logo

Già nel primo mese di vita si verifica un'infiammazione dell'epitelio delle palpebre e del bulbo oculare del bambino. In oftalmologia e pediatria, questo fenomeno ha ricevuto il nome "congiuntivite nel neonato", "oftalmia neonatale". L'infiammazione è associata all'infezione dell'occhio con virus, batteri e uso di farmaci. La terapia complessa viene eseguita in base alla causa e alle manifestazioni della malattia..

Oftalmia del neonato

Il processo infiammatorio nella congiuntiva 100 anni fa è diventato la causa della cecità dei bambini nati nel mondo. La malattia è grave: durante i primi giorni e settimane di vita si notano arrossamento e gonfiore delle palpebre, si osserva una secrezione mucosa o purulenta dagli occhi. Le principali cause di congiuntivite purulenta nei neonati sono le infezioni batteriche trasmesse dalla madre durante il parto. Non è escluso che virus e funghi possano essere infettati solo da neonati di reparti di maternità, altre persone dopo la dimissione da madre a bambino.

Il personale dell'ospedale di maternità entro un'ora dopo il parto esegue la profilassi della congiuntivite: le palpebre del neonato vengono lavate, instillate, posate l'unguento antibatterico. Se l'oftalmia si sviluppa, gli occhi del bambino diventano rossi, inizia una lacrimazione abbondante. Le malattie in un bambino nato possono essere associate non solo all'infezione, ma anche all'uso di farmaci. I neonati rispondono all'albucido e ad altri farmaci usati per prevenire l'infiammazione agli occhi.

Sintomi di congiuntivite in un bambino:

  • lacrimazione
  • gonfiore ed eritema delle palpebre;
  • fotofobia (irritazione dalla luce);
  • la formazione di un film bianco sugli occhi;
  • compartimenti purulenti sulle ciglia al mattino (nel caso di congiuntivite batterica).

I fattori eziologici per lo sviluppo della congiuntivite nei bambini piccoli sono spesso infezioni - batteriche o virali. Meno spesso, la patologia dei canali lacrimali, i granelli di polvere o i granelli che cadono negli occhi diventano le cause della malattia. Tra i microrganismi che causano l'infiammazione della congiuntiva, predominano i patogeni della clamidia e della gonorrea. Gli agenti infettivi batterici raggiungono le palpebre e le mucose degli occhi del bambino durante il parto. Il rischio di lesioni aumenta con un'immunità debole del bambino e una scarsa cura.

Tipi di congiuntivite nei neonati

Già durante il passaggio attraverso il canale del parto della madre e nei primi minuti di vita, il bambino è esposto a tutti i tipi di infezione. Pertanto, la lotta della madre con malattie virali, fungine e batteriche, la sterilità di tutto ciò che circonda il bambino immediatamente dopo la nascita è così importante. I tipi di congiuntivite infettiva sono determinati dal tipo di agente, la cui riproduzione provoca un certo quadro clinico.

Infezioni congiuntivite:

  • Batterico - clamidia, streptococco, pneumococco, gonococco staphylococcus aureus, Pseudomonas aeruginosa.
  • Virale - adenovirus, herpes virus, SARS.
  • Fungo - actinomycetes, simile a lievito.

In primo luogo, i virus colpiscono un occhio, quindi l'infiammazione copre il secondo. La sclera e le palpebre diventano rosse, gli occhi pruriti e acquosi. Trasparente staccabile, non purulento. Un processo infiammatorio causato da infezioni virali respiratorie acute è caratterizzato da un aumento della temperatura a valori subfebrilici, naso che cola, mal di gola.

Classificazione della congiuntivite basata sull'eziologia:

  1. Adenovirale. Procede acutamente, in parallelo con la sconfitta dei passaggi nasali e della gola. Il primo occhio diventa rosso e acquoso, poi l'altro si infiamma.
  2. Streptococcica. Si distingue per l'aspetto di scarico giallo o grigiastro, le palpebre si attaccano insieme al mattino. La pelle intorno agli occhi è interessata..
  3. Fungine. I sintomi assomigliano alla congiuntivite batterica. L'infezione mista colpisce spesso gli occhi..
  4. Clamidia. Diventa la causa del 40% di tutti i casi di congiuntivite nei neonati. A volte la malattia è asintomatica, diventa cronica. La congiuntiva è condensata, appare il pus.
  5. Farmaco. Si sviluppa immediatamente o poche ore dopo l'instillazione di soluzioni negli occhi di un neonato per prevenire l'infezione. I sintomi aumentano rapidamente, come con una forma allergica della malattia.
  6. Allergico. Accompagna la reazione della pelle e delle mucose dell'occhio a varie sostanze irritanti (polvere, escrementi di animali domestici, prodotti allergenici nel menu di una madre che allatta, polline di fiori, acqua clorata).

La più difficile è la congiuntivite batterica (purulenta). Separato dall'occhio contiene microrganismi morti, tossine, globuli bianchi. Il bambino avverte dolore e bruciore alle palpebre. Senza trattamento, danno corneale, compromissione della vista.

Congiuntivite purulenta

Un bambino viene infettato da una madre infetta quando passa attraverso il canale del parto. Il gonococco causa un'infiammazione purulenta acuta della congiuntiva (blenorrea) in un neonato. Le palpebre si gonfiano e acquisiscono un'ombra viola, cremisi o cianotica. Il bambino quasi non apre gli occhi, le palpebre pesanti si attaccano allo scarico purulento di colore giallo. La mucosa degli occhi colpiti sanguina..

Per prevenire l'infezione dei neonati con gonococco negli ospedali di maternità, vengono attuate misure preventive. Immediatamente dopo la nascita, i bambini vengono strofinati con un tampone con una soluzione di furatsilina, viene instillato sodio solfacile. Due o tre giorni dopo la nascita, si possono riconoscere segni di blenorrea gonococcica nei neonati. In questo caso, i medici determinano come trattare la congiuntivite in un neonato. Antibiotici prescritti per il bambino.

Il periodo di incubazione dell'agente causale della congiuntivite da clamidia dura due settimane. Quando un bambino con sua madre è ancora in ospedale, i medici prescrivono farmaci per il trattamento. Se l'infezione non si è verificata durante il parto, ma in seguito, i sintomi compaiono un mese dopo la nascita. Questo tipo di congiuntivite batterica si verifica con il rilascio di pus dagli occhi, c'è una temperatura, debolezza nel bambino. In assenza di terapia, l'infezione da clamidia si diffonde all'organo uditivo, al tratto respiratorio, ai polmoni.

Diagnosi e terapia

Un oculista pediatrico riconosce quasi inequivocabilmente l'infiammazione della congiuntiva in un bambino. Uno specialista spiegherà ai genitori come trattare la congiuntivite in un bambino a casa. Il medico esegue un esame esterno, invia al laboratorio uno striscio con congiuntivite purulenta per studiare e determinare il tipo di infezione. Con una forma allergica della malattia, possono essere richiesti prima i test allergologici..

Il tipo di malattia dipende da come trattare la congiuntivite in un neonato. La terapia viene eseguita in più fasi, aderendo a un approccio integrato per alleviare rapidamente le condizioni del bambino, per evitare complicazioni. Usando una siringa senza ago o tampone di garza, lo spazio congiuntivale viene lavato con una soluzione di furatsilina. Se l'infiammazione è associata a dolore, febbre, nell'unità di terapia intensiva un bambino può ricevere un antidolorifico endovenoso e un farmaco antipiretico.

