logo

La composizione del latte materno è unica e sempre più studi confermano i suoi benefici indispensabili per il pieno sviluppo del bambino. Le donne che allattano spesso soffrono di dolore toracico. Per sbarazzarsi di lei, la mamma dovrebbe identificare la causa del dolore.

Cause dello sviluppo della malattia

Considera i motivi più comuni per cui il seno può ferire..

  1. Il dolore provoca crepe nei capezzoli. Per evitarli, è necessario rimuovere attentamente il bambino dalle ghiandole mammarie dopo la cessazione del riflesso di suzione. Inoltre, con prodotti per l'igiene selezionati in modo errato, la pelle del torace si asciuga, appare prurito. È necessario utilizzare creme idratanti speciali e lozioni senza alcool. Con profonde crepe, i medici consigliano di interrompere l'alimentazione per diversi giorni..
  2. Il seno può ferire nel periodo iniziale con l'allattamento a causa del gonfiore delle ghiandole mammarie. Questo di solito scompare in un paio di settimane..
  3. Biancheria intima stretta e inadatta.
  4. Stress ed esercizio fisico intenso.
  5. L'espressione prolungata del latte (senza succhiare il bambino) può causare dolore e formicolio al petto.
  6. La forma irregolare dei capezzoli (piccola, piatta) può causare dolore. Si consiglia di massaggiare i capezzoli alcune settimane prima del parto. Per fare ciò, tirare delicatamente i capezzoli con le mani e ripetere questa procedura ogni giorno per diversi minuti.
  7. Postura errata durante l'alimentazione. L'alimentazione è di solito insegnata nel reparto maternità..
  8. L'infiammazione dei dotti del latte può causare dolore al torace.

Cause della compattazione del seno

Idealmente, i seni morbidi al tatto senza la formazione di protuberanze non dovrebbero ferire durante l'alimentazione e causare ansia alla donna.

La lattostasi è un evento abbastanza comune in una donna che allatta.

I noduli al seno possono verificarsi a causa di una serie di fattori. Questo problema è accompagnato da:

  • dolore intenso;
  • arrossamento e irritazione della pelle;
  • variazione della temperatura corporea.

Noduli al petto durante l'allattamento possono apparire per i seguenti motivi.

  1. Il ristagno del latte, che forma le foche, provoca dolore. Per alleviare la condizione, è necessario decantare il latte rimanente dal seno dolorante. Va ricordato che non si dovrebbe mai smettere di nutrirsi durante il ristagno del latte, perché il bambino può aiutare a risolvere il ristagno.
  2. Un blocco nei dotti del latte provoca dolore. Succede nei primi 2 mesi dopo il parto a causa di un'alimentazione scorretta del bambino, posizione di alimentazione scomoda.
  3. Lo stress e l'esercizio fisico causano infiammazione al seno.

È possibile eseguire il massaggio?

Le donne immediatamente dopo la nascita non prestano la dovuta attenzione all'espressione del latte dopo l'alimentazione. L'esecuzione del massaggio è uno dei mezzi per prevenire il ristagno del latte durante l'allattamento, la comparsa di processi infiammatori.

La mamma deve stare molto attenta al seno - non può essere rugosa

La tecnica corretta per la sua attuazione può mostrare l'ostetrico-massaggiatore nell'ospedale di maternità.

  1. Durante il massaggio è consuetudine utilizzare oli e creme vegetali naturali. Una crema selezionata in modo improprio può portare al fatto che il seno inizia a prudere durante l'allattamento.
  2. I movimenti di massaggio delle mani vengono eseguiti nella direzione dai capezzoli sotto una certa pressione, disperdendo i fluidi dai condotti del latte.
  3. Zone accuratamente doloranti e aree di foche.
  4. Il massaggio al seno stimola l'allattamento, quindi può essere usato come un modo sicuro per preparare il seno all'allattamento..
  5. La durata del massaggio è di solito circa 15 minuti, dovrebbe essere eseguita ogni giorno dopo aver allattato il bambino.

Sintomi della malattia

La lattostasi deve essere trattata, in quanto può diventare la base per una malattia più grave.

In alcuni casi, se vengono prese misure intempestive, il dolore nell'area delle ghiandole mammarie può portare all'infiammazione dei dotti mammari e dei tessuti molli. Con un trattamento prematuro, può formarsi pus. La lattostasi può essere un fattore scatenante per una malattia grave come la mastite.

Sintomi in cui è necessario consultare immediatamente un medico:

  • il dolore acuto non si ferma entro 1 settimana;
  • aumento della temperatura corporea;
  • un aumento significativo delle dimensioni di un seno;
  • malessere generale, brividi, debolezza;
  • un aumento dei linfonodi ascellari;
  • formazione di coni nelle ghiandole mammarie che non passano dopo il massaggio e la decantazione.
Diagnosi e metodi di trattamento

Se una madre che allatta ha un torace e una febbre alta aumenta durante l'allattamento, dovrebbe consultare un mammologo.

Dopo la palpazione delle ghiandole mammarie, il paziente viene inviato per test come:

  • analisi del sangue generale;
  • studio del latte proveniente da una ghiandola sana e malata;
  • analisi delle urine batteriologiche.

È necessario superare i test necessari

Se l'analisi ha rivelato un cambiamento nell'acidità del latte, questo è un chiaro segno di infiammazione. Inoltre, il medico può inviare ulteriori ultrasuoni per chiarire la diagnosi. Ciò è necessario per determinare la fase della malattia..

Durante l'alimentazione, le giovani madri incontrano spesso una malattia come la mastite - infiammazione della ghiandola mammaria dovuta all'entrata di batteri nei tessuti molli. La causa può essere la comparsa di microtrauma e crepe nei capezzoli, attraverso i quali microrganismi patogeni, come Escherichia, Pseudomonas aerugenosa, Klebsiella, penetrano nei dotti del latte.

Inoltre, un'igiene impropria e lesioni all'organo femminile possono scatenare questa malattia. I batteri, entrando nei flussi del latte, iniziano a moltiplicarsi attivamente, provocando dolore e infiammazione.

Più spesso è interessato solo un seno e può diventare più grande dell'altro durante l'allattamento. Pertanto, l'allattamento al seno viene effettuato da un seno sano e affetto da infiammazione, è necessario decantare per evitare l'ingresso di batteri nel bambino.

La malattia rilevata tempestivamente deve essere trattata come segue:

  • esprimere il latte in eccesso ogni volta dopo l'alimentazione;
  • applicazione del ghiaccio per alcuni minuti dopo la decantazione;
  • trattamento delle ferite sui capezzoli con creme curative;
  • massaggiare la zona dolorante.

Se una donna ha un seno malato durante l'allattamento, le vengono prescritti farmaci speciali. Il più efficace di loro.

TitoloSpettro d'azioneIl costo medio in Russia
DostinexIl farmaco per lungo tempo riduce la quantità di prolattina. Dovrebbe essere preso se è necessario fermare completamente la formazione di latte nelle ghiandole mammarie. Di solito si tratta di forme avanzate di mastite con formazione di pus..589 r.
amoxiclavUn farmaco antibatterico, prescritto per distruggere la microflora patogena, distrugge i batteri più noti che causano la mastite..99 r.
ceftriaxoneUn potente farmaco di ultima generazione, prescritto per ricadute e resistenza dei batteri ad altri antibiotici.47 p.

Informazioni sull'autore: Olga Borovikova

Perché una madre che allatta ha dolore al petto con HS? Cause, sintomi e trattamento

Durante l'allattamento, il seno di una giovane madre è sottoposto a un grave carico. La tenerezza del seno durante l'allattamento può essere causata sia da cause naturali che dal verificarsi di vari problemi associati all'alimentazione. Ma come fai a sapere quando è il momento di preoccuparsi? Questo articolo descriverà in dettaglio le cause del dolore toracico molto grave o moderato in una donna durante l'alimentazione, nonché i metodi di prevenzione e trattamento.

