logo

La gravidanza è un test serio per il corpo femminile. Insieme a un senso di euforia dall'imminente maternità, il periodo di gestazione è associato a esperienze e stress. Ma la natura ha saggiamente dato alla futura madre nove mesi per prepararsi al parto e realizzare la responsabilità del bambino. Prepararsi fisicamente, mettere da parte la paura di dare alla luce e dare alla luce - una donna può e dovrebbe farlo avvicinandosi sistematicamente. Consigli pratici aiuteranno..

Sin dai primi giorni di gravidanza, un ginecologo condurrà la gravidanza. Lo sviluppo di una dieta, la possibilità di praticare sport o esercizi fisici dovrebbero essere discussi con uno specialista al fine di escludere lesioni e non danneggiare il feto. È importante che il ginecologo diventi "suo", la comunicazione deve essere riservata e le raccomandazioni non sono in dubbio.

Preparazione psicologica per il parto

La paura del parto, come qualsiasi altra, provoca il bloccaggio dei muscoli, che può danneggiare durante il parto. Certo, le paure della donna sono giustificate. Dolore durante il parto, rotture dei tessuti: tali pensieri non aggiungono gioia. È ancora più importante sottoporsi a un allenamento psicoprofilattico, che aiuterà a sopravvivere alle contrazioni e ai tentativi.

La gravidanza è associata a cambiamenti ormonali - qui ci sono sbalzi d'umore, uno stato depresso o, al contrario, un'euforia eccessiva. Una donna ha bisogno di configurarsi come uno strumento musicale e di calmarsi. Questo aiuterà:

  • Contattare solo con persone simpatiche, supporto per i propri cari. Partecipazione utile in gruppo. Questo può essere un corso di lezioni sulla componente fisiologica del parto, sul parto senza dolore. È ideale frequentare tali lezioni insieme a un partner, un futuro padre;
  • Musica piacevole e guardare film di un genere semplice - commedia, film per famiglie. Escludere film horror, thriller e ridurre al minimo la visione di cronache criminali;
  • Lettura della letteratura psicologica. Ma attenzione! Non è necessario leggere tutto, è meglio leggere recensioni, consultare un medico e scegliere uno o due libri su un determinato argomento: autocontrollo, stabilità psicologica, pensiero positivo;
  • L'autotraining è una parte importante della preparazione psicologica al parto. È importante farlo regolarmente, preferibilmente al mattino e prima di coricarsi. L'allenamento regolare insegnerà in pochi secondi a sbarazzarsi di uno stato di panico e mantenere l'equilibrio emotivo durante il travaglio, il travaglio e il travaglio. Un bagno caldo (non caldo!) Con l'aggiunta di infusi di erbe aiuterà a rilassarti prima dell'allenamento automatico..

Una donna deve rendersi conto che il parto è un'attività congiunta, lei e il bambino. È più difficile per un bambino. Secondo gli psicologi, una persona sperimenta il massimo stress nel momento in cui vede la luce per la prima volta dopo un accogliente "nido" nello stomaco di sua madre. Un grido indica indifferenza di fronte a un nuovo mondo. Se la futura mamma non lavora su se stessa, concentrarsi sul dolore e sulla paura durante il parto può impedire di "accendere" il naturale istinto materno "se solo il bambino stesse bene". Il parto è una vacanza, la felicità, l'evento più sorprendente della vita. Certo, non è abbastanza per capire, è più importante accettare e lasciare che questo pensiero ti attraversi. Se è difficile farlo da soli, è meglio seguire un corso di preparazione al parto.

È necessario studiare e comprendere il processo fisiologico della gravidanza e del parto. Non sapendo cosa sta succedendo con il corpo, è impossibile controllarlo. Libri e riviste aiuteranno. Anche in questo caso, è importante non "sporcare" la testa, escludere questioni di lettura dubbie, usare solo letteratura speciale. Con la giusta base teorica, è facile passare alla forma fisica..

Preparazione fisica per il travaglio e il parto

La base di un corpo fisicamente resistente è uno stile di vita attivo. La gravidanza non è un ostacolo alle normali attività, non è necessario "ibernare" passivamente sdraiato sul divano. Naturalmente, a condizione che la gravidanza proceda in modo sicuro. Con grave tossicosi, possibili patologie e con la minaccia di un aborto spontaneo, è necessario essere sotto la costante supervisione dei medici e, se necessario, sdraiarsi per la conservazione.

Devi camminare molto all'aria aperta, se è stato praticato l'indurimento prima della gravidanza, non fermarlo. Una moderata attività fisica non fa male, escluso:

  • Sollevamento pesi;
  • Correre e correre;
  • Ciclismo.

Nelle prime 13 settimane di gravidanza, mentre la placenta è in fase di formazione, è consigliabile ridurre al minimo l'esercizio fisico. Non escludere, ma le classi dovrebbero essere semplici, senza sovratensione.

È molto utile dedicarsi al nuoto e all'aerobica in acqua. Un argomento separato è lo yoga per le donne in gravidanza. Gli esercizi integrati rafforzano la massa muscolare, specialmente nella schiena, nel cavallo, aiutano a impostare il corpo prima del travaglio e del travaglio.

