logo

La nutrizione dopo il parto per una donna che allatta ha molte caratteristiche e divieti. Dopotutto, la composizione e la quantità del latte materno dipendono direttamente da questo. I capricci del bambino dovuti a cattiva salute, a un breve sonno, a costipazione: tutte queste sono conseguenze della mancata osservanza della dieta da parte di una madre che allatta. Quindi cosa devi mangiare in modo che il bambino sia sano e calmo?
La nutrizione nei primi mesi dopo il parto dovrebbe essere facile, ma frequente, i nuovi alimenti dovrebbero essere introdotti attentamente, osservando la reazione del bambino. Non dimenticare le restrizioni sul cibo spazzatura. Considera i principi di base della formazione dei menu per una giovane madre.

Perché è importante mangiare bene??

Una corretta alimentazione della madre dopo il parto assicurerà l'allattamento, il benessere e la salute del neonato.

Tutto ciò che la madre ha mangiato entra nel corpo del bambino con il latte materno e può provocare conseguenze negative:

  1. Colica gonfia e grave.
  2. Costipazione o viceversa, diarrea.
  3. Per alcuni prodotti, possono verificarsi manifestazioni allergiche sotto forma di eruzione cutanea. Altre informazioni sulle allergie nei neonati →
  4. Degustazioni e cibi aromatici compromettono il gusto del latte e il bambino può rifiutarsi di allattare..
  5. L'alimentazione impropria di una madre che allatta dopo il parto può avere un effetto eccitante sul sistema nervoso del bambino.

A seguito di una dieta, una donna fornirà anche a se stessa e alla sua famiglia un buon riposo. Dopotutto, un bambino che non soffre di coliche o costipazione dorme meglio, mangia bene e aumenta di peso.

Un bambino del genere cresce e si sviluppa tranquillamente senza soffrire di prurito allergico e dolore costante nella pancia e la madre non è nervosa nel tentativo di calmare il bambino. Inoltre, una dieta equilibrata e regolare, ad esclusione di fritti e grassi, aiuterà una donna a liberarsi dei chili in più guadagnati durante la gravidanza.

Molto dipende dalle abitudini alimentari della madre durante la gravidanza. Se una donna in precedenza consumava costantemente cachi, mele, prugne, quindi dopo il parto puoi anche aggiungere questi prodotti alla dieta. Tuttavia, se la madre non ha mangiato questi frutti prima e dopo il parto è stata portata via dal loro consumo, è possibile che il bambino abbia un'allergia.

Il menu deve essere progettato in modo tale che nella dieta quotidiana siano stati:

Nutrizione nei primi tre giorni dopo la nascita

Il problema di seguire una determinata dieta dovrebbe essere considerato da una donna non solo dopo la comparsa del bambino, ma anche durante la gravidanza. Con scarsi test, il medico può consigliarle di limitare l'uso di determinati alimenti per non provocare un deterioramento.

Pochi giorni prima della nascita, è meglio abbandonare eccessi come:

  • cioccolato;
  • noccioline
  • caffè, tè forte, cacao;
  • fragole, pomodori, pesce rosso;
  • piatti affumicati o salati;
  • agrumi e vari cibi esotici.

L'uso di prodotti lattiero-caseari è anche meglio ridurre. Quindi, proteggerai il neonato dalla diatesi immediatamente dopo la nascita.

Il cibo il primo giorno dopo la nascita dovrebbe consistere in piatti preparati al momento e leggeri, senza condimenti piccanti e aromatici. Dopotutto, durante questo periodo, una donna inizia ad avere un processo di allattamento e ad abituare il suo bambino.

È meglio limitarsi ai cereali nell'acqua, un uovo sodo o un pezzo di carne magra, puoi mangiare una zuppa magra senza friggere. Sono ammessi dolci, una mela cotta, una banana e un semplice biscotto.

C'è un'opinione secondo cui per aggiungere latte, una donna ha bisogno di un drink abbondante. Non è così, poiché bere molti liquidi può portare a vampate di calore e ristagno di latte nel petto. Dopotutto, un neonato mangia molto poco.

Coloro che hanno partorito con taglio cesareo non dovrebbero mangiare cibi ricchi di fibre: verdure e frutta crude, pane integrale, crusca. Nei primi giorni dopo l'intervento chirurgico, è meglio limitarsi all'acqua senza gas.

La fine della prima settimana dopo la nascita

Una donna che allatta non dovrebbe morire di fame. Mangiare dopo il parto nei primi giorni dovrebbe essere frequente e frazionario, idealmente - dopo ogni poppata dovresti mangiare cibo leggero e bere tè caldo o composta.

Alla fine della prima settimana dopo la nascita di un bambino, la mamma può:

  1. Tè caldo zuccherato, succo di mirtillo rosso, composta di frutta secca, decotti alle erbe.
  2. Verdure al vapore: barbabietole, zucchine o melanzane, carote, zucca con un paio di gocce di olio vegetale.
  3. Dal pane nero o di segale, puoi preparare i cracker per il tè o la zuppa.
  4. Introduci alcune fettine di pesce di mare a basso contenuto di grassi nella dieta, osservando il benessere del bambino.
  5. Un po 'di purè di patate o pasta.
  6. Manzo bollito a basso contenuto di grassi.
  7. Latticini (non più di 300 g al giorno).
  8. Una volta al giorno, assicurati di mangiare zuppa magra o borsch senza cavolo.
  9. Aggiungi con attenzione noci e formaggio a pasta dura al tuo menu.
  10. Mangia una banana e due mele cotte al giorno.

Introduci attentamente nuovi prodotti nella tua dieta in piccole porzioni, osservando attentamente la reazione del bambino ad essi.

Le porzioni devono essere piccole, quindi la mamma non guadagna chili di troppo..

Nutrizione nelle prime 4 settimane dopo la nascita

Sono passate diverse settimane dalla nascita del bambino, il bambino è cresciuto un po ', e sembrerebbe che la mamma possa tornare alla sua solita dieta, ma no. La nutrizione nel primo mese dopo la nascita è importante come nei primi giorni.

Durante questo periodo, le madri che allattano sono autorizzate:

  • tutti i cereali sull'acqua, tranne riso, mais e grano;
  • puoi mettere un po 'di burro nel porridge;
  • fette magre di manzo o pollame bolliti;
  • latte, yogurt;
  • frutta cotta, verdure crude verdi.

Puoi preparare frittelle di ricotta e casseruole con la ricotta aggiungendo frutta secca o bacche. È consentito aggiungere un po 'di panna acida ai piatti..

