logo


Quindi, mamma e bambino sono già arrivati ​​a casa dall'ospedale. Non vedevano l'ora che arrivassero le loro case e, presumibilmente, perfettamente preparato a casa tutto per il loro incontro. La vita inizia con un membro della famiglia nuovo, tanto atteso e già molto amato. E anche se il bambino non è il primo in famiglia - è lo stesso, soprattutto all'inizio, con l'avvento del neonato in un momento, i genitori hanno molte nuove preoccupazioni.

Quali difficoltà può aspettarsi una giovane madre immediatamente dopo la dimissione dall'ospedale e come gestirle? Proveremo a rispondere a queste domande..


"La regola principale nei primi giorni dopo l'ospedale, da cui, in effetti, escono tutti i suggerimenti specifici - il più possibile per riposare!

Sì, a volte dopo il parto, sullo sfondo di un'impennata emotiva e di rapidi cambiamenti ormonali, la giovane madre pensa di essere piena di forza ed energia e può letteralmente girare le montagne. Credetemi, questa è una sensazione ingannevole! Il corpo di una donna che ha partorito di recente, già sopportato un carico considerevole durante la gravidanza, viene attivamente ricostruito, viene stabilita l'allattamento. In particolare sono stati fatti molti sforzi durante il parto e ci sono state sicuramente molte esperienze. E se non risparmi la forza, letteralmente in pochi giorni il superlavoro può far sentire la debolezza e talvolta un persistente declino dell'umore.

Ecco alcuni suggerimenti su come risparmiare le forze nei primi giorni dopo l'ospedale.

Ospiti: accetta o no?

Alla fine, tutti i parenti possono vedere un nuovo membro della famiglia! E spesso una riunione solenne dall'ospedale si svolge senza intoppi in una festa a casa. È carino, senza dubbio. Ma molto spesso - e molto stancante, sia per una madre che non si è ancora ripresa dopo il parto, sia per un bambino che non è abituato al nuovo ambiente e al clamore. Sebbene ci siano, ovviamente, delle eccezioni, quando mia madre non solo accoglie volentieri gli ospiti, prepara anche lei stessa un tavolo festivo. Tuttavia, spesso tutto ciò che una donna desidera dopo un ospedale di maternità è rilassarsi e mettersi a proprio agio con il bambino nelle sue mura native.

Come essere, per non offendere i parenti, desiderosi di congratularsi con i giovani genitori e allo stesso tempo trascorrere il primo giorno a casa nel modo più tranquillo possibile?

"In effetti, la maggior parte delle persone capisce che la madre dopo l'ospedale non è ancora pronta a ricevere ospiti, e non dovresti aver paura di annunciare che sarai pronto a ricevere visite in seguito. Ma per i più vicini, ad esempio, nonni e nonne,, ovviamente, fai un'eccezione: chiedi loro di fermarsi per un breve periodo.

A proposito, a volte non è fuori luogo chiedere loro aiuto - ad esempio, compra qualcosa di cui hai bisogno sulla strada che hai dimenticato, o aiuta il papà, che aveva molte cose da fare a casa (appendere uno scaffale, lavare i piatti, tagliare l'insalata...).

Bene, se i genitori sono categoricamente contrari a visitare il bambino nei primi giorni, una vacanza in onore del primo mese vissuto dal bambino o dal battesimo potrebbe essere un'opzione eccellente. A questo punto, sarà possibile raccogliere le forze, mettersi a proprio agio nelle nuove condizioni e, senza fretta, prepararsi per la "sposa".


Il sogno della mamma

È noto che i neonati nel primo mese dormono la maggior parte del tempo, svegliandosi solo per l'alimentazione (almeno, così pensano i pediatri). Sembrerebbe - qual è il problema, perché mia madre non dovrebbe dormire, riprendendosi dal parto? In pratica, tutto è un po 'più complicato.
In primo luogo, anche un bambino idealmente calmo nel primo mese vuole mangiare spesso e in modo irregolare, anche di notte, ovvero dormire almeno 6 ore di fila, la stragrande maggioranza dei genitori può solo sognare nei primi giorni.
In secondo luogo, con la minima deviazione nel benessere (ad esempio, problemi digestivi, problemi neurologici dopo un parto difficile), il bambino "romperà" sicuramente il regime ideale e intere ore senza dormire potrebbero essere possibili, nonostante, ancora una volta, per l'ora del giorno.

"La via d'uscita si implora: dimenticare il precedente programma" senza figli "e dormire alla prima occasione, almeno in porzioni molto piccole, quando il bambino dorme o qualcun altro è impegnato in esso.

Per molti, è più conveniente condividere un sogno con un bambino. Tra l'altro, un sonno adeguato aiuta molto a stabilire l'allattamento.!


Camminare nei primi giorni dopo la dimissione


Le opinioni degli esperti su quando iniziare a camminare con un neonato sono molto diverse. In epoca sovietica, quando faceva caldo, si raccomandava di camminare fin dai primi giorni e per molto tempo. Ora puoi ascoltare i consigli direttamente opposti: non uscire con il bambino per un mese o più. Non discuteremo nel quadro di questo articolo su dove sia la verità (molto probabilmente, come al solito, da qualche parte nel mezzo).

"Voglio solo sottolineare che una passeggiata nei primi giorni e persino settimane dopo il parto non dovrebbe causare affaticamento nella mamma.

Se il tempo è brutto, soprattutto in inverno, non c'è bisogno di affrettarsi a camminare con il bambino nei primi giorni. Ma se, al contrario, mia madre vuole respirare aria, mostrare al bambino il mondo e il tempo ce l'ha - perché no? La cosa principale è che questo non si trasforma in lunghe escursioni "obbligatorie", per le quali non ha molta forza per la prima volta dopo il parto. A proposito, papà o nonna possono anche camminare con il bambino, dando alla mamma un'ulteriore opportunità di rilassarsi.

Nutrire nei primi giorni di vita di un bambino

Nel quadro di questo articolo, non ci soffermeremo sulle questioni dell'allattamento al seno, perché stiamo parlando solo delle prime ore e giorni dopo l'ospedale. Tuttavia, l'alimentazione è la parte più importante della vita della madre con un neonato ed è importante cercare di evitare possibili problemi..
Sono stati scritti molti articoli sul tema dell'alimentazione dei neonati e molte copie sono state rotte..

"Cercheremo solo di dare qualche consiglio per rendere la vita più facile per la mamma nei primi giorni di casa.

  1. Feed on Demand.
    Anche se sei un sostenitore del regime rigoroso, credi che non valga la pena stabilire un quadro rigoroso: sarà molto più facile, invece che rassicurante, provare a nutrire il bambino ogni volta che è preoccupato o quando il suo petto è pieno. Ciò farà risparmiare molta forza e nervi sia a te che a lui..
  2. Non esprimerti inutilmente.
    Cioè - se non hai bisogno di andare via, o non c'è la sensazione di sovraffollamento nel torace (nel secondo caso, vengono travasati in rilievo e non "asciutti"). Per qualche ragione, un mito persistente, che prevale ancora nei nostri ospedali di maternità in alcuni luoghi, che dopo ogni poppata è necessario decantare i resti di latte, ci vuole molto tempo e sforzi da giovani madri.
  3. Non lavarti il ​​seno dopo ogni poppata..
    Se lo desideri, sciacqualo con acqua calda, senza sapone. Ma in generale, nel rispetto delle norme igieniche, è sufficiente una doccia comune una volta al giorno. In realtà, non è una cosa da poco: ricordo che in epoca sovietica le donne a volte si precipitavano in bagno un paio di dozzine di volte al giorno - prima di ogni poppata (anche se il bambino cercava di succhiare e non voleva farlo) e dopo, su raccomandazione dei pediatri, si lavava accuratamente seno con sapone. Ora, per fortuna, nessuno richiede un tale clamore.
  4. Non ti limitare troppo nella scelta del cibo. Sebbene la questione se sia necessaria una dieta speciale per una madre che allatta è anche controversa, il tuo corpo ora ha sicuramente bisogno di una buona alimentazione. Quindi, in ogni caso, cerca di mangiare in modo equilibrato e bevi di più (la madre che allatta ha solo bisogno di un sacco di liquidi!).


