logo

Vertigini significa sensazioni sotto forma di lieve instabilità, intossicazione o impressione di rotazioni di oggetti circostanti, così come il proprio corpo.

Abbastanza spesso si verificano vertigini tra le donne in gravidanza.

Le ragioni di questa condizione sono molte. Quindi, possono verificarsi capogiri con:

  • danno all'orecchio interno o al nervo vestibolare;
  • processi patologici nel cervello e lesioni cerebrali traumatiche;
  • malattie del rachide cervicale;
  • quando si assumono determinati farmaci;
  • quando ci si sposta con vari veicoli (cinetosi).
contenuto ↑

Quali sono i motivi principali?

La base di questa condizione è insufficiente apporto di sangue al tessuto cerebrale, che porta all'ipossia e può causare perdita di coscienza.

Tra i fattori che determinano questo sintomo nelle donne in gravidanza ci sono i seguenti:

  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • lo sviluppo di anemia;
  • un forte aumento e diminuzione della glicemia;
  • fame;
  • un brusco cambiamento nella posizione del corpo;
  • surriscaldamento e permanenza prolungata in una stanza con scarso accesso all'aria;
  • sforzo fisico.

Qui imparerai i primi sintomi della gravidanza..

Primi segni di gravidanza

È piuttosto difficile rispondere alla domanda su quando compaiono, poiché tutte le sensazioni sono individuali. Quindi, alcune donne affermano di essere a conoscenza della gravidanza già dai primi giorni dal momento del concepimento, mentre altre lo conoscono già nella fase di un significativo ritardo delle mestruazioni.

Quali sono i sintomi più comuni di gravidanza precoce??

  • spesso le donne notano crampi addominali lievi e corti, tenerezza delle ghiandole mammarie e oscuramento dell'area intorno ai capezzoli;
  • debolezza e sonnolenza, che si verifica anche prima del ritardo delle mestruazioni. Le donne in gravidanza si sentono sopraffatte e si stancano rapidamente, il che può essere associato a significativi cambiamenti ormonali. Va anche detto che i cambiamenti nel background ormonale causano forti sbalzi d'umore;
  • un aumento dei livelli di progesterone porta a mal di testa e vertigini;
  • spesso un primo segno di gravidanza è il malessere, soprattutto al mattino. Questo sintomo può comparire già nella seconda settimana di gravidanza, sebbene nella maggior parte dei casi compaia a 2 mesi. Con lo sviluppo della tossicosi, la nausea può essere osservata non solo al mattino, ma anche di notte e durante il giorno. Inoltre, la nausea può essere accompagnata da vomito, che in alcuni casi può rappresentare un certo pericolo per una donna, poiché provoca disidratazione e richiede un'adeguata correzione;
  • tra i primi sintomi della gravidanza, si dovrebbero anche notare cambiamenti nelle preferenze di gusto e sensazioni olfattive;
  • la gravidanza è evidenziata da un persistente aumento della temperatura basale, sebbene il suo segno più "evidente" sia l'assenza di mestruazioni.

E qui imparerai a conoscere un aborto nelle prime fasi della gravidanza.

Se hai le vertigini...

Considera un disturbo nella salute delle donne in gravidanza sotto forma di vertigini nelle diverse fasi della gestazione.

Nelle prime fasi

Fin dai primi giorni di gravidanza, il sistema di afflusso di sangue sta cambiando radicalmente. La rete di vasi sanguigni del bacino aumenta, il che porta a un rifornimento di sangue più attivo all'utero.

Allo stesso tempo, il volume del sangue aumenta e le nuove cellule del sangue vengono attivamente sintetizzate, così come una graduale "diluizione" del sangue, motivo per cui i medici affermano che una leggera diminuzione dell'emoglobina non indica lo sviluppo di anemia. Allo stesso tempo, il cuore inizia a lavorare più attivamente per garantire una circolazione ottimale della maggiore quantità di sangue.

Nelle prime fasi della gravidanza, i meccanismi adattativi non possono garantire pienamente la circolazione sanguigna ottimale. Ecco perché spesso le donne in gravidanza iniziano a lamentarsi di mal di testa, vertigini e persino perdita di coscienza, che è associata a un deterioramento dell'apporto di sangue al cervello e allo sviluppo della carenza di ossigeno delle sue cellule.

L'inizio della gravidanza può essere caratterizzato da tossicosi, che si manifesta anche come vertigini molto significative, accompagnate da nausea e vomito..

Ciò può essere spiegato dal fatto che con il vomito si perde liquido e la quantità di sangue diminuisce, causando un deterioramento dell'afflusso di sangue al cervello.

Inoltre, la tossicosi precoce è spesso accompagnata da ipotensione, che si verifica sullo sfondo di livelli instabili di ormoni surrenali, che viola anche la nutrizione del tessuto cerebrale..

In ritardo

Nella successiva gravidanza, le vertigini si verificano a causa di un aumento delle dimensioni dell'utero, che comprime i vasi venosi, soprattutto quando si è sdraiati sulla schiena. Allo stesso tempo, il flusso sanguigno verso il cuore diminuisce, il che porta a un temporaneo deterioramento dell'afflusso di sangue agli organi, incluso il cervello.

Si osserva anche una fornitura insufficiente di ossigeno al cervello con lo sviluppo di ipossiemia, che rappresenta una diminuzione della concentrazione di ossigeno nel flusso sanguigno.

La causa di ciò nella maggior parte dei casi è l'anemia, quando il livello di emoglobina nel sangue diminuisce, la cui funzione principale è il trasferimento di ossigeno agli organi e ai tessuti.

Durante la gravidanza, una diminuzione dell'emoglobina può essere spiegata da un rapido aumento del volume del sangue, quando un aumento del numero di globuli rossi non corrisponde ad un aumento della quantità di sangue nel corpo.

Inoltre, l'anemia può svilupparsi quando si trova nella zona di bassa pressione atmosferica, nonché con patologie del sangue o danni al sistema respiratorio, quando il corpo è scarsamente saturo di ossigeno durante la respirazione.

L'abuso di una donna incinta con carboidrati semplici, come dolci o prodotti da forno, provoca un forte aumento della glicemia, che porta a una sintesi attiva di insulina e una forte riduzione dello zucchero nel corpo.

Questi processi causano anche lo sviluppo di vertigini, quindi una dieta equilibrata durante la gravidanza è estremamente importante.

Attenzione: gestosi!

È necessario prestare particolare attenzione alle vertigini, che compaiono improvvisamente in una paziente alla fine della gravidanza.

Anche se una donna prima di quel momento tutti gli indicatori degli esami di laboratorio erano completamente normali, e non vi era alcun aumento della pressione sanguigna, comparsa di rumore e ronzii nelle orecchie, specialmente quando sono associati a disturbi visivi e vertigini improvvise, testimoniare lo sviluppo della gestosi della seconda metà della gravidanza.

In questa condizione, il paziente deve cercare immediatamente assistenza medica qualificata - in assenza di trattamento, possono svilupparsi gravi complicazioni che minacciano la vita del paziente e il suo bambino.

In questo caso, sono richiesti il ​​ricovero immediato nell'ospedale della maternità e la nomina di farmaci che ripristinano il normale flusso sanguigno nei tessuti del corpo.

Questo articolo parla dei segni della mancata gravidanza..

Perché vertigini durante la gravidanza?

Portare una nuova vita è un processo laborioso. Il corpo femminile è soggetto a un aumento dello stress, il metabolismo, i sistemi circolatorio e osseo vengono ricostruiti. I nutrienti sono divisi in due. La futura mamma avverte disturbi, uno dei quali è il capogiro durante la gravidanza.

