logo

La psoriasi e la gravidanza sono un argomento particolarmente emozionante. La psoriasi non è dannosa né per la madre né per il bambino, poiché la malattia non è contagiosa e non viene trasmessa attraverso il latte materno. In alcune donne, la psoriasi scompare completamente. È meglio rifiutare il trattamento e utilizzare solo cosmetici che alleviano il prurito e la pelle secca.

Considera le caratteristiche della psoriasi durante la gravidanza.

Come la gravidanza influisce sulla psoriasi

Psoriasi durante la gravidanza

Durante la gravidanza, si verificano cambiamenti ormonali nel corpo della donna che facilitano il decorso di alcune malattie e aggravano il decorso di altre.

Secondo le recensioni della maggior parte delle donne, durante la gravidanza, le eruzioni psoriasiche sono diminuite, la malattia ha iniziato a fluire più facilmente. Tuttavia, l'esacerbazione della psoriasi di solito inizia dopo la gravidanza..

Non ci sono dati su come i contraccettivi orali influenzano il decorso della psoriasi, qui puoi anche giudicare solo dalle recensioni, che sono divise approssimativamente a metà.

Come la psoriasi madre influisce sul bambino

La psoriasi è ereditata

Molte persone si chiedono: cosa minaccia la psoriasi durante la gravidanza? Non è pericoloso ammalarsi se non è una forma grave, ad esempio l'eritroderma psoriasico. In questo caso, solo il medico può prescrivere il trattamento necessario senza rischi per il bambino.

La psoriasi non è una malattia contagiosa, non viene trasmessa attraverso il latte materno o quando viene toccata..

Tuttavia, la malattia è ereditaria. Se solo la madre o solo il padre sono malati, il rischio di psoriasi in un bambino è dell'8-15%. Se entrambi i genitori sono malati - 50-60%.

Psoriasi durante la gravidanza: trattamento

Durante la gravidanza, fai attenzione due volte e leggi le istruzioni speciali per i farmaci.

In ogni caso, indipendentemente dal metodo scelto, monitora il tuo benessere e interrompi il trattamento per eventuali segni di deterioramento..

Pochi trattamenti per la psoriasi sono adatti se aspetti un bambino. E madri e medici raccomandano di interrompere completamente il trattamento durante questo periodo..

Prendi in considerazione strumenti che aiutano a ridurre i sintomi particolarmente spiacevoli: prurito, desquamazione e idratazione della pelle..

fototerapia

Dei metodi di fototerapia per la psoriasi durante la gravidanza, sono adatti solo ultravioletti a 311 nm. Il metodo non ha controindicazioni, perché non è necessario assumere droghe.

Per il trattamento della psoriasi della testa durante la gravidanza, è conveniente utilizzare una lampada da 311 nm per il trattamento della psoriasi. Per prima cosa devi rimuovere le squame e le croste dal cuoio capelluto: è conveniente farlo con uno shampoo contro la psoriasi, che non contiene ormoni. Quindi irradiare secondo le istruzioni. Sessioni a giorni alterni.

È severamente vietato utilizzare la terapia PUVA. I farmaci che vengono utilizzati con questo metodo hanno molti effetti collaterali..

Inoltre, è consigliabile trattare la psoriasi il più possibile prima della gravidanza. Per questo, il trattamento in un sanatorio è perfetto. La luce solare rimuove le eruzioni psoriasiche in 1-2 settimane, a seconda della gravità della malattia.

Trattamento con rimedi popolari

La medicina tradizionale non ha praticamente controindicazioni. Tuttavia, dovrebbero essere utilizzati solo dopo aver consultato un medico.

Gli oli essenziali sono particolarmente efficaci durante la gravidanza: aiutano a mettere i nervi in ​​ordine e migliorare l'umore, lenire.

L'olio essenziale di pino allevia l'infiammazione, stimola la circolazione sanguigna, anestetizza.

Il pepe nero (olio) stimola la circolazione sanguigna, allevia il dolore e gli spasmi dei vasi sanguigni.

Maggiori informazioni su altri metodi popolari nell'articolo "53 metodi popolari contro la psoriasi".

farmaci

Le compresse e le soluzioni per uso interno non devono essere utilizzate, solo in casi gravi di psoriasi e solo se il medico prescrive.

Unguenti e creme

I farmaci ormonali non possono essere utilizzati durante la gravidanza.

Dopo aver consultato il medico e con il suo controllo, puoi usare unguenti con una composizione naturale:

Crema Super Psori

  • unguento salicilico;
  • Unguento di Kartalin;
  • Crema Super Psori (presta attenzione al solido e all'olio naftalano nella composizione).

Il forum per il trattamento della psoriasi raccomanda di utilizzare metodi delicati di trattamento o di abbandonarli del tutto:

Revisione della psoriasi durante la gravidanza da parte di Sofi

Revisione della psoriasi durante la gravidanza da parte di Natalka

Revisione della psoriasi durante la gravidanza da parte di Lika

Revisione della psoriasi durante la gravidanza da parte di Olga

Revisione della psoriasi durante la gravidanza da parte di Aronka

risultati

La psoriasi è ereditata nell'8-15% dei casi se un solo genitore è malato.

Durante la gravidanza, le eruzioni cutanee psoriasiche sono spesso ridotte. Ma a volte peggiora nel primo trimestre, ma non preoccuparti. A metà della gravidanza, questo scompare e in alcuni casi le placche scompaiono completamente.

Durante la gravidanza, è necessario sospendere il trattamento. Consentito solo di utilizzare cosmetici che idratano la pelle e alleviano il prurito..

Inoltre, l'ultravioletto 311 nm può essere usato per trattare la psoriasi durante la gravidanza..

Rispondi a 4 domande e ottieni un trattamento personalizzato per la psoriasi

Ricevi istruzioni dettagliate, dieta e piano di trattamento!

Programma di psoriasi gratuito ed efficace!
Scegli il tuo social network preferito:

Caratteristiche del decorso e del trattamento della psoriasi durante la gravidanza

Una donna che ha un bambino ha grandi cambiamenti nel sistema immunitario e ormonale. È per questo motivo che le donne in gravidanza spesso soffrono di varie malattie associate al funzionamento compromesso di alcuni organi. A causa di tali condizioni, sopportare un feto può essere significativamente complicato. La psoriasi e la gravidanza non sono così rare allo stesso tempo. Di fronte a un tale malessere, le donne iniziano a porre domande su quanto sia pericolosa questa patologia e se sia dannosa per il nascituro.

Cause della psoriasi nelle donne in gravidanza

Se una donna ha una predisposizione allo sviluppo della psoriasi, è probabile che incontrerà questo problema durante la gravidanza. I seguenti fattori possono contribuire all'insorgenza della malattia:

  • Esperienze e stress costanti. Le future madri dovrebbero proteggersi da forti eccitazioni e tensione nervosa;
  • Fallimenti nell'intestino. Per evitare questo problema, è necessario monitorare attentamente il suo svuotamento tempestivo. In assenza di feci regolari, le tossine e le tossine iniziano ad accumularsi nel corpo di una donna;
  • Mancanza di vitamina D nel corpo: questa sostanza è responsabile della rigenerazione della pelle. Affinché il corpo lo produca nella giusta quantità, è necessario trascorrere abbastanza tempo al sole. Ecco perché le donne in gravidanza non dovrebbero rinunciare a camminare all'aria aperta nelle giornate calde;
  • Violazioni nel fegato L'organo interno aiuta a neutralizzare le tossine.

