logo

La questione del consumo di alcol è attualmente molto rilevante. Quasi il 90% della popolazione consuma birra, vino e altre bevande alcoliche in un modo o nell'altro, e questo numero comprende le donne che allattano.

La compatibilità dell'assunzione di alcol con l'allattamento non è stata adeguatamente studiata. Spesso le madri che allattano ascoltano suggerimenti contrastanti sull'effetto dell'alcol sul bambino. In questo articolo proveremo a considerare alcuni degli aspetti del bere alcol durante l'allattamento..

Il componente principale delle bevande alcoliche è l'alcol etilico (etanolo) e le bevande alcoliche contengono anche varie impurità che influiscono negativamente sul corpo della madre e del bambino, soprattutto quando sono ad alta concentrazione e / o consumate in grandi quantità. A volte puoi sentire le opinioni secondo cui la birra o il vino, a differenza di altri alcolici, hanno uno speciale effetto positivo sulla salute, ma le informazioni su questo argomento sono sempre contraddittorie, quindi concentriamoci sull'effetto dell'alcol in generale.

La molecola di etanolo ha una piccola carica, quindi penetra facilmente dal sangue attraverso varie membrane biologiche nei tessuti del corpo. La concentrazione di etanolo nei tessuti aumenta rapidamente fino a raggiungere la sua concentrazione nel sangue circolante..

All'ingresso nel corpo, l'alcol inizia ad essere assorbito già dalla mucosa della cavità orale e dell'esofago, un volume leggermente più grande - dalla mucosa dello stomaco e dell'intestino crasso, ma la sua parte principale viene assorbita dalla sezione iniziale dell'intestino tenue.

L'alcool passa facilmente nel latte materno. Ma, secondo la ricerca [5], una quantità abbastanza piccola di alcol consumato dalla madre raggiunge il suo sangue e il latte materno. Il picco di alcol nel sangue e nel latte materno si verifica circa 30-90 minuti dopo aver bevuto, ma questa cifra varia da persona a persona, a seconda della quantità di cibo consumata durante questo periodo, del peso della madre e della percentuale grasso nel suo corpo ecc.

L'alcol viene rapidamente escreto dal latte materno e dal corpo materno. Il metabolismo dell'alcol in un adulto è di circa 30 millilitri in tre ore. Sulla base di questo, "le madri che consumano moderate quantità di alcol possono allattare non appena si sentono neurologicamente normali" [5].

Contrariamente alla credenza popolare, l'alcol non si accumula nel latte materno, ma viene espulso dal latte contemporaneamente alla sua escrezione dal sistema circolatorio. Pertanto, quando il livello di alcol nel sangue diminuisce, diminuisce nel latte e pompare il latte materno non contribuisce alla rimozione dell'alcol dal corpo. Decantazione, consumo eccessivo, riposo: tutto ciò non influisce sulla velocità di rimozione dell'alcool dal corpo. Tuttavia, questo è influenzato dalla quantità di alcol bevuto: più la madre beveva, più a lungo l'alcol viene eliminato dal corpo [14].

La maggior parte degli esperti stranieri ritiene che l'uso periodico di birra, vino o altri alcolici da parte di una madre che allatta nella quantità di una o due bevande non danneggi il bambino durante l'allattamento [5,8,14,15,16].

Ad esempio, la dott.ssa Cheston Berlin, membro dell'American Academy of Pediatrics's Committee on Drugs and Chemicals in Human Milk, non raccomanda più di una o due bevande a settimana per una madre che allatta. Raccomanda anche di interrompere l'allattamento al seno per 6-8 ore se la mamma ha bevuto più bevande di seguito [1].

Il dottor Jack Newman, membro del Comitato consultivo professionale della Leche League, scrive: “La miscela che il bambino riceverà mentre la mamma versa il latte perché contiene una piccola quantità di alcol esporrà il bambino a un rischio maggiore di problemi rispetto a se il bambino lo farebbe ricevere latte contenente alcool ”[15].

L'American Academy of Pediatrics Medication Committee classifica anche l'alcol (etanolo) come un farmaco "solitamente compatibile con l'allattamento al seno a basse dosi".

Tuttavia, se una madre che allatta beve regolarmente alcol, gli effetti collaterali di tale consumo eccessivo possono essere sonnolenza, debolezza, ritardi nello sviluppo motorio nel bambino, basso aumento di peso e problemi con il deflusso del latte nella madre [7,14]. Si ritiene che due o più bevande possano sopprimere il riflesso dell'ossitocina della madre [3,4]

Inoltre, parlando dell'effetto dell'alcool sul bambino, dovresti sempre prestare attenzione all'età e al peso del bambino. Più giovane e più piccolo è il peso del bambino, più distruttivo anche una piccola quantità di alcol agirà su di esso..

Esistono diversi miti sul consumo di alcol durante l'allattamento..

Mito 1: bere birra durante l'allattamento aumenta l'allattamento.

In precedenza, alle madri veniva talvolta raccomandato di bere birra alcolica per stimolare l'allattamento. Tuttavia, due studi hanno scoperto che dopo che le madri consumavano birra alcolica e analcolica, i bambini le cui madri ricevevano birra alcolica succhiavano più spesso ma ricevevano meno latte rispetto ai bambini le cui madri bevevano birra analcolica [2,8]. In altri due studi simili, i bambini le cui madri hanno ricevuto il succo d'arancia con alcool all'inizio hanno succhiato più spesso, ma hanno ricevuto in media il 20-27% in meno di latte rispetto ai bambini le cui madri hanno bevuto solo succo d'arancia [9,11]. Uno di questi studi ha anche riscontrato un cambiamento nell'odore del latte in proporzione a un cambiamento nella concentrazione di alcol nel latte..

Un altro studio ha esaminato i ritmi di suzione per diverse ore dopo che le madri hanno preso l'alcool. Nonostante il fatto che i bambini abbiano ricevuto meno latte entro 4 ore dopo che la madre ha bevuto la bevanda alcolica, lo hanno compensato con un'applicazione più frequente e più latte nelle successive 8-16 ore dopo aver bevuto, quando il livello di alcol nel sangue della madre tornato alla normalità. Nel tentativo di determinare che cosa ha causato la diminuzione dell'assunzione di latte da parte del bambino, se ciò fosse dovuto a un cambiamento nel gusto del latte o a una diminuzione del riflesso dell'ossitocina della madre, in uno studio ai bambini è stato somministrato latte espresso in bottiglia. Una piccola quantità di alcol è stata aggiunta a metà delle bottiglie, ma non alla seconda metà. Il ricercatore ha misurato la potenza di aspirazione di un biberon attaccando il sensore al capezzolo e ha scoperto che i bambini succhiavano più latte e succhiavano molto più spesso da quelle bottiglie che avevano un retrogusto di alcol rispetto alle bottiglie senza alcool [12]. Il ricercatore ha concluso che ridurre l'assunzione di latte dal seno dopo che la madre ha assunto l'alcool non è correlato al fatto che al bambino non piace l'odore dell'alcool.

Pertanto, possiamo concludere che l'alcol non aumenta la produzione di latte, infatti i bambini succhiano più spesso, ma allo stesso tempo ricevono meno latte per 3-4 ore dopo che la madre ha bevuto la bevanda alcolica. Inoltre, uno studio ha mostrato una riduzione del 23% della produzione di latte dopo una singola bevanda bevuta da una madre [8,9,12,13].

Mito 2: il vino durante l'allattamento aiuta i bambini a dormire meglio.

È diffuso anche il mito che dopo aver assunto l'alcol, in particolare il vino, come madre, i bambini che allattano dormono meglio. Tuttavia, nel corso della ricerca [10]. è stato rilevato un cambiamento nel sonno e nella veglia del bambino dopo una piccola quantità di alcol consumato dalla madre. Forse questo è dovuto al fatto che un singolo uso di alcol in una persona sana provoca uno stato di euforia, che viene poi sostituito dall'inibizione del sistema nervoso centrale. Ciò si manifesta con letargia e sonnolenza. Il periodo di addormentamento è ridotto, tuttavia, il sonno è caratterizzato da un cambiamento più rapido degli stadi, si verifica una carenza di sonno profondo, durante la quale una persona riposa completamente. Questo vale anche per il bambino la cui madre ha bevuto alcolici: il bambino si addormenterà molto rapidamente, ma è probabile che si sveglierà più spesso. Nonostante il fatto che i bambini si siano addormentati più velocemente, hanno dormito molto meno entro 3,5 ore dopo aver bevuto latte con alcool, rispetto alla durata del sonno se hanno bevuto solo latte. I ricercatori hanno concluso che l'alcol influenza i ritmi del sonno e della veglia di un bambino e riduce la durata del sonno [10].