Le cause

Vertigini - una sensazione soggettiva di distorsione dell'ambiente, l'instabilità della posizione del corpo nello spazio. Può essere accompagnato da nausea, oscuramento degli occhi. Ce ne sono di diversi tipi.

  • Sistemico - associato alla patologia dell'apparato vestibolare.
  • Svenimento - associato a ridotta attività cardiaca o a un brusco cambiamento nella posizione del corpo.
  • Squilibrio: la ragione sta nei processi che si verificano nel cervello.
  • Cervicogenico - la trasmissione alterata degli impulsi dalla colonna cervicale al cervello si verifica sullo sfondo dei processi infiammatori del collo.
  • Psicogeno - si verifica durante le condizioni patologiche della psiche, come depressione, ansia.

Alla domanda sul perché le donne in gravidanza abbiano le vertigini, la risposta fornisce un esame completo: ci sono diverse ragioni.

Mancanza di ossigeno

Durante la gestazione, il sistema circolatorio della donna incinta serve due persone, prima della gravidanza, l'utero rappresenta il due percento dell'offerta, il feto in crescita ne richiede trenta. La riduzione del flusso sanguigno interrompe la nutrizione cerebrale, causando vertigini.

Bassa pressione

La gravidanza porta a un cambiamento nel sistema endocrino. Gli ormoni specifici espandono le pareti dei vasi sanguigni, il che porta a una diminuzione della pressione sanguigna - ipotensione. Le vertigini nelle donne in gravidanza si verificano a causa di un rallentamento dell'apporto di sangue al cervello.

Ipotensione ortostatica

Debolezza e vertigini durante la gravidanza si verificano a causa di un brusco cambiamento nella posizione del corpo, ad esempio, con un forte aumento, se una persona sta mentendo. I vasi dilatati della metà inferiore del corpo non hanno il tempo di contrarsi, si verifica un deflusso istantaneo di sangue dalla testa. C'è un oscuramento negli occhi, il rischio di svenimento.

Tossicosi precoce

Il verificarsi di tossicosi nelle prime fasi della gravidanza è considerato un'opzione normale. Il corpo della futura mamma viene ricostruito, rispondendo ai cambiamenti ormonali. I colpevoli considerano diversi motivi.

  • Equilibrio ormonale.
  • La formazione della placenta è lo scenario più probabile. Fino a quando la placenta non è pronta, il corpo della madre protegge il feto da sostanze tossiche con il vomito. Alla quattordicesima settimana, lo sviluppo della placenta, che assume il ruolo di protettore contro le tossine, termina, le manifestazioni della tossicosi scompaiono bruscamente.
  • Infezioni croniche.
  • Caratteristiche psicologiche di una donna incinta.

Oltre alle vertigini, si notano nausea, vomito. I sintomi sono ben noti La tossicosi precoce deve solo aspettare.

L'ipoglicemia

La gravidanza è un processo ad alta intensità energetica. L'energia è già necessaria per due, le esigenze nutrizionali sono in aumento, così come la produzione di insulina, che la scompone. Se la donna incinta non mangia in tempo, il livello di glucosio nel sangue diminuisce, causando vertigini.

Anemia

Le vertigini sono causate dall'anemia. Secondo le statistiche, circa il 40% delle donne in gravidanza è sensibile alla malattia. Ce ne sono di due tipi.

  • Anemia vera, quando la quantità di emoglobina nel sangue diminuisce con una diminuzione simultanea dei globuli rossi.
  • Hydremia, quando il numero di elementi sagomati rimane allo stesso livello, ma aumenta la parte liquida del sangue, che riduce la concentrazione dei globuli rossi.

Il secondo tipo è più spesso osservato durante la gestazione, a causa della ritenzione di liquidi nel corpo.

Malattie prima della gravidanza

La gravidanza aggrava le vertigini osservate in precedenza in relazione a malattie croniche. Questi includono:

  • distonia vegetativa-vascolare - una condizione che non è una malattia quando lo squilibrio nella regolazione degli organi interni è funzionale;
  • emicrania - malattie neurologiche croniche in cui si osservano attacchi di mal di testa;
  • disturbi cardiovascolari - ipotensione, ipertensione, difetti cardiaci.

Sintomi precedenti vertigini

Le vertigini in una donna in buona salute sono il primo segno di gravidanza in combinazione con altri segni. L'inizio della ristrutturazione del sistema circolatorio del corpo avviene all'inizio del concepimento. Tale reazione è caratteristica delle ragazze che vivono una vita emotiva tesa, stressata al lavoro o che soffrono di vera anemia. Nelle donne di un simile tipo costituzionale si è verificata una gravidanza debole, altri segni di astenia.

I primi segni che ti consentono di sospettare vertigini.

  • Debolezza, sonnolenza.
  • Estremità fredde, intorpidimento.
  • Nebbia davanti agli occhi.
  • Spremitura e pulsazione nella parte temporale della testa.

Vertigini durante la gravidanza

I motivi per cui hai le vertigini sono diversi se la gravidanza si verifica in momenti diversi..

Nelle prime fasi

Il colpevole dell'instabilità spaziale è la ristrutturazione del sistema endocrino e vascolare. Nelle fasi iniziali, si formano nuovi circuiti di afflusso di sangue, il corpo non ha il tempo di adattarsi ai processi in corso, risponde con debolezza, tossicosi. Il cervello della donna incinta soffre di ipossia - mancanza di ossigeno.

In ritardo

Nella seconda metà, i disturbi più frequenti richiedono molta attenzione. L'origine della malattia è probabilmente dovuta a una normale causa fisiologica: un aumento delle dimensioni del feto che comprime le vene. Ma lo sviluppo della gestosi non è escluso.

Preeclampsia - complicanza della gravidanza, si verifica a causa del vasospasmo causato da un danno all'endotelio. Dopo uno spasmo, inizia l'ipossia, la microcircolazione del sangue viene interrotta, il tempo di coagulazione aumenta. A causa di una violazione della permeabilità del letto vascolare, il plasma scorre negli organi interni e si forma l'edema. Il funzionamento dei reni, del fegato, della placenta è compromesso. Il feto soffre di mancanza di ossigeno.

Diagnostica

Per scoprire perché hai le vertigini durante la gravidanza, devi consultare un medico. Durante la gravidanza, il medico curante della futura madre è un ginecologo. Il monitoraggio costante consente al ginecologo di identificare i problemi che si presentano, indirizzarli a uno specialista per l'esame: un neurologo, neurologo, optometrista.

  • Esami del sangue clinici - il livello di globuli rossi, l'emoglobina è studiato per escludere l'anemia.
  • Test clinici delle urine: la presenza di proteine ​​nelle urine viene controllata per escludere la patologia renale.
  • Test della glicemia - funzione pancreatica controllata.
  • Biochimica - controllo del fegato, reni.
  • Su raccomandazione di un neurologo, con il permesso del ginecologo - RM, diagnosi a raggi X del rachide cervicale.

Gli esami strumentali vengono eseguiti dopo l'autorizzazione del ginecologo che porta il paziente ad eliminare il rischio per il feto.

Trattamento

Il trattamento dipende dalla causa delle vertigini. L'adeguamento fisiologico non ha bisogno di una terapia specializzata, il tempo aiuta.