Quando introduci nuovi prodotti nella tua dieta, dovresti essere guidato da una serie di regole:

  1. Usa un nuovo piatto al mattino, ma è meglio al mattino e controlla attentamente la reazione del bambino.
  2. Aggiungi solo un nuovo prodotto al giorno.
  3. Se il bambino ha mostrato eruzioni cutanee o è diventato nervoso e capriccioso, allora è meglio rifiutare di usare un nuovo piatto. Per comodità di osservazione e sistematizzazione delle informazioni, è necessario tenere un diario nutrizionale..
  4. Inserisci nuovi prodotti nel tuo menu in piccoli pezzi. Con una buona reazione del bambino, la porzione può essere aumentata al pasto successivo.

Periodo di allattamento al seno

Naturalmente, la nutrizione nel primo mese dopo la nascita è molto limitata, ma dopo 8-12 settimane può essere notevolmente ampliata.

In questa fase, è consentito aggiungere:

  1. Alcuni dolci (marshmallow, marmellata, caramelle naturali). Scegli un prodotto con un numero minimo di coloranti, senza odori chimici estranei, con una breve durata.
  2. Frutta secca (uva passa, prugne secche, albicocche secche, datteri). Possono essere consumati in natura e aggiunti a vari piatti. Non dimenticare di lavare bene la frutta secca prima di mangiare, e ancora meglio - cospargili di acqua bollente.
  3. Diversificare il menu con altri tipi di pesce.
  4. Un po 'di mais bollito e giovani piselli, senza dimenticare di notare le condizioni del bambino dopo l'introduzione di nuovi prodotti.
  5. Frutta fresca di stagione (pesche, albicocche, prugne, mele non varietà rosse). Delle bacche - caprifoglio, mirtilli, ribes bianco e uva spina.
  6. Quattro mesi dopo il parto, puoi aggiungere succhi di frutta appena spremuti al tuo menu, ma è meglio diluirli con acqua bollita e bere non più di un bicchiere al giorno.

Restrizioni nutrizionali per le madri che allattano

Con quello che puoi mangiare dopo il parto, abbiamo capito. Ma questi prodotti non dovrebbero essere consumati da una donna durante l'allattamento al seno un bambino:

  1. Bevande alcoliche e cibo da fast food. È meglio escluderli anche in fase di gravidanza per evitare problemi di salute..
  2. Gli agrumi sono forti allergeni, inoltre devono essere rimossi dalla dieta di una madre che allatta. Nel periodo autunno-inverno, è meglio dare la preferenza a un brodo di cinorrodo o crauti, hanno anche molta vitamina C.
  3. Le torte da negozio, le torte alla crema e le caramelle con alcool devono essere sostituite con semplici biscotti. Se vuoi davvero, puoi cuocere una torta da solo preparando una crema pasticcera con latte magro.
  4. Molte donne bevono il tè con l'aggiunta di latte, considerando questa bevanda utile per l'allattamento. Ma non è così. Anche il latte di vacca intero è considerato un allergene e deve essere consumato con estrema attenzione, in piccole quantità. Meglio ancora, sostituire con la capra.
  5. Gli alimenti grassi, fritti, affumicati e salati sono proibiti non solo per una madre che allatta, ma anche per una donna incinta.

Nei primi giorni dopo il parto, la nutrizione della donna è molto limitata, questo è necessario per il benessere della donna in travaglio e del bambino. Mangiare cibi sani può aiutare il lavoro del tratto gastrointestinale del tuo neonato ed evitare tali spiacevoli problemi come coliche, gonfiore e costipazione. Più tardi, la dieta della mamma si espanderà, arrivando a quella che era prima della gravidanza.

Menu di esempio per la settimana

La madre che allatta può mangiare molti alimenti, il numero di pasti dovrebbe essere di almeno 4 al giorno. Se una donna vuole perdere peso, il cibo dovrebbe essere diviso in piccole porzioni, ma è necessario mangiare 6-7 volte al giorno. Va ricordato le regole del trattamento termico di alimenti, frutta cruda, verdure dovrebbero essere consumate in piccole quantità, mentre è necessario garantire che il bambino non abbia problemi con la digeribilità del latte.

Menu di esempio per la settimana:

Giorno della settimanaColazioneCenaHigh teaCena
LunediPorridge di farina d'avena sull'acqua, verdure in umido, latte cotto fermentatoZuppa di verdure, patate lesse, petto di pollo bollitoTè alla camomilla, biscotti, bananaMaccheroni, funghi in umido, frutta secca
martedìUovo sodo, broccoli in umido, pane e burro, tèPesce bollito, porridge di riso, ricotta con pera, compostaKefir, Charlotte con mela, biscottiCasseruola di verdure, polpette al vapore, yogurt
mercoledìPorridge d'orzo, zucchine bollite, frutta secca, kefirPasta, vitello in umido, insalata con verdure, tè dolceMela cotta, essiccazione, latte cotto fermentatoZuppa di pesce, uovo sodo, pane e burro, composta
giovediRicotta con panna acida, biscotti, tèPorridge di mais, verdure bollite, pollame, latte cotto fermentatoBiscotti, frutta secca, kefirZuppa di polpette, riso con verdure, composta
VenerdìPorridge di grano saraceno con gulasch di manzo, sandwich al formaggio, kefirSpezzatino di verdure, carne di coniglio al forno, tè con biscottiCasseruola di riso, essiccazione, frutta in umidoGnocchi con ricotta, purea di frutta, latte
SabatoPurè di patate con pesce al forno, yogurt naturale, bananaFarina d'avena con burro, polpette di carne di pollo al forno con mele, frutta in umidoCasseruola, succo o composta di frutta fatta in casaCheesecakes con panna acida, insalata con verdure, tè
DomenicaPorridge di riso con mela, panino al formaggio ryazhenkaZuppa di pesce, insalata di barbabietole (piccola quantità), cotolette al vapore, tèBiscotti, ricotta, tè verdeCasseruola con carne e patate, uovo sodo, composta di frutta secca

Se consideriamo le varie varianti del menu, possiamo vedere che non hanno dolci, caffè, cioccolato. I prodotti che contengono molto zucchero sono dannosi in questo caso, i dolci possono essere sostituiti con pastiglie, marmellate fatte in casa, caramelle gommosa e molle, pasticcini, ecc..

La cosa principale, ricorda che il tuo menu dovrebbe essere bilanciato e il cibo regolare. Anche con un elenco minimo di alimenti consentiti, puoi mangiare gustoso e vario. E per aiutare la mamma, le nostre ricette per l'allattamento sono utili..

