logo

Ultimo aggiornamento dell'articolo 07.12.2019

Se una donna non ha gravi malattie e i suoi organi riproduttivi sono perfettamente funzionanti, lo stato di gravidanza desiderato si verifica senza particolari problemi. Tuttavia, le situazioni in cui tu e il tuo partner fate ripetuti tentativi di avere un bambino e il concepimento non si verifica, non è insolito. Le ragioni sono diverse, comprese le patologie ginecologiche, in particolare l'endometriosi. Per molti pazienti, la domanda rimane: la gravidanza è possibile dopo l'endometriosi? Dopo tutto, le donne hanno così tante speranze per un trattamento di successo.

Qual è l'essenza della patologia dell'endometriosi

Se hai sentito la diagnosi di endometriosi, ma non ne sai nulla, il tuo ginecologo deve spiegare tutto. Molte persone confondono questa patologia con l'endometrite e credono che valga la pena trattare il processo infiammatorio nell'utero, poiché tutto funzionerà immediatamente. E sebbene l'endometriosi sia direttamente correlata allo strato uterino endometriale interno, la diffusione del processo patologico può influenzare non solo l'utero, ma anche altri organi e non solo quelli che appartengono al sistema riproduttivo.

L'essenza della patologia è che le cellule endometriali, andando oltre i confini della cavità uterina, iniziano a crescere in modo anomalo in luoghi atipici, nella regione pelvica e nel peritoneo.

Tali crescite si formano sotto forma di formazioni simili a cisti o nodi. Poiché le cellule in queste escrescenze sono simili nelle caratteristiche morfologiche e strutturali alle cellule endometriali e hanno recettori sensibili agli ormoni, in queste neoplasie si verificano gli stessi processi ciclici che nella cavità uterina.

L'endometriosi interna colpisce la regione cervicale e altri strati uterini adiacenti all'endometrio. Il tipo esterno della malattia è rappresentato da diversi tipi:

  • peritoneale, che colpisce l'area delle tube di Falloppio, ovaie;
  • extraperitoneale, che colpisce le aree della mucosa vaginale e la regione esterna della cervice;
  • retrocervicale, in cui si trovano focolai di endometriosi sullo strato esterno dell'utero, parte dell'intestino, principalmente sul retto e sulla vescica.

Cause di patologia

Il meccanismo di sviluppo della malattia non è stato studiato a fondo. Si ritiene che il suo sviluppo sia guidato da:

  • malfunzionamenti nelle funzioni immunologiche e ormonali;
  • anomalie endocrine;
  • struttura anatomica anormale degli organi genitali;
  • fattori ereditari e genetici;
  • conseguenze di interventi chirurgici.

Il corso dell'endometriosi e il rischio di sviluppare complicanze della malattia

In molti casi, l'endometriosi si verifica senza sintomi pronunciati e viene spesso rilevata durante l'intervento chirurgico, ad esempio durante la laparoscopia diagnostica. La patologia può manifestarsi con irregolarità nel ciclo mestruale, sensazioni dolorose nell'addome inferiore e nella regione lombare. Se ti trovi di fronte alle mestruazioni irregolari, al problema del concepimento, alla presenza di secrezioni insolite dal tratto genitale tra le mestruazioni, alle deviazioni nella funzione ovulatoria, vale la pena sottoporsi a un esame approfondito per lo sviluppo dell'endometriosi.

Il rischio di complicanze nell'endometriosi è dovuto a processi ciclici che si verificano in focolai endometriali in crescita patologica all'esterno dell'utero. Ciò provoca cambiamenti strutturali nei tessuti degli organi che violano le loro funzioni naturali. Le aderenze emergenti nel lume delle tube di Falloppio o sulla superficie delle ovaie interferiscono con il processo naturale di maturazione del follicolo e la formazione di un uovo sano, i suoi progressi nel percorso verso la fecondazione.

Anche se si verifica l'ovulazione, un uovo fecondato non ha l'opportunità di rafforzarsi completamente nella cavità uterina, una donna semplicemente non ha il tempo di capire che era incinta. Per questi motivi, una donna ha problemi con l'inizio della gravidanza. Pertanto, l'endometriosi diventa una delle cause più comuni di infertilità..

La possibilità di gravidanza dopo endometriosi

Se ti trovi di fronte alla patologia dell'endometriosi nella fase di pianificazione della gravidanza, sorgono immediatamente delle domande: quanto tempo ci vuole per curare la malattia, può verificarsi una gravidanza dopo il trattamento dell'endometriosi? Quando si diagnostica questa patologia, le possibilità di rimanere incinta sono piccole, ma lo sono ancora.

Durante lo sviluppo della malattia, si osservano deviazioni, espresse in uno squilibrio di indicatori ormonali. La situazione può essere duplice: o c'è un'eccessiva produzione di estrogeni che forniscono una crescita anormale delle cellule endometriali, oppure c'è una carenza di gestageni che inibiscono questo processo di crescita. Oltre alla disfunzione ormonale, le aderenze spesso interferiscono fisiologicamente con il movimento dell'uovo attraverso il tratto genitale (utero, tube di Falloppio).

Affinché la possibilità della gravidanza diventi reale, una donna deve sottoporsi a un esame approfondito. I suoi risultati forniranno ai medici la base per scegliere un metodo per il trattamento dell'endometriosi.

Come viene trattata l'endometriosi

Se dubiti che sia possibile rimanere incinta dopo il trattamento dell'endometriosi, qualsiasi ginecologo dirà che la presenza di questa malattia non deve essere presa come una frase. La percentuale di pazienti che è rimasta incinta dopo un ciclo di trattamento si avvicina al 50%, e questo è un ottimo risultato, dato che l'endometriosi non è un problema locale di un organo separato del sistema riproduttivo.

Il regime di trattamento tiene necessariamente conto della categoria di età del paziente, dello stato di salute generale, della localizzazione e della prevalenza delle lesioni patologiche, della gravità dei sintomi, della valutazione dell'instabilità ormonale.

Per il trattamento dell'endometriosi usare:

  • metodi (medici) conservativi;
  • metodi chirurgici;
  • combinazione di due opzioni precedenti.

