logo

Il prurito della pelle durante la gravidanza non è un evento molto comune. Molto spesso, la pelle inizia a prudere in modo insopportabile (come dopo le punture di zanzara) la sera, più vicino alla notte, che può provocare insonnia e generalmente peggiorare l'umore di una donna. Di solito, il prurito non danneggia il bambino e passa dopo la nascita stessa. Tuttavia, vale ancora la pena consultare un ginecologo e un dermatologo.

Da dove viene?

La causa del prurito durante la gravidanza nella maggior parte dei casi è una violazione del fegato: produzione e deflusso della bile, un aumento generale del livello di bilirubina nel sangue. Ciò è dovuto a un fallimento ormonale nel corpo della futura mamma - una violazione della sintesi di estrogeni, nonché a causa della pressione del feto sui dotti biliari. Gli acidi grassi prodotti in grandi quantità entrano nella pelle della donna con flusso sanguigno e irritano le terminazioni nervose, causando prurito. Fenomeni simili associati al ristagno della bile nel corpo possono essere avvertiti nel terzo trimestre di gravidanza. A volte il prurito è accompagnato da malattie pericolose come il diabete.

Chi è predisposto?

Di solito, il prurito durante la gravidanza è osservato nelle donne con malattie croniche del tratto biliare e con colesterolo alto nel sangue. Tali donne in attesa devono fare regolarmente (almeno una volta al mese) un esame del sangue biochimico per escludere effetti tossici sulle cellule del fegato.

Come combattere?

Una donna incinta dovrebbe dire al suo ginecologo il disagio associato al prurito. In alcuni casi, il prurito può essere un segno dello sviluppo di una malattia così pericolosa come l'epatite. Il medico effettuerà un esame adeguato. Se, secondo un esame obiettivo, il prurito non rappresenta alcun pericolo, è spesso possibile sbarazzarsi del disagio semplicemente seguendo una dieta volta a ridurre il colesterolo, limitando l'uso di cibi grassi, piccanti e salati, che impedisce al fegato di gestire la funzione della secrezione biliare, oltre a bere pesante - è necessario eliminare la pelle secca. Se la dieta non aiuta, il medico può prescrivere farmaci coleretici adatti alle donne in gravidanza.

È importante trovare la causa del fastidioso prurito, escludendo un intero gruppo di malattie della pelle che possono verificarsi durante la gravidanza.

Prurito nell'addome e nel torace

A proposito di un tale prurito vale la pena menzionare separatamente. Di norma, la pelle dello stomaco o del torace prude nel secondo e terzo trimestre a causa del suo allungamento, poiché sono queste parti del corpo che aumentano di volume durante la gravidanza. In questo caso, è molto importante non pettinare la pelle - questo porterà alla comparsa di smagliature che, a differenza del prurito, non passeranno dopo il parto. Usa regolarmente creme idratanti, speciali rimedi anti-strie, fai un leggero massaggio del torace e dell'addome con movimenti circolari delle dita e non fare una doccia calda.

Puoi ottenere risposte a qualsiasi domanda sulla gravidanza e il parto da importanti esperti dell'EMC nelle classi della School of Moms.

Iscriviti al nostro Instagram. Troverai informazioni utili su gravidanza e parto dai principali ostetrici-ginecologi EMC.

Ragioni per cui tutto il corpo prude durante la gravidanza: cosa fare

Malattie Da Prurito

Il prurito delle donne in gravidanza può essere un segno di gravi violazioni nel corpo della futura madre che, senza un'adeguata correzione medica e una risposta immediata da parte dei medici, spesso causano l'interruzione prematura della gravidanza o costituiscono una vera minaccia per la salute della donna e del suo bambino.
Si distinguono le seguenti malattie che possono provocare prurito alla pelle durante la gravidanza:

  • diabete mellito diagnosticato in una donna prima della gravidanza, nonché iperglicemia persistente nelle fasi avanzate (diabete gestazionale);
  • reazioni allergiche che sono frequenti compagni di donne in gravidanza e si verificano sotto l'influenza di vari fattori sul loro corpo, tra cui cibo, prodotti per l'igiene, vitamine sintetiche e simili (l'eruzione pruriginosa appare più spesso sulla pelle sottile e delicata, nelle pieghe naturali);
  • prurito della pelle durante la gravidanza può essere un sintomo precoce di disfunzione epatica grave;
  • il mughetto o la candidosi provoca la comparsa di sensazioni di prurito nell'area genitale, che sono accompagnate da abbondanti secrezioni con un odore aspro;
  • cambiamenti ormonali nelle donne in gravidanza con aumento dell'attività della produzione di ormoni tiroidei, ghiandole surrenali;
  • disturbi nervosi;
  • malattie della pelle, in particolare licheni, eczemi, dermatiti, scabbia e infezione fungina dei tessuti epidermici;
  • intossicazione cronica del corpo.