La psoriasi durante la gravidanza appare spesso sullo sfondo della malnutrizione. Un consumo eccessivo di cibi e piatti dannosi che sono saturi di grassi, spezie e zucchero, influisce negativamente sulla salute della futura mamma. Questo è uno dei motivi per cui per i pazienti con psoriasi, i medici scelgono un trattamento che prevede una dieta speciale. È costituito da prodotti vegetali che si distinguono per le loro proprietà ipoallergeniche. Una donna incinta con tale diagnosi dovrebbe anche appoggiarsi a prodotti lattiero-caseari e non dimenticare di bere pesantemente.

I pazienti con psoriasi sono trattati con una dieta speciale.

L'effetto della psoriasi su un bambino

La psoriasi in alcuni casi colpisce il bambino. I medici hanno ripetutamente affermato che durante il decorso della malattia si osserva un cattivo funzionamento dei vasi della placenta. A causa di ciò, lo sviluppo intrauterino del feto peggiora. A causa di questa caratteristica, i bambini nascono con un peso ridotto e una bassa statura. Questa complicazione di solito si verifica in presenza di una grave psoriasi in una donna che trasporta un bambino.

La psoriasi può essere ereditata. Ciò si verifica durante il concepimento. La gravidanza non influisce sulla probabilità che durante lo sviluppo nell'utero il bambino abbia una patologia cutanea. Inoltre, non aver paura di infettare il bambino durante l'alimentazione o anche il normale contatto. La psoriasi non è contagiosa, quindi non viene trasmessa in tali modi..

Lo sviluppo della psoriasi durante la gravidanza

Nella maggior parte dei casi, la psoriasi non è così pericolosa per una donna e il suo feto, poiché di solito procede in una forma lieve. È interessante notare che in molti pazienti che erano stati precedentemente malati con loro, durante il portamento di un bambino, i suoi sintomi principali sono parzialmente o completamente scomparsi. Questo perché durante la gravidanza si verifica lo sviluppo di un ormone utile per il feto. Colpisce anche il decorso della patologia cutanea..

L'ulteriore sviluppo della psoriasi non è escluso. Quindi la malattia si manifesta in tali forme:

  • La comparsa di diversi arrossamenti sulla pelle, che causano disagio;
  • Crescita delle squame e comparsa di nuove pustole;
  • La comparsa di problemi con le unghie. Diventano più fragili, iniziano a esfoliare e ingialliscono;
  • La diffusione della psoriasi sul cuoio capelluto;
  • La comparsa di un'eruzione cutanea rossa nell'addome.

L'ultimo sintomo è più preoccupante per le future mamme. Vengono dal medico con questo problema e si chiedono se una tale diffusione della psoriasi sia pericolosa per il feto. In realtà, questo non è un motivo di preoccupazione. Tali eruzioni cutanee non danneggiano il bambino e non influenzano il corso della gravidanza.

Possibili complicanze della psoriasi durante la gravidanza

Il decorso della psoriasi durante la gravidanza in forma lieve e moderata non influenza quasi mai le condizioni di una donna e del suo bambino. Tuttavia, non dimenticare la possibilità di sviluppare complicanze che si osservano con un grado grave della malattia.

Le forme lievi e moderate di psoriasi non influenzano quasi mai le condizioni di una donna e un bambino

Esistono diversi tipi di complicanze causate dalla psoriasi:

  • Psoriasi pustolosa generalizzata;
  • Artrite psoriasica;
  • Disturbo metabolico;
  • Danno alle mucose;
  • Eritritoderma psoriasico;
  • Sistema nervoso compromesso.

La condizione più pericolosa è considerata la psoriasi pustolosa generalizzata. Minaccia la vita, la futura madre e il suo bambino non ancora nato. Questa complicazione di solito si verifica tra interruzioni ormonali e scarso assorbimento di vitamina D da parte del corpo..

La malattia si fa improvvisamente sentire. È riconosciuto da un eritema rosso brillante. Con lo sviluppo di una tale complicazione, diverse aree della pelle soffrono molto. Sono coperti da piccole neoplasie che ricordano un'eruzione cutanea. Ci sono molte papule. Quando si uniscono, compaiono pustole in cui il pus inizia ad accumularsi. La condizione dolorosa è completata dai suoi sintomi caratteristici:

  1. Debolezza generale nel corpo;
  2. Mancanza di appetito;
  3. Febbre;
  4. Mal di testa;
  5. Nausea e vomito;
  6. Disturbi della salute mentale.

Questa complicazione è anche pericolosa perché può provocare una nascita prematura. Pertanto, è molto importante iniziare il trattamento tempestivo della malattia e delle sue complicanze. La psoriasi grave non dovrebbe portare a sepsi. Se i sintomi elencati vengono ignorati, la donna incinta può morire.

Una complicazione altrettanto pericolosa della psoriasi durante la gravidanza è l'artrite psoriasica. Inizialmente, la patologia colpisce le piccole articolazioni. Dopo qualche tempo, il processo infiammatorio inizia a diffondersi. Va alle articolazioni centrali e alla cartilagine con tendini. La complicazione ha il seguente quadro clinico:

  1. Variazione del colore della pelle delle articolazioni in cremisi;
  2. Sensazione di dolore nelle aree interessate;
  3. Restrizione nei movimenti;
  4. Assorbimento e atrofia del tessuto osseo.

La psoriasi grave può causare infiammazione del muscolo cardiaco

Un tipo di complicazione della psoriasi è un disturbo metabolico. Per questo motivo, sorgono problemi nel lavoro del sistema cardiovascolare. La psoriasi grave può scatenare la malattia coronarica, l'ictus e l'infiammazione del muscolo cardiaco. È consentita la probabilità di sviluppare insufficienza renale, malattie del sistema genito-urinario e persino oncologia.

La psoriasi, che si verifica durante la gravidanza, influisce negativamente sulle mucose. In assenza di un trattamento adeguato per la malattia, continuerà a progredire. Di conseguenza, il tratto gastrointestinale inizierà a soffrire. Anche gli organi visivi sono soggetti a influenza negativa. La maggior parte delle complicanze della patologia cutanea si manifestano in congiuntiva, irite e sclerite. Le navi, l'iride e le membrane esterne degli occhi inizieranno a infiammarsi se non vengono prese misure tempestive per promuovere il trattamento della psoriasi.

L'eritite psoriasica è una delle condizioni più gravi che possono verificarsi durante la gravidanza a causa della psoriasi avanzata. La patologia è caratterizzata dalla piena copertura dell'intera pelle sul corpo umano. Per questo motivo, cessa di far fronte alle sue funzioni fisiologiche. Questa complicazione può portare ad avvelenamento del sangue e morte..

Trattamenti per la psoriasi nelle donne in gravidanza

Curare la psoriasi in una donna che ha un bambino non è così facile. La complessità di questa terapia è che la maggior parte dei farmaci è proibita per le donne in gravidanza. Tutto perché contengono sostanze tossiche che influenzano negativamente le condizioni del feto. Devi capire come trattare la psoriasi. Solo in questo caso possiamo aspettarci un recupero.

Durante la gravidanza, il trattamento della psoriasi è di solito limitato all'uso di agenti esterni e all'attuazione di misure generali di rafforzamento..

Durante la gravidanza, il trattamento della psoriasi è limitato all'uso di agenti esterni

È possibile iniziare a trattare la psoriasi durante la gravidanza solo dopo aver chiarito la forma della patologia esistente nella futura madre. La terapia con questa diagnosi ha le seguenti caratteristiche:

  • Se viene rilevata una forma lieve della malattia nelle donne in gravidanza, quindi, come prescritto dal medico curante, subiscono radiazioni UV, che non danneggiano la pelle della donna e del suo bambino. La luce ultravioletta colpisce le placche rosse e aiuta a eliminarle. Dopo tale terapia, i pazienti hanno notato una diminuzione del prurito, che non ha dato loro riposo.

