logo

L'endometriosi è una malattia geneticamente determinata disarmonica in cui si verifica la crescita del tessuto endometriale al di fuori della cavità uterina. L'endometriosi è una delle cause più comuni di infertilità e aborto spontaneo nelle donne in età riproduttiva..

Le cause

L'endometriosi si verifica a qualsiasi età, anche negli adolescenti e nelle donne in menopausa. Secondo le statistiche, questa patologia in una forma o nell'altra si trova nel 10% di tutti i pazienti ginecologi. L'endometriosi è più pericolosa per le donne in età fertile. La malattia interferisce con la normale attuazione della funzione riproduttiva e può essere una delle cause dell'infertilità..

Le cause esatte dell'endometriosi non sono note. Si distinguono diversi fattori della formazione di questa patologia:

  • funzione riproduttiva non realizzata (prima nascita tardiva dopo 30 anni o mancanza di lavoro);
  • squilibrio ormonale e irregolarità mestruali nell'adolescenza;
  • eredità.

Secondo una teoria, lo sviluppo dell'endometriosi è ancora in utero a causa di un malfunzionamento nella posa degli organi genitali interni del feto. Secondo un'altra versione, le donne con questa patologia hanno una significativa soppressione di alcuni fattori immunitari (assassini naturali e altre parti dell'immunità cellulare). La maggior parte dei pazienti ha un'insufficienza ormonale in una forma o nell'altra. Tutti questi fattori sono realizzati sullo sfondo di una predisposizione genetica..

Classificazione

L'endometriosi è genitale ed extragenitale. L'endometriosi genitale si sviluppa esclusivamente sugli organi della sfera riproduttiva. Foci di endometriosi extragenitale si trovano in tutti gli organi e tessuti, compresa la pelle.

L'endometriosi genitale è divisa in due forme:

  • esterno (endometriosi delle ovaie, tube di Falloppio, peritoneo pelvico, vagina);
  • interno (adenomiosi - endometriosi uterina).

Molto spesso, si verifica l'endometriosi genitale. I fuochi extragenitali vengono rilevati in non più dell'8% dei casi.

Endometriosi e concezione

Attualmente, l'endometriosi è riconosciuta come una delle malattie più comuni associate alla sterilità. Secondo le statistiche, questa patologia viene rilevata nel 35-50% di tutte le donne che non sono in grado di realizzare la loro funzione riproduttiva in modo naturale. L'endometriosi non è sempre curabile e può essere un'indicazione per la fecondazione in vitro.

Cause di infertilità con endometriosi:

  • danno alle tube di Falloppio e al peritoneo;
  • squilibrio ormonale;
  • risposte immunitarie;
  • disturbi endocrini.

La comparsa di focolai di endometriosi sulla mucosa delle tube di Falloppio porta a una violazione della loro pervietà. Di conseguenza, lo sperma non può arrivare all'uovo e non si verifica la fecondazione. Ma anche un uovo fecondato raramente raggiunge la cavità uterina a causa dei cambiamenti nell'anatomia della tuba di Falloppio. Si sviluppa una gravidanza extrauterina. Per salvare la vita di una donna, i medici devono spesso rimuovere una tuba di Falloppio danneggiata insieme a un embrione non vitale. Dopo la rimozione di due tube di Falloppio, non è possibile una gravidanza indipendente.

Sullo sfondo dell'endometriosi, si sviluppa un processo adesivo nella cavità pelvica. Ciò porta all'infiammazione locale del peritoneo, sulla superficie della quale si formano i fuochi endometrioidi. La formazione di aderenze interferisce anche con la concezione naturale del bambino e aumenta il rischio di una gravidanza extrauterina..

Lo squilibrio ormonale è un altro problema che attende le donne. L'endometriosi si verifica sullo sfondo di un aumento relativo della carenza di estrogeni e progesterone. In questa situazione, la normale funzione mestruale è disturbata. La carenza di progesterone interferisce con il concepimento di un bambino ed è una delle cause di aborti spontanei all'inizio della gravidanza.

Le reazioni immunitarie che si verificano con l'endometriosi non sono state ancora adeguatamente spiegate. Si presume che con questa patologia, una violazione dell'impianto dell'embrione nella parete uterina si verifichi 7-8 giorni dopo la fecondazione. Non è escluso il danno spermatico alle cellule aggressive del corpo femminile. La causa esatta dell'infertilità nell'endometriosi non è sempre chiara.

Sintomi

Le manifestazioni della malattia dipenderanno dalla localizzazione del processo patologico. Con l'endometriosi esterna del peritoneo, delle ovaie e delle tube di Falloppio, i dolori si verificano nell'addome inferiore, estendendosi alla parte bassa della schiena. Al di fuori della gravidanza, il dolore si intensifica durante le mestruazioni e durante i rapporti. Durante l'attesa del bambino, il dolore può essere costante e spesso preso come segno di un aborto minaccioso.

L'endometriosi interna (adenomiosi) al di fuori della gravidanza si fa sentire dalle irregolarità mestruali. Tali donne hanno lunghi periodi dolorosi e sanguinamento intermestruale. Durante la gravidanza, l'adenomiosi può essere asintomatica o accompagnata dalla comparsa di dolori lancinanti nell'addome inferiore.

La principale manifestazione dell'endometriosi cervicale sta individuando dal tratto genitale. Le allocazioni si verificano dopo un rapporto sessuale, un esame ginecologico o qualsiasi altra procedura. Durante la gravidanza, il sanguinamento vaginale con endometriosi deve essere distinto dal sanguinamento con distacco di placenta o aborto spontaneo nelle fasi iniziali. Il medico sarà in grado di scoprire la causa esatta di questa condizione dopo l'esame e l'ecografia.

Diagnostica

I seguenti metodi aiutano a riconoscere l'endometriosi:

    ultrasuono L'endometriosi ovarica è ben rilevata dagli ultrasuoni. L'ecografia è considerata il metodo più sicuro per diagnosticare la patologia e può essere utilizzata in qualsiasi fase della gravidanza. Durante l'esame vengono rivelate lesioni con una capsula densa di dimensioni fino a 12 cm. Successivamente, ad ogni screening ecografico, lo stato delle ovaie e dei focolai endometriotici viene valutato in dinamica.

L'adenomiosi è chiaramente visibile durante un'ecografia al di fuori della gravidanza. Prima del concepimento, si raccomanda anche di sottoporsi a uno studio sul contrasto dei raggi X nel 5-7 ° giorno del ciclo mestruale. Le foche dell'endometriosi sono chiaramente visibili nell'imaging a risonanza magnetica e calcolata.

  • Colposcopia. L'esame della cervice ad alto ingrandimento utilizzando un dispositivo speciale (colposcopio) viene effettuato in qualsiasi fase della gravidanza. Questo metodo è considerato completamente sicuro per la donna e il feto. La colposcopia può rilevare l'endometriosi della cervice, così come altre lesioni concomitanti in quest'area.
  • Laparoscopia. La chirurgia endoscopica viene eseguita al di fuori della gravidanza ed è di grande importanza per i pazienti che soffrono di infertilità. Durante la procedura, puoi non solo rilevare focolai patologici, ma anche rimuoverli. Dopo la laparoscopia, molte donne riescono a concepire e sopportare un bambino sano..
  • Prepararsi alla gravidanza con endometriosi

    Il trattamento dell'infertilità contro l'endometriosi viene effettuato per 1-2 anni. Durante questo periodo, i medici stanno cercando di ripristinare lo sfondo ormonale naturale ed eliminare tutti i fattori che impediscono il concepimento di un bambino. Se la terapia è inefficace, si raccomanda la fecondazione in vitro (fecondazione in vitro)..

    Il trattamento chirurgico è il principale metodo di preparazione per la gravidanza sullo sfondo dell'endometriosi. L'accesso laparoscopico rimuove tutti i focolai endometrioidi accessibili nelle ovaie, nelle tube di Falloppio e nella cavità pelvica. Dopo l'operazione, la terapia ormonale viene prescritta per un ciclo di 3 mesi. Puoi pianificare una gravidanza immediatamente dopo la fine della terapia.

    Il trattamento farmacologico può essere un metodo indipendente per il trattamento dell'endometriosi. Per la terapia vengono utilizzate gonadotropine che rilasciano agonisti dell'ormone e altri farmaci che inibiscono la crescita dei focolai endometriotici. Il corso del trattamento dura 3-6 mesi. Rinviare il concepimento di un bambino dopo la terapia non è pratico. Dopo la sospensione del farmaco, i fuochi dell'endometriosi ritornano rapidamente e tutto il trattamento deve essere eseguito di nuovo.