Mito 3: birra analcolica e vino durante l'allattamento.

Anche la birra analcolica e il vino contengono alcol. In genere, il contenuto di etanolo nella birra e nel vino analcolici è di circa lo 0,5 percento, ma per alcuni marchi può raggiungere l'1-2 percento.

Un gruppo di scienziati ha condotto uno studio [17], durante il quale le madri che allattano hanno bevuto 1,5 litri di birra analcolica (0,41-0,43% di etanolo) per un'ora e il loro latte è stato testato per l'alcol immediatamente dopo aver bevuto, attraverso ora e dopo 3 ore. Solo 2 su 105 campioni hanno trovato etanolo nel latte, entrambi i campioni sono stati prelevati immediatamente dopo l'uso. In uno dei campioni, la concentrazione di etanolo era

È possibile per una madre che allatta bere alcolici: se sì, quale e quanto

La vita segue il suo corso, il menu festivo sostituisce il solito menu, e quindi sorge la domanda: è possibile bere alcolici durante l'allattamento. Qual è l'opinione degli esperti su questo tema? Come proteggere un bambino dalle conseguenze dopo aver assunto alcolici?

Confutazione del mito

Il processo di allattamento è progettato in modo tale che attraverso il latte ogni prodotto entri nel corpo del bambino, venga scomposto dagli enzimi e agisca sugli organi e sui sistemi interni del bambino.

L'uso di bevande alcoliche con HB può causare un ritardo nello sviluppo del bambino, fino a un esito fatale (avvelenamento del corpo, arresto respiratorio).

Gli scienziati americani hanno dimostrato che un bicchiere di alcol distrugge fino a 2.000 cellule nel cervello, il che porta a una graduale riduzione e all'essiccazione del cervello. Pertanto, bere genitori “ruba” la vita ai loro figli..

L'alcol durante il periodo di gestazione e l'alimentazione successiva è inaccettabile con un consumo sistematico. Con HB, puoi bere bevande con una bassa percentuale di alcol, ma solo occasionalmente e in un dosaggio accettabile.

Esistono miti e congetture sull'assunzione di bevande alcoliche con HB:

  1. La birra contribuisce ad un aumento della produzione di latte - un'opinione simile si è formata sullo sfondo del fatto che un bambino dopo un bicchiere di birra chiede più spesso il seno, e quindi le maree durante l'allattamento aumentano, ma la birra non svolge alcun ruolo qui.
  2. Dopo l'alcol, il bambino dorme: gli scienziati hanno negato una simile affermazione, perché dopo aver assunto l'alcool, sebbene metta il bambino a dormire, i sogni sono brevi, la loro durata è ridotta, il bambino non può recuperare la forza e fare scorta di energia per un ulteriore periodo di veglia.
  3. Il gusto del latte dopo l'alcol non cambia - l'opinione è contraddittoria, molte madri sostengono che dopo un bicchiere di vino bevuto o un bicchiere di una bevanda forte, il bambino rifiuta di prendere il seno, perché la miscela di nutrienti acquisisce un gusto insolito.
  4. Il processo di decantazione riduce la quantità di alcol nel latte - non è così, perché l'alcool entra nel flusso sanguigno e gradualmente “filtra” nelle ghiandole mammarie, e quindi la decantazione è inutile in questo caso.
  5. Una piccola quantità di alcol aiuta la madre a far fronte allo stress dopo il parto - gli scienziati sono giunti alla conclusione che l'alcool, al contrario, può migliorare lo stato depressivo della madre e anche il fegato del bambino sarà danneggiato.

Un consumo eccessivo di alcol porta a conseguenze disastrose sia per la madre che per il bambino. La condizione della donna diventa inadeguata, il che può portare a cure di scarsa qualità per il bambino. Cosa possiamo dire dell'ingestione di una grande quantità di alcol nel sangue, e quindi nel latte, il bambino diventa irrequieto, lo stato del sistema nervoso è disturbato, il rischio di coliche, l'avvelenamento del corpo aumenta.

L'ingresso di alcol nel corpo del bambino porta a conseguenze pericolose: aumenta il rischio di arresto respiratorio, abbassamento della pressione sanguigna, disturbo dello stato fisico e mentale del bambino.

Bere o non bere

L'assunzione di alcol e l'allattamento al seno sono incompatibili. Se una madre che allatta si attiene rigorosamente a una dieta durante l'allattamento, non è consigliabile violarla con alcool fino a sei mesi o un anno.

Tuttavia, i pediatri americani non sono così categorici. Sostengono che le bevande alcoliche possono essere consumate in quantità limitate, mentre è importante conoscere i tempi della rimozione degli elementi nocivi dal corpo..

Quando si beve una bevanda alcolica, il liquido rimane nello stomaco per circa 20 minuti, dopo di che passa nell'intestino. C'è un rilascio di alcol nel sangue, dove la massima concentrazione di alcol raggiunge dopo 60 minuti. Allo stesso tempo, il 10% di etanolo passa nel latte..

Con il consumo sistematico di bevande contenenti alcol, la produzione di latte diminuisce e quindi il processo di allattamento al seno termina più rapidamente.

Parere del pediatra Komarovsky

L'uso di forti bevande alcoliche con HB è un tabù. Ma il Dr. Komarovsky non proibisce la birra, perché quando consumi una bevanda di qualità, puoi persino ottenere benefici per il corpo della madre e del bambino.

Non puoi lasciarti trasportare da un drink schiumoso. È meglio scegliere un prodotto analcolico. Quando si acquista un prodotto in negozio, aumenta il rischio di avere vari conservanti, additivi, esaltatori di sapidità nella birra.

A casa, puoi fare birra a base di malto d'orzo con l'aggiunta di lievito di birra o succo di frutta, riducendo al minimo i livelli. Pertanto, sarà possibile concedersi un cocktail festivo senza nuocere alla salute del bambino.

Conseguenze per il bambino

L'assunzione di alcol durante la HB porta a una salute compromessa del bambino:

  • il sistema nervoso soffre - il bambino è cattivo, dorme male, piange, spesso si sveglia. Lo stato mentale del bambino è compromesso;
  • l'attività del sistema cardiovascolare peggiora: le palpitazioni diventano più frequenti, si verificano debolezza, vertigini, fino a uno stato di svenimento;
  • la colica, la flatulenza, la diarrea si intensificano - l'intestino e il tratto digestivo soffrono, i microelementi utili vengono "assorbiti", il che porta a una mancanza di peso corporeo, a un cattivo sviluppo fisico;
  • la dipendenza da alcol appare a causa del frequente bere da parte della madre.

La condizione del bambino dopo l'assunzione di alcol da parte della madre può peggiorare sullo sfondo di una reazione allergica: un'eruzione cutanea sul corpo, tremore delle estremità, feci turbate, flatulenza, crampi, nausea, vomito.

Regole per l'assunzione sicura di alcol per l'epatite B

L'alcool con lattazione è possibile 14-16 settimane dopo la nascita del bambino. Il fegato di un neonato non è in grado di digerire l'alcol e quindi le tossine dannose portano all'avvelenamento del corpo del bambino.

La norma ammissibile dell'alcol dopo 16 settimane di allattamento è di 50 ml di una bevanda a basso contenuto alcolico, con una gradazione alcolica non superiore al 6%. Frequenza di ammissione - non più di 2 volte. Dopo sei mesi, il dosaggio aumenta a 150 ml, più vicino a un anno - 200 ml.

Bere alcol a stomaco vuoto è vietato, poiché il processo di assorbimento dell'alcool nel sangue si intensifica, lo stomaco, il sistema digestivo soffrono ulteriormente, le malattie croniche vengono attivate (gastrite, ulcera, ecc.).

Non è auspicabile nei primi sei mesi dopo la nascita di un bambino bere bevande alcoliche gassate - champagne, liquori, alcolici bassi e dovresti abbandonare completamente i "set" forti.

