logo

Già nel primo mese di vita si verifica un'infiammazione dell'epitelio delle palpebre e del bulbo oculare del bambino. In oftalmologia e pediatria, questo fenomeno ha ricevuto il nome "congiuntivite nel neonato", "oftalmia neonatale". L'infiammazione è associata all'infezione dell'occhio con virus, batteri e uso di farmaci. La terapia complessa viene eseguita in base alla causa e alle manifestazioni della malattia..

Oftalmia del neonato

Il processo infiammatorio nella congiuntiva 100 anni fa è diventato la causa della cecità dei bambini nati nel mondo. La malattia è grave: durante i primi giorni e settimane di vita si notano arrossamento e gonfiore delle palpebre, si osserva una secrezione mucosa o purulenta dagli occhi. Le principali cause di congiuntivite purulenta nei neonati sono le infezioni batteriche trasmesse dalla madre durante il parto. Non è escluso che virus e funghi possano essere infettati solo da neonati di reparti di maternità, altre persone dopo la dimissione da madre a bambino.

Il personale dell'ospedale di maternità entro un'ora dopo il parto esegue la profilassi della congiuntivite: le palpebre del neonato vengono lavate, instillate, posate l'unguento antibatterico. Se l'oftalmia si sviluppa, gli occhi del bambino diventano rossi, inizia una lacrimazione abbondante. Le malattie in un bambino nato possono essere associate non solo all'infezione, ma anche all'uso di farmaci. I neonati rispondono all'albucido e ad altri farmaci usati per prevenire l'infiammazione agli occhi.

Sintomi di congiuntivite in un bambino:

  • lacrimazione
  • gonfiore ed eritema delle palpebre;
  • fotofobia (irritazione dalla luce);
  • la formazione di un film bianco sugli occhi;
  • compartimenti purulenti sulle ciglia al mattino (nel caso di congiuntivite batterica).

I fattori eziologici per lo sviluppo della congiuntivite nei bambini piccoli sono spesso infezioni - batteriche o virali. Meno spesso, la patologia dei canali lacrimali, i granelli di polvere o i granelli che cadono negli occhi diventano le cause della malattia. Tra i microrganismi che causano l'infiammazione della congiuntiva, predominano i patogeni della clamidia e della gonorrea. Gli agenti infettivi batterici raggiungono le palpebre e le mucose degli occhi del bambino durante il parto. Il rischio di lesioni aumenta con un'immunità debole del bambino e una scarsa cura.

Tipi di congiuntivite nei neonati

Già durante il passaggio attraverso il canale del parto della madre e nei primi minuti di vita, il bambino è esposto a tutti i tipi di infezione. Pertanto, la lotta della madre con malattie virali, fungine e batteriche, la sterilità di tutto ciò che circonda il bambino immediatamente dopo la nascita è così importante. I tipi di congiuntivite infettiva sono determinati dal tipo di agente, la cui riproduzione provoca un certo quadro clinico.

Infezioni congiuntivite:

  • Batterico - clamidia, streptococco, pneumococco, gonococco staphylococcus aureus, Pseudomonas aeruginosa.
  • Virale - adenovirus, herpes virus, SARS.
  • Fungo - actinomycetes, simile a lievito.

In primo luogo, i virus colpiscono un occhio, quindi l'infiammazione copre il secondo. La sclera e le palpebre diventano rosse, gli occhi pruriti e acquosi. Trasparente staccabile, non purulento. Un processo infiammatorio causato da infezioni virali respiratorie acute è caratterizzato da un aumento della temperatura a valori subfebrilici, naso che cola, mal di gola.

Classificazione della congiuntivite basata sull'eziologia:

  1. Adenovirale. Procede acutamente, in parallelo con la sconfitta dei passaggi nasali e della gola. Il primo occhio diventa rosso e acquoso, poi l'altro si infiamma.
  2. Streptococcica. Si distingue per l'aspetto di scarico giallo o grigiastro, le palpebre si attaccano insieme al mattino. La pelle intorno agli occhi è interessata..
  3. Fungine. I sintomi assomigliano alla congiuntivite batterica. L'infezione mista colpisce spesso gli occhi..
  4. Clamidia. Diventa la causa del 40% di tutti i casi di congiuntivite nei neonati. A volte la malattia è asintomatica, diventa cronica. La congiuntiva è condensata, appare il pus.
  5. Farmaco. Si sviluppa immediatamente o poche ore dopo l'instillazione di soluzioni negli occhi di un neonato per prevenire l'infezione. I sintomi aumentano rapidamente, come con una forma allergica della malattia.
  6. Allergico. Accompagna la reazione della pelle e delle mucose dell'occhio a varie sostanze irritanti (polvere, escrementi di animali domestici, prodotti allergenici nel menu di una madre che allatta, polline di fiori, acqua clorata).

La più difficile è la congiuntivite batterica (purulenta). Separato dall'occhio contiene microrganismi morti, tossine, globuli bianchi. Il bambino avverte dolore e bruciore alle palpebre. Senza trattamento, danno corneale, compromissione della vista.

Congiuntivite purulenta

Un bambino viene infettato da una madre infetta quando passa attraverso il canale del parto. Il gonococco causa un'infiammazione purulenta acuta della congiuntiva (blenorrea) in un neonato. Le palpebre si gonfiano e acquisiscono un'ombra viola, cremisi o cianotica. Il bambino quasi non apre gli occhi, le palpebre pesanti si attaccano allo scarico purulento di colore giallo. La mucosa degli occhi colpiti sanguina..

Per prevenire l'infezione dei neonati con gonococco negli ospedali di maternità, vengono attuate misure preventive. Immediatamente dopo la nascita, i bambini vengono strofinati con un tampone con una soluzione di furatsilina, viene instillato sodio solfacile. Due o tre giorni dopo la nascita, si possono riconoscere segni di blenorrea gonococcica nei neonati. In questo caso, i medici determinano come trattare la congiuntivite in un neonato. Antibiotici prescritti per il bambino.

Il periodo di incubazione dell'agente causale della congiuntivite da clamidia dura due settimane. Quando un bambino con sua madre è ancora in ospedale, i medici prescrivono farmaci per il trattamento. Se l'infezione non si è verificata durante il parto, ma in seguito, i sintomi compaiono un mese dopo la nascita. Questo tipo di congiuntivite batterica si verifica con il rilascio di pus dagli occhi, c'è una temperatura, debolezza nel bambino. In assenza di terapia, l'infezione da clamidia si diffonde all'organo uditivo, al tratto respiratorio, ai polmoni.

Diagnosi e terapia

Un oculista pediatrico riconosce quasi inequivocabilmente l'infiammazione della congiuntiva in un bambino. Uno specialista spiegherà ai genitori come trattare la congiuntivite in un bambino a casa. Il medico esegue un esame esterno, invia al laboratorio uno striscio con congiuntivite purulenta per studiare e determinare il tipo di infezione. Con una forma allergica della malattia, possono essere richiesti prima i test allergologici..

Il tipo di malattia dipende da come trattare la congiuntivite in un neonato. La terapia viene eseguita in più fasi, aderendo a un approccio integrato per alleviare rapidamente le condizioni del bambino, per evitare complicazioni. Usando una siringa senza ago o tampone di garza, lo spazio congiuntivale viene lavato con una soluzione di furatsilina. Se l'infiammazione è associata a dolore, febbre, nell'unità di terapia intensiva un bambino può ricevere un antidolorifico endovenoso e un farmaco antipiretico.

