logo

La polmonite nelle donne in gravidanza è una grave minaccia non solo per la salute di una donna, ma anche per il nascituro. Nell'ospedale Yusupov vengono create tutte le condizioni per il trattamento della polmonite: accoglienti camere con ventilazione centrale, dotate di aria condizionata, che consentono di mantenere un regime di temperatura confortevole, un atteggiamento attento e rispettoso del personale nei confronti dei pazienti, l'alimentazione individuale.

Candidati e dottori in scienze mediche, dottori della massima categoria, specialisti di spicco nel campo della pneumologia trattano le donne in gravidanza con polmonite. L'esame delle donne in gravidanza viene effettuato su dispositivi ad alta tecnologia. Per il trattamento dei pazienti vengono utilizzati moderni farmaci efficaci che hanno uno spettro minimo di effetti collaterali. I medici, durante la compilazione di un regime di trattamento individuale, tengono conto delle caratteristiche del decorso della polmonite durante la gravidanza.

Fattori di rischio per la polmonite incinta

L'infiammazione dei polmoni nelle donne in gravidanza si sviluppa spesso nella stagione fredda. Un fattore stimolante è l'ipotermia. Le epidemie influenzali aumentano l'incidenza della polmonite causata da virus. L'infiammazione dei polmoni si sviluppa sotto l'influenza dei seguenti fattori:

  • fumatori;
  • abuso di alcool;
  • Prendere droghe;
  • anemia incinta;
  • Infezione da HIV;
  • fibrosi cistica;
  • asma bronchiale;
  • glucocorticoidi.

Durante la gravidanza, si verificano cambiamenti nel corpo della donna che influenzano le manifestazioni cliniche di polmonite e gli effetti dei farmaci usati per trattare la malattia. Si osservano iperemia ed edema della mucosa del tratto respiratorio superiore, aumento della secrezione di muco, a causa di un aumento del livello di estrogeni. Il decorso e il trattamento della polmonite nelle donne in gravidanza nel terzo semestre ha le sue caratteristiche. Le dimensioni trasversali del torace in una donna incinta aumentano, il diaframma aumenta di 4 cm, mentre la funzione dei muscoli pettorali viene preservata. Ci sono cambiamenti negli indici della funzione della respirazione esterna e la capacità residua dei polmoni diminuisce. Ciò comporta una riduzione del 20% della riserva respiratoria espiratoria, un aumento dell'ostruzione precoce delle vie aeree e una diminuzione del contenuto di ossigeno nel sangue. La ventilazione minuto dei polmoni aumenta del 30-50% senza modificare la frequenza respiratoria, il che porta ad un aumento del consumo di ossigeno del 20%. A causa degli effetti degli estrogeni sul centro respiratorio, le donne in gravidanza avvertono una carenza d'aria. Durante la gravidanza, a causa dell'aumento dei livelli ematici di cortisolo e progesterone, il livello di immunità diminuisce, il che contribuisce allo sviluppo della polmonite, in particolare nei trimestri II e III.

Cause di polmonite nelle donne in gravidanza

L'infiammazione dei polmoni nelle donne in gravidanza provoca principalmente pneumococco. La causa della polmonite virale nelle donne in gravidanza è spesso influenza, parainfluenza, adenovirus e virus della varicella. Spesso, la malattia si sviluppa a seguito di una combinazione di pneumococco, virus, bacillo emofilo e streptococco aureo. È più probabile che si verifichi una polmonite basata sull'immunità ridotta nelle donne in gravidanza con infezione da HIV. La causa della polmonite in essi è pneumococco, pneumocystis o Pseudomonas aeruginosa.

L'agente causale della polmonite può penetrare i dipartimenti respiratori dei polmoni in modo esogeno ed endogeno. L'infezione esterna è caratteristica di virus respiratori, clamidia, micoplasmi, legionella, alcuni tipi di pneumococchi altamente virulenti, stafilococchi e streptococchi. Entrano nei polmoni con aria inalata o mediante microaspirazione del muco, seminata con un agente patogeno, dal rinofaringe e dall'orofaringe. La via endogena è caratteristica di Klebsiella, flora coccale, protea, Pseudomonas aeruginosa e intestinale.

Diagnosi di polmonite

La polmonite nelle donne in gravidanza si manifesta con i seguenti sintomi generali:

  • esordio acuto della malattia;
  • febbre a 38 ° C e oltre;
  • intossicazione;
  • dispnea.

I pazienti lamentano tosse secca o umida, dolore toracico, emottisi. Alla palpazione, si nota un aumento del tremore della voce. Durante le percussioni, i medici determinano l'ottusità del suono delle percussioni sulle parti dei polmoni interessate dal processo infiammatorio. L'auscultazione si sente respiro indebolito o aspro, rantoli o crepitio sonori gorgoglianti. A volte il quadro clinico della polmonite in donne in gravidanza con una lesione polmonare focale limitata può manifestarsi con sintomi cancellati e procedere sotto le sembianze di una malattia respiratoria acuta.

Particolarmente sfavorevole è la polmonite nelle donne in gravidanza a causa di un'infezione virale. I pazienti sono preoccupati per la grave mancanza di respiro e tosse, dolore toracico. Hanno emottisi, febbre, grave insufficienza respiratoria e sviluppo di sindrome da distress respiratorio. Nell'analisi del sangue viene determinato un aumento del contenuto di linfociti, un aumento della velocità di eritrosedimentazione. Per confermare la natura virale della polmonite, i medici dell'ospedale Yusupov eseguono la microscopia elettronica o usano il metodo di reazione a catena della polimerasi.

Il volume delle lesioni polmonari viene determinato mediante radiografia del torace in due proiezioni. Durante l'esame viene utilizzato un grembiule protettivo di piombo. Per chiarire la localizzazione della lesione e la struttura dei polmoni, viene eseguita la tomografia computerizzata a spirale. L'ecografia dei polmoni consente di chiarire la posizione e determinare il volume del versamento pleurico.