Autore: Alla Shevchuk,
appositamente per Mama66.ru

La dieta della mamma con le guardie nel primo mese dopo la nascita

Dopo il parto, la dieta di una madre che allatta dovrebbe consistere solo di piatti correttamente selezionati. Ogni donna dovrebbe sapere cosa puoi mangiare una madre che allatta nel primo mese dopo la nascita. La vita e la salute del bambino dipenderanno da cosa si nutre la madre che allatta. Quando si sceglie un menu per una madre che allatta nel primo mese dopo il parto, non si può essere fortunati. In questo momento, il sistema digestivo del neonato è più esposto a fattori esterni.

Ogni madre, durante l'allattamento, deve controllare rigorosamente la propria dieta e selezionare con cura i prodotti per preparare il menu. Il primo giorno, i medici raccomandano alla madre di organizzare un piccolo scarico per il suo corpo e bere solo acqua pulita e non gassata. Ciò contribuirà a ripristinare la quantità di acqua persa durante il parto..

Se vuoi davvero mangiare, devi sostituire il solito pasto con prodotti caseari a basso contenuto di grassi, tra cui yogurt o kefir senza additivi. Nella prima settimana, l'allattamento stesso dipende in gran parte dall'alimentazione di una madre che allatta. Questo è il periodo in cui si sta solo stabilendo, iniziando la produzione di latte. È meglio aderire ai principi della corretta alimentazione di una madre che allatta fino alla fine dell'allattamento..

Quali prodotti devono essere eliminati

La nutrizione della madre che allatta nel primo mese dovrebbe consistere solo di prodotti sani in modo che il cibo non danneggi il bambino dopo la poppata.

L'elenco approssimativo di prodotti che dovrebbero essere esclusi dalla nutrizione di una madre che allatta nel primo mese dopo la nascita comprende:

  • dolce, soprattutto cioccolato;
  • noccioline
  • tutti i tipi di frutta che hanno un colore brillante, così come le verdure e le bacche (ciliegie, fragole, uva);
  • quasi tutti i tipi di salse, specialmente piccanti;
  • cibo piccante o piccante;
  • Gamberetto
  • uova di gallina in grandi quantità. Inoltre, le uova non dovrebbero essere consumate crude o cotte in forno a causa della probabilità di salmonellosi;
  • salsicce e salsicce affumicate;
  • soda, kvas;
  • qualsiasi prodotto che includa additivi sotto forma di coloranti, esaltatori di sapidità e addensanti;
  • tè forte, cacao o caffè. L'ultima bevanda deve essere esclusa per l'intero periodo di alimentazione;
  • fast food e patatine fritte;
  • orzo perlato, lenticchie, cavolo bianco, legumi e funghi di ogni genere. Tutti questi prodotti contribuiscono ad aumentare la formazione di gas, che può scatenare la colica;
  • meloni
  • cibi in scatola;
  • miele;
  • ricchi brodi di carne;
  • pesce rosso;
  • prodotti dolciari e farinacei;
  • pasta;
  • aglio e cipolle crude. Contribuiscono a un cambiamento nel gusto del latte, a causa del quale il bambino può rifiutarsi di mangiare;
  • carne grassa, pesce e altri frutti di mare;
  • barbabietola;
  • qualsiasi bevanda con un alto contenuto di conservanti.
  • tipi esotici di frutta;
  • rapa;
  • peperone.

Si discute molto su ciò che si può mangiare durante l'allattamento nel primo mese dopo il parto a causa delle caratteristiche uniche di ogni bambino. Anche i gemelli possono avere reazioni diverse agli stessi prodotti. La mamma deve monitorare la sua alimentazione, regolare l'elenco in base alla reazione del corpo del bambino.

Dovresti anche considerare attentamente l'uso di latte intero. Può migliorare le condizioni della madre o portare un effetto completamente diverso. Si consiglia di sostituire il latte intero con altri prodotti caseari (kefir, latte fermentato fermentato, yogurt) senza additivi.

La presentazione di qualsiasi nuovo cibo deve essere molto attenta. I medici raccomandano di provare un solo nuovo prodotto in un giorno. Ciò contribuirà a identificare accuratamente ciò che esattamente il corpo del bambino non può assorbire completamente..

Nutrizione della mamma: le prime settimane

La colazione e la cena di una donna che ha partorito possono consistere in cibi sani, gustosi e nutrienti. Nelle prime settimane di vita di un bambino, si raccomanda una dieta rigorosa, durante la quale una donna dovrebbe mangiare solo cibo naturale, è meglio se cucina se stessa. Il cibo correttamente selezionato non solo aiuterà a prevenire reazioni indesiderate sotto forma di allergie o coliche, ma anche a perdere peso.

Nella prima settimana, la nutrizione di una donna è estremamente limitata. I medici raccomandano di consumare più cereali preparati nel latte o nell'acqua (grano saraceno, mais, farina d'avena), latticini, zuppe vegetariane e acqua naturale.

A partire dalla seconda settimana, una donna può mangiare con cura mele verdi cotte o crude senza una buccia (è meglio grattugiare), prugne, alghe e uova sode in una piccola quantità (per controllare la reazione, è necessario mangiare tuorlo e proteine ​​separatamente in giorni diversi).

Vale la pena considerare che le prime settimane sono il momento in cui una donna dovrebbe mangiare fino a 2,5 mila calorie al giorno, aderendo a una dieta rigorosa, a causa degli elevati costi energetici della produzione di latte, ripristinando il corpo dopo il parto.

Cosa possono mangiare le madri che allattano da 0 a 3 mesi

A poco a poco, con la crescita del bambino, una donna sarà in grado di diversificare in modo significativo la sua dieta.

Dopo 10 giorni, puoi scegliere da un elenco più ampio di prodotti, che include:

  • cereali - grano saraceno, avena, mais. Ogni tipo di cereale è meglio dare un giorno separato in modo da poter tracciare la reazione del corpo del bambino. La prima porzione di cereali dovrebbe essere uguale a 1 cucchiaio, un po 'più tardi sarà possibile mangiare 100-150 grammi;
  • pesce - la preferenza dovrebbe essere data ai pesci di mare o di fiume a basso contenuto di grassi, tra cui pollock, pesce persico, merluzzo, spigola, carpa, orata, spigola, luccio o bottatrice. Contengono il minor numero di allergeni e vengono assorbiti meglio. Vale la pena considerare che la reazione del corpo può dipendere dal metodo di preparazione del pesce. Per ottenere tutti i nutrienti è necessario cuocerlo per circa 15 minuti;
  • carne: devi scegliere carne magra o dietetica, ad esempio coniglio, tacchino, pollo. Manzo o maiale sono ammessi;
  • verdure - cavolo (solo cavolfiore), patate, zucchine, broccoli. Le carote sono consigliate in piccole quantità;
  • frutta - all'inizio è meglio dare la preferenza alle banane e alle mele verdi al forno, evitando altri tipi di frutta. Ciò è dovuto al fatto che il sistema digestivo delle briciole non è ancora in grado di percepire completamente normalmente tutti i tipi di frutti di stagione.
  • latticini e prodotti a base di latte acido - kefir magro, panna acida, ricotta, formaggi, yogurt che non contengono aromi artificiali e additivi;
  • farina - pane di crusca, grano. Sono ammesse piccole quantità di pane di segale.