Come curare la congiuntivite purulenta:

  1. Prima di ogni instillazione di albucidi e con l'accumulo di pus, gli occhi del bambino vengono lavati.
  2. Viene utilizzata un'infusione calda di camomilla o una soluzione di furatsilin.
  3. Stendono un unguento antibatterico per la notte, ad esempio tetraciclina o eritromicina (per la palpebra inferiore).

Come trattare la congiuntivite virale, che si sviluppa con ARVI:

  1. Lavare gli occhi con furatsilinom o infuso di camomilla, tè debole.
  2. Bury Ophthalmoferon o Aktipol.

Una soluzione di furatsilin viene preparata da una compressa del farmaco e un bicchiere di acqua bollita calda. Per l'infusione, le margherite prendono 1 cucchiaino. cestini di fiori e un bicchiere di acqua bollente.

Il trattamento della congiuntivite allergica deve essere combinato con l'eliminazione di sostanze irritanti dall'ambiente del bambino. Dare da bere sciroppo con effetto antiallergico. Il collirio deve essere raccomandato dal medico. La maggior parte di questi farmaci è per bambini di età compresa tra 2 e 12 anni..

Prevenzione congiuntivite

Il trattamento tempestivo prescritto e adeguatamente eseguito contribuisce al fatto che il bambino si sta riprendendo e le conseguenze della malattia non sono osservate. Le lesioni sistemiche possono essere associate a congiuntivite infettiva avanzata nel neonato. Quando un neonato è infetto da clamidia, il trattamento viene effettuato in ospedale.

È molto importante osservare l'igiene personale. Gli articoli per la cura del neonato, delle mani della madre e del personale medico dovrebbero essere quasi sterili. Inoltre, nel caso di infezioni trasmesse da goccioline trasportate dall'aria, le madri dovrebbero usare maschere facciali usa e getta.

La prevenzione della congiuntivite batterica e virale viene tradizionalmente prestata attenzione nelle cliniche prenatali e negli ospedali di maternità. I medici identificano le infezioni urogenitali nelle gestanti, raccomandano farmaci per il trattamento. Trattamento antisettico del canale del parto nelle donne in travaglio, lavaggio e instillazione degli occhi dei neonati.

Congiuntivite nei neonati e nei neonati

Molto spesso nel primo anno di vita, i bambini possono contrarre la congiuntivite. Con questa malattia, gli occhi si infiammano. La lacrimazione si intensifica, il benessere dei bambini peggiora. L'assistenza prematura può causare lo sviluppo di complicanze avverse. Nei casi più gravi, anche portare a compromissione della vista.

Ragione principale

La congiuntivite può essere influenzata da diversi fattori. Nei neonati e nei neonati, le cause più comuni sono:

  • infezioni Sia i batteri che i virus possono causare la malattia. In casi più rari, si verifica un'infezione con protozoi e funghi. Il decorso delle malattie causate da diversi agenti patogeni differirà significativamente l'uno dall'altro. I sintomi clinici si manifestano in diversi modi. Il trattamento è specifico, mirato ad eliminare l'infezione nel corpo..
  • Lesioni traumatiche. I bambini di 3 mesi iniziano a esplorare attivamente il mondo. Tutti i nuovi articoli sono di particolare interesse per loro. Sono tirati in bocca o assaggiati. Un bambino di età inferiore a 5 mesi può ferirsi inavvertitamente nell'occhio. La mucosa degli occhi nei bambini è ancora molto sensibile e vulnerabile. Dopo tale lesione traumatica, si sviluppa la congiuntivite..
  • Dopo la nascita. Se la gestante durante la gravidanza si ammala di una malattia catarrale o infettiva, il bambino può facilmente infettarsi da lei. Il fatto è che il virus è una particella molto piccola. Passa facilmente attraverso la barriera placentare e provoca infiammazione nel bambino. In questo caso, si verificano forme congenite di congiuntivite. Questa variante della malattia si verifica nei bambini dal 1 ° mese di vita.
  • Allergia. Una manifestazione di una reazione allergica è lo sviluppo dell'infiammazione della mucosa degli occhi. Molto spesso, questa opzione si verifica nei bambini di età compresa tra 6 mesi e 8 mesi. In questo momento, nuovi alimenti vengono introdotti nella dieta del bambino, il che può scatenare un'allergia a cibi non familiari. I bambini all'età di 7 mesi sono generalmente ammalati più spesso dei bambini piccoli e dei neonati.
  • Violazione delle regole di igiene personale. Ogni bambino deve avere i propri asciugamani e stoviglie. Se diversi bambini di età diverse vivono in famiglia, dovrebbero usare solo i loro articoli per l'igiene. Quando si usano gli asciugamani di qualcun altro, l'infezione si diffonde facilmente, la malattia può svilupparsi.

Tipi e forme

Ad oggi, un'enorme varietà di opzioni per il decorso della malattia. Per separare i tipi e le forme della malattia in categorie speciali, i medici usano una varietà di classificazioni. Ciò consente di stabilire con precisione una diagnosi indicante la causa della malattia, il decorso e determinare la prognosi più probabile per questa malattia..

Se il bambino appare per la prima volta nella sua vita, questa opzione è chiamata acuta. Questo tipo di congiuntivite è registrato nella scheda medica speciale del bambino..

Dopo il trattamento, non dovrebbe esserci un ritorno della malattia in forme acute. Se il processo si ripete dopo 2 mesi o più, questa opzione si chiama ricaduta. Questa forma della malattia di solito diventa cronica..

Tutta la congiuntivite infettiva è divisa in diverse forme (tenendo conto dell'agente patogeno che le provoca). Per diversi tipi di malattie degli occhi, vengono utilizzati tipi separati di terapia e farmaci. La congiuntivite infettiva può essere:

  • Virale. Più comune nei bambini dall'età di 4 mesi. Vari virus li causano. Abbastanza spesso, gli adenovirus possono causare congiuntivite nei neonati. Salendo sulla mucosa dell'occhio, danneggiano rapidamente le cellule e causano infiammazione. Dopo un po ', con un flusso sanguigno, i virus si diffondono rapidamente in tutto il corpo, causando infiammazione negli organi interni.
  • Batterica. Il picco di incidenza nei neonati è di 9 mesi, 11 mesi. Stafilococchi, streptococchi e batteri anaerobici sono cause abbastanza comuni di malattie oculari infettive nei bambini nel loro primo anno di vita. La malattia causata da microrganismi estranei nei neonati può essere piuttosto difficile. In alcuni casi, è necessario il ricovero in ospedale. È estremamente indesiderabile trattare i neonati con forme purulente di congiuntivite batterica a casa..
  • Clamidia. Chiamato dalla clamidia. Molto spesso, l'infezione si verifica ancora in utero, dalla madre. Se la futura mamma è infettata da un'infezione da clamidia, anche il bambino può facilmente infettarsi. Con il flusso sanguigno, i microrganismi non solo si diffondono in tutto il corpo della madre, ma influenzano anche il bambino. Se durante 9 mesi di gravidanza una donna ha una patologia della placenta, il rischio intrauterino di infezione del nascituro aumenta molte volte.
  • Fungine. Incontrarsi abbastanza raramente. Gli agenti causali della malattia in questo caso sono funghi patogeni. Molto spesso, questa variante della malattia si verifica in bambini o neonati indeboliti con immunodeficienze croniche. La malattia si sviluppa a lungo. Il trattamento richiede la nomina di speciali farmaci antifungini.