Per ogni paziente, gli esperti valutano la fattibilità della scelta di un particolare metodo di trattamento basato sui risultati dell'esame.

Farmaco

Se stiamo parlando solo di endometriosi interna, in cui né il tessuto ovarico né il tessuto del tubo uterino sono interessati dal processo patologico, la correzione della funzione ormonale mediante farmaci ormonali e il rafforzamento del sistema immunitario con l'aiuto di immunostimolanti e complessi vitaminici sono sufficienti per una donna per rimanere incinta.

Ma questo è possibile solo all'inizio dello sviluppo della malattia, che accade abbastanza raramente a causa del suo corso nascosto. Inoltre, va tenuto presente che nella terapia ormonale è necessario aderire al principio della ciclicità e monitorare regolarmente i cambiamenti nelle condizioni di una donna. Tale trattamento non può curare completamente una donna, interrompere gli ormoni porta a una ricaduta della malattia.

Opzioni di chirurgia

Di norma, una donna si rivolge a un ginecologo quando l'endometriosi si è già diffusa ad altri organi e i sintomi la costringono a cercare aiuto. Pertanto, usano spesso un trattamento che combina terapia farmacologica e chirurgia, eseguita principalmente con tecniche laparoscopiche.

Non si può rinunciare alla chirurgia se si trovano aderenze nelle tube di Falloppio o focolai di endometriosi in altri tessuti. Il processo di rimozione di aderenze e formazioni ricoperte di vegetazione sotto forma di noduli aiuta a ripristinare la pervietà delle tube di Falloppio e prevenire la formazione di nuove strutture adesive.

La gravidanza deve essere discussa in anticipo con il medico. Se stai pianificando un concepimento da molto tempo, ed è l'endometriosi che lo impedisce, quindi dopo il corso del trattamento e le procedure chirurgiche necessarie, devi coordinare le tue azioni con gli specialisti per quanto riguarda un tempo favorevole per il concepimento. Il problema è che anche dopo aver eliminato le escrescenze, la comparsa di nuovi fuochi o aderenze non è esclusa. Tuttavia, c'è sempre la speranza che un trattamento ben scelto con farmaci in combinazione con metodi chirurgici sarà efficace e il concepimento avrà successo.

Rischio di aborto spontaneo

Uno squilibrio degli ormoni nell'endometriosi provoca cautela in termini di bassa sintesi di progesterone, che è progettato per supportare lo sviluppo della gravidanza. Una quantità insufficiente di esso può influire negativamente sul tono muscolare dell'utero, provocando una maggiore contrattilità e rigetto dell'embrione.

Pertanto, esiste una minaccia di aborto spontaneo, spesso all'inizio dello sviluppo della gravidanza. Il processo di crescita della placenta che produce ormoni riduce il rischio associato all'aborto spontaneo. Ma una donna incinta a cui è stata precedentemente diagnosticata una patologia dovrebbe essere costantemente monitorata da un medico. A volte si offrono di partorire e successivamente di occuparsi del trattamento dell'endometriosi.

La necessità di fecondazione in vitro

Nei casi trascurati in cui la malattia è stata curata, ma non è stato possibile eliminare i focolai o le aderenze in entrambe le tube di Falloppio, è improbabile che la gravidanza desiderata, che si verifica naturalmente, diventi una realtà per una donna. Hai bisogno di cercare modi alternativi.

Il metodo di fecondazione in vitro (IVF) consente di fecondare un uovo estratto da una donna e quindi introdurlo nell'utero in modo che continui il suo sviluppo.

È impossibile garantire una gravidanza al 100% e il suo sviluppo positivo con endometriosi anche con la fecondazione in vitro, ma ciò aumenta significativamente le possibilità della donna di rimanere incinta e di avere un bambino. La procedura e la tecnica per eseguire la fecondazione in vitro è piuttosto complicata, richiede un'attenta preparazione del paziente e un monitoraggio costante della sua salute. Ma questo moderno meccanismo funziona e consente alle donne già disperate di rimanere incinta e avere un bambino.

L'endometriosi è una delle patologie gravi e difficili da trattare, ma anche con questa diagnosi, una donna può provare la gioia della maternità.

È possibile rimanere incinta con l'endometriosi dell'utero e dare alla luce

I concetti di endometriosi e gravidanza sono spesso considerati reciprocamente esclusivi. Tuttavia, le donne con questa diagnosi possono concepire, sopportare, dare alla luce un bambino. È importante pre-condurre una terapia tempestiva, che può essere conservativa o chirurgica..

Le possibilità di gravidanza con endometriosi grave sono ridotte, ma la malattia ormono-dipendente non può essere considerata un contraccettivo affidabile, poiché il concepimento è ancora possibile. Le previsioni dipendono completamente dalla forma, dalla posizione e dal grado di diffusione della malattia..

L'endometriosi è una malattia ormonale dipendente dal tumore di natura benigna, che è accompagnata dalla diffusione delle cellule del rivestimento interno dell'utero agli organi non destinati alla sua crescita e al suo funzionamento..

E ndometriosi: forme della malattia

Con la malattia, si verifica una proliferazione patologica dell'endometrio, la cui causa sono fattori esterni e interni sfavorevoli. È considerato un provocatore dei disturbi ormonali della malattia nel corpo. Altre cause di endometriosi sono:

  • aborti, interventi strumentali nella cavità uterina;
  • rapporto sessuale durante sanguinamento mestruale;
  • trattamento ormonale impropriamente prescritto di altre patologie;
  • auto-somministrazione di farmaci ormonali;
  • infezioni del tratto genitale;
  • predisposizione ereditaria;
  • cattive abitudini.

Esistono due forme principali di malattia ormono-dipendente:

  1. genitale: la crescita del tessuto endometrioide si verifica nella cavità pelvica;
  2. extragenitale: la diffusione delle cellule della mucosa uterina si verifica nella regione degli organi addominali.

