logo

L'età del seno è considerata un periodo critico nella vita del bambino, perché è a questa età che ha luogo la formazione dei principali meccanismi di regolazione, incluso il sistema nervoso centrale. Pertanto, le giovani madri dovrebbero sapere come nutrire un bambino a 3 mesi se non c'è latte. Gli errori nella nutrizione del bambino non possono essere fatti, poiché non sarà più possibile correggere questi errori. Quando si decide come nutrire un bambino a 3 mesi, se non c'è latte, è necessario tener conto delle sue caratteristiche individuali. È molto importante che il bambino aumenti di peso. Ogni mese deve guadagnare almeno 700 grammi.

Come nutrire un bambino se non c'è latte

Il più benefico per il corpo del bambino è l'allattamento. Se la madre non ha latte, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale. Il medico aiuterà la mamma a decidere come nutrire il bambino. Le miscele sono meglio scegliere ipoallergeniche. È meglio scegliere miscele per nutrire un bambino con probiotici. I probiotici aiuteranno a rafforzare l'immunità e migliorare il funzionamento dell'intestino del bambino. Alcuni bambini non possono tollerare il latte. In questo caso, devi scegliere miscele speciali, in cui non c'è latte.

Determinando a 3 mesi dal bambino come nutrire il bambino, va ricordato che l'alimentazione dipende da come il bambino si sviluppa e aumenta di peso. Si consiglia di non nutrire il bambino di notte. Ma se il bambino si è svegliato e urla dalla fame, allora è meglio calmarlo e dargli da mangiare.

Succede che una madre non può decidere a 3 mesi il suo bambino cosa nutrire e quale miscela scegliere. Tuttavia, va ricordato che cambiamenti troppo frequenti nelle miscele danneggeranno la salute del bambino. Inoltre, non dare persistentemente il meglio, secondo il medico e i genitori, se il bambino non lo tollera.

Una miscela correttamente selezionata non causa disturbi dispeptici nel bambino (rigurgito, vomito, feci molli, stipsi o digestione scarsamente digeriti), condizioni carenti (ipotrofia, anemia sideropenica, paratrofia).

Come nutrire un bambino a 3 mesi, ad eccezione della miscela

Se il bambino sta lentamente aumentando di peso o ha segni di anemia, rachitismo, l'introduzione di alimenti complementari è accettabile da tre mesi e mezzo.

Determinando cosa nutrire e quali alimenti scegliere come alimenti complementari, va ricordato che l'introduzione di alimenti complementari è il primo passo nella transizione del bambino verso alimenti solidi e più densi. Pertanto, eventuali alimenti complementari devono essere introdotti con molta attenzione. Per la prima alimentazione, è meglio scegliere succhi e purè di patate con un gusto dolce o moderatamente dolce. Successivamente, è possibile aumentare gradualmente la gamma e il volume dei piatti.

Affinché i succhi acidi vengano assorbiti meglio, è consigliabile diluirli a metà con acqua bollita calda. Poiché il succo di mela è abbastanza facile da digerire, è meglio iniziare con esso..

Per prima cosa devi offrire al bambino solo poche gocce di succo, il giorno successivo puoi aumentare la dose di succo a mezzo cucchiaino dopo due poppate. Entro un mese, devi portare la quantità giornaliera di succo da quattro a sei cucchiaini da tè.

Non puoi dare succhi di frutta per dissetarti, anziché acqua. Puoi offrire succhi di frutta al bambino solo dopo l'allattamento. Non dovresti mescolare succhi di frutta e verdura, poiché alcuni contengono una sostanza (ascorbinasi) che distrugge la vitamina C.

Quando una madre sceglie un bambino in 3 mesi, cosa nutrire e quale succo preferire, deve ricordare che i bambini non dovrebbero ricevere succo d'uva per un massimo di sei mesi. Il succo d'uva contiene molto glucosio e fruttosio, migliorando il processo di fermentazione e causando gonfiore. E il succo di carota in grandi quantità può causare allergie. Insieme ai succhi di frutta, un bambino nello stesso tempo e nelle stesse quantità può offrire purea di frutta monocomponente.

In tre mesi e mezzo è già possibile offrire al bambino un tuorlo d'uovo di gallina. Devi iniziare con un pezzettino prima dell'alimentazione principale e dopo una settimana puoi dare circa la metà del tuorlo ogni giorno.

Cosa posso dare a un bambino da mangiare a 3 mesi?

Secondo le raccomandazioni dell'OMS, i primi alimenti complementari dovrebbero essere introdotti non prima dell'età di sei mesi. Ma ci sono anche casi eccezionali in cui un bambino che ha un'alimentazione artificiale ha bisogno di vitamine e alcuni nutrienti all'età di tre mesi. Tutto ciò che viene a portata di mano, ovviamente, non può essere dato briciole. È necessario valutare la situazione in modo corretto e sapere esattamente cosa può mangiare un bambino del genere e cosa no. Questo articolo non è inoltre un assioma e una guida all'azione per tutti. Naturalmente, prima di tutto, devi consultare il tuo pediatra.

Le briciole hanno un sistema digestivo incredibilmente sensibile, che può rispondere anche ai cambiamenti più piccoli. Dopotutto, il bambino ha mangiato solo la miscela o il latte materno, che è uniforme nella consistenza, caldo e liquido, e ora gli viene offerto cibo assolutamente sconosciuto. L'alimentazione dovrebbe essere introdotta molto gradualmente, iniziando con mezzo cucchiaino. In questo caso, la madre dovrebbe monitorare attentamente le reazioni del bambino a nuovi prodotti.

Cosa non può essere dato in 3 mesi?

Prima di tutto, ovviamente i prodotti allergenici sono esclusi dalla dieta delle briciole. È severamente vietato dare al bambino anche in piccole quantità. In effetti, l'elenco dei prodotti consentiti a questa età è piuttosto piccolo..

A tre mesi, è vietato dare al bambino:

  • qualsiasi cereale, specialmente semola;
  • cavolo, aglio, cipolle, legumi;
  • pomodori, carote, zucca;
  • frutta e verdura luminose;
  • uova, pesce, ricotta, carne;
  • sale;
  • zucchero.

Tutti i prodotti in elenco per un piccolo organismo sono troppo pesanti. Il sistema digestivo del bambino non è ancora pronto per assorbire questi alimenti. A causa dell'immaturità del tratto digestivo, il bambino semplicemente non ha abbastanza enzimi per abbattere e assimilare determinati prodotti.

Inoltre, tutti i suddetti prodotti possono causare formazione di gas e processi di fermentazione, oltre a turbare le feci del bambino. Gli esperimenti alimentari possono persino portare a infiammazioni allo stomaco.

Soprattutto non è necessario salare il cibo o aggiungere zucchero ad esso.

Cosa posso dare a un bambino a 3 mesi?

Di norma, la prima alimentazione è sempre vegetale, perché viene assorbita molto facilmente e molto raramente provoca conseguenze negative sotto forma di coliche o manifestazioni allergiche. Molti bambini sono felici di mangiare purea di verdure, poiché sono lisci e uniformi nella loro consistenza..

Se la madre dubita e pensa a come iniziare cibi complementari e quale verdura dare per prima, allora si consiglia di dare al bambino la prima volta purè di patate da zucchine o purè di patate. Sebbene questi prodotti abbiano una composizione diversa, i loro bambini li tollerano molto bene..

È possibile utilizzare purè di patate in scatola dal negozio o prepararlo da soli. È molto semplice, basta far bollire le zucchine in acqua per circa quindici minuti e sbatterle con un frullatore. Le patate sono un po 'più complicate: devono essere immerse per circa mezz'ora in acqua fredda in modo che esca l'amido in eccesso, quindi cuociono e schiacciano.

Se la purea finita sembra troppo densa, puoi aggiungere acqua in cui è stata bollita la verdura o diluirla con latte / miscela madre.