Quali sono i principali sintomi e segni della malattia?

Con la congiuntivite nei bambini, l'infiammazione si verifica sulla mucosa degli occhi. Di norma, un occhio viene inizialmente colpito. Di solito, dopo un paio di giorni, inizia anche il processo infiammatorio nel secondo.

I sintomi più comuni nei neonati e nei bambini nel primo anno di vita con congiuntivite sono:

  • Arrossamento degli occhi L'intera superficie bianca dell'occhio diventa rossa. In alcuni bambini, i vasi sanguigni mostrano attraverso. La luce intensa irrita la mucosa infiammata. Il bambino cerca di non aprire gli occhi, poiché questo aumenta il dolore.
  • Lacrimazione. Uno dei segni più caratteristici della congiuntivite. Un sacco di liquido lacrimale viene rilasciato dall'occhio interessato durante il giorno. Nella maggior parte dei casi, è trasparente. Se il decorso della malattia è abbastanza grave o si è aggiunta un'infezione secondaria, la natura della scarica cambia. Diventano purulenti, a volte anche sanguinanti e viola..
  • Suppurazione. Con la congiuntivite batterica, il pus inizia a fuoriuscire dall'occhio danneggiato. È abbastanza appiccicoso e può persino incollare le ciglia insieme. Di solito per i bambini con suppurazione al mattino è abbastanza difficile aprire gli occhi. Devi rimuovere il pus dalle ciglia e dagli occhi più volte al giorno - con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua calda o un antisettico.
  • Dolore se esposto alla luce solare. La mucosa infiammata dell'occhio è molto sensibile alle radiazioni. I bambini si sentono molto meglio nelle stanze buie e con tende. I raggi luminosi del sole causano loro un grande dolore, portando un disagio pronunciato. Al buio, il bambino inizia a sentirsi molto meglio.
  • Violazione del benessere generale del bambino. Di norma, con la comparsa dei primi sintomi della congiuntivite, i bambini diventano più capricciosi, spesso piangono. I bambini possono rifiutare l'allattamento al seno, diventare lunatici. Spesso la sonnolenza si intensifica. I bambini preferiscono non aprire gli occhi, poiché ciò porta loro un grande disagio.
  • Febbre. Con un decorso lieve della malattia, sale, di regola, a 37-37,5 gradi. Nelle forme più gravi, un aumento può arrivare fino a 38-39 gradi. Se il bambino ha congiuntivite allergica, compaiono anche i segni rimanenti caratteristici dell'allergia. Può verificarsi tosse secca o naso che cola o respirazione nasale. I bambini con dermatite hanno spesso nuove eruzioni cutanee pruriginose.

I sintomi caratteristici della congiuntivite si verificano dopo il periodo di incubazione. La sua durata dipende dalla causa che ha causato la malattia. Spesso per la congiuntivite virale, dura 5-7 giorni. Se i batteri causano la malattia, di solito il periodo di incubazione viene prolungato a una settimana.

Con la congiuntivite da clamidia, le prime manifestazioni possono verificarsi 12-14 giorni dopo l'infezione. Un periodo di incubazione abbastanza lungo per le infezioni fungine. Di solito sono 2-3 settimane. Per poter dire con sicurezza quale patogeno ha causato la malattia, sono necessari ulteriori esami e test..

Diagnosi nel bambino

Una varietà di forme cliniche della malattia richiede test ausiliari. Aiutano a stabilire la causa della malattia e chiarire la diagnosi. La diagnosi differenziale viene eseguita per tutti i neonati e i neonati.

Un emocromo completo è il test più comune e più semplice per determinare la fonte di infezione. Questa analisi non solo mostra le condizioni generali e la gravità della malattia, ma può anche stabilire la probabile causa..

I risultati di questo test mostrano la presenza di batteri, virus o altri agenti patogeni nel corpo..

Tuttavia, condurre un solo esame del sangue non è informativo. Il medico ha supposto solo risultati su quale sia la causa della malattia. È possibile chiarire un agente patogeno specifico solo attraverso speciali test sierologici di laboratorio.

Questi includono l'esecuzione della semina posteriore del liquido lacrimale e secreta dagli occhi. Questo studio è il più informativo, soprattutto nei primi giorni della malattia. Con il suo aiuto, puoi non solo trovare l'agente patogeno, ma anche determinare la sensibilità del microrganismo agli antibiotici.

Questa diagnosi consente ai medici di stabilire correttamente la diagnosi e di prescrivere il trattamento giusto.

Se all'inizio della malattia la batteriosi della scarica non è stata eseguita per qualche motivo, in questi casi ricorrono a test sierologici specifici. Il bambino viene prelevato sangue da una vena e testato. La presenza di anticorpi contro vari agenti patogeni sarà un fatto affidabile della presenza di un'infezione specifica nel corpo del bambino.

Nei casi più difficili sono necessari diversi test di laboratorio. Con il loro aiuto, il medico può fare la diagnosi più accurata e decidere se gli antibiotici sono necessari in terapia. Spesso, per tutti i test e gli esami, i neonati vengono ricoverati in ospedale. In condizioni stazionarie, è più semplice eseguire questo complesso di misure diagnostiche.

Trattamento

Quando si prevede di auto-medicare a casa, assicurarsi di mostrare il bambino a un oculista.

Dopo aver esaminato il bambino e aver effettuato esami su dispositivi speciali, il medico sarà in grado di decidere la necessità del ricovero del bambino in un ospedale pediatrico specializzato.

Se il medico consente di essere osservato e trattato a casa, in questo caso fornirà sicuramente raccomandazioni su quali farmaci possono essere utilizzati. Nella maggior parte dei casi, i medici prescrivono colliri speciali.

Se la malattia è grave, il trattamento può richiedere iniezioni o compresse di antibiotici. Questo è deciso solo dal medico curante. Non usare tali farmaci da soli.

Raccomandazioni generali

Fare il bagno al bambino il primo giorno dello sviluppo della malattia è estremamente indesiderabile. Soprattutto non dovresti farlo se il bambino ha la febbre. I neonati hanno ancora una pessima termoregolazione e possono rapidamente raffreddarsi. È meglio pulire il corpo del bambino con un asciugamano morbido inumidito con acqua calda. Prova a pulire la pelle morbida del bambino il più morbida possibile. Asciugare il bambino in modo che non prenda un raffreddore.

I pediatri non raccomandano di camminare con il bambino durante il periodo acuto della malattia. Questo non vale particolarmente in estate. Con l'insolazione attiva, l'infiammazione sulla mucosa degli occhi del bambino può intensificarsi. I raggi del sole possono aumentare notevolmente il dolore e la lacrimazione..

Durante le passeggiate, non bisogna dimenticare di coprire il viso e la testa del bambino con un leggero copricapo a tesa larga. Per i neonati, scegli passeggini con visiere volumetriche per proteggere dal sole.

