logo

L'allattamento al seno deve essere interrotto per vari motivi: l'uscita forzata della madre dal lavoro, varie malattie e talvolta il bambino rifiuta il latte. Dopo il completamento delle cavie, molte donne hanno dolori al petto, specialmente se lo svezzamento è troppo brusco. Per prevenire possibili complicazioni, dovresti stare molto attento alle condizioni del seno in un periodo così difficile..

Ragioni per interrompere l'allattamento

L'opinione dei medici circa il tempo di interruzione dell'allattamento è piuttosto controversa. Alcuni credono che sia necessario nutrire un bambino fino a un anno, perché il latte non contiene già così tanti elementi utili e, quando compaiono alimenti complementari, perde la sua importanza. Altri sono propensi alla versione secondo cui l'alimentazione dovrebbe essere continuata fino a 2-3 anni, in modo che il corpo del bambino riceva le sostanze necessarie che contribuiscono al pieno sviluppo del sistema nervoso e rafforzano l'immunità. In effetti, molto dipende dal sentimento della madre stessa, perché conosce il bambino come nessun altro e può determinare quando arriverà quel momento.

Le ragioni per interrompere l'allattamento possono essere:

  • Fallimento del bambino - quando il bambino si gira e non vuole prendere il seno. In questo caso, devi aspettare un po 'e offrirti di goderti il ​​latte dopo alcuni giorni. In questo caso, una donna non dovrebbe dimenticare di esprimere il seno sovraffollato.
  • Indicazioni mediche. Succede che la madre manifesti malattie che non sono compatibili con l'allattamento al seno, perché deve assumere antibiotici e ormoni
  • Svezzamento su richiesta della madre. Questo può accadere per vari motivi: andare al lavoro, situazioni stressanti o affaticamento durante l'allattamento. Non è così facile tenere il bambino tra le braccia e svegliarsi “alla prima chiamata”, e se i denti del bambino esplodono, può mordere dolorosamente il suo capezzolo mentre succhia.

Importante! Ci possono essere molti motivi per cui una donna vuole completare rapidamente l'allattamento al seno, ma allo stesso tempo dovrebbe essere consapevole che non ci sarà mai più l'opportunità di dare al suo bambino da bere.

Perché il seno può ferire dopo l'interruzione dell'allattamento?

La cessazione dell'allattamento al seno e la riduzione dell'allattamento devono essere eseguite gradualmente: rimuovere prima le poppate notturne e solo successivamente ridurre la giornata. La domanda crea offerta e l'organismo deve accettare che la produzione di latte non è più necessaria. I problemi iniziano a essere notati già nei primi 2-3 giorni dopo lo svezzamento, compaiono dolori di cucitura e dolore al petto a causa del latte in arrivo. Per alleviare il dolore, una donna dovrebbe esprimere regolarmente il seno mentre si riempiono. È anche utile dirigere un flusso di doccia fredda verso il torace, che restringe i condotti di sangue e latte e riduce la secrezione di prolattina.

Se una donna ha un forte dolore al petto dopo aver interrotto l'alimentazione, la causa può essere:

  • Lattostasi: intasamento dei dotti del latte, che porta a dolore e ristagno nel torace. Quando sente il seno, una donna può sentire un sigillo, che può cambiare forma e muoversi alla palpazione. Le conseguenze della patologia sono spesso la moltiplicazione dei microrganismi nelle ghiandole mammarie e l'infiammazione purulenta. Pietrificazione del seno e aumento della temperatura corporea possono anche allertare la mamma, che spesso serve come segno della transizione della lattostasi alla mastite..
  • Mastite: danno ai tessuti della ghiandola mammaria, provocato dalla penetrazione dell'infezione. È caratterizzato da arrossamento e comparsa di compattazione dolorosa nella ghiandola mammaria. Il torace fa costantemente male, diventa caldo e aumenta di dimensioni. Resti di sangue o pus possono essere trovati nel latte..

Importante! Se non si inizia il trattamento della mastite in tempo, la conseguenza potrebbe essere lo sviluppo della cancrena, che richiede un intervento chirurgico.

Consigli generali per la mamma quando si interrompe l'allattamento

Di solito, dopo l'interruzione dell'allattamento al seno, il seno smette di ferire dopo 2-3 settimane. Se lo svezzamento si è verificato secondo le regole e gradualmente, i sintomi negativi potrebbero non essere osservati affatto. Per completare l'allattamento con successo e senza conseguenze, si consiglia di:

  1. Esprimi regolarmente con le mani o con un tiralatte. In questo caso, non si dovrebbe svuotare completamente il torace, è sufficiente decantare fino a quando la condizione non viene alleviata. Questo principio ridurrà la quantità di latte nel petto ed eviterà il ristagno..
  2. Elimina le voci di menu che causano una maggiore lattazione: noci, formaggio a pasta dura, carne, uova di gallina e tè caldo.
  3. Di giorno e di notte, indossa un reggiseno realizzato con tessuti naturali con spalline larghe, che sostengono bene il petto.
  4. Se le ghiandole mammarie continuano a ferire gravemente, è consentito assumere farmaci con un effetto analgesico (ad esempio, paracetamolo o ibuprofene). Dopotutto, una donna non allatta più il bambino, il che significa che puoi assumere droghe senza paura per la salute del bambino.
  5. Prendi i sedativi. Novopassit, estratto di motherwort o valeriana è buono.
  6. Applica impacchi freddi. Particolarmente utile è l'applicazione sulla foglia di cavolo battuta (umida) al torace, che aiuta il riassorbimento delle foche, riduce il dolore e ha anche effetti antinfiammatori e rinfrescanti. Puoi anche usare il ghiaccio avvolto in un asciugamano. Tenere tali compresse è consentito non più di 10-15 minuti.
  7. Prendi le infusioni di erbe che sopprimono l'allattamento. I più efficaci sono i decotti di salvia, prezzemolo e menta piperita. Per preparare l'infuso, versare 1 cucchiaio. l erbe secche 200 ml di acqua bollita, insistere per 30 minuti. Bere 0,5 tazze di prodotto finito da 2 a 4 volte al giorno.

Importante! Prima di usare droghe, è necessario consultare il proprio medico.

  1. Bevi solo acqua fresca - le bevande calde e calde aumentano il flusso del latte.
  2. Fai una bella doccia ogni giorno.
  3. Consultare immediatamente un medico se il torace diventa rosso e dolente o se la temperatura corporea aumenta.

Su una nota! Nella maggior parte dei casi, il latte cessa di essere prodotto dopo una settimana se i capezzoli non sono ulteriormente irritati..

Come prevenire la lattostasi alla fine della gua?

Il sintomo principale della lattostasi è la compattazione di una porzione del seno. Al termine dell'allattamento al seno, si forma una spina nei condotti, che blocca il passaggio del latte in entrata. Se il dolore al seno fa male quando si minimizza l'allattamento, è necessario utilizzare metodi profilattici per evitare il ristagno:

  • Evita situazioni stressanti e sforzi fisici.
  • Massaggia il torace con un movimento circolare dalla base al capezzolo. La posizione della lattostasi è facilmente determinata dall'aumentata densità del sito del tessuto. Il sigillo dovrebbe essere massaggiato con uno sforzo speciale, ma in modo che il petto non inizi a ferire gravemente, circa 1-2 minuti. Dopo la procedura, viene espresso il latte.
  • Grattugiate le carote crude su una grattugia e applicate nei punti in cui fa male il torace e osservate le foche.
  • Indossa solo biancheria intima confortevole realizzata con materiali di qualità..
  • Non raffreddare eccessivamente, ma non surriscaldare il torace.
  • In olio di canfora riscaldato a temperatura ambiente, immergere un batuffolo di cotone e premerlo nella zona interessata, coprire con pellicola e lasciare per 2-4 ore. Trascorso il tempo, rimuovere la lozione e sciacquare il torace sotto la doccia. Dopo questo metodo, il torace smette di ferire, il tessuto ghiandolare si rilassa, il gonfiore e le foche scompaiono.
  • Non addormentarti mentre giaci a pancia in giù.

Importante! È severamente vietato applicare impacchi riscaldanti in luoghi densi - questo può innescare la comparsa di mastite purulenta..

Cosa dobbiamo fare?