Come curare la congiuntivite purulenta:

  1. Prima di ogni instillazione di albucidi e con l'accumulo di pus, gli occhi del bambino vengono lavati.
  2. Viene utilizzata un'infusione calda di camomilla o una soluzione di furatsilin.
  3. Stendono un unguento antibatterico per la notte, ad esempio tetraciclina o eritromicina (per la palpebra inferiore).

Come trattare la congiuntivite virale, che si sviluppa con ARVI:

  1. Lavare gli occhi con furatsilinom o infuso di camomilla, tè debole.
  2. Bury Ophthalmoferon o Aktipol.

Una soluzione di furatsilin viene preparata da una compressa del farmaco e un bicchiere di acqua bollita calda. Per l'infusione, le margherite prendono 1 cucchiaino. cestini di fiori e un bicchiere di acqua bollente.

Il trattamento della congiuntivite allergica deve essere combinato con l'eliminazione di sostanze irritanti dall'ambiente del bambino. Dare da bere sciroppo con effetto antiallergico. Il collirio deve essere raccomandato dal medico. La maggior parte di questi farmaci è per bambini di età compresa tra 2 e 12 anni..

Prevenzione congiuntivite

Il trattamento tempestivo prescritto e adeguatamente eseguito contribuisce al fatto che il bambino si sta riprendendo e le conseguenze della malattia non sono osservate. Le lesioni sistemiche possono essere associate a congiuntivite infettiva avanzata nel neonato. Quando un neonato è infetto da clamidia, il trattamento viene effettuato in ospedale.

È molto importante osservare l'igiene personale. Gli articoli per la cura del neonato, delle mani della madre e del personale medico dovrebbero essere quasi sterili. Inoltre, nel caso di infezioni trasmesse da goccioline trasportate dall'aria, le madri dovrebbero usare maschere facciali usa e getta.

La prevenzione della congiuntivite batterica e virale viene tradizionalmente prestata attenzione nelle cliniche prenatali e negli ospedali di maternità. I medici identificano le infezioni urogenitali nelle gestanti, raccomandano farmaci per il trattamento. Trattamento antisettico del canale del parto nelle donne in travaglio, lavaggio e instillazione degli occhi dei neonati.

Congiuntivite in un neonato - come trattare: trattamento in un bambino

Le cause della congiuntivite nei neonati possono essere molto diverse, ma nella maggior parte dei casi è causata dall'esposizione ai batteri. Quasi ogni secondo bambino soffre di manifestazioni di congiuntivite in varie forme. Queste statistiche non sono ottimistiche, perché per ogni giovane madre è un fattore piuttosto stressante. Non è così facile proteggere il neonato dall'apparizione di questa malattia, poiché si manifesta in modo completamente inaspettato. E come trattare la congiuntivite nei bambini, continua a leggere.

Cos'è

Prima di comprendere le cause e i metodi di trattamento, è necessario chiarire chiaramente cos'è la congiuntivite. La congiuntivite è chiamata infiammazione della mucosa dell'occhio (congiuntiva), che può essere causata dall'esposizione a batteri e virus..

Con la congiuntivite, gli occhi solitamente acquosi, si stancano rapidamente e non rispondono bene alla luce intensa. Il bambino piange e non vuole aprire gli occhi, poiché per lui questo gesto può essere accompagnato da dolore e prurito.

La congiuntivite viene trasmessa attraverso l'aria, attraverso le mani sporche, a seguito di reazioni allergiche ed è il risultato della moltiplicazione di batteri dannosi sulla mucosa o dell'ingestione di virus patogeni su di essi. La congiuntivite si verifica di solito in modo imprevisto, si sviluppa rapidamente e molto rapidamente. È possibile proteggersi da esso, ma è necessario seguire rigorose misure preventive.

Le cause

Le cause della congiuntivite nei neonati sono molte. I più comuni sono:

  • Salire sulla mucosa di un adenovirus o sul virus del raffreddore, i cui portatori molto spesso diventano genitori, e poiché il bambino non ha una forte immunità per superare tali virus, non può difendersi dai loro attacchi;
  • Mani sporche, su cui si sono raccolti molti batteri, e se il bambino li attira costantemente verso gli occhi, gli viene fornita una congiuntivite batterica;
  • Reazioni allergiche. Se la casa ha troppa polvere, fiori, che sono fonti di polline o aromi di profumi troppo concentrati, allora la congiuntivite sotto l'influenza di allergeni è del tutto possibile;
  • Reazione all'uso di miscele di latte o determinati farmaci;
  • Ostruzione del canale lacrimale.

La più pericolosa è la congiuntivite batterica. È causato da stafilococchi, streptococchi, funghi e clamidia. È estremamente difficile rimuovere batteri così gravi dal corpo del bambino..

Sintomi

La diagnosi della malattia si verifica abbastanza rapidamente, nonostante il fatto che il neonato non possa parlare e non possa descrivere i propri sentimenti. Un oculista esperto può facilmente distinguere la congiuntivite da altre malattie..

I principali sintomi della congiuntivite nei bambini sono:

  1. Rossore della proteina degli occhi su tutta la sua superficie, gonfiore della palpebra superiore. Dopo alcuni giorni, l'occhio può gonfiarsi completamente come dopo una puntura d'ape..
  2. Lacrimazione eccessiva. Di solito questo sintomo non è immediatamente evidente, perché il bambino già così spesso piange e lacrime nei suoi occhi possono semplicemente essere ignorati. Ma, se compaiono nel bambino e in uno stato calmo, è necessario suonare l'allarme.
  3. Rifiuto della luce artificiale e naturale brillante. Alla presenza di questo sintomo, il bambino si acciglia, chiude gli occhi, inizia a piangere e chiude gli occhi. Quindi, di solito inizia la congiuntivite, quindi sarà facile da riconoscere.
  4. Scarico purulento. Questo sintomo è pericoloso, estremamente spiacevole, portando grande disagio al bambino e, ovviamente, evidente. Si manifesta con l'adesione delle palpebre e il pus accumulato potrebbe semplicemente non consentire al bambino di aprire gli occhi in modo indipendente.
  5. Un aumento della temperatura a 37,8 ° C, che è iniziato inaspettatamente e non è accompagnato dalla presenza di sintomi del raffreddore.
  6. Il bambino tiene costantemente gli occhi chiusi e, quando si apre, inizia a piangere.

Avendo notato almeno alcuni dei suddetti sintomi in un bambino, dovresti consultare immediatamente un medico per evitare il passaggio a una forma cronica.

Diagnostica

Una diagnosi così seria dovrebbe essere fatta esclusivamente da uno specialista specializzato. In questo caso, l'oculista deve essere nella direzione dei bambini. Innanzitutto, il bambino viene sottoposto a un esame dettagliato da un medico, quindi, se necessario, viene inviato per la consultazione con un allergologo e un immunologo e solo dopo che viene eseguito un esame di laboratorio.

La diagnosi prende diverse fasi, ma un medico esperto può determinare a colpo d'occhio che un bambino sta sviluppando congiuntivite, la sua forma e fase.

Le principali fasi della diagnosi sono:

  • Ispezione esterna dello spioncino;
  • Ispezione dello spioncino da diversi lati mediante illuminazione laterale;
  • biomicroscopia;
  • Esame citologico di secrezione dall'occhio (striscio);
  • Esame batteriologico e virologico;
  • Conclusione e diagnosi.

Una diagnosi accurata da parte di un oculista pediatrico dovrebbe avvenire solo dopo un attento esame del bambino.

Trattamento

Il trattamento della congiuntivite può essere sia lungo che prolungato, o abbastanza veloce, tutto dipende da quanto sia grave la sua forma e da quanto tempo è stata identificata.

