logo

Le mamme appena create percepiscono il sesso dopo il parto in diversi modi. Per alcuni, questa non è affatto una domanda. Ma più della metà deve ancora affrontare i problemi dei mesi da 3 a 3, a volte fino a sei mesi. Circa uno su dieci problemi rimangono dopo il primo compleanno del bambino.

Quando e come iniziare

Dal punto di vista della fisiologia, il corpo della donna è pronto a riprendere relazioni intime dopo il ripristino dei genitali. Dopo la nascita, ogni donna ce l'ha individualmente, il che determina quanto tempo non puoi fare sesso.

  1. Ci vuole tempo per contrarre l'utero, i muscoli vaginali. Durante la prima settimana, l'utero diminuisce della metà, assume completamente la sua dimensione iniziale di circa la terza o la quarta settimana. La vagina può richiedere molto più tempo, a volte fino a sei mesi.
  2. Affinché il primo sesso dopo il parto non si trasformi in una grave infezione, infiammazione, è necessario attendere la guarigione della ferita rimanente dalla placenta, nonché la chiusura del canale cervicale. Questo succede tra le tre e le sei settimane..
  3. Se è stato eseguito un taglio cesareo, l'utero ha bisogno di un periodo simile per il recupero, la formazione di cicatrici.
  4. Dopo gravi rotture, interventi chirurgici, episiotomia, il recupero dura più a lungo. È possibile fare sesso, determina il successo di questo processo dopo il parto. Di norma, il divieto è aumentato a due o addirittura tre mesi.

Il termine medio che i medici chiamano è piuttosto incerto. Consiglia 42 giorni, 8 settimane, 6 settimane. Il minimo è di 4 settimane o circa un mese.

Un momento di piacere stare insieme

Una donna è in grado di determinare quando fare sesso. Il fatto che gli organi siano tornati alla normalità è indicato dalla cessazione della dimissione postpartum. I piccoli punti guariscono anche prima. Ma comunque, prima devi passare un esame dal ginecologo e ottenere il suo "buono".

Ci sono persone estreme che rinnovano le relazioni sessuali nella seconda settimana. Non ne vale la pena, la necessità di tollerare un po 'non è affatto un motivo per rischiare la salute. Il pericolo esiste anche quando si usa un preservativo.

D'altra parte, dopo il parto, puoi fare sesso in qualsiasi numero di giorni, anche immediatamente dopo la dimissione. Se ricordiamo che l'intimità non è necessariamente la penetrazione dell'organo maschile nella femmina. Ci sono affetto, petting, modo orale per soddisfare suo marito. La cosa principale è che l'atteggiamento psicologico è appropriato.

Questo è dove si trovano i maggiori problemi. Il sesso postpartum può respingere una giovane madre per molte ragioni. A volte certe paure sorgono nel papa. Non c'è da stupirsi che affermino che è molto simile alla "primissima volta", anche a causa di possibili dolori.

Devi fare un piccolo sforzo in modo che il primo sesso dopo il parto non diventi una delusione. Di grande importanza è la natura della comunicazione quotidiana dei giovani genitori. Piccoli segni di attenzione, parole gentili, baci, abbracci: il modo migliore per esprimere i sentimenti gli uni per gli altri.

Una donna dovrebbe ricordare che è davvero una donna e non solo una macchina per l'alimentazione e la toelettatura. Non dipende dalla figura, dal grado di affaticamento, dal seno allargato e da altri problemi inverosimili. Dopo il parto, ha bisogno dell'intimità non meno di un uomo. Il suo desiderio è migliore di qualsiasi parola che l'amore, l'interesse non siano persi - molto probabilmente, persino aumentati.

Un uomo deve essere attento alla massima cura. Potrebbe anche essere necessario interrompere il rapporto sessuale, più di una volta. Le azioni devono essere estremamente precise, molto lente.

Dopo il parto, per fare sesso, può essere difficile scegliere il momento in cui farlo. Una notte tradizionale non ha sempre successo. Ma puoi inventare, chiedendo a un amico, alla nonna di camminare con il bambino per un'ora o due durante la pausa pranzo di suo marito. Ci sarebbe un desiderio, quindi ci sarà un'opportunità.

È necessario un approccio attento quando si sceglie una posa. Le posizioni familiari alla gravidanza sono probabilmente a disagio o addirittura impossibili. Considera che può essere doloroso fare sesso dopo il parto, così come un po 'di stiramento dei muscoli della vagina. Pertanto, una donna dovrebbe essere in grado di controllare il processo, assumendo una posizione in cui i fianchi saranno ben chiusi.

Problemi più comuni

La causa principale di preoccupazione è il dolore. Può essere causato da:

  • secchezza, che si verifica a causa della ridotta produzione di estrogeni;
  • alterazioni della mucosa, del tessuto muscolare, che erano il risultato di stiramenti, lacrime, tagli;
  • molto meno spesso - con processi infiammatori e infettivi.

Quasi tutte le donne che hanno partorito avvertono una mancanza di lubrificazione naturale. In modo che non faccia male fare sesso, usa lubrificanti artificiali. Si scelgono quelli a base d'acqua per non essere irritati dall'olio.

Il dolore può essere causato anche da piccole suture. Con precisione, passa rapidamente. Più duro, ovviamente, con danni estesi. Guariscono più a lungo, il che determina quando puoi fare sesso dopo il parto..

Sensazioni dolorose sorgono perché i tessuti nella zona vaginale sono molto delicati e sensibili. Di solito questo non è pericoloso, ma a volte ci vogliono fino a sei mesi per recuperare completamente. Molto raramente, nelle situazioni più difficili, producono plastica.

Una situazione più grave è quando il dolore del sesso, anche un mese dopo il parto, appare nello stomaco, nella schiena, cioè all'interno. Ciò può indicare una lesione infettiva, lo sviluppo dell'infiammazione. Ci sono scariche spiacevoli. La comparsa di sintomi sospetti è un motivo per cercare immediatamente un aiuto medico..

Se la coppia è troppo veloce dopo il parto, dopo il sesso può apparire sangue. Ancora una volta, è necessario apparire al ginecologo per eliminare un grave pericolo.

  • le navi appena protratte nelle cuciture sono danneggiate meccanicamente;
  • l'impatto fisico ha causato il rinnovo di lochia, che ancora non si è ancora completato;
  • ci sono complicazioni postpartum, a seconda della forza del sanguinamento, hai bisogno di un'ambulanza o di una visita medica.

Se il sangue non appare dopo il primo sesso, ma dopo sei mesi o un anno dalla data di nascita del bambino, molto probabilmente il motivo non è legato al parto.

Perché il desiderio scompare

Il primo motivo della mancanza di attrazione in una giovane madre si basa su istinti e ormoni. Ora ha bisogno di prendersi cura del bambino, la procreazione non è richiesta, quindi la natura prevede una perdita di interesse per il sesso. D'altra parte, la prolattina - l'ormone "latte" - sopprime il meccanismo stesso della passione. Quindi "non voglio fare sesso dopo il parto" non sono solo parole, è fisiologia.