È impossibile rimuovere l'etanolo nel latte materno con sostanze adsorbenti, le tossine dannose vengono completamente eliminate dal corpo dopo 12 ore. Il latte diventerà utile solo dopo la completa scomposizione dell'alcol e la naturale pulizia del sangue.

Quanta alcool viene rimosso dal latte materno

Prima di bere, devi sapere quanto puoi allattare dopo aver bevuto. Il tempo minimo dopo aver bevuto un bicchiere prima del processo di alimentazione è di 3 ore. La durata del periodo aumenta a seconda del tipo di alcool, forza, quantità.

300 ml di birra vengono rimossi dal corpo dopo 2 ore, ma un bicchiere di vodka - in non meno di 6-7.

Preparando per la festa

Per proteggere il corpo della madre e del bambino dalle possibili conseguenze dopo l'assunzione di bevande alcoliche, è necessario tenere conto delle raccomandazioni delle madri esperte e prepararsi correttamente per il festival:

  • Prima di sederti al tavolo, devi nutrire il bambino e, dopo aver bevuto la bevanda, assicurati di saltare una poppata;
  • per il prossimo processo di alimentazione del bambino, preparare il latte materno o una bottiglia con una miscela artificiale e con un filo di lattazione dopo aver bevuto alcolici, assicurarsi di esaurire;
  • assicurarsi di fissare il tempo di bere per calcolare il tempo fino alla prossima alimentazione "sicura";
  • devi scegliere un tipo di alcol e berlo in dosi minime;
  • si consiglia di scegliere birra o vino analcolici - familiarizzare prima con la composizione sulla confezione, al fine di evitare l'acquisto di prodotti con prodotti chimici;
  • nel corpo delle donne magre, l'alcol persiste più a lungo e quindi aumenta il periodo della sua eliminazione;
  • dopo aver bevuto, prendi carbone attivo, che migliora il lavoro del corpo per rimuovere i prodotti di decomposizione dell'alcool.

Gli artigiani raccomandano di mangiare un pezzo di burro prima di una festa o di bere una tazza di tè nero / verde. Tali metodi ti permetteranno di neutralizzare rapidamente l'alcol nel corpo. È vietato fare uno spuntino a bevande alcoliche con piatti grassi in caso di SA, in modo da non peggiorare il sistema digestivo del bambino.

Rifiutare l'alcool durante l'allattamento non è difficile. Questo è l'unico modo per garantire la sicurezza della salute del bambino, prevenendo l'insorgenza di gravi conseguenze. Sii prudente e non abusare delle cattive abitudini durante l'allattamento.

Quanta alcool viene escreto dal latte materno

L'Organizzazione Mondiale della Sanità informa il mondo intero sui pericoli dell'alcol e del fumo durante la gravidanza e sul periodo dell'allattamento al seno, poiché l'alcol viene assorbito molto rapidamente attraverso la barriera placentare e nel latte e ha un effetto tossico sul fegato non formato del bambino.

La questione se l'alcol passa nel latte materno è ben compresa. Tuttavia, durante il periodo dell'allattamento al seno, i requisiti per la mamma non sono così rigorosi come durante la gravidanza, è abbastanza possibile per lei bere un bicchiere di vino o champagne per le vacanze, dopo di che dovrà svezzare il bambino per diverse ore ed esprimere il latte. Quindi quanta alcool passa nel latte materno?

Naturalmente, la salute e l'immunità del bambino dipendono principalmente dalla durata dell'allattamento al seno, quindi la mamma può permettersi tali motivi per divertirsi una volta all'anno.

L'alcol entra nel latte materno? Ricorda che non esiste una dose sicura di alcol, la sua minima penetrazione nella barriera emato-encefalica e nel fegato del bambino e la scomposizione in prodotti metabolici avranno un effetto indelebile sul corpo fragile.

Alcol durante l'allattamento

Alcol durante l'allattamento. Prima di tutto, l'alcol influenzerà la produzione di ormoni nel corpo della madre - riduce la quantità di ossitocina e prolattina, che sono responsabili del processo di allattamento.

Rifiuto del bambino dal seno, a causa della madre che consuma alcolici

Di conseguenza, il bambino inizia a mangiare in porzioni più piccole e può abbandonare completamente il seno, il che porterà a uno scarso aumento di peso, a una diminuzione delle difese immunitarie e al ritardo della crescita.

In che modo l'alcol influisce sulla produzione di latte materno? Quando l'alcol entra nel flusso sanguigno, la madre può letteralmente sentire come si riempiono le sue ghiandole mammarie: questo fluido viene trattenuto nello spazio intercellulare, il che porta allo sviluppo di edema, disidratazione e gonfiore delle vene. Diventa difficile per un bambino succhiare il latte.

In che modo l'alcol influisce sul latte materno?

Allergia in un bambino dovuta all'alcol nel latte materno durante l'alimentazione

L'effetto che l'alcol ha sul bambino stesso non si limita a un allattamento al seno:

  1. L'evento più comune è la colica intestinale. Anche le bevande di bassa qualità come il sidro o la birra causano la diarrea, il vino può innescare lo sviluppo di allergie e la vodka può persino avvelenare il corpo di un bambino.
  2. L'etanolo influisce negativamente sul sistema nervoso sottosviluppato: capricci, pianti incessanti, irritabilità e cattivo umore non ti faranno aspettare a lungo.
  3. L'effetto tossico dell'alcol si applica a tutti gli organi del neonato: il fegato, il tratto gastrointestinale,
  4. Diminuzione della pressione sanguigna, debolezza eccessiva, reazione inibita e inattività.
  5. Arresto, perdita di appetito, scarso aumento di peso.

I seguenti criteri devono essere considerati nella scelta dell'alcol e dei suoi effetti sul bambino:

  • Forza di una bevanda alcolica: più gradi, più a lungo l'alcol viene rimosso dal corpo, rispettivamente, più è necessario esprimere il latte materno,
  • Età del bambino: fino a tre mesi, il bambino è molto sensibile ai nuovi prodotti, in particolare alle tossine,
  • Peso corporeo: meno pesi, più tempo impiega il corpo a elaborare l'alcol.

Quanto velocemente l'alcool passa nel latte materno

Quanto alcool passa nel latte materno e quanto velocemente passa nel latte materno? Una volta nella circolazione sistemica, l'alcol passa anche nel latte materno.

La concentrazione di etanolo nel latte materno è leggermente inferiore rispetto al sangue, ma ha ancora un effetto attivo sul bambino durante l'alimentazione mentre è intossicato. Quando una donna inizia a bere alcolici, nel sangue la sua concentrazione inizia ad aumentare dopo 30-40 minuti dopo aver bevuto.

Alcol nel latte materno

L'intervallo di tempo per l'ingresso di alcol nel sangue può variare in modo significativo e dipende dal grado di sazietà della persona. Quindi, se una donna che allatta beveva una bevanda alcolica a stomaco vuoto - l'alcol viene assorbito abbastanza rapidamente, i metaboliti dell'etanolo possono essere rilevati nel plasma sanguigno dopo 20-30 minuti.

Se l'assunzione di alcol ha coinciso con un pasto pesante, il suo assorbimento è significativamente rallentato. In questo caso, l'alcol entra nel flusso sanguigno dopo 50-60 minuti.

Anche una forma di bevanda alcolica è considerata un parametro importante. Quindi, con l'uso di alcol gassato, l'assorbimento dell'alcool avviene quasi istantaneamente.

Quanta alcool viene escreto dal latte materno

Se decidi di bere alcolici, dovresti pre-esprimere il latte per il periodo di eliminazione dell'alcool dal latte materno.

Puoi anche nutrire il tuo bambino per 20 minuti dopo il primo bicchiere che bevi. Dal momento che l'alcol non è ancora riuscito a entrare nella circolazione sistemica.

Se si tenta di esprimere il latte dopo aver assunto bevande contenenti alcol, la concentrazione di etanolo nel corpo, incluso il latte, non diminuirà. Per rimuoverlo dal latte, è necessario innanzitutto ridurre la concentrazione di etanolo e dei suoi metaboliti nel plasma sanguigno.

Autorizzazione ad allattare un bambino tre ore dopo aver bevuto

Non appena riesci a neutralizzare l'alcol contenuto nel corpo, la sua concentrazione nel latte materno diminuisce.