I metodi di trattamento della congiuntivite dipendono dal suo tipo: virale, batterico o allergico. Pertanto, la diagnosi corretta e il tipo chiaramente definito riducono al minimo il rischio di complicanze dovute a un trattamento improprio.

La congiuntivite virale è di solito trattata con gocce di interferone. Unguento spesso usato e ossolinico, Zovirax e Virolex. La congiuntivite allergica viene trattata al meglio con antistaminici e gli occhi vengono regolarmente puliti con soluzioni emollienti e lenitive. La congiuntivite di origine batterica viene trattata "uccidendo" i batteri nocivi, applicando impacchi caldi per alleviare gonfiore e arrossamento.

complicazioni

Questa spiacevole malattia in un bambino può portare a conseguenze estremamente indesiderabili. I seguenti fattori sono particolarmente acuti nel verificarsi di complicanze:

  • Diagnosi errata;
  • Visita tardiva dal medico;
  • Tentativi di curare il bambino da soli;
  • Violazione del regime terapeutico;
  • Malattia non trattata.

Una delle conseguenze più acute è il passaggio a una forma cronica. Ciò significa che la congiuntivite, trasferita in giovane età, peggiorerà periodicamente per tutta la vita. Inoltre, la cheratite, che è accompagnata da perdita della vista, può diventare una complicazione di questa malattia. Se il decorso della malattia è stato accompagnato da ulcere, è possibile una significativa compromissione della vista..

Prevenzione

Le misure preventive per l'insorgenza della congiuntivite sono abbastanza semplici:

  • Rispetto delle norme di igiene personale dei genitori e del bambino;
  • Aerazione di stanze in cui il neonato dorme e passa il suo tempo;
  • limitandolo dai contatti con estranei che "venivano dalla strada";
  • rilevazione tempestiva dei primi segni e assistenza medica immediata;
  • disinfezione periodica dei locali;
  • la completa eliminazione del loro ambiente dagli allergeni infantili;
  • aumento dell'immunità del bambino immediatamente dopo la nascita.

Gli occhiali con montatura nera non sono solo un accessorio di moda, ma anche un'utile tecnica di correzione della vista.

Se non sai come scegliere le lenti per gli occhi, leggi qui i metodi di selezione.

video

risultati

La congiuntivite in un bambino è una malattia molto pericolosa, la cui diagnosi prematura può causare una serie di problemi di vista. È estremamente importante che i genitori del bambino notino in tempo che qualcosa non va nel loro bambino. Ci sono molti sintomi che sono avvisi di avviso e sono facili da individuare. La prima cosa che i genitori dovrebbero fare in caso di rilevazione di sintomi di congiuntivite e il suo trattamento, non solo nei bambini ma anche negli adulti, è contattare uno specialista e condurre un esame approfondito, leggi di più su di lui qui. I neonati sono particolarmente acuti in congiuntivite con pianto e paura della luce. Sebbene non possano parlare, possono far capire ai loro genitori che i loro occhi non vedono bene, ma possono fare perfettamente.

Congiuntivite nei neonati: tipi e sintomi della malattia


L'infiammazione dell'epitelio e il bulbo oculare di un bambino (in oftalmologia, questo fenomeno è chiamato "congiuntivite in un neonato", "oftalmmia neonatale") è una lesione della mucosa dell'occhio. Il motivo è l'infezione di vari virus, nonché l'uso di droghe.

Sintomi della malattia nei bambini

  • Lacrimazione abbondante;
  • Prurito nell'area dell'infezione;
  • Irritazione da luce intensa;
  • Gonfiore delle palpebre;
  • Formazione del film sugli occhi;
  • Scarico purulento (nel caso di una forma batterica della malattia);
  • L'emorragia puntuale è possibile.

Consideriamo più in dettaglio

  • Batterici (clamidia, Staphylococcus aureus, Pseudomonas aeruginosa, pneumococchi, ecc.) Segni tipici sono adesione palpebrale, secchezza oculare e congiuntiva. All'inizio, l'infezione appare su un occhio, poi sull'altro.
  • Allergico. Accompagnato da starnuti, il rilascio di un liquido limpido, con il desiderio di strofinare l'area infetta.
  • Virale (adenovirus, herpes virus, SARS). Un liquido abbondante e chiaro appare sull'occhio, senza agglomerare le palpebre. È caratterizzato da naso che cola, mal di gola e febbre. Come con l'infezione batterica, l'infezione appare per la prima volta in un occhio..
  • Farmaco. I sintomi sono simili alla congiuntivite allergica, si verificano poche ore dopo l'instillazione di una soluzione per prevenire l'infezione..
  • Fungine. Ricorda i batteri. A volte un'infezione mista colpisce gli occhi.

Congiuntivite nei neonati: cause

L'infezione può verificarsi per una serie di motivi:

  • Contatto con la mucosa della madre durante il parto;
  • Immunità ridotta nel bambino;
  • Inosservanza delle procedure igieniche;
  • Infezione da parte di medici;
  • La presenza di un corpo estraneo negli occhi;
  • Infezione nella madre.

Una donna che porta un bambino deve prendersi cura in anticipo della salute del bambino e curare tutte le malattie esistenti. La natura, la durata e il trattamento dell'infezione dipenderanno dal suo tipo (batterico o virale).

Diagnosi di congiuntivite nei neonati

L'oftalmologo riconosce perfettamente la diagnosi della malattia nel bambino. Con una forma purulenta, prende uno striscio, con l'aiuto del quale determina il tipo di infezione. Ma qui è molto importante escludere la meibomite, poiché i metodi di trattamento in questo caso saranno diversi. Se la forma della malattia è allergica, esegue test allergologici.

A seconda dei risultati dei test ottenuti, viene prescritto un trattamento. Una soluzione di furatsilin lava l'area interessata con un bastoncino di garza o una siringa senza ago. Se l'infezione è accompagnata da dolore e temperatura, al bambino viene somministrato un farmaco antipiretico e analgesico per via endovenosa.

Trattamento di un'infezione agli occhi in un bambino

Con una risposta rapida e il giusto approccio alla guarigione, la congiuntivite può essere superata in 2 giorni. Il problema è che lungi da ogni forma di controllo delle infezioni sono adatti per un bambino.

A seconda del tipo di congiuntivite, il trattamento è suddiviso nelle seguenti fasi:

batterico

  • Phloxal (il componente principale è ofloxacin). Può essere usato dalla nascita, 1-4 gocce al giorno.
  • Tobrex (il principio attivo è tobramicina). Neonati - 1-2 gocce 5 volte al giorno. Bambini di 6 mesi e adulti ogni 4 ore.
  • Cloramfenicolo. Non raccomandato per bambini di età inferiore a 2 anni. Nel sacco congiuntivale instillare 1 goccia 1 volta in 5 ore.
  • Tsipromed (il principio attivo è ciprofloxacina). Non avvisare i bambini di età inferiore a 1 anno. 1-2 gocce vengono somministrate 6 volte al giorno..

Di notte, si consiglia di porre l'unguento. Per i bambini molto piccoli - "Phloxal" (con una concentrazione di sostanza dell'1%). Si noti che Albucid (Sulfacyl Sodium) è disponibile in soluzione al 20% e 30%. Di solito, l'instillazione è accompagnata da una forte sensazione di bruciore, quindi questo farmaco non è raccomandato per l'uso all'inizio del trattamento.

Se l'infezione ha acquisito una forma purulenta, prima dell'instillazione, gli occhi vengono lavati con infusione di camomilla a temperatura ambiente e un unguento antibatterico (tetraciclina o eritromicina) viene posato durante la notte.

