logo

La colonna vertebrale di una donna durante l'allattamento è soggetta a grandi sforzi fisici. Di conseguenza, la mamma inizia a provare disagio, accompagnato da dolore in uno qualsiasi dei gruppi vertebrali. Ma il trattamento dell'osteocondrosi durante l'allattamento è necessario tenendo conto dell'effetto della terapia sulla salute del bambino.

Sintomatologia

La parte inferiore della colonna vertebrale inizia a essere stressata anche durante il periodo di gestazione. Contribuiscono anche al parto, durante il quale può verificarsi uno spostamento vertebrale, nonché all'insufficienza ormonale.

Durante l'allattamento al seno, la malattia peggiora solo perché una donna deve portare in braccio un bambino in crescita ogni giorno. L'osteocondrosi può verificarsi in qualsiasi colonna vertebrale e questo è accompagnato da sintomi appropriati.

  • rachide cervicale: dolore alla testa, al collo, al torace, alle spalle; vertigini gravi; macchie scure davanti agli occhi;
  • toracico: dolore pugnale tra le scapole; "Pelle d'oca" sulla pelle del petto e della schiena; l'osteocondrosi mammaria si manifesta nella ghiandola mammaria;
  • lombare: tirando dolore nella parte bassa della schiena e nell'osso sacro; mal di schiena nei glutei, gambe (fino al tallone); Pelle d'oca e intorpidimento degli arti inferiori.

Qualsiasi tipo di osteocondrosi è pericoloso, poiché l'attuale dolore indica un pizzicamento delle radici nervose. Una posizione corporea impropria può aggravare i sintomi a tal punto che la madre non sarà in grado di raccogliere il bambino.

L'osteocondrosi toracica rende l'alimentazione dolorosa e alcune donne, non capendo perché le ghiandole mammarie fanno male, smettono di dare al bambino un seno, che è fondamentalmente sbagliato. In questa situazione, è necessario consultare un medico che diagnostica la causa di tali sintomi e prescrive il trattamento appropriato.

Terapia

Non è possibile trattare in modo indipendente l'osteocondrosi con l'allattamento, in particolare con i farmaci. Solo un medico seleziona un corso di terapia: determinerà a che punto è la malattia e che cosa l'ha causata.

Come trattare l'osteocondrosi durante l'allattamento

  • farmaci antinfiammatori e antidolorifici;
  • se necessario - condroprotettori;
  • complessi vitaminici;
  • massaggio terapeutico ed educazione fisica;
  • fisioterapia.

Nervo pizzicato nella parte bassa della schiena e GV

Sezioni - Allattamento al seno
Argomenti - Compatibilità trattamento mamma e GV
  • Commento
  • 22.880 visualizzazioni

Commenti

Grazie mille per il dettaglio

Grazie mille per la risposta dettagliata! Sarò trattato!

Detkino è un portale di informazioni e trading. Forum, chat, acquisti congiunti e negozi online. Limitazione di età 18+

Detkino periodico elettronico. Registrato da Roskomnadzor l'8 settembre 2011. Certificato di registrazione dei mass media E No. FS77-46460. Gli inserzionisti sono responsabili del contenuto dei materiali pubblicitari. L'amministrazione non è responsabile per i messaggi lasciati dai visitatori del sito. Ricorda che devi consultare un medico su problemi di salute.. Quando si utilizzano le informazioni, è necessario un collegamento al sito.

Mal di schiena durante l'allattamento

Il mal di schiena dopo il parto è un evento comune. Poiché il trattamento dipende direttamente dalla diagnosi, una giovane madre dovrebbe consultare un medico che spiegherà il motivo, la calma e sicuramente aiuterà.

Cause di una donna che ha mal di schiena dopo il parto

Durante la gravidanza, c'è una grave ristrutturazione del corpo. Più vicino alla consegna, la cartilagine diventa morbida ed elastica. Le ossa del bacino divergono nei lati. Ciò accade per facilitare il passaggio del bambino attraverso il canale del parto naturale..

Questi processi comportano cambiamenti nella colonna lombosacrale. La causa principale del mal di schiena è il processo di ritorno della cartilagine in una posizione normale.

Molti problemi iniziano a disturbare la giovane madre dopo il parto, incluso il mal di schiena

Ma ci sono altre cause di mal di schiena:

  • il ritorno degli organi interni spostati dall'utero nei loro luoghi precedenti, cosa che spesso accade dolorosamente,
  • l'uscita del bambino attraverso il canale del parto, durante la quale è possibile lo spostamento delle vertebre e (o) pizzicamento dei dischi, terminazioni nervose,
  • allungamento dei muscoli della schiena e della colonna vertebrale, provocato dall'aumento di peso durante la gravidanza,
  • cambiamenti posturali durante la gravidanza a causa di un addome in crescita,
  • scoliosi o osteocondrosi, aggravata durante il parto,
  • conseguenze dell'anestesia epidurale,
  • ernia intervertebrale,
  • malattie croniche esacerbate (malattie dei reni, dell'intestino, ecc.).

Dopo diversi mesi dalla nascita, articolazioni, muscoli e legamenti tornano alla normalità. Nel periodo postpartum, una donna ha bisogno di monitorare la postura, non di sforzare la schiena.

Trattamento per il mal di schiena durante l'allattamento

Non ignorare il dolore alla schiena e lasciare che la situazione vada alla deriva. Durante l'allattamento al seno, una donna dovrebbe garantire l'esistenza più comoda. Esistono diversi modi per trattare il mal di schiena..

Massaggio

Il massaggio aiuta a rilassare i muscoli e ad alleviare o ridurre il dolore. Tuttavia, può influenzare l'allattamento sia positivamente che negativamente..

L'ormone prolattina è responsabile della formazione del latte materno, la cui produzione, in presenza di dolore, può diminuire e, al contrario, se una donna prova piacevoli sensazioni durante il massaggio, l'assunzione di latte può aumentare.

Pertanto, il massaggio dovrebbe essere piacevole e rilassante e in nessun caso fornire dolore.

Va tenuto presente che il massaggio influenza non solo l'area di contatto delle mani con il corpo, ma anche il lavoro del corpo nel suo insieme. A questo proposito, la nomina di un massaggio da parte di un medico e la sua attuazione da parte di uno specialista saranno i più corretti. Un professionista sceglierà un complesso di massaggi che è ottimale per una donna che allatta e aiuta a recuperare dopo il parto.

Tuttavia, se per qualche motivo non vuoi ricorrere all'aiuto dei medici, è abbastanza accettabile chiedere a una persona cara di massaggiare la parte bassa della schiena, l'area delle scapole e l'area cervicale.

Imparerai di più sul massaggio dopo il parto nell'articolo - Massaggio per le madri che allattano: cosa è possibile e cosa no.

Il massaggio alla schiena è una procedura che spesso aiuta con un forte mal di schiena.

Raccomandazioni che una madre che allatta riceve un massaggio:

  • il massaggio deve essere eseguito immediatamente dopo l'alimentazione, quando il torace è vuoto,
  • la durata della procedura non deve superare i 30 minuti,
  • il corso di massaggio non dura più di 10 giorni,
  • per evitare allergie nel neonato per il massaggio usa lo stesso prodotto (latte o olio) usato per prendersi cura del bambino,
  • fare una doccia calda prima di un massaggio,
  • il massaggio deve essere eseguito in posizione seduta su una sedia o sdraiato su un lato. È consentito sdraiarsi sullo stomaco solo per pochi minuti, dopo aver posizionato un rullo morbido sotto il petto,
  • il verificarsi di sensazioni dolorose non dovrebbe essere consentito. Al primo segno di disagio, è necessario informare il massaggiatore per modificare la tecnica di massaggio..

Patch al pepe

L'intonaco di pepe è un antidolorifico medico localmente irritante che riscalda e accelera la circolazione sanguigna.

Per il mal di schiena, il cerotto al pepe viene usato con successo.

Questo strumento è un piccolo pezzo di una base di tessuto, su cui vengono applicati i principi attivi: estratti di belladonna e peperone. È attaccato al corpo con l'aiuto di uno strato adesivo applicato, la cui base è la colla di gomma. Per accelerare la penetrazione degli estratti terapeutici nella pelle, olio di lanolina e vaselina sono inclusi nella composizione. Nessuno di questi ingredienti è controindicato durante l'allattamento..

Il capsico agisce sui recettori della pelle e sulle fibre muscolari, attivando la circolazione sanguigna nel sito di applicazione, grazie al quale i vasi sanguigni si espandono. Ciò aumenta la nutrizione di tessuti, muscoli, tendini e legamenti, allevia l'infiammazione e il dolore scompare. Belladonna rilassa i muscoli lisci e allevia lo spasmo.

Nei primi minuti dopo aver incollato il cerotto, si avverte una sensazione di bruciore. Quindi passa, lasciando una sensazione di calore che si diffonde piacevolmente.

Questo è uno strumento molto efficace, sicuro ed economico per il trattamento della lombalgia, che elimina il disagio nell'osteocondrosi, nell'ernia e in altre malattie.

Unguenti Finalgon e Voltaren durante l'allattamento

Per il mal di schiena, si consiglia spesso di usare unguenti riscaldanti. È importante chiarire se sono compatibili con l'allattamento..

Finalgon

Finalgon è un farmaco localmente irritante e analgesico.

Finalgon è accettabile per l'allattamento

La composizione dell'unguento comprende due sostanze attive:

  • nonivamide. È un analogo sintetico del peperone. Interagendo con i recettori della pelle, agisce sulle terminazioni nervose, dilata i vasi sanguigni e blocca il dolore,
  • nicoboxyl. È un derivato sintetico dell'acido nicotinico, che ha le proprietà della vasodilatazione, rilassando le pareti e attivando il flusso sanguigno. Ha un effetto analgesico.