Terapia specifica

Nel trattamento della congiuntivite, è molto importante pulire gli occhi di un bambino. Per fare questo, un batuffolo di cotone inumidito con acqua calda rimuove delicatamente lo scarico - dall'angolo esterno a quello interno. I dischi per entrambi gli occhi devono essere diversi. È consentito eseguire questa procedura 3-4 volte al giorno. Puoi anche usare decotti di camomilla o una soluzione debole di furatsilina. Le soluzioni non devono essere calde per non causare danni aggiuntivi..

I farmaci antibatterici sono usati per trattare la congiuntivite batterica. Dalla nascita, i bambini possono usare l'albucido. Questo medicinale distrugge perfettamente vari tipi di microrganismi e batteri patogeni. La maggior parte delle infezioni da stafilococco può essere trattata con albucid. Negli ospedali di maternità, viene utilizzato per i bambini fin dai primi giorni di vita (per la prevenzione e il trattamento dell'infezione da gonorrea degli occhi).

La levomicetina non è un farmaco meno efficace per il trattamento della congiuntivite batterica. Il meccanismo d'azione di questo medicinale è mirato alla distruzione dei batteri. È usato per i bambini piccoli nel trattamento della congiuntivite di varie opzioni di corso. Può essere usato sotto forma di un unguento per occhi, che viene posato sulla palpebra più volte al giorno.

Informazioni su come instillare il prodotto agli occhi di un bambino, vedere il video seguente.

Regime giornaliero

Anche l'organizzazione del programma del giorno giusto svolge un ruolo importante nel trattamento della malattia. I neonati dovrebbero riposare il più possibile. I neonati hanno bisogno di dormire almeno 12 ore al giorno durante le malattie infettive. Il sonno durante il giorno aiuterà il bambino a ritrovare forza. Durante il sonno, è meglio proteggere le finestre ed evitare l'esposizione alla luce solare intensa. Ciò aiuterà il rapido recupero e la guarigione delle mucose degli occhi danneggiate..

Dieta terapeutica

Per ripristinare il corpo, si raccomanda a tutti i bambini l'appuntamento con un'alimentazione speciale. I neonati dovrebbero essere applicati al seno su richiesta. Gli intervalli tra le poppate di solito non superano le 2-3 ore. Gli anticorpi protettivi a base di latte materno aiutano l'immunità dei bambini a combattere le infezioni.

I bambini che ottengono esche artificiali devono mangiare ogni 2,5-3 ore. È meglio scegliere prodotti che hanno subito un trattamento termico sufficiente. Piatti a consistenza liquida sono preferiti. Un'opzione eccellente sarebbe fiocchi di cereali e purè di carne. Puoi integrare la dieta con purea di frutta o verdura (per età). Per i bambini, una piccola quantità di prodotti freschi a base di latte fermentato viene aggiunta a 10 mesi.

Durante il trattamento, al bambino deve essere somministrata una quantità sufficiente di liquido. I bambini al seno devono sempre essere aggiunti con acqua bollita pulita (oltre all'alimentazione). È particolarmente importante osservarlo quando si prescrivono antibiotici. In questo caso, la rimozione di tossine batteriche pericolose avverrà più rapidamente e il bambino si riprenderà presto.

Prevenzione

Il corpo dei bambini è ancora molto debole. Il sistema immunitario del bambino subisce il suo sviluppo durante il primo anno di vita. La più importante protezione e prevenzione di varie malattie infettive nei bambini piccoli è l'allattamento al seno. Gli anticorpi protettivi somministrati al latte materno aiutano i bambini a far fronte a vari agenti patogeni delle infezioni e rafforzano l'immunità.

Per prevenire la congiuntivite, una condizione importante è l'osservanza dell'igiene personale. Se la madre è stata infettata durante la gravidanza o l'allattamento, il trattamento deve essere iniziato il prima possibile. In caso di infezione da batteri di vario tipo, è necessaria l'assunzione obbligatoria di antibiotici. L'allattamento al seno per il periodo di trattamento della madre deve essere posticipato. In questo momento, i bambini vengono trasferiti al cibo con miscele secche adattate.

Ogni bambino deve avere i propri articoli igienici e asciugamani. Lavare quotidianamente gli articoli tessili per bambini. Dopo il lavaggio, tutto deve essere stirato su entrambi i lati. Per pulire l'occhio durante l'igiene, è meglio usare un batuffolo di cotone sterile. Questo è particolarmente importante per i neonati..

Le passeggiate quotidiane all'aria aperta sono un modo eccellente per rafforzare l'immunità di un neonato. Scegli un momento caldo per camminare. In climi più freddi, dai la preferenza all'abbigliamento caldo e confortevole. Avvolgere il bambino non dovrebbe essere! Nei bambini, nel primo anno di vita, il sistema di termoregolazione del corpo non funziona ancora completamente. Con un avvolgimento eccessivo del bambino, può surriscaldarsi e persino ammalarsi. Dovresti scegliere i vestiti per stagione.

Assicurati di includere la vitamina D nella tua dieta nel primo anno di vita del tuo bambino. Questo è vitale per i bambini che vivono in climi freddi. Un'adeguata assunzione di vitamina D nel corpo aiuta a rafforzare l'immunità del bambino, prevenendo possibili malattie infettive.

La congiuntivite nei bambini nel primo anno di vita può essere una malattia piuttosto pericolosa. Con l'appuntamento tempestivo del trattamento, la malattia viene curata bene e non si trasforma in una forma cronica. L'uso di vari farmaci elimina tutti i sintomi avversi della malattia e porta al completo recupero..

Il dott. Komarovsky parlerà di più sulla congiuntivite nei neonati e nei neonati nel prossimo video..

Congiuntivite in un neonato - come trattare: trattamento in un bambino

Le cause della congiuntivite nei neonati possono essere molto diverse, ma nella maggior parte dei casi è causata dall'esposizione ai batteri. Quasi ogni secondo bambino soffre di manifestazioni di congiuntivite in varie forme. Queste statistiche non sono ottimistiche, perché per ogni giovane madre è un fattore piuttosto stressante. Non è così facile proteggere il neonato dall'apparizione di questa malattia, poiché si manifesta in modo completamente inaspettato. E come trattare la congiuntivite nei bambini, continua a leggere.

Cos'è

Prima di comprendere le cause e i metodi di trattamento, è necessario chiarire chiaramente cos'è la congiuntivite. La congiuntivite è chiamata infiammazione della mucosa dell'occhio (congiuntiva), che può essere causata dall'esposizione a batteri e virus..

Con la congiuntivite, gli occhi solitamente acquosi, si stancano rapidamente e non rispondono bene alla luce intensa. Il bambino piange e non vuole aprire gli occhi, poiché per lui questo gesto può essere accompagnato da dolore e prurito.

La congiuntivite viene trasmessa attraverso l'aria, attraverso le mani sporche, a seguito di reazioni allergiche ed è il risultato della moltiplicazione di batteri dannosi sulla mucosa o dell'ingestione di virus patogeni su di essi. La congiuntivite si verifica di solito in modo imprevisto, si sviluppa rapidamente e molto rapidamente. È possibile proteggersi da esso, ma è necessario seguire rigorose misure preventive.

