logo

La cistite è una malattia che spesso oscura uno dei periodi più divertenti della vita di una donna: la gravidanza. Secondo le statistiche, ogni decima donna incinta ha avuto questa malattia. La medicina spiega la prevalenza di questa patologia tra le future mamme in base alle caratteristiche strutturali del corpo femminile e ai cambiamenti ormonali e fisiologici che si verificano durante la gravidanza. Quindi cos'è la cistite e come una donna incinta può far fronte a questo disturbo senza danneggiare se stessa e il bambino?

Cos'è la cistite durante la gravidanza?

La cistite è un'infiammazione della parete vescicale. Questa è la malattia urologica più comune di origine infettiva e non infettiva..

La cistite infettiva può provocare microflora opportunistica: stafilococchi, streptococchi, Escherichia coli, ecc., Nonché agenti patogeni come clamidia, micoplasma, ureaplasma, tricomonadi vaginali, ecc..

La cistite non infettiva porta a: ipotermia, superlavoro, immunità indebolita, disbiosi intestinale e disbiosi vaginale, irritazione della mucosa vescicale con sostanze chimiche rilasciate attraverso la sua parete (ad esempio, durante i farmaci non controllati), danni alla mucosa durante manipolazioni mediche, ecc..

Cistite all'inizio della gravidanza

La cistite nelle prime fasi della gravidanza può anche essere definita una certa regolarità. Ci sono casi frequenti in cui una donna scopre per caso una gravidanza, rivolgendosi a un medico a causa della cistite esacerbata. Pertanto, gli esperti attribuiscono questa malattia ai segni condizionali della gravidanza nelle prime fasi. Perché sta succedendo?

Nelle donne in gravidanza, la cistite si verifica spesso a causa di cambiamenti nei livelli ormonali e immunosoppressione (una naturale inibizione dell'immunità di una donna incinta, necessaria per prevenire il rigetto immunologico dell'embrione). Una protezione dell'immunità indebolita consente alle infezioni di moltiplicarsi attivamente, che a loro volta, quando entrano nella vescica, causano infiammazione.

Inoltre, fin dai primi giorni di gravidanza, vecchie piaghe e disturbi iniziano a diventare più attivi. Pertanto, se hai una storia di cistite cronica, allora c'è una probabilità piuttosto alta della sua recidiva nelle prime fasi della gravidanza.

Segni di cistite durante la gravidanza

Esistono due forme di cistite: acuta e cronica. I sintomi della cistite acuta includono:

  • minzione dolorosa frequente;
  • dolori nell'addome inferiore (da tirare i dolori nell'addome inferiore e leggero dolore alla fine dell'atto di minzione a forti dolori debilitanti e incapacità di trattenere l'urina);
  • escrezione di sangue nelle urine;
  • febbre.

Con l'esacerbazione della cistite cronica, i sintomi possono essere meno pronunciati e dipendere dalle cause della malattia..

Trattamento della cistite durante la gravidanza a casa

La cistite durante la gravidanza è uno dei problemi più importanti di ostetricia e urologia. Secondo le statistiche, si verifica nel 2% delle future mamme, che è considerato un indicatore abbastanza grave (40% di tutte le infezioni del sistema genito-urinario). Ma diagnosticare la malattia è abbastanza difficile, poiché i segni clinici della cistite cambiano durante la gravidanza. E questo può portare a complicazioni urologiche, ostetriche e neonatali..

Le donne in questo periodo possono sperimentare diversi tipi di cistite - sia acuta che cronica e in base alla causa dell'aspetto - allergica, chimica e batterica.

Molto spesso, la cistite, indipendentemente dalla sua forma, appare nelle prime fasi della gravidanza. È in questo momento che si verifica una grave ristrutturazione ormonale del corpo, che rende una donna particolarmente vulnerabile.

Nel primo trimestre, la sua salute peggiora e non è sempre possibile capire che i sintomi della malattia sono comparsi. Dopo circa un mese, la minzione frequente inizia a provocare un notevole disagio. A questo punto, l'infezione è già penetrata nell'uretra, ma il processo infiammatorio procede spesso con sintomi minimi. Quando l'utero inizia ad aumentare di dimensioni, preme sulla vescica e i segni della cistite diventano più evidenti. Questo succede intorno alla settimana 9..

Nel secondo trimestre, la cistite si verifica meno frequentemente. Ma se l'infezione è entrata nel corpo, la futura mamma lo trasferisce più duramente che nelle fasi iniziali. Nelle fasi successive, quando un utero notevolmente ingrandito comprime gli organi pelvici e rende difficile la fuoriuscita dell'urina, la cistite si verifica anche nelle donne che non l'hanno mai incontrata prima. La futura madre non ha solo un bisogno regolare di urinare, ma si sentono anche forti dolori.

Le conseguenze della cistite durante la gravidanza sono diverse. Nella maggior parte delle donne che hanno avuto questa infezione, il parto è complicato. La cistite è pericolosa in quanto la sua conseguenza è la preeclampsia (i segni caratteristici sono edema, ipertensione arteriosa, disturbi del funzionamento del sistema nervoso centrale).

Per un bambino e una madre, la cistite minaccia di anemia: si verifica nel 40% dei casi ed è scarsamente suscettibile di correzione medica. La malattia può portare a parto prematuro, deflusso di liquido amniotico, sanguinamento. Nel periodo postpartum, può verificarsi endometrite (infiammazione della mucosa uterina).

La cistite ha spesso una natura batterica e il bambino può avere un'infezione intrauterina. Anche il rischio di dare alla luce un bambino prematuro di peso inferiore a 2,5 kg è piuttosto elevato - 1,5-2 volte superiore a quello delle madri sane.

Le donne soffrono di cistite più spesso degli uomini a causa delle caratteristiche anatomiche dell'uretra: è ampia, corta e quasi diritta, che facilita la penetrazione dei microbi. L'infiammazione si verifica da un'infezione ascendente, in cui i batteri entrano nelle sezioni inferiori alle sezioni superiori (dall'uretra alla vescica, e da essa agli ureteri e persino ai reni). A volte, per lo sviluppo della malattia, i batteri devono entrare nella vescica da qualsiasi fonte di infiammazione cronica nel corpo.

L'infiammazione delle pareti della vescica si verifica a causa di patologie di organi che non sono correlate ad esso - con tonsillite, tonsillite cronica, colecistite, ecc..

Le cause della cistite durante la gravidanza sono associate principalmente a cambiamenti nel background ormonale. Con un aumento del progesterone nel corpo, l'equilibrio della microflora viene disturbato. Nelle donne in gravidanza, a causa di una diminuzione dell'immunità, è possibile l'infezione da stafilococchi, enterococchi, batteri intestinali E. coli. I funghi Candida hanno molte meno probabilità di causare malattie.

Durante la gravidanza, tutti i processi cronici sono esacerbati, anche a causa di cambiamenti ormonali. E se prima del concepimento una donna aveva già una cistite cronica, nel primo trimestre si verifica la sua esacerbazione. La patologia è anche causata da ipotermia, a causa della quale c'è una diminuzione dell'immunità locale e il trasferimento dell'infezione alla vescica.

La malattia procede in forma acuta o cronica. Nella cistite acuta, la temperatura aumenta, ma leggermente - non superiore a 38 gradi. Debolezza, riduzione delle prestazioni. La cistite cronica può verificarsi senza temperatura.

Si osservano sintomi locali caratteristici, che includono:

  • minzione rapida (ogni 30-60 minuti) e dolorosa e dolori taglienti si verificano alla fine del processo;
  • una piccola quantità di urina ogni volta che si visita il bagno - letteralmente fino a 20 ml;
  • urina torbida (a volte rosata, compaiono tracce di sangue);
  • il dolore che si osserva nella regione sovrapubica aumenta con la pressione o con il riempimento della vescica;
  • forte bisogno di urinare in qualsiasi momento della giornata, anche di notte, quando una donna è a riposo.