Prima nuotata

Molto probabilmente, quando dimesso dall'ospedale, il neonatologo ha raccomandato di iniziare a fare il bagno il neonato lo stesso giorno. E per le madri primogenite, specialmente se non ci sono nonne nelle vicinanze, a volte questo diventa un vero test!
In effetti, sorgono molte piccole domande pratiche: come installare un bagno? o preferisci subito un grande bagno? L'acqua bolle? Dovrei aggiungere qualcosa ad esso, e cosa esattamente? Quale temperatura fare e come regolarla (in assenza di esperienza, anche questo non funziona rapidamente)? Fare il bagno al tuo bambino prima o dopo l'allattamento? Con o senza sapone? Quanto dovrebbe durare la prima nuotata?

"E, soprattutto, come tenerlo, in modo da non lasciarlo cadere.

Naturalmente, sarà meglio se pensi in anticipo a tutte le sciocchezze domestiche e leggi anche i consigli delle madri esperte.
Tuttavia, abbiamo il coraggio di assicurarvi: se qualcosa va "non secondo i piani", non accadrà nulla di irreparabile. Il bambino non sarà danneggiato dal bagno troppo corto (ad esempio, ha pianto per abitudine). Un po 'più calda o più fredda di quanto i pediatri consigliano, inoltre non è un motivo di panico, l'importante è essere sicuri, provalo sempre un secondo prima di immergere il bambino!
È più conveniente tenere il bambino mentre nuota, puoi vederlo su Internet (la posa classica è il collo del bambino sul gomito della mano sinistra di mamma o papà). È molto bello se all'inizio papà aiuta la mamma a fare il bagno e forse diventerà anche il suo onorevole dovere?

"E anche se il bagno non ha avuto luogo il primo giorno a casa, non significa affatto" due "per te come genitori.

Un bambino può addormentarsi profondamente o, al contrario, piangere disperatamente proprio quando i genitori hanno finalmente preparato tutto. Potrebbero non essere all'altezza di nuove faccende e così via. Niente, fai il bagno al bambino domani! Dopotutto, il compito principale per oggi è la pace della mamma.

Assistenza ai neonati

Procedure igieniche: questo è ciò che, senza indugio, dovrai farlo il primo giorno dopo la dimissione dall'ospedale.

  • Dopo il nuoto, dovrai trattare la ferita ombelicale. Questo è completamente semplice e davvero necessario: se il bagno non ha avuto luogo, elabora ancora l'ombelico con il successivo cambio del pannolino.
  • Se le unghie del bambino sono cresciute troppo, è meglio tagliarle, non rimandarle in modo che non si graffi.
  • Come prendersi cura del naso e degli occhi di un neonato, la madre viene solitamente mostrata in ospedale. Se non è difficile pulire gli occhi con un batuffolo di cotone dal bordo esterno degli occhi verso l'interno, quindi per pulire il naso con un flagello di cotone, hai bisogno di una certa abilità - se possibile, chiedi a qualcuno di più esperto della "master class". Tuttavia, se il naso è pulito e respira liberamente, lascialo in pace!
  • È urgente raggiungere la sterilità, "come in un ospedale di maternità", a nulla, soprattutto dal momento che i tuoi compiti a casa, ovviamente, hanno già fatto la pulizia a umido. È sufficiente seguire i normali standard di igiene.
  • Ma è necessario ventilare l'appartamento (senza creare correnti d'aria), oltre a mantenere l'aria non troppo asciutta al suo interno - quest'ultimo è particolarmente vero durante la stagione di riscaldamento. Se non c'è umidificatore, possono temporaneamente aiutare... i pannolini appesi ad asciugare.


Il primo giorno a casa con il bambino è un evento meraviglioso! Lascia che sia il più calmo e gioioso in ogni famiglia possibile!

Cosa fare dopo il parto

Speriamo che i suggerimenti in questo articolo possano aiutare molti di loro..

Raccomandazioni generali dopo la nascita tradizionale

  • Dopo un'episiotomia, le suture vengono costantemente trattate con un antisettico e decotti di erbe medicinali: calendula, camomilla e erba di San Giovanni hanno un buon effetto curativo e ammorbidente..
  • Bene rilassare i bagni con decotti alle erbe. La temperatura dell'acqua non dovrebbe essere superiore a 39 gradi, la durata del bagno - circa 10-15 minuti.
  • Evita la costipazione e le emorroidi aiuteranno i cibi contenenti fibre. Se hai già tali problemi, usa candele o unguenti speciali (un medico ti aiuterà a scegliere un farmaco).
  • Il dolore alla colonna lombare si riduce accarezzando la schiena lungo la colonna vertebrale. Il dolore severo può essere alleviato assumendo paracetamolo.
  • I muscoli addominali fortemente allungati aiuteranno a sostenere il tutore postpartum.

Raccomandazioni generali dopo taglio cesareo

  • Indossare sempre una benda di supporto per la prima volta dopo l'intervento chirurgico..
  • È vietato fare il bagno e nuotare fino a quando le suture non guariscono. Limitare i trattamenti dell'acqua alle docce.
  • Tratta le cuciture e la pelle che li circonda; dovrebbe essere sempre asciutto e pulito..
  • Dolore o arrossamento nella sutura: un motivo immediato per consultare un medico.

Una corretta alimentazione dopo il parto

Ricorda che la qualità del latte materno dipende direttamente da ciò che mangi. Scegli la dieta giusta, mangia solo cibi sani, perché ora sei responsabile non solo di te stesso.

Assicurati che la tua dieta quotidiana contenga una grande quantità di frutta e verdura, contengano fibre e vitamine, particolarmente necessarie la prima volta dopo il parto.

Il pesce di mare (salmone, trota, tonno) è considerato un alimento eccellente per una giovane madre. La carne (manzo, vitello, coniglio e carne di pollo bianca) contiene anche aminoacidi sani che sono importanti sia per il bambino che per la mamma. Questi prodotti supportano il tono del corpo, migliorano l'umore psicologico e annullano la depressione postpartum.

Consigliato per l'uso di latticini e uova.

Recupero postpartum

Cambiare forma dopo il parto provoca paura in molte donne. È chiaro che il corpo è aumentato negli ultimi mesi prima della nascita e che la figura non può assumere la sua forma "pre-incinta" in un giorno. Tuttavia, non è così difficile recuperare, è sufficiente fare esercizi fisici per circa mezz'ora al giorno. Non c'è bisogno di esaurirti con le attività, lascia che siano gentili, perché non ti sei completamente ripreso. Concentrati sulla respirazione e sugli esercizi ginnici. Presta particolare attenzione ai muscoli dell'addome e dei glutei..

Aiuto del marito dopo il parto

Medici e psicologi sono unanimi nel ritenere che l'aiuto più necessario nel periodo postpartum provenga da un marito amorevole. Puoi condividere le responsabilità delle faccende domestiche e della cura del bambino e fare un po 'di lavoro insieme, perché questa è la tua responsabilità comune, che aiuterà anche a unire la famiglia e superare il periodo difficile per tutti per adattarsi a una nuova vita. Parla con tuo marito dei tuoi problemi e preoccupazioni, questo ti aiuterà a evitare la depressione e tuo marito non si sentirà un osservatore esterno..

Prevenzione della depressione postpartum

Tutte le donne dividono la loro vita in periodi prima e dopo la nascita del bambino. Già nei primi mesi dopo il parto, cerca di tornare gradualmente alla vita che hai condotto prima, parlando con amici e parenti, facendo hobby e attività preferite, senza perdere le capacità professionali e creative. Trova il tempo per un sonno completo, per te stesso, usa l'aiuto del tuo coniuge e dei tuoi cari. È chiaro che tutta la tua forza e attenzione si concentreranno sul bambino, ma permettendo ai tuoi parenti di partecipare con l'aiuto che puoi, evitando così un cattivo umore e puoi creare una famiglia felice.