La "parte del leone" dell'esercizio fisico dovrebbe essere nell'allenamento dei muscoli del perineo e dell'utero. La nascita di un bambino senza lesioni alla nascita dipende dalla loro elasticità. L'allenamento di questi muscoli dovrebbe iniziare nel secondo trimestre di gravidanza. Uno dei più efficaci è l'esercizio di Kegel, in cui una donna comprime ed espande i muscoli della vagina. Si raccomanda di aumentare il numero di contrazioni ogni giorno. Un semplice esercizio è allargare le gambe e accovacciarsi il più profondamente possibile.

Inoltre, una donna deve imparare a controllare la respirazione durante il travaglio e il parto. Puoi fare esercizi di respirazione da solo, ma è consigliabile farlo sotto la supervisione di uno specialista nei corsi. Parliamo dell'allenamento della respirazione in modo più dettagliato..

Esercizi di respirazione

Perché una donna incinta ha bisogno di esercizi di respirazione? Aiuterà a ridurre o addirittura alleviare il dolore durante il parto, alleviare lo stress e ridurre l'aumento della frequenza cardiaca. Una corretta respirazione aiuterà a rimuovere il morsetto dei muscoli della vagina in modo che il bambino possa muoversi facilmente lungo il canale del parto.

Alcuni esercizi di base che puoi fare a casa:

  1. La respirazione simile a un cane riduce il dolore nelle contrazioni. La tecnica è semplice: devi respirare spesso, non profondamente, ma superficialmente.
  2. La respirazione "lenta" aiuterà ad alleviare il dolore e l'affaticamento durante il parto. Devi sdraiarti sul pavimento, mettere i cuscini sotto la testa e le ginocchia. Respiro profondo, due secondi di ritardo ed espirazione lenta attraverso la bocca. Allo stesso tempo, cerca di rilassare tutti i muscoli.
  3. È utile praticare la respirazione ritmica. Questo esercizio aiuta a mantenere il controllo e calmarsi. Per inalazione per 5 secondi, ritardo - per 2 secondi, espirare per 5 secondi. Esegui l'esercizio il più a lungo possibile, ma evita le vertigini.

L'alimentazione è un elemento importante della preparazione fisica per il parto.

È impossibile raggiungere la resistenza e un senso di salute senza una dieta equilibrata. Una dieta speciale per le donne in gravidanza significa alta nutrizione, un gran numero di micro e macro elementi. Il cibo a valore pieno è vitale per l'embrione, per la normale formazione della placenta e la preparazione delle ghiandole mammarie per l'allattamento. Naturalmente, i prodotti dovrebbero essere naturali, senza conservanti o additivi chimici. Una varietà di piatti e una bella porzione creeranno un buon umore.

Durante la gravidanza, devi bere una grande quantità di vitamine, che sono prescritte da un medico. Non è necessario "autoassegnarsi" e sperimentare integratori alimentari.

Idealmente, i pasti dovrebbero essere frequenti, ma di piccolo volume, attenersi a piccole porzioni. L'eccesso di cibo non deve essere permesso. Un organismo che sta già lavorando in modo intensivo, prendendosi cura di due già, semplicemente non può far fronte alla digestione del cibo in eccesso, e quindi è inevitabile la rottura dello stomaco e dell'intestino. Certo, se proprio lo desideri, una donna incinta può permettersi di mangiare alle tre del mattino. Potrebbe trattarsi di una piccola quantità di ricotta, tè al latte, kefir o un biscotto di piccole dimensioni. La cosa principale è l'equilibrio tra "piacevole e utile".

La consegna comoda e consapevole senza dolore è una realtà. Tutto dipende dalla donna in travaglio. Un adeguato allenamento fisico ed emotivo, l'armonia spirituale durante la gravidanza aiuteranno ad avvicinarsi al processo di nascita senza paura. Non oscurato dal dolore e dalla fatica, un felice momento di incontro con il bambino: cosa potrebbe esserci di più bello?

Attenzione! L'uso di medicinali e integratori alimentari, nonché l'uso di metodi terapeutici, è possibile solo con l'autorizzazione di un medico.

Preparare il corpo al parto

Preparazione al parto: petto, respirazione, muscoli intimi, stomaco

Natalya Aleshina giornalista, psicologa, esperta di genitorialità

La nascita di un bambino è un processo molto responsabile e, pertanto, richiede un'attenta preparazione. Quando ho chiesto a mia mamma se si stava preparando per il parto, mi ha raccontato come lei e mio padre mi hanno comprato una dote, un letto, un passeggino e altri oggetti essenziali. Mia madre ha scoperto che ha bisogno di allenare i suoi muscoli vaginali o preparare il seno per l'alimentazione dopo il parto.

