logo

A volte dopo il parto è necessario ricucire il cavallo della donna in travaglio. La ragione potrebbe essere la presenza di canali di nascita stretti, un feto di grandi dimensioni, la presenza di una cicatrice dopo la nascita passata e una scarsa elasticità dei tessuti. Dopo una tale manipolazione, una donna dovrebbe stare molto attenta, perché con il minimo mancato rispetto delle raccomandazioni mediche la sua ferita potrebbe riaprirsi. Consideriamo più in dettaglio cosa deve essere fatto se la cucitura è stata divisa dopo il parto e come evitarlo..

Cosa fare quando la cucitura diverge dopo il parto: le principali cause di rottura dei fili

Molto spesso, le cuciture dopo il parto possono separarsi per i seguenti motivi:

1. Infezioni nella ferita.

2. Sedersi troppo presto.

3. Attività fisica eccessiva (sollevamento pesi).

4. Esecuzione di movimenti improvvisi.

5. Ripresa precoce dell'attività sessuale.

6. Inosservanza delle norme igieniche.

7. Costipazione, che ha portato a sovraccarico dei muscoli del labirinto e rottura della sutura.

8. Inosservanza delle raccomandazioni mediche.

9. Cura impropria della cucitura.

10. Indossare biancheria intima attillata o troppo attillata.

Una sutura dopo il parto: cosa fare e come riconoscere

L'improvvisa discrepanza della sutura postpartum può essere riconosciuta dai seguenti sintomi:

1. Sensazione di bruciore nell'area della ferita.

2. Dolore e formicolio nell'area della cucitura.

3. La comparsa di gonfiore del perineo.

4. Una sensazione di scoppio e pesantezza nell'area della ferita possono indicare lo sviluppo di un ematoma e un accumulo di sangue.

5. Scarico sanguinante o purulento.

6. Un aumento della temperatura corporea (può verificarsi in caso di infezione nella ferita). In questa condizione, è molto importante consultare rapidamente un medico, altrimenti, per questo motivo, una donna potrebbe perdere la possibilità di allattare..

8. Rossore nella sutura.

È stata distribuita una cucitura dopo il parto: cosa fare e come essere

Al primo sospetto di una rottura della cucitura, dovresti contattare il tuo ginecologo osservatore il prima possibile. Dopo l'esame, il medico prescriverà i farmaci e le procedure necessari.

Il trattamento tradizionale per discrepanza di sutura prevede:

1. L'uso di unguenti anti-infiammatori e curativi (Levomekol, Syntomycin, Unguento di Vishnevsky). Questi fondi aiuteranno a sbarazzarsi di gonfiore, dolore e arrossamento. Disinfetteranno anche la ferita e contribuiranno alla sua rapida guarigione..

2. Se le suture erano ancora molto "fresche" e si separavano letteralmente il secondo giorno dopo il parto, allora, molto probabilmente, il medico prescriverà una nuova sutura. In questo caso, la ferita deve essere lavata con antisettici in modo che l'infezione non possa entrare.

È importante sapere che quando vengono applicate le suture postoperatorie, si consiglia a una donna in travaglio di rimanere in ospedale per cinque giorni sotto controllo medico e di non correre per uscire di casa, poiché è nelle condizioni dell'ospedale e nella sua sterilità che puoi proteggerti di più.

3. Se le suture vengono separate dopo la guarigione della ferita, ci sono due opzioni per lo sviluppo del trattamento:

• se la ferita non costituisce una minaccia per la salute della donna, il medico può lasciare tutto così com'è e non ricucirlo;

• se la cucitura si è completamente diffusa, i bordi della ferita vengono nuovamente tagliati e i fili vengono riapplicati, altrimenti un'infezione può facilmente entrare nella cucitura e questa condizione causerà sempre disagio alla giovane madre.

4. Nel caso in cui la cucitura stessa non fosse aperta, ma solo alcuni dei suoi punti, questa situazione non richiede un intervento chirurgico ripetuto. Invece, la ferita deve essere trattata con unguenti e soluzioni disinfettanti..

5. Un pericolo molto maggiore è la divergenza della sutura dopo un taglio cesareo, poiché in questo caso la ferita attraversa l'intera parte anteriore del peritoneo. Inoltre, è piuttosto grande e più incline alla rottura (a causa del fatto che la sutura viene applicata al muscolo addominale, che si contrae con quasi tutti i movimenti fisici).

È molto più facile vedere una tale discrepanza della sutura, perché è chiaramente visibile, a differenza della sutura sul perineo, il cui divario può essere accuratamente determinato solo dal ginecologo. In questo caso, la donna sentirà un forte dolore e una sensazione di bruciore mentre è in piedi e seduta. Inoltre, trasuderà dalla ferita.

In questo caso, devi consultare un medico il prima possibile. I medici di solito riesaminano.

6. Con una grave suppurazione della ferita e un'alta temperatura in una donna, le vengono prescritti potenti antibiotici, antipiretici e anti-infiammatori. Dopo la loro somministrazione, l'allattamento al seno sarà, purtroppo, impossibile..

Di solito, il tempo di guarigione di una ferita dipende dal tipo di filo utilizzato per la sutura. Oggi vengono praticati fili naturali, sintetici e autoassorbibili. Graffette metalliche utilizzate molto raramente.

Il periodo di guarigione dei materiali assorbibili dura dalle due alle tre settimane. Per quanto riguarda i fili sintetici non assorbibili, guariscono più a lungo - da due a tre mesi.

Cosa prevenire la sutura dopo il parto: cura delle ferite

La corretta cura della sutura dopo il parto è la chiave per una rapida guarigione delle ferite e la prevenzione dell'infezione. Per fare ciò, segui questi consigli:

1. Lubrificare regolarmente la ferita con agenti antibatterici. Nei primi giorni dopo il parto, il ginecologo stesso di solito elabora la sutura, tuttavia, anche dopo l'arrivo a casa, queste procedure sono importanti per continuare da sole..

2. Lavare le cuciture con sapone.

3. Lavare dopo ogni minzione e defecazione per prevenire l'infezione.

4. Sostituire la guarnizione ogni due ore.

5. Asciugare con un asciugamano pulito dopo la doccia..

6. Il primo giorno dopo il parto, la defecazione deve essere ritardata per non "sforzare" la sutura. Per fare questo, una donna dovrebbe mangiare solo piatti liquidi in piccole porzioni.

7. Trattare quotidianamente la ferita con un verde brillante. È anche possibile applicare unguenti assorbibili e curativi, ma solo se prescritti da un medico.

Inoltre, con una guarigione prolungata, è possibile applicare radiazioni utilizzando lampade speciali. Questa procedura viene eseguita da un ginecologo.

Come ulteriore prevenzione, si consiglia a una donna di visitare un ginecologo una volta alla settimana e condurre un esame della ferita.

Cosa fare per prevenire discrepanze nelle suture dopo il parto: consigli di prevenzione

Per ridurre al minimo il rischio di divergenza delle suture dopo il parto, è necessario seguire questi suggerimenti:

1. Nei primi giorni dopo la nascita, una donna non dovrebbe sedersi. Tutte le manipolazioni (compresa l'alimentazione, l'alimentazione del bambino, ecc.) Devono essere eseguite sdraiati o in piedi. Inoltre, anche dopo la dimissione, quando si guida a casa è necessario partire sdraiati, dopo aver aperto il sedile in macchina. Solo quattro settimane dopo (se tutto è normale e non ci sono complicazioni) puoi sederti completamente.