    Con l'adenomiosi, il ripristino della fertilità attraverso la correzione chirurgica o ormonale è inefficace. A tali donne è raccomandata la fecondazione in vitro con ulteriore monitoraggio da parte di uno specialista. Con l'endometriosi della cervice, il trattamento chirurgico viene eseguito con la rimozione di focolai patologici (conizzazione, vaporizzazione laser, ecc.).

    Il corso della gravidanza con endometriosi

    La gravidanza sullo sfondo dell'endometriosi non procede sempre in modo sicuro. Nelle prime fasi della gestazione, un'alta probabilità di aborto spontaneo. L'aborto si verifica principalmente per un massimo di 10-12 settimane. In futuro, la probabilità di parto pretermine a causa di uno squilibrio ormonale e disturbi endocrini nel corpo della donna rimane.

    La gravidanza ectopica è una complicanza abbastanza comune dell'endometriosi. Con questa patologia, la pervietà delle tube di Falloppio è compromessa, il che porta a un inceppamento dell'ovulo fecondato nel loro lume. Una gravidanza extrauterina minaccia un forte sanguinamento ed è una condizione pericolosa per la vita di una donna. Con questa patologia, viene eseguito un intervento chirurgico di emergenza con la rimozione di un embrione non vitale. In molti casi, la tuba di Falloppio viene asportata con l'embrione.

    Tattiche di gestione della gravidanza per endometriosi

    Quando la gravidanza si verifica sullo sfondo dell'endometriosi, una donna deve registrarsi con un medico il prima possibile. L'osservazione di uno specialista da una data precoce impedirà lo sviluppo di complicanze e in tempo per identificare eventuali anomalie nel feto.

    L'endometriosi non viene trattata durante la gravidanza. Un'eccezione è fatta solo per le cisti ovariche endometrioidi. Se la cisti raggiunge una grande dimensione e interferisce con il normale corso della gravidanza, viene rimossa. L'operazione viene eseguita per un periodo di 16-20 settimane, principalmente per accesso laparoscopico. Dopo l'intervento chirurgico, vengono prescritti farmaci che riducono il tono dell'utero e migliorano il flusso sanguigno nella placenta.

    Con lo sviluppo di complicanze della gravidanza, vengono corrette tenendo conto dell'età gestazionale e della localizzazione del processo patologico. Con un alto rischio di aborto spontaneo, il supporto ormonale con farmaci a base di progesterone è prescritto fino a 16-18 settimane. Secondo le indicazioni, vengono utilizzati antispasmodici e tocolitici (per alleviare il dolore e ridurre il tono uterino).

    Il parto nelle donne con endometriosi è possibile attraverso il canale del parto naturale con una condizione soddisfacente del feto. Con lo sviluppo di gravi complicanze, viene eseguito un taglio cesareo pianificato per un periodo di 37-39 settimane. La decisione finale viene presa dopo un esame completo del paziente.

    Il profilo specifico dell'endometriosi non è sviluppato. Tutte le donne che soffrono di questa patologia, si raccomanda di non ritardare a lungo la nascita di un bambino e consultare un medico in tempo se vengono rilevati i primi sintomi della malattia. Prima viene trovata la causa dell'infertilità, più facile sarà far fronte al problema e trovare il modo migliore per implementare la funzione riproduttiva (naturalmente o usando la fecondazione in vitro).

    Cosa impedisce la gravidanza? Endometriosi - sintomi e trattamento

    Problemi con il sesso, dolore durante le mestruazioni: come diagnosticare?

    L'endometriosi viene diagnosticata così spesso che molte donne non la considerano nemmeno una malattia. Invano. Secondo le statistiche, è lui che nella maggior parte dei casi interferisce con una gravidanza tanto attesa.

    Cos'è l'endometriosi?

    La malattia si sviluppa nel corpo femminile nel corso degli anni. Le cellule, simili a quelle che rivestono l'utero dall'interno, vengono espulse durante le mestruazioni, mettono radici su altri organi e iniziano a moltiplicarsi. I loro accumuli portano alla formazione di aderenze negli organi pelvici. Di conseguenza, la normale fecondazione e il movimento dell'ovulo fecondato nell'utero diventano impossibili..

    L'endometriosi influisce sulla qualità della vita. Una donna è costantemente dolorante. Non riceve gioia da una vita intima, il suo umore diminuisce, la sua capacità lavorativa, il suo sonno peggiora. Molti con questa diagnosi sono stati costretti a prendere antidolorifici per anni, e questo influisce negativamente sul tratto digestivo, sul fegato e sui reni. Ma il pericolo principale con cui è irto è l'infertilità. Secondo le statistiche, nel 40% delle donne i cui tentativi di concepire falliscono, trovano questa malattia.

    Ci sono molte ragioni per il suo verificarsi. I più comuni sono i disturbi ormonali e il malfunzionamento del sistema immunitario. Con un normale livello di immunità, le cellule endometriali non possono sopravvivere al di fuori dell'utero. Nel caso di una diminuzione delle funzioni protettive del corpo, continuano tranquillamente la loro crescita su altri organi.

    C'è anche una predisposizione genetica. Se a una madre, a una nonna, a una sorella è stata data una diagnosi simile o hanno sofferto di dolore costante, la donna dovrebbe essere particolarmente attenta a se stessa. L'impulso per la comparsa di endometriosi può essere aborto, taglio cesareo, cauterizzazione dell'erosione cervicale, malattie infiammatorie degli organi genitali, dispositivo intrauterino, carenza di ferro nel corpo.

    Sintomi e diagnosi

    Oggi è la terza malattia ginecologica più comune al mondo. Il primo e il secondo posto sono occupati dall'infiammazione delle appendici e dei fibromi uterini. Ogni decima donna è malata di endometriosi.

    L'endometriosi si manifesta di solito all'età riproduttiva. Ma forse prima, durante la pubertà in 15-17 anni. In più della metà delle donne con tale diagnosi, i primi segni della malattia si fanno sentire fino all'età di 25 anni. Ma sfortunatamente prestano raramente attenzione a sintomi fastidiosi..

    La diagnosi è abbastanza difficile. La malattia è riconosciuta correttamente solo in ogni sesto caso. Anche i medici esperti spesso lo prendono per altre malattie infiammatorie dell'utero o delle appendici.

    Spesso tra i primi segni e la diagnosi vanno dai sette agli otto anni. Durante questo periodo, l'endometriosi può progredire seriamente. Ma ci sono sintomi a cui vale la pena prestare attenzione. Il principale è il dolore nell'addome inferiore prima e durante le mestruazioni. A volte il dolore non si ferma per molti mesi. Segnala disagio durante il sesso, dolore all'intestino e alla vescica quando svuotato, instabile - troppo scarso o, al contrario, abbondante - scarico durante le mestruazioni.

    Per essere assolutamente sicuri, il ginecologo deve confrontare i dati di esame, analisi e ulteriori metodi strumentali di ricerca. Quando esaminati prima e durante le mestruazioni, l'utero e le appendici affette da endometriosi vengono ingranditi. L'esame stesso provoca dolori acuti. Le cisti ovariche endometriotiche sono visibili su un'ecografia. Il metodo che utilizza un mezzo di contrasto funziona bene. Per esprimere un verdetto finale, il medico può prescrivere la laparoscopia, una diagnosi microchirurgica che rileverà qualsiasi forma della malattia. Per determinare la gravità e l'efficacia della terapia, di solito si consiglia di eseguire un esame del sangue per CA-125 (un marker di endometriosi).

    Trattamenti moderni

    Poiché nella maggior parte dei casi l'endometriosi viene rilevata in fasi molto tardive, l'unico metodo efficace è la chirurgia. Oggi viene fatto senza tagli di cavità, attraverso piccole forature. Se la malattia viene notata in una fase precoce, è possibile curarla non con un intervento chirurgico, ma con un farmaco. Numerosi farmaci moderni riducono il numero di lesioni endometriotiche e arrestano rapidamente la sindrome del dolore. Questi farmaci sono dispensati rigorosamente su prescrizione medica - solo un ginecologo può prescriverli. Tali farmaci richiederanno molto tempo, a volte prima della menopausa.

    Prevenzione dell'endometriosi

    È necessario visitare un ginecologo una volta ogni sei mesi. Se avverti dolore durante le mestruazioni e il sesso, assicurati di consultare un medico. Se il ginecologo ritiene che tali sintomi non siano insoliti, è necessario insistere sulla nomina di ulteriori studi. Una buona prevenzione è l'astinenza dall'attività sessuale durante le mestruazioni, il rifiuto dell'aborto, il trattamento tempestivo delle malattie ginecologiche. Non usare spesso tamponi igienici: interferiscono con il deflusso libero di sangue e possono causare endometriosi. Gli ormoni a lunga durata d'azione sono adatti come contraccettivi..