Questa condizione è abbastanza veloce. Puoi accelerare il processo facendo "questo" in contrasto con il desiderio fisiologico. Una possibile mancanza di piacere fisico non durerà a lungo; sarà completamente sostituita dall'emotivo. Dopotutto, il marito non ha cambiamenti ormonali.

L'intimità sta diventando più dolce

Ma la mancanza di desiderio appare per molte altre ragioni..

  1. Non ho affatto voglia di fare sesso quando una donna si sente completamente appartenente al bambino, obbligata a dedicarsi tutto il tempo solo a lui. Arriva al fatto che il piacere dell'intimità è percepito come una colpa di fronte a un bambino.
  2. Mancanza di contatti sociali, risentimento nei confronti del marito per non essere in grado di sostituire la comunicazione con altre persone.
  3. Essere poco attraenti spesso spiega perché le donne non vogliono fare sesso dopo il parto.
  4. Paura di una nuova gravidanza.
  5. Affaticamento comune.

Questi problemi psicologici vengono risolti con successo..

  1. Va ricordato che il bambino sarà felice se la madre è felice. Altrimenti, in seguito ciò comporterà un deterioramento delle relazioni, accuse inconsce che il bambino ha tolto la vita a sua madre. In effetti, la necessità di prestare attenzione al bambino dopo il parto non è il motivo per cui non dovresti fare sesso.
  2. Un marito non può davvero diventare tutte le persone contemporaneamente. Esistono altri modi: la comunicazione nei social network, l'incontro con giovani madri, la visita a centri sportivi e, infine, i club di interesse..
  3. Solo perché una donna sembra diversa ora non significa che sia peggiorata. Devi solo lasciare andare il vecchio, trovare il positivo nella nuova vita.
  4. Esistono molti modi per rendere sicuro il sesso postpartum. Il miglior medico consiglia.
  5. Superare l'affaticamento non è facile, ci vorrà molta pazienza. Inoltre, è possibile posticipare molte faccende domestiche, sfruttando il tempo per rilassarsi e chiacchierare con suo marito.

I problemi di attrazione sono riscontrati anche dai giovani padri. Sebbene siano pronti per un'astinenza prolungata, contrariamente alle madri che incontrano una mancanza di desiderio, sono spesso inaspettati per se stessi. Molti uomini si sentono semplicemente dispiaciuti per la donna, specialmente dopo aver sofferto.

Succede che i papà non possono accettare un bambino per molto tempo, lo associano a una moglie e perdono l'attrazione. A volte inconsciamente arrabbiato per la necessità di sostenere l'intera famiglia da sola quando la moglie è costantemente a casa.

Forum online, recensioni di altri giovani genitori sul sesso dopo il parto suggeriscono modi per risolvere i problemi. Un prezioso aiuto sarà fornito da uno psicologo di famiglia. A volte basta una visita, solo per esprimere la causa dei problemi. È un errore sottovalutare l'intimità coniugale - perché il suo rinnovo significa il completamento del periodo postpartum, l'inizio di nuove relazioni familiari.

Informazioni sull'autore: Olga Borovikova

Cosa non puoi fare dopo il parto: 10 divieti importanti

Dopo la nascita di un bambino, molte madri vogliono tornare rapidamente al loro precedente stile di vita, tornare alla loro forma, immergersi nell'educazione del bambino. Tuttavia, il periodo postpartum è molto importante, perché in questo momento il corpo della madre viene ripristinato e la salute futura della madre dipende da come viene ripristinato. Pertanto, molti medici raccomandano alle madri di seguire alcune raccomandazioni che ridurranno significativamente il rischio di complicanze ed effetti avversi. In questo articolo, esamineremo 10 divieti principali che non dovrebbero essere violati per evitare problemi di salute..

Non usare i tamponi dopo il parto

Alla domanda: "È possibile usare i tamponi dopo il parto?", I medici rispondono categoricamente "No". Poiché gli intensi cambiamenti ormonali che si verificano nelle prime sei settimane dopo la nascita sono accompagnati da rigetto di lochia, gli esperti raccomandano vivamente di utilizzare solo cuscinetti speciali, ma in nessun caso tamponi. Inizialmente, i lochia sono abbastanza abbondanti e contengono molto sangue e particelle delle membrane. Alla fine, lo scarico diventa trasparente e scarso. Ma anche dopo, è troppo presto per usare i tamponi. Separatamente, vale la pena dire che se una donna ha partorito con lacrime e crepe nel suo cavallo, l'uso di tamponi è severamente proibito! I medici raccomandano di usare i tamponi solo dopo la ripresa del ciclo mestruale, quando la scarica si normalizza e avrà uno stato uniforme.

Nel periodo successivo, è molto importante osservare l'igiene, lavare i genitali dopo aver visitato il bagno. Questo deve essere fatto con acqua bollita con l'aggiunta di un decotto di erbe medicinali. È anche importante cambiare regolarmente le guarnizioni - ogni due ore, anche se non sono riempite.

La negligenza igienica può portare alla crescita di batteri e allo sviluppo di infiammazione..

Non automedicare dopo il parto

Anche se la mamma non è riuscita a stabilire l'allattamento al seno, l'automedicazione e l'assunzione di farmaci senza prescrizione medica non è consigliabile. Per le donne che allattano al seno, il divieto di farmaci è ancora più importante. Dopotutto, la maggior parte dei farmaci passa nel latte materno e influisce negativamente sulla salute del bambino. Entrando nel latte, portano alla distruzione degli organi e dei sistemi del bambino. Gli effetti collaterali possono verificarsi in un bambino sotto forma di aumento dell'irritabilità, lacrimazione, gonfiore, diminuzione dell'appetito e comparsa di disbiosi. Tutto ciò può influire negativamente sul lavoro del fegato, sul cuore del bambino e su altre funzioni della sua salute. Una giovane madre dovrebbe ricordare che prima di assumere farmaci anche per il mal di testa, deve sempre consultare un medico, che può consigliare di interrompere l'allattamento per un po 'ed esprimere il latte per mantenere l'allattamento. Di norma, i farmaci vengono rimossi entro 24-48 ore dopo l'assunzione del medicinale. Una categoria speciale di farmaci comprende anticonvulsivanti, ormoni, vasocostrittori, antibiotici, sedativi, contraccettivi ormonali e persino alcune erbe.

Non automedicare, se parliamo di temperatura corporea elevata dopo il parto. Non "essere trattati" con paracetamolo o ibuprofene, i motivi possono essere molto gravi. Ricorda che è importante consultare un medico, anche se sei sicuro che la temperatura sia aumentata a causa del comune raffreddore o del ristagno del latte..

Non indossare una benda se ci sono controindicazioni

Molte madri considerano la fasciatura sicura e unica cosa utile, con la quale è possibile accelerare il ripristino della figura e tornare alle forme precedenti. Tuttavia, la benda non ha solo proprietà cosmetiche, ma anche medicinali, quindi non dovresti usare la benda da sola, senza consultare un medico, poiché ha alcune controindicazioni e indicazioni rigorose. Un medico dell'ospedale di maternità può raccomandare di indossare una benda se ci sono indicazioni dirette per questo. Se non ci sono controindicazioni ovvie, in ogni caso, si rivolga al medico.