Queste due sostanze si completano a vicenda. Agendo contemporaneamente, fermano con successo il dolore.

Secondo le istruzioni, Finalgon non è raccomandato durante l'allattamento poiché non sono stati condotti studi sull'effetto del farmaco sull'allattamento. Prima di utilizzare questo strumento, è necessario consultare un medico che, in base alla situazione specifica, tenendo conto di tutti i possibili rischi e benefici attesi, deciderà sull'ammissibilità o sull'impossibilità di utilizzare questo unguento.

Voltaren

Il principio attivo del farmaco Voltaren è la dietilammina diclofenac, che agisce sui muscoli infiammati, rigenera i tessuti danneggiati e sopprime il dolore alle articolazioni.

Voltaren e allattamento sono incompatibili

Una caratteristica distintiva di questo unguento è l'effetto di raffreddare la pelle, dando un senso di comfort.

Oltre al diclofenac, l'unguento contiene paraffina liquida, che migliora la penetrazione del principale principio attivo e ne migliora l'effetto.

Nelle istruzioni per l'uso con l'unguento Voltaren, il periodo di lattazione è elencato nella sezione "Controindicazioni". Voltaren è considerato un trattamento molto efficace per il mal di schiena, tuttavia, poiché è controindicato durante l'allattamento, è necessario interrompere l'allattamento o considerare altre opzioni di trattamento.

Raccomandazioni generali

Per alleviare il dolore, si raccomandano le seguenti regole:

  • in caso di disagio in qualsiasi area della schiena, cerca di sdraiarti e rilassarti,
  • distribuire correttamente il carico sulla colonna vertebrale quando si sollevano oggetti: non piegare, ma sollevare l'oggetto da una posizione seduta,
  • mentre allatta il bambino cerca di prendere una posa comoda,
  • camminare spesso, il che aiuta a ripristinare i muscoli,
  • cerca di non portare il bambino tra le braccia per molto tempo. Se si presenta tale necessità, vale la pena usare una fionda che svolge una duplice funzione: trasportare il bambino e sostenere i muscoli della schiena.

L'imbragatura distribuisce uniformemente il carico sul retro

Esame per il mal di schiena

Se una donna che allatta al seno, il mal di schiena le impedisce di sentirsi a proprio agio e di prendersi cura del proprio bambino, deve consultare un neurologo per un consiglio. Uno specialista competente formerà un quadro del caso clinico e, a seconda delle conclusioni da lui fatte, prescriverà il trattamento se la diagnosi è ovvia, o pianificherà gli esami per stabilire accuratamente l'opinione medica.

Radiologia

La radiografia è il metodo più comune di studio degli organi interni mediante radiazione elettromagnetica..

La radiografia della colonna vertebrale è un tipo comune di analisi per il mal di schiena

Questa procedura è prescritta se è necessario diagnosticare le condizioni degli organi interni (in caso di mal di schiena - colonna vertebrale e articolazioni) per ottenere una rappresentazione visiva dei cambiamenti patologici.

Sebbene, dal punto di vista della medicina basata sull'evidenza, l'allattamento al seno non sia una controindicazione a questo tipo di esame, molti medici raccomandano comunque di astenersi da esso. Gli effetti negativi delle radiografie sul latte materno non sono stati dimostrati.

Dati gli stereotipi prevalenti, è più probabile che non prescriva una radiografia nel periodo di allattamento rispetto a controindicata.

Alcuni medici ritengono che dopo una procedura di radiografia non si debba allattare al seno per un'intera giornata. Altri: raccomandare di astenersi dall'alimentazione per diverse ore. Altri ancora non vedono affatto la relazione tra questo tipo di diagnosi e l'allattamento. Ad esempio, il noto pediatra E.O. Komarovsky è sicuro che non vi è motivo di esprimere o attendere un periodo di tempo dopo una radiografia. Solo una donna è esposta alle radiazioni.

Risonanza magnetica

La risonanza magnetica è molto più istruttiva della radiografia. Questo è un metodo per acquisire immagini di organi interni usando la risonanza magnetica nucleare. Le onde elettromagnetiche emesse dal dispositivo sono assolutamente innocue. Pertanto, uno studio di risonanza magnetica può essere eseguito senza timore per la salute del bambino..

La risonanza magnetica è uno degli studi più informativi per le malattie della colonna vertebrale.

Inoltre, questo metodo diagnostico è considerato il più affidabile, poiché l'immagine viene visualizzata su tre piani.

Maggiori informazioni sulla risonanza magnetica per le madri che allattano nell'articolo - Risonanza magnetica per l'allattamento al seno: è ammissibile.

In alcuni casi, per la risonanza magnetica, è necessario immettere un mezzo di contrasto sottocutaneo che penetra nel latte materno. Poiché l'effetto di questa sostanza sulla salute del bambino non è stato studiato, gli esperti raccomandano di prendere misure di sicurezza e di astenersi dall'allattamento al seno per il giorno successivo allo studio.

Osteocondrosi della colonna vertebrale in una madre che allatta: sintomi e trattamento

L'osteocondrosi è una malattia in cui i dischi intervertebrali sono schiacciati da una colonna vertebrale compressa, che successivamente porta alla sua disfunzione. Mobilità vertebrale ridotta e flessibilità del disco.

L'osteocondrosi è considerata la principale causa di mal di schiena.

L'osteocondrosi può essere riconosciuta dai seguenti sintomi:

  • dolore doloroso alla schiena o al collo,
  • possibile dolore al petto, al braccio e alla spalla, gluteo, gamba,
  • intorpidimento dei muscoli, sensazione di sovraccarico,
  • mal di testa, acufene, macchie scure negli occhi, vertigini gravi, nausea e persino vomito se i vasi sanguigni sono ristretti.

Osteocondrosi cervicale

L'osteocondrosi cervicale colpisce la colonna cervicale.

Segni distintivi di osteocondrosi cervicale:

  • forte mal di testa prolungato,
  • pressione del cranio,
  • debolezza alle gambe,
  • intorpidimento delle spalle,
  • compromissione della vista e dell'udito,
  • coordinamento alterato dei movimenti,
  • difficoltà a girare la testa.

L'osteocondrosi viene diagnosticata e trattata solo da un medico. Uno specialista qualificato in base ai risultati dell'esame e in base alla gravità della malattia può prescrivere:

  • massoterapia,
  • trattamento fisioterapico, ad esempio il nuoto,
  • esercizi di fisioterapia,
  • trattamento farmacologico. Questi possono essere antidolorifici e farmaci riscaldanti consentiti durante l'allattamento, ma è anche possibile un'opzione di trattamento incompatibile con l'allattamento.,
  • intervento chirurgico - in presenza di gravi complicanze.

Segni e trattamento dell'ernia intervertebrale

L'ernia nella colonna vertebrale è una delle malattie più gravi del sistema muscolo-scheletrico. C'è una distruzione del disco intervertebrale, la sua estensione oltre il canale della vertebra. Il disco intervertebrale collega le vertebre, fornendo la funzione motoria della colonna vertebrale. L'ernia contribuisce al forte dolore, interferendo con una vita piena. Sintomi della formazione di ernia nella colonna vertebrale:

  • dolore acuto al minimo movimento,
  • forte dolore nel sito di ernia quando viene premuto,
  • sporgenza dei dischi intervertebrali così tanto che è evidente durante un esame visivo,
  • forte dolore addominale se un'ernia colpisce la parte bassa della schiena,
  • dolore al cuore, rigidità al petto, mancanza di respiro con un'ernia nella colonna vertebrale toracica,
  • salti di pressione sanguigna, forti mal di testa e dolore al collo con un'ernia nella regione cervicale.

Spesso, una delle cause del mal di schiena è un'ernia del disco

Le tattiche di trattamento sono sviluppate dal medico. Possibili opzioni:

  • trattamento farmacologico. In casi particolarmente gravi, i medici consigliano di interrompere l'allattamento al seno, poiché è impossibile un trattamento completo con esso,
  • indossare un corsetto postpartum, che può essere raccomandato nella fase iniziale della malattia per ridurre il dolore,
  • trazione spinale - allungando la schiena con dispositivi meccanici,
  • chirurgia dell'ernia.

Video: dolore alla colonna vertebrale dopo il parto

Qualunque sia il mal di schiena causato da una madre che allatta, non dovresti costruire autonomamente argomenti e prescrivere trattamenti per te stesso. Al fine di evitare gravi problemi di salute, una donna dovrebbe assolutamente consultare un medico. L'automedicazione nel periodo dell'allattamento può essere pericolosa sia per la mamma che per il bambino.

Mal di schiena durante l'allattamento: cause, diagnosi, trattamento

La maternità è una gioia nella vita di una donna e tutte le condizioni del corpo ad essa associate sono naturali e dovrebbero essere tollerate facilmente, se non per una cosa: le condizioni della vita moderna - alti tassi, alti carichi, inattività - tutto ciò porta a interruzioni nel funzionamento del corpo della donna, e anche i momenti più piacevoli della vita non diventano così indolori.

Per trattare o non trattare - una domanda

La principale causa di mal di schiena durante l'allattamento sono i cambiamenti degenerativi-distrofici nella colonna vertebrale che si sono verificati prima della gravidanza e peggiorati durante il suo corso..

Le parti meno protette della colonna vertebrale sono cervicale e lombare (la regione toracica ha un "rafforzamento" sotto forma di costole), è nella parte bassa della schiena e del collo che il paziente rischia il dolore più spesso.

Per diversi mesi, le madri che allattano hanno subito stress alla schiena, per i quali il corpo non era sufficientemente preparato.

Questi carichi sono integrati da posture forzate durante l'alimentazione, spesso errate, violazione del regime: le donne non dormono abbastanza a lungo ed efficacemente, posture scomode durante il sonno, ecc..