Di solito ci vogliono circa due ore dopo aver assorbito l'intero volume di alcol bevuto contenuto in un bicchiere di birra o un bicchiere di vino. Ciò significa che dopo tre ore puoi nutrire in sicurezza il tuo bambino con il tuo latte materno..

In nessun caso non tentare di nutrire il bambino mentre è intossicato, in questo caso utilizzare latte pre-preparato o miscela di latte.

Inoltre, non dovresti mettere il bambino a letto, poiché non sarai in grado di controllare adeguatamente i tuoi movimenti.

Tabella della dipendenza del tempo per la rimozione di alcol dal latte sul peso corporeo

Quanta alcool viene rimosso dal latte.

Alcol durante l'allattamento - dopo quanto puoi nutrire il tuo bambino se la mamma beve alcol

Le vacanze raramente fanno a meno dell'alcool. Aiutano a rilassarsi, alleviare la tensione, creare un certo umore. Ma qualsiasi alcool durante l'allattamento, incluso il vino, è controindicato per la mamma, perché durante l'alimentazione viene trasmesso al bambino. Il periodo di eliminazione dell'alcool dall'organismo emergente è 3-4 volte più lungo che negli adulti. Durante questo periodo, le molecole di etanolo possono danneggiare il sistema nervoso centrale emergente, il tratto gastrointestinale, causare ipoglicemia.

Alcol e allattamento

Gli studi di Serge Rend hanno confermato che l'uso di bevande a base di etanolo a base di uva migliora l'immunità, migliora l'umore e generalmente influisce sulla funzione degli organi. Ma l'alcol ha l'effetto opposto. Penetra in tutti i fluidi organici, nella linfa e previene la normale lattazione. Pertanto, alla domanda se sia possibile bere per una madre che allatta, il 99% dei medici risponderà che è impossibile. Se hai bevuto un paio di bicchieri di qualsiasi bevanda alcolica, attendi che gli organi lo elaborino.

L'alcol passa nel latte materno

L'alcool penetra immediatamente in tutti gli organi attraverso il flusso sanguigno. Prima di bere un bicchiere di vino, le giovani madri non dovrebbero solo pensare al passaggio dell'alcol nel latte materno, ma anche allo stato del loro fegato. I salti ormonali portano a un cambiamento nelle funzioni di questo organo e metabolismo. Con tali violazioni, l'etanolo si diffonderà rapidamente in tutto il corpo e lo lascerà molto lentamente. L'alcool entra nel latte dopo 30 minuti. Il tempo di decomposizione di una sostanza dipende dal peso e dalle condizioni della madre. Se vuoi prendere alcolici, devi rispettare le seguenti regole:

  • Ricorda l'età del bambino. Fino a 3 mesi, un piccolo organismo è troppo sensibile all'alcol, che può causare avvelenamento.
  • Non puoi bere vino, vodka, champagne o cognac un'ora prima dell'alimentazione, perché il fegato e il pancreas non hanno il tempo di elaborarli.
  • Considera il tuo peso quando prendi cibi contenenti alcol. Più è piccolo, più a lungo dovrai aspettare che l'etanolo lasci il corpo.
  • Puoi bere un bicchiere di vino, 250 ml di birra o 30 ml di brandy al giorno. Non puoi prenderli insieme.

Quale percentuale passa nel latte materno

L'etanolo viene assorbito più rapidamente dal corpo femminile ed esce più lentamente. Alla domanda sulla percentuale di alcol che passa nel latte materno, i medici dicono solo il 10%. La percentuale può variare. È influenzato dal peso della madre e dalla quantità di bevande contenenti alcol che ha preso. Se hai problemi metabolici, la percentuale aumenta a 20. L'etanolo dalle ghiandole mammarie esce facilmente, ma rimane nel cervello per molto tempo, quindi anche dopo 3 ore dall'assunzione di vino o birra, le donne non sono consigliate di guidare veicoli.

Quanto entra nel latte

Il tempo di assorbimento di qualsiasi sostanza è determinato dalla carnagione di una persona e dal tasso di reazioni metaboliche. Per questo motivo, è impossibile dire esattamente quanto alcool passa nel latte materno. Il tempo stimato è di 25-40 minuti. L'alcool, anche 2 ore dopo l'ingestione, verrà trasmesso al bambino. Molte donne scoprono che sotto l'influenza di Cahors o della birra, il bambino inizia ad addormentarsi più velocemente. Questa condizione non può essere attribuita a un sonno completo. È causato da intossicazione e intossicazione se alimentato con latte alcolico..

Quanta alcool viene escreto

Il tempo medio di decomposizione dell'alcol per tutti i sistemi organici è di 2-3 ore. Questa cifra è rilevante anche come risposta alla domanda su quanta alcool viene rimosso dal latte materno. La quantità di prodotto alcolico accettato e il tasso metabolico di una persona apportano le proprie modifiche. Nelle persone con un metabolismo veloce, l'etanolo si scompone in meno tempo rispetto a quelli che hanno problemi digestivi.

Tabella di ritiro dell'alcool

Prima di bere vino o champagne, molte madri che allattano pensano a quanto dureranno le bevande. Idealmente, si ritiene che un corpo sano possa rimuovere fino a 120 mg di prodotto in un'ora. Di seguito è riportata una tabella per l'eliminazione dell'alcool dal latte materno. Da esso scoprirai per quanto tempo vengono eliminati dal corpo 130 ml di varie bevande contenenti etanolo..

Alcol e allattamento: l'alcol passa nel latte materno

L'uso di bevande alcoliche durante l'allattamento (HB) provoca molte controversie. Non c'è consenso sull'opportunità di bere alcolici per rilassarsi o meno - tra le madri che allattano.

Ciò è dovuto a una serie di miti e alla mancanza di un'accurata comprensione di quanto l'alcol influisce sul corpo. Nel frattempo, le bevande alcoliche durante l'allattamento, come il resto della dieta della madre, influenzano sia il latte materno sia le condizioni del bambino.

Ecco perché è necessario rappresentare accuratamente le conseguenze del bere alcolici a una donna che allatta..

Cos'è l'alcol?

Per capire se vi è danno dall'alcol in caso di epatite B, è necessario determinare di cosa si tratta.

L'alcol è una sostanza che si ottiene nel processo di fermentazione organica. Ha un effetto inebriante a causa delle sue proprietà tossiche e narcotiche. Cioè, l'alcol può essere attribuito a sostanze che possono causare sia dipendenza che intossicazione..

L'alcool viene rapidamente assorbito nel flusso sanguigno e si diffonde in tutto il corpo. Anche in piccoli volumi, a causa del suo effetto tossico, è in grado di causare un sovraccarico del lavoro degli organi interni e influire sui processi metabolici, che invariabilmente influisce sull'allattamento.

Pertanto, le tossine alcoliche sono in grado di passare nel latte materno..

Alcol e allattamento

Secondo la maggior parte dei medici, bere alcolici e allattare al seno sono completamente incompatibili. Le donne che violano questa regola rischiano la salute dei propri figli.

L'alcol passa nel latte materno

Rispondendo brevemente a questa domanda, possiamo dire con certezza che sì, l'alcool passa nel latte materno della madre insieme al flusso sanguigno e raggiunge la sua massima concentrazione in 30 minuti dopo aver bevuto.

Se una donna ha bevuto mentre mangia, la concentrazione di alcol nel latte raggiungerà un massimo solo dopo 1-2 ore e sarà circa un terzo inferiore rispetto a quando viene consumata a stomaco vuoto.

Quando si usano vini spumanti, il periodo di penetrazione dell'alcool nel sangue e nel latte è ridotto.

Poiché l'alcol entra nel latte della donna attraverso il sangue, diventa completamente irrilevante la frequenza con cui la donna lo decanterà per la purificazione: l'etanolo sarà ancora presente fino a quando non sarà completamente rimosso dal corpo.

Inoltre, durante il periodo di alimentazione, le molecole di etanolo rimangono nel corpo più a lungo e, quindi, danneggiano il bambino più a lungo.

L'effetto dell'alcool sull'allattamento

L'alcol influisce negativamente sull'allattamento, poiché inibisce il funzionamento del sistema nervoso centrale, che controlla tutti i processi del corpo..

