logo


L'infiammazione dell'epitelio e il bulbo oculare di un bambino (in oftalmologia, questo fenomeno è chiamato "congiuntivite in un neonato", "oftalmmia neonatale") è una lesione della mucosa dell'occhio. Il motivo è l'infezione di vari virus, nonché l'uso di droghe.

Sintomi della malattia nei bambini

  • Lacrimazione abbondante;
  • Prurito nell'area dell'infezione;
  • Irritazione da luce intensa;
  • Gonfiore delle palpebre;
  • Formazione del film sugli occhi;
  • Scarico purulento (nel caso di una forma batterica della malattia);
  • L'emorragia puntuale è possibile.

Consideriamo più in dettaglio

  • Batterici (clamidia, Staphylococcus aureus, Pseudomonas aeruginosa, pneumococchi, ecc.) Segni tipici sono adesione palpebrale, secchezza oculare e congiuntiva. All'inizio, l'infezione appare su un occhio, poi sull'altro.
  • Allergico. Accompagnato da starnuti, il rilascio di un liquido limpido, con il desiderio di strofinare l'area infetta.
  • Virale (adenovirus, herpes virus, SARS). Un liquido abbondante e chiaro appare sull'occhio, senza agglomerare le palpebre. È caratterizzato da naso che cola, mal di gola e febbre. Come con l'infezione batterica, l'infezione appare per la prima volta in un occhio..
  • Farmaco. I sintomi sono simili alla congiuntivite allergica, si verificano poche ore dopo l'instillazione di una soluzione per prevenire l'infezione..
  • Fungine. Ricorda i batteri. A volte un'infezione mista colpisce gli occhi.

Congiuntivite nei neonati: cause

L'infezione può verificarsi per una serie di motivi:

  • Contatto con la mucosa della madre durante il parto;
  • Immunità ridotta nel bambino;
  • Inosservanza delle procedure igieniche;
  • Infezione da parte di medici;
  • La presenza di un corpo estraneo negli occhi;
  • Infezione nella madre.

Una donna che porta un bambino deve prendersi cura in anticipo della salute del bambino e curare tutte le malattie esistenti. La natura, la durata e il trattamento dell'infezione dipenderanno dal suo tipo (batterico o virale).

Diagnosi di congiuntivite nei neonati

L'oftalmologo riconosce perfettamente la diagnosi della malattia nel bambino. Con una forma purulenta, prende uno striscio, con l'aiuto del quale determina il tipo di infezione. Ma qui è molto importante escludere la meibomite, poiché i metodi di trattamento in questo caso saranno diversi. Se la forma della malattia è allergica, esegue test allergologici.

A seconda dei risultati dei test ottenuti, viene prescritto un trattamento. Una soluzione di furatsilin lava l'area interessata con un bastoncino di garza o una siringa senza ago. Se l'infezione è accompagnata da dolore e temperatura, al bambino viene somministrato un farmaco antipiretico e analgesico per via endovenosa.

Trattamento di un'infezione agli occhi in un bambino

Con una risposta rapida e il giusto approccio alla guarigione, la congiuntivite può essere superata in 2 giorni. Il problema è che lungi da ogni forma di controllo delle infezioni sono adatti per un bambino.

A seconda del tipo di congiuntivite, il trattamento è suddiviso nelle seguenti fasi:

batterico

  • Phloxal (il componente principale è ofloxacin). Può essere usato dalla nascita, 1-4 gocce al giorno.
  • Tobrex (il principio attivo è tobramicina). Neonati - 1-2 gocce 5 volte al giorno. Bambini di 6 mesi e adulti ogni 4 ore.
  • Cloramfenicolo. Non raccomandato per bambini di età inferiore a 2 anni. Nel sacco congiuntivale instillare 1 goccia 1 volta in 5 ore.
  • Tsipromed (il principio attivo è ciprofloxacina). Non avvisare i bambini di età inferiore a 1 anno. 1-2 gocce vengono somministrate 6 volte al giorno..

Di notte, si consiglia di porre l'unguento. Per i bambini molto piccoli - "Phloxal" (con una concentrazione di sostanza dell'1%). Si noti che Albucid (Sulfacyl Sodium) è disponibile in soluzione al 20% e 30%. Di solito, l'instillazione è accompagnata da una forte sensazione di bruciore, quindi questo farmaco non è raccomandato per l'uso all'inizio del trattamento.

Se l'infezione ha acquisito una forma purulenta, prima dell'instillazione, gli occhi vengono lavati con infusione di camomilla a temperatura ambiente e un unguento antibatterico (tetraciclina o eritromicina) viene posato durante la notte.

Va ricordato: solo il medico che ha diagnosticato la forma della malattia prescrive un trattamento. È importante aderire alle raccomandazioni, che si tratti di un metodo di trattamento economico o viceversa.
  • Ophthalmoferon (basato sull'interferone ricombinante alfa-2b). Utilizzare per i neonati. La composizione del farmaco include acido borico e difenidramina, che danno un effetto antinfiammatorio.
  • Actipol (acido para-aminobenzoico) L'effetto del farmaco non è stato studiato, pertanto si raccomanda di usarlo quando il beneficio supera il possibile rischio. È necessario conservare in frigorifero e, prima dell'instillazione, riscaldare a temperatura ambiente.

Inoltre, la congiuntivite virale può essere trattata con infusione di camomilla (1 ora. Un cucchiaio in un bicchiere di acqua bollente) o tè debole.

Allergico

  • Il cromoesale (acido cromoglicico) è raccomandato per i bambini dai 2 anni, ma con cautela.
  • Opatanol (nome generico - olopatadina). Consentiti dall'età di 3 anni, tuttavia, non sono stati condotti studi clinici su bambini..
  • L'allergodil (azelastina cloridrato) è consentito da 4 anni.