La cistite acuta di solito dura non più di 7-10 giorni. Se alla fine di questo periodo i sintomi persistono, la malattia diventa cronica.

Molto spesso, la cistite viene curata a casa. Il ricovero è necessario solo in casi gravi.

Il trattamento della cistite durante la gravidanza prevede la terapia farmacologica. Esistono numerosi farmaci considerati sicuri sia per la donna che per il feto. Questi sono principalmente farmaci della classe di penicilline e cefalosporine.

Fluorochinoloni, trimetoprim e tetracicline sono controindicati durante la gravidanza. Con grande cura, dovrebbero essere usati farmaci come aminoglicosidi, clindamicina, sulfamidici, nitrofurantoina, poiché hanno effetti collaterali significativi..

Trimetoprim è considerato un antagonista dell'acido folico, può influenzare negativamente lo sviluppo del sistema nervoso del bambino. I sulfamidici aumentano il rischio di ittero nel neonato. Gli effetti collaterali delle tetracicline sono espressi nella displasia ossea. Gli aminoglicosidi influenzano negativamente i reni e i fluorochinoloni - sulle articolazioni.

All'inizio della gravidanza, le compresse di ampicillina e amoxicillina (entrambi i farmaci della classe della penicillina) sono usate per trattare la cistite..

A partire dal quarto mese, possono essere prescritti farmaci del gruppo di cefalosporine - Cefaclor, Cefuroxime, Cephalexin. Farmaci come Furagin, Furadonin e altri nitrofurani sono usati raramente..

Alcune donne credono che la cistite possa essere curata rapidamente combinando antibiotici con un termoforo. Questo non può essere fatto in ogni caso, poiché aumenta il rischio di parto prematuro. Al momento del trattamento, è necessario seguire una dieta, abbandonando cibi grassi, salati, acidi e tutti i prodotti che irritano la vescica.

Molte mamme in attesa, temendo effetti collaterali per il bambino, scelgono i rimedi a base di erbe. Uno dei farmaci più popolari è la pasta per la preparazione di una sospensione di Fitolizin. Il farmaco ha un effetto diuretico, antinfiammatorio e antimicrobico..

Sono causati da sostanze biologicamente attive che fanno parte dei materiali vegetali. Si tratta di alghe, equiseto, foglie di betulla, semi di fieno greco, ecc. Contengono flavonoidi (prevengono lo sviluppo di microflora gram-positivi) e saponine (con un pronunciato effetto antibatterico). Ma non ci sono dati sull'effetto del farmaco sul corpo della donna durante la gravidanza. Quindi puoi prendere il farmaco solo dopo aver consultato un medico.

Forse il trattamento dei rimedi popolari. Fondamentalmente, questa è una raccolta di piante medicinali. Puoi anche acquistare tisane già pronte in farmacia, ma è meglio prepararle a casa..

La collezione bicomponente a base di foglie di ribes (1 cucchiaino) e gemme di betulla (0,5 cucchiaini) aiuta efficacemente:

  1. 1. Mescolare i componenti.
  2. 2. Versare 2 tazze di acqua bollente.
  3. 3. Portare a ebollizione.
  4. 4. Insistere per 20 minuti.
  5. 5. Sforzo.
  6. 6. Bere 1/4 di tazza 6 volte al giorno. Durata del corso - 2 mesi.

C'è una collezione più complessa:

  1. 1. Assumere in proporzioni uguali le foglie schiacciate di ribes e piantaggine, i cinorrodi, i germogli di betulla, l'erba di San Giovanni e l'erba verde, infiorescenze di camomilla.
  2. 2. Mescolare.
  3. 3. Versare 3 cucchiai. l materie prime 0,5 l di acqua bollente.
  4. 3. Portare a ebollizione.
  5. 5. Insistere per mezz'ora.
  6. 5. Sforzo.
  7. 7. Bere 1/2 tazza tre volte al giorno. Il corso del trattamento è di 4 mesi.

Un ruolo importante è svolto dalla prevenzione della cistite durante la gravidanza. Include il rispetto del regime di consumo e il rafforzamento dell'immunità. Si consiglia di utilizzare più bevande alla frutta di bacche - mirtilli rossi, mirtilli rossi, ecc. Sono antisettici naturali, rafforzano la difesa naturale del corpo..

È importante prevenire l'ipotermia, non indossare biancheria intima fatta di materiali sintetici e assicurarsi che la vescica venga svuotata regolarmente (se si sopportano a lungo le urgenze, la situazione porta al ristagno di urina e alla comparsa di cistite).

Sintomi e trattamento della cistite durante la gravidanza

La cistite, di regola, ha un'origine infettiva, ma anche i farmaci, i tipi di patologia tossici e allergici sono isolati. Il più grande pericolo è la cistite infettiva durante la gravidanza, perché molti farmaci e metodi di trattamento sono controindicati durante questo periodo.

Cause di cistite durante la gravidanza

La cistite può superare una donna incinta sia nelle fasi iniziali che nell'ultimo trimestre. Durante il periodo di gestazione, l'inizio della patologia è influenzato dagli stessi fattori delle altre donne. La situazione è aggravata dal fatto che durante la gravidanza il corpo è indebolito e più suscettibile all'influenza dei microrganismi patogeni.

Cause comuni di cistite:

  • Infezione da Escherichia coli;
  • la presenza di candidosi, ureaplasma, clamidia;
  • ipotermia del corpo;
  • cambiamenti ormonali;
  • riduzione della difesa immunitaria.

Esistono fattori specifici della malattia che si applicano direttamente alle donne in gravidanza:

  • l'immunità si sta deteriorando, le forze del corpo sono dirette alla formazione del feto, la protezione contro gli organismi patologici è ridotta;
  • un utero allargato preme sulla vescica, che compromette la circolazione sanguigna;
  • si verifica uno squilibrio ormonale, aumentano i livelli di progesterone, che riduce il tono della vescica.

Tali fattori contribuiscono a processi stagnanti nell'organo, che crea condizioni favorevoli per la propagazione di microrganismi patogeni. Molto spesso, la cistite nelle donne durante la gestazione provoca stafilococchi, streptococchi ed E. coli.

Nelle prime fasi

Nelle prime settimane di gravidanza, inizia una ristrutturazione attiva del corpo, l'immunità diminuisce, lo sfondo ormonale è disturbato. È durante questo periodo che le donne possono affrontare un'esacerbazione delle patologie esistenti e l'emergere di nuove.

In ritardo

Man mano che l'utero cresce, aumenta la pressione sulla vescica e sul tratto urinario. Vi è una violazione del deflusso di urina e del suo ristagno. Questo diventa un fattore di irritazione della vescica, che aumenta significativamente la probabilità di una malattia infettiva..

Sintomi della cistite nelle donne in gravidanza

Durante la gravidanza, i segni della cistite praticamente non differiscono dalla manifestazione della patologia in altre donne, ma ci sono ancora alcuni sintomi specifici. La clinica dipenderà dal decorso della patologia. La cistite può verificarsi in forma acuta e cronica.

Come è l'infiammazione acuta della vescica nelle donne in gravidanza:

  • minzione frequente;
  • dolore nell'addome inferiore;
  • la comparsa di sangue nelle urine;
  • dolore durante la minzione;
  • febbre e malessere generale.

Minzione frequente e dolore addominale inferiore sono i primi segni di cistite

Nel periodo di esacerbazione, i sintomi possono essere meno pronunciati, a seconda della causa. La cistite in alcune manifestazioni è simile ad altre patologie del sistema genito-urinario, pertanto è necessaria una diagnosi differenziale di alta qualità.