Il purè di patate raffreddato può essere somministrato al bambino, è necessario iniziare con mezzo cucchiaino. Allo stesso tempo, si consiglia di somministrare il prodotto per la prima volta all'inizio della giornata, in modo che la madre possa monitorare attentamente le reazioni del corpo sbriciolato. Se non ci sono reazioni, il giorno successivo puoi dare un cucchiaino di purè di patate e quindi, ogni giorno, raddoppiare la dose. L'alimentazione è sempre data a un bambino affamato, cioè prima purè di patate, poi seno o latte artificiale adattato.

Quando il bambino prova la purea di verdure monocomponente e non vengono rilevate reazioni, puoi offrire al bambino una purea di verdure o una zuppa multicomponente. La zuppa viene cucinata allo stesso modo delle purè di patate, ma se tagliata in un frullatore, deve essere fatta un po 'meno. La zuppa può consistere in un tale insieme di verdure:

Cosa posso dare a un bambino da bere a 3 mesi?

Con l'introduzione di alimenti complementari, i pediatri raccomandano di introdurre acqua potabile pulita nella dieta. Non dipende dal metodo di alimentazione del bambino. Ciò è particolarmente vero nella calda estate, poiché esiste un alto rischio di disidratazione.

Oltre all'acqua potabile ordinaria, a un bambino può essere offerta una composta di frutta secca non zuccherata, tè di camomilla o acqua di aneto, che ha un effetto benefico sul sistema digestivo. Le bevande extra non dovrebbero superare i 100 millilitri al giorno.

Possibili problemi nutrizionali

In molti bambini, l'appetito diminuisce notevolmente a tre mesi e, molto probabilmente, ciò è dovuto proprio all'introduzione precoce di alimenti complementari. Non c'è bisogno di nutrire forzatamente il tuo bambino. Se mostra in qualche modo che non vuole mangiare (chiude le labbra, spinge fuori il cibo con la lingua, sputa, piange), in nessun caso dovresti insistere. È meglio offrire cibo dopo un po '. Forse un nuovo alimento o un prodotto specifico influisce in qualche modo sul suo corpo e vale la pena rivedere la dieta.

Troppe madri sono tormentate dalla domanda: "Cosa dare al bambino se dopo un cucchiaio di un nuovo prodotto ha la diatesi?". In questo caso, prima di tutto, devi chiedere il parere di uno specialista. È possibile che in questo modo il corpo della briciola segnali la sua impreparazione per l'alimentazione, perché non è invano che i medici di tutto il mondo credano che non ci sia alimentazione fino a quando il bambino non raggiunge i sei mesi.

Perché non puoi iniziare ad allattare a 3 mesi e come farlo nel modo giusto? Il pediatra dice

Ad oggi, un'enorme attenzione è rivolta alla nutrizione dei neonati (bambini fino a un anno). E questo è giusto, perché l'80% della salute umana si forma nei primi 1000 giorni della sua vita. Di gran lunga, il cibo più nutriente e gustoso per il bambino è il latte materno. Lo apprezzerà per un bel po 'di tempo, combinando colazione, pranzo e cena con la comunicazione necessaria con te. Presto un bambino attivamente in via di sviluppo e letteralmente in crescita davanti ai tuoi occhi sarà interessato a vedere come mangia sua madre, e il più attivo potrebbe anche provare a provare qualcosa sul dente. Questo metodo di iniziare l'alimentazione è chiamato "pedagogico". Il suo significato è dare al bambino un assaggio di ciò a cui è interessato..

Pertanto, come madre premurosa, offrigli i prodotti più sani che la natura possa offrire. Mentre il bambino copia il tuo comportamento, i genitori hanno una grande opportunità di formare le giuste preferenze di gusto. Avranno un effetto positivo sulla crescita e lo sviluppo del bambino..

Quando iniziare a presentare la prima esca?

Oggi, la madre di un bambino di tre mesi mi ha fatto una domanda: “Voglio già nutrire, che ne dici del latte di mucca e della semola? Ho anche visto purè di patate nel negozio, posso iniziare cibi complementari a 3 mesi? ”

Non dovresti iniziare la prima poppata a 3 mesi sia con l'allattamento che con l'allattamento. In tenera età, il sistema digestivo del bambino è ancora funzionalmente immaturo. In altre parole, l'intestino del bambino non è ancora stato adattato per digerire alcun cibo tranne il latte materno e la formula del bambino adattata.

Sento spesso le generazioni più anziane dire: "Abbiamo nutrito di esche per tutta la vita e non è cresciuto nulla". E sono fantastici, perché è stato molto più difficile per loro crescere figli di adesso. Tutte le condizioni sono create per le madri moderne, ma si stancano comunque. Immagina come si sono sentite le nostre nonne, ma ci sono riuscite.

Ora i pediatri raccomandano di dare al bambino i primi alimenti complementari da 6 mesi. Tuttavia, studi scientifici hanno dimostrato che la tolleranza (dipendenza) ai prodotti alimentari si forma da 4 a 6 mesi. Pertanto, è meglio iniziare l'alimentazione complementare con l'alimentazione artificiale da 4 mesi. È più corretto per le madri che allattano il loro bambino iniziare cibi complementari da 5 mesi. Pertanto, entro 6 mesi sarai in grado di sostituire un'alimentazione con alimenti complementari, seguendo le raccomandazioni del pediatra (l'80% del latte materno nella dieta è considerato un allattamento al seno completo) e ti abituerai ad altri alimenti in tempo.

Importante!

Non iniziare cibi complementari:

  • quando il bambino è malato;
  • se i denti del bambino sono tagliati;
  • prima e tre giorni dopo la vaccinazione;
  • se stai facendo un lungo viaggio.

Da dove iniziare l'esca?

1. L'alimentazione complementare, come l'allattamento al seno, inizia con gli stessi alimenti. La differenza sta solo nei tempi dell'introduzione. L'alimentazione complementare viene introdotta a 4 mesi con l'alimentazione artificiale. Per i bambini, l'età consigliata è di 5 mesi. All'età di tre mesi, i cibi complementari iniziano solo in caso di scarso aumento di peso nella dieta principale.

2. Per la prima alimentazione con un buon aumento del peso corporeo, viene proposta la purea di verdure. Scegli le verdure verdi e bianche. Puoi preparare purè di patate a casa, osservando le norme di sicurezza. Le moderne tecnologie offrono una vasta selezione di prodotti industriali. Quale è più adatto dipende da te. Inizia con una purea di patate monocomponente (composta da una sola verdura).

Se il bambino non sta ingrassando, usa il porridge per la prima poppata. Prendi i cereali senza latte e senza glutine. Questo è grano saraceno, riso, mais. È meglio se il cereale contiene solo un cereale senza additivi estranei. Aggiungi oli vegetali (olive, mais o girasole) al porridge. Innanzitutto, alcune gocce, poi, aumentando gradualmente, portano a un cucchiaino. I cereali da latte possono essere inseriti all'età di 8 - 9 mesi. Cucina il tuo porridge a casa o acquista prodotti finiti dai produttori di alimenti per bambini. Il burro può essere messo nel porridge da 7 mesi. Inizia dalla punta di un cucchiaino e porta a 10-20 grammi.

3. Si consiglia di introdurre purea di frutta, come alimenti complementari per una persona artificiale, a 4,5 - 5 mesi e per i bambini - a 7 - 8 mesi. Inizia con puree contenenti un solo frutto. Dai la preferenza ai frutti coltivati ​​nella tua zona. Dalla purea di produzione industriale, prendi quelli che non includono altro che frutta. Per cominciare, non usare frutta e bacche luminose ed esotiche (ricorda le allergie).

4. La ricotta, come prodotto indipendente, è inclusa nel menu da 6 a 7 mesi. All'inizio senza additivi, è meglio usare pochi grassi.

