logo

Ciao cari lettori! La nascita naturale è naturale, ma non tutte passano facilmente come vorremmo. Abbastanza spesso ci sono "piccoli problemi" che non richiedono alcun trattamento. Ma non ci sono anche quelli molto piccoli che richiedono un intervento medico. L'unica differenza tra tali problemi è il grado di danno tissutale. La situazione in cui mia madre ha un coccige dopo il parto è uno di questi problemi. Passa da solo o no, e all'inizio può essere difficile valutare il grado di danno e la necessità di cure. Vediamo perché il coccige è ferito, come alleviare il dolore e come capire che è necessaria una visita dal medico.

1. Perché il coccige fa male dopo il parto

Durante il parto, il bambino passa attraverso il canale del parto, che è formato dall'utero, dai muscoli e dalle ossa pelviche. Nella vita di tutti i giorni, queste ossa sono inattive, ma durante il parto compiono determinati movimenti l'uno rispetto all'altro. La parte più mobile è il coccige. Durante il parto, si muove in due direzioni diverse. In primo luogo, quando la testa entra nel piccolo bacino, l'osso sacro si sposta all'indietro e il coccige si sposta in avanti (flessione del coccige). Quindi, affinché il bambino possa spostarsi ulteriormente e nascere nella luce, deve verificarsi un movimento inverso: la base dell'osso sacro si sposta in avanti e il coccige si sposta all'indietro (estensione del coccige). Per vari motivi, come ad esempio:

  • dimensione fetale
  • presentazione fetale
  • posizione fetale (frontale o occipitale)
  • caratteristiche anatomiche del bacino della madre
  • passaggio fetale attraverso il canale del parto
  • forza e direzione dei tentativi
  • altri motivi

Il coccige può piegarsi troppo e causare lesioni. A seconda della gravità, questo può essere un leggero allungamento del legamento sacro-coccigeo o uno spostamento più grave delle ossa (vertebre del coccige e dell'osso sacro) l'una rispetto all'altra, cioè una frattura.

2. Quando vedere un medico

Un infortunio post-partum al coccige non può essere visto da un medico. L'edema e il dolore da distorsioni sono in qualche modo mascherati dall'edema post-partum e dal disagio. Gli operatori sanitari non prestano sempre attenzione alle lamentele di una giovane madre e possono lasciare che una donna torni a casa senza assistenza. Come, attraverso il tempo stesso passerà. Nel tempo, l'infiammazione acuta si attenua, il dolore scompare e, a quanto pare, tutto va a posto.

Ciò accade nella maggior parte dei casi quando lo spostamento osseo era insignificante. Con lesioni più gravi, le vertebre non possono tornare autonomamente al loro posto e, di conseguenza, svolgere le loro funzioni precedenti. C'è un sovraccarico nel legamento sacrococcigeo.

Qui è necessario ricordare che il sistema muscolo-scheletrico è un singolo sistema e una violazione in un collegamento comporta violazioni in altre parti dei dipartimenti.

Pertanto, nel tempo, una donna può iniziare ad essere disturbata dal dolore al gluteo e / o dal dolore lungo il nervo sciatico. La sindrome del dolore cambia il tono muscolare e provoca spasmi, il che porta a ulteriori disturbi del sistema muscolo-scheletrico e problemi ancora maggiori. Pertanto, se:

  • dolore intenso
  • il dolore disturba una donna per più di 2 settimane
  • localizzazione del dolore nel gluteo
  • dolore lungo il nervo sciatico
  • c'è un tratto dell'articolazione pubica

Consultare un medico. Molto spesso, il trattamento sarà conservativo - riportando le ossa al loro posto corretto con l'aiuto della terapia manuale e dei farmaci per alleviare il dolore e l'infiammazione. Inoltre, è abbastanza realistico scegliere farmaci sicuri per l'allattamento. E, solo nelle situazioni più difficili, è indicato un trattamento chirurgico.

3. Come alleviare il dolore e accelerare la guarigione

I primi due giorni mostrano impacchi freddi sul coccige. Ciò contribuirà ad alleviare il gonfiore. Una dieta ricca di fibre e acqua è un must. Ciò contribuirà ad evitare la costipazione e ad alleviare lo sforzo inutile sul coccige ferito. Nota! Tale nutrizione si adatta bene alla dieta postpartum. Se la sinfisi pubica non è danneggiata, non c'è alcun senso speciale nel riposo a letto, tuttavia, è necessario limitare la seduta. Sono preferiti stare in piedi e sdraiati (lateralmente o sullo stomaco). È più comodo sedersi nelle seguenti posizioni:

  • dalla tua parte come una sirena
  • sul cuscino ortopedico
  • su un "trespolo" da un asciugamano arrotolato in un rullo
  • su un piccolo sgabello in modo che il coccige penda piuttosto che appoggiarsi sul sedile
  • sporgendosi in avanti con i gomiti

Evitare di sedersi su superfici morbide. Consultare un medico. Valuterà la gravità della lesione e ti aiuterà a trovare farmaci che alleviano il dolore e accelerano la guarigione. Potrebbe essere necessario un apporto aggiuntivo di vitamine, macro o micronutrienti o fisioterapia. Quando il dolore scompare, inizia ad allenare i muscoli del pavimento pelvico e fai l'esercizio "Kitty". Chiedi al tuo medico ulteriori esercizi e procedure che possono aiutarti a recuperare il più rapidamente possibile..

Conclusione

Una lesione al coccige è una complicanza comune del parto. Poiché il parto è un processo naturale, qualsiasi passaggio a lungo termine (più di 2 settimane) o dolore intenso segnala problemi. E i problemi, come sapete, dovrebbero essere affrontati immediatamente, specialmente nel campo della salute. Una lesione del coccige non trattata può portare molti problemi in futuro. La diagnosi per il dolore al coccige può includere una radiografia, un'ecografia e / o una risonanza magnetica. Il trattamento, nella maggior parte dei casi, è conservativo ed è pienamente compatibile con l'allattamento. L'atteggiamento attento e rispettoso nei confronti del proprio corpo è un ottimo investimento nella salute, che ripagherà profumatamente nel corso degli anni. Inoltre, prendendoci cura di noi stessi, ci prendiamo cura dei nostri figli - perché solo con l'esempio personale possiamo instillare in loro abitudini sane e sane.

Grazie per aver condiviso l'articolo sui social network. Ti auguro il meglio!

Il dolore nell'area della punta era chiamato "coccialgia". Questo spiacevole fenomeno non si verifica sempre a causa di lesioni traumatiche, spesso il disagio nella zona pelvica disturba dopo la gravidanza. Perché appare questo fenomeno? Vale la pena preoccuparsi se il coccige fa male dopo il parto?