L'analisi medica mostra che l'alcool rilascia l'ormone prolattina, che è responsabile della produzione di latte.

Sullo sfondo dell'uso di bevande forti, una diminuzione del volume del latte.

Effetto su una madre che allatta

Durante l'allattamento, l'etanolo provoca disagio nella madre. Porta a un significativo restringimento dei dotti della ghiandola mammaria, che provoca dolore quando il latte viene escreto.

Durante l'allattamento, il bambino deve esercitare uno sforzo maggiore, a causa del quale le sensazioni dolorose della donna aumentano solo.

Sullo sfondo del restringimento dei dotti delle ghiandole mammarie, il latte inizia a ristagnare nel petto, formando tappi da coaguli. Se l'ostruzione del dotto non viene ripristinata in breve tempo, inizia la lattostasi, che in assenza di trattamento passa alla mastite.

Questa complicazione rappresenta una minaccia per la vita di una donna e richiede un trattamento urgente..

Influenza sul bambino

Con l'uso una sola volta di una bevanda alcolica da parte di una donna, il bambino ha manifestazioni temporanee dell'azione dell'alcool etilico, che, di norma, non causa gravi danni. Tali fenomeni includono:

  • sonnolenza grave;
  • fatica;
  • ansia del sonno;
  • pianto;
  • insufficienza respiratoria - solo in casi estremi, se la madre ha bevuto molto.

Con il consumo regolare di alcol da parte di una madre che allatta, il bambino ha sempre problemi di salute.

Le conseguenze dell'allattamento al seno da parte di una madre che non può rinunciare all'alcol possono essere:

  • aumento del nervosismo e dell'eccitabilità;
  • pronunciato calo della pressione sanguigna dopo l'alimentazione;
  • alterato assorbimento dei nutrienti nell'intestino del bambino, a causa del quale si sviluppa una violazione dello sviluppo fisico e mentale;
  • danno al fegato di varia intensità;
  • Avvelenamento da alcol da moderato a grave
    Si sviluppa perché l'etanolo in un bambino viene elaborato molto più lentamente rispetto a un adulto e le sue tossine si accumulano rapidamente nel corpo dopo diverse poppate;
  • Dipendenza da alcol
    Un bambino la cui madre beve regolarmente bevande forti o birra può abituarsi così tanto all'etanolo che in sua assenza soffrirà di un deterioramento del benessere simile a un alcolizzato o tossicodipendente.

Il danno derivante dall'uso di alcol da parte della madre per il bambino è sempre pronunciato, ma non ci sono assolutamente benefici, quindi dovresti abbandonare le bevande contenenti alcol per tutta la durata dell'allattamento al seno.

È importante che la madre ricordi che più è piccolo il bambino, più è difficile tollerare gli effetti tossici dell'alcool.

Particolarmente pericoloso è l'uso nei primi 3 mesi di vita di un bambino. Ciò è dovuto al fatto che durante questo periodo il bambino non è ancora completamente in grado di digerire l'alcol.

Il suo fegato non resiste all'effetto distruttivo dell'etanolo e, sin dai primi giorni, subisce gravi danni, che continueranno a compromettere la sua salute..

Idealmente, è necessario escludere completamente l'alcol dalla dieta di una donna che allatta per un periodo fino a un anno, poiché in questo momento c'è una formazione attiva del cervello del bambino.

Come nutrire un bambino se hai bevuto

Non dovrebbe essere permesso di nutrire il bambino con latte "bevuto". Anche una singola produzione di etanolo è dannosa per il bambino e, con l'intolleranza alla sostanza, può provocare una grave reazione allergica, pericolosa per la vita.

Se una donna non ha bevuto una forte bevanda alcolica e in piccole quantità, il bambino può essere nutrito dopo 60-90 minuti. Durante questo periodo, l'alcol viene escreto dal corpo e non danneggerà più il bambino.

Dopo una bevanda forte in una piccola dose, l'alimentazione è accettabile dopo 2-3 ore, a seconda del peso della madre: più è, più veloce sarà l'alcol.

Se esiste il rischio di bere alcolici in modo che il bambino non soffra di fame forzata, la madre dovrebbe avere latte pre-espresso. Può essere conservato nel congelatore senza perdita di qualità. Una tale scorta sarà molto utile se vuoi nutrire il bambino e la donna ha appena bevuto alcolici.

Miti sull'alcol con le guardie

Le domande delle madri sulla possibilità di combinare bere con gv sono associate principalmente a molti miti. Possono causare una decisione sbagliata, in cui le bevande contenenti alcol saranno considerate innocue o addirittura sane..

Di seguito sono riportate le idee sbagliate più comuni sull'alcol durante l'allattamento..

Mito n. 1 - Quando bevi alcolici, il latte diventa più grande

Molto spesso parliamo di birra, come mezzo per aumentare la quantità di latte. Tuttavia, questa affermazione non è vera. Da qualsiasi bevanda contenente alcol, c'è una diminuzione dell'allattamento.

È dimostrato che quando si beve alcool, il numero di applicazioni del bambino sul seno aumenta davvero, ma non la quantità di latte. Il fenomeno è collegato al fatto che il bambino non mangia e sperimenta la fame molto più spesso.

Nella madre, la sensazione di pienezza appare sullo sfondo del restringimento dei dotti delle ghiandole mammarie e dello sviluppo del ristagno del latte. L'affermazione che l'allattamento migliora dalle bevande alcoliche leggere è solo un mito.

Mito n. 2 - L'alcol aiuta il tuo bambino a dormire meglio

Un'altra errata affermazione che il bambino dorme meglio se la madre beve alcolici. Suggerimenti per bere birra o vino prima di allattare la sera, in modo che il bambino dorme tutta la notte, comune ma dannoso.

Studi condotti da medici americani hanno dimostrato che l'alcool ingerito con latte provoca sonnolenza nel bambino, ma solo il sonno è superficiale, con fasi abbreviate.

Di conseguenza, il bambino si sveglierà costantemente e l'impossibilità di un sonno normale causerà disturbi nello stato fisico e mentale.

Mito n. 3 - L'alcol non cambia il gusto del latte

Molte donne sono sicure che l'uso di bevande alcoliche non danneggi il gusto del latte e il bambino non nota la differenza. Infatti, quando l'etanolo entra nel latte materno, il suo sapore si deteriora notevolmente, motivo per cui il bambino inizia a rifiutare di prendere il seno.

Se la madre beverà regolarmente durante l'allattamento, il bambino potrebbe abbandonarlo completamente.

Mito n. 4 - Per rimuovere l'alcool dal latte, è necessario esprimere

Alcune persone credono che il pompaggio aiuta a rimuovere l'alcool dal latte. Secondo questa teoria, il primo latte dovrebbe essere travasato dopo aver bevuto alcolici e il resto sarà già adatto all'alimentazione.

In effetti, le molecole di alcol non possono accumularsi nel latte. Penetrano nel sangue con il sangue e dopo un certo tempo tornano ad esso.

Pertanto, se il contenuto di alcol nel sangue diminuisce, diminuisce nel latte. La decantazione non influisce su questo processo.

Mito n. 5 - L'alcol aiuta ad alleviare lo stress dopo il parto.

Alcune donne sono convinte che a piccole dosi l'alcol allevia la depressione postpartum e aiuta a rilassarsi, eliminando lo stress dovuto alla mancanza di sonno notturno..

Inizialmente, quando bevi alcol per la prima volta, puoi davvero sentire un miglioramento..

Tuttavia, alla fine, tale "aiuto" ha l'effetto opposto quando lo stato di depressione aumenta bruscamente. Ciò è dovuto alla proprietà dell'alcol in qualsiasi forma per aumentare il livello di depressione.

Inoltre, quando la madre consuma alcol per la prima volta dopo il parto, il bambino è gravemente ferito.

Se non puoi, ma vuoi davvero

È difficile resistere a un lungo periodo di rifiuto dall'alcol, soprattutto nei giorni festivi, quando sul tavolo sono presenti vino o bevande più forti.

In una situazione del genere, è importante essere in grado di valutare correttamente quanto forte la bevanda avrà su di te e prepararsi adeguatamente per la festa, in modo da non soffrire se stesso e danneggiare il bambino.