5. Purè di patate o carne macinata (manzo, vitello, coniglio, tacchino) sono stati provati da 8 mesi.

6. Il tuorlo d'uovo, bollito e schiacciato, viene offerto a 8 mesi. A partire da 1⁄8 parte, portare gradualmente a metà del tuorlo al giorno.

7. Prodotti lattiero-caseari (baby kefir, yogurt senza additivi, biolatto) in 9-10 mesi.

8. Prova i pesci (preferibilmente di mare) da 10 mesi, non somministrare più di due volte a settimana.

9. Da 10 mesi puoi inserire il succo. Inizia con frutti chiari e di colore tenue (preferibilmente mela), contenenti solo zuccheri naturali. Dare, iniziando con alcune gocce, portando al volume di una poppata.

10. La purea di bacche, i cereali (orzo, orzo perlato, miglio, semola), frattaglie di carne (fegato, lingua, cuore) vengono introdotti dopo un anno.

Come introdurre alimenti complementari?

  1. Dare cibi complementari prima dell'alimentazione. Allattare al seno o con una miscela dopo che il bambino ha provato cibi complementari. Portare gradualmente a tutto il volume (100-200 grammi) e sostituire un'alimentazione.
  2. Devi iniziare con mezzo cucchiaino, portando gradualmente al volume di una poppata (100-200 grammi).
  3. Concedi a tuo figlio una settimana per abituarsi al nuovo prodotto, dopodiché puoi inserire quello successivo.
  4. Macina tutti gli alimenti complementari a una consistenza omogenea (purè di patate). Un'opzione conveniente sono i vasetti di produzione industriale. Garantiscono la sicurezza e la qualità del prodotto. Leggere attentamente i termini e le condizioni di conservazione sull'etichetta. Controllare l'imballaggio per perdite.

Non acquistare una fornitura mensile di alimenti per bambini, potresti non notare che la data di scadenza è già scaduta.

  • Guarda il tuo bambino. Se il suo comportamento non cambia, la sua pelle è pulita, le sue feci sono regolari, di colore e consistenza normali, puoi tranquillamente dare questo prodotto.
  • Tieni un diario alimentare. Segna i cibi che hanno avuto reazioni.
  • Quali problemi possono verificarsi con l'introduzione di alimenti complementari??

    1. Rifiuto del bambino dal prodotto che offri. Non insistere e nutrire forzatamente il bambino. Offri di nuovo tra un paio di settimane e molto probabilmente il bambino lo mangerà con piacere.

    2. La manifestazione di allergie.

    Ricorda e scrivi meglio a cosa è allergico il bambino. Due settimane non danno nulla di nuovo. Per gravi allergie, consultare un medico..

    3. Reazione dal sistema digestivo (costipazione, feci molli, rigurgito profuso, coliche). Se sei sicuro di aver seguito le regole di preparazione e conservazione del prodotto, rimuovilo temporaneamente dalla dieta. Non abbandonare completamente questo piatto. Molto probabilmente, l'intestino del bambino non è ancora pronto per questo cibo. Riprova più tardi, ad esempio tra un mese.

    L'alimentazione è il primo stadio della transizione di un bambino verso il cibo per adulti. L'introduzione della prima alimentazione è responsabile. Segui i tempi e le regole per l'introduzione di alimenti complementari. Ricorda, il tuo bambino viene a conoscenza di un nuovo cibo e osserva attentamente la sua reazione. Cercando cibi complementari prima di darlo al bambino, non dovresti chiedere con una faccia acida: "Come lo mangi?" Con il tuo esempio, devi mostrare al bambino - è delizioso. Seguendo le raccomandazioni dei pediatri e introducendo correttamente alimenti complementari, fornirai a tuo figlio una corretta alimentazione e il bambino crescerà sano.

    Cosa posso dare a un bambino da mangiare a 3 mesi

    Il primo anno di vita di un bambino è caratterizzato da un rapido sviluppo. Le notizie appaiono letteralmente settimanalmente. Soprattutto riguarda il 3 ° mese. Durante questo periodo, il bambino ha già imparato molto. Dopo che il bambino si è adattato alle nuove condizioni di esistenza, esplora attivamente lo spazio e la società circostante.

    La formazione del suo corpo sta guadagnando slancio. Le mamme evidenziano i risultati chiave raggiunti da un bambino a 3 mesi: sviluppo e nutrizione sono ritmici e interdipendenti, il bambino diventa più forte, arrotondato, i suoi movimenti e alcune abilità sono migliorate. Il regime della giornata del bambino si sta stabilizzando: mangia, dorme e si sveglia allo stesso tempo, il che rende più facile per la mamma pianificare i suoi affari.

    Come cresce il bambino in 3 mesi

    Durante il 3 ° mese, il bambino guadagna circa un quarto del suo peso originale e la sua crescita aumenta di circa un decimo del primo. Questo accade solo in una fiaba, in cui si dice che un eroe non cresce di giorno in giorno, ma di ora in ora. Si verifica lo sviluppo attivo di tutti gli organi e sistemi interni del bambino. Questa rapida crescita del bambino richiede un adeguato apporto di energia al corpo. E le fonti di energia necessarie per il bambino sono il lungo sonno e un'alimentazione adeguata, che fornirà una straordinaria velocità di sviluppo del bambino.

    Il sonno corretto delle briciole durante il giorno dura 18-20 ore e nello stesso tempo mangia il latte materno, pari a un quinto del suo peso. Certo, questo è il valore medio. Tutti i bambini sono diversi e crescono in modo diverso. La mamma non dovrebbe preoccuparsi se il bambino mangia un po 'di più o di meno. Lui stesso sa quanto ha bisogno e sarà in grado di trasmetterlo a sua madre a modo suo. Se al 3 ° mese il regime di sonno e alimentazione non viene stabilito, il bambino dorme e mangia meno del normale e il suo peso e altezza sono insufficienti, è urgente consultare un medico.

    La crescita e il peso dipendono da:

    • indicatori di altezza e peso alla nascita;
    • genetica;
    • Genere
    • metodo di alimentazione.

    Durante il 3 ° mese, il ragazzo di solito aggiunge circa 800 g e la ragazza 750 g.

    L'energia per la crescita è nella nutrizione

    L'alimentazione di un bambino di 3 mesi è l'obiettivo principale e la gioia della sua vita. Il bambino acquisisce i concetti iniziali della realtà dalle condizioni in cui cresce e le prime idee sulle persone della madre che lo nutre. L'istinto della fame è familiare a tutti gli esseri viventi, e in particolare ai neonati. Un bambino cronicamente malnutrito non si lascerà affamare; con l'aiuto di un grido, chiederà la porzione necessaria di cibo. Di solito un bambino si sveglia dalla fame e piange più spesso da ciò che vuole mangiare. Ciò è facilmente determinato da quanto avidamente cattura un capezzolo o un manichino.

    Il processo di suzione è un compito difficile per il bambino. Sbuffa, fa un lavoro difficile, persino suda per lo zelo. Non sarà possibile togliergli la fonte di cibo prima che arrivi la piena saturazione, altrimenti il ​​grido indignato parlerà del suo appetito. Solo dopo aver ricevuto esattamente la quantità di latte necessaria, si addormenta rapidamente. Anche addormentato, continua a schiaffeggiare, come se stesse sognando di continuare a nutrirsi, e sul viso puoi vedere una manifestazione di felicità.

    Non forzare il bambino a mangiare più latte del necessario. Per questo motivo, potrebbe perdere l'appetito. Cercando di evitare il cibo in eccesso, tenderà ad addormentarsi presto o rifiuterà ostinatamente di allattare. Con questo, istintivamente si protegge dagli eccessi. Ma una situazione del genere è irta di perdita di interesse per il processo di alimentazione stesso e perdita di piacere da esso. Ottenere cibo dovrebbe rimanere felicità per il bambino e la mamma dovrebbe essere la sua migliore amica e infermiera. Questo è un fattore essenziale per la convinzione del bambino sull'affidabilità degli altri, stabilita dalla dieta del bambino a 3 mesi.

