logo

Gli antibiotici sono efficaci aiutanti nel trattamento delle infezioni batteriche e delle loro complicanze. Tuttavia, l'effetto di questi farmaci è aggressivo, sono in grado di rimanere nel corpo per un po ', influenzare lo stato delle cellule germinali. Questo dovrebbe essere considerato per le coppie che desiderano concepire un bambino. La gravidanza è sicura immediatamente dopo l'interruzione dell'antibiotico? Quando pianificarlo, come prepararlo?

L'effetto degli antibiotici sulla gravidanza

L'assunzione di antibiotici interrompe l'equilibrio acido-base nel corpo, il che porta inevitabilmente alla disbiosi e crea un ambiente favorevole per la diffusione di infezioni fungine. Ciò porta allo sviluppo della vaginite femminile, balanopostite maschile. Altri effetti avversi di questo tipo di trattamento comprendono:

  • aumento del carico su fegato, intestino;
  • riduzione dell'immunità;
  • debolezza generale, depressione;
  • effetto negativo sulle cellule germinali femminili e maschili.

Se un uovo fetale è stato influenzato negativamente dagli antibiotici, molto probabilmente sarà respinto dal corpo stesso. È importante controllare la gravidanza con l'aiuto di un medico, eseguire tutti i test necessari in tempo.

La mamma ha preso la droga

I farmaci antibatterici possono distruggere la struttura delle uova. In questo caso, in futuro potrebbero essere osservati problemi con il concepimento o anomalie genetiche del feto, sordità e disabilità del bambino. Si consiglia di fare il primo tentativo di rimanere incinta non prima di 3 cicli mestruali dopo l'interruzione del farmaco battericida. L'impazienza può costare ai genitori.

Il futuro padre prese antibiotici

Gli antibiotici influenzano negativamente la condizione dei gameti sessuali maschili. I farmaci battericidi influenzano la qualità dell'eiaculato in diversi modi. Ad esempio, la doxiciclina rende un uomo temporaneamente sterile, cambia la struttura del DNA dello sperma. La probabilità di concepimento in questo caso è estremamente ridotta, ma non può essere esclusa. La gravidanza dovrebbe essere evitata perché il rischio di anomalie cromosomiche dell'embrione è molto elevato.

La popolare amoxicillina appartiene alle penicilline sicure per il sistema riproduttivo. Puoi rimanere incinta già 2 settimane dopo l'interruzione di questo farmaco. Tuttavia, la maggior parte dei riproduttori consiglia di attendere più a lungo, poiché le cellule sessuali maschili vengono aggiornate ogni 2-3 mesi. Durante questo periodo, con contatti intimi, è meglio usare la contraccezione.

Quando pianificare una gravidanza?

Il concepimento di un bambino forte dipende in gran parte dalla salute dei genitori e dalla preparazione al processo di gravidanza. I medici sono categorici: qualsiasi malattia infiammatoria deve essere trattata con antibiotici 2-3 mesi prima della gravidanza. Questa volta è sufficiente per aggiornare le cellule germinali, il che consente a una donna di concepire e sopportare una prole sana.

Come prepararsi al concepimento?

La preparazione al concepimento dopo l'assunzione di antibiotici dovrebbe mirare a ripristinare la microflora intestinale e il sistema immunitario e il rafforzamento generale del corpo. Esercizio moderato raccomandato, stile di vita sano, massaggio, agopuntura.

Un ruolo importante nel ripristino dei giochi nutrizionali. Il menu dovrebbe includere prodotti lattiero-caseari fermentati, prugne, nocciole, fichi, erbe, noci, frutti di mare. Puoi bere complessi vitaminici, acido folico.

Dopo 3 mesi, il corpo diventa più forte e puoi pianificare una gravidanza. Prima di questo, si consiglia di consultare un medico e superare i test da lui prescritti. I loro risultati faranno in modo che tutto sia in ordine e la coppia è pronta a diventare genitori.

Antibiotici e pianificazione della gravidanza

Olka
Partecipante
Pianificazione della gravidanza e antibiotici

Ciao!
Di recente, io e mio marito eravamo ammalati di un virus (diagnosi di tracheite). Hanno bevuto antibiotici (tsifran), quindi sono stati trattati con augmentin. Dopo che ora posso pianificare di concepire un bambino? Quanto durano gli antibiotici nello sperma e nelle ovaie?
Grazie per la risposta.


# 2
11-03-2007 22:16:32
Pyatov Andrey Yuryevich

Ri: Pianificazione della gravidanza e antibiotici

Puoi pianificare 24 ore dopo aver assunto l'ultima pillola. Gli antibiotici non sono conservati negli spermatozoi o nelle ovaie. Dopo 3 giorni, lo sperma del coniuge sarà come nuovo.

Antibiotici per la pianificazione della gravidanza

Quando si pianifica una gravidanza tanto attesa, una donna viene attentamente preparata, esaminata, perché tutti sanno che una gravidanza dovrebbe svilupparsi normalmente, è necessario un corpo sano e quindi la probabilità di avere un bambino sano è molto più alta. Ma molte future mamme si pongono questa domanda: pianificare la gravidanza e assumere antibiotici.

Dopotutto, quasi tutti sanno che gli antibiotici nel nostro mondo moderno sono prescritti quasi sempre quando viene rilevata una malattia infettiva e, in tal caso, in che modo l'assunzione di antibiotici influisce ulteriormente sulla gravidanza.

Perché sono prescritti gli antibiotici??

Vale la pena dire perché i medici prescrivono gli antibiotici durante la pianificazione della gravidanza. Prima di concepire un bambino, una donna viene esaminata non solo da un ginecologo, ma anche da altri specialisti al fine di escludere qualsiasi malattia somatica. Questo viene fatto in modo che durante la gravidanza non si verifichi un'esacerbazione che potrebbe influire negativamente sullo sviluppo del feto. In effetti, quasi tutti i medici consigliano, prima di pianificare una gravidanza, è necessario trattare tutte le malattie croniche. Ma non prestiamo sufficiente attenzione a questo: l'uso di antibiotici influenza ulteriormente la gravidanza?

Quanto sono sicuri gli antibiotici?

Gli antibiotici sono sostanze che possono fermare la crescita e lo sviluppo di batteri e altri microrganismi. Esistono diversi gruppi di antibiotici, ad esempio come tetracicline, aminoglicosidi, fluorochinoloni, sulfamidici e altri. La loro assunzione influisce negativamente non solo sui microrganismi patogeni, ma anche sull'intero organismo.

L'uso a lungo termine di antibiotici può causare disbiosi, poiché questi farmaci influenzano anche la microflora benefica, che è popolata in tutto il nostro corpo. E, soprattutto, gli antibiotici influenzano negativamente lo stato delle cellule germinali. Tutto ciò indebolisce significativamente il sistema immunitario del corpo di una donna, è questo che è negativo e può persino influenzare il concepimento stesso..

Se una donna alla vigilia del concepimento ha seguito un ciclo di antibiotici, il rischio di aborto spontaneo all'inizio è molto elevato, perché è in questo momento che si formano tutti i sistemi e gli organi del feto e l'effetto negativo di questi farmaci può causare qualsiasi patologia.

La pianificazione della gravidanza dopo gli antibiotici è necessaria non prima di tre mesi dopo la fine del corso, perché questi farmaci non vengono immediatamente eliminati, ma si accumulano per un po 'di tempo nel corpo.