Per non mescolare diversi piatti, è meglio creare un tavolo con il quale è possibile diversificare il menu e ridurre il rischio di reazioni negative.

Come evitare le allergie

Per prevenire l'insorgenza di allergie, è necessario monitorare attentamente tutti i prodotti che verranno consumati durante il giorno. Non puoi provare diversi nuovi prodotti contemporaneamente in un giorno. Questo non farà che aggravare l'intera situazione e non ti permetterà di capire quale sia stata esattamente la reazione negativa..

L'introduzione di nuovi alimenti dovrebbe essere graduale, a partire dal consumo di un piccolo pezzo. Se entro la sera non si verificano reazioni negative, è possibile riprendere il prodotto in piccola quantità. Solo pochi giorni dopo, la quantità di nuovo cibo può essere aumentata.

Se noti segni di allergia nel bambino

Se vengono rilevati i primi segni di una reazione allergica (eruzione cutanea, arrossamento), dovresti immediatamente abbandonare i prodotti consumati al mattino, poiché potrebbero provocare il suo aspetto.

Se, anche dopo l'esclusione dei prodotti allergenici, l'allergia non scompare, allora dovresti consultare immediatamente un medico per un aiuto, altrimenti questo può portare a complicazioni.

Dieta per la figura della mamma

Dopo la nascita di un bambino, il corpo della donna cambia in modo significativo. I primi mesi non sono adatti per l'occupazione attiva della tua figura, ma il cibo correttamente selezionato contribuirà a regolarlo.

Per fare ciò, rispettare alcune regole:

  • devi mangiare con moderazione senza mangiare troppo. Tutti gli alimenti dovrebbero essere bilanciati, contenere l'intero elenco di vitamine essenziali, minerali;
  • per tutto il giorno devi mangiare 5-6 volte. Allo stesso tempo, 3 pasti dovrebbero essere di base, contenenti il ​​valore energetico più elevato e i polmoni rimanenti;
  • qualsiasi prodotto deve essere somministrato con cura a intervalli da 2 a 5 giorni. Si consiglia di mangiare un piccolo pezzo di un nuovo prodotto al mattino, quindi seguire la reazione del bambino tutto il giorno. Se non ci sono conseguenze negative, la porzione può essere aumentata;
  • quando compaiono i primi sintomi di allergie, è necessario abbandonare immediatamente il cibo assunto prima. È preferibile effettuare un nuovo tentativo solo dopo 4 settimane;
  • per la prima volta devi abbandonare completamente il cibo fritto, sostituendolo con bollito o in umido. Tutte le verdure dovrebbero essere cotte a vapore;
  • tutti i prodotti finiti acquistati devono essere sostituiti con quelli preparati;
  • dovresti dare la tua preferenza all'acqua semplice, piuttosto che alle composte o alle bevande alla frutta a causa della probabilità di un'allergia ai frutti di cui sono fatti.

Vale la pena ricordare che una donna dopo il parto non dovrebbe esaurirsi con le diete, poiché ciò porterà solo all'esaurimento del corpo e il bambino non sarà in grado di ottenere la giusta quantità di nutrienti. All'inizio, qualsiasi nutrizione dovrebbe essere basata sul rifiuto di allergeni, la preparazione di una dieta equilibrata, l'uso della giusta quantità di calorie.

Un caso speciale

L'adeguamento nutrizionale dovrebbe basarsi sulle condizioni del bambino e della madre. Ci sono molte malattie in cui è vietato mangiare determinati tipi di alimenti.

Il parto svolge un piccolo ruolo nella scelta di una dieta per le donne. La nutrizione dovrebbe essere costruita in base a ciò che erano (naturale, taglio cesareo), indipendentemente dal fatto che comportassero complicazioni. In ogni caso, viene selezionato un singolo menu che conterrà molti prodotti con il set necessario di microelementi.

Se il bambino ha malattie, il menu della madre viene elaborato dopo un esame completo, solo con uno specialista. In questo caso, l'auto-preparazione della dieta può solo danneggiare.

Un menu di esempio per la settimana di giorno

All'inizio, è meglio non sperimentare ricette. Si consiglia di mangiare frutta e verdura solo dopo il trattamento termico. Dopo aver rafforzato il sistema digestivo del bambino, una donna può creare un menu specifico per una settimana che può essere seguito, ad esempio:

  1. Lunedi
  • Colazione - grano saraceno bollito nel latte, verdure al vapore, latte fermentato cotto;
  • Pranzo: zuppa vegetariana, una fetta di pesce bollito, un tipo di biscotto secco, tè debole;
  • Spuntino - ricotta con frutta secca, tè verde;
  • Cena: patate lesse, petto di pollo al vapore, kefir.
  1. martedì
  • Colazione: porridge di grano con crusca, kefir, essiccazione;
  • Pranzo: zuppa di pesce leggera, carne di coniglio al forno, tè, frutta secca;
  • Merenda pomeridiana - ryazhenka, mela cotta;
  • Cena: patate al forno con carne, composta di frutta secca, ricotta.
  1. mercoledì
  • Colazione - diverse uova sode, broccoli al vapore, formaggio, tè;
  • Pranzo - zuppa su brodo di carne secondario, cotoletta di pollo in umido, banana, tè;
  • Spuntino - biscotti di farina d'avena leggeri, kefir;
  • Cena: spezzatino magro di maiale, patate lesse, mela cotta;
  1. giovedi
  • Colazione - casseruola di ricotta, composta;
  • Pranzo - stufato di verdure in umido con pollo e patate, pane di segale, tè;
  • Snack - yogurt magro;
  • Cena: pasta di grano duro, carne di coniglio bollita, latte scremato.
  1. Venerdì
  • Colazione - ricotta con aggiunta di frutta secca, mela grattugiata;
  • Pranzo - carne di pollo al forno con verdure, patate lesse, composta;
  • Spuntino - yogurt, banana;
  • Cena: porridge di mais, un pezzettino di formaggio, kefir.
  1. Sabato
  • Colazione - cheesecakes cotti in forno, kefir;
  • Pranzo: stufato di verdure, porridge di grano saraceno bollito, tè;
  • Merenda pomeridiana - mela cotta, kefir;
  • Cena - pesce al forno con zucchine, banana, tè.
  1. Domenica
  • Colazione - alcune uova sode, una fetta di formaggio, essiccazione, tè;
  • Pranzo - zuppa di pesce, mela sbucciata, composta;
  • Spuntini: frittelle di ricotta cotte, tè;
  • Cena: coniglio in umido con patate, biscotti di farina d'avena, kefir.

