stomaco e il cervello: la loro posizione e dimensione. Indicatori chiave che sono marcatori della trisomia (casi di superamento del numero di cromosomi) e altre patologie:

  • dimensione del collo;
  • sviluppo del tubo neurale, sua chiusura;
  • imaging dell'osso nasale.

A colpo sicuro, il medico riferisce in conclusione su tutte le deviazioni rilevate, ad esempio su coaguli di sangue o esfoliazione delle membrane. Alcuni di loro non sono fatali e possono essere adattati tempestivamente informando i medici.

decrittazione

Il ginecologo è responsabile della decodifica dei risultati degli ultrasuoni, tuttavia, in caso di ansia e dubbio, una donna incinta può confrontare in modo indipendente i parametri indicati nella conclusione con quelli normativi (anche se solo un esperto può fornire una valutazione accurata di queste informazioni).

La dimensione coccige-parietale è indicata dall'acronimo KTR. I suoi indicatori normativi differiscono in momenti diversi:

  1. All'inizio della decima settimana di KTR - 3-4 mm.
  2. Alla settimana 11 - da 4,2 a 5 mm.
  3. 12 settimane - KTR è 5-6 mm.
  4. Alla settimana 13, l'indicatore è fino a 7,5 mm.

Anche lo spessore dello spazio del colletto (TBP) varia nel tempo. A 10 settimane, va da 1,5 a 2,2 mm, a 11 settimane può raggiungere 2,4 mm, a 12 settimane - fino a 2,5 mm e nel mezzo di 13 settimane - fino a 2,7 mm.

La presenza o l'assenza dell'osso nasale è uno dei marcatori più importanti di patologie, ma una donna incinta non dovrebbe aver paura se la sua dimensione non è indicata - normalmente l'osso nasale non può essere misurato con precisione. A partire da 12 settimane, la dimensione dell'osso è di 3 mm o più..

Un parametro importante è la frequenza cardiaca (frequenza cardiaca), in altre parole, il polso dell'embrione, che gradualmente diventa meno intenso nel primo trimestre:

  • a 10 settimane - da 161 a 180 battiti al minuto;
  • a 11 settimane - da 158 a 170 colpi;
  • Settimana 12 - 149-173 battiti al minuto;
  • a 13 settimane - da 146 a 170 battiti al minuto.

Con una gravidanza multipla, alcuni di questi indicatori possono essere più bassi, il che è accettabile.

Quanto tempo può essere prescritta una seconda ecografia?

Normalmente, un'ecografia del secondo screening viene prescritta a 17-19 settimane di gestazione. Se si sospetta un'anomalia fetale o la possibilità di una gravidanza avversa, una visita ripetuta all'ecologo dovrà essere effettuata prima.

Quanto spesso posso fare

Sebbene la procedura ecografica sia considerata innocua, ciò è dovuto solo alla mancanza di informazioni su possibili danni al feto. Le onde ultrasoniche espongono l'embrione a un certo effetto, quindi gli esperti raccomandano di fare un'ecografia quante volte prescrive il medico (3-4 per la gravidanza) e di non sottoporsi alla procedura per capriccio o desiderio di ottenere un'immagine di alta qualità del nascituro (usando l'ecografia tridimensionale).

L'esame ecografico nel primo trimestre è una procedura universale che consente non solo di confermare il fatto della gravidanza, ma anche di fissare i parametri del feto e degli organi interni di una donna. Ti consente di rilevare le violazioni in una fase precoce e, se possibile, correggerle. L'ecografia è una procedura indolore e che fa risparmiare tempo, a seguito della quale la madre scopre le prime informazioni affidabili su suo figlio, che possono avere un'influenza decisiva sul suo futuro destino..