L'agente causale viene rilevato mediante microscopia espettorata. Dopo aver seminato il materiale su un mezzo nutritivo, viene determinata la sensibilità dei microrganismi agli antibiotici. Al fine di determinare le condizioni generali del corpo, viene eseguito un esame del sangue clinico e biochimico, viene creato un coagulogramma per le donne in gravidanza, vengono determinati l'equilibrio acido-base e i gas nel sangue arterioso.

Trattamento della polmonite in donne in gravidanza

Il trattamento della polmonite nelle donne in gravidanza viene effettuato in una clinica terapeutica. I medici prescrivono antibiotici entro e non oltre quattro ore dalla diagnosi. La scelta dell'antibiotico si basa sulla sua probabile efficacia nel trattamento della polmonite. I pneumologi dell'ospedale Yusupov tengono conto della gravità del decorso e del sospetto patogeno, nonché della comprovata sicurezza dell'uso del farmaco antibatterico durante la gravidanza.

Gli antibiotici beta-lattamici (penicilline, carbapenemi, cefalosporine, monobactam) hanno un buon profilo di sicurezza. Passano liberamente attraverso la placenta, penetrano nel latte materno. I macrolidi penetrano male nella placenta, la loro concentrazione nel sangue del feto non supera il 6% della concentrazione nel sangue della madre. La spiramicina è considerata l'antibiotico più efficace e sicuro durante la gravidanza..

Nella polmonite grave nelle donne in gravidanza, in caso di rilevazione di beta-lattamici resistenti a streptococchi e stafilococchi, vengono utilizzati glicopeptidi e ossazolidinoni. Durante la gravidanza, gli antibiotici della classe fluorochinolone, tetracicline e cotrimoxazolo sono controindicati. Dei farmaci antivirali nelle donne in gravidanza, l'oseltamivir è usato per la polmonite post-influenza e l'aciclovir per lo sviluppo della polmonite in presenza di varicella. Con la polmonite micotica, si preferisce l'amfotericina. Il trattamento della polmonite durante la gravidanza nel 2o trimestre viene effettuato in una clinica terapeutica.

Per fermare una fastidiosa tosse improduttiva, vengono prescritti farmaci antitosse (libexin, glauvent). Mucolitici, regolatori di farina (sciroppo di thermopsis, marshmallow, piantaggine) migliorano lo scarico dell'espettorato. Sono presi per via orale. Lazolvan è prescritto per inalazione tramite un nebulizzatore, viene somministrato per via endovenosa o si raccomanda di assumerlo per via orale. I beta-2 agonisti (ventolina) sono ripristinati pervietà bronchiale. L'ossigenoterapia viene eseguita attraverso una cannula nasale o una maschera facciale. Con l'inefficacia della ventilazione polmonare esterna o lo sviluppo della sindrome da distress respiratorio acuto, le donne in gravidanza vengono trasferite alla ventilazione polmonare artificiale.

Tattiche di gestione per le donne in gravidanza con polmonite

La polmonite non è una controindicazione per ulteriori gestazioni. Nei casi più gravi della malattia, il problema viene risolto individualmente. Se la polmonite si sviluppa con influenza o altre infezioni virali all'inizio del primo trimestre, esiste un alto rischio di malformazioni congenite del feto. In questo caso, il problema del prolungamento della gravidanza viene deciso insieme ai ginecologi..

Con la polmonite alla vigilia del parto, il travaglio dovrebbe essere ritardato a causa della possibilità di aggravamento della malattia di base e delle complicazioni da essa causate. Ai pazienti vengono prescritti ginipral o brikanil. Se la gravidanza è prematura, il paziente viene iniettato per via endovenosa con una soluzione al 10% di solfato di magnesio per 200 ml di soluzione fisiologica di cloruro di sodio. Nella polmonite grave complicata da insufficienza respiratoria, una donna viene partorita.

Se il travaglio è iniziato sullo sfondo della polmonite, il parto conduce attraverso il canale del parto naturale, monitorando le condizioni della madre e del feto. Nel secondo stadio del parto, in presenza di un rischio di insufficienza respiratoria e cardiovascolare, viene eseguito un taglio cesareo. Secondo la testimonianza, viene eseguita l'estrazione del vuoto o vengono applicate pinze ostetriche. Come beneficio anestetico, vengono utilizzati metodi di anestesia regionale sullo sfondo del supporto respiratorio obbligatorio.

Le donne in gravidanza dovrebbero fare attenzione al loro stato di salute. Se si sospetta la polmonite, chiamare la clinica. Medici con esperienza nella gestione di donne in gravidanza con polmonite lavorano nell'ospedale di Yusupov.

Segni e sintomi di polmonite durante la gravidanza. Trattamento della polmonite durante la gravidanza. Le conseguenze della polmonite durante la gravidanza per una donna e un bambino

Nelle fasi successive, la polmonite è più pericolosa per la madre che per il bambino. Il problema è che nella fase iniziale, la malattia è molto simile a un comune raffreddore. Molte donne non vanno dai medici per un aiuto fino a quando la temperatura non raggiunge un punto critico. Il trattamento a casa con metodi alternativi di solito aggrava solo il processo patologico..

Cause di polmonite

La polmonite è un'infiammazione del tessuto polmonare. Molto spesso, ha un'origine infettiva. Pertanto, virus, funghi e batteri spesso diventano la principale causa di polmonite. Ad esempio, stafilococchi, pneumococchi, streptococchi, micoplasmi, funghi candida, virus respiratori e virus dell'influenza che entrano nel corpo attraverso le goccioline trasportate dall'aria possono causare polmonite. Con un'immunità debole, colpiscono il tratto respiratorio superiore, la mucosa bronchiale, il tessuto polmonare.

L'infiammazione dei polmoni è raramente primaria. Spesso la polmonite è una complicazione di un'altra malattia, che può essere l'ARVI (rinite, laringite, faringite, bronchite).