In effetti, trent'anni fa le donne primordiali sapevano molto poco del parto e delle loro conseguenze. E i loro mariti - ancora meno. Le nostre madri hanno percepito il parto come qualcosa di terribile, ma necessario. Hanno sopportato le conseguenze indispensabili del parto, come la rottura del perineo, il dolore intenso e il trauma della nascita nel bambino, credendo che semplicemente non esistesse altro modo. Fortunatamente, molto è cambiato ultimamente. Non solo le future madri, ma anche i loro partner stanno sempre più pensando a come trasformare il parto in una vacanza che sarà ricordata per tutta la vita. Infatti, se ti prepari in anticipo, puoi eliminare o ridurre al minimo tutte le spiacevoli conseguenze del parto.

Durante la gravidanza e il parto, le metamorfosi colpiscono l'intero corpo della donna incinta. L'addome sta rapidamente aumentando di dimensioni e il seno si sta preparando a nutrire il bambino. Inoltre, la futura mamma dovrebbe imparare a controllare la respirazione e i muscoli intimi, quindi nulla rovinerà le vacanze di nascita di tuo figlio e ti aiuterà a recuperare rapidamente dopo il parto.

Ci prepariamo per il parto

Durante la gravidanza, non solo lo stomaco, ma anche il seno aumenta significativamente di dimensioni. La ghiandola mammaria è composta da 15-20 lobuli ghiandolari e massa muscolare. Ora il tuo seno si sta preparando per l'allattamento, i segmenti di latte stanno aumentando significativamente di dimensioni, a volte il colostro inizia a essere prodotto nelle donne nella fase intermedia o tardiva. Molto spesso, le giovani madri nei primi giorni dell'allattamento al seno incontrano una serie di difficoltà: il bambino rifiuta di allattare, i capezzoli si spezzano e fanno male, ecc. Per evitare questi problemi e stabilire rapidamente l'allattamento al seno, dovresti preparare il seno per l'alimentazione anche durante la gravidanza.

Qui, molto dipende dalle caratteristiche individuali della struttura del seno. In alcune donne, la forma del seno è ideale per l'allattamento. Ma, sfortunatamente, una tale cassa è abbastanza rara. Nelle madri moderne (primipare), si può osservare spesso un capezzolo piatto o invertito. In questo caso, è difficile per il bambino, e talvolta è semplicemente impossibile prenderlo con la bocca. Per aiutare il bambino a procurarsi il cibo, la madre dovrebbe preparare i capezzoli per l'alimentazione durante la gravidanza. Per fare questo, puoi indossare speciali cuscinetti che allungano il capezzolo o estrarlo con un tiralatte. Si consiglia di farlo dalla 20 alla 36a settimana di gravidanza. Dopo la 36a settimana, è meglio non stimolare il seno per non provocare un parto prematuro.

Per evitare crepe e dolori ai capezzoli durante l'alimentazione, è utile massaggiare il seno sotto una doccia a contrasto. I movimenti dovrebbero essere circolari e diretti dall'alto verso il basso, verso la metà del torace. Non è consigliabile lavare il capezzolo e l'areola con sapone, poiché asciugano la pelle e portano alla formazione di crepe. Dopo la doccia, è utile strofinare i capezzoli con un asciugamano da bagno. Inoltre, recentemente è apparso in vendita un olio speciale per preparare i capezzoli per l'alimentazione. Se si applica questo olio dopo la doccia dalla 30-36a settimana di gravidanza, questo aiuterà a prevenire lesioni ai capezzoli e dolore durante l'alimentazione.

Dopo la cessazione dell'allattamento, i lobuli ghiandolari diminuiscono e ritornano al loro stato originale. Solo in casi molto rari diventano anche leggermente più piccoli delle dimensioni prenatali. Ma il tessuto muscolare già durante la gravidanza sotto l'influenza del pesante peso del seno e una serie di fattori è ridotto e si indebolisce. È una mancanza di tessuto muscolare che provoca una riduzione e un rilassamento del seno dopo l'interruzione dell'allattamento. E, di regola, più grande è il torace, più è cascante, perché sono necessari più muscoli elastici per mantenerlo. La lattazione da sola non ha un effetto molto forte sul petto. Ma a volte le donne stesse si rovinano spontaneamente il seno. Ci sono alcune semplici regole che devi seguire per ridurre il rischio di lesioni al seno..

Innanzitutto, devi scegliere il reggiseno giusto. Già nella quinta sesta settimana di gravidanza, potresti aver bisogno di un reggiseno più grande. Ma oltre alle dimensioni, è necessario cambiare lo stile della biancheria intima. Durante la gravidanza, è meglio dare la preferenza ai modelli chiusi, senza pietre, su spalline larghe, con una chiusura regolabile e una schiena elastica che sostiene un seno. A proposito, durante l'alimentazione e nelle ultime settimane prima del parto, è consigliabile sostenere il torace tutto il giorno. Solo di notte, devi scegliere un modello più libero. In secondo luogo, è consigliabile abbandonare la decantazione manuale. Durante l'alimentazione, il bambino praticamente non danneggia il torace e non danneggia la ghiandola mammaria, e con il pompaggio manuale la donna allunga molto i muscoli, che poi raramente tornano al loro stato originale. Pertanto, per il pompaggio, è desiderabile utilizzare tiralatte che imitano i movimenti di suzione. E in terzo luogo, osservare le regole igieniche di base e fin dai primi giorni non consentire il ristagno del latte.