Se si sospetta una forma allergica della malattia, somministrare, ad esempio, fenistil in gocce per somministrazione orale, assicurarsi di visitare un pediatra e, se necessario, un allergologo.

Tecnica di procedura

  1. Appoggiare il neonato su una superficie piana, se possibile, chiedere all'assistente di fissare la testa.
  2. Calde gocce a temperatura ambiente, pre-controllo sul retro del polso. Se non si avverte sensazione di caldo o freddo, procedere con la procedura..
  3. Lavati le mani e tira la palpebra inferiore del bambino, distribuendo 1-2 gocce nell'angolo interno dell'occhio. Pulire l'eventuale liquido residuo con un panno sterile.

Trattamento della congiuntivite nei neonati con rimedi popolari

La medicina alternativa non è raccomandata per i neonati, poiché alle madri semplicemente non sarà consentito testare metodi alternativi per combattere la malattia sul bambino. Anche il trattamento dei neonati a casa è soggetto a critiche da parte della medicina moderna, in quanto:

  • Con la congiuntivite allergica, l'uso di rimedi popolari può portare a una esacerbazione dei sintomi.
  • In caso di infezione batterica, alcuni metodi, come l'instillazione del latte materno, danno l'effetto opposto al trattamento.
  • Con la natura virale della malattia, i rimedi non tradizionali agiscono secondo la fede del paziente.

Tuttavia, esiste un ambito accettabile della medicina tradizionale: il trattamento delle mucose. Pertanto, è utile integrare la terapia prescritta dal medico e solo dopo la sua approvazione.

Possibili rimedi: infuso su camomilla, fiordaliso, tè o scarlatto.

Metodo di applicazione: il farmaco finito è impregnato di tamponi di garza di cotone e viene utilizzato per l'elaborazione meccanica della congiuntiva dell'occhio.

Complicanze e conseguenze

Possibili conseguenze della malattia nei neonati nati prematuramente: otite media, meningite, sepsi. Questa malattia dovrebbe essere presa sul serio..

Le principali complicanze nei neonati:

  • Diminuzione della produzione di lacrime o sindrome dell'occhio secco. Formata a causa del blocco dei tubuli corrispondenti.
  • Infiammazione infettiva delle palpebre o blefarite. Congiuntivite Concomitante.
  • Cheratite, episclerite o una diminuzione della trasparenza della cornea dell'occhio, comparsa di un pugno nell'occhio e altre patologie. Può essere causato da alcuni batteri..
  • Cicatrici dello strato di tessuto e della mucosa dell'occhio. Di solito causato dalla mancanza di terapia necessaria.

Prevenzione della congiuntivite nel neonato

Per proteggere il bambino dalle infezioni il più possibile, è necessario seguire semplici regole igieniche

  • Risciacquare regolarmente le mani del bambino, ad esempio, dopo aver camminato per la strada. Inizialmente abituare il bambino alla pulizia;
  • Mantenere biancheria pulita, giocattoli e altri oggetti di uso costante;
  • Il più possibile per passare il tempo in aria;
  • Risciacquare accuratamente gli alimenti prima dell'uso;
  • Segui le pappe, dovrebbe essere equilibrato e completo;
  • Ventilare periodicamente il vivaio e monitorare il livello di umidità;
  • Ogni giorno per eseguire le procedure del bagno;
  • Evitare il contatto con bambini infetti..

I medici sono impegnati in problemi di igiene e prevenzione nelle cliniche prenatali. A seconda delle condizioni della madre, raccomandano farmaci per il trattamento e svolgono anche le procedure necessarie.
Torna al sommario

Suggerimenti professionali

  • Anche se i sintomi compaiono in un occhio, instillare entrambi;
  • È importante monitorare la durata di conservazione del farmaco;
  • Getta la medicina sul bambino nell'angolo interno, tra le palpebre, anche se chiuse gli occhi. Quando aprirà gli occhi, il farmaco otterrà dove necessario;
  • Quando si scava nell'occhio di un bambino, non toccarlo con una pipetta, altrimenti si infetterà;
  • Durante il decorso acuto della malattia, instillare spesso la medicina nel pomeriggio e posare l'unguento durante la notte. In questo periodo, la congiuntivite è caratterizzata da lacrimazione abbondante, che termina l'effetto del farmaco dopo mezz'ora;
  • Continuare il trattamento per altri 3 giorni, a condizione che tutti i sintomi siano scomparsi..

Come trattare la congiuntivite purulenta nei bambini: 3 modi efficaci

Come trattare un'infezione

Il trattamento della congiuntivite di qualsiasi tipo è prescritto dal medico dopo aver condotto un esame appropriato e identificato la natura del processo infiammatorio. L'autotrattamento a casa è pericoloso per la salute del bambino e deve affrontare gravi conseguenze..

Il trattamento e la durata del processo infiammatorio nei bambini dipende dal tipo di agente patogeno (allergene, virus o microbi).

La congiuntivite virale viene rilevata da un oftalmologo. La diagnosi si basa sul quadro clinico del processo infiammatorio. A volte per la diagnosi, è necessario uno sfregamento o una macchia della mucosa dell'occhio per identificare il patogeno.

Come trattare la congiuntivite virale in un neonato:

  1. Gocce o unguenti antivirali (il più delle volte - Acyclovir, Actipol, Zovirax, Ophthalmoferon).
  2. Prima di applicare le gocce / unguenti, le palpebre del bambino vengono lavate con tintura di camomilla, salvia, furacilina o tè. I movimenti di lavaggio dovrebbero essere dall'angolo esterno dell'occhio all'angolo interno. Ogni occhio è arrossato con un nuovo batuffolo di cotone sterile..
  3. In caso di complicanze da infezione, il medico prescrive una vasta gamma di farmaci antivirali.
  4. Una lacrima artificiale viene utilizzata per alleviare i sintomi..