Ogni donna dovrebbe creare autonomamente il proprio menu, escludendo da esso quei prodotti a cui c'è una reazione negativa. A poco a poco, la dieta dovrebbe espandersi con nuovi prodotti..

Ciò che può avere una madre che allatta nel primo mese è un punto controverso e per molti aspetti dipende dal bambino stesso, dal corso della gravidanza, dal parto. Prima di mangiare nuovi cibi, consultare un medico. Aiuterà a comporre correttamente un menu, soprattutto per la prima volta, quando il sistema digestivo delle briciole è ancora troppo debole.

Cosa posso mangiare una madre che allatta di un neonato

Il latte materno è la migliore alimentazione per un bambino appena nato. È adattato in modo ottimale alle caratteristiche della digestione del bambino e dei processi metabolici che si verificano nel suo corpo. Pertanto, è così importante sapere cosa puoi mangiare una madre che allatta appena nata.

Cosa mangiare per la mamma con GV

Cosa mangiare per la mamma con GV

Con HB, una donna spende più energia rispetto a una situazione normale. Ha bisogno di calorie extra per produrre latte e riempirlo di sostanze preziose. La mamma dovrebbe avere abbastanza forza per il noioso lavoro di crescere un bambino (specialmente se è irrequieto).

Un giorno, una madre che allatta dovrebbe ricevere:

  • 400 g di carboidrati;
  • 112 g di proteine;
  • 100 g di grassi;
  • un gran numero di sali minerali (in particolare fosforo e calcio);
  • il numero richiesto di vitamine;
  • acidi grassi polinsaturi.

Questo dovrebbe essere preso in considerazione quando si decide cosa può essere mangiato durante l'allattamento al seno un neonato. La dieta della mamma influisce direttamente sulla salute del bambino. Tutto ciò che una donna mangia, viene trasformato, finisce nel latte e poi nel corpo di un neonato.

Cosa non dovrebbe essere nel menu

NomeCome influenzare il bambino
Alimenti in scatola contenenti coloranti e additivi chimiciDai un effetto collaterale - dalle allergie all'avvelenamento
Pesce crudo, sushi, cavialeCausano una reazione allergica e sono fonti di vermi.
cioccolatiniLatte materno sovrasaturo con zucchero e provoca un'eruzione cutanea
Sottaceti e marinate fatti in casaDanno un carico sui reni del bambino
Aglio, cipolle, prodotti contenenti amarezzaCambiano il gusto del latte, a causa del quale il bambino può rifiutarsi di allattare
caffèStimola il sistema nervoso del bambino

Funghi di qualsiasi tipo, fast food e formaggio blu dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Per un po ', la madre dovrebbe abbandonare carni affumicate e cibi fritti, insalate con maionese, in modo da non appesantire il sistema digestivo instabile del bambino con sostanze cancerogene.

Importante! Bere alcol e fumare non sono solo dannosi, ma influiscono negativamente anche sulla produzione di latte materno. Di conseguenza, si sviluppa l'ipolattazione..

Modalità di consumo

Anche se la madre non ha molta sete, dovrebbe consumare circa 2 litri di liquidi al giorno. Questo include zuppe (brodi magri), latticini, succhi di frutta, tè (preferibilmente a base di erbe), composte. La quota principale ricade sull'acqua pulita (preferibilmente arricchita con minerali artesiani).

Le bevande contribuiscono a una migliore produzione di latte materno e non portano a disidratazione. Ma non dovresti essere troppo appassionato di bere: sarà difficile per i reni far fronte all'umidità in eccesso e la mamma avrà gonfiore.

Per accelerare il flusso di latte verso i capezzoli, si consiglia a una donna di bere un bicchiere di tè caldo 10-15 minuti prima di nutrirsi. Il resto del liquido è distribuito uniformemente durante il giorno..

È possibile mangiare anguria o melone

I prodotti con meloni sono utili per l'allattamento. Aiutano la mamma a digerire e rimuovere il liquido in eccesso dal corpo. I primi 3 mesi non dovrebbero essere inclusi nella dieta: il sistema digestivo instabile del bambino reagirà con coliche e fermentazione nello stomaco.

Melone che allatta al seno

Inserisci l'anguria e il melone nel menu gradualmente, mangiando inizialmente un piccolo pezzo di uno dei prodotti. Se il bambino si sente bene, la frequenza viene regolata su 3 fette alla settimana in porzioni lente. Quindi al corpo del bambino viene insegnato il prodotto successivo..

Mamma infermieristica mensile

Affinché la dieta quotidiana della madre includa 3500-3700 calorie, non solo deve preparare un elenco dei prodotti principali, ma anche determinare correttamente la loro percentuale.

I componenti principali del menu giornaliero

ProdottiCaratteristicheImporto, g.
Frutta verduraLa principale fonte di vitamine:
• La vitamina C si trova in bacche, cavoli freschi, arance, pomodori;
• A - in verdure di colore giallo brillante e verde scuro;
• un grande set è presente nelle patate.
I prodotti possono essere freschi, congelati, essiccati e sotto forma di succhi di frutta. Il rapporto è simile al seguente:
• una volta al giorno:
1. bevanda fresca;
2. frutti, bacche.
• 2 volte:
1. verdure o insalate;
2. patate.
Un totale di 6 visite per mangiare cibi contenenti vitamina.
800
Carne, pollame, pesceUn prezioso prodotto proteico dovrebbe essere presente due volte nella dieta quotidiana. Allo stesso tempo, 1-2 giorni alla settimana devi pescare180-200
Bevande al latte acido (kefir, yogurt, yogurt)Proteine ​​e calcio abbastanza2 tazze
Ricotta e formaggio50 g ciascuno.
lattealmeno 1 tazza
Burro, olio vegetaleFonte di grassi polinsaturi, Provitamina A50 g ciascuno.
Porridge, pastaFornire al corpo carboidrati, contenere un complesso di vitamine del gruppo B. La pasta dovrebbe essere di grano duro150
Pane (non bianco)cinquanta

Inoltre, si consiglia alla madre di mangiare 1 uovo sodo al giorno. Se il bambino è allergico a questo prodotto, viene temporaneamente eliminato dalla dieta della madre, riprovando un po 'più tardi.