    Come regolare il programma di alimentazione

    Un bambino di tre mesi si sente più a suo agio, abituato a dormire e mangiare a certe ore. L'adattamento al regime è più veloce con l'aiuto della mamma. Con un aumento della massa del bambino, aumentano gli intervalli di tempo tra le poppate. Supportare la madre nello stabilire la regolarità delle poppate e ridurne la quantità giornaliera è di grande importanza. Una lunga attesa per il cibo fa soffrire un bambino impaziente, ma non resisterà, ma, al contrario, sarà molto felice se si sveglia affettuosamente 3 o 4 ore dopo la precedente alimentazione.

    I bambini con un peso alla nascita fino a tre chilogrammi di solito richiedono un intervallo di 3 ore tra i pasti e con un peso di circa 4,5 kg, sono sufficienti 4 ore. La mamma può correggere lo stereotipo di una pausa di 4 ore tra le poppate, dando da mangiare al bambino dopo 4 ore. Pertanto, la nutrizione del bambino a 3 mesi diventerà stabile, secondo il regime. Se il bambino cerca di interrompere la regolarità del cibo piangendo dopo 2 ore, puoi superare questa difficoltà non avvicinandoti per un po 'e dandoti la possibilità di riaddormentarti. Se continui a piangere, puoi dare dell'acqua da bere. In questo modo, il bambino si adatterà alle pause regolari nel mangiare.

    Una madre che nutre il suo bambino non appena si muove, anche se lo ha nutrito meno di 2 ore fa, sviluppa l'abitudine del bambino di mangiare in piccole porzioni, a brevi intervalli. Diversi bambini si abituano al regime in modo diverso, anche se la maggior parte di loro è già passata a un intervallo di 4 ore saltando l'alimentazione notturna da un mese.

    Non è facile imparare a seguire il regime, ci vuole pazienza e fatica.

    Razione di età

    I potenti progressi nello sviluppo di un bambino di tre mesi richiedono un cambiamento nel processo nutrizionale. La base, come prima, è il cibo liquido: uso continuato di latte materno o miscele artificiali. A partire da 3 mesi, non è consentita un'alimentazione aggiuntiva nella dieta. La crescita accelerata e l'attività motoria causano un aumento dell'appetito. Per questo motivo, con tale difficoltà, il regime stabilito o addirittura non ancora regolato può collassare per riprendere l'attaccamento al seno su richiesta, che, molto probabilmente, dovrà essere aumentato. Questo non è motivo di delusione, un incentivo sarà il contatto più stretto con il bambino e il suo sorriso.

    Guardare la reazione di un bambino di 3 mesi offre alla mamma l'opportunità di prestare attenzione ai segni di sazietà o, al contrario, di mancanza di cibo. Un bambino ben nutrito rallenta la suzione, si allontana dal petto o dalla bottiglia.

    Entro la fine di 3 mesi, la maggior parte dei bambini ha il tempo di aumentare la crescita. Crescita e appetito. Le mamme possono avere l'impressione che le manchi il latte e il bambino vuole mangiare più spesso. Alcuni, al contrario, si allontanano dal petto e agiscono. L'allattamento al seno è talvolta ostacolato dall'interesse del bambino per il mondo che lo circonda, quando gira, si guarda intorno e si distrae dal suo petto.

    Ignari di tali situazioni, le madri in preda al panico si rivolgono a cibi complementari, che non dovrebbero essere fatti. Una bambina intelligente, rendendosi conto che ottenere cibo da una bottiglia è molto più facile, abbandona completamente il seno. Questa è una ragione abbastanza comune per cui i bambini di tre mesi vanno prima all'alimentazione mista e poi all'alimentazione artificiale..

    In realtà, il latte non è diminuito, il bambino ha semplicemente aumentato le sue esigenze nutrizionali. Questo fenomeno si chiama crisi allattamento. Non dura a lungo e dopo pochi giorni passa.

    Alimentazione prematura

    Il trasferimento di un bambino all'alimentazione supplementare non risolverà il problema, al contrario, lo aggraverà. Le miscele vengono digerite molto più a lungo e vengono assorbite peggio del latte materno. Una netta transizione verso una diversa composizione del cibo cambia la microflora nell'intestino del bambino. Il ritorno al latte materno non tornerà al suo stato precedente. Gli intestini del bambino sono pieni di microbi anaerobici e inizia la loro riproduzione. Con una sola alimentazione della miscela al giorno, è possibile ottenere effetti irreversibili..

    Introducendo alimenti supplementari negli alimenti per bambini dai 3 mesi, l'assortimento non deve essere diluito usando latte di capra o kefir, che non sono alimenti adattati. Questi prodotti non sono adatti per 3 mesi di età, danneggiano i bambini fino a un anno, aumentando il carico sui reni e sul pancreas.

    Alimentazione artificiale

    Ci sono situazioni in cui l'allattamento al seno non è fattibile (farmaci, malattie). In tali casi, il bambino viene trasferito in miscele alimentari. L'incapacità di allattare non dovrebbe causare senso di colpa nella madre. Con l'alimentazione artificiale, si consiglia ai pediatri di utilizzare un'alimentazione parzialmente gratuita, un metodo in cui la quantità di cibo viene somministrata su richiesta del bambino, ma in misura limitata, e alimentata a tempo fisso. Allo stesso tempo, nella bottiglia viene versato un po 'più di miscela di quanto è necessario per scoprire la quantità di cibo di cui il bambino ha bisogno. Non legarlo e dargli da mangiare se non vuole.

    Si consiglia di osservare alcune regole durante la composizione del menu dell'artigiano:

    • dare acqua al bambino;
    • osservare rigorosamente il metodo di preparazione della miscela;
    • non consiglia di aumentare o diminuire la dose;
    • È severamente vietato combinare miscele diverse;
    • si consiglia di versare il contenuto del biberon che il bambino non ha mangiato;
    • sconsiglia di dare da mangiare al bambino con la forza.

    All'età di tre mesi, il bambino cresce, aumenta di peso e si sviluppa. Questo periodo favorisce l'instaurazione della dieta e del sonno del bambino. Il latte materno continua ad essere l'unica fonte di nutrienti. A causa della maggiore necessità di briciole nel latte materno, si consiglia di aumentare gli intervalli tra le poppate. I neonati nutriti naturalmente ricevono latte materno su richiesta e non sono limitati nel tempo al seno. I medici consigliano di non affrettarsi con l'introduzione di alimenti supplementari, in modo da non danneggiare la salute del bambino.

    Un bambino di 3 mesi che puoi già nutrire e come

    le moderne raccomandazioni per l'introduzione di alimenti complementari non prima di 4 mesi non sono prive di senso, ma suggerimenti basati su studi sulla fisiologia del bambino, leggi qui: http://www.numama.ru/content/0/read50.html la somministrazione precoce dei succhi può essere giustificata solo fornire al bambino vitamine aggiuntive, ma è pieno di allergie e problemi gastrointestinali, è meglio che la madre mangi completamente e il bambino riceverà tutto con latte materno

    Fino a 6 mesi il bambino non ha bisogno di alimentazione! E i succhi non sono generalmente raccomandati fino a 7-9 mesi. entra, beneficia di loro 0
    Il succo è un prodotto molto pesante in cui ci sono molti acidi della frutta aggressivi, sali minerali e zucchero. Inoltre, la somministrazione precoce dei succhi annega l'appetito del bambino e può ridurre la quantità di latte nella madre se al bambino “piace” il succo. I succhi sono un prodotto allergenico. Le allergie potrebbero non verificarsi immediatamente. Succede che circa un mese dopo l'iniezione precoce di succo, la diatesi appare "non è chiaro perché, non hanno dato nulla di nuovo".
    Succhi: il prodotto è pesante e scarsamente assorbito. Irrita il tratto gastrointestinale immaturo del bambino, a seguito del quale dopo un certo periodo il bambino ha conseguenze: gastrite, pancreatite e altre malattie. Anche gli adulti raccomandano di diluire questo prodotto troppo concentrato in un rapporto 1: 1 e se una persona ha problemi al tratto gastrointestinale, escluderlo completamente dalla dieta.
    Aumenta la probabilità di problemi con il pancreas, i reni.
    Il succo contiene molto zucchero, quindi un bambino così piccolo non ne ha affatto bisogno.