Perché è doloroso per una madre nutrire il suo bambino con HS??

Dal momento della nascita, viene stabilita una stretta relazione tra la madre e il bambino. Durante l'allattamento, il bambino riceve la nutrizione necessaria e ottiene l'immunità. La malattia di ogni donna può essere facilmente trasmessa attraverso il latte, quindi è importante determinare le cause del dolore toracico il più rapidamente possibile. Considera perché è molto doloroso nutrire un neonato o un bambino più grande con il latte materno, perché l'alimentazione è un processo naturale.

Cause naturali

Nei primissimi giorni di un neonato, molte madri affermano di provare dolore al petto durante l'alimentazione. Le ragioni non sono sempre nascoste nelle patologie. Spesso il dolore è un fattore naturale in un processo ancora insolito per una donna e un bambino.

Quando una giovane madre sta appena iniziando a nutrirsi, la pelle delicata dei capezzoli si sta ancora abituando. Dopo l'alimentazione, rimangono piccole crepe che possono causare dolore.

Un altro motivo per cui fa male durante l'alimentazione è perché il flusso del latte è troppo veloce. Al seno con HS come se esplodesse dall'interno, a volte inizia a ferire sui lati, a volte fa male solo a destra o a sinistra e diventa molto spiacevole nutrire la mamma.

Per far fronte al disagio, è sufficiente mettere il bambino sul petto. Il processo di riassorbimento naturale aiuterà a far fronte al dolore. Più spesso il bambino verrà applicato sul torace, minore sarà il gonfiore.

La formazione dell'allattamento dura diversi mesi dopo la sua insorgenza. Il rossore periodico del latte accompagnato da dolore toracico è normale.

Nel tempo, una giovane madre svilupperà un riflesso e il latte apparirà al momento dell'alimentazione.

Impugnatura del capezzolo errata

Il sequestro inappropriato del capezzolo è la causa più comune di dolore in una donna che allatta. Inoltre, l'impugnatura impropria del capezzolo diventa il motivo per cui:

  • il bambino non mangia;
  • ingoia aria;
  • ci sono problemi con il gas.

È importante che una donna padroneggi la corretta alimentazione con il suo bambino. Inserire il capezzolo nella bocca in modo che sia a livello della radice della lingua. Ciò eviterà la possibilità di lesioni e offrirà conforto al bambino..

Le cause fisiologiche della presa impropria del capezzolo durante l'HS possono essere una patologia del palato del bambino o una briglia troppo corta sotto il labbro. In entrambi i casi, è necessaria la consultazione con il pediatra e il dentista..

Crepe nel capezzolo

La mancanza di esperienza in una giovane madre può portare a lesioni alla pelle e alla formazione di crepe nei capezzoli. La ragione potrebbe essere una cura del seno impropria. Lavaggi troppo frequenti e aggressivi portano al diradamento della pelle e violano la barriera lipidica dell'acqua, che porta a un'eccessiva secchezza.

Se si verifica un problema del genere, una donna può ricorrere all'uso di creme speciali per la pelle intorno ai capezzoli con HS.

Un'altra causa di cracking è la tecnica di pompaggio errata. È meglio usare un tiralatte per prevenire lesioni..

Suggeriamo di guardare un video sulla comparsa di crepe nei capezzoli in una madre che allatta:

Lactostasis

Se la ghiandola mammaria è malata, uno dei motivi durante il periodo di alimentazione può essere la lattostasi. Questa è la stagnazione del latte nei dotti delle ghiandole mammarie. Questa condizione può essere determinata dalla presenza di foche nel torace e dolore durante la pressione. In un luogo in cui il latte ristagna, di norma, si forma una rete vascolare evidente sulla superficie della pelle. Con HB, uno o più seni possono essere interessati..

cause:

  • aumento della produzione di latte;
  • violazione del suo deflusso.

Questo problema si trova spesso nelle giovani madri immediatamente dopo la prima nascita. Il latte arriva, ma il bambino mangia troppo poco, quindi il petto non si svuota fino alla fine. Ciò comporta un aumento della pressione nei condotti, nonché gonfiore e infiltrazione. Di conseguenza, una madre che allatta ha una sensazione di disagio, disagio o persino forte dolore al petto.

Informazioni sulla lattostasi durante l'allattamento è descritta in questo video:

Mastite

La mastite è chiamata il processo infiammatorio della ghiandola mammaria a causa della penetrazione dei batteri. I sintomi dell'infezione sono forti dolori al petto e gonfiore, comparsa di sigilli e arrossamenti, nonché un forte aumento della temperatura corporea. Nella maggior parte dei casi, la mastite provoca un'infezione da stafilococco..

Le ragioni possono essere:

Le malattie vengono diagnosticate sulla base della palpazione dell'area infiammata e in base ai risultati degli ultrasuoni. Un caso trascurato di mastite può portare alla deformazione della ghiandola mammaria, al verificarsi di sepsi e persino alla morte.

I sintomi e il trattamento della mastite sono discussi in questo video:

vasospasmo

Il vasospasmo o la malattia di Raynaud in un altro modo è una forte contrazione dei vasi sanguigni nel torace. Le giovani madri possono notare un forte dolore ai capezzoli immediatamente dopo l'interruzione della poppata. La ragione di ciò è il vasospasmo..

Puoi determinare la malattia cambiando il colore dei capezzoli dal rosa al bianco o persino al viola o al blu. Quando lo spasmo passa, il capezzolo diventa di nuovo il solito colore. Questo può durare da alcuni minuti a diverse ore e si verificano sia su entrambi i seni contemporaneamente, sia su uno. In questo caso, la giovane madre sarà in grado di nutrire temporaneamente il bambino con un solo seno..

La causa del problema può essere una malattia sistemica del corpo sullo sfondo di problemi autoimmuni. In alcuni casi, la vasocostrizione si verifica a causa dell'abuso di tè o caffè forti, che causano spasmo.

Tordo

Tordo - una malattia che si verifica a causa della penetrazione di un'infezione fungina o stafilococcica. Spesso la causa è danni o crepe nei capezzoli. A questo punto, i batteri sono più facili da penetrare nel corpo di una giovane madre e infettare il bambino.

Sintomi

  • rivestimento bianco sui capezzoli della madre, nonché sulle guance e sulle gengive del bambino;
  • fastidio e bruciore ai capezzoli.

Durante il mughetto, una donna avvertirà dolore al petto, che aumenterà quando l'infezione penetra più in profondità nei dotti del latte. La malattia si sviluppa in un contesto di bassa immunità, lavaggio troppo raro o, al contrario, frequente del seno, nonché cambiamenti nei livelli ormonali.

Cosa può essere collegato se non ci sono foche nelle ghiandole mammarie?

Non sempre il dolore al petto è accompagnato dalla presenza di foche. Se la ghiandola mammaria non ha aree pronunciate dolorose - questo è un motivo per escludere un tale sintomo durante l'allattamento come lattostasi, poiché nella maggior parte dei casi ha localizzazione.

Ulteriori sintomi di dolore durante l'alimentazione

Una donna dovrebbe considerare attentamente non solo la presenza di dolore al petto, ma anche le condizioni generali del corpo. Ulteriori sintomi aiuteranno il medico a prescrivere gli studi necessari e a diagnosticare accuratamente, nonché a determinare il piano di trattamento..

La temperatura è aumentata

La temperatura per il dolore toracico è motivo di grave preoccupazione. L'insieme dei sintomi indica il ristagno del latte o la lattostasi. Un marcato aumento della temperatura insieme al dolore toracico sono segni della diffusione di infezione o infiammazione. Con tali sintomi, devi assolutamente consultare un medico, dal momento che non puoi fare a meno delle cure mediche. La bassa temperatura può indicare un lento processo infiammatorio.