I primi giorni dopo la nascita: istruzioni per l'uso

Quando ha avuto luogo la tanto attesa prima conoscenza del bambino dietro e il passaggio da Rodzal al reparto normale, ogni mamma ha molte emozioni e domande. Parliamo di ciò che una donna si aspetta nei primi giorni dopo il parto, oltre all'euforia e alla felicità.

Mamma e pappe

Come organizzare l'allattamento al seno?

Sembrerebbe che non ci sia nulla di speciale in questo: dai solo il seno e lascialo mangiare. Sarà così, ma forse non immediatamente. E succede subito:

Molto latte All'inizio c'è pochissimo latte, e questo non è latte, ma colostro. E qui è importante mettere infinitamente il bambino al petto con assoluta fiducia: il latte verrà. Il secondo giorno dopo la nascita, si verifica il fenomeno dell'iperallattamento. A questo punto, il corpo emette un volume di latte tale che sembra che il seno possa esplodere. Di norma, un bambino non può mangiare tutto, e un petto denso spaventa la mamma, suggerisce l'idea di esprimere. Ecco il consiglio: metti il ​​bambino sul petto su richiesta e massaggia facilmente le aree dense.

Cerca di tollerare e non esprimere. Perché? Il fatto è che il tuo corpo non conosce ancora l'appetito del bambino e non è consapevole di quanti bambini dovranno essere nutriti. Dà il massimo nel caso in cui anche il triplo sia sufficiente. E quanto latte verrà mangiato ora, così tanto (più un po 'di più in riserva) verrà prodotto la prossima volta. E il corpo percepisce il latte espresso come mangiato, il che significa che la prossima volta distribuirà la stessa quantità e un po 'di più. Pertanto, la decantazione è una misura estrema e solo dopo aver consultato un medico.

Un po 'di latte o un bambino non succhiano bene. Se ti sembra che il latte non arriverà o è arrivato, ma è ancora piccolo, il bambino è pigro e non succhia bene e hai iniziato a pensare all'alimentazione artificiale, trovare un consulente per l'allattamento e parlare. Ti spiegheranno che non puoi arrenderti, ma devi crederci. L'ormone responsabile della produzione di latte nasce nella nostra testa. In effetti, il latte è il prodotto del nostro amore e desiderio di nutrirci. E anche il bambino più pigro succherà perché è la base della vita.

Avrai successo. Attacca il bambino più spesso, non mollare fino all'ultimo. È molto raro che i bambini non vogliano affatto succhiare o che la madre non abbia affatto latte. Queste sono eccezioni alle regole con nomi medici speciali. E se improvvisamente si scopre che sei questa eccezione, saprai di aver fatto tutto il possibile.

Fa male nutrirsi. Per qualche ragione ne parlano raramente, per niente i corsi per donne incinte si preparano per questo. Può essere doloroso nutrirsi, perché la pelle dei capezzoli è tenera e il riflesso di suzione in un neonato è abbastanza potente. Anche se non vedi microcricche sui capezzoli, possono causare gravi disagi durante l'alimentazione..

Qui puoi dare tre consigli: a) chiedi al medico di valutare se il bambino sta afferrando correttamente il torace; b) spalmare il seno con un unguento speciale immediatamente dopo l'alimentazione e fare bagni d'aria per il seno; c) sopportare, continuare a nutrirsi e non perdere il cuore, questo passerà nel tempo.

Dieta della mamma

Spesso le madri vengono portate all'ospedale di maternità con succhi ipoallergenici per bambini e purè di patate. Non raccomandiamo di abusarli, la pancia del bambino potrebbe non piacere.

Cosa è possibile? Tutto è neutro e dietetico. Nei primi giorni di vita del bambino, devi abbandonare tutto ciò che può causare formazione di gas o allergie in lui. Non è consigliabile bere grandi quantità di latte, cercare di escludere verdure e frutta luminose, dolci, pesce, piselli, cavoli. Un po 'più tardi, puoi aggiungere ciò che ami alla tua dieta e, nel tempo, la dieta cesserà di essere così severa. Ciò è particolarmente vero per quelle madri che non hanno allergie in famiglia.

La regola principale: introdurre un po 'ogni nuovo prodotto e osservare la reazione del bambino.

Un po 'più tardi potrai permetterti una fetta di cioccolato o un pezzo di pesce, ma assicurati di monitorare le condizioni del bambino dopo i tuoi esperimenti. Tutti i bambini sono diversi: se uno può reagire bruscamente a qualcosa, l'altro non se ne accorgerà affatto. Nei primissimi giorni in ospedale è meglio non tentare affatto il destino.

Igiene di madre e figlio

A proposito di mamma

Se il parto si è verificato senza complicazioni, subito dopo la loro interruzione potresti essere invitato a fare una doccia. E, molto probabilmente, vorrai farlo. Tuttavia, ascolta attentamente te stesso, prova ad alzarti attentamente e fai un paio di passi. Se ti senti debole, non dovresti rischiare: svenire sotto la doccia non fa parte dei nostri piani. Usa salviettine umidificate e, quando sei sicuro, vai sotto la doccia, indossa una maglietta fresca e prova la gioia della vita.

Spesso il parto termina con la sutura. Affinché il disagio si fermi più velocemente, i medici raccomandano di lavarti dopo ogni viaggio in bagno e organizzare, non importa quanto strano suoni, bagni d'aria in un luogo intimo. A proposito, il normale sapone domestico allevia l'infiammazione sorprendentemente bene. E se il primo giorno è molto spaventoso lavare con il sapone, prova a farlo un po 'più tardi.

Tieni traccia delle dimissioni dopo il parto. Naturalmente, userete i pad: speciali dopo il parto o quelli regolari di grandi dimensioni. Devono essere cambiati spesso e, a questo punto, prestare attenzione ai coaguli presenti nelle secrezioni. Grandi coaguli in gran numero - un'occasione per consultare un medico.

Qualche tempo dopo la nascita, il secondo o il terzo giorno, dovrai andare in bagno in grande stile. Se uno pensava che dovresti spingere di nuovo, ti terrorizza o se non puoi andare in bagno qualche giorno dopo la nascita, puoi fare un microclyster o usare candele alla glicerina.

Ricorda che mentre sei in ospedale, ogni giorno puoi porre domande al tuo medico, non essere timido.

A proposito del bambino

Ogni mattina, il tuo bambino viene esaminato dai pediatri e, naturalmente, fornisce consigli su come prendersi cura del neonato, se è necessario lavare e trattare la ferita ombelicale. È interessante notare che le opinioni dei medici possono differire l'una dall'altra. In un ospedale, la ferita ombelicale può essere trattata con perossido e verde brillante, in un altro è vietato toccare. Diversi anni fa, all'ospedale di maternità, hanno ordinato di lavare il bambino con sapone liquido per bambini, oggi richiedono solo salviettine umidificate.

Dovresti ascoltare non solo l'opinione dei pediatri, ma anche la tua intuizione. Può succedere che il bambino diventi molto sporco e sarà difficile farcela da solo con le salviettine umidificate. Se ti senti già bene e in piedi con fiducia, lava il tuo bambino con acqua calda.

Certo, usa i pannolini. Questa grande invenzione preserva i nervi di entrambi: madre e bambino. Se hai pianificato di farne a meno, lascia gli esperimenti prima di tornare a casa. Lì avrai più forza e aiutanti.

Qualcosa non va in lui.?

Nei primissimi giorni di vita di un bambino, la gioia della mamma è adiacente all'ansia. Ascoltiamo il respiro, guardiamo ogni piccola cosa. Di seguito è riportato un breve elenco delle domande più frequenti sulle madri e le risposte che speriamo possano aiutare la giovane madre a ridurre la quantità di esperienze non necessarie.

Domanda: perché ha strane feci?

Risposta: Feci dei primi giorni di vita - meconio. È abbastanza frequente, contiene liquido amniotico, di consistenza viscosa, di colore verde scuro. Il meconio viene rilasciato per 1-3 giorni, quindi la natura e la frequenza delle feci cambiano.

Domanda: ho visto qualcosa di simile al sangue nel pannolino, ho molta paura.