La probabilità di polmonite aumenta con l'esposizione a fattori provocatori. Questi includono:

  • cattive abitudini (fumo, alcol, droghe);
  • malattie polmonari croniche;
  • malattie endocrine;
  • condizioni di immunodeficienza;
  • insufficienza cardiaca;
  • interventi chirurgici eseguiti sul torace, cavità addominale;
  • posizione orizzontale prolungata.

Conoscenza essenziale della malattia

Per sua natura, la polmonite o la polmonite sono una malattia infettiva acuta che colpisce il tessuto polmonare e colpisce principalmente il sistema respiratorio, ma che ha un effetto dannoso su tutto il corpo.

Spesso questo disturbo ha una natura batterica e i batteri pneumococco e stafilococco sono considerati i suoi principali agenti patogeni. Oltre ai citati microrganismi, la polmonite durante la gravidanza e tutte le altre persone possono essere causate da streptococchi, legionella, emofilia o Escherichia coli, ecc..

Oltre all'origine batterica, la polmonite può essere di natura virale, cioè questa malattia può svilupparsi anche da un comune raffreddore. È per questo motivo che è così importante essere vigili e, come detto in precedenza, rispondere tempestivamente a qualsiasi manifestazione di malessere.

Dovresti anche capire che lo scenario più probabile per lo sviluppo della polmonite è una diminuzione delle funzioni protettive del corpo. Ciò suggerisce che la tua immunità deve essere rafforzata e durante la gravidanza cerca di non sovraccaricare troppo, evita inutili sforzi fisici, osserva la routine quotidiana, dormi sempre abbastanza, mangia correttamente, non si innervosisce e inoltre non si raffredda o si surriscalda.

Tempi particolarmente pericolosi sono i cosiddetti periodi di carenza vitaminica che si verificano in autunno e in primavera. In questo momento, aumenta la possibilità di ammalarsi, quindi è meglio evitare grandi folle e ha anche senso consultare il proprio medico sull'assunzione di complessi vitaminici che aumenteranno l'immunità e avranno un effetto positivo sulla gravidanza.

Sintomi della malattia nelle donne in gravidanza

I segni di polmonite dipendono dalla quantità di danno tissutale nei polmoni e dall'agente patogeno del processo infiammatorio.

Nonostante ciò, è possibile identificare i sintomi comuni di polmonite nelle donne in gravidanza:

  • segni di danno al sistema respiratorio (dolore toracico, tosse secca, passaggio di alcuni giorni dopo l'insorgenza della malattia in uno umido);
  • segni di disturbi respiratori (pallore, mancanza di respiro, cianosi del triangolo nasolabiale);
  • segni di intossicazione generale (mialgia, mal di testa, affaticamento, debolezza, febbre, brividi).

La polmonite nelle donne in posizione può verificarsi in qualsiasi momento e svilupparsi nel periodo postpartum. Molto spesso, la polmonite non trattata acquisisce un decorso sfavorevole dopo la nascita di un bambino.

Possibili conseguenze della polmonite durante la gravidanza

La polmonite durante la gravidanza è pericolosa sia per la donna incinta che per il feto. Il rischio maggiore per il feto si presenta se una donna ha sofferto di polmonite fino a 12 settimane di gravidanza. Durante il 1o trimestre, un processo patogeno nei polmoni della madre porta all'infezione della placenta. Le possibili conseguenze negative di questo fenomeno possono essere:

  • Il verificarsi di insufficienza placentare.
  • Arresto fetale (gravidanza congelata).
  • Infezione perinatale del feto.

Nella gravidanza successiva, la polmonite può provocare conseguenze negative per la madre, come:

  • Lo sviluppo di pleurite e meningite.
  • Insufficienza respiratoria acuta.
  • Edema polmonare.
  • Disturbi del sistema cardiovascolare.
  • Sepsi.
  • Alto rischio di morte per parto se la polmonite non era curata al momento del parto.

Per un bambino, le conseguenze negative della polmonite nella madre nel 2 ° o 3 ° trimestre di gravidanza possono essere:

  • Morte fetale intrauterina fino a 30 settimane di gravidanza.
  • Polmonite congenita.
  • Ipossia del feto, che influenza negativamente l'ulteriore sviluppo intellettuale del bambino.
  • Anomalie fisiche.
  • Ritardo nella crescita intrauterina.
  • Ritardo mentale.
  • Una tosse soffocante provoca una grave tensione muscolare negli organi genitali femminili interni - esiste il pericolo di parto prematuro (l'imperfezione del sistema respiratorio di un bambino prematuro richiede l'uso della ventilazione meccanica).
  • Insufficienza polmonare congenita.
  • Sviluppo della cancrena.
  • Malattia del muscolo cardiaco congenito.
  • Avvelenamento del sangue.
  • Anemia fetale acuta.
  • Immunità debole, predisposizione alle malattie respiratorie.
  • Carenza di peso corporeo in un bambino.
  • Intossicazione del corpo del bambino.
  • Shock tossico infettivo nei primi giorni di vita in un bambino sullo sfondo della madre che assume antibiotici.
  • La morte di un bambino nelle prime settimane dopo la nascita.

Diagnosi della malattia

L'infiammazione dei polmoni può essere sospettata notando i sintomi della polmonite nelle donne in gravidanza (tosse, rapido sviluppo della febbre).

La diagnosi è confermata dopo:

  • esame microscopico di espettorato prelevato da un paziente malato, con colorazione di Gram;
  • coltura dell'espettorato su vari mezzi nutritivi;
  • analisi generali e biochimiche del sangue;
  • studi sui gas nel sangue.

Un altro metodo per diagnosticare la polmonite è la radiografia del torace. Vale la pena notare che le radiazioni possono influenzare negativamente il feto. Essendo venuto dal radiologo, devi assolutamente avvertirlo della gravidanza. Per proteggere il bambino, emetterà uno schermo di metallo speciale che non consente le radiazioni.

Complicanze per il feto

Se la malattia si è sviluppata nel primo trimestre, potrebbero esserci conseguenze per la differenziazione dei tessuti fetali. Il danno è associato non solo alla polmonite stessa, ma anche all'uso di antibiotici. Sfortunatamente, abbastanza spesso in questo momento a causa di polmonite si verificano aborti spontanei e aborti spontanei.