La congiuntivite allergica viene diagnosticata da un optometrista e un immunologo-immunologo. Naturalmente, l'allergene che ha causato il processo infiammatorio viene prima identificato ed eliminato..


Trattamento: il medico prescrive antistaminici sotto forma di sciroppo o gocce (Zirtek, Fenistil). Non è necessario il risciacquo oculare per infiammazione allergica.

La congiuntivite batterica nei bambini è dovuta a un trattamento complesso con l'uso di unguenti o gocce antibatterici, sulfamidici:

  1. Prima di usare i preparati, gli occhi del bambino vengono lavati con camomilla, salvia, furatsilinom o tè (foglie di tè deboli). Occhi arrossati dalla tempia al naso.
  2. In alcuni casi, sono prescritte gocce con effetto anestetico.
  3. Dopo che la congiuntiva viene ripulita dalle secrezioni, vengono instillate le gocce antibatteriche. L'unguento viene applicato sulla palpebra inferiore del bambino prima di coricarsi.

Tutti i farmaci vengono utilizzati solo con la nomina di un medico. È anche importante ricordare che la prevenzione competente riduce significativamente il rischio di una malattia!

Metodi terapeutici per sbarazzarsi della congiuntivite purulenta

Se la diagnosi è confermata, il trattamento deve essere iniziato immediatamente, poiché la natura della malattia può cambiare in cronica. Inoltre, il ritardo può innescare lo sviluppo di varie complicazioni.

  1. Il primo trattamento locale prescritto. Tuttavia, con una forma grave della malattia, è indicata la terapia antibiotica sistemica. La base del trattamento è la pulizia quotidiana degli occhi colpiti mediante risciacquo. A tale scopo, utilizzare cloramfenicolo o rivanolo, nonché soluzioni asettiche di permanganato di potassio (permanganato di potassio) o camomilla;
  2. Un viaggio completo prevede l'uso di unguenti antibatterici e una goccia. Gli unguenti vengono posizionati nell'occhio interessato sotto la palpebra durante la notte per prolungare l'effetto antibatterico. Per prevenire il ripetersi della malattia, il trattamento viene continuato fino a quando il medico non annulla l'appuntamento;
  3. Nelle malattie gravi e nella resistenza degli stafilococchi a vari antibiotici, agenti antibatterici, fluoroquinaloni, sono usati per trattare la congiuntivite purulenta. Questo gruppo di antibiotici comprende unguento di Ofloccin (0,3%) o Ciprolet. L'uso di fluoroquinaloni per il trattamento della patologia nei bambini è vietato, pertanto, Albucid (azione antimicrobica), Vitabact o unguento oculare contenente eritromicina viene utilizzato per il trattamento di piccoli pazienti;
  4. Non meno efficace è lavare gli occhi colpiti con una soluzione di Furacilina o un decotto di camomilla. Tali fondi possono essere utilizzati per trattare anche i neonati. La cosa principale è l'uso di un bastoncino di cotone sterile monouso. E la regola di base di tutte le procedure: il lavaggio viene effettuato dall'angolo esterno dell'occhio al naso;
  5. Se sospetti una forma allergica della malattia, al paziente verranno prescritti antistaminici: Suprastin, Zirtek go Finistil.

Algoritmo della procedura di trattamento

Il trattamento della congiuntivite purulenta viene effettuato secondo il seguente schema:

  1. Al mattino, l'occhio colpito viene liberato dal pus bagnando un batuffolo di cotone in una soluzione di manganese. Strofina delicatamente l'occhio dal bordo esterno, espandendo gradualmente la palpebra. È possibile utilizzare una siringa, dopo aver rimosso la siringa, o una piccola siringa. Inoltre, tale lavaggio dovrebbe essere fatto più volte durante il giorno;
  2. Una goccia di cloramfenicolo o altra goccia antibatterica prescritta viene instillata nell'occhio dolente - una quantità maggiore perderà semplicemente. L'instillazione viene ripetuta ogni ora o ogni mezz'ora, a seconda della profusione di lacrimazione e della gravità della malattia. Dopo la scomparsa delle manifestazioni acute della malattia, è possibile passare a un instillamento più raro - fino a 6 volte al giorno;
  3. In caso di secrezione di pus dall'occhio, è necessario risciacquare ripetutamente con soluzione di manganese;
  4. Di notte, l'unguento alla tetraciclina viene posizionato nell'occhio, perché è di notte che i patogeni iniziano la riproduzione attiva.

Cosa scende da usare per la congiuntivite purulenta?

Le gocce antibatteriche più efficaci prescritte dai medici nel trattamento della congiuntivite purulenta sono:

  • Tobrex
  • Okomistin
  • Phloxal
  • Cypromed
  • Tobrimed
  • Oftadek
  • Solfacile sodico.

Se la scelta è caduta sulle gocce per il trattamento di un bambino, dovrebbero essere meno aggressivi.

Le gocce che causano sensazione di bruciore e dolore non causeranno fiducia nei bambini e renderanno la procedura di trattamento estremamente difficile.

Una speciale antipatia per la metà dei bambini è stata acquisita da Albucid, che, se instillato, ha un forte effetto di pizzicamento. Mentre l'instillazione di cloramfenicolo passa quasi impercettibilmente. Alcuni genitori riescono a gocciolare gli occhi colpiti ai bambini che dormono.

Quali antibiotici posso prescrivere per un bambino??

Per i bambini, sarà più sicuro usare l'infuso di camomilla o una soluzione di manganese debole.

Con un trattamento adeguato e in corso, la congiuntivite purulenta nei bambini può essere curata entro 3 giorni..

Tuttavia, nei casi più gravi, i medici prescrivono tali agenti antibatterici:

Se tutte le raccomandazioni del medico vengono seguite rigorosamente, il trattamento della patologia non si trascina per più di 2 settimane. Un prerequisito per il recupero è il rispetto delle norme igieniche.

