logo

La manifestazione di qualsiasi dolore dopo il parto, sfortunatamente, è il destino sgradevole di quasi l'80% di tutte le donne in travaglio. Tuttavia, nella parte lombare della regione lombare, il sacro dopo il parto fa molto spesso male. Qual è la ragione di tale dolore, e vale la pena preoccuparsi se il dolore non scompare anche dopo un mese? Quali metodi utilizzare per ridurre o eliminare completamente il dolore alla colonna vertebrale?

Cause del dolore postpartum nella colonna vertebrale

Il dolore dopo il travaglio è piuttosto una spiacevole, ma frequente lamentela da parte di quasi tutte le donne in travaglio. Ma preoccuparsi di questo per qualche tempo non ne vale la pena, dal momento che è il primo mese dopo la nascita che gli ostetrici sono spesso chiamati il ​​"decimo mese di gravidanza". Questa definizione è adatta per la madre e il bambino, perché il bambino non si percepisce come una persona separata, considerandolo parte della madre e il corpo della madre si comporta ancora come durante la gravidanza.

L'aspetto del mal di schiena, anche nel periodo postpartum, può essere giustificato da fattori come:

  • attività lavorativa eccessiva (parto rapido);
  • adattamento a un nuovo equilibrio ormonale, che cambia di nuovo durante il parto e immediatamente dopo di loro;
  • affaticamento muscolare.

Di norma, tutte queste cause formano dolori deboli e intermittenti, che possono essere descritti come doloranti, pressanti. Quando la schiena dopo il parto è molto grave e costantemente dolorante, non è necessario sopportare. Vale la pena capire perché la schiena fa male dopo il parto, quali sono le cause di tale dolore.

Il motivo più semplice e comprensibile per cui la parte bassa della schiena può essere gravemente o periodicamente malata dopo il parto è un carico ampio e costante su tutte le parti della colonna vertebrale durante il periodo di gestazione. Per l'intera gravidanza, il peso della madre aumenta di almeno 10-15 chilogrammi. Oltre al fatto che questo di per sé è un carico piuttosto grande, un tale peso ha alcune caratteristiche: uno spostamento del peso corporeo.

Una donna durante la gravidanza tende costantemente i muscoli della schiena, piegando il lombare, inoltre, la cartilagine durante la gravidanza diventa più elastica, più morbida. Dopo il parto, tutti i muscoli "cadono" di nuovo in posizione e le ossa riacquistano la loro precedente forza. Ecco perché i primi mesi possono essere molto dolorosi nella zona lombare.

La prevenzione o, se necessario, il trattamento, viene effettuato solo previo accordo con il pediatra, che può inoltre prescrivere uno studio (radiografia) e diagnostica del sangue per stabilire la vera causa del dolore. Tuttavia, il più delle volte, cercano di non rispondere alle lamentele del mal di schiena prima di due mesi.

Perché la schiena e la parte bassa della schiena fanno male dopo il parto

Il mal di schiena dopo il parto è una lamentela comune, ma da ciò non smette di essere meno rilevante. La mamma, che è costantemente costretta a sopportare il mal di schiena dopo il parto, diventa non solo nervosa, ma inizia anche a pensare alla presenza di una malattia pericolosa. Nel frattempo, è importante capire le ragioni che possono provocare la formazione di tale indolenzimento..

Mal di schiena dopo il parto, tutte le cause esistenti:

  • adattamento delle ossa indietro;
  • deformità spinale (scoliosi, lordosi);
  • l'effetto degli ormoni sul corpo, mentre non solo le ossa della schiena, ma anche l'osso pubico, l'anca, fanno male naturalmente;
  • aumento del tono muscolare;
  • spostamento di organi interni che hanno cambiato la loro posizione durante la gravidanza;
  • miosite - infiammazione dei muscoli durante l'ipotermia;
  • il bacino stretto, che subisce enormi carichi durante il parto naturale, dopo la consegna dell'osso converge di nuovo un po ', causando dolore alla colonna vertebrale;
  • taglio cesareo (reazione ai farmaci);
  • pizzicamento del nervo spinale, ma tale dolore è molto forte, sarà impossibile confonderlo con qualcos'altro;
  • lesioni che una donna ha avuto prima della gravidanza (incidente, fratture, forature, crepe).

Cosa fare per trattare il mal di schiena

Il mal di schiena dopo il parto e i metodi di trattamento dipendono da una serie di fattori. In particolare, vale la pena esplorare punti come la causa principale che forma il dolore. Ad esempio, il mal di schiena dopo il parto, a causa di uno squilibrio ormonale, viene trattato solo dopo che il problema è stato risolto. Durante il trattamento, puoi assumere solo antidolorifici che non avranno un effetto duraturo.

La causa più comune di dolore spasmodico acuto dopo il parto è la reazione del corpo alla puntura spinale durante l'anestesia epidurale o spinale.

Cosa si può fare se fa molto male, la parte bassa della schiena fa male dopo il parto? Dopotutto, un tale dolore non ti consente di muoverti liberamente e non puoi nemmeno allevare il bambino tra le braccia senza dolore. Il dolore è particolarmente acuto quando si piega la colonna vertebrale. Il trattamento può essere sia sistematico che permanente. Il ricovero in ospedale è estremamente raro. Le eccezioni sono lesioni ossee, fratture passate che possono formare complicazioni.

Trattamento del dolore postpartum vertebrale

Il trattamento del mal di schiena dopo il parto può essere effettuato con diversi metodi: terapia manuale, massaggio di un'area specifica, agopuntura, aromaterapia, ginnastica ed esercizi.

Esercizi per ripristinare i muscoli della schiena dopo il parto

Se la schiena fa molto male e costantemente e il medico non trova alcuna condizione pericolosa, puoi usare una serie di esercizi fisici. La ginnastica terapeutica non aiuterà immediatamente, ma noterai il risultato dopo diverse sessioni. Esercizi speciali aiuteranno a ripristinare la leggerezza che era prima della gravidanza, ripristinare la schiena dopo il parto più volte più velocemente.

Metodo n. 1

Lo stretching sulla barra è il modo più semplice ed efficace per ripristinare la schiena. Per fare questo, tieni semplicemente la barra per alcuni minuti, facendo delle pause. Ad ogni nuovo orario, aumentare il tempo. Al momento di questo allungamento, ogni sezione della colonna vertebrale è in posizione, allineata.

Metodo n. 2

Diventa livellato, le gambe in una posizione comoda e stabile. Allunga la punta della gamba il più lontano possibile. Quindi, a una distanza estesa, disegna una figura di otto, che avrà all'incirca le dimensioni di una spalla all'altra. Quindi ripeti con ogni gamba 10-15 volte.

Metodo 3

Sdraiati dalla tua parte sul pavimento. Piega una parte superiore del ginocchio, allo stesso tempo metti la parte superiore del braccio sul pavimento in modo che il gomito tocchi il pavimento dietro la schiena. Si scopre che allunga la schiena, può scricchiolare più volte, questo è normale. Quindi sdraiati per un minuto su ciascun lato.

Esercizi postpartum per osteocondrosi

Se la donna in travaglio ha l'osteocondrosi, allora con qualsiasi esercizio devi fare attenzione, perché un movimento eccessivo o errato può provocare nervi pizzicati, sarà necessario il ricovero o le iniezioni.

Esercizi di risparmio per l'osteocondrosi nella madre durante l'allattamento fa parte del complesso, che dovrebbe mirare a cambiare la postura (chinarsi durante la gravidanza), rafforzare i muscoli pelvici. Addome e schiena.

Per questo, è necessario non prima di due mesi dopo la nascita per eseguire i primi esercizi per rafforzare la stampa. Può essere sia a livello sia a livello di flessioni da un divano. Quindi è possibile eseguire i seguenti esercizi:

  • sedersi su un pavimento piatto, piegando le gambe (accovacciata);
  • raddrizzare la schiena, fare un paio di esercizi di respirazione (respiro profondo, espirazione lenta e intermittente);
  • quindi devi raggiungere con il gomito a terra dietro la schiena, prima con una mano, poi con la seconda.

Esercizi postpartum

Per rimuovere la curva, che si manifesta praticamente in tutte le madri dopo il parto, è necessario prendere l'abitudine prima di alzarsi dal letto, allungare il più possibile, allungare le estremità delle gambe e delle braccia.

Anche una posizione uniforme contro il muro aiuta. Devi stare contro una parete piatta in modo che le scapole, i glutei, le spalle e le braccia tocchino la superficie. Tale stand dovrebbe essere eseguito il più spesso possibile..

Terapia manuale in contrasto con il massaggio

La terapia manuale aiuta a ripristinare non solo la postura, ma riduce anche il carico, elimina il tono muscolare. La tecnica di esposizione è in qualche modo diversa dal solito massaggio e la durata di una sessione è di diversi minuti. Durante tali eventi, il corpo letteralmente "si spezzerà", "farà clic" e "crepiterà". Tuttavia, il dolore non dovrebbe essere prima, dopo o durante la manipolazione. Si raccomanda di seguire un corso di almeno 10 sessioni, in conformità con la metodologia specifica di un particolare specialista.