Se il seno inizia a ferire durante la coagulazione, i grumi formati all'interno della ghiandola, devono essere prese misure per prevenire lo sviluppo di lattostasi e mastite. Il primo passo è prendere un farmaco analgesico e decantare il latte accumulato. È più conveniente farlo sotto una doccia calda.

Immediatamente prima della procedura, le ghiandole mammarie della donna vengono lubrificate con una crema di consistenza oleosa o olio. L'espressione dovrebbe essere eseguita con movimenti delicati dalla base della ghiandola al capezzolo, prestando particolare attenzione ai lobi dolorosi: dopo la procedura, non dovrebbe esserci condensa nel torace. Se il ristagno viene lasciato intatto in almeno un seno, ciò aumenterà in modo significativo i rischi di infiammazione purulenta in quest'area.

Importante! Se una donna ha un forte dolore al petto e si nota un ristagno nella stessa ghiandola, è necessario visitare un istituto clinico. Il medico può prescrivere soppressori dell'allattamento e farmaci antinfiammatori..

Nutrizione e medicina alla fine dell'allattamento

Tutti i farmaci per fermare la produzione di latte agiscono a livello ormonale, inibendo la produzione di prolattina, il cosiddetto ormone responsabile della produzione di latte materno. I farmaci più efficaci sono: Dostinex, Utrozhestan, Parlodel, Bromocriptine, Bromkamfara.

La maggior parte delle pillole per interrompere l'allattamento ha molti effetti collaterali, i più comuni sono vomito, vertigini, aumento della pressione sanguigna. Pertanto, l'uso di tali farmaci dovrebbe essere solo in casi estremi: quando il torace continua a ferire, compaiono mastite e lattostasi.

Per ridurre il latte materno, è necessario escludere temporaneamente l'assunzione di latticini, frutta e verdura succose e qualsiasi piatto caldo. Inoltre, non è consigliabile bere bevande calde, poiché ciò può provocare un aumento della produzione di prolattina.

decantazione

Alla fine della faraona, dovrebbe essere espresso solo nei casi in cui il torace si riempie e inizia a fare un po 'male. La procedura abituale aiuterà ad alleviare la pressione nelle ghiandole e rimuovere il disagio. Dopo aver espresso, una certa quantità di latte dovrebbe rimanere nel torace, è completamente impossibile svuotare i lobi - questo può portare ad un aumento dell'allattamento. Dopo un po ', il corpo "capirà" che il bambino non ha più bisogno del latte materno e che la produzione di prolattina si fermerà.

Cosa non si può fare?

Esistono molte versioni dei metodi per fermare l'allattamento, che non sono solo ingiustificati, ma possono anche danneggiare la salute della madre. È strettamente controindicato:

  • Lubrificare le ghiandole mammarie con senape e altri cibi pungenti: questo non solo può spaventare il bambino, ma anche causare problemi digestivi.
  • Se il bambino non si sente bene o i suoi denti sono difficili da eruttare, è meglio rinviare lo svezzamento per un periodo più favorevole.
  • Prendere spensieratamente farmaci per sopprimere l'allattamento. Possono essere utilizzati solo in casi critici (ad esempio, con un'operazione imminente) e solo in base alla testimonianza del medico.
  • Fermare bruscamente le guardie. Durante lo svezzamento, è necessario annullare gradualmente la notte e ridurre le poppate quotidiane. In media, possono essere necessari da 3 a 4 mesi.
  • Surriscaldamento delle ghiandole mammarie: ciò può causare malattie e processi infiammatori.
  • Affamato e assetato. Tali metodi non influenzeranno in alcun modo la produzione di prolattina, ma porteranno ad esaurimento e cattiva salute della donna.

Devo vestire il petto??

La legatura del seno è un vecchio metodo: la sua essenza non era quella di completare l'allattamento, ma per mostrare al bambino che la mamma non ha latte, è finita. Poche persone sapevano che tali azioni non solo non danno l'effetto desiderato, ma possono anche provocare conseguenze pericolose. La sovrapposizione dei dotti del latte porta a lesioni delle ghiandole mammarie e alla comparsa di ristagno, che può portare allo sviluppo di lattostasi e mastite, in cui il torace diventa infiammato e molto doloroso.

Se si trovano sigilli dopo questo metodo, è urgente rimuovere la benda e svuotare il torace con le mani o utilizzando un dispositivo speciale. Le azioni intempestive possono portare a un intervento chirurgico.

Isolamento del latte dopo la piegatura

L'isolamento del latte dopo la cessazione dell'epatite A è un processo completamente naturale. Questo fenomeno può essere osservato per tre anni. Un fattore stimolante può essere l'assunzione di farmaci, indossare biancheria intima attillata. Con l'auto-palpazione (stimolazione dei capezzoli con le dita - ad esempio durante l'intimità), il livello di prolattina secreta aumenta a 8-10 volte.

La separazione spontanea del latte può durare da 3 a 6 mesi. In alcuni casi, il processo continua anche più a lungo del tempo specificato. Tuttavia, non acquistare prematuramente prodotti farmaceutici: se il torace non fa male e non ci sono sintomi negativi, questa può essere una reazione completamente normale. Un motivo significativo per andare dal medico saranno le irregolarità mestruali, l'incapacità di concepire, un cambiamento nella natura della scarica dalle ghiandole mammarie.

Lattostasi dopo l'interruzione dell'allattamento

Se, dopo l'interruzione dell'allattamento, il torace fa male e i grumi vengono tentati nella ghiandola, questi possono essere sintomi di lattostasi. Molto spesso ciò accade a causa di un forte rifiuto dell'allattamento al seno, in questo caso la produzione di latte non si ferma e il fluido ristagna nei dotti. A volte il torace inizia a fare così male che è quasi impossibile toccarlo. In tale situazione, è necessario iniziare urgentemente il trattamento per evitare lo sviluppo di processi infiammatori e ascessi purulenti.

Prima di tutto, dovresti sforzare il petto, eliminando tutti i sigilli accumulati. Allo stesso tempo, non è necessario svuotare completamente il torace: ciò contribuirà a prevenire una maggiore secrezione di prolattina. Se il torace ha iniziato a ferire gravemente, è consentito prendere un analgesico. Sarà utile anche un massaggio terapeutico. Succede che non puoi rimuovere i grumi da solo - in questo caso, devi consultare un medico che può prescrivere inibitori della secrezione di prolattina, farmaci antinfiammatori o antibiotici, a seconda della gravità della malattia.

Quando andare dal medico?

Se, dopo l'allattamento al seno, il torace fa male e un po 'dolorante, questa è una reazione completamente naturale del corpo ai processi in corso. Ma in alcuni casi è necessaria un'attenzione medica urgente, tra cui:

  • Rossore della pelle del torace.
  • Aumento della temperatura.
  • Marrone staccabile con una spruzzata di sangue.
  • Crepe nei capezzoli, specialmente se fanno male e sanguinano.
  • Sensazione di bruciore e prurito.

È inoltre necessario fissare un appuntamento con il medico se, dopo tre anni, ci sono malfunzionamenti nel ciclo mestruale, segni di infertilità o scolorimento della secrezione dalle ghiandole mammarie.

Cura del seno al termine delle protezioni

Non è un segreto che dopo la fine delle Guardie il seno inizi a formicolare e ferire: in tali momenti, una donna deve essere particolarmente attenta alla ghiandola mammaria e seguire le regole di prevenzione:

  • Garza bagnata piegata più volte in acqua fredda e applicare sul petto. È meglio usare questo metodo dopo la decantazione: quando i canali del latte collassano (si uniscono) e i vasi nella ghiandola si restringono, la produzione di prolattina viene soppressa.
  • Non fare bagni o docce calde nelle prime settimane dopo l'interruzione.
  • Indossa un reggiseno comodo tutto il giorno che fissa saldamente il torace, ma allo stesso tempo non provoca disagio.
  • Evita le posture che aumentano la pressione su un torace pieno di latte durante il sonno. Se una donna è abituata a dormire su un fianco, puoi mettere un rullo sotto il fianco in modo che il suo petto sia leggermente sollevato sopra il letto. Dormire a pancia in giù è strettamente controindicato..
  • Massaggia il seno senza intaccare la parte paralosale: lo sfregamento in quest'area provoca un aumento della produzione di latte.
  • Se il torace fa male e diventa rosso e compaiono piccoli dossi nella stessa ghiandola, è necessario prendere immediatamente un appuntamento con un medico.