La procedura che utilizza la radiazione ultravioletta non è raccomandata per i pazienti che hanno una maggiore secchezza della pelle, crepe o infezioni secondarie;

  • Il nuoto può aiutare con lo stress causato dalla psoriasi e nuotare nella spa. Inoltre, non rinunciare alle lezioni di yoga e alle passeggiate regolari all'aria aperta. Se lo si desidera, una donna incinta può prendere bevande a base di preparazioni a base di erbe, se sono autorizzate dal suo medico;
  • Assunzione di farmaci sicuri per il trattamento esterno della pelle colpita. Tra queste medicine ci sono lozioni, creme per bambini e unguenti. La cosa principale è che sono fatti con ingredienti naturali;
  • Si consiglia di trattare la psoriasi sul cuoio capelluto con shampoo speciali contenenti ginepro o catrame di betulla. Durante il risciacquo, è possibile utilizzare decotti a base di erbe, che aiutano ad alleviare la condizione se si osserva esacerbazione della psoriasi.

Sicuro per il feto e la futura mamma sono bagni di sale e lozioni con sale o soda. Usando queste procedure, puoi sbarazzarti di gravi irritazioni e prurito insopportabile..

Prima di includere un particolare farmaco in terapia, è necessario ottenere l'approvazione di un medico. Solo in questo modo una donna può essere sicura della sicurezza del suo trattamento per la psoriasi mentre trasporta un bambino.

Psoriasi e gravidanza

Numerosi studi sono stati condotti per identificare la relazione tra i cambiamenti ormonali e la natura del decorso della psoriasi..

Tuttavia, molte donne affermano già che la gravidanza allevia la loro malattia e la menopausa la aggrava. Secondo gli esperti, i cambiamenti nella natura del decorso della psoriasi nelle diverse fasi del periodo riproduttivo nelle donne sono dovuti a fluttuazioni ormonali, ma le azioni di altri fattori, ancora sconosciuti, non possono essere escluse.

Cos'è la psoriasi??

La psoriasi è una malattia cronica della pelle causata da fattori genetici, immunologici ed esterni. I fattori esterni che possono scatenare la malattia includono lo stress, l'uso di determinati farmaci e malattie infettive. Le fluttuazioni ormonali nelle donne possono anche influenzare il decorso della malattia, portando alla comparsa di nuove eruzioni cutanee o, al contrario, migliorando le condizioni della pelle.

Come si verifica la psoriasi durante la gravidanza??

La maggior parte delle donne nota che durante la gravidanza la malattia è più facile e dopo il parto il suo decorso diventa più grave. Durante la menopausa, la malattia diventa spesso più grave. Inoltre, la psoriasi inizia spesso durante la menopausa..

Sebbene la relazione tra i cambiamenti ormonali e il decorso della psoriasi sia stata studiata in diversi studi, rimane ancora sconosciuto quali meccanismi ormonali scatenino la psoriasi e influenzino il suo decorso..

Cause non ormonali della psoriasi

Si ritiene che lo sviluppo della malattia e le sue esacerbazioni possano essere dovuti ad altri fattori non ormonali. Secondo alcuni esperti, la frequente insorgenza della psoriasi nell'adolescenza non significa necessariamente che i cambiamenti ormonali siano l'unica causa della malattia. Forse questo è il risultato di uno speciale programma genetico.

Sebbene alcune donne riferiscano che il decorso della psoriasi in esse dipende dallo stadio del ciclo mestruale, i dati della ricerca non confermano che le fluttuazioni ormonali durante il ciclo mestruale possano influenzare il decorso di questa malattia. Non ci sono inoltre prove chiare che i contraccettivi orali abbiano un effetto positivo o negativo sulla psoriasi..

La psoriasi è pericolosa durante la gravidanza?

La psoriasi non è un ostacolo alla gravidanza e non compromette la fertilità nelle donne.

Molti pazienti con psoriasi hanno paura che la loro malattia possa andare ai loro figli. Poiché la psoriasi non è contagiosa, puoi allattare in sicurezza un bambino e tenerlo in braccio senza paura della trasmissione della malattia. Tuttavia, la psoriasi può avere una predisposizione genetica. Secondo gli studi, se uno dei genitori è malato, il rischio di trasmettere la psoriasi alla prole è dell'8-15%, se entrambi - dal 50% al 60%.

Le donne con psoriasi hanno spesso paura di rimanere incinta. Si chiedono se la malattia interferirà con lo sviluppo del bambino, se saranno in grado di nutrirlo, se la gravidanza peggiorerà il decorso della psoriasi o se il trattamento che usano danneggerà il bambino.?

Come viene trattata la psoriasi nelle donne in gravidanza?

Il trattamento della psoriasi nelle donne in gravidanza è difficile, soprattutto se grave. Durante la gravidanza, le donne devono interrompere il trattamento con la maggior parte dei farmaci per uso sistemico, poiché possono portare a uno sviluppo intrauterino compromesso.

Se una donna sta pianificando una gravidanza, deve avvertire in anticipo un dermatologo. Quindi il dermatologo sarà in grado di decidere se continuare il precedente trattamento della psoriasi durante la gravidanza e prescrivere un altro trattamento, se necessario.

Le donne con artrite psoriasica possono sperimentare un aumento del dolore articolare a causa dell'aumento di peso durante la gravidanza..

In che modo la gravidanza influenza esattamente la psoriasi??

La maggior parte degli studi su donne in gravidanza mostra che la gravidanza colpisce la psoriasi..

Uno studio negli Stati Uniti * su 248 donne con psoriasi ha rivelato cambiamenti ormonali che si verificano durante la gravidanza e la menopausa, che possono influire sulla psoriasi.

Lo studio ha mostrato che nel 30-40% delle donne esaminate durante la gravidanza, la psoriasi ha seguito un decorso più lieve, che di solito è stato osservato nel primo trimestre di gravidanza. Circa il 20% delle donne ha riferito che la gravidanza ha peggiorato la malattia, il resto non ha notato alcun cambiamento. Lo studio ha anche scoperto che l'età delle donne in gravidanza e la gravità della psoriasi non influiscono sul suo decorso. Secondo un altro studio, la gravidanza migliora le condizioni dei pazienti con psoriasi nel 63% dei casi. Alcune donne hanno avuto un miglioramento significativo durante la gravidanza, che si è manifestato con l'ipopigmentazione nelle aree colpite..

I cambiamenti nel corso della psoriasi (nel bene e nel male) durante la prima gravidanza ci consentono di prevedere come si verificherà durante le successive gravidanze. Lo studio di cui sopra ha mostrato che nell'87% delle madri con diversi bambini, ogni gravidanza è stata accompagnata da cambiamenti simili nella psoriasi.

Perché i pazienti con psoriasi migliorano durante la gravidanza?

Sebbene i motivi per migliorare le condizioni dei pazienti con psoriasi durante la gravidanza siano sconosciuti, è possibile fornire diverse spiegazioni. Alcuni ricercatori ritengono che questo miglioramento sia dovuto all'aumento dei livelli di estrogeni e progesterone. Forse l'effetto immunosoppressivo transitorio di questi ormoni sopprime le reazioni autoimmuni nella psoriasi..