Prevenzione

La prevenzione è il modo migliore per contrastare il dolore alla schiena di una donna in travaglio. I medici raccomandano che il carico sul retro aumenti gradualmente. Vale la pena ricordare che il corpo è completamente restaurato solo sei mesi dopo il parto. Se parliamo di taglio cesareo, il processo di recupero è ritardato a un anno e mezzo. Pertanto, non si può parlare di alcun carico sul piano fisico.

Prevenzione: è giusto prendere il bambino tra le braccia (accovacciandosi un po ', dando un carico alle gambe, non sulla schiena), una posizione comoda durante l'alimentazione, evitare l'ipotermia. Se la schiena fa molto male quando si piega, è possibile utilizzare i fasciatoi, che vengono installati in base all'altezza di crescita.

Come proteggere la schiena dallo stress doloroso dopo il parto

La migliore protezione per la schiena dopo il parto (fino al ripristino delle ossa) è una moderata attività fisica, ginnastica, una dieta sana e passeggiate con il bambino. Puoi anche fare jogging con un passeggino al mattino, praticare camminate veloci. Tali metodi aiuteranno a rafforzare lo scheletro dei muscoli, riducendo così il carico sullo scheletro..

Mal di schiena dopo il parto e le loro possibili conseguenze, lesioni

Lo scheletro di una persona senza il supporto della massa muscolare si esaurisce rapidamente. Pertanto, eventuali cambiamenti nei tessuti hanno un effetto diretto sulle ossa. La cresta durante la gravidanza subisce enormi stress e quindi, dopo la nascita, si verifica spesso un'esacerbazione delle malattie esistenti. Tuttavia, questo non è il più pericoloso..

Se il tessuto muscolare non viene rafforzato, la cresta non viene trattata dopo il parto, in futuro non si può fare a meno del dolore. Quindi, dopo la deformazione della cresta, c'è un'interruzione nel lavoro di tutti gli organi interni, una donna dopo il parto, il cui corpo è già suscettibile a tremori ormonali, sperimenta un carico maggiore. Ritardare con il trattamento e la profilassi della colonna vertebrale significa rischiare con tutta la salute.

Lombalgia dopo il parto

Il mal di schiena dopo il parto è un evento abbastanza comune che può verificarsi per un lungo periodo di tempo..

Spesso, il disagio appare durante la gravidanza e non scompare dopo la nascita del bambino. Le cause di questa condizione possono essere diverse: patologia della colonna vertebrale, malattie del bacino e altri organi interni.

Le cause

Nonostante il fatto che la nascita di un bambino sia considerata un processo fisiologico, molte donne devono affrontare vari disturbi. Il mal di schiena può verificarsi sotto l'influenza di vari fattori. Le cause più comuni includono quanto segue:

  1. La crescita graduale del feto e dell'utero durante la gravidanza colpisce le ossa del bacino - divergono gradualmente. Inoltre, questo processo provoca uno stiramento pronunciato del tessuto muscolare. In questo caso, i legamenti che trattengono gli organi interni vengono allungati. Poiché la maggior parte di loro si attacca alle vertebre, si verifica dolore..
  2. Il periodo di gravidanza colpisce anche l'addome - anche il suo tessuto muscolare è notevolmente allungato. Come risultato di questo processo, i muscoli lombari sono significativamente accorciati. Dopo la nascita del bambino, continuano a rimanere tesi, poiché lo stomaco non si riprende immediatamente.
  3. La comparsa di una grande quantità di peso in eccesso durante la gravidanza provoca anche un forte dolore. Possono influenzare l'area pelvica o lo stomaco..
  4. In alcuni casi, gli organi interni durante la gravidanza cambiano posizione. Quindi, i reni possono cadere o girarsi. Dopo la nascita del bambino, devono ripristinare la loro posizione normale.
  5. Le cause del disagio possono essere lo sviluppo di un'ernia intervertebrale. Dopo il parto, si osserva spesso un'esacerbazione di questa patologia.
  6. Prima di dare alla luce una donna, le ossa spesso divergono. Ecco perché la sindrome del dolore si verifica abbastanza spesso. In questo caso, i fianchi si allontanano e le ossa pubiche divergono, il coccige si sposta indietro. Dopo la gravidanza, il corpo ha bisogno di un po 'di tempo per riprendersi, il che porta alla comparsa di sensazioni spiacevoli.
  7. Il disagio può essere scatenato da lesioni traumatiche subite durante il parto. A questo punto, le articolazioni o le ossa possono muoversi.
  8. Le ragioni di questa violazione possono essere i cambiamenti nella postura che si verificano durante la gravidanza. Il recupero potrebbe richiedere circa 1-2 mesi.
  9. Un ruolo importante è giocato da un aumento del carico sulla regione lombare dopo la nascita di un bambino. La necessità di un movimento costante del bambino aggrava significativamente la situazione con la schiena.

Se, dopo la nascita del bambino, la parte bassa della schiena, l'area pelvica e l'addome sono molto doloranti, dovresti assolutamente consultare un medico in grado di identificare i fattori provocatori.

I nostri lettori raccomandano

Per la prevenzione e il trattamento delle MALATTIE DEI GIUNTI, il nostro lettore regolare utilizza il metodo di trattamento non chirurgico, che sta guadagnando popolarità, raccomandato dai principali ortopedici tedeschi e israeliani. Avendolo attentamente studiato, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.

Metodi diagnostici

È necessario sottoporsi a una visita medica dettagliata. Innanzitutto, il medico effettua un esame obiettivo. Se la sindrome del dolore è causata dall'osteocondrosi, la pressione sulla zona di uscita delle fibre nervose porta ad un aumento delle sensazioni spiacevoli. L'imbastitura nella parte bassa della schiena può rivelare dolore nelle patologie renali.
Per effettuare una diagnosi accurata, è necessario condurre ulteriori ricerche:

  1. Devi fare un test delle urine generale. È inoltre necessaria un'ecografia dei reni..
  2. Se sospetti una patologia delle articolazioni del bacino, devi fare un esame radiografico di questa area. A causa di ciò, viene rivelata la localizzazione atipica della testa del femore in relazione all'acetabolo.
  3. L'osteocondrosi può essere identificata in modo retrospettivo. Cominciano a sospettare questa diagnosi di mal di schiena entro un anno dal parto. Per confermare la presenza della malattia, condurre un esame neurologico. Devono anche fare radiografia e tomografia.

Trattamento

Se la schiena fa male dopo l'anestesia epidurale, ciò è dovuto allo squilibrio ormonale. I farmaci anti-infiammatori che sopprimono la produzione di prostaglandine sono usati per alleviare il disagio..
Se il dolore è dovuto alla malattia renale, il trattamento è prescritto da un nefrologo. La pielonefrite richiede l'uso di antibiotici e farmaci uroantisettici. La glomerulonefrite deve essere trattata con terapia immunosoppressiva..
Quando appare l'osteocondrosi, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei. Possono anche essere prescritti analgesici: farmaci come tempalgin, baralgin sono efficaci..
Se il dolore è una conseguenza delle ossa divergenti, è necessario l'aiuto di un chiropratico. Il disagio nella zona pelvica viene spesso efficacemente eliminato mediante fisioterapia.
È possibile anche selezionare la ginnastica medica. Grazie a esercizi speciali, è possibile ripristinare lo stomaco, rafforzare il tessuto muscolare, ripristinare la normale posizione delle ossa pelviche.

Il dolore nella regione lombare si verifica spesso dopo la nascita di un bambino. Può apparire sotto l'influenza di vari fattori. Il fatto è che durante la gravidanza le ossa pelviche divergono, il carico sull'addome aumenta, le malattie degli organi interni peggiorano. Per far fronte a questa violazione, è necessario contattare uno specialista e si consiglia di farlo il prima possibile.

Spesso mal di schiena o dolori articolari?

  • Hai uno stile di vita sedentario?
  • Non puoi vantarti di una postura reale e cercare di nascondere la tua curva sotto i vestiti?
  • Ti sembra che questo passerà presto da solo, ma il dolore si intensifica.
  • Molti modi hanno provato, ma niente aiuta.
  • E ora sei pronto a sfruttare ogni opportunità che ti darà benessere tanto atteso!

Esiste un rimedio efficace. I medici raccomandano Leggi di più >>!

Mal di schiena dopo il parto: cause, metodi di trattamento, prevenzione

Il dolore dura molto a lungo, a volte non scompare per diversi mesi. Sono leggeri, che passano rapidamente o viceversa, abbastanza forti da creare disagio. Le ragioni possono essere completamente diverse. Pertanto, la consulenza professionale è così importante..

Possibili ragioni

Gli specialisti distinguono il seguente gruppo dei fattori più comuni.

  • Sovrappeso guadagnato durante la gravidanza.
  • La crescita intrauterina del bambino porta allo sforzo muscolare. Nel processo di allattamento del bambino, gli organi interni iniziano a separarsi, facendo spazio al feto. I legamenti che trattengono gli organi interni avvertono molta tensione. La maggior parte di questi legamenti sono attaccati alle vertebre, il che contribuisce alla comparsa di dolore alla colonna vertebrale.
  • Durante la gravidanza, i muscoli della parte bassa della schiena sono significativamente accorciati. Dopo: rimane la tensione dei muscoli, che provoca dolore quando si solleva un bambino o pesi, nonché con lievi curve o squat.