Risposta: nessun panico. Una piccola scarica rossastra è per lo più un segno dell'adattamento del bambino alla vita in un nuovo mondo per lui ed è chiamata crisi sessuale del neonato. Di solito questo fenomeno si verifica nelle ragazze. Pertanto, il bambino viene rilasciato dagli ormoni della madre che si sono accumulati durante la gravidanza. Tuttavia, se lo scarico ti dà molto fastidio, informane il tuo pediatra..

Domanda: singhiozza troppo spesso; mi sembra che lo faccia stare male. Sarebbe difficile per me singhiozzare così spesso.

Risposta: Il singhiozzo fa parte dell'adattamento, questo è un processo naturale e il bambino non soffre affatto. E controlla ancora se sta mangiando troppo o, al contrario, ha fame? Non fa caldo per lui? Tutto ciò può provocare frequenti singhiozzi..

Domanda: il bambino ha problemi di pelle: è asciutto e si stacca o c'è rossore.

Risposta: Questo è normale, tutti questi sono anche segni dell'adattamento del corpo alla vita al di fuori del corpo della madre. Assicurarsi che la pelle secca e desquamata non formi ferite, lubrificare le aree asciutte con crema per bambini o olio per la pelle, che può essere utilizzato dalla nascita.

Domanda: un bambino piange come se stesse succedendo qualcosa di terribile.

Risposta: Il bambino che piange ha una funzione protettiva. Essere ascoltati per una creatura piccola e indifesa è di vitale importanza, motivo per cui riproduce suoni fastidiosamente alti. Questo non significa che la mamma dovrebbe farsi prendere dal panico. Un bambino può piangere perché è caldo, freddo, umido, affamato, annoiato o ferito. Tutti questi problemi sono risolti, la cosa principale per la mamma non è essere nervosi e cercare una fonte di ansia per esclusione.

Domanda: Di tanto in tanto deglutisce in modo strano e aggrotta le sopracciglia, mentre spalanca la bocca. Sembra che stia soffocando.

Risposta: Mentre il tratto gastrointestinale si adatta al nuovo habitat, il bambino può sputare cibo e inghiottire troppa aria. Ecco perché, dopo l'alimentazione, si consiglia di tenere il bambino in posizione verticale per un po ', tenendolo "soldato" e attendere fino a quando si verifica il rigurgito naturale. In posizione sdraiata, il bambino è più difficile da affrontare, ma se ti stai cibando sul letto e non vuoi allevare il bambino, mettilo su un barile, posizionando un morbido rotolo di pannolino sotto la schiena - quindi sicuramente non si strozzerà.

Lo stato psicologico della nuova mamma

Anche durante la gravidanza, la futura mamma dovrebbe sapere che non è obbligata a provare la felicità che consuma dopo la nascita di un bambino. Forse, ma non richiesto. E i padri appena nati devono spiegare perché il coniuge può essere turbato proprio nel momento in cui è il momento di rallegrarsi.

La psicologa perinatale Maria Tymoshenko parla del fenomeno della "tristezza di tre giorni": "Nella prima settimana dopo il parto, ogni seconda giovane madre ha una condizione chiamata baby blues o una tristezza di tre giorni. I suoi segni sono tristezza, lacrime irragionevoli, ansia, senso di solitudine, inutilità che viene dal nulla, ecc. Tutto ciò è dovuto al fatto che una donna cambia non solo lo sfondo ormonale, ma anche l'immagine del mondo nel suo insieme, sua madre si adatta alla sua nuova vita quasi allo stesso modo di un neonato. E lei stessa ora ha bisogno di cure non meno di una bambina.

La cosa principale che una giovane madre dovrebbe sapere: questa condizione è normale e non significa che sia una cattiva madre. In un tale momento, è importante che ci siano persone nelle vicinanze che lo capiscono: papà, che conosce la normalità di questo stato, i nonni che sono pronti a sostenere. Se la madre sente di essere capita, sostenuta e aiutata, la tristezza di tre giorni finirà piuttosto rapidamente e non si trasformerà in quella che viene chiamata depressione postpartum ”..

Recupero postpartum - I primi giorni.

Il parto è la naturale interruzione di qualsiasi gravidanza, permettono al bambino di nascere e non importa se sono naturali o operativi, con taglio cesareo. In ogni caso, ogni nascita è un'opera tremenda, e dopo di loro ci vorrà più di un giorno prima che il corpo si riprenda e ritorni alle sue forme originali (o meno a quelle iniziali - qualcuno è fortunato).

Qualcuno ha bisogno di un po 'di tempo per rimettersi in forma e alcune donne hanno bisogno di molto tempo per riprendersi completamente. Non c'è bisogno di affrettare il tempo, tutto tornerà alla normalità gradualmente, secondo il piano individuale del corpo, anche se potrebbero esserci dei fallimenti in questo programma - allora dovrai lavorare seriamente su te stesso. Diamo un'occhiata al recupero postpartum e alle sue fasi regolari, i processi che si verificano nel corpo.

L'obiettivo principale è rilassarsi completamente.
Il parto spende una colossale quantità di energia per una donna, perché sono abbastanza lunghi e richiedono uno sforzo fisico (specialmente nei tentativi). Per riprendersi dal parto, è necessario rilassarsi completamente immediatamente dopo il parto, nel reparto o anche nel parto. Pertanto, non perdere tempo a telefonare a tutti i parenti e amici, pubblicando gli stati in tutti i social network.

Cerca di dormire, sdraiati, riposati completamente, mangia, mentre il bambino dorme, non dormirà sempre fino al primo giorno, fino a quando non si allontana dallo stress della nascita. Fin dai primi giorni, il bambino dovrà essere attivamente curato, soprattutto se si ha una degenza congiunta nel reparto "madre e figlio". E in futuro, dopo la dimissione dall'ospedale, sarà necessario riposare completamente, soprattutto tenendo conto dei risvegli notturni per nutrire il bambino. Anche se ti senti molto bene, non dovresti provare a rifare tutte le cose a casa durante i sogni diurni - non sarai ancora in grado di rifarle, è meglio chiamare qualcuno per aiutare (mamma, governante, fidanzata) e sdraiarti per riposare con il tuo bambino. Per una madre che allatta e una donna dopo il parto durante il primo o due mesi, il sonno diurno è una necessità.

Inoltre, non stare alzato fino a tardi la sera, al mattino il bambino ti verrà comunque a prendere presto, quindi dedica abbastanza tempo al tuo sonno. Durante il giorno dovresti dormire almeno dalle sette alle otto ore e almeno un'ora o due per riposare durante il giorno. Se la tua stanchezza si accumula per mancanza di sonno, non ti farà nulla di buono, gradualmente ti porterai a un esaurimento nervoso. Nelle prime settimane, sembra che tu abbia molta forza e ci riuscirai, gradualmente la mancanza di sonno peggiorerà le tue condizioni e ci saranno problemi di salute (mal di testa, scarso appetito e anemia, potrebbero esserci problemi con l'allattamento).

Non cercare di sfruttare al meglio le tue opportunità, non esagerare e non forzarti a fare i compiti con la forza, non ne vale la pena. Cerca di prestare la massima attenzione al bambino e a te stesso (sei anche una donna, la tua amata moglie), ci saranno sempre le faccende domestiche, le spezzerai in piccole parti e le farai senza stress durante il giorno in cui c'è tempo libero.

Cura completa del cavallo.
Nei primi giorni e settimane dopo il parto, per non essere ripetutamente in ospedale con complicazioni dopo il parto, è necessario prendersi cura di te e soprattutto del perineo. L'utero nei primi giorni dopo la nascita è una ferita aperta, ci saranno perdite, le pareti uterine si contrarranno attivamente, sono necessarie pulizia e cure adeguate. Ciò è particolarmente importante in presenza di episotomia o lacrime con sutura su di essi..

L'obiettivo principale nella cura è impedire che l'infezione penetri nella cavità uterina o nell'area all'interno delle suture, eliminare rapidamente il dolore e massimizzare la guarigione delle cicatrici. Le cicatrici sono completamente organizzate e guarite in circa quattro settimane e la dimissione postpartum può durare da tre a sei a otto settimane, diminuendo gradualmente di volume e cambiando natura.