Regole per una festa sicura

Quando si decide di violare il regime non alcolico, è importante che una donna che allatta ricordi le norme di sicurezza che minimizzeranno l'impatto negativo dell'alcol etilico e ne impediranno la penetrazione nel corpo del bambino.

Le principali misure di sicurezza per bere alcolici durante l'allattamento sono:

  • un rifiuto completo delle bevande con una forza superiore al 15%;
  • l'esclusione dell'alcool prima del bambino ha 3 mesi;
  • tenendo conto del peso della madre nel determinare la porzione di alcol e il tasso della sua escrezione dal corpo;
  • prevenzione del consumo di bevande senza cibo - se bevi senza un morso, il tasso di assorbimento dell'etanolo aumenterà in modo significativo e il suo effetto negativo sul corpo sarà più pronunciato. Questo vale per un drink di qualsiasi forza;
  • prevenire persino un'intossicazione lieve.

Non è possibile rimuovere l'alcool dal latte usando alcun assorbente o un grande volume di acqua potabile. Saranno trovati nel latte fino a quando l'alcol non viene elaborato dal corpo e rimosso da esso..

L'uso di droghe per eliminare l'intossicazione inoltre non influisce sulla qualità del latte.

Data questa caratteristica, una donna dovrebbe ricordare che bere alcolici è consentito solo in quantità minima.

Come prepararsi per le vacanze

La corretta preparazione per una festa ti consente di goderti bevande leggere e non danneggiare il tuo bambino. Se non c'è grande desiderio di bere vino o champagne, non vale la pena bere alcolici "solo per compagnia".

Prima di tutto, dovresti pensare alla salute del bambino e alla sua.

Regole per prepararsi alla festa festiva:

  1. Il bambino deve essere nutrito l'ultima volta prima di bere immediatamente prima dell'inizio della festa. Ciò ti consentirà di massimizzare il ritardo del prossimo attaccamento al seno, in cui il latte dovrebbe già avere il tempo di liberarsi dall'etanolo.
  2. È inaccettabile bere un grande volume di alcol anche leggero. Per una donna che allatta, una bottiglia bevuta di un drink con una forza non superiore al 15% sarà equivalente a un bicchiere di vodka e ci vorrà molto tempo per recuperare dopo una tale porzione.
    In genere, il volume massimo consentito è di 100 g di vino, champagne o birra. Si consiglia di bere un drink all'inizio della vacanza, in modo che possa trascorrere più tempo possibile prima di allattare il bambino.
  3. Prima delle vacanze, devi esprimere il latte e metterlo in frigorifero. Se si beve un po 'di alcol, allora c'è abbastanza brodo per 1 poppata. Quando esiste il rischio che vengano bevuti più di 100 g, il volume di latte espresso prima di una festa dovrebbe essere di 2-3 poppate.
  4. Se si verifica ancora intossicazione, è inaccettabile bere il bambino con latte "bevuto".

L'alcol non è il miglior complemento alla dieta di una madre che allatta, ma con un'adeguata preparazione, a volte puoi ancora consentirne l'uso in piccole quantità.

Cosa e quanto posso bere

Bere durante l'allattamento alcole forte, come la vodka e il brandy, non dovrebbe essere. Lo spumante (champagne), a causa della presenza di gas, viene assorbito molto più rapidamente nel sangue e ha un effetto tossico più forte..

Pertanto, lo champagne non è raccomandato per l'allattamento. Le bevande più sicure sono vino leggero e birra di alta qualità senza additivi chimici.

La dose deve essere calcolata in base al peso della donna e alla durata del periodo tra le poppate. Di solito si consiglia di non superare porzioni di 100 g..

Le bevande forti dovrebbero essere escluse completamente. In casi estremi, se è impossibile evitare di prenderli, la dose non deve essere superiore a 20 g.

Birra analcolica

Non tutte le birre analcoliche possono essere consumate. Nonostante il nome, la maggior parte di queste bevande "non alcoliche" contengono spesso lo 0,5-1% di alcol.

Inoltre, possono contenere conservanti, coloranti e esaltatori di sapidità, che sono anche sostanze dannose e pericolose per il corpo del bambino..

Per questo motivo, quando si sceglie una birra analcolica, è necessario studiare attentamente l'etichetta. Se l'alcol è davvero assente e non ci sono componenti artificiali, allora può essere bevuto senza danni al bambino e a te stesso.

Tempo di rimuovere l'alcol dal corpo e dal latte materno

Il tempo per la scomposizione dell'alcol etilico e la sua rimozione dal corpo della donna è determinato dal suo peso e dalla quantità di alcool assunta.

Questo processo non può essere accelerato artificialmente.

  • Quando si usano 100 ml di una bevanda leggera in una donna di peso compreso tra 40 e 50 kg, il corpo verrà pulito in circa 3 ore.
  • Se il peso è compreso tra 55 e 70 kg, la pulizia richiede circa 2,5 ore.
  • Con una massa di oltre 70 kg, l'etanolo viene rilasciato in 2 ore.

L'alcool durante l'allattamento è estremamente indesiderabile e dannoso sia per il bambino che per la madre. Gli effetti tossici dell'alcool etilico hanno un effetto negativo su tutto il corpo.

La madre, dopo aver bevuto alcolici, anche in un piccolo volume, perde la velocità di reazione e non può prendersi completamente cura del bambino.

Gli esperti raccomandano vivamente di rinunciare completamente all'alcool fino alla fine della poppata.

Posso bere alcolici a una madre che allatta: birra, vino, champagne, ecc..

Data di pubblicazione: 07/05/2018 | Visualizzazioni: 15314

L'alcol durante l'allattamento è un argomento caldo di discussione. In che modo l'alcol influisce sul latte materno, l'allattamento aumenta o diminuisce? Quanto velocemente arriva l'alcool nel latte e dopo quanto tempo viene escreto? Quali potrebbero essere le conseguenze per il bambino ora e in futuro? Considera le caratteristiche dell'uso del vino, della birra, dello champagne e degli alcolici da un punto di vista scientifico. Compiliamo una tabella per l'eliminazione dell'alcool dal latte materno sulla base di studi clinici.

Che cos'è l'alcol: definizione

Le bevande alcoliche o alcoliche sono liquidi contenenti etanolo (alcool etilico, alcool di vino o semplicemente alcool). L'alcol è basso e ricco di alcol, il cosiddetto. liquori deboli e duri. In Russia, l'alcool forte inizia con un contenuto di alcol etilico del 25%.

Champagne

Lo champagne è uno spumante prodotto nella regione francese della Champagne. Nel contesto della considerazione dell'effetto dell'alcol sull'allattamento al seno, non ci importa se si tratterà di champagne o di altri spumanti.

Lo champagne contiene anidride carbonica, che si forma a seguito della fermentazione. Accelera l'assorbimento dell'alcool, l'etanolo entra più rapidamente nel sangue, mentre una parte dell'alcool viene assorbita attraverso la cavità orale ed entra nel cervello, bypassando il fegato. Pertanto, lo champagne entra nel latte materno più velocemente del vino normale, ma il corpo elabora anche l'alcool più velocemente..

Alcool forte

Le bevande alcoliche forti in Russia includono alcol con una concentrazione superiore al 25%: vodka, cognac, rum, tequila, whisky, gin, liquori, ecc. Tutti condividono un alto contenuto alcolico. Inoltre, molti di essi hanno componenti aggiuntivi che esacerbano gli effetti già dannosi dell'alcol sul corpo..

L'alcool forte in qualsiasi forma non è raccomandato per l'allattamento: questo è irto di gravi conseguenze per il bambino. Esempio: una madre con un'altezza di 162 cm e un peso di 68 kg ha bevuto 100 g di vodka. La presenza di etanolo ha raggiunto

0,65 ‰ dopo 30-60 minuti [1]. Tempo di attesa - 4 ore 29 minuti.

Tempo di rimuovere l'alcol dal corpo e dal latte materno

Il livello di alcol nel sangue non è influenzato dal fatto che:

  • dormiva;
  • aver mangiato;
  • bevve più acqua;
  • rilassarsi all'aria aperta o fare esercizi fisici attivi.

Tutto ciò allevia i sintomi: può essere più facile per te, ma il livello di alcol nel sangue e nel latte non diminuisce. Scopriamo quanto velocemente l'alcol verrà rimosso dal latte materno di una madre media. L'altezza media di una donna in Russia nel 2018 è di 168 cm e peso - 69 kg.