Se l'interruzione dell'allattamento al seno avviene secondo le regole e gradualmente, i rischi di sviluppare mastite e lattostasi saranno ridotti al minimo. Un leggero dolore alla fine dell'allattamento è un processo completamente naturale: per fermare i sintomi spiacevoli, è necessario continuare a pompare, ma solo a uno stato di sollievo. Se, quando la ghiandola è vuota, i sigilli non scompaiono e si osserva un aumento della temperatura corporea, è necessario consultare un medico.

Come smettere di allattare

Il completamento dell'allattamento al seno dovrebbe avvenire gradualmente, se non diversamente specificato dalle indicazioni mediche. Per non danneggiare la salute di mamma e bambino, è meglio essere pazienti e svezzare il bambino dal seno in modo naturale. Sarà giusto e psicologicamente comodo per tutti i membri della famiglia..

Cause di svezzamento

L'età alla quale viene svezzato il bambino varia da 2,5 a 3 anni. La cessazione dell'allattamento al seno si verifica per vari motivi. A volte una necessità medica costringe una donna a sopprimere l'allattamento immediatamente dopo la nascita del bambino. In condizioni più favorevoli, il motivo principale è l'uscita della madre dal lavoro e la necessità di mandare il bambino all'asilo.

Altre ragioni sono possibili:

  • rifiuto del bambino dal latte materno;
  • La fatica emotiva e fisica della mamma.

Le indicazioni mediche includono:

  • lo sviluppo dell'oncologia della mamma, che richiede chemioterapia o radiazioni;
  • Infezione da HIV;
  • herpes labiale;
  • tubercolosi;
  • mastite purulenta;
  • malattie degli organi interni;
  • malattie accompagnate dall'uso di farmaci incompatibili con l'allattamento al seno (in questo caso, HB
  • sospendere per un po 'prima di rimuovere i componenti del farmaco dal corpo).

Modi per svezzare un bambino

La domanda su come completare l'allattamento al seno per la mamma è acuta, perché ogni donna vuole farlo nel modo giusto e indolore. È importante che il processo di svezzamento avvenga senza stress per mamma e bambino e senza dolore. Ma un modo rapido può essere pericoloso, quindi gli esperti raccomandano di ridurre gradualmente l'allattamento al seno. Esistono diversi modi di scomunica:

  1. La scomunica naturale è l'involuzione. La cessazione dell'allattamento avviene naturalmente: il corpo stesso della donna smette di produrre latte, indipendentemente da quante volte al giorno il bambino viene applicato sul seno. Questo è lo scenario più favorevole, poiché lo svezzamento avviene senza stress e all'età in cui il latte materno cessa di essere necessario per il bambino.
  2. Scomunica graduale. Questa è una riduzione deliberata del numero di poppate. Uno dei modi più efficaci e indolori (ma non veloci) di svezzamento. La diminuzione del numero di poppate avviene gradualmente: prima vengono cancellate le poppate diurne e poi quelle notturne. Viene prodotto sempre meno latte, che consente di interrompere in modo sicuro l'allattamento. Questo metodo di scomunica richiede diversi mesi.
  3. Svezzamento parziale. Questo metodo viene utilizzato da madri indaffarate, non pronte per una scomunica brusca del bambino. Se la madre ha bisogno di andare al lavoro, quindi per nutrire il bambino durante il giorno, usa il latte espresso da una bottiglia o da una miscela. Quando la mamma torna a casa, si mette il bambino sul petto. Dopo alcune settimane, il latte inizia a diminuire, il bambino perde interesse e si interrompe l'allattamento.
  4. Uno svezzamento acuto. Svezzamento in 1-3 giorni. Metodo estremamente indesiderabile e difficile, che si consiglia di utilizzare solo in casi di emergenza o per motivi medici. Può causare stress nel bambino e dolore nella madre. Spesso, le medicine sono usate per scomunicare.

Completamento graduale dell'allattamento al seno

Sulla questione di come interrompere correttamente l'allattamento al seno, gli esperti concordano sul fatto che ciò dovrebbe avvenire gradualmente. Con una diminuzione del numero di mangimi, il latte arriva sempre meno, il che ti permetterà di completare in sicurezza il GV. Fasi principali:

  1. Il numero di feed viene ridotto di un feed giornaliero ogni due settimane..
  2. Tutte le poppate giornaliere sono ridotte e c'è solo una poppata a notte.
  3. C'è un rifiuto dell'ultimo, notturno, alimentazione, la sua sostituzione graduale con acqua, composta o prodotti lattiero-caseari. Puoi bere il bambino dal biberon per soddisfare il suo riflesso di suzione. Ma se il bambino ha già più di 1,5 anni, allora è meglio non abituarsi al biberon, cercando di bere immediatamente dalla tazza.

La mamma dovrebbe seguire alcune raccomandazioni nell'alimentazione:

  • ridurre la quantità di fluido consumato;
  • rifiutare sale e cibi assetati;
  • rifiutare grassi, affumicati, burro e prodotti lattiero-caseari.

Se c'è disagio nel petto, è permesso decantare, ma non al completo svuotamento delle ghiandole mammarie, ma solo a uno stato di sollievo.

Completamento improvviso

Ci sono situazioni in cui il completamento graduale dell'allattamento al seno è impossibile. Come interrompere l'allattamento al seno per la mamma se non ha diversi mesi per una scomunica graduale, e circostanze di emergenza o fattori medici determinano le proprie condizioni?

In questo caso, il corpo della madre e del bambino non è preparato per i cambiamenti e l'interruzione dell'allattamento al seno causerà disagio sia psicologico che fisico. L'allattamento non è ridotto, il latte viene prodotto intensamente, il torace non si svuota, appare il dolore. In questo caso, non puoi seguire i consigli obsoleti e tirare il petto con un bendaggio elastico o un panno. Ciò può portare allo sviluppo di lattostasi o mastite. Non è consigliabile inviare il bambino per diversi giorni alla nonna o ai parenti per il momento della scomunica. Un tale atto non è giustificato, dal momento che porterà a un grande stress nel bambino a causa del rischio di perdere sua madre.

Esistono metodi di svezzamento rapido, ma non sono sempre utili. Puoi interrompere bruscamente l'allattamento al seno con l'aiuto di metodi popolari o farmacologici. Vale la pena ricordare che i farmaci sono un caso estremo, dopo averli assunti, non è più possibile invertire il processo di interruzione dell'allattamento. Pesare i pro e i contro se non si hanno ragioni mediche per interrompere bruscamente l'epatite B..

Rimedi popolari per ridurre l'allattamento:

  • un impacco di olio di canfora (le salviette di stoffa o di bendaggio sono impregnate di olio, applicate su ogni seno per una notte di sonno, coperte di polietilene, messe sopra la biancheria);
  • un impacco da una foglia di cavolo (la foglia di cavolo fresca viene raffreddata in frigorifero, arrotolata con un mattarello fino a quando il succo viene rilasciato e applicato sul petto per due ore per 5 giorni);
  • infuso di salvia (2 cucchiai. l. erbe per 200 ml di acqua bollente, assumere 30-50 ml dopo un pasto);
  • infuso di menta piperita (2 cucchiai. l. erbe per 400 ml di acqua bollente, filtrare e prendere 3 cucchiai. l. tra i pasti).
  • Dostinex (compresse, il corso di somministrazione è breve - un massimo di 7-8 giorni, di solito 2 giorni sono sufficienti, l'effetto di ridurre il livello di produzione di latte è evidente nelle prime tre ore);
  • Agalates (compresse per abbassare la prolattina, effetti collaterali - nausea, mal di testa e dolore toracico);
  • "Bromocreptin" (compresse, il corso di somministrazione è lungo - 14-21 giorni, ha una serie di controindicazioni).

I farmaci che bloccano l'allattamento sono prescritti dal medico. Hanno molte controindicazioni. È vietato assumere pillole per vene varicose, ipertensione, diabete mellito, malattie del fegato e dei reni, ecc. Inoltre, l'assunzione di farmaci può influire sull'allattamento nelle nascite seguenti.

In quali situazioni e come eseguire l'interruzione di emergenza dell'allattamento al seno

Nonostante il fatto che la brusca interruzione dell'allattamento al seno (HB) sia indesiderabile nella maggior parte dei casi, ci sono situazioni in cui non c'è scelta.