Ultrasuoni all'inizio della gravidanza: indicazioni, preparazione, tempistica

Obiettivi di ricerca precoce

L'ecografia nelle prime fasi della gravidanza consente non solo di registrare il fatto della gravidanza, ma anche di calcolare il periodo con elevata precisione, per rilevare possibili patologie. Un esame del sangue e strisce reattive indicano un aumento dell'hCG, ma l'ormone aumenta anche con una gravidanza extrauterina e congelata. Grazie agli ultrasuoni, puoi valutare la salute di una donna incinta e del suo bambino non ancora nato.

L'ecografia all'inizio della gravidanza viene eseguita esclusivamente secondo le indicazioni

La presenza affidabile di un embrione è determinata 3-4 settimane dopo il concepimento, durante questo periodo è possibile determinare il battito cardiaco. Questo è un segno diretto dello sviluppo fetale. Dalla quinta settimana, si può valutare l'importante criterio per KTR: la dimensione parietale del coccige, o meglio, la dimensione del corpo fetale dalla testa alla parte bassa della schiena. Nello stesso periodo, viene determinata una gravidanza multipla. Se KTR non cambia e il battito cardiaco non viene sentito, viene diagnosticata una gravidanza morta.

Nelle fasi iniziali è impossibile determinare il genere del nascituro. È impossibile valutare la possibilità di anomalie patologiche nello sviluppo di organi interni. Per identificare la patologia, si raccomanda di mantenere i legami a 10-14 settimane di gestazione. In questo momento, è possibile determinare la sindrome di Down, la condizione generale del feto in crescita.

  • esame transaddominale o uterino con un sensore attraverso il peritoneo;
  • transvaginale con immersione del sensore nella cavità vaginale.

Tradizionalmente, la prima ecografia viene eseguita in modo transvaginale. La durata totale della manipolazione è di 20-30 minuti. Durante lo studio, il medico prende le misure necessarie, fa una conclusione sulle condizioni dell'utero e del feto. Gli ultrasuoni pianificati successivi senza indicazioni speciali vengono eseguiti in modo addominale. Secondo i risultati del protocollo, tattiche di ulteriore gestione delle donne.

Quando fare un'ecografia

Nel normale corso della gravidanza, un'ecografia pianificata viene eseguita 3-4 volte. Ogni periodo è caratterizzato da drammatici cambiamenti nella struttura e nello sviluppo del feto, quindi un esame tempestivo aiuta a valutare possibili rischi nel tempo.

Quando fare un'ecografia è la prima domanda delle donne che scoprono la gravidanza. I medici raccomandano di non affrettarsi e condurre ricerche secondo il piano.

Di solito, un'ecografia pianificata viene eseguita nei seguenti periodi:

  • I trimestre - 10-14 settimane. In questa fase, è possibile determinare le prime possibili deviazioni, calcolare la data stimata di nascita. Se vengono rilevate patologie in gravidanza nelle donne, è necessario il ricovero in ospedale. Se il diagnostico determina anomalie nello sviluppo del feto, consultare un genetista.
  • II trimestre - 20-23 settimane. Il medico valuta la struttura e la pienezza degli organi interni, lo stadio della loro formazione e sviluppo. Il secondo screening ha lo scopo di valutare le condizioni della placenta, la struttura dello scheletro e gli organi interni del bambino.
  • III trimestre - circa 32-34 settimane e più tardi prima del parto. Le diagnosi valutano il grado di funzionalità della placenta, il volume e le condizioni del liquido amniotico, il tono uterino e lo sviluppo del bambino. Lo scopo dell'ultima ecografia è determinare la prontezza della donna al parto.

Con una gravidanza indebolita, una complicata storia medica nelle donne, le procedure ecografiche possono essere prescritte molto di più. Se necessario, condurre altri studi strumentali e di laboratorio.

Indicazioni per ultrasuoni non programmati

La frequenza di un'ecografia dipende da molti fattori. Le principali indicazioni per l'ecografia non programmata sono:

  • corso complicato della nascita precedente;
  • tumori oncologici;
  • patologia degli organi pelvici di varia natura nelle donne;
  • ha trasferito malattie infettive e infiammatorie poco prima del concepimento e durante la gravidanza;
  • gestosi;
  • sospetta gravidanza ectopica, distacco prematuro della placenta.