Le cause

Le cause della congiuntivite nei neonati sono molte. I più comuni sono:

  • Salire sulla mucosa di un adenovirus o sul virus del raffreddore, i cui portatori molto spesso diventano genitori, e poiché il bambino non ha una forte immunità per superare tali virus, non può difendersi dai loro attacchi;
  • Mani sporche, su cui si sono raccolti molti batteri, e se il bambino li attira costantemente verso gli occhi, gli viene fornita una congiuntivite batterica;
  • Reazioni allergiche. Se la casa ha troppa polvere, fiori, che sono fonti di polline o aromi di profumi troppo concentrati, allora la congiuntivite sotto l'influenza di allergeni è del tutto possibile;
  • Reazione all'uso di miscele di latte o determinati farmaci;
  • Ostruzione del canale lacrimale.

La più pericolosa è la congiuntivite batterica. È causato da stafilococchi, streptococchi, funghi e clamidia. È estremamente difficile rimuovere batteri così gravi dal corpo del bambino..

Sintomi

La diagnosi della malattia si verifica abbastanza rapidamente, nonostante il fatto che il neonato non possa parlare e non possa descrivere i propri sentimenti. Un oculista esperto può facilmente distinguere la congiuntivite da altre malattie..

I principali sintomi della congiuntivite nei bambini sono:

  1. Rossore della proteina degli occhi su tutta la sua superficie, gonfiore della palpebra superiore. Dopo alcuni giorni, l'occhio può gonfiarsi completamente come dopo una puntura d'ape..
  2. Lacrimazione eccessiva. Di solito questo sintomo non è immediatamente evidente, perché il bambino già così spesso piange e lacrime nei suoi occhi possono semplicemente essere ignorati. Ma, se compaiono nel bambino e in uno stato calmo, è necessario suonare l'allarme.
  3. Rifiuto della luce artificiale e naturale brillante. Alla presenza di questo sintomo, il bambino si acciglia, chiude gli occhi, inizia a piangere e chiude gli occhi. Quindi, di solito inizia la congiuntivite, quindi sarà facile da riconoscere.
  4. Scarico purulento. Questo sintomo è pericoloso, estremamente spiacevole, portando grande disagio al bambino e, ovviamente, evidente. Si manifesta con l'adesione delle palpebre e il pus accumulato potrebbe semplicemente non consentire al bambino di aprire gli occhi in modo indipendente.
  5. Un aumento della temperatura a 37,8 ° C, che è iniziato inaspettatamente e non è accompagnato dalla presenza di sintomi del raffreddore.
  6. Il bambino tiene costantemente gli occhi chiusi e, quando si apre, inizia a piangere.

Avendo notato almeno alcuni dei suddetti sintomi in un bambino, dovresti consultare immediatamente un medico per evitare il passaggio a una forma cronica.

Diagnostica

Una diagnosi così seria dovrebbe essere fatta esclusivamente da uno specialista specializzato. In questo caso, l'oculista deve essere nella direzione dei bambini. Innanzitutto, il bambino viene sottoposto a un esame dettagliato da un medico, quindi, se necessario, viene inviato per la consultazione con un allergologo e un immunologo e solo dopo che viene eseguito un esame di laboratorio.

La diagnosi prende diverse fasi, ma un medico esperto può determinare a colpo d'occhio che un bambino sta sviluppando congiuntivite, la sua forma e fase.

Le principali fasi della diagnosi sono:

  • Ispezione esterna dello spioncino;
  • Ispezione dello spioncino da diversi lati mediante illuminazione laterale;
  • biomicroscopia;
  • Esame citologico di secrezione dall'occhio (striscio);
  • Esame batteriologico e virologico;
  • Conclusione e diagnosi.

Una diagnosi accurata da parte di un oculista pediatrico dovrebbe avvenire solo dopo un attento esame del bambino.

Trattamento

Il trattamento della congiuntivite può essere sia lungo che prolungato, o abbastanza veloce, tutto dipende da quanto sia grave la sua forma e da quanto tempo è stata identificata.

I metodi di trattamento della congiuntivite dipendono dal suo tipo: virale, batterico o allergico. Pertanto, la diagnosi corretta e il tipo chiaramente definito riducono al minimo il rischio di complicanze dovute a un trattamento improprio.

La congiuntivite virale è di solito trattata con gocce di interferone. Unguento spesso usato e ossolinico, Zovirax e Virolex. La congiuntivite allergica viene trattata al meglio con antistaminici e gli occhi vengono regolarmente puliti con soluzioni emollienti e lenitive. La congiuntivite di origine batterica viene trattata "uccidendo" i batteri nocivi, applicando impacchi caldi per alleviare gonfiore e arrossamento.

complicazioni

Questa spiacevole malattia in un bambino può portare a conseguenze estremamente indesiderabili. I seguenti fattori sono particolarmente acuti nel verificarsi di complicanze:

  • Diagnosi errata;
  • Visita tardiva dal medico;
  • Tentativi di curare il bambino da soli;
  • Violazione del regime terapeutico;
  • Malattia non trattata.

Una delle conseguenze più acute è il passaggio a una forma cronica. Ciò significa che la congiuntivite, trasferita in giovane età, peggiorerà periodicamente per tutta la vita. Inoltre, la cheratite, che è accompagnata da perdita della vista, può diventare una complicazione di questa malattia. Se il decorso della malattia è stato accompagnato da ulcere, è possibile una significativa compromissione della vista..

Prevenzione

Le misure preventive per l'insorgenza della congiuntivite sono abbastanza semplici:

  • Rispetto delle norme di igiene personale dei genitori e del bambino;
  • Aerazione di stanze in cui il neonato dorme e passa il suo tempo;
  • limitandolo dai contatti con estranei che "venivano dalla strada";
  • rilevazione tempestiva dei primi segni e assistenza medica immediata;
  • disinfezione periodica dei locali;
  • la completa eliminazione del loro ambiente dagli allergeni infantili;
  • aumento dell'immunità del bambino immediatamente dopo la nascita.

Gli occhiali con montatura nera non sono solo un accessorio di moda, ma anche un'utile tecnica di correzione della vista.

Se non sai come scegliere le lenti per gli occhi, leggi qui i metodi di selezione.

video

risultati

La congiuntivite in un bambino è una malattia molto pericolosa, la cui diagnosi prematura può causare una serie di problemi di vista. È estremamente importante che i genitori del bambino notino in tempo che qualcosa non va nel loro bambino. Ci sono molti sintomi che sono avvisi di avviso e sono facili da individuare. La prima cosa che i genitori dovrebbero fare in caso di rilevazione di sintomi di congiuntivite e il suo trattamento, non solo nei bambini ma anche negli adulti, è contattare uno specialista e condurre un esame approfondito, leggi di più su di lui qui. I neonati sono particolarmente acuti in congiuntivite con pianto e paura della luce. Sebbene non possano parlare, possono far capire ai loro genitori che i loro occhi non vedono bene, ma possono fare perfettamente.

Congiuntivite e il suo trattamento nei neonati

Poche persone durante l'infanzia aggirano una tale malattia come la congiuntivite. Perfino i bambini con cui i genitori premurosi non tengono gli occhi non sono al sicuro da sfregarsi gli occhi con le mani sporche, e non possono nascondersi dalla polvere nei giorni ventosi. In considerazione di ciò, è necessario sapere come la congiuntivite si manifesta nei neonati e come viene trattata.