La produzione di latte nelle ghiandole mammarie è un processo controllato dagli ormoni, il cui conduttore è l'asse ipotalamo-ipofisario. L'ormone prolattina prodotta nell'ipotalamo e secreta dalla ghiandola pituitaria è responsabile del "lavoro" delle ghiandole mammarie. A loro volta, i fattori di rilascio controllano il rilascio di prolattina (o la stimolano o la inibiscono). Ma il rilascio di prolattina non si verifica da solo, è indirettamente influenzato da molti altri ormoni: estrogeni, progesterone, cortisolo, insulina e ossitocina e il circuito di feedback si chiude sulla ghiandola mammaria, la cui stimolazione porta ad un aumento della produzione di prolattina.

Ecco perché l'opzione migliore per stimolare l'allattamento è attaccare il bambino al torace. E il modo migliore per terminare l'allattamento è ridurre gradualmente il numero di poppate fino a quando non vengono completamente interrotte. Includere un completamento così lento e graduale dell'HS è più delicato in relazione al bambino, per il quale il completamento di questa fase è sempre traumatico. E, naturalmente, il rischio di complicanze, inclusa la mastite (infiammazione delle ghiandole mammarie) è significativamente ridotto con la graduale cessazione dell'allattamento.

Quando non è necessario interrompere l'emergenza durante l'allattamento

Esistono diverse situazioni in cui la continuazione dell'HS al momento non è possibile, non vi è alcuna indicazione per la sua fine e si possono fare sforzi per mantenere l'allattamento in futuro. Ad esempio, questo:

1. Separazione forzata di madre e figlio (madre in ospedale, figlio in ospedale, madre deve andare urgentemente al lavoro, ecc.).

Nel caso in cui il bambino e la madre siano temporaneamente separati, se c'è il desiderio di mantenere l'epatite B, è necessario esprimere il latte per stimolare la produzione di prolattina, fino alla riunione con il bambino.

2. Quando la salute della madre non consente di continuare a nutrirsi per un po 'di tempo (è dimostrato che la madre assume farmaci escreti nel latte; mastite, ecc.).

Se tua madre sta assumendo farmaci incompatibili con l'allattamento, puoi anche continuare a decantare per stimolare l'allattamento, ma questo latte deve essere smaltito e il bambino dovrà temporaneamente essere allattato al seno (o dalle scorte della "banca del latte").

3. Quando un bambino non riceve abbastanza nutrienti con il latte materno (la cosiddetta produzione di latte insufficiente).

E anche in una situazione di "produzione di latte insufficiente" ci sono modi per stimolare l'allattamento e, successivamente, forse, abbandonare l'alimentazione mista. Questo può essere l'allattamento al seno in combinazione con un'alimentazione con latte artificiale specializzato o l'uso di costruzioni specializzate (sistema di assistenza integrativa), quando un tubo che porta a un contenitore con una miscela artificiale è attaccato al capezzolo della madre e il bambino utilizza contemporaneamente il latte materno e la miscela.

4. Quando si è verificata una nuova gravidanza durante l'allattamento.

Ecco il momento di ricordare che l'allattamento non è un modo di contraccezione e che potrebbe verificarsi una gravidanza. Tuttavia, non sarà un'indicazione per l'interruzione dell'allattamento; l'epatite B continua non danneggia il feto. Ma in ogni caso, devi discuterne con il tuo medico e se hai una storia di aborti spontanei o consegne anticipate, il medico ti consiglierà di interrompere gradualmente l'alimentazione in modo che l'ormone ossitocina rilasciata durante l'allattamento non provochi tali situazioni.

Inoltre, sia la continuazione dell'HB che la gravidanza possono essere molto difficili sia psicologicamente che fisicamente. Qualcuno può permettersi e alimentare in tandem, ma se questa non è la tua opzione, allora è normale.

In quali situazioni c'è un urgente bisogno di porre fine all'allattamento

Tuttavia, ci sono situazioni in cui è ancora necessario interrompere urgentemente l'HV e non ci sono altre opzioni. Per esempio:

1. Quando il bambino è morto. Sì, non importa quanto possa sembrare triste, a volte succede. Ci sono anche casi di bambini nati morti, ma la fisiologia del corpo è tale che l'allattamento inizia sempre 2-3 giorni dalla nascita, indipendentemente da come sono finiti.

In tale situazione, di norma, non sono rimaste opzioni, anche se qualcuno preferisce esprimere il latte per i figli di altre persone, ma questo probabilmente non è adatto a tutti, dal momento che può essere psicologicamente difficile.

2. Quando la madre ha una malattia grave che è incompatibile con l'onere aggiuntivo sul corpo sotto forma di epatite B e / o che richiede un trattamento incompatibile con l'epatite B (può essere una malattia oncologica che richiede la chemioterapia o la radioterapia, ad esempio).

3. Quando mantenere l'allattamento non funziona per un motivo o per l'altro.

Come implementare una cessazione di emergenza della lattazione

Naturalmente, l'interruzione dell'allattamento, soprattutto urgentemente, è sotto la supervisione di un medico.

Cosa può consigliarti un medico:

  1. Indossa giorno e notte biancheria intima perfettamente aderente, ben supportata ma non spremuta (ad es. Reggiseno in cotone microfibra senza cuciture).
  2. Usa delle protezioni per il seno che assorbano il latte quando perde e cambiali mentre si bagnano.
  3. In caso di scoppio doloroso, metti un elemento di gel di raffreddamento nel reggiseno o fai un impacco freddo sul petto o usa foglie di cavolo freddo. Questo può farti sentire meglio, anche se, secondo la ricerca, ciò è dovuto all'effetto placebo..
  4. Se ti senti "sovraffollato" puoi esprimere un po 'di latte, ma non "svuotare", altrimenti stimolerà la continuazione dell'allattamento.
  5. Forse l'uso di erbe (salvia, menta piperita, prezzemolo, achillea).

In caso di indolenzimento, il medico può raccomandare l'uso di uno dei farmaci antinfiammatori non steroidei per farti sentire meglio.

Inoltre, il medico può consigliare l'uso di farmaci che aiuteranno a ridurre rapidamente la produzione di prolattina, senza aspettare fino a quando l'ipotalamo "raggiunge" che la stimolazione si è fermata (questo processo richiede tempo). Di norma, è richiesta la nomina di questi farmaci se l'allattamento era attivo al momento della sospensione.

La nomina di tali farmaci dovrebbe avvenire solo sotto la supervisione di un medico (potrebbe trattarsi di un ginecologo o endocrinologo), perché lui, conoscendo la tua situazione, consiglierà un medicinale adatto a te. Tuttavia, al momento, l'interruzione dell'allattamento con o senza farmaci mostra un'efficacia comparabile..

Ciò che assolutamente non deve essere fatto (e se il medico ti ha raccomandato questo, allora - ahimè! - è incompetente in quest'area):

1. Tug of War.

Aumenta significativamente il rischio di blocco dei dotti del latte e dello sviluppo di mastite.

2. Assunzione diuretica o limitazione di cibi o bevande.

L'idea sbagliata che se non ci sono liquidi nel corpo, la sintesi del latte non avverrà, è dannosa, poiché la disidratazione è una condizione estremamente pericolosa. Puoi e dovresti bere in quantità sufficienti.

Segni ai quali devi prestare attenzione

È urgente consultare un medico se la madre ha interrotto bruscamente l'alimentazione:

  • febbre (la temperatura corporea supera i 37,2 ℃);
  • le ghiandole mammarie (o una di esse) sono sode al tatto, arrossate, calde;
  • lo scarico dalle ghiandole mammarie ha una trama, un colore o un odore strani;

Inoltre, se una donna ha manifestazioni di depressione (che in situazioni di interruzione urgente dell'alimentazione possono essere dovute al motivo della sua interruzione o a causa di una forte fluttuazione del livello degli ormoni), è necessario consultare uno specialista (psicoterapeuta o psichiatra).

Un bambino il cui allattamento al seno è interrotto dovrebbe in ogni caso essere visto da un pediatra, ma vale la pena fare una visita non programmata se si nota che dopo la fine dell'epatite B:

  • cominciò ad andare in bagno significativamente meno;
  • mostra un cambiamento nelle abitudini del sonno per più di due settimane.