Fino alla completa cessazione delle secrezioni dal tratto genitale, dovrebbero essere evitati i rapporti sessuali: lo scarico indica che la superficie delle mucose non è ancora completamente guarita, il rischio di infezione durante il sesso è ancora grande. Dopo questo periodo di 6-8 settimane, se il disagio o la scarica rimangono, questa è l'occasione per consultare immediatamente un medico, potrebbe essere necessario un trattamento. È anche necessario consultare un medico se le suture fanno male, i fili non si risolvono e lo scarico dal tratto genitale odora o cambia di volume (non si restringono, aumentano). Dolore nell'addome inferiore.

Al fine di ripristinare completamente la zona perineale dopo il parto, dopo la separazione della placenta, l'utero viene massaggiato e viene posizionata una vescica di ghiaccio. Ma in molti ospedali è stata abbandonata la pratica del freddo sullo stomaco: il freddo può causare problemi alla vescica. Stimolare le contrazioni uterine e smettere di sanguinare può essere un'azione più semplice e piacevole: applicare il bambino sul torace e il suo frequente succhiare. Molti ospedali che supportano l'allattamento al seno rimangono per due ore mentre la madre è nella sala parto, il bambino è al seno, sta succhiando o sta solo mentendo e l'utero si sta attivamente contraendo a causa del potente rilascio di ormoni nella madre.

Dopo essere state trasferite nel reparto postpartum, le ostetriche ti visiteranno spesso, costringendoti a urinare e svuotare la vescica ridurrà il tuo utero. Un'altra brutta e talvolta stessa procedura dolorosa sarà il massaggio dell'utero attraverso la cavità addominale, ma questa è un'azione utile - quindi il sangue accumulato in esso lascia e l'utero si contrae più attivamente.

Tutti i giorni dopo il parto nell'ospedale di maternità e quindi, già a casa, è necessario lavare regolarmente il perineo con acqua calda dal pube all'ano, sono necessari regolari cambi di cuscinetti per l'intero scarico. Il cavallo, specialmente se ci sono cuciture, verrai regolarmente curato in ospedale - al mattino e alla sera su una sedia, questo non è molto piacevole, ma questa è una misura necessaria - prevenzione dell'infezione.

Cerca di mangiare cibi non fortificanti nei primi giorni dopo la nascita - la costipazione dopo il parto contribuisce a peggiorare le contrazioni uterine e le infezioni nella zona pelvica. Se dopo uno o due giorni dopo il parto non sei andato in bagno in grande stile, chiedi un clistere o almeno lassativi (una candela o un microlax), non essere timido - la salute è più costosa. I primi giorni dopo il parto e mentre avviene lo scarico postpartum, è necessario rifiutare di fare un bagno, l'acqua in essa non è sterile e può penetrare nella cavità uterina, questo può portare allo sviluppo di infezione. Fai una doccia almeno una volta al giorno e, se necessario, più volte al giorno.

Un altro inconveniente nella cura del cavallo dal punto di vista delle donne è il rifiuto di indossare biancheria intima in ospedale - i medici non raccomandano di indossare mutandine e di stenderli nei primi giorni dopo il parto, ciò non consente all'aria di raggiungere il perineo e interferisce con la guarigione delle suture. Precedentemente si praticava camminando in una camicia da notte con un "cavallo" tra le gambe (pannolino piegato in più strati). Oggi, questo dispositivo viene sostituito da mutandine a rete usa e getta con una guarnizione aderente. Ma ancora, la maggior parte del tempo in ospedale, cerca di passare senza biancheria, soprattutto quando giaci.

Movimento postpartum.
La degenza congiunta in ospedale di solito non consente a una donna di rimanere a lungo e questo è molto buono. L'aumento precoce dopo il parto pulisce attivamente l'utero dalle secrezioni, lo riduce, attiva il metabolismo di una donna e quindi non consente al contenuto intestinale di ristagnare, che è una sorta di prevenzione della costipazione. Naturalmente, è improbabile che tu sia in grado di saltare intorno all'ospedale di maternità, la maggior parte delle giovani madri dopo il parto sono immediatamente visibili: si muovono lungo i corridoi dell'ospedale di maternità più vicino alle pareti, appoggiandosi a loro e riposando, ma gradualmente la forza tornerà a te. Ricorda di andare regolarmente in bagno, sforzati di urinare circa ogni due ore - la sensibilità del perineo e della vescica potrebbe essere ridotta, quindi - la minzione dovrebbe essere parzialmente forzata.

Fin dai primi giorni, cerca di prenderti cura del bambino da solo, sarà utile per la formazione di abilità di cura elementare in modo che dopo la dimissione dall'ospedale già da solo con il bambino non cadi nel panico, eppure, è utile che ti allontani più velocemente dal parto. Se hai dei punti sul cavallo, non ti sarà permesso di sederti per la prima volta, poiché la pressione del corpo sul cavallo mentre sei seduto può causare lesioni o eruzioni delle cuciture (ferendo la pelle). È un po 'imbarazzante andare in bagno e mangiare (dovrà essere fatto stando in piedi o sdraiati), ma questo inconveniente non dura più di due settimane, gradualmente sarà possibile sedersi completamente.

Pratica di dimissione anticipata.
Oggi, gli ospedali di maternità praticano le dimissioni anticipate dall'ospedale di maternità non appena una donna si libera più o meno dal parto - a volte il secondo o il terzo giorno. Questa è un'arma a doppio taglio, da un lato - a casa, la donna non rimarrà nelle sue mura native e inizierà a riprendersi più velocemente, le faccende di cura del bambino e le faccende domestiche la stimoleranno ad entrare nel ritmo di lavoro.

D'altra parte, una tale dimissione precoce è pericolosa perché non si può notare lo sviluppo di pericolose complicazioni sia per la madre che per il bambino, questo può portare a un ritorno in ospedale. Pertanto, se qualcosa ti disturba per la tua salute, non correre a casa e non tacere, dire al medico tutto, porre domande, lasciare che ti esaminino di nuovo quando torni a casa: ci sono centinaia di scuse per andare di nuovo dal medico, dovrai resistere fino all'ultimo!

Non correre rischi, non correre a casa se non ti senti bene, nell'ospedale di maternità tu e il bambino siete curati, a casa siete già soli. Domani continueremo a discutere le questioni principali di un ulteriore recupero postpartum.

Cosa devi ricordare a una giovane madre nei primi giorni dopo il ritorno dall'ospedale

Le donne dopo il parto contano letteralmente le ore prima della dimissione dall'ospedale e sognano di tornare a casa il prima possibile. E questo è assolutamente comprensibile: a casa stiamo aspettando parenti e amici che non vedevamo da tanto tempo. Stiamo aspettando una doccia, un letto nativo e pantofole. Ma a casa stiamo aspettando non solo il rilassamento, ma anche molti nuovi compiti e responsabilità.

Pulire, lavare, cucinare, stirare - e questo non è l'intero elenco delle faccende quotidiane. E per prenderti cura del bambino hai bisogno di tanta forza! E se la casa ha anche bambini più grandi ?! In effetti, non è necessario cercare di coprire tutto: pertanto, nei primi giorni dopo il ritorno dall'ospedale, è molto importante che mamma e bambino si adeguino alla situazione e si riposino di più.

Quindi, se tu e il bambino state bene dall'ospedale, sarete dimessi per 3-4 giorni. Durante questo periodo, i parenti probabilmente sono già riusciti a fare una pulizia generale, allontanarsi dalla stanza in cui il bambino vivrà ora tappeti extra, mobili e piante di casa fortemente profumate, installato una culla e liberato un posto per un passeggino sul balcone.

Il primo giorno a casa dopo l'ospedale crea un vero panico per le neo mummie, soprattutto se era la loro prima nascita. Cosa fare dopo l'ospedale di maternità, cosa è necessario sapere, come prendersi cura adeguatamente del neonato, di cosa ha bisogno il bambino dopo l'ospedale di maternità e come pianificare il proprio programma? Tutte queste domande ricadono semplicemente sulle giovani madri. Ma l'inesperienza non è un problema. Ti diremo di cosa hai bisogno dopo aver dato alla luce la mamma e come affrontare i primi giorni del bambino dopo l'ospedale.