La forma genitale della patologia, a sua volta, è interna ed esterna. Nel primo caso, alla donna viene diagnosticata una crescita eccessiva atipica dell'endometrio nella cavità dell'organo genitale. A differenza dell'iperplasia (quando la mucosa cresce in un ampio strato nella cavità interna), l'adenomiosi è caratterizzata dalla penetrazione delle cellule dello strato funzionale nel muscolo. L'endometriosi interna (adenomiosi) nel suo tipo accade:

  • diffusa - le cellule penetrano uniformemente nello strato muscolare, occupando l'intera area;
  • focale: l'endometrio cresce con fasci particolari, che colpiscono le singole zone del miometrio;
  • le cellule nodulari - funzionali penetrano nello strato muscolare in base al tipo di crescita dei fibromi.

Con la forma esterna della brillante diffusione delle cellule della mucosa, si verificano danni agli organi genitali interni.

Spesso la causa di questa condizione è la mestruazione retrograda o il sesso durante le mestruazioni. Sotto pressione, le particelle endometrioidi penetrano nelle tube di Falloppio ed entrano nelle ovaie. In queste aree, vengono impiantati e continuano a funzionare per analogia con la superficie interna dell'utero.

A cosa porta la malattia

La malattia in assenza di terapia porta alla sterilità associata a una complessa violazione del sistema riproduttivo. I fuochi risultanti dell'endometrio in luoghi inappropriati per questa funzione sotto l'influenza di uno sfondo ormonale. Nella prima fase del ciclo mestruale, le cellule subiscono proliferazione: crescono attivamente, aumentano di scala. Con l'inizio della seconda fase del ciclo mestruale, la loro crescita si interrompe e inizia la maturazione - preparazione dell'endometrio per l'impianto.

Con l'inizio di un nuovo ciclo, lo strato funzionale dell'utero viene aggiornato. Un processo simile inizia nelle aree patologiche: i fuochi dell'endometrio sanguinano, un liquido viscoso si accumula nella cavità addominale e nelle tube di Falloppio, che successivamente provoca la formazione di aderenze.

Con una crescita massiccia dell'endometrio, una cisti ovarica appare sulle ghiandole genitali.

La neoplasia interrompe il loro lavoro e modifica significativamente il background ormonale, non permettendo ai follicoli di maturare. Su questa rotta, il lavoro di tutti gli organi pelvici cambia. Nel tempo, il sistema urinario inizia a soffrire, l'intestino.

Per una donna nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, i sintomi possono essere invisibili. Nel tempo, la patologia porta alle seguenti condizioni:

  • dolore all'addome, parte bassa della schiena;
  • sanguinamento mestruale prolungato;
  • irregolarità mestruali;
  • disagio durante il rapporto sessuale;
  • daub marrone una settimana prima e una settimana dopo le mestruazioni.

Posso rimanere incinta di endometriosi?

Ecco come l'endometriosi influisce sul concepimento:

  • ostruisce le tube di Falloppio, impedisce il passaggio dell'uovo (incluso il fertilizzante) attraverso di esse;
  • interrompe le ghiandole sessuali, provoca cicli anovulatori;
  • non consente allo strato funzionale dell'utero di accettare un uovo per l'impianto;
  • inibisce la produzione di progesterone da parte delle ovaie, causando spesso una gravidanza mancata.

È possibile rimanere incinta con l'endometriosi, ma il concepimento non finisce sempre con un parto naturale di successo. Anche se si verifica la fecondazione, l'uovo fetale (embrione) può essere impiantato in focolai localizzati patologicamente - sulla cavità addominale, ovaia, nella tuba di Falloppio. Il risultato è una gravidanza extrauterina che minaccia la vita di una donna.

Una risposta negativa è data alla domanda se è possibile rimanere incinta con endometriosi uterina. La germinazione dello strato funzionale nel muscolo non consente all'embrione di prendere piede nella cavità dell'organo genitale. Se si verifica l'impianto, vengono create condizioni sfavorevoli per il suo sviluppo. Le statistiche mediche mostrano che la maggior parte delle donne con adenomiosi almeno una volta, è sopravvissuta a una gravidanza mancata o ad un aborto spontaneo.

Significativamente più possibilità per una donna di rimanere incinta con endometriosi ovarica se le tube di Falloppio sono passabili e le condizioni dell'organo genitale non sono rotte.

L'operazione rimarrà incinta

Se, a seguito della pianificazione della gravidanza con endometriosi, il risultato desiderato non viene raggiunto entro 6-12 mesi, a una donna viene prescritto un trattamento. La tecnica viene selezionata in base allo stadio e alla forma della patologia. Se il paziente ha cisti alle ovaie o la diffusione dei fuochi è significativa, si raccomanda un intervento chirurgico.

La correzione chirurgica prevede la laparoscopia, un'operazione endoscopica. Durante la procedura, vengono eseguite 2-4 forature nell'addome inferiore del paziente attraverso il quale vengono inseriti gli strumenti. Per cauterizzazione, esposizione a un raggio laser o coagulazione, le zone patologiche vengono rimosse. Allo stesso tempo, la laparoscopia controlla le tube di Falloppio. Se hanno aderenze, vengono sezionati con strumenti in miniatura. Se ci sono cisti sulle ovaie, vengono rimosse..

Le possibilità di gravidanza dopo il trattamento dell'endometriosi aumentano significativamente.

Quando le zone patologiche vengono rimosse, la funzione riproduttiva verrà ripristinata naturalmente: l'ovulazione viene attivata, lo stato dello strato funzionale dell'organo genitale viene normalizzato e il benessere della donna migliorerà.

L'endometriosi interna non è praticamente suscettibile al trattamento e la gravidanza è improbabile anche dopo un intervento. Per il trattamento di questa forma di patologia, si raccomanda la terapia combinata, integrata dall'assunzione di agenti ormonali.

Come rimanere incinta con endometriosi

Per rimanere incinta con endometriosi, è necessario sottoporsi a un trattamento preliminare. Per migliorare l'efficacia della terapia, vengono selezionati vari schemi adatti per un particolare paziente. Includono la terapia ormonale, la chirurgia, la fisioterapia, l'uso di medicina alternativa e così via..

Le statistiche mostrano che 6 pazienti su 10 sottoposti a un ciclo completo di trattamento rimangono incinti dopo l'endometriosi. È importante non ritardare il tempo, ma immediatamente dopo aver completato il corso, procedere per raggiungere l'obiettivo previsto. La malattia ormono-dipendente è insidiosa e può riprendere entro il primo anno dopo la completa rimozione dei fuochi.