Come puoi vedere, non ci sono così tante situazioni che richiedono una cessazione urgente dell'allattamento al seno, in tutti gli altri casi una cessazione graduale dell'allattamento sarà ancora l'opzione migliore.

Allattamento al seno (naturale) - revisione

Completamento di HS senza bizze e mastite. Cosa fare in modo che la scomunica dall'allattamento al seno sia il più confortevole possibile per mamma e bambino.

Da circa due anni di Serezhkin, avevo preso la decisione di porre fine alla guerra. Psicologicamente è stato difficile prendere questa decisione. Ci sono abituato, ci è abituato. Ma non allattare al seno per tutta la vita.

Ora ti dirò come ho scomunicato mio figlio da GB. Spero che trovi utile la mia storia. Soprattutto per le madri i cui bambini vanno da 1,5 a 2,2 anni.

Sfortunatamente, non ci sono così tante informazioni su come svezzare dall'allattamento al seno, come vorremmo. Dopo aver letto una dozzina di articoli su Internet, ho deciso per me stesso cosa ho bisogno e cosa non devo fare quando mi sveglio.

Non ne vale la pena:

improvvisamente scomunicare dall'epatite B se non vi è alcuna ragione urgente per questo

lasciare il bambino per diversi giorni senza una madre in modo da rompere l'abitudine

La fine del GW. Il mio piano d'azione.

Per interrompere l'allattamento al seno il più comodo possibile per mamma e bambino, è necessario svezzare gradualmente. Idealmente, questo periodo dovrebbe durare circa 3-4 mesi.

Come è stata la cancellazione di GV con noi.

Dalla nascita, ho nutrito Orecchini su richiesta.

Ed ecco cosa ho deciso di fare e come ho fatto in modo che il completamento dell'allattamento al seno fosse il più confortevole possibile.

La prima settimana di scomunica.

Ho gradualmente aumentato i periodi tra le poppate. Prima un'ora, poi due, ecc. Fino a quando ha lasciato la poppata prima di cena, dopo cena, prima di dormire la notte, di notte e al mattino. Certo, un paio di volte all'inizio mi sono allontanato da queste regole per calmarlo quando è caduto o soffocato. Ma successivamente non era più necessario.

Seconda settimana.

Rimosso l'alimentazione prima di coricarsi.

Terza settimana.

Rimosso l'alimentazione prima di coricarsi.

Quarta settimana.

Rimosso l'alimentazione dopo pranzo.

Le difficoltà:

La regola dei primi due giorni ha funzionato per me. In questi giorni, il rifiuto di dare il seno è stato percepito in modo più acuto, con pianto.

Ciò che mi ha aiutato è stato che ho distratto Seryozha, ho suggerito di mangiare (elencando diversi piatti) o di bere, giocare ai suoi giochi preferiti o fare qualcosa che ama davvero. A poco a poco si abituò e non chiese più un seno.

Secondo mese.

È stato più difficile per me qui.

Se durante il giorno puoi in qualche modo distrarre il bambino dal petto, di notte non è realistico farlo semplicemente. Si sveglia e inizia a chiedere il seno, poi si addormenta di nuovo quando dai.

Ha accidentalmente visto su Instagram il post di una ragazza (consulente su GV) e le ha chiesto un consiglio. Darò uno schermo della nostra corrispondenza.

Sì, so che non è molto bello dormire in un passeggino e ho ritardato la questione. Pertanto, ho deciso di rimuovere prima il passeggino e lasciare i feed notturni e mattutini per ora.

Ora un paio di punti su come sono stato svezzato da un passeggino e più tardi dalle poppate notturne.

La prima settimana.

Pranzo: dormire in sedia a rotelle.

La sera - L'ho messo su un passeggino, dopo 15 minuti l'ho messo a letto.

Seconda settimana.

Pranzo - Ho messo un passeggino, dopo 15 minuti l'ho messo a letto.

Sera - L'ho messo su un passeggino, dopo 15 minuti l'ho messo a letto.

Per qualche ragione ho pensato che quando sposterò Sergey dal passeggino, si sveglierà sicuramente.

Ma no. Tutto è andato bene e non si è svegliato durante il turno, ma si è comunque svegliato di notte a 2-3 ore e ha chiesto un forziere.

Terza settimana.

Pranzo - Ho messo un passeggino, dopo 15 minuti l'ho messo a letto.

Sera - posa senza passeggino.

Questa settimana, lo stesso Seryozha ha chiesto di dormire a letto a pranzo, quindi abbiamo detto addio al dormire in un passeggino.

Quarta settimana.

Di notte ho smesso di allattarlo. I primi due giorni in cui era cattivo, mi sono offerto di bere un po 'd'acqua. Avevamo un bicchiere molto conveniente con una cannuccia. Come questo.

Quinta settimana.

Pulizia dell'alimentazione mattutina.

E qui, stranamente, non ho avuto particolari problemi. Ancora una volta, ho suggerito di bere un po 'd'acqua se era molto presto.

Se Seryozha si svegliava come al solito, allora suggerisco di andare a fare colazione.

Quindi, ti ho detto come completare l'allattamento. Sì, il mio metodo non è veloce. Ma non ho avuto problemi con il seno - non ha fatto male, non ha traboccato, non si è indurito. La quantità di latte è diminuita gradualmente. Anche gradualmente e Seryozha si svezzò dal petto. Non ci sono stati terribili bizze e cambiamenti nel comportamento..

Per me, GB è principalmente una connessione psicologica con un bambino e quindi benefici per la salute. Certo, ci sono altre opinioni - che presumibilmente il latte materno dopo un anno è già inutile. Non sostengo questa teoria e la trovo strana.

Le ragazze, se possibile, allattano i tuoi bambini. È inerente alla natura stessa. E nessuna miscela non stabilirà quella stretta e delicata connessione che accompagna l'allattamento. È difficile da descrivere a parole, puoi solo sentirlo.

SOS: cosa fare con il seno sovraffollato dopo lo svezzamento

Ogni madre che allatta arriva una volta quando decide di interrompere l'allattamento. Esistono diverse tecniche di svezzamento e la scelta dovrebbe essere specifica per la situazione. Se la mamma ha bisogno di iniziare un trattamento complesso o di andare urgentemente in un lungo viaggio d'affari, dovrai prepararti per una difficile scomunica di emergenza.

Quando la madre è accanto al bambino e gli rimane un po 'di tempo, sarà più facile ridurre al minimo l'allattamento. Gli specialisti GV danno consigli su come svezzare un bambino in modo corretto e rapido, oltre a non "rompere la legna da ardere" nel tentativo di liberarsi del latte materno.

Metodo di riduzione dell'alimentazione

Il modo più indolore e delicato per fermare l'allattamento del latte materno è considerato un metodo per ridurre le poppate. Molto spesso, le donne scelgono i modi per far crollare GV, che sarà comodo per il bambino, e solo allora penserà a se stessi. Ma la fine dell'allattamento dovrebbe essere morbida come l'inizio.

A proposito, puoi capire se tuo figlio è pronto per la scomunica usando il nostro test..

Per il bambino, lo stato emotivo e fisico della madre è importante, anche se non allatta. Alla fine dell'allattamento al seno, anche la madre dovrebbe pensare a se stessa..

L'OMS raccomanda l'allattamento al seno fino all'età di sei mesi. Dopo questo, il bambino viene introdotto agli alimenti complementari, ma continua ad avere l'epatite B. Dopo un anno, l'OMS raccomanda l'allattamento al seno ogni volta che è possibile, ma è a questa età che oltre il 50% delle donne vuole già dire addio all'HB. Di norma, le ghiandole mammarie non sono ancora pronte per questo e le madri affrontano difficoltà.

Il metodo per ridurre le poppate è che la madre riduce gradualmente il numero di domande. Questo può essere fatto solo dopo 6 mesi, perché nei primi sei mesi il latte materno è l'unica fonte di nutrimento per il bambino. Meglio iniziare con le poppate quotidiane. A poco a poco, la mamma rifiuta una poppata, sostituendola con cibo completamente normale.