Pochi giorni prima della dimissione

Devi prenderti cura del tuo arrivo a casa prima della dimissione. Fai un elenco di acquisti e affari che tuo marito deve fare prima del tuo arrivo. Molte donne credono che il marito farà tutto il necessario senza ulteriori consigli. Ma è ovvio solo per te che qualsiasi madre che allatta ha bisogno di tè nero e latte, ricotta e tacchino bollito, e che ogni bambino ha bisogno di una pulizia bagnata della stanza e di un letto... È solo che l'uomo più premuroso può confondersi, dimenticare qualcosa o confondere qualcosa.

La tua prima attività dopo la dimissione

Dopo essere tornato a casa, voglio sdraiarmi e non fare nulla. Certo, devi dormire di notte e nel pomeriggio - bene e il neonato lo fa spesso e molto, ma ci sono alcune cose che non possono essere evitate:

  • Chiama la clinica per bambini e segnala un nuovo inquilino. Ora il dottore dovrebbe visitarti. Mentre il medico non è arrivato, trova le pantofole per lui (o acquista copriscarpe usa e getta), un quaderno o un quaderno in cui inserirai informazioni sulla cura del bambino. Il pediatra esaminerà il bambino, fornirà alcune raccomandazioni su alcune procedure e introdurrà le principali regole di cura;
  • È necessario occuparsi della riassegnazione delle responsabilità per i prossimi giorni. Dopo le dimissioni dall'ospedale, la mamma ha bisogno di più riposo. Ma che dire di cucinare, lavare e pulire? Queste responsabilità saranno assunte dai tuoi cari. Dai a tuo marito la pulizia e la spesa. Lascia cucinare tua madre (lascia che la mamma cucini una grande pentola di zuppa e polpette in modo da non dover pensare di cucinare per almeno un altro paio di giorni) e fai il bucato;
  • È importante stabilire GV. Per una lattazione di successo, devi mangiare bene, bere molti liquidi, sentirti meno nervoso, rilassarti di più e applicare correttamente le briciole sul petto. Elimina dalla tua dieta tutti gli alimenti che le allergie possono provocare. Se il torace è vuoto, bevi il tè con il latte, non essere nervoso e dormi di più. Non lavarti il ​​seno prima di ogni poppata, fai solo una doccia una volta al giorno. E dai da mangiare al bambino in una posizione comoda per te. Ci sono anche diverse semplici regole, a seguito delle quali puoi allattare un bambino per molto tempo e senza problemi. Prima di tutto, questa decantazione è solo se c'è una buona ragione per questo. Ad esempio, se hai bisogno di lasciare la tua casa per diverse ore, o c'è un nodulo al petto (lattostasi), che il bambino non può "dissolvere" in alcun modo. In secondo luogo, l'attacco corretto, è necessario assicurarsi che il bambino afferri correttamente il capezzolo, altrimenti non si possono evitare le crepe. E in terzo luogo, il cambiamento alternato di ghiandole mammarie per l'alimentazione. Cioè, per 1 poppata, a condizione che non vi sia carenza di latte, è necessario dare un seno, nella successiva poppare un altro.

Microclima per mamma e bambino

Il primo giorno a casa dopo l'ospedale, vale la pena limitare le visite dei parenti: il bambino si adatta al nuovo ambiente e gli estranei possono solo aggiungere stress.

I medici non raccomandano di camminare nei primi giorni di vita di un bambino: la sua immunità è debole, può facilmente ammalarsi. Non surriscaldare il bambino: i suoi vestiti in cotone dovrebbero essere solo uno strato più caldo dei tuoi vestiti. Prepara una stanza per il bambino. Per prima cosa, ventilalo bene. In secondo luogo, fare una pulizia a umido. Il bambino deve essere lavato ogni giorno (inoltre, con sapone solo una volta alla settimana. Si consiglia di acquistare un bagno separato per il bambino in anticipo) Non è necessario bollire l'acqua di balneazione. Asciugare la ferita ombelicale dopo il bagno. Come gestirlo, dovresti dirlo in ospedale. Non c'è consenso: alcuni medici sono propensi al perossido di idrogeno e al verde brillante, altri consigliano solo acqua bollita.

Per quanto riguarda gli abiti da casa, di solito i neonati la maggior parte del tempo, specialmente durante il sonno, sono tenuti in pannolini. Dal momento che il bambino non può ancora controllare i suoi movimenti, può essere difficile addormentarsi; i pannolini in questo caso sono buoni aiuti. Ma solo una fascia rigida è dannosa (in dettaglio sulla fasciatura). E in brevi periodi di veglia, il bambino dovrebbe essere indossato in gilet e tuta. Il tappo a temperatura ambiente normale deve essere indossato solo dopo il bagno.

I pannolini usa e getta o riutilizzabili possono essere indossati sotto gli indumenti. I primi sono molto comodi e sicuri per la pelle del bambino, se li cambi in modo tempestivo. E per strada non puoi farne a meno. I pannolini riutilizzabili sono spesso usati dai genitori conservatori.

Organizza un angolo per bambini in modo che non sia necessario dedicare più tempo alle transizioni dall'armadietto al fasciatoio, piegati dietro i pannolini, sposta la culla. I neonati cagano fino a 20 volte al giorno, dopo ogni attacco al petto - preparati per questo e fai scorta di un numero sufficiente di pannolini - torna utile.

Se, all'improvviso, un cattivo umore e il fastidio ti investono, non dovresti essere tormentato dal senso di colpa per essere una cattiva madre - racconta a qualcuno dei tuoi sentimenti, un oggetto inanimato, scrivi i tuoi pensieri cattivi sulla carta, quindi strappa e butta via.

Organizzazione di una stanza per bambini

È necessario occuparsi in anticipo della stanza per il bambino, non nel momento in cui la madre sulla soglia con la borsa va all'ospedale di maternità. L'opzione migliore è organizzare una stanza con la partecipazione di mamma e papà. È meglio scegliere insieme il design e l'interno della stanza: il colore della carta da parati, il soffitto, ecc. È meglio scegliere una stanza fresca e mantenere una temperatura costante di 20 - 22º nella stanza con un'umidità del 60%.

Quando si elabora una planimetria, è necessario prendere in considerazione diverse sfumature. In primo luogo, le tende dovrebbero essere facili da lavare e non essere realizzate con tessuti pesanti e ruvidi. La stanza dovrebbe avere un minimo di mobili, che devono essere puliti ogni giorno con un panno umido. In secondo luogo, la stanza non dovrebbe avere tappeti a pelo lungo, tappeti o piante da appartamento in fiore..

La culla del bambino dovrebbe essere il più lontano possibile dalla finestra. È indesiderabile appendere pesanti baldacchini da un tessuto potente su un letto - questo design sarà un eccellente "depolveratore". Il tessuto leggero trasparente è il migliore..

Nella culla del neonato dovrebbe esserci un materasso rigido in materiale anallergico, non è necessaria una tale briciola per un cuscino. Vale la pena prestare attenzione alla biancheria da letto, che deve essere realizzata con morbidi tessuti naturali..

La scelta di vestiti per il bambino

Anche l'abbigliamento per il neonato deve essere curato in anticipo. È inaccettabile usare abiti fatti di tessuti grossolani con molti elementi di fissaggio, doghe e cerniere. Inoltre, vale la pena prestare attenzione alle cuciture nei vestiti: non dovrebbero essere ruvide, ma idealmente dovrebbero essere all'esterno. Attualmente, non ci sono problemi con la selezione di abiti per bambini.

È importante prestare attenzione a come il bambino è vestito. I genitori devono sempre seguire la regola: indossare uno strato di abbigliamento sul bambino più di se stessi. Puoi verificare se il bambino è caldo o freddo con un semplice test: controlla la sua nuca. Se fa freddo - il bambino è congelato, se è caldo o addirittura sudato - devi spogliarlo.