  • Ernia intervertebrale - di nuova formazione o aggravata dopo il parto.
  • Lo spostamento attivo degli organi interni che cercano di tornare alla loro posizione precedente è responsabile del perché la schiena fa male dopo il parto. Molto spesso i reni sono colpevoli, che si aprono o si abbassano, il che provoca dolore lombare alla schiena, echi nella gamba o nel perineo.
  • Discrepanza ossea prima del parto e nel processo stesso. Tale discrepanza funge da protezione per il bambino da possibili lesioni alla nascita, ma la schiena della madre inizia a ferire.
  • Cambiamenti ormonali Una maggiore quantità di progesterone ammorbidisce la cartilagine, le articolazioni, aiuta ad adattarsi ai cambiamenti nel corpo di una donna. Le vertebre iniziano a "abbassarsi", pizzicando le radici nervose.
  • Lesione alla nascita. Tali casi includono lo spostamento articolare..
  • Cambio postura.
  • Quando ci sono problemi con lo stomaco o i polmoni, una donna ha sensazioni dolorose nell'area delle scapole.
  • Quasi tutte queste cause scompaiono con il ripristino delle condizioni fisiche e della salute di una donna. Il periodo di recupero è individuale e dipende dalle caratteristiche del corpo di una giovane madre.

    Prevenzione del mal di schiena dopo il parto

    Esistono diverse raccomandazioni per la prevenzione del mal di schiena dopo il parto. Raccomandazioni chiave per prevenire problemi alla schiena:

    • esercizio fisico regolare durante la ginnastica in gravidanza finalizzato alla preparazione del corpo al parto;
    • indossare un corsetto speciale durante la gravidanza, che aiuta a distribuire correttamente il carico sulla colonna vertebrale e riduce il rischio delle sue malattie;
    • l'uso di solette ortopediche per evitare piedi piatti e sovraccarico lombare;
    • rispetto di una corretta alimentazione, che consente di non ingrassare e di non sovraccaricare ulteriormente la colonna vertebrale;
    • l'uso di cuscini e materassi ortopedici sia durante la gravidanza che dopo il parto, che contribuiranno a ridurre il carico sulla colonna vertebrale durante il riposo;
    • La scelta di un passeggino tenendo conto della convenienza per la madre. La maniglia del passeggino deve essere più alta della vita di una donna. Ciò garantirà la corretta posizione delle mani e la normale distribuzione del carico sulla colonna vertebrale durante la deambulazione;
    • riduzione del tempo trascorso in posizione seduta, poiché questa posa è estremamente dannosa per la colonna vertebrale, soprattutto dopo il parto, quando i tessuti devono recuperare. Non dovresti sederti senza una pausa per più di 30 minuti.

    Molto spesso, il disagio lombare dopo il parto è un problema fisiologico che si risolve da solo. Se causa preoccupazione, allora devi visitare un medico e ti dirà cosa fare quando si verifica il dolore.

    Dove cercare aiuto

    Ci sono casi frequenti in cui il dolore non scompare da nessuna parte, ma si intensifica solo. Non automedicare, per non danneggiare la tua salute. 7-10 giorni dopo la nascita, una giovane madre dovrebbe visitare un medico, dove è necessario segnalare la presenza di sintomi dolorosi nella parte posteriore.

    Il medico nomina un esame per scoprire la causa, quindi invia allo specialista appropriato: ortopedico, terapista manuale. Per verificare la presenza o l'assenza di ernie intervertebrali, viene prescritta una risonanza magnetica. A volte per la diagnosi sono richiesti risultati di ultrasuoni e radiografia.

    Sulla base dei risultati ottenuti, lo specialista diagnostica la causa del dolore alla schiena di una donna dopo il parto, prescrive un corso di terapia, formula raccomandazioni per il recupero.

    Se la donna ha avuto un taglio cesareo, la prima visita dovrebbe essere dal ginecologo. Dopo aver esaminato e ascoltato i reclami, il medico dà indicazioni a un neurologo, urologo.

    Dopo i risultati dell'esame, a questi specialisti, se necessario, viene assegnato un esame ortopedico. Se il mal di schiena è accompagnato da febbre, è probabile un'infiammazione interna.

    Ridurre il periodo di dolore fisiologico

    Affinché il dolore naturale che si verifica dopo la nascita del bambino passi al più presto, è necessario seguire alcune regole. Inoltre, se non ci sono controindicazioni, è utile fare ginnastica riparativa. Regole generali per la riabilitazione minima:

    • non è possibile sollevare pesi e sovraccaricare fisicamente per sei mesi dopo il parto;
    • È impossibile, quando si ha a che fare con un bambino, consentire la comparsa di un carico sulla schiena. Quando il bambino è grande, è consigliabile che qualcun altro porti il ​​bambino;
    • minimizzare le pendenze e, se possibile, sostituirle con squat con la schiena dritta, poiché in questo caso non ci sarà carico sulla parte bassa della schiena;
    • nutrire il bambino dovrebbe essere sdraiato o con un cuscino speciale per l'alimentazione - questo ridurrà il carico sulla colonna vertebrale;
    • uso di un materasso ortopedico;
    • indossando una speciale fasciatura postpartum.

    È anche utile eseguire determinati esercizi. Se non ci sono controindicazioni, lo iniziano da 4 giorni dopo la nascita.

    1. In posizione supina, sollevare delicatamente il bacino ad un'altezza di 15 cm e ripetere l'esercizio fino a 15 volte. Devi muoverti con molta attenzione e senza intoppi.
    2. Non la mia posizione, le mie gambe si piegano sulle ginocchia e le inclinano lentamente da un lato all'altro, senza strapparmi la schiena e i piedi.
    3. Sdraiato su una superficie dura della schiena, dovresti rilassare completamente tutti i muscoli e rimanere in questa posizione per almeno 10 minuti.

    È anche consentito un leggero auto-massaggio dei muscoli lombari. Ciò consentirà loro di rimuovere rapidamente le sovratensioni e di accelerare il processo di recupero..

    Opzioni per risolvere il problema

    Sono noti diversi metodi comprovati per risolvere il mal di schiena. Questi includono.

    • Trattamento farmacologico. Ciò include non solo l'uso di antidolorifici, ma complessi di oligoelementi con un alto contenuto di calcio, nonché complessi vitaminici. Assumere qualsiasi farmaco rigorosamente come prescritto da un medico.
    • Terapia manuale. Un semplice massaggio può alleviare i sintomi, ma non avrà un effetto curativo..

    Le indicazioni per il rinvio a un chiropratico sono.

    • Mal di testa causato dall'osteocondrosi.
    • Esacerbazione del dolore cronico nella regione lombare, causando intorpidimento del piede, parte inferiore della gamba, coscia.
    • Movimento limitato in qualsiasi parte della colonna vertebrale.
    • Disagio e dolore sotto le scapole.

    Va notato che una madre che allatta durante l'allattamento è controindicata in qualsiasi metodo di trattamento farmacologico. La medicina ricevuta dalla madre attraverso il latte entra nel corpo del bambino e può nuocere alla sua salute. Ecco perché per le madri che allattano al seno usano:

    • ginnastica medica;
    • fisioterapia;
    • agopuntura;
    • gli unguenti anti-infiammatori sono usati solo localmente e in breve tempo;
    • le donne i cui bambini sono allattati al seno possono usare antidolorifici, fare iniezioni, ma solo su consiglio di un medico.

    Quando la schiena fa male dopo un taglio cesareo per i primi giorni, questo è considerato normale e una donna non dovrebbe essere molto preoccupata. Immediatamente dopo l'intervento chirurgico, a causa dell'anestesia, una donna durante il parto potrebbe non sentire di soffrire. Mentre l'effetto dell'anestesia passa, l'addome inferiore, la regione lombare può essere molto doloroso. Dopo l'intervento chirurgico, una donna può avere un'incisione dolorosamente pulsante.

    La durata del trattamento e i metodi sono selezionati dal medico curante. Non è consigliabile trattarsi. Solo uno specialista può determinare correttamente ciò che provoca un mal di schiena e prescrivere un ciclo di trattamento.

    Qual è la localizzazione del dolore?

    Perché la parte bassa della schiena fa male? Ciò è associato con un aumento del peso corporeo della donna, aumento della lordosi lombare (flessione in avanti della colonna vertebrale), tensione muscolare prolungata nella regione lombare e allungamento dei muscoli della parete addominale anteriore.

    Il dolore al coccige è spiegato dall'allungamento delle strutture tendine-legamentose della colonna vertebrale sacrococcigea, dai legamenti che collegano le ossa pubiche. Inoltre, la lesione del perineo durante il parto, la sublussazione del coccige ha un effetto..

    Il dolore alle scapole è spesso dovuto a un aumento compensativo della cifosi toracica (flessione all'indietro della colonna vertebrale), in particolare sullo sfondo dell'osteocondrosi.