Natura del dolore

Se il dolore non è associato a lesioni, di solito ha un carattere tirante, meno spesso brucia, è acuto. Allo stesso tempo, la donna è disturbata dal disagio nella regione che forma il bacino e tra i fattori che provocano la sindrome del dolore c'è il carico quando è seduto, la permanenza prolungata in una posizione, le inclinazioni. Con lesioni, intenso dolore che si diffonde ai glutei e agli arti inferiori.

Cause del dolore

La nascita di un bambino è un processo complesso a cui prendono parte i componenti del canale del parto, vale a dire le ossa pelviche, i muscoli e l'utero. Nel periodo postpartum, il dolore può essere associato a fattori naturali (aumento del carico sul coccige) e fattori traumatici..

Un po 'di dolore, specialmente quando si è seduti, è associato alle peculiarità del parto. Tali dolori sono normali e passano da soli in 2-3 settimane. Le ossa pelviche durante il periodo extranatale sono relativamente immobili, ma durante il passaggio del bambino attraverso il canale del parto, vengono spostate, contribuendo alla sicura espulsione del feto. Il carico principale è proprio sul coccige: prima si sposta in avanti, permettendo alla testa del bambino di entrare nella piccola pelvi, quindi si allontana per avanzare ulteriormente. Pertanto, la causa del dolore è un aumento del carico.

Con un'eccessiva esposizione al coccige durante il parto, è possibile un trauma. Molto spesso si verificano incrinature e lussazioni e le fratture sono molto rare. In questo caso, il dolore non scompare da solo, è necessario contattare uno specialista. Le ossa pubiche e altre pelviche sono danneggiate meno frequentemente..

Fattori contribuenti

Il parto di solito si verifica senza danni al coccige, tuttavia alcuni punti possono aumentare il rischio di lesioni. Perché aumenta la possibilità di lesioni? I fattori predisponenti includono:

  • malposizionamento;
  • caratteristiche anatomiche - ossa pelviche localizzate atipicamente;
  • tentativi forti;
  • passaggio rapido del bambino attraverso il canale del parto;
  • grandi dimensioni del feto, che viola il passaggio attraverso il bacino.

Dovrei vedere un dottore

Il dolore postpartum naturale nel coccige non richiede cure mediche e scompare da solo. Tuttavia, nel caso in cui il sacerdote continui a ferire dopo 2-3 settimane, è indispensabile consultare un medico. Inoltre, fattori come la diffusione del dolore lungo il nervo sciatico (al bacino e all'intero arto inferiore) e la sua eccessiva intensità dovrebbero essere vigili. Si raccomanda inoltre di esaminare se vi sono fattori predisponenti sopra descritti.

Diagnosi di lesioni al coccige

Metodi di base e aggiuntivi consentiranno di effettuare una diagnosi corretta, sulla base della quale viene selezionato un ulteriore piano di trattamento. Si può scoprire che la lesione è combinata - anche l'osso pubico e altre formazioni sono danneggiati. Le manipolazioni strumentali sono di grande importanza.

  1. Un'anamnesi, durante la raccolta della quale tiene conto delle peculiarità del parto e della presenza o assenza di fattori predisponenti e specifica anche quanto tempo fa male il coccige dopo il parto.
  2. Palpazione: viene eseguita attraverso il retto. In questo caso, il medico può rilevare la mobilità o sentire un suono caratteristico di spostamento di frammenti ossei: crepitio, che ricorda uno scricchiolio della neve.
  3. Una radiografia che ti consente di valutare il bacino, diagnosticare fratture e crepe. Tuttavia, questo metodo non è molto sensibile ai danni minori: potrebbero non essere rilevati a causa del basso contenuto di informazioni della procedura..
  4. La risonanza magnetica è il metodo diagnostico più efficace che consente di diagnosticare anche i più piccoli cambiamenti traumatici. La risonanza magnetica consente di valutare i tessuti strato per strato.

Trattamento del dolore

Dolori postpartum che non sono associati al trauma, anche se passano da soli, ma causano un notevole disagio alla madre per le 2-3 settimane intere. I metodi non farmacologici aiuteranno a ridurre il dolore e ad accelerare il processo di riabilitazione..

Prima di tutto, si raccomanda di limitare il più possibile i posti a sedere. La ginnastica è efficace durante questo periodo, tuttavia, dovrebbe essere eseguita con attenzione, evitando un carico aggiuntivo sulla colonna vertebrale. Ad esempio, puoi eseguire semplici esercizi sulla palla. Anche un leggero massaggio coccigeo è utile. Una corretta alimentazione, compresa una quantità sufficiente di fibre e acqua, aiuterà a evitare la costipazione e, quindi, a evitare ulteriori stress sul bacino.

Con forte dolore, i farmaci antinfiammatori non steroidei aiuteranno, ma non tutti sono ammessi durante l'allattamento. Perché non possono essere usati? Ciò è dovuto al fatto che un certo numero di farmaci viene escreto nel latte e ha un effetto negativo sul corpo del bambino. Consentito l'uso di droghe come "Ibuprofene" e "Paracetamolo".

Le lesioni alla colonna vertebrale richiedono un aiuto più serio: qui non puoi fare a meno di un intervento medico. Le fratture e le lussazioni vengono riparate sotto controllo radiografico. Il riposo a letto è richiesto anche per 7-10 giorni, è necessario che le ossa siano adeguatamente guarite. I dolori sono fermati da farmaci anti-infiammatori che sono consentiti durante l'allattamento. Una giovane madre dovrebbe assolutamente consultare un medico prima di assumere qualsiasi medicinale. L'uso incontrollato di medicinali che vengono escreti nel latte materno può portare a patologie nel bambino.

Di norma, il dolore al coccige dopo il parto è normale. Con sindrome del dolore prolungata e grave, è necessaria la consultazione di un medico. In questo caso, non automedicare, poiché esiste il rischio di fusione ossea impropria e attività motoria compromessa.

Durante la gravidanza e dopo la nascita di un bambino, il corpo di una donna subisce molti cambiamenti e cambiamenti.

Metamorfosi simili influenzano la colonna vertebrale, in particolare - il coccige.

Una porzione praticamente fissa della colonna vertebrale si discosta durante il parto, rendendo così possibile espandere il canale del parto. E il dolore in questa zona è abbastanza normale nei primi due o tre mesi dopo la nascita del bambino.

Ma se, dopo che è trascorso il tempo specificato, la sindrome del dolore non è passata, allora questo indica una lesione, un malfunzionamento, una malattia che è apparsa.

Gestire un tale disturbo non è sicuro. In primo luogo, nel tempo, sarà più difficile curare la causa del dolore e, in secondo luogo, tale trascuratezza può influire negativamente sulla funzione riproduttiva.

