logo

La tossicosi tardiva (gestosi tardiva) è una grave complicanza della gravidanza che si verifica in genere dopo 30 settimane di gestazione. Se si osserva tossicosi nella prima metà della gestazione nella maggior parte delle donne in gravidanza e il suo decorso di solito non influenza le condizioni del feto e della gestante, la gestosi della seconda metà della gestazione richiede maggiore attenzione da parte dei medici, poiché influisce sulla salute del bambino e della madre. Un altro pericolo di tossicosi tardiva è che i suoi segni caratteristici sotto forma di nausea e vomito possono essere assenti. In questo caso, il processo patologico nel corpo femminile sta attivamente progredendo.

La diagnosi di gestosi tardiva si basa sui risultati degli esami di laboratorio su sangue e urina, nonché sulla base della pressione sanguigna.

La tossicosi tardiva in gravidanza si verifica nel 7% delle donne. La mancanza di utili oligoelementi, patologie croniche e altri fattori possono provocare l'insorgenza di gestosi tardiva..

Il pericolo di tossicosi nelle fasi successive

Lo sviluppo della gestosi tardiva può causare gravi disturbi nel corpo del feto e della donna incinta. Porta ad uno squilibrio del metabolismo del sale d'acqua nel corpo femminile e provoca ipossia fetale. Sullo sfondo di un'alta permeabilità vascolare, un liquido si accumula nel corpo della donna incinta, causando una violazione della placenta. Di conseguenza, il bambino non riceve la giusta quantità di oligoelementi e ossigeno utili. Inoltre, la tossicosi della seconda metà della gestazione rende difficile rimuovere i prodotti metabolici dal liquido amniotico (liquido amniotico), che può provocare la formazione di gravi anomalie nel sistema nervoso fetale.

Una grave forma di tossicosi tardiva è pericolosa non solo per la salute del bambino, ma anche per la vita della futura madre durante il parto. La consegna artificiale è spesso richiesta prima del previsto..

Cause di tossicosi nella tarda gravidanza

Le patologie esistenti possono provocare lo sviluppo di tossicosi tardiva, contro la quale procede la gravidanza - mioma, ipertensione, obesità, ecc. Nelle fasi avanzate, anche vari disturbi nel funzionamento dei sistemi riproduttivo, cardiovascolare ed endocrino possono causare gestosi. Dopo 35 settimane di gestazione, la tossicosi tardiva può derivare da un'alimentazione scorretta e sbilanciata, dopo una malattia virale o infettiva.

Oltre alle malattie croniche e sistemiche, i fattori di rischio per la gestosi della seconda metà della gestazione includono:

  • L'età in gravidanza ha meno di 18 anni o più di 35 anni;
  • Gravidanza multipla;
  • Una storia di aborto;
  • Tossicosi in precedenti gravidanze;
  • Un breve periodo di tempo tra due gravidanze (meno di 2 anni);
  • Frequente stress psico-emotivo;
  • superlavoro;
  • Frutto grosso;
  • Una grande quantità di liquido amniotico.

Sintomi di tossicosi nella tarda gravidanza

L'inizio della gestosi tardiva è caratterizzato da ritenzione di liquidi nel corpo, che porta alla comparsa di sintomi come sete costante, minzione frequente o scarsa e un aumento dell'assunzione di liquidi.

Inoltre, i sintomi della tossicosi della seconda metà della gestazione includono:

  • Ipertensione;
  • Sensazione di orecchie chiuso;
  • Dolore all'addome;
  • Vola davanti agli occhi;
  • Perdita di coscienza, svenimento;
  • spasmi
  • Attacchi di mal di testa, vertigini;
  • Nausea;
  • Gonfiore del viso, degli arti;
  • Edema interno.

La manifestazione clinica della gestosi tardiva è il rilevamento di proteine ​​nelle urine attraverso test di laboratorio. Ciò indica una compromissione della funzionalità renale..

Prevenzione della gestosi tardiva

Per evitare lo sviluppo di tossicosi nella seconda metà della gestazione della futura donna in travaglio, è necessario seguire le seguenti raccomandazioni:

  • Mantenere una corretta alimentazione. Allo stesso tempo, dovresti limitare il consumo di piatti salati, farina, fritti, affumicati, nonché cioccolato e spezie. La dieta quotidiana deve includere più bacche, frutta, verdura, una varietà di cereali e latticini.
  • Non superare la velocità del fluido giornaliera (non più di 2 litri).
  • Conduci uno stile di vita attivo, fai ginnastica o fitness, nuota, cammina di più in aria.
  • Osserva il regime di riposo e lavoro.
  • Evitare sforzi fisici eccessivi e stress..

La principale misura per prevenire la tossicosi tardiva è un esame regolare con un ginecologo che conduce una gravidanza, supera i test necessari e contatta tempestivamente un medico se vengono rilevati sintomi patologici.

Video: gestosi durante la gravidanza. Preeclampsia incinta

Attenzione! Questo articolo è solo a scopo informativo e in nessun caso è materiale scientifico o consulenza medica e non può sostituire la consultazione di persona con un medico professionista. Per diagnosi, diagnosi e trattamento, contattare un medico qualificato!