  • Tossicosi. In forme gravi, il paziente viene ricoverato in ospedale. Le forme lievi sono osservate a casa. I farmaci standard usati per il vomito, il cerucal e il ganaton non sono raccomandati durante la gravidanza. Motilium relativamente sicuro. Donna incinta, al fine di mantenere la salute del nascituro, è meglio usare rimedi popolari. Miele - preso a stomaco vuoto su un cucchiaio, un decotto di zucca con limone, succo di mirtillo rosso, tintura di rosa canina.
  • Anemia. Vengono prescritti preparati di ferro, si consiglia una dieta.
  • Con l'ipoglicemia, si consiglia di portare con sé un pezzo di cioccolato per fermare gli attacchi.
  • Per ridurre il rischio di ipotensione ortostatica, si raccomanda un recupero graduale dal letto..
  • Con carenza di ossigeno: trascorri più tempo all'aperto, evita le stanze soffocanti.

Primo soccorso

  1. Poggiare il paziente in posizione orizzontale con l'estremità del piede sollevata. Se non è possibile sdraiarsi, sedersi, abbassare la testa tra le ginocchia.
  2. Applicare un asciugamano bagnato sulla fronte, pulire il whisky, la parte posteriore del collo.
  3. Fornire aria fresca.
  4. Bevi tè dolce.
  5. In caso di vomito grave, peggioramento, chiamare un'ambulanza.

effetti

Nella maggior parte dei casi, le vertigini passano senza conseguenze. È necessario monitorare attentamente le condizioni per evitare cadute durante uno svenimento..

Quanto sono pericolose le vertigini durante la gravidanza??

Gravi vertigini durante la gravidanza possono indicare gravi problemi, come anemia, gestosi, ipertensione e diabete. Particolarmente pericoloso per la gestosi in gravidanza, che nelle fasi gravi passa alla preeclampsia e all'eclampsia - una condizione preconvulsiva, convulsiva.

Prevenzione

Per evitare vertigini durante la gravidanza, raccomandare.

  • Attività all'aperto regolari.
  • Evitare il chiuso.
  • Dieta bilanciata.
  • Esercizio moderato.
  • Supporto del rachide cervicale con un colletto di Shants.

Vertigini durante l'allattamento

Le vertigini associate all'allattamento al seno hanno diverse cause..

  • Cambiamenti ormonali: aumento dell'ossitocina, vasopressina.
  • Mancanza di sonno, instabilità emotiva.
  • Disidratazione, anemia, malnutrizione.

La gravidanza non è una malattia, una condizione fisiologica. Le sensazioni spiacevoli saranno dimenticate, il bambino sarà sempre felice. Evitare problemi aiuterà la registrazione precoce con un ginecologo.

Vertigini alla settimana 31 e successive

Vertigini durante la gravidanza nel secondo trimestre: cause e trattamento

Vertigini nelle prime fasi della gravidanza: cause, prevenzione, trattamento

Perché mi fa male la testa durante la gravidanza? Cause, trattamento e prevenzione del dolore

Emicrania in gravidanza precoce e tardiva: cosa può e come trattare?

Vertigini durante la gravidanza

Le vertigini sono un'illusione del proprio movimento o del movimento degli oggetti circostanti, spesso sotto forma di rotazione. Le vertigini fisiologiche si verificano con movimenti della testa insoliti o eccessiva stimolazione dei recettori visivi, vestibolari o di altro tipo (cinetosi, vertigini in quota, dovuti a immagini visive insolite).

Lo svenimento è una perdita di coscienza a breve termine a causa di una diminuzione del flusso sanguigno al cervello e, di conseguenza, di ossigeno e sostanze nutritive compromessi nel tessuto cerebrale. Lo svenimento può essere preceduto da vertigini con ronzio nelle orecchie, sensazione di vuoto nella testa, forte debolezza, oscuramento degli occhi, sudore freddo, intorpidimento degli arti. In alcuni casi, lo svenimento si verifica molto rapidamente, senza precursori. La pelle diventa pallida o cenere, il polso diventa debole, la pressione sanguigna, di regola, diminuisce. Se in questo momento non viene dato alcun aiuto, gli occhi si chiudono, si verifica una perdita di coscienza a breve termine (di solito non più di 10 secondi), la persona cade. Quindi la coscienza viene gradualmente ripristinata, gli occhi aperti, la respirazione e il polso si normalizzano. Per qualche tempo dopo svenimenti, debolezza, malessere, forse persistono mal di testa.

Durante la gravidanza, il sistema di afflusso di sangue cambia. La rete vascolare nella piccola pelvi aumenta, il sangue viene ridistribuito e l'utero inizia a ricevere attivamente sangue. Se in una donna non incinta l'utero rappresenta solo il 2% del volume del sangue circolante, quindi entro la fine della gravidanza, il flusso sanguigno uterino è del 20-30%. Al fine di garantire il normale flusso sanguigno in un aumento del volume del flusso sanguigno, si verifica un aumento del volume del sangue dovuto all'afflusso di liquido aggiuntivo e alla sintesi avanzata delle cellule del sangue. Il cuore inizia a funzionare in una modalità avanzata per far circolare il volume aumentato di sangue. Nella fase iniziale della gravidanza, questi meccanismi adattativi sono ancora imperfetti e potrebbero non avere il tempo di soddisfare le crescenti esigenze del corpo. Per questo motivo, sono possibili deterioramenti periodici dell'apporto di sangue e ipossia (insufficiente apporto di ossigeno) del cervello. Una situazione simile può manifestare vertigini e, in un caso più pronunciato, e svenimento. Predispone in particolare a una diminuzione del flusso sanguigno nei vasi cerebrali, un brusco cambiamento nella posizione del corpo da orizzontale a verticale, raddrizzamento da una posizione inclinata, prolungata posizione sulle gambe. La situazione è aggravata dall'insufficiente apporto di ossigeno al sangue, ad esempio, in una stanza angusta e soffocante con un gran numero di persone.

Abbastanza spesso le vertigini accompagnano la tossicosi della prima metà della gravidanza con nausea, vomito, debolezza. In presenza di vomito, si verifica disidratazione, diminuzione del volume del sangue e quindi peggioramento dell'afflusso di sangue al cervello. Inoltre, la tossicosi è quasi sempre accompagnata da ipotensione (abbassamento della pressione sanguigna), che contribuisce anche alla malnutrizione del tessuto cerebrale.

Nelle fasi successive della gravidanza, una violazione dell'afflusso di sangue può essere associata ad un aumento delle dimensioni dell'utero. Un utero allargato, specialmente quando giace sulla schiena, stringe i grandi vasi venosi e riduce il flusso sanguigno al cuore. Pertanto, soprattutto con un brusco aumento, un possibile deterioramento temporaneo dell'apporto di sangue agli organi interni e in particolare al cervello.

Una diminuzione dell'apporto di ossigeno al tessuto cerebrale può essere associata a ipossiemia (un ridotto contenuto di ossigeno nel sangue). L'ipossiemia durante la gravidanza è più spesso osservata con l'anemia (una diminuzione dell'emoglobina nel sangue). L'emoglobina contenuta nei globuli rossi (globuli rossi) lega l'ossigeno che entra nel sangue dai polmoni e lo trasporta nei tessuti e negli organi. In gravidanza, la diminuzione dell'emoglobina è dovuta all'effetto di diluizione, quando il tasso di aumento del numero di globuli rossi non corrisponde al volume del sangue in rapido aumento. Con una diminuzione dell'emoglobina, la consegna di ossigeno diminuisce. Oltre all'anemia, può verificarsi ipossiemia quando si alloggia in un'area con bassa pressione atmosferica, malattie del sangue, polmoni.

Le vertigini possono anche essere dovute a insufficiente glucosio (zucchero) nel cervello. Una diminuzione della glicemia può essere causata da una lunga pausa tra i pasti, dall'uso di un gran numero di carboidrati semplici (zucchero, dolci, pasticcini). In questo caso, all'inizio c'è un aumento rapido e significativo della glicemia, quindi la risposta è il rilascio di una grande quantità di insulina (un ormone che mantiene un livello normale di glucosio nel sangue) e, di conseguenza, una forte riduzione della glicemia.