Quindi, per quali motivi, il medico può prescrivere indossare una benda:

  • dolore dopo taglio cesareo;
  • problemi al sistema muscoloscheletrico: curvatura della colonna vertebrale, scoliosi, osteocondrosi, radicolite, ecc..
  • stomaco cadente e smagliature;
  • diminuzione del tono del corsetto muscolare.

Per quanto riguarda le controindicazioni, indossare una benda, è possibile elencare quanto segue:

  • punti nel perineo;
  • malattia renale e chiamato gonfiore;
  • problemi gastrointestinali;
  • malattie della pelle o allergiche ed eruzioni cutanee.

Una benda dopo il parto è sicuramente una cosa conveniente, ma va ricordato che nel periodo postpartum per la perdita di peso, è necessario dedicare tempo all'attività fisica, che affronterà l'attività in modo molto più efficace.

Non andare a dieta

Il desiderio naturale della mamma dopo il parto è di perdere rapidamente peso. Pertanto, molti scelgono una dieta, che spesso include il rifiuto di determinati alimenti e la limitazione del numero di calorie. I medici esperti non consigliano di farlo, inoltre, se la madre sta allattando. È assolutamente necessario seguire una certa dieta durante l'allattamento, quindi è necessario limitare i cibi grassi, piccanti, salati, fritti, mentre è importante osservare il contenuto calorico degli alimenti, che dovrebbero essere in media 2200-2500 kcal al giorno. Allo stesso tempo, non dovresti limitare la quantità di cibo per "perdere l'eccesso". Il corpo stesso tornerà alla normalità quando il liquido in eccesso fuoriesce e il volume del sangue circolante diminuisce. In circa due mesi, tutti i principali organi e sistemi di una donna riorganizzano il loro lavoro dopo la fine della gravidanza.

Non puoi fare il bagno nel periodo postpartum

Non essere in ritardo con lo svuotamento della vescica

Ogni donna dopo il parto dovrebbe monitorare lo svuotamento tempestivo della vescica. È meglio andare in bagno ogni 2-3 ore, anche se non c'è bisogno di urinare. Il fatto è che la sensibilità della vescica può diminuire dopo il parto, ciò è dovuto al fatto che l'utero, che si allunga dopo il parto, non esercita pressione sulla vescica. Il tono della vescica diminuisce, le sue pareti si gonfiano e si allungano notevolmente, cambiando la posizione della cavità addominale e degli organi pelvici a causa della grande quantità di urina. Questa condizione è irta dello sviluppo di cambiamenti infettivi e infiammatori negli organi del sistema urinario, nonché dell'infiammazione e delle complicanze della condizione dall'utero, dalle appendici e dall'intestino.

Con la minzione regolare, l'utero si contrae e viene ripristinata la posizione corretta degli organi che si trovano nel bacino. Inoltre, aderendo a questo regime, una donna smetterà rapidamente di sanguinare dal tratto genitale e ci sarà un completo ripristino del loro lavoro. Di solito, qualche tempo dopo la nascita, il processo urinario si normalizza..

Non puoi fare sesso nel periodo postpartum

Dopo la nascita, i ginecologi non raccomandano di fare sesso per 6-8 settimane. Durante questo periodo, il sistema riproduttivo della madre viene ripristinato, c'è una diminuzione delle dimensioni dell'utero a dimensioni normali. Anche durante questo periodo, la maggior parte delle donne mantiene la dimissione postpartum (lochia), e ciò rende anche necessaria l'astinenza dal sesso dopo il parto. Il sesso precoce dopo il parto può essere spiacevole per una donna e persino causare dolore a causa della vagina secca. Una libido sottovalutato di una donna che ha partorito è un evento normale, se dopo il parto non vuoi fare sesso, questa è solo una difesa naturale contro le complicazioni e la gravidanza indesiderata. Nel tempo, tutto si normalizza.

Dopo il parto con taglio cesareo, il ginecologo può raccomandare il riposo sessuale fino a 1-2 mesi. Anche la sutura sull'utero e la sutura sulla pelle dell'addome devono guarire prima che la coppia ritorni alla vita sessuale.

Soprattutto spesso, il prolungamento del periodo di astinenza sessuale è associato alla sutura dopo rotture dei tessuti molli del canale del parto o episiotomia. Se una donna ha avuto un parto complicato con lacrime perineali, devi aspettare che le suture guariscano. Non puoi disturbarli, altrimenti potrebbero disperdersi. Inoltre, a causa dei punti sul perineo, il sesso dopo il parto può essere doloroso e la donna stessa avrà paura di riprendere la vita sessuale. Vale anche la pena notare che se sul perineo sono stati posti punti (a causa di episiotomia o lacrime dei tessuti interni), una donna non dovrebbe sedersi dopo il parto per 3 settimane. Ciò è necessario affinché i tessuti siano completamente ripristinati e non vi siano divergenze di cuciture.

In caso di complicanze postpartum (ad esempio, curettage della cavità uterina dopo il parto), alle donne può essere vietato il sesso fino a 1-2 mesi. Successivamente, il periodo può essere esteso alla completa guarigione del canale del parto. Se si sono verificate complicazioni, il medico dirà alla coppia quando puoi fare sesso.

Non perdere o rimandare le visite dal ginecologo

Di norma, una visita dovrebbe essere immediatamente dopo una riduzione della scarica sanguinosa postpartum - lochia. Durante il parto, usando un taglio cesareo dal medico può essere effettuato a 6-8 settimane, a questo punto le cuciture sul perineo hanno il tempo di guarire un po ', il che consente un esame di qualità. In questo caso, è necessario assicurarsi che il muco da separare sia leggero e senza impurità sanguinanti, nel caso contrario, una visita dal medico non deve essere rinviata. Non puoi ritardare la visita, anche con un aumento della temperatura corporea, questo può indicare un'infiammazione dell'utero o suture interne. La comparsa di un odore sgradevole, un forte sanguinamento o un forte dolore, dovrebbe anche avvisare la mamma. Qualsiasi arrossamento e infiammazione delle suture esterne indicano un'infezione attaccata. Pertanto, il primo esame dopo la consegna da parte di un ginecologo deve essere effettuato poche settimane dopo la dimissione. Se si verificano i sintomi allarmanti sopra descritti - consultare immediatamente un medico, solo in questo modo è possibile evitare complicazioni pericolose.

Non è possibile praticare sport, scaricare la stampa

Entro 2-3 mesi dopo il parto, una donna non dovrebbe praticare sport attivi, durante i quali è possibile un'intensa attività fisica. Inoltre, non è possibile saltare, correre, eseguire esercizi associati al sollevamento di pesi superiori a 3,5 kg. Nel periodo postpartum, dovrebbero essere evitati anche esercizi relativi al carico sui muscoli addominali, come ad esempio: sollevare entrambe le gambe dalla posizione supina, portare le ginocchia piegate al torace dalla posizione supina, sollevare la parte superiore del corpo dalla posizione supina, alternare oscillazioni delle gambe. Questi esercizi possono provocare sanguinamento uterino o interrompere i processi dell'utero che ritornano al suo stato originale..

