logo

Questo tavolo è meglio stampato e tenuto davanti ai tuoi occhi quando inizia il travaglio. La tabella è compilata dalle lezioni della scuola per il parto all'ospedale Spaso-Perovsky.

Questo cheat sheet riassume le istruzioni per il parto di una donna. Il parto consiste in cinque fasi, chiamate fasi:

  1. fase latente (nascosta), che alcune donne non notano nemmeno - durante questa inizia l'apertura della cervice e raggiunge 3-4 cm;
  2. fase attiva (contrazioni), durante la quale la donna in travaglio di solito viene in ospedale - l'apertura aumenta gradualmente a 8 cm;
  3. fase di transizione, durante la quale si ottiene la piena apertura della cervice;
  4. fasi dell'esilio o periodo di bisogno in cui nasce il bambino;
  5. nascita di placenta.

Foto - Lory Photo Bank

Ogni fase del parto ha le sue caratteristiche. Nella fase latente, le contrazioni sono rare, di breve durata e quasi indolori; all'inizio durano circa 30 secondi con un intervallo di 20-30 minuti; alla fine della fase latente, le contrazioni durano fino a un minuto e l'intervallo tra loro è ridotto a 5-7 minuti. In questa fase, puoi fare le faccende domestiche, camminare, fare la doccia. Sedersi o mentire non dovrebbe essere - questo può rallentare le contrazioni e indebolire il travaglio. Ridurre l'intervallo tra le contrazioni a 5-7 minuti - un'occasione per andare in ospedale.

Nella fase attiva, le contrazioni si intensificano, diventano più dolorose, quindi è utile che una donna in travaglio inizi ad applicare la respirazione profonda e lenta. All'aumentare dell'intensità delle contrazioni, è possibile utilizzare la respirazione rapida (canino) al culmine delle contrazioni. Molti aiutano con il massaggio anestetico della parte bassa della schiena.

Nella fase di transizione, l'apertura del collo è completata, raggiungendo il pieno, la testa del bambino entra nel canale del parto. Non puoi spremere in questo momento, perché puoi strappare la cervice. L'ostetrica chiede alla donna in travaglio di respirare alcune contrazioni, per una donna questo è il momento più difficile del parto. Ma non succede affatto, spesso i tentativi seguono immediatamente la fase attiva.

I tentativi portano sollievo alla donna durante il parto, poiché il dolore è più facilmente tollerato con un'attività vigorosa. Inoltre, il climax è arrivato quando il bambino sta per nascere. Di solito un periodo intenso non dura a lungo, per 3-5 tentativi nasce un bambino. In battaglia è importante ascoltare i comandi dell'ostetrica, spingere verso il basso, come con una sedia dura, e non sforzare la testa. Con le consegne standard su una sedia, il mento della donna in travaglio viene premuto sul petto, quando ci si avvicina alle contrazioni, è necessario prendere aria e spingere, quindi rilasciare delicatamente (non bruscamente) aria, prendere un altro respiro e spingere di nuovo. Di solito in una lotta la donna in travaglio ha il tempo di fare tre tentativi. Nell'intervallo tra le contrazioni (che è diventato molto breve, circa 30 secondi), devi cercare di rilassarti e aumentare la forza.

Di norma, in pochi tentativi nasce la testa, nell'intervallo l'ostetrica fa una svolta, dirigendo le spalle, e al tentativo successivo, è già molto più facile, nasce tutto il corpo del bambino. diffondere il neonatale della donna sullo stomaco della donna, è ancora collegato dal cordone ombelicale alla placenta, che è ancora all'interno dell'utero. Dopo alcuni minuti, il cordone ombelicale smette di pulsare, il bambino può già respirare da solo. Il cordone ombelicale viene tagliato, spesso viene dato al padre per farlo. Il bambino viene preso per pulire e succhiare il muco dalle vie respiratorie, quindi il bambino viene fasciato e aiuta la madre a metterlo al seno. A volte i bambini prendono immediatamente il seno per succhiare alcune gocce di colostro.

In questo momento, l'ostetrica chiese alla donna di spingere di nuovo, e senza molto sforzo, la placenta è nata. Viene esaminato per garantire l'integrità (parti della placenta non devono rimanere all'interno dell'utero, quindi non devono essere tirate dal cordone ombelicale, la placenta deve nascere spontaneamente).

Suggerimenti per i nulliparosi: cosa devi sapere e preparare per primo?