    Fisioterapia

    Agli esercizi per ripristinare la stampa, è necessario aggiungere diversi movimenti che aiuteranno i muscoli della schiena a recuperare, rimuovere i sintomi doloranti.

    • Premi la schiena contro il muro. La nuca, le spalle, i glutei devono essere a stretto contatto con il muro. Rimani qualche minuto. Fai più volte al giorno.
    • Allargare le gambe alla larghezza delle spalle. Un palmo è in cima allo stomaco, l'altro nella parte bassa della schiena. Tendi i muscoli lombari più volte, cercando di raddrizzarli mentalmente. Fai 3-5 volte. 2-3 set al giorno. Tendi i muscoli lentamente, non correre.
    • Alzati dritto. Slouch. Abbassa le braccia in avanti. Chin touch chest. In questa posizione, espira. Sull'ispirazione: alza la testa, raddrizza, rimetti le mani indietro. Esegui più volte in 3 set.

    Un buon aiuto con la ginnastica medica sarà il ripristino della corretta postura di una donna. Devo guardarti le spalle, non abbassarti.

    Cosa fare?

    Durante un attacco grave, chiamare prima un medico. Durante l'attesa, ascolta il tuo corpo e formula i sintomi - c'è un formicolio o intorpidimento? Il dolore è chiaramente localizzato o diffuso su tutta la schiena? La temperatura è elevata, il dolore si diffonde alle estremità inferiori? C'è un raid sulla lingua?

    Se il dolore è acuto o quasi mai scompare, dovrai consultare un neurologo che capirà se le ragioni risiedono in gravi problemi alla schiena, se ci sono focolai di infiammazione, pizzicamento dei dischi intervertebrali.

    Questi semplici esercizi possono affrontare il dolore. Eseguendoli, dovresti rilassare i muscoli dell'espirazione e sforzarti per inalazione.

    • Mettiti con la schiena contro il muro, appoggiati su di esso, solleva leggermente la gamba, piegando l'articolazione del ginocchio. L'aumento viene eseguito per 20 secondi, riposiamo altrettanto. Ripeti 15 volte.
    • Se fa male a destra, piegati a sinistra e viceversa. Le inclinazioni laterali aiuteranno a rimuovere l'eccesso di tensione dai muscoli. Sporgendoti, rimani in quella posizione per 20 secondi, riposa altrettanto. Ripeti 15 volte.
    • Quando ti fa male la schiena dopo il parto mentre ti pieghi in avanti, stai dritto. Metti i pollici dei palmi nella regione sacrale. Pieghiamo la colonna vertebrale con una sola pressione del dito. Per ispirazione, siamo in questa posizione per 10 secondi. Rilassiamo i muscoli della colonna vertebrale e senza intoppi, ma torniamo al massimo. Lasciamo le dita nella stessa posizione, ma non spingiamo. L'esercizio dura circa 7 secondi. Ripeti 5 volte.

    Farmaci e massaggi

    Se il dolore è dovuto alle ossa rotte, potrebbe essere necessario un chiropratico competente. Le recensioni del massaggio ordinario in questo caso indicano la sua inutilità. Non dimenticare di ottenere il permesso del medico curante per la terapia manuale!

    Il dolore chiaramente localizzato nel rene può essere alleviato con diuretici. Le sensazioni di dolore sono insopportabili? Puoi usare antidolorifici: paracetamolo, diclofenac. Quando si utilizzano farmaci dopo il parto, assicurarsi di chiedere prima l'autorizzazione al proprio medico!

    Non sapendo perché la parte bassa della schiena fa male dopo il parto, è severamente vietato riscaldare la parte bassa della schiena, usare impacchi o pomate riscaldanti.

    Etnoscienza

    Se la schiena di una donna fa molto male dopo il parto, puoi usare ricette di medicina tradizionale. Usando i rimedi popolari, puoi rimuovere attacchi di dolore o alleviarli. Ben provato.

    • Infusi su erbe medicinali, ad esempio, infuso di iperico. Per preparare l'infusione vengono presi 2 cucchiai. l foglie secche. Versare 0,5 litri di acqua bollente. Viene infuso dalle 6 alle 7 ore. Applicare 2 volte al giorno in un bicchiere. Alle madri che allattano non è raccomandato l'uso di infusioni.
    • Comprime, sfrega.
    • Prodotti di lana. Ci sono cinture speciali, felpe che non solo riscaldano la schiena, ma fanno anche un leggero massaggio.

    Terapia del dolore

    Se la schiena fa male dopo il parto, la donna dovrebbe consultare un medico e sottoporsi agli esami raccomandati. Il trattamento è possibile solo dopo una diagnosi accurata..

    Assistenza medica

    Il compito di alleviare il dolore è difficile con l'allattamento al seno, poiché i farmaci ricevuti dalla madre possono danneggiare il bambino. Pertanto, unguenti anti-infiammatori e riscaldanti per la notte vengono utilizzati in un breve corso (solo su raccomandazione di un medico!).

    Se il bambino viene trasferito all'alimentazione artificiale, viene prescritto un corso di terapia antinfiammatoria, antidolorifici e preparati vitaminici all'interno, per via intramuscolare e topica (sotto forma di unguenti e gel).

    In assenza di controindicazioni sono raccomandate:

    • fisioterapia (procedure elettriche, magnetoterapia);
    • massaggio alla schiena con enfasi sull'area problematica;
    • Riflessologia armonizzante.

    Il chiropratico aiuta molto..

    Misure domestiche e ginnastica

    Cosa dovrebbe fare una donna da sola per ridurre il dolore? Il disagio alla schiena indebolirà l'usura della benda postpartum, lo sviluppo dello stereotipo motorio corretto. Maggiori informazioni su come indossare un tutore postpartum →

    In posizione seduta, si consiglia di mettere un piccolo cuscino sotto la parte bassa della schiena, mettere i piedi su un supporto. Sdraiato sulla schiena, puoi usare il rullo nella zona delle fossa poplitea.

    Si consiglia di evitare la flessione, è meglio accovacciarsi, mantenendo la schiena dritta. È bene imparare ad allattare mentre giace su un fianco usando un cuscino.

    La ginnastica è necessaria come misura terapeutica e preventiva prima del parto e nel periodo postpartum. Esercizi particolarmente indicati che aiutano ad allungare e rafforzare i muscoli della schiena. Pertanto, i medici spesso accolgono con favore le lezioni di yoga. Efficaci sono anche esercizi per rafforzare i muscoli del pavimento pelvico, glutei, estremità inferiori. Il medico ti aiuterà a scegliere il complesso necessario.

    Una donna ha bisogno di padroneggiare i metodi di automassaggio. Utili lunghe passeggiate all'aria aperta, una visita in piscina.

    Perché le donne in gravidanza hanno mal di schiena?

    Cuscini e sedie per mamme

    Quindi, una completa riorganizzazione fisiologica, preparazione del corpo al parto, processo di risoluzione dalla gravidanza, ripristino e ritorno del corpo agli indicatori precedenti: tutti questi sono stress a livello fisiologico che una donna sperimenta per quasi un anno durante la gravidanza, il processo di nascita e il periodo postpartum durano.

    Tavolo. Ragioni fisiologiche.

    Causacaratteristiche
    Subsidenza della vertebraIl motivo che illustra l'addolcimento dei legamenti e della cartilagine sotto l'influenza del progesterone. Questo ormone rende le ossa più morbide, in modo che siano meglio disperse al momento della nascita, rilasciando il feto. Per questo motivo, le vertebre "si placano". A volte questo accade anche durante la gravidanza, poiché il corpo è preparato per il parto quasi fin dai primi giorni. In questo caso, le terminazioni nervose vengono pizzicate e il dolore nella regione lombare continua fino a quando il tessuto cartilagineo ripristina la struttura precedente e le vertebre cadono in posizione.
    PesoUn altro motivo fisiologico associato al fatto che normalmente in nove mesi di gravidanza il peso di una donna aumenta in media di 12 kg.
    L'aumento di peso aiuta ad allungare il tessuto muscolare della schiena e dello stomaco, formando un carico maggiore sulla colonna vertebrale.

    Il recupero del tono muscolare avviene gradualmente, con questo il dolore scompare.

    Cambiamenti posturaliAnche fisiologia derivante da uno spostamento del peso corporeo. Quando una donna deve "indossare" una pancia allargata di fronte, si appoggia sempre più all'indietro, causando una tensione costante dei muscoli spinali e del dolore, che persiste per qualche tempo dopo il parto.
    Riposizionamento delle ossaOltre alla struttura delle ossa, la loro posizione cambia. Le ossa dell'utero e del bacino formano un passaggio per il feto, notevolmente separato. In questo caso, il coccige inizia a ritrarsi. Per tornare alla sua posizione precedente e chiudersi, le ossa hanno bisogno di un po 'di tempo durante il quale è normale provare dolore.
    Carica ridistribuzioneQuando la consegna è avvenuta, il carico viene ridistribuito di nuovo e questo viene fatto bruscamente. I muscoli si stringono, "abituandosi" a una nuova posizione per loro, quindi anche la parte bassa della schiena fa male.
    StipsiCome già notato, il dolore può causare malattie o problemi all'apparato digerente. Poiché il parto causa spesso stitichezza fino a quando le feci non si depositano, la parte bassa della schiena, incluso, può ferire a causa loro.