Arrossamento

Molto spesso, il rossore insieme al dolore toracico in una donna con HB è causato da:

  • lactostasis;
  • mastite;
  • danno meccanico.

Se la mammella attorno ai capezzoli diventa molto rossa durante l'HB, ciò può indicare lo sviluppo dell'infezione, quindi questo problema non può essere innescato.

Altro

Altri sintomi aggiuntivi possono includere:

  1. Il prurito è un segno di mastite e mughetto. È importante non pettinare il tessuto danneggiato. Per alleviare i sintomi, il medico prescrive pomate speciali.
  2. La combustione è un altro segno di una lesione batterica..
  3. Scarico dal capezzolo: un sintomo indica l'insorgenza di un processo infiammatorio purulento che può portare alla mastite.

Diagnosi e terapia

Un mammologo è coinvolto nel trattamento del dolore toracico grave. Dovresti contattarlo immediatamente se i sintomi sono pronunciati e non passano nel tempo, nonché in presenza di alte temperature. Metodi diagnostici:

  • palpazione del torace;
  • esame del sangue;
  • analisi del latte per infezioni;
  • Analisi delle urine.

In alcuni casi, potresti aver bisogno di un'ecografia delle ghiandole mammarie.

Secondo i risultati degli studi, il medico identifica la causa della malattia e prescrive la terapia. Se viene rilevata un'infezione, il trattamento includerà la terapia batterica e le procedure di guarigione. Prima che la giovane madre non sia completamente sana, potrebbe essere necessario trasferire il bambino all'alimentazione artificiale. In caso di forte dolore, il latte deve essere espresso, non è consigliabile nutrire il bambino.

In alcuni casi, a una donna viene prescritto un trattamento conservativo. Può applicare impacchi caldi sul petto, massaggio al seno, procedure idriche e dieta.

Cosa non si può fare?

Per il dolore al petto non puoi:

  1. Prendi farmaci ormonali, antibiotici e altri medicinali senza prescrizione medica. Se una donna ha una temperatura molto alta, allora può prendere un antipiretico, che è consentito durante l'allattamento..
  2. Smetti di allattare da solo. Il trattamento di alcune malattie, ad esempio la lattostasi, consiste nell'applicare regolarmente il bambino al torace. Se il bambino smette di succhiare il latte, la situazione potrebbe peggiorare. Se sospetti mastite o un'altra malattia infettiva, una giovane madre dovrebbe consultare urgentemente uno specialista.
  3. Metti impacchi riscaldanti prima di consultare un medico. Se il dolore toracico è causato da un'infezione, il calore può accelerare lo sviluppo di batteri nocivi e causare complicazioni.
contenuto ↑

Prevenzione

La prevenzione del dolore toracico è una risposta tempestiva al verificarsi di disagio e misure preventive. Prevenzione:

  • Alimentazione regolare del bambino. Ciò contribuirà ad evitare il ristagno e alla fine porterà a una produzione di latte uniforme..
  • Padroneggiare la giusta tecnica di alimentazione. Se il bambino cattura correttamente il capezzolo, i dotti della ghiandola mammaria verranno svuotati e il torace non sarà ferito..
  • Padroneggiare la tecnica giusta per esprimere il latte. Una doccia calda e un massaggio al seno prima della procedura renderanno il processo più fisiologico e più sicuro..
  • Corretta igiene del seno. Non è necessario lavarsi troppo raramente, ma non troppo spesso. Si consiglia l'uso di speciali agenti idratanti e, se necessario, di guarigione delle ferite..
  • Usando i vestiti giusti. Un buon supporto al seno durante il giorno può aiutare a prevenire la congestione del canale mammario..

Pertanto, se è doloroso nutrire un bambino piccolo con latte materno dipende dalla giovane madre. Il dolore toracico durante l'allattamento è un evento comune tra le madri che allattano. Ci sono molte ragioni per il suo aspetto. Se si sospetta che il problema sia causato da un'infezione, è necessario consultare uno specialista. Non puoi ignorare il dolore al petto o ai capezzoli con HS, perché può influenzare non solo l'allattamento, ma anche la salute del bambino.

Inizia l'allattamento al seno: i problemi più comuni

Come affrontare il dolore e le crepe?

Ostetrico-ginecologo Tatyana Oboskalova, MD

Dietro alla gravidanza e al parto c'è un test difficile per tutti i sistemi e gli organi di una donna. Ora il corpo è sintonizzato su un nuovo processo: l'allattamento al seno. Un ostetrico-ginecologo con l'esperienza di rispondere alle domande che sorgono dalle donne in travaglio.

  • Il petto si gonfia e fa molto male. Come ridurre il dolore?
  • Devo usare i tiralatte? Quante volte?
  • Si sono formate crepe sui capezzoli, mentre si nutre fa male alle lacrime. Cosa fare?

Inutile dire che nella maggior parte dei casi è difficile per una giovane madre. Un bambino è felicità, ma la realtà porta le sue correzioni a esperienze gioiose. Vivere in obbedienza ai bisogni di una minuscola creatura è difficile. Soprattutto quando il dolore spiacevole si insinua in un mucchio di preoccupazioni.

Nei primi giorni dopo la nascita, il seno può gonfiarsi e ferirsi - questo è dovuto alla comparsa del latte. Se il torace è duro e dolente, ciò è generalmente dovuto al fatto che la ghiandola mammaria ha prodotto troppo latte e si è verificato un ristagno. Tali problemi al seno possono verificarsi sia immediatamente dopo il parto sia durante i primi mesi di allattamento. La migliore medicina in questo caso sarà il bambino stesso, che dissolverà il seno meglio di qualsiasi tiralatte. Più spesso metti il ​​bambino sul petto, meno gonfiore si verifica. Nel tempo, le vampate di calore del latte iniziano a coincidere con la necessità del bambino di allattare al seno. Ma succede anche che un bambino cerca di succhiare il latte, ma non ci riesce, diventa irrequieto e inizia a piangere. In questo caso, devi massaggiare leggermente il seno ed esprimere il latte stesso - con le mani o con l'aiuto di un tiralatte. Tuttavia, i moderni esperti dell'allattamento al seno ritengono che la causa di vari problemi con le ghiandole mammarie sia l'attaccamento errato del bambino al seno.

Ricorda che la presa corretta del capezzolo è quando il capezzolo tocca il palato. In questo caso, il seno dovrebbe "guardare" con il capezzolo non nella bocca del bambino, ma nel palato, il che consentirà al bambino dal basso di catturare una parte molto più grande del torace che dall'alto. La bocca del bambino dovrebbe essere spalancata e la lingua dovrebbe trovarsi sulla gomma inferiore e sporgere liberamente dalla bocca. L'areola del capezzolo è quasi tutta nella bocca del bambino, mentre il mento del bambino gli tocca il petto.

Un caso speciale è una briglia corta, che può causare una presa dolorosa del capezzolo a causa della sua forte compressione da parte delle gengive del bambino. In questo caso, ha senso consultare il pediatra in merito all'approccio ottimale per mettere il bambino al petto.

Non è necessario applicare impacchi riscaldanti, fogli di cavolo e bardana alle ghiandole mammarie. Un impacco caldo aumenterà solo la corsa del latte e non ci saranno effetti su cavolo e bardana.

Nel caso della lattostasi (la cosiddetta stagnazione del latte nel petto), è necessario applicare una vescica ghiacciata alla procedura per ripetere più volte a intervalli. Le donne e soprattutto le loro madri credono che in questo modo si possa "congelare" il seno, ma non è così.