La domanda principale è come trattare la schiena durante l'allattamento? La risposta dipende dalla diagnosi che verrà fatta al paziente - le battute con la colonna vertebrale possono finire male, inclusa la perdita di mobilità in futuro, quindi una diagnosi tempestiva e accurata è la chiave per la salute e un trattamento di successo.

Diagnosi di malattie spinali

La diagnosi delle malattie spinali si articola in diverse fasi:

  • Quadro clinico: il medico, sulla base di una conversazione con il paziente e dell'esame, effettua una diagnosi preliminare, che può essere successivamente confermata o confutata.
  • Radiologia. Utilizzando questo metodo, il medico identifica una possibile patologia nel tessuto osseo della colonna vertebrale: fratture, disposizione impropria dei dischi, ecc..
  • Risonanza magnetica. Uno dei metodi di ricerca più sicuri, poiché la risonanza magnetica non è una diagnosi di radiazioni. Inoltre, i risultati dello studio danno un'idea non solo del tessuto osseo, ma anche dei tessuti molli: cartilagine, tumori, ernie: tutto ciò può essere visto sulla risonanza magnetica.
  • La tomografia computerizzata è un metodo simile alla radiografia, ma più preciso nel rilevare patologie della struttura ossea di una particolare vertebra.
  • ultrasuono Non è assolutamente un metodo rischioso, spesso utilizzato per studiare i vasi sanguigni nella rilevazione della patologia della colonna cervicale.
  • L'elettromiografia può valutare le condizioni dei nervi motori ed è l'unico metodo invasivo elencato nell'elenco..

Quindi, il paziente ha mal di schiena durante l'allattamento, è necessaria la diagnosi. Molti sono preoccupati per la sicurezza dei metodi di ricerca..

I metodi di radiazione (radiografia e TC) sono i più pericolosi e i medici preferiscono abbandonarli durante la diagnosi e il trattamento del mal di schiena durante l'allattamento in assenza di necessità, cioè se il rischio per il bambino supera il beneficio per la madre.

La risonanza magnetica durante l'allattamento non ha un effetto negativo sulla salute della madre o del bambino.

In ogni caso, la decisione di utilizzare questo o quel metodo diagnostico viene presa dal medico curante, guidata da considerazioni di sicurezza e salute del paziente - a volte il mal di schiena è più motivo di preoccupazione rispetto alla dose minima.

Se continui a trattare...

Puoi liberarti del mal di schiena, mentre l'allattamento al seno impone alcune restrizioni.

Modi per sbarazzarsi del mal di schiena:

  • Fisioterapia
  • Massaggio
  • antidolorifici.
  • Medicina tradizionale: sfregamento, bagni di erbe, ecc..

La terapia fisica è sempre buona, soprattutto quando si tratta di esercizi delicati, principalmente progettati per rilassare i muscoli nell'area del dolore.

E questo è esattamente il metodo di trattamento che può essere usato durante l'allattamento, rispettando una misura salutare - senza zelo indebito.

L'allattamento al seno non è una controindicazione al massaggio alla schiena, ma i dolori di un'eziologia sconosciuta sono: esiste il rischio di peggiorare significativamente le condizioni del paziente. Il massaggio dovrebbe essere usato come metodo per sbarazzarsi del dolore o del trattamento solo su raccomandazione di un medico.

L'effetto analgesico è principalmente fornito dai farmaci di due gruppi: farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e antispasmodici.

I FANS in qualsiasi forma di rilascio devono essere usati con cautela durante l'allattamento e solo dopo aver consultato un medico.

Gli antispasmodici sono inefficaci nel trattamento del mal di schiena e il loro uso è anche possibile rigorosamente come indicato da uno specialista..

I rimedi popolari nel loro arsenale vengono strofinati con varie sostanze riscaldanti, ad esempio contenenti alcol o infusi di erbe che causano irritazione riflessa.

Puoi strofinarti la schiena con l'alcol durante l'allattamento se il medico lo considera sicuro.

Le infusioni di erbe possono causare allergie nel bambino, inoltre, possono avere un odore sgradevole e far sentire il bambino disgustato prima di allattare.

È molto importante evitare qualsiasi riscaldamento dell'area dolorosa: non dovrebbero essere presenti piastre riscaldanti e bagni caldi fino a quando non viene fatta una diagnosi accurata. Il mal di schiena può essere non solo di natura neurologica.

Possono essere causati da processi infiammatori nei reni e nel bacino. Le alte temperature aumentano l'infiammazione, quindi è necessario evitare qualsiasi provocazione del processo prima di sottoporsi a diagnosi differenziale..

In presenza di dolore alla colonna vertebrale, è necessario guardare più in largo e prendere in considerazione tutte le caratteristiche del corpo che sono rilevanti per la diagnosi al momento. E solo uno specialista può farlo completamente.

Se vuoi ottenere informazioni più simili da Alexandra Bonina, vedi i link qui sotto.

Ulteriori informazioni utili:

Guardi materiali più utili nei miei social network:

Negazione di responsabilità

Le informazioni contenute negli articoli sono destinate esclusivamente a informazioni generali e non devono essere utilizzate per l'autodiagnosi di problemi di salute o per scopi medicinali. Questo articolo non sostituisce la consulenza medica di un medico (neurologo, terapista). Consulta prima il medico per conoscere la causa esatta del tuo problema di salute..

Ti sarò molto grato se fai clic su uno dei pulsanti
e condividi questo materiale con i tuoi amici :)

Mal di schiena durante l'alimentazione di un bambino

12 febbraio 2014. Sezione di maternità

Prendersi cura di un bambino non è un lavoro facile, incluso il lavoro fisico. Forse, più tardi, la mamma penserà di trovare una tata per il bambino. Ma nel primo anno di vita, di solito si prende cura del bambino da sola, ed è bello se c'è qualcuno in famiglia che la aiuti.

Nel corpo di una donna durante la gravidanza e dopo il parto, ci sono molti cambiamenti che non sono così facili da affrontare come sembrano gli uomini. Questo e dolori al petto, smagliature sulla pelle nell'addome, gambe, fianchi e altri luoghi. Vari cambiamenti a livello ormonale possono anche causare molti inconvenienti a una donna. Può essere depressione e aumento di peso, ecc..

Il grande dolore è causato anche dal mal di schiena durante l'alimentazione. Molte donne che scelgono l'allattamento al seno soffrono di questo problema. Ci possono essere diverse ragioni per questo. Questo è un aumento delle dimensioni del seno a causa della grande quantità di latte in arrivo e delle posture selezionate in modo errato durante l'allattamento. Una tensione sgradevole al collo e alla schiena è anche una costante concomitante in quelle madri che molto spesso devono portare il bambino tra le braccia e spesso piegarsi sul bambino nella culla.

Se affronti questo problema con tutta serietà, è abbastanza possibile sbarazzarsi di tale mal di schiena, essendo una madre che allatta.

Quali metodi efficaci possono essere offerti alle donne in un periodo così difficile per loro nella vita?

Quindi, il modo più semplice per affrontare il mal di schiena durante l'alimentazione è, in realtà, la prevenzione di tale dolore. Quando si allatta un neonato, è meglio usare una sedia comoda o una sedia con schienale e braccioli. Poiché i muscoli della colonna vertebrale, la schiena e le braccia hanno bisogno di un buon supporto quando il bambino è tra le tue braccia. In questo caso, sarebbe utile acquistare un cuscino speciale per l'alimentazione dei neonati. Tale cuscino ridurrà al minimo il carico sulle mani e ti aiuterà a mantenere correttamente la schiena.

Presta particolare attenzione a quali posture usi durante l'allattamento al seno, in quanto una postura scorretta può portare a un sovraccarico e, di conseguenza, a un forte dolore.

Posizione seduta

Seduto su una sedia o in una poltrona, metti un cuscino speciale per l'alimentazione o solo un cuscino rigido in piedi. Appoggia il bambino su questo cuscino in modo che non sia scomodo dargli da mangiare, con una mano che sostiene il bambino nella parte posteriore. In questa posizione, puoi anche scuotere il bambino in piedi, senza sforzare le mani, ma assicurando solo il bambino. In questa posizione, sarà conveniente dare da mangiare ai bambini a quelle madri che hanno avuto un taglio cesareo.

Posizione sdraiata

Se dai da mangiare al bambino sdraiato, allora hai la possibilità di rilassarti o persino fare un pisolino, senza sforzare particolarmente i muscoli della schiena e delle braccia. In questa posizione, non è necessario tenere il bambino, non ti preoccupare che il bambino possa cadere. Sdraiati su un fianco e sdraia il tuo bambino su un fianco. Puoi usare un piccolo cuscino morbido per sollevare la testa del bambino al livello del tuo petto, con una mano che preme il bambino più stretto sul tuo corpo.

Sedie a dondolo e sedie con pediera

L'uso di una sedia a dondolo o una sedia, o forse una sedia con poggiapiedi, durante l'alimentazione consente di sollevare leggermente le gambe, il che a sua volta aiuta a migliorare la postura e consente anche di appoggiarsi allo schienale del sedile in posizione reclinata. Ciò impedirà il mal di schiena o almeno lo ridurrà. Le sedie a dondolo sono una buona opzione a causa della presenza di braccioli..

Qualunque posizione tu scelga, è importante che sia comodo per te e il tuo bambino. In effetti, la maternità in tutte le sue manifestazioni dovrebbe portarti solo gioia e conforto, calore e affetto per il tuo bambino. Sbarazzati del mal di schiena mentre allatti al più presto e goditi ogni minuto che trascorri con il tuo bambino, perché i bambini crescono così in fretta.

Quali medicinali sono autorizzati ad alleviare il dolore nell'epatite B?