Perché il coccige fa male?

Una delle cause più comuni di dolore dopo il parto è

lesione cronica del coccige

La particolarità della coccialgia è che il dolore può manifestarsi dopo un tempo sufficientemente lungo dopo aver ricevuto un danno. Una lunga caduta sul coccige o persino un calcio in qualcosa di duro possono già essere cancellati dalla memoria.

Il parto è una situazione stressante per il corpo, attivano tutte le malattie precedentemente dormienti.

Inoltre, sullo sfondo di una mancanza di calcio nel corpo, emergono vari disturbi della colonna vertebrale: scoliosi, osteocondrosi. Le malattie precedentemente non diagnosticate peggiorano dopo la nascita di un bambino e possono portare alla comparsa di dolore nella regione sacrococcigea.

I processi infiammatori nelle articolazioni e nei depositi di sale sono anche un fattore nella comparsa della sindrome del dolore anakopikovy.

Le malattie del sistema genito-urinario comportano la coccialgia. I processi infiammatori negli organi pelvici devono essere curati anche prima della gravidanza, poiché non è possibile alleviare il dolore con i farmaci durante la gestazione e l'allattamento.

Vale la pena prestare attenzione alle malattie intestinali. Le emorroidi formate nelle ultime settimane di gravidanza possono provocare dolore. Il pavimento pelvico, anche le lesioni del perineo durante il parto sono possibili..

Il problema più comune è il pizzicamento del nervo sciatico. La sciatica si fa sentire con un forte dolore acuto. Gli attacchi possono essere associati a movimento o permanenti.

Una delle probabili cause è il danno al coccige durante una nascita difficile e protratta. Spesso, nel caso della nascita di un bambino abbastanza grande, si nota un'eccessiva deviazione delle articolazioni. Inoltre, possono sorgere problemi a causa di una diligenza impropria del feto o di un processo di parto troppo lungo.

Caratteristica del dolore

Il dolore al coccige dopo il parto può essere episodico e può essere costante..

Le donne in travaglio incontrano crampi acuti e acuti o periodi prolungati di dolore sordo..

A seconda della causa della coccigodinia, il dolore può diffondersi ad altre parti del corpo..

La parte bassa della schiena e l'osso sacro sono spesso colpiti. E con la violazione dei nervi, la sindrome del dolore copre i glutei, le gambe. I casi di dolore che si diffondono a una sola gamba non sono rari. Tale dolore può essere abbastanza sopportabile, ma in alcuni casi immobilizza praticamente una donna.

Succede che attacchi di dolore compaiano e si intensifichino nel processo di un certo tipo di movimento: flessione o aumento. Anche esacerbazione del dolore associato al processo di defecazione.

È improbabile che si verifichi una frattura del coccige alle gambe. Oltre alle sindromi dolorose, l'ematoma può essere visto anche nell'area corrispondente. Senza un trattamento adeguato, l'area danneggiata guarisce e viene coperta con il cosiddetto callo osseo. Successivamente, la mobilità del coccige viene notevolmente ridotta.

Cosa fare

Per alleviare il dolore al coccige subito dopo la nascita, i medici raccomandano di ricorrere a un'educazione fisica rilassante e di supporto..

Esercizi sulla palla da ginnastica.

Limitare la seduta su superfici morbide. Le donne devono rinunciare al sollevamento pesi.

La posizione supina dovrebbe prevalere sulla seduta.

A scopo preventivo, puoi usare impacchi riscaldanti - per riscaldare un punto dolente con un uovo sodo o per aggiungere sale caldo avvolto in un asciugamano.

Puoi anche aiutare la schiena con una benda speciale.

Molti esperti ritengono che sia necessario consultare un medico se il dolore persiste per 3-4 settimane dopo il parto. Per un esame iniziale, è necessario consultare un traumatologo o un chirurgo.

Diagnosi e terapia

I metodi più efficaci per diagnosticare le malattie del coccige possono essere considerati radiografie, terapia di risonanza magnetica, esame ecografico degli organi pelvici.

Ma non sottovalutare l'importanza dell'esame e della presentazione clinica.

Diverse cause di dolore daranno sintomi diversi per i quali il medico sarà in grado di fare una diagnosi preliminare. La frattura del coccige viene diagnosticata durante l'esame attraverso il retto o la vagina..

Nella stragrande maggioranza dei casi, vengono utilizzati metodi conservativi per trattare il dolore al coccige dopo il parto..

Il dolore e l'infiammazione vengono rimossi con i farmaci. I farmaci vengono somministrati per via rettale sotto forma di supposte o microclisteri. Vale la pena considerare che l'uso di molti farmaci è inaccettabile durante l'allattamento. Pertanto, la scelta del trattamento deve essere completamente affidata esclusivamente a un medico qualificato.

Per facilitare la coccialgia, vengono utilizzati alcuni metodi di fisioterapia ed esercizi di fisioterapia. I fanghi, gli ultrasuoni, le applicazioni con paraffina sono popolari. Quando si eseguono esercizi sportivi, è necessario abbandonare i movimenti bruschi.

Sono anche applicabili agopuntura, massaggi, terapia manuale. Metodi simili possono alleviare quasi completamente il dolore al coccige. Ricette ampiamente conosciute e varie di medicina tradizionale. Quindi, per riscaldare l'area dolorosa, viene utilizzata una macinatura con tintura di peperoncino.

In caso di crepe o fratture del coccige

al paziente viene prescritto un riposo settimanale a letto. Dovrebbe essere chiaro che la capacità legale di una donna tornerà non prima che tra un mese.

La riduzione della dislocazione o della frattura del coccige viene eseguita manualmente attraverso il retto. Dopo questa procedura, è richiesto riposo a letto per almeno dieci giorni..

In casi molto rari, se il trattamento conservativo fallisce o non si verifica la fusione, è possibile la rimozione chirurgica del coccige.

I primi mesi dopo la nascita del bambino diventano un vero test per la madre. Durante questo periodo, di solito non c'è abbastanza tempo per prendersi cura di se stessi. Tuttavia, una vigile attenzione alla sua salute fornirà alla donna vitalità e salute eccellente, che senza dubbio influenzeranno solo positivamente il bambino. Pertanto, il dovere della donna che ha partorito è di monitorare le sue condizioni. Se il dolore al coccige non scompare entro tre settimane, è necessario consultare un medico. E per facilitare l'adattamento postpartum, è possibile utilizzare la ginnastica e il massaggio. E, soprattutto, il vero aiuto per la madre appena coniata sarà la cura dei propri cari.