2. La vita sessuale dovrebbe essere abbandonata fino alla rimozione delle cuciture, poiché di solito questo particolare fattore provoca la precedente discrepanza dei fili. Inoltre, l'attività sessuale può contribuire all'infezione in una nuova ferita, che prolungherà solo il processo di riabilitazione..

3. Rispettare le regole di igiene personale.

4. Viene lavato con sapone per bambini senza coloranti e profumi che possono causare irritazione.

5. Dovresti indossare biancheria intima ampia e senza cuciture realizzata con tessuti naturali o speciali mutandine usa e getta. Non indossare modelli stretti o biancheria intima fino a quando la ferita non è completamente guarita..

6. Due volte al giorno per elaborare una cucitura con antisettici.

7. Mantenere l'igiene nell'area perineale e con secrezioni sanguinanti o mucose che possono verificarsi dopo il parto, cambiare gli elettrodi il più spesso possibile.

8. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla nutrizione in modo da non causare stitichezza. Pertanto, è meglio abbandonare temporaneamente l'uso di farina e dolci. Invece, è meglio dare la preferenza ai prodotti lattiero-caseari fermentati (kefir, ricotta), poiché non solo normalizzano le feci, ma migliorano anche la microflora intestinale generale.

È importante sapere che non puoi assumere farmaci antidolorifici da solo, specialmente quando una giovane madre nutre il suo bambino con latte materno. Ciò è spiegato dal fatto che la maggior parte dei farmaci può essere escreta dall'organismo insieme a fluidi biologici, incluso il latte materno, che il bambino berrà. Questo, a sua volta, può causare seri problemi al neonato.

Prima di assumere qualsiasi farmaco, assicurarsi di consultare il proprio supervisore.

Cosa fare quando la sutura interna o esterna dopo il parto

Le lacune e le lesioni subite dalle donne durante il parto causano notevoli disagi e disagi. I punti imposti a seguito di tali infortuni richiedono un'attenzione particolare e impongono alcune restrizioni alla routine quotidiana e all'attività della madre appena creata. Tali cuciture non solo causano dolore per molto tempo, ma a volte possono divergere, il che provoca problemi più gravi. Come evitare la situazione in cui la sutura postpartum è divergente e cosa fare in questi casi, considereremo in questo articolo.

Prevenzione dell'integrità della cicatrice

Molto spesso, le suture dopo il parto sono sovrapposte nel perineo, anche se ci sono suture nel pavimento pelvico, nell'utero dopo taglio cesareo, nella vagina, nella cervice, ecc. Tutte queste cuciture richiedono un'attenta osservanza dell'igiene individuale della donna, nonché un'attività fisica molto bassa. Ci sono casi in cui una cicatrice simile è stata dispersa a causa di un movimento improvviso fatto da una donna o come risultato del cambiamento di un bambino.

  • Nella maggior parte dei casi, le cuciture divergono nelle prime ore dopo aver rimosso i fili medici che li hanno tenuti insieme. Questo può essere il risultato di qualsiasi movimento improvviso, carico eccessivo sulla sutura o un processo infiammatorio che interferisce con una buona fusione dei tessuti. A volte la rimozione prematura del materiale chirurgico, quando la cicatrice non si è ancora formata, può anche causare problemi con la sutura. In tali casi, la cicatrice stessa potrebbe non disperdersi, ma sarà larga e ruvida.
  • È considerato normale per la manifestazione del dolore nel perineo durante la seduta per la prima volta dopo il parto. Per ridurli, oltre a prevenire la diffusione della cicatrice, è severamente vietato a una donna sedersi per un mese dopo il parto. Assolutamente tutte le procedure, tra cui nutrire il bambino, mangiare, esprimere, guardare la TV, guidare in auto o altri mezzi di trasporto, ecc., Possono essere eseguite solo in posizione reclinata, senza sedersi completamente per non sforzare il cavallo. Meno stress subiranno le suture, più velocemente guariranno. Il caricamento graduale del perineo può iniziare dopo quattro settimane dalla nascita. E prima dovresti sederti su una superficie morbida e, nel tempo, su una superficie più dura.
  • Una scarsa fusione dei tessuti può essere causata da una storia di diabete in una donna durante il parto. Se il medico rileva che non si verifica la fusione dei tessuti, la donna viene ricoverata in ospedale e ulteriori trattamenti vengono effettuati sotto uno speciale controllo medico.

Sfortunatamente, in casi molto rari, una donna può garantire una completa assenza di stress e sterilità della zona della cucitura.

Distinguersi per diverse settimane dopo la nascita di lochia crea condizioni favorevoli per lo sviluppo di vari batteri patogeni.

E la necessità di allevare il bambino tra le braccia per nutrirsi, fare il bagno o fasciare può provocare una violazione dell'integrità della cicatrice. La sutura nella zona perineale, a causa delle peculiarità della sua posizione, non può essere riparata con una medicazione sterile, quindi una donna in travaglio da sola può controllare e influenzare la sua condizione.

Dopo il taglio cesareo

Le cuciture dopo un taglio cesareo sono più suscettibili al pericolo di divergenza, poiché sono lunghe e assumono il peso di quasi ogni movimento di una donna, per non parlare dell'eccessiva gravità in una persona.

Dopo l'intervento chirurgico, si formano due cicatrici nel corpo femminile: interno ed esterno.

  • Una cicatrice interna collega le pareti dell'utero dopo un'incisione.
  • L'esterno collega le pareti della cavità addominale.

Durante la settimana si forma una sutura sull'utero, quindi, circa il settimo giorno dopo la nascita, le legature vengono rimosse. In tal caso, se l'incisione è stata suturata con suture autoassorbibili, la sutura non viene rimossa. Questi fili sono sulla ferita per circa 1,5–2 mesi, fissando in modo affidabile le pareti dell'incisione, quindi tali cuciture sono considerate più affidabili.

La formazione finale di una cicatrice sull'utero termina circa 10-15 mesi dopo la nascita.

Una donna che ha partorito un bambino con taglio cesareo deve essere periodicamente esaminata da un ginecologo in cura durante questo periodo, in modo che il medico controlli il processo cicatriziale della sutura interna. Per un esame migliore, dovrai fare un'ecografia.

Per la prima volta dopo il parto, la sutura interna sull'utero provoca un dolore così intenso che i farmaci antidolorifici sono prescritti per le donne in travaglio. Tuttavia, nel tempo, questi dolori diminuiscono gradualmente..

  • È molto importante effettuare un trattamento antisettico regolare della sutura esterna. I tessuti in cui inizia il processo infiammatorio e la suppurazione non crescono insieme, quindi la salute della cucitura è direttamente correlata al tasso di cicatrici. Se il medico scopre un processo di suppurazione dei tessuti, quindi esegue un drenaggio al fine di deviare il pus rilasciato dalla ferita e dopo aver pulito la ferita, deve essere eseguito un trattamento antinfiammatorio.
  • In alcuni casi, il processo infiammatorio nella cicatrice può essere innescato dalle caratteristiche individuali del corpo femminile, in particolare da una reazione avversa al materiale chirurgico. In tali casi, è necessaria la rimozione anticipata dei filetti di fissaggio. Dopo un esame approfondito delle condizioni della cicatrice, il medico decide su ulteriori trattamenti. In caso di leggera discrepanza della sutura, viene prescritto un trattamento speciale che aiuta la ferita a guarire più rapidamente. In casi particolarmente difficili, il medico può raccomandare di riapplicare i fili di serraggio, ma questo è estremamente raro.
  • Le madri dopo il taglio cesareo devono seguire attentamente le raccomandazioni del medico per quanto riguarda i pesi consentiti per il movimento. In nessun caso devono allevare un bambino dopo il parto se il suo peso supera i 3 kg consentiti. Molto spesso, la cucitura diverge 2-3 giorni dopo la rimozione delle legature proprio a causa della violazione di questi requisiti. Non tutte le madri possono mostrare una forza di volontà sufficiente per non prendere un bambino tanto atteso. Al fine di evitare tali problemi nei primi giorni dopo il parto, una donna dopo un taglio cesareo ha bisogno di aiuto e sostegno dai propri cari che possono aiutarla a prendersi cura del proprio bambino.
  • Oltre a sollevare pesi, uno sforzo fisico eccessivo, come inclinazione, curve strette, può provocare una divergenza della cicatrice. Qualsiasi tensione nei muscoli addominali provoca un forte aumento della pressione intrauterina. E questo, a sua volta, può portare alla divergenza della cucitura interna. Per evitare ciò, le donne dopo il taglio cesareo dovrebbero assolutamente indossare una speciale fascia elastica dopo il parto, che riparerà il tessuto cicatriziale. In assenza di un bendaggio speciale, è possibile eseguire un bendaggio stretto sull'addome per fissare i tessuti della cavità addominale. Una tale fasciatura o benda dovrebbe essere indossata da una donna durante il parto prima ancora di alzarsi dal letto la mattina e indossata in ogni momento quando è in posizione seduta o seduta.