Non è possibile interrompere bruscamente l'allattamento senza traboccare del seno. Con lo svezzamento dolce, il bisogno di latte per il bambino diminuisce gradualmente. Il seno femminile si adatta rapidamente al nuovo regime. Già 3-4 giorni dopo aver rifiutato una poppata, la madre nota che ha meno latte. Utilizzando il metodo di riduzione dell'alimentazione, è possibile interrompere l'allattamento senza pillole e senza danni alla propria salute.

Per quanti giorni il latte "brucia"

Con una graduale riduzione del numero di poppate, il latte "lascia" naturalmente. Non si "esaurisce" in un giorno. A volte si può sentire dalle donne che dopo una malattia e una febbre alta, il latte "bruciava" in un momento. Questo non succede. Pertanto, le madri che vogliono ridurre al minimo l'allattamento non devono sperare in un miracolo di un giorno.

Se decidi di interrompere l'allattamento al seno, devi essere paziente. Dopo un anno di allattamento, lo svezzamento graduale richiederà 2-4 mesi. Dopo due anni, la coagulazione dell'allattamento è più veloce.

Le ghiandole mammarie si adattano rapidamente alle nuove condizioni. Dopo lo svezzamento, poiché non vi è alcuna richiesta di latte materno, cessa gradualmente di essere prodotto. Sono necessari circa 40 giorni per interrompere il riempimento del seno. Pertanto, possiamo dire che il latte "brucia" 40 giorni dopo l'ultima applicazione. Ma con la pressione sul capezzolo, le goccioline si distingueranno per circa altri sei mesi. Pertanto, una donna può riprendere l'allattamento anche dopo una lunga pausa.

Come alleviare i tuoi rimedi popolari

Poiché la maggior parte delle madri cerca di ridurre al minimo l'allattamento prima dei 2 anni del bambino, molte devono affrontare difficoltà. Anche se l'allattamento viene interrotto correttamente, nei primi giorni il seno è pieno, il latte fluisce in modo riflessivo dai capezzoli in risposta al pianto del bambino. Occasionalmente, appaiono foche nel petto e persino dolore. I consulenti GV aiuteranno a far fronte a questi problemi, ma se non si desidera ricorrere all'aiuto di uno specialista, è possibile utilizzare metodi alternativi.

Impacchi freddi

Quando la madre rimuove bruscamente una poppata, il seno viene riempito di latte. Durante l'ingorgo, si verifica edema, causato dal ristagno della linfa. Un impacco freddo aiuterà ad affrontarlo. A casa, puoi attaccare un panno freddo o utilizzare speciali cuscinetti in gel. Il freddo provoca vasocostrizione e provoca deflusso di linfa. Quando si utilizza un impacco, fare attenzione a non raffreddare eccessivamente il tessuto. Se lo esageri, si verifica uno spasmo dei dotti del latte e inizia la lattostasi.

Infusi di erbe

Si consiglia alle nonne di interrompere i rimedi popolari per l'allattamento. Per fare questo, raccomandano di bere decotti alle erbe. La salvia aiuta a ridurre la produzione di latte. L'erba è un fitoestrogeno naturale e sopprime la prolattina.

Le erbe sono considerate un rimedio sicuro, ma è meglio non appoggiarsi a loro durante l'allattamento. Se la madre prevede di mettere ancora il bambino sul petto, quindi con decotti a base di erbe, devi fare attenzione.

Decantazione in rilievo

I consulenti di HS raccomandano di interrompere l'allattamento non prima di un anno. Dopo un anno, il meccanismo di produzione del latte sta cambiando e sarà più facile ridurne la quantità. Se il petto trabocca, puoi esprimere un po '. Non puoi usare un tiralatte o, inoltre, chiedere aiuto a tuo marito. Quando si esprime, non dovrebbe esserci stimolazione dei succhi, altrimenti si otterrà l'effetto opposto.

Se il torace è pieno, il latte deve essere rimosso solo leggermente. Puoi esprimere un po '. Non appena arriva il sollievo, bisogna fermarsi. Se esprimi completamente il tuo seno, questo sarà equivalente al normale allattamento. In questo caso, il bambino disimparerà l'epatite B, ma le ghiandole mammarie non saranno in grado di passare a un nuovo regime.

Perché le pillole per l'allattamento non sono il modo migliore?

Se la madre in ospedale dice che non vuole allattare il bambino, allora le verranno immediatamente offerte delle pillole. Anche i ginecologi sono sicuri che con il loro aiuto sia possibile interrompere rapidamente l'allattamento ed evitare spiacevoli conseguenze. I farmaci sono chiamati compresse "dal latte materno" o "dall'allattamento". Ma in realtà, le medicine hanno uno scopo diverso..

I soppressori della prolattina sono fatti per le persone che hanno problemi di salute. Queste compresse sono prescritte per i disturbi endocrini. A volte sono prescritti quando si pianifica una gravidanza, perché un alto livello di prolattina non consente di concepire un bambino. Ma questo non significa che le pillole aiuteranno in tutti i casi di infertilità..

Quindi con l'allattamento. Non puoi prescrivere farmaci a tutte le donne, senza eccezioni, che vogliono interrompere l'allattamento. In alcuni casi, le droghe sono davvero necessarie. Ma l'assunzione di tali compresse deve essere concordata con il medico e bevendole solo dopo l'esame. Se un ginecologo o un mammologo prescrive indiscriminatamente un farmaco per l'allattamento, ha senso consultare un altro specialista.

Ancora peggio, se una madre che allatta decide di prendere la medicina da sola per interrompere l'allattamento. Di norma, questa situazione si verifica già con l'allattamento maturo.

Le pillole per l'allattamento non sono la soluzione migliore perché:

  • La mamma non sa come reagirà il bambino all'improvvisa scomunica. Spesso le donne non possono sopravvivere alla sofferenza del loro bambino, rinunciare e tornare alla HB. È pericoloso dopo aver preso la pillola..
  • I farmaci per sopprimere la prolattina influenzano lo sfondo ormonale nel suo insieme e non solo il torace. L'uso inadeguato delle compresse porta a interruzioni ormonali e gravi malattie..
  • I farmaci per l'allattamento hanno forti effetti collaterali. Spesso, dopo una pillola, una donna si sente così male che semplicemente non può prendersi cura del suo bambino.

La consulente di GV Nina Zaichenko avverte: “Un farmaco così maleducato può portare a effetti molto spiacevoli. Nella misura in cui queste pillole ormonali possono influenzare negativamente la tua prossima lattazione con il tuo prossimo bambino. Nei paesi civili, tali pillole sono vietate per la vendita gratuita. Se il medico ha prescritto una pillola per l'allattamento dopo un anno di HB, potrebbe non funzionare. Pochi medici monitorano le ultime ricerche nel campo dell'allattamento al seno e pochi sanno che entro l'anno il latte materno viene prodotto in modo completamente diverso rispetto alla nascita. Pertanto, tali eventi possono essere inutili e, inoltre, dannosi ".

Cosa non si può fare

Ci sono molti miti intorno al GW. Quando la mamma vuole finire l'allattamento al seno, sta cercando il modo più semplice e veloce. Spesso le donne inesperte chiedono consigli alle loro madri, nonne e amiche "esperte". È bene che i consulenti negligenti diano consigli sicuri o rifiutino di aiutare una donna che allatta. Peggio ancora, quando le nonne danno consigli dannosi, a seguito dei quali, la mamma rischia la propria salute.

I consulenti per l'allattamento al seno ti dicono cosa non devi assolutamente fare per completare l'allattamento. Gli specialisti cercano di avvertire le madri che allattano, perché molto spesso ricorrono a metodi pericolosi e proibiti.

Tirare il petto

Il modo più comune è il rimorchiatore. Tale raccomandazione può essere ascoltata dai rappresentanti delle generazioni passate. Le nonne dicono che è stato tirandoli che sono riusciti a liberarsi del latte materno in pochi giorni. Consigliano ai loro figli di fare lo stesso. Ma la medicina ha un diverso punto di vista su questo problema..

Qualsiasi mammologo dirà che spremere il seno per ridurre l'allattamento non funzionerà. Inoltre, questo metodo è molto pericoloso per la salute delle donne. Se in giovane età una ragazza sembra che tirare non guasta, in futuro avrà inevitabilmente problemi. È solo una questione di tempo. Il tiro alla fune è noto da tempo. L'essenza di questo metodo era che una donna si fasciava il seno con una sciarpa e mostrava al bambino che non c'era più latte. Ma il "perfezionamento" di questo metodo di scomunica ora ha un diverso meccanismo d'azione.