Con endometriosi cronica ricorrente e la gravidanza è praticamente esclusa.

Se durante un determinato periodo di tempo, impostato individualmente per ciascun paziente, il concepimento non avviene da solo, si raccomanda di ricorrere a tecnologie riproduttive assistite. La fecondazione in vitro è prescritta per le donne che si avvicinano alla menopausa. Se ci sono focolai di endometriosi genitale esterna e una gravidanza dopo 40 anni è improbabile, allora la fecondazione in vitro viene eseguita 1-3 mesi dopo il trattamento chirurgico, scegliendo un lungo protocollo per questo.

Gravidanza con endometriosi uterina

La possibilità di gravidanza con endometriosi uterina è bassa a causa del fatto che i fuochi penetrano nello spessore dello strato muscolare dell'organo genitale, da cui è quasi impossibile rimuoverlo. Le cellule patologiche dello strato funzionale interrompono la contrattilità del miometrio, non consentono alla mucosa di accettare l'embrione.

Con una distribuzione focale dello strato funzionale, la probabilità di concepimento è maggiore, poiché l'uovo fetale ha l'opportunità di attaccarsi nella zona del tessuto sano. Tuttavia, durante la gravidanza, la malattia rappresenterà una minaccia. Nelle fasi iniziali, vi è un alto rischio di interruzione e, in seguito, la probabilità di disturbi circolatori e nutrizionali.

Ak procede la gravidanza

Se si è verificata una gravidanza dopo l'endometriosi, le condizioni del paziente vengono monitorate durante i primi mesi. Come già accennato, la malattia è accompagnata da una violazione della produzione di ormoni. Spesso le donne si trovano ad affrontare una carenza di progesterone quando il corpo luteo che si forma dopo l'ovulazione non produce la giusta quantità di questa sostanza. Bassi livelli di progesterone migliorano la funzione contrattile del miometrio - lo strato muscolare. Di conseguenza, esiste una minaccia di interruzione e, in assenza di correzione, si formano un distacco e un ematoma: un accumulo di sangue tra l'uovo fetale e lo strato funzionale dell'utero. Il culmine di questo processo può essere un aborto spontaneo. Pertanto, a tutte le donne con questa malattia viene mostrata un'ulteriore assunzione di progesterone sotto forma di compresse, farmaci vaginali o iniezioni.

Se l'endometriosi viene rilevata durante la gravidanza nelle prime fasi e una cisti endometrioide è presente sulla ghiandola sessuale, i medici assumono una posizione di attesa e vedono contemporaneamente con il supporto ormonale. Con un aumento attivo della neoplasia, che non è raro durante la gravidanza, viene prescritto un trattamento chirurgico. In altri casi, l'endometriosi non viene somministrata durante la gravidanza..

A proposito della nascita

L'endometriosi può influenzare la gravidanza modificandone l'esito. Con la distribuzione esterna extragenitale e genitale dei fuochi, una donna può partorire da sola, se non ci sono altre controindicazioni.

Possono sorgere difficoltà se diventa possibile rimanere incinta dopo il trattamento della forma interna della malattia - adenomiosi. A causa della penetrazione dei fuochi nella cavità dello strato muscolare, la sua funzione contrattile è compromessa. Le statistiche mostrano che i pazienti con malattie ormono-dipendenti hanno spesso bisogno di stimoli. Il travaglio debole dovuto all'insolvenza miometriale è un'indicazione per il taglio cesareo. Durante l'intervento chirurgico, la rimozione dei fuochi può essere effettuata contemporaneamente previo accordo con la futura mamma.

Come risultato del taglio cesareo, si forma una cicatrice sull'utero. Nel tempo, le cellule dello strato funzionale possono germogliare in esso, esacerbando il decorso della malattia. Pertanto, l'endometriosi interna è considerata una condizione particolarmente sfavorevole per il concepimento, la gestazione e il successivo parto..

Gravidanza dopo il trattamento

Se non è possibile concepire con l'endometriosi, al paziente viene prescritta la correzione ormonale. Questa tecnica di trattamento può essere utilizzata dopo un intervento chirurgico che prevede la separazione delle aderenze e la rimozione dei fuochi di un endometrio localizzato patologicamente.

La terapia conservativa prevede la somministrazione di contraccettivi orali con effetti antiandrogenici (ad esempio Janine), per 6-9 mesi senza interruzioni settimanali. Come risultato della creazione di uno sfondo ormonale artificiale, lo strato funzionale dell'utero non subisce proliferazione e le ovaie cessano di produrre grandi dosi di estrogeni. Come tecnica alternativa, viene utilizzato il trattamento con ormoni che rilasciano gonadotropina. Le medicine vengono iniettate o per via intranasale (Buserelin Depot). Durante l'intero periodo di assunzione di droghe, una donna non ha le mestruazioni. Questa condizione è dovuta al blocco delle ovaie e alla prevenzione della proliferazione endometriale. La prevenzione dei cambiamenti ormonali durante il mese sopprime l'attività dei fuochi.

La terapia conservativa mostra buoni risultati se una donna non ha cisti e aderenze endometrioidi..

La pianificazione simultanea della gravidanza nel processo di trattamento ormonale non porterà successo, poiché le ovaie non funzionano e quindi non ovulano. Tuttavia, dopo aver completato la terapia, il paziente ha la possibilità di rimanere incinta. Dopo un lungo riposo, le ghiandole sessuali diventano più attive. Esiste più di un caso in cui, dopo la correzione ormonale, entrambe le ovaie sono state ovulate in una paziente e si è verificata una gravidanza gemellare.

Trattamento dell'endometriosi in gravidanza

Nella pratica medica, esiste una cosa come il trattamento dell'endometriosi con la gravidanza. L'efficacia di questo metodo dipenderà dallo stadio, dalla posizione e dalla forma della malattia. La teoria di questa tecnica di correzione è dovuta all'influenza del periodo gestazionale (il periodo di gestazione dell'embrione) sulla condizione dell'organo genitale e delle gonadi.

Con l'inizio della gravidanza, il progesterone inizia a essere attivamente sintetizzato nel corpo di una donna. Il suo livello cresce gradualmente e raggiunge il suo picco entro 10-12 settimane. Questo ormone ha un effetto benefico sul corpo, attenuando l'attività della malattia..