Prima di iniziare gli sport dopo il parto, è consigliabile sottoporsi a un esame da un ginecologo, soprattutto se ci sono state complicazioni del periodo postpartum o del taglio cesareo. In assenza di controindicazioni, è possibile tornare ai carichi prenatali, tenendo conto della forma fisica. È meglio iniziare a caricare i muscoli addominali con esercizi di respirazione, inclinazione e rotazione del corpo, grazie a loro i muscoli obliqui sono allenati.

Un esercizio popolare tra molti è il vuoto addominale, che è certamente un buon modo per mantenere il tono dei muscoli addominali, tuttavia è controindicato per una madre che ha recentemente partorito. Per iniziare l'esercizio, tutte le secrezioni postpartum dovrebbero uscire, dopo di che dovresti aspettare almeno altri 2 mesi. Altrimenti, è possibile sanguinamento ripetuto, avvelenamento del corpo con tossine..

Leggi di più su come perdere peso dopo il parto, abbiamo parlato in questo articolo..

Non rifiutare l'aiuto e fai tutto da solo

Nel periodo postpartum, molte donne hanno una milza associata a difficoltà incontrate nella cura di un bambino e delle faccende domestiche. All'inizio, è particolarmente difficile per la mamma stabilire un modo di vivere ed entrare in un ritmo. Una donna lotta per essere una buona madre, per far fronte ai suoi doveri, ma ogni difficoltà porta alla disperazione e ad sforzi ancora maggiori da parte sua. Vedendo le condizioni della donna, i suoi parenti stanno cercando di aiutarla in casa. Tuttavia, a causa della ristrutturazione del corpo, dei cambiamenti ormonali e di uno stato postpartum depressivo, tale aiuto può offendere una madre coniata di recente. Le potrebbe sembrare che i parenti la considerino una povera padrona e mamma.

Gli psicologi esperti raccomandano vivamente di non provare a rifare da soli tutte le faccende domestiche, anche se sembra che nessuno le farà meglio di te. Puoi e dovresti chiedere a tuo marito o a uno dei tuoi parenti. Se non puoi contare sull'aiuto, puoi rimandare le preoccupazioni che non riguardano direttamente mamma e bambino e senza le quali non accadrà nulla di catastrofico. Cerca di distribuire le responsabilità in casa, in modo che ci sia tempo per riposare. Quando il bambino si addormenta, non correre a correre per stirare i vestiti, sdraiarsi e riposare con lui. Una madre calma e riposata è molto più importante per un bambino rispetto ai pannolini perfettamente stirati. Se ti sembra che inizieranno a condannarti per la stiratura o una casa non pulita, quindi chiedi aiuto ai tuoi cari, lasciali sedere con il bambino e fai tranquillamente affari.

Ricorda che con uno stress prolungato, la difesa immunitaria del corpo diminuisce. La mancanza di sonno e riposo provoca l'insorgenza o l'esacerbazione di varie malattie, la diminuzione dell'umore e lo sviluppo di gravi conseguenze. Nel tempo, tutto funzionerà e avrà un ritmo normale.

Sesso dopo il parto: cosa devono sapere i partner

Cosa succede dopo il parto e perché no?

Dopo una gravidanza normale sana e un parto naturale, l'utero e gli organi del sistema riproduttivo vengono completamente ripristinati in un mese. Durante questo periodo, la cavità uterina viene liberata dai resti di sangue, ridotta alle sue dimensioni originali.

Il sesso dopo il parto è possibile con il pieno ripristino dei genitali femminili

Immediatamente dopo il parto e per i successivi 7 giorni, il luogo di attacco della placenta è una grande ferita sanguinante. Esistono 2 motivi principali per limitare l'attività sessuale:

  • rischio di infezione;
  • discrepanza di suture, ripresa del sanguinamento, separazione dei coaguli di sangue durante i movimenti attivi del pene.

L'astinenza è necessaria se una donna ha avuto un parto complicato, durante il quale si sono verificati interventi chirurgici urgenti, suture o sanguinamenti massicci. Le restrizioni sul sesso postpartum si applicano anche alle donne che hanno avuto un taglio cesareo. Nonostante il fatto che il bambino non abbia effettivamente attraversato il canale del parto, tutti i processi che si svolgono all'interno degli organi del sistema riproduttivo sono identici. L'utero ha bisogno di ancora più tempo per riprendersi.

Quanto astenersi?

Quando si risponde alla domanda se è possibile fare sesso prima del periodo di recupero, è importante considerare alcuni dei seguenti fattori:

  • la natura e il corso della gravidanza;
  • la durata del processo di nascita;
  • ordine e numero di nascite;
  • caratteristiche dell'assistenza ostetrica;
  • complicazioni durante il processo.

Il decorso aggravato della gravidanza e del parto aumenta il periodo di recupero del corpo femminile. Idealmente, i rapporti sessuali possono essere ripresi immediatamente dopo la cessazione di sanguinamento, dolore e disagio, ma non prima di dopo 1 mese. I ginecologi più conservatori raccomandano l'astinenza per 2 mesi. Forse la loro opinione merita di essere presa in considerazione.

Se ci sono cuciture

Se durante la nascita c'erano complicazioni, era necessaria la sutura sull'utero e il perineo, quindi la restrizione al rapporto vaginale dura fino a 2-6 mesi. Il perineo ha molte terminazioni nervose, vasi sanguigni, che sono spesso bloccati lungo la linea di sutura, quindi le donne possono provare disagio durante il sesso anche dopo il recupero. Sfortunatamente, la durata delle sensazioni spiacevoli non può essere determinata.

Dolore e sangue durante il sesso

Spesso, i reclami delle donne sono associati alla ripresa del sanguinamento dopo il rapporto sessuale. I medici identificano una serie di possibili cause:

  • discrepanza o lesioni alle articolazioni;
  • pulizia incompleta dell'utero dal sangue;
  • recupero insufficiente;
  • iperplasia endometriale nell'area della sutura;
  • erosione

La coagulazione del sangue per la prima volta dopo un'astinenza prolungata è normale, soprattutto se scompare dopo diversi rapporti sessuali. Se fa male fare sesso per molto tempo dopo il recupero, è necessario consultare urgentemente un medico.

L'allocazione prolungata di lochia (emorragia postpartum) associata a sensazioni dolorose richiede una correzione medica obbligatoria. In tali casi, la durata totale dell'astinenza raggiunge 4-7 settimane..

Quanto puoi fare sesso dopo le pause

Spesso durante il processo di nascita, è necessaria un'episiotomia - dissezione del perineo per ridurre i rischi di lesioni cerebrali traumatiche in un bambino, rottura spontanea dei tessuti. Tali lesioni sono sempre gravi, richiedono una completa guarigione del letto della ferita nell'area della sutura..

La domanda su quanto puoi fare sesso dopo il parto viene decisa individualmente

I tessuti molli sono mobili e il tessuto cicatriziale è maleducato, la mancanza di elasticità, quindi sensazioni spiacevoli, la tensione può persistere a lungo dopo il ripristino del corpo della donna. Si raccomanda al partner di prestare maggiore attenzione alla sicurezza della donna al fine di escludere non solo una rottura ripetuta, ma anche per ridurre il dolore.

