logo

Visualizzazioni - 96 933

Ogni nuovo mese della vita di un piccolo uomo è un'intera era. Pensa solo a quale strada prende in appena un anno. Una creatura completamente indifesa davanti ai nostri occhi, giorno dopo giorno diventa più intelligente, più matura, sempre più forte.

Questo è un processo naturale guidato dalla natura stessa, anche se non senza la partecipazione attiva dei suoi genitori. Ma non discuteremo molto, ma passeremo all'importante questione che è rilevante oggi: la nutrizione di un bambino di 4 mesi.

  • Alimentazione a 4 mesi. Già possibile!
  • Come e cosa è accettabile nutrire il bambino in 4 mesi
  • Quanto

Cosa devi sapere sugli alimenti complementari

Conoscere alcune delle complessità legate all'introduzione di nuovi piatti nella dieta dei bambini aiuterà ad evitare la maggior parte dei problemi che i genitori di solito affrontano..

  • In caso di malattia del bambino e durante il periodo di vaccinazione, non è consigliabile modificare la sua dieta.
  • Dai al bambino un prodotto ogni 2 settimane. Durante il primo, al bambino dovrebbe essere offerto di provare una piccola quantità di nuovo cibo e aumentarlo gradualmente. Per tutta la seconda settimana ci si abituerà. E solo dopo questo periodo, puoi iniziare a introdurre altri prodotti.
  • Spesso un bambino rifiuta il nuovo cibo. I genitori devono essere pazienti. Devi offrirlo al tuo bambino almeno 10 volte. Si consiglia di farlo prima di bere la solita miscela di latte. Quindi il bambino ha maggiori probabilità di provare nuovo cibo. Se questo non aiuta, devi pensare ad altri alimenti..
  • Dare un nuovo prodotto è la mattina. Quindi è più conveniente monitorare la reazione del corpo del bambino ad esso durante il giorno. Allergie, problemi alle feci, coliche sono segnali allarmanti. Quando compaiono, vale la pena interrompere gli alimenti complementari e contattare un pediatra per sviluppare un regime nutrizionale individuale.

E ora puoi pensare a come nutrire un bambino a 4 mesi. Prima di tutto, si consiglia di introdurre la purea di verdure nella sua dieta.

Suggerimenti nutrizionali

È molto comico guardare come il bambino si sta contorcendo, avendo assaggiato la prima goccia di una nuova alimentazione nella sua vita. Dopo il dolce latte materno o una miscela, la purea di verdure gli sembra insopportabilmente insipida. Non forzare il bambino a mangiare con la forza. Aspetta che abbia fame, fagli conoscere il gusto del nuovo prodotto. Ogni giorno, un cucchiaino da tè e dopo una settimana le briciole faranno scoppiare le purè di patate per entrambe le guance!

Cerca di mantenere il tuo bambino in posizione verticale. È molto importante che il bambino non si strozzi. Poiché a questa età non riesci ancora a sederti, metti il ​​bambino sui cuscini, sollevando il busto il più lontano possibile.

Il bambino raggiungerà attivamente il cucchiaio e proverà ad afferrarlo con le mani. Se ti alleni a fasciare, in questo momento è meglio fasciare il tuo bambino. Se non vuoi ostacolare i movimenti del bambino, dagli un giocattolo.

A questa età, hanno solo imparato a tenere gli oggetti, e questa attività è così eccitante per loro che anche il gusto orribile e non zuccherato delle purè di patate nei primi minuti non sembrerà così brutto, poiché tutta l'attenzione si concentrerà su un giocattolo che può essere toccato!

Purea di verdure da 4 mesi

La maggior parte dei pediatri consiglia innanzitutto di introdurre solo purea di verdure da 4 mesi. Le purè di patate devono essere monocomponenti. Tuttavia, non tutte le verdure sono adatte al bambino in così tenera età..

Vale la pena scegliere:

  • cavolo (cavolo bianco, broccoli, cavolfiore),
  • schiacciare,
  • carota.

È meno probabile che altri causino allergie. Puoi preparare tu stesso le purè di patate, tuttavia per questa casa devi avere un frullatore. Aiuterà a macinare le verdure a tal punto che nutrire un bambino di 4 mesi sarà completamente sicuro per loro. Se ci sono pezzi nella purea, il bambino potrebbe soffocare.

Per preparare le purè di patate a casa devi:

  1. lavare, sbucciare e tritare le verdure,
  2. cuocili in una doppia caldaia o su una stufa,
  3. macinarli in un frullatore.

Vale la pena introdurre purè di patate secondo lo schema presentato nella tabella.

Schema nutrizionale di purea di verdure di 4 mesi

Il primo giorno
Secondo giorno
Il terzo giorno
Quarto giorno
Quinto giorno
Sesto giorno
100 grammi
Settimo giorno
150 g

Dopo due settimane, puoi fare il purè di patate, pomodori o barbabietole. Ancora una volta, introducendo nella dieta nuovi puri vegetali da 4 mesi, osservare le cure speciali e il principio di gradualità. Osserva la reazione del bambino a nuovi alimenti.

Nutrire un bambino da 4 mesi

Dove iniziare cibi complementari?

Quindi, il bambino ha 4 mesi. Per determinare quale tipo di alimenti complementari introdurre prima, è necessario prestare attenzione ai suoi parametri fisiologici. Un bambino in sovrappeso può usare la purea di verdure come primo piatto. Dovrebbero essere il primo richiamo per avere bambini in sovrappeso.

4 mesi è il momento in cui i bambini sono inclini a costipazione o disturbi intestinali. Se le feci del bambino non sono completamente stabili o il bambino è sottopeso, gli alimenti complementari dovrebbero iniziare con i cereali.

Nutrire un bambino di 4 mesi con succo di frutta

Per la prima alimentazione è adatto il succo di mela. Non provoca quasi mai allergie, quindi è considerato il più sicuro. Se dopo due settimane non è stato notato alcun effetto negativo del prodotto sulla salute del bambino, puoi trattarlo con succhi di pesca, pera o prugne.

Non dimenticare che non puoi entrare tutto in una volta. Il bambino deve prima abituarsi a un prodotto. Se non ci sono ancora problemi, i genitori possono tranquillamente offrirgli succhi di frutta, ad esempio ciliegia.

Mancia. Il succo può essere acquistato presso il negozio o realizzato in modo indipendente. Tutti i genitori, senza eccezioni, vogliono crescere un bambino sano, quindi diffidano dei prodotti acquistati dai bambini. Tuttavia, in inverno e in primavera è meglio privilegiarli. I succhi per lo shopping saranno molto più sani di quelli ottenuti dalla frutta acquistata, perché sono per lo più trattati da sostanze chimiche..

In estate e in autunno, il succo può essere preparato da solo, a condizione che la frutta non provenga dal supermercato. Puoi farlo con uno spremiagrumi, e se non lo è, usa una grattugia e una garza. Tutto deve essere pulito, altrimenti i batteri entreranno nel corpo del bambino insieme al succo.

Per cucinarlo senza spremiagrumi devi:

  1. grattugiare la frutta su una grattugia fine,
  2. aggiungi la massa risultante alla garza,
  3. spremere il succo in un contenitore preparato in anticipo.

Per la prima volta, dai al bambino da 3 a 5 gocce del prodotto. Nei giorni seguenti, è necessario aumentare gradualmente il volume del succo.

In quali alimenti è costituito un bambino di 4 mesi?

La prima esca a 4 mesi è meglio iniziare con purè di cavolfiore, zucca, zucca o purè di patate. Questo gruppo di verdure è il più sicuro in termini di reazioni allergiche..

I bambini sono estremamente difficili da abituarsi a un nuovo tipo di cibo, quindi a differenza del latte materno. Pertanto, non disperare se il bambino sputa verdure schiacciate, col tempo si abituerà ancora a questo nuovo gusto. Inoltre, non inserire immediatamente diversi tipi. Il bambino deve abituarsi gradualmente a ogni nuovo tipo di verdura.

Puoi alternare frutta e verdura schiacciate, ma questa opzione è consentita se i succhi sono già presenti nella dieta del bambino. Le puree di frutta sono sempre dolci e c'è il pericolo che il bambino rifiuti alimenti vegetali piuttosto freschi..

Una corretta alimentazione a 4 mesi dovrebbe iniziare con la salsa di mele, poiché le mele praticamente non causano allergie.

Come nutrire un bambino con purè di frutta da 4 mesi

Molti genitori vogliono compiacere il proprio bambino con innovazioni nel cibo e, dopo l'introduzione del succo, chiedono che tipo di alimenti complementari per i bambini a partire da 4 mesi sono possibili oltre a lui. La purea di frutta sarà l'opzione migliore. Come per il succo, la prima cosa da fare è usare un prodotto a base di mele.

Le purè di patate possono essere acquistate presso il negozio. Quando si sceglie, vale la pena studiare attentamente l'etichetta. Il prodotto dovrebbe consistere in un solo tipo di frutta e non in diversi. Cerca purea per bambini ottimizzata a partire da 4 mesi.

In estate e in autunno, se hai i tuoi frutti, puoi preparare tu stesso le purè di patate. La ricetta è la stessa di una verdura. Anche le purè di patate dovrebbero essere aggiunte gradualmente alla dieta. Devi iniziare con un cucchiaino il primo giorno di alimentazione.

8 regole di base per l'introduzione di alimenti complementari

  • Prima di introdurre qualsiasi prodotto, consultare un pediatra;
  • l'introduzione di un nuovo piatto è consentita 1 volta entro 21 giorni;
  • nutrire il tuo bambino esclusivamente da un cucchiaio;
  • inizia sempre ad abituarti a un nuovo gusto con la norma minima - 1 cucchiaino al giorno, aumenta quotidianamente la norma di 1 cucchiaino, raggiungendo una porzione di 150 grammi (di solito ci vuole 1 settimana);
  • Non abbiate fretta con l'introduzione simultanea di diversi prodotti;
  • monitorare attentamente le condizioni del bambino e, al minimo segno di disturbi digestivi, cancellare il piatto;
  • non offrire cibi non familiari al bambino se non si sente bene o se è stato sottoposto a una vaccinazione di routine;
  • dai da mangiare al tuo bambino prima di allattare.