Cosa fare se la patologia non scompare nemmeno dopo il trattamento

A volte succede che dopo un esame e un trattamento tempestivi della malattia, i sintomi non scompaiono. Se l'infiammazione non scompare, è probabile che il trattamento non sia stato selezionato correttamente.

In questo caso, è necessario consultare un medico e riesaminare per identificare accuratamente l'agente causale della malattia. È importante tenere presente che la durata del trattamento dipende dallo stato di immunità e dal benessere generale del bambino.

Sintomi di una malattia dell'occhio

I sintomi della congiuntivite sono abbastanza facili da individuare. Fino a 3 mesi di vita, il canale lacrimale nel bambino non si forma, il che significa che non ci sono ancora lacrime. Qualsiasi scarica dagli occhi di un neonato è un segnale che vale la pena consultare un medico. I sintomi della congiuntivite dipendono dalla natura del processo infiammatorio..

Tuttavia, per tutti i tipi di questa malattia sono caratteristici:

  • arrossamento della mucosa degli occhi del neonato;
  • lacrimazione
  • gonfiore delle palpebre.

Il virale, oltre ai sintomi generali, si manifesta con fotofobia (un bambino che strizza gli occhi dalla luce e dalle proteste), dolore, prurito, secrezioni di natura non purulenta, a volte compaiono bolle sulle palpebre del bambino. Il danno agli occhi si verifica alternativamente..

Con la congiuntivite allergica, si verificano contemporaneamente danni agli occhi, l'infiammazione è accompagnata da grave bruciore, prurito, gonfiore.

Il batterico è il più duro di tutti e si distingue per lo scarico di pus, che attacca le palpebre del neonato. In alcune forme è accompagnato da febbre, dolore e dolore agli occhi, eruzione cutanea sulle palpebre e forte gonfiore..

Cause della malattia

Le cause più comuni di congiuntivite nei bambini fino a un anno:

  1. Infezioni degli occhi durante il parto in caso di infezione da clamidia, gonococco o altra infezione da parte della madre.
  2. Diminuzione dell'immunità, che in un neonato non è ancora formata ed è facilmente suscettibile alle infezioni.
  3. Contatto con gli occhi a causa di scarsa igiene o accidentale.
  4. La madre è infettata dall'herpes.
  5. Al chiuso alta concentrazione di allergene, a cui il bambino ha sviluppato sensibilità.

I batteri e i virus che causano la congiuntivite provocano facilmente una malattia nel neonato, poiché il sistema immunitario è ancora imperfetto e non può riflettere un attacco di infezione..

Cause del problema

Molte madri sono sicure che con l'igiene completa, è impossibile guadagnare l'infiammazione della congiuntiva. Ma questa opinione è errata.

Anche con un'adeguata assistenza all'infanzia e tutte le norme igieniche, esiste il rischio di un processo infiammatorio. Le cause del processo infiammatorio sono diverse.


I più comuni sono:

  • immunità non formata;
  • infezione durante il parto - passando attraverso il canale del parto della madre, il bambino potrebbe contrarre un'infezione di gonorrea / clamidia che colpisce la mucosa dell'occhio;
  • la presenza di batteri opportunistici nel canale del parto della madre;
  • herpes genitale o orale non curato nella madre;
  • inosservanza delle regole per la cura del bambino;
  • la presenza di un corpo estraneo (ciglia / granelli di polvere) o sporco negli occhi del bambino;
  • blocco del canale lacrimale;
  • un altro motivo è una reazione allergica ai farmaci usati per prevenire l'infiammazione.

A seconda dell'agente causale dell'infiammazione, la congiuntivite sarà classificata come virale, purulenta o allergica. La natura dell'infezione dipende dal trattamento, dalla durata della malattia e dalla sua natura. Di seguito verranno considerati tutti i tipi di congiuntivite..

Oftalmia del neonato

Il processo infiammatorio nella congiuntiva 100 anni fa è diventato la causa della cecità dei bambini nati nel mondo. La malattia è grave: durante i primi giorni e settimane di vita si notano arrossamento e gonfiore delle palpebre, si osserva una secrezione mucosa o purulenta dagli occhi. Le principali cause di congiuntivite purulenta nei neonati sono le infezioni batteriche trasmesse dalla madre durante il parto. Non è escluso che virus e funghi possano essere infettati solo da neonati di reparti di maternità, altre persone dopo la dimissione da madre a bambino.

Il personale dell'ospedale di maternità entro un'ora dopo il parto esegue la profilassi della congiuntivite: le palpebre del neonato vengono lavate, instillate, posate l'unguento antibatterico. Se l'oftalmia si sviluppa, gli occhi del bambino diventano rossi, inizia una lacrimazione abbondante. Le malattie in un bambino nato possono essere associate non solo all'infezione, ma anche all'uso di farmaci. I neonati rispondono all'albucido e ad altri farmaci usati per prevenire l'infiammazione agli occhi.

Sintomi di congiuntivite in un bambino:

  • lacrimazione
  • gonfiore ed eritema delle palpebre;
  • fotofobia (irritazione dalla luce);
  • la formazione di un film bianco sugli occhi;
  • compartimenti purulenti sulle ciglia al mattino (nel caso di congiuntivite batterica).

La forma acuta è caratterizzata da un'improvvisa insorgenza della malattia, grave arrossamento degli occhi, gonfiore delle palpebre, lacrimazione. L'emorragia puntuale è possibile.

I fattori eziologici per lo sviluppo della congiuntivite nei bambini piccoli sono spesso infezioni - batteriche o virali. Meno spesso, la patologia dei canali lacrimali, i granelli di polvere o i granelli che cadono negli occhi diventano le cause della malattia. Tra i microrganismi che causano l'infiammazione della congiuntiva, predominano i patogeni della clamidia e della gonorrea. Gli agenti infettivi batterici raggiungono le palpebre e le mucose degli occhi del bambino durante il parto. Il rischio di lesioni aumenta con un'immunità debole del bambino e una scarsa cura.