Altri ricercatori sottolineano il ruolo positivo del cortisone. Il fatto è che il cortisone ha un effetto antinfiammatorio e durante la gravidanza il suo livello nel corpo aumenta, quindi l'infiammazione causata dalla psoriasi diventa meno pronunciata (come quando si applica una crema con cortisone).

Ovviamente, gli effetti positivi della gravidanza sulla psoriasi sono dovuti a molti fattori. Forse quello principale è un aumento del livello di cortisolo nelle donne in gravidanza, secreto dalle ghiandole surrenali sia della madre che del feto. Tuttavia, non sembra meno probabile che ciò possa essere dovuto ad altre sostanze, ancora sconosciute.

In alcuni casi (meno di un quarto), la gravidanza ha un effetto negativo sulla psoriasi.

Le ragioni di ciò, come già accennato, sono sconosciute, ma è possibile che si tratti di una violazione del metabolismo ormonale legata allo stress.

Cos'è l'impetigine erpetiforme?

In alcune donne, la psoriasi è iniziata durante la gravidanza..

L'impetigine erpetiforme è una delle varianti cliniche della psoriasi pustolosa generalizzata, che si verifica generalmente durante la gravidanza.

Questa è una forma estremamente grave, ma, per fortuna, molto rara di psoriasi. Di solito si sviluppa nel terzo trimestre di gravidanza o immediatamente dopo il parto..

Circa un terzo delle donne che soffrono di questa forma di malattia ha iniziato la psoriasi in precedenza o ci sono indicazioni di psoriasi nella storia familiare.

Si ritiene che le esacerbazioni della psoriasi pustolosa nelle donne in gravidanza causino fluttuazioni ormonali e una violazione del metabolismo della vitamina D.

Sintomi di impetigine erpetiforme

La sconfitta inizia spesso con le pieghe della pelle. Le placche rosse, a volte accompagnate da prurito, iniziano a diffondersi in tutto l'addome e nella regione inguinale. Pustole compaiono intorno alle placche. A volte le mucose sono coinvolte nel processo patologico.

L'impetigine erpetiforme è accompagnata da un deterioramento della salute generale. Insieme ad altri sintomi, i pazienti possono manifestare nausea, febbre e malattie mentali..

I glucocorticoidi sono generalmente inefficaci, quindi gli antibiotici sono spesso prescritti durante le esacerbazioni.

Questa forma di psoriasi ha spesso gravi conseguenze per il feto, portando ad aborto spontaneo nella metà dei casi..

Psoriasi pustolosa

La psoriasi pustolosa che si verifica durante la gravidanza di solito scompare dopo il parto. Sebbene nell'82% dei casi si sviluppi durante la prima gravidanza, il rischio di esacerbazione persiste nelle gravidanze successive..

Nei primi tre mesi dopo il parto, la maggior parte delle donne che soffrono di psoriasi hanno nuovamente eruzioni cutanee sulla pelle, anche in quelle aree in cui è stato precedentemente notato un miglioramento. Inoltre, i dati di vari studi sono ambigui.

Alcuni studi mostrano che in circa l'88% delle donne la psoriasi peggiora nei primi quattro mesi dopo il parto.

Secondo uno studio condotto negli Stati Uniti, il 41% delle donne subito dopo la nascita subisce un'esacerbazione, ma il 55% delle donne non nota alcun cambiamento nella natura della malattia durante questo periodo..

Trattamento della psoriasi durante la gravidanza

La scelta dei farmaci per il trattamento della psoriasi durante la gravidanza è piccola, poiché la maggior parte di essi è tossica per il feto.

Durante la gravidanza, il decorso della psoriasi può diventare più semplice, il che consente di ridurre la dose o annullare alcuni farmaci.

Le donne in gravidanza devono monitorare attentamente la pelle, impedendone la secchezza.

Trattamento topico per la psoriasi

Poiché la maggior parte dei farmaci per uso sistemico durante la gravidanza deve essere interrotta, il dermatologo rimane a prescrivere una terapia locale.

Tuttavia, questi farmaci non sono privi di effetti collaterali, poiché possono essere assorbiti attraverso la pelle. Alcuni di essi sono controindicati nelle donne in gravidanza, perché hanno un effetto teratogeno. Oltre agli emollienti, che non rappresentano alcun pericolo per la madre o il feto, il resto del trattamento topico può essere applicato solo su aree limitate della pelle.

Rimedi locali che dovrebbero essere evitati durante la gravidanza:

Derivati ​​della vitamina A - controindicati durante la gravidanza, perché hanno effetti teratogeni.

Derivati ​​della vitamina D: possono essere utilizzati in quantità molto ridotte e in aree molto limitate del corpo.

Prodotti locali approvati:

Emollienti - creme lenitive e idratanti possono essere utilizzate senza alcun rischio.

Glucocorticoidi (cortisone) - a volte possono essere utilizzati in piccole quantità in aree molto limitate della pelle. Questi farmaci possono aumentare il rischio di smagliature, quindi non dovrebbero essere applicati sulla pelle in alcune parti del corpo, comprese le ghiandole mammarie, lo stomaco e le spalle..

Gli esfolianti, tra cui urea e acido salicilico, possono essere utilizzati su aree limitate della pelle.

Trattamento sistemico della psoriasi

La maggior parte dei farmaci per il trattamento sistemico della psoriasi ha un effetto teratogeno, cioè può portare a gravi anomalie dello sviluppo fetale. Il rischio di teratogenicità è particolarmente elevato nel primo trimestre di gravidanza. Pertanto, la maggior parte dei farmaci per somministrazione orale durante la gravidanza viene annullata.

Farmaci sistemici, il cui uso durante la gravidanza dovrebbe essere evitato:

L'acitretina (e altri retinoidi) e il metotrexato possono causare gravi difetti alla nascita e portare ad aborto spontaneo. Le donne dovrebbero usare il controllo delle nascite durante il trattamento con questi farmaci. La gravidanza può essere pianificata solo pochi mesi dopo la cancellazione di questi farmaci (dopo la cancellazione di acitretina, dovrebbero trascorrere due mesi, dopo la cancellazione del metotrexato - quattro mesi) per attendere la loro completa eliminazione dall'organismo.

Va notato che il metotrexato influenza la spermatogenesi. Pertanto, se il marito usa metotrexato, quindi durante il trattamento e entro tre mesi dalla sua abolizione, la coppia dovrebbe usare contraccettivi.

Terapia PUVA - può rappresentare una minaccia per il feto, perché prima della sessione di irradiazione UV, il paziente usa psoraleni (agenti fotosensibilizzanti).

Agenti sistemici accettabili per la psoriasi con danni estesi durante la gravidanza:

La ciclosporina è sicura per il feto, ma ha un effetto collaterale sul corpo della madre. Consentito durante la gravidanza solo nella psoriasi grave.

Fototerapia UV-B: la fototerapia a banda stretta utilizzata per il trattamento di lesioni estese nella psoriasi è sicura durante la gravidanza.

Allattamento al seno per la psoriasi

Le donne con psoriasi, comprese quelle che si ammalano durante la gravidanza e dopo il parto, possono allattare..

Solo le donne che usano farmaci sistemici o prodotti locali su ampie aree della pelle dovrebbero evitare l'allattamento al seno, poiché questi farmaci possono essere assorbiti nel latte e nel corpo del bambino.

Psoriasi e gravidanza. Posso partorire in psoriasi??

Le principali domande che pongono sono:

Ciò che minaccia la psoriasi al bambino durante la gravidanza?

Quale danno causerà il feto, i farmaci che usano?

Posso allattare per la psoriasi??

In che modo la gravidanza influenzerà il decorso della malattia??