In ginecologia, con l'aiuto di farmaci a base di progesterone, vengono trattate malattie come l'endometriosi dell'utero, le ovaie, il mioma, le cisti funzionali sull'ovaio e altri.

Durante il periodo di gestazione, il lavoro delle ghiandole sessuali si interrompe. Fino a circa 12-14 settimane, producono un ormone che supporta il normale tono uterino. Successivamente, la placenta assume questo compito. La mancanza di sintesi di estrogeni fa sì che i focolai di endometriosi inizino la trasformazione inversa.

Se il paziente allatta al seno dopo il parto, anche questo influisce favorevolmente sullo stato della sua salute intima. Durante l'allattamento viene prodotta la prolattina, un ormone per la sintesi del latte materno. Sopprime i livelli di estrogeni, che determina l'assenza di ovulazione. È per questo motivo che una donna non è in grado di rimanere incinta durante il periodo di allattamento attivo. Tuttavia, quando un bambino cresce, il suo bisogno di latte materno diminuisce. Pertanto, lo sfondo ormonale naturale può recuperare abbastanza rapidamente.

La ricaduta della patologia dopo la gravidanza si verifica, di regola, con la crescita dello strato funzionale nella cavità miometriale. La forma genitale esterna risponde abbastanza bene al trattamento della gravidanza, specialmente nelle fasi iniziali della malattia. Le cisti endometrioidi non possono essere curate durante la gravidanza.

È possibile rimanere incinta con endometriosi ovarica?

L'endometriosi ovarica di solito si sviluppa in congiunzione con altre forme di proliferazione patologica dell'endometrio. Quando le gonadi sono colpite, su di esse si formano peculiari capsule: neoplasie cistiche. All'interno ci sono diverse camere piene di una densa sostanza di colore marrone scuro. I tumori sono di origine benigna, ma in assenza di terapia e progressione della malattia, la possibilità di malignità non può essere esclusa.

I danni ai tessuti della ghiandola sessuale sono spesso accompagnati da una violazione della loro funzionalità. Come risultato della patologia, si verifica uno squilibrio nello sfondo ormonale, si forma la carenza della seconda fase e in alcuni casi non c'è affatto ovulazione. La gravidanza in tale situazione non può verificarsi.

Va notato l'effetto della malattia ovarica sulla riserva ovarica - il numero di follicoli pronti a rilasciare un uovo in futuro. Nel trattamento chirurgico delle cisti, la resezione ovarica viene eseguita all'interno del tessuto sano. Come risultato dell'intervento chirurgico, il paziente rimuove metà, ¾ dell'ovaio o l'intera ghiandola. Le possibilità di rimanere incinta in questo caso si riducono significativamente..

Dopo il trattamento, si consiglia ai pazienti che pianificano una gravidanza di non ritardare il concepimento. Entro un anno, le possibilità di successo sono alte e quindi iniziano a diminuire. La ricaduta dell'endometriosi, che di solito si verifica 10-12 mesi dopo un trattamento complesso, non può essere esclusa. Per aumentare le possibilità di gravidanza, è necessario assicurarsi che non vi siano altre barriere e che l'ovulazione si verifichi regolarmente. In assenza di maturazione follicolare, al paziente viene prescritta la stimolazione, ma solo con farmaci che non provocano una crescita attiva dell'endometrio.

Endometriosi e pianificazione della gravidanza

Tempo di lettura: min.

Pianificazione della gravidanza per endometriosi

I medici considerano l'endometriosi e la gravidanza incompatibili. Ciò è dovuto al fatto che con questa malattia, il processo di maturazione dell'uovo viene interrotto e l'ovulazione si verifica estremamente raramente. Pertanto, la possibilità di rimanere incinta è molto piccola. Inoltre, con l'endometriosi cronica, si formano spesso commissure negli organi genitali femminili, che molto spesso causano infertilità.

La gravidanza è possibile con l'endometriosi?

Nonostante ciò, l'endometriosi e la pianificazione della gravidanza sono possibili. Ci sono molti casi di fecondazione in questa malattia, anche dopo la sua cura.

Gravidanza dopo endometriosi: trattamento dell'endometriosi

Questo processo è piuttosto lungo e complesso. Il trattamento dell'endometriosi durante la pianificazione della gravidanza è diverso dal trattamento convenzionale. Dovrebbe essere delicato e non violare la funzione riproduttiva delle donne.

Il processo di trattamento include l'assunzione di tali farmaci:

  1. Farmaci ormonali che sono prescritti a seconda della posizione e dello stadio della malattia;
  2. Preparati contro l'anemia sideropenica;
  3. Medicinali per aumentare l'immunità;
  4. Se necessario, possono essere prescritti antidolorifici e agenti emostatici..

Inoltre, per un trattamento efficace, una donna deve seguire una dieta.

Duphaston quando pianifica una gravidanza

Questo farmaco è spesso prescritto dai medici per le donne che pianificano una gravidanza. Aiuta a trattare la malattia con la possibilità di un ulteriore concepimento. È prescritto in caso di diffusione dello strato interno dell'utero oltre i suoi confini, nonché l'insorgenza di patologie all'interno dell'organo femminile.

Il trattamento dell'endometriosi con duphastone durante la pianificazione della gravidanza consente a una donna di ottenere il recupero normalizzando la produzione di progesterone. Questo ormone è responsabile dell'attaccamento di un uovo fecondato alla parete uterina e del suo ulteriore sviluppo. La mancanza di progesterone nel corpo impedisce la gravidanza e provoca persino lo sviluppo dell'endometriosi.

Dufaston con endometriosi e pianificazione della gravidanza è uno strumento indispensabile. Ma in caso di uso improprio, può agire al contrario, perché è un contraccettivo. Pertanto, il metodo del suo uso deve essere prescritto da un medico, a seconda del decorso della malattia.