Durante il trascinamento, i condotti del latte vengono pizzicati. Il latte ristagna in essi, compaiono le foche. Se la madre di un bambino di due anni il cui latte viene prodotto una volta ogni tre giorni subirà questa manipolazione senza conseguenze, allora la madre di un bambino di un anno avrà una probabilità del 90% di lattostasi. Tugging ferisce il tessuto mammario. Successivamente, ciò porta a infiammazione (mastite), mastopatia e formazione di tumori benigni e persino oncologia.

Affamare e rinunciare all'acqua

Più della metà delle donne è sicura che per interrompere l'allattamento è necessario ridurre la quantità di liquido consumato.

I consulenti affermano: “Il latte è formato da linfa e sangue, ma non dal contenuto del piatto e della tazza. Anche nell'Africa affamata, le donne hanno il latte. È necessario raggiungere una sorta di grave esaurimento in modo che il corpo smetta di produrre latte ".

La fine dell'allattamento non è in alcun modo correlata alla dieta. Con il digiuno e il rifiuto di bere, una donna non sarà in grado di fermare il rossore del latte. In tal modo, danneggerà solo la sua salute, ma il bambino continuerà a ricevere tutte le sostanze benefiche dal corpo della madre..

Interrompere correttamente l'allattamento al latte materno

L'allattamento al seno è un processo importante nella vita di ogni madre e bambino. Durante l'allattamento, il bambino riceve tutti i nutrienti necessari per una crescita e uno sviluppo adeguati, compreso il ferro facilmente digeribile.

Il processo di allattamento inizia durante la gravidanza, quando il bambino è ancora nell'addome di una donna e si intensifica dopo il parto. Ma arriva un momento in cui è necessario interrompere l'allattamento a causa di varie circostanze.

È impossibile completare completamente la produzione di latte in un giorno. Come fermare l'allattamento al seno correttamente e rapidamente dovrebbe essere noto a tutte le donne che vogliono interrompere l'allattamento.

Il completamento dell'allattamento dovrebbe essere naturale e graduale. Se si interrompe bruscamente, la giovane madre inizierà a provare forti vampate e dolore. La cessazione impropria della lattazione a casa può essere accompagnata da grandi secrezioni di latte. Per evitare ciò, è necessario sapere esattamente come interrompere correttamente l'allattamento al latte materno.

Ragioni per l'interruzione dell'allattamento

In precedenza, l'allattamento al seno cessava nel momento in cui il bambino stesso abbandonava gradualmente questo metodo di alimentazione e passava a un diverso tipo di cibo. Un metodo così comodo potrebbe richiedere molto tempo. Ora molti medici raccomandano di allattare un bambino fino a 3-3,5 anni, riducendone gradualmente la quantità e poi interrompendo completamente.

Ma ci sono molte ragioni per cui devi abbandonare questo tipo di alimentazione delle briciole molto prima. Se non c'è modo di terminare gradualmente l'allattamento, allora devi fare tutto con una serie di regole. Altrimenti, il torace della donna farà male e potrebbe svilupparsi anche la lattostasi, che porterà a gravi conseguenze..

Tra i motivi principali per i quali è necessario interrompere l'allattamento, possiamo distinguere:

  • tumori che richiedono un trattamento con chemioterapia o radiazioni;
  • herpes labiale sul petto;
  • HIV materno;
  • sviluppare la tubercolosi (specialmente nella fase acuta);
  • la necessità di assumere farmaci, antibiotici o altre compresse che non possono essere bevute con le guardie. In questo caso, l'alimentazione dovrebbe interrompere temporaneamente fino al completamento del trattamento e il corpo si sarà liberato dei suoi componenti;
  • malattie degli organi interni della mamma;
  • mastite purulenta;
  • deviazioni nella struttura dei capezzoli o delle ghiandole mammarie;
  • il rifiuto del bambino di mangiare con il seno a favore di un biberon o di un altro metodo;
  • un'età sufficientemente grande del bambino (più di 3 anni);
  • donna stanca emotiva.

È in tali situazioni che una giovane madre dovrebbe sapere esattamente come fermare l'allattamento al seno.

Puoi smettere rapidamente di nutrirti solo in caso di urgenza, ad esempio per motivi medici. In altri casi, questo non può essere fatto. Il processo di interruzione dell'alimentazione dovrebbe essere graduale per ridurre la probabilità di complicanze..

Metodi di svezzamento

Esistono diversi modi per svezzare. Una donna dovrebbe scegliere autonomamente quella più adatta alla sua situazione:

  • forte scomunica. È estremamente indesiderabile e viene utilizzato solo in casi di emergenza. Molto spesso, le donne sono incoraggiate ad assicurarsi che il bambino non le veda per un po '. Vale la pena considerare che questo tipo di svezzamento porta allo stress, che può influire negativamente sul bambino. Inoltre, la madre stessa durante questo periodo sperimenta molte sensazioni spiacevoli a causa del costante riempimento del seno con il latte. Con uno svezzamento acuto, una donna può provare un forte dolore a causa dello sviluppo di processi stagnanti nel torace o nella mastite. Molte donne tendono a stringere il seno con bende o biancheria densa, ma questo non può essere fatto a causa dell'elevato rischio di sviluppare malattie gravi;
  • scomunica naturale. Nel tempo, il corpo della donna interrompe autonomamente la produzione di latte, indipendentemente da quante volte al giorno verrà applicato il bambino. È l'inizio dell'involuzione che è il momento più favorevole per la scomunica, ma non è sempre possibile nutrirsi prima della sua insorgenza. Pertanto, quando il bambino raggiunge gli 11 mesi, la madre può ridurre gradualmente il numero di poppate, riducendo solo alla notte. Questo metodo richiede molto tempo (da 2 a 3 mesi), ma è più preferibile.

Per interrompere correttamente la gv, molti medici raccomandano alle ragazze di aderire a determinate regole che aiuteranno a evitare effetti spiacevoli:

  • usa abiti più spaziosi. Ciò eviterà il rischio di spremere il torace e contribuirà anche a una minore manifestazione di tracce di latte (per prevenirle, è possibile utilizzare cuscinetti speciali per il reggiseno);
  • fare una doccia calda con cura. Può causare stimolazione. Tuttavia, l'acqua calda può ridurre la sensazione di pressione e disagio;
  • utilizzare un tiralatte solo per ridurre il dolore.

Quando rifiuta la Guinea, una donna dovrebbe essere meno nervosa, stressata e stanca. Altrimenti, può portare a vertigini, nausea, apatia..

Metodi popolari

I rimedi popolari possono aiutare a risolvere delicatamente il problema con la produzione di latte durante la cessazione delle guardie. Quando si sceglie un metodo, è necessario studiarlo attentamente ed escludere quelli che possono causare reazioni indesiderate a causa dell'intolleranza individuale dei componenti o del rischio di lesioni al torace.

Avvolgere e comprime

Vari impacchi sono molto popolari tra le madri. Possono essere preparati rapidamente e abbastanza facili da usare..

I più comuni sono compresse da:

  • olio di canfora. Deve essere applicato su tutto il torace, evitando l'area dei capezzoli, e quindi avvolto in una sciarpa o sciarpa calda. Applicare olio ogni 4 ore per 3 giorni;
  • foglie di cavolo Ciò richiederà 2 fogli di medie dimensioni. Devono essere collocati in frigorifero, leggermente raffreddati. Quindi impastare fino a quando appare il succo e attaccarlo al petto, bendando accuratamente. Tieni almeno 2 ore.

A volte le donne usano cibi refrigerati o ghiaccio. Per fare ciò, devono essere avvolti in un asciugamano o in un altro panno, accuratamente applicati sul petto per 20 minuti. Questo metodo aiuterà a rimuovere il dolore. Compress non deve essere tenuto troppo a lungo per non raffreddare.

L'uso di preparati a base di erbe

I preparati a base di erbe sono spesso usati per porre fine alle guardie. Questo è il modo più sicuro per fermare la produzione di latte. Vale la pena considerare che non tutte le erbe possono avere l'effetto desiderato. Quindi, ad esempio, la menta è considerata il modo migliore per fermare l'allattamento, ma alcuni dei suoi tipi danno esattamente l'effetto opposto. Ecco perché al momento della cessazione delle Guardie, è necessario utilizzare solo menta piperita.