Perché la schiena fa male dopo il parto e il dolore è spesso localizzato nel coccige - queste domande riguardano quasi tutte le donne che hanno partorito. Anche quello che non ha mai avuto mal di schiena prima della gravidanza. Cosa fare per non soffrire di disagio nella parte bassa della schiena durante un periodo di vita così importante.

Perché mi fa male la schiena?

Secondo le statistiche, ogni seconda donna che partorisce sperimenta mal di schiena di varia intensità - da breve a non forte a tangibile, complicando la vita. Gli esperti dicono: la ragione sta nei cambiamenti che il corpo subisce durante la gravidanza.

  • cambiamenti ormonali;
  • spostamento degli organi interni;
  • uso dell'anestesia epidurale;
  • cambiamento nella postura;
  • comportamento di una donna nel processo di nascita.

Video: parere di esperti sul mal di schiena durante la gravidanza

Squilibrio ormonale

Quando trasporta un bambino, l'ormone della gravidanza, il progesterone, agisce sul sistema articolare osseo di una donna. Li ammorbidisce in modo che sia facile per il bambino passare attraverso il canale del parto. L'obiettivo principale è la regione lombare e il coccige, quindi il dolore si verifica principalmente qui.

Bel carico

Nelle ultime settimane, la pancia incinta diventa il centro di gravità. Per mantenere l'equilibrio quando si cammina o in piedi, è costretta a piegarsi all'indietro. Allo stesso tempo, i muscoli cervicali, pettorali e soprattutto lombari avvertono tensione. Se il busto muscolare dell'addome era allungato sotto l'utero in crescita, il dorsale era in tono costante. Durante le contrazioni, lo spasmo totale della regione lombare aumenta, i tentativi aumentano la pressione sul coccige. Di conseguenza, dolore insopportabile nel primo periodo di vita dopo il parto.

Mondo interiore

Gli organi della madre - i reni, per esempio - sono spostati da un utero in continua crescita. Poiché si trovano nella regione lombare su entrambi i lati della colonna lombare, la loro formazione nel solito posto è associata a dolori lancinanti che danno nel coccige e nella gamba.

Dottore, anestesia

L'uso del taglio cesareo o durante il travaglio durante il normale travaglio dell'anestesia epidurale può alleviare il dolore o la chirurgia con una donna cosciente con metà inferiore del corpo anestetizzata. La difficoltà sorge perché i farmaci vengono iniettati attraverso un catetere nello spazio epidurale della colonna vertebrale.

Può essere danneggiato:

  • vasi sanguigni;
  • ernie, se presenti;
  • legamenti della colonna vertebrale.

L'anestesia epidurale può causare mal di schiena dopo il parto.

Ma un pericolo particolare è il danno alle radici nervose del midollo spinale. È il loro danno che provoca dolore persistente nella parte bassa della schiena e del coccige. Se i vasi sanguigni sono stati danneggiati durante il cateterismo, il disagio passerà abbastanza rapidamente. Non c'è nulla di sbagliato nell'anestesia. Perché una donna dovrebbe soffrire di dolore? Ma se l'anestesia viene offerta senza una spiegazione degli effetti collaterali e delle complicazioni, allora questa è una violazione. Molte donne, dopo aver attraversato l'anestesia epidurale, dicono: "Se sapessi quello che stavo affrontando, non lo farei." Mal di schiena, problemi con la motilità intestinale, con la vescica, intorpidimento delle gambe per diversi giorni, grave gonfiore. E inoltre una serie di altri problemi. Naturalmente, questo non è per tutti. L'anestesista dovrebbe avere un elenco delle complicanze più comuni, che deve fornire alla donna per la revisione quando firma un accordo per l'anestesia epidurale. Pertanto, è una questione di informatività e di prendere una decisione consapevole..

Dove è sottile, lì si rompe: segni di un problema

Coccialgia - questo è ciò che il dolore al coccige viene chiamato scientificamente. Molto spesso, non è associato alla gravidanza, ma appare in qualsiasi persona dopo quarant'anni. Inoltre, disturba le donne più spesso degli uomini.

  • localizzato sopra o nella proiezione dell'ano;
  • amplificato dopo inazione prolungata di una persona - seduto o in piedi;
  • il dolore in posizione seduta diminuisce quando si inclina in avanti;
  • può complicare l'atto di defecazione;
  • disagio nelle donne durante i rapporti sessuali.

Le cause del dolore al coccige sono molte. Si tratta di lesioni, osteocondrosi, tumori del retto o organi genitali femminili di varia origine, endometriosi, cisti e fistole epiteliali, emorroidi, obesità. Vale la pena dire che la maggior parte di queste patologie può verificarsi in donne in gravidanza e appena partorite..

Questa brutta sciatica

Il dolore nella sezione sacrale spesso preoccupa una donna nelle ultime settimane di gravidanza. Nella maggior parte dei casi, causano un pizzicamento del nervo sciatico. Le sue cause principali sono la discrepanza delle ossa pelviche, un feto di grandi dimensioni che provoca lesioni alla nascita, sporgenze e spostamento del disco spinale, esacerbato dalla presenza di un addome in crescita, aumento di peso durante la gravidanza.

  • il dolore è localizzato al coccige, catturando il muscolo gluteo, irradiandosi alla gamba;
  • la natura delle sensazioni dal dolore al bruciore insopportabile;
  • molto spesso il disagio è unilaterale;
  • sintomo di atterraggio - il paziente è difficile sedersi;
  • Lasega: è impossibile sollevare una gamba dritta;
  • Sintomo di Sikar: il dolore si aggrava con la flessione del piede.

E sarai guarito

Di norma, il dolore al coccige si manifesta da solo entro tre settimane dal parto. Dovresti consultare un medico se ciò non accade, il disagio appare nel seno e i sintomi della sciatica si intensificano. Il trattamento del dolore al coccige comporta la scoperta della causa che l'ha causato. Una donna che partorisce con coccialgia deve sottoporsi a un esame da un ostetrico-ginecologo per escludere complicazioni postpartum. Viene mostrata la consultazione di un neurologo, traumatologo, proctologo.

Unguento curativo

Dopo il parto e durante l'allattamento, i metodi per il trattamento del dolore al coccige sono limitati. Uno specialista può prescrivere antidolorifici che riscaldano unguenti compatibili con l'allattamento: Troxevasin, Traumel-S, Heparin. Il primo allevia il gonfiore e l'infiammazione, è abbastanza efficace per il dolore causato dal trauma. Le indicazioni, ad eccezione dei lividi, sono tromboflebite e vene varicose. Controindicazioni: sensibilità ai componenti del farmaco e danni alla pelle. Troxevasin è relativamente poco costoso: costa circa 250 rubli. Per quanto riguarda Traumeel-S, questo è un unguento omeopatico per il trattamento di patologie infiammatorie-distrofiche del sistema muscoloscheletrico e lesioni.