Gli antidolorifici per l'allattamento possono essere necessari in qualsiasi momento. Molto spesso, lo spasmo e il dolore si verificano nel momento sbagliato. La maggior parte delle donne che allattano preferisce sopportare o usare i rimedi popolari: si riscaldano, si raffreddano, si applicano. Tuttavia, in alcuni casi, il disagio non può essere tollerato. Ad esempio, non aspettare l'emicrania o il mal di denti. In alcune madri, dopo la nascita, il sanguinamento mestruale è accompagnato da crampi. Meglio assumere antidolorifici ed espirare. Ma è importante sapere quali pillole puoi bere con HB.

Come verificare la compatibilità del farmaco con HB

Durante l'allattamento, è indesiderabile bere qualsiasi farmaco, perché molte sostanze attive penetrano nel flusso sanguigno. Da lì, i farmaci passano nel latte materno e vengono consegnati al bambino. Alcuni medicinali sono assegnati a piccole dosi, mentre altri a grandi dosi. Alcuni farmaci sono considerati sicuri, mentre altri richiedono l'abolizione dell'allattamento al seno..

Se decidi di assumere il medicinale, prima devi assicurarti della sua sicurezza. Per questo, il farmaco viene verificato per la compatibilità con HB. A cosa devi prestare attenzione:

  • se il principio attivo è tossico e in che modo influisce sul corpo;
  • dopo che ora la medicina viene rimossa dal sangue;
  • se il principio attivo passa nel latte materno;
  • È possibile prendere la medicina durante l'allattamento?
  • quali sono le controindicazioni.

Durante l'allattamento, è meglio usare antidolorifici che hanno un breve periodo di azione - fino a 4 ore. È importante che il farmaco sia approvato per l'uso in HB. Se queste condizioni sono soddisfatte, puoi assumere indipendentemente la dose minima efficace (raccomandata) del farmaco.

Le medicine che sono prese con cautela durante l'epatite B o che sono controindicate nell'epatite B possono essere usate esclusivamente come indicato da un medico..

Puoi verificare la compatibilità dei farmaci con l'allattamento al seno qui:

Antidolorifici approvati per l'epatite B

Di solito, disagio, crampi e disagio si verificano inaspettatamente. È meglio se la mamma sarà armata di informazioni utili e non sarà confusa. Durante l'allattamento, non puoi assumere le solite pillole che hanno aiutato prima. Ora la maggior parte dei farmaci è vietata. Gli antidolorifici sono possibili con l'allattamento al seno, ma non tutti.

Prima di tutto, dovresti ricordare quali farmaci ha prescritto il medico per il bambino. Di solito, il dolore e il calore sono raccomandati per i bambini in base a:

Questi medicinali sono comprovati e sicuri. I principi attivi sono ben tollerati e raramente causano reazioni avverse. Una madre che allatta può anche assumere droghe con ibuprofene o paracetamolo. Anche se passano attraverso il latte materno al bambino, il suo corpo non reagirà negativamente.

Se il dolore è grave o i rimedi non aiutano, puoi usare il medicinale in base a:

Tuttavia, l'uso sistematico di tali farmaci durante l'allattamento non è raccomandato..

Dopo il taglio cesareo

Dopo il parto, una donna è preoccupata per il dolore al taglio cesareo. La madre che allatta non può tollerare il disagio. Durante il dolore viene prodotta adrenalina e l'ossitocina viene soppressa. Il dolore influisce negativamente sull'allattamento, specialmente nei primi giorni dopo la nascita. Pertanto, indipendentemente dal fatto che una donna nutra un neonato, le vengono prescritti antidolorifici.

Dopo la nascita, il dolore nell'addome inferiore appare a causa dello spasmo. Sono particolarmente evidenti durante l'allattamento. La stimolazione del capezzolo provoca la produzione di ossitocina e, di conseguenza, la contrazione dell'utero. Con spasmi gravi, a una donna vengono prescritte iniezioni di drotaverina (No-Shpu).

Gli antidolorifici dopo il taglio cesareo sono generalmente richiesti in ospedale. Dopo la dimissione, la donna non dovrebbe avere forti dolori. Se lo sono, allora puoi prendere Nurofen o Ketorol una volta e quindi assicurarti di consultare un medico.

Per mal di denti e trattamento dentale

Una pillola per l'allattamento può essere necessaria se il dente fa male. Di norma, ciò accade di sera e di notte, quando non è possibile consultare un dentista.

Mal di denti con allattamento si verifica frequentemente. Gravidanza e GV "colpiscono" nei denti, specialmente se la madre aderisce a una dieta rigorosa ed è carente di calcio. Il dolore è sordo, doloroso, acuto, lancinante. Di solito non permette di addormentarsi ed è molto faticosa. Per resistere fino al mattino, è necessario assumere antidolorifici. I medicinali a base di paracetamolo per il mal di denti sono inefficaci. È meglio bere una pillola:

Se il dolore non è grave, puoi provare i gel per bambini a base di lidocaina. Sono prescritti per la dentizione dei bambini. I farmaci si raffreddano, alleviano il gonfiore, hanno un lieve effetto anestetico. Rimedi efficaci:

Non ritardare il trattamento dei denti durante l'allattamento. In odontoiatria, gli anestetici a breve durata d'azione vengono utilizzati durante l'allattamento. Di solito viene somministrata una piccola dose di Ultracain per alleviare il dolore. Dopo il trattamento, il mal di denti passa senza lasciare traccia.

Con mal di testa e SARS

Una compressa anestetica per HS è necessaria se la madre che allatta ha il raffreddore. Di solito la malattia è accompagnata da febbre, mal di testa, malessere generale. I farmaci a base di paracetamolo affrontano rapidamente sintomi spiacevoli:

Puoi prendere medicine per bambini, ma devi calcolare il dosaggio appropriato. Si consiglia agli adulti di assumere compresse da 500 mg. Se una madre che allatta ha paura, puoi prendere metà della dose. E se non ci sono effetti, bevi la seconda parte della pillola.

In alternativa a capsule e confetti, vengono utilizzate supposte analgesiche a base di paracetamolo - Cececon. Agiscono più velocemente perché vengono assorbiti nell'intestino..

Con le mestruazioni

Durante l'allattamento, una donna ha un'amenorrea naturale, ma le mestruazioni possono riprendere in qualsiasi momento. In alcune madri che allattano, il ciclo viene ripristinato entro 3 mesi dal parto, mentre altri non ricordano le mestruazioni durante l'intero periodo di HB.

Spesso, il primo sanguinamento mestruale è così doloroso che una madre che allatta perde la sua capacità di lavorare. Gli antidolorifici che possono essere combinati con l'allattamento al seno vengono in soccorso:

  • No-Shpa o Drotaverinum;
  • Nurofen o Mig;
  • Ketonal o Ketoprofen;
  • Diclovit o Diclofenac.

Gli antidolorifici per le madri che allattano durante le mestruazioni devono essere assunti una volta. Se l'algodismenorrea (dolore durante le mestruazioni) viene ripetuta regolarmente, è necessario consultare un ginecologo.

Per lesioni, dolore alle articolazioni e ai muscoli

Dopo il parto, circa la metà delle donne avverte dolore alla schiena, alla parte bassa della schiena e al collo. Sensazioni spiacevoli sono associate ad un aumento del carico, a una cattiva postura, a lunghe camminate o al sonno in una posizione scomoda. Se il disagio nelle articolazioni e nei muscoli preoccupa, allora gli antidolorifici aiuteranno..

Praticamente non penetrano nei tessuti e non entrano nel flusso sanguigno. Ciò significa che i farmaci non danneggeranno il bambino. È importante non applicare fondi esterni sull'area del torace e, dopo aver trattato le aree dolorose, lavarsi accuratamente le mani con sapone.

È possibile utilizzare i seguenti antidolorifici durante l'alimentazione:

Se il dolore si intensifica o non scompare dopo aver usato antidolorifici, è necessario consultare un neurologo.

Rimedi popolari per il dolore

Quando si allatta un bambino, le donne usano modi sicuri per affrontare il dolore. È difficile giudicare la loro efficacia, poiché la causa del malessere, la gravità della malattia e le modalità per affrontarla sono diverse.

  • Attività fisica. La ginnastica e il leggero sforzo fisico andranno a beneficio di tutte le donne dopo il parto. Se non riesci a fare esercizi, vai in palestra o vai a nuotare, allora dovresti camminare di più, fare riscaldamento periodico e non rimanere in una posizione per molto tempo.
  • Massaggio. Alcuni tipi di dolore possono essere facilmente trattati con il massaggio. I movimenti di massaggio stimolano il flusso sanguigno verso quest'area e distraggono. Il massaggio aiuta con mal di schiena, emicranie, ma non aiuta con mal di denti e malessere durante le mestruazioni.
  • Impacco termico Con periodi dolorosi, puoi fare un impacco caldo, ma devi prima assicurarti che la causa del malessere non sia l'infiammazione. Se un muscolo fa male dopo un livido o una distorsione, un impacco freddo aiuterà.
  • Meditazione. Con l'aiuto dello yoga, molte donne sono riuscite a liberarsi dal dolore. Esercizi di meditazione e respirazione rilassano, distraggono, alleviano i pensieri negativi..

Quali farmaci sono vietati

Durante l'allattamento, non è possibile assumere farmaci che in precedenza erano considerati dolore abituale e alleviato rapidamente. vietato:

  • nimesulide;
  • Acido acetilsalicilico;
  • Analgin;
  • Codeina;
  • eventuali anestetici narcotici.

In casi di emergenza, una madre che allatta assume antidolorifici compatibili con HB. Tuttavia, è meglio consultare un medico e scoprire quali farmaci aiuteranno in un caso particolare. Quando prescrive un medicinale, il medico terrà conto dell'età del bambino e delle caratteristiche del suo corpo, della quantità di allattamento al seno e della gravità delle condizioni della donna.

mal di schiena

Lyubyshka, per favore non consigliare cose dubbie! Improvvisamente chi sta ascoltando!