Tossicosi tardiva durante la gravidanza: sintomi, cause, conseguenze

La tossicosi tardiva durante la gravidanza o la gestosi è una patologia molto pericolosa, che include un gruppo di sintomi: ipertensione, proteinuria ed edema che si verificano insieme o separatamente. La gestosi si verifica solo nelle donne in gravidanza. In casi speciali, la malattia può minacciare seriamente la vita della madre e del feto. Leggi cos'è la tossicosi tardiva, quali sono le sue cause, i sintomi e le conseguenze. Come prevenire e cosa fare se noti segni di questa malattia.

La gestosi è una tossicosi tardiva nelle donne in gravidanza. Di norma, si verifica nel terzo trimestre di gravidanza. Molto spesso, soffrono le donne che si preparano a diventare madri per la prima volta.

La patologia è strettamente associata all'ipertensione durante l'attesa di un bambino. L'ipertensione durante questo periodo determina tutti i sintomi di questa malattia..

Il nome "tossicosi" è una reliquia del passato quando si credeva erroneamente che questa anomalia fosse causata da una tossina prodotta dal corpo di una donna incinta. Fino ad oggi, gli esperti hanno concluso che non è così..

Cause di tossicosi tardiva durante la gravidanza

Al momento, le ragioni non sono state completamente comprese. Alcuni medici considerano il principale colpevole della pressione alta, mentre altri vedono la causa dei disturbi metabolici.

Tuttavia, ci sono fattori che contribuiscono al verificarsi di questo fenomeno. La tossicosi nel terzo trimestre minaccia più spesso le donne in gravidanza di età superiore ai 35 anni, soprattutto se si aspettano un primo figlio.

Le madri con gravidanza multipla sono più suscettibili alla gestosi rispetto al portare un feto.

A volte la tossicosi tardiva può essere associata a diabete, ipertensione, sovrappeso, malattie croniche dei reni, fegato o sistema cardiovascolare.

Inoltre, l'insorgenza della patologia può provocare malnutrizione e predisposizione genetica.

Il colpevole della tossicosi durante la gravidanza può essere un cambiamento ormonale nel corpo. Questo si trova soprattutto nel primo trimestre dopo il concepimento.

Riassumendo le possibili cause di tossicosi nelle fasi successive:

Come riconoscere i sintomi della tossicosi tardiva

Tre sintomi principali sono indicativi di gestosi, che sono: edema, proteinuria e ipertensione. Di seguito analizzeremo ciascuno di essi in dettaglio. Non sempre, questi segni possono apparire tutti in una volta. Alcune donne hanno uno o due sintomi. Nei casi più gravi, possono verificarsi contemporaneamente.

Di solito il primo sintomo è l'ipertensione. La pressione normale nelle donne in gravidanza non deve superare 135/85. Oltre 140/90 mm può essere il primo segno di gestosi.

La tossicosi tardiva durante la gravidanza può colpire ogni donna. Ai primi segni di questo fenomeno, la futura mamma dovrebbe consultare immediatamente un medico. Se la patologia viene rilevata in tempo e il medico prende le misure appropriate, è probabile che la madre partorisca un bambino sano.

Una grave tossicosi tardiva può portare a parto prematuro. Se la gestosi viene rilevata troppo tardi o non viene rilevata affatto, può portare alla morte della madre e del feto. Questo è raro ed è più comune nei paesi in via di sviluppo..

L'ipertensione normale durante la gravidanza non dovrebbe comportare alcun pericolo, ma solo se è temporanea e inoltre non accompagna alcun sintomo allarmante.

Di norma, i farmaci per l'ipertensione aiutano in questa situazione e la malattia stessa scompare alcune settimane dopo la nascita.

Forme e gradi di gestosi

I medici distinguono tra tossicosi precoce e tardiva. La tossicosi precoce si verifica nel primo trimestre di gravidanza. Molto spesso, il vomito e la nausea ne sono caratteristici. Nella maggior parte dei casi, i suoi sintomi scompaiono entro 12 settimane dal concepimento. Di solito non influenza la madre e il bambino, cioè non rappresenta un pericolo.

Molto più pericolosa è la forma tardiva di tossicosi, che si verifica nell'ultimo terzo della gravidanza. È caratterizzato da gonfiore, proteine ​​nelle urine e ipertensione. Se si verifica uno di questi sintomi, una donna dovrebbe consultare un medico. La gestosi in una donna incinta ha vari gradi di gravità (vedi sotto).

preeclampsia

Un grave grado associato ad alta pressione sanguigna. Il più delle volte si sviluppa dopo 20 settimane di gravidanza. Se non trattato, può avere conseguenze molto negative. Se la preeclampsia viene diagnosticata dopo 34 settimane, per la sicurezza della madre e del bambino, il medico sta prendendo in considerazione un'opzione di nascita precoce. La patologia è caratterizzata da:

Questa condizione è tipica della tipica gestosi e richiede una pronta assistenza medica..
L'edema è un sintomo che, sfortunatamente, viene spesso ignorato perché molte donne in gravidanza ne soffrono..

L'edema si verifica a causa della ritenzione idrica nel corpo. I casi comuni includono gonfiore degli arti inferiori. Mentre la gestosi, oltre agli arti inferiori, gonfiore di mani, viso e addome.