Muscoli intimi, esercizi di Kegel

I muscoli intimi o, in termini scientifici, perineale-coccige comprendono muscoli dello sfintere, input e muscoli interni della vagina. Più i muscoli sono flessibili, più facile e indolore è la nascita e minore è il rischio di rotture. Inoltre, i muscoli vaginali allenati normalizzano la circolazione sanguigna nelle parti inferiori della colonna vertebrale, prevenendo in tal modo lo sviluppo di emorroidi, riducono il dolore mestruale, proteggono dall'infiammazione delle appendici e un intero gruppo di malattie ginecologiche. Non puoi nemmeno immaginare come questi muscoli siano allungati e rilassati durante la gravidanza e, soprattutto, durante la nascita naturale! Grazie a muscoli vaginali allenati, il travaglio nelle donne orientali è abbastanza rapido e indolore e lo strappo o l'episiotomia del perineo sono estremamente rari, cosa che non si può dire degli europei. Inoltre, i muscoli vaginali allungati rendono difficile raggiungere l'orgasmo (sia maschio che femmina).

Il serio ginecologo Arnold Kegel ha sviluppato un serio programma per imbevimento (allenamento dei muscoli intimi). Ora i suoi esercizi sono inclusi nei programmi di molte scuole per gestanti. Prima di tutto, devi sentire cosa sono questi muscoli e come allenarli. Seduto in bagno, prova a ritardare la minzione più volte. Stringe i muscoli di input della vagina. Nel campo di come hai sentito questi muscoli, puoi allenarli non solo in bagno. Prova a spremere i muscoli in ingresso con la massima forza e mantenerli in tensione da dieci secondi a cinque minuti. Allo stesso tempo, cerca di respirare uniformemente e non trattenere il respiro. Esegui questo esercizio in diverse pose (sdraiato, seduto, in piedi) almeno 20 volte al giorno.

L'esercizio successivo consiste nel comprimere alternativamente i muscoli dello sfintere (nell'ano) e i muscoli vaginali in ingresso. Stringere i muscoli dello sfintere rapidamente e rilassarli altrettanto rapidamente. Quindi fai lo stesso con i muscoli vaginali. Ripeti questo esercizio 10-15 volte. Successivamente, puoi procedere all'allenamento simultaneo dei muscoli e della respirazione intimi. Espirare - trattenere il respiro - spremere i muscoli vaginali in ingresso - inspirare senza rilassare i muscoli - rilassare i muscoli - espirare. Ripeti gli esercizi con i muscoli dello sfintere. Questi esercizi sviluppano abilità che ti torneranno utili quando ci provi. Ti insegneranno come controllare i muscoli durante il parto. Entro la fine della gravidanza, sarà difficile eseguire questi esercizi. Questo perché tutti i tessuti molli intorno alla vagina si gonfiano, mentre il bambino esercita una pressione sul fondo. È naturale. E subito dopo il parto sarà difficile sentire questi muscoli. Ma questo non significa che siano irrimediabilmente scomparsi. Inizia a fare esercizi intimi e abbastanza rapidamente tutto tornerà alla normalità.

Pancia e colonna vertebrale

Per i prossimi nove mesi, il tuo stomaco diventerà la casa di un bambino. Crescerà con tuo figlio. Man mano che l'addome cresce, la futura madre ha un centro di gravità ridistribuito e vuole involontariamente inclinarsi in avanti, chinarsi e assumere una postura più comoda. Nonostante il fatto che lo stomaco cresca in avanti, mette molto stress alla colonna vertebrale. Se per te è diventato difficile indossare una pancia incinta, allora è il momento di prendersi cura della benda. È la benda che allevia il carico dalla parte bassa della schiena, regola il centro di gravità e facilita la futura madre il pesante fardello del proprio addome. I medici raccomandano di indossare una benda regolarmente, a partire dalla seconda metà della gravidanza (circa 28-30 settimane). Ma se una donna sente pesantezza, non è assolutamente necessario attendere la seconda metà della gravidanza: puoi indossare immediatamente un bendaggio, non appena diventa necessario. Assicurati di consultare un medico. Indipendentemente dallo stile della benda, deve essere indossato sdraiato. Quando una donna si alza, i muscoli sotto pressione dell'addome si allungano ed è desiderabile mantenerli nel loro stato originale. La benda non dovrebbe causare disagio, spremere i vasi sanguigni o esercitare troppa pressione sullo stomaco. Se la benda è dimensionata e indossata correttamente, la donna non dovrebbe sentirsi a disagio. Se, dopo aver rimosso la benda, rimangono strisce rosse sulla pelle o si desidera rimuovere costantemente la benda, si consiglia di passare a un modello più grande. Una benda correttamente selezionata è completamente innocua per il bambino e non gli impedisce di muoversi liberamente.