Quanto dovrebbe mangiare un bambino a 4 mesi

Il numero di nuovi prodotti non dovrebbe essere illimitato. Affinché il bambino sia sano, devono essere osservate determinate proporzioni. La tabella seguente mostra quanto un bambino dovrebbe mangiare a 4 mesi e si è già adattato ai nuovi prodotti.

Prodotto

quantità

Miscela di latte
700 ml
Succo di frutta
40-50 ml
Purea di frutta
40-50 g
Purea di verdure
150 g

Regole per l'introduzione di nuovi alimenti

Molto spesso, le giovani madri sentono la seguente frase: “Un bambino ha 4 mesi e un pediatra ha raccomandato l'introduzione di alimenti complementari. Perché?" Vediamo cosa c'è dietro il termine "alimenti complementari". In realtà, questa è un'alimentazione sostitutiva per il bambino. Nuovi tipi di alimenti introdotti nella dieta quotidiana aiutano a sostituire il latte materno, che non può più fornire completamente al corpo del bambino tutte le sostanze necessarie per il pieno sviluppo.

Introduciamo alimenti complementari a 4 mesi con molta attenzione. Se il bambino non si sente bene o è stato somministrato un vaccino di routine, questo non è il momento migliore per cambiare la dieta abituale.

Lascia che te lo ricordi, la conversazione è sull'argomento: "Come introdurre correttamente alimenti complementari in 4 mesi". Pertanto, sarà più consigliabile dare un nuovo tipo di cibo prima dell'allattamento. La spiegazione per questo è abbastanza semplice: è molto probabile che un bambino affamato ingerisca almeno un po 'di questo piatto insolito.

Inizia a introdurre nuovo cibo con un cucchiaino da tè. Quindi gradualmente per un periodo di 14 giorni il volume totale viene regolato a 150 grammi, ma questa cifra dipende dal peso del bambino. In questo giorno, dovresti monitorare attentamente le condizioni generali del bambino, poiché potrebbero verificarsi reazioni allergiche o altri problemi.

Porridge da 4 mesi

Nutrire i bambini da 4 mesi può dipendere da singoli fattori. Invece della purea di frutta, si consiglia ad alcuni bambini di somministrare il porridge. Può anche succedere che il pediatra ti consiglierà di iniziare cibi complementari con il porridge. Ci possono essere diverse ragioni per questo..

Potrebbe essere necessaria un'alimentazione complementare con 4 mesi di cereali se il bambino:

  • ingrassare male,
  • ha problemi con le feci,
  • sputa spesso dopo aver mangiato.

Quando si sceglie una coltura di cereali, è necessario concentrarsi sulla presenza / assenza di glutine in essa. Questa proteina provoca spesso disturbi digestivi nei bambini piccoli. Pertanto, è meglio dare la preferenza ai prodotti che non lo contengono..

Questi sono:

  • riso,
  • Mais,
  • grano saraceno.

Mancia. Il processo di preparazione del porridge da solo è molto semplice, basta far bollire i cereali e macinare in un frullatore. Tuttavia, non dimenticare che i cereali acquistati prodotti appositamente per i bambini sono più equilibrati e saturi di tutti gli oligoelementi necessari per loro, ad esempio ferro e calcio. Inoltre, la loro preparazione richiede meno tempo. Basta versare il porridge con acqua bollita calda ed è pronto. Viene introdotto nella dieta allo stesso modo delle purè di verdure.

Mangiare il porridge! Alimentazione da 4 mesi

Il periodo di allattamento è un momento difficile e interessante nella vita del bambino. Nutrire i bambini da 4 mesi richiede una vigilanza speciale da parte dei genitori. Il loro compito è monitorare attentamente il loro bambino e, se qualcosa va storto, contatta immediatamente un pediatra.

Il bambino è pronto per l'alimentazione??

  • il bambino ha già 4 mesi (per i bambini prematuri, l'età gestazionale è presa come base);
  • il peso del bambino è raddoppiato al momento (un coefficiente di 2,5 è usato per i bambini prematuri);
  • il riflesso di galleggiamento della lingua è completamente assente, cioè il bambino non versa più acqua sul mento quando viene innaffiato da un cucchiaio (è necessario nutrire un bambino da un cucchiaio, poiché il cibo deve essere elaborato con la saliva);
  • il bambino è già seduto e può prendere un cucchiaio se il cibo è gradevole e, al contrario, deviare se il piatto non è adatto ai suoi gusti;
  • non è più saturo del solito cibo: con l'alimentazione artificiale, il bambino non è abbastanza 1 litro al giorno, e con l'allattamento al seno, il bambino viene applicato ad entrambi i seni durante l'alimentazione, ma rimane affamato;
  • può contenere oggetti bloccandoli in una camma;
  • È interessato a ciò che giace sul piatto di sua madre e cerca di provarlo "sul dente" (di norma, il primo dente sta già scoppiando in questo momento).

Non è necessario che tutti i segni compaiano contemporaneamente. In media, si manifestano tra 5 e 9 mesi di vita di un bambino. Ma ancora una volta, tutto è puramente individuale. Ad esempio, anche nei gemelli, nello stesso periodo si osservano molto raramente segni di prontezza per l'introduzione di alimenti complementari. Per alcuni bambini, i pediatri pospongono l'introduzione di alimenti complementari a causa di indicatori medici.

Cucinare il porridge da soli

Quindi le sabbie macinate vengono versate con acqua fredda. Questa opzione è adatta per la preparazione di porridge di riso o grano saraceno. Se hai intenzione di cucinare farina d'avena o semola, il prodotto viene versato in acqua bollente. Durante il processo di cottura, il porridge viene costantemente mescolato per evitare la formazione di grumi. Monitorare attentamente la semola..

Per rendere il piatto più gustoso, oltre ad aumentare leggermente le sue proprietà nutritive, puoi aggiungere un po 'di latte espresso o la miscela di latte utilizzata per l'alimentazione. Quindi metti il ​​porridge su un piatto e fai raffreddare, dopo di che puoi iniziare a nutrire.

Nel porridge cucinato da solo, durante la terza settimana (la fase di abituarsi completamente al piatto), puoi aggiungere il burro. Inizia con 1 grammo di prodotto e porta gradualmente a 4 grammi.

L'esca sposta il latte?

L'inizio precoce della conoscenza del cibo per adulti, a partire da 4 mesi, più vicino ai 5 mesi di età, non dovrebbe indurre il bambino a passare a una sostituzione completa di due poppate con cibo "per adulti". Ad esempio, un bambino mangerà 150 grammi di porridge a colazione e a cena mangerà una quantità simile di purea di verdure e berrà tutto questo con una piccola quantità di cibo normale. Tutte le altre poppate devono essere effettuate utilizzando una miscela adattata o latte materno..

LEGGI ANCHE: il menu corretto per un bambino di 4 mesi che si nutre artificialmente

Condividi con gli altri!

Porridge istantaneo

Per la produzione di cereali di fabbrica vengono utilizzate materie prime di alta qualità. Inoltre, hanno una composizione completamente bilanciata, che comprende proteine, carboidrati e grassi esattamente nella quantità necessaria per un bambino a questa età. Inoltre, i cereali sono arricchiti con sali minerali e vitamine. Non hanno bisogno di aggiungere sale, né zucchero, né burro.

La gamma di cereali industriali è molto varia. Contiene cereali di cereali difficili da cucinare, come mais, segale e orzo. I produttori offrono anche piatti composti da diversi tipi di cereali..

Ci auguriamo che tu abbia ricevuto una risposta esaustiva alla tua domanda su come introdurre correttamente alimenti complementari in 4 mesi. Crescere in salute!

L'Organizzazione mondiale della sanità raccomanda di iniziare a nutrire i bambini con l'allattamento al seno all'età di 6 mesi. Le date precedenti (fino a 5 mesi) sono rilevanti per i bambini che si nutrono artificialmente. Non è raro che giovani madri e padri assaggino cibo per adulti già a 4 mesi. Vale la pena fare un passo così rischioso, il corpo del bambino è pronto per il nuovo cibo? Come rendere sicuro il primo cibo per adulti per le briciole?

Ordine di introduzione

Il riso contiene una quantità molto piccola di proteine ​​vegetali, quindi il corpo del bambino digerisce semplicemente il porridge di riso. È particolarmente adatto a bambini con feci instabili. Ma se il bambino soffre di costipazione, in questo caso è meglio iniziare i cereali con grano saraceno. Ciò è dovuto al fatto che il grano saraceno contiene una quantità sufficientemente grande di fibre, che stimola perfettamente il processo di digestione. Il grano saraceno include anche sali minerali e molto ferro. Questo lo rende molto utile per i bambini che soffrono di anemia sideropenica..

Il porridge di mais ha una composizione meno utile del grano saraceno. Ma è perfetto per diversificare il menu per bambini. È anche ricco di fibre naturali, quindi ha un effetto benefico sulla digestione..

I primi cereali del bambino devono essere mono-cereali, cioè costituiti da un certo tipo di cereali. L'uso di eventuali additivi non è raccomandato durante questo periodo..

Il principio dell'introduzione del cibo per cereali

Per la prima poppata avrai bisogno di un solo cucchiaino di tale porridge. Quindi gradualmente entro il 7-10 ° giorno il volume totale del piatto viene portato a 150 grammi per alimentazione. Se durante questo periodo non sono state osservate manifestazioni insolite, non si sono verificate reazioni allergiche e anche le feci del bambino non sono cambiate, quindi puoi iniziare a nutrire il bambino con il 10% di porridge dallo stesso cereale: 10 grammi di cereali per 100 ml di liquido. Il bambino riceverà un piatto più spesso. La settimana successiva è completamente dedicata ad abituarsi a un simile piatto e solo allora puoi iniziare a dare al bambino un nuovo tipo di porridge al 10% o il prossimo tipo di cibo.

L'alimentazione del porridge per bambini è la cosa migliore durante la colazione. Dopo la poppata nella fase iniziale, il bambino deve ricevere il seno. Se il bambino viene allattato al seno, devono essere soddisfatte le seguenti condizioni: la parte della miscela ricevuta dal bambino dopo il porridge deve essere in una quantità tale che insieme compongono un volume di 200 ml. Questa regola è rispettata a condizione di nutrire il bambino cinque volte.