Risponderemo subito che la psoriasi non è una controindicazione al concepimento e alla nascita di un bambino, il che significa che partorisci con calma!

Partecipa al sondaggio, ottieni informazioni utili e uno sconto del 20%!
Non ci vogliono più di 2 minuti.

Non importa se hai la psoriasi o puoi vantarti di una salute eccellente, ma avere figli è un passo che implica la massima responsabilità. Pertanto, dovresti pianificarlo in anticipo, e ancora di più quando sai quanto è grave la tua malattia. La tua malattia non influisce sulla funzione riproduttiva, ma se non stai prendendo seriamente la gravidanza, c'è sempre il rischio di conseguenze molto spiacevoli.

Non c'è bisogno di temere che, durante l'allattamento, la psoriasi passi al bambino. Questa non è una malattia contagiosa e non viene trasmessa in modo da contattare, il che significa che puoi accarezzare e abbracciare il tuo bambino in sicurezza. Ma l'eziologia della malattia non è ancora completamente compresa e esiste una versione della predisposizione genetica. Ci sono studi che affermano che la psoriasi durante la gravidanza può essere trasmessa al feto:

8-15% - se mamma o papà soffre della malattia;

50-60% - quando entrambi i genitori sono malati.

È molto importante che una donna entri in gravidanza durante il periodo di remissione o nella fase stazionaria. Una forte esacerbazione durante la gravidanza è associata alla necessità di prescrivere una terapia. Aumenta anche il rischio di trasmettere la malattia al bambino. A che punto era la malattia al momento del concepimento del futuro padre, non ha un ruolo.

Va anche ricordato che durante la gestazione, una donna subirà inevitabilmente stress, ed è uno dei fattori che provocano il progresso della malattia. Pertanto, la giusta preparazione psicologica e l'atteggiamento morale nella fase di pianificazione semplicemente non possono fare. E, soprattutto, cancella i tuoi pensieri da tutte le paure. Ciò che minaccia la psoriasi a un bambino durante la gravidanza sono le paure e l'irresponsabilità della madre riguardo alla dieta e allo stile di vita prescritti dal medico.

In alcune donne, la psoriasi durante la gravidanza si verifica praticamente in remissione non-stop, ma dopo la comparsa del bambino il processo peggiora bruscamente. Durante la menopausa, il decorso della malattia diventa spesso grave. Inoltre, spesso al momento della sospensione del ciclo mestruale, la malattia si manifesta per la prima volta.

Il trattamento della psoriasi durante la gravidanza, specialmente in forma progressiva, è difficile. In quei mesi in cui una donna ha un bambino, deve smettere di assumere la maggior parte dei farmaci necessari per un effetto terapeutico sistemico, poiché la maggior parte di essi può danneggiare lo sviluppo intrauterino del bambino.

esacerbazione della psoriasi durante la gravidanza è stata osservata nel 13,5% degli intervistati (non ci sono informazioni sui fattori provocatori, potrebbero essere normali cambiamenti ormonali o disturbi dietetici);

la condizione non è cambiata nel 32% dei casi (le donne riferiscono di essere andate in località di mare prima della gravidanza);

si osserva un netto miglioramento nel 13,5% delle donne in gravidanza;

una completa sparizione delle manifestazioni della malattia è stata registrata nel 41% dei casi.

Il modo in cui la psoriasi e la gravidanza procedono durante la gravidanza del primo figlio, rende possibile fare previsioni attendibili per le successive gravidanze. Tuttavia, i fattori che hanno influenzato il miglioramento della condizione sono sconosciuti e possono essere spiegati in diversi modi:

alcuni ricercatori trovano la risposta ad un livello aumentato di progesterone ed estrogeni, credendo che le reazioni autoimmuni siano soppresse dall'azione di questi ormoni.

altri sottolineano l'effetto del cortisone, che ha un effetto antinfiammatorio, e durante la gravidanza aumenta il livello di questa sostanza nel corpo.

A causa del fatto che la maggior parte dei farmaci usati per il trattamento della psoriasi deve essere annullata durante la gravidanza, solo i farmaci di terapia locale rimangono a disposizione del dermatologo. Ma queste sostanze, assorbite dalla pelle, possono dare effetti collaterali. L'eccezione è solo alcuni fondi, e tra questi c'è la crema Akrustal. Non ci sono ormoni, non ci sono antibiotici. Può essere prescritto a donne in gravidanza, donne che allattano e bambini di 2 anni.

L'elenco dei farmaci che non sono raccomandati per il trattamento della psoriasi durante la gravidanza comprende:

Vitamina A. I derivati ​​di questa sostanza sono controindicati per le donne in gravidanza, in quanto possono provocare gravi anomalie nello sviluppo del feto..

Vitamina D. I derivati ​​di questa sostanza possono essere utilizzati solo su aree molto limitate della pelle..

L'elenco dei farmaci locali che possono essere inclusi nel trattamento medico della psoriasi durante la gravidanza comprende:

Creme emollienti dotate di un effetto calmante e idratante. Le loro composizioni sono completamente innocue.

Cortisone. Può essere utilizzato in piccoli volumi e in aree limitate del corpo. Le sostanze che lo contengono aumentano il rischio di sviluppare smagliature, quindi non dovrebbero essere applicate alle ghiandole mammarie, all'addome e alle spalle.

Trattamento sistemico per la psoriasi durante la gravidanza

Preparazioni e tipi di terapia che non devono essere utilizzati:

Farmaci retinoidi che causano aborti spontanei e difetti alla nascita profondi. Se una donna viene trattata con tali farmaci, dovrebbe essere protetta. Se tu e tuo marito avete intenzione di avere un bambino, dopo la loro cancellazione è necessario attendere almeno due o quattro mesi. Questa condizione si applica anche ai casi in cui un uomo viene trattato con tali farmaci. Assicurati di consultare specialisti quando usi tali farmaci.

Terapia PUVA, poiché le sostanze fotosensibilizzanti sono prescritte prima della sessione di irradiazione ultravioletta e possono rappresentare una minaccia per il feto.

Con estese lesioni psoriasiche:

È consentito prescrivere determinati farmaci esclusivamente in caso di gravi malattie della pelle. Consultazione obbligatoria con uno specialista e lo studio di tutti i possibili effetti collaterali!

È possibile la fototerapia a banda stretta (UV-B). È assolutamente sicuro per la psoriasi e la gravidanza..

La psoriasi non influisce sul periodo di gestazione e sul processo di consegna. Non ci sono fatti affidabili di esacerbazione della psoriasi a causa del danno postpartum all'epitelio degli organi interni. Naturalmente, la guarigione delle ferite può essere più lenta e il rischio di infezione è maggiore, ma questo non è ancora dimostrato.

Psoriasi e gravidanza: il periodo postpartum

Nei primi mesi dopo il parto, nella maggior parte dei casi, si nota un'attivazione di eruzioni cutanee. Papule fresche compaiono anche in aree in cui c'è stato un miglioramento durante la gravidanza. Gli ormoni, la fatica accumulata, il sonno instabile e i disturbi della dieta sono la causa di questo.

L'allattamento al seno dovrebbe essere abbandonato solo a quelle madri che sono costrette a curare le eruzioni cutanee su vaste aree del corpo. I meno pericolosi sono i prodotti a base solida, ad esempio, come la crema Akrustal. Altri preparati sistemici e topici possono essere assorbiti nel latte ed entrare nel corpo del bambino..

Non ci sono farmaci completamente sicuri. Pertanto, anche prima di assumere tisane e integratori alimentari, è necessario consultare il proprio medico!