Antibiotici e salute degli uomini

Gli antibiotici non possono solo influenzare negativamente le cellule germinali femminili, ma anche quelle maschili. Gli antibiotici e la pianificazione della gravidanza negli uomini sono lo stesso argomento urgente, perché affinché la gravidanza possa procedere in sicurezza, è necessario non solo il corpo di una donna sana, ma anche un uomo. Se un uomo prendesse antibiotici, potrebbero influenzare negativamente lo sperma: il numero di spermatozoi patologici alterati nel seme aumenta e, quando uno di essi viene fecondato, aumenta il rischio di patologie congenite.

Regole per l'assunzione di antibiotici

Gli antibiotici durante la pianificazione della gravidanza sono talvolta prescritti dai medici e ogni donna deve conoscere alcune regole per l'assunzione di questi farmaci:

  • l'assunzione di antibiotici per la SARS e l'influenza non è consigliabile, perché gli agenti causali di queste malattie non sono batteri affetti da antibiotici, ma virus;
  • gli antibiotici possono essere avviati solo dopo aver testato la sensibilità per determinare esattamente quale agente patogeno;
  • se ha iniziato a usare antibiotici, è necessario sottoporsi a un ciclo completo di trattamento, anche se i sintomi della malattia sono scomparsi.

Recupero dopo antibiotici

La pianificazione della gravidanza dopo l'assunzione di antibiotici inizia con la riabilitazione e il rafforzamento del corpo. È necessario aiutare il corpo, il più presto possibile, a sbarazzarsi degli effetti degli antibiotici. Per il corpo femminile, questo è un po 'più complicato, perché le uova vengono deposte dalla nascita di una ragazza e sono suscettibili di influenze ambientali negative per tutta la vita, a differenza delle cellule maschili, che vengono aggiornate ogni 2-3 mesi.

Per prima cosa devi ripristinare la normale microflora nel corpo, specialmente nell'intestino. Per fare questo, si consiglia di introdurre un gran numero di prodotti lattiero-caseari (kefir, yogurt, ricotta) nella dieta.

Per rimuovere le tossine dal corpo, puoi usare un ciclo di antiossidanti. Invece di agenti farmacologici, possono anche essere usati antiossidanti naturali, come:

E, naturalmente, non devi dimenticare di rafforzare il sistema immunitario.

Una donna dovrebbe iniziare a pianificare la gravidanza dopo gli antibiotici dopo almeno un ciclo mestruale, ma a volte capita che il trattamento antibiotico avvenga dopo il concepimento e la donna, ovviamente, non ne è consapevole. Quindi sorge la domanda, cosa fare? Per prima cosa devi contattare il tuo medico, dirti quale antibiotico hai usato, perché è molto importante a quale gruppo appartiene. Tra questi ci sono quelli che sono ammessi durante la gravidanza e anche per brevi periodi..

In conclusione, possiamo concludere che quando si pianifica una gravidanza, una donna viene prescritta a una donna solo da un medico e nei casi in cui vi è una malattia infettiva, il cui agente causale è un batterio. Dopo aver preso la donna o l'uomo, è necessario astenersi da rapporti sessuali non protetti, è meglio usare il preservativo per un paio di mesi, quindi si sarà sicuri che l'uso di antibiotici non influirà sulla salute del nascituro.

Recupero da antibiotici e pianificazione della gravidanza

Le malattie infiammatorie di natura batterica in alcuni casi sono trattate con antibiotici, quindi, se un medico ha prescritto, allora è meglio prenderle. È molto più pericoloso rimanere incinta con una malattia simile rispetto a dopo un ciclo di assunzione di agenti antibatterici. Ma anche dopo il trattamento, non affrettarti, perché il suo risultato può essere non solo la soppressione della flora patogena, ma anche i cambiamenti nel lavoro di molti organi e sistemi del corpo. Questo vale sia per la pianificazione delle donne che degli uomini.

Le conseguenze dell'assunzione di antibiotici

È importante seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico, ad es. bere il corso prescritto di antibiotici, osservando il dosaggio, i tempi e gli intervalli di assunzione del medicinale. Se interrompe il trattamento prematuramente, esiste il rischio che il miglioramento del benessere sia di breve durata, la malattia ritorni e peggiori e i microrganismi patogeni diventino resistenti al farmaco.

Lo svantaggio dell'assunzione di antibiotici è la distruzione, oltre all'infezione, di microflora benefica. Di conseguenza, l'equilibrio acido-base è disturbato, si sviluppa la disbiosi e diminuisce la protezione contro le infezioni fungine. Pertanto, spesso in parallelo con l'assunzione di antibiotici, viene prescritta la prevenzione della candidosi (mughetto).

Inoltre, il trattamento antibatterico riduce l'immunità umana, che può causare un'esacerbazione di una malattia cronica.

Un'altra spiacevole conseguenza dell'assunzione di antibiotici potrebbe essere una diminuzione dell'accumulo di glicogeno nel corpo, a causa della quale il fegato inizia a peggiorare e la pulizia del corpo dalle tossine è peggiorata.

Il corpo di una donna incinta dovrebbe diventare una fortezza protettiva che non consente a nulla di danneggiare il suo bambino, quindi, prima di continuare a pianificare la gravidanza dopo gli antibiotici, è consigliabile ripristinare il tuo corpo.

Antibiotici e futuro papà

Gli uomini non hanno bisogno di avere un figlio, quindi potrebbe sembrare che le conseguenze della terapia antibiotica e della pianificazione per loro non siano correlate. Ma questo è completamente sbagliato. Il fatto è che gli antibiotici agiscono, tra le altre cose, sulle cellule germinali, aumentando i cambiamenti patologici nello sperma. Se uno di loro fertilizza l'uovo e la donna rimane incinta, c'è il rischio di aborto spontaneo, perdita della gravidanza, sviluppo di patologie nel feto.

Preparazione per la gravidanza

Gli antibiotici tendono ad accumularsi e vengono lentamente eliminati dal corpo. I medici raccomandano che le donne inizino a pianificare non prima di tre mesi dopo il corso del trattamento. Ma se segui tutte le misure preventive per ripristinare il corpo dopo gli antibiotici, puoi eliminare le conseguenze negative in 3-4 settimane. Tuttavia, ci vogliono almeno 72 giorni per rinnovare lo sperma di un uomo ed è quasi impossibile accelerare.

Si consiglia di trascorrere una pausa nella pianificazione dopo gli antibiotici per rafforzare il corpo e ridurre gli effetti della terapia antibiotica.

Per facilitare il lavoro del fegato nell'eliminazione delle tossine, aiuteranno i farmaci antiossidanti speciali che sono selezionati dal medico curante. Funzioni simili sono svolte da additivi alimentari, tra cui acido ascorbico, acido citrico e pectina. È possibile aggiungere prodotti correlati agli antiossidanti naturali alla dieta. Sono determinati dal colore. Questi sono la maggior parte di frutta e verdura rosse, arancioni, nere e blu. Gli antiossidanti più famosi sono fagioli, ribes, lamponi, mirtilli rossi, limone, prugne, varie varietà di noci, cacao, prezzemolo, cinorrodo.

La prevenzione della disbiosi consiste nell'assunzione di vitamine e probiotici. Ma al centro di tutto c'è la raccolta di una dieta speciale per ripristinare il corpo e la microflora naturale dopo gli antibiotici. Una dieta ricca di fibre e di bere pesante aiuta (è consigliabile bere bevande alla frutta e decotti di prodotti antiossidanti).