Ci sono molte controindicazioni:

  • HIV
  • leucemia;
  • tubercolosi;
  • collagenosi;
  • sclerosi multipla;
  • bambini sotto i 3 anni;
  • intolleranza individuale.

Costo nella regione di 500 rubli. Unguento eparina è un anticoagulante ad azione diretta. È indicato per emorroidi, lesioni, lividi, tromboflebite, infiltrati. Controindicazioni - ipersensibilità, compromissione dell'integrità della pelle, trombocitopenia. Non costa costoso: non più di 100 rubli.

Metodi di esposizione

Nel trattamento del dolore al coccige, la magnetoterapia è ampiamente utilizzata. Ha effetti antinfiammatori, decongestionanti, antiipertensivi, riparativi e analgesici. Un campo costante dilata i vasi sanguigni, una variabile rimuove l'edema. L'esposizione agli impulsi riduce al minimo l'infiammazione. L'efficienza dipende dalle proprietà elettriche e magnetiche dei tessuti, dalla microcircolazione in essi, dal tasso metabolico. È il tessuto nervoso più sensibile alla fisioterapia. Le procedure sono prescritte da un medico dopo la fine dello spotting postpartum - Lochia.

Relazione calorosa

Per il dolore al coccige, possono essere utilizzati impacchi riscaldanti con magnesia o alcool di canfora. È sufficiente inumidire diversi strati di garza con soluzioni calde e mettere in un punto dolente. Per migliorare l'effetto, coprire l'impacco con uno scialle o una sciarpa. Queste ricette aiutano a ridurre il dolore e fermare il processo infiammatorio. Devono essere applicati circa una settimana tre volte al giorno. Ma prima, assicurati che non ci siano reazioni allergiche.

Massaggio intorno alla testa

Con la coccigodinia, il massaggio aiuta bene, libera la radice nervosa contenuta, stimola il flusso sanguigno nell'area dell'infiammazione e allevia anche lo spasmo muscolare. Ma farlo è raccomandato anche dopo la cessazione delle ventose. Un effetto simile nello scarico della colonna vertebrale, in particolare il coccige, ha una benda per la colonna lombosacrale. Ha anche un effetto riscaldante e micro massaggio. Deve essere indossato immediatamente dopo il parto e sempre indossato, tranne che in posizione sdraiata.

Sdraiati sul pavimento, tre o quattro

La terapia fisica è il metodo più efficace per affrontare il dolore. Per la sua implementazione avrai bisogno di una pallina di gomma.

Gli esercizi vengono eseguiti sdraiati sulla schiena:

  • piegare e tirare le gambe verso il petto 11 volte;
  • stringere la palla tra le ginocchia per 8-10 secondi per 7-8 avvicinamenti;
  • 5-6 volte per sollevare il bacino con le ginocchia piegate, tendendo i muscoli dei glutei, schiena, premere.

Video: trattamento del mal di schiena dopo il parto

L'effetto degli esercizi di fisioterapia aumenterà se aggiungi uno stretching regolare al fitball al complesso di esercizi. Per fare questo, sdraiati sulla parte bassa della schiena su un fitball, appoggia i piedi sul pavimento, le mani dietro il collo. Rannicchiarlo delicatamente per 20–25 secondi, 10 set.

L'esercizio sulla palla allevia il dolore al coccige

La prevenzione è la base della salute

Per almeno sei mesi, la donna che ha partorito deve proteggersi dal duro lavoro e dai carichi sportivi. Per la prevenzione del dolore al coccige, è necessario riportare il peso alla normalità il più presto possibile. Devi alzarti e sederti senza problemi, evitando movimenti improvvisi. In nessun caso non effettuare pendenze dirette. Non essere troppo pigro per regolare l'altezza del fasciatoio e della vasca da bagno per bagnare il bambino alla tua altezza. Dormi su un materasso rigido con un rullo speciale sotto le ginocchia.

Postura corretta in un sogno - Prevenzione del dolore al coccige

Il mio coccige e l'articolazione pubica hanno iniziato a farmi male durante l'ultimo trimestre di gravidanza, ma in un modo o nell'altro si è deciso di fare anestesia epidurale durante il taglio cesareo. Tutto è andato bene, l'anestesia non ha aggravato il disagio nella parte bassa della schiena. Un mese dopo la nascita del bambino, non c'era traccia di dolore. Ma la mia ragazza non era così liscia, il dolore al coccige la perseguitava, a partire dal primo trimestre di gravidanza. Nelle ultime settimane, c'era già una luminosa clinica di sciatica con tutti i sintomi e il dolore, che non era influenzato dalla terapia fisica o dagli unguenti consentiti durante la gravidanza. Un ginecologo e un neurologo hanno deciso di prescrivere i suoi antidolorifici nella dose minima accettabile. Quando il corso fu completato, il dolore diminuì, ma dopo il parto (ha partorito in modo naturale) sono tornati, molte volte si sono intensificati. L'intero arsenale del trattamento del dolore al coccige è già stato usato qui - dalla magnetoterapia ai massaggi. Nel corso del tempo, si è sentita meglio e ha iniziato a prendersi cura autonomamente del bambino.

Dolore al coccige, ogni volta che si verifica - durante, prima o dopo la gravidanza - un fenomeno spiacevole, complicando la vita, privando una persona di pace, limitandone le prestazioni. Durante la gravidanza, prima di tutto, dovrebbe avvenire la prevenzione, perché il parto è un test difficile per il corpo, che può solo aggravare la coccialgia.

  • Autore: Anna Trofimova Print

(1 voto, media: 5 su 5)

Dopo il parto, molte donne lamentano dolore al coccige.

La maggior parte dei ginecologi è fedele a questo problema, perché il parto è un onere enorme per il corpo e la regione dorsale inferiore è coinvolta in tutte le fasi dell'emergere di una nuova vita.

I sintomi dolorosi dovrebbero scomparire da soli entro 2-4 settimane.

Nel caso in cui la tua salute peggiori e il coccige sia stato dolorante per diversi mesi, devi cercare l'aiuto di uno specialista.

La mancanza di un trattamento adeguato porta a gravi problemi del sistema muscolo-scheletrico.

Dolore al coccige durante la gravidanza e dopo il parto: normale o deviazione

A partire dal primo trimestre di gravidanza, una donna può avvertire un lieve disagio alla schiena. Nelle fasi successive, circa il 90% delle donne in gravidanza soffre di dolore al coccige. Questi processi sono preceduti da una serie di motivi..

Sono di natura fisiologica e patologica. Per non sovraccaricare il suo sistema nervoso di sentimenti inutili e consultare un medico in tempo, una donna deve conoscere le opzioni normali e di deviazione. Molte cause riguardano la comparsa di dolore dopo il parto..