Sintomi della malattia

La congiuntivite è un processo infiammatorio che si svolge nella congiuntiva dell'occhio, in altre parole, la mucosa dell'occhio si infiamma. Sebbene le palpebre e il liquido lacrimale creino barriere meccaniche alle infezioni, quando l'immunità viene indebolita, i batteri e i virus attaccano spietatamente. A volte la malattia è di natura allergica..

Sebbene il bambino non riesca ancora a dire ciò di cui è specificamente preoccupato, ma con questa malattia, il risultato, come si dice, è "ovvio", o meglio, davanti agli occhi. Quindi, segni di congiuntivite in un bambino:

  • gli occhi diventano rossi, si gonfiano;
  • la formazione di croste gialle sulle palpebre è possibile, soprattutto al mattino, la scarica di pus dagli occhi;
  • dopo il sonno, le palpebre sono difficili da aprire, sono letteralmente incollate insieme;
  • il bambino è cattivo in piena luce a causa della fotofobia;
  • dorme male, l'appetito è ridotto.

I bambini che imparano a parlare si lamentano del dolore, di una sensazione di bruciore agli occhi, come se qualcosa fosse arrivato lì. La vista peggiora temporaneamente, diventando confusa. Nei neonati, il quadro clinico è molto più pronunciato rispetto agli adulti: il gonfiore degli occhi può diffondersi alle guance, probabilmente un aumento della temperatura corporea.

Classificazione

La congiuntivite dovrebbe certamente essere curata da un medico. Ma se a causa di circostanze è impossibile cercare rapidamente un aiuto medico, è necessario aiutare il bambino prima di una visita medica. Per questo, è importante conoscere i tipi di congiuntivite, perché, a seconda dell'agente patogeno, il trattamento sarà diverso.

Congiuntivite batterica: è presente il pus, le palpebre si uniscono, la congiuntiva e la pelle intorno all'occhio sono asciutte. In primo luogo, di norma, solo un occhio si infiamma e in seguito l'infezione arriva al secondo.

La congiuntivite virale è un compagno di ARVI, cioè si verifica insieme a febbre, naso che cola e mal di gola. Il danno inizia sempre con un occhio, passando rapidamente al secondo, mentre il fluido da separare è limpido e abbondante. Le ciglia non si uniscono.

Congiuntivite allergica - un fluido chiaro scorre dall'occhio, voglio davvero strofinare l'area interessata. Spesso accompagnato da frequenti starnuti. I sintomi scompaiono se si rimuove l'allergene.

Cosa trattare

Se inizi il trattamento in tempo e correttamente, puoi far fronte alla malattia in 2 giorni. Il problema è che tutt'altro che tutti i farmaci sono adatti per il trattamento di un bambino di un mese.

La base della terapia è il lavaggio degli occhi (se c'è pus), dopo di che vengono utilizzati colliri a seconda del tipo di infezione e dell'età del paziente. Considera quali agenti efficaci vengono utilizzati nel trattamento dei bambini fino a un anno.

Quando congiuntivite batterica

Per le infezioni batteriche, vengono utilizzate gocce di congiuntivite, che includono un antibiotico. Questi includono:

  1. Phloxal. Il principio attivo è ofloxacin. Consentito dalla nascita. Introdotta 1 goccia 4 volte al giorno.
  2. Tobrex. Il principio attivo è tobramicina. Neonati: 1-2 gocce fino a 5 volte al giorno. Bambini più grandi - ogni 4 ore.
  3. Cloramfenicolo. I bambini di età inferiore a 2 anni vengono usati con cautela. Nel sacco congiuntivale instillare 1 goccia a intervalli di 5 ore.
  4. Tsipromed (ciprofloxacin). Consentito per i bambini dal 1 ° anno. Seppellire a seconda della situazione, da 4 a 8 volte.
  5. Oftaquix (levofloxacin). Viene anche usato nella pratica pediatrica per trattare i bambini dopo il 1 ° anno. Ogni 2 ore, 1 goccia, ma non più di 8 volte al giorno.
  6. Albucid. Si noti che il solfacil sodico (il nome farmaceutico di Albucid) è disponibile in due concentrazioni: soluzione al 20% e al 30%. Quindi, i bambini fino a un anno usano solo il 20% del modulo. Non è raccomandato iniziare il trattamento con questo medicinale, poiché una volta instillato ha una forte sensazione di bruciore. Il bambino non dimentica il dolore, quindi la seconda, la terza e la successiva instillazione si trasformeranno in tortura sia per il bambino che per te. Il medicinale viene somministrato 1-2 gocce fino a 6 volte al giorno.

Di notte, si consiglia di porre l'unguento, poiché l'effetto terapeutico è più lungo di quello delle gocce. Per il più piccolo unguento floxale e unguento oftalmico tetraciclina (vale a dire, oftalmico, uno con una concentrazione di sostanza dell'1%) è adatto.

Quando la congiuntivite è virale

Le gocce antivirali contengono interferone o una sostanza che ne stimola la produzione. Il gruppo di questi farmaci agisce come immunomodulatori che alleviano l'infiammazione locale. Alcuni agiscono come anestetici (riducono il dolore). I prodotti a base di interferone stimolano il recupero dei tessuti interessati.

  1. Ophthalmoferon (basato sull'interferone ricombinante alfa-2b). Difenidramina e acido borico, che fanno parte della composizione, danno inoltre un effetto antistaminico e antinfiammatorio. Può trattare i neonati.
  2. Actipol (acido para-aminobenzoico). L'induttore di interferone, cioè, stimola la produzione del suo interferone. Le istruzioni dicono che non sono stati condotti studi clinici su bambini, quindi il farmaco può essere usato per i bambini quando il beneficio atteso supera il possibile rischio.

Le gocce con interferone vengono sempre conservate in frigorifero, quindi prima di metterle nella congiuntiva, riscaldale in mano a temperatura ambiente.

Quando la congiuntivite è allergica

Se sospetti un'allergia in un neonato, dovresti consultare immediatamente un medico. Solo la diagnosi precoce di un allergene può aiutare in modo significativo il bambino, poiché tutti gli antistaminici rimuovono solo i sintomi, ma non rimuovono la causa. Inoltre, le gocce antiallergiche hanno limiti di età:

  1. Cromoesale (acido cromoglicico). Applicare sui bambini dopo 2 anni, ma con cautela.
  2. Opatanol (Olopatadine). Secondo le istruzioni, consentito dai 3 anni. E nei bambini, l'effetto del farmaco non è stato studiato..
  3. Allergodil (azelastina cloridrato). È usato nei bambini dai 4 anni..

Pertanto, se sospetti che un neonato sia congiuntivite allergica, dagli un antistaminico, ad esempio Fenistil in gocce per somministrazione orale, e visita un pediatra e, se necessario, un allergologo.