Si raccomanda l'uso quotidiano di prodotti lattiero-caseari "vivi", come yogurt, kefir, yogurt, che contribuiscono alla normalizzazione della microflora intestinale. Controllare la qualità e la durata di conservazione dei prodotti lattiero-caseari. Se non ti fidi dei prodotti presentati nei negozi, è meglio, se esiste una tale opportunità, preparare da soli tali prodotti utilizzando speciali colture di avviamento contenenti batteri benefici - vengono venduti in farmacia.

Elimina i dolci dalla tua dieta, in particolare i dolci e lo zucchero. Possono essere sostituiti con miele e frutta secca..

Il corso di pulizia del corpo può includere l'assunzione di speciali infusi di erbe. Erbe come cardo mariano, immortelle, piantaggine, fumo, salvia, erba di San Giovanni, tanaceto possono far fronte a questa funzione. Tuttavia, tieni presente che alcuni di loro sono pericolosi da assumere durante la gravidanza, quindi assicurati che sia assente prima di bere il brodo.

Se, nonostante le misure adottate, non è stato possibile evitare il mughetto, vengono prescritti farmaci antifungini a bassa tossicità che sono prescritti dal medico individualmente dopo opportuni test. Questo, naturalmente, ritarderà l'inizio della pianificazione per un po 'di tempo, ma senza trattamento, l'infezione può influenzare il feto e questi sono rischi di disturbi dello sviluppo, assottigliamento della vescica fetale, aborto spontaneo, mancata gravidanza, invecchiamento precoce della placenta, ecc..

Non trascurare la salute di tuo figlio, anche se finora è solo nei piani. Il recupero dopo l'assunzione di antibiotici garantirà una gravidanza regolare e uno sviluppo sano del bambino.

Gravidanza dopo il trattamento: 6 miti comuni

I genitori coscienti prima della gravidanza imminente cercano di cambiare il loro stile di vita e di sottoporsi a una visita medica completa. E se, poco prima della prevista gravidanza, uno dei futuri genitori fosse stato sottoposto a intervento chirurgico? Quanto tempo dovrebbe trascorrere prima del concepimento dopo l'assunzione di antibiotici o altre terapie serie?

Elizaveta Novoselova
Ostetrico-ginecologo, Mosca

Sembrerebbe, ovviamente, che tali domande debbano essere indirizzate direttamente al medico. Tuttavia, spesso i futuri genitori preferiscono cercare informazioni "tra le persone" - da amici, conoscenti o su Internet. Sfortunatamente, in questo caso, invece di una risposta adeguata alla domanda, c'è un grande rischio di imbattersi in tutti i tipi di "saggezza popolare" - vari miti e pregiudizi relativi all'argomento "pianificare la gravidanza dopo il trattamento".

Mito numero 1. Dopo qualsiasi intervento chirurgico, è necessario attendere almeno un anno prima della gravidanza!

Una simile affermazione perentoria può essere ascoltata solo da una persona che ignora completamente le questioni mediche. La chirurgia non è una malattia, non una diagnosi, ma solo una designazione (per di più, molto generale!) Del tipo di intervento medico in cui viene eseguita la dissezione chirurgica dei tessuti. Ad esempio, l'intervento chirurgico è ugualmente la rimozione dell'appendice infiammata e l'apertura di un'ebollizione presso la clinica del chirurgo. Ovviamente, questi due interventi chirurgici hanno effetti completamente diversi sulla salute e, di conseguenza, anche le raccomandazioni per pianificare la gravidanza dopo l'intervento chirurgico saranno chiaramente diverse! Le operazioni chirurgiche sono grandi e piccole, pianificate e di emergenza, addominali (cioè con penetrazione nella cavità addominale), multi-stadio (quando un'operazione è divisa in più fasi successive con un intervallo di diversi minuti, giorni o addirittura mesi), plastica, cosmetica e molti altri altre specie. Dopo alcuni interventi, il ripristino delle funzioni può richiedere molti anni e dopo altri sono sufficienti un paio d'ore o giorni. Inoltre, ci sono interventi chirurgici effettuati nell'ambito del trattamento dell'infertilità, ad esempio il ripristino della pervietà delle tube di Falloppio, la rimozione delle cisti ovariche o la venoplastica con varicocele (vene varicose dei testicoli), dopo di che si consiglia di iniziare i tentativi di concepire nel ciclo successivo! Le operazioni sono divise per area e volume di intervento, nonché per indicazioni di intervento; da questo, oltre al corso dell'operazione e al periodo postoperatorio, dipende il periodo necessario a una persona per ripristinare completamente la salute prima di pianificare il concepimento. Le raccomandazioni necessarie per un'ulteriore pianificazione familiare possono essere ottenute dal medico che ha eseguito l'operazione e l'osservazione nel periodo postoperatorio. Se ciò non è possibile (ad esempio, anni fa o in relazione al trasferimento in un'altra città), è necessario discutere il problema della gravidanza pianificata con uno specialista in pianificazione familiare fornendogli un'epicrisite post-operatoria (referto medico somministrato al paziente dopo dimissione dopo un intervento chirurgico).

Mito numero 2. Pianificare una gravidanza è possibile solo dopo un paio di mesi dopo qualsiasi trattamento..

Questa affermazione non è meno infondata della precedente, ma anche dannosa! Il mito si basa sull'opinione che tutti i farmaci siano dannosi per il bambino, quindi prima di concepire qualsiasi farmaco precedentemente assunto dovrebbe essere immediatamente cancellato. Tale "saggezza popolare" non è solo sbagliata, ma anche pericolosa: seguendola, puoi mettere a repentaglio il fatto stesso della gravidanza e la salute del nascituro. Se prima dell'inizio della gravidanza, uno dei futuri genitori assumeva costantemente determinati farmaci, allora ha malattie croniche che richiedono un trattamento. Inoltre, a volte tale trattamento è necessario costantemente, ad esempio con asma bronchiale, eczema o ipertensione arteriosa (una tendenza ad aumentare la pressione sanguigna). Inoltre, la pianificazione del concepimento per un paziente così cronico potrebbe non essere affatto controindicata e la terapia farmacologica è necessaria solo per un esordio e un decorso positivi della gravidanza. In questo caso, il ritiro non autorizzato dei farmaci può causare una esacerbazione della patologia cronica e portare a un generale deterioramento dello stato di salute dei futuri genitori. Un'esacerbazione della malattia dopo un'improvvisa interruzione del trattamento è anche facilitata da una generale riduzione dell'immunità in caso di gravidanza. È particolarmente pericoloso annullare arbitrariamente i farmaci che correggono la pressione sanguigna, il lavoro del cuore, dei polmoni, dei reni e del fegato, nonché i farmaci prescritti da un endocrinologo (trattamento del diabete, malattie delle ghiandole surrenali, tiroide e pancreas, ecc.).