    Prevenzione delle malattie

    Coloro che hanno iniziato a ferire la schiena dopo il parto immediatamente e gravemente hanno bisogno di cercare assistenza medica dopo la dimissione dall'ospedale. Prescriverà un trattamento basato sulle cause del dolore. Le madri rimanenti dovrebbero ridurre intenzionalmente il carico sul retro, perché man mano che il bambino cresce, aumenterà solo. Per fare questo, è necessario:

    Non dovresti lasciare l'ingresso con un passeggino da solo: è difficile anche senza bambini!

    • Organizza comodamente uno spazio per prendersi cura del bambino. Una donna non dovrebbe essere chinata su una culla o fasciatoio. Per lavare un bambino, è meglio usare un bagno di plastica su "gambe" pieghevoli in metallo. Successivamente, quando il bambino impara a sedersi, può fare il bagno regolarmente, ma non dovrà più essere costantemente supportato.
    • Se possibile, limitare il sollevamento pesi. Ciò è utile non solo per la schiena, ma anche per il rapido recupero degli organi pelvici. Puoi spostare il tempo di una passeggiata con il bambino nel momento in cui il padre può abbassare il passeggino o il seggiolino. Molte famiglie lasciano il passeggino, o almeno il telaio da esso, in un passeggino speciale o in un'auto parcheggiata vicino all'ingresso. Qualcuno sta negoziando con i vicini del primo piano per conservare un passeggino.
    • Se decidi di praticare l'imbragatura, devi consultare uno specialista sull'avvolgimento corretto di una sciarpa. Con azioni improprie esiste il rischio di gravi tensioni alla schiena. Se il dolore sta già dando fastidio, dovrai abbandonare l'imbragatura, così come l'ergoryukzachka, il “canguro”, l'hipsit e altri tipi di trasferimenti “da soli”.
    • Scopri come sollevare correttamente i pesi. Per fare questo, non chinarsi, ma accovacciarsi. Devi alzarti, spingendoti a testa in giù e non a spese della parte bassa della schiena.
    • Sbarazzarsi del peso in eccesso. Questo allevia la parte bassa della schiena e della colonna vertebrale..
    • Ridurre al minimo il carico sulla schiena durante le faccende domestiche. In particolare, acquistare una scopa per pavimenti con un sistema di rotazione.
    • Dormi su un materasso uniforme e abbastanza duro. Anche il cuscino ortopedico è utile.
    • Se il medico dà il via libera, eseguire una serie di esercizi fisici volti a rafforzare i muscoli della schiena, alleviare la tensione in tutte le sue parti, rafforzare la pressa addominale, che aiuterà a compensare il carico.
    • Fai un corso di massaggio o terapia manuale.

    Vai dal dottore

    Gli esperti affermano che nessun mal di schiena può essere tollerato. Se le sensazioni sono scomode, ripetute giorno dopo giorno, è necessario consultare il proprio medico. Prima di andare da uno specialista (di solito neurologi, traumatologi o ortopedici sono impegnati nella parte posteriore, ma probabilmente dovrai iniziare con un terapista), devi concentrarti sui tre indicatori del dolore che sono stati descritti sopra. Ciò aiuterà il medico a diagnosticare più rapidamente..

    Il medico al primo appuntamento prescriverà un adeguato antidolorifico, ma la diagnosi verrà fatta solo dopo gli esami

    Molte giovani madri non riescono a trovare il tempo per andare in ospedale, quindi devono auto-medicare. Se i metodi domestici hanno aiutato, è molto buono, ma alla prima occasione dovresti andare dal medico.

    È necessaria una consultazione urgente se:

    • Il dolore dura più di tre giorni e non si attenua.
    • Gli antidolorifici non aiutano affatto.
    • Il dolore è così forte che è difficile alzarsi dal letto, andare in bagno - cioè eseguire semplici passaggi.
    • Il dolore è accompagnato da una forte perdita di peso, intorpidimento di qualsiasi altra area del corpo, dà all'inguine o ai glutei.
    • Una donna in passato ha avuto un cancro.

    Lo specialista della reception raccoglierà una storia della malattia e della vita del paziente (è importante considerare quanto la donna deve muoversi, quanto tempo deve trascorrere in posizione seduta, se è impegnata nell'educazione fisica, ecc.) E effettuerà un esame manuale. Inoltre, il medico può prescrivere:

    • raggi X
    • procedura ad ultrasuoni;
    • RM, TC;
    • esami del sangue e delle urine generali e biochimici.

    Patologie che possono causare dolore postpartum

    Spesso nelle donne in gravidanza e nelle donne che hanno partorito, la base della schiena fa male a causa di una malattia esistente. In questo caso, non dovresti scrivere tutto sulla fisiologia e aspettare fino a quando il corpo si riprende e i dolori passano da soli. Devi visitare un medico e stabilire la vera causa del dolore.

    Dopo la consegna, i motivi possono essere i seguenti.

    1. Lesioni alla colonna vertebrale o lividi che erano presenti prima della gravidanza o durante, ma per il momento, non disturbano. Possono aggravare e causare dolore..
    2. Il processo di esacerbazione della scoliosi o dell'osteocondrosi esistente che si è verificato prima della gravidanza, attivato dal processo di nascita.

  • Ernia diagnosticata, effetti infiammatori nella zona vertebrale lombare.
  • Il parto traumatico che ha causato uno spostamento delle vertebre durante l'esito del feto o un pizzicamento a causa di un cambiamento nella posizione dei segmenti vertebrali delle terminazioni nervose e compressione vascolare.


    Spostamento del disco spinale

  • Anestesia epidurale utilizzata per facilitare il parto.
  • Malattie degli organi situati nell'intestino, del sistema genito-urinario, dei reni che sono sorti o peggiorati, che sono passati dalla forma cronica a quella acuta.


    Il dolore nelle malattie degli organi interni può irradiarsi alla schiena

    Cause e metodi per eliminare il dolore lombare dopo il parto

    Il dolore nella parte bassa della schiena dopo il parto è considerato normale, poiché durante il portamento del feto il corpo della donna subisce cambiamenti significativi. Oltre allo squilibrio ormonale e allo spostamento degli organi interni della piccola pelvi da parte dell'utero, il sistema scheletrico reagisce a modo suo alla nascita imminente.

    Ad esempio, l'apparato legamentoso diventa più morbido e la piccola pelvi si separa. Per questo motivo, lo stato del sistema muscolare della schiena e delle parti inferiori della colonna vertebrale cambia.

    Perché la schiena fa male dopo il parto

    I motivi per cui la colonna vertebrale fa male dopo il parto sono molti. Ma sono divisi in due grandi gruppi: ragioni patologiche e fisiologiche. I primi richiedono un trattamento immediato, mentre i secondi richiedono metodi semplici per ripristinare la colonna vertebrale dopo il parto.

    Cause di natura patologica

    Le cause patologiche del mal di schiena dopo il parto sono pericolose. Pertanto, in presenza di tali sintomi, è necessario contattare immediatamente uno specialista che identificherà la vera causa. Potrebbe essere il seguente:

    • Scoliosi, osteocondrosi: dopo il parto, i dati della patologia sono esacerbati;
    • Ernia intervertebrale e qualsiasi processo infiammatorio nella regione lombare;
    • Spostamento della vertebra, a causa del quale le terminazioni nervose vengono pizzicate e i vasi sanguigni vengono schiacciati;
    • A causa della crescita del seno, può verificarsi osteocondrosi della regione toracica;
    • Malattie del tratto gastrointestinale e dei polmoni;
    • Nevralgia tra le costole - questo è dovuto a stress, ipotermia;
    • Un livido o un altro trauma alla colonna vertebrale - questo potrebbe essere successo molto prima della gravidanza, ma il dolore non si è disturbato per molto tempo;
    • Disturbi patologici nel pancreas;
    • Sullo sfondo dell'aumento di peso durante la gravidanza, può svilupparsi il piede piatto;
    • Malattie del sistema renale - pielonefrite, urolitiasi, ecc..

    Ragioni fisiologiche

    Le cause fisiologiche sono più associate ai cambiamenti nel corpo di una donna incinta:

    • Per prepararsi al travaglio, il progesterone (un ormone) ammorbidisce il tessuto della cartilagine e dei legamenti. Questo è un processo necessario mediante il quale le ossa pelviche si allontanano durante il rilascio del feto. Dopo il parto, iniziano i processi inversi: le ossa convergono gradualmente, i tessuti vengono ripristinati. Ci vuole molto tempo, quindi una donna prova dolore e disagio.
    • Durante il periodo di gestazione, la postura cambia: la schiena devia leggermente la schiena, sollevandosi, motivo per cui il sistema muscolare della colonna vertebrale è sovraccarico. Non appena la donna tornerà alla sua posizione precedente, il dolore cesserà.
    • L'aumento di peso durante la gravidanza svolge un ruolo significativo. Perché i muscoli allungati non possono sopportare carichi aggiuntivi. Quando una donna inizia a perdere peso, il disagio scompare.
    • A volte mal di schiena nella regione lombare nelle donne dopo il parto a causa di costipazione. Possono verificarsi anche prima del parto e dopo il parto. Per eliminare il problema, è sufficiente normalizzare le feci..
    • Succede che le ossa pelviche non si espandano completamente prima della nascita, cioè non è sufficiente passare, ad esempio, un grande feto. In questo caso, direttamente durante il parto, le ossa divergono bruscamente, il che provoca successivamente un dolore insopportabile nella parte bassa della schiena. Non appena il sistema scheletrico torna alla sua posizione originale, il disagio passerà.
    • Dopo che la donna partorisce, il carico sulla colonna vertebrale inizia a essere distribuito in un modo nuovo. Questo processo si verifica all'istante, quindi il sistema muscolare e la colonna vertebrale non hanno ancora il tempo di abituarsi a questa situazione..