Dieta bilanciata

In primo luogo, la madre determina cosa può mangiare quando nutre il suo neonato con latte materno nelle prime fasi. Quindi aggiunge gradualmente nuovi prodotti al menu. L'aspetto è mostrato nel diagramma seguente..

Menu di esempio per mese

Età del bambino, mesiDieta della mammaEtà del bambino, mesiDieta della mamma
0-1• zuppe su brodo magro;
• porridge sull'acqua (farina d'avena, grano saraceno);
• verdure bollite e fresche;
• mele, banane;
• carni bianche di pollame;
• kefir, ricotta;
• pane grigio o crusca;
• crackers;
• tè deboli, brodo di rosa canina
3-6Prodotti aggiuntivi:
• carne di maiale magra;
• uova (quaglia, pollo);
• barbabietole;
• succhi appena spremuti;
• pane di segale (ieri);
• noci (esclusi arachidi e pistacchi);
• cipolle fresche;
• spezie in piccola quantità (pepe, timo, salato, basilico, dragoncello)
1-3Vengono introdotti nuovi prodotti:
• porridge di miglio, grano, riso;
• manzo bollito, coniglio, fegato;
• pesce magro bollito o al vapore;
• yogurt senza additivi, yogurt, latte fermentato cotto;
• panna acida a basso contenuto di grassi;
• formaggio non salato;
• frutta secca;
• angurie;
• ciliegie, ciliegie, pere, mele, uva spina e succhi (composte, bevande alla frutta da loro)
6-9Una varietà di menu continua:
• pesce rosso in piccole quantità;
• cetrioli, pomodori;
• fagiolo;
• aglio
9-12Altri sono aggiunti:
• miele;
• Limone;
• da verdure - rape, cavoli, ravanelli

Non appena il bambino ha un anno e passa già a una dieta ampliata, la mamma può permettersi di preparare un menu a sua discrezione. Il cibo sano consentirà di mantenere a lungo una figura snella..

Le regole di una dieta equilibrata:

  1. La dieta di una madre che allatta non dovrebbe essere monotona. Il menu giornaliero contiene tutti i gruppi di alimenti con valore nutrizionale.
  2. Mangiare frazionato e correlato con la modalità del bambino. L'opzione migliore se la mamma mangia mezz'ora prima di nutrirsi.
  3. Ogni nuovo prodotto viene introdotto gradualmente e la reazione del corpo del bambino ad esso viene necessariamente verificata..
  4. Se una donna vuole regalarsi dolcezza ed è sicura che il bambino non avrà allergie, può permetterselo (ma in modo irregolare).

Toccando la domanda su cosa può essere mangiato durante l'allattamento e cosa non può essere, una donna è principalmente interessata agli alimenti che hanno un effetto benefico sull'allattamento. Questi includono:

  • grano saraceno,
  • fiocchi d'avena;
  • formaggio feta, formaggio adyghe;
  • carota;
  • lattuga;
  • noci (ma in piccole quantità).

Aderendo agli standard nutrizionali indicati nella tabella sopra, la donna sarà sempre in buona forma fisica e buon umore, e il bambino riceverà i componenti necessari per lo sviluppo.

Prodotti nel primo mese dopo la consegna

Le prime settimane sono le più rigorose nella dieta della mamma. Il bambino sta appena iniziando ad adattarsi alle nuove condizioni di vita e ad abituarsi gradualmente al latte materno, i cui nutrienti sono nuovi per lui.

Nota! I sistemi enzimatico e digestivo sono ancora in fase di formazione e potrebbero non essere in grado di far fronte a quei componenti che sono entrati nel latte dalla dieta sbilanciata della madre.

La dieta del primo mese di vita dopo il parto

Per salvare il bambino da allergie, coliche e flatulenza, la madre inizialmente si è limitata nella varietà. Ogni nuovo prodotto nel menu viene introdotto gradualmente. Questo aiuterà a capire cosa è indesiderabile avere con HB (tenendo conto della reazione del bambino).

Menu del primo mese dopo la nascita

Periodoraccomandazioni
1-3 giorniNella dieta, solo zuppe vegetariane, cereali: farina d'avena, grano saraceno e verdure bollite (o al vapore). Puoi avere una piccola mela cotta e una fetta di pane integrale
Dal 4 ° giornoOgni nuovo prodotto viene introdotto a sua volta:
• bevande a base di latte fermentato;
• ricotta, formaggio;
• semi (non fritti)
Dalla 2a settimanaPuoi già mangiare carne (manzo) e pesce magro, bollito o al vapore
3a settimanaLa mamma introduce frutta e succhi freschi nella dieta. Dalle verdure finora escluse cetrioli, pomodori e cavoli
4a settimanaIl neonato ha già formato la propria microflora e il lavoro del sistema enzimatico è stato adattato. Pertanto, la mamma espande audacemente la dieta introducendo:
• patate al forno;
• porridge di grano;
• barbabietole;
• bevande alla frutta da bacche;
• tuorli bolliti;
• biscotti

Per capire cosa puoi mangiare durante il primo mese di alimentazione di un bambino e in che modo i prodotti influenzano le condizioni del neonato, una donna dovrebbe tenere un diario e scrivere il suo menu giornaliero, così come la reazione del bambino ai nuovi prodotti.

Dieta e feci della mamma in un bambino

Anche se una donna mangia in modo equilibrato e aderisce alle raccomandazioni per elaborare la propria dieta, il bambino può ancora avere problemi digestivi.

disturbi

Il bambino ha un problemaDi quali sono gli alimenti della dieta di mia madre
Crampi allo stomaco• tutti i tipi di cavolo;
• fagiolo;
• frutta e verdura fresca;
• piatti grassi;
• pane di segale e focacce;
• a volte latte
Sgabello in schiuma liquida• mele;
• cetrioli;
• banane
Stipsi• eccesso nel menu dei piatti di carne;
• molto formaggio e ricotta;
• mancanza di frutta e verdura in umido;
• prodotti farinacei (pasta, pane bianco, panini, torte, torte, ecc.);
• latticini stantii

Ogni bambino risponde individualmente al menu di sua madre. Pertanto, un diario alimentare aiuterà a determinare gli alimenti più ottimali in cui il bambino ha feci stabili. Ma anche loro possono provocare un disturbo digestivo nel bambino quando la madre mangia eccessivamente.

In caso di problemi, è possibile risolverli come segue:

  • è facile alleviare la costipazione se una madre mangia un'insalata di verdure condita con olio d'oliva o panna acida a basso contenuto di grassi;
  • aiuterà anche una composta di albicocche secche;
  • gestiscono la produzione di gas in un bambino introducendo verdure fresche nella dieta della madre;
  • la crusca migliora la motilità intestinale non solo in una donna che allatta, ma anche in un bambino.