Combattiamo la psoriasi durante la gravidanza

La gravidanza non è solo un periodo meraviglioso nella vita di ogni donna, ma anche un momento cruciale per una futura madre. Dopotutto, è in questa fase che il corpo della donna è suscettibile a varie malattie, poiché vi sono vari cambiamenti e cambiamenti. Inoltre, per 9 mesi, una donna sperimenta un notevole stress emotivo e ansia. Tutti questi fattori portano spesso a vari tipi di malattie, una delle quali è la psoriasi. La psoriasi durante la gravidanza, il cui trattamento è piuttosto difficile, è una malattia autoimmune e può causare una discreta quantità di problemi alle donne. Ciò che minaccia la psoriasi nelle donne in gravidanza, oltre a come trattare la psoriasi durante la gravidanza, consideriamo di seguito nell'articolo.

La psoriasi è pericolosa durante la gravidanza?

La psoriasi e la gravidanza sono un evento abbastanza comune. A causa dello stato psicosomatico instabile di una donna durante questo periodo, così come vari cambiamenti ormonali, questo disturbo può verificarsi in donne in gravidanza.

La psoriasi è una malattia autoimmune grave, non infettiva. C'è una patologia per una serie di ragioni. Oggi non ci sono informazioni esatte sulla causa della malattia. Gli scienziati di tutto il mondo stanno ancora conducendo ricerche in questo settore, ma finora nessuna delle teorie sul verificarsi della psoriasi è stata dimostrata e approvata ufficialmente..

Di fronte alla malattia durante il periodo di gestazione, ogni madre pone la domanda: la psoriasi è pericolosa durante la gravidanza? Secondo i risultati di numerosi studi, medici e scienziati sono riusciti a scoprire che la malattia non può influenzare direttamente lo sviluppo del feto e causare anomalie congenite. Tuttavia, i farmaci selezionati in modo errato per il trattamento della malattia possono causare danni significativi al bambino.

Dovresti anche prestare attenzione a forme così gravi della malattia come l'eritroderma e la psoriasi pustolosa. Queste specie sono pericolose per la salute umana in generale..

Se una donna sviluppa la psoriasi prima della gravidanza, devono essere considerati diversi aspetti quando si pianifica la nascita di un bambino. Questi includono:

  1. Dovrebbe attendere un periodo di remissione.
  2. Durante l'intero periodo di gestazione, il bambino dovrebbe seguire una dieta per prevenire le ricadute.
  3. Assicurati di informare il tuo medico sulla psoriasi.
  4. Eventuali farmaci devono essere assunti solo come indicato da un medico..
  5. Frequentare tempestivamente la clinica prenatale.

Se si osservano misure preventive e precauzioni, le donne con psoriasi possono sopportare e dare alla luce un bambino sano.

Posso allattare per la psoriasi?

Spesso, le giovani madri sono interessate alla domanda: è possibile allattare un bambino con una malattia e c'è qualche pericolo per la sua salute? L'allattamento al seno è possibile e necessario. La presenza della malattia nella madre non può essere un ostacolo all'allattamento al seno e non è in grado di causare al bambino il minimo danno. La psoriasi durante la gravidanza non può essere una controindicazione all'alimentazione naturale del bambino, poiché non può essere trasmessa attraverso il latte o in altro modo. La patologia si riferisce a malattie non trasmissibili e non trasmissibili. La mamma non può assolutamente avere paura per la salute di suo figlio.

Trattamento delicato

La psoriasi nelle donne in gravidanza non è rara. Nonostante ciò, il trattamento della malattia è piuttosto complicato. Successivamente, proveremo a scoprire come trattare la psoriasi durante la gravidanza e quali controindicazioni esistono in quest'area.

La caratteristica principale del trattamento della malattia è che la maggior parte dei farmaci tradizionali durante il periodo di gravidanza è vietata. La scelta dei fondi durante questo periodo è limitata, quindi è più probabile che il trattamento della psoriasi durante la gravidanza segua misure preventive volte a prevenire le complicanze.

Un'eccezione sono le forme gravi della malattia. Se una donna simile ha prima della gravidanza dovrebbe assolutamente consultare un dermatologo.

Per l'intero periodo successivo prima del parto, una donna dovrebbe visitare regolarmente uno specialista e informarlo di qualsiasi deterioramento della salute.

Psoriasi e gravidanza

Soddisfare:

La psoriasi è una comune malattia della pelle, chiamata anche lichene squamoso. Questo disturbo non può essere completamente curato, puoi solo controllarne le manifestazioni. Pertanto, molte donne che soffrono di psoriasi si trovano ad affrontare le peculiarità del decorso della loro malattia durante la gravidanza. Fortunatamente, il lichene squamoso non causa alcun problema con il concepimento. Ma durante la gravidanza e dopo il parto, sono possibili situazioni che una donna dovrebbe conoscere in anticipo.

Qual è la psoriasi pericolosa durante la gravidanza?

Sullo sfondo dei cambiamenti ormonali durante la gravidanza, il decorso della psoriasi cambia. Nella maggior parte delle donne, la malattia è più facile del solito, non compaiono nuove eruzioni cutanee. Le placche che sono sorte prima possono diminuire, diventare più luminose o addirittura scomparire. Se durante la gravidanza si verifica una esacerbazione della malattia, dopo il parto spesso scompare.

Una complicazione comune del lichene squamoso è l'artrite psoriasica, una lesione specifica delle articolazioni di braccia, gambe e colonna vertebrale. Nella seconda metà della gravidanza, può verificarsi o intensificare il dolore alle articolazioni del ginocchio e dell'anca, che è associato ad un aumento del peso corporeo e del carico sulle gambe. Il rischio di sviluppare questa complicazione dipende dalla gravità della malattia..

Informazioni La malattia di una madre non significa necessariamente che il bambino abbia problemi. Ma devi sapere che la psoriasi è una malattia che colpisce non solo la pelle, ma anche i vasi.

È probabile che i vasi della placenta non funzionino abbastanza bene, il che comporterà un ritardo nello sviluppo fetale. Tali bambini nascono con bassa statura e peso. Di norma, una situazione simile si verifica solo con un grave decorso della psoriasi nella madre.

La psoriasi può essere trasmessa a un bambino?

Il lichene squamoso è una malattia non infettiva. È impossibile infettare chiunque, incluso il nascituro, con esso. Il parto può avvenire nel solito modo naturale. Dopo il parto, puoi toccare liberamente il bambino, premerlo sulla pelle: questo è completamente sicuro. Le eruzioni psoriasiche non interferiscono con l'allattamento.

Tuttavia, è necessario sapere che la tendenza alla psoriasi è ereditata. Ciò si verifica al momento del concepimento e, durante la gravidanza, la trasmissione della malattia non può più essere influenzata.

Importanti esperti di genetica ritengono che il rischio di sviluppare un disturbo simile in un bambino in futuro sia dal 14 al 25%. Se il lichene squamoso disturba entrambi i genitori, allora la probabilità della sua trasmissione per ereditarietà aumenta al 40-60%.

Trattamento della psoriasi durante la gravidanza

Il principale pericolo per il feto non è la malattia stessa della madre, ma i farmaci che vengono usati per curarla. In anticipo o immediatamente dopo il concepimento, i seguenti medicinali devono essere completamente sospesi:

  • citostatici (metotrexato, leflunomide);
  • immunosoppressori (ciclosporina A);
  • retinoidi aromatici (Neothigazone);
  • glucocorticosteroidi (prednisone);
  • unguenti contenenti un componente ormonale (Elokom, Lokoid, Belosalik, Lorinden, Akriderm e altri).