    I sistemi interni di una donna vengono ripristinati entro 2 mesi. Pertanto, il dolore può essere accompagnato da un tale periodo di tempo.

    Metodi per eliminare il mal di schiena dopo il parto

    Per assicurarsi che una donna non abbia cause patologiche di sindromi dolorose, è necessario contattare un vertebrologo. Il medico effettuerà un esame visivo e di palpazione, ti indirizzerà a sostenere test e un esame hardware. Molto spesso si tratta di un'ecografia, di una risonanza magnetica e di una radiografia.

    Oltre alla terapia principale e alle cause fisiologiche del dolore, lo specialista raccomanda altre misure.

    Quindi, se dopo il parto la schiena e la parte bassa della schiena sono molto doloranti, la donna usa i seguenti metodi di trattamento:

    • Procedure fisioterapiche. Molto spesso, viene eseguita l'esposizione al laser magnetico. Un campo magnetico e un laser a bassa intensità sono diretti verso le aree interessate. Di conseguenza, la soglia del dolore viene interrotta, il processo infiammatorio viene neutralizzato. Questa procedura è completamente sicura per l'allattamento. Al contrario, molte madri che allattano hanno notato che dopo la terapia laser magnetica, la quantità di latte aumenta in modo significativo. È sufficiente trascorrere 5-10 sessioni.
    • Esercizi fisici della direzione medica. Una serie di esercizi è selezionata in base alla causa del dolore. La ginnastica consente di rafforzare il sistema osseo e muscolare, ripristinare il corpo dopo il parto, arrestare l'eccessiva tensione e, di conseguenza, il dolore.
    • Indossa una benda. Grazie a questa cintura medica, la tensione muscolare viene alleviata, poiché il livello di carico sul sistema muscolo-scheletrico è ridotto.
    • Massaggio, che dovrebbe essere fatto esclusivamente da uno specialista. Accelera la circolazione sanguigna, ripristina il tono muscolare, allevia il dolore. Inoltre, il metabolismo migliora, l'umore aumenta. È sufficiente che una donna segua un corso di 10 sessioni.
    • Il nuoto è utile per la schiena e la parte bassa della schiena..
    • Possono essere usati agenti esterni per alleviare il dolore. Questi sono gel e unguenti. Ma lo specialista dovrebbe scegliere di prendere in considerazione l'innocuità per il periodo di allattamento.

    Esercizi universali - deflessioni

    Questo complesso ha lo scopo di fermare il dolore. È abbastanza semplice e non richiede molto tempo. La regola di base è che quando inspiri, i muscoli si stringono e quando espiri, si rilassano. esercizi:

    • Girare le spalle al muro e appoggiarsi ad esso. Piega leggermente la gamba sul ginocchio e sollevala. Blocca questa posizione per 15-20 secondi. Abbassa il piede. Fai lo stesso con l'altro arto. Gli approcci dovrebbero essere 15 volte per ogni gamba.
    • Inclinare di lato. Appoggiarsi, indugiare per 20 secondi, tornare alla posizione iniziale. Caratteristica: è necessario inclinarsi nella direzione in cui è localizzato il dolore. Il numero di approcci è identico all'esercizio precedente..
    • Stai dritto, metti le mani in vita, ma in modo che il pollice poggi sul sacro. Piega la schiena e premi contemporaneamente sul sacro. Tenere premuto per 10-15 secondi, raddrizzare. Basta fare 5 di queste curve.

    Cosa fare per evitare il dolore

    Al fine di prevenire il dolore nella zona posteriore dopo il parto, è necessario prendere misure durante il periodo di gestazione. Ciò rafforzerà il sistema muscolare. Ma anche dopo il parto, si dovrebbero aderire alle stesse regole:

    • Per mantenere il tono muscolare mentre si tiene il bambino tra le braccia, utilizzare un dispositivo speciale: una fionda. Quindi le mani non si stancheranno e il carico sulla colonna vertebrale diminuirà.
    • Cammina di più all'aperto e fai delle passeggiate.
    • Durante l'allattamento e in genere l'alimentazione, assumere la posizione del corpo più comoda. Assicurati di appoggiare la schiena contro lo schienale della sedia. Ma l'opzione migliore è una sedia morbida e confortevole. Gli esperti raccomandano di stendere un cuscino o un rullo sotto la schiena. È abbastanza conveniente nutrire il bambino in posizione sdraiata.
    • Segui le regole della buona alimentazione. Mangia 4-6 volte al giorno in piccole porzioni. Non mangiare troppo, osserva il tuo peso. Dopotutto, non è inutile che i ginecologi raccomandino una dieta e pesino la futura mamma ad ogni appuntamento.
    • Praticare sport moderati. Durante la gravidanza, frequentare corsi speciali, dopo il parto in casa.
    • Se è necessario sollevare pesi, in nessun caso non chinarsi. Meglio accovacciarsi e sollevare il carico. Pertanto, il carico sulla colonna vertebrale verrà distribuito correttamente.
    • Quando scegli un fasciatoio, assicurati di considerare la tua crescita. Se è installato correttamente, è possibile evitare il mal di schiena. Lo stesso vale per le vasche da bagno, i passeggini, il box. Ricorda, la schiena dovrebbe essere comoda quando pieghi e sollevi il bambino..
    • Per la prima volta dopo la nascita di un bambino, è importante dormire su un materasso rigido o ortopedico. Anche durante la gravidanza, non rinunciare a questo.
    • Concedi al tuo corpo abbastanza tempo per rilassarsi, soprattutto subito dopo la nascita.

    Quindi, se la parte bassa della schiena è molto dolorante dopo il parto, sottoporsi a un esame specialistico. Ciò eviterà complicazioni se la causa è una malattia. Un medico esperto ti aiuterà a scegliere una serie di misure in tutte le situazioni. Inizia a prenderti cura della tua colonna vertebrale sin dall'inizio della gravidanza.

    Ragioni per cui dolore lombare e lombare dopo il parto

    Questo problema è familiare a ogni seconda donna. Ci possono essere diverse ragioni per questo, la maggior parte sono il risultato della ristrutturazione del corpo. Esercizi fisici e massaggi aiuteranno a sbarazzarsi di tale disagio. Ma ci sono dolori patologici che richiedono un intervento medico.

    Perché dopo il parto fa male una schiena nella regione lombare

    Il processo di recupero dopo la nascita del bambino dura fino a sei mesi. In questo momento, lo sfondo ormonale cambia, i muscoli e le articolazioni diventano meno elastici, ritornano al posto delle ossa del bacino e della colonna vertebrale. Tutto ciò provoca la comparsa di dolore nella zona lombare.

    1. Pressione extra sulla colonna vertebrale.
    2. Deformità spinale.
    3. Modifiche muscolari.
    4. Nascita difficile.
    5. Carico per la cura del bambino.
    6. Compressione delle terminazioni nervose.

    Aumento dello stress durante la gravidanza e il parto

    Durante la gravidanza, una donna guadagna in media da 10 a 20 kg. Il carico sul cuore e sulla colonna vertebrale sta aumentando. Il peso è distribuito in modo non uniforme, quindi la donna incinta è costantemente costretta a mantenere i muscoli della schiena tesi. Nell'ultimo trimestre, la pressione sulle vertebre è la più forte, porta ad un aumento della lordosi lombare. Se una donna non ha esercitato prima della gravidanza, ha un corsetto muscolare debole che non sopporta carichi aumentati.


    Nel parto naturale, il carico sui muscoli e sulle vertebre aumenta più volte. Le ossa del coccige sono deviate per consentire al bambino di passare attraverso il canale del parto. Tutto ciò diventa la causa del dolore dopo il parto. Alcuni dolori persistono per un periodo piuttosto lungo, poiché il ripristino della colonna vertebrale non si verifica immediatamente.

    Importante: alcune madri considerano il mal di schiena a causa dell'anestesia epidurale. In realtà, non è così. Le statistiche dimostrano che la schiena fa male anche a quelle donne che hanno partorito senza sollievo dal dolore.

    Deformità spinale

    A causa dei cambiamenti nei livelli ormonali, il tessuto cartilagineo si ammorbidisce in modo che le ossa pelviche possano staccarsi durante il parto. Questo fa sì che i dischi intervertebrali diventino più piatti. Se una donna ha avuto problemi alla schiena prima della gravidanza sotto forma di osteocondrosi, scoliosi, allora sono aggravati, cioè la colonna vertebrale si deforma ancora di più.