Tabella 1 - Il tasso di astinenza dell'alcool dal latte materno a 0 ‰ per una madre che allatta con un peso di 69 kg e un'altezza di 168 cm [17]

Bere forza:Stomaco:Il volume della bevanda alcolica, ml:
cinquanta100150200300500
Birra, 5%vuoto1h 18m1h 36m1h 54m2h 12m2h 54m4h 6m
pieno2h 18m2h 36m2h 54m3h 12m3h 54m5h 6m
Cocktail, 9%vuoto1h 36m2h 6m2h 42m3h 12m4h 24m6h 36m
pieno2h 36m3h 6m3h 42m4h 12m5h 24m7h 36m
Vino (spumante), 11%vuoto1h 48m2h 36m3h 18m4h 6m5h 42m8h 48m
pieno2h 42m3h 24m4h 6m4h 42m6h 6m8h 54m
Vino liquoroso, 18%vuoto2h 18m3h 36m4h 48m6h 6m8h 42m13h 48m
pieno3h 6m4h 12m5h 24m6h 30m8h 42m13h 12m
Tintura, 24%vuoto2h 42m4h 24m6h 6m7h 48m11h 18m18h 6m
pieno3h 30m5h 0m6h 30m8h 0m11h 0m17h 0m
Liquore, 30%vuoto3h 24m5h 48m8h 12m10h 36m15h 24m25h 0m
pieno3h 54m5h 42m7h 36m9h 30m13h 12m20h 42m
Vodka, 40%vuoto4h 12m7h 24m10h 36m13h 48m20h 12m33h 0m
pieno4h 30m7h 0m9h 30m12h 0m17h 0m26h 54m
Brandy, 43%vuoto4h 24m7h 54m11h 18m14h 48m21h 42m35h 24m
pieno4h 42m7h 24m10h 0m12h 42m18h 6m28h 48m
Assenzio, 70%vuoto6h 36m12h 12m17h 48m23h 24m34h 36m57h 6m
pieno6h 24m10h 42m15h 6m19h 24m28h 12m45h 36m

Nella tabella seguente puoi vedere il tempo minimo dopo il quale puoi allattare dopo aver bevuto alcolici per evitare conseguenze negative per il bambino.

Alcol e latte materno: uno studio clinico

Quando l'alcol entra nel corpo, il suo assorbimento inizia nella cavità orale e nell'esofago, continua nello stomaco e termina nell'intestino tenue. A causa del breve contatto dell'alcool con la cavità orale e l'esofago, la percentuale di alcol assorbito attraverso di essi è insignificante, circa il 20% viene assorbito nello stomaco. La parte principale è assorbita dall'intestino tenue.

Una buona merenda aggrava solo gli effetti dell'alcol.

Contrariamente alla credenza popolare, l'effetto dell'alcol sul corpo non diminuirà: si allungherà solo nel tempo. Il cibo nello stomaco, per così dire, aumenta la linea per la lavorazione dell'alcool. Sembra a una persona che puoi ancora bere, ma in realtà nello stomaco e nell'intestino c'è già una pericolosa dose di etanolo.

Gradazione alcolica del latte materno: decantazione

Il latte materno è "prodotto" da sangue e linfa. Cioè, ciò che entra nel sangue, entra nel latte. Tuttavia, la quantità di alcol nel sangue e nel latte non è la stessa: la concentrazione di alcol nel latte sarà molto inferiore. Gli studi dimostrano che solo circa il 5-6 percento della quantità di alcol nel sangue della madre passa nel sangue del bambino attraverso il latte materno [2].

Maggiore è il peso della madre, più veloce è la rimozione dell'alcool dal latte.

L'alcool passa liberamente nel latte materno. A stomaco vuoto, il tempo per raggiungere la massima concentrazione di alcol nel latte materno e nel corpo della madre sarà dai 30 ai 60 minuti.

Pompare il latte materno "ubriaco" non ha senso. Mentre l'alcol è nel sangue, sarà nel latte [1]. Il nuovo latte dopo la decantazione sarà nuovamente con etanolo.

L'effetto dell'alcool sull'allattamento

L'alcool influisce sul rilascio dell'ormone ossitocina: questo è l'ormone che aiuta il latte a uscire dal seno riducendo i muscoli. Contrariamente alle idee precedenti sugli effetti benefici dell'alcol sull'allattamento al seno, è stato dimostrato che le madri che bevono alcolici diminuiscono il flusso del latte materno (diminuisce l'allattamento). Di conseguenza, diventa più difficile per un bambino "ottenere" latte. [2]

È stato condotto uno studio su 22 donne in allattamento: è stato chiesto loro di esprimere il latte in due giorni diversi, in uno dei quali hanno assunto 0,3 g di alcol per 1 kg di peso (che corrisponde a circa 1,8 unità di alcol, a condizione che il peso corporeo sia 70 kg). I risultati hanno mostrato che la quantità di latte espresso era mediamente inferiore del 9,3% nelle prime due ore dopo aver bevuto. [3]

In un altro studio, 12 madri in allattamento con bambini di 3,1 mesi hanno bevuto 0,3 g / kg di alcol nel succo d'arancia per 15 minuti al mattino. In un caso separato, hanno bevuto alcol con succo d'arancia in proporzioni uguali. In entrambi gli studi, i bambini che hanno bevuto latte contenente alcool hanno consumato il 20-23% in meno di latte durante una sessione di test di 3 o 4 ore, anche se il tempo trascorso nel torace e il numero di attacchi (succhi) non sono cambiati. Le madri non avvertono alcuna differenza nella produzione di alimenti per bambini: i bambini hanno succhiato più energicamente una bottiglia di latte alcolico. [4]

La produzione di latte materno dopo aver bevuto diminuisce solo.

L'effetto dell'alcool su una madre che allatta

La madre che allatta ha un'alta quantità di estrogeni nel corpo. Per questo motivo, non si sente intossicata nel modo in cui si sente la sua donna non nutrente, non incinta. Cioè, una madre che allatta può bere alcolici e non notare, non sentirsi intossicata. E questo è molto pericoloso, perché la madre potrebbe non sentire l'alto livello di alcol nel sangue. Devi esaminare attentamente la dose che stai assumendo..

L'effetto dell'alcool sui bambini

Fino a tre mesi di età, i bambini assorbono l'alcool circa il doppio rispetto agli adulti [7].

L'etanolo può avere un effetto sedativo (sedativo) sul bambino: il bambino può mostrare sonnolenza. Dopo che la madre prende l'alcool, il bambino si addormenta più velocemente. Tuttavia, allora c'è una carenza di sonno profondo, cioè il bambino ha un sonno più superficiale e irrequieto. Ciò porta a una diminuzione della qualità e della durata del sonno. [5]

L'etanolo stesso non è un allergene, ma le impurità contenute nelle bevande alcoliche possono causare reazioni allergiche nel bambino: possono essere eruzioni cutanee o problemi respiratori. In effetti, ci sono molti studi che dimostrano una diminuzione del QI [11] e altre conseguenze negative (vedi "Alcol" su TOXNET [18]).

Anche se c'è un altro lato della medaglia. Secondo uno studio retrospettivo su 222 donne urbane, bere da madri non ha ridotto gli effetti benefici dell'allattamento al seno [12]. Uno studio prospettico di coorte in Australia ha valutato i bambini che allattano al seno a 8 settimane e 12 mesi di età: i bambini di madri che hanno consumato alcol nel periodo postpartum non avevano un rischio maggiore di esiti avversi prima dei 12 mesi di età rispetto alle madri di bambini che si astenevano dall'alcol [ tredici].

Conclusione: nel migliore dei casi, l'alcol non danneggia il bambino, nel peggiore dei casi - causerà la morte (SIDS) [6].

Conseguenze future per il bambino

Con l'abuso di alcol, un bambino può essere stentato e in sovrappeso [14] [15] [8], bassa statura [15].

Un bambino può iniziare a soffrire di un ritardo nello sviluppo motorio [8]. Tuttavia, ecco cosa Dr. med. Jack Newman, nel suo articolo More Breastfeeding Myths [9]: “L'uso sensato dell'alcool non dovrebbe assolutamente essere impedito. Come con la maggior parte dei farmaci, nel latte viene escreto pochissimo alcool. La madre può bere alcolici e continuare ad allattare come al solito. Il divieto di alcol è un altro modo per limitare inutilmente la vita delle madri che allattano ”..