Sesso durante sanguinamento

L'emorragia postpartum dura esattamente il tempo necessario per ripristinare l'utero. Il loro picco si verifica 5-6 giorni dopo la nascita, dopo di che l'intensità diminuisce. In media, il sangue è di circa 7-21 giorni. Lochia suggerisce che la ferita nell'area di attaccamento della placenta non sia guarita. I rapporti prematuri portano non solo alle infezioni, ma anche al rischio di forti emorragie.

Le donne e gli uomini hanno atteggiamenti diversi nei confronti del sesso, ma un partner amorevole deve rispettare i sentimenti di una donna, sforzarsi di proteggere da ulteriori lesioni e stress.

La natura stessa prevede una diminuzione della libido di una donna nel primo anno dopo il parto per ripristinare il corpo e fornire la massima cura al bambino. Scarico, indolenzimento e altri sintomi non contribuiscono al piacere reciproco delle relazioni sessuali.

La restrizione del sesso dopo il parto è di natura individuale, che dipende direttamente dalla storia ostetrica. Il corpo di donne sane, soggetto a un processo semplice, viene ripristinato in 4-5 settimane. È sicuro tornare alla tua vita precedente dopo un esame di controllo da parte di un medico e degli ultrasuoni.

6 importanti "non farlo" dopo il parto

Naturalmente, ogni donna dopo il parto vuole riprendersi il più presto possibile, tornare alle sue forme precedenti e sentirsi piena di forza. Cosa devi considerare per una nuova madre, in modo che il periodo postpartum passi senza complicazioni?

Elena Kurbatova
Terapeuta, Voronezh

Dopo il parto, inizia un periodo felice e allo stesso tempo piuttosto difficile per una donna: la vita è costruita in un modo nuovo, perché l'aspetto di un nuovo piccolo membro della famiglia apporta cambiamenti significativi nel solito modo di vivere. Inoltre, anche la donna stessa deve riprendersi dal parto e non c'è modo di fare a meno delle restrizioni. Fortunatamente, sono tutti temporanei e non dovranno essere rispettati per troppo tempo..

Raccomandazione 1. Non è possibile sedersi dopo il parto se sono stati posizionati punti sul perineo.

Una giovane madre non dovrebbe sedersi dopo il parto per 3-4 settimane fino a quando i tessuti non saranno completamente ripristinati per evitare divergenze di cucitura. È necessario aderire a tale raccomandazione se è stata eseguita un'episiotomia (dissezione del perineo) o sono state eseguite suture quando il tessuto è stato strappato. Questo vale anche per le cuciture interne, se la giovane madre aveva lacrime interne. Per identificarli dopo il parto, il medico esamina la cervice e la vagina negli specchi, se c'è danno, quindi impone necessariamente suture interne per una migliore guarigione del difetto.

Tuttavia, il 5-7 ° giorno è consentito sedersi sul water o sulla sedia rigida sul gluteo, di fronte al punto dell'incisione dopo aver rimosso le suture, in caso di lacrime o incisioni esterne (per fare ciò, verificare con il medico su quale lato era l'incisione). E solo 3-4 settimane dopo il parto puoi sederti su morbidi sedili (divani, poltrone). Ciò è dovuto al fatto che quando si è seduti su una superficie morbida, aumenta il carico sul perineo e sulla cicatrice in formazione. E alzarsi dal letto, è necessario girarsi da una parte per evitare di sedersi. Devi farlo senza fretta e senza movimenti improvvisi. È anche meglio nutrire il bambino dopo aver suturato sdraiato su un fianco. Quelle madri che hanno partorito senza rotture ed episiotomia e non ci sono complicazioni, così come dopo un taglio cesareo, sono autorizzate a sedersi dopo il parto il 2 ° - 3 °.

Raccomandazione 2. Il sesso dopo il parto è possibile non prima di 6-8 settimane.

Molti giovani genitori trascurano la raccomandazione del riposo sessuale. E questo può essere compreso, tuttavia, la preoccupazione per la salute della madre e, di conseguenza, per il benessere del bambino dovrebbe essere al primo posto. Si consiglia di riprendere il sesso dopo il parto non prima di 6-8 settimane dopo il parto. Fino a questo momento, la superficie interna dell'utero è una ferita estesa e la cervice non ha il tempo di chiudersi completamente. Questi fattori possono portare alla penetrazione dell'infezione dalla vagina nell'utero (percorso ascendente) e in futuro allo sviluppo dell'endometrite (infiammazione del rivestimento interno dell'utero), infiammazione delle appendici, ecc. Inoltre, se le suture sono state posizionate sul perineo o sulla parete addominale, i tessuti devono essere completamente guarire, e questo è di almeno 1,5–2 mesi. Inoltre, non è raro che durante questo periodo durante il sesso dopo il parto, una giovane madre possa essere disturbata dal dolore, poiché la formazione di lubrificazione naturale nel tratto genitale è significativamente ridotta, specialmente se la madre allatta al seno il bambino (questa situazione può durare fino all'arresto dell'allattamento al seno), - da a causa della mancanza di ormone progesterone e di un eccesso di prolattina.

Va anche detto che può verificarsi una seconda gravidanza, per la quale il corpo non è ancora pronto. Molte persone non ci pensano nemmeno, essendo sicuri che ciò sia semplicemente impossibile (specialmente se una donna sta allattando). In effetti, l'ormone prolattina, che è responsabile dell'allattamento, è un ostacolo all'inizio di una nuova gravidanza. Se la madre allatta al seno il bambino, il suo livello nel corpo sarà alto, il che garantisce l'assenza di ovulazione (l'uscita dell'uovo dall'ovaio) e l'impossibilità del concepimento. Con l'interruzione dell'allattamento al seno, l'introduzione di alimenti complementari o l'applicazione irregolare del bambino al torace (meno di otto volte al giorno) con una pausa notturna di oltre 5 ore o se il bambino è generalmente allattato al seno, la concentrazione dell'ormone del latte diminuisce gradualmente. Di conseguenza, il suo effetto sulla sintesi dei follicoli nelle ovaie è inibito e può verificarsi l'ovulazione. Inoltre, la gravidanza può verificarsi con ovulazione spontanea (irregolare), che si verifica prematuramente o con un ritardo a causa di fattori (aumento ormonale, stress, relazioni intime violente, ecc.). Pertanto, si consiglia di consultare un ostetrico-ginecologo prima di iniziare il sesso dopo il parto.

Raccomandazione 3. Non è possibile praticare immediatamente sport dopo il parto.