    Durante il passaggio del bambino attraverso il canale del parto, è possibile la miscelazione del sacro e la compressione di grandi vasi. Il risultato è un dolore lombare abbastanza pronunciato.

    Modificazione muscolare

    Il feto in crescita allunga i muscoli addominali, mentre i muscoli della schiena sono accorciati. Per questo motivo, si verifica dolore. Lo sforzo muscolare più grave si verifica durante il parto. Se una donna non ha fatto esercizi speciali per le donne in gravidanza, preparando il corpo al parto, allora ha un alto rischio di distorsioni. E il processo di recupero sarà molto doloroso.

    Nascita difficile

    Le nascite pesanti si verificano nel caso di un feto grande e di un bacino stretto della donna durante il parto. Nel processo di passaggio del bambino, i legamenti vengono allungati, possono persino verificarsi microcricche dei legamenti. La complicazione più grave è la sinfisite (divergenza dell'articolazione pubica). Nei casi più gravi, si verifica una rottura della sinfisi, quindi un dolore insopportabile accompagnerà la donna per più di un mese e può persino portare a disabilità.

    Con nascite complesse, i medici usano la stimolazione con l'ossitocina, che provoca contrazioni intense. Questa contrazione muscolare non va indolore.

    Carico per la cura del bambino


    Dopo il parto, la giovane madre non ha l'opportunità di rilassarsi e riprendersi. Si prende immediatamente cura del bambino. Devi fare un sacco di lavoro in pendenza: swaddle, fare il bagno. I bambini irrequieti richiedono una tenuta costante. Per questo motivo, la schiena di una donna è molto stressata. A ciò si aggiunge la mancanza di sonno, l'affaticamento costante, la preoccupazione per il bambino, che non può che influire sulla salute della colonna vertebrale.

    Compressione delle terminazioni nervose

    Eventuali cambiamenti degenerativi nella colonna vertebrale che si sono verificati nascosti prima della gravidanza sono esacerbati durante questo. A causa della morbidezza della cartilagine, le vertebre sono più vulnerabili e mobili. Pertanto, l'esacerbazione dell'osteocondrosi o dell'ernia spesso porta a un pizzicamento delle radici nervose. La compressione dei nervi può verificarsi durante il parto. In questo caso, il dolore ha un carattere tagliente, si irradia al gluteo, alla coscia, alla gamba. La sindrome radicolare indipendente non scompare, è necessario un aiuto medico qui.

    Dove cercare aiuto

    Ci sono casi frequenti in cui il dolore non scompare da nessuna parte, ma si intensifica solo. Non automedicare, per non danneggiare la tua salute. 7-10 giorni dopo la nascita, una giovane madre dovrebbe visitare un medico, dove è necessario segnalare la presenza di sintomi dolorosi nella parte posteriore.
    Il medico nomina un esame per scoprire la causa, quindi invia allo specialista appropriato: ortopedico, terapista manuale. Per verificare la presenza o l'assenza di ernie intervertebrali, viene prescritta una risonanza magnetica. A volte per la diagnosi sono richiesti risultati di ultrasuoni e radiografia.

    Sulla base dei risultati ottenuti, lo specialista diagnostica la causa del dolore alla schiena di una donna dopo il parto, prescrive un corso di terapia, formula raccomandazioni per il recupero.

    Se la donna ha avuto un taglio cesareo, la prima visita dovrebbe essere dal ginecologo. Dopo aver esaminato e ascoltato i reclami, il medico dà indicazioni a un neurologo, urologo.

    Dopo i risultati dell'esame, a questi specialisti, se necessario, viene assegnato un esame ortopedico. Se il mal di schiena è accompagnato da febbre, è probabile un'infiammazione interna.

    In caso di mal di schiena dopo il parto, quale medico devo contattare? Per iniziare, contattare il terapista che effettuerà l'esame iniziale, prescrivere ulteriori studi e, se necessario, fare riferimento a specialisti ristretti:

    • traumatologo: ne avrai bisogno se sei sicuro che si sia verificato un mal di schiena dopo una lesione;
    • neurologo: aiuta a escludere o rilevare malattie come l'osteocondrosi, la radicolite, l'ernia intervertebrale;
    • vertebrologo - uno specialista che è coinvolto nella diagnosi e nel trattamento delle malattie della colonna vertebrale;
    • ortopedico: presta attenzione alla postura, alla presenza di scoliosi, all'asimmetria degli arti;
    • urologo e nefrologo - aiuteranno se si verificano mal di schiena a causa di malattie dei reni e del sistema urinario;
    • gastroenterologo - aiuterà a rilevare una possibile relazione tra lombalgia e patologia del tratto gastrointestinale (ulcera peptica del duodeno e dello stomaco, pancreatite, colecistite, ecc.);
    • ginecologo: tratta eventuali malattie degli organi femminili;
    • oncologo - nominerà un esame per escludere la presenza di tumori (bacino, colonna vertebrale, intestino, reni).

    Trattamento

    Se l'aspetto del dolore è associato a cause fisiologiche, non è richiesto un trattamento speciale. Ginnastica, massaggio, dieta aiuteranno. Con dolore patologico, sono richiesti farmaci. La difficoltà è che non tutti i medicinali sono compatibili con l'allattamento. In situazioni difficili, quando è ancora necessario assumere farmaci, è necessario passare all'alimentazione del bambino con miscele.


    I seguenti metodi aiutano a sbarazzarsi del mal di schiena:

    1. Fisioterapia.
    2. Terapia farmacologica.
    3. Massaggio.
    4. Rimedi popolari.
    5. Cambia la routine quotidiana.

    Fisioterapia

    La ginnastica terapeutica ha lo scopo di ripristinare i legamenti, rafforzando il corsetto muscolare, che porterà alla scomparsa della sindrome del dolore. Inoltre, con l'aiuto di esercizi, viene ridotta la lordosi lombare, che provoca dolore.


    Una serie approssimativa di esercizi per ripristinare la schiena dopo il parto:

    • In piedi, alza le braccia dritte verso l'alto, allunga le dita verso il soffitto.
    • Il busto si inclina in avanti, indietro, a destra, a sinistra. Appoggiarsi uniformemente, evitando la comparsa di dolore.
    • Seduto sul pavimento, a gambe divaricate, piega alternativamente a destra e a sinistra.
    • Sdraiati sullo stomaco, allunga le braccia in avanti, alza le braccia e le gambe dritte allo stesso tempo.
    • Sdraiato sulla schiena, piega le ginocchia, solleva il bacino, stringendo i glutei.
    • In piedi a carponi, piega la schiena come un gatto.

    Terapia farmacologica

    L'uso di droghe è giustificato per il dolore intenso, che peggiora la qualità della vita di una giovane madre. Inoltre, è necessario un trattamento se si sono verificate terminazioni nervose pizzicate..


    Puoi fermare il dolore intenso usando i seguenti strumenti:

    1. Blocco novocainico. Questa è l'ultima risorsa quando altri rimedi sono inefficaci. L'area interessata della colonna vertebrale è scheggiata con novocaina, questo allevia il dolore, consente al paziente di camminare e fare le pulizie.
    2. Antispasmodici (No-shpa, Drotaverinum). Questi farmaci possono essere assunti con l'allattamento, rilassano i muscoli lisci, quindi il dolore viene alleviato.
    3. Farmaci antinfiammatori non steroidei (ibuprofene, Nise, Declofenac). Aiutano ad alleviare l'infiammazione, il dolore e ridurre il gonfiore dei tessuti. Si ritiene che questi fondi siano compatibili con l'allattamento al seno, ma il loro effetto sul corpo del bambino non è stato completamente studiato. Pertanto, i FANS sono prescritti nel dosaggio minimo e nel corso non più di 3-5 giorni. Si consiglia di allattare al seno un bambino prima di prendere la pillola per ridurre al minimo gli effetti negativi del medicinale..
    • Unguenti anestetici. Gli antidolorifici a base di ibuprofene non hanno un effetto negativo sul bambino. Per ridurre il dolore, sono ammessi nel periodo postpartum. Tuttavia, non possono essere utilizzati a lungo. Il cerotto alla capsaicina è sicuro. È incollato su una zona dolorosa per un giorno, allevia bene il dolore e l'infiammazione.

    Importante: chetorolo, indometacina, analgesici di Baralgin sono vietati durante l'allattamento..

    Massaggio

    Il massaggio è una procedura molto efficace per il recupero postpartum. Il massaggio è particolarmente utile per i dolori causati da spasmo o tensione muscolare. Durante il trattamento, la circolazione sanguigna migliora, il gonfiore viene eliminato, il tono muscolare aumenta. È sufficiente un ciclo di 10 procedure per dimenticare definitivamente il mal di schiena.

    Rimedi popolari

    A causa dell'impossibilità di utilizzare molti farmaci durante l'allattamento, sono preferiti i rimedi popolari. Assicurati di consultare un medico.