Processi patologici accompagnati da prurito e sintomi associati

Nella maggior parte dei casi, il prurito non molto pronunciato durante il portamento del bambino è un fenomeno normale, che scompare da solo. Se la condizione è accompagnata da un'eruzione cutanea, un cambiamento della temperatura corporea e altri segni, è associata a qualsiasi patologia. Le cause patologiche del prurito in una futura madre possono essere le seguenti:

  1. Colestasi. Questo fenomeno si verifica nelle donne in gravidanza in vari momenti ed è associato con gli ormoni. Durante la gravidanza, la bile può diventare troppo spessa, ristagnare nei dotti biliari ed entrare nel flusso sanguigno. Con colestasi, i palmi e i piedi pruriscono prima, quindi il disagio si diffonde sulla pelle dell'addome, delle spalle e della schiena. L'urina diventa scura, le feci diventano leggere. Talvolta si nota il giallo delle mucose e dei tegumenti..
  2. Nefropatia. Quando gli organi non affrontano la funzione di rimozione dei prodotti metabolici dal corpo, si accumulano sotto la pelle e lo irritano.
  3. Pancreatite Con un disturbo del pancreas, lo zucchero che entra nel corpo non viene elaborato fino alla fine, si accumula nei vasi, causando irritazione dell'epidermide. I sintomi concomitanti della pancreatite possono essere epidermide secca, dolore nell'ipocondrio sinistro, nausea, disturbi delle feci.
  4. Parassiti. I parassiti intestinali spesso causano problemi alla pelle. Gli elminti, essendosi stabiliti nell'intestino, feriscono regolarmente le sue pareti. Attraverso queste lesioni, le tossine entrano nel flusso sanguigno, che normalmente dovrebbe lasciare l'intestino solo naturalmente. Altri parassiti possono anche causare prurito alla pelle. Ad esempio, un acaro della scabbia è la causa del prurito di palmi, polsi e stomaco. Se la zona perineale inizia a prudere, la possibilità di infezione da pidocchi pubici non è esclusa. Questi insetti possono mordere altre parti del corpo, quindi i pidocchi sono il motivo per cui l'intero corpo prude..
  5. Allergia. Se una sostanza irritante entra nel corpo, la pelle può prudere in qualsiasi parte del corpo: braccia, gambe, stomaco, viso, schiena. Di solito, arrossamento o orticaria compaiono sulle aree pruriginose. Sia i fattori esterni che quelli interni possono causare un'allergia in una futura madre.
  6. Disturbi dermatologici Le donne in gravidanza possono sviluppare malattie della pelle a causa della bassa immunità. Il prurito è causato da disturbi come licheni, eczema e infezioni fungine. Con disturbi della pelle sulla superficie dell'epidermide, si notano significativi cambiamenti visivi.
  7. Malattie infettive. Molte malattie virali sono accompagnate da eruzioni cutanee, più spesso sotto forma di vescicole, che pruriscono pesantemente. Tali patologie includono morbillo, rosolia, infezione da herpes, varicella.

Ti offriamo la lettura di: Allergia durante la gravidanza: cosa fare, come trattare e cosa fare

Cause comuni di prurito non in gravidanza

Non necessariamente tutte le cause associate al periodo prenatale. Se prima della gravidanza una donna soffriva di malattie della pelle o allergie (sia permanenti che stagionali), quindi in una "posizione interessante" la situazione non cambierà in alcun modo.

Allergia. Tutto può provocare un'allergia:

  • polline di fiori;
  • frutti di mare;
  • frutta;
  • verdure;
  • noccioline
  • detersivo in polvere:
  • abbigliamento sintetico;
  • animale domestico e così via.