    Alimenti per bambini a 3 mesi

    3 mesi: consigli per l'alimentazione del bambino

    Tre mesi portano molto al bambino, il che, ovviamente, soddisfa i genitori. Questa è una chiara reazione a suoni, odori, sapori. Il bambino mostra interesse per le persone, cercando di ripetere le loro espressioni facciali, i movimenti delle labbra. Ma la mamma dovrebbe assicurarsi che il bambino sia sempre pieno, poiché il corpo inizia a richiedere più energia.

    Quanto spesso allattare al seno un bambino?

    Poiché gli alimenti complementari sono introdotti molto presto, molta attenzione dovrebbe essere prestata al processo di allattamento al seno. Quindi, il primo punto è che dovresti iniziare ad abituare il tuo bambino al regime del giorno. Inoltre, questo dovrebbe essere fatto gradualmente, spostando i soliti pasti per lui al momento giusto. Nutrire un bambino subito dopo aver camminato e fatto il bagno prima di coricarsi è un esempio di come un bambino può facilmente abituarsi al tempo di mangiare. Inoltre, il suo corpo si adatterà alla corretta modalità di riposo..

    Durante questo periodo, il bambino è piuttosto lunatico durante l'allattamento. O inizia a chiederle più spesso, o addirittura si allontana e rifiuta. Questo è spesso il motivo del trasferimento del bambino all'alimentazione mista, e un po 'più tardi - all'artificiale.

    A 3 mesi, il bambino ha bisogno di vitamina D, che può essere ottenuta camminando in una giornata di sole o attraverso l'alimentazione con una miscela artificiale. Durante l'inizio di una crisi durante l'allattamento nella mamma, ha bisogno di usare circa 2,5 litri di acqua al giorno, mentre normalizza la sua dieta. I nervi extra sono inutili. Una crisi può durare un paio di giorni, o forse una settimana. Dovresti spesso mettere il bambino sul petto e tutto tornerà presto alla normalità.

    Non abbiate fretta di sfamare

    Ricorda che la miscela è più difficile da digerire del latte materno. Inoltre, il passaggio a una nuova dieta influenza il cambiamento nella microflora intestinale. Dimentica i consigli che hai sentito di lato sui benefici del kefir o del latte di capra. A questa età, colpisce fortemente i reni e il pancreas a causa del suo contenuto di grassi e concentrazione..

    L'eccitazione della mamma

    Abbastanza spesso, le madri si preoccupano per il basso contenuto di grassi del loro latte. Queste sono paure completamente infondate, poiché questo indicatore cambia non solo di giorno in giorno, ma anche durante l'alimentazione. Quindi, il latte situato più vicino all'uscita è meno oleoso, ma quando il bambino lo finisce con successo, arriva al “distante”, più saturo e ottiene tutte le vitamine necessarie. A questa età, non dovresti limitare il bambino all'allattamento. Se lo chiede, non rifiutare. Con sua madre è sia soddisfacente che calmo.

    Non "arrivare" con te stesso conclusioni che il tuo latte è insapore per il bambino. I suoi recettori riconoscono molti più gusti di qualsiasi adulto. La natura ha fatto in modo che il bambino fosse "gustoso" dal latte materno.

    Spesso le donne temono che il loro piccolo volume del seno non consenta loro di nutrire completamente il bambino. Questo è un pregiudizio completamente ignorante. Più spesso si nutre il bambino, migliore sarà il corpo ad adattarsi a nuove condizioni e fornire al bambino una buona alimentazione.

    Se il bambino è alimentato artificialmente

    Ricorda che la miscela del negozio non è solo più dolce del latte materno, ma non richiede nemmeno che il bambino lo consumi. In questo caso, c'è il rischio di mangiare troppo. Quindi, un bambino a 3 mesi dovrebbe essere nutrito 7-8 volte / giorno e la norma giornaliera della miscela dovrebbe corrispondere a 1/6 del peso del bambino (cioè circa 760 ml / giorno). Non abbiate fretta di introdurre cibi complementari prima del previsto.

    E non dimenticare:

    ➢ Dai al tuo bambino normale acqua potabile;

    ➢ Non fargli bere o mangiare se rifiuta;

    ➢ Seguire le raccomandazioni per la preparazione della miscela;

    ➢ non utilizzare più miscele contemporaneamente.

    Quindi, il tuo bambino crescerà forte e sano..

    Caratteristiche dell'introduzione di alimenti complementari a 3 mesi con alimentazione artificiale

    L'alimentazione a 3 mesi con l'alimentazione artificiale differisce nel tempo di introduzione di nuovi alimenti e nella sua composizione. Il bambino allattato artificialmente non riceve tutte le sostanze benefiche dalla formula del latte, come un bambino durante l'allattamento. Ciò è dovuto al fatto che la miscela artificiale è privata di importanti elementi alimentari che aumentano l'immunità del bambino e formano una microflora benefica nell'intestino.

    Il bambino dovrebbe ricevere tutti i componenti necessari da una fonte di energia aggiuntiva, che è alimenti complementari da miscele di frutta e verdura, uova, succhi e cereali.

    Come introdurre alimenti complementari

    L'allattamento al seno viene somministrato a 3 mesi. In questo momento, il bambino inizia a comportarsi a disagio, perché gli mancano i nutrienti necessari per la crescita attiva. Si sveglia spesso, piange e cerca un ciuccio con le labbra. È tempo di trasferire il bambino a un'alimentazione aggiuntiva, oltre al latte. Come farlo?

    Affinché i primi alimenti complementari in tre mesi abbiano successo, prestare attenzione a quanto segue:

    1. Il bambino dovrebbe essere sano e dormire bene.
    2. La consistenza del nuovo piatto dovrebbe assomigliare alle purè di patate liquide..
    3. Il nuovo cibo deve essere monocomponente.
    4. Inizia una nuova esca a 3 mesi dovrebbe essere con un cucchiaio da caffè.
    5. Gli alimenti complementari dovrebbero integrare, non escludere, la miscela di latte.
    6. Non è consigliabile introdurre un nuovo tipo di cibo con la prima e l'ultima poppata del bambino.
    7. Non somministrare nuovi alimenti complementari due volte al giorno.
    8. Se l'acne appare sul viso di una feci appena nata o turbata, l'alimentazione deve essere temporaneamente interrotta..

    La mamma dovrebbe capire che conoscere un nuovo piatto per un bambino è un evento completo. Potrebbe non gradire il gusto o l'odore del prodotto, nonché le nuove sensazioni quando si mangiano cibi non familiari. Pertanto, il nuovo cibo non dovrebbe essere offerto a un bambino di cattivo umore o che si sta riprendendo da una malattia.

    Tutto ciò che è nuovo per il bambino è di particolare interesse e viene ricordato a lungo. Se tra tre mesi avrà l'impressione negativa di un cibo sconosciuto, questo rimarrà nella sua memoria come memoria negativa. Successivamente, la madre avrà problemi con l'alimentazione del bambino.

    La consistenza del nuovo piatto dovrebbe assomigliare a una miscela di latte, in modo da non causare rigetto o paura nel bambino (in alcuni casi). Quando compaiono sintomi di dentizione nei neonati, la consistenza del cibo dovrebbe diventare più densa per favorire la masticazione.