Metodi diagnostici

L'esame per sospetta cistite comprende un'analisi generale delle urine e secondo Necheporenko. Inoltre, la batteriosi viene eseguita per determinare l'agente causale della malattia. Inoltre, la PCR può essere prescritta per determinare l'infezione sottostante..

Dopo che sono stati rilevati organismi patogeni nelle urine di una donna incinta, uno specialista può inviare un esame ecografico del sistema genito-urinario. Per determinare il grado del processo patologico, vengono eseguite la cistoscopia e la cistografia..

Principi di trattamento

Il trattamento principale per la cistite durante la gravidanza è l'uso di farmaci la cui azione è volta a distruggere la microflora patogena. Va tenuto presente che sono ammessi solo alcuni mezzi quando si porta un feto.

Il trattamento di una donna incinta comprende anche installazioni, cioè l'introduzione di farmaci direttamente nella vescica. Per molte di queste procedure, la patologia può essere curata senza danni al feto..

Una donna deve seguire una dieta speciale, seguire tutte le raccomandazioni di un medico e in nessun caso fare l'automedicazione. L'uso di rimedi popolari è consentito solo con il permesso del medico e insieme alla terapia principale.

farmaci

Con la cistite, i farmaci antibatterici non possono fare. Durante la gravidanza, il medico può prescrivere Amoxiclav e Monural. L'azione di questi farmaci è finalizzata alla distruzione di agenti patogeni infettivi. In questo caso, viene data preferenza ai farmaci che vengono iniettati nella vescica e non vengono assunti per via orale.

Urolesan è un farmaco a base di erbe che è consentito durante la gravidanza

In gravidanza possono essere prescritti alcuni rimedi a base di erbe:

  • Urolesan - un preparato a base di olio di ricino e abete, menta piperita, origano, frutti di carota ed estratti di cono;
  • tasse di farmacia, costituite da un volodyushka, un sabelnik, un mirtillo rosso, un hobby invernale, una zecca di porcini, un trifoglio d'oca;
  • Kanefron - una droga basata sulla radice di levistico, rosmarino e centaury.

Il dolore con la cistite che una donna incinta sperimenta viene eliminato con farmaci antispasmodici e antinfiammatori. L'anestesia sarà una fase importante della terapia, perché le sensazioni spiacevoli influenzano negativamente il corso della gravidanza.

Da antidolorifici, il medico può prescrivere ibuprofene, paracetamolo, No-Shpu. Ogni medicinale ha le sue controindicazioni, inclusi periodi di gestazione separati, che devono essere presi in considerazione prima di assumere.

Uro-Vaxom è un immunostimolante che migliora l'immunità cellulare e umorale. Viene usato insieme ad agenti antibatterici dal primo giorno di trattamento. Il corso della terapia può durare fino a 3 mesi.

Kanefron N si riferisce a preparati a base di erbe con un effetto diuretico, antinfiammatorio e antispasmodico. Aumenta l'efficacia del trattamento con farmaci antibatterici e previene il ripetersi della cistite..

instillazioni

L'introduzione del farmaco direttamente nella vescica consente di consegnarlo al centro della patologia, bypassando il tratto gastrointestinale. Ciò migliora l'efficacia del prodotto, eliminando al contempo il rischio per il feto.

Per la procedura vengono utilizzati farmaci antisettici e antibatterici che penetrano bene nelle pareti dell'organo. Le controindicazioni a tale trattamento saranno solo processi infiammatori acuti nella vagina.

I seguenti strumenti vengono utilizzati per eseguire instillazioni:

  • acido borico;
  • Rivanol;
  • oli curativi;
  • nitrato d'argento.

Lo svantaggio di tale procedura sarà la necessità di una preparazione, che consiste nello svolgimento di una terapia antinfiammatoria e antibatterica. Senza un precedente trattamento, esiste il rischio di esacerbazione della cistite cronica. La decisione di prescrivere singoli farmaci viene presa dal medico curante, che ti dirà immediatamente come la cistite può essere trattata senza conseguenze per il nascituro.

Rimedi popolari

L'uso della medicina tradizionale durante la gravidanza è consentito, ma ciò deve essere fatto con estrema cautela. È meglio usare tecniche che coinvolgono procedure locali sotto forma di bagni e impacchi. Inoltre, con la cistite, puoi bere infusi in acqua e latte. L'uso di agenti terapeutici sarà particolarmente efficace nel decorso cronico della patologia al fine di prevenire l'esacerbazione.

Rimedi popolari noti per la cistite:

  • decotti di aneto, avena, radici di asparagi, equiseto;
  • succo di ravanello nero con miele;
  • infuso di ribes rosso;
  • pinoli con miele;
  • estratto di dente di leone;
  • semi di canapa con latte o acqua pura;
  • inseguitore fresco;
  • tè di ribes nero, mirtillo e mirtillo rosso.

Il tè di ribes nero, mirtillo e mirtillo rosso è un rimedio sicuro per la cistite nelle donne in gravidanza

L'azione di questi fondi ha lo scopo di inibire la crescita dei batteri e alleviare l'infiammazione. Le singole combinazioni di erbe hanno un effetto analgesico.

Bagni al latte

Per preparare un bagno di latte, devi bollire 3 litri di latte. Quindi si riversa nel bacino, dove le gambe si raffreddano. Durante la procedura devi avvolgerti in una coperta calda. Dopo che i piedi sono stati asciugati, indossa calze e pantofole.

I bagni di latte possono essere utilizzati sia durante il trattamento della cistite che per la sua prevenzione. Una donna incinta può eseguire questa procedura più volte al mese nella stagione fredda per prevenire malattie stagionali.

Tinture per somministrazione orale

Per la preparazione di tinture, puoi usare i cinorrodi. Alcuni cucchiai di radici schiacciate vengono versati con un litro di acqua, il prodotto bolle per 15 minuti, quindi filtrato. Viene preso freddo 4 volte al giorno prima dei pasti..

Un grande cucchiaio di gemme di pioppo viene versato con 400 ml di acqua bollente. Il farmaco viene infuso per 3 ore, quindi assunto mezz'ora prima dei pasti 3 volte al giorno.

Possibili conseguenze

Il pericolo di cistite per una donna incinta è il rischio di complicanze. Sullo sfondo dell'infiammazione della vescica, può verificarsi un'infezione dei reni. C'è anche la possibilità di parto prematuro e bambino sottopeso.

Il rischio sta nel fatto che la forma acuta della malattia senza trattamento diventa cronica, che è caratterizzata da frequenti ricadute. In questo caso, l'esacerbazione della cistite si verificherà ogni volta che l'influenza di fattori avversi. Più a lungo viene posticipato il trattamento, maggiore è la probabilità di iniziare un disturbo, quando sarà impossibile liberarsene completamente.

Regime dietetico e alimentare

Per le donne con cistite, si raccomanda una dieta a base di latte e verdure. Durante il trattamento e per la prevenzione dell'esacerbazione, è necessario attenersi ad alcune regole di nutrizione e regime alimentare. Per non irritare le pareti infiammate della vescica, devi abbandonare spezie, spezie, soda, caffè.

Per una pronta guarigione, devi bere molta acqua. Le bevande alla frutta Cowberry e mirtillo saranno utili. I trattamenti a base di erbe accelereranno anche il recupero. Per la loro preparazione, puoi usare camomilla, salvia, calendula. Puoi prenderli solo con il permesso del medico, poiché alcune erbe medicinali non possono essere bevute durante la gravidanza..

I seguenti cibi e bevande sono pericolosi con la cistite:

  • Caffè e tè;
  • acido, salato, affumicato, fritto;
  • brodi ricchi;
  • cibo con colori artificiali;
  • cavolfiore, cipolla, acetosa, frutta acida.