È noto che le emozioni negative possono innescare un'esacerbazione della malattia. Affinché gli sbalzi d'umore comuni alle donne in gravidanza non influenzino lo stato di salute, è necessario adottare misure per rilassarsi e calmarsi. Tisane (valeriana, melissa, finocchio), yoga, sonno completo, passeggiate nell'aria aiuteranno..

Per evitare esacerbazioni della malattia, è necessario considerare attentamente la dieta. Piatti piccanti e affumicati, zucchero, carne grassa, sottaceti, noci sono esclusi dalla dieta. Gli alimenti che puoi e dovresti mangiare includono frutta, verdura, cereali, pesce d'acqua salata, carne dietetica e prodotti lattiero-caseari..

Unguenti e creme contro la psoriasi durante la gravidanza

Durante la preparazione per la gravidanza o dopo il concepimento, si consiglia di consultare un dermatologo. Aiuterà a scegliere farmaci sicuri per il feto. Poiché gli unguenti con una componente ormonale sono vietati, la scelta deve essere interrotta su uno degli agenti più miti e risparmianti.

  • Pasta di zinco salicilico - uno strumento testato nel tempo che ammorbidisce la pelle e previene l'attaccamento dell'infezione. Consigliato per l'uso nel 2 ° e 3 ° trimestre.
  • Zinocap è un altro farmaco che contiene zinco. Ammorbidisce la pelle, ha effetti antibatterici e antifungini.
  • Losterol è un farmaco combinato non ormonale per il trattamento della psoriasi. Contiene D-pantenolo, naftalano e olio di mandorle.
  • Psoriaten è un rimedio omeopatico delicato e sicuro a base di magonia di agrifoglio. Nessun effetto collaterale.
  • Akeol-2 è una crema a base di olio di visone. Contiene vitamine A, E e K.
  • Weidestim è un rimedio economico con vitamina A. L'unguento può essere usato a partire dal 2 ° trimestre.
  • Cartralin è un unguento a base di solidolo con camomilla, spago, olio di lavanda. Questo strumento può essere utilizzato solo nel 3 ° trimestre..
  • Acrustal è un altro farmaco contenente solidolo. Contiene olio di cedro, estratto di rosa canina, calendula, aloe, camomilla.
  • L'olio di cardo mariano è un noto rimedio a base di erbe sicuro per le donne in gravidanza. Per le malattie della pelle applicate esternamente.

Tutti i fondi elencati sono innocui, non contengono sostanze pericolose per lo sviluppo del feto. Sia le donne in gravidanza che in allattamento possono usarle. Durante l'allattamento, gli unguenti non devono essere applicati nell'area delle ghiandole mammarie. Prima di utilizzare uno qualsiasi dei farmaci, è necessario consultare il proprio medico.

Psoriasi dopo il parto

importante Nei primi tre mesi dopo la nascita, la probabilità di una esacerbazione della malattia nella madre è alta.

Raramente, nei casi più gravi della malattia, è necessario utilizzare citostatici e glucocorticoidi. In questo caso, l'allattamento dovrà essere interrotto per tutta la durata del trattamento. Quando si usano pomate ormonali, non è consigliabile continuare ad allattare al seno il bambino.

Al fine di evitare possibili complicazioni, in preparazione alla gravidanza, è necessario scegliere un periodo di remissione per il concepimento, quando non ci sono eruzioni cutanee sulla pelle. In questo caso, il rischio di esacerbazione della psoriasi durante la gravidanza e ritardo della crescita intrauterina sarà minimo.

Psoriasi e gravidanza


Il periodo di gravidanza è il momento più meraviglioso e memorabile nella vita di ogni donna. Il fatto che un bambino piccolo si sviluppi e cresca all'interno è accettato da una futura madre con particolare attenzione e trepidazione. Un gran numero di emozioni e preoccupazioni appaiono dal momento in cui un medico conferma la gravidanza e non si placano fino alla nascita. Naturalmente, ogni donna vuole che la gravidanza sia sicura per la salute del bambino e non venga messa in ombra da seri problemi. Nell'articolo, consideriamo i concetti di psoriasi e gravidanza e quali sono le caratteristiche del decorso della malattia in questo delicato periodo.

Non è un segreto che dare alla luce un bambino è stress per il corpo di una donna. Durante questo periodo, l'immunità si indebolisce, la futura mamma aspetta molte malattie che danneggiano la sua salute, e quindi la salute del bambino. La malattia più comune per lei può influenzare notevolmente il normale sviluppo intrauterino del bambino. Una delle malattie, la cui probabilità durante la gravidanza è piuttosto elevata, è la psoriasi. A questo proposito, le madri stanno cercando di scoprire se la psoriasi è pericolosa durante la gravidanza e, in caso affermativo, cosa minaccia il bambino con questa malattia.

Che cos'è una malattia??

La psoriasi è una malattia cutanea non infettiva cronica che è accompagnata da un'eruzione rossastra-rosa sul corpo, desquamazione e altri sintomi. Tradotto dal latino, questo termine significa prurito o scabbia. Questi sono solo i principali sintomi che compaiono per primi.

Con tale dermatosi, le cellule della pelle si dividono dieci volte più velocemente, il che porta alla perdita di connessioni intercellulari. Di conseguenza, si verifica il prurito della pelle. Di norma, le prime zone interessate da curvature sul corpo (gomiti, ginocchia) e luoghi soggetti a lesioni o attrito sono le prime ad essere colpite. Anche la psoriasi sulla testa è comune..

Non puoi prendere questi segni per un criterio diagnostico. Con forme atipiche di psoriasi, la localizzazione dell'eruzione cutanea può cambiare.

La patologia si sviluppa durante la gravidanza?

La risposta alla domanda "La psoriasi può verificarsi durante la gravidanza?" inequivocabile - "Forse". Nella pratica medica, una combinazione come "psoriasi e gravidanza" è comune. Molte rappresentanti di sesso femminile sanno cos'è la psoriasi durante la gravidanza in prima persona. È importante che questa malattia non sia contagiosa e non influenzi la gravidanza. Non può influire sul processo di gestazione e privare una donna della possibilità di avere un bambino, di diventare madre.

Numerosi studi medici confermano questo fatto e medici professionisti sostengono coraggiosamente che la malattia non influisce sulla funzione riproduttiva del corpo di una donna. Ma c'è un piccolo rischio (circa il 15-30%) che il gene affetto da questa malattia possa essere trasmesso all'erede. Se entrambi i genitori sono malati, questi rischi crescono al 60%, ma ancora in molti casi il bambino nasce senza una tendenza a questa malattia.

È impossibile non menzionare come la gravidanza influenzi la psoriasi. Nelle donne in gravidanza, procede molto più facile e più calmo rispetto ad altri pazienti. In alcuni casi, la malattia che si è sviluppata anche prima del tempo della gestazione scompare completamente, quindi i genitori si pongono la domanda "Perché la psoriasi scompare quando si verifica una gravidanza?".

Molte persone pensano che diversi tipi di patologia (lacrima, pustolosa, placca) influenzino la gravidanza in diversi modi. Dovresti sapere che gli esperti confutano questo punto di vista. L'eccezione è solo un raro tipo eritrodermico, che colpisce non singole zone, ma l'intero corpo umano. In questo caso, la malattia verrà trasmessa al bambino e potrebbe influire sul suo normale sviluppo intrauterino e sulla salute della madre.

Sintomi

Durante il periodo in cui ha un figlio, una donna è tenuta a monitorare lo stato della sua salute e del suo benessere. Poiché ogni corpo umano è individuale, varie condizioni nelle donne in gravidanza a volte possono diventare sintomi di esacerbazione della psoriasi.