Tipo di lesione purulenta nei bambini

La congiuntivite purulenta (batterica) è un processo infiammatorio della mucosa dell'occhio, causato dalla penetrazione di batteri sulla mucosa. Molto spesso, lo Staphylococcus aureus è l'agente causale di un tale processo infiammatorio..

Inoltre, l'infiammazione può essere causata da streptococchi, gonococchi, pneumococchi, Escherichia coli e Pseudomonas aeruginosa, clamidia. Gli agenti causali della malattia possono essere uno o più tipi di batteri contemporaneamente.

La più pericolosa e acuta è l'infiammazione causata da Pseudomonas aeruginosa o Escherichia coli. Questo tipo di malattia minaccia di danneggiare la cornea dell'occhio e i conseguenti problemi di vista..

I modi di infezione possono essere diversi:

  • in utero - se la madre ha malattie croniche (toxoplasmosi, clamidia) durante la gravidanza;
  • infezione quando passa attraverso il canale del parto della madre e contatto con la sua mucosa (se la madre ha infezioni sessuali non trattate - clamidia, ureaplasmosis, tricomoniasi, gonococco);
  • inosservanza delle norme igieniche durante la cura di un neonato e mancanza di sterilità della stanza.

I segni della malattia possono comparire solo dopo 3 giorni: questo è il periodo di incubazione dell'infiammazione batterica.

Le manifestazioni comuni includono:

  • arrossamento delle mucose dell'occhio;
  • "Souring" degli occhi (comparsa di una crosta purulenta sulle ciglia dopo il sonno);
  • gonfiore delle palpebre;
  • lacrimazione abbondante.

L'infezione causata dallo stafilococco è caratterizzata da gonfiore della zona intorno agli occhi, un costante accumulo di pus che aderisce alle palpebre, accompagnato da dolori e dolore agli occhi. La congiuntivite da pneumococco è espressa dal rilascio di pus di una tonalità biancastra, dalla comparsa di un'eruzione cutanea sulle palpebre, spesso da un forte aumento della temperatura.

Con l'infezione gonococcica, le palpebre si gonfiano, acquisendo un'ombra violaceo-cianotica e quasi non si aprono, il pus ha una struttura sanguinante.

Questo tipo di malattia colpisce la cornea e minaccia di gravi complicazioni, fino alla perdita degli occhi. Richiede una diagnosi urgente e un trattamento completo serio.

L'infiammazione causata da enterobatteri (Pseudomonas aeruginosa ed Escherichia coli) è espressa da abbondante scarica purulenta e dall'aspetto di un film grigio sulla mucosa dell'occhio. Con l'infiammazione da clamidia, la secrezione di pus è così abbondante che non può essere rimossa a lungo anche con un lavaggio regolare.

Come eseguire il trattamento?


Tobrex è un farmaco efficace

  1. Al mattino, è necessario liberare gli occhi del bambino da contenuti purulenti. Per fare questo, inumidire il tampone con una soluzione debole di permanganato di potassio e pulire l'esterno degli occhi. Quindi espandere le palpebre del bambino e lavare il pus con un flusso della stessa soluzione. Per fare ciò, è conveniente usare una siringa o una siringa senza ago. È necessario purificare gli occhi dal pus: nessuna goccia o unguento funzionerà se c'è pus nell'occhio, perché contiene molti microrganismi. Il lavaggio degli occhi deve essere eseguito immediatamente dopo il risveglio del bambino e più volte durante il giorno.
  2. Fai cadere una goccia di collirio cloramfenicolo negli occhi colpiti. Non seppellirlo più, poiché solo una goccia si inserisce nel sacco congiuntivale, i resti semplicemente colano fuori dall'occhio.
  3. Ripeti l'instillazione delle gocce ogni ora e preferibilmente ogni mezz'ora. Questo è importante, poiché una grave lacrimazione con congiuntivite porta al fatto che le sostanze medicinali vengono rimosse molto rapidamente (entro 15 minuti) dal sacco congiuntivale. Non c'è bisogno di temere un sovradosaggio di cloramfenicolo: non viene assorbito dalla circolazione sistemica, ma funziona solo localmente.
  4. Se appare uno scarico purulento, sciacquare immediatamente con una soluzione di manganese.
  5. Di notte, stendi un unguento tetraciclico sulla palpebra. Di notte, durante il sonno, con le palpebre chiuse, vengono create condizioni favorevoli per la riproduzione di microrganismi. Se metti il ​​bambino a letto durante il giorno, prima di coricarti metti anche un unguento sulla palpebra. Nel pomeriggio è meglio usare le gocce.
  6. Dopo che le manifestazioni acute scompaiono, è necessario passare a un instillato sei volte di gocce. Ciò è necessario affinché i microbi sopravvissuti non inizino a moltiplicarsi e non portino a una ricaduta. Il trattamento deve essere portato a una completa scomparsa dei segni della malattia e anche successivamente continuare per almeno altri tre giorni. Altrimenti, esiste il rischio di congiuntivite cronica con microrganismi resistenti agli antibiotici..

Istruzioni per gocce di cloramfenicolo per gli occhi nell'articolo.