Presentazione del porridge nel menu del giorno

Puoi iniziare a introdurre cereali nella dieta del bambino solo dopo che il bambino inizia a mangiare purea di verdure con piacere. Di solito ci vogliono almeno tre settimane per abituarsi al nuovo piatto. Ma se il bambino sta ingrassando male, sputa spesso dopo aver mangiato o ha problemi con le feci, allora è il porridge che viene introdotto per primo. L'introduzione alla dieta di un porridge per bambini piccoli è una fase molto importante. Sono una preziosa fonte di carboidrati, minerali, vitamine e proteine ​​vegetali. Come introdurre correttamente alimenti complementari in 4 mesi con i cereali?

Alimentazione da 4 mesi

L'alimentazione complementare da 4 mesi è talvolta prescritta ai bambini. Attualmente, l'OMS raccomanda ai bambini di non alimentare nient'altro che latte materno per un massimo di 6 mesi. Chi discuterebbe? Certo, da 4 mesi qualcuno ha bisogno del latte della mamma. Tuttavia, vivo in un vasto territorio della Russia. Le situazioni di epatite B nelle madri possono essere diverse. Pertanto, è meglio non ascoltare modelli stranieri, ma il consiglio di un medico locale nativo. Se non sei d'accordo, ti invito a discutere più in dettaglio l'articolo sugli alimenti complementari per i bambini di età inferiore a 1 anno.

Vitamine utili, oligoelementi dei prodotti compensano il corpo in crescita della mancanza di latte materno o di una miscela. Pertanto, la madre deve introdurre alimenti complementari da 4 mesi negli alimenti per bambini, dopo aver consultato un pediatra. Perché se il bambino ha abbastanza latte materno, allora è troppo presto per dargli altri prodotti. E se ci sono problemi con l'allattamento, vengono prese tutte le misure, ma senza risultato, è possibile un'alimentazione mista fino a 12 mesi

L'ordine degli alimenti complementari dipende da vari fattori, ad esempio i pediatri danno consigli come questo: il porridge viene introdotto per la prima volta nel porridge dai 4 mesi e la purea viene data ai bambini che hanno un buon peso.

A proposito di alimenti complementari di più

Purea di verdure

può essere somministrato da 4 mesi, iniziando con mezzo cucchiaino, portando gradualmente il volume di purè di patate a 200 grammi all'anno. La purea di verdure è un'ottima fonte di proteine, carboidrati, fibre vegetali, oligoelementi: potassio, ferro; buono per i bambini con problemi di costipazione. Per prima cosa devi dare una purea monocomponente da solo 1 verdura, preferibilmente da zucchine. Quindi, gradualmente, aggiungi un altro componente: broccoli, zucca, carote, cavolfiore e altre verdure. È necessario monitorare eventuali eruzioni allergiche sulla pelle di un bambino, quando compaiono, rimuovere il prodotto, consultare un medico.

La purea di verdure può essere acquistata in reparti specializzati di alimenti per l'infanzia, preparati secondo la tecnologia con la conservazione di vitamine e minerali. Se cucini la purea da solo, pulisci le verdure bollite o al vapore attraverso un setaccio, senza aggiungere sale o zucchero. Il setaccio non deve essere verniciato. È meglio usare un setaccio progettato per setacciare la farina. Quindi puoi provare a schiacciare le verdure o a sbattere con un mixer, ma non tutti mangiano purè di patate.

Porridge

una delle principali fonti di nutrienti. Contengono oligoelementi di ferro, selenio, vitamine B1, B2, PP e altri. Sono cibi sostanziosi, utili per i bambini con feci instabili. In precedenza, il 5% di porridge di semola era una delle prime esche, ora i pediatri non raccomandano di dare semola, perché contiene calorie nude, senza vitamine, senza oligoelementi. Attualmente, si consiglia di far bollire la farina d'avena sottile (farina d'avena), passandola anche attraverso un setaccio. Tale porridge può essere somministrato da 4 mesi, a partire da 10 grammi, entro l'anno portando fino a 200 grammi. Puoi cuocere il porridge in acqua o latte all'1%. Inizialmente, non aggiungere sale di zucchero e osservare il bambino: se mangia, va bene, se sputa, puoi aggiungere un po 'di sale. Lo zucchero è meglio diluire allo sciroppo, per evitare allergie allo zucchero, versare il porridge con questo sciroppo.

È possibile acquistare cereali secchi a basso contenuto allergenico di produzione industriale, diluirli con acqua, latte materno o una miscela. Questi cereali sono arricchiti con vitamine e minerali..

Purè di patate e succhi di frutta

simile nella composizione, contiene una varietà di vitamine, zuccheri, oligoelementi, fibre. Effetto positivo sulla digestione. È necessario dare loro da 4 mesi, iniziando con succhi chiarificati (mela, pera), con 1/4 di cucchiaino, portando a un anno a 90-100 ml. Innanzitutto, un frutto, quindi, con buona tolleranza, possono essere mescolati succhi o purè di patate. I succhi possono essere acquistati o prodotti da soli.

Nei succhi fatti in casa, è consigliabile non utilizzare oggetti metallici, poiché alcune vitamine vengono distrutte. È meglio raschiare una mela o una pera matura con un cucchiaio non metallico, nutrire immediatamente il bambino. I frutti sono scelti al meglio per colore. I frutti rosso-giallo-arancio brillanti sono maggiormente a rischio di allergie. Meglio scegliere il verde.

Latticini

baby kefir, il latte fermentato cotto viene aggiunto alla dieta entro 8 mesi. Al momento dell'acquisto, guarda l'etichetta in modo che non ci siano coloranti chimici, conservanti, in modo che ci sia un'iscrizione "per pappe". Puoi anche cucinare a casa.

Ricotta e tuorlo d'uovo

contengono proteine ​​del latte in una forma ben assorbita, oligoelementi - molto calcio, necessario per la crescita di ossa e denti; vitamine A, D, gruppo B. Dato a partire da 6 mesi. Tuorlo di uova sode - a partire da 1/8, strofinando, aggiungendo ai cereali o diluendo con il latte materno (miscela). La ricotta può essere miscelata con frutta dolce, entro l'anno il volume della ricotta viene portato a 50 grammi.

Carne

Ferro, magnesio, zinco e altre vitamine sono apprezzati per l'elemento traccia facilmente digeribile. I prodotti a base di carne di produzione industriale possono essere di consistenza omogenea o macinati grossolanamente, possono includere additivi vegetali o cereali. A casa, la carne bollita (pollo, vitello, tacchino) può essere fatta scorrere due volte in un tritacarne o tagliata in un frullatore. La carne viene somministrata 6 mesi dopo (8-9 mesi), puoi dare succhi di carne, polpette, cotolette di vapore.

Pesce

somministrare più tardi, da 8,5 mesi, con cautela, osservando se è emersa un'allergia. L'allergenico più basso è il pesce rosso marino (chum, salmone rosa). Il pesce contiene un complesso di vitamine, oligoelementi e acidi grassi polinsaturi benefici.

A 7 mesi, ai bambini possono essere dati cracker o biscotti e, a 8 mesi, una fetta di pane integrale.

Dolci e cioccolatini

i bambini di età inferiore a un anno non dovrebbero essere dati, proprio come i diversi dolci preparati con conservanti.

Tabella della sequenza raccomandata o ordine di introduzione di nuovi prodotti per bambini di età inferiore a 1 anno.

Ti piace l'articolo? Condividi con i tuoi amici facendo clic sui pulsanti dei social network :).

Dieta per un bambino di 4 mesi

Forse il prodotto principale nella dieta di un bambino di 4 mesi dovrebbe essere considerato il latte. Ma a questa età, puoi anche introdurre gradualmente cibi complementari. La quantità di cibo consumato dovrebbe essere di circa 1 litro al giorno. Insieme al latte, i cibi abbastanza densi dovrebbero essere introdotti gradualmente nel cibo. Nuovi piatti consentiranno al bambino di ricevere la quantità necessaria di minerali e vitamine.

L'esca dovrebbe iniziare con una bassa densità. A poco a poco, i piatti dovrebbero diventare più densi. Un'ottima opzione per nutrire un bambino di 4 mesi è una mela grattugiata, diluita con succo o sciroppo di zucchero. In primo luogo, puoi dare un cucchiaio, quindi aumentare gradualmente le porzioni a 8 cucchiai al giorno. Dopo un po ', aggiungi le mele grattugiate di pane bianco tritate al vapore nel latte. Questo piatto è particolarmente indicato per i bambini inclini alla magrezza.

Quando il bambino ha 4 mesi, puoi iniziare a dargli da mangiare con vari cereali, frutta e verdura. Particolarmente indicato: carote, mele, pesche, lamponi, ribes e fragole. Ma le albicocche devono essere somministrate con cautela, in quanto possono causare reazioni allergiche. Prugne e ciliegie, pere e uva possono influire negativamente sulla digestione del bambino.

Per quanto riguarda le verdure, è meglio darle bollite. Ad esempio, puoi cucinare la zuppa di carote, prezzemolo e sedano. A proposito, alcuni bambini di questa età amano molto le zuppe leggermente zuccherate. Se un bambino non ingrassa un paio di settimane dopo aver mangiato questa zuppa, aggiungi semolino e una piccola quantità di burro alla zuppa.

Inoltre, una dieta più spessa con patate, zucchine, pomodori, cipolle e piselli può essere inclusa nella dieta di un bambino di 4 mesi. Per prepararlo, dovresti bollire le verdure sopra e strofinarle attraverso un setaccio. Quindi il brodo viene portato alla consistenza desiderata e bollito. Le zuppe sono sempre meglio cucinare da diversi tipi di verdure.

Può succedere che il bambino si rifiuti categoricamente di usare la zuppa di verdure. In questa situazione, devi aspettare una settimana e provare a dargli di nuovo da mangiare. Bene, per la prima volta, puoi dare la tua purea di carote condita con succo di limone.

Recentemente, un gran numero di puree vegetali in barattoli sono apparsi in vendita. Possono già iniziare a dare al bambino a 4 mesi di età. Solo prima dell'uso, la mamma dovrebbe riscaldare la miscela di verdure.

Nutrire un bambino a questa età segue un certo schema. È meglio dare prima il latte e poi i cibi complementari. Completare il pasto dovrebbe essere anche il latte. Solo un bambino può rifiutare di mangiare immediatamente un cibo denso e insolito. Ogni madre dovrebbe trovare lo schema alimentare più adatto per il suo bambino..