Il tessuto endometrioide situato all'interno dell'utero può crescere oltre i suoi confini in qualsiasi direzione e su qualsiasi tessuto e organo del corpo femminile. Questo tessuto si chiama endometrio, da cui il nome dell'endometriosi della malattia. L'endometriosi è una malattia disormonale immunodipendente, che si manifesta come una crescita benigna e una proliferazione dell'endometrio al di fuori della cavità uterina, nella sua struttura morfologica e funzioni simili all'endometrio. Molte malattie del sistema genito-urinario colpiscono il sistema riproduttivo di una donna nel suo insieme e l'endometriosi, che influenza direttamente l'ulteriore concepimento, non fa eccezione..

La malattia è abbastanza comune tra le giovani donne. Il tasso di diffusione della malattia dipende dalla funzione ormonale del corpo. In casi frequenti, se il problema non si riscontra nel tempo e la malattia non viene curata, può portare allo sviluppo dell'infertilità. Nonostante le molte esperienze dei ginecologi di tutto il mondo, la medicina ha fatto progressi nello studio dell'endometriosi, la sua manifestazione di un vivido quadro clinico, patogenesi e teoria dell'occorrenza. I motivi per cui appare l'endometriosi non sono sempre chiari, tutto è associato a insufficienza ormonale nel corpo femminile. L'endometriosi non si sviluppa nel corpo di una donna se non ha un malfunzionamento del sistema ormonale. La regolazione del sistema femminile è controllata da molti ormoni che vengono secreti dalle ghiandole endocrine (ipofisi, ipotalamo, ovaie, ghiandole surrenali). Gli ormoni nella malattia attivano processi completamente inutili, interrompendo il rapporto tra estrogeni e progesterone. Ciò porta alla soppressione dell'ovulazione e alla proliferazione dell'endometrio, che viene successivamente respinto, causando sanguinamenti massicci. Le singole cellule vengono gettate in luoghi atipici e formano focolai di endometriosi. Con l'endometriosi nella maggior parte delle donne, viene determinato un alto livello di ormone luteinizzante (LH) e ormone follicolo-stimolante (FSH), prolattina, ma il livello di progesterone scende in modo significativo. Nel corpo femminile, si verifica un malfunzionamento durante il lavoro della corteccia surrenale. Diagnosticare un malfunzionamento del sistema immunitario. Se vengono rilevati problemi con il sistema immunitario, l'endometrio si estende oltre l'utero. Ma se il corpo è indebolito, l'endometrio non solo cresce, ma continua anche a crescere in altri sistemi del corpo.

Per fare una diagnosi, è necessario determinare chiaramente le cause della patologia, per selezionare la tattica di trattamento successiva. Ad oggi, i medici hanno identificato diversi fattori principali che hanno influenzato lo sviluppo dell'endometriosi. Esistono opinioni diverse su questo punto secondo cui i focolai di questa infiammazione sorgono a causa di un deflusso retrograda del tessuto mestruale, della metaplasia celiaca e della diffusione di frammenti di tessuto endometrioide lungo il tratto linfatico di una donna che ha un'alta predisposizione immunologica e genetica. L'emergere di questa patologia è preceduto da una serie di caratteristiche: aborto in tenera età, nascita patologica, curettage dell'utero o altri interventi intrauterini. Le ragioni secondarie includono scarsa ecologia, sovrappeso, anemia e mancanza di ferro nel corpo di una donna. E inoltre, non dimenticare l'azione della spirale, con l'uso prolungato del dispositivo intrauterino, la microflora ormonale è disturbata. Ma si sa che l'endometriosi porta a disturbi funzionali e cambiamenti strutturali nel sistema riproduttivo..

La malattia stessa ha un quadro vivido del decorso, da flussi quasi asintomatici, a sindromi come dolore pelvico di costante intensità e localizzazione. Le principali manifestazioni cliniche sono la dismenorrea - dolore associato alle mestruazioni, dispareunia - dolore associato al rapporto sessuale, dishesia - dolore associato all'atto di defecazione. Le donne che soffrono di endometriosi per lungo tempo lamentano un costante disagio nell'addome inferiore, tirando, dolori dolorosi prima delle mestruazioni e sbavando tra le mestruazioni, in generale, è difficile per tali donne determinare correttamente il ciclo mestruale. La manifestazione più comune della malattia e l'interruzione del sistema riproduttivo è un sintomo del dolore, è pronunciato e ha alcune caratteristiche, questo è il sintomo più comune che è difficile perdere, determina la crescita del tessuto endometrioide. Il disagio che si è manifestato può spesso intensificarsi durante l'ovulazione o le mestruazioni, i dolori diventano frequenti, intensi, taglienti, danno alla vagina e al retto. Nelle donne malate con endometriosi ovarica di grado III-IV, la sindrome del dolore è costante, pronunciata, accompagnata da un grave deterioramento del benessere mentale ed emotivo e può portare a disturbi dispeptici, sotto forma di nausea, vomito. Il dolore pelvico è un altro sintomo abbastanza luminoso nell'endometriosi ovarica. Si manifesta come duratura, persistente per più di sei mesi, sensazioni spiacevoli costanti nell'area pelvica, non correlate ad esercizi fisici o al periodo di riposo. Allo stesso tempo, il dolore nell'area pelvica può persistere anche dopo la terapia, causando una diminuzione della disabilità del paziente, il rifiuto del paziente di avere rapporti sessuali e una violazione della vita sociale, completa apatia per l'ambiente. L'infertilità è l'ultimo segno caratteristico dell'endometriosi ovarica a causa della sua patogenesi (di cui abbiamo parlato sopra).