Il freddo restringerà il lume dei vasi sanguigni che alimentano i lobuli della ghiandola mammaria, portando a una riduzione della produzione di latte. Inoltre, vengono create condizioni favorevoli per lo sviluppo di microbi nella ghiandola mammaria stagnante, che può causare infiammazione della ghiandola mammaria - mastite. Il freddo in ogni momento viene utilizzato per limitare il processo infiammatorio in qualsiasi organo. Pertanto, non abbiate paura di usare il ghiaccio in misura ragionevole..

Se devi ancora ricorrere a un metodo di svuotamento del seno, allora la preferenza dovrebbe essere data a un tiralatte di qualità, progettato in modo da simulare la cattura dell'areola e del capezzolo, come fa un bambino.

Se non c'è tiralatte ed esprimi il seno, devi farlo con le mani assolutamente pulite in una ciotola pulita, premendo con le dita non sull'areola o sul capezzolo, ma sull'area vicino all'areola, poiché è qui che il latte si accumula in serbatoi peculiari - vuoti - ed è da qui attraverso i condotti entra nel capezzolo. Alcune donne sono così zelanti da strofinare le abrasioni sulla pelle delle ghiandole mammarie, il che è molto indesiderabile, poiché l'abrasione sulla pelle è un modo per l'infezione di penetrare in profondità nel seno.

Un altro problema abbastanza comune sono le crepe dei capezzoli. Il corretto attaccamento al torace è prevenzione e questo spiacevole problema. La causa delle crepe può essere la cura analfabeta delle ghiandole mammarie, inclusa la loro "disinfezione" delle sostanze contenenti alcol. Un altro motivo - la mancanza di vitamine nel corpo di una giovane madre, che è necessario per mantenere l'elasticità della pelle, la sua resistenza alle infezioni e anche per una rapida guarigione dei microtraumi - stiamo parlando di vitamine A, B, C, D ed E. Tuttavia, possono verificarsi crepe anche nel caso di corretto attaccamento al petto e cura adeguata. Ma con la pelle molto delicata e sensibile del capezzolo, di norma, questo accade nel periodo iniziale dell'allattamento al seno (in seguito la pelle si ingrossa e le crepe scompaiono).

Gel e pomate contenenti vitamina B possono essere usati per trattare le crepe dei capezzoli dopo ogni poppata, mentre idratanti contenenti lanolina pura aiuteranno a ripristinare l'elasticità della pelle del capezzolo. Ma la crepa non guarirà in un giorno e il bambino ha bisogno di essere nutrito, quindi puoi usare cuscinetti speciali sui capezzoli, che ripetono completamente la loro forma, sono fatti di materiale elastico e igienico, consentono al bambino di eseguire movimenti di suzione completi senza causare ulteriore trauma alla madre. Tali dispositivi aiutano a evitare l'irragionevole rifiuto delle donne dall'allattamento al seno..

Per l'igiene delle ghiandole mammarie, è più consigliabile utilizzare gel speciali per le madri che allattano e, per il momento, eliminare il sapone, in ogni caso, assicurarsi che non salga sui capezzoli teneri. I bagni d'aria, il massaggio leggero, cioè quelle misure che sono state utilizzate nel periodo prenatale per allenare i capezzoli, sono adatti ora, ma già per prevenire la formazione di crepe. I reggiseni dovrebbero essere acquistati speciali per le donne che allattano, poiché sono realizzati con materiali igienici che permettono alla pelle di "respirare", hanno spalline larghe e tazze voluminose che non schiacciano i vasi sanguigni e il tessuto ghiandolare. Si consiglia di cambiare il reggiseno ogni giorno, altrimenti si può infettare se stessi e il bambino.

Durante la prossima visita del pediatra, chiedigli una domanda relativa alle condizioni del tuo torace. Sicuramente ti verrà fornito un aiuto tempestivo e sarai in grado di far fronte alle condizioni dolorose..

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

La madre che allatta ha dolore al seno e febbre - cause e trattamento

Ci sono una serie di ragioni per cui una madre che allatta può provare dolore al petto. Accade così che anche dopo aver allattato il bambino, la madre che allatta abbia un seno dolorante e la temperatura. Di solito la causa può essere risolta abbastanza rapidamente se si ottiene l'aiuto giusto..

Cosa fare se il cancro al seno in una madre che allatta

Ecco come affrontare alcune delle cause più comuni di dolore toracico durante l'allattamento..

Ingorgo mammario

L'ingorgo mammario è una condizione in cui per qualche motivo il seno diventa eccessivamente pieno. Possono essere sentiti pesanti, tesi e dolorosi. Una volta questo era considerato una parte normale dell'inizio dell'allattamento al seno, ma al giorno d'oggi non è così. Nei primi giorni di alimentazione, il carico può essere causato dal fatto che il latte entra nel seno e il neonato non consuma quanto serve.

I neonati devono essere nutriti poco e spesso. Potrebbero essere necessari diversi giorni per fornire latte in base alle esigenze del bambino. Se il bambino non è ben attaccato al petto, può essere difficile per lui prendere il latte quando il petto è diventato ruvido. Il capezzolo può diventare leggermente disteso e appiattito e forse doloroso..

I neonati devono essere nutriti poco e spesso

Se, per questo motivo, la ghiandola mammaria fa male durante l'allattamento, vale la pena cercare l'aiuto di specialisti per aiutare il bambino ad attaccarsi più efficacemente al seno. Un bambino di solito sa quando ha bisogno di cibo, per quanto tempo e con quali seni. I primi segni (segnali) che il bambino è pronto per l'alimentazione possono includere:

  • movimenti oculari rapidi;
  • inserendo le dita nella bocca;
  • girandosi di lato con la bocca aperta, come in cerca di un petto;
  • ansia.

Il pianto è l'ultimo segno che il bambino ha bisogno di essere nutrito. Dargli da mangiare prima che pianga spesso porta a una dieta molto più rilassata..

Per alleviare il disagio, oltre all'allattamento al seno, puoi provare a rimuovere manualmente una piccola quantità di latte materno.

Questi suggerimenti possono anche aiutare:

  1. Indossa un reggiseno allattamento che non limiti il ​​seno.
  2. Applicare foglie di cavolo refrigerate sul petto dopo l'alimentazione o la decantazione per ridurre il dolore e il gonfiore.
  3. Prendi il paracetamolo o l'ibuprofene alla dose raccomandata per alleviare il dolore. Sono sicuri per l'allattamento..

Troppo latte materno

A volte le donne producono troppo latte materno e i loro bambini fanno fatica a farcela..

È meglio che un'ostetrica, un medico o uno specialista dell'allattamento al seno controlli il mangime per scoprire perché ciò sta accadendo. Possono anche suggerire modi per ridurre la produzione di latte..

Canali del latte materno bloccati

Le ghiandole mammarie nel torace sono divise in segmenti, come in un'arancia. I tubi stretti chiamati condotti trasferiscono il latte da ciascun segmento al capezzolo.

Se uno dei segmenti non si fonde correttamente durante l'alimentazione (forse perché il bambino non è attaccato correttamente), ciò può portare a un canale bloccato. Puoi sentire un piccolo nodulo al petto e quindi l'allattamento al seno fa male durante l'allattamento.

Le ghiandole mammarie nel petto sono divise in segmenti, come in un'arancia.

Vale la pena indossare tali abiti o reggiseni in modo che il latte scorra liberamente da ogni parte del torace..

Altre cose che possono aiutare includono:

  • alimentazione frequente del seno colpito;
  • doccia calda per stimolare il flusso;
  • Massaggia delicatamente i sigilli verso il capezzolo mentre il bambino sta mangiando.

È importante trattare il canale bloccato il più rapidamente possibile, perché se lo lasci, può portare alla mastite..

Infezioni al seno durante l'allattamento

Tordo

Il dolore al petto e ai capezzoli durante l'allattamento può talvolta verificarsi a causa del mughetto (infezione da candida). I neonati possono anche sviluppare mughetto in bocca..