Se la malattia si sviluppa quando gli organi fetali sono già formati, è possibile la nascita prematura. Succede anche che un bambino sia nato in tempo, ma con un peso ridotto.

Se la madre è ammalata di polmonite durante il parto, l'allattamento al seno non è possibile. Ciò influisce anche sulla salute del bambino che non riceve così tanto gli anticorpi di cui ha bisogno con il latte materno.

Trattamento della polmonite in donne in gravidanza

I rappresentanti del gentil sesso, in attesa di un bambino e affetti da polmonite, dovrebbero ricevere il primo soccorso dai medici locali. Nelle forme gravi della malattia, sono coinvolti anche altri specialisti, inclusi i pneumologi.

Le donne in gravidanza possono essere curate a casa in diverse condizioni. In primo luogo, non dovrebbero avere malattie croniche. In secondo luogo, la polmonite dovrebbe essere caratterizzata da un decorso lieve. In terzo luogo, il gentil sesso dovrebbe essere fornito con cure adeguate e supervisione medica quotidiana.

Se le condizioni di cui sopra non sono soddisfatte, il trattamento della polmonite nelle donne in gravidanza deve essere effettuato in ospedale.

Nella prima metà della "posizione interessante", i pazienti vengono identificati negli ospedali con un profilo terapeutico e dopo la 22a settimana di gravidanza - negli ospedali ostetrici.

Nei casi più gravi della malattia, le donne sono ricoverate in ospedale in terapia intensiva (unità di terapia intensiva). I pazienti devono essere osservati non solo da un terapeuta (pneumologo), ma anche da un ostetrico-ginecologo che monitora il corso della gravidanza e valuta le condizioni del feto.

La polmonite incompleta non può essere un'indicazione per l'interruzione della gravidanza. È controindicato, in quanto può causare un deterioramento delle condizioni di una donna incinta. Anche questa malattia non richiede una nascita precoce..

Con la polmonite, i medici prescrivono antibiotici. Si possono distinguere le seguenti caratteristiche della terapia antibiotica:

  • il farmaco viene selezionato in base all'effetto sul feto;
  • il volume e la natura della terapia antibiotica sono determinati dal medico curante sulla base della gravità della polmonite, delle caratteristiche dell'infezione, della presenza di patologie concomitanti;
  • il farmaco viene prescritto dopo aver stabilito una diagnosi clinica;
  • il medico prescrive un antibiotico in dosi terapeutiche indicando gli intervalli di tempo tra le dosi del farmaco;
  • 2 giorni dopo l'inizio del trattamento per la polmonite nelle donne in gravidanza, viene valutata l'efficacia clinica della terapia antibiotica. Con un risultato positivo, il trattamento viene continuato senza modificare il farmaco utilizzato. Se, a seguito della valutazione, si scopre che l'antibiotico non ha dato alcun effetto, allora è cambiato. In gravi condizioni, viene prescritta una combinazione di alcuni farmaci;
  • nella polmonite grave, l'antibiotico può essere somministrato per via endovenosa. 3-4 giorni dopo aver raggiunto un risultato stabile, passano alla somministrazione orale.

Se necessario, il medico curante può prescrivere immunostimolanti, terapia di disintossicazione, farmaci espettoranti e mucolitici, antistaminici, farmaci antinfiammatori non steroidei e steroidei.

Nella pratica medica, esiste una certa classificazione di polmonite, la patologia è divisa in base alla natura del decorso, al tipo di agente patogeno, alle caratteristiche della lesione del tessuto polmonare, alla durata della malattia e ad altri fattori e tipi.

Se classifichiamo la polmonite in base al grado di danno al tessuto polmonare, la gradazione sarà la seguente:

  1. Polmonite unilaterale - danno agli alveoli in uno dei polmoni (sinistro o destro).
  2. Bilaterale: danno al tessuto polmonare e formazione di focolai di infiammazione osservati in entrambi i polmoni.
  3. Frazionario: il processo infiammatorio è localizzato in uno o più lobi dell'organo respiratorio.
  4. Segmentale - i segmenti polmonari (uno o più contemporaneamente) sono soggetti a danni.
  5. Totale: il processo infiammatorio copre completamente uno o entrambi i lobi del polmone.
  6. Subtotale - differisce dal tipo precedente in quanto è presente un'isoletta (una piccola area) nella lesione del tessuto, dove non c'è infiammazione.

Parlando della natura e della struttura temporale del corso della patologia, la classificazione sarà la seguente:

  1. Polmonite acuta: la durata della malattia non supera i 30 giorni.
  2. Lunga durata: la polmonite non dura più di un mese, le cause possono variare.
  3. Stagnante: questa forma si sviluppa in pazienti con una storia gravata, ad esempio, quando si tratta di una predisposizione a malattie dell'apparato respiratorio o complicanze specifiche.

La polmonite può essere divisa in base alla gravità del decorso della malattia, ma qui tutto è semplice. Assegna una polmonite lieve, moderata, grave e atipica. Ma c'è una gradazione più complessa - dal tipo di agente patogeno, prendi in considerazione alcuni esempi:

  1. Rickettsial: l'agente causale è il genere dei batteri Rickettsia, il danno polmonare si verifica con la febbre Q. Oltre allo sviluppo tipico della polmonite, ci sono segni di tracheobronchite, il processo patologico inizialmente procede in forma acuta, i sintomi appaiono bruscamente, hanno un'intensità aumentata.
  2. Klebsiella - si sviluppa quando il corpo è colpito dai batteri Klebsiella pneumoniae, il cui habitat è il tratto gastrointestinale, la pelle e le mucose dei polmoni. La polmonite di questa specie è accompagnata da febbre, tosse grave, respiro corto, peggioramento delle condizioni generali.
  3. Elmintiasi - la causa dello sviluppo della polmonite è la sconfitta del corpo da parte di elminti, parassiti, tra i quali i più comuni sono i nematodi e i nematodi.