Trattamento di una cicatrice divisa

Il dolore nell'area della sutura persiste per qualche tempo dopo il parto, ma gradualmente diventano sempre meno intensi..

Nel caso in cui il dolore non si riduca nel tempo, o viceversa, si rafforzi, una donna in travaglio dovrebbe assolutamente consultare un medico.

Il dolore non deve essere rimosso con antidolorifici. In primo luogo, tali farmaci possono influire negativamente sulla salute di un neonato se entrano nel suo corpo insieme al latte materno. In secondo luogo, l'aumento del dolore può essere un sintomo di possibili complicanze, il cui trattamento è meglio iniziare il prima possibile..

La situazione in cui la cicatrice interna è divergente è molto rara. Questo di solito accade quando una donna in travaglio non rispetta le raccomandazioni fornite dai medici in dimissione dall'ospedale. Se una donna solleva pesi, non monitora le condizioni dell'intestino, il che complica i movimenti intestinali, si espone a uno sforzo fisico eccessivo, quindi aumenta la probabilità di divergenza della sutura interna.

Solo un medico può determinare le condizioni della sutura interna durante l'esame della donna in travaglio. Se c'è il sospetto di una discrepanza nella cicatrice, una donna dovrebbe consultare il medico curante. I sintomi del problema possono essere:

  • arrossamento dei tessuti,
  • aumento del dolore,
  • emorragia,
  • la comparsa di gonfiore al posto della cicatrice,
  • febbre,
  • la comparsa di scarico insolito.

In caso di comparsa di questi sintomi, una donna dovrebbe consultare un medico il più presto possibile e condurre un esame delle condizioni della cicatrice per escludere la probabilità di sviluppare malattie pericolose, ad esempio l'endometriosi.

A seconda del grado di violazione dell'integrità della sutura, il medico prescrive un trattamento specifico.

  • Se la ferita non è ancora guarita e la cucitura si è già aperta, il medico la applicherà nuovamente.
  • Se non viene diffusa l'intera cicatrice, ma solo alcuni dei suoi punti, allora forse il medico non farà nulla, ma lascerà tutto così com'è, nel caso in cui una tale situazione non rappresenti un pericolo per la salute della donna.
  • Se dopo la nascita del bambino sono trascorsi circa un anno o due, ma la cucitura è divergente, sarà necessario ripetere la dissezione del tessuto cicatriziale e ripetere la sutura.

Prima che una donna venga dimessa dall'ospedale, il medico dovrebbe esaminare le suture e assicurarsi che non vi siano processi infiammatori che possano influenzare il processo di guarigione della cicatrice.

Se c'è un processo di suppurazione nel perineo, può essere prescritto un trattamento locale, che prevede il trattamento della sutura e dei tessuti adiacenti con farmaci antisettici, nonché l'uso di pomate curative speciali.

Come antisettici, puoi usare la fucorcina, una soluzione di verde brillante, iodinolo e altri farmaci.

Si raccomanda di trattare una ferita senza processo infiammatorio, in assenza di secrezioni purulente, con crema di levomekol, che contribuisce a una più rapida guarigione della ferita. Preparazioni a base di pantenolo, olio di olivello spinoso o olio di cardo mariano, che guarisce la ferita e dissolvono il tessuto cicatriziale, aiuteranno ad accelerare il processo di rigenerazione della cicatrice..

Ogni donna che ha avuto suture interne o esterne dopo il parto deve seguire attentamente le raccomandazioni del medico in merito alla routine quotidiana, all'attività fisica, all'alimentazione e al regime. E anche osservare l'igiene individuale il più possibile al fine di prevenire lo sviluppo del processo infiammatorio o l'infezione dei tessuti in cui si verifica il processo di fusione. Da quanto seriamente una donna prenderà i consigli sopra elencati, dipende dalla sua salute futura e in alcuni casi dall'utilità del sistema riproduttivo. Ma se succede ancora che alcune delle cuciture si staccano, non dovresti farti prendere dal panico.

Indipendentemente dal fatto che la cucitura sia completamente o parzialmente separata, la donna in travaglio non ha bisogno di auto-medicare, ma dovresti consultare immediatamente un medico.

Dopo l'esame, il medico sarà in grado di stabilire il grado di minaccia per la salute della donna e decidere l'adeguatezza di ulteriori trattamenti.

In modo che non ci sia traccia. Cure postpartum

Cura delle suture sulla cervice e dopo taglio cesareo

Nel processo del parto, spesso sorgono situazioni in cui è necessario suturare. La loro presenza richiede una giovane madre con maggiore cautela e, naturalmente, alcune abilità nel prendersi cura di questa "zona di rischio" temporanea.

Quando sono necessarie le cuciture?

Se il parto scorreva attraverso il canale del parto naturale, i punti sono il risultato del ripristino dei tessuti molli della cervice, della vagina e del perineo. Ricorda le ragioni che potrebbero portare alla necessità di suturare.

Le rotture cervicali si verificano più spesso in una situazione in cui la cervice non si è ancora completamente aperta e la donna inizia a spingere. La testa fa pressione sulla cervice e sulle ultime lacrime.

Un'incisione sul cavallo può apparire per i seguenti motivi:

  • parto rapido - in questo caso, la testa del feto subisce stress significativi, quindi i medici semplificano il momento in cui il bambino passa attraverso il cavallo: questo è necessario per ridurre la probabilità di lesioni alla testa del bambino;
  • parto prematuro: il taglio del perineo ha gli stessi obiettivi di una nascita rapida;
  • il bambino nasce nella presentazione pelvica - il perineo viene sezionato in modo che non ci siano ostacoli alla nascita della testa;
  • con le caratteristiche anatomiche del perineo della donna (il tessuto è anelastico o c'è una cicatrice dopo la nascita precedente), a causa della quale la testa del bambino non può nascere normalmente;
  • la futura mamma non può spingere a causa di una grave miopia o per qualsiasi altra ragione;
  • ci sono segni di una minaccia di rottura del perineo - in questo caso, è meglio fare un'incisione, poiché i bordi della ferita fatti dalle forbici crescono insieme meglio dei bordi della ferita formati a seguito della rottura.

Se il bambino è nato con taglio cesareo, la giovane madre ha una sutura postoperatoria sulla parete addominale anteriore.