Dalle istruzioni a Nise:
Gravidanza e allattamento
Nise è controindicato in gravidanza.
Per la necessità dell'uso del farmaco durante l'allattamento, dovrebbe essere deciso il problema di interrompere l'allattamento. (. 0

Dalle istruzioni per l'unguento diclofenac:
Controindicazioni
Sono noto per l'ipersensibilità al diclofenac e ai componenti del farmaco; asma bronchiale, orticaria o rinite, provocato dall'uso di acido acetilsalicilico (salicilati) o altri FANS; ulcera peptica dello stomaco e del duodeno nella fase di esacerbazione; gravidanza e allattamento.

E per quanto riguarda il polso, è una mancanza di calcio.

Mal di schiena

Sono solidale con te, anche spesso mi prendo la schiena, i bambini pesano come piccoli elefanti.
L'unguento di Traumeel può essere spalmato sul retro. Fastum gel è anche compatibile con HB. Se questa è sciatica, in pochi giorni puoi trattarla. Il calore da solo non è abbastanza. Da un corsetto, non succederà nulla ai tuoi muscoli in una o due settimane e il carico sulla schiena sarà inferiore. E andrà molto più veloce.
Puoi appendere sulla barra orizzontale, solo in modo che il bacino sia rilassato e le vertebre "cadano in posizione".

Perché dopo il parto fa male una schiena nella regione lombare?

"La mia schiena fa molto male dopo il parto" - una tale lamentela, sfortunatamente, può essere spesso ascoltata dalle giovani madri. Non ignorare i sintomi spiacevoli, considerandoli una normale conseguenza di una gravidanza e un parto sperimentati. Tutti i cambiamenti nel corpo della donna durante il portamento del bambino sono forniti dalla natura e teoricamente dovrebbero essere indolori e reversibili. Se hai mal di schiena dopo il parto, c'è sicuramente una ragione per questo. Vediamo cosa provoca disagio in varie aree della schiena e come affrontarlo..

Caratteristiche del dolore lombare

Con condizioni di dolore episodico non patologico, puoi spesso farcela da solo, usando antidolorifici. Se il dolore disturba gravemente, non è alleviato dagli anabolizzanti, spesso si presenta e interferisce con la vita normale, è necessario andare dal medico, stabilire una causa affidabile e cercare patologie. Ci possono essere molte cause della sindrome del mal di schiena e non tutte sono sicure per la salute generale del corpo..

  1. Può causare un intero gruppo di malattie o patologie della colonna vertebrale.
  2. La sindrome può verificarsi dopo l'infortunio.


Dolore dopo l'infortunio

  • La fonte è spesso condizioni dolorose del tratto gastrointestinale e appendicite in esacerbazione.
  • Anche la cistite, l'urolitiasi e malattie renali simili funzionano per il dolore.

    A proposito. Qualsiasi dolore è un sintomo. Lombare non fa eccezione. È necessario rispondere ad esso, fermarlo, capire perché è sorto. Affinché il sintomo passi, è necessario sbarazzarsi dello stato di origine.

    Lo stato di gravidanza e parto non è un processo patologico, ma naturale. Tuttavia, è lui che diventa la causa più comune di dolore lombare nelle donne.

    Durante la gravidanza, il corpo femminile subisce una completa ristrutturazione. Si concentra sul compito di dare alla luce e dare alla luce un bambino, adegua le sue funzioni e le sue esigenze.


    La colonna vertebrale nelle donne in gravidanza

    A questo proposito, lo sfondo ormonale cambia, l'utero cresce di dimensioni, gli organi interni vengono spostati, sotto la sua pressione. Il sistema scheletrico è regolato per il parto, ammorbidendo ed espandendosi il più possibile (ossa nella piccola pelvi). Le condizioni dei muscoli spinali e l'intero livello inferiore della colonna vertebrale non rimangono le stesse di prima della gravidanza.

    Importante! Quasi ogni tipo di dolore che si verifica nella parte bassa della schiena durante la gravidanza, nel processo di nascita e dopo (naturale, ad eccezione di quelli patologici), è piuttosto un disagio che una sindrome a tutti gli effetti. Esercizi di restauro, regime, tempo aiutano ad affrontarli nella maggior parte degli episodi. Ma alcune condizioni postpartum con dolore persistente richiedono un trattamento immediato e completo..


    Per il mal di schiena dopo la gravidanza, è meglio consultare un medico per una diagnosi

    Cosa devo fare se la schiena mi fa male dopo il parto (zona lombare, coccige, zona della scapola)?

    In caso di dolore acuto o costante disagio alla schiena, sarà consigliabile, prima di tutto, contattare un neurologo che escluderà gravi problemi con la colonna vertebrale, ad esempio processi infiammatori, dischi intervertebrali pizzicati o malattie delle terminazioni nervose e dei muscoli. Forse il medico si limiterà a consigli sull'uso di una benda postpartum o di un corsetto speciale. Se sospetti un'ernia intervertebrale - sporgenza del disco intervertebrale oltre le vertebre superiore e inferiore - ti verrà consigliato di eseguire una risonanza magnetica (risonanza magnetica) della colonna vertebrale. Questo studio è sicuro per le madri che allattano. Usando la risonanza magnetica, vengono eseguite immagini a strati di muscoli, vertebre e radici nervose..

    L'opzione finanziaria più economica per l'esame è la radiografia, ma non è così istruttiva e innocua per la salute..

    Se necessario, verrà prescritto un trattamento: farmaci, fisioterapia, un corso di terapia manuale. Tieni presente che l'ernia intervertebrale non può essere ritardata, questa è una malattia grave, che a volte richiede persino un intervento chirurgico.

    Se la risonanza magnetica non rivela alcun problema, il medico può suggerire che la causa del mal di schiena sono le malattie degli organi interni. Quindi ti verrà consigliato di sottoporsi a un'ecografia e di superare un esame del sangue biochimico e un esame delle urine generale. L'uso di test per determinare la presenza di problemi nel funzionamento di reni, pancreas, fegato ed ultrasuoni può identificare i cambiamenti strutturali negli organi interni.

    Perché le donne in gravidanza hanno mal di schiena?

    Cuscini e sedie per mamme

    Quindi, una completa riorganizzazione fisiologica, preparazione del corpo al parto, processo di risoluzione dalla gravidanza, ripristino e ritorno del corpo agli indicatori precedenti: tutti questi sono stress a livello fisiologico che una donna sperimenta per quasi un anno durante la gravidanza, il processo di nascita e il periodo postpartum durano.

    A proposito. È con la ristrutturazione della fisiologia che sono associati i dolori, in particolare a seguito dei dolori alla nascita che si avvertono nella parte bassa della schiena. Tuttavia, il loro stile di vita non può che essere influenzato dal modo di vivere e dalla presenza di malattie. Il secondo motivo sono proprio le varie patologie che sono già disponibili per la donna in travaglio.

    Tavolo. Ragioni fisiologiche.


    Riposizionamento delle ossa

    Causacaratteristiche
    Il motivo che illustra l'addolcimento dei legamenti e della cartilagine sotto l'influenza del progesterone. Questo ormone rende le ossa più morbide, in modo che siano meglio disperse al momento della nascita, rilasciando il feto. Per questo motivo, le vertebre "si placano". A volte questo accade anche durante la gravidanza, poiché il corpo è preparato per il parto quasi fin dai primi giorni. In questo caso, le terminazioni nervose vengono pizzicate e il dolore nella regione lombare continua fino a quando il tessuto cartilagineo ripristina la struttura precedente e le vertebre cadono in posizione.
    Un'altra ragione fisiologica associata al fatto che normale per nove mesi di gravidanza, il peso di una donna aumenta in media di 12 kg. L'aumento di peso aiuta ad allungare il tessuto muscolare sulla schiena e sull'addome, formando un carico maggiore sulla colonna vertebrale. Il recupero del tono muscolare avviene gradualmente, con questo il dolore scompare.
    Anche fisiologia derivante da uno spostamento del peso corporeo. Quando una donna deve "indossare" una pancia allargata di fronte, si appoggia sempre più all'indietro, causando una tensione costante dei muscoli spinali e del dolore, che persiste per qualche tempo dopo il parto.
    Oltre alla struttura delle ossa, la loro posizione cambia. Le ossa dell'utero e del bacino formano un passaggio per il feto, notevolmente separato. In questo caso, il coccige inizia a ritrarsi. Per tornare alla sua posizione precedente e chiudersi, le ossa hanno bisogno di un po 'di tempo durante il quale è normale provare dolore.
    Quando la consegna è avvenuta, il carico viene ridistribuito di nuovo e questo viene fatto bruscamente. I muscoli si stringono, "abituandosi" a una nuova posizione per loro, quindi anche la parte bassa della schiena fa male.
    Come già notato, il dolore può causare malattie o problemi all'apparato digerente. Poiché il parto causa spesso stitichezza fino a quando le feci non si depositano, la parte bassa della schiena, incluso, può ferire a causa loro.

    Mancia. Il recupero del corpo femminile può avvenire un mese dopo il parto e può trascinarsi per un paio di mesi. Le articolazioni dovrebbero tornare al loro posto, tornare allo stato di funzionamento del legamento e del muscolo. È importante non sforzare eccessivamente la parte bassa della schiena, mantenere la postura, rilassarsi.

    Esercizi di fisioterapia: fai con attenzione, ma regolarmente

    Se, tuttavia, nonostante tutte le misure preventive, la parte bassa della schiena si ammala improvvisamente - cosa fare, dice al neurologo E. Engels - terapista manuale presso la clinica Echinacea di Mosca.

    Per la prevenzione e il rapido recupero, i medici raccomandano una regolare terapia fisica.