Per ogni persona, un allergene è individuale e lo influenza in modo diverso. L'allergia si manifesta sotto forma di arrossamento della pelle ed eruzioni cutanee, che costantemente prurito. Possono anche apparire un naso che cola e una lacrima. Per aiutarti con un'allergia a una donna incinta, devi prima sbarazzarti dell'allergene. Bene, se conosci le allergie in anticipo e sai già cosa fare quando appare.

Malattie della pelle. Tali malattie includono eczema, dermatite, funghi della pelle e altro ancora. Forse il problema era presente anche prima del concepimento del bambino. Le malattie della pelle sono caratterizzate non solo dall'eruzione cutanea, ma anche dal desquamazione della pelle.

Le principali cause del prurito cutaneo nelle donne in gravidanza

Per comprendere questo fenomeno, è necessario considerare la sua natura.

Nella maggior parte dei casi, ciò deriva da continui cambiamenti nel corpo della donna.

  • Il primo motivo è l'allungamento della pelle. In questo caso, il prurito si verifica alla fine della gravidanza, nel terzo trimestre. Inoltre, la probabilità che si verifichi aumenta se una donna ha più di un figlio - dopo tutto, negli ultimi mesi, la pelle dell'addome è tesa a tal punto che brilla come un'anguria grattugiata. È da questa tensione che si verifica il prurito.

Prurito nella tarda gravidanza

Perché il corpo prude durante la gravidanza? I medici devono ascoltare una domanda simile ogni giorno. Le sensazioni di prurito possono tormentare una donna durante tutto il periodo di gravidanza, e possono manifestarsi esclusivamente nella prima o nella seconda metà della gravidanza.

All'inizio della gravidanza, circa la metà delle donne incinte sente prurito al corpo. Questo spiacevole sintomo appare già nel primo mese ed è associato a cambiamenti ormonali nel corpo delle donne. A volte alcuni di loro percepiscono tale disagio come un segno di gravidanza che si è verificato. Un simile giudizio è lontano dalla realtà, dal momento che questi due concetti non si combinano normalmente..

Il motivo principale per cui il corpo prude nelle prime settimane di gravidanza è l'attivazione della microflora patogena, l'esacerbazione del mughetto cronico e lo sviluppo della vaginosi batterica. Tutto ciò accade sullo sfondo di una forte diminuzione dell'immunità, quindi ha pronunciato sintomi clinici. Inoltre, all'inizio della gravidanza, una donna inizia a sviluppare colestasi e, di conseguenza, forte prurito in tutto il corpo.

Ti consigliamo di familiarizzare sul mento, una macchia rossa si sfalda e prude

In particolare le donne avvertono prurito e bruciore durante la gravidanza per un periodo di 32-36 settimane. La ragione di tali cambiamenti può essere un rapido aumento dell'addome in termini di dimensioni, stiramento della pelle e formazione di strie.

Molto raramente, a 6-9 mesi di gravidanza, il prurito nelle donne è un segno di epatite o epatosi. Non dovresti sospettare colestasi nelle future mamme nelle fasi successive, poiché durante questo periodo non si verifica quasi mai.

Prurito nel primo trimestre

Nel primo trimestre, lo sfondo ormonale cambia, il che può influire sul verificarsi del prurito. La ragione principale del suo aspetto con un cambiamento nel background ormonale è l'estrogeno. Comincia ad aumentare anche durante il viaggio dell'ovulo fecondato verso l'utero. È questo ormone che fornisce ammorbidimento delle pareti dell'utero prima dell'introduzione dell'uovo e anche con il suo aiuto aumentare le ghiandole mammarie.

Distorsione della pelle

Nel secondo trimestre, i graffi della pelle appaiono a causa del rapido aumento di massa. Se una donna non guadagna la sua massa personale, solo prurito allo stomaco, al torace e ai fianchi ingrossati. Il feto a crescita rapida e le ghiandole mammarie allargate allungano notevolmente la pelle, da cui il corpo prude spesso.

Nella tarda gravidanza, le smagliature possono apparire non solo sullo stomaco e sul seno, ma anche sui fianchi, perché divergono in preparazione al parto. Se il corpo prude durante la gravidanza, creme speciali aiuteranno ad aumentare l'elasticità della pelle..