Particolare attenzione è rivolta alle donne con diabete mellito, sovrappeso o rapido aumento di peso, disadattamento delle dimensioni del feto al periodo gestazionale. L'ecografia viene spesso eseguita per le donne nei reparti della patologia delle donne in gravidanza per monitorare la terapia.

È dannoso

Nonostante la disponibilità di ultrasuoni, ci sono ancora molti miti sui pericoli e sui pericoli nelle prime fasi della gravidanza. La relazione tra possibili patologie dello sviluppo fetale con ultrasuoni frequenti o precoci non è stata ancora dimostrata. Tuttavia, alcuni medici non raccomandano un'ecografia prima del primo trimestre senza indicazioni speciali, poiché finora questa area non è stata completamente studiata.

Determinerà la gravidanza

L'ecografia determinerà la presenza della gravidanza già a 2-3 settimane dal momento del concepimento, ma questa informazione è limitata. L'affidabilità dei risultati dello studio a 3-5 settimane di gravidanza è abbastanza grande. In questa fase, è possibile determinare deviazioni significative nella formazione dell'uovo fetale, in particolare il battito cardiaco.

Gli ultrasuoni aiuteranno a rilevare anomalie e ad agire in tempo

Il modo migliore per determinare la gravidanza nelle prime fasi sono le strisce reattive, l'esame di un ginecologo e un esame del sangue per l'hCG. Se il medico ha il minimo sospetto, allora viene prescritta un'ecografia prima della prima data prevista.

Preparazione allo studio

Non è richiesta alcuna preparazione per lo studio. Se il medico sospetta lo sviluppo di un'infezione genito-urinaria, la manipolazione viene eseguita prima su una vescica piena e poi su una devastata.

Cosa è pericoloso

Molti medici non raccomandano scansioni non programmate senza indicazioni speciali..

Tuttavia, è impossibile parlare chiaramente del danno degli ultrasuoni durante la gravidanza per due motivi principali:

  • La mancanza di purezza degli studi sperimentali. Ogni donna che si è registrata per la fecondazione è sottoposta a molte ricerche; è impossibile determinare in modo affidabile il grado di influenza di un particolare metodo sulla condizione del feto. La prova dell'influenza degli ultrasuoni non dovrebbe essere un caso una tantum, ma statistiche cliniche.
  • Tempo. Per ottenere dati sui pericoli della ricerca hardware sulla gravidanza, ci vuole molto tempo, fino a 7-10 anni. L'attrezzatura viene costantemente migliorata. È impossibile confrontare le capacità della tecnologia sovietica e moderna.

I medici prendono come base il fattore di sviluppo della gravidanza stesso. Se una donna non ha problemi con il cuscinetto, i reclami sono standard, non causano sospetti, quindi l'ecografia viene rimandata per un periodo ottimale.

Ad oggi, l'assoluta sicurezza degli ultrasuoni è stata dimostrata per un adulto e un feto di età superiore a 10-14 settimane.

L'ecografia è un metodo moderno e conveniente per confermare la gravidanza nelle prime fasi. Tuttavia, lo studio dovrebbe essere giustificato e prescritto dal medico curante. Solo un'osservatrice decide quando eseguire lo screening per evitare potenziali rischi e complicazioni..

Studio sulla gravidanza precoce

Quale analisi mostrerà meglio lo sviluppo del feto e qual è il pericolo di un'ecografia nel primo trimestre

Vedendo in prova l'ambita - o improvvisa - "due strisce", molti di noi si lasciano prendere dal panico. La vita si divide immediatamente in "prima" e "dopo". Qualcuno ricorda febbrilmente tre bicchieri di champagne, qualcuno nel ciclo fertile ha preso gli antibiotici, qualcuno non capisce come ciò possa accadere, perché "eravamo così puliti". Diciassette test di gravidanza positivi non sono affatto un'eccezione esotica, ma la solita reazione di una donna a una circostanza aperta.