Polmonite durante la gravidanza

Tutto il contenuto di iLive è controllato da esperti medici per garantire la migliore accuratezza e coerenza possibile con i fatti..

Abbiamo regole rigorose per la scelta delle fonti di informazione e ci riferiamo solo a siti affidabili, istituti di ricerca accademica e, se possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi..

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri materiali sia impreciso, obsoleto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

La polmonite durante la gravidanza è una malattia infettiva acuta di eziologia prevalentemente batterica, caratterizzata da lesioni focali dei dipartimenti respiratori dei polmoni con presenza di essudazione intra-alveolare.

La polmonite nelle donne in gravidanza e nelle donne durante il parto - una patologia spesso riscontrata nella pratica ostetrica - rappresenta un grave pericolo per la madre e il bambino. Anche negli ultimi anni, questa malattia è una delle cause della mortalità materna in Ucraina. Mossa durante la gravidanza, la polmonite porta ad un aumento della frequenza della nascita pretermine, angoscia fetale, nascita di bambini con basso peso corporeo.

Il verificarsi, il decorso, l'esito della polmonite sono in gran parte determinati da due fattori: l'agente causale della malattia e lo stato del macroorganismo. Tuttavia, le possibilità di verifica eziologica della polmonite, specialmente nelle prime fasi della malattia, sono significativamente limitate. Allo stesso tempo, a seguito di ampi studi epidemiologici, è stato stabilito che con l'insorgenza di polmonite in determinate condizioni, viene rilevato un numero assolutamente specifico e piuttosto limitato di agenti patogeni. Ciò ha permesso di sviluppare una classificazione della polmonite, tenendo conto delle condizioni di infezione. Il suo utilizzo consente empiricamente, di ottenere i risultati di studi batteriologici, la terapia antibiotica iniziale razionale.

Cause di polmonite in gravidanza

Tra le malattie concomitanti croniche, le malattie polmonari ostruttive croniche, le bronchiectasie, la cifoscoliosi, il diabete mellito, i difetti cardiaci gravi, l'insufficienza cardiaca congestizia, le malattie / condizioni di immunodeficienza, comprese quelle iatrogene (terapia a lungo termine con glucocorticosteroidi e immunosoppressori) hanno gli effetti più avversi sulla polmonite durante la gravidanza. eccetera.).

Fattori che aumentano la virulenza dei microrganismi (che porta alla resistenza agli antibiotici), aumentano il rischio di aspirazione, colonizzazione patologica del tratto respiratorio superiore, influenzano negativamente le difese del corpo, cioè i fattori modificanti includono: riposo a letto, specialmente quando si è sdraiati sulla schiena, interruzione della gravidanza o parto, operazioni sugli organi pelvici, cavità addominale, torace, permanenza prolungata nell'unità di terapia intensiva e unità di terapia intensiva (ICU), ventilazione meccanica, tracheostomia, coscienza compromessa, terapia con beta-lattame o altri antibiotici ad ampio spettro, effettuati durante negli ultimi tre mesi, fumo, alcolismo, stress psico-emotivo.

Trattamento della polmonite durante la gravidanza

La polmonite è una patologia polmonare difficile, che se il trattamento prematuro e la terapia inadeguata rappresentano un pericolo per qualsiasi persona. Inoltre, questa malattia comporta un rischio per una donna incinta e il feto. Il nostro articolo ti dirà per quanto tempo la polmonite durante la gravidanza sarà pericolosa per il bambino e a che ora per la madre, quali sono le caratteristiche del suo trattamento.

  • Rischio di polmonite e sintomi
  • Diagnosi di polmonite in donne in gravidanza e regime
  • Metodi di medicina tradizionale
  • Prevenzione

Caratteristiche del decorso della malattia durante la gravidanza e possibili complicanze

Le donne in gravidanza diventano più sensibili alle malattie virali, che si verificano in un contesto di ridotta immunità. Le statistiche mediche dicono che il rischio di sviluppare la polmonite durante l'attesa di un bambino aumenta del 50%. A complicare la situazione è che la malattia in questo periodo è molto più complicata a causa delle caratteristiche naturali di questo tempo:

  • dal primo mese, la superficie dei polmoni, che è coinvolta nel processo respiratorio, diminuisce, l'intero sistema respiratorio cambia. Questo ha una connessione con la produzione di progesterone.,
  • le donne in attesa di un bambino aumentano la domanda di ossigeno del 35%,
  • a causa di un aumento dell'utero, il livello del diaframma aumenta, il che limita il movimento del respiro prodotto dai polmoni. Un aumento del carico sul sistema cardiovascolare,
  • la gravidanza corregge la composizione chimica del sangue, rendendo difficile la diagnosi della malattia in assenza di febbre.

L'infiammazione dei polmoni durante la gravidanza non è un indicatore della sua interruzione, poiché con un accesso tempestivo a uno specialista, è ben trattata.

Quando la malattia raggiunge poco prima della nascita, di solito i medici cercano di massimizzare il ritardo nell'aspetto del bambino. E quindi per evitare gli effetti delle tossine sul cuore della donna.

La polmonite nelle donne in gravidanza è pericolosa per le sue complicanze, che hanno un effetto dannoso non solo sulla donna, ma anche sul feto:

  • una malattia trasferita prima di 12 settimane è la più pericolosa per il feto. Attualmente, i microrganismi patogeni hanno un effetto negativo sul bambino, causano cambiamenti nel suo sviluppo, portano all'infezione della placenta, sviluppano insufficienza placentare e infezione perinatale,
  • una malattia che si sviluppa nel 2 ° e 3 ° trimestre non è pericolosa per il feto, ma minaccia complicazioni per la futura mamma e il rischio di parto prematuro,
  • aumenta il rischio di gravidanza prematura, specialmente se la temperatura supera i 39 gradi, a volte può essere necessaria una ventilazione artificiale,
  • il taglio cesareo non migliora la funzione respiratoria,
  • la polmonite incompleta al momento del parto, dopo il parto, non allevia le condizioni della donna, acquisisce un decorso patologico e spesso porta alla morte della donna durante il parto.