La causa delle vertigini può anche essere varie malattie che interrompono l'afflusso di sangue al cervello: osteocondrosi del rachide cervicale, distonia vegetovascolare, malattie cardiache e vascolari, tumori cerebrali, anemia. In presenza di tali malattie, i sintomi di disturbi circolatori spesso preoccupano una donna anche prima della gravidanza. I sintomi possono aumentare durante la gravidanza perché tutti i processi di cui sopra si uniscono alla malattia di base. Ma succede che al di fuori della gravidanza, il corpo compensa completamente i processi patologici e non ci sono manifestazioni cliniche della malattia. Durante la gravidanza, il carico sul sistema cardiovascolare aumenta e compaiono i sintomi della malattia. La consultazione con uno specialista chiarirà la diagnosi e, se necessario, prescriverà il trattamento.

In caso di vertigini, debolezza o acufene, si consiglia di sdraiarsi con le gambe sollevate e la testa piegata, oppure in posizione seduta o seduta abbassare la testa il più in basso possibile per garantire il flusso di sangue al cervello.

In caso di perdita di coscienza, è necessario appoggiare la vittima sulla schiena con la testa china e le gambe sollevate. È necessario allentare il colletto, allentare la cintura per facilitare la respirazione. È possibile aprire una finestra nella stanza per fornire aria fresca. Si consiglia inoltre di spruzzare acqua sul viso o pulire il viso con un asciugamano inumidito in acqua fredda, per respirare vapore di ammoniaca, aceto, acqua di colonia.

Dopo essere tornato alla coscienza, puoi prendere uno dei sedativi: VALERIANU, VALOKORDIN, CORVALOL.

In caso di svenimento o svenimento affamato a causa della bassa pressione sanguigna, si consiglia di bere un tè dolce forte, sdraiarsi tranquillamente in un ambiente confortevole.

Per prevenire vertigini e svenimenti, dovrebbero essere escluse le situazioni che provocano una violazione dell'afflusso di sangue al cervello. Si consiglia di evitare luoghi affollati, spesso ventilare la stanza in cui ci si trova al fine di garantire il flusso di aria fresca.

Cerca di rilassarti di più, cammina all'aria aperta. Una moderata attività fisica è molto utile, in particolare classi specializzate in gruppi per donne incinte in centri fitness o scuole per donne in gravidanza. Con una regolare attività fisica di moderata intensità, il sistema cardiovascolare viene allenato e le navi rispondono più adeguatamente alle mutevoli condizioni ambientali, mantenendo il normale flusso sanguigno in qualsiasi situazione.

Se ti trovi in ​​una posizione scomoda per lungo tempo, si consiglia di allungare periodicamente i muscoli: alzati, allunga, cammina, fai semplici esercizi di respirazione - quando inspiri alzi le mani attraverso i lati verso l'alto, allunghi, abbassa le mani mentre espiri, rilassati.

Non è consigliabile alzarsi bruscamente dal letto. Prima dovresti sederti, sederti per un po 'e solo allora lentamente alzarti in piedi. Nella seconda metà della gravidanza, non è consigliabile giacere a lungo sulla schiena. Con un brusco aumento in questo caso, la pressione sanguigna può scendere bruscamente e possono verificarsi svenimenti..

Per mantenere un normale livello di zucchero nel sangue, si raccomanda una dieta frazionaria frequente per una donna incinta grandi interruzioni dell'assunzione di cibo possono anche portare a una riduzione della glicemia.

La base della dieta dovrebbe essere carboidrati complessi (cereali, pane e pasta di cereali integrali, verdure e frutta). I carboidrati nella composizione di questi prodotti vengono scomposti lentamente, garantendo un flusso costante di una moderata quantità di glucosio nel sangue. Di conseguenza, il corpo riceve una quantità sufficiente di energia e il livello dell'ormone insulina non aumenta in modo significativo. Se viene rilevata l'anemia, è necessaria l'integrazione di ferro. Per prevenire la riduzione dell'emoglobina, si consiglia di includere nella dieta cibi ricchi di ferro: manzo, grano saraceno, miglio, mele, fegato, albicocche secche, fagioli, verdure verdi. Oltre al ferro, è necessaria una quantità sufficiente di proteine, vitamina C e acido folico per aumentare l'emoglobina. Pertanto, nella dieta dovrebbero essere presenti verdure, frutta, erbe, carne (preferibilmente carne bovina). Puoi prendere il tè dai cinorrodi con uvetta o albicocche secche: frutta secca e cinorrodi vengono posti in un thermos, versare acqua bollente e insistere per 1-2 ore (puoi partire durante la notte). Prendi un'infusione di 72-1 tazza 3 volte al giorno. È particolarmente utile bere cibo a base di carne con succo di mela appena spremuto, come mentre l'assorbimento del ferro è notevolmente migliorato. Il ferro nel succo di mela e nel manzo ha valute diverse. Se combinati, gli ioni ferro vengono assorbiti meglio dall'intestino nel sangue. Con una significativa riduzione dell'emoglobina, il medico può prescrivere compresse di ferro.

Le procedure idriche sono molto utili per le navi: una doccia a contrasto o pediluvi. La temperatura minima dell'acqua è di 18-20 ° C, la temperatura massima dell'acqua è di 37-38 ° C. L'esposizione alternata al caldo e al freddo allena la parete vascolare e diventa più resistente a varie influenze.

In presenza di tossicosi nelle donne in gravidanza, è utile al mattino, senza alzarsi dal letto, mangiare alcuni cracker senza zucchero, biscotti, bere uno yogurt e sdraiarsi per altri 10-15 minuti, quindi alzarsi lentamente. Se senti nausea, debolezza, vertigini, puoi succhiare una fetta di limone o bere acqua con succo di limone spremuto.

Vertigini durante la gravidanza

La gravidanza è un periodo emozionante nella vita di ogni donna. La futura mamma ascolta attentamente il corpo, rileva ogni cambiamento nelle sue condizioni. Le donne in gravidanza possono manifestare sintomi che non erano precedentemente presenti, come vertigini..

Perché vertigini durante la gravidanza

Le vertigini durante il periodo di gravidanza del bambino possono provocare insufficienza vascolare durante la ridistribuzione del flusso sanguigno, tossicosi, sindrome della vena cava, anemia, riduzione della glicemia e altri fattori.

Nelle prime fasi della gravidanza:

  • Insufficienza vascolare durante la ridistribuzione e aumento del flusso sanguigno.
    L'utero inizia a fornire sangue più intensamente. Aumenta gradualmente il volume del sangue. Inoltre, il sistema vascolare deve "adattarsi" ai nuovi cambiamenti, che non sempre si verificano rapidamente. A causa dell'insufficienza vascolare durante la ridistribuzione del flusso sanguigno e dell'ipotensione, che è causata da un cambiamento nello sfondo ormonale del corpo, potrebbe esserci una mancanza di afflusso di sangue al cervello, che si manifesta con vertigini. Nelle prime fasi, tale deterioramento della salute appare spesso come un segno di gravidanza, se la futura mamma non lo sa ancora..
  • tossicosi.
    Il vomito con tossicosi può portare a disidratazione, una diminuzione del volume del sangue circolante e provocare vertigini..

Nella tarda gravidanza:

  • Sindrome di vena cava.
    La pancia allargata preme sulla vena cava inferiore, che porta all'accumulo di sangue nella parte inferiore del corpo e ad una diminuzione del suo ritorno al cuore. Ciò riduce il rilascio di sangue ossigenato dal ventricolo sinistro, riduce l'afflusso di sangue al cervello e provoca vertigini..