Va ricordato: solo il medico che ha diagnosticato la forma della malattia prescrive un trattamento. È importante aderire alle raccomandazioni, che si tratti di un metodo di trattamento economico o viceversa.
  • Ophthalmoferon (basato sull'interferone ricombinante alfa-2b). Utilizzare per i neonati. La composizione del farmaco include acido borico e difenidramina, che danno un effetto antinfiammatorio.
  • Actipol (acido para-aminobenzoico) L'effetto del farmaco non è stato studiato, pertanto si raccomanda di usarlo quando il beneficio supera il possibile rischio. È necessario conservare in frigorifero e, prima dell'instillazione, riscaldare a temperatura ambiente.

Inoltre, la congiuntivite virale può essere trattata con infusione di camomilla (1 ora. Un cucchiaio in un bicchiere di acqua bollente) o tè debole.

Allergico

  • Il cromoesale (acido cromoglicico) è raccomandato per i bambini dai 2 anni, ma con cautela.
  • Opatanol (nome generico - olopatadina). Consentiti dall'età di 3 anni, tuttavia, non sono stati condotti studi clinici su bambini..
  • L'allergodil (azelastina cloridrato) è consentito da 4 anni.

Se si sospetta una forma allergica della malattia, somministrare, ad esempio, fenistil in gocce per somministrazione orale, assicurarsi di visitare un pediatra e, se necessario, un allergologo.

Tecnica di procedura

  1. Appoggiare il neonato su una superficie piana, se possibile, chiedere all'assistente di fissare la testa.
  2. Calde gocce a temperatura ambiente, pre-controllo sul retro del polso. Se non si avverte sensazione di caldo o freddo, procedere con la procedura..
  3. Lavati le mani e tira la palpebra inferiore del bambino, distribuendo 1-2 gocce nell'angolo interno dell'occhio. Pulire l'eventuale liquido residuo con un panno sterile.

Trattamento della congiuntivite nei neonati con rimedi popolari

La medicina alternativa non è raccomandata per i neonati, poiché alle madri semplicemente non sarà consentito testare metodi alternativi per combattere la malattia sul bambino. Anche il trattamento dei neonati a casa è soggetto a critiche da parte della medicina moderna, in quanto:

  • Con la congiuntivite allergica, l'uso di rimedi popolari può portare a una esacerbazione dei sintomi.
  • In caso di infezione batterica, alcuni metodi, come l'instillazione del latte materno, danno l'effetto opposto al trattamento.
  • Con la natura virale della malattia, i rimedi non tradizionali agiscono secondo la fede del paziente.

Tuttavia, esiste un ambito accettabile della medicina tradizionale: il trattamento delle mucose. Pertanto, è utile integrare la terapia prescritta dal medico e solo dopo la sua approvazione.

Possibili rimedi: infuso su camomilla, fiordaliso, tè o scarlatto.

Metodo di applicazione: il farmaco finito è impregnato di tamponi di garza di cotone e viene utilizzato per l'elaborazione meccanica della congiuntiva dell'occhio.

Complicanze e conseguenze

Possibili conseguenze della malattia nei neonati nati prematuramente: otite media, meningite, sepsi. Questa malattia dovrebbe essere presa sul serio..

Le principali complicanze nei neonati:

  • Diminuzione della produzione di lacrime o sindrome dell'occhio secco. Formata a causa del blocco dei tubuli corrispondenti.
  • Infiammazione infettiva delle palpebre o blefarite. Congiuntivite Concomitante.
  • Cheratite, episclerite o una diminuzione della trasparenza della cornea dell'occhio, comparsa di un pugno nell'occhio e altre patologie. Può essere causato da alcuni batteri..
  • Cicatrici dello strato di tessuto e della mucosa dell'occhio. Di solito causato dalla mancanza di terapia necessaria.

Prevenzione della congiuntivite nel neonato

Per proteggere il bambino dalle infezioni il più possibile, è necessario seguire semplici regole igieniche

  • Risciacquare regolarmente le mani del bambino, ad esempio, dopo aver camminato per la strada. Inizialmente abituare il bambino alla pulizia;
  • Mantenere biancheria pulita, giocattoli e altri oggetti di uso costante;
  • Il più possibile per passare il tempo in aria;
  • Risciacquare accuratamente gli alimenti prima dell'uso;
  • Segui le pappe, dovrebbe essere equilibrato e completo;
  • Ventilare periodicamente il vivaio e monitorare il livello di umidità;
  • Ogni giorno per eseguire le procedure del bagno;
  • Evitare il contatto con bambini infetti..

I medici sono impegnati in problemi di igiene e prevenzione nelle cliniche prenatali. A seconda delle condizioni della madre, raccomandano farmaci per il trattamento e svolgono anche le procedure necessarie.
Torna al sommario

Suggerimenti professionali

  • Anche se i sintomi compaiono in un occhio, instillare entrambi;
  • È importante monitorare la durata di conservazione del farmaco;
  • Getta la medicina sul bambino nell'angolo interno, tra le palpebre, anche se chiuse gli occhi. Quando aprirà gli occhi, il farmaco otterrà dove necessario;
  • Quando si scava nell'occhio di un bambino, non toccarlo con una pipetta, altrimenti si infetterà;
  • Durante il decorso acuto della malattia, instillare spesso la medicina nel pomeriggio e posare l'unguento durante la notte. In questo periodo, la congiuntivite è caratterizzata da lacrimazione abbondante, che termina l'effetto del farmaco dopo mezz'ora;
  • Continuare il trattamento per altri 3 giorni, a condizione che tutti i sintomi siano scomparsi..

Tipi di congiuntivite in un neonato e trattamento

Tuttavia, indipendentemente dalla cura con cui si prendono cura di lui, la congiuntivite che colpisce gli occhi del neonato può spesso mettere in ombra le emozioni più positive.

Descrizione della malattia

Tipi di congiuntivite per eziologia:

  • virale;
  • batterico (a seconda del tipo di batteri, si distinguono stafilococco, pneumococco, gonococco, clamidia);
  • allergico.

Negli adulti, la malattia nell'85% dei casi è causata da adenovirus, nel 15% - dai batteri. Nei neonati, i tipi di malattia virale e batterica si verificano con la stessa frequenza.

In nessun caso dovresti iniziare il trattamento per il bambino da solo. È necessario prima consultare un pediatra e un oculista. Dopo un'anamnesi e un esame, gli specialisti prescriveranno un regime di trattamento adeguato. In alcuni casi, saranno necessarie analisi e studi..

Sintomi della malattia in un neonato:

  • gonfiore delle palpebre, che può persino diffondersi alle guance del bambino;
  • edema congiuntivale;
  • sindrome dell'occhio "acidificata" (comparsa di croste gialle sulle palpebre dopo il sonno, che provoca incollaggio dell'occhio);
  • coprendo l'occhio con un sottile film biancastro;
  • secrezione di pus, muco;
  • lacrimazione
  • vescicola sulla palpebra superiore (un segno di congiuntivite erpetica);
  • paura della luce;
  • arrossamento della proteina dell'occhio;
  • disturbi del sonno;
  • diminuzione dell'appetito;
  • febbre.

Con qualsiasi tipo di malattia, gli occhi del bambino devono essere lavati. Devi farlo rigorosamente dall'angolo esterno all'acqua bollita calda interna con diversi bastoncini di cotone.

Alcuni medici consigliano di sostituire l'acqua con soluzione salina o una soluzione di furatsilina o permanganato di potassio. La medicina tradizionale per la congiuntivite suggerisce di lavare gli occhi di un bambino con foglie di tè, un decotto di camomilla, salvia o calendula (comunemente calendule). Si consiglia inoltre di massaggiare il tratto nasolacrimale.