Importante! Una donna con tossicosi tardiva non deve avere tutti i sintomi contemporaneamente. Pertanto, in ogni caso, l'aumento della pressione richiede controllo.


Dopo aver effettuato la diagnosi, è necessario attuare un trattamento adeguato. È importante. Poiché già in questa fase possono insorgere complicazioni. Ad esempio, il rallentamento del flusso sanguigno attraverso la placenta, mentre la nutrizione fetale e la carenza di ossigeno sono interrotte. Ciò può portare a malnutrizione fetale (crescita stentata).

Il trattamento tempestivo iniziato, a volte in ospedale, è abbastanza efficace e normalizza la pressione di una donna incinta.

eclampsia

Se le misure non sono prese in tempo per la preeclampsia, allora la probabilità del grado più pericoloso di tossicosi tardiva - l'eclampsia è alta.

Oltre ai sintomi sopra elencati, una donna incinta ha sintomi aggiuntivi, come:

In forma grave (eclampsia), possono verificarsi gravi crampi. Trombosi, edema cerebrale e insufficienza renale acuta possono verificarsi come complicanze. Queste sono serie minacce alla vita della madre e del bambino..

Una grave forma progressiva di gestosi può provocare la sindrome di HELLP, in cui il fegato e la coagulazione del sangue sono compromessi. Questa è una condizione estremamente pericolosa. Con questa complicazione, appare un forte dolore nell'addome superiore, molto spesso a destra sotto le costole, nausea e vomito.

Sfortunatamente, la sindrome di HELLP non è sempre immediatamente rilevabile, poiché nella maggior parte dei casi i segni iniziali di questa patologia sono percepiti dalla donna come un deterioramento ammissibile che si verifica in tutte le madri in attesa di un bambino.

È importante saperlo! La sindrome di Help si sta sviluppando molto rapidamente, si può dire: velocissimo. E se non viene rilevato rapidamente, può essere fatale in poche ore..


Nel caso in cui l'eclampsia minacci una donna incinta o un bambino, i medici decidono di un parto prematuro.

Come viene trattata la tossicosi tardiva

Una forma lieve o moderata di ipertensione spesso non richiede un trattamento speciale. Cambiamenti nello stile di vita, dieta, restrizione salina per ridurre il rischio di gestosi e le sue complicanze.

Avendo sospettato i suoi sintomi, è necessario informare il medico il prima possibile in modo che il trattamento sia attuato in tempo, il che impedirà l'insorgenza di complicazioni pericolose.

Al fine di determinare la tossicosi nella tarda gravidanza, vengono eseguiti numerosi studi. Dopo questo, alla futura mamma vengono prescritti i farmaci appropriati.
Molto spesso, vengono introdotti farmaci che abbassano la pressione sanguigna e farmaci che riducono le contrazioni uterine per prevenire la nascita prematura e regolare l'equilibrio sale-acqua.

In molti casi, una donna con diagnosi di gestosi viene ricoverata in ospedale per prevenire possibili complicanze..

La futura mamma dovrebbe riposare e sdraiarsi sul lato sinistro il più possibile. Migliorerà la circolazione sanguigna..

Se la tossicosi non trattata non viene trattata, possono verificarsi distacco della placenta, parto prematuro e insufficienza renale e cardiovascolare..
Oltre al trattamento farmacologico, sono necessari riposo e una dieta appropriata.

Si raccomandano alimenti facili da digerire, a basso contenuto di sale e ricchi di calcio..
Inoltre, è necessario un monitoraggio costante del peso e della pressione sanguigna. In alcuni casi, negli ultimi mesi di gravidanza, quando le condizioni della donna non migliorano, nonostante la somministrazione di farmaci e le raccomandazioni del medico, viene eseguito un taglio cesareo.

Se una donna in età fertile soffre di ipertensione, dovrebbe prepararsi in anticipo alla gravidanza per evitare possibili complicazioni sotto forma di tossicosi nelle fasi avanzate della gravidanza e le sue complicanze. Soprattutto se questa è la seconda gravidanza.

I casi di gestosi nella prima gravidanza aumentano il rischio di sviluppo nel seguito. Non tutti i farmaci che riducono la pressione sanguigna possono essere utilizzati durante la gravidanza.

Inoltre, occorre prestare molta attenzione ai fattori di rischio. Spesso questo problema nel 3 ° trimestre può portare a diabete, obesità, colesterolo alto, fumo di sigarette o cattive abitudini alimentari.

A proposito, il fumo, la malnutrizione o l'obesità possono non solo causare ipertensione, ma anche molte altre gravi complicazioni..

Le donne a rischio hanno maggiori probabilità rispetto ad altre ecografie, nonché uno studio del livello di proteine ​​nelle urine.

Le donne con ipertensione, malattie croniche e fattori di rischio aumentano la probabilità di:

L'unico modo per curare la preeclampsia è avere un bambino. Nei pazienti al completamento di 37 settimane di gravidanza, si verifica il parto, come nei casi normali. A questo punto, il bambino è già abbastanza maturo per vivere al di fuori del corpo della madre. Le donne in gravidanza partoriscono tra le 35 e le 37 settimane con grave preeclampsia.

Per un periodo di 24-34 settimane, si preferisce il trattamento farmacologico e la nascita precoce viene posticipata il più a lungo possibile.