Puoi evidenziare i cibi e le bevande più utili per una donna incinta con cistite:

  • tisane e acqua di cloruro di calcio;
  • crusca e cereali;
  • olio d'oliva;
  • Pinoli;
  • frutta dolce fresca;
  • bevande di frutta in umido, bevande di frutta, succhi di frutta;
  • miele;
  • latticini, formaggi non salati;
  • carne magra e pesce.

Con la cistite, è importante osservare il regime di consumo, bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno. La maggior parte del liquido dovrebbe essere ingerito al mattino.

Misure preventive

Cosa dovrebbe essere fatto durante la gravidanza per la prevenzione della cistite:

  • selezionare prodotti di alta qualità per l'igiene intima, privilegiando il naturale o il bambino;
  • evitare l'ipotermia, indossare abiti in base alle condizioni meteorologiche, non cadere sotto le correnti d'aria;
  • bere molta acqua pulita, limitare le bevande gassate;
  • trattare tempestivamente le malattie infiammatorie del sistema genito-urinario;
  • durante il periodo di pianificazione della gravidanza, sottoporsi a una visita medica completa e, se viene rilevata una patologia, condurre il suo trattamento prima del concepimento;
  • assumere complessi vitaminici e assumere abbastanza nutrienti con il cibo, rimuovendo dalla dieta troppo acuti, salati e pepati;
  • visitare immediatamente il bagno con l'impulso di urinare, perché il ristagno di urina sarà un fattore nello sviluppo della patologia infettiva.

Riferimento! Al fine di prevenire la cistite, speciali complessi immunitari possono essere utilizzati per aumentare la protezione locale nella vescica. Il medico può prescrivere tali farmaci nella fase di pianificazione della gravidanza..

Quando compaiono i sintomi della cistite, una donna incinta dovrebbe consultare un urologo. Puoi anche consultare un ginecologo, che ti rimanderà quindi a un profilo medico. Lo specialista prescriverà un esame e selezionerà il trattamento più efficace..

Come trattare la cistite durante la gravidanza - segni, farmaci

La cistite è un processo infiammatorio che colpisce le pareti della vescica. Le donne sono più soggette all'insorgenza di questa malattia rispetto agli uomini a causa delle caratteristiche del loro corpo..

La loro uretra è molto più ampia e più corta, il che rende più facile l'ingresso dei batteri nella vescica. Anche le future madri soffrono spesso di questa malattia, ma trattarle è molto più difficile.

Pericolo di malattia per le donne in gravidanza

Molte delle donne in gravidanza sperimentano tutte le difficoltà della cistite. Un utero allargato preme sull'uretere e quindi contribuisce al ristagno dell'urina. Lo sfondo ormonale colpisce il muro della bolla, riducendone il tono. La disbatteriosi e le variazioni del pH della vagina contribuiscono a un maggior rischio di infezione. Pertanto, tali donne hanno maggiori probabilità di ammalarsi.

In gravidanza, la cistite nelle donne è più pericolosa per un altro motivo. La probabilità di pielonefrite in questo caso è molto più elevata, perché i reni lavorano due volte più intensamente. Rimuovono varie sostanze nocive, prodotti metabolici, complessi immunitari che si formano a seguito della nascita e dello sviluppo del feto.

Quadro clinico

L'infiammazione della vescica è abbastanza comune nelle prime fasi della gravidanza. I ginecologi classificano persino questa malattia come segni condizionali che indicano il concepimento di un bambino. Si verifica a causa del naturale indebolimento del sistema immunitario causato dalla gravidanza, necessario per evitare il rigetto dell'embrione da parte del corpo della madre..

Con una caduta delle forze protettive, vengono attivate infezioni che sono nel nostro corpo in uno stato passivo o cadono dall'esterno. Possono causare infiammazione negli organi urogenitali.

Se la cistite o un'altra malattia è già presente in forma cronica, il rischio di esacerbazione è significativamente aumentato.

I principali segni della malattia

La cistite nelle donne in gravidanza può verificarsi in due delle sue forme principali:

La forma acuta di infiammazione della vescica ha un quadro clinico più pronunciato. Ci sono dolori acuti nell'addome inferiore e durante la minzione, minzione frequente, a volte anche la temperatura aumenta.

Con un trattamento prematuro e improprio della cistite, la forma acuta della malattia nelle donne in gravidanza, di norma, diventa cronica. Quindi l'esacerbazione successiva non tarderà ad arrivare. Un po 'di ipotermia è sufficiente per questo, e ancora dolori acuti durante la minzione, frequenti visite in bagno.

Il quadro clinico dell'infiammazione cronica non è molto diverso dalla sua fase acuta. La differenza sta solo nell'intensità dei sintomi. Durante la remissione, una donna può avere un maggiore bisogno di urinare, oltre a provare un leggero disagio nell'addome inferiore dopo uno sforzo fisico o un rapporto sessuale.

Come diagnosticare una malattia?

Un esame medico per l'infiammazione della vescica può includere le seguenti misure diagnostiche:

  1. Intervista a un paziente per determinare la gravità dei sintomi e le possibili cause della malattia.
  2. Test di laboratorio (analisi generale del sangue e delle urine, coltura delle urine).
  3. Ultrasuoni dei reni e degli organi urogenitali. Permette di rilevare formazioni patologiche, a causa delle quali potrebbe essersi sviluppata la cistite.
  4. Cistografia. Una sostanza radiopaca viene iniettata nella vescica. Consente di identificare la configurazione del corpo e i cambiamenti patologici nella sua struttura.
  5. Cistoscopia. Viene utilizzato uno speciale dispositivo ottico, un cistoscopio. Aiuta a esaminare le pareti interne della vescica e determinare il grado di danno.

Il superamento degli studi necessari aiuterà a identificare la vera causa della malattia e il grado di danno agli organi interni del sistema genito-urinario. Ciò consentirà a una donna incinta di ricevere un trattamento efficace ed evitare complicazioni pericolose..

Medicinali

Le raccomandazioni corrette su come trattare la cistite durante la gravidanza possono essere date solo da un medico. Per distruggere un'infezione batterica che si è stabilita nella vescica, è necessario sottoporsi a un ciclo di terapia antibiotica.

Non tutti i farmaci saranno sicuri per la futura madre e il suo feto, poiché, entrando nel sangue, può penetrare nei tessuti del futuro bambino e causare cambiamenti irreversibili in essi.

Anche l'uso analfabeta di rimedi erboristici e omeopatici non darà i risultati necessari, inoltre, può anche fare molto male. Pertanto, la scelta dei farmaci dovrebbe essere fornita a uno specialista con le qualifiche appropriate.

Una buona aggiunta al trattamento sarà il succo di mirtillo rosso, che è utile per i reni. A condizione che sia adeguatamente preparato e tutte le vitamine siano conservate, questa bevanda ha un'alta attività batterica. Sarà abbastanza efficace per eliminare l'infezione dalla vescica se assunto in quantità sufficienti e regolarmente..

Il trattamento della cistite durante la gravidanza ha le sue difficoltà. Durante questo periodo, è indesiderabile utilizzare qualsiasi farmaco. Ma la cistite senza antibiotici è molto difficile da trattare.

Tuttavia, alcuni uroantisettici possono essere usati, ad esempio, Malta. E la furadonina è controindicata nelle donne in gravidanza nelle prime fasi. Viene prescritto con molta attenzione dopo 12 settimane e dopo 20 è già considerato relativamente sicuro..

Oltre a No-shpy, non usano altri antidolorifici e farmaci antinfiammatori, perché possono danneggiare il bambino.