    Gravidanza ed endometriosi

    È consentito pianificare un concepimento un mese dopo il trattamento e l'esame finale. La maggior parte delle donne rimane incinta nei prossimi sei mesi. Se ciò non riesce, i medici raccomandano un metodo di inseminazione artificiale - IVF. Non è consigliabile posporre la gravidanza per più di sei mesi, poiché i focolai di endometriosi possono riapparire.

    Ricorda, la gravidanza non cura questo disturbo. I sintomi possono scomparire temporaneamente, ma dopo la nascita del bambino, quando il ciclo mestruale e gli ormoni vengono ripristinati, riappariranno.

    Esperto: Konstantin Puchkov, MD, professore

    Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

    Endometriosi: la gravidanza è possibile?

    L'endometriosi è una delle malattie femminili più misteriose. Nonostante il fatto che questa diagnosi venga fatta abbastanza spesso, la domanda "che tipo di malattia è, perché e come trattarla" rimane spesso senza risposta. È possibile rimanere incinta con l'endometriosi e cosa bisogna fare?

    Ekaterina Svirskaya
    Ostetrico-ginecologo, Minsk

    L'endometriosi è la comparsa di cellule dello strato interno dell'utero (endometrio) in luoghi atipici: sul peritoneo, nelle ovaie, nelle tube di Falloppio, sulla parete e sul collo dell'utero, nella vescica, nel retto e in altri organi e tessuti.

    Perché sta succedendo? Cause di endometriosi

    I medici non hanno una risposta chiara a questa domanda. In generale, l'immagine appare così.

    La cavità uterina è rivestita da una membrana mucosa chiamata endometrio. Questa membrana mucosa è composta da due strati: basale e funzionale. Lo strato funzionale viene rifiutato ogni mese durante le mestruazioni, se non si verifica una gravidanza. Il mese successivo, l'endometrio cresce di nuovo a causa della moltiplicazione delle cellule dello strato basale, sotto l'influenza degli ormoni ovarici, in particolare estrogeni e progesterone.

    Gli estrogeni (ormoni della prima metà del ciclo mestruale) contribuiscono alla crescita dello strato interno dell'utero e alla maturazione dell'uovo. Dopo l'ovulazione, la quantità di estrogeni diminuisce, le ovaie iniziano a secernere progesterone, che inibisce la crescita dell'endometrio e favorisce lo sviluppo delle ghiandole in esso, preparandolo per l'introduzione di un uovo fecondato. Se non si verifica una gravidanza, il livello di estrogeni e progesterone diminuisce, l'endometrio viene rifiutato dall'utero e questo si manifesta esternamente dalle mestruazioni. Lo scarico durante le mestruazioni è una miscela di sangue e frammenti di endometrio esfoliante.

    Quindi, per l'insorgenza dell'endometriosi, sono necessari almeno due fattori: squilibrio ormonale e riduzione dell'immunità.

    Ormoni nell'endometriosi: lo squilibrio è assicurato

    L'endometriosi non si sviluppa nel corpo di una donna se non ha un malfunzionamento del sistema ormonale. La regolazione del sistema riproduttivo femminile è controllata da molti ormoni prodotti dalle ghiandole cerebrali (ipotalamo, ghiandola pituitaria) e dalle ovaie. Inoltre, le ovaie stesse sono sotto il controllo dell'ipotalamo. Gli ormoni con endometriosi si comportano in modo "sbagliato": nel corpo è disturbato il rapporto estrogeno-progesterone. Ciò porta alla soppressione dell'ovulazione e alla proliferazione dell'endometrio, che viene quindi respinto, causando sanguinamento. Le singole cellule dell'endometrio immaturo vengono gettate in luoghi atipici e si formano i fuochi dell'endometriosi.

    Immunità ed endometriosi

    Un'altra causa di endometriosi è l'immunità compromessa. Il sistema immunitario umano è progettato per proteggere il corpo da eventuali proteine ​​"insolite", distruggendo le proteine ​​"estranee" di infezioni, corpi estranei o cellule tumorali. Allo stesso modo, distrugge le cellule che sono insolite per l'uno o l'altro tessuto, in particolare le cellule endometriali che sono cadute nei "luoghi sbagliati" per loro. In quasi tutte le donne, durante le mestruazioni, lo scarico non va solo all'esterno (attraverso la vagina), ma viene parzialmente gettato attraverso i tubi nella cavità addominale, nella parete dell'utero, nelle ovaie e nel sangue e viene trasportato in tutto il corpo. Normalmente, il flusso mestruale che è caduto nella cavità addominale viene rapidamente distrutto da speciali cellule protettive. L'endometriosi si verifica quando il sistema immunitario cessa di riconoscere le cellule endometriali in altri tessuti, permettendo loro di moltiplicarsi liberamente ovunque.

    Dopo che le cellule endometriali hanno messo radici in un nuovo posto, continuano ad esistere secondo le leggi del ciclo mestruale, come hanno fatto nella cavità uterina - nella prima metà del ciclo si moltiplicano e crescono attivamente, e quando arrivano le mestruazioni, vengono respinte nella cavità addominale, conducendo alla formazione di nuovi focolai di endometriosi. Se il tessuto endometriale entra nell'ovaio, allora possono formarsi cisti benigne endometrioidi. L'endometriosi del corpo uterino (adenomiosi) si verifica quando le cellule endometriali vengono introdotte nello strato muscolare dell'utero. In rari casi, i fuochi dell'endometriosi possono essere trovati in vari organi e tessuti del corpo. Quindi, c'è endometriosi dei reni, degli ureteri, della vescica, dei polmoni, dell'intestino. Ciò è dovuto al fatto che frammenti di tessuto endometriale vengono trasportati attraverso il corpo dal sistema linfatico o circolatorio.

    Durante la gravidanza, la menopausa e la menopausa, i fuochi dell'endometriosi subiscono il processo inverso, che porta a un miglioramento delle condizioni di una donna.

    Sintomi di endometriosi: se lo stomaco fa male...

    In rari casi, una donna non sospetta nemmeno di avere l'endometriosi, poiché può verificarsi senza manifestarsi affatto. Ma molto più spesso questa malattia disturba gravemente il benessere. Uno dei principali sintomi dell'endometriosi è il dolore nell'addome inferiore associato al ciclo mestruale. Si placano all'inizio del ciclo, crescono verso la fine, diventando particolarmente forti durante le mestruazioni. Il dolore è spesso bilaterale, a volte accompagnato da una sensazione di pressione nel retto e può essere somministrato alla schiena e alla gamba. Disagio e dolore possono verificarsi durante i rapporti sessuali, nonché durante i movimenti intestinali. A volte i dolori sono così pronunciati che la vita sessuale diventa impossibile. La loro ragione sta nell'irritazione dei focolai endometriotici "mestruanti" delle terminazioni nervose del peritoneo. Ciò provoca la formazione di aderenze (corde del tessuto connettivo) nella cavità addominale, che, a loro volta, portano a costipazione fino a ostruzione intestinale, nonché a minzione frequente e dolorosa. Quasi tutte le donne con endometriosi genitale lamentano dolore durante il rapporto. Un altro segno di questa malattia sono le mestruazioni prolungate, il rilevamento delle macchie scure prima e dopo le mestruazioni, nonché il sanguinamento tra le mestruazioni. Il ciclo diventa irregolare o abbreviato e le mestruazioni diventano abbondanti, con coaguli e dolorose. Una donna soffre costantemente di perdita di sangue, che porta all'anemia. E l'endometriosi uterina si manifesta individuando dopo i rapporti sessuali.

    Spesso questa malattia insidiosa si riflette nello stato emotivo di una donna: dolore costante, disfunzione sessuale, difficoltà di concepimento portano a irritabilità, squilibrio e depressione.

    Pianificazione della gravidanza per endometriosi

    Si ritiene che l'endometriosi e la gravidanza non siano molto compatibili. L'endometriosi può interrompere i processi di maturazione dell'uovo e la sua uscita nella tuba di Falloppio (ovulazione). È chiaro che tutto ciò non può che influenzare la possibilità del concepimento e, purtroppo, le possibilità di rimanere incinta con l'endometriosi sono ridotte. Inoltre, con un corso prolungato di endometriosi, le aderenze si formano spesso nei genitali, il che aumenta il rischio di infertilità. Particolarmente pericolose in questo senso sono le aderenze nelle tube di Falloppio e nelle ovaie, che creano un ostacolo al progresso dell'uovo, il che le rende impossibile incontrare lo sperma e concepire.