Trattamento della congiuntivite batterica degli occhi nei bambini fino a un anno

Come e come trattare la congiuntivite in un neonato (bambino)? La congiuntivite batterica è talvolta chiamata purulenta, poiché il pus spesso viene secreto dall'occhio del neonato. La malattia è causata da batteri piogeni (che generano pus). Molto spesso, il bambino viene infettato durante il parto, passando attraverso il canale del parto della madre.

Con la congiuntivite batterica, di solito è interessato un occhio del bambino.

Tale congiuntivite viene trattata rapidamente, causando un minimo di complicazioni..

Tuttavia, i sintomi della malattia sembrano più luminosi rispetto ad altri tipi.

Con una congiuntivite batterica diagnosticata, vengono prescritti i seguenti farmaci:

  • Gocce e unguento Phloxal (ingrediente attivo - ofloxacin). Le gocce vengono instillate quattro volte al giorno, 1 goccia, una striscia di unguento di 1,5 cm viene posata sulla palpebra inferiore 3 volte al giorno. È consentita una combinazione di gocce e unguento contemporaneamente: in questo caso, l'unguento viene applicato dopo aver usato le gocce. Il corso non dovrebbe durare più di 2 settimane.
  • Drops Tobrek (il principio attivo è tobramicina). Sepolto 5 volte al giorno, 2 gocce. La durata del trattamento dipende dalla gravità della malattia..
  • Una soluzione al 20 percento di Albucid (il principio attivo è sulfacetamide). Sepolto 6 volte al giorno, 2 gocce. Il corso viene eseguito fino a quando i sintomi della malattia scompaiono completamente;

Albucid provoca una forte sensazione di bruciore, quindi viene prescritto quando altri farmaci non hanno avuto l'effetto desiderato..

  • Gocce di levomicetina (il principio attivo è cloramfenicolo). Questo antibiotico ad ampio spettro viene utilizzato rigorosamente dopo aver consultato un medico. Il medicinale ha controindicazioni: bambini di età inferiore a 4 settimane (neonati). Tuttavia, i medici lo prescrivono se è impossibile liberarsi dell'infiammazione in altri modi. Instillare 1 goccia tre volte al giorno. Il trattamento non dovrebbe durare più di 2 settimane.
  • Unguento oftalmico all'1% di tetraciclina (il principio attivo è la tetraciclina). Posare una striscia sottile lunga 5 mm per la palpebra inferiore di notte. Il trattamento non dovrebbe durare più di una settimana.

Trattamento della congiuntivite virale

La congiuntivite virale a sua volta colpisce entrambi gli occhi del bambino. Il bambino viene infettato dalla madre o da parenti stretti in contatto con lui.

Sebbene questo tipo di malattia sia più facile della congiuntivite purulenta, è urgente visitare un medico, perché un virus che è entrato nel corpo può interrompere il funzionamento degli organi interni del bambino.

Con una congiuntivite virale diagnosticata, vengono prescritti i seguenti farmaci:

  • Gocce Ophthalmoferon (ingredienti attivi - difenidramina, interferone). In un ciclo acuto 6 volte al giorno, vengono instillate 2 gocce, con una diminuzione dell'infiammazione, vengono utilizzate 2-3 volte al giorno. Il trattamento viene effettuato fino a quando i sintomi scompaiono completamente.
  • Unguento Zovirax (ingrediente attivo - acyclovir). Lo strumento viene posato sotto forma di una striscia lunga 1 cm sotto la palpebra inferiore fino a 5 volte al giorno. Usa l'unguento fino a quando i sintomi scompaiono.
  • Gocce Aktipol (ingrediente attivo - acido aminobenzoico). Instillare 1 goccia tre volte al giorno. La durata del trattamento dipende dalla gravità della malattia..

Trattamento di congiuntivite allergica

Con una forma allergica della malattia, è necessario identificare l'allergene e rimuoverlo.

L'allergene può essere: materiale per abbigliamento, giocattoli, prodotti per l'igiene, cibo.

Con una forte manifestazione dei sintomi della malattia, al bambino vengono somministrate gocce antistaminiche di Fenistil (il principio attivo è dimetinden), la cui dose giornaliera è di 2 gocce per chilogrammo di peso corporeo. La dose giornaliera deve essere suddivisa in 3 dosi.

Fenistil rimuove i sintomi della malattia, ma non la causa della malattia.

Se non viene trovato un allergene, l'allergia viene trattata con farmaci ormonali e non ormonali.

Problemi con le feci si verificano nei neonati. Costipazione in un bambino 1 mese: cosa fare e come aiutare il bambino?

Informazioni su come sviluppare un bambino in cinque mesi, leggi qui.

Lo sviluppo fisico del bambino deve iniziare dalla nascita. Qui sono offerte opzioni di ginnastica per il bambino.

Come instillare gocce negli occhi di un neonato?

Pediatri e oftalmologi forniscono alcuni importanti suggerimenti da seguire durante il trattamento di un bambino:

  • se negli occhi si sono accumulati molto muco e pus, devono essere lavati, altrimenti la medicina non avrà l'effetto adeguato;
  • durante l'instillazione, utilizzare una pipetta con un'estremità arrotondata;
  • Non toccare l'occhio con una pipetta, altrimenti esiste il rischio di reinfezione;
  • se le gocce sono conservate in frigorifero, prima della procedura devono essere riscaldate nella mano;
  • le mani devono essere lavate accuratamente con sapone prima della procedura. Non indossare i guanti;
  • durante l'instillazione, è necessario tirare la palpebra inferiore e gocciolare il medicinale nell'angolo interno dell'occhio;
  • la medicina in eccesso vicino all'occhio deve essere facilmente bagnata con un tovagliolo.

In questo caso, i fondi in eccedenza fluiscono semplicemente fuori dall'occhio sotto forma di una lacrima.

Prevenzione delle malattie

Sebbene la congiuntivite sia una malattia comune nei neonati, con adeguate misure preventive, i rischi della sua insorgenza possono essere ridotti..

  • riabilitazione del canale del parto prima del parto;
  • lavare quotidianamente e fare il bagno al bambino;
  • l'uso di un asciugamano separato per il viso del bambino;
  • frequenti passeggiate all'aria aperta;
  • esclusione della comunicazione con persone infette;
  • lavaggio accurato delle mani con sapone prima del contatto con il bambino.

Pertanto, con un trattamento adeguato e il rispetto delle regole di igiene personale, la congiuntivite passa rapidamente e senza complicazioni. La cosa più importante con questa malattia è scoprire esattamente le cause del suo aspetto e seguire il regime di trattamento..

L'infiammazione del sacco lacrimale è chiamata dacriocistite del neonato. La malattia richiede un trattamento urgente, poiché potrebbe essere necessario un intervento chirurgico..

In questa discussione puoi leggere le cause di un raffreddore con la dentizione..

Kit di pronto soccorso della mamma: come trattare la congiuntivite in un bambino fino a un anno?

La parte più vulnerabile della popolazione sono i bambini, e più sono giovani, maggiori sono i rischi. Ciò è dovuto alla debole immunità e ai sistemi di organi non sviluppati, inoltre, tutto ciò che li circonda è nuovo per loro.

Anche i bambini sono difficili da trattare, perché molti farmaci sono proibiti. Tuttavia, è necessario trovare un approccio ai bambini al fine di evitare complicazioni e spiacevoli conseguenze..