Prima analisi

Confermare o escludere in modo affidabile la gravidanza consente di determinare il livello dell'ormone β-hCG - gonadotropina corionica. Solo 6-10 giorni dopo la fecondazione dell'uovo, il β-hCG può essere rilevato nel siero o nelle urine di una donna.

Appartengo ai principali oppositori del primo studio del β-hCG. Proprio come non tutti i semi piantati nel terreno danno origine a un germoglio, così non ogni zigote (uovo fecondato) diventa un embrione e un feto. È ragionevole iniziare a fare tali test con un leggero ritardo nelle mestruazioni, in ogni caso, dopo il 28-30 ° giorno del ciclo.

Determinare il livello di β-hCG totale nel siero del sangue è significativamente più informativo rispetto ai test urinari, ma un singolo studio non fornirà alcuna informazione. Con una gravidanza precoce ben avviata, il livello di β-hCG raddoppia approssimativamente ogni 48 ore. Tali dinamiche di crescita sono un buon fattore prognostico. in cui:

  • aumento insufficiente dell'indicatore - è possibile una gravidanza extrauterina o in via di sviluppo;
  • il raddoppio dell'hCG si verifica a un ritmo molto elevato: è possibile una gravidanza multipla o una deriva cistica;
  • diminuzione del livello di hCG - gravidanza regressiva;
  • il livello di hCG non aumenta o diminuisce - gravidanza non in via di sviluppo.

Quando il livello di β-hCG raggiunge i 1200 mU / ml, il tasso di crescita rallenta - ci vogliono circa 72-96 ore per raddoppiare. E dopo 9-11 settimane, la concentrazione di β-hCG inizia naturalmente a diminuire.

Importante! Condurre ricerche nello stesso laboratorio in modo che il medico curante non debba confrontare l'incomparabile.

Quando hai bisogno di un'ecografia??

La necessità della diagnostica ecografica nelle prime fasi della gravidanza rimane una delle questioni discutibili della moderna ostetricia. Da un lato, la visualizzazione dell'uovo fetale nella cavità uterina elimina la possibilità di una gravidanza extrauterina (tranne in quei rari casi in cui il paziente è stato “fortunato” ad avere un uovo fetale nell'utero e l'altro nella tuba di Falloppio).

D'altra parte, l'ecografia nel primo periodo embrionale non può essere considerata completamente sicura. L'embrione è ancora troppo piccolo e il tasso di divisione delle sue cellule e la probabilità di "rottura" è molto alto.

È noto che l'ecografia può causare bioeffetti termici e non termici (meccanici), pertanto, per ridurre al minimo il rischio, si consiglia di condurre ricerche per il 1o trimestre solo in modalità protetta - senza andare oltre l'intervallo di 3-4 MHz, la durata dello studio dovrebbe essere il più breve possibile, utilizzare doppler di energia indesiderabile.

Ecco perché, quando decide di condurre la diagnostica ecografica nelle prime fasi, il medico deve valutare il rapporto tra il rischio atteso e il beneficio atteso.

L'ecografia viene eseguita anche nelle fasi iniziali, se:

  • spotting o dolore nella parte inferiore dell'addome;
  • ci sono gravi malattie concomitanti (diabete mellito, malattie reumatiche, patologie cardiovascolari, ecc.);
  • nel ciclo fertile o all'inizio della gravidanza, il paziente è stato esposto a fattori teratogeni (ARVI o altre infezioni, farmaci, radiazioni);
  • la gravidanza si è verificata sullo sfondo della contraccezione intrauterina;
  • ci sono sospetti di gravidanza multipla;
  • la gravidanza è avvenuta grazie alle tecnologie di riproduzione assistita (FIV);
  • ci sono sospetti di deriva cistica;
  • un alto rischio di sviluppare anomalie fetali; in precedenza erano nati bambini con malformazioni o anomalie cromosomiche;
  • gravidanza in pazienti con mioma uterino o formazioni nelle ovaie;
  • c'è il sospetto di una gravidanza non sviluppata o ectopica.