I preparati a base di erbe sono ampiamente utilizzati durante la gravidanza (Kanefron, Cyston, Urolesan).

Nelle prime fasi della gravidanza, in nessun caso dovresti usare metodi di instillazione della vescica (somministrando farmaci direttamente al corpo). Antibiotici Norfloxacina, aminoglicosidi non sono ammessi.

È anche impossibile sottoporsi a procedure fisioterapiche, poiché possono portare alla minaccia di interruzione della gravidanza. Non puoi fare bagni caldi, sollevare le gambe ed eseguire altre procedure termiche.

Ma nelle fasi successive, puoi già utilizzare il calore locale sotto forma di un cuscinetto di riscaldamento nell'area della vescica, così come la fisioterapia.

Dopo 20 settimane, il rischio di effetti collaterali sul feto dei farmaci antibatterici è ridotto. Puoi già usare amoxicilline (Flemoxin, Ospamox), alcune cefalosporine (Ceftriaxone, Ceftazidime).

Con l'infiammazione cronica della vescica in questi momenti, è già possibile utilizzare l'instillazione della vescica con l'introduzione di farmaci.

Trattamento della cistite con rimedi popolari

Come accennato in precedenza, non puoi auto-medicare e fare troppo affidamento su medicinali a base di erbe se una donna è incinta.

Tuttavia, metodi alternativi di trattamento possono essere uno strumento eccellente per il trattamento farmacologico di base, che completa e migliora il suo effetto..

Molte erbe e ingredienti a base di erbe sono controindicati nelle donne in gravidanza. La cistite durante la gravidanza può essere trattata con erbe come equiseto, rosa canina, cenere di montagna e molti altri con focus antinfiammatorio e antibatterico..

Trattamento della cistite acuta

Esistono solo due prodotti sintetici approvati per l'uso in questo caso. Questi sono monurali e amoxiclav.

Monural

Questo è un antibiotico, il cui effetto principale è un forte indebolimento dell'adesione dei batteri patogeni alle pareti interne del tratto urinario. È usato per tutte le forme di cistite:

  • acuto
  • cronico
  • asintomatica.

Nelle fasi iniziali, il farmaco viene prescritto solo in casi critici, poiché non esistono studi accurati che confermano la sicurezza del farmaco per le future mamme e i loro bambini.

Da 12-14 settimane, il farmaco viene prescritto più spesso. Altri antibiotici possono già essere utilizzati qui, ad esempio cefalosporine di terza generazione (Suprax, Zedex, ecc.)

amoxiclav

Questo è un antibiotico combinato del gruppo della penicillina. Nonostante il fatto che la terapia antibiotica durante la gravidanza sia estremamente indesiderabile, Amoxiclav è ancora prescritto anche nelle prime fasi. In questo caso, il quadro clinico completo e i possibili rischi sono attentamente analizzati..

I medici dicono, nonostante il fatto che i principi attivi di Amoxiclav penetrino nella placenta, questo farmaco è sicuro, poiché la loro concentrazione è insignificante e non rappresenta una minaccia né per il bambino né per sua madre. Tuttavia, per l'uso di questo farmaco nelle prime fasi, sono necessarie buone ragioni.

A volte c'è un'opinione sul basso effetto terapeutico raggiunto durante l'assunzione di Amoxiclav. Tuttavia, in pratica è stato a lungo testato - dà buoni risultati.

Trattamento di esacerbazione della cistite cronica

In presenza di cistite cronica nel corpo della madre, viene prestata molta attenzione alla prevenzione di possibili ricadute della malattia. Preparazioni urologiche da materiali vegetali (Urolesan, Kanefron, ecc.), Tè medicinali urologici a base di erbe medicinali, un regime alimentare migliorato aiuteranno a far fronte a questo compito..

Dieta

Una corretta alimentazione svolge un ruolo molto importante nel rafforzare l'immunità. In esso devono prevalere i prodotti naturali..

Devi anche vietarti tutti i piatti piccanti, in salamoia, piccanti. Questo è così che le sostanze in essi contenute, che escono con l'urina, non irritano le pareti della vescica e non provocano lo sviluppo della cistite.

Il tè al mirtillo rosso (mirtillo rosso) o il succo di frutta a base di bacche saranno molto utili per la cistite..

Tutti gli alimenti fritti, affumicati e raffinati devono essere rimossi dalla dieta. Il cibo dovrebbe essere il più utile possibile per il corpo del bambino e per la futura mamma.

Possibili complicazioni

Il trattamento della cistite nelle donne in gravidanza deve essere effettuato esclusivamente da un medico. Altrimenti, una malattia da corsa può causare gravi complicazioni ed essere pericolosa sia per la madre che per il bambino..

Il principale pericolo con la cistite è che la microflora patogena può spostarsi molto facilmente nei reni e causare infiammazione in essi. Pertanto, il paziente deve ricevere un trattamento adeguato e tempestivo al fine di proteggere se stesso e il suo feto dallo sviluppo di gravi patologie.

Come prevenire la malattia?

Trattare la cistite durante la gravidanza è molto problematico, specialmente nella prima metà. Pertanto, una donna in questo periodo deve soprattutto prendersi cura di se stessa.

È più facile prevenire una malattia che curarla: sembra molto utile qui. Inoltre, gli antibiotici e altri farmaci usati in questi casi sono controindicati all'inizio della gravidanza..

Per ridurre al minimo il rischio di cistite, è necessario, prima di tutto, aderire ai più elementari standard di igiene personale:

  1. Lavare quotidianamente con acqua calda.
  2. Il getto d'acqua deve essere diretto in modo da non portare l'infezione dall'ano, cioè dalla parte anteriore a quella posteriore.
  3. Usa cosmetici speciali per l'igiene intima.
  4. Dai la preferenza all'anima.
  5. La biancheria intima dovrebbe essere adattata alle caratteristiche anatomiche della futura mamma: vestibilità ampia, elastico debole, realizzato con materiali naturali.
  6. Non puoi tollerare, ma prova a svuotare l'urea immediatamente dopo l'impulso.

Le donne incinte dovrebbero evitare l'ipotermia. Certo, vuoi sempre apparire attraente, ma devi prima prenderti cura della sicurezza del bambino. Pertanto, per il momento, è necessario mettere da parte tutte le gonne corte e massimizzare il calore.

L'ipotermia è uno dei fattori più pericolosi che provocano la comparsa di questa malattia..

E, naturalmente, la prevenzione dovrebbe includere lunghe passeggiate all'aria aperta, attività fisica fattibile, buona alimentazione.

Cistite e gravidanza

Tra le malattie infiammatorie del sistema genito-urinario, la cistite occupa un posto speciale. Molto spesso, la malattia colpisce le donne in gravidanza la cui immunità è sottoposta a forte stress a causa della situazione. Il trattamento della cistite durante la gravidanza è la chiave per la salute di una donna e di un bambino non ancora nato.

Il pericolo di cistite durante la gravidanza

La pielonefrite è la complicazione più pericolosa e comune della cistite avanzata. Questa condizione richiede il ricovero e il trattamento obbligatori in un ospedale. Particolarmente preoccupante per le future mamme è la questione se la cistite possa essere pericolosa per un bambino.

Conseguenze per il bambino

Nonostante il feto sia protetto in modo affidabile dalle infezioni esterne dalla vescica amniotica, con la forma avanzata di cistite, si verificano le seguenti conseguenze per il bambino:

  1. Nascita pretermine o aborto spontaneo.
  2. Perdita d'acqua.
  3. Infezioni intrauterine.

Implicazioni per una donna

È importante capire che in assenza di trattamento, la cistite diventa cronica, di cui è difficile sbarazzarsi. Tra le possibili conseguenze ci sono:

  • infiammazione renale;
  • danno alla vescica;
  • paracystitis;
  • infiammazione della mucosa;
  • incontinenza urinaria;
  • empiema della vescica;
  • cistite ulcerosa.