Il dolore al coccige durante la gravidanza è un evento naturale.

Ragioni fisiologiche

A fisiologico, ad es. Le cause non pericolose del dolore includono:

  • divergenza delle ossa pelviche per facilitare il passaggio del feto attraverso il canale del parto;
  • un aumento delle dimensioni dell'utero e, di conseguenza, della sua pressione sui legamenti del pavimento pelvico;
  • alto peso fetale;
  • presentazione pelvica del bambino (gambe in giù);
  • problemi al tratto gastrointestinale (soprattutto costipazione frequente, emorroidi);
  • disturbi del sistema psicosomatico.

Cause patologiche

Le cause patologiche includono le seguenti condizioni del corpo della donna incinta:

  • rischio di aborto spontaneo;
  • conseguenze di lesioni alla schiena;
  • mancanza di sali minerali, magnesio;
  • neoplasia sul coccige (cisti, tumore, ecc.);
  • malattia rettale;
  • infiammazione e infezione dei genitali, organi pelvici.

Se vengono rilevati anche sintomi minori di dolore nel coccige, è necessario informare il ginecologo di questo. Aiuterà a diagnosticare e stabilire la causa, eliminare possibili conseguenze negative..

Cause e natura del dolore al coccige dopo il parto

Nelle prime settimane dopo la nascita del bambino, una donna può provare sensazioni spiacevoli e dolorose associate al coccige, in posizione seduta, durante una posizione strettamente orizzontale (specialmente su un materasso morbido), con movimenti intestinali.

Il dolore prolungato (più di 14 giorni) e acuto indicano che si è verificata una lesione durante il parto che ha interrotto il normale funzionamento del corpo:

  • Offset del coccige. Una caduta o una svolta senza successo può provocare questo tipo di cambiamento nella posizione dell'osso. Vale la pena notare che i sintomi potrebbero non manifestarsi il primo giorno, ma dopo un grande carico sulla regione dorsale. In questo caso, il principale fattore di esacerbazione è il parto..
  • I canali di nascita stretti e il parto indipendente possono essere pericolosi per una donna, perché la prima cosa su cui si concentra il carico è l'osso coccigeo, che può provocare una crepa o addirittura una frattura.
  • Durante il parto, alcune terminazioni nervose possono essere pizzicate, causando il dolore acuto e l'incapacità di muoversi normalmente.
  • Dolore pelvico e lesioni ai legamenti pelvici.
  • Numerose suture e lacrime del canale del parto.
  • Somministrazione errata di anestesia epidurale durante il parto.

Una delle cause del dolore al coccige dopo il parto è la presentazione errata del feto

Ci sono anche altre deviazioni che si verificano in un corpo femminile indebolito dopo la comparsa del bambino e causano dolore nella regione sacrale, in particolare il coccige.

  • Allattamento al seno + dieta squilibrata = carenza di calcio.
  • Deposizione di sali a causa della bassa attività fisica.
  • Infiammazione dell'utero, delle tube di Falloppio, della vescica, delle ovaie, ecc..
  • Emorroidi.
  • Ragadi anali.

Video: "Riabilitazione dopo il parto: una vera esperienza"

Eliminazione del dolore al coccige

Con una sindrome del dolore minore, il paziente di solito non si precipita in ospedale, ma cerca di fornire il primo soccorso da solo. In questo caso, l'automedicazione dovrebbe essere particolarmente attenta.

In primo luogo, molte donne sono in fase di allattamento, quindi la maggior parte dei medicinali è pericolosa per l'uso. E in secondo luogo, la terapia domiciliare, senza stabilire la causa del dolore, nella maggior parte dei casi è quasi inefficace.

Puoi alleviare le tue spiacevoli manifestazioni solo con il riposo a letto (è importante scegliere una superficie dura, preferibilmente ortopedica), una bevanda calda, la corretta routine quotidiana e la mancanza di esercizio (è vietato sollevare oggetti pesanti).

Il medico di solito prescrive ultrasuoni pelvici, radiografie, esami del sangue e delle urine e, in alcuni casi, risonanza magnetica.

Il trattamento è prescritto individualmente: qualcuno dovrebbe eliminare le cause che contribuiscono alla comparsa del dolore, qualcuno deve semplicemente aspettare e qualcuno viene per il monitoraggio ospedaliero.

Trattamento farmacologico

Nella maggior parte dei casi, viene prescritto un farmaco. Fondamentalmente, questi sono antidolorifici e unguenti (Ketanov, Nurofen, ecc.).

I sintomi emorroidali che causano dolore al coccige sono trattati con supposte e pomate (sollievo, olivello spinoso, natalside, ecc.). Inoltre, il medico prescrive preparati di calcio e magnesio per un recupero più rapido dopo il parto e la rigenerazione ossea (calcio D3 Nycomed, Magne B 6).

Il trattamento del dolore al coccige, indipendentemente dalla causa dell'evento, è un metodo complesso. Molti neurologi, in particolare con l'allattamento al seno attivo, consigliano di eliminare i sintomi con l'aiuto di un chiropratico, come l'agopuntura.

Etnoscienza

Non si dovrebbero scartare ricette di medicina tradizionale. L'olio di abete è considerato un ottimo antinfiammatorio e analgesico. È economico, può essere acquistato in qualsiasi farmacia. L'olio dovrebbe essere applicato sul palmo della mano e strofinato nella parte posteriore, con il passaggio al coccige, 3 volte al giorno. Il corso del trattamento: 7 giorni.

Importante! È necessario strofinare l'olio in un punto dolente, in nessun caso fare un impacco, perché puoi bruciare la pelle.

Il trattamento del dolore al coccige con l'aiuto della medicina tradizionale prevede l'uso di varie tinture e impacchi L'impostazione del peperoncino ha anche un effetto curativo: è necessario inumidire la garza e applicare per 15 minuti al coccige. Pertanto, la circolazione sanguigna e la nutrizione degli organi interni sono migliorate. Applicare prima di coricarsi 1 volta al giorno. La tintura di fiori lilla ha lo stesso effetto. Applicare la soluzione su un panno morbido, attaccare sul retro. Fissare con pellicola trasparente sulla parte superiore. Aspetta circa 2 ore. Il corso del trattamento: 5 giorni.

I bagni con un decotto di geranio sono buoni per il dolore e l'infiammazione. Innanzitutto, prepara un decotto di steli e foglie freschi o secchi della pianta. 5 cucchiaini di materie prime secche (10 cucchiai di fresco) devono essere versati con 1,5 litri di acqua bollita (temperatura di circa 90 gradi). Insistere per 30 minuti e versare in un bagno grande. Lo stesso decotto può essere usato come impacco per la notte.