Igiene personale

Non dimenticare di te stesso. Dopo tutto, sei sopravvissuto al parto solo pochi giorni fa, potresti anche avere punti, quindi l'igiene è molto importante ora. Cambia spesso la biancheria intima; se si hanno suture durante il parto, non dimenticare di sciacquarle regolarmente (assicurarsi che le suture nel cavallo o nell'addome siano pulite, asciutte e non infiammate). Acquista un reggiseno con spalline larghe per le madri che allattano: aiuteranno a prevenire la formazione di smagliature. Se ti è stata somministrata un'episiotomia, è controindicato che ti siedi nelle prossime due settimane, altrimenti i punti potrebbero separarsi. Pertanto, dovresti imparare a nutrire il bambino in posizione sdraiata e sdraiata. Non puoi fare il bagno, solo una doccia (quando puoi fare il bagno dopo il parto).

Entro 3-6 settimane, le donne che hanno partorito avranno perdite vaginali postpartum. Ma sanguinare ogni giorno dovrebbe essere sempre meno intenso. Dopo la scomparsa delle secrezioni postpartum, cioè circa 2 mesi dopo il parto, si consiglia di visitare un ginecologo. Dovrebbe esaminare la cervice, che potrebbe aver sofferto durante il parto, e anche raccomandare un contraccettivo se la maternità non rientra nei piani immediati..

Nelle prime settimane dopo il parto, forse ti sentirai emotivamente rotto, confuso, incerto delle tue stesse azioni. Credetemi, questo passerà nel tempo, non è necessario concentrarsi sui propri errori, è meglio trovare qualcuno che ti dirà cosa è cosa.

Le scuole per donne in gravidanza offrono ora un servizio speciale: una visita a un consulente per l'allattamento e i primi giorni del bambino. Invitando uno specialista, eviterai inutili seccature come "Devo dargli da mangiare correttamente (fare il bagno, fasciare)". Altrimenti, non esitare a porre tutte le tue domande all'infermiera pediatrica della clinica e quindi al pediatra locale (sono tenuti a visitare regolarmente i neonati).

Nutrizione

Ora la priorità è verdure e cereali al vapore, carne magra bollita. All'inizio è meglio astenersi dal caffè. Non dovresti bere bevande gassate, così come cibi e piatti che portano al gonfiore. Frutta e succhi di frutta dovrebbero essere introdotti gradualmente nella dieta. Il vantaggio dovrebbe essere dato ai frutti verdi, poiché di solito hanno meno probabilità di causare reazioni allergiche..

Esperienze dei genitori

A volte giovani madri e padri nei primi giorni dopo l'ospedale di maternità causano fenomeni di panico assolutamente naturali, soprattutto se non si consulta nessuno. Situazioni in cui non dovresti preoccuparti:

  1. Calore. Nei bambini, la termoregolazione non si forma immediatamente e se durante l'alimentazione o il pianto il segno sul termometro raggiunge i 38 gradi, quindi dopo che il bambino si è calmato, di solito diminuisce. Pertanto, non fatevi prendere dal panico se non ci sono tosse e altri sintomi del raffreddore..
  2. Condizione della pelle. Nelle prime settimane di vita, si abitua all'ambiente, quindi sono possibili peeling e arrossamenti. Non lasciarti coinvolgere in bagni con erbe e permanganato di potassio, è meglio informarsi da un pediatra su una crema idratante adatta.

E infine, devi fare tre cose: registrare il bambino nell'anagrafe, registrarlo nell'appartamento ed emettere pagamenti di maternità.

Lascia che il marito scopra qual è la scadenza per la registrazione dei bambini (fino a un massimo di 3 mesi) e la registrazione dell'assistenza (un anno e mezzo). Questo può essere fatto prima della consegna, in anticipo per preparare i certificati necessari. Ricorda, un bambino può essere registrato con uno dei genitori senza la conoscenza e il consenso di tutti coloro che vivono nell'appartamento (anche privatizzato).

Quindi, ovviamente, ci sono abbastanza difficoltà (ma questa è un'esperienza positiva), e se tutto è fatto correttamente, in pochi giorni diventerà un'abitudine. Quindi l'eccitazione svanirà e potrai occuparti delle solite faccende domestiche. Presto ricorderai tremendamente questi primi giorni della tua vita con il tuo bambino.

Leggiamo anche:

Prima settimana a casa

Sei diventata mamma! Davanti è molto importante per il bambino ed eccitante per te la prima settimana a casa. Il bambino si adatta alla luce, ai primi suoni e tocchi. Aiutalo in questa difficile questione. Nel video di oggi, abbiamo messo insieme alcuni semplici suggerimenti per aiutarti a preoccuparti di meno e goderti di più i momenti di felicità tanto attesa..

Juliana Veris: le prime settimane dopo l'ospedale. Suggerimenti per le mamme

La vita dopo il parto. I primi giorni con il bambino. Depressione postparto Dimissione dall'ospedale di maternità

Come iniziano i primi giorni di madre e figlio. Quali difficoltà incontra una giovane madre dopo aver avuto un bambino? Reparto postpartum. Pro e contro dei servizi di consegna a contratto

Vuoi essere il primo a leggere i nostri materiali? Iscriviti al nostro canale di telegrammi, pagina Facebook o gruppo VKontakte.

Siamo in Yandex.Zen - unisciti!

Postpartum Recovery - Da dove iniziare?

Molte madri, anche durante la gravidanza, si preoccupano di come ripristinare correttamente il loro corpo, la salute, la figura dopo il parto e anche di recuperare psicologicamente. Ne parleremo in questo articolo - come riprendersi dal parto?

Come madre di tre figli, credo che la cosa più importante, sia durante la gravidanza che nei primi mesi, o addirittura negli anni, sia il clima in famiglia. La giovane madre dovrebbe essere sicura di essere supportata da parenti stretti e dal padre del bambino. Ciò è necessario in modo che formi il contatto corretto con il bambino, che venga stabilita l'allattamento e che sia in quantità sufficiente. Se la mamma è calma, il recupero del corpo dopo il parto andrà molto più veloce.

Uno dei primi elementi nel recupero postpartum è una dieta per una madre che allatta. Il cibo dovrebbe essere equilibrato, nutriente, contenere carne o pesce tutti i giorni, nonché latticini, formaggi delicati, frutta e verdura anallergiche. Per quanto riguarda i pesci, vale la pena notare che non tutti i pesci possono essere nutriti da una madre che allatta, ma solo pesci con carne bianca e contenuto di grassi moderato (merluzzo, pollock, nasello, carpa, branzino), nonché pesci con un basso contenuto di allergeni (pesce persico, orata, trota di fiume luccio). È necessario escludere alcol, cioccolato, caffè, tè forte, frutta e verdura rossa, frutta all'arancia, bevande gassate per limitare i prodotti a base di farina. Il volume del liquido per una madre che allatta dovrebbe essere di 2 litri. e altro ancora.

Informazioni sul restauro della figura dopo il parto

I primi mesi - almeno 6 settimane dopo il parto - una forte attività fisica è controindicata perché il corpo della madre è molto impoverito e molto tempo deve essere pagato al bambino. Inoltre, il gusto del latte durante l'esercizio fisico può cambiare.

Non puoi scaricare la stampa nelle prime 6 settimane, perché ci sono processi di restauro nell'utero e non dovresti dare un carico extra alla parete addominale. È meglio dopo 6 settimane dopo il parto fare ginnastica. Se hai avuto un taglio cesareo, gli esercizi terapeutici dovrebbero essere eseguiti nei primi giorni immediatamente dopo il parto, per prevenire aderenze nella cavità addominale e anche per camminare all'aria aperta almeno un'ora 2 volte al giorno con il bambino.

Dopo il taglio cesareo, deve essere indossata una benda postoperatoria. È necessario per il recupero muscolare dopo il parto. Viene indossato diverse settimane dopo la nascita, quindi rimosso, perché i muscoli devono funzionare.