Spesso a cavallo tra la colestasi del secondo e terzo trimestre appare. La ragione di ciò è l'estrogeno dell'ormone, che è aumentato troppo in alto. Il lavoro del fegato e delle vie biliari è interrotto. Può essere determinato dalla scabbia dei piedi e delle mani. Il prurito inizia la sera e termina solo al mattino, caratterizzato da bruciore. Se non trattato, il prurito si diffonde in tutto il corpo.

In caso di colestasi, l'automedicazione non dovrebbe essere consentita, è necessario solo un aiuto medico qualificato. Una malattia in uno stato trascurato è pericolosa per la vita del bambino, poiché un eccesso della bile prodotta corrode la parete della placenta, a causa della quale trasferisce male l'ossigeno al feto con sostanze nutritive. Il bambino sentirà la fame di ossigeno, da cui può morire.

Con l'epatite e il diabete, si nota anche una grave scabbia ossessiva. In questo caso, è necessario consultare urgentemente un medico, sottoporsi a una serie di studi e analisi. Se la teoria è confermata, il medico prescriverà un trattamento adeguato, più adatto alle donne in gravidanza.

Uno dei problemi più comuni nel terzo trimestre è l'eccessiva sudorazione. Soprattutto in estate, il sale si accumula tra le pieghe della pelle, che irrita la pelle e provoca prurito. Cosa si può fare se il prurito durante la gravidanza è causato dalla sudorazione?

  1. Doccia frequente. Se c'è un problema con la sudorazione, una doccia frequente è d'obbligo.
  2. Indossa solo abiti naturali. Gli indumenti sintetici non lasciano passare l'aria, il che fa sentire il corpo in un bagno turco. Durante la gravidanza, non puoi indossare abiti anche con una piccola percentuale di sintetici. Solo tessuto puro e naturale!

Ti offriamo la lettura di Crema per le smagliature durante la gravidanza, quale scegliere

Come ridurre il prurito ai piedi?

La diagnosi di colestasi ostetrica è confermata da test di laboratorio che mostrano risultati anormali della funzionalità epatica. Il medico deve monitorare regolarmente gli esami del sangue, nonché le condizioni del bambino durante la gravidanza.

Lozioni sicure

Lozioni lenitive possono aiutare ad alleviare il prurito. Poiché alcuni farmaci per via orale sono spesso non sicuri durante la gravidanza, il medico può raccomandare l'uso di cosmetici topici, come la crema solare, per ridurre il prurito..

Supplementi nutrizionali

La colestasi riduce la capacità di assorbire determinati nutrienti, quindi è necessario aumentare l'assunzione di vitamina K nella dieta di una donna incinta, necessaria per la coagulazione del sangue. La colestasi durante la gravidanza è abbastanza curabile. Si raccomanda l'acido ursodesossicolico. Questa è una pillola che assorbe la bile in eccesso e ne impedisce l'ingresso nel flusso sanguigno del bambino, riducendo allo stesso tempo il prurito della pelle di una donna incinta.

Stimolazione alla nascita

Se il prurito è molto grave, potrebbe essere necessario il lavoro forzato prima che la gravidanza raggiunga il suo pieno termine (37 settimane). Tuttavia, solo un medico può determinare se questo danneggerà il bambino, se i suoi polmoni sono completamente sviluppati. E solo lui deciderà dove è più sicuro rimanere il bambino - dentro o fuori dall'utero.

Test medici per il monitoraggio

Il medico prescrive test settimanali per monitorare gli enzimi epatici e conduce anche test senza stress per monitorare le condizioni del bambino. Per assicurarsi che il feto stia crescendo e che i suoi polmoni funzionino bene, gli ecografie possono essere prese ogni due settimane..

Cosa fare se tutto il corpo prude durante la gravidanza?

Se una donna prude il suo corpo durante la gravidanza, è meglio non rimandare una visita dal medico, ma al più presto possibile chiedere consiglio a un dermatologo e un ginecologo. Il trattamento della condizione dovrebbe essere necessariamente basato e mirato ad eliminare la causa principale dello sviluppo del processo patologico che è diventato la ragione del prurito.

Per facilitare le condizioni generali di una paziente incinta, saranno utili semplici raccomandazioni, che includono:

  • la necessità di mangiare bene ed escludere cibi che possono provocare lo sviluppo di allergie dalla dieta;
  • l'importanza di osservare un regime alimentare (se la pelle è graffiata su tutto il corpo, i medici raccomandano alla futura mamma di bere almeno 2-2,5 litri di liquidi al giorno);
  • prevenzione dell'essiccamento della pelle utilizzando speciali cosmetici idratanti;
  • controllo dell'igiene personale del corpo, indossando biancheria gratuita da tessuti naturali, frequente ricezione di una doccia calda;
  • evitare situazioni stressanti;
  • massaggio rilassante.