In effetti, la dieta di un bambino di 4 mesi differisce dalla nutrizione in età precoce solo per l'introduzione graduale di alimenti complementari. La frequenza di alimentazione non diminuisce.

Alimentazione da 4 mesi. Leggere.

Il primo richiamo: cosa, quando, quanto?

Tuo figlio ha già compiuto quattro mesi e il vicino compassionevole che ha cresciuto quattro bambini, ogni giorno consiglia con insistenza di "nutrire" il bambino... Devo ascoltarla? Forse è meglio non correre e aspettare con nuovi piatti? Ma se dai ancora esattamente cosa e in quale quantità? Molte di queste problematiche eccitano le giovani madri. E non è un caso, perché il primo richiamo è una vera rivoluzione nel menu delle briciole.

Tatyana Maksimycheva
Pediatra, dipendente del Dipartimento di Nutrizione per Bambini e Adolescenti dell'Accademia Medica Russa di Istruzione Post-Laurea

Entro 4-6 mesi, la necessità di ulteriore energia, vitamine e minerali aumenta nel bambino. Poiché il latte materno o il suo sostituto artificiale non soddisfano pienamente i requisiti del bambino a questa età, per aumentare il contenuto calorico della dieta, è necessario introdurre una nutrizione aggiuntiva per il bambino. I primi piatti di cibi complementari sono purea di verdure e cereali, inoltre abituano il bambino alla percezione di cibi più solidi, sviluppano la masticazione. Questi alimenti complementari hanno lo scopo di sostituire l'allattamento. Pertanto, riguardano gli alimenti sostitutivi..

Cosa deve sapere la mamma in modo che il bambino non abbia mal di stomaco

Perché viene preso l'intervallo da 4 a 6 mesi per l'introduzione dei primi alimenti complementari? Ciò è dovuto al fatto che prima di questa età il corpo del bambino non è fisiologicamente preparato per la percezione di cibo nuovo e denso. E dopo sei mesi non è auspicabile iniziare, forse il bambino avrà problemi di adattamento al cibo di consistenza più densa del latte. Pertanto, secondo la maggior parte degli esperti nel settore degli alimenti per bambini, i primi alimenti complementari dovrebbero essere somministrati da 4 a 6 mesi di vita. Tuttavia, va ricordato che il momento dell'introduzione di alimenti complementari è individuale [1]. Con l'alimentazione artificiale, puoi iniziare alimenti complementari da 4,5 mesi, con l'allattamento al seno da 5-6 mesi.

La scelta, in primo luogo, dipende dalle condizioni del bambino al momento dell'introduzione di nuovi alimenti. Se il bambino è sottopeso o instabile, è meglio iniziare con i cereali. Al contrario, in caso di eccesso di peso e tendenza alla costipazione, si consiglia di introdurre alimenti complementari con purea di verdure: se il bambino è privato di tali problemi ed è assolutamente sano, i consigli di pediatri e nutrizionisti si riducono all'avvio di alimenti complementari con purea di verdure. Perché? Molte madri possono sostenere che l'introduzione di purè di verdure per prima sia piuttosto difficile. Non è facile per un bambino passare dal gusto dolce del latte materno o sostituire un vegetale completamente non zuccherato. E qui dovresti essere paziente. Un nuovo piatto dovrebbe essere offerto non una volta, ma almeno 10-12 volte, e solo dopo che il bambino lo rifiuta ostinatamente, passa a un altro tipo di verdura. Dopo che il bambino non ha accettato questa o quella verdura, i genitori, di norma, passano ai cereali, facendo un grosso errore! C'è un'alta probabilità che il bambino non voglia affatto mangiare verdure dopo l'introduzione di cereali dolci. Le mamme commettono un altro errore quando addolciscono ulteriormente i cereali di produzione industriale: bisogna tenere presente che il bambino si abitua solo a nuovi gusti e le sue dipendenze future nel cibo dipendono da come gli viene insegnato a mangiare in famiglia. Di conseguenza, l'abitudine del cibo dolce può portare all'obesità e alle malattie correlate, quindi introduciamo le verdure. È meglio iniziare con prodotti come zucchine, tutti i tipi di cavolo, patate, sono i meno allergici. Successivamente, puoi provare carote, barbabietole e pomodori. L'industria moderna dei bambini offre una vasta gamma di diversi tipi di purè di patate. In base al grado di macinatura, sono suddivisi in omogeneizzati, che vengono offerti ai bambini dai 4,5 mesi di età, a forma di purea per i bambini dai 6 ai 9 mesi e tritati grossolanamente (9-12 mesi). Gli alimenti in scatola di verdure sono preparati con una piccola quantità di sale e alcuni produttori lasciano il sapore naturale delle verdure. senza aggiungere sale. Va ricordato che quando si acquistano cibi pronti, non si deve aggiungere sale e olio vegetale.I produttori stranieri, cercando di migliorare il gusto dei loro prodotti, usano legumi (fagioli, piselli, ecc.), Pomodori e concentrato di pomodoro, cipolle, aglio nella produzione di purè di patate, spezie (in particolare pepe). Raccomandano in questo caso di inserirli da 5-6 mesi. Ciò non è conforme ai requisiti dei pediatri e nutrizionisti nazionali. Tali purè di patate non dovrebbero essere somministrate come cibo complementare per i bambini di età compresa tra 4 e 6 mesi, poiché i pomodori, che sono tra le verdure particolarmente allergiche nei bambini, possono essere introdotti nel cibo per almeno sei mesi. È meglio introdurre il concentrato di pomodoro contenente sale per 6-7 mesi. Legumi, che contengono un alto livello di fibre vegetali e tipi speciali di zuccheri che possono causare irritazione della mucosa intestinale e aumento della formazione di gas non prima di 7–8 mesi. Cipolle e aglio, che contengono olii essenziali che irritano le mucose dello stomaco, dell'intestino, dei reni, hanno solo 8-9 mesi e le spezie hanno 9 o più anni. È possibile preparare da soli alimenti complementari di verdure, utilizzando verdure fresche e congelate. Per fare questo, devi bollirli, quindi preparare le purè di patate (in un frullatore o usando un normale spintore). Aggiungi un po 'di burro vegetale o fuso (nella quantità di non più di 3-4 grammi). L'olio è un altro nuovo prodotto alimentare complementare che i bambini imparano dal momento dell'introduzione di purè di patate o cereali. È una fonte di nutrienti, energia e vitamine liposolubili (A, D, E). L'olio vegetale può essere introdotto da 4,5 mesi, burro - non prima di 5-6 mesi.

Il porridge è il nostro cibo

Due settimane dopo che il bambino si è abituato alla purea di verdure, può iniziare l'introduzione di integratori di cereali. Il cereale istantaneo secco più conveniente [2]. Per prepararli, devi solo mescolare la polvere secca con acqua calda bollita e mescolare. Il vantaggio di questi prodotti (oltre agli alimenti per bambini in scatola) è la loro composizione chimica, sicurezza e saturazione garantite con vitamine, calcio, ferro e minerali essenziali. Puoi usare cereali a latte secco che richiedono cottura, farina per pappe e grane ordinarie, precedentemente frantumate in un macinacaffè. È importante sottolineare che i cereali senza glutine - riso, anche grano saraceno e farina di mais dovrebbero essere usati come primo alimento per cereali; in altri cereali - segale, grano, orzo, avena - contiene glutine. Questa è la principale proteina dei cereali, nei bambini può causare fenomeni spiacevoli come dolore e gonfiore. I principi dell'introduzione dei cereali sono gli stessi di altri tipi di alimenti complementari: iniziare con un tipo di cereale, gradualmente, una settimana dopo l'introduzione del primo cereale, provarne un altro e successivamente, è possibile passare al cereale da una miscela di cereali.

Presentazione di un nuovo prodotto

    È necessario iniziare con un tipo di prodotto meno allergenico. L'intervallo tra l'introduzione di vari alimenti complementari dovrebbe essere di almeno 5-7 giorni. Mentre il bambino inizia a provare qualcosa di nuovo, dovresti esaminare attentamente la pelle ogni giorno per eventuali eruzioni cutanee, oltre a monitorare le feci. Se ci sono eruzioni cutanee o un cambiamento nella natura delle feci (frequente e liquido), è necessario annullare il piatto di alimenti complementari e consultare un medico.

Un nuovo prodotto non può essere introdotto se il bambino non sta bene o durante le vaccinazioni preventive, non è consigliabile iniziare con il caldo.

Si consiglia di dare una "novità" prima di allattare - quindi è probabile che un bambino affamato reagisca positivamente al cibo. Inoltre, è meglio offrire un nuovo piatto al mattino per monitorare le condizioni del bambino durante il giorno..

L'alimentazione viene somministrata al bambino solo con un cucchiaio e non attraverso il capezzolo.

Non si dovrebbe lottare per l'eccessiva diversità nella nutrizione di un bambino piccolo; per cominciare, 2-3 elementi di verdure introdotti progressivamente sono sufficienti (uno alla settimana). È necessario aderire a determinati schemi per introdurre nuovi prodotti nella dieta del bambino.

Un esempio dell'introduzione di cereali e purè di verdure:

1 ° giorno -1 cucchiaino da tè (5g) 2 ° giorno - 2 cucchiaini (10g) 3 ° giorno - 3 cucchiaini. (15 g) 4 ° giorno - 4 cucchiaini (20 g) 5 ° giorno - 50 ml (50 g) 6 ° giorno - 100 ml (100 g) 7 ° giorno - 150 ml (150 g).

Un esempio dell'introduzione del burro vegetale e fuso:

1 ° giorno –1 goccia 2 ° giorno –– 2 gocce 3 ° giorno –– 5 gocce 4 ° giorno –– cucchiaino 5 ° giorno –– 1/2 cucchiaino. (3g) dal 6 ° giorno in poi - 1 cucchiaino. (5-6g).

La dieta del bambino 4-6 mesi (la quantità di porridge e purè di patate fino a 150 ml, la frequenza di alimentazione 5-6 volte al giorno)

Prima alimentazione. Mescolare o latte materno 160-200 ml Seconda alimentazione. Porridge 150 ml Terza alimentazione. Purea di verdure 150 ml Quarta alimentazione. Mescolare o latte materno 160-200 ml Quinta alimentazione. Mix o latte materno 160-200 ml Sesta alimentazione. Mescolare o latte materno 160-200 ml

Nutrire i bambini da 4 mesi

Si raccomanda di iniziare a nutrire un bambino all'età di sei mesi. Fu in quel momento che il suo corpo era pronto per l'introduzione di nuovo cibo. Tuttavia, se la madre non ha la possibilità di allattare al seno il bambino ed è completamente allattato al seno, si consiglia di apportare modifiche agli alimenti per bambini da 4 mesi, poiché la miscela di latte non sarà in grado di fornire al bambino tutto il necessario fino a quando il latte materno.