Il corso della gravidanza e lo sviluppo del bambino dipendono direttamente dallo stato di salute della futura madre. Durante la gravidanza, il corpo materno ha un doppio carico. I farmaci prescritti dal medico per il trattamento delle malattie croniche aiutano la futura mamma a far fronte all'aumento del carico e sopportare in sicurezza il bambino. Pertanto, annullare arbitrariamente la terapia prescritta da un medico prima della gravidanza, in nessun caso dovrebbe esserlo. In presenza di malattie croniche, vale la pena anticipare, in fase di pianificazione della gravidanza, di discutere con il medico curante la possibilità di assumere determinati farmaci prima del concepimento e nei primi giorni di gravidanza. E ai primi segni di una "situazione interessante", visita nuovamente uno specialista per correggere la terapia e il dosaggio dei farmaci in relazione all'inizio della gravidanza. Il medico sostituirà alcuni farmaci con analoghi che non sono pericolosi per mamma e bambino e per alcuni farmaci il dosaggio diminuirà gradualmente. È possibile che il medico sia costretto a cancellare alcuni farmaci nell'interesse del feto. Tuttavia, solo uno specialista competente può decidere di annullare, sostituire o ridurre la dose di un farmaco precedentemente prescritto; l'interruzione non autorizzata dei farmaci può influire molto sulla salute della madre e del feto rispetto all'assunzione dei farmaci più "dannosi".

Lo stesso vale per la pianificazione della gravidanza dopo l'assunzione di antibiotici: ogni farmaco antibatterico ha il suo periodo di accumulo ed eliminazione dal corpo, il suo livello di nocività con un potenziale effetto sul concepimento. Esistono antibiotici che non causano danni significativi alle cellule germinali, al feto e al feto. Se necessario, possono anche essere prescritti durante la gravidanza. Quando si assumono tali antibiotici, l'intervallo al concepimento pianificato viene determinato solo sulla base dei tempi di recupero del corpo e della microflora (dopo il trattamento con eventuali farmaci antibatterici, è necessario ripristinare la normale flora intestinale e del tratto genitale). Altri farmaci in questo gruppo hanno un pronunciato effetto teratogeno (dannoso per il feto) o tossico, i loro prodotti di emivita possono essere conservati nel sangue per lungo tempo e il recupero dopo la somministrazione a volte dura fino a sei mesi o addirittura un anno. La conclusione è ovvia: puoi decidere i tempi della pianificazione della gravidanza solo dopo aver assunto antibiotici con il tuo medico.

Mito numero 3. Non puoi rimanere incinta immediatamente dopo l'abolizione dei contraccettivi orali

Un'affermazione completamente falsa. Esistono vari tipi di farmaci ormonali in questo gruppo. Alcuni farmaci si basano sulla soppressione dell'ovulazione dell'uovo, altri influenzano la viscosità del muco cervicale (la secrezione mucosa che riempie il lume della cervice), mentre altri inibiscono la crescita dell'endometrio, la mucosa uterina, il cui spessore determina la possibilità di impianto (attaccamento) dell'uovo fetale. La maggior parte dei contraccettivi orali moderni sono combinati, cioè combinano diversi tipi di ormoni e danno un effetto contraccettivo completo. Tuttavia, indipendentemente dal tipo di esposizione, questi farmaci influenzano il corpo solo direttamente durante l'assunzione regolare: quando uno di questi farmaci viene annullato, le mestruazioni dovrebbero iniziare e dopo di esso - un normale ciclo mestruale con piena maturazione dell'uovo, crescita endometriale e permeabilità del muco cervicale. Pertanto, dopo aver completato i contraccettivi orali, non vi è alcun post-effetto (ad esempio l'accumulo di sostanze nocive nel sangue o cambiamenti patologici nel funzionamento degli organi del sistema riproduttivo), che potrebbero essere pericolosi per una gravidanza pianificata. Inoltre, i farmaci di questo gruppo vengono effettivamente utilizzati per trattare vari tipi di infertilità di natura ormonale. In alcuni casi, l'assunzione di contraccettivi orali continua anche dopo il concepimento: durante il primo trimestre vengono prescritti farmaci contenenti progesterone per prevenire e curare la minaccia di interruzione anticipata della gravidanza.

Mito numero 4. Puoi pianificare una gravidanza immediatamente dopo aver rimosso lo IUD

E in questo caso, tutto è esattamente il contrario. Il consiglio è di nuovo sbagliato. Lo IUD, o dispositivo intrauterino, è un metodo contraccettivo “femminile”, per raggiungere il quale una speciale spirale di acciaio medico viene applicata a lungo sulla cavità uterina (anno, 3 anni, 5 anni) con argento, oro o persino platino (i metalli preziosi sono usati per prevenzione dell'infiammazione purulenta). L'effetto contraccettivo si basa sulla reazione di rigetto, provocata da un corpo estraneo (spirale) situato nell'utero. Durante l'intero periodo di indossare la spirale nell'utero, si verifica il processo di infiammazione asettica (non purulenta), il tono dell'utero aumenta e la struttura dell'endometrio (membrana mucosa della cavità uterina) cambia parzialmente: questi sono i fattori che impediscono l'impianto di un uovo fecondato nell'utero. Alcuni IUD sono forniti con una capsula con contraccettivo ormonale, che viene costantemente rilasciato nel corpo di una donna mentre indossa una spirale, tuttavia, l'effetto principale di questo metodo si basa sulla provocazione infiammatoria nell'utero. A questo proposito, i ginecologi non raccomandano di pianificare il concepimento prima di 3 mesi dopo la rimozione dello IUD: è necessario che gli effetti dell'infiammazione asettica prolungata siano completamente eliminati nella cavità uterina. Altrimenti, il concepimento aumenta significativamente il rischio di sviluppare una minaccia di interruzione o persino la localizzazione ectopica della gravidanza. Si raccomanda alla coppia di usare metodi contraccettivi di barriera (preservativi, membrana vaginale, cappuccio cervicale) per 3 mesi e prima del concepimento pianificato, consultare nuovamente un ginecologo per un secondo esame, raccolta di test e un'ecografia per confermare il completamento dei processi di recupero nell'utero.

Mito n. 5. Dopo una gravidanza "fallita", è sempre necessario un trattamento a lungo termine.

Questa affermazione è errata alla luce della sua natura categorica: può essere effettivamente necessario un trattamento a lungo termine dopo l'aborto, ma non sempre. Il termine "gravidanza senza successo" indica tutte le opzioni in cui la gravidanza non ha avuto luogo. Esistono molte opzioni di questo tipo e differiscono notevolmente tra loro per le ragioni di sviluppo, decorso, completamento e conseguenze sulla salute della futura mamma. Le opzioni "infruttuose" includono l'aborto spontaneo (aborto spontaneo), una gravidanza non sviluppata o "congelata", quando l'embrione smette di crescere in qualsiasi fase dello sviluppo, una gravidanza ectopica, una interruzione artificiale (aborto) o la stimolazione di un parto prematuro per motivi medici (patologia fetale, incompatibile con la vita). Le raccomandazioni sui tempi di pianificazione di una seconda gravidanza in ciascuno dei casi elencati varieranno in modo significativo. Ad esempio, dopo un aborto spontaneo in un contesto di insufficienza ormonale, è possibile pianificare la prossima gravidanza dopo 3 mesi (a condizione che non vi siano altre patologie e prescrivere farmaci per progesterone) e, nel caso di una gravidanza extrauterina, potrebbero essere necessari diversi anni per trattare e ripristinare il corpo. L'unica cosa che è la stessa per tutti i casi di pianificazione di una seconda gravidanza dopo "non riuscita" è la necessità di una visita medica approfondita, che aiuterà a identificare le cause del fallimento ed evitarlo in futuro.

Mito n. 6. Dopo interventi nella sfera riproduttiva, non è possibile pianificare una gravidanza prima di 5 anni dopo.