    Aumento di peso e nutrizione extra

    I bambini nutriti artificialmente sono più adatti alla nuova assunzione di cibo rispetto ai bambini allattati al seno. Pertanto, un bambino che mangia latte materno viene insegnato a una nuova dieta più tardi di un artificiale.

    Se il bambino che allatta artificialmente non sta ingrassando bene, i pediatri prescrivono un'alimentazione aggiuntiva in tre mesi di vita. L'alimentazione precoce viene somministrata se il bambino cresce attivamente e non ha una formula a base di latte sufficiente per saturare. Secondo il comportamento del bambino, la madre capirà che è tempo di integrare la miscela di latte con tuorlo bollito o purea di banana. In alcuni casi, il porridge viene introdotto nell'esca..

    Come determinare il sottopeso in un bambino? Ad ogni visita, il medico pesa il bambino e il pediatra può determinare la carenza (o il busto) di peso.

    In caso di carenza, al bambino vengono prescritti cereali, nel caso della selezione: purea di verdure.

    I primi 6 mesi, il bambino aggiunge 800 grammi di peso. Dopo sei mesi - 400 grammi al mese.

    Se il bambino guadagna poco peso, ma è attivo e allegro, allora tutto è in ordine con lui! Il principale punto di riferimento del corretto sviluppo armonico del corpo del bambino:

    • buon umore;
    • mancanza di malattia;
    • un buon appetito;
    • sonno profondo.

    I bambini molto mobili spendono molta energia in movimento e potrebbero non adattarsi al quadro stabilito di aumento di peso per mesi.

    Non dovresti farti prendere dal panico se l'aumento di peso di tuo figlio non rientra in un quadro generalmente accettato. Deviazioni minori possono essere causate da caratteristiche genetiche o individuali della struttura corporea..

    Succhi di frutta e purè di patate

    Se il bambino si sviluppa normalmente, mangia bene e non si sveglia di notte dalla fame, a tre mesi iniziano a nutrirsi con succhi di frutta e puree. Alcune madri iniziano a dare al bambino un tuorlo grattugiato bollito, diluito con una miscela di latte.

    Come dare ulteriore nutrizione - prima o dopo l'alimentazione principale? La purea di frutta viene somministrata prima di assumere la miscela di latte e il succo dopo i pasti.

    Quali succhi può bere un bambino in tre mesi? I pediatri raccomandano di iniziare con succo di mela verde chiarificato. Il bambino deve prima abituarsi al succo filtrato e solo allora puoi passare ai nettari con la polpa.

    Si possono somministrare succhi multicomponente? Innanzitutto, il bambino è abituato al succo di mela (3-5 goccioline da una pipetta), quindi viene introdotto nel succo da pere, prugne, pesche o ciliegie. Successivamente, puoi passare a succhi misti..

    Quali purè di patate dovrei dare al mio bambino a tre mesi? Inizia l'alimentazione con una mela e una banana. Il frutto viene strofinato su una grattugia fine (non in metallo) e trattato con un cucchiaio su un bambino. Quindi puoi presentare al bambino con purè di patate da:

    Se il succo è molto acido al palato, puoi diluirlo a metà con acqua potabile. Ricorda che il succo è un alimento completo per un bambino che si nutre artificialmente, non dovrebbe essere usato in grandi volumi per dissetare.

    Per controllare il benessere del bambino e non confondersi con i tempi dell'introduzione di nuovi alimenti, è necessario disporre di un diario speciale. In esso, la madre dovrebbe segnare la data in cui viene introdotto un nuovo tipo di cibo e la reazione del corpo del bambino a un nuovo prodotto alimentare.

    Purea di verdure

    I pediatri non sono unanimi nell'opinione quando è meglio nutrire il bambino con verdure - a tre o quattro mesi. Il bambino che si nutre artificialmente entro la fine del terzo mese è in grado di imparare la purea di verdure di consistenza liquida. Tuttavia, è meglio iniziare con la frutta.

    Perché la frutta è preferibile alle verdure per il bambino? I frutti crudi sfregati vengono assorbiti più facilmente dal corpo, poiché vengono digeriti nello stomaco da soli. Questa regola si applica a tutti i cibi crudi: contengono sostanze che promuovono l'auto-digestione del cibo nello stomaco..

    È possibile dare una purea di verdure per un bambino che si nutre artificialmente più vicino al quarto mese di vita, quando si sente a suo agio con la frutta. Quali verdure scegliere per una nutrizione aggiuntiva? Solo verde! Le verdure rosse e arancioni possono causare allergie. Pertanto, zucchine, broccoli, cavolfiore e purea di zucchine per bambini sono ideali per l'alimentazione.

    Per migliorare il gusto, la purea di verdure può essere diluita prima con una miscela di latte, quindi aggiungere una goccia di olio d'oliva.

    Le verdure del negozio non sono adatte per l'alimentazione del bambino a causa della grande quantità di sostanze chimiche che vengono impollinate durante la coltivazione o lo stoccaggio. Meglio comprare lattine per alimenti fatte in fabbrica.

    La porzione necessaria di cibo

    La conoscenza del nuovo cibo dovrebbe essere graduale. Danno al bambino di provare qualche goccia di succo o di leccare la purea di frutta da un cucchiaio. Tariffa giornaliera: 5-30 grammi. Cioè, dovresti iniziare con un cucchiaio da caffè, portando gradualmente la porzione a un cucchiaio.

    Questa è una porzione approssimativa in grammi. Tuttavia, la massa esatta di alimenti complementari può essere determinata in base al peso del bambino. È un settimo del peso corporeo del bambino. Ad alcuni bambini piace mangiare due cucchiai di chicche.

    La mamma dovrebbe monitorare il regime alimentare del bambino e annotare la quantità di liquido consumata nel diario. La quantità totale di assunzione giornaliera di liquidi comprende bere vodka e succo.

    Il volume corretto di fluido viene calcolato dalla formula: il numero di mesi di vita moltiplicato per 50 ml. Puoi diversificare il tuo regime alimentare con composte di frutta: sono bollite da frutta fresca e asciutte.

    Se il bambino è cattivo

    E se il bambino sputa nuovo cibo? Non c'è bisogno di disperare: non tutti i frutti o i succhi hanno il sapore dei bambini. Il bambino dovrebbe abituarsi al nuovo, quindi offrirgli costantemente nuovo cibo. Solo la forza non dovrebbe essere.

    Per quanti giorni è necessario offrire un nuovo tipo di cibo a un bambino nutrito in modo misto? Se hai offerto senza successo al bambino 9 o 10 giorni consecutivi di purea, smetti di provare. Apparentemente non gli piaceva molto il gusto..

    Monitorare attentamente la salute del bambino. Se il sistema digestivo del bambino è scarsamente formato, un nuovo tipo di alimentazione può dargli sensazioni dolorose:

    In questo caso, il bambino deve urgentemente essere mostrato al pediatra e interrompere l'alimentazione.

    Una reazione negativa a un nuovo tipo di cibo può essere nei bambini sia con alimentazione artificiale che mista, se non si osserva la dimensione del servizio di alimenti complementari. Inoltre, un disturbo può essere con una netta transizione dal cibo in scatola a quello fatto in casa. stai attento.

    Cosa può essere un bambino in 3 mesi

    Spesso i genitori cercano di introdurre il cibo per adulti al proprio figlio il più presto possibile. Allo stesso tempo, la prontezza del corpo per i nuovi prodotti e bevande non viene presa in considerazione. Quando si decide di introdurre alimenti complementari precoci, è importante scoprire cosa può avere il bambino di 3 mesi se il rifornimento precoce del menu lo danneggerà.

    Da quale età introdurre alimenti complementari

    Ci sono 2 opinioni opposte su quando iniziare cibi complementari..