    Tuttavia, l'endometriosi non è una "garanzia" di infertilità assoluta. Ci sono fatti comprovati del rilevamento accidentale di questo disturbo nelle donne che non hanno mai avuto problemi di concepimento. Inoltre, molte donne riescono finalmente a rimanere incinta dopo l'endometriosi..

    Come va la diagnosi??

    Il medico è in grado di proporre una diagnosi di endometriosi con un esame ginecologico di routine: ad esempio, può vedere la sua attenzione sulla cervice o sentire sigilli dolorosi nella vagina. Il medico attira anche l'attenzione sul dolore, sul loro rapporto con le mestruazioni e sulla sessualità. Per confermare o chiarire la diagnosi, vengono utilizzati l'ecografia pelvica, l'imaging a risonanza magnetica, la colposcopia (esame della vagina e della cervice al microscopio), l'isteroscopia (esame dell'utero mediante uno speciale dispositivo isteroscopio) e laparoscopia. Quest'ultimo metodo è il "gold standard" per la diagnosi dell'endometriosi. Si tratta di una delicata operazione chirurgica che consente di esaminare la cavità addominale sotto ingrandimento (utilizzando un dispositivo speciale - un laparoscopio) attraverso piccoli fori nella parete addominale. Infatti, solo con questo metodo è possibile vedere i fuochi dell'endometriosi e prelevare una biopsia da essi (pezzi di tessuto) per confermare la diagnosi. Senza laparoscopia, la presenza di endometriosi può essere assunta solo.

    Trattamento e pianificazione per la gravidanza dopo l'endometriosi

    Va notato subito che il trattamento dell'endometriosi è un processo lungo. Possono essere usati metodi conservativi, operativi e complessi. Quando si sceglie un metodo di trattamento, lo specialista tiene conto dell'età del paziente, della gravità della malattia, se la donna pianifica una gravidanza dopo l'endometriosi.

    Con il trattamento conservativo dell'endometriosi, i farmaci ormonali sono prescritti principalmente.

    A seconda di quale area della regolazione ormonale è stato rilevato un malfunzionamento, il medico selezionerà i farmaci appropriati per correggere la violazione.

    Assicurati di trattare l'anemia da carenza di ferro con preparati di ferro e una dieta speciale. Sono anche prescritti farmaci immunomodulanti, analgesici ed emostatici. È quasi impossibile eliminare i focolai endometrioidi, ma il trattamento consente di affrontare il dolore e riordinare il ciclo mestruale, aumentando le possibilità della donna di rimanere incinta dopo l'endometriosi.

    In alcuni casi, ad esempio, quando si formano le commissioni a causa dell'endometriosi, è necessario ricorrere al trattamento chirurgico. Molto spesso, viene utilizzata la laparoscopia, che consente al meno traumatico di rimuovere i fuochi del tessuto interessato e le aderenze.

    Nel trattamento dell'endometriosi, il trattamento conservativo e chirurgico è spesso combinato. Sfortunatamente, è raramente possibile liberarsi completamente di questa malattia, il trattamento consente solo di interrompere il disturbo, il che dà un vantaggio temporaneo per la gravidanza.

    Endometriosi e gravidanza

    Dopo il trattamento conservativo, si consiglia di pianificare il concepimento non prima di 3 mesi dopo il corso della terapia in modo che il corpo della futura madre possa recuperare completamente.

    La chirurgia, al contrario, comporta l'inizio precoce della gravidanza dopo l'endometriosi (a meno che non sia prescritto un ciclo combinato - una combinazione di trattamento chirurgico e ormonale). Molti medici consigliano prima di eseguire il trattamento chirurgico dell'endometriosi per assicurarsi che l'infertilità non sia causata da altri disturbi. Se ci sono diverse possibili cause di infertilità, si consiglia di eliminare prima tutti gli altri problemi e solo successivamente eseguire un intervento chirurgico per l'endometriosi. Ciò è dovuto al fatto che l'effetto dell'operazione non dura a lungo - le possibilità di gravidanza dopo l'endometriosi aumentano solo nei primi 6-12 mesi dopo l'intervento chirurgico.

    In media, il 90% delle donne in trattamento conservativo per endometriosi da lieve a moderata riesce a rimanere incinta senza chirurgia per 5 anni.

    Il corso della gravidanza con endometriosi

    Sebbene si ritiene che la gravidanza e l'endometriosi non siano molto compatibili, è comunque possibile rimanere incinta con questa malattia e anche senza il trattamento della malattia. Durante la gravidanza, l'endometriosi, di norma, non viene trattata, ma viene eseguita dopo la nascita del bambino.

    Le uniche eccezioni sono i casi in cui a una futura madre viene diagnosticata una cisti ovarica endometrioide: se esiste un pericolo di rottura o torsione, viene pianificata un'operazione, che di solito viene eseguita in un periodo di 16-20 settimane di gravidanza (questo periodo è il più sicuro per il feto).

    La combinazione di gravidanza e endometriosi richiede un'attenzione speciale da parte dei medici. La gravidanza deve essere spesso supportata da ormoni per prevenire l'aborto spontaneo. La minaccia di interruzione può verificarsi nel primo e nel secondo trimestre a causa della mancanza nel corpo dell'ormone femminile progesterone, che è necessario durante questo periodo per il corretto sviluppo della gravidanza e la soppressione della contrazione del muscolo uterino. Dopo la formazione della placenta, diminuisce la probabilità di aborto spontaneo. L'endometriosi stessa non minaccia più il feto e non influisce in alcun modo sul suo sviluppo.

    Endometriosi e gravidanza

    L'endometriosi è una delle malattie ginecologiche più comuni associate a disturbi immunitari e ormonali nel corpo. È caratterizzato dalla crescita della mucosa uterina (tessuto endometriale) al di fuori della cavità uterina ed è espressa nella formazione di cisti che compaiono in quegli organi in cui non dovrebbero essere normali (tube di Falloppio, ovaie, vescica, parete uterina).

    L'endometriosi colpisce più spesso le donne dopo i quaranta. Ma a volte si verifica anche nelle ragazze che stanno per rimanere incinta negli anni successivi. Pertanto, la diagnosi corretta e il trattamento tempestivo svolgono un ruolo importante..

    Non vi è ancora consenso sulla natura della malattia. Alcune caratteristiche strutturali delle tube di Falloppio, disfunzioni del sistema immunitario, predisposizione ereditaria possono contribuire allo sviluppo dell'endometriosi.

    I sintomi di una malattia ginecologica dipendono dalle caratteristiche individuali del corpo. A volte una donna non si rende nemmeno conto di essere malata di endometriosi, perché può essere asintomatica. Ma questo accade estremamente raramente. Nella maggior parte dei casi sono presenti alcuni sintomi. Il dolore al bacino, che non è associato al ciclo mestruale, è uno dei segni comuni della malattia. A volte durante il rapporto si verificano dolore e disagio gravi. La presenza della malattia può essere indicata dal rilascio di liquido simile al latte dalle ghiandole mammarie, irregolarità mestruali, dolore durante le mestruazioni.

    Inoltre, la maggior parte delle donne con endometriosi non può rimanere incinta a lungo perché non ha una vera ovulazione, nonostante abbia le mestruazioni regolari. Pertanto, molti associano la malattia alla sterilità. In effetti, è abbastanza possibile diventare una madre (tali casi sono comuni), sarà semplicemente più difficile da fare (a causa di una violazione dell'anatomia delle ovaie, una diminuzione della pervietà delle tube di Falloppio e una difficoltà a far uscire l'uovo). Le possibilità di rimanere incinta aumentano dopo il trattamento. Un bambino dovrebbe essere pianificato dopo circa sei mesi o un anno, quando il corpo è completamente ripristinato. Se la malattia viene eliminata con successo, dopo questo periodo si verifica spesso una gravidanza. Molto raramente, ma accade quando, dopo un trattamento efficace, la gravidanza non si verifica per più di sei mesi. Quindi la donna deve sottoporsi a un altro esame per identificare altri fattori che causano infertilità.

    Se una donna rimane incinta di endometriosi, allora c'è una vera minaccia di aborto spontaneo. In questo caso, il medico, che monitorerà i progressi della gravidanza, sarà in grado di prevenirlo. Spesso la gravidanza è supportata dagli ormoni. Quando si forma una placenta nel corpo che non è influenzata dall'endometriosi, il rischio di aborto spontaneo diminuisce. Ma la futura mamma durante l'intero periodo dovrebbe essere osservata da uno specialista e attuare chiaramente le sue raccomandazioni. Non preoccuparti della salute del nascituro: l'endometriosi non influisce sulle sue condizioni e sullo sviluppo.