La cistite cronica o acuta nelle prime fasi della gravidanza, se non trattata, diventa la causa di gravi patologie nelle donne e nelle fasi successive provoca parto prematuro.

Sintomi della malattia

Tra i sintomi più comuni e evidenti della cistite durante la gravidanza, si possono distinguere i seguenti:

  1. Variazione del colore delle urine in nuvoloso o rosato.
  2. La presenza di muco o gocce di sangue nelle urine.
  3. Dolore durante la minzione. Il dolore particolarmente grave si verifica nelle donne alla fine della minzione.
  4. Desiderio costante di svuotare la vescica. A volte tali impulsi risultano essere falsi o accompagnati dal rilascio di solo un paio di gocce di urina.
  5. Dolore nell'area della vescica, che aumenterà se si preme su questo posto.

I sintomi della cistite durante la gravidanza sono talvolta confusi con i cambiamenti fisiologici associati alla pressione uterina sulla vescica. È importante monitorare i tuoi sentimenti e visitare un ginecologo in modo tempestivo, che può fare la diagnosi corretta..

Trattamento

La terapia della cistite nelle donne in gravidanza consiste in un complesso di farmaci, ognuno dei quali è selezionato esclusivamente dal medico curante. In questo caso, il medico tiene conto di quanto il beneficio della terapia supererà i possibili rischi per il feto. Durante la terapia, una donna dovrebbe essere osservata da un ginecologo e sottoporsi regolarmente a test. Solo in questo caso la cistite può essere completamente curata.

Terapia precoce della cistite

È importante capire che prima si inizia il trattamento, migliore sarà il risultato finale. Nelle donne in gravidanza, il trattamento della cistite comprende i seguenti elementi:

  • assunzione di farmaci;
  • rispetto del regime di consumo;
  • scopo di una dieta speciale;
  • l'uso di ricette e tecniche popolari.

Nella prima settimana

La cistite nelle prime fasi, specialmente nella prima settimana, è spesso confusa con manifestazioni di gravidanza, in relazione alle quali molte donne ignorano la manifestazione della malattia fino a quando non diventa cronica o sorgono complicazioni. Il fatto è che con l'inizio della gravidanza, un utero allargato inizia a fare pressione sulla vescica, causando una sensazione di sovraffollamento e il desiderio di urinare. Tuttavia, con l'infiammazione, il dolore e il bruciore vengono aggiunti a questo sintomo..

Se la cistite è stata notata nella prima settimana di gravidanza, gli specialisti stanno cercando di scegliere una terapia "lieve". I metodi principali includono:

  1. Prescrizione di medicinali. Fondamentalmente, la preferenza è data agli urosettici su base naturale..
  2. Bere conformità.
  3. Igiene personale.

Se la gravidanza, il cui primo trimestre è complicato dall'infiammazione della vescica, può essere interrotta, la donna viene ricoverata in ospedale.

Nel primo trimestre

Come in ogni altro caso, il trattamento della malattia inizia con una diagnosi che consente di identificare l'agente causale dell'infiammazione. Successivamente, il medico seleziona un regime di trattamento. È importante capire che nelle prime fasi è necessario essere estremamente attenti nella scelta dei farmaci, poiché esiste un alto rischio di aborto spontaneo. In generale, il complesso delle misure non è praticamente diverso da quelli nominati nella prima settimana. La cistite nel primo trimestre non deve essere ignorata.

Ricorda: l'automedicazione della cistite durante la gravidanza è inaccettabile, soprattutto con l'uso di farmaci da farmacia. Tali misure rappresentano una minaccia diretta alla vita del nascituro..

Terapia delle malattie tardive

Nel terzo trimestre, così come nelle prime settimane, è importante selezionare i medicinali con cautela. Alcuni di essi possono contenere sostanze che possono provocare contrazioni uterine. Il regime di trattamento nelle fasi successive è il seguente:

  • assunzione di farmaci antibatterici;
  • rispetto del regime di consumo;
  • l'uso di uroseottici di origine vegetale;
  • prescrizione di antidolorifici e antispasmodici se necessario.

In alcuni casi, a una donna viene offerto di andare in ospedale per ridurre al minimo il rischio di complicanze.

Cosa trattare

Per sbarazzarsi della malattia senza fallo dovrebbe essere applicato:

Importante: la selezione di medicinali durante la gravidanza viene effettuata esclusivamente dal medico sulla base del sondaggio. Se uno specialista offre un ricovero per donne, in nessun caso dovresti rifiutare questa opportunità.

Trattamento farmacologico

Il trattamento farmacologico durante la gravidanza consiste nel combinare più gruppi di farmaci contemporaneamente. Questa misura consente non solo di distruggere la microflora patogena, ma anche di ridurre al minimo il rischio di recidiva. Prima di iniziare la terapia, assicurati di visitare un medico che ti dirà cosa puoi prendere e perché dovresti trattenerti.

antibiotici

Per sopprimere la microflora patogena nella cistite e un recupero più rapido, durante la gravidanza sono necessari antibiotici. Inoltre, sono indispensabili se una donna ha una esacerbazione della cistite. Di solito, durante il periodo del parto, viene data preferenza ai mezzi con un minimo di effetti collaterali. Questi includono:

Gli antibiotici possono essere sotto forma di sospensioni, polveri e compresse di cistite durante la gravidanza possono anche essere prescritte.

Ricorda: il dosaggio del farmaco e la durata del corso del trattamento sono determinati da uno specialista. È importante seguire le raccomandazioni del medico e completare il corso prescritto, anche se la sensazione di cistite è passata, poiché quando gli antibiotici vengono assunti in modo improprio, i microrganismi sviluppano resistenza ai farmaci.

fitopreparati

La forma più preferita di farmaci durante la gravidanza. Tali fondi hanno effetti collaterali minimi e possono essere utilizzati durante la gravidanza. Si combinano bene con gli antibiotici e possono migliorare la loro efficacia. Tra i rimedi erboristici si possono identificare:

I rimedi di erbe hanno le seguenti proprietà:

  1. Diuretico.
  2. Antinfiammatorio.
  3. battericida.
  4. immunostimolanti.

A causa della composizione naturale, per ottenere un pieno effetto terapeutico, è necessaria una lunga somministrazione del farmaco. In forma acuta, i rimedi a base di erbe bevono almeno 2-3 settimane. In questo caso, il dosaggio è determinato da un medico che sa come trattare la cistite in una donna incinta.

candele

Le supposte nelle donne in gravidanza possono essere prescritte durante la gravidanza, sia nelle prime fasi che nell'ultimo trimestre. Tali farmaci sono più sicuri degli antibiotici sotto forma di compresse, poiché non influenzano il funzionamento del tratto digestivo. Inoltre, vengono assorbiti più rapidamente nel sangue e iniziano ad agire. Durante la gravidanza, è possibile utilizzare i seguenti farmaci:

  • Polygynax è una buona medicina durante la gravidanza. È usato in qualsiasi fase della gravidanza. Elimina il dolore e l'infiammazione nella vescica, favorisce una guarigione più rapida.
  • Hexicon - ha proprietà antisettiche. Molto spesso prescritto all'inizio della gravidanza.
  • Betadine - candele per cistite con un ampio spettro di azione. Efficace contro l'infiammazione.