Fino a 24 settimane, viene presa una decisione in merito a una possibile interruzione della gravidanza. L'attenzione qui è sulla prevenzione del pericolo mortale per la donna incinta..

Se è necessaria una nascita prematura e la maturazione polmonare del bambino non è ancora completa, i suoi medici accelerano il primo farmaco.

Con la sindrome di HELLP, il parto viene spesso eseguito immediatamente. Altrimenti, la situazione potrebbe diventare pericolosa per la vita della madre e del bambino..

Le conseguenze della gestosi

La gestosi può avere molte conseguenze. Pertanto, dopo la diagnosi, il monitoraggio continuo della madre e del feto è cruciale. Diversi tipi di ipertensione durante la gravidanza possono parzialmente sovrapporsi..

Pertanto, la preeclampsia e quindi l'eclampsia o la sindrome di Help possono svilupparsi dall'ipertensione gestazionale..

L'eclampsia può verificarsi all'improvviso e nel giro di poche ore diventa potenzialmente letale per una donna incinta senza sintomi preliminari..

La preeclampsia può limitare l'ossigeno e la nutrizione che la placenta fornisce al bambino. Ciò può portare alla perdita di peso fetale e molte altre complicazioni associate alla nascita prematura e alla prematurità..

Pericolo che può minacciare la madre:

Tuttavia, queste complicanze sono rare e con grave gestosi. In circa un caso, l'eclampsia si verifica in 1.500 donne in gravidanza. Molto spesso ciò è dovuto al fatto che i segni della preeclampsia sono stati smussati o ignorati..

I sintomi di questa patologia, come già accennato, sono convulsioni, coma, forti mal di testa, visione alterata e coscienza, dolore nell'ipocondrio destro e persino completa perdita di coscienza.

Questa è una condizione che minaccia direttamente la vita e la salute della madre e del bambino. Può causare danni permanenti al cervello, al fegato o ai reni della donna. Lo stato di eclampsia richiede un metodo di trattamento speciale, selezionato individualmente.

La vita dopo la gestosi

Di solito, l'ipertensione, le proteine ​​nelle urine e altri sintomi della preeclampsia scompaiono sei settimane dopo il parto. In alcuni casi, la pressione dopo il parto può aumentare per diversi giorni.

Se una donna aveva pre-eclampsia durante la gravidanza, le successive gravidanze hanno un alto rischio di insorgenza. Tuttavia, di solito non è così acuto.

Inoltre, quelle donne che avevano la pressione alta durante la gravidanza. Il rischio di insorgenza aumenta il rischio di ipertensione in età avanzata..

Prevenzione

Ogni futura mamma può aiutare a ridurre il rischio di gestosi. Prima di tutto, dovrebbe sottoporsi a esami preventivi. Le visite regolari dal ginecologo aiutano a identificare i primi sintomi della patologia che possono essere potenzialmente letali per mamma e bambino.

Per prevenire le malattie legate alla gravidanza, molti medici raccomandano di assumere 450 mg di magnesio al giorno..

Si ritiene che questo farmaco abbia un effetto positivo sulla pressione sanguigna e fornisca una protezione contro la preeclampsia..

Inoltre, una dieta equilibrata e sana svolge un ruolo importante. Molta frutta e verdura fresca, pochi di alta qualità e cereali integrali dovrebbero certamente essere presenti nella dieta della futura mamma.

Durante il periodo in cui la madre aspetta il bambino, è utile ridurre la quantità di sale a circa 3-4 grammi al giorno. Ciò contribuirà a ridurre il gonfiore. Esiste una dieta priva di sale, implica un rifiuto completo del sale in qualsiasi forma. Aiuta a rimuovere il liquido in eccesso dal corpo, il che significa eliminare l'edema.

Va ricordato che puoi usare questa dieta solo per un breve periodo, di solito due settimane, e solo con l'approvazione di un medico.

È necessario controllare l'assunzione di liquidi. La tariffa giornaliera non deve superare un litro e mezzo. Questo include primi piatti, tè, succhi di frutta.

La futura mamma dovrebbe monitorare il suo peso. Sarà corretto aderire a tale dieta, in cui l'apporto calorico giornaliero non supererà i 3000. Una donna incinta dovrebbe aumentare di peso non più di 350 grammi a settimana..

Se c'è una minaccia di preeclampsia, i medici raccomandano di mangiare cibi proteici come formaggio, latte, pesce, noci e legumi. Non dimenticare i carboidrati! Molte persone credono erroneamente che i carboidrati siano dannosi per il corpo. Questo non è vero.

I carboidrati aiutano a trasportare gli aminoacidi che si formano a causa della rottura delle proteine. Pertanto, senza carboidrati, il corpo non riceverà le proteine ​​in misura adeguata e non le assorbirà. Ma tutto dovrebbe essere una misura. Una grande quantità di carboidrati è anche dannosa per il corpo..

L'eccesso di glucosio, che si verifica durante la scomposizione dei carboidrati, si deposita sotto forma di grasso e provoca una sensazione di fame. Questo porta a eccesso di cibo e aumento di peso in eccesso e provoca anche il diabete.