Con una terapia prematura, la polmonite può avere un effetto negativo sul feto, provocare lo sviluppo di varie patologie tissutali, il rischio di una gravidanza persa, un parto prematuro e un peso ridotto in una gravidanza a termine.

Rischio di polmonite e sintomi

Naturalmente, la polmonite può svilupparsi durante la gravidanza in qualsiasi donna, poiché ha la tendenza a sviluppare la polmonite dopo una malattia ARD, che è facile ammalarsi. Tuttavia, questa malattia si sviluppa più spesso in:

  1. Infezione da HIV.
  2. Le donne con diabete.
  3. Nelle malattie croniche del cuore e dei polmoni.
  4. Le donne che assumono contraccettivi ormonali per lungo tempo.
  5. Donne con lesioni al torace.
  6. Nel 3o trimestre di gravidanza.
  7. Incinta di 30-40 anni.
  8. anemico.
  9. Candida infetta da funghi, stafilococco.
  10. Persone che si sono rivolte al miele in ritardo. Aiuto.

L'infiammazione dei polmoni che si sviluppa nelle donne in gravidanza può avere diversi sintomi non solo nell'intensità dei sintomi, ma anche nella velocità della malattia. I seguenti sono i segni classici della malattia:

  • tosse,
  • aumento della temperatura,
  • febbre,
  • brividi,
  • fatica,
  • fiato corto.

Le donne in gravidanza mostrano spesso sintomi sfocati della malattia. Per non confondere la polmonite con un'altra patologia, è necessario consultare un medico il prima possibile.

Diagnosi di polmonite in donne in gravidanza e regime

Se una donna incinta tossisce, febbre, febbre, il medico di solito inizia a sospettare la polmonite e prescrive le seguenti misure diagnostiche:

  • analisi generale delle urine,
  • analisi biochimica delle urine,
  • serbatoio. cultura dell'espettorato,
  • ossimetria,
  • coagulogram,
  • radiografia del torace.

Naturalmente, la radiografia, che mostrerà uno schema polmonare durante la gravidanza, è una misura indesiderabile che ha un effetto negativo sul feto. Per evitare lo sviluppo della patologia, è necessario avvertire il radiologo della gravidanza, distribuirà uno speciale grembiule o uno schermo che proteggerà il bambino e non farà entrare le radiazioni.

Una condizione importante per un rapido recupero è un regime basato su:

  • aumento dell'assunzione di liquidi. Per fare questo, è meglio prendere bevande alla frutta, composte, tè con lamponi, brodo di rosa canina, acqua minerale alcalina che non piacciono ai virus,
  • la pulizia quotidiana a umido, la ventilazione, l'umidificazione aiuteranno ad alleviare la respirazione di una donna,
  • il riposo a letto è necessario solo a temperatura corporea elevata, dopo aver alleviato la condizione, si raccomandano passeggiate tranquille all'aria aperta, che sono importanti per una migliore ventilazione dei polmoni.

Trattamento della polmonite durante la gravidanza

Le moderne misure diagnostiche e un trattamento adeguato consentiranno al feto di evitare patologie. Le azioni terapeutiche dovrebbero essere complete ed eseguite in un ospedale dove ci sarà un monitoraggio continuo della donna e del nascituro. Fino a 22 settimane, la futura mamma è di solito nel solito reparto e dopo 22 in ostetricia.

Il trattamento della polmonite è impossibile senza l'uso di antibiotici, che vengono selezionati individualmente in base alle condizioni della donna e al tipo di agente patogeno. In genere, alle donne vengono prescritti farmaci a base di penicillina, ad esempio l'amoxicillina.

Con intolleranza a questo gruppo o con un decorso più complicato della malattia, si consiglia di assumere macrolidi, ad esempio l'azitromicina. Con un corso complicato, vengono utilizzate cefalosporine, ad esempio il ceftriaxone. Di solito, la terapia antibiotica viene prescritta prima del risultato del serbatoio. cultura dell'espettorato. Dopo aver ricevuto i dati, è necessario effettuare una correzione del trattamento.

  1. Gli espettoranti assottigliano l'espettorato e ne promuovono l'escrezione. Di solito, il medico consiglia di assumere Lazolvan, Ambrobene, ACC.
  2. I broncodilatatori sono prescritti per facilitare la respirazione, alleviare la mancanza di respiro e una migliore secrezione dell'espettorato, molto spesso usano Berodual.
  3. I preparati multivitaminici aiuteranno a sostenere il corpo di una donna e forniranno le vitamine e i minerali necessari.
  4. Per evitare l'infezione intrauterina, viene prescritta un'immunoglobulina umana, dopo la sua tripla somministrazione endovenosa, si raccomandano supposte rettali con interferone.
  5. Per alleviare il gonfiore ed evitare una reazione allergica agli antibiotici, vengono prescritti antistaminici, ad esempio Zirtek, Zodak.
  6. Per la prevenzione dell'insufficienza placentare, si consiglia l'uso di Riboxin, Actovegin..

Il trattamento della polmonite durante la gravidanza dovrebbe essere completo e comprendere le seguenti misure:

le inalazioni con un nebulizzatore sono consigliate dopo aver rilevato la temperatura e alleviato le condizioni generali. Inoltre, aiuteranno a consegnare i farmaci direttamente al fuoco infiammatorio, evitando di entrare nel flusso sanguigno e effetti negativi sul feto.