Dove iniziare ad allattare un bambino a 4 mesi? Come introdurre alimenti complementari in 4 mesi? Quali difficoltà possono sorgere e come affrontarle? Sono questi i problemi che riguardano i genitori che decidono di allattare il proprio bambino in tenera età..

Cosa devi sapere sugli alimenti complementari

Conoscere alcune delle complessità legate all'introduzione di nuovi piatti nella dieta dei bambini aiuterà ad evitare la maggior parte dei problemi che i genitori di solito affrontano..

  • In caso di malattia del bambino e durante il periodo di vaccinazione, non è consigliabile modificare la sua dieta.
  • Dai al bambino un prodotto ogni 2 settimane. Durante il primo, al bambino dovrebbe essere offerto di provare una piccola quantità di nuovo cibo e aumentarlo gradualmente. Per tutta la seconda settimana ci si abituerà. E solo dopo questo periodo, puoi iniziare a introdurre altri prodotti.
  • Spesso un bambino rifiuta il nuovo cibo. I genitori devono essere pazienti. Devi offrirlo al tuo bambino almeno 10 volte. Si consiglia di farlo prima di bere la solita miscela di latte. Quindi il bambino ha maggiori probabilità di provare nuovo cibo. Se questo non aiuta, devi pensare ad altri alimenti..
  • Dare un nuovo prodotto è la mattina. Quindi è più conveniente monitorare la reazione del corpo del bambino ad esso durante il giorno. Allergie, problemi alle feci, coliche sono segnali allarmanti. Quando compaiono, vale la pena interrompere gli alimenti complementari e contattare un pediatra per sviluppare un regime nutrizionale individuale.

E ora puoi pensare a come nutrire un bambino a 4 mesi. Prima di tutto, si consiglia di introdurre la purea di verdure nella sua dieta.

Purea di verdure da 4 mesi

La maggior parte dei pediatri consiglia innanzitutto di introdurre solo purea di verdure da 4 mesi. Le purè di patate devono essere monocomponenti. Tuttavia, non tutte le verdure sono adatte al bambino in così tenera età..

Vale la pena scegliere:

  • cavolo (cavolo bianco, broccoli, cavolfiore),
  • schiacciare,
  • carota.

È meno probabile che altri causino allergie. Puoi preparare tu stesso le purè di patate, tuttavia per questa casa devi avere un frullatore. Aiuterà a macinare le verdure a tal punto che nutrire un bambino di 4 mesi sarà completamente sicuro per loro. Se ci sono pezzi nella purea, il bambino potrebbe soffocare.

Per preparare le purè di patate a casa devi:

  1. lavare, sbucciare e tritare le verdure,
  2. cuocili in una doppia caldaia o su una stufa,
  3. macinarli in un frullatore.

Vale la pena introdurre purè di patate secondo lo schema presentato nella tabella.

Principi moderni di nutrire i bambini

I principi moderni di alimentazione dei bambini sono una sorta di fusione di esperienza pratica e gli ultimi sviluppi scientifici negli sviluppi scientifici. Si basano sulle raccomandazioni della European Association of Pediatric Gastroenterologists, Hepatologists, Nutritionists (ESPGHAN), dell'American Academy of Pediatrics (AAP) e delle raccomandazioni nazionali dei ministeri e delle associazioni competenti.

Le moderne raccomandazioni si basano sull'analisi dei risultati di numerosi studi sulla composizione, i tempi dell'introduzione di alimenti complementari in Europa per neonati sani a tempo pieno, tenendo conto di vari aspetti dell'introduzione di alimenti complementari, del suo impatto sugli indicatori dello sviluppo fisico e mentale. L'introduzione tempestiva di alimenti complementari contribuisce allo sviluppo ottimale di tutti i sistemi e organi del bambino, i parametri fisici, lo sviluppo psicomotorio e l'attività del sistema nervoso. Il periodo di introduzione di alimenti complementari è molto importante per la crescita e lo sviluppo del bambino, nonché una fase eccezionale nella transizione del bambino dall'allattamento al seno dalla tabella generale.

Scienziati e professionisti sono stati in grado di identificare una serie di principi per nutrire i bambini nel loro primo anno di vita:

  • Non è pratico sviluppare raccomandazioni separate per l'introduzione di alimenti complementari per i bambini durante l'allattamento al seno o artificiale, gli approcci in questi casi sono gli stessi;
  • Le madri che allattano al seno rimangono il "gold standard" dell'allattamento esclusivo al seno per almeno 4 mesi (17 settimane) della vita di un bambino, fino a 6 mesi (26 settimane), lo standard dell'allattamento esclusivo o prevalentemente al seno;
  • Il tratto digestivo e il funzionamento dei reni diventano abbastanza maturi in modo che il corpo del bambino possa percepire l'introduzione di alimenti complementari, all'età di 4 mesi e nel periodo da 5 a 6 mesi il bambino sviluppa le capacità motorie necessarie per mangiare cibi solidi. Pertanto, a questa età è importante dare cibo di consistenza adeguata e in modo appropriato;
  • Una madre che mangia completamente può garantire l'assunzione di tutti i nutrienti, le vitamine e i minerali necessari per il bambino con un allattamento esclusivo fino a un massimo di 6 mesi di età;
  • Alcuni bambini potrebbero aver bisogno di ulteriore integrazione di ferro prima di 6 mesi;
  • È importante continuare l'allattamento in parallelo con l'introduzione di alimenti complementari. È dimostrato che ciò riduce il rischio di infezioni gastrointestinali e respiratorie, nonché i casi di ricovero in ospedale in un bambino;
  • Quando si confronta l'inizio dell'introduzione di alimenti complementari all'età di 4 o 6 mesi, non vi sono state differenze significative nell'effetto sulla loro crescita e peso corporeo, sullo sviluppo dell'obesità durante i primi 3 anni di vita;
  • Allo stesso tempo, è stato stabilito un alto rischio di sviluppare sovrappeso e obesità con l'introduzione di alimenti complementari fino ai 4 mesi di età;
  • L'alimentazione di un bambino (cibo solido o liquido diverso dal latte materno o dalla formula per neonati) dovrebbe iniziare a essere somministrata non prima di 4 mesi e non oltre 6 mesi;
  • Con l'età, con l'introduzione di alimenti complementari, a un bambino dovrebbe essere offerta una varietà di alimenti in consistenza, consistenza, gusto, odore;
  • I bambini hanno una tendenza innata a distinguere e preferire cibi dolci e salati, a malincuore mangiano amaro, che non possiamo cambiare. Ma possiamo modellare e regolare le preferenze di gusto del bambino attraverso la formazione, offrendo sistematicamente al bambino prodotti con gusti diversi, tra cui verdure verdi acide e amare;
  • Si sconsiglia di introdurre il latte intero di vacca nella dieta di un bambino fino a 12 mesi. L'uso del latte di mucca è associato all'assunzione di una maggiore quantità di energia, proteine, grassi e ferro ridotto. Pertanto, i bambini che in giovane età consumavano grandi quantità di latte vaccino avevano un rischio maggiore di sviluppare anemia da carenza di ferro;
  • Il consumo di più proteine ​​con l'introduzione di alimenti complementari aumenta il rischio di sovrappeso e obesità, specialmente negli individui con una predisposizione a questo, quindi l'assunzione di proteine ​​non dovrebbe essere superiore al 15% dell'energia consumata durante il giorno;
  • La necessità di ferro per il corpo del bambino è molto elevata durante l'intero periodo di allattamento, pertanto è necessario garantire la ricezione di alimenti ricchi di ferro, specialmente per i bambini allattati al seno;
  • I prodotti allergenici possono essere introdotti, a partire dai 4 mesi di età, in qualsiasi momento, poiché è durante questo periodo che si verifica la formazione di tolleranza immunitaria all'allergene. Ad esempio, i bambini ad alto rischio di sviluppare reazioni allergiche alle arachidi devono essere somministrati all'età di 4-12 mesi sotto la supervisione di uno specialista. Non è stata trovata alcuna associazione tra i tempi dell'introduzione di alimenti allergenici e lo sviluppo di malattie allergiche o immunologiche. Tuttavia, ciò non significa la necessità di una prima somministrazione di prodotti allergenici a tutti, ma si concentra sul fatto che non è necessario posticipare l'introduzione di prodotti allergenici dopo 4 mesi per un periodo più lungo;
  • Il glutine può essere offerto a un bambino di età compresa tra 4 e 12 mesi, tuttavia, è necessario evitare di consumare una grande quantità di glutine durante le prime settimane dopo l'inizio della sua somministrazione, in futuro la quantità di una quantità sicura non è stata stabilita. Non è stato rivelato il tipo di alimentazione (al seno / artificiale) con l'introduzione del glutine per ridurre il rischio di sviluppare celiachia, diabete mellito di tipo 1;
  • Lo zucchero o il sale non dovrebbero essere aggiunti agli alimenti complementari e il bambino dovrebbe anche evitare di mangiare bevande e succhi zuccherati. I bambini godono di bevande dolci nei loro primi mesi, ma se non vengono dati, ma dopo 6 mesi, ai bambini non piacciono più. Lo zucchero influisce sul comportamento alimentare futuro. Lo zucchero è un fattore importante nello sviluppo della carie: contribuisce alla carie, poiché possono formarsi glucani, che aumentano l'adesione dei batteri allo smalto dei denti, interrompono la diffusione dell'equilibrio dei sistemi acidi e tampone, che alla fine contribuisce al danneggiamento dello smalto.
  • Le diete vegetariane sono controindicate nei bambini piccoli a causa del rischio di carenza di vitamina B12, ferro, zinco, acido folico, acidi grassi a catena lunga, proteine ​​e calcio, che possono portare a conseguenze indesiderabili irreversibili e al deterioramento dello sviluppo cognitivo;
  • Una dieta vegetariana può essere utilizzata esclusivamente sotto la stretta supervisione di un medico e un nutrizionista, con l'introduzione obbligatoria aggiuntiva di vitamine del gruppo B, D, ferro, zinco, calcio, proteine, PUFA, che possono garantire la crescita e lo sviluppo corrispondenti del bambino. È importante che i genitori siano consapevoli del rischio di conseguenze dannose irreversibili (inferiorità mentale, morte del bambino), che possono svilupparsi se non seguono le raccomandazioni degli specialisti.