Cause di infiammazione della mucosa nei neonati

Quando un neonato mostra segni di congiuntivite, i genitori iniziano a farsi prendere dal panico, ma questa condizione è abbastanza comune nell'infanzia. Ciò è dovuto a una malattia chiamata dacriocistite neonatale, che si manifesta come ostruzione del canale nasolacrimale causata da infezione. Il motivo è il sottosviluppo dei canali lacrimali.

Un altro motivo è la blefarite, che viene anche molto spesso diagnosticata nei neonati. La malattia è associata a vari microbi che causano infiammazione delle palpebre. Allo stesso tempo, gli occhi del bambino sembrano rossi, le ciglia possono cadere.

Il terzo motivo sono le cattive condizioni di vita, ad esempio l'aria troppo secca nell'appartamento, la polverosità della stanza.

Una mancanza di vitamine può anche provocare infiammazione delle mucose degli occhi nei neonati. Ciò è dovuto al fatto che la madre, in gravidanza, ha ricevuto meno nutrienti e vitamine e il bambino ha sviluppato ipovitaminosi.

Inoltre, il bambino corre il rischio di contrarre un'infezione in ospedale oa casa se c'è una persona con congiuntivite virale o batterica nelle vicinanze, se l'acqua del bagno è insufficiente, le condizioni sterili o sanitarie non sono normali.

Perché la malattia si sviluppa nei bambini di età compresa tra 4 e 11 mesi

Nei neonati, la congiuntivite può svilupparsi a causa dei seguenti fattori:

  • l'ingresso di virus e batteri sulla mucosa dell'occhio (dalle mani della madre, quando si fa il bagno, quando si maneggiano i sonagli);
  • malattie oftalmiche congenite;
  • lesioni agli occhi;
  • allergie (ad es. polvere, peli di animali);
  • violazione dell'igiene personale.

Una minaccia per gli occhi pettorali è quasi tutto ciò che lo circonda. Un ruolo importante è giocato dal fattore ereditario, dall'alimentazione del bambino (o della madre in caso di allattamento al seno), dallo stato dell'aria nella stanza, dalla situazione ambientale e, naturalmente, dal sistema immunitario del bambino.

Inoltre, il rischio di contrarre la congiuntivite prima dell'età di un anno è maggiore nei bambini prematuri.

Sintomi

Rilevare la congiuntivite in un bambino piccolo è molto semplice. Visivamente, questo si manifesta con segni:

  • arrossamento della mucosa delle palpebre;
  • gonfiore, gonfiore delle palpebre;
  • secrezione dagli occhi: lacrimale, purulento;
  • incollare le palpebre dopo il sonno;
  • fotosensibilità (la luce intensa fa socchiudere il bambino o chiude gli occhi con le mani);
  • aumento della temperatura (a seconda della gravità della malattia fino a 37-39 gradi).

Lo stato generale di salute del bambino peggiora; diventa debole, meno attivo, lunatico e pieno di lacrime. Il bambino vuole costantemente dormire, si tira le maniglie agli occhi e preferisce essere in una stanza buia con le tende.

Diagnostica

Se appare almeno uno dei sintomi di cui sopra di un bambino, è necessario mostrare l'oculista. La maggior parte delle malattie degli occhi presenta sintomi simili, quindi è importante che il medico conduca una diagnosi differenziale, che aiuterà a fare la diagnosi corretta..

Un esame del sangue generale aiuta a identificare la presenza di agenti patogeni della malattia, se ha una natura infettiva. La diagnosi di solito inizia con questa analisi..

Particolarmente informativo è il metodo per esaminare il liquido lacrimale ed escreto dagli occhi. Per fare questo, il medico prende una macchia dalla mucosa usando un normale batuffolo di cotone per l'inoculazione batterica, che consente di rilevare la presenza di virus e batteri.

In casi più complessi, il sangue viene prelevato da una vena per determinare la presenza di anticorpi.

Qual è il trattamento?

Il trattamento mira principalmente ad alleviare le condizioni del bambino, a eliminare gli agenti infettivi e prevenire le complicanze. Nelle lesioni gravi, il bambino viene posto in ospedale con sua madre, in alcuni casi è autorizzato a trattare la congiuntivite a casa.

Il trattamento consiste nell'uso di gocce speciali; raramente è necessaria una terapia antibiotica con iniezioni o compresse.

È possibile usare rimedi popolari?

È vietato l'uso di rimedi popolari in tenera età, poiché ciascuno di essi può causare una reazione allergica nel bambino. L'aggiunta di un'allergia contribuirà a un peggioramento della condizione, quindi questo rischio non è giustificato.

Preparati farmaceutici

Il trattamento della congiuntivite nei bambini di età inferiore a un anno consiste nell'uso di fondi per uso esterno: colliri e unguenti.

Albucid

Albucid (aka Sulfacyl sodium) è un efficace farmaco antimicrobico sotto forma di collirio, che impedisce la crescita e la riproduzione di agenti patogeni. Albucid aiuta a far fronte a congiuntivite, blefarite, blenorrea e altre malattie infiammatorie dell'occhio.

Lo strumento è ampiamente utilizzato in oftalmologia ed è approvato per l'uso per i bambini fin dal primo giorno di vita.

Tobrex

Il farmaco si presenta sotto forma di collirio, che ha un effetto antibatterico: inibisce la sintesi proteica nelle cellule microbiche, inibendo così la loro attività vitale.

Tobrex è spesso prescritto per la congiuntivite batterica, ma, a differenza di Albucid, provoca spesso effetti collaterali..

Vigamox

Le gocce con effetto battericida sono efficaci contro molti ceppi di batteri. Il farmaco è indicato per l'uso nei bambini di età pari o superiore a 1 anno, ma può essere usato prima se prescritto da un medico.

Ophthalmoferon

Ophthalmoferon è un farmaco antivirale, ma ha anche un effetto antistaminico e rafforza l'immunità locale. Le gocce più efficaci nella fase iniziale della congiuntivite e per la prevenzione.

Mezzogiorno

Il farmaco migliora la sintesi dell'interferone e allevia rapidamente l'infiammazione degli occhi. Le gocce hanno un focus antivirale e il primo effetto è evidente il secondo giorno di utilizzo.

Aktipol

Colliri, simili in linea di principio all'azione del Middan. Hanno un pronunciato effetto antivirale, promuovono la produzione di interferone e rafforzano il sistema immunitario..

Actipol elimina anche i segni di infiammazione: arrossamento degli occhi, gonfiore, lacrimazione, prurito e irritazione.

Unguento di eritromicina

L'unguento antibatterico eritromicina 1% viene utilizzato per varie forme di congiuntivite se una grande quantità di pus viene rilasciata in un bambino. L'unguento si abbina bene con tutte le gocce, quindi può essere usato in combinazione con altri farmaci.

Unguento Zovirax

Un unguento antivirale efficace, che viene utilizzato per la forma virale della congiuntivite. La sua applicazione aiuta ad eliminare eruzioni cutanee e vescicole sulle palpebre, accelerare la guarigione della mucosa.

Regole per l'uso di gocce e unguenti

L'uso di gocce e unguenti dalla congiuntivite è possibile solo con il permesso del medico. In questo caso, è necessario seguire rigorosamente il dosaggio e la frequenza di somministrazione raccomandati dall'oculista.

Il trattamento deve essere effettuato da un adulto che al momento non presenta malattie virali e batteriche (incluso ARVI). Per prima cosa devi lavarti accuratamente le mani con sapone, adagiare il bambino su una superficie piana e garantire un normale accesso alla luce.