Per molto tempo, si credeva che durante la gravidanza, il corpo della madre producesse un qualche tipo di veleno che causa vari sintomi. Tuttavia, questa opinione è obsoleta. Molto probabilmente, ci sono varie ragioni che fanno cambiare il corpo di una donna in questa fase. Di conseguenza, alcune madri hanno lamentele. Nuovi studi mostrano che può essere coinvolto un fattore X sconosciuto, che colpisce le pareti dei vasi sanguigni. Altri scienziati non escludono una relazione con la placenta materna, un volume di sangue troppo basso, la malnutrizione o la malnutrizione nelle donne in gravidanza. Le cause esatte non sono ancora state studiate e dimostrate..


Attenzione! Le informazioni sono intese a scopo informativo e non devono essere interpretate come sostituti di consulenza o trattamento professionale. Qualsiasi automedicazione è pericolosa per la salute.!

Se l'articolo ti è stato utile, i migliori ringraziamenti per noi saranno una ripubblicazione sul social network. Puoi anche valutarlo facendo clic sulle stelle su una scala a cinque punti, dove cinque stelle è il punteggio più alto. Condividi le tue esperienze sull'argomento nei commenti. Forse sarà utile ad altri utenti. Unisciti al nostro gruppo VKontakte, c'è un link sul sito.

Tossicosi tardiva durante la gravidanza: il gruppo a rischio, quando si manifesta, è possibile evitare, come trattare e quali conseguenze possono essere per il bambino

La gravidanza in sé è un grave onere per il corpo di una donna, pertanto i ginecologi raccomandano fortemente di prepararsi a questa condizione in anticipo e di esaminarla in modo completo prima del concepimento. Ciò contribuirà a sopportare e dare alla luce un bambino sano e prevenire molte spiacevoli complicazioni, una delle quali è la tossicosi.

Ci sono tossicosi precoci - che si verificano nella maggior parte delle donne da 6-7 settimane e continuano fino alla fine del primo trimestre, e in ritardo - di solito si verificano nel 3 ° trimestre. La tossicosi tardiva durante la gravidanza è motivo di grande preoccupazione per i medici, poiché questa condizione comporta violazioni potenzialmente letali per il bambino e richiede il ricovero obbligatorio.

Cos'è la tossicosi tardiva e chi è a rischio?

La tossicosi tardiva o preeclampsia è una patologia che si verifica nella seconda metà della gravidanza ed è accompagnata da disturbi nel funzionamento del sistema nervoso, endocrino, cardiovascolare, ematopoietico e altri sistemi. Come risultato della gestosi progressiva, la gravidanza può terminare con parto prematuro o morte fetale in utero. Molto spesso, la tossicosi nella tarda gravidanza è accompagnata da edema, proteinuria e ipertensione..

Fortunatamente, la gestosi non è così comune, secondo le statistiche ostetriche, questa patologia viene rilevata in circa il 10% delle donne in gravidanza..

Importante! La tossicosi tardiva delle donne in gravidanza può verificarsi segretamente o i suoi sintomi saranno lievi e la futura mamma semplicemente non attribuirà alcuna importanza a loro. È possibile identificare la patologia eseguendo regolarmente esami delle urine e misurando la pressione sanguigna, e per questo, la donna incinta dovrebbe frequentare regolarmente una clinica prenatale.

Il gruppo a rischio per lo sviluppo della gestosi della seconda metà della gravidanza comprende:

  • donne con malattie renali, ghiandola tiroidea;
  • donne con ipertensione arteriosa;
  • donne in gravidanza che hanno guadagnato troppi kg in pochi mesi;
  • donna sopra i 35 anni;
  • donne in gravidanza che portano più frutti contemporaneamente;
  • Anemia da carenza di ferro;
  • Conflitto di Rhesus tra madre e feto;
  • donne a cui è stato diagnosticato un ritardo nella crescita intrauterina;
  • donne in gravidanza che fumano (anche passivamente) o bevono alcolici.

Anche le donne in gravidanza che hanno sperimentato tossicosi tardiva in precedenza quando hanno avuto una gravidanza precedente sono inclini alla gestosi..

Come si manifesta la tossicosi della seconda metà e quando inizia?

Le donne a rischio sono interessate alla risposta alla domanda, quando inizia la tossicosi tardiva e come riconoscere la patologia? I tempi di sviluppo della gestosi in ogni donna incinta sono puramente individuali, ma nella maggior parte dei casi questa patologia si sviluppa dopo 30 settimane di gravidanza, quando il feto cresce rapidamente nell'utero e aumenta il carico su tutti gli organi e sistemi.

Le forme di tossicosi tardiva sono divise in tipiche e atipiche. Le forme tipiche includono:

  • idropisia;
  • nefropatia (1-3 gradi);
  • preeclampsia;
  • eclampsia.

Queste forme di gestosi sono considerate manifestazioni di patologia di gravità variabile. Le forme atipiche di tossicosi tardiva sono caratterizzate da nefropatia monosintomatica nelle donne in gravidanza, nefropatia con due sintomi ed eclampsia senza convulsioni convulsive.

Idropisia

L'idropisia delle donne in gravidanza è caratterizzata dalla comparsa di edema, che è spesso localizzato nelle estremità inferiori delle caviglie, delle braccia, della parete addominale anteriore e del viso. L'idropisia è la fase iniziale della tossicosi tardiva.