Le infezioni a volte si verificano quando i capezzoli vengono screpolati o danneggiati. Ciò significa che un fungo candida che provoca mughetto può entrare nel capezzolo o nel torace..

L'infezione può verificarsi anche dopo che la madre o il bambino hanno assunto antibiotici. Possono ridurre la quantità di batteri benefici nel corpo e far fiorire il fungo candida..

I neonati possono sviluppare mughetto in bocca

Segni di mughetto nelle donne durante l'allattamento:

  • dopo l'alimentazione, la ghiandola mammaria fa male;
  • il dolore è piuttosto grave e dura fino a un'ora dopo ogni poppata.

Se la madre o il bambino hanno il mughetto, dovranno essere trattati contemporaneamente in modo che l'infezione non venga trasmessa tra di loro. Può anche essere distribuito ad altri membri della famiglia..

Mastite

La mastite è una malattia che provoca dolore e infiammazione del tessuto mammario. Questo è più comune nelle madri che allattano, di solito durante i primi 3 mesi.

Se la mastite è causata dall'allattamento al seno, i medici possono chiamarla mastite lattica o postpartum..

La mastite di solito si verifica in un solo seno e i suoi sintomi si sviluppano rapidamente. I segni di mastite possono includere:

  • un'area rossa e gonfia sul petto che può essere calda e dolorosa al tatto;
  • la madre che allatta fa male alla ghiandola mammaria senza compattazione;
  • aree rigide al petto;
  • bruciore al petto, che può essere continuo o può verificarsi solo durante l'allattamento;
  • il capezzolo può essere bianco o contenere striature di sangue.

La mastite è una malattia che provoca dolore e infiammazione del tessuto mammario.

Contatti il ​​medico il prima possibile se una donna può avere la mastite. Può portare a una raccolta dolorosa di pus (ascesso mammario), che può essere necessario rimuovere chirurgicamente.

Durante l'allattamento, la mastite è spesso causata dall'accumulo di latte nel seno. Questo si chiama stasi del latte. Il ristagno al petto può verificarsi per diversi motivi, tra cui i seguenti:

  • il bambino non si attacca correttamente al seno durante l'alimentazione;
  • il bambino ha problemi di suzione;
  • alimentazione rara o insufficiente.

In alcuni casi, questa stagnazione del latte può anche essere infettata da batteri. Questa malattia si chiama mastite infettiva..

La ghiandola mammaria fa male nella madre che allatta - niente foche

Nessun trattamento può essere richiesto se i sintomi sono lievi e non ci sono grumi nel petto. Molte donne si calmano, sapendo che il dolore ciclico al torace non è un sintomo di cancro o di una grave malattia al seno. Il problema potrebbe scomparire da solo entro 3-6 mesi.

Se il dolore è più grave o può peggiorare più del solito, le opzioni di trattamento comprendono:

  1. Sostieni il tuo petto. Indossa un reggiseno ben mantenuto quando senti dolore. Meglio evitare reggiseni con una bretella. Indossa un reggiseno sportivo quando ti alleni. Il reggiseno imbottito di notte può aiutarti a dormire più comodamente.
  2. Antidolorifici e antidolorifici antinfiammatori, come il paracetamolo o l'ibuprofene. Assumere regolarmente nei giorni in cui il torace è dolente.
  3. Farmaci antinfiammatori non steroidei topici (FANS), come diclofenac topico o ibuprofene.
  4. Una pillola contraccettiva o una terapia ormonale sostitutiva (TOS) possono complicare il dolore toracico. Altri medicinali possono anche peggiorare il dolore toracico ciclico, come alcuni antidepressivi e alcuni farmaci per la pressione sanguigna..
  5. Farmaci per bloccare gli ormoni. Farmaci come danazolo, tamoxifene e iniezioni di goserelin possono alleviare il dolore nella maggior parte dei casi. Questi medicinali agiscono diminuendo o bloccando gli effetti degli ormoni femminili come gli estrogeni..

Dolore al seno durante l'allattamento: cause e trattamento

Prima della nascita, è stata stabilita una stretta relazione tra la madre e il bambino. Durante l'alimentazione, questa relazione è rafforzata. Ma una donna può essere allertata e turbata da un momento inaspettato: l'insorgenza di dolore toracico durante l'allattamento. Sorge immediatamente la domanda: perché? E cosa bisogna fare per eliminare il dolore?

Inizio dell'allattamento

L'allattamento al seno si svolge naturalmente senza spiacevoli e soprattutto senza sensazioni dolorose al petto. Di conseguenza, è importante stabilire la causa del dolore in modo tempestivo. Ci sono casi in cui il dolore indica l'insorgenza di una malattia grave, a causa della quale la madre dovrà interrompere l'alimentazione. Anche se in casi ordinari, dolore al petto durante l'allattamento a causa di una tecnica di applicazione inappropriata e cure inadeguate. Nelle prime settimane dopo il parto, è importante padroneggiare la tecnica corretta per applicare il bambino al torace e le regole per prendersi cura di esso. Seguire queste semplici regole previene grandi complicazioni indesiderate..

Perché l'allattamento al seno fa male e altri sintomi?

L'alimentazione secondo le raccomandazioni non porta disagio alla donna. Se il dolore al seno durante l'allattamento è un motivo serio per prestargli attenzione. Identificare la fonte del dolore, se necessario, consultare il medico specialista.

Ci sono una serie di ragioni per cui il dolore al seno durante l'allattamento. La sindrome del dolore ghiandolare può essere accompagnata da alcuni sintomi aggiuntivi. Possono essere utilizzati per giudicare la gravità del problema. È necessario prestare molta attenzione a:

  • placca, con l'aspetto del mughetto;
  • il verificarsi di crepe;
  • aumento della temperatura;
  • liquido secreto dal capezzolo (con mastite);

Solo un seno può essere molto malato durante l'HB, che indica l'insorgenza di congestione nella ghiandola (lattostasi).

Problemi ai capezzoli

Durante l'allattamento al seno, ci sono diversi fattori che causano dolore ai capezzoli:

  1. Anomalia fisica dei capezzoli. Questo problema provoca dolore. Capezzolo piatto: è difficile da afferrare per il bambino, quindi una suzione impropria provoca dolore. Se ci sono escrescenze, pieghe: interferiscono anche con l'alimentazione indolore.
  2. Con l'infiammazione dei capezzoli, non si osservano crepe, ma la donna avverte dolore. Il motivo è un allegato errato.
  3. L'infiammazione dei dotti è associata al ristagno del latte. La sindrome dello sbiancamento dei capezzoli (vasospasmo) si verifica a seguito di un calo di temperatura, che produce un vasospasmo. Queste cause causano dolore in una donna durante l'allattamento.

Impugnatura del capezzolo errata

L'allattamento al seno è accompagnato da dolore toracico con tecnica di applicazione inappropriata. Quando il bambino cattura solo una parte dell'areola del capezzolo o solo il capezzolo è in bocca, questo non è corretto. Una presa impropria provoca microcricche e infezioni. Può essere accompagnato da:

  • dolore
  • il petto scivola durante la suzione;
  • nascosto le labbra del bambino durante la suzione, dovrebbe essere esteso.

L'attaccamento scorretto causa disagio non solo alla madre, ma anche al bambino si sente a disagio.

Crepe nel capezzolo

Se l'allattamento al seno inizia durante l'allattamento, è necessario prestare attenzione alle condizioni dei capezzoli. La comparsa di microcracks diventa la porta dell'infezione. Ci sono una serie di ragioni per il loro aspetto:

  • attaccamento improprio e posizione errata del bambino;
  • igiene impropria del seno (l'uso di collant, che produce "roditura" dei capezzoli, lavaggio costante con sapone, sintetico, biancheria intima stretta);
  • forte rimozione disattenta del capezzolo dalla cavità orale del bambino;
  • uso improprio del tiralatte.