    1. Se il dolore ha colto di sorpresa, devi avvicinarti lentamente a qualsiasi piano orizzontale (tabella). Appoggiandosi sulle mani, posiziona con cura la parte superiore del corpo sulla superficie, mentre le ossa del bacino si appoggiano contro la costola del supporto. Rilassa e piega le gambe, i muscoli dei glutei. Fai lentamente un respiro profondo nello stomaco e trattieni il respiro a spese di 4. Quindi espira delicatamente. Ripeti questo respiro 7-8 volte, quindi, spostando gli avambracci verso il bordo del supporto, rimuoviti dalla superficie. I muscoli lombari coinvolti nella sindrome del dolore si rilasseranno durante questo periodo, lo spasmo sarà alleviato, il dolore sparirà.
    2. In caso di dolore improvviso, dovresti abbassarti lentamente a quattro zampe. Le ginocchia sono distanziate al massimo, le braccia sono abbassate rigorosamente perpendicolari al corpo. La parte posteriore è dritta, senza gobba e una deflessione verso il basso. I muscoli sono rilassati, la testa è abbassata. La pancia fa un respiro profondo ed espira lentamente con l'ombelico tirato verso la colonna vertebrale. Allo stesso tempo, i muscoli dei glutei si stringono il più possibile. Questa posizione dura 4 secondi. Ripeti 7-8 volte.

    Primi esercizi dopo il parto

    Già il secondo o il terzo giorno dopo la nascita, gli ostetrici consigliano di iniziare una serie di esercizi di recupero:

    • Alzare il bacino: 10-15 cm, sollevarlo delicatamente da una posizione prona;
    • Abbassamento delle ginocchia: dalla stessa posizione, abbassare le gambe piegate sulle ginocchia a destra e a sinistra, senza strappare i piedi e la schiena dal supporto;
    • Allungamento: sdraiati, allarga le braccia ai lati, alza il petto, avvicina i gomiti, ma non strappando la testa da un supporto;
    • Si consiglia di sdraiarsi sullo stomaco per almeno 10 minuti al giorno per ripristinare una postura corretta e rilassare i muscoli della colonna vertebrale.

    Fitball per le madri che allattano

    Si raccomanda di fare un esercizio mirato per rafforzare i muscoli della schiena 6-8 settimane dopo il parto senza complicazioni e 1,5-2 mesi dopo il taglio cesareo.

    Rafforza i muscoli della schiena con semplici esercizi di fitball

    Fitball - un'area fitness con una palla - offre esercizi efficaci per allenare i muscoli della schiena dopo il parto. Ipertensione - un esercizio per estendere la schiena. Non solo rafforza la parte bassa della schiena, ma coinvolge anche un grande gruppo di muscoli responsabili dell'equilibrio. Dopo il parto, puoi imparare diverse opzioni per questo esercizio da una posizione iniziale..

    1. I. p.: Appoggia la pancia sulla parte superiore della palla, appoggiando i fianchi contro la sua superficie laterale e i piedi contro il muro. Con le braccia piegate poggiate contro la palla e abbassate la testa, arrotondando al massimo la schiena e allungando i muscoli vertebrali.
    2. Aiutando te stesso con le mani, raddrizza il corpo senza piegarti all'indietro, senza buttare indietro la testa e guardare in basso. Concentrati sui muscoli della schiena, tendendoli. I muscoli dei glutei rimangono rilassati. (Inalare)
    3. Blocca la posizione superiore per 1 secondo, avvertendo la tensione muscolare.
    4. Abbassare alla posizione iniziale. (Exhale).

    Opzioni più complesse:

    • solleva con le mani giunte sulla parte posteriore della testa; mentre i gomiti sono messi da parte e non in avanti;
    • ascensori con le braccia raddrizzate (un'opzione più difficile);
    • piegare le braccia allungate sui gomiti in salita, riprendersi, unendo le scapole; quindi allungare le braccia in avanti e verso il basso fino alla posizione di partenza (l'opzione più difficile).

    Questo esercizio è utile per eseguire 7-10 volte in 1-2 giorni, complicando il rafforzamento dei muscoli della schiena.

    Cosa fare

    Nel caso specifico, quando la schiena fa male nel periodo postpartum, e questo disturba e provoca disagio, alcune misure possono essere prese, che, tuttavia, possono solo temporaneamente ridurre o alleviare il dolore senza eliminarne la causa. Molto probabilmente, il dolore tornerà fino a quando la causa che lo ha causato scompare..

    Se vuoi sapere più in dettaglio cosa fare, se durante la gravidanza allunga lo stomaco, la parte bassa della schiena e il mal di schiena, puoi leggere un articolo al riguardo sul nostro portale.

    Se si stabilisce che i dolori non sono patologici, non hanno alcuna connessione con alcuna malattia, ma sono una normale reazione fisiologica ai cambiamenti nel corpo della donna incinta, è necessario provare a ripristinare il funzionamento del sistema muscolo-scheletrico il prima possibile.

    Ciò aiuterà un corsetto speciale, che si consiglia di indossare dopo il parto e gli esercizi terapeutici, iniziati durante la gravidanza come prevenzione. Viene effettuato nelle ultime date e entro due mesi dalla consegna, in accordo con il medico.

    Se il dolore è grave e interferisce con la vita normale e la cura del bambino, il medico può prescrivere fisioterapia e un corso di massaggio. Aiuteranno a ripristinare la circolazione sanguigna, rafforzeranno i muscoli spinali e porteranno la colonna vertebrale nella posizione corretta..

    Mancia. Per migliorare la microcircolazione nel tessuto muscolare della schiena dopo il parto, è possibile utilizzare vari applicatori (Kuznetsova, Lyapko). La loro azione non rappresenta un pericolo per il corpo e organizza molto bene il flusso sanguigno..


    Cintura applicatore Lyapko "Sputnik"

    La colonna lombare è la “frontiera” più non sollecitata nel percorso del dolore. Non ci sono costole protettive, un alto grado di mobilità e il carico, specialmente dopo il parto e quando si prende cura di un bambino, rappresenta il massimo.

    Pertanto, il mal di schiena, anche nel periodo postpartum, non dovrebbe essere ignorato, ma dovresti immediatamente andare dal medico e liberarti della loro causa.

    Video - Mal di schiena nelle donne dopo il parto

    Video - Perché mal di schiena dopo il parto

    Mal di schiena dopo il parto e le loro possibili conseguenze

    Se ti fa male la schiena dopo il parto, non ritardare la soluzione a questo problema. Una postura scorretta può portare alla ritenzione di liquidi nel corpo e, di conseguenza, ad un aumento del peso corporeo. Le "distorsioni" spinali a volte causano lattostasi (dolorosa stagnazione del latte) e persino depressione postpartum a causa del pizzicamento delle terminazioni nervose nelle vertebre.

    I problemi alla schiena possono essere il punto di partenza per la comparsa di malattie di molti organi interni: cuore, stomaco, polmoni, cistifellea, utero, ovaie.

    Altre malattie - cliniche in

    Scegli tra le migliori cliniche per recensioni e il miglior prezzo e fissa un appuntamento
    Famiglia

    Clinica di medicina orientale "Sagan Dali"

    Mosca, ave. Mira, 79, p. 1
    Riga

    • Consultazione dal 1500
    • Diagnostica da 0
    • Riflessoterapia da 1000

    0 Scrivi la tua recensione

    Centro di medicina cinese "TAO"

    Mosca, st. Ostozhenka, d. 8 p. 3, 1 ° piano
    Kropotkinskaya

    • Consultazione dal 1000
    • Massaggio dal 1500
    • Riflessoterapia da 1000

    0 Scrivi la tua recensione

    Clinica "Your Health Plus"

    Mosca, Orekhovy pr., 11, ingresso dal cortile (dal parco giochi)
    Shipilovskaya

    • Consultazione dal 1850
    • Riflessologia dal 2000
    • Neurologia da 500

    0 Scrivi la tua recensione

    Mostra tutte le cliniche a Mosca

    Trattamento del dolore patologico

    Quando si verifica una sindrome del dolore, l'assistenza medica può essere fornita da tali specialisti:

    • neuropathologist;
    • traumatologo;
    • chirurgo;
    • ostetrico ginecologo;
    • terapista.

    Dopo l'esame e la diagnosi, viene effettuato un trattamento in cui vengono utilizzati antidolorifici e farmaci antinfiammatori non steroidei, nonché antispasmodici, se necessario. Possono anche essere prescritti antibiotici e farmaci con calcio e vitamina D3. I medicinali che saranno efficaci in un caso particolare non possono essere selezionati in modo indipendente, poiché è necessario stabilire con esattezza il motivo per cui il problema è apparso e che cosa lo ha causato.

    Per il trattamento in alcuni casi sono prescritti: terapia manuale, massaggio, fisioterapia e fisioterapia. Viene selezionato un programma individuale per una donna, che avrà lo scopo di risolvere il suo problema particolare. Il massaggio viene effettuato non prima di 2 settimane dopo la nascita e, idealmente, aspettalo con lui per 4 settimane dopo il bambino.

    Altre malattie - specialisti a Mosca

    Scegli tra i migliori esperti di recensioni e miglior prezzo e fissa un appuntamento
    Terapista

    Batomunkuev Alexander Sergeevich

    Mosca, ave. Mira, 79, p. 1 (Clinica di medicina orientale "Sagan Dali") +7
    0 Scrivi la tua recensione

    Zakrevskaya Natalya Alekseevna

    Mosca, 1a Lyusinovsky Lane, 3 B. (medico)
    +7

    0 Scrivi la tua recensione

    Organi interni nella posizione sbagliata

    A volte durante la gravidanza, gli organi interni assumono una posizione sbagliata, ad esempio, i reni possono girarsi o cadere sotto. Naturalmente, hanno bisogno di tempo dopo il parto per recuperare, cioè per accettare la loro posizione precedente. Il processo del loro spostamento attivo dopo il parto spiega il dolore nella parte bassa della schiena di una natura dolorante, che può dare al perineo o alla gamba. Perché i dolori dopo il parto diventano più forti? Diciamolo per diversi motivi meno comuni..