Di norma, poche donne prestano attenzione a questo sintomo e si rivolgono a un ginecologo non programmato solo quando l'edema è accompagnato da aumento della sete, pesantezza, affaticamento, limitazione del movimento completo degli arti.

In questa fase, i sintomi della tossicosi tardiva non sono praticamente espressi, ad eccezione dell'edema, gli indicatori della pressione sanguigna rimangono entro limiti normali. Se non presti attenzione a questa condizione, l'idropisia si trasforma gradualmente in nefropatia.

nefropatia

La nefropatia è accompagnata da una triade di sintomi: edema, comparsa di proteine ​​nelle urine e aumento della pressione sanguigna. I segni di tossicosi tardiva qui si basano sull'ipertensione, poiché la pressione sanguigna può salire a 200/160 mm Hg. e più in alto.

preeclampsia

La preeclampsia è una grave forma di gestosi, caratterizzata da una triade di sintomi, come la nefropatia e l'aggiunta di ulteriori manifestazioni:

  • mal di testa;
  • vertigini;
  • nausea;
  • sensazione di costrizione dei templi;
  • dolore al collo;
  • insonnia;
  • mosche lampeggianti davanti agli occhi;
  • rumore e ronzio nelle orecchie;
  • vomito, dolore addominale;
  • letargia;
  • perdita di coscienza a volte.

Attenzione! La preeclampsia è la ragione del ricovero urgente di una donna incinta nel reparto di terapia intensiva. La futura mamma ha bisogno di riposo completo, altrimenti questa condizione potrebbe essere complicata dall'eclampsia.

eclampsia

L'ecampsia è una grave complicazione della tossicosi tardiva, caratterizzata da convulsioni convulsive. La condizione rappresenta una minaccia per la vita del feto e spesso porta al distacco prematuro della placenta..

Le manifestazioni cliniche dell'eclampsia possono essere suddivise in 4 fasi, più su questo è presentato nella tabella:

Palco EclampsiaSegni clinici o come si manifesta
Fase 1La sua durata è di circa 20 secondi, si manifesta clinicamente sotto forma di contrazioni involontarie dei muscoli facciali del viso
2 livelliLa durata è di circa 20 secondi, caratterizzata dall'apparizione di convulsioni toniche, mentre la testa della donna incinta gira all'indietro, ci sono arresti respiratori a breve termine e morso della lingua3 fasiLa durata è di circa 2 minuti. L'attacco è caratterizzato dalla comparsa di convulsioni tonico-cloniche, da spasmi involontari rapidi del tronco e degli arti. In questo caso, la donna incinta ha l'azzurro della pelle, lo scarico della schiuma dalla bocca con una miscela di sangue, insufficienza respiratoria4a tappaInizia con un respiro profondo e un ripristino graduale della funzione respiratoria, la cianosi scompare, la pelle diventa di nuovo un colore naturale, ma la coscienza per qualche tempo può essere assente

Importante! Le donne in gravidanza a rischio, così come i pazienti che hanno delirante analisi delle urine e pressione sanguigna, dovrebbero essere nel dipartimento di patologia delle donne in gravidanza sotto la supervisione di un medico. Tali misure aiuteranno a fornire un'adeguata assistenza in caso di convulsioni e a salvare la vita di un bambino non ancora nato..

Complicanze della gestosi in gravidanza

Qual è il pericolo di tossicosi tardiva?

La progressione della gestosi e lo sviluppo di preeclampsia ed eclampsia nella maggior parte dei casi porta alle seguenti complicazioni:

  • edema polmonare in una donna incinta;
  • sviluppo dell'insufficienza cardiaca;
  • lo sviluppo di insufficienza epatica acuta;
  • coma;
  • distacco di una placenta normalmente localizzata e sanguinamento massiccio;
  • lo sviluppo dell'insufficienza placentare - questa complicazione porta a ipossia fetale acuta, ritardo della crescita intrauterina, parto prematuro, emolisi eritrocitaria, degenerazione delle cellule del fegato, riduzione della conta piastrinica.

In assenza di cure mediche tempestive, una donna incinta e il feto possono morire.

Come trattare la tossicosi tardiva in gravidanza?

La tossicosi precoce e tardiva delle donne in gravidanza è una ragione per un maggiore monitoraggio della gestante, frequenti visite a cliniche prenatali e test regolari. Ciò contribuirà a determinare se la tossicosi si sta sviluppando e, in tal caso, adottare le misure appropriate in tempo..

Il trattamento della gestosi dipende in gran parte dalla forma della patologia e dalla gravità del suo decorso. L'edema o l'idropisia possono essere curati a casa, seguendo tutte le raccomandazioni del medico.

Il principio principale della terapia in questo caso è la restrizione del sale nella dieta di una donna incinta e l'uso di quantità sufficienti di acqua pura. Spezie, piatti piccanti, grassi, farina, panini sono esclusi dal cibo - tutti questi prodotti contribuiscono alla ritenzione di liquidi nel corpo e alla progressione dell'edema.

Nefropatia, preeclampsia ed eclampsia richiedono il ricovero in ospedale della futura mamma nel dipartimento di patologia della gravidanza o nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di maternità.