Speciali esercizi di rilassamento ti aiuteranno ad alleviare lo stress dalla colonna vertebrale. Mettiti in ginocchio, appoggiandoti sulle mani. Cerca di rilassare i muscoli della schiena (senza piegare la colonna vertebrale). Cerca di mantenere la testa, il collo e la colonna vertebrale in linea. Quindi piega delicatamente la colonna vertebrale verso l'alto ("dorso di gatto") e ritorna uniformemente alla posizione di partenza. Ripeti l'esercizio 5-10 volte. Quindi scuoti delicatamente i fianchi da un lato all'altro. Gira la testa e i fianchi a destra (come se volessi vedere la coda), quindi a sinistra. Ripeti questo esercizio 10 volte. Quindi combinare la curvatura della colonna vertebrale e il lieve ondeggiamento dei fianchi. Questo esercizio è particolarmente utile nell'ultimo trimestre di gravidanza. Aiuta il bambino a prendere una posizione "in avanti" rispetto alla curva frontale dell'addome, che è considerata la più favorevole per il parto..

Un altro fastidio di un addome in rapida espansione sono le smagliature. Gli esperti ritengono che l'elasticità della pelle sia un fattore ereditario. È sui geni, in primo luogo, quanto la tua pelle è soggetta a smagliature. Tuttavia, puoi combattere i tuoi geni con cosmetici moderni..

Fai un respiro profondo

Nella capacità di respirare correttamente sta la chiave per la salute e l'armonia della futura madre e figlio. Nei prossimi nove mesi e durante il parto dovrai respirare non solo per te stesso, ma anche per il tuo bambino. E lo stato del tuo bambino dipende da come sarà il tuo respiro (uniforme e calmo o frequente e intermittente). Se nella vita normale usiamo la respirazione superficiale (addominale), ora è molto importante imparare la respirazione toracica (diaframma). Metti una mano sullo stomaco e l'altra sul petto. Fai un breve respiro attraverso il naso, quindi un lungo respiro attraverso la bocca. Quindi fai un respiro profondo attraverso il naso ed espira a lungo attraverso la bocca. In questo caso, la mano sdraiata sullo stomaco non dovrebbe muoversi e la mano sdraiata sul petto dovrebbe alzarsi e cadere insieme al diaframma. Ripeti ogni esercizio 10 volte. È molto utile sedersi in una posizione comoda, chiudere gli occhi, rilassarsi e respirare profondamente. Alcuni minuti di tale respiro al giorno ti aiuteranno a calmarti e ad alleviare lo stress interno..

Inoltre, una corretta respirazione ti aiuterà a controllarti durante il parto e a ridurre il dolore durante le contrazioni. In ogni momento, in preparazione al parto, è stata prestata particolare attenzione alla corretta respirazione. Questa è un'antica tecnica di autoregolazione psicofisiologica. Esistono due tipi più semplici di antidolorifici..

Il primo tipo è la respirazione superficiale o, come viene anche chiamata, la respirazione simile a un cane. Prima dell'inizio del prossimo incontro, la donna respira uniformemente attraverso la bocca e man mano che l'incontro cresce, accelera la respirazione e al culmine è quasi superficiale, e quindi quando l'incontro cade, il respiro torna gradualmente alla normalità. Questo tipo di respirazione è molto conveniente durante il travaglio. Si ritiene che tale respiro accorcia le contrazioni, allevia il dolore e contribuisce a un'apertura più completa della cervice. Di norma, negli ospedali di maternità, le ostetriche raccomandano di respirare esattamente "come un cane". E con i tentativi di respirare "come un cane" è impossibile. Quindi rimane il secondo tipo di respirazione - con il suono del suono. Con questo tipo di respirazione, con l'inizio dell'incontro, viene fatto un respiro profondo attraverso la bocca e durante l'incontro, l'aria viene espirata lentamente e viene emesso un gemito gutturale.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Come prepararsi al parto: quali metodi, come partorire senza dolore, atteggiamento psicologico, foto

Tutte le donne incinte si preoccupano per la nascita imminente.

In questo articolo troverai le risposte alle tue domande più comuni: quali sono i preparativi per il parto? Consigli utili sul parto e cosa devi sapere?

La preparazione alla nascita è importante

Il processo di nascita è sempre stressante, specialmente per le donne primipare. Lo stress influenza il tempo del travaglio, la comparsa di complicanze: lesioni e rotture del canale del parto, ostruzione del feto a causa di forti contrazioni uterine.

Il tuo stato sicuro e rilassato contribuisce a un parto facile e veloce con complicazioni e dolore minimi.

Presta attenzione ai metodi di preparazione disponibili a partire dalle 33-34 settimane di gravidanza, ed è meglio studiare questo problema nel secondo trimestre, imparare il processo del parto e come prepararli, come scegliere un ospedale e cosa portare con te.

Metodi di preparazione alla nascita

  • Grentley Dick-Reed e la sua teoria del parto naturale
  • Formazione domestica
  • Rilassamento
  • Metodo Ferdinand Lamaz
  • Frederick Leboye - “parto dolce”
  • Nascita orgasmica
  • Corsi di addestramento alla maternità

Grentley Dick-Reed - Teoria del parto naturale

L'ostetrico-ginecologo afferma che il parto è associato alla paura, se la futura mamma sperimenta la paura, la nascita naturale diventa innaturale ed è accompagnata da dolori lancinanti.