Etnoscienza

Fondamentalmente, la medicina tradizionale per le donne in gravidanza suggerisce l'uso di decotti di erbe medicinali come agenti terapeutici. Le ricette comuni includono:

  1. Brodo di rosa canina. Per fare questo, hai bisogno di 3 cucchiai di rosa canina per versare un bicchiere di acqua bollente e cuocere in un bagno di vapore per circa 10-15 minuti. Successivamente, il brodo viene lasciato in infusione per 20 minuti, filtrato e preso ½ tazza 3-4 volte al giorno.
  2. Tè a base di foglie di ribes nero. Puoi bere con la cistite in qualsiasi momento. Per un drink hai bisogno di 9 cucchiai di foglie di ribes e 1,5 litri di acqua bollente. Il tè viene insistito per 30-40 minuti, dopo di che bevono durante il giorno.
  3. Succo di mirtillo. Un bicchiere di bacche di mirtillo fresco richiederà 1,5 litri di acqua bollente. Le bacche vengono pre-tritate, quindi versate con acqua e insistono per 30 minuti. Per un gusto in un drink di frutta, puoi aggiungere un cucchiaio di miele. Bevi tutto il giorno.
  4. Bagni di camomilla. Innanzitutto, sulla base della camomilla, viene preparato un decotto o un'infusione, a cui vengono aggiunti 1,5 litri di acqua calda. In generale, 1,5 litri di brodo richiedono la stessa quantità di acqua. Il liquido viene versato nel bagno e ci si siede per 15-20 minuti. La temperatura dell'acqua non dovrebbe essere troppo calda, poiché ciò può provocare una contrazione dell'utero. Bagni non raccomandati nel primo trimestre di gravidanza.

Importante: l'uso di medicine alternative durante la gravidanza è consentito solo previa consultazione con il medico.

Cistite acuta durante la gravidanza

La forma acuta della malattia di solito si manifesta improvvisamente ed è caratterizzata da sintomi gravi. Provocare un problema può avere fattori come:

  • diminuzione dell'immunità e interruzioni ormonali che si verificano durante il portamento di un bambino;
  • tendenza a reazioni allergiche;
  • spremitura di vene e vasi sanguigni nella vescica. Nelle donne in gravidanza, questo motivo è il più comune, poiché un utero allargato comprime l'urinario
  • bolla, interferendo con il flusso sanguigno completo;
  • caratteristica di superlavoro delle donne in gravidanza;
  • ipotermia;
  • lo stress meccanico è un'altra causa comune di gravidanza associata alla pressione sulla vescica.

I seguenti sintomi nelle donne in gravidanza possono determinare che hai riscontrato questa forma di malattia:

  1. Desiderio costante di andare in bagno.
  2. Dolore nella parte inferiore, che si intensifica quando viene premuto.
  3. Tracce di sangue nelle urine.
  4. Aumentare la temperatura corporea a 38 gradi.
  5. La presenza di scarico acquoso con un odore sgradevole.

Forma cronica di cistite durante la gravidanza

Il motivo principale dello sviluppo della cistite cronica nelle donne in gravidanza è la cistite acuta, che non è stata completamente curata. Allo stesso tempo, una donna è preoccupata per tali segni di cistite durante la gravidanza:

  • minzione frequente;
  • dolore durante la minzione;
  • dolore nell'addome inferiore;
  • falso impulso.

La cistite cronica si manifesta durante la bassa stagione, quando l'immunità di una donna è ridotta. Tuttavia, durante la gravidanza, le recidive si verificano molto più spesso.

Il principale pericolo di cistite cronica è un aumentato rischio di infiammazione che passa ai reni. In questo caso, si sviluppa la pielonefrite, che in assenza di aiuto porta alla disabilità e persino alla morte. Inoltre, possono verificarsi gravi complicazioni durante il parto, inclusa l'infezione del bambino durante il passaggio attraverso il canale del parto..

Il processo infiammatorio che colpisce il sistema genito-urinario durante la gravidanza rappresenta una minaccia diretta non solo per la madre, ma anche per il nascituro. La terapia della malattia durante questo periodo viene eseguita sotto la supervisione di uno specialista. È importante sapere esattamente come trattare la cistite durante la gravidanza!

Qual è la cistite pericolosa durante la gravidanza e come trattare

La cistite è un processo infiammatorio che comprende le pareti della vescica. È prevalentemente di natura infettiva, spesso cronicamente nelle donne. Può peggiorare nelle donne in gravidanza senza una ragione apparente o a causa della diffusione di agenti patogeni infettivi dal focus cronico dell'infezione (tonsillite, carie, sinusite, pielonefrite). Alcune donne peggiorano la cistite solo durante la gravidanza e possono scoprire la loro situazione prima di altre.

Cause di cistite

Il consiglio dell'urologo: "Prima di tutto, vorrei dire che non è possibile utilizzare dispositivi medici potenti senza prescrizione medica. Ottimo per la prevenzione delle malattie aiuta. Leggi di più "

Gli specialisti identificano due ragioni principali per lo sviluppo della cistite durante la gravidanza: la presenza di un'infezione cronica e una violazione dell'urodinamica del tratto urinario. Nonostante l'elevata prevalenza, il processo infiammatorio nella vescica può provocare patologie intrauterine, complicare il parto e aumentare il rischio di sviluppare bambini con anomalie congenite.

La cistite durante la gravidanza si sviluppa sullo sfondo dei cambiamenti ormonali nel corpo. Il progesterone inizia a essere prodotto attivamente, il che riduce il tono non solo dell'utero, ma anche della vescica e di altri organi interni. Ciò porta a un reflusso pelvico-renale e a processi congestivi. L'urina concentrata è un ambiente favorevole per la riproduzione di microrganismi che causano infiammazione.

Inoltre, un'alta concentrazione di progesterone ed estrogeni riduce significativamente la resistenza dell'epitelio vescicale ai batteri considerati condizionatamente patogeni (stafilococchi, streptococchi, Escherichia coli).

Nella seconda metà della gravidanza, l'uretere viene schiacciato da un utero allargato e da vene ovariche dilatate. Entro la fine del periodo di gestazione, lo sfintere uretrale è notevolmente indebolito, il che contribuisce anche alla diffusione dell'infezione in modo crescente.

Sintomi della cistite nelle donne in gravidanza

La cistite si presenta in forma acuta e cronica. A causa di una diminuzione dell'immunità e di altri cambiamenti naturali, anche un'ipotermia banale può provocare una ricaduta del processo infiammatorio.

Molto spesso, la malattia peggiora sullo sfondo di infezioni respiratorie acute: pochi giorni dopo lo sviluppo di una malattia respiratoria, si verificano dolore e dolore. Al di fuori dell'esacerbazione, la cistite durante la gravidanza si verifica quasi senza sintomi. A volte le donne provano fastidio nell'uretra, specialmente dopo l'intimità o la ritenzione urinaria forzata.

Sintomi con esacerbazione della cistite:

  • minzione frequente;
  • disagio nell'addome e nell'uretra, sensazione di bruciore;
  • forte dolore all'inizio e alla fine della minzione;
  • annebbiamento delle urine;
  • aumento della temperatura corporea;
  • mal di testa e altri segni di intossicazione.

Inizia il trattamento ai primi sintomi della cistite durante la gravidanza. Anche se il filo è leggero e non c'è forte dolore durante la minzione, non è consigliabile rifiutare l'aiuto di un medico.

La cistite è in ogni caso una malattia infettiva e l'infezione può influire negativamente sullo sviluppo del feto. Sullo sfondo della cistite, le malattie renali sono spesso esacerbate. In questo caso, saranno richiesti il ​​ricovero in ospedale della donna incinta e un serio trattamento antibatterico.

Solo uno specialista qualificato sa come trattare la cistite durante la gravidanza. Il medico deve determinare il tipo di agente patogeno, esaminare la vescica, i reni, controllando lo sviluppo del feto e prevenendo la minaccia di aborto spontaneo sullo sfondo di un processo di infezione pronunciato.