Se la madre rifiuta completamente i cibi dannosi e allergenici, introduce una nutrizione frazionata, la composizione del latte materno si bilancerà. Quindi il bambino non deve soffrire di problemi digestivi.

Se il bambino è allergico

Anche se non vi è alcun sospetto che il bambino abbia un corpo sensibile in relazione a determinati alimenti, la mamma compila attentamente il suo menu (specialmente i primi mesi). Introducendo nuovi ingredienti nella dieta ogni volta, la donna osserva la reazione del corpo del bambino:

  • se ci sono segni di allergia cutanea;
  • qual è la natura e la frequenza delle feci;
  • quanto è calma l'arachide.

L'assenza di sintomi negativi non è un motivo per abusare di alcuni prodotti. La prima volta nella dieta di una donna dovrebbe essere una piccola quantità di cibo proteico (in particolare il latte di mucca).

I cereali (ad eccezione di mais, grano saraceno e riso) rientrano nella restrizione a causa del glutine presente nella composizione - questo è un altro tipo di proteina indesiderabile per un piccolo corpo.

Per non provocare lo sviluppo di un'allergia in un bambino quando mangia frutta e verdura, la mamma aderisce al "principio del semaforo". I rossi sono ancora vietati. Giallo: se utilizzati, richiedono il controllo del comportamento del bambino. I verdi, sebbene innocui, possono provocare allergie alimentari in alcuni bambini..

Nota! Completando il menu con nuovi prodotti, è consigliabile utilizzarli in piccole porzioni. Se per diversi giorni non vi è alcuna reazione dal tratto digestivo e dalla pelle del bambino, continuare ad aumentare gradualmente la dose alla frequenza giornaliera ottimale.

Elenco dei prodotti vietati per GV

Cercando di prevenire lo sviluppo di allergie nel bambino, così come i problemi del tratto digestivo, una donna dovrebbe abbandonare completamente tali prodotti per i primi 3 mesi:

  • salsicce (bollite e affumicate);
  • formaggi lavorati;
  • cibi in scatola e sottaceti fatti in casa;
  • fast food e cibi pronti;
  • funghi;
  • Cavolo bianco;
  • salse (maionese, ketchup, ecc.);
  • cioccolato e miele;
  • caffè e tè forti;
  • alcol;
  • bevande gassate;
  • noccioline.

Assolutamente vietato

Avendo seguito una dieta rigorosa del primo mese, la madre amplia gradualmente l'assortimento. Ma i prodotti sopra elencati continuano ad essere vietati: alcuni per l'intero periodo di alimentazione, altri vengono introdotti in periodi successivi.

Un piccolo organismo non può far fronte indipendentemente al periodo di adattamento. Il genitore dovrebbe aiutare ad adattarsi alle nuove condizioni di vita. Pertanto, è così importante sapere che una madre che allatta può mangiare un neonato e che cosa porterà a gravi problemi nel bambino. L'incentivo per una nuova dieta per una donna nel GV sarà l'opportunità di migliorare la sua figura. L'allattamento è un'occasione per sbarazzarsi delle cattive abitudini alimentari e passare a una dieta sana..

Cosa posso mangiare dopo il parto di una madre che allatta: tavolo

Un'alimentazione corretta e completa per una madre e il suo bambino gioca un ruolo importante non solo durante la gravidanza, ma anche dopo il parto durante l'allattamento. Il fatto è che un neonato riceve tutte le sostanze per il pieno sviluppo insieme al latte di sua madre. Non ha altra fonte di vitamine. Cosa può mangiare una madre che allatta per garantire una buona salute e la crescita del bambino.

Alcuni punti importanti

Il cibo correttamente selezionato dopo il parto per una donna ti consente di:

  • stabilire il processo di produzione del latte materno;
  • fare l'allattamento il più a lungo possibile;
  • riempire il latte materno con vitamine ed elementi vitali per il neonato;
  • minimizzare il rischio di diatesi e la comparsa in un bambino di un fenomeno così spiacevole e doloroso come la colica intestinale.

L'alimentazione mensile di una madre che allatta ha un impatto diretto sul gusto del suo latte. Ad esempio, l'uso di aglio e spezie varie può influire negativamente sulle sue caratteristiche gustative. Un neonato si rifiuta semplicemente di prendere il seno della madre.

Non mangiare una grande varietà di piatti.

Allo stesso tempo, la mamma non è raccomandata di limitarsi severamente nel cibo, poiché quindi la giusta quantità di vitamine non entra nel latte.

7 principi di base per un'alimentazione sana:

  1. La madre che allatta dovrebbe mangiare quei piatti che possono influenzare positivamente l'allattamento. Nei primi giorni, il processo non è stato ancora stabilito, a causa del quale il bambino potrebbe non avere abbastanza latte materno. Il tè verde, il kefir a basso contenuto di grassi, il decotto di finocchio hanno un effetto positivo sul miglioramento della lattazione..
  2. Ciò che una madre che allatta può mangiare dopo il parto dovrebbe contenere tutti gli elementi utili al neonato. La quantità di calorie consumate al giorno dovrebbe essere entro 3 mila. Tuttavia, i cibi ipercalorici contribuiranno alla comparsa di un eccesso di peso nella madre.
  3. Un nuovo prodotto deve essere aggiunto alla dieta con cautela. Di solito, la reazione a una nuova dieta nei neonati può essere vista entro le prossime 12 ore. Se si verificano allergie e gonfiore in un neonato, il nuovo prodotto deve essere escluso dalla dieta..
  4. Le madri che allattano dovrebbero limitare l'assunzione di latte vaccino. Spesso diventa la causa di varie reazioni allergiche alla pelle del bambino e di cattiva salute.
  5. Durante il periodo di allattamento, una donna dovrebbe includere frutta e verdura, nonché pane integrale, nella dieta. Hanno un effetto benefico sul lavoro del tratto digestivo del neonato.
  6. Per stabilire il processo di allattamento, è necessario aderire a una dieta: 3 pasti completi e due spuntini tra di loro.
  7. Ove possibile, negli alimenti dovrebbero essere presenti ingredienti ecologici e naturali..

Nutrizione postpartum

Cosa puoi mangiare immediatamente dopo il parto, il medico dell'ospedale consiglia la madre. Il cibo deve essere dietetico senza piatti troppo salati e piccanti. Prima di tutto, una donna deve escludere la pasticceria, il pane bianco, la carne rossa e il pesce grasso.

Cosa posso mangiare subito dopo il parto:

  1. Purea di zuppa senza cavolo bianco.
  2. Cereali integrali.
  3. patate al forno.
  4. Latticini.
  5. Mele verdi al forno.
  6. Composte Naturali.