Non puoi usare droghe quando il bambino è assonnato, lunatico, piange: devi aspettare che si calmi e sarà di buon umore.

Il trattamento ulteriore viene effettuato in più fasi:

  • Rimozione di residui di pus e crosta con una soluzione antisettica e un dischetto di cotone.
  • L'introduzione di una dose di collirio o unguento nel sacco congiuntivale, impedendo al distributore di bottiglie di entrare in contatto con la cornea.
  • Rimuovere i residui di goccioline dall'unguento intorno agli occhi con un panno pulito o un dischetto di cotone.

Se è necessario utilizzare più colliri, la pausa tra di essi dovrebbe essere di almeno 20 minuti.

Quanto da trattare?

La durata della terapia dipende dalla forma di congiuntivite, dalla gravità della malattia, dalla tempestività di andare dal medico, dall'efficacia del farmaco prescritto e da alcuni altri fattori.

Il medico determina individualmente la durata del trattamento in ciascun caso, ma di solito è possibile liberarsi della congiuntivite in 7-14 giorni.

Possibili complicazioni

La congiuntivite nell'infanzia si presta bene al trattamento, ma è necessario ricevere raccomandazioni solo in una clinica da un oculista qualificato, non seguendo il consiglio di amici o forum online.

Le complicazioni si verificano raramente e solo in casi avanzati. Quindi la congiuntivite porta a lesioni o opacità della cornea, formazione di cataratta, endoftalmite, panoftalmite, dermatite, infiltrazione, ulcerazione e altre malattie oftalmiche.

Con un approccio competente, tutto ciò può essere evitato..

L'infiammazione influisce sulla vista del bambino?

La congiuntivite stessa non è pericolosa per la vista se viene rilevata e trattata in modo tempestivo. Le fasi gravi della malattia possono causare gravi danni all'apparato oculare, penetrazione di infiltrati e microrganismi patogeni nelle strutture più profonde dell'occhio, diminuzione della vista in uno o entrambi gli occhi.

Particolarmente pericolose sono le forme virali e batteriche di congiuntivite e la loro negligenza: in costante progresso, possono persino portare alla cecità.

Prevenzione

  • atteggiamento attento e attento nei confronti del bambino;
  • igiene personale del bambino;
  • utilizzare solo acqua pulita sterile e oggetti che saranno a diretto contatto con il bambino;
  • aerazione regolare della stanza;
  • evitando luoghi pubblici durante la stagione dell'influenza e del raffreddore.

Inoltre, la madre dovrebbe prendersi cura della propria salute anche durante la gravidanza: mangiare cibi ricchi di vitamine e minerali, essere regolarmente visitati da un medico e prevenire le malattie infettive. L'alimentazione materna è molto importante durante l'allattamento.

Video utile

Congiuntivite nei bambini:

Conclusione

La congiuntivite nei bambini di età inferiore a un anno è una malattia comune e nella maggior parte dei casi viene trattata con successo e non causa complicazioni. La cosa principale è mostrare il bambino al medico in tempo, seguire le sue raccomandazioni e non trascurare l'igiene personale.

La prevenzione delle malattie oftalmiche nell'infanzia inizia con la gravidanza della madre: è responsabile non solo di se stessa, ma anche del bambino che cresce nell'utero.

Caratteristiche del trattamento della congiuntivite nei neonati

La congiuntivite in un neonato è una malattia abbastanza comune. I genitori di oltre il 10% dei bambini affrontano questo problema. La ragione di questo fenomeno è l'immunità debole o il blocco delle ghiandole lacrimali. Con un trattamento tempestivo, la prognosi è buona. La malattia può essere rapidamente curata senza conseguenze. Se l'infiammazione della mucosa non viene trattata, possono verificarsi gravi complicazioni, inclusa la perdita della vista.

Tipi di congiuntivite nei neonati

I medici distinguono diversi tipi di congiuntivite. Tutti si verificano con sintomi caratteristici e richiedono un approccio speciale al trattamento..

batterico

Lo stafilococco purulento diventa un agente causale comune, ma Pseudomonas aeruginosa, streptococco e altre infezioni possono provocare la malattia. Abbastanza spesso, l'infezione batterica è complicata dalla congiuntivite virale nei neonati.

Virale

Tale malattia può essere causata da vari virus. Spesso gli occhi iniziano a diventare acidi con le infezioni respiratorie. All'inizio un occhio arrossisce e poi l'altro. Questa forma della malattia è facile, ma spesso porta a complicazioni..

Congiuntivite purulenta

Causato principalmente da batteri gram-negativi. Ciò include Escherichia coli e Pseudomonas aeruginosa, nonché Klebsiella e Proteus. Tali agenti patogeni portano allo sviluppo di una congiuntivite grave, in cui la cornea dell'occhio è spesso colpita.

Allergico

La congiuntivite allergica in un bambino può provocare polvere domestica, peli di animali e polline di piante. I prodotti chimici domestici e il fumo di tabacco possono causare lacrimazione e infiammazione della mucosa oculare. Anche una dieta non corretta di una donna che allatta può causare un'allergia in un bambino.

Con qualsiasi tipo di congiuntivite, è necessario mostrare il bambino al medico il più presto possibile e sottoporsi a trattamento. Più la malattia è iniziata, più tempo ci vorrà per curarla completamente..

Cause della malattia

Vari fattori negativi possono portare allo sviluppo della congiuntivite in un bambino. Molto spesso, la malattia si sviluppa in questi casi:

  • Se viola le regole per prendersi cura del bambino.
  • Se il bambino è stato infettato mentre attraversava il canale del parto.
  • Se la madre è infettata dal virus dell'herpes.
  • Con carenza vitaminica.
  • A contatto con la mucosa oculare di varie sostanze irritanti.
  • Se la sporcizia entra negli occhi.
  • Se la mucosa dell'occhio è interessata.
  • Con blocco dei canali lacrimali.
  • A causa di un'immunità troppo bassa.

La congiuntivite nei bambini può anche svilupparsi se, dopo la nascita, Albucid o Phloxal non sono stati iniettati negli occhi per la prevenzione. Quando passa attraverso il canale del parto della madre, c'è un'alta probabilità di infezione agli occhi.

Gli allergeni possono provocare lo sviluppo della congiuntivite. Se entrano nella mucosa, causano irritazione, in futuro potrebbe aderire un'infezione batterica.

Metodi e regimi di trattamento

Il trattamento della congiuntivite nei bambini di età inferiore a un anno richiede un approccio speciale. A questa età, non è possibile utilizzare molti farmaci prescritti per gli adulti in tali casi. Con una malattia lieve, puoi essere curato a casa. Se la malattia è grave o esiste il rischio di complicanze, il medico consiglierà il ricovero in ospedale del bambino.

Raccomandazioni generali

Con l'infiammazione della mucosa degli occhi, si consiglia di aderire a tali raccomandazioni:

  • Prima di prendersi cura del bambino e dopo è necessario lavarsi bene le mani con sapone. Ciò impedirà la diffusione dell'infezione..
  • Mentre il bambino è malato, spesso ha bisogno di cambiare la biancheria da letto. In questo caso, la federa è pre-stirata con un ferro caldo su entrambi i lati.
  • Gli occhi del bambino vengono lavati con acqua bollita. Per il lavaggio utilizzare batuffoli di cotone. Per ogni occhio, viene preso un nuovo pezzo di cotone idrofilo, che viene immediatamente gettato dopo l'uso.
  • La congiuntivite può essere trattata con diverse soluzioni antisettiche. Per lavare gli occhi usando un decotto di camomilla o salvia. Con queste soluzioni, devi pulire gli occhi del bambino ogni 2-3 ore.