È consigliabile che una giovane madre rinvii gli sport attivi dopo il parto per 6-8 settimane, in modo che vi sia un completo restauro del tessuto uterino, della parete addominale e del pavimento pelvico. Prima di iniziare gli sport dopo il parto, è consigliabile sottoporsi a un esame da un ginecologo, soprattutto se si sono verificate complicazioni del periodo postpartum o del taglio cesareo (è necessario attendere fino alla guarigione della sutura). Tuttavia, è possibile tornare gradualmente ai carichi prenatali, tenendo conto della forma fisica. Tutto dipende da quanto regolarmente la giovane madre si esercitava prima. Se ha dedicato abbastanza tempo agli sport prima del parto o era un atleta professionista, allora, molto probabilmente, sarà possibile continuare ad allenarsi quasi immediatamente, ma, naturalmente, la prima volta è ridurre l'intensità dei carichi e non è consigliabile eseguire esercizi con salto, corsa, squat, sollevamento pesi (più di 3,5 kg), poiché ciò può contribuire ad aumentare la pressione nel pavimento pelvico, provocare minzione involontaria o tensione eccessiva delle articolazioni. Inoltre, gli sport molto attivi dopo il parto possono portare ad un aumento del sanguinamento dal tratto genitale e persino al sanguinamento. Durante il primo mese, dovresti limitare gli esercizi relativi al carico sui muscoli addominali, come sollevare entrambe le gambe da una posizione prona, portare le ginocchia piegate al petto da una posizione prona, sollevare la parte superiore del corpo da una posizione prona, "forbici", alternando oscillazioni delle gambe. Questi esercizi possono provocare emorragie uterine o interrompere i processi di recupero uterino. È meglio iniziare a caricare i muscoli addominali con esercizi di respirazione, inclinazione e rotazione del corpo.

Se durante la gravidanza l'esercizio è stato interrotto o la madre ha deciso di iniziare l'esercizio prima di mettersi in forma dopo il parto, è necessario iniziare gradualmente.

Dopo aver dato alla luce una dieta?
Naturalmente, dopo il parto, le donne vogliono accumulare rapidamente e tornare alle loro forme pre-incinta, e molti vanno a dieta, cercando di sbarazzarsi di chili in più. Ma un tale desiderio di bellezza danneggerebbe la madre più giovane e il suo bambino appena nato? Pertanto, la mancanza di nutrienti e vitamine può influire negativamente sul ritmo e sulla qualità dei processi di recupero che si verificano nel corpo di una donna dopo il parto, nonché sulla composizione del latte materno. I primi due mesi dopo la nascita, le briciole sono molto importanti per il pieno recupero del corpo della donna dopo il parto. Fu in quel momento che tutti i suoi principali organi e sistemi stavano ricostruendo il loro lavoro dopo una gravidanza completata. Continuano anche i cambiamenti nelle ghiandole mammarie e inizia l'allattamento al seno, e anche la produzione di latte necessita di ulteriori nutrienti ed energia. Da dove vengono se una donna è a dieta? L'apporto calorico dovrebbe essere in media di 2200-2500 kcal al giorno. Si consiglia in piccole porzioni 4-6 volte al giorno.

Una settimana dopo il parto, puoi eseguire lievi curve e giravolte del corpo, torcendo lungo la colonna vertebrale, sorseggiando, movimenti di rotazione con le mani e i piedi. Vari tipi di esercizi di respirazione e solo passeggiate all'aria aperta sono molto utili. Dopo la cessazione del sanguinamento dal tratto genitale (lochia), è possibile camminare svelto, esercizi con manubri leggeri (non più di 2 kg).

È meglio fare sport dopo aver allattato il bambino, quindi non ci saranno spiacevoli sensazioni di pienezza nelle ghiandole mammarie. Inoltre, dopo un intenso allenamento, il bambino può rifiutare completamente di allattare, perché con un allenamento attivo, i prodotti del metabolismo entrano nel latte, il che può dargli un sapore amaro spiacevole, ma dopo un'ora tutto dovrebbe tornare alla normalità.

Raccomandazione 4. Non automedicare dopo il parto.

Dopo la nascita del bambino, soprattutto se viene allattato al seno, la madre dovrebbe prestare particolare attenzione all'assunzione di farmaci. In effetti, molti dei farmaci sono in grado di penetrare nel latte materno e da lì nel corpo del bambino, che, a causa della sua immaturità, non può far fronte alla rimozione del farmaco all'esterno e rimarrà nel corpo del bambino, causando l'interruzione degli organi e dei sistemi del bambino. Pertanto, prima di utilizzare qualsiasi farmaco (anche su base vegetale), è necessario consultare il proprio medico. Forse il medico ti consiglierà di interrompere l'allattamento per un po 'e di esprimere il latte per mantenere l'allattamento. Di solito, dopo l'interruzione del trattamento, la ripresa dell'alimentazione è possibile dopo 24–48 ore (questo è il tempo necessario per rimuovere il farmaco dal corpo della madre, ad eccezione di quei farmaci che si accumulano nei tessuti).

Raccomandazione 5. Sentiti libero di chiedere aiuto dopo il parto.

Una giovane madre è spesso ossessionata non solo dalle preoccupazioni del suo bambino, ma anche da infiniti problemi familiari, spesso dimenticando la propria salute e la cattiva salute. L'espressione molto popolare è "la mamma non dovrebbe essere ammalata". E le giovani madri sono letteralmente sfinite, cercando di essere in tempo, spesso trascurando se stesse. Tuttavia, questo può portare a grossi problemi. Ad esempio, se una donna prende un raffreddore e soffre di una malattia alle gambe, questo può portare a polmonite e affaticamento costante, la mancanza di riposo può provocare una esacerbazione di malattie croniche esistenti o l'emergere di acuta sullo sfondo di una difesa immunitaria già bassa del corpo di una donna dopo il parto. Pertanto, non tentare di rifare da soli tutte le faccende domestiche. Puoi chiedere a tuo marito o qualcuno dei parenti di questo. Se non puoi contare sull'aiuto, puoi rimandare le preoccupazioni che non riguardano direttamente mamma e bambino e senza le quali non accadrà nulla di catastrofico.

Oltre al solito riposo quotidiano, la giovane madre dovrebbe dormire completamente. Se di notte non riesce a dormire abbastanza a causa dell'alimentazione del bambino, si consiglia di compensare la mancanza di sonno con il riposo diurno. Vale la pena rimandare tutte le cose e dormire con il bambino. Con una mancanza di sonno, l'allattamento può essere disturbato (poiché è di notte che viene rilasciata la prolattina, che è responsabile della formazione del latte). L'allattamento stimola naturalmente la formazione di prolattina, ma il suo rilascio può essere inibito a causa della mancanza di sonno, a causa della quale i processi metabolici nelle cellule nervose sono disturbati. Anche la difesa immunitaria del corpo è ridotta, perché la mancanza di sonno funge da stress cronico, portando a una diminuzione delle difese del corpo, provocando l'insorgenza o l'esacerbazione di varie malattie, una diminuzione dell'umore e lo sviluppo della depressione postpartum.

Raccomandazione 6. Non fare il bagno dopo il parto.