Durante il periodo dell'allattamento, una donna dovrebbe consumare con cura miele, noci, fagioli, muffin, latte e pasta. Possono causare gonfiore e coliche nel bambino..

Alcuni prodotti della lista raccomandati per una madre che allatta possono causare un'allergia in un neonato, mentre miele, noci e frutti di mare, al contrario, saranno ben assorbiti dal corpo del bambino.

Scomposizione della dieta per periodo

I pasti di cura mensili della madre includono pasti sani e leggeri..

Numero del mese dopo la consegnaCosa è permesso mangiare
1o meseformaggio (a giorni alterni);

oli vegetali naturali;

spremute fresche, composte fatte in casa;

verdure al vapore o al forno;

kefir magro.2o mesefiocchi di latte;

zuppe di brodo di pollo;

porridge di miglio.3o mesepanna acida e panna;

frutta secca.4-6 mesitisane;

cipolla fresca e spezie in piccola quantità.7-12 mesiuna donna può gradualmente tornare alla sua dieta il solito cibo.

Questa tabella ti permetterà di navigare meglio nella selezione delle opzioni adatte per una dieta quotidiana.

Dopo aver consultato il tuo medico, puoi aggiungere nuovi piatti all'elenco o escluderne prodotti che incidono negativamente sul benessere di mamma e suo figlio.

Si raccomanda a una donna di assumere complessi multivitaminici speciali. Spesso le vitamine e gli elementi che entrano nel corpo della madre non sono sufficienti.

Evitare la carenza di vitamine aiuterà speciali complessi vitaminici, che possono essere acquistati nella maggior parte delle farmacie. Scegliere un'opzione adatta aiuterà uno specialista.

Prodotti dannosi

Nelle prime 4 settimane dopo il parto, è necessario escludere dalla dieta:

  • agrume,
  • bacche e frutti rossi,
  • cacao,
  • cibi affumicati e fritti,
  • uova di gallina,
  • melone,
  • anguria,
  • un ananas,
  • cibi in scatola,
  • pesce rosso,
  • bastoncini di granchio,
  • salsiccia,
  • piatti con coloranti nella composizione,
  • prodotti semi-finiti,
  • alcool,
  • soia.

Tutto quanto sopra provoca spesso un'allergia in un neonato. Pertanto, per scegliere cosa puoi mangiare dopo il parto di una madre che allatta, devi saggiamente. Si consiglia di consultare uno specialista con questa domanda.

Come ricostituire la dieta con vitamine

Nei primi giorni dopo il parto riuscito della madre, è consigliabile astenersi dal mangiare frutta e verdura fresca, poiché spesso causano gonfiore e indigestione.

Possono essere avviati solo dalla seconda settimana.

Quali verdure può una madre che allatta:

  1. Patate cotte al forno o bollite in acqua. Questo ortaggio è ricco di fosforo e potassio, aiuta a rimuovere il sale dal corpo e migliora il metabolismo. Si raccomanda che una madre che allatta non consumi più di 4 tuberi al giorno.
  2. Il cavolfiore e i broccoli, ricchi di acido folico e vitamina C, hanno un effetto benefico sul sistema nervoso e scheletrico del bambino. Si consiglia di usarli bolliti o cotti in una doppia caldaia.
  3. Carote, che è leader nel contenuto di beta-carotene. Tuttavia, deve essere usato con cautela, in quanto può causare arrossamenti e pruriti sulla pelle del bambino.
  4. Barbabietola, in grado di purificare il corpo dalle tossine e alleviare la costipazione. Controindicato nelle donne con diabete.
  5. Zucchine: rimuovono le tossine e le sostanze nocive dal corpo.
  6. Zucca - contiene nella sua composizione molte vitamine vitali.

Parlando di cosa puoi mangiare dopo aver dato alla luce una madre che allatta, dovresti anche menzionare le verdure che sono indesiderabili da mangiare.

Questi includono:

  • cipolle fresche,
  • peperone,
  • pomodori,
  • qualsiasi tipo di aglio,
  • melanzana.
  • cetrioli,
  • cavolo.

Tutto quanto sopra può essere mangiato non prima di 4-5 mesi dopo la nascita del bambino.

Che tipo di frutto può una madre che allatta di un neonato:

  1. Banane contenenti microelementi benefici. Non solo ti permettono di soddisfare rapidamente la tua fame, ma hanno anche un effetto positivo sull'umore.
  2. Pere, che includono potassio, vitamine B e C. Prima di mangiare, sbucciare la frutta.
  3. Pesche incredibilmente ricche di magnesio con un effetto calmante e rilassante..
  4. Le mele verdi sono un vero magazzino di vitamina C e ferro, così come altre sostanze benefiche e oligoelementi. Le mele crude devono essere consumate senza buccia.
  5. Cachi, che è una fonte di iodio e gli elementi necessari per il pieno sviluppo del bambino.

Nonostante le proprietà benefiche di tutti i suddetti frutti e verdure, il loro abuso può portare a conseguenze negative. Ad esempio, un gran numero di banane nella dieta porta alla costipazione e le mele, al contrario, alla diarrea.

Nutrizione dopo taglio cesareo

Il primo giorno, la madre non dovrebbe mangiare cibi solidi dopo il taglio cesareo, il che porta alla costipazione.

Deve essere sostituito con normale acqua potabile o

succhi di frutta diluiti con acqua minerale naturale.

Da 2 giorni è consentita una piccola quantità di kefir o ricotta a basso contenuto di grassi.

Elenco dei piatti che sono ammessi il terzo giorno per la mamma dopo il taglio cesareo:

  • Mele cotte
  • zuppe di purè;
  • cereali cotti in acqua;
  • purea di verdure;
  • piccola quantità di formaggio.

Dopo il taglio cesareo, la madre deve spesso affrontare un problema così spiacevole come la costipazione.

Possono aiutare a liberarsene:

  • muesli;
  • girasole, mais e olio d'oliva;
  • crusca;
  • grano saraceno;
  • mele verdi, zucca, barbabietole e zucchine;
  • latticini;
  • pane nero.

Mamma dopo cesareo controindicato pane bianco, semola, prodotti da forno freschi, riso e legumi.

Video utile: dieta di una madre che allatta

Conclusione

Pertanto, un medico in un ospedale di maternità consiglierà cosa mangiare per una madre che allatta nel primo mese dopo la nascita del bambino. La dieta quotidiana dovrebbe essere leggera, ma equilibrata con un contenuto sufficiente di vitamine sane. Xi questo lo puoi trovare sul link.

Up