Vari materiali sono usati per suturare il perineo e la parete addominale anteriore. La scelta di un medico dipende dalla testimonianza, dalle capacità disponibili, dalla tecnica adottata in questo istituto medico e da altre circostanze. Pertanto, è possibile utilizzare materiale di sutura autoassorbibile sintetico o naturale, materiale di sutura non assorbibile o bretelle metalliche. Gli ultimi due tipi di materiali di sutura vengono rimossi il 4-6 ° giorno dopo il parto.

Ora che abbiamo ricordato perché possono apparire le cuciture, parliamo di come prenderci cura di loro. Se c'è una sutura, la giovane madre dovrebbe essere completamente attrezzata e sapere come comportarsi in modo che il periodo di riabilitazione sia il più sicuro possibile, senza conseguenze spiacevoli.

Punti cavallo

La guarigione di piccole ferite e suture avviene entro 2 settimane - 1 mese dopo la nascita, le lesioni più profonde guariscono molto più a lungo. Nel periodo postpartum, devono essere osservate tutte le precauzioni di sicurezza in modo che non si sviluppi un'infezione nel sito delle suture, che può quindi entrare nel canale del parto. La cura adeguata del perineo danneggiato ridurrà il dolore e accelererà la guarigione della ferita..

Per prendersi cura delle suture sulla cervice e sulle pareti della vagina, è sufficiente solo osservare le norme igieniche, non è necessaria alcuna cura aggiuntiva. Queste suture sono sempre posate con materiale assorbibile, quindi non vengono rimosse.

Nell'ospedale di maternità, i punti sul perineo vengono trattati dall'ostetrica del dipartimento 1-2 volte al giorno. Per fare questo, usa "verde brillante" o una soluzione concentrata di "permanganato di potassio".

Le suture sul perineo, di regola, impongono anche fili autoassorbibili. I noduli scompaiono il 3-4 ° giorno - l'ultimo giorno di permanenza in ospedale o nei primi giorni della casa. Se la cucitura è stata posata con materiale non assorbibile, le cuciture vengono rimosse anche il 3-4 ° giorno.

Nella cura delle suture sul perineo, anche l'igiene personale svolge un ruolo importante. Ogni due ore, è necessario cambiare la guarnizione o il pannolino di supporto, indipendentemente dal suo riempimento. Utilizzare solo biancheria intima di cotone o mutandine monouso speciali. L'uso della biancheria intima è categoricamente escluso, poiché esercita una notevole pressione sul perineo, che interrompe la circolazione sanguigna, impedendo la guarigione.

È anche necessario lavarsi ogni 2 ore (dopo ogni visita in bagno; è necessario andare in bagno con una frequenza tale che la vescica piena non interferisca con la contrazione dell'utero). Al mattino e alla sera, quando fai la doccia, devi lavare il cavallo con il sapone e durante il giorno puoi semplicemente lavarlo con acqua. Devi lavare la giuntura sul cavallo abbastanza accuratamente - puoi semplicemente dirigere un flusso di acqua su di esso. Dopo il lavaggio, è necessario asciugare il cavallo e l'area della cucitura con i movimenti dell'asciugamano ammollo da davanti a dietro.

Se ci sono suture sul perineo, la donna non può sedersi per 7-14 giorni (a seconda del grado di danno). Allo stesso tempo, puoi sederti sul water già il primo giorno dopo il parto. Parlando della toilette. Molte donne hanno paura del forte dolore e provano a saltare i movimenti intestinali, di conseguenza, il carico sui muscoli perineali aumenta e il dolore si intensifica. Di norma, nel primo giorno o due dopo il parto, non ci sono feci a causa del fatto che la donna aveva un clistere purificante prima del parto e la donna in travaglio non mangia durante il parto. La sedia appare il 2-3 ° giorno. Per evitare la costipazione dopo il parto, non mangiare cibi che hanno un effetto riparatore. Se il problema della costipazione non è nuovo per te, bevi un cucchiaio di olio vegetale prima di ogni pasto. La sedia sarà morbida e non influenzerà il processo di guarigione..

Nella stragrande maggioranza dei casi, si consiglia di sedersi il 5-7 ° giorno dopo la nascita - sul gluteo, il lato opposto della lesione. Devi sederti su una superficie dura. Il 10-14 ° giorno, puoi sederti su entrambi i glutei. La presenza di cuciture sul perineo deve essere presa in considerazione quando si guida a casa dall'ospedale: una giovane madre si sentirà a proprio agio sdraiata o semi-seduta sul sedile posteriore della macchina. Va bene se il bambino si trova a suo agio nel seggiolino personale e non occupa le mani di sua madre.

Succede che le cicatrici rimaste dopo la guarigione delle cuciture causino ancora disagio e dolore. Possono essere trattati riscaldando, ma non prima di due settimane dopo la nascita, quando l'utero si è già contratto. Per fare ciò, utilizzare una lampada "blu", a infrarossi o al quarzo. La procedura deve essere eseguita per 5-10 minuti da una distanza di almeno 50 cm, ma se la donna ha la pelle bianca sensibile, deve essere aumentata a un metro per evitare ustioni. Questa procedura può essere eseguita indipendentemente a casa dopo aver consultato un medico o nella sala di fisioterapia. Se una donna avverte disagio al posto della cicatrice formata, la cicatrice è ruvida, quindi per eliminare questi fenomeni, il medico può raccomandare un unguento contrattubex - dovrebbe essere usato 2 volte al giorno per diverse settimane. Con l'aiuto di questo unguento, sarà possibile ridurre il volume del tessuto cicatriziale formato, per ridurre il disagio nell'area della cicatrice.

Cuciture dopo taglio cesareo

Dopo taglio cesareo, le suture vengono osservate in modo particolarmente attento. Entro 5-7 giorni dopo l'operazione (prima di rimuovere i punti o le parentesi graffe), l'infermiere con procedura postpartum elabora quotidianamente la sutura postoperatoria con soluzioni antisettiche (ad esempio, "verde") e cambia la medicazione. Il 5-7 ° giorno, i punti e la benda vengono rimossi. Se la ferita è stata suturata con materiale di sutura assorbibile (tale materiale viene utilizzato quando si applica la cosiddetta sutura cosmetica), la ferita viene trattata nella stessa modalità, ma le suture non vengono rimosse (tali suture vengono completamente assorbite il 65-80 ° giorno dopo l'intervento chirurgico).

Una cicatrice della pelle si forma intorno al 7 ° giorno dopo l'intervento chirurgico; quindi, solo una settimana dopo il taglio cesareo, puoi fare una doccia completa. Basta non strofinare la cucitura con un panno - questo può essere fatto in un'altra settimana.

Un taglio cesareo è una procedura chirurgica abbastanza grave in cui l'incisione passa attraverso tutti gli strati della parete addominale anteriore. Pertanto, ovviamente, la giovane madre è preoccupata per il dolore nel campo dell'intervento chirurgico. Nei primi 2-3 giorni, i farmaci antidolorifici che vengono somministrati alla donna aiutano per via intramuscolare con sensazioni dolorose. Ma fin dai primi giorni, per ridurre il dolore, si consiglia alla mamma di indossare una speciale fasciatura postpartum o legare uno stomaco con un pannolino.

Dopo il taglio cesareo, le giovani madri hanno spesso la domanda: la cucitura non andrà in pezzi se prendi il bambino tra le braccia? Infatti, dopo l'intervento chirurgico addominale, i chirurghi non consentono ai loro pazienti di sollevare più di 2 kg per 2 mesi. Ma come dire una donna del genere che si prenderà cura del bambino? Pertanto, gli ostetrici non raccomandano alle donne dopo il parto dopo un taglio cesareo durante la prima volta (2-3 mesi) di sollevare più di 3-4 kg, cioè più del peso del bambino.