Se si è verificata un'episiotomia, non è necessario sedersi per 2 mesi in modo che le cuciture non si aprano e gli esercizi durante questo periodo dovrebbero essere eseguiti solo per la metà superiore del corpo. L'igiene intima della sutura è importante nella prevenzione delle infezioni. È necessario lavare da davanti a dietro, nonché dopo ogni bagno. Mettere su una posa solo dopo essersi asciugato di un'inforcatura. Una moderata attività fisica aiuta ad accelerare il ripristino delle articolazioni. E inoltre è necessario prevenire la costipazione, prendere Duphalac se necessario per ammorbidire le feci.

In generale, sull'igiene intima durante il periodo postpartum, vale la pena dire che nelle prime 6 settimane dopo il parto, errori in esso possono portare a infezioni degli organi riproduttivi della donna, quindi il periodo di recupero dopo il parto sarà significativamente ritardato.

Il sonno e il riposo di una giovane madre sono molto importanti per riprendersi dal parto. Vale la pena parlarne con i parenti della donna, chiedendo loro di aiutare il bambino, se possibile, soprattutto nei primi mesi. Il sonno sano è necessario per ripristinare il sistema nervoso e aiuta anche a ripristinare l'immunità, a stabilire una quantità sufficiente di lattazione. Se la mamma è psicologicamente esausta, il bambino lo sente e inizia a preoccuparsi.

Recupero della colonna vertebrale e vari muscoli dopo il parto

Molte donne durante la gravidanza e immediatamente dopo il parto lamentano mal di schiena, così come nella colonna cervicale e nella cintura della spalla. Il dolore nella parte bassa della schiena è associato ad un aumento del carico sulla parete addominale durante la gravidanza, a causa di ciò i muscoli della parte bassa della schiena diventano più sottili, e la giovane madre solleva spesso il bambino tra le sue braccia, questo è anche un carico aggiuntivo, sia sulla parte bassa della schiena che sulla cintura della spalla. Di conseguenza, il disagio appare in quasi tutte le parti della colonna vertebrale.

Per ripristinare la colonna vertebrale, è necessario eseguire esercizi speciali:

  • Sedersi dritto con le braccia incrociate sul petto. Fai 10 giri del corpo a destra e a sinistra.
  • In posizione seduta, collegare le mani nella serratura dietro al collo. Fai 10 giri del corpo a destra e a sinistra.
  • In posizione seduta, le braccia sono estese davanti a loro e collegate. Senza disimpegnare le mani, sollevarle sopra la testa alla massima altezza consentita. Mantieni 10 secondi.

È anche necessario rafforzare la postura. Nella posizione corretta e bella, lo stato del muscolo romboidale svolge un ruolo, che è attaccato dalla colonna vertebrale a destra e lasciato agli angoli interni della scapola. E anche la condizione della regione lombosacrale è molto importante, per il cui rafforzamento è necessario un esercizio speciale "Nervo teso":

  • Prendi la posizione di partenza - sdraiato a pancia in giù. Allunga le braccia in avanti. Tirati dentro una corda. Strappare lentamente la parte superiore del corpo dal pavimento. Senza movimenti improvvisi, per quanto è possibile. Tieni le braccia sollevate sopra la testa. Quindi fai lo stesso con la parte inferiore del corpo. E infine: allo stesso tempo alzare mani e piedi. Ripeti ogni esercizio 10 volte..

Inoltre, il massaggio è utile per ripristinare i muscoli della schiena e del collo dopo il parto, è possibile utilizzare un tappetino per questo. Il massaggio può essere effettuato solo 2-3 settimane dopo la nascita. Il massaggio migliora le prestazioni muscolari, ti consente di ripristinare il tono dopo il parto.

Esercizi per la parete addominale, il cosiddetto "Respiro di gatto":

  • Mentre sei in posizione a quattro zampe, piega la schiena in su ed esegui la respirazione del diaframma in questa posizione (2 cicli). Inoltre, la parte bassa della schiena si piega verso il basso, ma è necessario assicurarsi che non vi sia sporgenza dell'addome. Mantenere la posizione 2 del ciclo respiratorio. Fai almeno 10 volte.

Per rafforzare i muscoli del perineo, è necessario utilizzare gli esercizi di Kegel: comprimere e rilassare i muscoli del perineo, che consentiranno loro di recuperare ed evitare complicazioni come l'incontinenza urinaria e il prolasso degli organi pelvici.

Recupero postpartum degli organi interni

Circa 1,5 mesi dopo la nascita, l'utero viene invaso, che è accompagnato da una scarica sanguinolenta, lochia. Questo è accompagnato da contrazione uterina e dolore. Durante questo periodo, alla donna dopo il parto vengono persino prescritte una terapia antibiotica e contrazioni, se necessario, al fine di evitare l'infezione, nonché di accelerare il processo di involuzione uterina.

L'allattamento è stabilito e una donna ha bisogno di prendersi cura di se stessa per non avere la mastite, l'infiammazione delle ghiandole mammarie. Per la prima volta dopo il parto, il sistema immunitario si indebolisce e aumenta il rischio di infezione, sia delle ghiandole mammarie che dell'utero.

È necessario seguire attentamente le raccomandazioni del medico, nonché il regime sonno / veglia e la dieta per una madre che allatta con abbastanza liquidi e vitamine per superare con successo questa difficile fase postpartum con il bambino.

La gravidanza e il parto influenzano la posizione dell'intestino, che spesso porta alla costipazione. Per evitare ciò, è necessario utilizzare abbastanza fibre e puoi anche usare il farmaco Dufalac, che ho già menzionato, contiene lattulosio, la nutrizione necessaria per i batteri intestinali

Cambiamenti nel sistema cardiovascolare dopo il parto

Prima della nascita, la donna inizia a lavorare attivamente il sistema di coagulazione per proteggere la donna durante il parto da un'eccessiva perdita di sangue. Ciò può causare un rischio di coaguli di sangue dopo il parto, nonché dolore alle gambe, gonfiore e disagio quando si cammina. Puoi usare calze a compressione e creme a base di erbe, se la mamma sta allattando. Si consiglia di contattare uno specialista.

Dopo la nascita, possono comparire problemi al fegato, specialmente dopo un errore di dieta. Assicurarsi in questo caso che sia necessario superare un esame del sangue biochimico: ALT, AST, fosfatasi alcalina, bilirubina. E fai un'ecografia del fegato e dei dotti biliari. Se non ci sono calcoli e stai allattando al seno, puoi bere erbe coleretiche: stimmi di mais, achillea (inizia con un piccolo dosaggio e monitora le manifestazioni di allergia nel bambino). E anche un buon farmaco Hofitol e, naturalmente, seguire una dieta per le madri che allattano.

Emorroidi

L'utero in crescita, anche durante la gravidanza, preme sugli organi interni e impedisce il deflusso di sangue dalle vene del retto, dopo la nascita il problema peggiora e durante l'atto di defecazione può apparire un sanguinamento scarico. È necessaria una dieta delicata per preservare le vene del retto e puoi anche usare le supposte Rilievi molto popolari..

Il recupero del corpo dipende completamente da molti fattori: dall'età della donna, dal suo stato di salute prima della gravidanza, da come è andata avanti la gravidanza e da come è avvenuta la nascita. Se una donna è giovane e in buona salute, il parto rafforzerà solo la sua salute, fornendo un aumento ormonale necessario per il corretto funzionamento del corpo femminile, il suo sistema riproduttivo. Se una donna era malata prima della nascita con una malattia cronica, la gravidanza e il parto possono peggiorare leggermente le sue condizioni e si riprenderà per diversi anni.

In conclusione, vorrei sottolineare ancora una volta che una giovane madre dovrebbe dormire almeno 8 ore al giorno, camminare all'aria aperta per almeno due ore al giorno, fare ginnastica, bere una grande quantità di liquido (almeno 2 litri), mangiare carne, pesce di alcune varietà, verdure, frutta per il cibo. E comunicare solo con persone positive, evitare qualsiasi negatività, incluso vedi notizie. Non farà male al medico svolgere un lavoro esplicativo con i parenti, dire quanto sia importante sostenere una giovane madre per il primo o due anni, fino a quando il bambino non cresce.

Autore: medico di medicina generale Kuznetsova E.A..

Up