La storia dell'apparizione di un tale mito (va notato, molto stabile!) È abbastanza comprensibile: è stato proprio questo "periodo di attesa" che i medici hanno raccomandato dopo le operazioni sull'utero, prima dopo il taglio cesareo, diversi decenni fa. Un divario così impressionante tra l'intervento chirurgico e la gravidanza pianificata è stato spiegato dal tempo necessario per il completo riassorbimento del materiale di sutura utilizzato in quel momento, dalla formazione di cicatrici stabili nel sito dell'incisione e dalla durata del recupero del corpo della donna dopo un'operazione pesante e traumatica. Tuttavia, da allora, molto è cambiato in meglio in medicina e tecnologia operativa: le operazioni sono diventate molto meno traumatiche (ad esempio, il taglio cesareo extracorporeo con un'incisione verticale lungo l'intero addome non è praticamente utilizzato), il materiale di sutura moderno si risolve in poche settimane, cicatrici postoperatorie a causa di con questo, sono diventati molto più elastici (questo ha ridotto significativamente il rischio di rottura della cicatrice sull'utero durante la successiva gravidanza e il parto), la formazione di una cicatrice postoperatoria stabile è completata in media 1 anno dopo l'operazione.

Molti interventi ginecologici e urologici vengono ora eseguiti endoscopicamente (attraverso la vagina e la cavità uterina), endovascolare (tecnica intravascolare) o laparoscopicamente (attraverso la micropuntura), che minimizza le conseguenze traumatiche per il corpo e riduce significativamente il tempo necessario per ripristinare completamente la salute prima del concepimento pianificato. Pertanto, oggi alla domanda: "Quando posso pianificare una gravidanza dopo un taglio cesareo?" - i genitori possono ascoltare la gioiosa risposta del medico: "Torna tra un paio d'anni!" Dopo alcuni interventi puramente “maschili” e “femminili” per aumentare le possibilità di concepimento, ad esempio, curando le vene varicose e l'idropisia dei testicoli negli uomini, soffiando le tube di Falloppio e rimuovendo i focolai di endometriosi nelle donne (escrescenze benigne dell'endometrio all'esterno dell'utero), - È possibile pianificare il concepimento dopo 2 mesi e talvolta quasi immediatamente dopo la dimissione. Naturalmente, in ogni caso, le raccomandazioni alla coppia saranno puramente individuali: il tipo di intervento, le indicazioni, il volume e le caratteristiche del corso dell'operazione e del periodo postoperatorio, nonché l'età e la salute generale del futuro genitore che ha subito un intervento chirurgico nella sfera riproduttiva è importante.

Gravidanza dopo antibiotici. Dimmelo per favore

Gravidanza e parto Forum di genitori di grandi dimensioni

  • Argomenti senza risposta
  • Argomenti attivi
  • Cerca versione mobile

Gravidanza e parto ⇒ Gravidanza dopo antibiotici. Dimmelo per favore

Moderatore: mare di positivo

Postato da Viky il 18 ottobre 2010 15:26

The message is Red Mom "18 ott 2010 17:47

Postato da Kat18 il 18 ottobre 2010 alle 18:19

Sono rimasta incinta anche di 4 bambini dopo un ciclo di antibiotici, non pensavo che gli antibiotici avessero un effetto così dannoso Il bambino è nato con un rene.

viky, avrei aspettato un po 'al tuo posto.

Messaggio al mare del positivo ”18 ottobre 2010, 19:43

Postato da Viky il 18 ottobre 2010 alle 21:09

Ragazze, grazie mille per il consiglio. Capisco cosa aspettare. Ma c'è già un post non lontano, anche indesiderabile

Aggiunti dopo 9 minuti e 46 secondi:

Kat18: Sono rimasta incinta anche di 4 bambini dopo un ciclo di antibiotici, non pensavo che gli antibiotici avessero un effetto così dannoso: il bambino è nato con un rene..

viky, avrei aspettato un po 'al tuo posto.

Mi dispiace, è in qualche modo possibile cambiare - un impianto o qualcos'altro. Hanno scritto - mi ha appena tagliato.

Aggiunto dopo 2 minuti e 47 secondi:
Malyshka, ho letto i tuoi post per molto tempo)) Verrò presto da te per una pianificazione naturale, prenderò il raffreddore e verrò)

Messaggio al mare di positivi ”18 ott 2010 21:21

Postato da Viky il 18 ottobre 2010 alle 21:50

Post by the Sea of ​​Positive ”19 ottobre 2010 01:25

Postato da Viky il 19 ottobre 2010 alle 10:28

Messaggio al mare di positivi ”19 ott 2010 11:23

Postato da Kat18 il 19 ottobre 2010 alle 19:41

viky: Ragazze, grazie mille per i suggerimenti. Capisco cosa aspettare. Ma c'è già un post non lontano, anche indesiderabile

Aggiunti dopo 9 minuti e 46 secondi:

Kat18: Sono rimasta incinta anche di 4 bambini dopo un ciclo di antibiotici, non pensavo che gli antibiotici avessero un effetto così dannoso: il bambino è nato con un rene..

viky, avrei aspettato un po 'al tuo posto.

Mi dispiace, è in qualche modo possibile cambiare - un impianto o qualcos'altro. Hanno scritto - mi ha appena tagliato.

Aggiunto dopo 2 minuti e 47 secondi:
Malyshka, ho letto i tuoi post per molto tempo)) Verrò presto da te per una pianificazione naturale, prenderò il raffreddore e verrò)

Quando posso pianificare una gravidanza dopo un ciclo di antibiotici?

Mio marito ed io stiamo pianificando una gravidanza. Nel mio ultimo ciclo, entrambi abbiamo bevuto un ciclo di antibiotici unidox salutab su raccomandazione di un medico. Solo un paio di settimane dopo, mio ​​marito si ammalò di ARVI con una temperatura di 38-39 e fu trattato con cycloferon e riassunto per 3 giorni, 500 ml ciascuno. Ieri ha bevuto la terza pillola di Sumamed, e oggi ho 1 giorno del ciclo. Possiamo pianificare una gravidanza in questo ciclo o dovremmo rimandarla per qualche tempo? Se posticipato, per quanto tempo?

Concezione di un bambino. Gravidanza e antibiotici

Caro dottore! È possibile salvare un bambino se al momento del concepimento il padre assumeva i seguenti farmaci: etaperazina, ciclodolo, lancia amitriptilina.
La questione del salvataggio del bambino dovrebbe essere decisa solo da te.
L'assunzione dei farmaci indicati non è auspicabile durante il periodo del concepimento, tuttavia è difficile dire quanto i farmaci abbiano influenzato la spermatogenesi e la qualità dello sperma..
Pur mantenendo la gravidanza, è necessario monitorare attentamente lo sviluppo del bambino mediante ultrasuoni.