In tutto il periodo della gravidanza:

  • Anemia.
    Appare a causa della crescente necessità di un feto in via di sviluppo nella ghiandola e di un rapido aumento della quantità di sangue (i globuli rossi non hanno tempo per essere prodotti). Manifestato da vertigini, debolezza.
  • Ipoglicemia (abbassamento della glicemia).
    Si verifica con un'alimentazione scorretta. Durante la gravidanza, le donne dovrebbero assumere cibo spesso e poco a poco, ma questo non è sempre possibile. Pertanto, possono verificarsi periodi di riduzione dello zucchero (glucosio) nel sangue. Poiché il cervello è più sensibile alla mancanza di glucosio, è il primo a mostrare "debolezza" sotto forma di vertigini.
  • Disturbi del rachide cervicale, gonfiore e altre cause.
    Può apparire per la prima volta proprio durante la gravidanza, poiché prima il corpo ha affrontato la patologia e compensato la condizione. Durante la gravidanza, spesso diventano evidenti tutte le malattie nascoste.

Trattamento

Le vertigini all'inizio della gravidanza sono un sintomo che devi guardare da vicino, ma non farti prendere dal panico. Se è apparso a seguito della ristrutturazione del sistema vascolare, dopo 2-3 settimane ci dovrebbe essere un miglioramento. Se è forte o prolungato, consultare un medico..

Per curare le vertigini durante la gravidanza, il medico prescrive sedativi a base di erbe (valeriana, motherwort), rimedi a base di erbe che aumentano la pressione sanguigna (Eleuterococco, Ginseng), agenti tonici (leuzea, rodiola rosa).

Cosa fare se una donna incinta ha le vertigini

Con un attacco, devi sdraiarti e sollevare leggermente le gambe - metti un cuscino sotto di esse. Se non c'è modo di sdraiarsi, è necessario sedersi e inclinare la testa al livello del torace. Queste posture migliorano il flusso sanguigno alla testa e alleviano le vertigini..

È necessario fornire l'accesso all'aria aperta. Con la giusta quantità di ossigeno, è più facile per il corpo far fronte a insufficienza circolatoria.

Devi attaccare un asciugamano o una sciarpa immersi in acqua fredda sul viso. Questo metodo aiuta a recuperare..

Con una pressione ridotta o vertigini "affamati", puoi bere una tazza di tè dolce.

Prevenzione

Metodi che aiutano a prevenire le vertigini durante la gravidanza:

  • riposo e passeggiate all'aria aperta;
  • Evitare luoghi affollati in spazi ristretti dove potrebbe non esserci abbastanza aria - lunghe file, trasporti pubblici in estate;
  • allenare il sistema cardiovascolare con attività fisiche dosate moderate - camminare per mezz'ora al giorno a un ritmo medio o impegnarsi in esercizi speciali per le gestanti nelle scuole in gravidanza;
  • non un brusco rialzo dal letto: prima siediti, siediti per 2-3 minuti e poi alzati in piedi;
  • procedure dell'acqua - utile per i vasi sanguigni, tonificare le pareti delle arterie e delle vene; pediluvi alternati con acqua calda (fino a 37-38 ° С) e fredda (fino a 18-20 ° С).
  • Durante la gravidanza, la dieta di una donna deve essere aumentata di soli 300 kcal in modo da poter nutrire se stessa e il bambino.
  • Il volume totale dell'utero entro il 9 ° mese di gravidanza aumenta di 500 volte.

Molti hanno familiarità con la sensazione di rumore nella testa dopo un brusco rialzo dal letto. Questa sensazione è costante ed è percepita come acufene. Potrebbe essere accompagnato.

Vertigini o vertigini - una sensazione soggettiva di movimento del corpo o degli oggetti circostanti nello spazio (vortice vero o vestibolare) o vertigini.

Capogiri: una sensazione di rotazione del proprio corpo o degli oggetti circostanti o una sensazione di vertigini con oscuramento degli occhi, perdita di stabilità durante la deambulazione. Come.

Le vertigini sono un sintomo comune nell'osteocondrosi cervicale. Appare spesso dopo aver dormito su un cuscino alto. Dura da pochi minuti a pochi.

Vertigini durante la gravidanza

Articoli di esperti medici

Il concepimento e la nascita di un nuovo uomo sono un periodo gioioso e responsabile nella vita di ogni donna e ogni deviazione nel suo benessere porta al panico. Pertanto, anche un leggero capogiro durante la gravidanza è allarmante e spaventoso. Pertanto, in questo articolo cercheremo di capire se valga la pena allarmare al riguardo e se tali sintomi sono pericolosi.

Codice ICD-10

Cause di vertigini durante la gravidanza

Il periodo di gravidanza non è una malattia, ma rappresenta comunque un onere significativo per il corpo della futura mamma, che risponde più attivamente a ulteriori carichi esterni e irritazioni. Le cause delle vertigini durante la gravidanza possono variare. Un certo numero di influenze che provocano la condizione in questione può essere abbastanza innocuo ed essere soppresso da comportamenti più misurati o semplici metodi quotidiani. Tuttavia, non si dovrebbe ignorare il problema, poiché la sintomatologia in questione può essere una conseguenza di disturbi più gravi nel corpo della donna.

  • Uno dei motivi potrebbe essere un brusco cambiamento nella posizione del corpo. L'aumento del carico sull'apparato vestibolare lo sbilancerà in qualche modo, non sempre permettendo di "smorzare" il disadattamento del motore.
  • L'aria stantia in una stanza in una società di un gran numero di persone può diventare un provocatore. Il motivo - mancanza di ossigeno nella stanza - come sintomo della carenza di ossigeno nelle cellule cerebrali.
  • Abbassamento della pressione sanguigna.
  • Varie malattie possono anche causare vortici..
    • Emicrania.
    • Infezione virale.
    • Morbo di Minier.
    • Altro.
  • Iperventilazione dei polmoni.
  • Incidente cerebrovascolare causato da:
    • Neoplasie maligne o benigne localizzate nel cervello.
    • Distonia Vegetativa.
    • Osteocondrosi delle vertebre cervicali.
    • Lesioni patologiche di organi e sistemi del sistema cardiovascolare.
    • Altri motivi.
  • L'anemia è una diminuzione dell'emoglobina dovuta a carenza di ferro. Questo componente del sangue è responsabile del trasporto di ossigeno in tutto il corpo. In una donna incinta, aumenta il volume del sangue pompato, che non corrisponde al numero di globuli rossi. Ciò porta alla carenza di ossigeno nel corpo della donna incinta e del suo feto.
  • Gravidanza extrauterina.
  • Basso livello di glucosio nel sangue nelle donne.
  • Questo può essere un sintomo di una reazione allergica in via di sviluppo..
  • Un forte calo della pressione atmosferica, che colpisce le persone dipendenti dal clima.
  • Durante questo periodo, l'apporto di volume dei tessuti uterini con il sangue aumenta (dal due al trenta percento del flusso sanguigno totale), il che porta inevitabilmente a una carenza nel trasporto di ossigeno ad altri organi (questo fatto vale anche per le cellule cerebrali).
  • A causa del crescente bisogno di pompare più sangue, un grosso carico ricade sul sistema cardiovascolare. C'è un aumento del numero di contrazioni cardiache, che diventano più spesse delle pareti del miocardio. Come reazione inversa - una diminuzione del tono vascolare e un calo della pressione sanguigna.
  • Gravidanza congelata, morte fetale.
  • Tali sintomi negativi possono essere provocati dalla tossicosi, che infastidisce molte donne incinte all'inizio della gravidanza.
  • In un secondo momento, quando il bambino ha guadagnato abbastanza peso e l'utero tentacolare inizia a pendere sulla vena cava inferiore. Soprattutto tale pressione aumenta quando la donna incinta giace. Questo fatto si applica alla gestazione tardiva del bambino.
  • In alcuni casi, l'insorgenza di vertigini diventa il sintomo principale di una condizione di svenimento. Di solito in una tale situazione è accompagnato da una sensazione di vuoto nella testa, acufene, comparsa di sudore freddo sulla fronte, un forte indebolimento del corpo, intorpidimento dei membri.