Possibili complicazioni

Se il dolore, il rossore si verificano nell'area della cucitura sul perineo o sulla parete addominale anteriore, appare la scarica dalla ferita: sanguinante, purulenta o qualsiasi altra, quindi questo indica l'insorgenza di complicanze infiammatorie - suppurazione delle suture o della loro divergenza. In questo caso, consultare un medico.

A seconda della gravità della condizione, il medico prescriverà la donna trattamento locale. In presenza di complicazioni infiammatorie purulente, può essere un unguento di Vishnevsky o un'emulsione di sintomicina (vengono utilizzati per diversi giorni), quindi, quando la ferita si schiarisce dal pus e inizia a guarire, viene prescritto un levomekol, che aiuta a guarire la ferita.

Ancora una volta, voglio sottolineare che il trattamento delle complicanze dovrebbe avvenire solo sotto la guida di un medico. È possibile che un'ostetrica venga a casa del paziente per elaborare i punti, o forse la giovane madre stessa dovrà andare alla clinica prenatale dove verrà eseguita questa procedura.

Quante suture interne dopo il parto guariscono

Cause di lacune interne

Azioni errate durante il parto, in particolare la struttura fisiologica del bambino e gli organi riproduttivi della madre portano a danni al collo uterino e alle pareti vaginali.

Le cause più comuni di lacrime:

  • pareti anelastiche;
  • grandi dimensioni del feto;
  • primi tentativi;
  • infiammazione degli organi riproduttivi;
  • erosione cervicale;
  • vagina stretta;
  • parto prematuro;
  • aborti giovanili;
  • presentazione errata del bambino.

Sono necessarie dodici ore per aprire completamente il collo uterino di una donna primogenita. Nella seconda e nelle successive gravidanze, questo processo richiede meno tempo. Con nascite fugaci, contrazioni false, quando una donna inizia a spingere fino all'apertura del collo, i tessuti molli si rompono sotto la pressione della testa del bambino. Se il ginecologo durante il travaglio si trova nelle vicinanze, fermerà la futura mamma dai primi tentativi.

Principi di sutura

Durante le prime due o tre ore dopo l'apparizione del bambino, il collo uterino non è sensibile, quindi la sutura si verifica senza anestesia. Se le pareti vaginali, su cui si trovano molti recettori nervosi, sono ferite, i medici usano l'anestesia locale con novocaina o lidocaina.

Durante la sutura, vengono solitamente utilizzati fili, il cui riassorbimento avviene naturalmente sotto l'azione di proteine ​​e acqua.

Il catgut è una fibra auto-dissolvente - fili naturali dal tessuto intestinale degli animali e vicryl e caproag semisintetici. Il primo tipo di fibra si risolve in 7-10 giorni, il secondo in 2-3 mesi, il terzo in sei mesi.

La maggior parte del materiale viene sciolto dal corpo, ma a volte pezzi di materiale di sutura escono naturalmente. Se le cuciture vengono eseguite con un filo di nylon o seta, dopo 5-6 giorni, le cuciture vengono rimosse.

Come prendersi cura delle cuciture interne

Il danno della ferita non richiede cure particolari. Sono richieste solo le non interferenze complete nel corpo femminile dall'esterno, le procedure di riposo e igiene.

Dovresti anche osservare un certo stile di vita durante i primi mesi dopo una nascita traumatica in modo che non vi siano divergenze o suppurazioni delle suture..

  • Nel periodo postoperatorio, il riposo a letto è richiesto per almeno 2-3 giorni.
  • Non è consigliabile sedersi per un mese, è meglio prendere una posizione sdraiata o sedersi su un gluteo.
  • L'alimentazione del bambino dovrebbe essere eseguita esclusivamente sdraiati e la mamma dovrebbe prendere cibo mentre è in piedi o sdraiata.
  • Fino a quando le lacune non guariscono completamente due volte al giorno, è necessario lavarsi sotto la doccia, i bagni sono controindicati.
  • Non sollevare oggetti pesanti, altrimenti le cuciture potrebbero rompersi. Questo divieto include anche l'uso di briciole sulle mani, specialmente se è nato un eroe.

Tra i prodotti per la cura di una madre coniata di recente, prima devono esserci post-partum, quindi normali fodere per un uso quotidiano. Devono essere cambiati almeno una volta ogni quattro ore per garantire che le suture postoperatorie siano asciutte.

Indossare biancheria intima è controindicato per uno e mezzo o due mesi. Il problema è creare una pressione eccessiva sugli organi riproduttivi, che impedisce la rapida guarigione delle suture. È meglio indossare biancheria intima di cotone. Ideale per acquistare mutande monouso speciali in tessuto traspirante.

Puoi fare sesso solo dopo due mesi. Durante questo periodo, le aree strappate crescono insieme e acquisiscono la loro precedente elasticità..

Se gli organi riproduttivi sono stati gravemente danneggiati durante il parto, viene prescritto un trattamento antibiotico sotto forma di iniezioni per prevenire l'infiammazione e l'infezione secondaria. La durata della terapia antibiotica è di tre giorni, le iniezioni vengono eseguite dopo 6-8 ore. Per il trattamento, il medico prescriverà tali farmaci che non vengono quasi assorbiti nel latte materno e non danneggiano il bambino, quindi non è possibile interrompere il processo di allattamento.

Dieta per una rapida riabilitazione

Un'altra caratteristica dello stile di vita durante il periodo di riabilitazione è la corretta alimentazione. È importante per la normalizzazione della peristalsi e la prevenzione della costipazione. Dopotutto, se una donna spingerà il processo di defecazione, i punti possono disperdersi. Se non puoi defecare per 1-2 giorni, prendi un rimedio con un effetto lassativo o fai un clistere. Immediatamente dopo la defecazione, è necessario risciacquare a fondo le aree intime con acqua calda con un farmaco antisettico sciolto in essa, poiché il fondo della parete vaginale, dove si possono trovare le suture, è a diretto contatto con il perineo.

Cosa devi mangiare per evitare la costipazione:

  • Alimenti ricchi di fibre alimentari, che esaltano la motilità intestinale. Questa categoria comprende verdure, prodotti da forno integrali, cereali non lucidati;
  • frutta fresca in una quantità non inferiore a 300-400 g al giorno, frutta secca e prodotti a base di latte acido che stimolano delicatamente la peristalsi;
  • primi piatti freddi, come okroshka, per migliorare il movimento intestinale.

Come spuntino, consuma insalate di verdure fresche con olio di semi di girasole, di oliva o di lino. Dalle bevande, scegli il cinorrodo o il tè verde debole, nonché i succhi di carote, zucche, pesche, albicocche e prugne.

E per aumentare l'immunità ed evitare l'infiammazione, è utile mangiare cibi contenenti prebiotici. Queste sono banane, erba cipollina, asparagi, fagioli e fichi.

Suture durante la nascita artificiale

Alla nascita di un bambino con l'aiuto dell'intervento chirurgico, le suture vengono applicate sia all'interno che all'esterno: sul corpo uterino, sulla parete del peritoneo e sull'addome inferiore. Di solito, dopo un taglio cesareo, aumenta il tempo trascorso in ospedale. Il personale infermieristico si occupa delle suture: sostituisce le medicazioni ed esegue la lavorazione delle cicatrici con kutasept.

Durante i primi sette giorni, la madre coniata di recente ha bisogno di indossare una benda di sostegno.

Nel primo giorno non è consigliabile lavarsi sotto la doccia, quindi questo divieto viene revocato. Dopo ogni trattamento con acqua, asciugare la ferita. Per accelerare la guarigione dei tessuti, a una donna vengono prescritti pomate o supposte.