Ha un effetto calmante su tutto il corpo. La salvia non è meno utile. Non danneggia il corpo e, se assunto dopo lo svezzamento, evita la comparsa di mastite.

Tra le infusioni di erbe più popolari spiccano:

  • brodo di salvia. Versare un cucchiaino di foglie tritate con acqua bollente, lasciare per un'ora, filtrare. Bere 50 ml 20 minuti prima dei pasti 4 volte al giorno;
  • decotto di foglie di menta. 5 cucchiaini di materie prime versano acqua bollente, lasciano per 60 minuti, scolano, prendono un bicchiere 3 volte al giorno;
  • decotto di foglie di mirtillo rosso. Versare un cucchiaino di materie prime con acqua bollente, lasciare agire per 30 minuti, filtrare. Bere 1/3 di tazza tre volte al giorno.

Non contare sull'effetto istantaneo di prendere decotti. Di solito i primi risultati si osservano dopo un'assunzione settimanale. Vale la pena considerare che il decotto deve essere selezionato individualmente in modo da evitare allergie o complicanze.

Molto spesso, le stesse erbe vengono utilizzate per preparare il tè come nei decotti. La differenza principale è che nel primo caso, le erbe vengono utilizzate come integratore e nel secondo, questo è il componente principale.

Ad esempio, si consiglia di aggiungere alcune foglie di menta piperita o salvia al tè normale per alleviare sensazioni spiacevoli, lenire e rilassare. È meglio bere tale tè prima di coricarsi..

farmaci

Se non è possibile interrompere in modo naturale la produzione di latte, i medici prescrivono un ciclo di assunzione di farmaci. Questo metodo è indesiderabile, poiché tutti i farmaci sono ormonali. Quando vengono assunti, la produzione di ormoni viene riorganizzata, il che influisce negativamente sul corpo femminile.

Inoltre, hanno molti effetti collaterali che possono peggiorare significativamente la vita di una donna. L'accettazione di qualsiasi medicinale viene effettuata solo sotto la supervisione di un medico.

Prima di iniziare il corso, una donna dovrebbe considerare diversi aspetti importanti:

  • eventuali farmaci sono selezionati solo da un medico. L'autoselezione dei farmaci è severamente vietata;
  • la preferenza è data agli agenti con progestinici piuttosto che agli estrogeni. Quest'ultimo tipo di farmaco ha un ampio elenco di effetti collaterali;
  • l'interruzione della produzione di latte con l'aiuto di droghe avrà un effetto deprimente sul corpo della donna;
  • quando si assume la medicina, è vietato attaccare il bambino al petto;
  • la prossima gravidanza dovrebbe avvenire solo dopo la completa rimozione di tutti i componenti dal corpo. Questo di solito richiede circa un mese;
  • non è sempre possibile interrompere l'allattamento la prima volta. A volte è necessario seguire un secondo corso.

Il rispetto del dosaggio durante l'assunzione di un farmaco è strettamente necessario. Altrimenti, si verificheranno effetti collaterali che possono provocare lo sviluppo di malattie gravi..

Inibitori della prolattina

Il farmaco più sicuro per fermare la produzione di latte è assumere inibitori della prolattina, la sostanza responsabile della sua formazione. Questo metodo infligge il minimo danno al corpo di una donna..

Gli inibitori della prolattina più popolari sono:

  1. Bromocriptina. Promuove il blocco temporaneo della produzione di prolattina. La ricezione viene effettuata 2 volte al giorno su un tablet per 2 settimane. Forse la comparsa di vomito, vertigini, nausea, improvvisi picchi di pressione. La bromocriptina è proibita per le donne che soffrono di gravi malattie cardiache, ipertensione nell'ultima fase, intolleranza ai componenti del farmaco. Durante l'assunzione di bromocriptina, è necessario monitorare costantemente la pressione sanguigna;
  2. Cabergolina. È uno strumento ad azione rapida ed efficace, ha un effetto duraturo. La ricezione viene eseguita per due giorni su un tablet, dopo di che il blocco della produzione di latte durerà 1 mese. La cabergolina è anche usata come mezzo per prevenire l'allattamento. In tali casi, l'ammissione viene effettuata immediatamente dopo la nascita. Il farmaco ha molte controindicazioni.

Prima di assumere un farmaco, una donna deve consultare un medico e sottoporsi a una visita medica per identificare le malattie nascoste.

In casi eccezionali, durante l'assunzione del farmaco, possono apparire allucinazioni, disturbi mentali e coscienza alterata. Pertanto è vietato guidare un'auto durante il corso.

Dopo aver assunto il medicinale per 1 mese, è necessario utilizzare contraccettivi per prevenire la gravidanza. Bere cabergolina durante la gravidanza è severamente vietato..

Farmaci ormonali per fermare l'allattamento

Per completare la produzione di latte, alcune donne prescrivono gli ormoni. Solo dopo aver consultato un medico viene prescritto un farmaco.

I più popolari sono:

  • Sinestrol. Venduto sotto forma di iniezioni o compresse. Con esso, puoi interrompere la produzione di latte per 5-7 giorni;
  • Propionato di testosterone. Disponibile sotto forma di una soluzione oleosa speciale per iniezione. Per ottenere l'effetto migliore, viene utilizzato in combinazione con altri farmaci;
  • Norkolut. Venduto in forma di pillola. La ricezione avviene entro 10 giorni. Il farmaco aiuta ad aumentare il livello di gestageni che il corpo produce indipendentemente nella seconda metà del ciclo mensile o durante la gravidanza.

Qualsiasi farmaco ormonale influenza lo sfondo ormonale generale di una donna. Per questo motivo, si osservano spesso effetti collaterali, debolezza generale e cattiva salute..

Tutti i medicinali devono essere assunti solo dopo aver consultato un medico che sarà in grado di prescrivere il dosaggio richiesto, la durata del corso.

Regole generali per una scomunica rapida in modo che il bambino non abbia stress

Prima di rispondere alla domanda su come fermare l'allattamento rapidamente a casa, è necessario notare che il latte dovrebbe uscire gradualmente. Solo con il tempo sarà possibile sopprimere la produzione di latte.

Non è necessario credere a tutti i consigli della gente su come rimuovere rapidamente il latte da una madre che allatta. Possono essere dannosi per la salute della madre o del bambino. Quindi, ad esempio, in nessun caso dovresti usare il tiro alla fune come un modo per fermare l'allattamento. Ciò porterà a processi stagnanti o mastiti..

Si raccomanda una scomunica graduale, in cui il ruolo principale è giocato da quante volte al giorno la madre si metterà il bambino al seno. Ciò ti permetterà di capire come terminare l'allattamento a casa senza danneggiare il bambino.

Dovresti anche rispettare una serie di regole:

  • Non è possibile rimuovere completamente il bambino dal bambino, tramite la partenza. Questo sarà un grande stress a causa della mancanza del solito modo di nutrire e della madre. Questo percorso dovrebbe essere scelto solo quando assolutamente necessario;
  • ricorrere all'assunzione di farmaci come modo per completare l'allattamento. Più spesso usato se si è verificato un aborto spontaneo. In altre situazioni, i medici raccomandano di ridurre la quantità di latte usando metodi popolari o la graduale sostituzione del GV con l'alimentazione convenzionale;
  • sostanze taglienti non dovrebbero essere applicate al petto, poiché possono spaventare notevolmente il bambino, se entra nello stomaco, danneggiandolo, lascia una bruciatura sulla delicata pelle del petto;
  • non può essere svezzato durante la malattia del bambino, quando si tagliano i denti, emergono gravi situazioni stressanti, ad esempio quando si cambia l'ambiente domestico.

La migliore tattica sarebbe quella di sostituire gradualmente gw con cibo normale. Il processo stesso richiederà molto tempo, ma questo aiuterà a completare completamente l'allattamento e svezzare il bambino da applicare sul torace.

Devi allontanarti dalle guardie attentamente. Questo deve essere fatto nel momento in cui lo stomaco del bambino è completamente pronto a percepire un nuovo tipo di cibo, che dovrebbe essere introdotto gradualmente per capire con precisione se c'è un'allergia.

Dr. Komarovksiy, come svezzare un bambino dall'allattamento al seno:

Up