La tintura di valeriana è ampiamente utilizzata esternamente per il trattamento di malattie del sistema muscolo-scheletrico. Inumidire un ampio strato di ovatta nella composizione (circa una bottiglia per procedura) e fissarla in un punto dolente. Avvolgi una coperta di lana calda o una sciarpa sulla parte superiore. Stand tre ore.

Fisioterapia

Il complesso terapeutico degli esercizi è abbastanza utile sia per il trattamento che per la prevenzione del dolore al coccige.

Importante! Il corpo di una donna guarisce dopo il parto naturale dopo circa 6 settimane, dopo taglio cesareo - dopo 8-9 settimane. Pertanto, la terapia fisica dovrebbe essere iniziata non prima di questo periodo e dopo aver consultato un ginecologo.

  1. Posizione di partenza - distesa su una superficie dura, braccia e gambe estese, corpo rilassato. Tra i talloni devi tenere la palla di medie dimensioni. Tirare le calze in avanti. Prova a tenere la palla per circa 7 secondi. Ripeti 10 volte.
  2. Posizione di partenza - vedi 1. Dovresti piegare le ginocchia e sollevare leggermente il bacino. Prova il più possibile a sforzare la zona pelvica. Abbassa e ripeti con una frequenza di 5 secondi. 15-20 set.
  3. Posizione di partenza - sdraiata su una superficie orizzontale con le ginocchia piegate. Tieni una pallina tra le ginocchia. Sollevare il bacino in modo che la palla rimanga in posizione e non cada. Ripeti 20 volte. Intervallo tra le ripetizioni di 6 secondi.
  4. Posizione di partenza - seduto su una superficie dura, la schiena è dritta. Piegati in avanti mentre cerchi di raggiungere le dita dei piedi con la mano. Metti 2 palline con un angolo di 45 gradi rispetto al tuo corpo (sinistra e destra). Tocca alternativamente la prima palla, le dita dei piedi, la seconda palla. Ripeti almeno 10 volte.
  5. Posizione di partenza - in piedi, piedi alla larghezza delle spalle. Fai curve e inclinazioni a sinistra, a destra, tendendo al massimo i muscoli del bacino, non il torace. Ripeti 30 volte.

Con aumento del dolore e del disagio, è necessario interrompere gli esercizi. Durante l'esercizio fisico i movimenti dovrebbero essere fluidi, senza strappi e ritmi rapidi. Dopo ogni esercizio, è necessario fare una pausa e ripristinare la respirazione.

Video: "Cosa fare con il dolore alla colonna vertebrale dopo il parto?"

Massaggio

Lo strumento più sicuro nel complesso trattamento del dolore coccigeo è il massaggio.

Tuttavia, vale la pena ricordare che questo innocuo metodo di trattamento ha una serie di controindicazioni:

  • mancanza di una diagnosi accurata;
  • dolore acuto e infiammazione (il corso viene effettuato solo dopo la rimozione dei sintomi);
  • terminazioni nervose pizzicate;
  • dolore dovuto a lesioni, lividi o fratture.

Lo specialista di solito trascorre 10 sessioni complete, circa 40 minuti ciascuna. Dopo c'è un notevole miglioramento. Ma una giovane madre non ha sempre il tempo di visitare la sala di trattamento. In questo caso, puoi farlo da solo, così come chiedere a tuo marito o ai parenti stretti di massaggiare il punto dolente.

Per non aggravare la situazione, è necessario sapere come effettuare il massaggio terapeutico:

  • Prestare attenzione a come massaggiare il coccige.Per migliorare la circolazione sanguigna e l'ulteriore indolore della procedura, allungare l'intera regione sacrale. I movimenti dovrebbero essere forti, ma allo stesso tempo scorrevoli (come se si stesse cancellando l'iscrizione).
  • Tecnica di punta. Con movimenti leggeri, con poche dita per colpire i tessuti, concentrandosi sul coccige.
  • Il pugno si gira. Mettiamo una mano serrata sul coccige, premiamo e iniziamo a girarlo a destra, quindi a sinistra. Ciò può provocare una sensazione di bruciore..
  • Ripetiamo l'esercizio 3, solo al posto del pugno usiamo i pollici di entrambe le mani. Scorri puntualmente in posizione, catturando al massimo l'intera area dolente.
  • Alla fine, strofiniamo la zona sacrale con il dorso della mano. Accarezzando e leggermente impastando il coccige.

Conclusione

Dopo l'apparizione di una nuova vita vissuta nello stomaco della madre per circa 40 settimane, il corpo di ogni donna subisce un cambiamento. Inoltre, il processo di nascita è un carico enorme sull'intera sezione pelvica. Pertanto, circa il 70% delle madri riferisce sintomi dolorosi nel coccige.

I ginecologi lo considerano una norma assoluta, perché per la discrepanza delle ossa e il loro ritorno alla loro posizione originale - una lunga procedura, accompagnata da un certo disagio, e talvolta dolore.

Vale la pena consultare un medico quando il coccige fa male per più di 14 giorni. Questa non è una variante della norma. In questo caso, verrà diagnosticata una donna e verrà prescritto un trattamento complesso. Può trattarsi di terapia medica, terapia fisica, massaggi, servizi chiropratici, ecc..

Una madre appena nata dovrebbe essere molto responsabile dei suoi sentimenti dopo il parto, perché molte malattie sono più facili da curare nella fase iniziale, piuttosto che nella fase avanzata.

Dolore al coccige dopo il parto: cause

La spiegazione del perché il coccige fa male dopo il parto è semplice: per 9 mesi il corpo si stava preparando per il parto e le vertebre della sezione inferiore, compreso il coccige, si sono gradualmente separate. E ora le sensazioni gioiose dopo la nascita di un bambino possono essere sostituite da sintomi dolorosi e spiacevoli associati al processo di recupero naturale.

In alcuni casi, può assumere una natura persistente, che è un segnale del corpo circa la gravità del problema.

Le cause

Il dolore al coccige dopo il parto si verifica per i seguenti motivi:

  • a seguito del processo di consegna - omissione del perineo, deviazione innaturale dell'osso coccigeo posteriore quando il bambino si muoveva lungo il canale del parto, trauma al perineo, rottura dei legamenti, lussazione del coccige;
  • a seguito di esacerbazione di condizioni avanzate - un'ernia vertebrale (perché può essere somministrata al coccige), pizzicamento del nervo sciatico, infiammazione del sistema genito-urinario, malattie del retto.

Il coccige fa male dopo il parto e in caso di mancanza di magnesio e calcio nel corpo, che sono stati spesi per la formazione del sistema osseo del bambino.