Dick Reed ha concluso che il rilassamento muscolare aiuta a sopprimere lo stress emotivo e un'uscita più rapida del feto attraverso il canale del parto. Il tuo compito iniziale è comprendere il parto e la capacità di rilassarsi, è meglio iniziare dal primo trimestre.

Formazione domestica

Gli specialisti medici russi hanno creato corsi di preparazione commerciale per il parto, specialmente nelle grandi città. Nel gruppo sono ammesse da cinque a sei coppie sposate; il corso dura quattro lezioni.

La lezione iniziale è volta a: studiare la struttura degli organi pelvici e la loro riproduzione, il processo del parto, il dispositivo per lo sviluppo di vari dolori durante il parto.

La prossima lezione è lo studio del primo stadio del lavoro. Imparerai la fisiologia delle contrazioni e come dovresti comportarti durante il parto. Ti viene insegnato a respirare correttamente - questo aiuta ad aumentare l'ossigeno, a rilassare e ridurre il dolore - tra contrazioni della respirazione profonda e superficiale nel tempo. Scarico psico-emotivo, massaggi, tattiche di rilassamento. Le abilità dovrebbero essere affinate in casa all'automatismo, attirare non solo tuo marito, ma tutta la tua famiglia a volontà.

La tua terza lezione è dedicata allo studio dei periodi successivi. La futura mamma imparerà a conoscere la respirazione fluttuante, le possibili posture per i tentativi di facilitare l'espulsione del feto e ridurre i sintomi del dolore. E nella quarta lezione avrà luogo il consolidamento materiale. Ti parleranno delle regole esistenti in ospedale, di come le difficoltà possono aspettarti..

Rilassamento

Cosa può impedire il tuo relax?

  • luce troppo intensa
  • abbigliamento stretto, scarpe, gioielli, dentiere e lenti a contatto
  • bisogni naturali: servizi igienici, acqua, cibo
  • posa scomoda

Per cominciare, fai un respiro profondo ed espira profondamente. Senti ogni centimetro del tuo corpo, senti il ​​suo peso e la sua forma. Rilassa mentalmente ogni parte - dalle punte delle dita dei piedi alla corona della testa. Lascia andare tutti i tuoi pensieri, assumi qualsiasi suono ti raggiunga.

Fai un altro respiro profondo ed espira profondamente, senti la pesantezza di tutto il tuo corpo, il tuo respiro si congela e diventa uniforme, profondo.

Quando senti che è ora di uscire! Senti lo spazio intorno a te, dirigi lentamente la tua attenzione dalle dita dei piedi alla corona, fai un respiro profondo ed espira profondamente. Senti il ​​peso del tuo corpo, la sua forma, fai un respiro profondo ed espira profondamente. Puoi aprire gli occhi!

Si consiglia di trascorrere trenta minuti ogni giorno, per un completo senso di fiducia e sicurezza.

Metodo Ferdinand Lamaz

L'ostetrico-ginecologo ha fondato il metodo, preparandoti al parto attraverso la meditazione e il controllo della respirazione, la pratica quotidiana è importante sei settimane prima del previsto giorno di nascita.

Ferdinando ti offre diverse opzioni di relax:

  • Respirazione progressiva. A sua volta, rilassati e tendi i gruppi muscolari del tuo corpo, iniziando dalle gambe e finendo con il collo e il viso.
  • Il tocco di un partner provoca il rilassamento riflesso. Il tuo partner mette alternativamente le mani su varie parti del tuo corpo, le scuote e le accarezza, aggiungendo la frase: "riposati".
  • Concentrazione: contrazione sequenziale e rilassamento di diversi gruppi muscolari, ad esempio il piede sinistro e la mano destra).
  • Meditazione - fissazione mentale sull'immagine. Chiudi gli occhi, immagina un modo semplice: evoca una sensazione piacevole, un senso di sicurezza e sicurezza, crea un umore positivo. Puoi accendere la musica mentre ti rilassi in sottofondo, per migliorare la profondità della meditazione.
  • Il sistema respiratorio è una combinazione di una migliore fornitura di ossigeno, rilassamento e attivazione dell'immaginazione.
    • Pulizia: inspira completamente ed espira completamente durante il travaglio, come all'inizio e alla fine.
    • La respirazione lenta e abituale viene interrotta durante le contrazioni gravi e nella fase avanzata del travaglio.
    • Modificato: la respirazione abituale viene accelerata due volte al momento di forti contrazioni, difficili da controllare. Inoltre, con forti contrazioni, puoi usare la tecnica - la respirazione lungo lo schema - una serie di respirazione alterata ed espirazione lenta.
    • Trattenere il respiro: trattenere il respiro per cinque o sette secondi dopo l'inalazione, questa tecnica è adatta ai tentativi.
    • Con un'espirazione lenta - un'espirazione lenta dopo un normale respiro.