Non perdere una gravidanza extrauterina

Una gravidanza extrauterina può diventare una condizione potenzialmente letale, soprattutto se interrotta dal tipo di rottura della tuba di Falloppio. Inoltre, l'unico sintomo dell'inizio del sanguinamento intra-addominale può essere un'improvvisa debolezza acuta con perdita di coscienza. Quanto velocemente verranno in soccorso i passanti? Quando arriverà l'ambulanza? Entro quanto tempo verrà fatta una diagnosi e verrà fornita assistenza?

Di norma, una gravidanza extrauterina viene interrotta alla 4-6a settimana di ritardo delle mestruazioni con β-hCG non inferiore a 2000 mU / ml. Ecco perché è importante visualizzare l'uovo fetale nella cavità uterina con un livello di β-hCG nell'intervallo 1200–1500–2000 mU / ml, specialmente con un tasso di crescita insufficiente.

Con un livello di β-hCG superiore a 1500–2000 UI / ml e l'assenza di un uovo fetale nella cavità uterina, è indicato il ricovero di emergenza in un ospedale ginecologico.

β-hCG e ultrasuoni - metodi complementari

Lo studio ponderato del β-hCG in base al grado di luminosità della striscia reattiva è molto buono e divertente. Tuttavia, come ho scritto sopra, per ottenere informazioni essenziali è meglio donare il sangue.

Se il livello di β-hCG è inferiore a 5 mU / ml - molto probabilmente non sei incinta. Nel range da 5 a 25 mU / ml - sei troppo impaziente, devi aspettare, perché il destino di questa persona non è stato ancora deciso al massimo. Con un livello di β-hCG superiore a 25 mU / ml, sei sicuramente incinta, ma è troppo presto per eseguire un'ecografia. Attendere almeno una settimana e ripetere il test a intervalli di 48 ore.

Se il livello di β-hCG è superiore a 2000 mU / ml, il medico vedrà sicuramente un uovo fetale nella cavità uterina, a condizione che "rotoli" lì e non si blocchi nella provetta. A un livello di β-hCG superiore a 2500 mU / ml all'interno dell'uovo fetale, alcune strutture possono già essere considerate, ad esempio, il sacco del tuorlo. È importante capire che il sacco vitellino è il primo elemento che riusciamo a rilevare all'interno dell'uovo fetale. Se il diametro del sacco del tuorlo supera 7 mm, è improbabile che si sviluppi una gravidanza - questo è un brutto segno.

Dopo 6 settimane dal primo giorno dell'ultima mestruazione, un embrione può essere visto su un'ecografia, il livello di β-hCG in questo caso di solito supera 5000 mU / ml.

11 giorni dopo che l'ecografia transvaginale ha visto un uovo fetale con un sacco di tuorlo, il battito cardiaco dell'embrione viene registrato con sicurezza. Il livello è superiore a 17.000 mU / ml.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, non ha senso monitorare costantemente il livello di hCG o nel "ticchettio" infinito del povero embrione. Il compito dell'ostetrico-ginecologo è di trovare l'equilibrio ottimale degli studi per ogni paziente specifico, senza perdere una gravidanza extrauterina o in via anormale, registrare la vitalità dell'embrione e, senza indugio, iniziare a monitorare lo sviluppo della gravidanza.

Date e scopo della prima ecografia durante la gravidanza

La prima ecografia durante la gravidanza è molto importante per le donne, perché ti dà l'opportunità di imparare molto in questa fase iniziale..

E di solito è prescritto a 11-12 settimane.