Sintomi di vertigini durante la gravidanza

I sintomi considerati spesso perseguitano il gentil sesso e in un periodo non associato alla sua missione di vita. Sono quelle donne che, in uno stato normale, sanno in prima persona cosa sono le vertigini, quando portano un bambino affrontano questo problema molto più spesso dei loro "colleghi".

I sintomi di vertigini durante la gravidanza non iniziano a manifestarsi spontaneamente, di solito ha i suoi predecessori:

  • Increspatura temporale in aumento.
  • Tinnito.
  • La forte debolezza che supera il corpo.
  • Perdita di chiarezza della visione - oscuramento, modello fluttuante, "moscerini" volanti.
  • Il corpo getta sudore freddo.
  • Sono noti casi di unione dei sintomi già intorpiditi di intorpidimento degli arti superiori e / o inferiori. A volte la rigidità colpisce solo le falangi.

Vertigini all'inizio della gravidanza

Una donna non sa ancora cosa indossa sotto il cuore del suo bambino, ma già i primi segni di gravidanza possono dirglielo. Le vertigini all'inizio della gravidanza, se non si verificano spesso, sono una reazione completamente naturale del corpo femminile a un cambiamento nel suo background ormonale e all'adattamento a un nuovo status.

Un leggero vortice attorno agli oggetti può essere il risultato di una tossicosi precoce..

Molte madri moderne, anche dopo aver appreso di essere rimaste incinte, non cambiano il loro solito modo di vivere: stress costante, ritmo di vita duro, sovraccarico e mancanza di sonno: tutti questi fattori, insieme o separatamente, possono provocare sia vertigini che perdita di coscienza a breve termine.

Nessuno dice che dopo aver appreso della sua "situazione interessante", la futura mamma dovrebbe ascriversi al riposo a letto e alla dieta, ma non dovrebbe assumere lo stesso carico di lavoro.

Non dovresti rifiutare uno stile di vita attivo, ma dovresti comportarti con determinate precauzioni, tenendo conto della tua situazione. Ogni donna incinta dovrebbe trovare il suo "mezzo d'oro" nel comportamento, adattando il suo lavoro e il regime di riposo.

Se le vertigini durante la gravidanza sono spesso disturbate, allora dovresti chiedere consiglio e un esame aggiuntivo dal tuo medico, un ginecologo, che monitora il corso della gravidanza. In questo caso, una donna dovrebbe analizzare la sua giornata. È stato necessario ridurre al minimo tutti i fattori fastidiosi (ad esempio turni notturni, stress e così via), mantenendo un programma nutrizionale (a poco a poco, ma spesso), il tempo ottimale dovrebbe essere camminate all'aria aperta e così via.

Vertigini e nausea durante la gravidanza

Abbastanza spesso, la tossicosi precoce scompare con sintomi negativi concomitanti. Le vertigini e la nausea durante la gravidanza sono frequenti compagni dell'inizio del concepimento.

La sensazione ingannevole di far girare il corpo o gli oggetti intorno a te nelle prime settimane dopo la fecondazione è principalmente causata da cambiamenti che iniziano a verificarsi nel corpo femminile immediatamente dopo il concepimento.

Inoltre, molte donne in gravidanza sperimentano una diminuzione della pressione sanguigna, che non può né influenzare la carenza di ossigeno nelle cellule cerebrali, che porta all'ipossiemia. Questa deviazione si sviluppa più spesso in una donna incinta sullo sfondo di anemia esistente - una diminuzione degli indicatori quantitativi dell'emoglobina nel sangue. L'emoglobina si trova nei globuli rossi (globuli rossi). È lui che cattura l'ossigeno proveniente dai polmoni e lo trasporta attraverso i sistemi e gli organi del corpo umano.

Durante il portamento del bambino, aumenta il carico sul sistema cardiovascolare. Allo stesso tempo, si osserva un effetto di diluizione quando il numero di globuli rossi è inferiore al numero di volumi ematici pompati, il che porta all'ipossiemia.

Vale la pena ricordare che lo sviluppo dell'ipossiemia può essere il risultato di una malattia o il risultato di anemia..

Apparato sbilanciato e vestibolare. Pertanto, se una donna incinta si alza bruscamente o si piega, la nausea può rapidamente arrotolarsi e il quadro circostante galleggia.

A poco a poco, il feto inizia ad aumentare di dimensioni, allungando le pareti dell'utero. Di conseguenza, i suoi parametri crescono e inizia a fare pressione sugli organi interni vicini. Lo stomaco è anche soggetto a pressione, che provoca nausea e persino attacchi di vomito.

Allo stesso tempo, l'utero con il feto può premere su grandi vasi venosi. Soprattutto la pressione aumenta se la donna incinta è in posizione prona. La compressione della pressione sanguigna porta a una diminuzione del volume del sangue che scorre nel cuore, provocando anche una mancanza di nutrizione delle cellule cerebrali.

Una riduzione della pressione atmosferica può anche portare a tali conseguenze. Ad esempio, la calma prima della tempesta. Ciò è particolarmente vero per le persone dipendenti dal clima..

Gravi vertigini durante la gravidanza

Va notato qui che il livello di intensità della patologia è di particolare importanza. Se la donna incinta ha gravi vertigini durante la gravidanza, questa è un'indicazione inequivocabile di chiedere il parere di un medico.

La causa di questa dolorosa sintomatologia risiede più rapidamente nel piano dei cambiamenti patologici che colpiscono il corpo della futura mamma. Questo non dovrebbe essere scherzato. Dopotutto, le vertigini possono essere un sintomo di una malattia abbastanza grave che colpisce l'area del cervello o della colonna vertebrale di una donna incinta. E, come tutti sanno, un appello tempestivo a uno specialista qualificato offre la possibilità di uscire da questa situazione con meno perdite e complicazioni. Va ricordato che in questo caso stiamo parlando non solo della salute di una donna, ma, forse, della vita del suo bambino non ancora nato.

L'unica eccezione alla regola può essere il forte capogiro nelle prime settimane, dovuto al fatto che il corpo non si è ancora ricostruito e non si è adattato a una nuova posizione. È questo squilibrio che contribuisce alla comparsa di tali sintomi. Di solito, quando arriva la dodicesima settimana, tutto si assesta e lo stato di disagio non disturba più. Ma anche in questo caso, è meglio informare il medico di questa condizione piuttosto che pentirsene in seguito.

Debolezza e vertigini durante la gravidanza

La gravidanza non è una malattia, ma, tuttavia, è un carico aumentato che colpisce tutti gli organi e i sistemi della gestante. Nei primi giorni dopo la fecondazione della cellula, la donna non è ancora consapevole di un cambiamento nel suo stato, continuando a vivere la sua solita vita.

Lo stress sul lavoro e a casa, il ritmo folle delle grandi città, la mancanza di un adeguato riposo combinato con un cambiamento del background ormonale possono causare debolezza e vertigini durante la gravidanza.