Se ho capito correttamente, è praticamente impossibile stabilire eventuali anomalie nel bambino durante la gravidanza e potrebbero apparire in futuro o potrebbero non apparire? E posso decidere di correre il rischio di rendere mio figlio disabile, salvargli la vita o ascoltare il mio dottore e derubarlo di una vita completamente normale a causa di questa paura che solo io devo fare? È davvero impossibile diagnosticare in qualche modo il feto, ha già circa sette settimane. E cosa significa "malformazione del sistema scheletrico"? Non molto chiaro È questo l'unico rischio o c'è qualcos'altro? Forse ci sono alcune statistiche relative alle conseguenze degli antibiotici? Sono molto preoccupato, non riesco a pensare a nulla tranne questo, questo è il mio primo figlio, forse si può fare qualcosa per proteggerlo da questi orrori?
Non ci sono statistiche esatte, come non sono stati condotti studi speciali. E i dati sono stati ottenuti dall'osservazione di donne in gravidanza che assumevano accidentalmente antibiotici nelle fasi iniziali o tardive della gravidanza, nonché da studi sugli animali. Tra gli antibiotici, i gruppi di farmaci ad alto e basso rischio si distinguono in base a un possibile effetto teratogeno sul feto. La doxiciclina è un gruppo ad alto rischio. Durante l'assunzione di antibiotici dal gruppo doxiciclina (ad esempio, tetraciclina) all'inizio della gravidanza, è stata notata una violazione della formazione del sistema osseo e dei denti (ad esempio, sottosviluppo degli arti).
Ma insieme a questo ci sono osservazioni in cui non vi è stato alcun effetto negativo della doxiciclina e sono nati bambini sani.
Sfortunatamente, in questa fase della gravidanza, il rischio di effetti negativi può essere valutato solo indirettamente sulla base degli ultrasuoni. All'aumentare dell'età gestazionale, aumenta il contenuto informativo della diagnostica ecografica, sebbene non elimini completamente i possibili problemi.

Ciao! Per favore, dimmi quale farmaco è meglio usare per l'irrigazione della gola durante la gravidanza: Cameton o un inalato e se è possibile fare i gargarismi con la furacilina. L'età gestazionale è di 38 settimane. Mal di gola, nessuna febbre o naso che cola.

Tutti questi fondi sono locali e possono essere utilizzati durante la gravidanza. Non c'è alcuna differenza significativa tra l'inalato e il cametone.

Ciao! Ora arriva il 2 ° mese dopo che sono stato vaccinato contro la rosolia. Eravamo protetti, ma ora ho un ritardo e il test mostra la seconda striscia. Mi faranno abortire? Aiuto!
Ciao Elena. Non ci sono motivi di preoccupazione e non vi è alcuna indicazione per un aborto. I casi sono descritti quando è stato somministrato un vaccino contro la rosolia nel ciclo del concepimento di un bambino e anche all'inizio della gravidanza - non vi sono prove di effetti negativi sulla gravidanza.
In questo caso - 2 mesi - un periodo di tempo sufficientemente lungo per non aver paura delle complicazioni associate alla vaccinazione.

È possibile pianificare una gravidanza sullo sfondo di mio marito che prende antibiotici (amoxicillina, nistatina) e tavegil, si sta curando i denti e ci sarà qualcos'altro per pungerlo, ma ho appena preso un corso per ripristinare lo sfondo ormonale per concepire un bambino. In caso contrario, dopo che ora sarà possibile.

Si consiglia di attendere il concepimento per 2-3 mesi (il ciclo di spermatogenesi è di 74 giorni) dopo l'abolizione degli antibiotici nel marito.

Mio marito ed io abbiamo in programma di concepire un bambino (volevamo in determinati giorni pianificare il sesso del bambino), ma pochi giorni fa mio marito ha preso un raffreddore e ha preso Biseptol 4 giorni, 4 compresse (2 pezzi. X 2 volte al giorno). Quale periodo di tempo dovrebbe trascorrere dopo l'assunzione di farmaci (prima del concepimento), in modo che non influisca sul nascituro?
L'ARI e l'assunzione di biseptolo per 4 giorni non dovrebbero comportare deviazioni significative. Se al momento il marito si sente bene, la contraccezione è sufficiente per diversi giorni (5-7 giorni).

Mio marito ed io siamo sottoposti a trattamento con antibiotico Klacid. Il medico ha detto che puoi rimanere incinta un mese dopo l'ultima pillola. Ma per quanto riguarda lo sperma? Dopotutto, negli uomini vengono aggiornati ogni 3 mesi? se la concezione di un bambino in un mese sarà sicura o se valga la pena resistere a un periodo più lungo?
La claritromicina appartiene al gruppo C - gli studi sugli animali hanno rivelato un effetto negativo sul feto, non sono stati condotti studi sull'uomo. Non ci sono dati sulla percentuale di gameti "cattivi" dopo la terapia antibiotica. Considerando il possibile effetto mutageno degli antibiotici, di norma, la selezione naturale avviene a livello di gamete e impedisce la formazione di un embrione "fallito".

La scorsa settimana ho fatto una radiografia della colonna cervicale, c'era una gonna di piombo sui fianchi. Oggi ho scoperto che ero incinta. L'età gestazionale massima possibile al momento della radiografia è di 12 giorni, minimo 4 giorni.
Le mie mestruazioni vanno sempre con grandi ritardi, quindi non posso dire se questo periodo rientri o meno nel ciclo. Quanto è probabile la possibilità di danni alle cellule dell'embrione in questo caso e in quale data iniziale posso scoprire cosa deve essere fatto ?

Nelle prime fasi della gravidanza (fino a 10-14 giorni), tutte le cellule dell'embrione hanno la stessa sensibilità ai possibili effetti di fattori dannosi, perché non c'è differenziazione delle cellule in organi e tessuti. Il verificarsi di malformazioni per questo periodo non è caratteristico. Se l'effetto del fattore dannoso è significativo, l'embrione muore e la gravidanza termina. Se la gravidanza continua a svilupparsi, la probabilità di un effetto dannoso è inferiore all'1%. Inoltre, la radiazione non è stata diretta direttamente sul m / bacino.
Non ci sono preoccupazioni serie in questa situazione..
Per valutare lo sviluppo della gravidanza, è consigliabile eseguire un'ecografia per un periodo di 2-3 settimane dal momento del concepimento.

Vorrei chiedere la tua opinione sulla droga Cliod-D. Hanno trovato un po 'di gardnerella nello ZhK e hanno prescritto questo medicinale, e le istruzioni indicano una controindicazione durante la gravidanza (ho 20 settimane), non so cosa fare. Andrò dal mio medico tra due settimane. Strappare dubbi. Consigli di aiuto. Posso averlo?

L'uso di Klion-D durante la gravidanza è possibile e sicuro. La composizione del farmaco comprende due componenti attivi (metronidazolo e miconazolo), che appartengono ai gruppi A e B in base alla classificazione dei farmaci durante la gravidanza. I farmaci di questi gruppi non hanno effetti teratogeni e sono approvati per l'uso durante la gravidanza.

Dimmelo, ti prego. 1. Ho la 20a settimana di gravidanza dopo l'ultima mestruazione. Il medico ha ordinato un'analisi per l'infezione da streptococco B dopo la 14a settimana, è troppo tardi per prenderla ora e ha senso? 2. Per favore dicci cosa è il doppler durante l'ecografia.