  1. Al mattino, è necessario liberare gli occhi del bambino da contenuti purulenti. Per fare questo, inumidire il tampone con una soluzione debole di permanganato di potassio e pulire l'esterno degli occhi. Quindi espandere le palpebre del bambino e lavare il pus con un flusso della stessa soluzione. Per fare ciò, è conveniente usare una siringa o una siringa senza ago. È necessario purificare gli occhi dal pus: nessuna goccia o unguento funzionerà se c'è pus nell'occhio, perché contiene molti microrganismi. Il lavaggio degli occhi deve essere eseguito immediatamente dopo il risveglio del bambino e più volte durante il giorno.
  2. Fai cadere una goccia di collirio cloramfenicolo negli occhi colpiti. Non seppellirlo più, poiché solo una goccia si inserisce nel sacco congiuntivale, i resti semplicemente colano fuori dall'occhio.
  3. Ripeti l'instillazione delle gocce ogni ora e preferibilmente ogni mezz'ora. Questo è importante, poiché una grave lacrimazione con congiuntivite porta al fatto che le sostanze medicinali vengono rimosse molto rapidamente (entro 15 minuti) dal sacco congiuntivale. Non c'è bisogno di temere un sovradosaggio di cloramfenicolo: non viene assorbito dalla circolazione sistemica, ma funziona solo localmente.
  4. Se appare uno scarico purulento, sciacquare immediatamente con una soluzione di manganese.
  5. Di notte, stendi un unguento tetraciclico sulla palpebra. Di notte, durante il sonno, con le palpebre chiuse, vengono create condizioni favorevoli per la riproduzione di microrganismi. Se metti il ​​bambino a letto durante il giorno, prima di coricarti metti anche un unguento sulla palpebra. Nel pomeriggio è meglio usare le gocce.
  6. Dopo che le manifestazioni acute scompaiono, è necessario passare a un instillato sei volte di gocce. Ciò è necessario affinché i microbi sopravvissuti non inizino a moltiplicarsi e non portino a una ricaduta. Il trattamento deve essere portato a una completa scomparsa dei segni della malattia e anche successivamente continuare per almeno altri tre giorni. Altrimenti, esiste il rischio di congiuntivite cronica con microrganismi resistenti agli antibiotici..

Tipo virale di congiuntivite nei neonati

La congiuntivite virale nei neonati è una reazione all'ingestione di virus patogeni. Gli agenti causali di questo tipo di malattia sono il virus dell'herpes, gli adenovirus, gli enterovirus, ecc. È trasmesso da goccioline trasportate dall'aria.

Con un processo infiammatorio virale, entrambi gli occhi del bambino sono alternativamente colpiti. Spesso l'infezione è accompagnata da danni alla gola e al sistema respiratorio (febbre persistente, naso che cola, mal di gola).

La congiuntivite virale è tollerata dai bambini, di solito più leggera di quella batterica. Tuttavia, il trattamento di una malattia virale dovrebbe essere avviato il più presto possibile: il virus è in grado di penetrare nel corpo immaturo di un neonato, che minaccia di danneggiare gli organi interni non formati.

  • scarico non purulento
  • lacrimazione
  • prurito e dolore
  • grave arrossamento della mucosa dell'occhio

Con l'infiammazione causata dal virus dell'herpes, le vescicole caratteristiche del virus compaiono sulle palpebre del bambino, trasformandosi infine in piaghe.

Tipo allergico di patologia

La congiuntivite allergica si verifica a causa della reazione del corpo del neonato agli allergeni. Gli allergeni possono essere profumi, detersivo improprio, polvere, peli di animali, medicine, latte materno, fumo di tabacco, ecc. Questa forma di congiuntivite non è contagiosa..

L'infiammazione allergica è espressa:

  • forte prurito e bruciore agli occhi
  • arrossamento e gonfiore congiuntivale
  • danno ad entrambi gli occhi
  • lacrimazione
  • mucosa secca

Spesso con questa forma di malattia si trovano tosse secca e naso che cola.

La congiuntivite allergica è divisa in diversi tipi:

  • stagionale: il polline è spesso l'allergene;
  • tutto l'anno: il bambino incontra regolarmente un allergene nella vita di tutti i giorni;
  • medicinali - le medicine sono un allergene;
  • infettivo e allergico - causato dall'irritazione di virus e microbi-allergeni;
  • la tubercolosi - allergica - si verifica nei bambini infetti da tubercolosi.

Profilassi medica necessaria

L'implementazione della prevenzione competente riduce significativamente il rischio di infiammazione della congiuntiva del bambino.

Prevenzione dell'infiammazione:

  • rispetto delle norme di igiene personale e igiene del neonato;
  • la presenza di un asciugamano individuale, sapone e accessori doccia per il bambino;
  • regolare ventilazione, umidificazione e pulizia;
  • passeggiate regolari all'aria aperta;
  • limitazione del contatto con adulti e bambini malati.

Misure preventive

ALTRO: Tremore nei neonati: cause e trattamento, massaggio

Come si svolgerà il trattamento della dacriocistite nei neonati, imparerai da questo articolo..

Prevenire la malattia è sempre più facile che curare la congiuntivite in un neonato. Per proteggere il bambino da una malattia spiacevole, la madre deve osservare le seguenti regole:

  • Mantieni l'igiene personale, mantieni pulito il corpo del tuo bambino.
  • Tieni puliti i letti, i giocattoli per bambini e l'intero asilo nido..
  • Cerca di lavarti spesso le mani per un neonato, insegna a tuo figlio a lavarsi le mani in modo indipendente quando crescerà.
  • Ventilare la stanza, utilizzare umidificatori per migliorare il clima interno..
  • Includi vitamine e minerali nella dieta quotidiana del tuo bambino.
  • Assicurati che i bambini mangino solo cibi puliti..
  • Dai al bambino un asciugamano individuale che solo lui userà.
  • Fai passeggiate all'aperto ogni giorno per un totale di almeno 4 ore.
  • Non permettere al tuo bambino di entrare in contatto con bambini malati..

Osservando queste regole, proteggerai il neonato non solo dalla congiuntivite, ma anche da molte altre malattie.