Sulla corretta instillazione

  1. I neonati possono essere instillati solo con una pipetta con un'estremità arrotondata..
  2. Appoggiare il bambino in orizzontale su una superficie piana. Va bene se c'è un "assistente" che fissa la testa.
  3. Se le gocce "vivono" nel frigorifero, non dimenticare di scaldarle in mano. È possibile controllare la temperatura facendo cadere sul retro del polso. Se non senti freddo o caldo, avvia la procedura..
  4. Con le mani pre-lavate, tirare la palpebra inferiore e gocciolare 1-2 gocce nell'angolo interno. Si ritiene che solo 1 goccia di soluzione si inserisca nel sacco congiuntivale, il resto andrà alla guancia. Ma, poiché il bambino gira spesso e non ama questa procedura, si consiglia ai produttori di introdurre 1-2 gocce. Il liquido in eccesso viene macchiato con un asciugamano monouso sterile.

Principi generali di trattamento

  1. Quasi tutte le gocce hanno una durata di conservazione limitata dopo l'apertura. Questo deve essere monitorato e non utilizzato dopo la data di scadenza..
  2. Anche se un occhio è interessato, il medicinale viene instillato in entrambi.
  3. È importante che la pipetta non tocchi l'occhio durante l'instillazione, altrimenti si infetterà.
  4. Anche se il bambino chiude gli occhi, gocciola nell'angolo interno tra le palpebre. Quando aprirà gli occhi, la medicina andrà ancora dove ne hai bisogno..
  5. Se c'è molto pus o muco nell'occhio, prima li puliscono, altrimenti nessuna goccia aiuterà: si dissolveranno in un enorme accumulo di batteri. Gli occhi nei bambini vengono lavati con brodo caldo di camomilla, foglie di tè, una soluzione di furatsilina o normale acqua bollita, usando cotone sterile.
  6. La frequente instillazione durante il decorso acuto della malattia è dovuta al fatto che, con abbondante lacrimazione, il farmaco viene rapidamente eliminato, il che significa che la sua azione si interrompe dopo mezz'ora. Per questo motivo, l'unguento unguento è efficace durante la notte: dura fino al mattino..
  7. Il trattamento continua per altri tre giorni dopo la scomparsa dei sintomi..

Prevenzione

Per ammalarsi di congiuntivite il meno possibile, è necessario seguire semplici regole igieniche:

  • fare il bagno e lavare quotidianamente il bambino;
  • la stanza, i giocattoli e la biancheria da letto devono essere puliti;
  • il neonato dovrebbe avere un asciugamano personale e uno separato per il viso e per il lavaggio;
  • lava regolarmente minuscole maniglie con sapone, in particolare dopo una passeggiata; i bambini più grandi dovrebbero essere istruiti fin dalla tenera età al corretto lavaggio delle mani;
  • camminare regolarmente con il bambino all'aria aperta, tanto meglio è;
  • i cibi consumati, in particolare la frutta fresca, vengono lavati accuratamente;
  • le pappe dovrebbero essere equilibrate e complete;
  • se possibile, assicurati che il bambino non si sfreghi gli occhi con le mani sporche, specialmente durante i giochi nella sandbox;
  • ventilare e inumidire regolarmente il vivaio;
  • non contattare i bambini malati.

Inutile dire che il trattamento dei bambini richiede sempre una maggiore concentrazione di attenzione e impegno da parte dei genitori. Ma la congiuntivite può essere rapidamente sconfitta. Segui le raccomandazioni del medico, sii paziente e in 2-3 giorni il problema sarà risolto.

Come e come trattare la congiuntivite nei bambini

Nel primo anno di vita, la congiuntivite si verifica spesso nei bambini a causa di un'immunità debole, infezione durante il parto, trasmissione dell'agente patogeno dalla madre, insufficiente igiene dell'organo della vista.

Il trattamento dipende dalla forma della malattia e richiede una diagnosi accurata..

A causa dei limiti di età, molti farmaci non vengono utilizzati, l'esatta selezione di farmaci e altri metodi di terapia viene effettuata da un pediatra o un oculista pediatrico.

Oltre al trattamento, è importante seguire misure preventive per prevenire la congiuntivite ricorrente. Con un'attenzione insufficiente alle cause e ai sintomi della malattia, possono verificarsi complicazioni.

Forme di congiuntivite

L'infiammazione congiuntivale dovuta a vari fattori è la congiuntivite. La malattia può essere di diversa natura:

Con una varietà batterica, l'infezione della mucosa dell'occhio si verifica con pneumococchi, stafilococchi, streptococchi e altri batteri. Una caratteristica distintiva della malattia è lo scarico purulento di colore grigio o giallastro..

La forma virale si verifica quando la mucosa è danneggiata da virus (ad esempio herpes, adenovirus), spesso accompagnata da raffreddore - SARS, ARI. È accompagnato da febbre, naso che cola, tosse e altri sintomi di raffreddore. Lo scarico mucoso trasparente è caratteristico..

Come aumentare l'immunità e proteggere i propri cari

Una caratteristica comune della congiuntivite batterica e virale è che all'inizio un occhio è più spesso colpito. Quando l'infezione viene trasferita usando una pipetta di colliri, strofinando gli occhi con le mani, asciugandosi con un asciugamano e altri metodi, l'infezione si diffonde nell'occhio sano.

Una varietà allergica colpisce entrambi gli occhi contemporaneamente e si verifica al contatto con allergeni - particelle di detersivo, peli di animali, filo, polvere di casa o di libro, polline di piante, ecc. Il modulo di contatto si verifica quando la mucosa oculare entra in contatto con l'allergene. Ad esempio, quando si nuota in una piscina con cloro.

Le cause

I bambini hanno spesso un'infiammazione della mucosa, nonostante un'attenta cura degli occhi. Le ragioni di questa condizione:

  • allergeni
  • infezione durante il parto (ad es. infezione da clamidia);
  • batteri (streptococchi, pneumococchi, stafilococchi, gonococchi);
  • immunità indebolita;
  • infezione da batteri e virus trasportata dalla madre;
  • herpes su labbra, genitali, corpo materno;
  • inosservanza della pulizia del corpo del bambino e della madre;
  • contaminazione della mucosa dell'occhio, trauma, ingestione di un corpo estraneo, ad esempio strofinando l'organo con le mani
  • blocco del canale lacrimale;
  • malattie virali in un bambino - raffreddori, infezione da adenovirus, herpes, SARS, ARI, ecc..

Gruppo a rischio

I bambini di età inferiore a un anno con un'immunità indebolita sono sensibili alla malattia, poiché a questa età e un po 'più vecchi contatti costanti con altri bambini, abbracci, baci. Il gruppo a rischio comprende i bambini in cui la cura degli occhi non è sufficiente.

Per prevenire la ricaduta, è necessario rafforzare il corpo. È importante consultare tempestivamente uno specialista per identificare l'agente patogeno e il trattamento complesso.

Sintomi

In un bambino, il quadro clinico della congiuntivite è il seguente:

  • arrossamento e gonfiore congiuntivale;
  • croste gialle sulle palpebre, dopo il sonno, scarico di pus dagli occhi;
  • palpebre incollate, soprattutto dopo il sonno, è difficile per un bambino aprire gli occhi;
  • fotofobia, manifestata dall'umore del bambino in pieno giorno;
  • diminuzione dell'appetito, scarso sonno, malessere generale.

I neonati spesso piangono, gridano, si strofinano gli occhi. I bambini più grandi, se possono parlare, possono lamentare una sensazione di corpo estraneo, bruciore e dolore.