Per inalazione, puoi usare farmaci broncodilatatori, dimagranti e antinfiammatori,

  • l'elettroforesi aiuterà a velocizzare il recupero,
  • massaggio raccomandato per una migliore espettorazione,
  • gli intonaci di senape sono prescritti dopo che la temperatura cessa di raggiungere livelli elevati,
  • la ginnastica respiratoria contribuisce all'istituzione della funzione di drenaggio dei polmoni,
  • esercizi di fisioterapia selezionati sulla base delle condizioni di una donna aiuteranno ad eliminare il ristagno.
  • Metodi di medicina tradizionale

    La medicina tradizionale aiuterà il rapido recupero della futura mamma, tuttavia, dovrebbe essere eseguita solo in combinazione con metodi tradizionali e solo dopo aver consultato il medico curante. Le seguenti sono le ricette più efficaci:

    • in un bicchiere di latte caldo sciogliere 1 cucchiaio di burro, questo contribuisce a un migliore scarico dell'espettorato,
    • ½ tazza di uvetta macinare in un tritacarne, versare 1 tazza di acqua bollente, cuocere a fuoco lento per 10 minuti, filtrare e prendere tre volte prima dei pasti,
    • 1 tazza di foglie di aloe pre-pelate, 40 g di gemme di betulla, 60 g di foglie di puffino tritate, aggiungere 1 kg di miele, cuocere a fuoco lento per circa 15 minuti a bagnomaria.

    Prevenzione

    Come sapete, la malattia è più facile da prevenire che da curare in seguito, soprattutto durante le aspettative di un bambino. Il rispetto delle misure preventive di base aiuterà a evitare la comparsa di polmonite in un tempo così emozionante, tra cui:

    • prima di pianificare una gravidanza, è necessario sottoporsi a una vaccinazione contro l'influenza e lo pneumococco,
    • si raccomanda di osservare i metodi di igiene, il lavaggio frequente delle mani, il risciacquo del naso dopo aver visitato luoghi di grandi folle aiuteranno a evitare l'infezione da SARS,
    • durante la passeggiata si consiglia di vestirsi in base al tempo, cioè non dovrebbe essere né caldo né freddo,
    • quando compaiono i primi sintomi di un raffreddore, devi rimanere a casa e trattarlo accelerato,
    • una dieta equilibrata con abbastanza vitamine e proteine ​​aiuterà a sostenere il corpo durante la gravidanza,
    • passeggiate quotidiane nella zona della foresta contribuiranno a rafforzare l'immunità,
    • l'attività fisica accettabile contribuisce a migliorare le condizioni di una donna,
    • visite regolari dal ginecologo.

    Contattare tempestivamente un medico al primo segno di raffreddore aiuterà una donna a evitare lo sviluppo di polmonite, così pericolosa per una futura madre e il suo bambino.

    Polmonite durante la gravidanza

    L'infiammazione dei polmoni è una malattia che rappresenta una minaccia per la vita. La polmonite durante la gravidanza è doppiamente pericolosa. Può danneggiare in modo significativo la salute della madre e del nascituro, anche portare alla morte. Pertanto, se si verificano i primi sintomi di una condizione patologica, consultare uno specialista.

    patogenesi

    La polmonite si sviluppa quando un'infezione entra nel corpo. I provocatori della malattia possono essere agenti virali, funghi, batteri (Klebsiella, pneumococchi e altri). L'infezione da agenti patogeni si verifica da goccioline trasportate dall'aria. La malattia è di natura stagionale, si sviluppa quando fa freddo, quando il sistema immunitario non può resistere alle infezioni. Inoltre, durante la gravidanza, le difese del corpo sono indebolite.

    La polmonite si sviluppa raramente come una malattia indipendente. Di solito è una complicazione di un'altra malattia respiratoria. Ad esempio, FLU, rinite, bronchite.

    Fattori che provocano la polmonite:

    • la presenza di dipendenze (alcol e tossicodipendenza, fumo);
    • patologia polmonare cronica;
    • disturbi endocrini;
    • immunodeficienza;
    • insufficienza cardiaca;
    • intervento chirurgico, trauma al torace, peritoneo;
    • permanenza prolungata in posizione orizzontale (ad esempio, in pazienti in coma).

    Quanto sopra non causa la malattia, ma aumenta il rischio del suo sviluppo. Pertanto, è necessario monitorare attentamente la tua salute. Se si verificano sintomi di polmonite in donne in gravidanza, è necessario contattare immediatamente la clinica.

    Quadro clinico

    Il quadro clinico della condizione patologica si manifesta in diversi modi, a seconda del grado di danno e dell'agente patogeno. Tuttavia, si distinguono manifestazioni comuni negli adulti:

    • i polmoni sono doloranti;
    • tosse improduttiva che si bagna dopo alcuni giorni;
    • naso che cola, congestione nasale;
    • pallore del derma, cianosi del triangolo nasolabiale;
    • mancanza di respiro, mancanza di respiro;
    • leggera febbre, brividi;
    • dolore muscolare;
    • emicrania, affaticamento, debolezza generale.

    I segni di polmonite sono simili a quelli che si verificano con un raffreddore comune. Pertanto, le pazienti in gravidanza raramente prestano attenzione a loro e consultano un medico solo quando la patologia è passata in una forma grave.

    Misure diagnostiche

    Se c'è il sospetto di polmonite, il medico indirizza il paziente a diagnosticare:

    • esame del sangue;
    • lo studio della composizione gassosa del fluido sanguigno;
    • coltura di espettorato batterico;
    • ossimetria;
    • coagulogram;
    • radiografia.

    L'esposizione ai raggi X è indesiderabile durante la gestazione. Se, tuttavia, questo metodo di ricerca per la polmonite è necessario, è necessario informare il medico sulla gravidanza. Darà un grembiule speciale per coprire lo stomaco e proteggere il futuro bambino dagli effetti negativi dei raggi X..

    effetti

    La polmonite durante l'attesa del bambino è una minaccia per la madre e il bambino. Tuttavia, a causa delle condizioni patologiche, l'aborto non è necessario perché la malattia è curabile.

    Per la mamma

    Se la terapia con polmonite viene avviata in tempo, raramente si verificano effetti avversi. Quando il trattamento è prescritto nelle fasi avanzate dello sviluppo di una condizione patologica, sono possibili complicanze intrapolmonari ed extrapolmonari. I primi includono:

    • ascesso, cancrena;
    • rigonfiamento;
    • pleurite essudativa;
    • empiema della membrana pleurica;
    • insufficienza respiratoria;
    • sindrome ostruttiva bronchiale.