Perché spendere?

È molto importante condurre uno studio durante questo periodo, poiché possono essere rilevate gravi violazioni nello sviluppo del feto, ad esempio la presenza della sindrome di Down. Tale difetto viene determinato misurando l'entità dello spazio del collare (normalmente questa cifra è 2-3 mm).

Inoltre, l'ecografia nelle prime fasi consente di vedere patologie non compatibili con la vita del bambino. Se il medico durante lo studio nota tali violazioni, può prescrivere ulteriori test genetici. Se viene confermata una patologia pericolosa, la donna ha l'opportunità di interrompere la gravidanza in una fase precoce.

Inoltre, condurre studi alla settimana 12 consente di scoprire importanti indicatori: la quantità di liquido amniotico, il luogo di attacco della placenta, la frequenza cardiaca del bambino, le condizioni degli organi interni dell'embrione, la data stimata del parto (accurata al giorno), ecc. Inoltre, un'ecografia può mostrare una gravidanza multipla. Le condizioni del paziente sono considerate normali se tutti gli indicatori sono entro limiti accettabili. Ogni medico ha una tabella con la quale può consultare durante la decodifica dei risultati.

In alcuni casi, le donne ricevono un'ecografia prima di 12 settimane. Ciò può essere dovuto a vari fattori:

  • se la futura mamma avverte dolore nell'addome inferiore, appare l'individuazione;
  • in presenza di ipertonicità uterina;
  • se esiste una minaccia di gravidanza extrauterina;
  • al rilevamento di un raddoppio dell'utero o di altre anomalie nello sviluppo degli organi genitali;
  • in presenza di tumori nella cavità uterina.

Problemi identificati tempestivamente consentono ai medici di fornire assistenza di emergenza alla futura mamma. Ad esempio, una gravidanza ectopica tempestiva diagnosticata e interrotta, localizzata nelle provette, può salvare la vita di una donna.

Come viene eseguita la prima ecografia?

Prima di andare dal medico, è necessario chiarire quale metodo verrà condotto l'esame e cosa esattamente è necessario avere con sé. Se vai alla clinica distrettuale, prendi i copriscarpe, un pannolino e un asciugamano (puoi trovare l'elenco completo delle cose necessarie alla reception). Quando esaminato in un ufficio privato, il medico fornisce tutti i fondi necessari (il loro costo è già incluso nel prezzo di ammissione).

La procedura stessa può essere eseguita utilizzando un sensore intravaginale o in modo addominale (attraverso la parete addominale). La scelta del metodo dipende dalla durata dello studio. Se stiamo parlando di una gravidanza precoce (fino a 12 settimane), il metodo transvaginale è più spesso usato. Nelle fasi successive, i medici utilizzano un sensore esterno per l'esame.

All'ecografia, che verrà eseguita con il metodo addominale, il paziente deve venire con una vescica piena. Per fare questo, bere almeno un litro di acqua 1-2 ore prima della procedura. Quindi il medico può vedere meglio il feto. A volte, alle donne incinte in sovrappeso, che sono venute per un'ecografia programmata a 12 settimane, viene somministrata la prima ecografia per via intravaginale. Quindi, puoi avvicinarti il ​​più possibile al bambino.

La prima ecografia: beneficio o danno

Alcune future madri, decidendo quando effettuare la prima ecografia durante la gravidanza, cercano di rimandare questa procedura, temendo per la salute del loro bambino. Questa situazione è spesso dovuta al fatto che le donne confondono l'ecografia con i raggi X..

In effetti, grandi dosi di raggi X sono molto dannose per la salute. Ma questo non si applica agli ultrasuoni, poiché questo tipo di diagnosi si basa su principi fisici completamente diversi. La base dell'ecografia è l'ecografia. L'ecografia utilizzata nell'esame viene riflessa sul feto e, successivamente, viene convertita in impulsi. Un programma speciale analizza i segnali ricevuti e li converte in un'immagine leggibile dall'uomo.