No, non è troppo tardi per fare un'analisi.
Poiché la presenza di alte concentrazioni di streptococco gr B nella vagina può influenzare il corso della gravidanza nelle fasi precoci e tardive.
Siamo particolarmente preoccupati per la seconda metà della gravidanza, quando la colpite causata dallo streptococco può influenzare negativamente le condizioni delle membrane. Ciò è pericoloso per scarico prematuro di liquido amniotico. E nel periodo postpartum - malattie infiammatorie nella madre (ad es. Endometrite) e nel bambino (processi infiammatori della pelle, ecc.).
Se una donna non ha effettuato un'analisi per lo streptococco prima della gravidanza, è orientata verso le date dopo 14 settimane perché il trattamento può essere prescritto dopo 16-18 settimane (terapia antibiotica). Alla vigilia del parto, anche la ri-diagnosi (con un primo risultato negativo) è importante.
Lo studio Doppler è uno studio del flusso sanguigno nei più grandi vasi dell'utero, della placenta, del cordone ombelicale e del feto. Cioè, è una valutazione dell'adeguatezza dell'afflusso di sangue al feto. È usato come metodo aggiuntivo per diagnosticare le condizioni del feto. Il primo studio è raccomandato a 20-22 settimane di gestazione. Inoltre - secondo le indicazioni. Viene eseguito utilizzando lo stesso sensore (esternamente) del sensore utilizzato per gli ultrasuoni. Cioè, questa procedura non è invasiva.
Dopo lo studio, viene emessa una conclusione.
Separatamente senza un'ecografia, è del tutto possibile condurla (ad esempio, se nel tuo centro principale, dove sei osservato durante la gravidanza, c'è solo un'ecografia abituale: puoi andare in un altro posto solo per l'esame Doppler, dopo aver specificato che hai solo bisogno di questo). Per saperne di più: Dopplerometria

Ho una prima gravidanza di 6-8 settimane. Due settimane fa ho fatto iniezioni di antibiotici per la sinusite per 5 giorni. Cosa fare: salvare il feto o abortire?
Ciao Vera. La probabilità di effetti negativi sullo sviluppo della gravidanza differisce da diversi antibiotici. Passando alla classificazione dei farmaci sul nostro sito Web, è possibile trovare informazioni sui farmaci che sono stati presi. Ma anche se questi antibiotici sono pericolosi gruppi di farmaci durante la gravidanza (gruppi C, D), la gravidanza può essere salvata (questo dipende in gran parte dal tuo umore) ed esiste la probabilità di avere un bambino sano. Per valutare lo sviluppo della gravidanza, è auspicabile condurre un'ecografia in dinamica, per un periodo di 16-17 settimane - un triplo test.

Caro dottore!
Non c'è modo di arrivare dal medico (il medico è in vacanza). Mi è stato prescritto un trattamento: Mikosist, Augmentin e supposte con nistatina.
Ho iniziato a prendere a metà del ciclo, perché non c'era ecografia: né l'endometrio né il follicolo dominante (sospetto PCOS). E ora ho paura di una possibile gravidanza. Oggi è il 46 ° giorno del ciclo e il 5 ° giorno di trattamento. La temperatura basale è di 36,9. Quanto è pericoloso l'effetto di questi farmaci in caso di una possibile gravidanza?

È necessario contattare urgentemente un ostetrico-ginecologo per diagnosticare o escludere una gravidanza. I farmaci che prendi devono essere annullati quando viene stabilito il fatto della gravidanza (esame da un ginecologo, sangue o urina su hCG, ultrasuoni pelvici), poiché augmentin (amoxicillina clavulanato) appartiene al gruppo B - con cautela durante la gravidanza (il farmaco attraversa la barriera placentare, ma i risultati degli studi clinici di controllo non indicano alcun rischio di effetti avversi sul feto); il micosista appartiene al gruppo C - è controindicato durante la gravidanza (sono stati rilevati effetti avversi sul feto degli animali, non sono stati condotti studi di controllo su donne in gravidanza), nistatina - non è controindicato durante la gravidanza, l'effetto avverso non è descritto.

Licenza n. LO-77-01-013791 del 01.24.2017

Centro di immunologia e riproduzione © CIR Laboratories LLC 2006–2020

Versione per ipovedenti in fase di sviluppo

Una corretta pianificazione della gravidanza dopo antibiotici

Spermatogenesi fragile

La cosa principale da capire: antibiotici e concezione sono cose incompatibili. E non solo le donne sono pensate. L'effetto degli antibiotici sullo spermogramma non è meno distruttivo. Spesso questa domanda è di interesse per le famiglie che pianificano il concepimento di un bambino..

La spermatogenesi è il processo di produzione di materiale genetico maschile e lo sperma di alta qualità è la chiave per la comparsa di una progenie sana. Questo processo è influenzato da molti fattori: ecologia, stress, dieta e simili. Naturalmente, un danno considerevole per gli uomini, la loro vitalità in termini di fecondazione può fornire antibiotici. Possono causare infertilità temporanea, un cambiamento nella forma e nella mobilità delle cellule germinali, influenzare la qualità dell'eiaculato nel suo insieme. È interessante notare che l'ipertermia nei disturbi infettivi e virali ha anche un effetto negativo sul liquido seminale.

Quindi è possibile concepire un bambino se il marito prende antibiotici? Date le informazioni di cui sopra, questo è impossibile, poiché lo sperma di scarsa qualità (se si verifica il concepimento) porterà a un aborto o alla nascita di un bambino malato. Pertanto, dopo aver assunto antibiotici, il processo di fecondazione dovrebbe certamente essere rinviato..

Per le coppie che si preparano costantemente per una nuova vita, i farmaci aggressivi assunti da un uomo possono diventare un ostacolo temporaneo a causa del loro impatto negativo. Gli antibiotici e lo spermogramma sono concetti reciprocamente esclusivi, pertanto non è consigliabile effettuare un'analisi nei tre mesi successivi al trattamento, poiché i suoi indicatori saranno troppo lontani dall'ideale.

Il principio di azione dei farmaci aggressivi

Gli antibiotici e il concepimento sono un tandem notoriamente senza successo, poiché i primi hanno un effetto specifico sul corpo umano. Schematicamente, questo può essere indicato come segue:

  1. Distruzione delle cellule.
  2. Rottura della membrana.
  3. Metamorfosi di RNA strutturale.

L'efficacia degli antibiotici di nuova generazione si basa sulla loro aggressiva invasione della cellula della malattia distruggendo la membrana. Successivamente, l'RNA viene sostituito da un'altra sostanza. Una difesa autoimmune si innesca in un agente patogeno e inizia la sua autodistruzione.

Il risultato di questo meccanismo è la cura per la malattia, ma il danno non è selettivo: anche le cellule sane vengono attaccate. Come sapete, gli spermatozoi sono cellule sessuali maschili, naturalmente, subiscono anche la distruzione. Il processo di violazione della spermatogenesi è reversibile, ma richiede un certo lasso di tempo.

Quanto possono rimanere incinte le donne


Il concepimento vale la pena pianificare solo dopo che tutti i componenti dell'antibiotico sono stati rimossi dal corpo. Vale anche la pena considerare che gli organi filtranti - fegato, reni, anche dopo l'escrezione hanno bisogno di un processo di recupero. Pertanto, il momento migliore per prepararsi dopo gli antibiotici prima del concepimento è di 2-3 mesi. Un'eccezione sono i farmaci a base di penicillina e cefalosporine. In questo caso, la riabilitazione richiede circa un mese..