Sono state sviluppate le regole generali per l'introduzione di alimenti complementari per i bambini del primo anno di vita:

  • È meglio introdurre la prima poppata al mattino (9-11) per monitorare la reazione del bambino al nuovo prodotto.
  • Senza zucchero e sale aggiunti.
  • Dai il primo richiamo al bambino quando è calmo e non stanco.
  • Inizia con 0,5-2 cucchiaini da tè. Se il bambino rifiuta, non insistere, prova a dare dopo o il giorno successivo.
  • Se la reazione è normale (nessuna eruzione cutanea, alterazioni della pelle, alterazioni delle feci), raddoppiare la dose il giorno successivo. Portare gradualmente la prima poppata del bambino alla norma di età (80-200 g).
  • Se si verifica una reazione allergica o altra reazione di intolleranza - rifiuta di somministrare questo alimento complementare per tre giorni; se hai una reazione indesiderata ripetuta - non somministrare questo prodotto, contatta il pediatra.
  • Ogni nuovo prodotto alimentare successivo dovrebbe essere monocomponente (solo zucchine, cavoli, broccoli, grano saraceno, carne, ecc.).
  • Diamo un piatto di prodotti misti quando il bambino conosce già tutti i prodotti separatamente.
  • Non è consigliabile introdurre nuovi prodotti tre giorni prima e dopo la vaccinazione.

Se stai pensando di introdurre alimenti complementari, tuo figlio dovrebbe già avere alcuni segni di prontezza per questo:

  • Tiene la testa;
  • In una condizione indipendente, praticamente senza supporto, per sedersi (su un seggiolone speciale con supporto laterale);
  • Apre la bocca quando portano un cucchiaio con il cibo;
  • Si allontana da un cucchiaio con il cibo quando non ha fame;
  • Chiude la bocca con un cucchiaio in bocca, tiene il cibo in bocca e poi deglutisce, ma non lo spinge e lo sputa.

Il primo richiamo in 4 mesi

L'età di 4 mesi è stata scelta come minimo per l'alimentazione perché il tratto gastrointestinale del bambino diventa più maturo a 4 mesi: diminuisce la permeabilità inizialmente aumentata della piccola mucosa intestinale, matura un numero di enzimi digestivi, si forma un livello sufficiente di immunità locale e il bambino acquisisce la capacità di deglutire cibo semiliquido e denso associato all'estinzione del "cucchiaio che spinge il riflesso".

Pertanto, alla domanda se sia necessario dare alimenti complementari a un bambino di 3 mesi, puoi rispondere inequivocabilmente: no, è troppo presto!

Ma 4 mesi, questo è già il momento in cui puoi pensare all'introduzione di alimenti complementari. Allo stesso tempo, va ricordato che a 4 mesi di vita, il bambino ha bisogno di abbastanza latte materno o di una miscela di latte altamente adattata per il suo pieno sviluppo. Inoltre, quando parlano di alimenti complementari a 4 mesi, di solito significano la fine del 4 ° mese di vita. È importante continuare l'allattamento in parallelo con l'introduzione di alimenti complementari..

Se introduci alimenti complementari al 4 ° mese di vita di un bambino - di solito è una purea di frutta o verdura monocomponente, se il bambino non sta ingrassando abbastanza bene, può essere un cereale senza glutine (riso e grano saraceno). È meglio iniziare con la purea di verdure. I bambini sono intelligenti e se prova una purea di frutta più dolce, può rifiutare la verdura per un po 'e potresti avere difficoltà a introdurre questo piatto molto sano.

Cosa è utile nell'alimentazione delle verdure e cosa è meglio cucinare?

Purea di verdure - per la prima poppata puoi preparare cavolfiori, zucchine, zucca, broccoli - questi sono prodotti a basso contenuto allergenico, sono tra le dieci verdure più utili nella dieta dei bambini, contengono una grande quantità di proteine, fibre e vitamine sane, oligoelementi! La fibra aiuta a promuovere il cibo attraverso il tratto digestivo e sviluppa microflora benefica nell'intestino. Le sostanze pectiniche assorbono e rimuovono le tossine dal corpo del bambino. Le verdure influenzano positivamente lo stato di equilibrio acido-base del corpo, creando le condizioni per il corretto funzionamento di tutti gli organi e sistemi.

Cavolfiore - è una buona fonte di fibre, proteine, minerali e vitamine: A, B1, B2, B3 (PP), B6, nonché una piccola quantità di vitamine K, D e tocoferolo (vitamina E). Nelle infiorescenze del cavolo c'è molto magnesio, sodio, potassio, fosforo, calcio, ferro. Il ferro contiene il doppio rispetto ai piselli, al pepe e alla lattuga. Le proteine ​​del cavolfiore vengono digerite facilmente e il suo contenuto è piuttosto elevato. La proteina del cavolfiore contiene la vitamina U (metionina) necessaria. Questo è uno degli aminoacidi essenziali che non sono sintetizzati dal corpo umano. Altri amminoacidi essenziali sono presenti in piccola quantità: arginina, triptofano.

Zucchine - ricca di vitamine e minerali. Contiene potassio, magnesio, fosforo, calcio, vitamine C, B1 e B2 e altri, acido folico. Che svolge un ruolo importante nei processi di formazione del sangue. Le zucchine sono ricche di importanti oligoelementi come ferro e rame. Sono necessari per la formazione del tessuto nervoso, la normalizzazione del metabolismo, nonché per la formazione dell'emoglobina, che è una buona prevenzione dell'anemia.

I broccoli sono una verdura molto sana, un tipo di cavolfiore. Un piacevole gusto delicato e una buona digeribilità del prodotto, una composizione unica hanno un effetto benefico sulla salute di adulti e bambini. Mangia infiorescenze di cavolo non divulgate. È anche un ortaggio a basso contenuto allergenico ricco di proteine, fibre, vitamine, calcio, ferro, oligoelementi e persino prodotti volatili. Il contenuto di calcio e magnesio è sufficiente per bilanciare il funzionamento del sistema nervoso, garantire una normale regolazione del ciclo del sonno e della veglia del bambino e una buona resistenza allo stress. Un bambino con tale nutrizione diventa più calmo, meno eccitato e cattivo.

I broccoli sono leader nel contenuto di colina e metionina. Solo 50 g di broccoli forniscono al bambino un set completo di sostanze nutritive per un giorno.

La zucca è il più grande ortaggio sulla Terra. È una delle dieci verdure più utili nella dieta dei bambini, contiene un gran numero di proteine, fibre e vitamine sane, tra cui beta-carotene, vitamina C, E, K, ferro, potassio, magnesio, oligoelementi indispensabili per l'alimentazione dei bambini, poiché si rafforzano l'immunità e aiuta a combattere l'infiammazione, hanno un effetto benefico sul sistema nervoso. In termini di contenuto di carotene, la zucca supera le carote di 5 volte.

Le vitamine e i minerali contenuti nella zucca aiutano il bambino a crescere, forniscono un sonno sano, sono responsabili delle condizioni della pelle e degli occhi, migliorano i processi metabolici e accelerano l'eliminazione delle sostanze nocive dal corpo del bambino. Grazie alle sue qualità benefiche, la zucca può essere uno dei primi tipi di cibo per il bambino.

Tutte le puree vegetali hanno un odore vegetale specifico, questo è assolutamente normale

Introduzione di purea di verdure

È necessario introdurre gradualmente le verdure nel menu del bambino. Inizia a dare ogni nuovo ortaggio sotto forma di purea monocomponente nella quantità di ½ cucchiaino, preferibilmente a colazione, in modo da poter monitorare le manifestazioni di allergie alimentari o reazioni di intolleranza a questo prodotto. Se tutto va bene, il giorno dopo offrigli un cucchiaino. Quindi gradualmente devi portare una porzione a 50-100 grammi. Una porzione di purea di verdure al giorno per un bambino di 8 mesi è di circa 80 grammi. Puoi aumentare fino a 150 grammi all'anno. Il prodotto successivo può essere inserito non prima di 4-5 giorni. Se un bambino ha eruzioni cutanee sulla pelle, le sue feci sono cambiate, quindi è necessario rimuovere il prodotto dalla dieta e consultare un pediatra.

Se al bambino non piaceva il piatto, ad esempio i broccoli, non abbandonare il piano e continuare a offrire questo ortaggio in una piccola quantità - 1-2 cucchiai al giorno, puoi anche non una volta, ma 2-3 volte prima dei pasti e dopo 7-10 e a volte 15 giorni il bambino si abituerà a un nuovo gusto. Questo diversifica la dieta, aiuta a formare le giuste abitudini di gusto nel bambino..

Introduzione di purea di frutta

Le puree di frutta sono un'alternativa definitiva e un supplemento alle verdure. Può essere preparato da mele, banana (a proposito, sai che è una bacca?), Varietà dolci di pere. Questi frutti conterranno sostanze utili per i bambini, vitamine e minerali, incluso il ferro, che è estremamente necessario per i bambini. La purea di prugne è un po 'separata, ha un buon effetto sulla digestione del bambino, specialmente con una tendenza alla costipazione e, naturalmente, contiene anche molte sostanze utili.

Porridge nella nutrizione di un bambino del primo anno di vita.

Il porridge può essere introdotto nella dieta del bambino alla fine di 4 mesi o al quinto, sesto mese di vita. Di norma, vanno alla seconda esca dopo la purea di verdure o di frutta. Ma se il bambino non sta ingrassando molto bene o se ha allattato il latte materno o la formula per l'infanzia quasi fino alla fine di 6 mesi, è possibile iniziare cibi complementari.

È importante iniziare scegliendo cereali monocomponenti a basso contenuto allergenico che non contengono glutine: si tratta di grano saraceno, riso, porridge di mais.

I cereali contenenti glutine includono: grano, avena, segale, orzo, miglio.