Frederick Leboye - “parto dolce”

La tecnica richiede di facilitare i fattori esterni per la nascita di un bambino: oscurare la luce, creare silenzio. Immediatamente, il cordone ombelicale non può essere tagliato, la transizione dovrebbe essere graduale, perché dopo quattro o cinque minuti l'aria viene dall'ambiente esterno al bambino. Il bambino dovrebbe essere posizionato sullo stomaco o sul petto della madre..

Il secondo stadio importante è l'acqua calda, e non le scale senz'anima e fredde. Dopo le procedure idriche e prima della dimissione, il bambino dovrebbe essere sempre con te.

Nascita orgasmica

È possibile? Nella tradizione cristiana, le ragazze sono cresciute con il pensiero durante il processo di nascita del dolore - questa è la tua prima associazione. Ferdinand Lamaz ha osservato nella sua pratica il piacere durante il parto. All'estero, in larga misura nei paesi dell'Est, viene praticata un'usanza di vecchia data: il tantrismo, che promuove il rapporto sessuale come divino, e il processo di nascita stesso, grazie a una preparazione speciale e un atteggiamento positivo, è accompagnato da piacere fisico e assenza di dolore.

Durante i tentativi si può provare piacere fisico, per questo è necessario esercitare i muscoli della vagina. Prima di ciò, dovresti consultare il tuo ostetrico-ginecologo con il tuo medico per eliminare il rischio. Tutti gli esercizi dovrebbero essere padroneggiati prima della gravidanza ed esclusi all'inizio del secondo trimestre, ad eccezione dell'esercizio preparatorio! Considera gli esercizi?

  • L'esercizio preparatorio è l'esercizio di Kegel, la tensione graduale e il forte rilassamento dei muscoli della vagina per dieci secondi, ripetere da dieci a quindici volte prima di riposare. Il complesso si ripete da tre a cinque volte al giorno.

Esercizio fisico

  • Inserisci la pallina più piccola alla profondità più piccola della vagina.
  • Posa in piedi: devi schiacciarlo, quindi da una posa sdraiata.
  • Complicando: la palla è più profonda, prova a cambiare la dimensione della palla con una più grande.
  • È necessario raggiungere un diametro di dieci centimetri, è possibile utilizzare un palloncino per comodità, quindi il tono muscolare era pronto per lo stretching durante il parto e il successivo rapido recupero.

Attività acquatiche

  • Per iniziare, prepara un bagno con una temperatura confortevole dell'acqua corporea, usa una soluzione medica invece dell'acqua, su raccomandazione di un medico.
  • Sdraiati sulla schiena - rilassati, allargando e piegando le ginocchia.
  • Muscoli vaginali bloccati, prova a spremere l'acqua.
  • Il tuo esercizio fallisce? - sforzare i glutei e l'addome inferiore.
  • Ripeti questo esercizio venticinque volte..
  • Quindi impariamo a disegnare e rilasciare l'acqua sollevando il bacino sopra il confine dell'acqua. Il compito dell'esercizio è rendere il tono muscolare della vagina più potente ed elastico.

Aprendo la vagina

  • Quando ti distendi sulla schiena, solleva e allarga le gambe, il bacino rispetto al pavimento, le braccia sul retro della parte bassa della schiena, appoggia la palla sui muscoli contratti dell'entrata nella vagina.
  • Quindi prova a stringere i muscoli antagonisti per far passare la palla all'interno..
  • All'inizio, puoi semplicemente rilassare i muscoli, tendendo contemporaneamente l'ano e lo stomaco.
  • Avendo raggiunto la padronanza - mentendo o in piedi, premendo la palla con la mano sui muscoli compressi dell'ingresso.

Come preparare la cervice per il parto

Cosa fare se la cervice non si apre abbastanza?

Ci sono contrazioni, il bambino cerca la luce, e io cosa sono? Perché il mio corpo impedisce il processo di nascita? La mia preparazione cervicale per il parto è sufficiente?

Le cause

Uno dei motivi è che il medico ha fretta, perché di solito la data di consegna è fissata una settimana prima rispetto alla realtà. Inizi a sperimentare e ad intensificare le complicazioni durante il parto, ad esempio una rivelazione insufficiente della cervice. Non vale la pena preoccuparsi, perché dare alla luce dalla trentottesima settimana alla quarantaduesima è normale. Sarai aiutato a rispettare le scadenze anche con l'aiuto della stimolazione del lavoro.

La seconda ragione è che una donna in travaglio non è pronta o non matura. Il parto può andare secondo uno scenario diverso, a differenza di quelli naturali, o non iniziare affatto.

Le tue condizioni fisiche personali e il tuo background ormonale influenzano la tua preparazione psicofisica al parto. Se sei in buone condizioni, allora non dovresti prepararti e preoccuparti, e se la tua salute è zoppa, dovresti preparare la cervice per il parto! Puoi iniziare dalla ventiquattresima settimana a volontà e su raccomandazione dal trentaduesimo.