Impatto sulla fertilizzazione: medicinali

Quali antibiotici possono influenzare seriamente e permanentemente lo stato dell'eiaculato? Il fatto è che la medicina moderna ha circa un centinaio di farmaci antibatterici che influenzano la salute con un'aggressività variabile. In particolare, molti di loro inibiscono la spermatogenesi. Di seguito è riportato un elenco di questi antibiotici:

  • Doxiciclina. Questo è un farmaco forte che viene utilizzato per malattie mortali - salmonellosi, sifilide, nonché nel trattamento di malattie degli organi ENT, infezioni del tratto gastrointestinale e gonorrea. Lo sperma dopo l'assunzione di questo farmaco diventa incompetente a causa della deformazione del DNA, rispettivamente, gli uomini sviluppano infertilità temporanea.
  • Amoxicillina. Dopo aver assunto questo medicinale, il tempo necessario per ripristinare un'adeguata fertilità è di 30 giorni..
  • Streptomicina. L'antibiotico ha un effetto neuroparalitico sulla trasmissione muscolare e l'effetto del suo uso può essere paragonato al leggendario veleno di curaro. Se bevi Streptomicina, ciò influenzerà inevitabilmente la motilità, la forma del seme e quindi lo spermogramma.
  • Fila di penicillina. Questi farmaci spesso causano una risposta autoimmune del corpo, in altre parole, manifestazioni allergiche. Anche lo sperma del loro uso diventa scadente.
  • Bicillin. L'antibiotico nominato lascia il corpo più a lungo di altri - circa un mese. Pertanto, si osserva un effetto distruttivo sulla spermatogenesi per un periodo piuttosto lungo..
  • Iosamicina. Questa posizione non ha un impatto significativo, tuttavia lo sperma cambia per un certo periodo di tempo..

L'elenco presentato è tutt'altro che completo, ma costituisce la base di quegli antibiotici che possono influenzare il materiale genetico maschile.

Perché rinviare la pianificazione della gravidanza dopo gli antibiotici

Gli antibiotici, come la maggior parte dei farmaci, hanno effetti collaterali. C'è anche un tale proverbio: "Uno guarisce, un altro organo paralizza". Pertanto, se esiste tale opportunità, è meglio fare a meno di prendere tali fondi.

Tuttavia, alcune malattie non possono essere curate senza farmaci antibatterici. In effetti, molte malattie possono colpire il feto molto peggio di qualsiasi farmaco.

Se hai bevuto un antibiotico per diversi giorni e i sintomi della malattia sono scomparsi, non cercare di interrompere l'assunzione del medicinale. In questo caso, il disturbo può non solo tornare, ma anche adattarsi al farmaco precedentemente assunto, nel qual caso dovrai bere di nuovo l'intero corso e un altro rimedio più potente e dannoso.

Secondo gli ultimi dati medici, è chiaro che non una singola dose di antibiotico viene somministrata a una donna; Pertanto, è consigliabile trattare immediatamente le malattie, senza aspettare fino a quando non sono necessari agenti antibatterici.

I futuri genitori dovrebbero capire che gli antibiotici possono influenzare negativamente il corpo del bambino. Pertanto, se sei stato costretto a prendere tali fondi, devi ricominciare il piano di gravidanza.

Gli antibiotici assunti prima della gravidanza possono causare lo scenario peggiore. In alcuni casi, anche un aborto spontaneo.

Inoltre, non puoi essere sicuro di essere stato completamente trattato e la malattia non si ripresenterà durante la gravidanza. È estremamente indesiderabile bere antibiotici durante il primo trimestre, quindi prima di concepire un bambino, è necessario assicurarsi che il recupero sia definitivo.

In ogni caso, dopo aver bevuto un ciclo di antibiotici, devi consultare un medico ed eseguire dei test. Solo uno specialista esperto sarà in grado di dire come il trattamento ha influenzato il tuo corpo..

Termini di protezione

Il termine consentito, dopo il quale è possibile pianificare il concepimento, si verifica dopo tre mesi. Fino a questo punto, i rischi di varie patologie: aborti spontanei, bambini non sani, ridotta fertilità maschile sono troppo grandi.

Perché è così? Il meccanismo di formazione degli spermatozoi è soggetto a leggi severe. Le gonadi accoppiate maschi producono quotidianamente lo sperma. Le cellule vivono per circa 5 giorni, rispettivamente, il loro rinnovo completo avviene entro un mese. La terapia antibiotica dura in media una settimana. Durante questo periodo, il farmaco si accumula negli organi, compresa la ghiandola prostatica, distruggendo le molecole patogene insieme alla vita.

Dopo aver assunto antibiotici, gli spermatozoi muoiono, la loro produzione, la qualità del materiale genetico, la motilità e la forma del seme vengono disturbate. Se durante questo periodo hai intenzione di concepire un bambino, allora la probabilità di vari problemi è molto alta.

Posso rimanere incinta mentre prendo antibiotici

Molti sono interessati alla domanda se è possibile rimanere incinta durante l'assunzione di vari antibiotici. La nostra risposta è si! Dopotutto, gli antibiotici non sono in alcun modo un contraccettivo. Tuttavia, potresti non sapere come tale terapia influenzerà le condizioni del feto..

Certo, non è necessario rimanere incinta specialmente quando si assumono antibiotici. Tuttavia, se hai avuto un concepimento accidentale, non dovresti abbandonare il bambino.

Se hai una gravidanza durante l'assunzione di antibiotici, dovrai sicuramente consultare un medico. Tuttavia, alcuni rappresentanti di questa professione molto importante potrebbero consigliarti di abortire, in questo caso devi contattare un genetista e un altro medico, quindi valutare i pro e i contro.

Raccomandazioni di specialisti

I medici raccomandano le coppie in cui un uomo è stato costretto a seguire un corso terapeutico con antibiotici per ritardare il concepimento di un bambino fino a 3 mesi. Nel frattempo, dovresti usare i contraccettivi, normalizzare il tuo stile di vita e usare farmaci che ripristinano la microflora intestinale, poiché gli antibiotici possono inibirlo notevolmente. Tra le altre cose, è utile utilizzare uno dei complessi multivitaminici di alta qualità ai fini del rafforzamento generale del corpo. La donazione di uno spermogramma nel periodo indicato è assolutamente inutile, perché lo sperma non è di qualità adeguata.

Devi ricordare: trascurando le regole vocali, puoi ottenere un'esperienza molto triste, il cui risultato saranno i bambini malsani. Segui i consigli degli specialisti e sii sano!

Come prepararsi al concepimento dopo aver assunto farmaci antibatterici

Tutti sono a rischio a causa dell'esposizione a agenti patogeni, virus e batteri. Con una debole difesa immunitaria, ci ammaliamo. In situazioni particolarmente difficili, diventa necessario assumere farmaci antibatterici, che differiscono in un numero sufficientemente ampio di reazioni avverse.

  • Di solito, gli antibiotici sono prescritti per processi patologici batterici e infiammatori, ad esempio infiammazione purulenta, lesioni polmonari, tonsillite o otite media, malattie urogenitali, ecc..
  • Queste stesse malattie richiedono un certo periodo di tempo per il trattamento e dopo la terapia il corpo dovrà recuperare, solo allora sarà pronto per un lavoro responsabile come portare un bambino.
  • Inoltre, l'uso di farmaci antibatterici richiede un certo ritardo, che è anche necessario per il pieno recupero e pulizia del corpo dei metaboliti antibiotici.
  • Inoltre, gli antibiotici riducono gravemente le forze immunitarie del corpo, quindi, sullo sfondo di tale trattamento, possono comparire altre patologie o peggiorare le malattie croniche, che richiedono anche un trattamento.
  • Tutto ciò richiede tempo, motivo per cui gli esperti insistono su un recupero di tre mesi dopo la terapia antibiotica.

Per ripristinare la microflora intestinale della potenziale madre, devi mangiare più prodotti caseari. È necessario un rapido ciclo di antiossidanti per pulire rapidamente il corpo dalle sostanze tossiche..

I farmaci antibatterici possono avere un effetto estremamente negativo sulla gravidanza o semplicemente impedire che si verifichi il concepimento, quindi è meglio e più sicuro aspettare il tempo necessario, che il medico raccomanda, e solo allora iniziare a provare a concepire.

Up