Il pieno recupero dopo la nascita artificiale avviene non prima di un paio di mesi dopo. Durante il periodo di recupero, l'attività fisica è limitata, il sesso non è raccomandato.

Problemi di guarigione

Le suture interne dopo il parto possono essere separate. Le cause sono rapporti sessuali prematuri, movimenti improvvisi, sollevamento pesi. È anche possibile la sutura dovuta a infezione..

Segni di problemi con crescita eccessiva delle articolazioni:

  • le toppe cucite fanno costantemente male e prurito;
  • c'è pesantezza nell'addome inferiore;
  • la temperatura aumenta improvvisamente;
  • scarico vaginale di sangue o pus.

Se una giovane madre nota la manifestazione di segni allarmanti, è necessario consultare un ginecologo curante.

Anche se non ci sono sintomi spiacevoli, è necessario sottoporsi a un esame ginecologico. Immediatamente dopo il parto e le lesioni da sutura, il medico non sarà in grado di fornire una valutazione completa dei risultati a causa del grave gonfiore dei tessuti molli. Una diagnosi accurata viene eseguita da un ginecologo un po 'più tardi, durante il periodo di recupero. Per confermare che il processo di guarigione procede secondo i piani, è necessario consultare un medico entro e non oltre un mese e mezzo dopo la nascita.

Possibili complicazioni

Mentre le lesioni crescono insieme, la cervice e le pareti vaginali ritornano in uno stato vicino a quello che erano prima della gestazione. Se le cuciture divergono, un'infezione entra nella ferita, la deformazione delle aree ferite si verifica con la formazione di cicatrici.

Con cicatrici grossolane o fusione impropria di suture in una donna, sono possibili problemi futuri:

  • aborto spontaneo di una gravidanza successiva;
  • rivelazione incompleta della cervice nel secondo processo di nascita;
  • infiammazione cronica.

Questi problemi possono essere risolti con un intervento chirurgico ripetuto: la vecchia cicatrice viene incisa e vengono applicate suture fresche..

Ma le conseguenze spiacevoli sono un fenomeno raro. Fatte salve tutte le regole del periodo di riabilitazione, i tessuti danneggiati vengono ripristinati e diventano elastici come prima del parto..

Punti dopo il parto: come accelerare la guarigione?

Alcune circostanze possono oscurare le prime settimane dopo la nascita del bambino. Ciò è particolarmente vero per le suture dopo il parto, che spesso non possono essere evitate. Se non puoi farne a meno, dopo il parto dovrai seguire alcune regole in modo che non ci siano complicazioni e che la guarigione avvenga il più rapidamente possibile.

Ekaterina Svirskaya
Ostetrico-ginecologo, Minsk

Una delle complicanze più comuni durante il parto sono le lacrime durante il parto dei tessuti molli del canale del parto, che includono cervice, vagina, perineo e genitali esterni. Perché sta succedendo e si possono evitare i punti? In effetti, è impossibile individuare una delle ragioni delle interruzioni. Ma alcuni di loro possono essere colpiti..

Prima di tutto, è necessario ricordare che solo i tessuti sani hanno sufficiente elasticità ed estensibilità. Il tessuto infiammato è fragile e gonfio, quindi, con qualsiasi azione meccanica, non si allunga, ma si rompe. Pertanto, qualsiasi infiammazione dei genitali alla vigilia può portare a rotture durante il parto. Pertanto, circa un mese prima della nascita, ogni donna dovrebbe sottoporsi a un esame e passare una macchia sulla microflora. Se viene rilevata un'infiammazione, il trattamento viene sicuramente prescritto con un successivo monitoraggio della sua efficacia. Un altro motivo per la riduzione dell'elasticità dei tessuti sono le lesioni precedenti (il tessuto cicatriziale non contiene fibre elastiche e pertanto è praticamente inestensibile). Quindi, se un'incisione perineale è stata eseguita nelle nascite precedenti, di regola, nelle nascite successive si può anche fare a meno.

Il parto rapido, la mancanza di lavoro coordinato di una donna e un'ostetrica, le grandi dimensioni del bambino o l'inserzione errata della parte preesistente del feto sono un'altra ragione per le interruzioni del parto. Nelle nascite ideali, il feto si sposta gradualmente lungo il canale del parto e i tessuti del corpo della futura madre hanno il tempo di adattarsi alla pressione crescente, si allungano ogni volta di più. Se il corpo non ha il tempo di adattarsi, questo porta a una violazione dell'afflusso di sangue e alla comparsa di gonfiore dei tessuti del canale del parto, che inevitabilmente termina con una rottura.

Suture dopo il parto: riparazione di lacrime e incisioni

Tutte le lesioni del canale del parto sono soggette al trattamento obbligatorio. Inizia quando si esamina il canale del parto immediatamente dopo la separazione della placenta. Per la sutura di piccole rotture cervicali, l'analgesia non è necessaria, poiché non ci sono recettori del dolore nella cervice. Se viene rilevato un gap molto profondo (che è raro), la donna viene immersa nell'anestesia generale per esaminare la cavità uterina per la profondità del gap. Le lacrime cervicali sono suturate con materiale assorbibile.

Dopo aver esaminato la cervice, vengono esaminate le pareti della vagina. Se ci sono poche pause durante il parto e non sono profonde, l'anestesia locale sarà sufficiente: i bordi della ferita vengono tagliati con antidolorifici. Nelle rotture profonde e multiple, viene utilizzata l'anestesia generale. Se l'anestesia epidurale è stata utilizzata durante il parto, quindi durante la sutura, l'anestesista aggiunge un analgesico a un catetere esistente. Le lacrime nelle pareti della vagina sono suturate con suture assorbibili che non devono essere rimosse.

Piccole crepe nei genitali esterni spesso non richiedono sutura, poiché guariscono rapidamente, ma questa parte del canale del parto è molto ben fornita di sangue, quindi, se le crepe sono accompagnate da sanguinamento, devono essere suturate dopo il parto. Il danno ai genitali esterni è molto doloroso, quindi le manipolazioni mediche in quest'area richiedono spesso l'anestesia generale. Le suture sono sovrapposte a fili assorbibili molto sottili che non devono essere rimossi.

Alla fine dell'esame postpartum, viene ripristinata l'integrità del perineo. Attualmente, le suture dopo il parto sono più spesso suturate da materiale di sutura riassorbibile e non richiedono rimozione, suture nodulari non assorbibili meno comuni.

Un caso separato di sutura durante il parto sono le suture dopo taglio cesareo. In precedenza, con un taglio cesareo, l'addome veniva tagliato al centro "dall'ombelico al pube" e venivano applicate suture interrotte. Ora stanno praticando una piccola incisione lungo l'attaccatura pubica. Molto spesso, viene applicata una speciale sutura cosmetica continua, meno spesso - suture nodali o punti metallici. Le suture dopo taglio cesareo vengono rimosse il 7-9 ° giorno. Con la dovuta cura, un anno dopo l'operazione, una cicatrice bianca rimane sottile come un filo, che può essere facilmente coperta anche dal fondo del bikini.

Guarigione della sutura postpartum

Naturalmente, tutte le giovani madri sono preoccupate per la domanda, quante suture guariscono dopo il parto? Quindi, questo processo dipende dalla dimensione del danno, dalla cura adeguata, dalle condizioni generali del corpo, dai metodi e dai materiali utilizzati durante la sutura. Quando si utilizzano materiali assorbibili naturali o sintetici, la guarigione della ferita avviene entro 10-14 giorni, le suture si risolvono in circa un mese. Quando si utilizzano staffe metalliche e materiale non assorbibile, vengono rimosse in media dopo il parto il 5 ° giorno in ospedale, prima della dimissione. In questo caso, la guarigione della ferita sarà più lunga, da 2 settimane a 1 mese.