    Prima di iniziare il trattamento, meglio è. Lo schema dipende dall'età della donna, dalla gravità della malattia, dalla sua posizione e inoltre, viene preso in considerazione il fattore della gravidanza precedente. Spesso questo disturbo ginecologico può essere curato senza chirurgia (laparoscopia e laparotomia). Con l'endometriosi asintomatica, ricorrono al trattamento farmacologico. Il paziente assume semplicemente farmaci speciali (farmaci ormonali, antinfiammatori, sintomatici). Il componente principale del trattamento conservativo è la terapia ormonale..

    La diagnosi di endometriosi può essere fatta solo da un medico del profilo appropriato dopo le procedure (esame ginecologico, "interrogatorio" del paziente per dolore, precedenti malattie ginecologiche, operazioni, malattie ginecologiche dei parenti). Colposcopia, laparoscopia, isteroscopia, ecografia pelvica, esame vaginale, esame con specchio, esame rettale e rettovaginale sono anche usati come metodi diagnostici..

    Per la prevenzione dell'endometriosi, devono essere eseguiti esami regolari, specialmente per quelle ragazze e donne che sono gravemente preoccupate durante le mestruazioni. In tempo per curare le malattie infiammatorie degli organi genitali, compresi quelli cronici. Inoltre, si raccomanda di eseguire test speciali per determinare i livelli ormonali..

    Endometriosi e gravidanza - caratteristiche della pianificazione (come prepararsi)

    Non è un segreto che ogni donna nasce per vivere i momenti gioiosi della maternità, dopo aver partorito e cresciuto suo figlio. Ma, sfortunatamente, non tutto il gentil sesso raggiunge i propri obiettivi.

    Una delle principali malattie ginecologiche che portano alla sterilità è l'endometriosi. Questa malattia colpisce oltre il 30% delle donne, quindi molte ragazze a cui viene diagnosticata una diagnosi così terribile vogliono rimanere incinta di endometriosi.

    Per dare risposte alle domande più frequenti, cercheremo di capire le cause della malattia, la possibilità e le caratteristiche del corso della gravidanza.

    La gravidanza è possibile con l'endometriosi?

    Non è inequivocabile rispondere che la gravidanza con endometriosi è possibile, difficile. Ci sono casi in medicina quando le ragazze che soffrono di endometriosi sono rimaste abbastanza incinte, hanno sofferto e hanno dato alla luce un bambino sano.

    Ma è anche stato registrato che l'endometriosi e la gravidanza in alcuni casi sono incompatibili.

    In generale, la gravidanza è possibile con una diagnosi di endometriosi, ma non tutte le donne riescono a sopportare il feto. Questo perché un gran numero di endometrio invaso impedisce all'embrione di svilupparsi completamente.

    Ci sono molti fatti e casi contrastanti sulla possibilità di rimanere incinta con endometriosi. Ma se si è verificata una gravidanza, una donna dovrebbe essere preparata per un certo rischio, che consiste nel seguente:

    • l'ovulazione potrebbe fermarsi;
    • entrando nella cavità uterina, lo sperma può morire;
    • nelle tube di Falloppio è possibile la formazione di aderenze, che non consentiranno all'uovo di raggiungere l'utero;
    • con una grande lesione del fondo e della cavità uterina, può verificarsi l'impianto cervicale dell'embrione, che comporterà un aborto spontaneo.

    Puoi evitare questi rischi se una donna scopre una malattia in una fase iniziale del suo sviluppo e procede al trattamento giusto..

    Se sono state prese rapidamente misure con l'endometriosi, è molto probabile che facciano affidamento sulla gravidanza e sul riapprovvigionamento in famiglia.

    Posso rimanere incinta di endometriosi uterina

    L'endometriosi uterina è un processo patologico che colpisce il corpo dell'organo, causando dolore e ingrossamento quando l'endometrio cresce in profondità nello strato muscolare. La malattia ha 4 stadi, ognuno dei quali differisce nella profondità di germinazione dell'endometrio.

    Tale malattia influisce negativamente sulla capacità della donna di dare alla luce un bambino, perché i fuochi della malattia secernono sostanze che sono una specie di veleno per l'embrione. Inoltre, le aderenze formate nel bacino disabilitano il sistema riproduttivo.

    Dato che la gravidanza con endometriosi uterina non è sempre possibile, ulteriori sintomi della malattia possono essere:

    • dolore dell'utero;
    • il suo aumento di dimensioni;
    • scarico della natura macchiata di sangue, che si osserva prima e dopo le mestruazioni.

    Nonostante ci sia ancora la possibilità di rimanere incinta con endometriosi, nelle diverse fasi della malattia, una donna può essere disturbata da frequenti sanguinamenti tra mestruazioni, anemia, affaticamento, sonnolenza.

    Per l'endometriosi della cervice e la gravidanza non si è conclusa male per una donna, è necessario sottoporsi a esami medici in modo tempestivo, perché molto spesso un tale disturbo viene diagnosticato durante una visita dal medico quando la donna non è preoccupata.

    Posso rimanere incinta di endometriosi ovarica

    Con l'endometriosi ovarica, i fuochi della malattia colpiscono direttamente le ovaie. Questo processo è accompagnato dalla formazione di cisti piene di sangue..

    Tali endometriomi possono raggiungere dimensioni diverse, con rottura o sanguinamento di grandi cisti, causando dolore, infiammazione, peritonite.

    Inoltre, in caso di danno ovarico, possono formarsi aderenze che legano l'utero, portando a disfunzione del sistema riproduttivo. Ecco perché la gravidanza non si verifica con l'endometriosi e la malattia si trasforma in completa sterilità.

    Per diagnosticare completamente la patologia, è possibile utilizzare l'ecografia o la risonanza magnetica. Ma per una maggiore efficacia, è meglio ricorrere alla laparoscopia, che consentirà non solo di dichiarare la malattia, ma anche di indicare una possibile malignità.

    Endometriosi e gravidanza

    Esistono già molte leggende sull'effetto sulla gravidanza di una malattia come l'endometriosi, che spesso non sono giustificate.

    Secondo le statistiche, delle tre donne che soffrono di infertilità, a due viene diagnosticata l'endometriosi, ma ciò non significa che l'effetto dell'endometriosi sul concepimento sia così grande.

    Pertanto, oltre alla sterilità, l'endometriosi interna può trasformarsi in tali problemi:

    • interruzioni ormonali (un disturbo può verificarsi entrambi sullo sfondo di uno squilibrio ormonale e provocare tali interruzioni, a causa delle quali l'endometriosi e l'ovulazione sono direttamente correlate: a causa della progressione della malattia, l'ovulazione può arrestarsi completamente e le dimissioni durante le mestruazioni possono diventare abbondanti);
    • esaurimento ovarico (questo accade a causa della formazione di cisti che devono essere rimosse chirurgicamente; anche nelle ragazze giovani, questa conseguenza dell'endometriosi riduce a zero le possibilità di rimanere incinta da sola);
    • ostruzione delle tube di Falloppio (nella maggior parte dei casi con endometriosi, si formano aderenze nella piccola pelvi, che è un ostacolo per gli spermatozoi sulla strada per l'ovulo; se rimane una piccola clearance nelle tube, aumenta la probabilità di una gravidanza extrauterina);
    • l'incapacità di sopportare il feto o una gravidanza congelata (la penetrazione riuscita dell'uovo fetale nell'utero non è sempre una garanzia del suo pieno impianto nell'endometrio; l'endometriosi all'inizio della gravidanza può terminare con il distacco e fermare lo sviluppo del corion).

    Molte donne e alcuni esperti ritengono che l'effetto della gravidanza sullo sviluppo dell'endometriosi sia estremamente positivo. Ci sono casi registrati in cui, dopo la nascita di un bambino, una ragazza si è completamente sbarazzata di un disturbo.

    Nonostante ciò sia possibile, un tale risultato è un'eccezione, perché molto raramente l'endometriosi interna o esterna aiuta a curare la gravidanza.

    Sebbene il parto sia un forte stress per il corpo femminile, anche i cambiamenti patologici possono fermarsi dagli effetti di esso, il "letargo" della malattia non sarà lungo.

    Si prega di notare che invano cercando di curare l'endometriosi, alcune donne osano la gravidanza dopo 40 anni.