Il trattamento della gestosi grave consiste nell'osservare le seguenti raccomandazioni e appuntamenti:

fornendo alla donna incinta completo riposo psicologico e fisico

- la luce dovrebbe essere smorzata, le conversazioni con voce calma;

contagocce con soluzione di glucosio e vitamine del gruppo B.

sostenere il bambino;

farmaci che migliorano la funzione della placenta

(le istruzioni per il farmaco descrivono in dettaglio le proprietà e la composizione del farmaco);

- La nutrizione in gravidanza dovrebbe essere leggera, ma completamente bilanciata per soddisfare il fabbisogno giornaliero di proteine, carboidrati, grassi, vitamine.

Con la progressione della preeclampsia e lo sviluppo dell'eclampsia, il medico decide il parto della donna con taglio cesareo e allattando il bambino in condizioni speciali. Naturalmente, anche la gravidanza viene presa in considerazione, è importante che il bambino sia nato vitale.

Le indicazioni per il taglio cesareo con gestosi tardiva sono le seguenti condizioni:

  • grave nefropatia delle donne in gravidanza, che non si risolve dal punto di vista medico e progredisce;
  • preeclampsia ed eclampsia;
  • coma di una donna incinta;
  • distacco della retina sullo sfondo della pressione alta;
  • emorragie negli occhi;
  • anuria - mancanza di urina per più di 8-12 ore, questo sintomo nella maggior parte dei casi indica lo sviluppo di insufficienza renale acuta;
  • emorragie nel cervello o nel midollo spinale;
  • distacco della placenta, ipossia fetale acuta.

La tossicosi tardiva può essere evitata durante la gravidanza?

La migliore prevenzione dello sviluppo della gestosi delle donne in gravidanza è la pianificazione della genitorialità e un esame completo di una donna prima del concepimento. Analisi, ultrasuoni, consultazione dell'endocrinologo e del ginecologo ti permetteranno di identificare i problemi esistenti e di sottoporsi a trattamenti se necessario - questo riduce significativamente il rischio di complicanze durante il periodo di gestazione, perché molte patologie croniche creano prerequisiti per lo sviluppo di tossicosi.

Se la gravidanza si è verificata non pianificata e la donna non sa se è in buona salute, la prima cosa che deve fare è registrarsi il prima possibile presso la clinica prenatale. Se l'esame rivela malattie croniche o malfunzionamenti degli organi interni, il ginecologo nella primissima fase della gestazione prenderà misure per prevenire le complicanze della gravidanza, inclusa la tossicosi precoce e tardiva.

Particolare attenzione è rivolta alla raccolta di storia, quindi una donna dovrebbe essere pronta a rispondere a tali domande:

  • se prima di questa gravidanza, come sono proceduti, per quanto tempo è nato il bambino e con quale peso corporeo;
  • se ci sono pazienti con ipertensione o diabete mellito in famiglia;
  • Una donna soffre di malattie croniche?.

Assicurati di nominare una donna incinta per sottoporsi a un esame da un oculista (optometrista). Durante lo studio, il medico che utilizza un dispositivo speciale controlla le condizioni del fondo. I cambiamenti nel fondo sono il primo segno dello sviluppo di tossicosi nelle donne in gravidanza o di una grande tendenza della futura mamma a questa patologia, anche se nulla preoccupa il paziente.

Nel video di questo articolo, lo specialista spiega come ridurre la probabilità di sviluppare tossicosi durante la gravidanza e quali conseguenze per il feto possono essere causate dalla progressione di questa complicazione e dall'atteggiamento negligente della futura madre nei confronti della sua salute. Le donne a rischio non dovrebbero esitare a registrarsi per una gravidanza e dovrebbero farlo prima di 11 settimane o meglio anche prima. Se si ignorano queste raccomandazioni, il prezzo potrebbe essere troppo elevato sia per la madre che per il bambino..

Tossicosi durante la gravidanza

Che cos'è la "tossicosi"?

La parola "tossicosi" significa avvelenamento del corpo. Molto spesso, il termine tossicosi viene utilizzato in connessione con la gravidanza, anche se in questo caso è necessario parlare non di avvelenamento con sostanze nocive, ma piuttosto dei cambiamenti fisiologici che si verificano nel corpo di una donna incinta.

Sintomi di tossicosi

Durante la gravidanza, c'è una ristrutturazione del lavoro di tutti i sistemi e questo può portare a un deterioramento delle condizioni della futura madre, sembrano:

  • nausea,
  • vomito,
  • rigonfiamento,
  • cadute di pressione,
  • crampi alle braccia e alle gambe.

In tali casi, parlano della tossicosi delle donne in gravidanza..

C'è, ovviamente, un'altra tossicosi. Può anche essere ereditario e causato da un cambiamento nel background ormonale, infezioni, mancanza di vitamine, vasospasmo, ma le donne in gravidanza si trovano ad affrontare altre tossicosi associate alla reazione del proprio corpo alla nascita di una nuova vita in esso.

Tipi di tossicosi

Durante la gravidanza, ci sono due tipi di questa spiacevole condizione:

  1. tossicosi della prima metà della gravidanza;
  2. tossicosi della seconda metà della gravidanza.