Punti nella vagina e sulla cervice

Le suture autoassorbibili nella vagina e sulla cervice non richiedono cure particolari. Non è necessario elaborarli e rimuoverli, è sufficiente garantire la completa pace e purezza. L'escrezione postpartum è un substrato ideale per la crescita di batteri patogeni. Pertanto, durante le prime tre settimane dopo la nascita, è necessario seguire attentamente le regole di igiene personale in modo che l'infezione non penetri nel tratto genitale. Lavarsi accuratamente le mani con sapone prima di ogni visita in bagno e cambio del cuscinetto. Dopo la toilette, rimuovere la vecchia guarnizione dalla parte anteriore a quella posteriore. Lava il cavallo con acqua calda e sapone. La direzione del movimento e il flusso d'acqua dovrebbero sempre essere dai genitali al retto. Dopo aver lavato i genitali, è necessario asciugarli con un tovagliolo o un asciugamano ben assorbente. Un tale asciugamano, come la biancheria intima, deve essere sostituito se contaminato con secrezioni immediatamente e quotidianamente, se tutto ciò rimane pulito nell'aspetto. Anche se non senti il ​​bisogno di urinare, assicurati di andare in bagno ogni 3-4 ore. Ma sarà impossibile fare un bagno nel primo mese dopo il parto.

Punti cavallo

La presenza di suture sul perineo richiederà un'igiene ancora più approfondita. Nelle prime due settimane hanno fatto abbastanza male, è difficile camminare ed è vietato sedersi, le madri si nutrono mentre giacciono, devono anche mangiare mentre giacciono o in piedi. Questo non vale per andare in bagno, dal momento che puoi sederti sul water già nel primo giorno dopo la nascita del bambino. Quando si lavano le mani e il cavallo, usare il sapone con un antisettico. Non toccare l'area della cucitura con le mani. Le guarnizioni nei primi giorni devono essere cambiate spesso, a volte ogni 2 ore, poiché per la guarigione più rapida di una ferita deve essere mantenuta asciutta. Usa speciali mutandine monouso postpartum o biancheria intima di cotone sciolto.

Mentre sei in ospedale, il trattamento delle suture due volte al giorno sarà eseguito dall'ostetrica, usando una soluzione di "permanganato di potassio" o "biglietto verde" per questo. La rimozione del filo è una procedura indolore che elimina in modo significativo le sensazioni spiacevoli.

Nei primi giorni dopo il parto, è necessario rinviare le feci, per questo è meglio non mangiare cereali, frutta, verdura e altri prodotti che stimolano i movimenti intestinali. Di solito questo non causa grossi problemi, poiché un clistere purificante viene eseguito prima del parto. Dopo 3 giorni, i lassativi aiuteranno a ripristinare le feci se necessario. Per prevenire la costipazione, puoi bere un cucchiaio di olio vegetale prima dei pasti, quindi le feci diventano morbide e non influenzano la guarigione delle suture.

Dopo aver rimosso le suture e le dimissioni dall'ospedale, se le lesioni guariscono bene, non è necessario alcun trattamento. Sedersi su un solido è consentito solo dopo 2 settimane e solo su una natica sana, di fronte al lato del taglio.

Durante il giorno, fai il seguente esercizio più volte: tira i muscoli della vagina, del perineo e dell'ano. Sei in questo stato per alcuni secondi, quindi rilassa i muscoli. Quindi ripeti tutto. L'esercizio fisico può essere eseguito entro 5-10 minuti. Stimola il flusso di sangue agli organi e contribuisce alla loro migliore guarigione. I noduli di suture assorbibili cadono intorno alla terza settimana. Dal dolore e dal prurito nell'area della cucitura aiuteranno le infusioni di camomilla. Tale infusione può essere lavata oppure è possibile inumidirli con un tampone di garza e fissarlo alla ferita per 1-2 ore. Alcune donne usano impacchi freddi. Per fare questo, il ghiaccio tritato viene messo in un guanto di gomma sterile. Il guanto viene applicato sulla ferita per 20-30 minuti. Durante il primo mese, cerca di non sederti e stare in piedi per molto tempo. È meglio sdraiarsi su un fianco e sedersi su un cuscino o un cerchio. Alla fine del primo mese dopo la nascita, è necessario visitare un ginecologo in una clinica prenatale. Ispezionerà le cuciture, rimuoverà i fili assorbibili rimanenti, se necessario.

Cuciture dopo taglio cesareo

Cuciture dopo taglio cesareo. Le donne che hanno avuto un taglio cesareo devono essere preparate per il fatto che il dolore nell'area della ferita postoperatoria sarà disturbato per 2-3 settimane. All'inizio, devi usare antidolorifici. In questo momento, quando cammini, devi indossare una benda postoperatoria o legare lo stomaco con un pannolino.

Dormire nel letto non ne vale la pena, in quanto l'aumento precoce e l'attività moderata (prendersi cura del bambino, camminare lungo il corridoio) non solo migliorano la motilità intestinale, ma contribuiscono anche a una migliore contrazione uterina e a una guarigione più rapida della ferita postoperatoria. Mentre sei in ospedale, l'infermiera di trattamento tratterà quotidianamente i punti con una soluzione antisettica e cambierà la medicazione. È importante proteggere questa benda dall'acqua, quindi quando la lavi, coprila con un asciugamano. È necessario assicurarsi che gli indumenti adiacenti alla ferita siano sempre puliti. La biancheria intima, inclusa una camicia da notte, cambia ogni giorno e, man mano che si sporca, anche più spesso.

Dopo aver rimosso i punti, puoi essere scaricato a casa e fare una doccia. Di norma, non è più necessaria un'ulteriore elaborazione della cucitura. Le prime 2 settimane dopo la dimissione, la pelle deve essere lavata con acqua e sapone 2 volte al giorno. Dopo aver lavato le articolazioni, asciugarle delicatamente con un asciugamano monouso o appena lavato..

Fino a quando la ferita non è completamente guarita, si consiglia di indossare biancheria intima leggera e traspirante. La biancheria intima spessa può danneggiare la cucitura dopo un taglio cesareo. L'opzione migliore sono i pantaloni larghi in cotone a vita alta. Nel primo mese dopo la nascita, una madre coniata di recente non è raccomandata per sollevare pesi più del peso del bambino. È inoltre necessario indossare una speciale fasciatura postpartum. All'inizio, la cicatrice può essere molto pruriginosa, è associata al processo di guarigione, devi solo tollerarla. Entro la fine della seconda settimana dopo il parto, puoi iniziare a lubrificare la cicatrice con creme e unguenti che migliorano il recupero della pelle.

Complicazioni postpartum

Una sensazione di pesantezza, pienezza, dolore nel perineo può parlare dell'accumulo di sangue (la formazione di un ematoma) nell'area del danno. Di solito questo accade nei primi tre giorni dopo il parto anche in ospedale, quindi è necessario informare immediatamente il medico di questa sensazione..

La divergenza di cuciture si verifica più spesso nei primi giorni o immediatamente dopo la rimozione, raramente dopo. Il motivo può essere la seduta precoce, i movimenti improvvisi, la violazione della sterilità e la scarsa corrispondenza dei tessuti durante la sutura, nonché il mancato rispetto delle regole di igiene del periodo postpartum. Questa è una rara complicazione che si verifica con gravi lacrime perineali profonde. Se dopo la dimissione a casa la zona di sutura inizia a sanguinare, ferire, diventa rossa, appare una scarica purulenta, è urgente consultare un ginecologo, poiché molto probabilmente l'infezione si è unita e si è verificata un'infiammazione. Per il trattamento, la ferita dovrà essere trattata con vari antisettici e talvolta potrebbe essere necessario un trattamento chirurgico speciale..