I primi segni vividi della malattia possono essere i sintomi generali della normale intossicazione, vale a dire:

  • malessere;
  • diminuzione dell'appetito;
  • nausea;
  • disturbi psicologici;
  • aumento della temperatura.

Presto appare un singolo rossore sulla pelle, che provoca ansia e disagio. Successivamente, c'è un'espansione dell'area interessata e un aumento del numero di punti. Si notano spesso danni alle lamine ungueali su braccia e gambe, ingiallimento, desquamazione, arrossamento e gonfiore intorno all'unghia (psoriasi dell'unghia). C'è un cambiamento nella pelle dei palmi e dei piedi, la comparsa di crepe e arrossamenti, accompagnata da un dolore moderato.

Il motivo principale per la comparsa di questi sintomi può essere chiamato un aumento dell'ormone cortisolo, prodotto dalle ghiandole surrenali. Questa esacerbazione della psoriasi può causare parto prematuro e necessita di un trattamento immediato..

La malattia può anche svilupparsi in donne che non hanno precedentemente tollerato la malattia, a causa di cambiamenti a livello genetico o a causa di disturbi neuroendocrini.

A volte le madri confondono la psoriasi incipiente con l'herpes o l'impetigine, sebbene non vi sia alcuna connessione tra queste patologie.

Le cause

I medici non possono indicare con precisione i motivi della comparsa della malattia durante la gestazione. Circa il 10% dei pazienti ha una predisposizione genetica alla manifestazione della patologia cutanea, cioè nella loro famiglia uno o entrambi i genitori hanno sofferto di lichene squamoso. In altri casi, il fattore scatenante potrebbe essere rappresentato da situazioni stressanti di natura forte e prolungata, diabete mellito, malattie del fegato, dello stomaco, dell'intestino e persino frequenti contatti con sostanze chimiche domestiche non salutari. Se la psoriasi durante la gravidanza è apparsa per la prima volta, molto probabilmente il motivo principale è i cambiamenti a livello ormonale.

La psoriasi viene trasmessa a un bambino?

Geneticamente dimostrato che il rischio di trasmissione della malattia da madre a figlio è ridotto, ma se entrambi i genitori sono malati, aumenta significativamente al 60-70%. Il bambino nato esternamente non sarà diverso dagli altri neonati, cioè non nascerà con un'eruzione cutanea in alcune aree della pelle, ma avrà una predisposizione a questa malattia. E se in futuro appare almeno un fattore provocatorio della malattia, si farà sentire.

Pertanto, non tormentarti con domande sul fatto che sia pericoloso per il bambino, sopprimi il desiderio di diventare una madre in te stesso. Basta provare a leggere di più, studiare il forum, situazioni, recensioni, suggerimenti, foto, per essere preparati e ben informati.

Dopo la nascita, anche la psoriasi non richiede un intervento serio. E anche con la psoriasi, le madri possono allattare al seno i loro bambini.

Come già notato, la malattia durante la gravidanza è molto più semplice. In questo periodo, raramente ci sono casi in cui peggiora. Molto spesso, i pazienti riferiscono che la psoriasi è scomparsa e il prurito è sparito.

Qual è il pericolo per la madre?

La malattia descritta provoca un grande pericolo per la madre solo se non viene curata. Con una consulenza medica tempestiva e un trattamento adeguato, la psoriasi non è pericolosa.

È possibile prevenire l'esacerbazione della malattia?

Soprattutto, se una donna è a conoscenza della sua malattia, usa la pianificazione della gravidanza. Quindi, rivolgendosi all'ospedale, può informare il suo medico di questo, che ti dirà come trattare e come trattare la malattia prima della gravidanza.

Secondo i medici, nella loro pratica ci sono stati molti casi in cui le donne chiedono: "il marito ha la psoriasi, è possibile la gravidanza ed è la psoriasi pericolosa per la salute del nascituro?" Tutti i medici danno una risposta inequivocabile a queste domande, consistendo nel fatto che, se solo uno dei genitori è malato, il rischio di malattia nel bambino è trascurabile.

Metodi di trattamento di una malattia durante la gravidanza

Se una donna soffre di una malattia come la psoriasi durante la gravidanza, il trattamento per la madre non deve danneggiare il bambino. La difficoltà è che molti farmaci davvero utili devono essere abbandonati. La stessa malattia non danneggia il bambino, l'effetto sbagliato può essere portato da farmaci in gravidanza usati in modo improprio.

La psoriasi in gravidanza deve essere prescritta solo da un medico esperto e qualificato. In nessun caso dovresti ricorrere al consiglio di conoscenti, amici, parenti o recensioni discutibili da Internet. Solo il medico che ha studiato la storia medica ha preso in considerazione tutte le caratteristiche individuali del paziente, prescrive farmaci, la cui scelta è molto piccola.

Poiché la maggior parte dei farmaci sono tossici e possono causare cambiamenti mutazionali nel feto, alle donne in gravidanza è severamente vietato assumerli..

I medici consentono l'uso dei seguenti mezzi:

  • agenti idratanti e ammorbidenti per la pelle (lozioni, oli, creme);
  • Cortisone (un unguento che contiene gli ormoni della corteccia surrenale nell'uomo);
  • prodotti con effetto esfoliante (urea, acido salicilico);
  • unguenti non ormonali.

Risposte alle domande più frequenti

Più avanti nell'articolo cercheremo di scoprire le risposte alle domande che più spesso interessano le donne che si aspettano un bambino che deve affrontare una patologia cutanea.

Come trattare i rimedi popolari della psoriasi?

Esistono molti modi per trattare la patologia con rimedi popolari. Su Internet puoi trovare molti consigli su come spalmare le aree della pelle colpite, ad esempio tuorli di pollo, celidonia, succo di bacche e persino squame di pesce. Ma, nonostante il fatto che tutti i siti e i blogger si convincano dell'efficacia di questi metodi, è meglio consultare un medico esperto e in nessun caso fare automedicazione, soprattutto mentre si trasporta un bambino. Le mamme devono ricordare che ora sono responsabili non solo della loro vita, ma anche della vita del bambino che non è ancora nato.

Quali pomate sono meglio utilizzate per il trattamento?

Usa unguenti non ormonali che non contengono tossine che non danneggino il feto. Prima di utilizzare qualsiasi tipo di unguento, dovresti sempre consultare il tuo medico.

Come trattare la psoriasi sulla testa?

La psoriasi della testa viene trattata allo stesso modo della psoriasi in altre parti del corpo. I moderni prodotti farmaceutici offrono una vasta selezione di shampoo per psoriasi, creme, tonici e lozioni.

La psoriasi colpisce il feto?

Questa malattia non influisce sul feto, i farmaci più probabilmente usati sono l'effetto negativo, con cui dovresti stare attento.

Cosa è possibile dalla psoriasi durante la gravidanza?

Gli unguenti non ormonali sono usati per trattare questa malattia, meno comunemente preparati ormonali, creme idratanti (creme, unguenti, lozioni).

Video sulla psoriasi durante la gravidanza

Questo video ti permetterà di avere un quadro più chiaro della malattia durante la gravidanza..

Conclusione

Riassumendo, possiamo raccomandare a tutte le donne che soffrono di psoriasi che questa malattia non è un motivo per abbandonare la maternità. Una gravidanza calma, sana e felice con questa diagnosi è del tutto possibile. L'importante è consultare un medico in tempo, per sottoporsi a un corso efficace di trattamento.

Up