    Prevenzione

    La prevenzione della comparsa del dolore dopo il parto dovrebbe iniziare nella fase di pianificazione della gravidanza. Non è sufficiente abbandonare le cattive abitudini e iniziare a mangiare normalmente - può solo concepire e fare un bambino sano.


    Al fine di prevenire un successivo dolore alla colonna vertebrale, dobbiamo rafforzare i muscoli della schiena e dell'addome. Per fare questo, si consiglia di andare in palestra.

    Ma per la schiena, è utile eseguire un complesso di terapia fisica su base continuativa 3-4 volte a settimana. Può anche essere usato all'inizio della gravidanza.

    In un secondo momento è utile fare yoga per le donne in gravidanza.

    Tali complessi non danneggiano il nascituro, ma aiutano molto sia per alleviare il dolore di insorgenza del terzo trimestre sia per prevenirlo dopo.

    Inoltre, si consiglia di preoccuparsi del problema di un comodo cuscino, un materasso e un cuscino speciale per le donne in gravidanza, che sostengono lo stomaco durante il sonno.

    Dopo la nascita del bambino, non trascurare l'esercizio e gli esercizi per la schiena. Inoltre, il bambino deve essere preso correttamente.

    Se ti chini sul letto ogni volta, nel tempo può causare dolore. Se possibile, è meglio sollevare il bambino su gambe leggermente piegate e con la schiena dritta.

    Opzioni per risolvere il problema

    Il trattamento dipende dalla causa del mal di schiena. L'automedicazione o le procedure possono in alcuni casi fare più male che bene..

    Trattamento farmacologico

    Sono usati i seguenti medicinali:

    • Molto spesso, le donne con la comparsa di dolore e la loro natura crescente assumono analgesici per continuare a condurre uno stile di vita normale. Può essere antidolorifici (analgin e simili), antispasmodici (drotaverin, no-spa e altri), nonché farmaci antinfiammatori non steroidei (chetoni, diclofenac, ecc.). Quest'ultimo aiuta di più con l'osteocondrosi complicata.
    • I rilassanti muscolari aiuteranno ad alleviare lo spasmo muscolare, che è presente in molte condizioni. Midocal più usato e simili.
    • Farmaci antibatterici per il trattamento di vari tipi di processi infiammatori, anche nell'area pelvica, nel sistema urinario, ecc..
    • Preparati di calcio. La necessità di questo microelemento durante la gravidanza è in forte aumento, quindi tutte le "riserve della madre" sono spese per le necessità del bambino. Di conseguenza, l'osteoporosi può iniziare a comparire, il che porta all'aggravamento dell'osteocondrosi. Durante l'allattamento, è utile assumere complessi di calcio e arricchire la dieta con prodotti contenenti questo oligoelemento.

    Ma dovresti sempre ricordare che è ottimale prenderlo con vitamina D. Senza di esso, il calcio non viene assorbito, anche se viene fornito in quantità sufficienti..

    • Vari tipi di condroprotettori che vengono utilizzati nell'osteocondrosi per rafforzare la cartilagine. Quindi puoi fermare la progressione della malattia, quindi questi farmaci sono più adatti per la prevenzione della ricaduta. Spesso usato aflutop, condromix e altri.
    • I preparati vitaminici, di solito un gruppo B, A, E, C. Sono utili per le donne come terapia di rafforzamento generale dopo il parto, migliorano anche la condotta degli impulsi nervosi, alleviando così il dolore.

    A volte è necessario un trattamento più serio, incluso un trattamento tempestivo, ad esempio quando vengono rilevati tumori, con disfunzione pubica e molte altre patologie.

    Terapia manuale

    La terapia manuale può aiutare, ad esempio, se la parte bassa della schiena fa male dopo il parto, tra le scapole o in un'altra parte della colonna vertebrale. Ma gli specialisti in questo campo possono aiutare solo se ci sono problemi alle ossa, alle articolazioni, ai legamenti, ai muscoli e alle terminazioni nervose che li collegano. Questa non è una panacea per tutte le malattie, quindi le indicazioni dovrebbero essere trattate in modo abbastanza rigoroso.

    Un normale terapista invierà uno specialista manuale, se possibile, e questo sarà di grande aiuto in questo caso. Quindi, molto spesso le seguenti condizioni servono come indicazioni:

    • Dolore acuto o cronico nella regione lombare, che può irradiarsi alla gamba, al bacino e portare a intorpidimento e sensibilità inferiore degli arti inferiori.
    • Limitazione del movimento in alcune parti della colonna vertebrale.
    • Mal di testa, vertigini, ecc. Correlati all'osteocondrosi.
    • Disagio interscapolare e altri.

    Inoltre, è possibile aggiungere altri metodi di medicina alternativa: agopuntura, agopuntura, irudoterapia e vari metodi di fisioterapia.

    Etnoscienza

    La medicina tradizionale ha anche un gran numero di ricette per alleviare il dolore. Le composizioni hanno un effetto multidirezionale: alleviano lo spasmo, migliorano la circolazione sanguigna, abbassano la soglia del dolore della sensibilità, anestetizzano, ecc..

    Infusi

    L'erba di San Giovanni aiuta a far fronte al dolore che si verifica sullo sfondo di superlavoro, mancanza di sonno, sovraccarico, ecc. Incluso ha un effetto antidepressivo.

    • Ricetta. Dovrebbero essere necessari 2 cucchiai. l foglie di iperico essiccate e versare 500 ml di acqua calda, quindi lasciare fermentare per 6-8 ore in un luogo buio. Quindi prendere la soluzione risultante 200 ml due volte al giorno.

    Prodotti di lana

    L'effetto principale di questi vestiti è il riscaldamento e una sorta di massaggio. Se avvolgi una parte dolorante della schiena, la circolazione sanguigna migliora in questo posto, c'è un leggero effetto antinfiammatorio e analgesico. Ci sono cinture speciali, così come maglioni, ecc..

    Compresse

    Questo è uno dei modi più popolari per affrontare il mal di schiena. Oltre all'effetto termico, è possibile ottenere un effetto terapeutico dei componenti principali.

    • Ricetta 1. Dovresti prendere il timo, la camomilla e l'erba di San Giovanni, versare acqua calda e lasciare fermentare per un po '. Quindi utilizzare la soluzione risultante per impacchi sul mal di schiena.
    • Ricetta 2. Gli intonaci o la polvere di senape ordinaria devono essere applicati in un luogo preoccupante. Qualsiasi tipo di cerotto adesivo distratto (pepe, ecc.) Lo farà..
    • Ricetta 3. È anche efficace eseguire la macinazione di aree dolorose. Per fare questo, prendi 40 ml di soluzione alcolica di valeriana, 50 gocce di iodio e aggiungi peperoncino. Consentire la miscela di infondere in un luogo buio 24 a 48 ore, dopo di che è possibile utilizzare.

    Natura del dolore

    Il dolore in diverse aree della schiena varia in gravità e natura. La schiena può disturbare fino a sei mesi dopo il parto. La sindrome del dolore è aggravata da affaticamento, movimenti, ipotermia, stress, esacerbazione di malattie croniche. Il dolore nell'area delle scapole di natura più dolorante, si intensifica non solo con carichi dinamici, ma anche con una permanenza prolungata nella stessa posizione (in piedi, seduto).

    I sovraccarichi aumentano l'intensità del dolore. La loro localizzazione nella regione della scapola sinistra a volte stimola le malattie cardiache. È anche necessario escludere problemi con i polmoni e lo stomaco..

    Il lombo spesso disturba. Sullo sfondo di fattori provocatori, i dolori acquisiscono un carattere di tiro, possono diffondersi alle estremità inferiori, alla zona inguinale. A volte sono accompagnati da violazioni della sensibilità: le donne lamentano intorpidimento, la comparsa di una tonalità bruciante di dolore. Potrebbe esserci debolezza nella gamba, zoppia. Molto spesso, quanto sopra si sviluppa sullo sfondo della compressione delle radici nervose causata da un'ernia della colonna vertebrale.

    Il dolore al coccige dopo il parto è un problema comune. Sono particolarmente inquietanti quando si accovacciano, in posizione seduta, sdraiati sulla schiena. Sono caratterizzati da un aumento della tosse, del movimento intestinale, dei rapporti sessuali. Il dolore compromette significativamente la qualità della vita, spesso assume un carattere insopportabile.

    Una sedia non è solo un mobile...

    L'utero è molto vicino al retto. Le masse fecali, specialmente il loro accumulo in grandi quantità, esercitano pressioni su di esso. Ciò interferisce con il suo normale recupero. Affinché l'utero si contragga più velocemente, è necessario svuotare regolarmente l'intestino. E farlo dopo il parto può essere abbastanza difficile. E molto spesso, invece di rispondere alla domanda della donna in travaglio: "Perché l'utero fa male?", Si chiede il dottore, quando è stata l'ultima sedia e quanto è stata dura.

    È molto importante ripristinare la normale funzione intestinale il prima possibile. Ciò dipende non solo dalla velocità con cui lo stomaco verrà rimosso e la figura diventerà la stessa, ma anche da quando passerà il dolore nell'utero. E una normale feci parziale spesso garantisce la salute del bambino. Questo è particolarmente importante per una madre che allatta. Poiché l'uso di farmaci e prodotti con un effetto lassativo può influenzare le condizioni del bambino, è meglio consultare un medico su questo.

    Costipazione e feci dure possono scatenare emorroidi. Sebbene spesso questa malattia in alcune parti delle donne si manifesti immediatamente dopo il parto - a causa di un sovraccarico eccessivo. In entrambi i casi, i sintomi di questa malattia non possono essere definiti piacevoli e indolori. Oltre a una dieta equilibrata, le donne beneficiano di bagni freschi, lozioni rinfrescanti, creme anti-emorroidi.