Cosa cercare prima del parto

Affinché la tua attività lavorativa sia sicura e naturale, dovresti prestare attenzione a:

  • Attività fisica. L'aria fresca e un paio di chilometri ti gioveranno, anche a casa. Cerca di uscire nella natura, sii attivo dopo aver mangiato.
  • Fiducia nel personale medico. Conoscenza del processo del parto, opzioni di sviluppo - sei sovraccarico di responsabilità, il tuo compito non è solo quello di studiare il processo del parto, ma di prepararti psicologicamente, fidarti del personale medico - la tua energia è necessaria prima e dopo il parto. La tensione e l'eccitazione durante il parto aggraveranno sia te che il bambino. Rilascia i tuoi pensieri e sintonizzati sul tuo corpo!
  • Aggiungendo olio e pesce alla dieta. Semi di lino, cremosi, oliva... - influenzano bene l'elasticità dei tessuti. Puoi riempire l'insalata di olio e cuocere il pesce per alcuni giorni alla settimana, puoi anche aggiungere alghe.
  • Tè alle erbe. Il lampone influenza perfettamente il rilassamento della cervice, inizia a bere il tè dalla trentaseiesima settimana e fai attenzione, perché può causare travaglio. Collezione speciale: rosa canina, iperico, bruco, biancospino, motherwort, betulla, equiseto, mirtillo rosso, fragola.
  • Olio di enotera come enotera. Contiene acido gamma-linolenico, nel corpo si trasforma in prostaglandine. Aumentare l'elasticità dei tessuti, effetto antiossidante, riduce il rischio di ipertensione, previene i processi infiammatori, ripristina i livelli ormonali.
  • Piacere fisico e psicologico. Sì, la normale vita sessuale dopo la trentaseiesima settimana prepara la cervice, lo sperma la ammorbidisce.

Come prepararsi al parto senza dolore

Il processo di nascita è un momento tanto atteso e spaventoso. Tue madri, nonne e amiche sono il principale fattore nell'emergere di emozioni, paure e mancanza di fiducia in se stessi. La tua bacchetta magica è composta da:

  • Prontezza psicologica
  • Metodi Grentley Dick Reed, Ferdinand Lamase, Frederic Leboe
  • Conoscenza del processo di nascita e di tutto sulla preparazione al parto
  • Consultazione con un ostetrico-ginecologo

Preparazione psicologica per il parto

Come sintonizzarsi durante il parto

Il senso di paura è uno dei principali fattori che causano complicazioni durante il parto. Dall'infanzia, siamo circondati da informazioni - "parto = dolore", lo osserviamo nei film, nella letteratura, persino nei racconti dei bambini, nelle conversazioni di amici o nell'esperienza di una madre. Di conseguenza, la paura prende possesso di te prima del concepimento e ancor di più prima del parto.

In effetti, l'utero non ha recettori del dolore, tutti i nostri sentimenti e paure sono nella testa. Più ti preoccupi, più dolore sarà - la base dell'ipnoterapia.

È meglio iniziare la preparazione psicologica all'inizio della gravidanza, analizzando le tue paure sugli scaffali e superandole. Puoi fare tu stesso un allenamento psicologico, iniziare a studiare la sua struttura.

  • Conoscenza teoretica. Tutto su parto e preparazione al parto. Esplora possibili opzioni di consegna, metodi di ricerca, come e quando spingere, come respirare. Utilizzare materiali da fonti note e affidabili. Chiedi consiglio al tuo ostetrico / ginecologo. Più domande fai, più impari, le domande "stupide" sono particolarmente importanti!
  • Autotraining: auto allenamento quotidiano con un atteggiamento positivo. La tua fiducia, calma e determinazione generano fiducia e un esito positivo del parto.
  • Modellazione. Una donna sa molto di una donna, di come prevedere il futuro e cercare il peggio. Sintonizzati in modo positivo, accendi tutti i recettori della dopamina e, soprattutto, includi la tua fiducia nello spazio intorno a te e al tuo futuro personale medico.
  • Personale medico e fiducia. La piena fiducia genera riduzione dello stress: riduzione del dolore, il miglior risultato! Presta attenzione alla scelta del personale medico e del tuo ostetrico-ginecologo. Quindi l'ospedale, i metodi per alleviare il dolore di emergenza e il tipo di reparto di maternità.
  • L'idea del dolore. Il parto è un processo naturale da tempo immemorabile, non è un disastro, inizia a meditare e usa le pratiche di respirazione per la migliore preparazione psicologica.
  • Nascita del partenariato. I tuoi cari, Duola sono le persone di cui ti fidi. La loro presenza aumenta il comfort e la sicurezza durante il parto. Inizia a prepararti all'inizio della gravidanza sia psicologicamente che fisicamente. Durante il parto, potresti aver bisogno di massaggi e cambi di postura, oltre a una mano forte per il travaglio.

Uno psicologo può aiutarti se i tuoi pensieri sono caotici. Una clinica prenatale, un ospedale di maternità o un centro perinatale ti accoglieranno, ti supporteranno e saranno completamente gratuiti. Preparazione al parto: cosa devi sapere. Preparazione al parto: consigli utili.

Up