Con l'infiammazione causata da un'infezione da adenovirus, la temperatura può aumentare, la gola diventa rossa. Il segno distintivo dell'infezione da herpes sono le vescicole trasparenti. Queste forme della malattia richiedono un'attenzione medica tempestiva e un trattamento completo. In assenza di attenzione a fonti e sintomi, vengono colpite le strutture profonde dell'organo della visione. Con una forma batterica, appare una scarica purulenta. Con un'infezione virale, sono trasparenti..

La forma allergica è accompagnata da prurito, starnuti, lacrimazione, naso che cola o tosse secca..

Diagnostica

Al fine di curare la congiuntivite e prevenire lo sviluppo di complicanze e danni alle strutture profonde dell'occhio, sono necessarie una diagnosi e una determinazione tempestive e accurate del patogeno. Include una serie di attività condotte da un pediatra:

  • esame della mucosa dell'occhio;
  • fare la storia, ascoltare i genitori;
  • determinazione della natura del discarico;
  • rilevazione di arrossamenti e altri sintomi;
  • esame dello striscio e analisi batteriologica.

Nei casi più gravi, se la malattia progredisce in un bambino di due mesi, i bambini di età inferiore a un anno, un oculista dovrebbe essere visitato.

Trattamento

La terapia della congiuntivite nei bambini si basa sull'uso di vari gruppi di colliri, a seconda della forma della malattia. Durante l'instillazione, è importante non toccare le palpebre e le palpebre con una pipetta per non trasferire l'infezione. Un'altra regola importante è quella di gocciolare in entrambi gli occhi, prima sani, poi infetti. Dopo l'instillazione, rimuovere il farmaco in eccesso con un batuffolo di cotone pulito..

Gocce e altri farmaci prescritti dal pediatra devono essere utilizzati durante il corso, nonostante il miglioramento delle condizioni del bambino. Con una durata insufficiente del trattamento, esiste il rischio di ricorrenza della congiuntivite e del ritorno dei sintomi, quando si usano farmaci antibatterici: la resistenza dei batteri agli antibiotici.

Lavaggio degli occhi

La procedura è necessaria per rimuovere il pus rilasciato, eliminare le croste e l'adesione spiacevole delle palpebre. Viene eseguito immediatamente prima dell'instillazione del farmaco e dopo il sonno.

Per lavare gli occhi, viene utilizzato un decotto o un'infusione di camomilla, necessariamente filtrata, preparazione del tè, viene utilizzata una soluzione acquosa di furacilina.

Farmaci antibatterici

Sono usati sotto forma di colliri fino a 4 volte al giorno, a volte più spesso dopo aver lavato gli occhi con soluzioni antisettiche. Colpisce la causa e i sintomi della malattia con congiuntivite batterica, con altri tipi di inefficaci.

  • Sodio solfacilico;
  • cloramfenicolo;
  • Phloxal;
  • Vigamox;
  • Tobrex;
  • Tobriss.

Il farmaco più sicuro e più prescritto è la tobramicina con i nomi commerciali Tobrex, Tobriss, Tobropt. Consentito dalla nascita, prescrizione medica e applicato dopo un appuntamento da un pediatra.

L'unguento oftalmico con eritromicina o tetraciclina può essere usato immediatamente prima di coricarsi..

Agenti antivirali

Per migliorare la condizione con congiuntivite virale, vengono prescritti colliri con interferone - Ophthalmoferon. Con una malattia provocata dal virus dell'herpes, vengono utilizzati unguenti per gli occhi Zovirax e Acyclovir. Ciò tiene conto di possibili effetti positivi ed effetti collaterali, rischi per la salute del bambino.

Farmaci antiallergici

Con una forma allergica di congiuntivite, la regola principale di un trattamento efficace è l'identificazione e l'eliminazione dell'allergene. In caso di disturbo da prurito, starnuti, arrossamenti, gonfiori, vengono utilizzati agenti antiallergici approvati in gocce: Zirtek, Zodak, Suprastinex, Fenistil. Nei casi più gravi, se necessario, dopo aver valutato i rischi e l'effetto positivo, il medico può prescrivere corticosteroidi (gocce con desametasone).

Antipiretico

Se la malattia è accompagnata da un forte aumento della temperatura, vengono utilizzati i farmaci antipiretici ammessi allo sciroppo o alle supposte. Senza prescrizione medica, il tempo massimo per il loro uso non deve superare i 3 giorni.

  • Nurofen (candele, sciroppo);
  • Panadol (le stesse forme);
  • Efferalgan;
  • Tsefekon (supposte);
  • Paracetamolo (supposte e sciroppo);
  • Ibuprofene (sciroppo).

Massaggio nasolacrimale

È una misura di prevenzione, trattamento del blocco del canale nasolacrimale, insorgenza di recidive e dacriocistite. Prima di utilizzare il metodo, è necessario consultare un pediatra, chiedere di mostrare la tecnica.

Massaggio particolarmente utile con una forma purulenta di infiammazione per rimuovere l'essudato. Le azioni sono dirette dagli angoli dell'occhio alle ali del naso. Le unghie della mamma devono essere pulite e tagliate corte, le mani trattate con una soluzione antibatterica.

complicazioni

Con una diagnosi prematura e il trattamento della congiuntivite nei bambini, esiste un alto rischio che la malattia diventi cronica e recidive frequenti. Con la natura adenovirale ed erpetica dell'infiammazione, si verificano danni alle strutture profonde dell'occhio.

  • cicatrici dei tessuti della mucosa;
  • cheratite;
  • annebbiamento della cornea;
  • emorragia nel bulbo oculare;
  • atrofia ed erosione della cornea;
  • perdita delle ciglia e crescita impropria;
  • piaghe;
  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • congiuntiva secca.

Prevenzione

Per prevenire l'insorgenza della congiuntivite nei neonati, la madre deve creare condizioni favorevoli per rafforzare l'immunità e il corpo nel suo insieme:

  • osservare l'igiene: personale e infantile, pulire gli occhi con acqua bollita ogni giorno al mattino e alla sera, utilizzare un asciugamano individuale;
  • eseguire regolarmente la pulizia a umido nella stanza dei bambini, lavare la biancheria da letto del bambino e della madre, lavare i giocattoli e altri oggetti;
  • assicurare condizioni di temperatura normali (in estate fino a 25, in inverno fino a 22 gradi) e umidità;
  • dopo la strada e i giochi, lava le mani del bambino, rendendolo gradualmente una buona abitudine;
  • per migliorare il microclima nella stanza, utilizzare un umidificatore, in estate è possibile aggiungere acqua ghiacciata, è anche opportuno utilizzare oli essenziali battericidi in assenza di allergie (eucalipto, abete, ginepro);
  • trascorrere quotidianamente almeno 4 ore all'aria aperta, se possibile includere giochi attivi;
  • non lasciare che il bambino si strofini gli occhi;
  • arricchire la tua dieta con vitamine e minerali in caso di allattamento al seno e il bambino durante l'alimentazione complementare e abituarsi a un tavolo comune;
  • lavare accuratamente gli alimenti usati;
  • non contattare bambini malati, adulti, in particolare con il virus dell'herpes e l'infezione da adenovirus.

Video utile

Dr. Evgeny Olegovich Komarovsky sulla congiuntivite infantile: sintomi, varietà, domande frequenti quando è necessario per un pediatra.

Up