La gravidanza è certamente un ottimo momento in previsione della comparsa di un omino, ma non senza una serie di difficoltà. Soprattutto per coloro che si stanno preparando a diventare madre per la prima volta. Più si avvicina il giorno del parto, più domande pone una donna: come capire che il lavoro è iniziato? Come respirare nel momento più cruciale? Cosa devi portare con te in ospedale?

Quando e come iniziano i combattimenti nelle primipare?

38 settimane sono considerate il periodo di gestazione stabilito, tuttavia poche donne in realtà partoriscono il 267 ° giorno: il corpo è così individuale che si possono verificare vere contrazioni sia nella 34a settimana che dopo la 39a. Tuttavia, il periodo principale in cui possiamo aspettarci il momento tanto atteso che si avvicina va dalle 32 alle 38 settimane. In una tale situazione, il bambino è considerato completamente a tempo pieno e le sue condizioni di solito non causano paura nel medico. La nascita di un bambino è consentita anche nel periodo da 24 a 32 settimane, ma il periodo da 30 a 34 potrebbe richiedere un ulteriore monitoraggio del neonato.

In ogni caso, entro la fine del settimo mese, la donna inizia a prepararsi per il fatto che l'attesa finirà presto e... inizia a chiedersi come inizieranno le contrazioni e quando accadrà. Ci sono timori che non sarà possibile arrivare in ospedale in tempo, e allo stesso tempo non dovresti andare lì in anticipo - c'è un grande rischio di ottenere una stimolazione artificiale o di essere un paziente nel dipartimento di patologia. Né l'uno né l'altro aggiungeranno salute a una giovane madre e al suo bambino. Pertanto, vale la pena contattare l'ospedale di maternità solo nel momento in cui vi è la ferma fiducia che sia giunto il momento. Come definirlo? Tutti i punti elencati di seguito sono individuali e non prendono necessariamente vita completamente, tuttavia è molto più facile tenere traccia del corso della gravidanza.

In primo luogo, l'abbassamento addominale si verifica 21-28 giorni prima della nascita: questo è dovuto a un cambiamento nella posizione del feto, la cui testa va all'anello pelvico. Qualcuno nota questo fattore attraverso un cambiamento nell'aspetto dell'addome, come se fosse diventato più piccolo, qualcuno, al contrario, solo sulla base delle proprie sensazioni - diventa più facile respirare, a causa del fatto che la pressione sul diaframma diminuisce. Ma la pressione sull'osso pubico è intensificata, accompagnata da dolore in quest'area, così come nella parte bassa della schiena. È anche permessa una sensazione di indebolimento delle gambe, debolezza, di nuovo, dovuta alla pressione sugli organi pelvici. Confermare l'abbassamento dell'addome può l'ostetrico durante un'ecografia, indicando che anche il fondo dell'utero è caduto.

In secondo luogo, allo stesso tempo, ci sono spesso false contrazioni associate all'eccitabilità tonica dell'utero, che diventa denso, reagendo bruscamente a qualsiasi fattore irritante cambiando il suo tono. I falsi combattimenti primitivi sono percepiti come reali e si stanno preparando a partire immediatamente per l'ospedale. Indubbiamente, la possibilità di una completa assenza di "falsa ansia" prima che il vero fatto di impulsi materni non sia esclusa, tuttavia, è necessario prima verificare la loro genesi.

Le false contrazioni sono caratterizzate dalla loro durata, che di solito non supera i 10 minuti, mentre diversi "attacchi" simili possono verificarsi entro 2-3 ore. Non c'è assolutamente sistematicità e dopo la prima volta potrebbero essere necessarie 1-1,5 ore prima che gli attacchi vengano ripetuti. Le sensazioni sono le stesse delle contrazioni reali: dolore nel sacro e nell'addome inferiore, pesantezza nella parte bassa della schiena. Puoi alleviare la condizione se ti immergi in una vasca da bagno con acqua calda o cammini in passi misurati - dopo 20-25 minuti. la condizione ritorna normale. Allo stesso tempo, gli ostetrici notano che le false contrazioni sono più caratteristiche degli organismi con maggiore sensibilità, così come delle donne con un sistema nervoso instabile, poiché sono più sensibili a ciò che sta accadendo a loro.

Tra i segni meno garantiti di contrazioni presenti imminenti, vale la pena menzionare il passaggio del tappo mucoso, che può avvenire sia 10-14 giorni prima dell'inizio del travaglio, sia entro 1,5-2 ore. È caratterizzato dalla separazione del muco marrone, la cui consistenza è vicina ai coaguli di sangue con il ciclo mestruale - questo è sempre un segno che la cervice si sta aprendo, il che significa che il parto è vicino. Potrebbe anche non esserci movimento del feto, che spesso conduce il primiparo in uno stato di panico: non dovresti aver paura, perché il feto si è avvicinato all'anello pelvico e lo spazio per il movimento è diventato molto meno.