    Ma, come abbiamo detto prima, sperare in un completo ritiro della malattia dopo il parto è stupido, tale stress in età lontana dall'età fertile può solo aggravare la situazione, mettendo in pericolo la vita del paziente.

    Come rimanere incinta con endometriosi

    Nonostante il fatto che l'endometriosi sia spesso diagnosticata nelle donne sottoposte a esame di infertilità, l'endometriosi non influisce sulla fertilità in ogni donna.

    Come mostrano le statistiche mediche, oltre il 50% delle ragazze è in grado di sopportare un bambino con endometriosi e, per questo, non tutti hanno nemmeno bisogno di sottoporsi a cure.

    Ma vale anche la pena notare che l'ovulazione e l'endometriosi sono strettamente correlate (a causa della progressione della malattia, l'ovulazione può scomparire del tutto). Se nel corso del processo patologico l'ovulazione non può essere mantenuta, parlare di gravidanza è inutile.

    Anche tra i fattori che influenzano la possibilità di rimanere incinta, vale la pena attribuire un problema altrettanto pericoloso: le aderenze. Sono queste formazioni che intasano i "passaggi" uterini lungo i quali gli spermatozoi devono arrivare al loro "bersaglio".

    Molto spesso, anche con piccole aderenze, si verifica una gravidanza, ma non dove dovrebbe accadere, ma nelle tube di Falloppio, e questo almeno si conclude in un aborto spontaneo.

    Pertanto, per rimanere incinta, è necessario prima sottoporsi a un esame completo, a un trattamento appropriato, a una consultazione con il proprio medico, quindi a procedere al concepimento in conformità con tutte le raccomandazioni dei principali specialisti.

    Come è la gravidanza con endometriosi

    Nelle ragazze in gravidanza in buona salute e in quelle che soffrono di endometriosi, la gravidanza procede in modo identico. In entrambi i casi, le donne lamentano tossicosi, aumento della temperatura basale, aumento dell'hCG.

    Se l'endometriosi viene diagnosticata durante la gravidanza o una malattia è stata trattata prima del concepimento, i rischi di aborto spontaneo possono verificarsi nei primi tre mesi di gravidanza.

    Ciò è dovuto al fatto che è nel primo trimestre che l'uovo fetale si muove lungo le tube di Falloppio, dopo di che viene introdotto nelle pareti dell'utero.

    Se il periodo più pericoloso della gravidanza è trascorso senza conseguenze negative, non puoi più preoccuparti del corso della gravidanza. Di norma, non ci sono deviazioni nei mesi seguenti..

    Nonostante ciò, l'endometriosi cronica e la gravidanza richiedono un maggiore monitoraggio da parte dell'ostetrico-ginecologo, poiché la malattia può progredire a un ritmo incredibile, interessando sempre più altri dipartimenti.

    Tutti questi fattori possono portare a una gravidanza sbiadita, aborto spontaneo, nelle prime fasi di una gravidanza extrauterina..

    Pianificazione della gravidanza per endometriosi

    Come abbiamo notato in precedenza, rimanere incinta e portare il feto prima della data prevista di nascita in combinazione con endometriosi è molto difficile, ma possibile.

    Un tale disturbo può aggravare la situazione, perché è in grado di apportare le proprie modifiche al processo di maturazione delle uova e al suo passaggio attraverso le tube di Falloppio. Questo non può che influenzare il concetto di endometriosi..

    Se il decorso della malattia dura a lungo, aumenta la probabilità di aderenze, che è irto di infertilità.

    Insieme a questo, le ragazze con diagnosi di endometriosi rimangono incinte e hanno un bambino sano. A volte la malattia viene diagnosticata anche in quelle donne che non hanno avuto alcun problema con il concepimento e non si sono lamentate del disagio e di altri sintomi..

    Ci sono anche casi registrati in cui il gentil sesso, che per lungo tempo non ha potuto rimanere incinta per altri motivi, dopo l'endometriosi, ha finalmente provato la gioia della maternità.

    Gravidanza dopo endometriosi

    La medicina moderna in questa fase del suo sviluppo ha raggiunto risultati sorprendenti, che consente di curare l'endometriosi uterina e la gravidanza il più vicino possibile.

    Inoltre, le misure terapeutiche mirano non solo ad eliminare i focolai della malattia, ma anche ad eliminare le aderenze che impediscono la penetrazione degli spermatozoi "verso l'obiettivo desiderato".

    Rimanere incinta dopo l'endometriosi non è solo possibile. Le possibilità di ripristinare la fertilità dopo aver subito un ciclo di trattamento per un disturbo aumentano significativamente, raggiungendo fino al 50% e anche più in alto.

    Se una donna sta pianificando una gravidanza, è necessario iniziare il concepimento il più presto possibile dopo la terapia, dopo aver consultato il medico curante.

    Caratteristiche del parto

    Sfortunatamente, nonostante la progressività della medicina moderna, non tutte le ragazze con endometriosi riescono a concepire e dare alla luce un bambino, molte non hanno altra scelta che vivere con la terribile diagnosi di "infertilità".

    Nonostante ciò, succede ancora un miracolo. Ecco perché è importante per ogni donna con una tale malattia sapere a quali conseguenze può portare il processo patologico e come comportarsi, trovandosi "in una posizione interessante".

    Puoi trovare l'opinione che se una donna con endometriosi dà alla luce un bambino, sarà in grado di sbarazzarsi completamente della malattia, e c'è del vero in questo. Ciò è dovuto al fatto che dopo il travaglio, una malattia progressiva può trasformarsi in uno "stadio del sonno", ma, di norma, il periodo di riposo non dura a lungo.

    In ogni caso, una donna incinta deve visitare il principale ginecologo per l'intero periodo di gravidanza e aderire a tutti i suoi appuntamenti, dopodiché va a partorire sotto la stessa stretta supervisione degli ostetrici.

    Secondo le recensioni dei medici, la gravidanza e il parto di pazienti con endometriosi comportano un certo pericolo, vale a dire:

    • il parto può iniziare prematuramente;
    • un taglio cesareo può essere richiesto;
    • se la nascita è prematura (fino a 20 settimane ostetriche), la probabilità di parto del feto è elevata;
    • possibile preeclampsia nel secondo e terzo trimestre;
    • può verificarsi emorragia prenatale;
    • a causa del travaglio complicato, il feto può guadagnare patologie congenite.

    Come curare l'endometriosi e rimanere incinta

    Se la malattia è stata diagnosticata nelle prime fasi, il trattamento può consistere solo nell'uso di farmaci ormonali. Ma questo trattamento è molto lungo - almeno sei mesi.

    Oltre alla terapia ormonale, i medici possono prescrivere un intervento chirurgico, ma questo è in casi eccezionali.

    Se, in modo tempestivo, non è stato possibile accertare il disturbo e la malattia si è sviluppata in una forma grave, sarà necessario ricorrere alla laparoscopia. Questa tecnica di trattamento è semplice e non comporta alcun pericolo, è improbabile che si ferisca durante esso.

    L'essenza della procedura sta nel fatto che per mezzo di piccole forature, il medico valuta il grado di danno alle superfici mucose e quindi rimuove immediatamente i fuochi della malattia.

    Un'indicazione per la laparoscopia è spesso l'ostruzione delle tube di Falloppio. La gravidanza dopo il trattamento dell'endometriosi con tali metodi si verifica con successo, il feto sopporta in modo sicuro durante il periodo.

    Ma vale anche la pena notare che dopo il trattamento dell'endometriosi, la gravidanza potrebbe non verificarsi. Quindi sono necessari una visita dal medico e un esame aggiuntivo. In tali situazioni, i medici prescrivono ulteriori corsi terapeutici.

    Se ulteriori misure non danno il risultato desiderato e la gravidanza non si verifica, sfortunatamente, non è necessario parlare della concezione naturale. Con questo risultato, i medici offrono solo l'inseminazione artificiale - IVF.

    L'uso di farmaci

    Come abbiamo già detto, i metodi di trattamento conservativi consistono nella terapia ormonale, che dura per sei mesi o più. Tale trattamento normalizza la produzione di estrogeni e migliora la funzionalità ovarica. Inoltre, i farmaci ormonali riducono l'infiammazione.

    Se consideriamo l'endometriosi come una malattia polisistemica, la nomina di altre sostanze farmacologiche è giustificata, ad esempio:

    • antinfiammatorio;
    • anti allergico;
    • analgesico;
    • farmaci immunomodulatori.

    Nella tabella seguente, puoi saperne di più sui farmaci e sull'effetto che essi consentono di ottenere..