    La seguente medicina tradizionale aiuterà a ridurre il mal di schiena:

    1. Impacco di foglie di bardana. Devono essere cosparsi di acqua bollente e applicati sul punto dolente. Top con un panno di lana. Compress può essere lasciato per tutta la notte.
    2. Strofinamento al miele. Strofina la parte bassa della schiena abbastanza intensamente. Aiuta a migliorare la circolazione sanguigna..
    3. Impacco alla senape. La senape secca viene diluita con acqua calda fino alla consistenza della panna acida. La miscela risultante viene applicata sulla zona interessata. Non puoi tenere un impacco simile per più di 5 minuti, in modo da non bruciare la pelle.

    Importante: le compresse di senape sono vietate se una donna ha problemi ginecologici.

    Cambia la routine quotidiana

    Un recupero più rapido del campo di nascita del bambino consentirà di stabilire il regime giornaliero. La giovane madre ha bisogno di tempo per dormire e riposare, passeggiate regolari all'aria aperta.

    Consigli per prevenire il mal di schiena:

    • Evitare il sollevamento pesi per i primi mesi.
    • Controllo del peso. I chili in più influiscono negativamente su tutto il corpo.
    • Scegli una posizione comoda per nutrire il bambino. È meglio farlo su una sedia in modo che lo schienale sia rilassato. È inoltre possibile acquistare cuscini speciali per la gravidanza e l'allattamento.
    • Dormi su un materasso semirigido che sostiene la colonna vertebrale in una posizione fisiologicamente corretta.
    • Evitare l'inclinazione. Solleva gli oggetti dal pavimento, accovacciandoti in modo che il carico principale cada sulle gambe.
    • Non trasportare il bambino costantemente tra le braccia. Devi scegliere un comodo passeggino, un'imbragatura o un trasporto speciale.
    • Per fare il bagno e fasciare il bambino, regola l'altezza del bagno e del tavolo in modo che la parte posteriore non subisca un carico aggiuntivo.

    Segni e trattamento dell'ernia intervertebrale

    L'ernia nella colonna vertebrale è una delle malattie più gravi del sistema muscolo-scheletrico. C'è una distruzione del disco intervertebrale, la sua estensione oltre il canale della vertebra. Il disco intervertebrale collega le vertebre, fornendo la funzione motoria della colonna vertebrale. L'ernia contribuisce al forte dolore, interferendo con una vita piena. Sintomi della formazione di ernia nella colonna vertebrale:

    • dolore acuto al minimo movimento;
    • forte dolore nel sito di ernia quando viene premuto;
    • sporgenza dei dischi intervertebrali così tanto che è evidente durante un esame visivo;
    • forte dolore all'addome se la regione lombare è colpita da un'ernia;
    • dolore al cuore, rigidità al petto, respiro corto con un'ernia nella colonna vertebrale toracica;
    • salti di pressione sanguigna, forti mal di testa e dolore al collo con un'ernia nella regione cervicale.


    Spesso, una delle cause del mal di schiena è un'ernia del disco

    Le tattiche di trattamento sono sviluppate dal medico. Possibili opzioni:

    • trattamento farmacologico. In casi particolarmente gravi, i medici consigliano di interrompere l'allattamento al seno, poiché è impossibile un trattamento completo con esso;
    • indossare un corsetto postpartum, che può essere raccomandato nella fase iniziale della malattia per ridurre il dolore;
    • trazione spinale - allungando la schiena utilizzando dispositivi meccanici;
    • chirurgia dell'ernia.

    Come proteggere la parte bassa della schiena dallo stress

    Dopo il parto, una giovane madre ha molte preoccupazioni: faccende domestiche, alimentazione costante del bambino, frequenti cambi di vestiti, necessità di portare il bambino in braccio. E tutto ciò aumenta il carico sulla colonna vertebrale. Come rafforzare la parte bassa della schiena dopo il parto? Ecco alcuni suggerimenti:

    • Scegli il posto giusto quando dai da mangiare al tuo bambino. Una poltrona o una sedia dovrebbe avere un sedile profondo e uno schienale alto, in modo da sederti, appoggiato completamente sullo schienale, appoggiando i piedi sul pavimento in modo che le ginocchia si rilassino. Per comodità, puoi mettere un piccolo cuscino nell'angolo tra il sedile e lo schienale. Non muoverti dalla sedia e non cadere in essa. Si consiglia di mettere una panchina sotto i piedi.
    • Il letto dovrebbe essere comodo ma duro. È bello dormire su un materasso duro. Per eliminare la flessione della colonna vertebrale, posiziona un cuscino sotto le ginocchia se giaci spesso sulla schiena.
    • Piega le ginocchia, stringi i muscoli addominali e rotola su un fianco, sollevandoti dal letto. Quindi spingi via con le mani, vai in posizione seduta, abbassa entrambe le gambe dal bordo del letto, quindi alzati.
    • Quando si solleva un oggetto pesante dal pavimento, stringere il pavimento pelvico, stringere i glutei e ritirare lo stomaco. Tieni la schiena dritta, non piegare, non piegare a destra o a sinistra. Piega le ginocchia, accovacciati e solleva il carico più vicino a te. Quindi il carico principale sarà sui forti muscoli delle gambe. Quindi alzati lentamente. Quando sollevi un passeggino con un bambino, afferra la maniglia in modo che la testa del bambino sia il più vicino possibile a te - quindi ci sarà meno sforzo alla schiena.
    • Se è necessario lanciare qualcosa di pesante al piano di sopra, posizionare i piedi in parallelo, posizionarli il più largamente possibile. Quindi il supporto sulla colonna vertebrale e sugli arti inferiori sarà uniforme.
    • Quando si trasportano carichi di pesi diversi, fermarsi e cambiare le mani: in una radice è inaccettabile trasportare costantemente un carico pesante. Per questo motivo, ci sarà una forte tensione nei muscoli e nelle mani e l'intera metà del tronco e della colonna vertebrale si "sistemerà" su un lato.
    • Quando si veste un bambino o si posa un letto, non chinarsi, ma inginocchiarsi. Quando lavori con un aspirapolvere, metti un piede in avanti e ondeggia facilmente in avanti - all'indietro, tieni la schiena dritta.
    • Mentre fai le faccende domestiche, metti una gamba su uno sgabello in modo da poter piegare meno la schiena.
    • Quando fai il bagno alle briciole, non posizionare il bagno su una sedia bassa, ma piuttosto su una tavola sopra una grande vasca da bagno o sul pavimento. Se decidi di fare il bagno a un bambino in un grande bagno, getta un cuscino sul pavimento e inginocchiati accanto al bagno. Oppure puoi nuotare con il tuo bambino se sono trascorse 6 settimane dopo il parto e c'è una persona nelle vicinanze che ti aiuterà a entrare nel bagno e poi uscire da esso.
    • Quando si sceglie un passeggino o uno zaino “canguro”, non dimenticare la schiena. Assicurati che il pettorale sia facile da indossare e comodo da indossare. La testa del bambino dovrebbe trovarsi a livello del torace e la maniglia del passeggino non dovrebbe essere più bassa della vita.

    ALTRO: Riabilitazione dopo la rimozione di un'ernia della colonna lombare

    Opzioni per risolvere il problema

    Sono noti diversi metodi comprovati per risolvere il mal di schiena. Questi includono.

    • Trattamento farmacologico. Ciò include non solo l'uso di antidolorifici, ma complessi di oligoelementi con un alto contenuto di calcio, nonché complessi vitaminici. Assumere qualsiasi farmaco rigorosamente come prescritto da un medico.
    • Terapia manuale. Un semplice massaggio può alleviare i sintomi, ma non avrà un effetto curativo..

    Le indicazioni per il rinvio a un chiropratico sono.

    • Mal di testa causato dall'osteocondrosi.
    • Esacerbazione del dolore cronico nella regione lombare, causando intorpidimento del piede, parte inferiore della gamba, coscia.
    • Movimento limitato in qualsiasi parte della colonna vertebrale.
    • Disagio e dolore sotto le scapole.

    Va notato che una madre che allatta durante l'allattamento è controindicata in qualsiasi metodo di trattamento farmacologico. La medicina ricevuta dalla madre attraverso il latte entra nel corpo del bambino e può nuocere alla sua salute. Ecco perché per le madri che allattano al seno usano:

    • ginnastica medica;
    • fisioterapia;
    • agopuntura;
    • gli unguenti anti-infiammatori sono usati solo localmente e in breve tempo;
    • le donne i cui bambini sono allattati al seno possono usare antidolorifici, fare iniezioni, ma solo su consiglio di un medico.

    Quando la schiena fa male dopo un taglio cesareo per i primi giorni, questo è considerato normale e una donna non dovrebbe essere molto preoccupata. Immediatamente dopo l'intervento chirurgico, a causa dell'anestesia, una donna durante il parto potrebbe non sentire di soffrire. Mentre l'effetto dell'anestesia passa, l'addome inferiore, la regione lombare può essere molto doloroso. Dopo l'intervento chirurgico, una donna può avere un'incisione dolorosamente pulsante.

    La durata del trattamento e i metodi sono selezionati dal medico curante. Non è consigliabile trattarsi. Solo uno specialista può determinare correttamente ciò che provoca un mal di schiena e prescrivere un ciclo di trattamento.

  • Up