Va chiarito che l'ecografia è stata eseguita per quasi 40 anni (dal 1978) e per l'intero periodo non è stato stabilito alcun effetto negativo sui pazienti. Pertanto, non si dovrebbe aver paura di visitare una sala per ecografia, poiché una tale diagnosi è assolutamente sicura sia per il feto che per la donna stessa. Al contrario, un esame tempestivo molte volte aumenta le possibilità di avere un bambino sano. Ma non dovresti abusare della visita nella sala degli ultrasuoni, poiché un gran numero di risultati dell'esame può fuorviare il tuo medico.

La prima ecografia durante la gravidanza

L'esame ecografico è uno dei metodi più accurati per diagnosticare la gravidanza e monitorarne lo sviluppo. Tutte le future madri sono preoccupate per la domanda: quando fare la prima ecografia? Secondo le norme dell'Organizzazione mondiale della sanità, questo periodo è definito come 10-14 settimane. Ma quasi ogni donna incinta fa la prima ecografia molto prima, volendo assicurarsi che la sua gravidanza sia uterina e si sviluppi correttamente.

Gli ultrasuoni sono dannosi durante la gravidanza??

Molto spesso nei forum puoi trovare l'opinione che l'ecografia durante la gravidanza, e specialmente nel primo trimestre, sia molto dannosa. Vengono anche forniti esempi: "nell'ultima gravidanza ho fatto un'ecografia e il feto si è bloccato, ma non ho fatto un'ecografia in questo e tutto va bene." In realtà, questa è un'opinione soggettiva basata sulla coincidenza. Ci sono molte ricerche su questo argomento, ma finora nessuno è stato in grado di dimostrare il danno specifico che le onde ultrasoniche portano al bambino nell'utero; come, ad esempio, è dimostrato il danno dei raggi X. Naturalmente, non dovresti fare gli ultrasuoni quotidianamente, settimanalmente, ma non dovresti ignorare questo studio a causa del suo mitico danno..

Quindi hai un ritardo. Il test mostra le due strisce tanto attese. Quindi voglio fare un'ecografia per assicurarmi che tutto vada bene. Ma non abbiate fretta, in questo momento anche il dispositivo più moderno non sarà in grado di "vedere" nulla. Per la tua comodità, puoi prima passare un'analisi sulla gonadotropina corionica umana (hCG). In futuro, questa analisi aiuterà il medico a confrontare il livello dell'ormone hCG e i dati degli ultrasuoni nelle prime fasi..

I primi esami ecografici durante la gravidanza rendono la sonda vaginale più accurata. Nessun addestramento speciale richiesto.

Perché è necessario eseguire un'ecografia in anticipo??

Lo scopo degli ultrasuoni nelle prime settimane di gravidanza è:

  • istituzione di un'età gestazionale embrionale;
  • diagnosi di gravidanza multipla;
  • l'istituzione della localizzazione uterina dell'uovo fetale;
  • diagnosi di complicanze della gravidanza (tono, minacce e aborti spontanei);
  • valutazione del sacco tuorlo, corion;
  • valutazione dell'attività vitale dell'embrione;
  • studio delle dimensioni e della struttura dell'ovulo e dell'embrione.

Cosa vedrà il medico ecografico durante lo studio? Quanto tempo è visibile l'embrione??