I farmaci per il prurito durante la gravidanza sono indicati per le donne che hanno disagio associato alla presenza di malattie degli organi interni.

  • Con lo sviluppo dell'epatosi, dovresti seguire un ciclo di epatoprotettori di origine vegetale, sorbenti e agenti immuno-fortificanti.
  • Le malattie della pelle devono essere trattate da un dermatologo. La terapia di tali condizioni ha lo scopo di eliminare il principale fattore eziologico nel verificarsi del prurito.
  • In caso di allergia, è consigliabile l'uso di antistaminici.
  • Nel diabete mellito, è molto importante mantenere il livello di zucchero nel sangue più accettabile per il corpo di una donna aumentando le dosi di insulina e rafforzando la sua dieta.
  • Nel caso della natura neurogena del prurito, ai pazienti vengono prescritti sedativi, decotti sedativi e tè.

Se il prurito si verifica in qualsiasi momento, non dovresti prendere il panico e automedicare, è meglio chiedere aiuto a uno specialista. Un approccio professionale e un trattamento adeguato minimizzeranno il disagio durante la gravidanza, ne faciliteranno il decorso e prevengono l'insorgenza di possibili malattie, sia per la futura madre che per il bambino.

Il trattamento del prurito della pelle, prima di tutto, prevede la scoperta delle cause e dopo la diagnosi, è possibile affrontare la riduzione delle manifestazioni sintomatiche.

Se durante la gravidanza la pelle prude a causa della comparsa di smagliature, allora l'uso di vari cosmetici aiuterà qui. Allo stesso tempo, vale la pena ricordare che le strie sono più facili da prevenire che affrontare quelle che sono già apparse. Pertanto, dal primo trimestre è necessario prendersi cura delle condizioni della pelle di tutto il corpo, utilizzare creme, gel o oli speciali per idratare e nutrire la pelle.

La sera, prima di andare a letto, puoi ridurre i sintomi della scabbia con una doccia fresca, poiché l'acqua calda aiuta a rafforzare i sintomi. Dopo le procedure dell'acqua, è utile massaggiare le parti pruriginose del corpo..

Quando si diagnostica la colestasi, può essere prescritta una terapia farmacologica, ma nella maggior parte dei casi viene utilizzata una dieta che esclude l'uso di cioccolato, miele, agrumi e altri prodotti che influenzano le condizioni della donna incinta.

Anche l'abbigliamento durante la gravidanza non dovrebbe causare irritazione e disagio, i vestiti dovrebbero essere realizzati con tessuti naturali in modo che il corpo possa respirare quando fa caldo.

Ti invitiamo a familiarizzare con Yakubovich, la vita personale di sua moglie, i suoi figli

Grave prurito e bruciore della pelle, insieme ad altri sintomi, includono una visita dal medico per la successiva diagnosi e trattamento, non automedicare per evitare di esacerbare il processo patologico.

Le cause

Per capire cosa minaccia un atteggiamento frivolo nei confronti del problema, devi prima determinare perché le donne hanno prurito alle gambe durante la gravidanza. Le ragioni possono essere sia fisiologiche, cioè naturali (ovviamente, per lo stato di gravidanza), sia patologiche, indicando che ci sono problemi di salute.

Ciò, inoltre, richiede un'attenta attenzione, poiché stiamo parlando della salute di due persone contemporaneamente. Stiamo parlando non solo e non tanto di disagio soggettivo, ma anche di una minaccia oggettiva per la salute.

Cause fisiologiche di prurito alle gambe

  • disturbo circolatorio;
  • sudorazione abbondante.

Questo può sembrare una contraddizione, ma durante la gravidanza alcune anomalie sono naturali. Il corpo, in fase di ricostruzione in questo momento, orienta le sue risorse principalmente al servizio dei bisogni del nascituro. La stessa donna incinta a volte può provare disagio, in particolare, prurito alle mani e ai piedi durante la gravidanza (un'altra manifestazione di disagio durante la gravidanza è l'intorpidimento degli arti. Leggi l'articolo correlato: Mani e piedi diventano intorpiditi durante la gravidanza >>>).