Se si verifica un forte dolore nella ghiandola, è necessario stabilire la causa. L'identificazione tempestiva e l'eliminazione delle cause è la prevenzione di malattie gravi. Per eliminare le crepe, ci sono una serie di gel, unguenti. Per lesioni gravi, vengono utilizzati cuscinetti in silicone. Uso diffuso di rimedi popolari.

Flushing Milk

Si osservano vampate di calore durante e tra le poppate. Spesso durante l'allattamento, il torace inizia a far male, c'è dolore crescente, ma non dura a lungo. Tali dolori sono naturali, non dovrebbero causare preoccupazione e non sono pericolosi. Se il bambino non fa fronte ai volumi di latte ricevuti, per prevenire il ristagno, è necessario esprimere il latte. Fino a quando la ghiandola non entra nel normale regime, è necessario produrre una decantazione.

Tordo

Tordo - è un grave colpevole di dolore toracico durante l'allattamento. Indossando biancheria intima sintetica, il cambio frequente dei cuscinetti crea un ambiente caldo e umido, ideale per la diffusione dell'infezione. Quando appare il mughetto, l'alimentazione è ritardata. La mamma dovrebbe sottoporsi a trattamento. Solo allora riprendere l'alimentazione. Ogni sforzo deve essere fatto per mantenere l'allattamento..

È possibile riconoscere il mughetto da un rivestimento biancastro sul capezzolo, che appare anche nella bocca del bambino. Nel processo di alimentazione o di espressione, si sente dolore. Anche il bambino diventa lunatico, si sente a disagio durante la suzione.

Mastite

Il torace fa male e la temperatura è apparsa durante il periodo dell'allattamento al seno, questi sintomi sono anche accompagnati da alcune secrezioni: è sorto un motivo serio per trarre vantaggio dal consiglio qualificato di un medico. Tali segni indicano la presenza di mastite. In tali situazioni, la temperatura può salire a 39 circa. Di solito accompagnato da sintomi aggiuntivi: tosse, naso che cola. Molto simile alla SARS. Ma quando si sondano la ghiandola, la condensa, si avverte dolore.

Importante! In presenza di mastite purulenta, l'alimentazione deve essere interrotta. Il trattamento viene effettuato con l'aiuto di uno specialista. Dopo il recupero, la mamma torna all'alimentazione naturale.

Lactostasis

Se il torace fa male durante l'allattamento con un concomitante aumento della temperatura del seno, questo è un motivo importante per prestare attenzione alle condizioni del seno. I segni indicano processi stagnanti nelle ghiandole. Il deflusso è fallito e, in assenza di scarico, vi è motivo di concludere: si è verificata la lattostasi. Con la lattostasi si verifica l'intasamento dei canali del latte. La ghiandola divenne densa, calda e dolorosa quando toccata. Si osserva un aumento della temperatura corporea complessiva quando la condizione viene trascurata..

Con la lattostasi, non è richiesta l'interruzione dell'alimentazione. Al contrario, è l'attaccamento frequente che salverà la situazione. È il bambino, e non i tiralatte, a liberare meglio i dotti. Il calore può essere applicato per alleviare il dolore..

Importante! Gli allegati caldi sono controindicati. Temperatura di compressione consigliata non superiore a 40 о.

vasospasmo

La comparsa di dolore dopo il processo di alimentazione a volte indica vasospasmo. Il dolore in questo caso è acuto, pulsante in natura. È accompagnato da sbiancamento dei tessuti dopo aver rimosso il capezzolo dalla bocca del bambino. È diventato solido, sensibile al tatto. Questo fenomeno è caratteristico nelle prime settimane di alimentazione. Fattori comuni di occorrenza:

  • violazioni nella tecnica dell'attaccamento;
  • essiccazione dei capezzoli;
  • differenza di temperatura tra la bocca del bambino e l'ambiente.

Cos'altro può causare dolore al petto

Durante l'allattamento, il petto fa male, o meglio il capezzolo: forse questa è una ragione completamente naturale - l'adattamento del capezzolo. Dura le prime settimane di alimentazione fino a quando la pelle delicata diventa ruvida..

La causa di sensazioni dolorose può essere caratteristiche dello sviluppo fisiologico del bambino, ad esempio, la briglia è corta o anomalie della cavità orale. Con l'uso costante dei capezzoli o dei succhiotti, il neonato si abitua a succhiare in modo errato.

Come affrontare il dolore

Una madre che allatta si chiede cosa fare se le fa male il petto durante l'allattamento. Per cominciare, gli esperti raccomandano vivamente di identificare i fattori che causano dolore. Durante un adeguato allattamento al seno, le ghiandole non devono ferire.

Corretto attaccamento

Se si tratta di una violazione comune delle regole della tecnica dell'applicazione, è necessario:

  1. Stabilire la giusta lattazione. Si normalizza nel periodo da due a tre mesi. La ghiandola mammaria deve adattarsi al lavoro costante con il volume necessario di produzione di alimenti naturali e con il carico appropriato in relazione alla crescita del bambino.
  2. Fornire la tecnica corretta per applicare il bambino al petto.
  3. Il bambino deve catturare l'intera areola del capezzolo, le labbra devono essere estese, non increspate.
  4. Si consiglia di applicare il bambino immediatamente su richiesta, aiuta a regolare la produzione di latte, riduce la probabilità di ristagno.

La lattostasi è anche una conseguenza dell'attaccamento improprio. Gli specialisti GV raccomandano di seguire alcune regole. Le sensazioni spiacevoli spariranno tra un paio di giorni.

  1. Per fare il massaggio della ghiandola con leggeri movimenti massaggianti, accarezzando.
  2. Applicare correttamente il bambino, evitare di pizzicare la ghiandola in modo che possa svuotare qualitativamente i condotti.
  3. Se c'è più latte di quello di cui il bambino ha bisogno, decantare. Presto il ferro si abituerà a produrre la quantità richiesta.
  4. Ricorrere a frequenti applicazioni.

Cosa non si può fare

Per alleviare il dolore, non è raccomandato:

  1. Vuoto fino alla fine della ghiandola dopo l'alimentazione.
  2. Assumi farmaci che influenzano l'allattamento.
  3. Ridurre l'assunzione di liquidi.
  4. Riscalda le ghiandole.
  5. Dai da mangiare al bambino con un biberon.

Importante! È severamente vietato ricorrere a metodi di automedicazione se viene identificata una grave causa di dolore. Problemi come mastite o mughetto vengono risolti esclusivamente sotto la supervisione di uno specialista..

Cura del seno e prevenzione del dolore

Il problema è più facile da prevenire che cercare modi per risolverlo in un secondo momento. Per prima cosa devi seguire le regole della cura del seno:

  1. L'uso di bagni d'aria. Dopo l'allattamento, non nascondere immediatamente il seno. Dovrebbe asciugare. Si consiglia di lubrificare il capezzolo con residui di latte, tali azioni diventano la prevenzione delle crepe.
  2. Se lo si desidera, lubrificare i capezzoli con una crema nutriente dopo l'alimentazione.
  3. Utilizzare biancheria intima speciale per le madri che allattano esclusivamente con tessuti naturali. La lingerie dovrebbe essere libera e non stringere il petto.
  4. Non lavare le ghiandole mammarie con prodotti a base di sapone più di una volta al giorno. Altrimenti, la pelle sui capezzoli si asciugherà, questo causerà crepe. Lavati semplicemente il petto più volte al giorno con acqua calda.
  5. Se possibile, scartare gli elettrodi per il torace, che portano alla "putrefazione" del torace. Utilizzare solo in casi eccezionali..
  6. Lubrificare l'infiammazione risultante con uno strumento speciale..
  7. Per non ferire il capezzolo, viene accuratamente rimosso dalla bocca del bambino.