    Importante! Non puoi fare bagni caldi durante l'infiammazione dell'ano. Ciò può aggravare la condizione..

    Un'alimentazione scorretta può innescare più che costipazione. Provocare una maggiore formazione di gas, provocare la fermentazione nell'intestino, provoca disagio, mette sotto pressione l'utero, interferendo con il suo normale recupero. Per questo motivo, nell'addome si verificano dolore e una spiacevole sensazione di gonfiore. Di solito, l'esclusione di alcuni alimenti (latticini, lieviti contenenti fibre) dalla dieta aiuta a sbarazzarsi di questi sintomi..

    Proprio come la costipazione, frequenti feci molli sono dannose per una giovane madre. Può causare disidratazione, debolezza, anemia. E, naturalmente, questo è anche accompagnato da un aumento del dolore.

    Ecco perché ogni donna in travaglio dovrebbe essere molto attenta ai suoi sentimenti e ricordare che una sedia non è solo un mobile. La salute di una donna e del suo bambino dipende dalle sue caratteristiche qualitative e quantitative..

    A volte il dolore nell'addome inferiore è associato alla minzione. È accompagnato da dolore, bruciore. Anche questo è un processo fisiologico. Di solito in pochi giorni tutto scompare senza lasciare traccia.

    Come sbarazzarsi del dolore? Suggerimenti per il trattamento

    Il trattamento del mal di schiena e della parte bassa della schiena dopo il parto richiede un'attenzione speciale e presenta una serie di caratteristiche:

    • In primo luogo, va ricordato che a una madre che allatta è vietato assumere qualsiasi farmaco. La maggior parte di essi può entrare nel corpo con il latte e causare gravi conseguenze..
    • Una giovane madre è meglio usare un unguento anti-infiammatorio. Con il suo aiuto, puoi fare un massaggio, strofinando attentamente il prodotto nell'epicentro del dolore.
    • È anche possibile combattere il dolore attraverso la ginnastica trattata, la fisioterapia e l'agopuntura.
    • Per ripristinare la postura, oltre a rafforzare i muscoli indeboliti o allungati, si consiglia di fare esercizi per la schiena.


    La ginnastica terapeutica è il miglior rimedio per il mal di schiena

    antidolorifici

    Fino a quando il medico non prescrive il trattamento, puoi provare ad alleviare il dolore da solo. Questo articolo elenca i rimedi più popolari per il mal di schiena e ne descrive l'uso, secondo le istruzioni ufficiali. Un trattamento adeguato di una particolare malattia dovrebbe essere prescritto da un medico individualmente!

    Tabella: farmaci per il dolore alla colonna vertebrale

    Nome (principio attivo)Il moduloindicazioniControindicazioniDosaggio e amministrazionePrezzoAnaloghi
    Naproxen Acre (Naproxen Sodium)compresse• osteoarthrosis; • artrite; • sciatica; • lesioni del sistema muscolo-scheletrico • mal di denti, mal di testa, dolore mestruale• erosione e ulcere gastrointestinali • broncospasmo; • gravidanza; • insufficienza renale.2 volte al giorno (mattina e sera) bere 2 compresse, lavate con acqua.Circa 200 rubli (confezione da 30 compresse)Nalgesin, Sanaprox
    Ketorol (Ketorolac)compresse• lesioni ossee e muscolari, lesioni; • osteoarthrosis; • nevralgia; • sciatica.
    • broncospasmo;
    • gravidanza ed epatite B;
    • erosione e ulcere gastrointestinali;
    • scarsa coagulazione del sangue;
    2 volte al giorno (mattina e sera) bere 2 compresse, lavate con acqua. Viene assunto occasionalmente quando si verifica dolore. Per alleviare il dolore, è sufficiente 1 compressa. Al giorno - non più di 4 compresse.Circa 60 rubli (confezione da 20 compresse)Ketanov, Ketofril, Dolak, Ketorolac.
    Diclofenac (diclofenac)compresse• poliartrite; • spondilite; • artrosi; • nevralgia, lombalgia• erosione e ulcere gastrointestinali; • malattia infiammatoria intestinale; • gravidanza ed epatite B.Da 50 a 150 mg di diclofenac al giorno, suddivisi in 2-3 dosi.Circa 80 rubli (confezione da 20 compresse)Voltaren
    Nurofen (ibuprofene)compresse• mal di schiena; • dolore muscolare e reumatico; • mestruale, mal di denti, mal di testa• ulcere ed erosione del tratto gastrointestinale; • insufficienza cardiaca o renale; • 3o trimestre di gravidanza.1 compressa 3-4 volte al giornoCirca 100 sfregamenti. (confezione da 10 compresse)Ibuprofene, MIG
    Dolobene (dimetilsolfossido)Gel• lesioni, distorsioni; • nevralgia; • infiammazione del tendine.• intolleranza individuale; • ferite aperte nel sito di applicazione; • gravidanza ed epatite B; • compromissione della funzionalità epatica o renale • asma bronchialeApplicare sulla pelle 2–4 volte al giorno.Circa 400 rubli (tubo da 50 ml)Dimexide
    Gel Fastum (ketoprofene)Gel• dolore di origine traumatica; • lombalgia; • tensione nei muscoli del collo e della schiena; • dolori muscolari e articolari di origine reumatica.• intolleranza individuale; • Eczema, violazione dell'integrità della pelle nel sito di applicazione; • Gravidanza e HB.Applicare una striscia di gel lunga fino a 10 cm sul corpo e strofinare delicatamente. Può essere usato 2 volte al giorno.Circa 250 sfregamenti. (per tubo da 30 mg)Dimexidum Quick-gel, Valusal
    Midocalm (tolperisone)compresse• Spasmi muscolari, aumento del tono; • sindrome lombare• intolleranza individuale; • Miastenia grave.50 mg (1 compressa) 2-3 volte al giorno, lavati con acqua.Circa 400 rubli (confezione da 30 compresse)tolperisone


    Gli antidolorifici sono disponibili in diverse forme: di solito ci sono compresse, gel e soluzione iniettabile sotto un marchio

    Il trattamento nel periodo postpartum ha una peculiarità: molte madri allattano al seno i loro bambini, quindi la maggior parte dei farmaci non può essere utilizzata. L'annotazione della maggior parte dei farmaci antidolorifici indica che è controindicato in gravidanza e allattamento o che il bambino deve essere interrotto per la durata del trattamento. Tradizionalmente, gli antidolorifici più sicuri per le madri che allattano sono i farmaci a base di paracetamolo, ibuprofene, ketorolac e diclofenac. Queste sostanze non penetrano nel latte o penetrano molto leggermente. I farmaci a base di analgin e nimesulide, Nise e i suoi analoghi, sono chiaramente vietati alle madri che allattano..

    Per ridurre la penetrazione del farmaco nel latte materno, le donne preferiscono iniziare il trattamento con antidolorifici locali, ad es. gel e unguenti.

    Prima della gravidanza, non sapevo cosa fosse una schiena malata, ma l'ho scoperto per la prima volta quando ho trascinato una culla dal passeggino con una lealtà di 8 chilogrammi in una tuta e sotto una coperta al 2 ° piano. Non sento dolore acuto, ringhia, la sensazione non è piacevole. In un armadietto dei medicinali a casa, ho trovato un tubo di gel Fastum consumato e l'ho diffuso. Il sollievo è arrivato in circa 10 minuti e l'effetto dura abbastanza a lungo. /... / In generale, mi spalmo la schiena quando trascino il bambino. Viene speso con parsimonia, un piccolo pisello mi basta per l'intera regione lombare. Il gel è trasparente, completamente assorbito, ha un leggero odore discreto

    privet_maybe

    https://irecommend.ru/content/bystro-pomogaet-na-dolgo-blokiruet

    Si alzò la mattina presto perché non sopportava il dolore. Sono andato dal dottore, ma lei ha detto che questo accade e col tempo i dolori stessi passeranno. Ma era impossibile tollerarlo, e anche per tre mesi, iniziò ad auto-medicare. Piuttosto, mi sono rivolto alla farmacia per chiedere aiuto. A volte ho la sensazione che i farmacisti in farmacia siano più intelligenti dei nostri super dottori. Lì mi è stato consigliato di acquistare il gel Alezan. Non avevo mai visto un rimedio migliore prima, letteralmente in un paio di giorni è diventato molto più facile e poteva indolenzirsi indolore. Ora non ricordo nemmeno la mia piaga.

    Angelia

    https://www.baby.ru/community/view/44187/forum/post/1107175/?page=1#comment138977027

    Qualsiasi trattamento dovrebbe essere combinato con la correzione dello stile di vita, i cambiamenti in alcune abitudini.

    Ho anche fatto male, questo a causa dell'epidurale e dell'addome negli ultimi mesi. Ora è passato tutto, devi indossare una benda sotto carico, ad esempio quando ti chini sul bambino per lavarti, anche il gel voltaren aiuta.

    Kate

    https://www.baby.ru/community/view/44187/forum/post/1107175/?page=1#comment1116770

    Qual è la localizzazione del dolore?

    Perché la parte bassa della schiena fa male? Ciò è associato con un aumento del peso corporeo della donna, aumento della lordosi lombare (flessione in avanti della colonna vertebrale), tensione muscolare prolungata nella regione lombare e allungamento dei muscoli della parete addominale anteriore.

    Il dolore al coccige è spiegato dall'allungamento delle strutture tendine-legamentose della colonna vertebrale sacrococcigea, dai legamenti che collegano le ossa pubiche. Inoltre, la lesione del perineo durante il parto, la sublussazione del coccige ha un effetto..

    Il dolore alle scapole è spesso dovuto a un aumento compensativo della cifosi toracica (flessione all'indietro della colonna vertebrale), in particolare sullo sfondo dell'osteocondrosi.

  • Up