Il dolore può essere acuto, doloroso, con una caratteristica sensazione di bruciore e si verifica se una donna si siede per lungo tempo, si alza bruscamente, durante il movimento intestinale e la posizione supina.

In quali casi è necessario consultare un medico?

Se il coccige fa male dopo il parto, è necessario consultare un medico. Ciò è particolarmente vero per le seguenti condizioni: il dolore non passa per più di 2 settimane, si è verificata una rottura dei legamenti e dell'articolazione pubica, il dolore dà al muscolo gluteo.

Quale medico dovrei contattare per il dolore al coccige dopo il parto?

Le cause del dolore al coccige dopo il parto sono molte e ognuna di esse comporta l'aiuto di uno specialista. Una donna può rivolgersi a:

È necessario iniziare l'esame con un ginecologo, che, se necessario, fornirà un rinvio ad altri medici, prescriverà ulteriori studi e scoprirà perché il coccige fa male.

Diagnostica

Per selezionare una tattica terapeutica quando il coccige fa male dopo il parto, è necessario condurre una diagnosi che includa:

  • test di laboratorio - esami del sangue e delle urine;
  • raggi X
  • RM o TC;
  • Ultrasuoni degli organi interni.

Trattamento

Il trattamento dipende principalmente dall'origine del dolore, nonché dalla natura del decorso della malattia. I principi del trattamento, se il coccige fa male dopo il parto, sono stabiliti dopo aver determinato l'eziologia della malattia, possibili fattori di rischio.

Medicinali

Quando si prescrivono farmaci, prima di tutto, vengono selezionati fondi che sono sicuri durante l'allattamento al seno: tutti i farmaci attraverso il latte materno possono entrare nel corpo del bambino e danneggiare la sua salute. Tra i permessi possono essere identificati:

  • Unguento troxevasin, usato con estrema cautela - aiuterà ad alleviare gonfiore, infiammazione e dolore;
  • la preparazione omeopatica Traumel-C viene utilizzata per impacchi per forti dolori al coccige;
  • unguento eparinico - un antimicrobico e decongestionante che può essere utilizzato sotto controllo medico.

Inoltre, l'uso di cerotti terapeutici che possono essere incollati al coccige e che non possono essere rimossi per lungo tempo non è proibito - la sua composizione medicinale avrà un effetto terapeutico prolungato.

Fisioterapia

La coccialgia (dolore al coccige, incluso il dolore postpartum) viene trattata con successo con la fisioterapia, che ha molte tecniche nel suo arsenale. Tra loro:

  • Elettroforesi: utilizzando un dispositivo che produce impulsi elettrici costanti, si ottiene un effetto terapeutico. In alcuni casi, l'elettrodo viene inserito direttamente nel retto per un effetto più intenso sul sito dell'infiammazione.
  • Ultrafonoforesi: la procedura prevede l'introduzione di farmaci mediante esposizione ad ultrasuoni. Grazie a questo trattamento, i tessuti sono saturi di ossigeno, attivano il metabolismo cellulare, il riscaldamento, che porta ad un sollievo dei sintomi, alla rimozione del dolore.
  • Fango terapeutico che ha un effetto termico (di compressione) o un effetto chimico specifico come irritante dei recettori nervosi.
  • Applicazioni con paraffina per il riscaldamento e ozokerite per stimolare la circolazione sanguigna.

Le procedure fisioterapiche sono utilizzate come parte della terapia complessa per ridurre il dolore e alleviare l'infiammazione.

Massaggio

Il massaggio terapeutico dà un buon risultato - con l'uso di gel e unguenti rilassanti, allevia lo spasmo dal perineo e dal muscolo pubico-coccigeo, riducendo così il dolore. Dovrebbe essere eseguito solo da uno specialista dopo la diagnosi di una donna e la determinazione dell'eziologia del dolore coccigeo.

esercizi

Esercizi terapeutici in assenza di controindicazioni possono migliorare significativamente la condizione, ridurre il dolore e rafforzare i muscoli della parte inferiore della colonna vertebrale. A seconda della gravità della condizione, è necessario eseguire esercizi:

  • in piedi, sdraiato e seduto - con una forma lieve;
  • mentire e stare in piedi - con una media;
  • sdraiato su un fianco o sulla schiena con le gambe sollevate, così come a carponi - nei casi più gravi della malattia.

Tra gli esercizi efficaci si possono notare come:

  • Barca: sdraiati a pancia in giù, è necessario sollevare le braccia e le gambe estese e leggermente divaricate lateralmente e cercare di strapparle dal pavimento contemporaneamente per alcuni secondi. A poco a poco, questa volta può essere aumentato.
  • Barilotto: le gambe piegate alle ginocchia devono essere avvolte attorno alle braccia e tirate il più vicino possibile al mento. In questa posizione, cavalca sulla schiena con una buona ampiezza più volte.
  • Gatto - in piedi a quattro zampe devi piegare la schiena in un arco e tenerlo premuto per alcuni secondi, quindi piegare e allungare bene.

La ginnastica darà risultati solo nel caso di esercizi sistematici. Maggiori informazioni sulla terapia fisica per la colonna vertebrale →

Metodi popolari

Se il coccige è molto dolorante, specialmente quando si è seduti, i metodi popolari possono aiutare:

  • bagni caldi - usando infusi di erbe, ad esempio gerani;
  • impacchi terapeutici dall'infusione di valeriana o dello stesso geranio;
  • macinature, nella cui composizione c'è olio di abete o fatto con miele e aceto (2: 1).

Nonostante i semplici componenti, l'uso di queste ricette deve essere concordato con il medico.

Raccomandazioni e prevenzione generali

Per un rapido recupero dopo il parto e per alleviare il dolore al coccige, si raccomanda:

  • eseguire esercizi terapeutici;
  • evitare di sollevare pesi e gravi sforzi fisici;
  • usare un materasso ortopedico per dormire;
  • Non rimanere a lungo in una posa;
  • non fare movimenti improvvisi, non saltare su una superficie dura.

Quando si allatta il bambino, è necessario scegliere una posizione comoda, in cui il carico sul coccige sarebbe minimo.

Per prevenire questa condizione, anche durante la gravidanza è necessario includere cibi ricchi di calcio e magnesio nella dieta, muoversi di più, evitare lesioni ed eseguire una serie di esercizi per rafforzare la colonna vertebrale ogni giorno.

Alla nascita di un bambino, il corpo di una donna subisce un grave carico. È necessario essere preparati al fatto che un recupero completo richiederà tempo. Con un approccio competente, il dolore associato alla conseguenza del parto si ritirerà e la donna sarà in grado di provare pienamente la gioia della maternità, non gravata dalla sofferenza fisica.

Up