L'infertilità ormonale o meccanica si verifica sullo sfondo dei disturbi endometrioidi, a causa della degenerazione cellulare, si manifesta in circa la metà delle donne malate in età riproduttiva che hanno iniziato il processo e non sono andate da uno specialista in tempo per la terapia terapeutica. Nel caso dell'infertilità ormonale, la disfunzione riproduttiva si verifica a causa dello sviluppo di processi infiammatori nelle ghiandole e della cessazione della loro normale secrezione, cioè una violazione della produzione di ormoni luteinizzanti e ormoni follicolo-stimolanti. Con infertilità meccanica, si formano più cisti e aderenze nelle ovaie e nelle tube di Falloppio (Falloppio), che chiude il lume della tuba e rende impossibile fertilizzare l'uovo e spostarlo lungo la tuba di Falloppio verso l'utero. Ma non dimenticare che i sintomi possono variare notevolmente a seconda del grado di sviluppo della patologia del ciclo mestruale e dell'età del paziente. L'intensità dei sintomi della malattia dipende maggiormente dal grado e dalla posizione della malattia. Per la diagnosi di patologia, è necessario uno studio completo degli organi pelvici, con un esame bimanuale dell'utero. La diagnosi è una serie di manipolazioni che aiutano nella formulazione e nello studio di questa malattia. L'anamnesi è il principale criterio diagnostico. Scopri quanti anni ha la paziente, quanto è malata, quanti anni vanno le mestruazioni, l'inizio dell'attività sessuale, quanti partner ha cambiato, quanti aborti o parto ha avuto, interventi chirurgici e malattie ginecologiche. Dopo aver raccolto l'anamnesi, procediamo a un esame ginecologico e prendendo una macchia dalla vagina e dal canale cervicale, è meglio eseguirla alla vigilia delle mestruazioni, in modo più informativo. Bimanualmente, possiamo vedere un leggero aumento delle dimensioni dell'utero, nella vista anteriore - posteriore, o le sue dimensioni non cambiano, possono essere entro limiti normali. Ma le donne notano dolore e disagio durante la palpazione. La dimensione dell'utero dopo le mestruazioni, come sapete, diminuisce, ma l'istmo uterino rimane comunque dilatato, denso e doloroso alla palpazione. Il dolore con l'adenomiosi si nota alla vigilia delle mestruazioni e durante esso. Quindi si raccomanda alla donna di sottoporsi a un esame ecografico degli organi pelvici. Con questo esame, puoi vedere un aumento dell'utero, in particolare la sua dimensione anteriore - posteriore, è di forma rotonda con un istmo allargato, con un ispessimento di una delle pareti dell'utero, pronunciati contorni irregolari dell'utero. Inoltre, insieme a tutti gli studi, è possibile condurre tomografia computerizzata e imaging a risonanza magnetica, in cui si vedrà chiaramente un aumento della cavità uterina con un cambiamento nella forma e nella topografia della mucosa. Trovati nodi con bordi sfocati che hanno un colore scuro. Viene eseguita anche l'isteroscopia: presenza di macchie blu o rosse, cisti, nodi bianchi, irregolarità della mucosa. Con la laparoscopia, vengono determinate le strutture cistiche blu-viola o i noduli grigio-biancastro. La scelta del trattamento adeguato per l'endometriosi è abbastanza difficile. Il trattamento deve essere completo e completamente individuale, a lungo termine con alte concentrazioni di ormoni. Il trattamento viene selezionato tenendo conto dell'età del paziente, della localizzazione e della gravità della malattia, non dimenticare le prospettive di gravidanza. La scelta del metodo di trattamento per l'endometriosi dipende da molti fattori, vale a dire: dall'età della donna malata; dalla localizzazione del processo stesso; il grado di crescita del processo patologico; gravità dei sintomi e gravità; lo stato di fertilità e la necessità di ripristinare la funzione riproduttiva nell'infertilità; la presenza di concomitante patologia ginecologica; l'efficacia del trattamento precoce; gli stati degli altri. Gli esperti sono convinti che l'endometriosi possa essere curata con l'aiuto della gravidanza. In parte, probabilmente hanno ragione, durante la gravidanza, la produzione di ormoni nell'utero si ferma, il che porta allo sviluppo dell'endometriosi. Con l'endometriosi, esiste un rischio molto elevato di aborto, quindi è necessario decidere se valga la pena aspettare con la pianificazione della gravidanza fino al completo recupero. I medici consentono alla paziente di rimanere incinta solo se ha già subito un ciclo di trattamento con farmaci ormonali. Ci sono momenti in cui la gravidanza non si verifica dopo un anno o due, quindi gli esperti raccomandano di sottoporsi nuovamente a un esame completo e determinare se una donna dovrebbe ricorrere alla fecondazione in vitro. Le lesioni con endometriosi cessano di aumentare e possono ridurre drasticamente le dimensioni non solo durante la gravidanza, ma anche dopo. Pertanto, gli esperti non sono ancora sicuri di come l'endometriosi possa influenzare la gravidanza. Durante la gravidanza, il paziente non annulla le misure di trattamento, ma devono essere corrette tenendo conto delle caratteristiche del corpo e della gravidanza al fine di ridurre al minimo il rischio per il bambino. Con l'endometriosi, aumenta il rischio di una gravidanza extrauterina, quindi viene prescritta un'ecografia nelle prime fasi e un uovo fetale viene rimosso secondo le sue indicazioni. La probabilità di aborti spontanei all'inizio della gravidanza è in aumento. Con un disturbo ormonale, il tono dell'utero aumenta, il che porta a varie conseguenze irreparabili. I medici temono che le pareti più sottili dell'utero suggeriscano una lacuna nello sviluppo del bambino. Tali donne incinte trascorrono l'intera gravidanza in ospedale sotto la supervisione di personale medico. Il collo con la malattia perde la sua elasticità, questo può causare un parto chirurgico. Vale la pena notare che la gravidanza si verifica in rari casi e solo con il trattamento tempestivo della malattia.

Quale trattamento dell'endometriosi è necessario quando si pianifica una gravidanza? Il trattamento conservativo è il tipo principale di tattiche di trattamento per l'endometriosi, basato sulla terapia ormonale per un periodo piuttosto lungo. Il regime di trattamento farmacologico si basa sull'uso di una serie di farmaci per: ridurre l'infiammazione, eliminare il dolore, correggere l'anemia, aumentare l'immunità, normalizzare l'equilibrio ormonale, garantire il benessere psicologico, nonché il rafforzamento generale del corpo prima di una gravidanza pianificata. Vengono utilizzati contraccettivi orali combinati: i componenti dei farmaci sopprimono l'ovulazione e rallentano la proliferazione dei fuochi dell'endometriosi. L'effetto è evidente dopo sei mesi. Tali farmaci includono Jeanine, Logest, Regulon, Diane 35, questi farmaci hanno un effetto basato sull'equalizzazione dello squilibrio riducendo la produzione di estrogeni. Con la gravidanza più recente, questi farmaci non sono prescritti, fai attenzione. Tutti i contraccettivi orali combinati sono presi tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo femminile, solo come prescritto dai medici. Il farmaco viene assunto continuamente, secondo lo schema, l'interruzione della ricezione non è consentita.