Secondo i dati moderni, il periodo di somministrazione del glutine nella dieta di un bambino non ha importanza, ma recenti raccomandazioni attirano l'attenzione sul fatto che la sua quantità nella dieta di un bambino non dovrebbe essere grande. Pertanto, semola e farina d'avena è meglio aggiungere ad un altro porridge in una quantità limitata e non dare da soli. Non è stata trovata alcuna relazione tra l'inizio di alimenti complementari che contengono glutine e lo sviluppo della celiachia in un bambino. Se il bambino non ha provato i cereali, inizia con farina di grano saraceno monocomponente, senza glutine, monocomponente o porridge di riso.

Il riso è molto utile per il corpo in crescita del bambino. È caratterizzato da un basso contenuto di proteine ​​vegetali, quindi è facilmente digeribile e particolarmente utile per le arachidi con feci instabili. Il riso ha un alto valore nutrizionale e, in una certa misura, protegge i delicati intestini del bambino grazie al suo effetto avvolgente. Questo è un piatto nutriente e nutriente con un buon contenuto di carboidrati e proteine, potassio e magnesio, calcio e fosforo, aminoacidi sani e vitamine. Riempie i costi energetici, energizza e dona forza. Il riso non è raccomandato per i bambini in sovrappeso e per quelli che soffrono di stitichezza grave.

Il porridge di grano saraceno senza glutine è molto nutriente ed è ricco di ferro, fibre, saturo di varie vitamine e minerali. Questa è anche una buona opzione per iniziare a conoscere un bambino con cibo per adulti. Questi cereali possono essere preparati in acqua, latte materno, nella formula del latte a cui è abituato il tuo bambino. Non è necessario aggiungere sale e zucchero.

Regole per l'introduzione di cereali nell'alimentazione di un bambino

Se il bambino mangia già porridge da 5 mesi, a 6 mesi puoi offrire un porridge più complesso - ad esempio, porridge di riso con albicocca o lamponi, porridge di riso con banana (questa è una combinazione di grande successo sia nel gusto che nelle sue proprietà) o anche più complessa porridge - riso al mais con banana.

Nel tempo, puoi iniziare ad aggiungere mela, banana, pera, prugna e prugne, albicocche e albicocche secche, broccoli, carote, bacche al porridge, a condizione che il bambino non sia allergico a loro.

Le regole per l'introduzione dei cereali sono le stesse delle purè di verdure. Per rendere il bambino più facile ad abituarsi al nuovo prodotto e alla sua consistenza, prepara prima il 5% di porridge (5 g di cereali per 100 g di acqua), se lo fai da solo. Il porridge viene solitamente preparato sull'acqua, ma può essere fatto sul latte materno, formula per bambini. In primo luogo, dai al bambino un cucchiaino, quindi entro 7-10 giorni, porta il volume di porridge della stessa percentuale all'intera quantità di alimentazione (150 g). Se il porridge è ben tollerato per tutto questo tempo, ad es. non ci sono eruzioni cutanee, il bambino ha feci stabili, passa a una somministrazione graduale (a partire da 20-30 g) di porridge dello stesso cereale, ma già a una concentrazione del 10% (10 g di cereali per 100 g di acqua). In altre parole, un porridge più spesso viene somministrato non prima di 7-10 giorni dopo l'inizio della somministrazione del porridge. L'introduzione completa del 10% di porridge al bambino viene eseguita anche in 7-10 giorni. La terza settimana prevede che il bambino si abitui completamente al nuovo piatto. Solo dopo questo può essere introdotto un nuovo cereale (sotto forma di un porridge al 10%) o l'esca successiva.

Dare il porridge con un cucchiaio è meglio al mattino per colazione. Dopo il cereale nella fase della sua introduzione, al bambino dovrebbe essere offerta una formula per il seno o il bambino. Durante l'alimentazione artificiale, il volume della miscela dopo una porzione di porridge dovrebbe essere tale che, insieme al porridge, questo sia di 200 ml con cinque pasti al giorno..

Norme dell'introduzione dei cereali

In futuro, il volume di una porzione di porridge aumenta gradualmente, pari a:

  • 7-8 mesi - 160-170 ml
  • 8-9 mesi - 170-180 ml
  • 9-12 mesi - fino a 200 ml (c'è una sostituzione completa di una che allatta un bambino con alimenti complementari.)

Schema per l'introduzione di cereali

  • 1 ° giorno - 1 cucchiaino (5 g)
  • 2 ° giorno - 2 cucchiaini da tè (10 g)
  • 3 ° giorno - 3 cucchiaini da tè (15 g)
  • 4 ° giorno - 4 cucchiaini da tè (20 g)
  • 5 ° giorno - 50 ml (50 g)
  • 6 ° giorno - 100 ml (100 g)
  • 7 ° giorno - 150 ml (150 g)

Alimenti complementari alla carne: regole per introdurre la carne nella dieta di un bambino

Di solito la carne è il terzo prodotto alimentare molto importante, dopo verdure e cereali. La carne contiene aminoacidi, proteine ​​animali complete, vitamine del gruppo B (B1, B2, B6 e B12), ferro eme, potassio, calcio, zinco, fosforo, necessari per la crescita e lo sviluppo del bambino. È molto importante capire che la purea di carne contiene ferro, che viene facilmente assorbito. E l'aggiunta di carne alle verdure migliora l'assorbimento del ferro e da esse, dalle verdure.

La carenza di ferro può compromettere seriamente lo sviluppo intellettuale del bambino, la sua immunità, la formazione di sangue. Poiché il tuo compito è educare un bambino sano e intelligente, l'alimentazione della carne dovrebbe essere introdotta necessariamente e in modo tempestivo..

Orlo di ferro - presente nei prodotti a base di carne e facilmente digeribile (carne rossa, vitello, fegato), assorbimento di circa il 25%.

Ferro non eme - presente negli alimenti vegetali (fagioli, fagioli, lenticchie, piselli, noci, pomodori, cavolfiore, verdure a foglia verde, mele, frutta secca, ma è assorbito dalle piante molto peggio - solo 3-5% Assorbimento del ferro da altri prodotti animali l'origine (uova, pesce) è del 10-15%.

È importante sapere che il latte materno migliora e il latte di mucca riduce l'assorbimento del ferro.

I tempi dell'introduzione di alimenti complementari di carne

Si consiglia di introdurre la purea di carne in un bambino di 6-8 mesi. Questo, in una certa misura, dipende da quando sono state introdotte le puree di cereali e frutta / verdura. se il bambino mangia verdure e cereali per 4 mesi, la carne può essere introdotta a 6 mesi. Da 7 mesi, può essere somministrato se il bambino non sta ingrassando. Da 8 mesi a bambini che hanno iniziato cibi complementari a 6 mesi.

Ai bambini a rischio di sviluppare anemia si raccomanda l'introduzione precoce della carne all'età di 5 - 6 mesi.

È dimostrato che solo l'uso quotidiano di cereali arricchiti per bambini e purè di carne può soddisfare pienamente le esigenze dei bambini in ferro, zinco e altri micronutrienti.

Puoi iniziare gli alimenti complementari di carne con carne magra, vitello, ma meglio con pollame meno allergenico (tacchino, pollo) o coniglio, queste sono le varietà di carne più facilmente assimilabili.

L'oca e il maiale per il bambino sono grassi e anche la carne di anatra e altri uccelli degli stagni non è adatta per la prima alimentazione. Si consiglia di somministrarli solo dopo 3 anni;

La carne di cavallo è perfetta per il bambino. Il prodotto è ricco di carboidrati e proteine, ma è quasi impossibile trovare carne di cavallo in vendita..

Nella dieta del bambino, la carne deve essere introdotta gradualmente, all'ora di pranzo, prima di un quarto di cucchiaino e, aggiungendo gradualmente, portare alla norma quotidiana: a 8 mesi, circa 50 g, a 9 mesi - 60-70 g.

Purè di patate

  • 1 giorno ¼ cucchiai di verdure
  • 2 giorni - ½ cucchiaino
  • 3 giorni - 1 cucchiaino
  • 4 giorni - 2 cucchiaini
  • 5 giorni - 3 cucchiaini
  • 6 giorni 3-4 cucchiaini + verdure

Innanzitutto, è meglio dare carne con purea di verdure che il bambino ha già mangiato, quindi si adatta meglio a un nuovo prodotto e il ferro viene assorbito meglio. I bambini alla fine del primo anno di vita possono già ricevere 3 varietà di purè di carne.

Baby menu a 7-8 mesi

A 7-8 mesi, puoi iniziare a dare ai bambini la ricotta. Inizia con 1/2 cucchiaino. Entro un mese, la quantità giornaliera di consumo di ricotta da parte di un bambino può essere aumentata a 30-40 g.Inoltre, si raccomanda a un bambino di 8 mesi di somministrare latte per lattanti in polvere. Ma non dovresti dare il normale kefir dal negozio. A questa età, il bambino dovrebbe ricevere 5 g di burro e 5 g (1 cucchiaino) di olio vegetale, ¼ di tuorlo - 2-3 volte a settimana.

Baby menu a 9 mesi

La sua dieta dipende dall'età dell'inizio dei cibi complementari. Se il bambino inizia a ricevere nuovo cibo in 4-5 mesi, l'elenco degli alimenti consentiti sarà molto più ampio rispetto a quello che accadrebbe in 6-7 mesi. Pertanto, tutto ciò è molto individuale, non esistono quadri e raccomandazioni assolutamente rigidi. A questa età, il bambino di solito riceve alimenti complementari 3 volte al giorno..

All'età di 9 mesi, il tuo bambino ha già familiarità a questa età, di solito ha familiarità con cereali, purea di verdure e frutta, ricotta per bambini, miscela di latte acido e possibilmente carne, tuorlo d'uovo. Forse ho già incontrato la carne. Pertanto, a questa età di solito danno purè di patate e cereali che sono più complessi nella composizione, meno omogeneizzati, di gusti diversi, preparandolo gradualmente per l'alimentazione degli adulti, aumentando la varietà e la quantità di alimenti complementari. È desiderabile nutrire il bambino a tavola con altri membri della famiglia, dovrebbe vedere come i suoi genitori mangiano con piacere, impara da loro. La quantità di cibo offerta dovrebbe basarsi sui principi di incoraggiare attivamente il bambino a mangiare, è necessario cambiare ulteriormente gradualmente la consistenza e aumentare la varietà di alimenti complementari, aderendo alla frequenza raccomandata di introdurre alimenti complementari.