L'alimentazione è un momento fantastico e indimenticabile per la mamma ed è molto importante per il bambino. Affinché questo periodo non venga oscurato da spiacevoli incidenti, è necessario seguire le raccomandazioni degli specialisti dell'epatite B. In caso di dolore, affronta urgentemente il problema, non lasciandolo andare.

Otto cause di dolore al seno in una madre che allatta

Il dolore durante l'alimentazione di un bambino non è la norma. L'allattamento non deve essere associato a disagio e sofferenza. In questo periodo le donne che allattano ricordano con calore e tenerezza. Solo nelle prime fasi della formazione dell'epatite B le madri a volte provano spiacevoli sensazioni. Con una corretta organizzazione dell'allattamento al seno, scompaiono entro pochi giorni dalla nascita e non si ripetono più..

Inizio dell'allattamento

Durante la gravidanza, le ghiandole mammarie si preparano per l'allattamento. In essi si verificano gravi cambiamenti: aumento dei lobi, espansione dei dotti, aumento del grasso sottocutaneo. La donna nota che i suoi seni sono più grandi e più sensibili.

Pochi minuti dopo la nascita del bambino, viene applicato per la prima volta sul seno della madre. Una madre che allatta in questo momento può provare disagio, che a volte forma un'idea distorta di GV e fa abbandonare una donna. Tra pochi giorni, il disagio scomparirà e l'allattamento causerà emozioni positive..

Perché è doloroso allattare al seno nei primi giorni dell'HB:

  • Un forte e rapido afflusso di latte materno. Poiché l'allattamento non è stato ancora stabilito, si verifica una rapida produzione di colostro durante la suzione. Nelle donne, queste sensazioni sono associate a pressione, pienezza, formicolio. Le madri particolarmente sensibili possono parlare di dolore. Nei primi mesi, le vampate di calore si verificano senza applicazione, quindi la donna avverte anche disagio tra le poppate.
  • Adattamento dei capezzoli. La pelle dell'areola delle ghiandole mammarie è sottile, delicata e sensibile. Quando il bambino la cattura e fa intensi movimenti delle gengive, la madre sente dolore. In genere, tali reclami persistono per non più di 1-2 settimane. Abbastanza rapidamente, la pelle si adatta all'HB, diventa più ruvida e meno sensibile. Con la corretta organizzazione delle poppate, il periodo di adattamento passa all'allattamento al seno confortevole.

Se il dolore al seno si verifica durante l'allattamento per un lungo periodo, è necessario consultare uno specialista dell'allattamento al seno o consultare un mammologo. A volte la causa di sensazioni spiacevoli sono patologie che richiedono cure mediche.

Le sensazioni dolorose si verificano spesso con un'organizzazione impropria dell'allattamento al seno, quando la donna commette errori.

Impugnatura del capezzolo errata

I consulenti per l'allattamento sottolineano che la causa più comune di fastidio al seno in una madre che allatta è la posizione errata del bambino. Quando il bambino non cattura completamente l'alone, il capezzolo viene inserito tra le gengive. Il bambino sembra masticarlo, il che provoca le sensazioni dolorose della madre. Le donne affrontano con successo questo problema di epatite B. Basta vedere e capire come applicare correttamente il bambino.

Se non riesci a far fronte al problema da solo, dovresti consultare un consulente per l'allattamento.

Il capezzolo durante l'alimentazione deve essere immerso nella bocca del bambino. È necessario assicurarsi che il bambino catturi quasi completamente l'areola. Se una madre che allatta ha un dolore al petto a causa di un attaccamento improprio, i seguenti suggerimenti aiuteranno a liberarsi del disagio:

  • Attendi che il bambino apra la bocca per afferrare il capezzolo. Quando il bambino ha fame, devi tenere un capezzolo sul labbro inferiore. Il bambino apre di riflesso la bocca e la mamma può inserire correttamente il capezzolo.
  • Posiziona il bambino più vicino al petto. Ciò gli fornirà una presa corretta e confortevole. È meglio applicare il bambino sdraiato e in posa "dall'ascella". In questa posizione, la tecnica di presa corretta è più facile da seguire..
  • Se il bambino non riesce a catturare completamente il capezzolo, è necessario stringere l'alone con le mani. Il pollice dovrebbe essere in alto e l'indice in basso. In uno stato compresso, inserire il capezzolo nella bocca del bambino. Dopo l'aspirazione, l'alone si riprenderà da solo.

Una corretta applicazione aiuta non solo a liberarsi del dolore ai capezzoli durante l'alimentazione. Una cattura completa degli aloni impedisce al bambino di deglutire aria, riduce il rischio di coliche e sottopeso. Inoltre, l'attacco corretto è la prevenzione delle crepe del capezzolo e di altri problemi con le barre del latte durante l'allattamento.

Crepe e altri problemi con i capezzoli

Se i capezzoli sono doloranti durante l'allattamento, è necessario stabilire la causa del disagio. Spesso le donne usano unguenti e oli per curare le crepe. Se selezionati correttamente, aiutano bene, perché hanno un effetto antinfiammatorio e accelerano la rigenerazione cellulare. Ma se non elimini la causa delle crepe, gli agenti curativi saranno inefficaci.

Dolore toracico con HS durante l'applicazione del bambino a causa delle seguenti circostanze:

  • Allegato errato. Se il bambino cattura parte del capezzolo, blocca la pelle delicata tra le gengive. Poiché i movimenti di suzione diventano più intensi ogni giorno, i tessuti molli vengono danneggiati meccanicamente. Ciò provoca dolore insopportabile nella madre e talvolta provoca il rifiuto dell'HB.
  • Cura del seno eccessiva. Se lavi spesso il seno con sapone, la superficie del capezzolo si asciugherà. In questa parte viene rilasciato del lubrificante che impedisce la formazione di crepe. Pertanto, i medici raccomandano di lavare il seno solo durante la doccia una volta al giorno e non dopo ogni applicazione del bambino.
  • Interruzione forzata dell'alimentazione. Se la madre ha bisogno di prendere il seno dal bambino, devi inserire la punta di un mignolo pulito nella sua bocca. Il bambino rilascerà il capezzolo da solo. Non puoi scuotere bruscamente, perché il bambino si attacca tenacemente al petto e i movimenti rapidi portano a danni ai tessuti molli. Una forte estrazione del capezzolo dalla bocca del bambino porta non solo al dolore, ma anche al sanguinamento.

Lattostasi e mastite

L'allattamento al seno può essere dovuto alla lattostasi. La patologia è accompagnata dalla formazione di sigilli, arrossamenti, disagio nell'area problematica. Ciò è dovuto al ristagno del latte. Le ragioni sono le seguenti:

  • La ricerca di volumi crescenti di latte. Espressioni frequenti e irragionevoli fino all'ultima goccia, l'uso di tè e droghe lactogonous portano alla lattostasi..
  • Tecnologia del regime GV. Se la madre limita il bambino alla durata dell'applicazione e dà il seno a ore, allora ha un aumentato rischio di lattostasi.
  • Spremere il petto. Può essere causato da biancheria stretta. Inoltre, durante l'allattamento al seno, le madri a volte tengono il seno con le mani e stringono i dotti con le dita, rendendo difficile il latte.
  • Lesioni al seno Possono essere freschi o verificarsi in passato. Forti effetti meccanici sul seno aumentano la probabilità di lattostasi..

Nel trattamento della lattostasi, il punto principale è applicare su richiesta e seguire la corretta tecnica di alimentazione. La formazione di sigilli non deve essere consentita. Per renderli più veloci, dovresti mettere il bambino con il mento nella direzione del "bernoccolo". Il bambino sarà in grado di dissolvere rapidamente il nodulo e ripristinare la pervietà del condotto. Per espandere i condotti, si consiglia di fare prima una doccia calda e massaggiare il petto con movimenti delicati.