Nella circolazione sanguigna, in senso figurato, l'enfasi si sposta, poiché per la piena crescita il feto ha bisogno di ossigeno e sostanze nutritive, e tutto ciò gli viene consegnato dal sangue della madre. Processi stagnanti possono essere osservati nelle gambe di una donna incinta, una normale circolazione alterata può portare a prurito, gonfiore delle gambe e persino vene varicose (leggi l'articolo attuale Dolore al piede durante la gravidanza >>>).

Il gonfiore durante la gravidanza è la ragione per cui i piedi sono pruriginosi. Combatti questo problema come segue:

  1. Bere diuretici vegetali con un effetto moderato (i cosiddetti tè ai reni, Kanefron, ecc.);
  2. Utilizzare bevande da bacche acide - ribes, mirtilli e altri;
  3. Quando le gambe fanno male e appare prurito, è necessario sdraiarsi per riposare posizionando un rullo sotto le gambe;
  4. Assicurati di indossare scarpe comode e non schiaccianti senza tacco;
  5. Evitare collant e calze sintetiche quando si prude, indossare calze e collant di cotone o lana, a seconda della stagione.

Se il sudore è troppo intenso, quando le gambe sudano pesantemente, è necessario fare i pediluvi a temperatura ambiente più volte al giorno con l'aggiunta di un decotto di corteccia di quercia, salvia e calendula. Ciò non solo ridurrà il sudore, ma aiuterà anche ad alleviare il prurito ed eliminare eventuali odori sgradevoli del piede. Scopri se puoi riscaldare le gambe durante la gravidanza dall'articolo Solleva le gambe durante la gravidanza >>>.

Prurito alle gambe in segno di malessere

  • Quando il fegato e la cistifellea non riescono a far fronte all'aumento del carico durante la gravidanza, si verifica una condizione patologica che si chiama colestasi in gravidanza (epatosi colestatica). Questa condizione può causare graffi alle gambe sotto le ginocchia durante la gravidanza: polpacci, caviglie, parte inferiore delle gambe, piedi. Oltre al prurito, può essere osservato arrossamento della pelle;

Conoscere! La colestasi in gravidanza è caratterizzata dalla diffusione del prurito in tutto il corpo, specialmente di notte. Di norma, la colestasi appare più vicina alla seconda metà della gravidanza.

  • È anche necessario, se c'è un prurito alle estremità, controllare il contenuto di zucchero nel sangue. Forse hai il diabete, l'esistenza di cui non sospettavi nemmeno, e durante la gravidanza, la malattia ha iniziato a progredire. A proposito, uno dei segni del diabete, oltre al prurito, è la sudorazione;
  • Ma nel caso di malattie della pelle, la sudorazione può causare prurito. Le gambe che sudano copiosamente diventano un bersaglio per i patogeni, poiché la pelle dal sudore costante diventa irritata e infiammata. Se graffi spesso anche i piedi pruriginosi, puoi causare microtrauma, che può essere una porta per l'infezione..
  • Ma anche con una cura perfetta, possono apparire malattie della pelle causate da disturbi ormonali durante la gravidanza;

Importante! Non abbiate fretta di applicare unguenti antifungini ai piedi. Il trattamento deve essere determinato solo da un medico e può distinguere una malattia della pelle da una reazione allergica.

Cosa fare se durante la gravidanza prurito ai piedi e prurito combinato con manifestazioni esterne (eruzioni cutanee, arrossamenti)?

  • Questa può essere una reazione dell'organismo a un allergene. Cerca di ricordare cosa hai usato di nuovo negli alimenti (per una dieta sana, leggi il libro Segreti di una corretta alimentazione >>>), prodotti per la pulizia della casa (anche se devi essere il più attento possibile durante la gravidanza), in prodotti per la cura o cosmetici;
  • Inoltre, allergeni tradizionali come animali e polline di piante possono causare prurito. A proposito, l'allergene non è lana, come si pensa comunemente, ma particelle esfoliate di pelle di animale o di uccello. Pertanto, le cosiddette razze "nude" non sono meno allergeniche delle loro controparti pelose.

In che modo la scabbia colpisce il futuro bambino?