Va notato che l'uso di 1 bicchiere di vino o birra al giorno è considerato ragionevole, non di più [10].

Vino: è possibile bere durante l'allattamento

La base del vino è l'etanolo. La fortezza varia dal 9 al 22%. Il vino dal 9 al 16% è naturale e dal 16 al 22% fortificato. Il colore è rosso, rosa e bianco.

Il vino contiene resveratrolo (fino a 5,8 mg / l nel vino rosso). Secondo i risultati di alcuni studi, questa sostanza naturale riduce la probabilità di malattie del sistema cardiovascolare, previene e riduce i tumori e aumenta anche l'aspettativa di vita [16]. Il vino contiene rubidio con effetti antinfiammatori, sedativi e antiallergici.

Tutto quanto sopra si riferisce al moderato consumo di vino rosso (non più di 1 bicchiere al giorno). Si ritiene che il vino migliori l'allattamento. Ripetiamo: non è così.

vino rosso

Il vino rosso è ottenuto da uve nere. La tinta rossa della bevanda viene creata grazie alle sostanze contenute nella buccia degli acini d'uva..

Gli effetti positivi del vino rosso sulla salute sono possibili solo con un uso limitato. Gli effetti negativi del bere vino rosso durante l'allattamento sono gli stessi di altri tipi di alcol.

Esempio. Mamma, alta 162 cm e del peso di 59 kg, ha bevuto un bicchiere di vino rosso con una forza dell'11% e un volume di 150 ml. La massima concentrazione di etanolo nel sangue in ppm raggiunge

0,28 ‰ in 30-60 minuti Il tempo necessario per l'eliminazione completa dal latte materno sarà di 2 ore e 31 minuti.

vino bianco

Il vino bianco è ottenuto da qualsiasi colore di uva. La mancanza di sfumature della bevanda è dovuta alla tecnologia di produzione: è composta da bacche senza pelle. L'effetto del vino bianco sull'allattamento al seno non è sostanzialmente diverso dall'effetto di altre bevande alcoliche.

Esempio. Mamma, alta 162 cm e del peso di 70 kg, ha bevuto un bicchiere di vino bianco con una forza dell'11% e un volume di 100 ml. La massima concentrazione di alcol sarà

0,14 ‰ dopo 30-60 minuti Tempo di attesa - 1 ora 34 minuti.

Vino della casa

Il vino fatto in casa è una bevanda fatta in casa. È prodotto non solo da uva, ma anche da uvetta, cenere di montagna, ribes, mirtilli, olivello spinoso, arancia, prugna, lamponi, more, uva spina, mele, fragole, mirtilli, meloni, ciliegie, albicocche, ecc. Per produrre vino, le bacche vengono macinate, aggiungere lo zucchero e lasciare per alcuni giorni per la fermentazione. Dopo le operazioni di filtraggio, il vino viene conservato in una stanza fresca per circa un mese..

Non pensare che l'effetto del vino fatto in casa sull'allattamento al seno (allattamento) sia diverso dalle altre bevande alcoliche - non è così. L'alcool contenuto nel vino fatto in casa ha lo stesso effetto distruttivo dell'alcool contenuto in un negozio.

Conclusione sulla colpa: consigli per una madre che allatta

Se vuoi davvero bere un bicchiere di vino durante l'allattamento, ti consigliamo di stare con vino rosso secco: contiene un potente resveratrolo antiossidante e utili oligoelementi, come il rubidio. Liquoroso, dolce, semi-dolce e semi-secco - più difficile da elaborare per il corpo che secco.

Il volume di vino bevuto al giorno non deve superare i 100-150 ml [10].

Birra durante l'allattamento: è possibile bere

La birra è una bevanda a basso contenuto di alcol; la sua forza è di solito 3-6%. La birra è molto popolare per il suo gusto e aroma. In Europa, la birra è prodotta con l'orzo. Il processo di produzione della birra comprende: essiccazione e pulizia dell'orzo, macinazione e miscelazione con acqua, filtrazione primaria, ebollizione per 1-2 ore, chiarificazione, raffreddamento, fermentazione, filtrazione finale e pastorizzazione.

Tabella 2 - Composizione chimica e BZhU 0,5 l di birra

Nome della sostanza:Un tipo:Peso:
Le principali sostanze:carboidrati20 g
scoiattoli2,5 g
alcool20 g
Diossido di carbonio2 g
acqua450 g
Vitamine:B1 (tiamina)0,02 mg
B2 (riboflavina)0,2 mg
B6 (piridossina)0,4 mg
H (biotina)0,003 mg
Un acido nicotinico4 mg
Acido folico0,1 mg
Acido pantotenico0,6 mg
Elementi:Potassio250 mg
Fosforo0,15 g
Zolfo0,1 g
Magnesio50 mg
Calcio50 mg
Silicio0,02 g

Pro e contro della birra

Tutti i vantaggi descritti sono legati al consumo moderato di birra. I dati presentati non sono correlati al punto di vista ufficiale della comunità medica:

  • Riduzione della malattia di Alzheimer.
  • La birra previene le malattie coronariche meglio di altri alcolici.
  • Previene la comparsa di alcuni tipi di tumore e riduce la probabilità del diabete.
  • C'è molta vitamina B12, B6, B2 nella birra.
  • Il silicio nella birra rafforza le ossa.
  • La birra uccide i batteri Helicobacter, che causano ulcere allo stomaco.

Nonostante i possibili benefici della birra, ha le stesse qualità negative di tutte le altre bevande contenenti alcol. La birra può danneggiare non solo una madre che allatta, ma anche un bambino. Se la birra viene abusata durante l'allattamento, l'etanolo in quantità significative verrà trasmesso al bambino.

Studi precedenti, alcuni su animali, hanno dimostrato che la birra (probabilmente l'orzo) può stimolare i livelli di prolattina nel sangue entro 30 minuti dal consumo (l'ormone aumenta la produzione di latte) [7]. Allo stesso tempo, il livello di ossitocina diminuisce a causa dell'azione dell'etanolo e l'ossitocina aiuta il latte a "lasciare" il seno. Si può concludere che aumenta la probabilità di intasamento.

Esempio. Mamma, alta 180 cm e del peso di 72 kg, ha bevuto una bottiglia di birra leggera con un dosaggio del 4,5% e un volume di 500 ml. Raggiunge il massimo etanolo nel sangue

0,27 ‰ dopo 30-60 minuti Il tempo impiegato per rimuovere dal latte sarà di circa 2 ore.

Birra analcolica: meglio per HB

La birra analcolica ha il sapore della birra normale, mentre la gradazione alcolica nella sua composizione non supera lo 0,5%.

È stato osservato che se una madre beve birra analcolica, non vi è alcun cambiamento nel comportamento di suzione del suo bambino. Ciò suggerisce che il comportamento del bambino è influenzato non solo dall'odore del latte, ma dalla sua componente alcolica.

La birra analcolica non ha quasi alcun effetto negativo sull'allattamento e sul latte materno. A causa della bassa gradazione alcolica, non vi è praticamente alcun effetto dannoso. Tuttavia, non abusarne: quando si assumono dosi "a cavallo" di birra analcolica, l'etanolo entrerà comunque nel corpo di una madre che allatta, e quindi del bambino, in quantità significative.

Risultati della birra: consigli per una mamma che allatta

Se il corpo di una madre che allatta chiede un sorso di birra fresca, non disturbarlo. Da un bicchiere di birra leggera, non ci saranno effetti significativi sulla salute e l'allattamento. Nel caso della birra, è meglio optare per la birra fino al 4,5%, e ancora meglio se si tratta di una bibita analcolica.

Conclusione

Bere alcol durante l'allattamento non è una buona idea. Ma una madre che allatta è una persona viva, ha anche i suoi capricci. Non rifiutare il corpo se chiede un sorso di birra o vino. Con riserva di intervalli di tempo sicuri e dosi minime, non accadrà nulla di brutto. In ogni caso, ricorda: se è possibile non bere, non bere. Quindi sarà meglio per te e il tuo bambino.

Up