Dispositivo intrauterino ormonale. Mirena.

Gonadotropina che rilascia agonisti dell'ormone: durante l'assunzione di questi farmaci, la funzione ovulatoria delle ovaie viene soppressa e il livello di estrogeni nel sangue diminuisce, distruggendo gradualmente l'endometriosi. Questi farmaci includono Danazole, Danogen, Danone. Durante la gravidanza sono controindicati.

Farmaci contenenti progestinico - al contrario, questi farmaci aumentano la quantità di progesterone nel sangue, arrestando così la proliferazione dei fuochi dei tessuti endometriotici. Questi farmaci includono: Vizanne, Norkalut, Dufaston - i farmaci sintetizzano il progesterone sintetico. Questi farmaci sono proibiti durante la gravidanza, solo un farmaco può essere usato durante la gravidanza, ne parleremo un po 'più tardi.

I farmaci che vengono assunti durante la gravidanza includono Utrozhestan (progesterone), funziona per la prevenzione e il trattamento dell'endometriosi, viene utilizzato per l'infertilità e per mantenere la gravidanza nelle fasi iniziali.

Trattamento dell'endometriosi con duphaston durante la pianificazione della gravidanza. Un eccellente farmaco viene utilizzato sia per il trattamento dell'endometriosi che per mantenere la gravidanza. Il farmaco è raccomandato per l'uso in forme lievi e moderate della malattia. Duphaston, un analogo sintetico del progesterone, inibisce la produzione di estrogeni, un eccesso del quale può causare endometriosi. Il farmaco stabilizza lo sfondo ormonale e normalizza il ciclo mestruale, riduce la soglia del dolore nel paziente. Si raccomanda alle donne di assumere Duphaston non solo per la patologia stessa, ma anche per risolvere i problemi di portamento, poiché molto spesso con una malattia può esserci un rischio di rigetto fetale, il rischio di aborto spontaneo. Per prevenire aborti spontanei con livelli insufficienti di progesterone nel sangue, si raccomanda di assumere il farmaco dai primi giorni di gravidanza e questo corso durerà fino a quasi 30 settimane di gravidanza. Il farmaco inibisce la divisione patologica e la diffusione delle cellule, arrestando la lesione focale. Nelle fasi successive della malattia, si raccomanda una terapia più lunga e, con forme molto avanzate, i medici raccomandano un intervento chirurgico.

Duphaston con endometriosi e pianificazione della gravidanza viene utilizzato durante la gestazione, che è cruciale per i pazienti nella pianificazione della gravidanza. Una compressa del farmaco è composta da dydrogesterone, magnesio, lattosio, biossido colloidale. A causa del fatto che la sostanza non ha alcuna somiglianza con il testosterone, ma non ha effetti collaterali ed effetti negativi. Durante l'assunzione del farmaco, le donne raramente notano effetti collaterali, con rare eccezioni, c'è tensione e disagio nelle ghiandole mammarie, emicrania, vertigini, allergie sono molto rare. Secondo lo schema standard, il farmaco viene assunto per un lungo periodo di sei mesi. I dosaggi del farmaco dipendono dallo stadio della malattia nelle fasi iniziali, saranno sufficienti fino a 20 mg al giorno. La terapia viene eseguita da 5 a 25 giorni del ciclo. Il farmaco deve essere assunto sistematicamente. Quando si pianifica una gravidanza, il trattamento dell'endometriosi viene utilizzato secondo lo schema, dal 14 ° al 25 ° giorno del ciclo mestruale. Ciò creerà condizioni favorevoli per lo sviluppo e il portamento del feto. Non è consigliabile interrompere la terapia immediatamente dopo la gravidanza, questo può portare a uno sviluppo fetale compromesso. Il trattamento con Duphaston durante la gravidanza deve essere chiaramente controllato dal medico curante, non dimenticare che tutti i farmaci ormonali richiedono un monitoraggio. Il farmaco viene utilizzato all'inizio della gravidanza per creare condizioni favorevoli per sopportare e normalizzare lo sfondo ormonale. Il farmaco riduce la contrattilità uterina, inibendo la produzione di ossitocina. Gli effetti positivi che le donne osservano: una diminuzione della probabilità di un aborto nelle fasi iniziali, un effetto inibitorio sull'iperplasia, la conservazione e la normalizzazione del ciclo mestruale, una diminuzione dei sintomi del dolore e una diminuzione del rischio di cancro ai tessuti.

Per il trattamento di una malattia come l'endometriosi, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Di questi farmaci, vengono spesso utilizzati ibuprofene, nurofen, paracetamolo e molti altri..

Infatti, i farmaci antinfiammatori non steroidei bloccano l'attività degli enzimi cicloossigenasi, che influenza la sintesi delle prostaglandine (coinvolte nella risposta all'infiammazione). I farmaci antinfiammatori fermano anche i sintomi della malattia: si notano sintomi di dolore della malattia, ma con l'uso prolungato di complicanze antinfiammatorie dal tratto gastrointestinale, poiché il farmaco viene assorbito lì. I farmaci antinfiammatori non steroidei vengono utilizzati in brevi corsi, esclusivamente per il sollievo del dolore pelvico ciclico o nel periodo postoperatorio dovuto al fatto che l'attività delle prostaglandine aumenta, questi farmaci funzionano anche bene nella fase luteale del ciclo mestruale o durante le mestruazioni, per fermare i segni di dismenorrea. Inoltre, nel complesso vengono utilizzati antidepressivi triciclici, anticonvulsivanti. I farmaci sedativi coprono il sistema nervoso centrale.

La gravidanza precoce con endometriosi uterina deve essere attentamente monitorata da un ostetrico-ginecologo..

La medicina moderna non si ferma, e quindi si sviluppa al passo con il mondo moderno, per cui rimanere incinta e dare alla luce una malattia con endometriosi oggi non è un problema. L'endometriosi all'inizio della gravidanza può causare l'interruzione della gravidanza.

Up