    Gruppo di drogaL'effetto dell'assunzione del farmacorappresentanti
    Contraccettivi orali combinatiConsentire di normalizzare i livelli ormonali riducendo la produzione di estrogeniLogest, Janine, Regulon
    gestageniIl farmaco consente di sopprimere la proliferazione dei tessuti endometrioticiDuphaston, Orgametril, Norkalut
    AntigonadotropesOttusa la produzione di ormoni gonadotropici, consente di ritardare l'insorgenza dell'ovulazione, sono la causa della morte delle cellule endometrialiDanol, Danazol, Danogen
    Agonisti dell'ormone che rilascia gonadotropinaRallenta le prestazioni delle ovaie, riduce la produzione di estrogeni, inibisce la crescita dell'endometrio e l'inizio delle mestruazioniDecapeptil, Diferelin

    Rimozione chirurgica dei fuochi

    La medicina moderna prevede l'uso di diverse tecniche chirurgiche che sono classificate in:

    • conservativo (durante la procedura, viene rimossa solo l'area interessata, tutti gli organi vengono conservati);
    • radicale (durante il lavoro del chirurgo, l'organo interessato viene completamente rimosso, a volte l'intero utero viene completamente rimosso).

    Nonostante una classificazione così chiara, il più delle volte i medici usano metodi combinati.

    Procedure più delicate, come:

    • laparoscopia (microintervento, durante il quale viene praticata un'incisione appena percettibile (0,5-1,5 cm), attraverso la quale i fuochi della congestione endometriale vengono bruciati con un laser);
    • laparotomia (questa procedura viene utilizzata quando l'endometriosi si presenta in una forma complicata; il chirurgo esegue un'incisione lungo la parete addominale).

    Una volta completata la rimozione dei fuochi della congestione endometriale, il medico prescrive le procedure fisioterapiche del paziente e il trattamento del corso, che consente di consolidare il risultato ottenuto.

    Si noti che i seguenti fattori influenzano i criteri considerati nella scelta di un metodo di trattamento:

    • età del paziente;
    • stadio della malattia;
    • se la paziente era incinta, in tal caso, quante volte;
    • grado di danno d'organo;
    • sintomi che accompagnano il decorso della malattia e la sua gravità.

    Indipendentemente dal metodo di trattamento che il medico preferisce, dovrebbe essere guidato da tali obiettivi:

    • fermare il dolore e il disagio;
    • alleviare il disturbo della capacità di crescere e influenzare altri organi e tessuti;
    • eliminare il processo infiammatorio;
    • massimizzare la possibilità che la gravidanza si verifichi naturalmente e che porti il ​​feto.

    Secondo molti professionisti esperti, massimizzare l'efficacia del trattamento è possibile solo attraverso una combinazione di trattamento terapeutico e procedure chirurgiche.

    hirudotherapy

    L'hirudoterapia è un trattamento alternativo per l'endometriosi, che viene effettuato utilizzando sanguisughe. Tali metodi di trattamento delle malattie ginecologiche sono stati a lungo praticati in tutto il mondo e hanno già molti intenditori..

    Il trattamento dell'endometriosi con le sanguisughe può essere eseguito come procedura a pieno titolo o come supplemento. Tale terapia può essere combinata con l'uso di medicinali sotto forma di compresse o utilizzata per ripristinare il corpo dopo l'intervento di un chirurgo.

    Un risultato positivo dopo aver usato le sanguisughe può essere ottenuto grazie all'irudina, un enzima che è un componente della saliva di questi vermi curativi. Questo enzima è dotato di proprietà utili che:

    • accelerare la coagulazione del sangue;
    • fermare l'infiammazione nell'utero;
    • interferire con la formazione di coaguli di sangue nei vasi;
    • migliorare il flusso sanguigno negli organi genitali;
    • rendere il flusso mestruale meno profuso.

    Ma per ottenere il risultato più positivo da questo metodo di trattamento dell'endometriosi, è necessario conoscere i luoghi in cui posizionare le sanguisughe. Molto spesso, le posizioni delle sanguisughe si trovano vicino al fegato, all'ano, al cavallo, alle ovaie, all'osso sacro e al coccige.

    Hirudoterapia è un trattamento che viene utilizzato come un corso. Un corso, di regola, consiste in 10 procedure. Ma al fine non solo di ottenere un effetto positivo, ma di consolidare il risultato ottenuto, si raccomanda di condurre almeno due corsi, facendo un intervallo di circa tre settimane tra di loro.

    Nonostante l'apparente innocuità di questa procedura, ci sono controindicazioni alla sua attuazione, vale a dire:

    • sanguinamento pesante, che è accompagnato da endometriosi;
    • la presenza di cisti sulle ovaie o vicino a loro.

    Pertanto, prima di ricorrere a qualsiasi trattamento, consultare il proprio medico!

    Quando pianificare una gravidanza dopo il trattamento

    Ricordiamo immediatamente che il trattamento dell'endometriosi richiede molto tempo e fatica, e non importa quale metodo sia preferito.

    Prima di pianificare una gravidanza dopo il trattamento dell'endometriosi con farmaci ormonali, è necessario determinare in quale area della regolazione ormonale è stato rilevato un malfunzionamento.

    A seconda di ciò, solo il medico curante sarà in grado di prescrivere l'uso di determinati farmaci che normalizzano tutti i processi e correggono la situazione..

    È obbligatorio sottoporsi a trattamento per l'anemia sideropenica, prendendo integratori di ferro e aderendo a una dieta appositamente progettata. Può anche essere prescritto il ricevimento di agenti immunomodulanti, analgesici e ripristinanti del sangue..

    Nonostante il fatto che sbarazzarsi dei focolai endometrioidi sia quasi irrealistico, la terapia ti consente di fermare il dolore e normalizzare le mestruazioni. Ciò aumenta significativamente le possibilità di una gravidanza naturale.

    Se si sono formate commissure a seguito di endometriosi, non è possibile rinunciare alla chirurgia. Il più preferito per questo è la laparoscopia, che è un metodo meno traumatico per sbarazzarsi di focolai di tessuti e aderenze colpiti.

    Dato che è quasi impossibile recuperare completamente da un disturbo, le misure terapeutiche aiuteranno a "dormire" la malattia. Questo tipo di ritardo consente alla donna di rimanere incinta e dare alla luce un bambino.

    Endometriosi - che cos'è

    L'endometriosi è una malattia che viene sempre più diagnosticata nelle donne di diverse categorie di età, aumentando il numero delle loro "vittime" ogni anno. Nel 20-30% dei casi, le donne con diagnosi di endometriosi sono sterili.

    Endometriosi: la diffusione del tessuto ghiandolare dell'utero di natura benigna. Tali neoplasie nella loro struttura sono identiche all'endometrio dell'utero, ma possono esistere ben oltre i suoi confini..

    Le neoplasie con una certa periodicità subiscono trasformazioni, simili a quelle che si verificano mensilmente nella cavità uterina. Inoltre, la proliferazione dei tessuti endometriotici comporta altre patologie ginecologiche, come ad esempio il mioma.

    I nodi benigni possono formarsi non solo nell'utero, ma anche molto oltre i suoi confini. Frammenti dell'endometrio vengono strappati una volta al mese dalle pareti interne dell'utero, che è accompagnato da flusso mestruale. È l'inizio delle mestruazioni che indica che queste particelle vanno fuori.

    Ma il rilascio di parti dell'endometrio non si verifica sempre per intero, il che porta al loro ritardo nelle tube di Falloppio e in altre parti del sistema riproduttivo. Di conseguenza, in quei luoghi in cui l'endometrio è bloccato, cresce. Questo processo si chiama endometriosi..

    Secondo le statistiche, le donne che sono spesso stressate sono più colpite da questa malattia..

    Come abbiamo già detto, con l'endometriosi, l'endometrio può crescere in quelle parti del sistema riproduttivo (e non solo) della donna, dove in condizioni normali non dovrebbe essere. Inoltre, le cellule esterne alla cavità uterina non smettono di funzionare, ma si comportano esattamente come direttamente nell'utero.

    Nella maggior parte dei casi, questo disturbo colpisce non solo l'utero, ma anche altri organi e sistemi, ad esempio:

    • ovaie;
    • Vescica urinaria;
    • tube di Falloppio.

    La medicina conosce i casi in cui è stata diagnosticata la crescita dell'endometrio nei polmoni e gli strati mucosi del rinofaringe.

    Cause della malattia

    Nonostante il fatto che la medicina moderna abbia trovato farmaci e metodi per eliminare un disturbo ginecologico, fino ad ora non esiste una causa identificata con precisione che provoca l'insorgenza e lo sviluppo di una malattia che porta alla sterilità.