    Complicanze extrapolmonari della polmonite:

    • sepsi;
    • infiammazione delle membrane molli del midollo spinale e del cervello;
    • shock tossico infettivo;
    • DIC;
    • infiammazione dell'endocardio, miocardio.

    Nei casi più gravi, la polmonite può essere fatale..

    Per un bambino

    La polmonite è particolarmente pericolosa per l'embrione nel primo trimestre (fino a 12 settimane), quando sta appena iniziando a formarsi e svilupparsi. L'infiammazione dei polmoni della madre spesso porta ad aborto spontaneo o aborto spontaneo..

    Se la polmonite in una donna si sviluppa in un secondo momento, quando tutti gli organi del nascituro sono già formati, ciò può provocare una nascita prematura o la nascita di un bambino con peso insufficiente. Con la polmonite, dovrai abbandonare l'allattamento, perché i microrganismi patogeni possono penetrare nel corpo di un neonato con il latte materno. Inoltre, con la polmonite, vengono prescritti farmaci che influenzano negativamente la salute del bambino. Senza latte materno, il bambino non riceve gli elementi utili necessari, spesso si ammala.

    terapie

    Gravi conseguenze possono essere evitate se il trattamento viene iniziato nelle fasi iniziali della polmonite. Pertanto, una donna incinta, in caso di sintomi di raffreddore, dovrebbe contattare un istituto medico per la diagnosi. Se la diagnosi è confermata, la terapia con polmonite viene eseguita in ospedale o in condizioni acquisite in comunità..

    È possibile assumere antibiotici per la polmonite in donne in gravidanza

    Il trattamento della polmonite durante la gravidanza include l'assunzione di antibiotici. Solo un medico può scegliere farmaci che colpiscono il feto in misura minore. Caratteristiche della terapia antibiotica per la polmonite:

    • i farmaci antibatterici sono prescritti solo dopo una diagnosi accurata;
    • il dosaggio e la durata del trattamento sono determinati da uno specialista in base alla gravità della condizione patologica, al patogeno, alla presenza di malattie concomitanti;
    • quando si prescrivono antibiotici, è importante osservare l'intervallo tra le dosi;
    • due giorni dopo l'inizio della terapia antibiotica, viene eseguita una valutazione clinica dell'efficacia dei farmaci (se c'è una tendenza positiva, il regime di trattamento per la polmonite non cambia);
    • in casi avanzati (ad esempio, con una lesione bilaterale), viene prescritta la somministrazione simultanea di diversi farmaci;
    • in una forma grave di una condizione patologica, i farmaci vengono somministrati per via endovenosa, dopo 4-5 giorni il paziente viene trasferito in compresse.

    Le donne in gravidanza non devono automedicare. L'assunzione di farmaci deve essere concordata con il medico.

    Assunzione di farmaci per la polmonite

    Oltre ai farmaci antibatterici sono prescritti:

    • farmaci broncodilatatori: facilitano la respirazione, aiutano a rimuovere l'espettorato, eliminano la mancanza di respiro;
    • complessi di vitamine e minerali: ripristina l'immunità, arricchisce il corpo con elementi utili;
    • medicinali mucolitici ed espettoranti: diluire l'espettorato e promuoverne l'escrezione;
    • antistaminici: alleviano il gonfiore, prevengono le allergie agli antibiotici;
    • immunoglobulina: elimina il rischio di infezione intrauterina;
    • Riboxin, Actovegin: non danno luogo a insufficienza placentare.

    Il dosaggio esatto e la durata del trattamento sono determinati anche da uno specialista. È vietato prescrivere farmaci per la polmonite..

    Etnoscienza

    Oltre ai metodi conservativi, la polmonite può essere trattata con medicina alternativa. Ce ne sono un numero enorme, il più efficace:

    1. Sciogliere 1 cucchiaio in 300 ml. l burro. Prendere per via orale per una migliore scarica dell'espettorato.
    2. Macina mezzo bicchiere di uva passa in una mietitrebbia o tritacarne. Versare un bicchiere d'acqua, mettere a fuoco basso per dieci minuti. Bere 3 volte al giorno dopo i pasti.
    3. Mescola 1 tazza di foglie di aloe tritate, 40 grammi di gemme di betulla, 60 grammi di testa verde. Aggiungi 1 kg di miele naturale alla raccolta di farmaci. Conservare a bagnomaria per un quarto d'ora. Bere tre volte al giorno prima dei pasti.

    Le ricette popolari non possono sostituire il trattamento principale e alleviare la polmonite. Possono solo fermare i sintomi della polmonite. Qualsiasi metodo di terapia non convenzionale è concordato con il medico.

    previsione

    Con la polmonite nelle donne in gravidanza, il parto si verifica naturalmente. L'allattamento al seno è possibile solo dopo la normalizzazione.

    Se la malattia viene rilevata nelle prime fasi, la prognosi nella maggior parte dei casi è favorevole sia per la madre che per il bambino. Se la polmonite è gravemente innescata, durante il trattamento non seguire tutte le raccomandazioni e le prescrizioni del medico, la morte è possibile.

    Prevenzione della polmonite

    Misure preventive per prevenire lo sviluppo di polmonite:

    • prima della gravidanza vengono vaccinati contro l'influenza e lo pneumococco;
    • lavarsi le mani, trattare il naso con disinfettanti dopo essere stati in luoghi con una grande folla di persone;
    • vestirsi in base al tempo per non diventare freddo o surriscaldato;
    • trattare tempestivamente disturbi concomitanti;
    • mangiare razionalmente, gli alimenti dovrebbero contenere una grande quantità di vitamine e proteine;
    • più spesso camminare all'aria aperta, preferibilmente in una foresta di conifere;
    • esercizio quotidiano moderata attività fisica;
    • visitare regolarmente l'ufficio dell'ostetrico-ginecologo;
    • rifiutare da cattive abitudini;
    • non sdraiarsi per molto tempo.

    La polmonite è più facile da prevenire che da trattare a lungo. Soprattutto in attesa di un bambino.

    Up