A poco a poco, il corpo della donna inizia ad abituarsi a un nuovo livello di lavoro, ma, tuttavia, una diminuzione dell'emoglobina e un calo della pressione sanguigna non sono così rari in una situazione del genere, che porta allo sviluppo della debolezza in tutto il corpo e alla sensazione di un universo in rotazione.

Ma sono noti casi più gravi quando una mancanza di ossigeno, che provoca debolezza e vertigini durante la gravidanza, porta ad un aumento della carenza di ossigeno nel feto, che influisce negativamente sul suo sviluppo e, successivamente, può causare un parto prematuro. O peggio - un aborto spontaneo.

Pertanto, le donne con problemi di pressione devono monitorare in modo accurato le loro prestazioni e, alla minima deviazione (soprattutto se questa situazione ha iniziato a diventare più frequente), contattare immediatamente un istituto specializzato per una consulenza.

Vale la pena notare che molte donne moderne, in gravidanza, cercano di monitorare il loro peso, temendo di diventare molto più forti e rovinando così la figura. Sono persino in una "posizione interessante" e cercano di non mangiare molto, il che invariabilmente non può che influenzare il suo stato di salute. Mancanza di nutrizione con maggiori carichi e, di conseguenza, una diminuzione del tono generale del corpo, nausea (e persino vomito), rotazione dell'immagine circostante sono segni di imminenti svenimenti.

La situazione è aggravata dal fatto che il livello di zucchero nel sangue diminuisce - una riserva di energia che il corpo è in grado di ricevere immediatamente.

Vertigini durante la gravidanza nel primo trimestre

I primi tre mesi dopo il concepimento sono forse i più responsabili. Sono gli indicatori per stabilire se una donna incinta è in grado di sopportare e dare alla luce un bambino normalmente. Fu durante questo periodo che il suo corpo subì la più grande ristrutturazione, che comporta invariabilmente alcune deviazioni nello stato di salute e sensazioni.

Una di queste manifestazioni spiacevoli può verificarsi capogiri periodici durante la gravidanza nel primo trimestre.

Il primo "colpo" è preso dal sistema cardiovascolare. Il corpo della donna in modalità avanzata inizia a produrre cellule del sangue, aggiungendo il loro numero ai volumi richiesti. Ma allo stesso tempo, il numero di globuli rossi non tiene il passo con la "produzione" di globuli rossi, portando l'intero sistema a un certo squilibrio e quindi alla carenza di ossigeno nei tessuti degli organi, incluso il cervello. Questo è ciò che provoca la comparsa di vertigini e altri sintomi..

Pertanto, se i momenti in cui "la terra lascia sotto i tuoi piedi", causando la rotazione degli oggetti circostanti, non appaiono molto spesso e passano in una forma lieve, non dovresti preoccuparti in particolare. Questo è un fenomeno completamente normale e fisiologicamente spiegabile che non richiede un intervento medico..

Nel primo trimestre, il disagio in questione può essere innescato:

  • Aria viziata in una stanza soffocante.
  • La presenza di un gran numero di persone in uno spazio limitato.
  • Un rapido cambiamento nella posizione del suo corpo. Ad esempio, improvvisamente si alzò o si piegò, girandosi di lato.
  • Cambiamento del tempo, fenomeni naturali.

Se la donna incinta è a disagio, alla prossima visita dell'ostetrico-ginecologo, devi assolutamente dirlo. Questa raccomandazione è dovuta al fatto che nel primo trimestre di donne in gravidanza, un calo della pressione sanguigna viene spesso rilevato abbastanza spesso, il che comporta inevitabilmente un deterioramento del flusso sanguigno. Una diminuzione del volume di sangue circolante per unità di tempo non porta alla ricezione da parte degli organi di una donna, ma, di conseguenza, del feto, una quantità sufficiente di nutrienti.

Una prolungata mancanza di ossigeno può portare a interruzioni nello sviluppo del futuro uomo, un aumento del rischio di sviluppo della patologia intrauterina. Una carenza nutrizionale può anche causare un aborto spontaneo..

Pertanto, non essere così poco attento a questo sintomo. Informando il suo medico, una donna può proteggersi in futuro da molti problemi.

Durante la ristrutturazione del corpo, inizialmente nel sangue di una donna incinta il contenuto di glucosio diminuisce: una rapida fonte di energia, che indebolisce naturalmente il corpo.

Anche la nutrizione di una donna in questo periodo è importante. Non dovrebbe "mangiare per due", come sostengono alcune gummie oziose. La sua dieta dovrebbe essere diversificata, sana, ricca di minerali, oligoelementi e vitamine. Pasti in piccole porzioni, ma spesso, almeno 4-6 volte durante il giorno. Questo non sarà eccessivo e allo stesso tempo otterrà tutto il necessario dai prodotti.

Passeggiate all'aperto e relax non dovrebbero essere ignorati. Una donna che indossa il cuore di un bambino dovrebbe dormire circa 10 ore di notte e 1–2 ore durante il giorno.

Se, sullo sfondo di seguire tutte le raccomandazioni del medico, compaiono ancora le convulsioni, dovresti sdraiarti sul divano in una stanza fresca, assicurandoti che il cuore e la testa siano approssimativamente allo stesso livello. La "pressione fallita" può essere leggermente sollevata con un pezzo di cioccolato o un forte tè dolce.

Vertigini durante la gravidanza nel secondo trimestre

Il primo trimestre più pericoloso, quando viene ricostruito il corpo della futura donna in travaglio e tutti gli organi si formano nel feto, è passato. Lo sfondo ormonale della donna si è in qualche modo stabilizzato, lo sviluppo dell'embrione continua. Nel secondo trimestre durante la gravidanza, le vertigini dovrebbero lasciare la donna senza causare disagio.

Questo fatto si applica solo a motivi direttamente correlati al corso della gravidanza stessa, ma ci sono ancora fonti che non sono interamente correlate all'evento di interesse. Rimangono la "minaccia" che provoca l'insorgenza di vertigini durante la gravidanza nel secondo trimestre.

L'utero e l'intero corpo femminile continuano la sua preparazione alle cure ostetriche. Durante questo periodo, le reazioni dei sistemi della gestante possono rispondere agli stimoli esterni in qualche modo lentamente, il che porta a uno squilibrio.

La situazione in cui tutto galleggia e gira di fronte ai capitoli può essere provocata:

  • Soggiorno continuo del corpo in uno stato stazionario.
  • Disturbi del flusso sanguigno.
  • La fame di ossigeno delle cellule cerebrali si manifesta per qualsiasi motivo.
  • Essere in una stanza soffocante, non ventilata o in una grande folla di persone.
  • Ipotensione - bassa pressione sanguigna. Ciò è particolarmente pericoloso quando cade bruscamente..
  • Rapido cambio di posizione del corpo.

Vertigini durante la gravidanza nel terzo trimestre

In questa fase della gestazione, aumenta la responsabilità per il bambino. A partire da 38 settimane, l'utero è quasi pronto per il processo di ostetricia. In questo momento, aumenta la quantità di sangue che fluisce verso questo organo e altri componenti che prendono parte al parto. Ma allo stesso tempo, viene creata una sua carenza in altri organi, tra cui una carenza di sangue e, di conseguenza, ossigeno e il cervello inizia a sentire.

Questo fatto di solito provoca vertigini durante la gravidanza nel terzo trimestre. Se l'attacco non dura a lungo e si verifica raramente, non dovresti preoccuparti: questo si adatta alla norma. Ma vale la pena ricordare che le vertigini e la perdita di coordinazione possono portare alla caduta della donna incinta, che è molto pericoloso nella sua posizione. Pertanto, durante questo periodo, una donna dovrebbe essere molto attenta.