All'inizio della gravidanza, una donna può essere disturbata da:

  • reazione acuta a suoni forti,
  • rifiuto di odori pungenti e persino di quegli odori che prima sembravano piacevoli,
  • nausea,
  • vomito,
  • sbalzi d'umore,
  • debolezza,
  • vertigini.

Manifestazioni rare di tossicosi:

  • salivazione o politalismo;
  • dermatosi delle donne in gravidanza (reazioni cutanee);
  • asma bronchiale;
  • tetania (attacchi convulsi);
  • osteomalacia (il processo di ammorbidimento delle ossa);
  • distrofia acuta gialla del fegato.

In ogni caso, una donna in posizione deve assolutamente informare il suo medico dei suoi sintomi. L'automedicazione è sempre pericolosa, ma soprattutto durante la gravidanza. Dopotutto, stiamo parlando di un nuovo omino.

Cause di tossicosi

L'immunità di una donna durante la gravidanza è ridotta in modo che il corpo non rifiuti il ​​"nuovo arrivato" - il feto. La tossicosi può coincidere con malattie infettive nelle donne in gravidanza..

I fenomeni di tossicosi nella prima metà della gravidanza di solito scompaiono entro la 16-20a settimana e, se non lasciati affatto, diventano almeno tolleranti. La tossicosi è associata alla formazione della placenta e questo processo termina a circa 13-14 settimane di gestazione.

È impossibile chiamare uno stato di tossicosi innocuo. A volte il vomito ripetuto può portare a disidratazione, in questi casi è necessario anche il ricovero in ospedale. In caso di vomito ripetuto, consultare immediatamente un medico. Disidratazione - una condizione pericolosa per una donna incinta.

Grado di tossicosi

Come determinare il pericolo di tossicosi? La tossiemia ha diversi gradi:

  1. Il primo: l'impulso di vomitare è osservato di rado, fino a 5 volte. Leggera perdita di peso fino a 3 kg.
  2. Il secondo è il vomito fino a 10 volte e la perdita di peso può essere di 3-4 kg per un periodo di due settimane, il che può portare a una diminuzione della pressione sanguigna.
  3. Il terzo - attacchi prolungati e frequenti di vomito, raggiungendo fino a 25 volte al giorno, c'è una significativa perdita di peso - oltre 10 kg, la temperatura aumenta e il polso aumenta.

Le condizioni di grado 2 e 3 richiedono assistenza medica, nel caso 3 questo aiuto dovrebbe essere di emergenza.

Si ritiene che la tossicosi delle donne in gravidanza sia una manifestazione della difesa del corpo. Il vomito si verifica più spesso sul fumo di sigaretta, sulle bevande al caffè, sul pesce, sulla carne e sulle uova. Questi prodotti spesso contengono tossine..

E la tossicosi della seconda metà della gravidanza è spesso associata allo stato psicologico della donna incinta. A causa delle esperienze, vengono attivati ​​i centri del cervello responsabili del funzionamento dell'olfatto e del tratto gastrointestinale e si manifesta tossicosi.

Come ridurre le manifestazioni di tossicosi?

  • Per ridurre le manifestazioni di tossicosi, dobbiamo cercare di prevenire una situazione di fame e, subito dopo il risveglio, bere un po 'd'acqua e mangiare cracker, biscotti o frutta secca, se non ci sono controindicazioni.
  • Con cautela e dopo aver consultato un medico, si consiglia il tè alla menta..
  • In assenza di allergie dalla nausea, aiuta a mangiare bene una fetta di arancia o mandarino.
  • È necessario bere una quantità sufficiente di liquido, specialmente con il vomito, ma per evitare bevande con abbondanti coloranti. Puoi scegliere un drink a tuo piacimento e concentrarti su ciò che ami..
  • Evita i cibi pesanti e piccanti, i piatti al vapore sono più adatti.
  • Non è consigliabile mangiare troppo, è meglio mangiare un po ', ma più spesso.
  • Non limitarti al cibo. Durante la gravidanza, l'assunzione di cibo può aumentare. Se non c'è vomito e nausea pronunciati, ora non è il momento migliore per le diete.
  • Eventuali medicinali devono essere concordati con il medico. Lo stesso vale per i metodi alternativi di trattamento della tossicosi. Se alcuni di loro potrebbero essere solo inutili, altri potrebbero nuocere.

In un istituto medico con grave tossicosi, possono essere offerti metodi di trattamento come:

  • Medicinali Valeriana, nos-pa e oligoelementi sono tra i rimedi innocui per la tossicosi. A volte sono necessari farmaci più gravi. Enterosgel è spesso usato per il vomito..
  • L'immunocitoterapia è un moderno trattamento invasivo. Il principio della sua azione è che una donna incinta inietta i linfociti del marito nella pelle dell'avambraccio. Il sollievo dei sintomi della tossicosi si verifica dopo 24 ore. In questo caso, il padre non dovrebbe avere alcuna infezione. Tutti questi metodi sono disponibili solo in una struttura medica..
  • Aromaterapia: prima di utilizzare questo metodo, è necessaria anche la consultazione di uno specialista, poiché alcuni tipi di oli possono essere allergenici.

La cosa principale da sapere è che la tossicosi è un fenomeno spiacevole, ma è abbastanza naturale e la prognosi nella stragrande maggioranza dei casi è favorevole per una futura madre e figlio!

Up