La mastite è una malattia infiammatoria delle ghiandole mammarie di origine infettiva. Con lo sviluppo della mastite, una madre che allatta ha forti dolori al petto, gonfiore e secrezione purulenta dai capezzoli. Crepe nei capezzoli, lesioni dei tessuti molli, lattostasi diventano provocatori. Un'infezione penetra nel tessuto danneggiato, che alla fine porta alla formazione di un ascesso. La mastite è trattata da un medico. Se la situazione lo richiede, a una donna vengono prescritti agenti antibatterici di azione sistemica.

Candidosi

Una donna che allatta ha sempre il rischio di sviluppare il mughetto. Un segno caratteristico della candidosi è un rivestimento bianco sulla superficie del capezzolo, crepe dolorose, arrossamenti e prurito.

Nella maggior parte dei casi, un problema simile si verifica in un bambino nella cavità orale. Il bambino diventa lunatico, dorme male. Durante l'allattamento, puoi liberarti del mughetto abbastanza rapidamente, ma per questo è necessario visitare un medico e prendere un appuntamento. Il trattamento è necessario non solo per la mamma, ma anche per i bambini.

vasospasmo

Una madre che allatta a volte ha un vasospasmo, un sintomo del quale diventa una forte sensazione dolorosa al petto. Questa condizione è accompagnata dallo spasmo delle navi che penetrano nelle ghiandole mammarie. Uno spasmo si sviluppa immediatamente dopo che il bambino rilascia il capezzolo dalla bocca. Quando la temperatura scende, i vasi del seno si restringono, il capezzolo diventa bianco e la donna avverte dolore al petto.

Cause di vasospasmo durante l'allattamento:

  • violazione della tecnica di applicazione;
  • Malattie autoimmuni;
  • espressioni frequenti irragionevoli;
  • differenze di temperatura corporea.

Il vasospasmo viene diagnosticato raramente, ma i suoi segni dovrebbero far vedere un medico a una donna. Solo uno specialista può diagnosticare e dare correttamente raccomandazioni.

Reggiseno sbagliato

Le donne hanno spesso dolori al petto durante l'allattamento, quando il reggiseno non è abbinato correttamente. Durante l'allattamento, è necessario acquistare biancheria intima speciale per le madri che allattano senza ossa dure che potrebbero pizzicare i condotti del latte. È importante scegliere la biancheria intima in base alle dimensioni attuali del seno, non per il futuro.

Se il reggiseno non è selezionato correttamente, ha inserti densi di gommapiuma, ossa e non corrisponde al volume, quindi la donna ha un aumentato rischio di lattostasi. Durante l'allattamento, è necessario indossare biancheria intima adatta realizzata con tessuti naturali. Di notte, è necessario rimuovere il reggiseno o utilizzare magliette di cotone che non comprimano il torace.

Dolore dopo il completamento dell'HB

Dopo l'interruzione dell'allattamento, la madre non dovrebbe avere spiacevoli sensazioni al petto. Se il bambino viene scomunicato per un massimo di un anno, la donna potrebbe avere problemi. In questa situazione, il disagio è causato dalla produzione di latte e dal suo accumulo. Uno svezzamento graduale e confortevole, in cui la quantità di latte diminuirà da sola, aiuterà ad affrontarlo..

Dopo l'interruzione dell'alimentazione, può verificarsi dolore alle ghiandole mammarie per altri motivi:

  • mastopatia fibrocistica;
  • tumori di natura benigna o maligna;
  • sindrome premestruale;
  • prendendo contraccettivi orali;
  • lesioni.

Sintomi aggiuntivi

Oltre al dolore nelle ghiandole mammarie durante l'allattamento, la mamma può essere disturbata da ulteriori sintomi. È necessario parlarne con il medico. Questo ti aiuterà a determinare rapidamente la causa del disturbo e scegliere un metodo per combatterlo..

Temperatura

Quando il torace fa male e la temperatura corporea aumenta, si sospetta un'infezione. Tali sintomi si verificano con mastite e lattostasi - condizioni che non possono essere ignorate. Un aumento della temperatura è una reazione protettiva in risposta all'infezione. Si può anche notare con la candidosi..

Se, sullo sfondo dell'alta temperatura, il seno di una madre che allatta fa male, devi cercare urgentemente un aiuto medico e non cercare di affrontare da solo il malessere. Alcune gravi malattie con questi sintomi richiedono un intervento chirurgico..

Arrossamento

Quando l'allattamento fa male durante l'allattamento, è necessario esaminare bene il tessuto mammario. Oltre al disagio durante l'autodiagnosi, le donne possono rilevare arrossamenti. Se sono localizzati nell'area del capezzolo e degli aloni, la causa è una crepa o una candidosi.

Con le foche nell'area dell'arrossamento dei tessuti, c'è il sospetto di mastite o lattostasi. Il rossore della pelle è un segno del progresso del processo infiammatorio. In questo caso, non puoi aspettarti che il problema scompaia da solo. Deve visitare un mammologo.

Prevenzione: i principi di base della GV confortevole

In modo che durante l'allattamento non ci sia dolore al petto, le madri dovrebbero prevenire regolarmente le complicazioni. I principi fondamentali della fornitura di acqua calda confortevole:

  • Applicare il bambino su richiesta e non sul regime. Il bambino può regolare in modo indipendente la quantità di latte materno di cui ha bisogno.
  • Impara ad applicare correttamente il bambino. Il rispetto di questa regola è la base per un'acqua calda confortevole..
  • Padroneggia la tecnica di pompaggio corretta e fallo solo quando necessario. Va ricordato che il pompaggio stimola la produzione di latte e la compressione impropria della ghiandola mammaria porta alla lattostasi..
  • Rispettare l'igiene personale. Non lavare i capezzoli dopo ogni poppata. Basta fare la doccia 1-2 volte al giorno. Un'eccezione è l'applicazione di farmaci al capezzolo quando è necessario lavare prima dell'applicazione del bambino.
  • Scegli biancheria intima in base alle dimensioni del seno e della coppa. Evitare ossa dure, inserti in schiuma e serraggi.
  • In caso di dolore, arrossamento, scarico strano e prurito, consultare un medico, piuttosto che auto-medicare.

Cosa non si può fare

Il dolore alla ghiandola mammaria durante l'allattamento costringe spesso le donne ad auto-medicare. Le giovani madri non hanno tempo libero nelle cliniche e i rappresentanti delle generazioni passate a volte danno consigli pratici. Dopo tutto, le nonne completarono con successo il GV e allevarono i loro figli. Utilizzando i suggerimenti di esperti, non dimenticare il senso comune. Per il dolore toracico è severamente vietato:

  • Bevi antidolorifici da solo. Molti farmaci sono vietati durante l'allattamento. I rimedi semplici come l'aspirina possono causare danni irreparabili a un bambino..
  • Prescrivi antibiotici per te stesso. Non tutti i dolori al petto richiedono una terapia antibiotica. In più della metà dei casi, il disagio può essere eliminato senza farmaci..
  • Interrompere o interrompere completamente l'allattamento. Un forte rifiuto dell'alimentazione porta al fatto che il latte ristagna nei dotti. Questo non fa che aggravare la situazione..
  • Usa le medicine per sopprimere l'allattamento. Hanno molti effetti collaterali e possono portare a conseguenze indesiderabili. Inoltre, dopo aver utilizzato tali fondi, una donna non può riprendere l'allattamento.
  • Riscalda la zona dolorante. Il calore allevia il dolore e aiuta ad espandere i dotti. Tuttavia, in alcuni casi è controindicato..
Up