  1. 4 settimane ostetriche o 2 settimane dal concepimento
  2. HCG è di 30-170 unità.
  3. ultrasuono Viene determinato un magnifico endometrio, nell'ovaio si trova il corpo luteo, che produce progesterone e altre sostanze necessarie per la gravidanza, fino a quando si forma una placenta e assume questo ruolo. L'uovo fetale nell'utero è molto difficile da vedere, la sua dimensione non è superiore a 1 mm.
  1. 5 settimane ostetriche o 3 settimane dal concepimento
  2. HCG è di 750-3100 unità.
  3. ultrasuono In questo momento, utilizzando una buona macchina ad ultrasuoni, è visibile un uovo fetale, è possibile determinare il numero di uova fetali, la loro posizione e le dimensioni dell'utero. Non preoccuparti molto se in 5 settimane ostetriche non hai trovato un uovo fetale nell'utero, devi ripetere l'ecografia in pochi giorni.
  1. 6 settimane ostetriche o 4 settimane dal concepimento
  2. HCG è 7100-27300 unità.
  3. ultrasuono In questo momento, l'uovo (i) fetale nell'utero dovrebbe già essere chiaramente definito. La dimensione dell'ovulo è di circa 6-19 mm. Il sacco del tuorlo dovrebbe essere visibile in esso. Prima che gli organi interni inizino a funzionare nell'embrione, i tessuti del sacco vitellino svolgono funzioni metaboliche, immunoregolatorie ed escretorie. La dimensione del sacco del tuorlo dovrebbe essere inferiore a 5,5-6 mm. Un bordo bianco è visibile intorno all'ovulo: questa è la placenta futura. Su una buona macchina ad ultrasuoni, il medico vedrà già l'embrione nell'uovo fetale e lo sfarfallio del cuore.
  4. 7 settimane ostetriche o 5 settimane dal concepimento
  5. HCG è 17 100-74 000 unità.
  6. ultrasuono Se la scadenza è impostata correttamente, l'embrione dovrebbe essere già determinato nell'uovo fetale e il sensore dovrebbe registrare le sue contrazioni cardiache e l'attività motoria. La dimensione dell'uovo fetale è di 19-27 mm. La lunghezza dell'embrione nelle prime fasi è determinata dalla punta al coccige, quindi questo parametro è chiamato dimensione coccige-parietale (CTE). Il KTR dell'embrione a 7 settimane è di 6-13 mm e il suo peso è di circa 0,6-0,8 grammi. La frequenza cardiaca è di circa 103-150 battiti al minuto. L'embrione è saldamente collegato dal cordone ombelicale alla parete uterina.
  1. 8 settimane ostetriche o 6 settimane dal concepimento
  2. HCG è di 28.000-128.000 unità.
  3. ultrasuono Il KTR dell'embrione in questo momento è di 13-19 mm, il peso è di circa 2,5-3 grammi. Il cuore del bambino batte quasi due volte più veloce del cuore di sua madre, la frequenza cardiaca è di 130-160 battiti al minuto. L'embrione sta diventando sempre più come un omino, fa movimenti caotici, ma perché le sue dimensioni sono ancora troppo piccole, la mamma non sente ancora i movimenti.

Punti importanti (non una diagnosi, ma un sospetto!):

  1. Gravidanza ectopica - se il livello di hCG è superiore a 1500-2000 unità e un uovo fetale su ultrasuoni non si trova nella cavità uterina.
  2. Anembryony (uovo fetale vuoto) - non vi è sacca di tuorlo nell'uovo fetale con un diametro superiore a 20 mm.
  3. Anembryony (uovo fetale vuoto) - non c'è embrione nell'uovo fetale con un diametro maggiore di 25 mm.
  4. Anembryony (uovo fetale vuoto) - la dimensione del sacco del tuorlo è superiore a 8 mm.
  5. Gravidanza congelata: con un KTR dell'embrione superiore a 5 mm, non c'è battito cardiaco.

Tutti i dati ecografici ottenuti una volta vengono interpretati a favore della gravidanza con una ripetizione obbligatoria dopo alcuni giorni..

Esperienza lavorativa come professionista medico per 15 anni. Ho pianificato una gravidanza di 6 anni. Ha subito due laparoscopie, molte stimolazioni dell'ovulazione, iniziando con la clostiobegite e finendo con iniezioni di inseguimento e Puregon. Si occupava della sua salute in dettaglio, leggendo la letteratura medica.

Up