    L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda di nutrire i neonati esclusivamente con latte materno fino a 6 mesi.

    Per i bambini nutriti con una miscela, il tempo di alimentazione arriva in 4,5 mesi. La maggior parte dei pediatri condivide questa opinione..

    Il mix e il latte materno sono l'unica cosa di cui i bambini di tre mesi hanno bisogno.

    Tale alimentazione rimane di base anche dopo l'alimentazione complementare ed è consigliabile mantenerla fino a quando il bambino ha 12 mesi..

    In futuro, i genitori decideranno sulla conservazione dell'allattamento al seno e sulla miscela nel menu del bambino.

    All'età di 3 mesi, la miscela e il latte materno sono abbastanza capaci di dare al corpo tutto il necessario per la normale crescita e sviluppo.

    Gli esperti sottolineano che altri prodotti non sono solo non necessari, ma possono anche danneggiare il bambino. Dopotutto, il suo tratto digestivo è ancora sottosviluppato e semplicemente non pronto per nuovi piatti.

    D'altra parte, alcuni decenni fa, la maggior parte dei genitori ha iniziato cibi complementari con succhi di frutta a 3 mesi.

    Le nonne, in base alla loro esperienza, affermano che con un tale regime alimentare, i bambini sani sono stati allevati. Tutti i bambini sono individuali..

    Qualcuno può davvero percepire nuovi cibi normalmente grazie a un sistema digestivo ben formato.

    Forse una piccola parte del succo non causerà conseguenze. Ne vale la pena correre e rischiare la salute del bambino, decidono i genitori.

    Qual è il pericolo di allattamento precoce

    Tuttavia, la conoscenza precoce di succhi e altri prodotti può causare seri problemi. Ecco alcune delle conseguenze più probabili..

    Allergia

    Eruzioni cutanee, prurito, desquamazione della pelle e altre manifestazioni di una reazione allergica possono comparire a causa dell'immunità debole e di un sistema digestivo non sviluppato.

    Gli enzimi mancano ancora nell'intestino del bambino per assorbire il cibo per adulti.

    Se dopo le allergie i genitori continuano a dare al bambino il prodotto che lo ha causato, possono comparire complicazioni..

    Tra questi ci sono la dermatite atopica e l'asma bronchiale..

    Disordini gastrointestinali

    Gli errori possono verificarsi in diversi modi. Da feci e dolori addominali a frequenti sputi e vomito.

    Interruzioni nel lavoro degli organi interni

    Il pancreas, i reni, il fegato e altri organi digestivi sono soggetti a stress eccessivo..

    Di conseguenza, il bambino può avere la gastrite. A volte la malattia si manifesta nel corso degli anni, quindi i genitori non la associano all'alimentazione precoce..

    Malnutrizione

    A causa del cibo per adulti, in particolare di purea di frutta, il bambino può smettere di mangiare la quantità prescritta di latte o miscela.

    Avrà un'immaginaria sensazione di sazietà..

    Allo stesso tempo, le sostanze insufficientemente utili entreranno nel corpo. Questo potrebbe rallentarne lo sviluppo..

    Come guidare l'esca anticipata

    Se i genitori decidono ancora di presentare al bambino alimenti complementari a 3 mesi, è importante farlo nel modo giusto.

    È meglio consultare un pediatra prima. Il medico può supportare questa decisione se il bambino ha rachitismo o anemia..

    È importante dare al tuo bambino le porzioni minime.

    Inizialmente, il nuovo cibo non dovrebbe saturarlo, ma preparare il corpo solo per ulteriori conoscenze con il cibo per adulti.

    È inaccettabile dare subito al bambino una porzione di succo. Devi iniziare con alcune gocce.

    Se la madre ha preparato il porridge, per la prima volta al bambino può essere offerto non più di un quarto di cucchiaino da tè.

    Non puoi offrire più prodotti contemporaneamente. Meglio resistere a un intervallo da 3 a 7 giorni.

    A 3 mesi, i bambini non hanno ancora i denti, quindi tutti i piatti dovrebbero avere una consistenza liquida.

    In nessun caso dovresti dare pezzi di cibo. Il bambino può soffocare.

    A questa età, il rischio di allergie è superiore a 5-6 mesi, quindi è necessario monitorare attentamente la reazione ai nuovi prodotti.

    Con la comparsa di un'eruzione cutanea, disturbi delle feci, frequenti sputi, è meglio rimandare l'introduzione di alimenti complementari per almeno 2 settimane.

    Da dove iniziare l'esca

    È meglio iniziare con i succhi. Sono utili, più facili da digerire e hanno una forma liquida..

    È meglio offrirli dopo l'alimentazione, in modo che il bambino abbia mangiato l'intera norma del latte materno o della miscela. Posso acquistare succhi pronti o cucinarli da solo.

    All'inizio, puoi diluire il succo con acqua da 1 a 1.

    A 3 mesi, non è consigliabile dare latte ai bambini. I latticini vengono assorbiti a lungo e spesso provocano una reazione negativa.

    Cosa può mangiare e bere un bambino a 3 mesi

    Delle bevande, è preferito il succo di mela. Le mele verdi sono ipoallergeniche. Ma il succo di frutti rossi può causare allergie, coliche, fermentazione nell'intestino.

    Se il bambino ha ricevuto bene la prima porzione di succo, è possibile aumentarla gradualmente.

    Tuttavia, non deve superare i 30 ml al giorno. Se il bambino si nutre artificialmente, anche con l'apparenza di succo, deve essere drogato con acqua.

    Dopo che il bambino si sente a suo agio con il succo di mela, puoi introdurlo a nuovi gusti.

    Va ricordato le proprietà di varie bevande. Quindi il succo di melograno, ciliegia e ribes nero ha un effetto rassodante.

    E bevande da prugne, barbabietole, cavoli - un lassativo. Puoi offrire il succo di carota baby. Ha molto carotene utile per il corpo.

    Tuttavia, dovrebbe essere somministrato in quantità minima e non tutti i giorni in modo che la pelle del bambino non diventi gialla.

    Dietro il succo offrono purea di frutta. È inaccettabile includere gli agrumi nella dieta del bambino. Puoi dare una purea di mela verde.

    In questo caso, deve essere sottoposto a trattamento termico.

    I genitori non dovrebbero precipitarsi in cibi complementari. Il bambino avrà il tempo di conoscere nuovi piatti e di abituarsi a loro dopo alcuni mesi.

    Se ci sono indicazioni speciali o non vedi l'ora di conoscere il bambino con nuovi gusti, è importante considerare tutti i rischi in modo che gli alimenti complementari non danneggino il bambino.

    Quale dovrebbe essere la nutrizione del bambino a 3 mesi?

    Entro 3 mesi nello sviluppo del bambino c'è un forte coglione. I genitori notano molti cambiamenti nel suo comportamento. Il cervello si sta sviluppando rapidamente, permettendo al bambino di riconoscere gli oggetti circostanti, di percepire meglio odori e sapori. L'udito peggiora. A volte il bambino, sentendo la tua voce, cerca di guardarti direttamente e di "parlare". Sorridendo agli estranei, coo con loro, impara a distinguere i più vicini, ma sua madre, ovviamente, preferisce tutti gli altri.

    Foto: depositphotos.com. Postato da: evgenyataman.

    Il bambino si sviluppa fisicamente e mentalmente. Successivamente, il processo di alimentazione dovrebbe progredire. Che si tratti di latte materno o di formule artificiali, gli alimenti liquidi costituiscono ancora la base della nutrizione per un bambino di 3 mesi.

    Conosci meglio tuo figlio, hai imparato a capire le sue espressioni facciali, i movimenti. Ma le domande e le preoccupazioni associate al consumo di briciole, non meno.