Fondamentalmente, il prurito non porta alcun disagio al bambino, se non è una malattia degli organi interni. La scabbia causata da altre cause non può che irritare la donna incinta stessa. Ma con una mancanza di sonno, irritazione e cattivo umore, una donna sarà più vulnerabile alle infezioni virali e ai raffreddori. Dato che durante la gravidanza, molti farmaci non possono essere assunti, sarà più difficile recuperarli. È meglio non lasciare il problema con prurito del corpo per dopo, ma consultare immediatamente il proprio medico curante e dermatologo.

Cosmetici La Cree - l'assistente della futura madre

Serie La Cree - agenti anti-infiammatori non ormonali con una composizione naturale per la cura della pelle incline al prurito. Sono venduti in farmacia e non contengono ormoni, profumi, coloranti, siliconi e parabeni..

La composizione complessa, compresi i componenti naturali, influenza efficacemente tutte le manifestazioni di infiammazione della pelle: arrossamento, prurito, irritazione e desquamazione. Grazie alla composizione sicura, i prodotti La Cree sono approvati per l'uso quando il prurito alle mani durante la gravidanza.

Il pericolo di prurito durante la gravidanza?

Il prurito stesso del corpo durante la gravidanza non è una condizione pericolosa per la salute di una donna. Potrebbe non danneggiarlo, ma le cause che hanno provocato il disagio. Ad esempio, il disagio peggiora in modo significativo lo sfondo emotivo e interrompe anche il sonno completo della futura mamma, a causa del quale diventa irritabile, non si sente bene, è depressa.

Inoltre, un forte prurito, provocato da disturbi interni, è un pericolo per la salute del bambino. Spesso provoca angoscia (mancanza di ossigeno al bambino) del feto, così come altre complicazioni più gravi.

Prevenzione

Come sapete, il prurito della pelle durante il periodo di gravidanza è sempre più facile da prevenire che da curare. Il consiglio dei medici aiuterà a raggiungere questo obiettivo, tra cui:

  • rispetto della corretta dieta di una donna incinta e rifiuto di prodotti che possono causare lo sviluppo di allergie;
  • regolare igiene del corpo con l'uso di procedure idriche e l'uso di farmaci ipoallergenici;
  • l'uso di complessi vitaminici che migliorano le condizioni della pelle, acido folico, Magne B6;
  • una scelta consapevole di creme per le smagliature della pelle che contengono una quantità minima di fragranze;
  • passare regolarmente tempo all'aria aperta, lunghe passeggiate prima di coricarsi;
  • adeguato regime alimentare;
  • fare bagni alle erbe usando camomilla, calendula, erba di San Giovanni;
  • evitare la luce solare diretta;
  • prevenzione di graffi con successiva infezione e uso di un unguento speciale per il prurito;
  • cambio di biancheria intima sintetica in un più naturale e di alta qualità.

È importante ricordare che il prurito durante la gravidanza è una delle cause di una violazione delle condizioni generali e del background psico-emotivo di una donna. Interrompe il sonno, rende irritabile la futura mamma. Pertanto, non dovresti sopportare tale disagio, ma cerca immediatamente l'aiuto di un medico e risolvi il problema fino alle sue conseguenze.

Nutrizione per la colestasi

Secondo alcune fonti, la dieta per la colestasi in gravidanza non è critica, secondo altre - è giustificato un aumento della dieta delle proteine ​​animali e delle fonti di vitamine. Si raccomandano i seguenti prodotti:

• pollo, • vitello, • carne di tacchino, • coniglio, • frutta e verdura fresca, • grano saraceno e semole di riso.

È indesiderabile mangiare grassi, uova, latticini. Devi bere più acqua, ha una funzione di disintossicazione.

Cos'altro ti aiuterà a liberarti dal prurito

Molte donne si sentono meglio dopo diversi giorni di trattamento..

Inoltre, puoi pulire la pelle con lozione alla calamina o brodo di camomilla.

Devi fare una doccia calda più volte al giorno, i getti d'acqua lavano via gli acidi biliari dalla pelle.

Dopo procedure igieniche, alcune donne vengono aiutate strofinando sulla pelle un latte per il corpo neutro o oli essenziali.

Tutto ciò che viene a contatto con il corpo di una donna incinta dovrebbe essere naturale. I sintetici irritano ulteriormente la pelle problematica.

Dopo il parto, la salute è normale per diversi giorni.

Up