Le complicanze dopo il parto richiedono un trattamento immediato, in quanto possono portare a conseguenze molto gravi: peritonite postpartum (infiammazione della cavità addominale) o sepsi (una lesione infettiva comune di tutto il corpo che si diffonde attraverso il sangue). Pertanto, se qualcosa ti disturba nelle tue condizioni, assicurati di consultare un medico.

Una sutura dopo il parto: cosa fare e come prevenire

Aspettare un bambino è un momento magico, ma alcune donne durante il parto affrontano varie complicazioni che oscurano i primi giorni, settimane e persino mesi di maternità. Se durante il parto il tessuto del perineo, della vagina o della cervice viene strappato o sezionato, immediatamente dopo la nascita del bambino, l'ostetrico-ginecologo usa un ago e guarisce le ferite. Ma questo impone ulteriori restrizioni alla giovane madre, perché non è possibile consentire discrepanze nelle cuciture.

Discrepanza della cucitura - una complicazione che si verifica dopo il parto

Nella maggior parte dei casi, le suture dopo il parto guariscono senza conseguenze spiacevoli. Ma a volte sono possibili complicazioni: la divergenza dei bordi della ferita, che porta tutte le donne a uno stato depressivo depresso.

La discrepanza della cucitura dopo il parto è la causa di lacrime e depressione in molte giovani madri

Le ragioni della discrepanza tra le cuciture interne ed esterne di una madre che allatta

Le ragioni della discrepanza tra le cuciture esterne e interne sono simili:

  • sollevamento pesi;
  • movimenti improvvisi;
  • inosservanza dei termini del divieto di seduta;
  • costipazione, che provoca un'eccessiva pressione sui tessuti della vagina e del perineo;
  • indossare biancheria intima;
  • ritorno anticipato all'attività sessuale;
  • infezione trascurando l'igiene personale.

Quindi, di regola, le azioni incuranti della donna stessa portano a divergenze di cucitura.

Se le cuciture interne sono aperte

Come dimostra la pratica, le cuciture interne divergono molto raramente. Ma se ciò accadesse, la donna noterà i seguenti cambiamenti.

  1. Aumento del dolore.
  2. Cambiamenti nella natura delle perdite vaginali, in particolare la comparsa di sangue o pus (se la causa della divergenza della cucitura è un'infezione batterica).
  3. Edema e arrossamento del tessuto genitale.
  4. Febbre.

Se compaiono i segni sopra, dovresti consultare un ginecologo il prima possibile, perché la divergenza della cucitura può essere stabilita solo quando esaminato su una sedia ginecologica.

Per determinare la discrepanza delle suture interne è possibile solo quando si visita un ostetrico-ginecologo

Come determinare la divergenza delle cuciture esterne

La divergenza delle cuciture esterne è indicata dagli stessi segni di quelle interne. La differenza è che una donna stessa può rilevare un problema durante un esame visivo del perineo.

Molto spesso, la discrepanza delle articolazioni esterne viene osservata dopo la rimozione del filo, quindi una giovane madre deve essere attenta e attenta a se stessa i primi giorni dopo la procedura.

Le ostetriche esperte con una divergenza di suture raccomandano a una donna di abbandonare completamente i cuscinetti a favore di un taglio sterile di tessuto di cotone. I prodotti per l'igiene personale venduti nei negozi non lasciano entrare l'aria e creano una parvenza di un effetto serra, che non contribuisce alla costrizione e alla guarigione delle ferite.

Conseguenze della divergenza delle cuciture esterne

La divergenza delle cuciture esterne non costituisce una minaccia per la vita della donna. Tuttavia, questa spiacevole circostanza aumenta il tempo di guarigione della ferita, può portare a infezioni e causare cicatrici e cicatrici brutte. A volte la divergenza dei bordi della ferita porta ad un aumento dell'ingresso nella vagina, che successivamente riduce la qualità della vita sessuale.

Per risolvere alcuni problemi, ricorrono alla chirurgia plastica, riducendo l'ingresso della vagina e rimuovendo le brutte cicatrici. Ma dopo tali operazioni, il parto naturale diventa impossibile, perché, nonostante la bellezza esterna dei genitali, c'è un sacco di tessuto cicatriziale anelastico nel perineo.

In quali casi le cuciture vengono nuovamente cucite

La divergenza delle cuciture è di due tipi:

  • pieno;
  • parziale.

Di norma, con una discrepanza parziale, quando vengono cuciti uno o due punti, la ferita non viene nuovamente suturata. A una donna vengono prescritti pomate antibatteriche e curative (Levomekol, Vishnevsky). Con lesioni interne, vengono applicati a un tampone di fortuna e inseriti nella vagina di notte, con quelli esterni sono impregnati di una benda e applicati al perineo.

Con una parziale divergenza della cucitura, non ricorrono alla nuova sutura

Con una discrepanza completa, la necessità di una nuova sutura viene determinata in base allo stato della ferita. In alcuni casi, gli aghi vengono ricorsi con l'aiuto di due o tre mesi dopo la nascita, quando la lochia cessa. Se il medico non lo ritiene necessario, raccomanda l'uso di unguenti alla giovane madre.

Come evitare le cuciture

Per evitare discrepanze nelle suture, è possibile seguire tutte le raccomandazioni ricevute dal personale medico sulla cura dei luoghi di lacrime / incisioni e sul comportamento della donna stessa.

  1. La giovane madre dovrebbe evitare lo sforzo fisico, non sollevare pesi, anche un neonato dovrebbe essere tenuto e deposto in una culla con cautela e senza movimenti improvvisi.
  2. Non puoi tornare presto alla vita sessuale. Di norma, due mesi sono sufficienti per la guarigione, ma se il medico raccomanda di evitare il contatto sessuale per un periodo più lungo, vale la pena ascoltarlo.
  3. È importante mangiare in modo tale da prevenire la costipazione. Per fare questo, devi bere più liquidi, ridurre o eliminare completamente gli alimenti fissi (pane bianco, riso, patate) dalla dieta, dare la preferenza a verdure e piatti contenenti molta fibra alimentare.
  4. Non è consigliabile sedersi prima di quanto raccomandato dal medico. Se uno specialista afferma che non puoi sederti per due settimane, è necessario. L'inconveniente associato al divieto è meno oneroso dei problemi che sorgono quando la cucitura diverge.
  5. È necessario osservare rigorosamente l'igiene personale. Le guarnizioni dovrebbero essere cambiate ogni due ore e lavate dopo ogni visita alla toilette, perché lochia è un terreno fertile per la propagazione di microrganismi patogeni.
  6. È necessario rifiutare la biancheria stretta. Crea una pressione eccessiva sugli organi pelvici e sul perineo, che può far divergere le cuciture..

Un atteggiamento attento nei confronti di se stessi previene i problemi associati alla divergenza delle suture dopo il parto. Ma anche se questo non potesse essere evitato, non disperare. L'aiuto di specialisti e l'uso di unguenti curativi contribuiranno alla cicatrizzazione dei tessuti. E sebbene il periodo di recupero durerà più a lungo del solito, alla fine tutti gli spazi vuoti e le incisioni saranno necessariamente ritardati, perché il corpo femminile è dotato di un enorme potere di auto-guarigione.

Up