  • Non preoccuparti e urla al bambino se ha paura di seppellire gli occhi.
  • È necessario elaborare e instillare entrambi gli occhi per prevenire l'infezione del secondo occhio.
  • Prima di ogni procedura, lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone..
  • L'unguento viene posato sotto la palpebra inferiore con un dito indice pulito.
  • Per lavare gli occhi, utilizzare salviette di garza pulite singolarmente per ciascun occhio.
  • Pulisci dall'angolo esterno dell'occhio all'angolo interno fino a quando il bordo ciliare della palpebra è completamente pulito da pus o muco.

Trattamento domiciliare

È importante ricordare che il corpo di un neonato è vulnerabile e debole e che una malattia come la congiuntivite, con una diagnosi e un auto-trattamento errati, può affrontare gravi conseguenze.

È impossibile diagnosticare la natura dell'infiammazione e prescrivere correttamente i farmaci per il solo trattamento. Il tipo di malattia viene rilevato solo durante una visita medica.

Ma ci sono raccomandazioni rilevanti per tutti i tipi di infiammazione:

  1. I pediatri non raccomandano di fare il bagno al bambino il primo giorno del processo infiammatorio. Soprattutto in presenza di alte temperature.
  2. È indesiderabile camminare con il bambino nel periodo acuto della malattia, poiché i raggi del sole possono intensificare il dolore e la fotofobia e il vento e la polvere possono aumentare l'infiammazione della congiuntiva. Durante le passeggiate, dovresti coprire il viso di tuo figlio dal vento e dalla luce del sole..
  3. In presenza di secrezioni, è necessario risciacquare regolarmente gli occhi con infusione di camomilla, salvia, furacilina.
  4. Se si sospetta allergie, escludere potenziali allergeni..
  5. Metti il ​​bambino sul petto su richiesta.
  6. Mungere il bambino con acqua bollita pulita.

Tutti i farmaci sono prescritti da un medico..

Come instillare correttamente gli occhi con congiuntivite in un bambino. Manuale di istruzioni

  • Prima di seppellire una medicina per gli occhi, il neonato deve liberarsi di croste, pus. Per questo, l'infusione, il decotto o la soluzione sopra descritti sono adatti.
  • Viene prelevato un singolo tampone per ciascun occhio. È meglio farlo da una benda o una garza e non da batuffoli di cotone. Poiché le fibre di quest'ultimo sono piccole e se entrano nell'occhio, possono ferirla. I fili di bende e garze sono facilmente visibili e semplicemente rimossi.
  • Quindi, almeno due garze sono preparate per ciascun occhio. Inumidiscono i tamponi nella soluzione e asciugano gli occhi dall'angolo interno alla molla, immergendo e rimuovendo le croste e i deflussi. Dopo la procedura, l'occhio viene asciugato.
  • Ora puoi procedere all'instillazione di droghe. Per fare questo, ripara saldamente il bambino. Quindi, non appena il bambino è riparato, il genitore tiene le gocce a temperatura ambiente (se sono state tenute in frigorifero) con una mano, l'altra apre le palpebre, cercando di salire sulla congiuntiva.
  • Non appena una goccia penetra negli occhi, si consiglia di dare al bambino la possibilità di sbattere le palpebre o massaggiare delicatamente la palpebra ad un adulto. Allo stesso tempo, cerca di non lasciare che il bambino si strofini gli occhi.
  • La procedura si ripete al secondo occhio..
  • Dopo aver completato la procedura, vale la pena attaccare il bambino arrabbiato al petto, il bambino ha spesso bisogno di conforto. Alcuni bambini eseguono silenziosamente manipolazioni durante l'allattamento.

Una malattia lieve causata dall'ingresso di particelle estranee, sotto l'influenza aggressiva dell'ambiente (vento, alto contenuto di cloro nell'acqua, ecc.) Può passare da sola, a condizione che l'infezione non penetri negli occhi. La congiuntivite acuta richiede una visita immediata da un oculista, inizia rapidamente, accompagnata da sintomi gravi. In questo caso, determinare la natura: una congiuntivite microbica, virale o allergica dovrebbe essere un medico, se necessario, si consiglia di sottoporsi a ricerca. Le medicine e anche i rimedi popolari dovrebbero essere prescritti e concordati con il medico.

Diagnostica

Una varietà di forme cliniche della malattia richiede test ausiliari. Aiutano a stabilire la causa della malattia e chiarire la diagnosi. La diagnosi differenziale viene eseguita per tutti i neonati e i neonati.

Un emocromo completo è il test più comune e più semplice per determinare la fonte di infezione. Questa analisi non solo mostra le condizioni generali e la gravità della malattia, ma può anche stabilire la probabile causa..

I risultati di questo test mostrano la presenza di batteri, virus o altri agenti patogeni nel corpo..

Tuttavia, condurre un solo esame del sangue non è informativo. Il medico ha supposto solo risultati su quale sia la causa della malattia. È possibile chiarire un agente patogeno specifico solo attraverso speciali test sierologici di laboratorio.

Questi includono l'esecuzione della semina posteriore del liquido lacrimale e secreta dagli occhi. Questo studio è il più informativo, soprattutto nei primi giorni della malattia. Con il suo aiuto, puoi non solo trovare l'agente patogeno, ma anche determinare la sensibilità del microrganismo agli antibiotici.

Questa diagnosi consente ai medici di stabilire correttamente la diagnosi e di prescrivere il trattamento giusto.

Se all'inizio della malattia la batteriosi della scarica non è stata eseguita per qualche motivo, in questi casi ricorrono a test sierologici specifici. Il bambino viene prelevato sangue da una vena e testato. La presenza di anticorpi contro vari agenti patogeni sarà un fatto affidabile della presenza di un'infezione specifica nel corpo del bambino.

Nei casi più difficili sono necessari diversi test di laboratorio. Con il loro aiuto, il medico può fare la diagnosi più accurata e decidere se gli antibiotici sono necessari in terapia. Spesso, per tutti i test e gli esami, i neonati vengono ricoverati in ospedale. In condizioni stazionarie, è più semplice eseguire questo complesso di misure diagnostiche.