La camomilla e la salvia vengono prodotte al ritmo di un cucchiaio d'erba da dessert in un bicchiere d'acqua, dopo di che vengono insistite e filtrate attraverso un paio di strati di garza. Invece di decotti di erbe, puoi usare un tè forte.

Pulisci gli occhi del bambino dall'angolo esterno all'angolo interno. Per ogni occhio vengono presi pezzi separati di ovatta, che cambiano man mano che si sporcano..

È inaccettabile bagnare il batuffolo di cotone usato in una nave con una soluzione per lavare gli occhi, questo porterà alla diffusione dell'infezione!

Terapia specifica

Il regime di trattamento include necessariamente farmaci con effetti antibatterici e antinfiammatori. Con la congiuntivite nei neonati, vengono prescritti farmaci efficaci e allo stesso tempo sicuri:

  1. Collirio Levomicetina. Questo farmaco antibatterico economico ha un effetto dannoso su molti batteri che causano infiammazione della mucosa degli occhi. Nella fase iniziale della malattia, il bambino dovrebbe gocciolare gli occhi ogni 2-3 ore, quindi il numero di procedure è ridotto. Puoi usare il farmaco fin dai primi giorni di vita di un bambino.
  2. Phloxal. Questo è un farmaco antibatterico ad ampio spettro che può essere utilizzato dai primi giorni di vita di un bambino. Gocciolano gli occhi del bambino 3-4 volte al giorno, dopo averli lavati.
  3. Tobrex. Gocce antibatteriche efficaci che danneggiano molti tipi di batteri.

Per lavare l'occhio, può essere prescritta una soluzione di Furacilin. Tale soluzione può essere acquistata in farmacia pronta o preparata in modo indipendente. Per questo, due compresse di Furacilin vengono schiacciate con un mattarello, non rimosse dal blister, versate in un bicchiere e versate con acqua bollente. Mescola la composizione fino a quando tutti i granuli del farmaco non si dissolvono.

Oltre a gocce e soluzioni, è consigliabile utilizzare unguenti per il lavaggio. Con la congiuntivite, tali unguenti possono essere prescritti:

  • Tetraciclina. Ha un forte effetto antibatterico. Il farmaco in piccole quantità viene deposto sulle palpebre di un bambino malato. La durata del trattamento è di 5 giorni..
  • Phloxal. Questo unguento antibatterico può essere usato in bambini molto piccoli. Il farmaco viene posato sopra la palpebra.

Gli unguenti vengono posati sulla palpebra solo dopo che gli occhi sono stati lavati dal pus. Per fare ciò, espandi gli occhi con le dita e metti un unguento sotto la palpebra inferiore. Successivamente, l'occhio del bambino viene massaggiato delicatamente sulla palpebra.

Anche se il bambino ha un solo occhio infiammato, si raccomanda di trattare immediatamente entrambi gli organi visivi, poiché esiste un'alta probabilità di diffusione dell'infezione.

Nei casi più gravi, possono essere prescritti antibiotici sistemici. Per determinare l'agente causale, prendere il batterio dall'occhio. Prima di ricevere i risultati del test, viene prescritto un farmaco ad ampio spettro di ceftriaxone. Dopo aver ricevuto le analisi, il trattamento può essere regolato da un medico, tenendo conto della sensibilità dei patogeni.

Se la causa della congiuntivite del bambino è ostruzione dei dotti lacrimali, il loro massaggio aiuterà. Per fare questo, metti un dito su un tubercolo nell'angolo interno dell'occhio e, con una leggera pressione, fai movimenti vibranti verso le ali del naso. In una sessione, devi effettuare fino a 10 movimenti. Per aumentare l'efficacia del trattamento, vengono pre-instillati gli occhi del bambino con gocce di Phloxal o cloramfenicolo..

Se il massaggio non aiuta per 3-4 settimane, ricorrere al piercing al canale. Eseguire questa procedura in ospedale. Per i bambini di età superiore ai 3 mesi, la procedura viene spesso eseguita in anestesia generale..

Regime giornaliero

È molto importante osservare la routine quotidiana del bambino. Ciò consente di aumentare la vitalità del corpo e contribuisce a un rapido recupero. Un neonato dovrebbe mangiare su richiesta ed uscire all'aperto con il bel tempo. I seni dei primi mesi di vita dormono molto, quindi il sonno durante l'ora di pranzo può essere combinato con una passeggiata. Bene, se le briciole dormono per 2-3 ore all'aria aperta.

Anche la madre che allatta deve rilassarsi molto ed evitare situazioni stressanti. Ciò consentirà per molto tempo di mantenere l'allattamento.

Dieta terapeutica

Se il bambino ha congiuntivite allergica, è molto importante che una madre che allatta aderisca a una dieta. Non mangiare cibi che possono portare a una esacerbazione di allergie nei bambini. Dalla dieta di una donna che allatta, è necessario rimuovere uova, miele, frutti di mare, bacche e frutti luminosi. Non mangiare prodotti dolciari e semilavorati, poiché i conservanti in essi contenuti possono portare a una esacerbazione delle allergie nel bambino.

Durante il periodo di malattia, il bambino non dovrebbe introdurre nuovi alimenti in alimenti complementari. Vale la pena aspettare con succhi e purea di frutta fino a quando il bambino non sarà completamente guarito.

Misure preventive

Nell'ospedale di maternità, gli operatori sanitari si occupano della prevenzione delle malattie infettive. Dopo la dimissione, tutte le preoccupazioni per il bambino ricadono sulle spalle dei genitori. Per prevenire la congiuntivite in un neonato, dovresti seguire semplici consigli:

  1. Prima di dare da mangiare e prendersi cura del bambino, lavarsi accuratamente le mani con sapone.
  2. Puoi lavare il tuo bambino solo con acqua bollita.
  3. Per la cura dei neonati, vengono utilizzati solo singoli prodotti..
  4. Se qualcuno in famiglia ha un raffreddore o altre malattie infettive, è necessario eliminare i suoi contatti con il bambino. I pazienti devono essere isolati in una stanza separata. Se necessario, vengono utilizzate medicazioni di garza mediche..
  5. Gli animali domestici non devono avvicinarsi al bambino. Ideale se gli animali domestici non entrano affatto nel nido.
  6. Non visitare luoghi affollati con il tuo bambino, specialmente durante uno scoppio di infezioni respiratorie.
  7. A casa, è spesso necessario eseguire la pulizia a umido, pulendo tutte le superfici con un panno umido.
  8. Per lavare le cose dei bambini, utilizzare solo detergenti ipoallergenici..

Inoltre, è necessario mantenere l'umidità e la temperatura ottimali in casa. Se l'umidità in casa è bassa, è consigliabile acquistare un umidificatore domestico.

Asciugamani bagnati o lenzuola appese nelle stanze aiuteranno ad aumentare l'umidità in casa..

complicazioni

Con un trattamento errato o prematuro, la congiuntivite in un bambino può essere complicata. Le complicazioni più comuni sono:

  • Lesione corneale.
  • Riduzione dell'acuità visiva.
  • Cicatrici delle palpebre e della cornea.
  • Occhi secchi patologici.
  • Deformità corneale.

Una complicazione comune della congiuntivite virale è l'opacità corneale..

Ai primi sintomi della congiuntivite in un neonato, dovresti chiamare un medico. Solo un medico può prescrivere un trattamento completo competente che curerà rapidamente la malattia e prevenga lo sviluppo di gravi complicanze. Il trattamento di solito dura circa una settimana, i genitori hanno bisogno di pazienza.

Up