Cistite nel primo trimestre di gravidanza

Molto spesso, la cistite si sviluppa nel primo trimestre di gravidanza, quando si verifica un cambiamento ormonale, il tono dei muscoli degli organi interni diminuisce e il sistema immunitario si indebolisce. Una donna è soggetta a infezioni durante questo periodo..

Urologo: se vuoi liberarti della cistite in modo che non ritorni più, devi solo sciogliere Leggi di più »

L'agente eziologico della cistite all'inizio della gravidanza è E. coli. Può penetrare nell'uretra dalla regione perianale. Stafilococchi, streptococchi e altri microrganismi condizionatamente patogeni causano anche cistite all'inizio della gravidanza..

Fattori provocatori

  • esacerbazione di malattie infettive croniche: colpite, vulvite, gardnerellosi, pielonefrite, tonsillite;
  • ipotermia del corpo;
  • infezioni urogenitali a trasmissione sessuale;
  • lo sviluppo di malattie virali respiratorie, compresa l'influenza;
  • abuso di cibo piccante;
  • costipazione cronica;
  • inosservanza dell'igiene personale;
  • violazione della microbiocenosi vaginale, disbiosi intestinale;
  • indossare biancheria intima troppo stretta in tessuti sintetici, stringere la zona pelvica con jeans e pantaloni attillati.

Più questi fattori influenzano il corpo di una donna incinta, maggiore è il rischio di sviluppare cistite.

Cistite come segno di gravidanza prima del ritardo

In alcune fonti, la cistite è chiamata il primo segno di gravidanza - così spesso la malattia si verifica nelle donne in posizione. Ma gli esperti sono scettici su questo.

Sfortunatamente, una donna non ha altro modo per stabilire una gravidanza prima del ritardo. Se il processo infiammatorio nella vescica peggiora solo durante la gravidanza, è necessario fare attenzione e consultare un medico. Lo specialista effettuerà un esame e prescriverà un trattamento che previene la diffusione dell'infezione e aiuta a evitare la minaccia di aborto spontaneo.

Se la cistite è considerata un segno di gravidanza, allora solo ipotetica. In ogni caso, solo il ginecologo può determinare il periodo esatto (secondo l'esame e l'ecografia). I test moderni possono rilevare la gravidanza il primo giorno di ritardo e dovrebbero essere considerati più attendibili dei segni presuntivi.

Trattamento della cistite durante la gravidanza

Cosa fare se la cistite si manifesta improvvisamente durante la gravidanza? Il primo passo dovrebbe essere quello di consultare un medico. Prendi un appuntamento con un ginecologo, un medico di medicina generale o un urologo. All'appuntamento, informa il medico di quali sintomi ti danno fastidio.

CHE COSA DICONO IL MEDICO?

Dottore in scienze mediche, dottore onorato della Federazione Russa e membro onorario dell'Accademia delle scienze russa, Anton Vasiliev:

“Ho curato malattie del sistema genito-urinario da molti anni. Secondo le statistiche del Ministero della Salute, la cistite nel 60% dei casi diventa cronica.

L'errore principale è stringere! Prima inizi il trattamento per la cistite, meglio è. Esiste uno strumento raccomandato per l'autotrattamento e la prevenzione della cistite a casa, poiché molti pazienti non cercano aiuto a causa della mancanza di tempo o di vergogna. Questo è Ureferon. È il più versatile. Non ha componenti sintetici, il suo effetto è morbido, ma palpabile dopo il primo giorno di somministrazione. Allevia l'infiammazione, rafforza le pareti della vescica, la sua mucosa, ripristina l'immunità generale. Adatto a uomini e donne. Per gli uomini, ci sarà anche un piacevole bonus: una maggiore potenza. "

Se un urologo esegue il trattamento della cistite durante la gravidanza, deve tenere conto del termine: nel primo trimestre, molti farmaci hanno effetti teratogeni ed è vietato prenderli. La preferenza è data ai rimedi di erbe.

Farmaci gravi per la cistite durante la gravidanza (antibiotici, ormoni) sono prescritti rigorosamente secondo le indicazioni. Prima di prendere qualsiasi rimedio, leggi le istruzioni e consulta il tuo medico. Particolarmente pericolosi sono i farmaci antibatterici e antinfiammatori per la cistite all'inizio della gravidanza, quando la placenta non svolge una funzione di barriera rispetto alle sostanze pericolose..

Nel secondo trimestre, la barriera ematoplacentare inizia a funzionare, il che ci consente di espandere la gamma di farmaci usati. Il medico può già prescrivere farmaci per cistite durante la gravidanza dal gruppo di cefalosporine, nitrofurani e aminoglicosidi. Inoltre, possono essere prescritti vitamine, antispasmodici, agenti disintossicanti..

Come trattare la cistite all'inizio della gravidanza

Il trattamento precoce per la cistite durante la gravidanza può includere:

  • assunzione di antibiotici (tenendo conto dell'agente patogeno identificato);
  • rispetto del riposo a letto o semi-letto;
  • bere pesantemente;
  • rifiuto di pasti pesanti, cibi piccanti, spezie;
  • mantenere la pace fisica e psicoemotiva.

Con un forte aumento della temperatura, devono essere utilizzati farmaci antipiretici. La febbre prolungata può complicare la gravidanza e portare ad aborti spontanei. La riproduzione attiva di agenti patogeni infettivi è accompagnata da intossicazione, che è anche pericolosa per il nascituro. Una donna ha bisogno di bere fino a 2,5 litri di liquido caldo al giorno. In caso di ritenzione urinaria, consultare immediatamente uno specialista.

Se la gravità delle condizioni della donna lo consente, il trattamento della cistite durante la gravidanza viene effettuato a casa. Ma allo stesso tempo, il medico nomina regolarmente consultazioni e ricerche aggiuntive. Sulla base dei risultati di un'analisi delle urine, è possibile determinare l'efficacia del trattamento. Ma anche dopo il recupero, la batteriuria può persistere per diversi mesi.

Pillole per cistite durante la gravidanza

I farmaci antinfiammatori e antibatterici sono spesso prescritti durante la gravidanza in compresse. La dose è selezionata singolarmente. Di solito, gli esperti prescrivono antibiotici ad ampio spettro per proteggere il corpo di una donna da vari agenti patogeni.

Più spesso prescritto Monural, in alcuni casi Amoxiclav e Kanefron. Nei casi più gravi, il trattamento della cistite durante la gravidanza viene effettuato in ospedale, utilizzando la terapia per infusione. Tutti i farmaci devono essere prescritti solo dal medico.!

Medicina tradizionale per aiutare una donna incinta

Il trattamento alternativo per la cistite può essere considerato solo come un'aggiunta alla terapia standard. Alcune piante medicinali hanno attività antimicrobica, alleviano l'infiammazione e ripristinano la normale minzione.

Ma quando si sceglie un metodo di trattamento tradizionale, è necessario tenere conto del fatto che alcune erbe sono controindicate durante la gravidanza, possono aumentare il tono dell'utero e avere un effetto teratogeno. Prima di utilizzare una prescrizione specifica, consultare un ginecologo.

Nel periodo acuto, si consiglia di preparare foglie di mirtillo rosso, fiori di camomilla, equiseto. Queste erbe sono consentite durante la gravidanza, hanno proprietà diuretiche ed effetti anti-infiammatori. Il mirtillo rosso aumenta la resistenza dell'epitelio vescicale ai microrganismi patogeni e può essere utilizzato per prevenire frequenti ricadute delle infezioni del tratto urinario.

Conclusione

La cistite durante la gravidanza è una malattia grave che richiede un trattamento adeguato. Non rifiutare l'aiuto di un medico, seguire le sue raccomandazioni e prendersi cura della propria salute.

Up