    Presumibilmente, le cause dello sviluppo della malattia possono essere infezioni frequenti che colpiscono il corpo femminile dall'infanzia, squilibrio ormonale, processi infiammatori nelle ovaie. Molto spesso, l'endometriosi comporta non solo infertilità, ma anche fibromi uterini.

    Il maggior numero di aderenti tra i medici è nella teoria delle mestruazioni retrograda. Molti medici ritengono che le particelle respinte dell'endometrio durante le mestruazioni non sempre lascino il corpo femminile, stabilendosi in diversi organi e su superfici mucose, continuando a funzionare.

    Inoltre, il sangue mestruale secreto dalle particelle endometriali non trova sempre un posto per il rilascio, provocando microsanguinamento mensile, che a sua volta comporta infiammazione.

    Ci sono anche altre teorie che incolpano il sangue mestruale che trasporta parti dell'endometrio ad altri organi o metaplasia, a seguito della quale l'endometrio subisce trasformazioni patologiche anormali.

    Ma fino ad ora, i medici non possono discutere sul perché l'endometriosi colpisca solo alcune ragazze e non tutte, nonostante il fatto che le mestruazioni siano caratteristiche di ogni donna.

    Secondo alcuni esperti, una tale patologia si sviluppa nelle donne solo con fattori concomitanti:

    • una donna ha disturbi immunitari;
    • eredità;
    • struttura anormale delle appendici, che porta a un'eccessiva penetrazione del flusso mestruale nella cavità addominale;
    • alto contenuto di estrogeni;
    • caratteristiche di età (più spesso le donne di età compresa tra 30 e 45 anni diventano "vittime");
    • alcool frequente e bevande contenenti caffeina;
    • prendendo alcuni farmaci;
    • malfunzionamenti dei processi metabolici che portano all'aumento di peso e, di conseguenza, all'obesità;
    • mestruazione.

    Se le funzioni protettive del corpo della donna sono a un livello sufficiente, il sistema immunitario trova e distrugge tutti i decadimenti delle cellule patologiche. Quei tessuti che penetrano nel peritoneo durante le mestruazioni dalle secrezioni vengono anche distrutti da linfociti e macrofagi..

    In quei momenti in cui la difesa del corpo fallisce, i più piccoli frammenti dell'endometrio si depositano nel peritoneo e mettono radici lì, il che porta allo sviluppo dell'endometriosi.

    Aumentare la probabilità di insorgenza della malattia può un intervento chirurgico precedentemente effettuato da una donna. Ciò include non solo la chirurgia, ma anche il curettage, l'aborto, la cauterizzazione dell'erosione.

    Se consideriamo l'eredità, cioè i casi in cui tutti i rappresentanti della stessa famiglia soffrivano della malattia.

    Nonostante la grande varietà di teorie sullo sviluppo dell'endometriosi, è impossibile affermare con assoluta certezza una specifica relazione causale. L'unico fatto scientificamente provato che aumenta la probabilità di contrarre la malattia nelle ragazze che hanno abortito.

    Un motivo altrettanto valido, a cui spesso non viene data la dovuta attenzione, sta vivendo in un ambiente sfavorevole in termini di ecologia. È stato a lungo dimostrato che le imprese industriali rilasciano diossina nell'aria, una sostanza molto pericolosa..

    Respirando costantemente tale aria, anche le ragazze diventano vittime della proliferazione incontrollata dell'endometrio.

    Segni di endometriosi

    I sintomi della malattia e le possibilità di gravidanza a qualsiasi età sono direttamente correlati all'abbandono del processo patologico e all'estensione della lesione..

    Nelle prime fasi della malattia, le ragazze, di norma, non attribuiscono molta importanza alle sensazioni spiacevoli, cancellando il dolore eccessivo prima delle mestruazioni, individuando e un leggero spostamento del ciclo in cambiamenti climatici, carenza di vitamine e stress.

    Quando la malattia progredisce in modo sicuro, si possono notare i seguenti sintomi:

    • dolore, che aggrava durante il rapporto sessuale;
    • irregolarità o malfunzionamenti del ciclo mestruale;
    • forte dolore durante le mestruazioni;
    • intense macchie di macchia prima e dopo le mestruazioni;
    • disagio durante i movimenti intestinali e la minzione;
    • sangue nelle urine.

    Non vale la pena parlare di infertilità come segno di endometriosi, perché si tratta di informazioni irragionevoli.

    Se la terapia non viene eseguita, la malattia può progredire molto rapidamente. Inoltre, la malattia può portare ad altri problemi, che, a loro volta, porteranno a:

    • la formazione di aderenze nel bacino, che causano forti dolori, in particolare si intensificano durante le mestruazioni (le aderenze molto spesso causano infertilità e causano disagio nella vita intima della donna);
    • anemia postemorragica nella sua forma cronica (il flusso mestruale diventa abbondante, a seguito del quale una donna può perdere molto sangue);
    • neoplasie maligne (le cellule endometriali sono in grado di degenerare in un tumore maligno);
    • disturbo neurologico (ciò si verifica a causa del pizzicamento dei nervi, che comporta paresi, paralisi degli arti inferiori).

    Diagnosi di endometriosi

    Se durante l'esame il medico sospetta che il paziente abbia l'endometriosi, la prima cosa che dovrà fare è intervistare la donna su possibili reclami e raccogliere un'anamnesi. A questo punto, lo specialista dovrebbe essere interessato a tali informazioni particolarmente importanti:

    • chiedere la natura, la natura ciclica e le caratteristiche del corso delle mestruazioni;
    • per scoprire il più accuratamente possibile quanto tempo si verificano i dolori e qual è la loro localizzazione;
    • per indicare la natura del dolore, le possibili cause della loro intensificazione (mestruazioni, movimento intestinale, rapporto sessuale)
    • apprendere dal paziente le malattie ginecologiche passate, gli interventi chirurgici, le lesioni degli organi pelvici, l'aborto e la gravidanza;
    • conoscere disturbi simili nella famiglia del paziente (attraverso la madre).

    Quando il medico fa una diagnosi preliminare, la donna verrà indirizzata per un esame di follow-up e consegna dei test necessari..

    Durante il sondaggio, è necessario eseguire le seguenti procedure:

    • durante un esame ginecologico, una donna deve subire una sensazione a due mani della vagina (anche se questa non è una procedura altamente informativa, aiuterà a conoscere le dimensioni dell'utero e della sua regione cervicale, ovaie, condizione dei legamenti);
    • Ultrasuoni pelvici (eseguiti prima delle mestruazioni per diagnosticare un aumento delle dimensioni dell'utero, processi patologici nell'utero e negli organi adiacenti, focolai colpiti su larga scala);
    • TC e risonanza magnetica (tali procedure possono determinare il numero, le dimensioni e la localizzazione delle aree interessate, nonché la loro relazione con gli organi vicini).

    Oltre agli esami obbligatori di cui sopra, l'endoscopia può aiutare a ottenere informazioni. Questa procedura viene eseguita utilizzando un tubo stretto specializzato dotato di videocamera. Questo tubo viene inserito negli organi interni per rilevare le aree interessate..

    I medici prescrivono anche l'isterosalpingografia. Questa procedura consiste nell'introdurre un mezzo di contrasto nell'utero, dopo di che viene effettuato uno studio a raggi X..

    Se l'endometrio è cresciuto notevolmente, l'immagine sarà evidente: la formazione di numerose aderenze; zone nel peritoneo, dove penetrava il mezzo di contrasto; ingrandimento uterino in termini di dimensioni.

    Se il medico curante è sicuro dell'accuratezza della diagnosi, può ordinare al paziente di donare il sangue per la presenza di marcatori del cancro..

    Naturalmente, non sempre i loro alti livelli ematici indicano una malattia. Ma se il disturbo ha luogo, questa analisi è molto importante, perché con il suo aiuto sarà possibile scoprire se l'endometrio invaso si è trasformato o meno in neoplasie maligne..

    Ad oggi, il metodo più informativo per diagnosticare un disturbo è la laparoscopia. Questa procedura è chiamata in qualche modo intervento chirurgico, ma in una forma parsimoniosa..

    Con la laparoscopia, il medico esamina il peritoneo solo dopo una piccola puntura dopo l'introduzione di un dispositivo crescente.

    Oltre al fatto che la laparoscopia è molto efficace, consente di prelevare un campione di tessuti interessati per una diagnosi più accurata..

    In conclusione, vorrei aggiungere che non dovresti lasciar andare la tua salute. Sii attento e attento al tuo corpo: questa è la chiave per una vita lunga e felice!

    Up