Verdure: nel menu del bambino 9 mesi

Dalle verdure, al bambino può essere dato ciò che ha mangiato prima, mescolandoli: zucca, zucchine, cavolfiore, broccoli, carote e altri, aggiungendo 1 cucchiaino. olio vegetale. Se il bambino non ha reazioni cutanee, possono essere somministrate barbabietole. È anche possibile già preparare passate e zuppe di verdure a due, tre componenti, ma solo a condizione che abbia già familiarità con questi prodotti e non abbia reagito.

Acqua nel menu baby

Se hai introdotto alimenti complementari, devi ricordare che l'acqua è una parte importante degli alimenti per bambini. È possibile utilizzare acqua purificata o acqua speciale destinata ai bambini.

Biscotti per bambini di 9 mesi

Inoltre, a 9 mesi puoi dare speciali biscotti di grano per bambini, che il bambino sarà felice di mangiare da solo come un adulto, pane di grano bianco che migliora la motilità delle mani, migliora le capacità nutrizionali, ma allo stesso tempo dovrebbe essere supervisionato.

Purè di pesce

A questa età, puoi iniziare a dare la purea di pesce da varietà a basso contenuto di grassi (spigola, pollock, nasello, eglefino, luccio persico, pollock - inizia con ½ cucchiaino, portando fino a 40-50 g), monitorando la reazione del bambino, pranza invece della carne purè di patate, 1-2 volte a settimana. Ma un certo numero di pediatri non consigliano di concederlo fino a un anno, questo è un prodotto utile, ma altamente allergenico.

Baby menu a 10 mesi

A 10 mesi, di solito 2 volte al giorno, il bambino riceve il seno della madre o una formula speciale per il latte.

Una varietà di cereali (grano saraceno, riso, mais, farina d'avena, grano, semola). 5-10 g di burro dovrebbero essere aggiunti ai cereali. A questa età, puoi già produrre cereali complessi da 2-3 cereali con cui il bambino ha familiarità, aggiungere vari frutti e verdure: mela, banana, pera, prugna e prugne, albicocche e albicocche secche, broccoli, carote, bacche, a condizione che il bambino non è allergico a loro o usa cereali già pronti con la frutta.

Verdure

Dalle verdure, al bambino può essere dato ciò che ha mangiato prima, mescolandoli: zucca, zucchine, cavolfiore, broccoli, carote, barbabietole e altri, aggiungendo 1 cucchiaino. olio vegetale. È anche possibile già preparare passate e zuppe di verdure a due, tre componenti, ma solo a condizione che abbia già familiarità con questi prodotti e non abbia reagito.

A questa età, il bambino di solito mangia già circa 40-50 g di purea di carne di pollo da pollo, tacchino, coniglio, con una buona tolleranza alle proteine ​​del latte vaccino di vitello o manzo. Se ha mangiato carne per un mese o più, puoi iniziare a dargli purea di carne bicomponente, ad esempio pollo e tacchino.

Purè di pesce

A questa età, di solito iniziano a dare purea di pesce da varietà non grasse (spigola, pollock, nasello, eglefino, pesce persico, pollock da mezzo cucchiaino, portando a 40-50 g, monitorando la reazione del bambino, è meglio dare un pasto invece di purè di patate, 1-2 volte a settimana.

Prodotti lattiero-caseari nel menu per bambini 10 mesi

A 10 mesi, 2 volte a settimana dovrebbe essere somministrata la cagliata per bambini. Inizia con 1/2 cucchiaino, se non l'hai dato prima, il volume giornaliero di ricotta a questa età è di 40-50 g.Si consiglia di somministrare una speciale formula per bambini con latte acido. A questa età, il bambino può ricevere 5-10 g di burro e 5 g (1 cucchiaino) di olio vegetale e 2-3 volte a settimana ½ - tuorlo.

Prodotti per la nutrizione domestica o industriale - che è meglio?

Oggi la pratica europea è che fino a un anno (e in alcuni paesi raccomandano fino a 3 anni), gli alimenti complementari industriali sono ottimali, a condizione che siano prodotti nei paesi dell'UE. Garantiscono un rigoroso controllo dell'ecologia e della qualità in tutte le fasi della produzione, sono arricchiti con vitamine e microelementi, hanno una composizione e una consistenza ottimali e costanti adatte a un bambino di questa età, forniscono una varietà e un progresso di gusti, consistenze e risparmiano in modo significativo il tempo.

Ma se hai molto tempo libero e sei assolutamente sicuro della qualità e della sicurezza dei prodotti da cui stai preparando alimenti complementari, che non contengono pesticidi, antibiotici o altri "prodotti chimici dannosi", puoi farlo da solo. Questa è la tua scelta.

Alimenti per bambini a 1 anno

È già cresciuto, ha già 6-10 denti, con cui rosicchia tutto ciò che vede, è interessato a masticare il cibo, ha già degli enzimi digestivi che funzionano bene e ha già incontrato diversi prodotti: purea di verdure e frutta, cereali vari, carne e pesce, miscele di latte fermentato. In realtà, è già pronto per il passaggio a una dieta più adulta. In un anno, un cambiamento nella dieta comporta il passaggio a nuovi prodotti e il cambiamento graduale del modo in cui vengono preparati e il grado di macinatura.

Devi mangiare 5 volte al giorno con un intervallo di 3,5-4 ore.

La base della nutrizione - dovrebbe ancora rimanere piatti semi-liquidi, ma non solo purè in purè di patate, ma contenente anche piccoli pezzi di cibo. Finora il bambino non dovrebbe dare cibo troppo secco, poiché potrebbe avere difficoltà a deglutire.

In un anno, il bambino cerca già di mangiare con le mani e dovrebbe essere incoraggiato a farlo. Puoi dare cibi tritati finemente tritati (ad esempio, piccole fette di frutta morbida, verdure, formaggio, carne ben cotta, pasta, ecc.) E cibi che si dissolvono rapidamente (biscotti per bambini, pane per bambini) come cibo con le mani.

Evita i cibi che possono entrare nel tratto respiratorio e causare asfissia: salsicce e altri prodotti a base di carne dura, noci (in particolare arachidi), uva, uva passa, carote crude, popcorn e dolci rotondi. Astenersi con quello per ora.

In un anno, alcuni dei bambini si ritrovano senza latte materno. Ma se il tuo bambino non è ancora svezzato, non correre, se possibile, dagli un forziere prima di coricarsi. Puoi anche allattare al seno tra i pasti. A questa età, il bambino riceve tutte le vitamine e i minerali essenziali con il cibo, ma può ottenere una serie di componenti biologicamente attivi dal latte materno.

Latticini in 1 anno

I latticini occupano ancora un posto importante nella dieta del bambino; ​​questa è una fonte di calcio, vitamine del gruppo B, proteine, zucchero del latte e grassi. È meglio usare latte speciale per bambini (è indicato da una tripla sulla confezione), prodotti a base di latte fermentato per bambini: kefir, yogurt in totale 500-600 ml al giorno.

Il bambino deve ricevere la ricotta. La dose giornaliera di ricotta dopo 1 anno può essere aumentata a 70 g al giorno. Può essere schiacciato o combinato con purè di frutta, cuocere budino, casseruola. Promuove lo sviluppo delle capacità di masticazione..

Il burro può essere aggiunto ai cereali o spalmato sul pane integrale, biscotti in una dose fino a 12 g al giorno.

Dopo 1 anno, puoi dare piccole quantità di panna acida e crema a basso contenuto di grassi.

Verdure nella nutrizione di un bambino a 1 anno

In un anno, al bambino devono essere date varie verdure, combinale bene con prodotti proteici, carne. La dieta vegetale può ora essere variata con piselli, pomodori, rape, barbabietole, carote, spinaci sotto forma di purè di patate. I legumi sono ancora meglio da non dare.

Frutta e bacche nella dieta di un bambino in 1 anno

Dopo 1 anno, puoi introdurre gradualmente il bambino a nuovi frutti e bacche: fragole, ciliegie, ciliegie, kiwi, ribes, uva spina, aronia, olivello spinoso, lamponi, more, mirtilli rossi, mirtilli, mirtilli rossi e persino agrumi. Ma fallo gradualmente, osservando la reazione del bambino. Le bacche con una buccia densa (uva spina) sono meglio schiacciate, mentre i frutti morbidi e succosi (pesche, fragole, albicocche, kiwi) possono essere offerti al bambino a pezzi. La dose giornaliera di frutta è di circa 200 g al giorno, può essere integrata con succo, 50-100 g.

Prodotti a base di carne nella dieta di un bambino in 1 anno

I prodotti a base di carne possono essere forniti sotto forma di cotolette di vapore, polpette di carne, polpette di carne, soufflé di carne e budino per un massimo di 100 g al giorno - manzo, vitello, maiale magro, coniglio, tacchino, pollo.

Pesce nel menu del bambino in 1 anno

Il pesce può essere somministrato una o due volte alla settimana per 30-40 g per ricevimento in sostituzione dei piatti di carne

Uova negli alimenti per bambini a 1 anno

Le uova (pollo, quaglia) devono essere bollite o frittate nel latte (puoi provare con le verdure).

Porridge nel menu del bambino in 1 anno

Il porridge può essere cotto con riso, farina d'avena, grano saraceno, mais, miglio, semola. A questa età, devono ancora avere una consistenza uniforme, quindi sarà più facile per lui deglutire. Puoi usare cereali preconfezionati industriali e solubili istantanei per bambini, ad esempio vari cereali a più cereali, in cui sono già stati aggiunti frutta, cracker, cereali. Dare una volta al giorno.

Assicurati di dare al bambino di bere acqua pulita (preferibilmente un bambino in bottiglia), per quanto vuole. Oltre a lei, il bambino può bere succhi di frutta e verdura, latticini, bevande di frutta, tè debole.

Confetteria nel menu del bambino in 1 anno

Un bambino di 1 anno non deve ancora dare dolciumi e dolciumi. Di dolci a questa età, a volte puoi dare marmellata, frutta secca e biscotti..

Non c'è bisogno di dare salsicce e salsicce, sono raramente preparate con varietà di carne di alta qualità e sono ricche di vari additivi alimentari

In totale, il contenuto calorico degli alimenti consumati al giorno dovrebbe essere di circa 1300 calorie e il suo volume è di circa 1200 ml.

Lascia che i tuoi bambini siano sani !

Up