Molto spesso, la mamma vuole immergersi in un bagno caldo dopo il parto. Tuttavia, questa piacevole procedura rilassante non è così sicura come potrebbe sembrare a prima vista. Come notato sopra, nelle prime 6-8 settimane dopo la nascita, la superficie interna dell'utero è molto suscettibile a varie infezioni, spesso penetrando nel percorso ascendente (attraverso la cervice, non ancora abbastanza contratto). Pertanto, il bagno precoce dopo il parto (prima che la lochia si esaurisca e / o i tessuti guariscano nel luogo di sutura) sono carichi di sviluppo di endometrite (infiammazione dello strato interno dell'utero), infiammazione delle appendici, infezione e problemi di guarigione della sutura, nonché aumento della secrezione postpartum o persino sviluppo sanguinamento (a causa di una diminuzione del tono dei vasi sanguigni dell'utero e di un aumento del suo afflusso di sangue in acqua calda o calda). Dopo aver esaminato il medico, se non ci sono complicazioni, puoi fare un bagno dopo il parto, tuttavia, l'acqua non dovrebbe essere troppo fredda, ma non troppo calda (non inferiore a 37 ° C e non superiore a 40 ° C) e il tempo di balneazione non deve superare i 30 minuti. Lavare bene il bagno con un detergente prima di sciacquarlo accuratamente..

Quando posso iniziare a fare sesso (dormendo) dopo aver dato alla luce mio marito, di quale periodo ha bisogno una donna per la riabilitazione?

La gravidanza e il periodo postpartum sono un momento difficile non solo per la futura mamma, ma anche per il padre. Dalla nascita del bambino, una donna gli dà tutta la sua cura e il suo amore, a volte dimenticando completamente suo marito.

La vita intima diventa una specie di "tabù". È possibile ricominciare a fare sesso, è possibile rinnovare la passione precedente. Tuttavia, questo dovrebbe essere fatto ragionevolmente e lentamente. La vita sessuale in un dato momento è desiderabile per gli uomini, ma non è sempre piacevole per le donne, quindi offrigli una bambola per il sesso per la prima volta.

Quando puoi fare l'amore dopo il parto?

Gli ostetrici insistono sul fatto che il primo contatto sessuale con suo marito dovrebbe aver luogo non prima di 6 settimane dopo il parto. Ciò è dovuto a molti fattori fisiologici e psicologici..

I ginecologi affermano che il periodo di recupero degli organi genitali interni va dalle 4 alle 6 settimane. In questo momento, la ferita che si è formata a seguito del distacco della placenta guarisce gradualmente nell'utero. L'organo muscolare diminuisce di dimensioni, diventa morbido ed elastico, come lo era prima della gravidanza. Anche la vagina è contratta.

Se la nascita era naturale, allora era molto allungata. Un uomo non avrà tanto piacere come prima. Ecco perché è logico tollerare 6 settimane e solo allora procedere con la ripresa dei piaceri dell'amore con sua moglie.

La maggior parte delle donne dopo il parto si rifiuta a lungo di fare sesso. Tuttavia, ci sono quelli che non vedono l'ora di iniziare una tempestosa vita sessuale. L'atteggiamento psicologico gioca un ruolo importante. Se la stessa madre appena nata vuole fare l'amore con suo marito il più presto possibile, allora non ci sono ostacoli speciali a questo. Tuttavia, tutto deve essere fatto con cura e il più attentamente possibile in modo da non danneggiare accidentalmente l'utero che non si è ancora ripreso..

Primo sesso dopo taglio cesareo

La situazione è un po 'più complicata se il bambino è nato attraverso un intervento chirurgico. Molti credono erroneamente che se non ci fossero rotture della vagina e delle contrazioni, il corpo è in perfetto ordine. Tuttavia, questo non è fondamentalmente il caso. Durante un taglio cesareo, la placenta si distacca dall'utero allo stesso modo della nascita naturale. Tuttavia, un processo simile è accompagnato da un'incisione aggiuntiva nell'utero e nell'addome..

Per iniziare a fare sesso dopo un'operazione simile, devi essere ancora più attento che dopo una nascita naturale. Se si trascurano le raccomandazioni dei medici, aumenta il rischio di rottura dell'utero e sanguinamento intra-addominale. Questo a sua volta può causare peritonite e morte..

Un'altra opzione per lo sviluppo di eventi con una ripresa troppo precoce della vita sessuale dopo taglio cesareo è lo sviluppo dell'endometrite. Questa malattia è un'infiammazione della cavità uterina dovuta a infezione. Non è necessario che l'infezione sia genitale. Un'infiammazione e un ascesso estesi possono essere causati da stafilococco ordinario, che vivono sulle pareti del bagno, mani sporche, ecc..

Il medico esaminerà attentamente la sutura, sentirà l'utero, valuterà le condizioni della vagina e della cervice. Se tutto è in ordine e non ci sono complicazioni, allora non ci saranno ostacoli a fare l'amore con suo marito.

Quando il sesso non è raccomandato?

Ci sono una serie di controindicazioni per fare sesso quasi immediatamente dopo il parto. Molto spesso, sono associati a lesioni alla nascita, esacerbazioni di patologie croniche, l'impreparazione psicologica di una donna di fare sesso. Tutti questi punti devono essere discussi con il medico prima della dimissione dall'ospedale.

È meglio visitare un ginecologo dopo il parto per 3 mesi una volta alla settimana. Ciò fornirà l'opportunità di rintracciare le dinamiche e cogliere il momento giusto per il rinnovamento della passione e del sesso..

L'elenco delle principali controindicazioni per fare l'amore nelle prime settimane dopo la nascita include tali motivi:

  • grave danno alla vagina;
  • rottura perineale;
  • taglio cesareo;
  • lo sviluppo del processo infiammatorio contro un raffreddore o un'infezione;
  • immunità indebolita;
  • ferite sulla cervice (erosione e pseudoerosione).

Le controindicazioni di cui sopra sono gravi conseguenze postpartum. Se non aspetti 6 settimane, puoi danneggiare completamente il corpo femminile che non ha ancora avuto il tempo di recuperare. Inoltre, porterà un notevole disagio al bambino. L'ansia e la depressione della madre vengono sempre trasmesse al bambino a un livello intuitivo.

Ecco perché, in presenza di ovvie controindicazioni, concordate dall'ostetrico alla dimissione, è indispensabile aderire a tutte le raccomandazioni del medico e posticipare il sesso. Ma dopo 6 settimane sarà possibile godere appieno di tutti i momenti mancati della gioia dell'amore.

Caratteristiche della ripresa dell'attività sessuale, se ci sono cuciture

Quando si verificano lacrime della vagina o del perineo durante il parto, l'ostetrico necessariamente sutura. Inoltre, sempre suturato dopo taglio cesareo. In questo caso, vengono applicate due suture: una sull'utero, l'altra su un taglio nell'addome esterno.

Oggi usano fili che si assorbono da soli. Va inoltre notato che il periodo di recupero dopo tale operazione è di almeno 2 mesi. Anche se si raccomanda di posticipare il sesso per tutti e tre i mesi. Tuttavia, se al prossimo esame da un ginecologo il medico dice che la donna è in buone condizioni, allora puoi fare sesso.

La cucitura dovrebbe diventare morbida, toccando in questa zona non dovrebbe portare disagio. Se improvvisamente l'incisione inizia a sanguinare o infiammarsi, in nessun caso dovresti fare sesso.