Raccomandazioni generali

Fare il bagno al bambino il primo giorno dello sviluppo della malattia è estremamente indesiderabile. Soprattutto non dovresti farlo se il bambino ha la febbre. I neonati hanno ancora una pessima termoregolazione e possono diventare rapidamente troppo freddi..

È meglio pulire il corpo del bambino con un asciugamano morbido inumidito con acqua calda. Prova a pulire la pelle morbida del bambino il più morbida possibile. Asciugare il bambino in modo che non prenda un raffreddore.

I pediatri non raccomandano di camminare con il bambino durante il periodo acuto della malattia. Questo non vale particolarmente in estate. Con l'insolazione attiva, l'infiammazione sulla mucosa degli occhi del bambino può intensificarsi. I raggi del sole possono aumentare notevolmente il dolore e la lacrimazione..

Durante le passeggiate, non bisogna dimenticare di coprire il viso e la testa del bambino con un leggero copricapo a tesa larga. Per i neonati, scegli passeggini con visiere volumetriche per proteggere dal sole.

Terapia specifica

Nel trattamento della congiuntivite, è molto importante pulire gli occhi di un bambino. Per fare questo, un batuffolo di cotone inumidito con acqua calda rimuove delicatamente lo scarico - dall'angolo esterno a quello interno. I dischi per entrambi gli occhi devono essere diversi. È consentito eseguire questa procedura 3-4 volte al giorno. Puoi anche usare decotti di camomilla o una soluzione debole di furatsilina. Le soluzioni non devono essere calde per non causare danni aggiuntivi..

I farmaci antibatterici sono usati per trattare la congiuntivite batterica. Dalla nascita, i bambini possono usare l'albucido. Questo medicinale distrugge perfettamente vari tipi di microrganismi e batteri patogeni. La maggior parte delle infezioni da stafilococco può essere trattata con albucid. Negli ospedali di maternità, viene utilizzato per i bambini fin dai primi giorni di vita (per la prevenzione e il trattamento dell'infezione da gonorrea degli occhi).

La levomicetina non è un farmaco meno efficace per il trattamento della congiuntivite batterica. Il meccanismo d'azione di questo medicinale è mirato alla distruzione dei batteri. È usato per i bambini piccoli nel trattamento della congiuntivite di varie opzioni di corso. Può essere usato sotto forma di un unguento per occhi, che viene posato sulla palpebra più volte al giorno.

Rimedi popolari

Per coloro che preferiscono i rimedi naturali "all chemistry", è possibile curare la malattia con l'aiuto della medicina domestica: infusi, decotti e soluzioni preparati con erbe. Le seguenti materie prime sono adatte alla loro preparazione:

  • Fiordaliso. Ha effetti anti-infiammatori e antibatterici. Prendi 1 cucchiaio di fiori secchi e versa un bicchiere di acqua calda. Lasciare agire per 15 minuti. Quindi filtrare e versare in un contenitore ermeticamente chiuso. Gocciolare cinque volte al giorno. Gli occhi si asciugano con questa infusione.
  • La radice di valeriana affronterà il processo infiammatorio. Per fare questo, un cucchiaio di radice viene macinato e preparato in mezzo bicchiere di acqua bollente, quindi fatto bollire per non più di due minuti. Quindi insistere e filtrare. Tale decotto è adatto per impacchi.
  • 1 cucchiaio di calendula viene riempito con 1,5 tazze di acqua bollente. Riscaldato in un bagno di vapore per mezz'ora, insistere e filtrare. Risulta uno strumento eccellente per compresse..
  • 1 cucchiaio di camomilla viene versato con due bicchieri di acqua bollente. Insistere e filtrare. Ottimo per impacchi.
  • Un cucchiaio da dessert di erba di trifoglio viene preparato in un bicchiere di acqua calda e infuso. Quindi bolle per due minuti e insiste. Quindi viene filtrato e utilizzato sotto forma di compresse..
  • Il tè verde o nero ordinario viene preparato in una tazza. Insistono e si strofinano gli occhi delle briciole. È importante capire che è meglio non usare tè confezionati, poiché in essi sono assenti tutte le proprietà benefiche del tè. A tale scopo, solo le foglie di tè in foglia sono adatte senza coloranti o additivi..

Inoltre, puoi utilizzare una combinazione di erbe utili:

  • Fiore di fiordaliso 40 g + geranio di prato 30 g + modanatura di piantaggine 20 g;
  • Fiori di prugnolo 20 g + camomilla 20 g + fiori di lampone 20 g + fiori di rosa tea 20 g.

Dieta terapeutica

Per ripristinare il corpo, si raccomanda a tutti i bambini l'appuntamento con un'alimentazione speciale. I neonati dovrebbero essere applicati al seno su richiesta. Gli intervalli tra le poppate di solito non superano le 2-3 ore. Gli anticorpi protettivi a base di latte materno aiutano l'immunità dei bambini a combattere le infezioni.

I bambini che ottengono esche artificiali devono mangiare ogni 2,5-3 ore. È meglio scegliere prodotti che hanno subito un trattamento termico sufficiente. Piatti preferiti con consistenza liquida.

Un'opzione eccellente sarebbe fiocchi di cereali e purè di carne. Puoi integrare la dieta con purea di frutta o verdura (per età). Per i bambini, una piccola quantità di prodotti freschi a base di latte fermentato viene aggiunta a 10 mesi.

Durante il trattamento, al bambino deve essere somministrata una quantità sufficiente di liquido. I bambini al seno devono sempre essere aggiunti con acqua bollita pulita (oltre all'alimentazione). È particolarmente importante osservarlo quando si prescrivono antibiotici. In questo caso, la rimozione di tossine batteriche pericolose avverrà più rapidamente e il bambino si riprenderà presto.

5/5 (5 voti)

Up