    In un bambino di tre mesi, l'appetito aumenta a causa della crescita e dello sviluppo accelerati. A questa età, l'alimentazione su richiesta è ancora in corso. Potrebbe essere necessario aumentare il numero di attacchi al petto. Puoi sentire un contatto più stretto con il bambino, perché sorriderà più spesso.

    Quando si osservano le reazioni di un bambino di 3 mesi, è importante prestare attenzione ai segnali di sazietà o, al contrario, di una quantità insufficiente di cibo consumato. Un bambino ben nutrito può rallentare la suzione, allontanarsi da un torace o un biberon.

    Allattamento al seno: quanto e quanto spesso?

    Il latte materno è ancora l'unica fonte di cibo per un bambino di tre mesi. È troppo presto per introdurre alimenti complementari o per nutrire un bambino con una miscela. Il latte materno è in primo luogo non solo in termini di benefici, ma anche in termini di convenienza. La mamma ha sempre con sé cibo pronto per il suo bambino: fresco, caldo, nella giusta quantità.

    Prova a dare da mangiare a un bambino di tre mesi dopo una passeggiata e fallo regolarmente. Nel tempo, il bambino si abituerà a questa pratica. Dopo una nuotata serale, arriva di nuovo l'ora della poppata e poi dormiamo. Pertanto, il bambino sviluppa una dipendenza dal corretto regime di alimentazione, riposo e veglia..

    Alla dodicesima settimana di sviluppo, si osserva un periodo di crescita intensiva nei bambini. Le mamme hanno la sensazione che il latte non sia più sufficiente. Dopotutto, il bambino succhia più a lungo e chiede il seno più spesso. Ma succede anche che durante questo periodo di vita, il bambino si piega improvvisamente all'improvviso dal suo petto, è molto cattivo. Mamma, preoccupata che il bambino non stia mangiando, che qualcosa non vada in lui, che la dieta venga violata, inizia a preparare un'alimentazione aggiuntiva sotto forma di una miscela. Dal momento che è molto più facile succhiare dalla bottiglia, e l'omino scaltro rifiuta completamente di allattare. Per questo motivo, i bambini all'età di tre mesi vengono spesso trasferiti prima all'alimentazione mista e poi all'alimentazione artificiale..

    A tre mesi, i medici raccomandano inoltre di somministrare vitamina D ai bambini allattati al seno Se il bambino viene allattato al seno, molto spesso i nutrienti necessari sono già inclusi nella formula per neonati. Tuttavia, il modo migliore per ottenere la vitamina D naturalmente è stare al sole..

    Che cos'è una crisi allattamento??

    In effetti, non c'era né meno né più latte. Sono aumentate solo le esigenze nutrizionali del bambino. La cosiddetta crisi dell'allattamento è avvenuta. Un fenomeno naturale da cui nessuna madre è al sicuro. Come sopravvivere questa volta e quanto dura?

    Prima di tutto, non essere nervoso. Atteggiamenti di panico, stress influenzano negativamente l'allattamento. Una crisi può durare da due a tre giorni, al massimo una settimana. In questo momento, dovresti spesso mettere il bambino al petto (come nei primi mesi), più per stare con lui all'aria aperta. Si consiglia alla mamma di bere circa 2,5 litri di liquidi al giorno (l'acqua in eccesso può ridurre l'allattamento) e, se possibile, regolare la propria dieta.

    I pericoli dell'alimentazione prematura

    In nessun caso non rassicurare te stesso, trasferendo il bambino all'alimentazione supplementare. La miscela viene digerita molto più a lungo e non viene assorbita così come il latte materno. Un bambino può dormire per 3-4 ore, digerendo nuovo cibo e potrebbe non avere abbastanza forza per più.

    Vorrei mettere in guardia i genitori contro l'alimentazione dei bambini con latte di capra o kefir. Questa non è una dieta adattata, danneggia un bambino fino a un anno, aumentando il carico sui reni e sul pancreas.

    Sii paziente, ascolta i consigli competenti, vai con calma all'obiettivo, mantenendo la fiducia che avrai successo.

    Dubbi comuni su una madre che allatta

    Latte scremato

    Il tuo latte è unico. Anche in una mandria non ci sono mucche con lo stesso latte. L'uomo, d'altra parte, è un essere più altamente organizzato, il che significa che tutti i processi avvengono a un livello superiore rispetto agli animali. Il contenuto di grassi del latte cambia non solo durante il giorno, ma anche durante l'alimentazione. Il latte "vicino" è più liquido, ha meno grassi e quando il bambino arriva al latte "lontano", ottiene anche più cibo grasso.

    Come sbarazzarsi di questo pregiudizio? Non vi è motivo di preoccuparsi se il bambino sta ingrassando in conformità con la norma. In tre mesi, l'aumento dovrebbe essere di circa 800 g in 4 settimane.

    Il bambino chiede spesso il seno, quindi affamato

    Dal momento della nascita e fino a tre mesi, i bambini non possono essere limitati nell'applicare al seno, ma poi dobbiamo gradualmente passare a un determinato regime alimentare. Il bambino al petto risolve tre problemi: sazietà, sedazione, comunicazione. La pace del bambino è molto importante, d'accordo. Pertanto, all'inizio, lascia che il bambino faccia la sua scelta.

    Un punto importante: se il numero di minzioni è superiore a 10 al giorno durante l'allattamento, il bambino ha abbastanza latte.

    Il mio latte è insapore

    Il gusto dei bambini è diverso dall'adulto. Il bambino rileva più sfumature a causa di più papille gustative. Calmati, le tue paure sono infondate.

    Il bambino non dorme bene la notte a causa della mancanza di latte

    Succede che i bambini hanno stabilito un tale regime: mangiano più spesso di notte che durante il giorno. I bambini non fanno distinzione tra l'ora del giorno. Sono legati a un ritmo diverso: il cibo è un sogno. Se l'aumento di peso delle briciole è normale, scartare le preoccupazioni al riguardo.

    Le donne con seno piccolo hanno poco latte

    Il seno non è la capacità in cui viene versato il latte. Più il bambino succhia, più latte sarà. Questa è una connessione riflessa. Se il peso di tuo figlio rientra nella fascia di età, dimentica questo pregiudizio..

    Informazioni sull'alimentazione artificiale

    Un bambino allattato al seno deve obbedire a un chiaro regime alimentare.

    La miscela è più dolce del latte materno e scorre facilmente dalla bottiglia, quindi c'è il rischio di eccesso di cibo, che comporta dolore allo stomaco, abbondanti e frequenti sputi. Qual è la dieta per un bambino di 3 mesi può essere considerata ottimale?

    I tempi dell'introduzione di alimenti complementari per i bambini con alimentazione artificiale sono leggermente diversi. Alcuni pediatri raccomandano l'introduzione di alimenti complementari già tre mesi. Ma questo può essere fatto solo su consiglio di uno specialista che sarà guidato dal livello di sviluppo del bambino, dalle sue caratteristiche fisiologiche e dal regime di alimentazione stabilito.

    Alcune regole che è consigliabile osservare, rendendo il menu del bambino a 3 mesi con l'alimentazione artificiale:

    • Assicurati di dare acqua per bambini.
    • Non è possibile discostarsi dal metodo di preparazione della miscela, che è indicato sulla confezione.
    • Non è auspicabile per noi stessi cambiare la marca di nutrizione adattata, aumentare o diminuire il dosaggio.
    • In nessun caso dovresti usare più miscele contemporaneamente.
    • Non dare mai da mangiare o bere forzatamente al bambino, dargli l'opportunità di decidere da solo.

    Nei bambini del terzo mese di vita, l'aumento di peso è di circa 750 g e la crescita è aumentata di 2,5 cm, ma è importante capire che tutte le raccomandazioni sono approssimative. Solo una madre sa esattamente come far crescere correttamente un bambino sano, specialmente se ascolta i consigli degli specialisti, cerca lei stessa le conoscenze necessarie, si fida di se stessa e del suo bambino.

    Up