Ragioni per la riluttanza al sesso

Ci sono momenti in cui tutto va bene per le condizioni fisiche del corpo femminile, ma la madre appena nata non vuole ancora fare l'amore. Questo significa solo una cosa: le ragioni stanno nella psicologia.

Spesso il colpevole di tali situazioni è la banale fatica. Il marito non aiuta affatto nelle faccende domestiche e con il bambino, la donna non riposa. In questo caso, la tensione aumenta, l'energia diminuisce. La conseguenza logica di tutto ciò è il rifiuto del sesso.

Tuttavia, un uomo può correggere la situazione. Non gli costa quasi nulla cucinare la cena, una volta alla settimana per pulire o assumere una tata per aiutare sua moglie a far fronte al prendersi cura del bambino.

Alcune donne non possono farcela da sole. In questo caso, è meglio contattare uno psicoterapeuta professionista. Piccole quantità di antidepressivi gioveranno e preserveranno la pace e la tranquillità in famiglia..

Inoltre, una donna può rifiutare il sesso per paura di essere ferita. I ricordi spiacevoli del parto non sono così facili da lasciare in passato. Il dolore che una donna ha dovuto sopportare è così grave che rimane nella sua memoria per molto tempo. Tutto dipende dal marito. Il coniuge dovrebbe essere morbido e sensibile, non insistere. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata ai preliminari..

Contraccezione: come proteggersi?

Alcune donne hanno il panico paura di rimanere di nuovo incinta dopo la recente nascita del loro bambino. Tuttavia, in realtà, queste paure non sono infondate. Una prolungata assenza di mestruazioni, l'insufficienza ormonale non significa affatto che il concepimento sia impossibile. Ecco perché il ginecologo stipula immediatamente con il paziente un ulteriore metodo di protezione.

Se consideriamo la contraccezione ormonale, allora ci sono diverse opzioni. Il più semplice è bere pillole anticoncezionali. Il farmaco viene selezionato rigorosamente individualmente. Inoltre, puoi fare un'iniezione con ormoni, il cui effetto dura 5 settimane. Il più lungo è considerato il modo in cui una capsula che rilascia ormoni viene posizionata nell'avambraccio. È valido per 5 anni.

Dopo la nascita, viene spesso inserito un dispositivo intrauterino. Questo è uno dei metodi di protezione più affidabili. È meglio non utilizzare il metodo del calendario, poiché non è affidabile. Inoltre, le mestruazioni dopo la nascita possono durare sei mesi o anche un anno dopo. Il modo migliore per prevenire l'allattamento al seno di un bambino è il preservativo. Tuttavia, vale la pena ricordare che dopo il parto, una donna non ha abbastanza lubrificazione vaginale. Sarà utile usare gel e creme speciali.

Sesso dopo il parto. Quando posso iniziare??

Nei primi giorni dopo la nascita di un bambino, sei molto lontano dai pensieri su come sviluppare una relazione intima con il tuo coniuge. Sì, e che tipo di sesso può una madre tenere il suo bambino al petto ?! Ma la vita familiare e sessuale non si ferma qui. Cura e affetto sono richiesti non solo per il bambino, ma anche per il padre di tuo figlio.

Nei primi giorni dopo la nascita del tuo bambino, sei molto lontano dal pensare a come andrà a finire la tua relazione intima con il coniuge. E che tipo di sesso può una madre tenere il suo bambino al petto??!
Ma la vita familiare e sessuale non si ferma qui. Cura e affetto sono richiesti non solo per il bambino, ma anche per il padre di tuo figlio.

La natura delle relazioni sessuali dei coniugi nel periodo postpartum è influenzata da molti fattori: il corso del parto, la presenza di eventuali complicanze, il benessere della donna.
I medici di solito raccomandano di riprendere i rapporti sessuali 6-8 settimane dopo il parto. Ma qui solo tu stesso sarai in grado di valutare il tuo benessere e la tua volontà di continuare una vita sessuale. Idealmente, prima di questo evento vale la pena visitare un ginecologo per assicurarsi in modo affidabile che il tuo corpo sia tornato alla normalità e, con l'aiuto di un medico, scegli i contraccettivi più adatti per questo periodo.
Le statistiche mostrano che quasi la metà delle donne ha difficoltà nella vita intima tre mesi dopo il parto o percepisce il sesso come un dovere eccessivo e circa il 18% sperimenta questi problemi durante l'anno.
Le ragioni possono essere puramente individuali, ma ci sono diversi fattori generali che impediscono il proseguimento dell'attività sessuale immediatamente dopo il parto.

Motivo numero 1. Secchezza vaginale causata dalla mancanza di ormoni estrogeni. Questo problema è facilmente risolvibile. In questo caso, è consigliabile utilizzare mezzi speciali che idratano le mucose, i lubrificanti.

Motivo numero 2. Le donne avvertono dolore o paura dei rapporti sessuali a causa di suture applicate a lacrime e incisioni del perineo. Le mucose e la pelle nell'area di entrata nella vagina e nel perineo sono molto sensibili nel periodo postpartum. Nella zona della cucitura, specialmente sotto pressione, può verificarsi dolore. Durante il rapporto sessuale, una donna può fornire resistenza inconscia alla penetrazione. In questo caso, dovresti cercare di rilassarti il ​​più possibile durante il rapporto sessuale, utilizzare le pose “donna dall'alto” o “faccia a faccia” - in questo modo puoi controllare i tuoi movimenti ed evitare il dolore.

Di norma, dopo un taglio cesareo, è più facile per una donna fare l'amore: non c'è vagina allungata dal passaggio del bambino, non ci sono rotture e cicatrici.
Per ridurre al minimo il rischio di lacrimazione, i medici raccomandano di eseguire una serie speciale di esercizi utilizzando il sistema Kegel durante la gravidanza..

COMPLESSO DI KEGEL
ESERCIZIO 1. Raddrizzare in qualsiasi posizione, rilassare i muscoli dell'addome, dei glutei e delle gambe. Più volte spremere i muscoli intorno all'ano, come se impedissero il movimento intestinale. L'esercizio fisico può essere eseguito più volte al giorno.

ESERCIZIO 2. Durante lo svuotamento della vescica, interrompere il processo e dopo alcuni secondi continuare. In questo modo, rafforzerai il gruppo anteriore dei muscoli del pavimento pelvico. Teoricamente, questo esercizio può essere fatto in qualsiasi situazione, devi solo immaginare che stai cercando di tenere un tampone scivoloso.

ESERCIZIO 3. Questo esercizio combina il primo e il secondo. Inizia con il rilassamento, quindi spremi gradualmente i muscoli del pavimento pelvico e inizia con il gruppo posteriore e solo allora coinvolgi la parte anteriore. Ogni esercizio dovrebbe essere eseguito per due minuti e l'intero complesso dovrebbe essere ripetuto almeno tre volte al giorno..

Motivo numero 3. Problemi psicologici. Nelle prime tre settimane dopo il parto, una donna può soffrire di depressione endogena, che di solito peggiora a causa della fatica generale e della costante mancanza di sonno. L'aiuto e il sostegno del padre nel risolvere i problemi quotidiani, la cura congiunta del bambino sono molto importanti qui.

Up