Per molte madri, resta il fatto perché nelle ultime settimane in cui è stato sopportato il bambino l'attacco potrebbe sorpassarla mentre giaceva sul letto. Ma i dottori lo spiegano molto semplicemente. La linea di fondo è che in posizione supina, l'utero, già di grandi dimensioni e peso, può spremere la vena cava, portando a un flusso sanguigno alterato, che fornisce questo fluido vitale al cuore. La risposta a questa carenza è una forte riduzione della pressione sanguigna, che provoca vertigini o svenimento.

Al fine di prevenire il verificarsi di una tale situazione, una donna incinta dovrebbe dormire o semplicemente riposare sdraiata su un fianco.

Vertigini e vomito durante la gravidanza

Come precedentemente affermato, molte donne in gravidanza nelle prime fasi soffrono di tossicosi, che può manifestarsi con nausea, debolezza generale, vertigini, forte rilascio di sudore freddo e persino vomito. In genere, questa sintomatologia si manifesta dalla sesta all'ottava settimana, ma può verificarsi anche dai primi giorni dopo il concepimento.

Vertigini e vomito durante la gravidanza sono sintomi che spesso vanno di pari passo. Ma va ricordato che l'insorgenza di un riflesso del vomito provoca disidratazione. Se tali attacchi diventano più frequenti, non solo il corpo della donna soffre, ma anche l'ovulo fecondato con l'embrione in via di sviluppo è esposto a effetti negativi..

La disidratazione provoca una diminuzione dei volumi di sangue, che porta a un deterioramento dell'apporto di ossigeno alle cellule cerebrali e ad altri sistemi.

Nel complesso, non c'è nulla di pericoloso nel riflesso del vomito. Pertanto, il corpo viene ripulito dalla presenza di composti pericolosi, tossine. È necessario solo garantire che tali attacchi non siano frequenti e che il bilancio idrico venga ripristinato.

Ogni donna è individuale, quindi, alla luce del problema in questione, alcune fortunate, che hanno attraversato l'intera gravidanza, non incontrano mai sintomi di tossicosi, mentre alcune sperimentano questo disagio durante l'intero periodo di gestazione. Ma la maggior parte deve ancora affrontare questo nel primo trimestre, dimenticando dopo 12 settimane.

Dopo un attacco di vomito, non dovresti bere immediatamente molti liquidi - questo provocherà solo un altro spasmo. Devi solo sciacquarti la bocca prima e dopo 10-15 minuti, prendere uno o due sorsi di acqua pulita, ma non di più. Dopo altri 10-15 minuti, bevi ancora un po 'di liquido fino a quando la nausea è completamente scomparsa e gli spasmi dello stomaco si sono fermati.

Questa situazione è comprensibile, ma vale comunque la pena informare il medico. Ciò è dovuto al fatto che tali sintomi possono essere causati dalla presenza nella storia della futura madre di qualsiasi malattia: patologia del tratto gastrointestinale, effetti dello stress, intossicazione del corpo e così via..

Per prevenire o almeno parzialmente arrestare il problema, è necessario mangiare in piccole porzioni, da quattro a sei volte durante il giorno, senza mangiare prima di andare a letto. In questo caso, dovresti trascorrere più tempo all'aria aperta e dormire o trovarti in un'area ben ventilata.

Vertigini al mattino durante la gravidanza

In questo articolo, è stato detto molto sulle ragioni che provocano lo squilibrio dell'apparato vestibolare in una donna incinta e la comparsa di una sensazione di circondare oggetti circostanti.

Abbastanza spesso le vertigini si verificano durante la gravidanza al mattino. Se una donna non ha una malattia più grave, questo fatto può essere spiegato abbastanza semplicemente.

Con un brusco cambio di posizione (inizialmente si sdraiò e si sedette bruscamente), il pavimento inizia a lasciare sotto i suoi piedi. E ci vuole del tempo perché tutto vada a posto. In una situazione del genere, è necessario monitorare la scorrevolezza nei movimenti, alzandosi lentamente dal letto.

Un'altra fonte dell'attacco può essere il soffocamento nella stanza in cui la futura mamma sta riposando.

Vertigini nei primi giorni di gravidanza

I primi giorni dopo la fecondazione dell'uovo, forse uno dei più pericolosi. Dopotutto, una donna non sospetta ancora un cambiamento nel suo stato, continuando a condurre uno stile di vita familiare. Ma i segni che sono apparsi possono spingerla di un passo: condurre un test di gravidanza o, viceversa, rivolgersi a uno specialista con il sospetto di una malattia.

Fin dai primi minuti dopo la fecondazione, il corpo della donna inizia a ricostruire a un ritmo accelerato, creando le condizioni per il normale portamento del feto e il parto regolare delle nascite naturali. Il primo sistema che subisce la riorganizzazione è il sistema circolatorio della futura mamma. C'è una crescita eccessiva del sistema dei vasi sanguigni, che semplicemente impiglia gli organi pelvici e in particolare l'utero.

In questo caso, i volumi di sangue vengono ridistribuiti e l'utero inizia a riceverlo molto più che nello stato normale. Se l '"utero non in gravidanza" rappresenta circa il due percento del volume totale del sangue, quindi dopo il concepimento, riceve già dal venti al trenta percento di questo fluido.

Per ripristinare il normale flusso sanguigno, sono necessari tempo e crescita del flusso sanguigno con un aumento del flusso sanguigno. È al momento dell'incoerenza della presenza di sangue e dei suoi bisogni che possono verificarsi capogiri nei primi giorni di gravidanza. In effetti, al fine di fermare rapidamente lo squilibrio, il cuore inizia a funzionare in una modalità avanzata. Il primo giorno, il processo in questione non ha ancora raggiunto la perfezione e non è in grado di far fronte completamente al compito assegnatogli.

A questo proposito, è possibile un temporaneo deterioramento del flusso sanguigno, che comporta lo sviluppo di ipossia, cioè una carenza di ossigeno che entra nelle cellule cerebrali. È proprio uno scenario del genere che può provocare un attacco di vertigini o addirittura svenimento.

La ristrutturazione dello sfondo ormonale può causare una sensazione di vortice del proprio corpo o dell'immagine circostante dopo che la donna incinta è rimasta per un po 'di tempo nell'intorpidimento della stanza, nell'anello denso di molte persone o mentre era in piedi per molto tempo improvvisamente ha cambiato posizione.

Diagnosi di vertigini durante la gravidanza

Al fine di stabilire una fonte che provoca la comparsa di uno stato di disagio, è necessario chiedere aiuto a un neurologo o neuropsichiatra. La diagnosi di vertigini durante la gravidanza consiste nel rivelare dal medico un quadro completo delle manifestazioni patologiche, una storia della gravidanza.

È consigliabile che una donna subisca una risonanza magnetica, che aiuterà a ottenere risposte a molte domande confermando o negando la presenza di qualsiasi malattia. Ma per questa procedura, dovresti ottenere l'autorizzazione dal tuo ostetrico, un ginecologo che controlla il corso della gravidanza.

Non sarà superfluo avere una foto delle vertebre cervicali per escludere l'osteocondrosi di questa parte della colonna vertebrale.

Sono necessarie analisi delle urine e analisi del sangue biochimiche.

La cosa principale in questa situazione è escludere o determinare la presenza della malattia, stabilirne la localizzazione e la gravità della fase. Dopotutto, ci sono malattie che non sono solo pericolose in se stesse per una donna incinta e il suo bambino non ancora nato, ma anche il loro trattamento è indesiderabile, poiché può anche causare danni irreparabili.

Up