Le contrazioni reali e regolari nelle donne primipare sono quasi sempre molto dolorose, ritmiche, stabili. La loro solita frequenza è di 40-45 secondi. ogni 5 minuti Pertanto, non esiste un lungo momento di calma in essi, pertanto non è facile confonderli con quelli falsi. Inoltre, con contrazioni reali, la cervice si apre completamente, che è accompagnata da perdite vaginali. L'ultimo segno, dopo il quale è obbligatorio andare all'ospedale di maternità, è lo spreco di liquido amniotico: dopo di loro, il bambino non può fermarsi affatto.

Come respirare durante il parto?

La necessità di una corretta respirazione al momento del parto non è solo una garanzia che il dolore sarà molto inferiore, ma anche una garanzia di una risoluzione più rapida dell'onere, nonché l'aspetto di un bambino sano che esce con facilità da sua madre. Al fine di apprendere le basi del comportamento al momento del parto, si consiglia ai giovani genitori di frequentare una ginnastica speciale, ma se succede che non si adatta al tuo programma, non è mai troppo tardi per padroneggiare i punti di base. Tuttavia, dovrebbe essere preparato entro pochi mesi - quindi porterai il processo all'automatismo, che è molto carente in situazioni critiche e il parto può davvero essere attribuito a tale.

Al momento delle contrazioni regolari, che precedono lo scarico di acqua e dolori del travaglio, è necessario rilassarsi e non provare a ridurre il dolore nell'addome inferiore sporgendosi in avanti o tirando le ginocchia verso il petto. Con tali azioni blocchi l'ossigeno del bambino, il che non influisce nel modo migliore sulle sue condizioni. Al contrario, dovresti assumere la posizione il più uniforme possibile e iniziare a respirare secondo il seguente schema: contare fino a 4, inspirare con il naso e iniziare un nuovo conteggio fino a 6, espirare con la bocca trasformata in un tubo. Prenditi il ​​tuo tempo, allunga l'espirazione e accorcia il respiro, conta i secondi battenti a un ritmo.

Le contrazioni si sono intensificate? La respirazione cambia, diventando più frequente e più facile: la bocca si apre leggermente, l'inspirazione e l'espirazione hanno la stessa durata. Devi respirare rapidamente, come se avessi corso una maratona, ma non trattenere l'aria per ripristinare la respirazione. Respiri brevi e regolari. Nel momento più acuto, di solito associato all'apertura dell'utero, il modello di respirazione cambia di nuovo: è necessario inspirare di nuovo attraverso il naso ed espirare attraverso la bocca, ma anche il ritmo rimane veloce, la respirazione non è profonda.

Quando inizia il processo di nascita, prima dei tentativi, la giovane madre dovrebbe aspirare quanta più aria possibile attraverso il naso nel petto e nello stomaco e, espirando, la bocca, per un minuto, cerca di espellerlo attraverso il fondo, premendo quindi sull'utero e spingendo il feto. Quando la testa del bambino è fuori, la respirazione diventa di nuovo frequente e superficiale, eseguita completamente attraverso la bocca aperta.

Leggi anche:

Cosa devi portare con te in ospedale?

Il seguente elenco di cose di cui una giovane madre ha bisogno nei primi giorni dopo la nascita di un bambino è considerato universale, ma gli esperti raccomandano di ottenere consigli da un ostetrico: è possibile che ci siano alcune regole e restrizioni su questo problema nell'ospedale di maternità che scegli..

Innanzitutto, raccogli l'elenco dei documenti che dovrai registrare. Si tratta di un passaporto con una fotocopia obbligatoria delle pagine principali, polizza assicurativa medica, SNILS, un certificato di nascita che viene rilasciato dopo la 30a settimana, un rinvio dalla clinica prenatale e / o un accordo concluso con l'ospedale (per parto retribuito), nonché una carta di scambio con i risultati di durante i test di gravidanza. Se vuoi che il futuro padre sia presente alla nascita, ha anche bisogno di un passaporto con una fotocopia e un certificato sanitario.

In secondo luogo, oltre ai documenti, la futura mamma deve provvedere a se stessa: pantofole, accappatoio, accessori da bagno, indumenti leggeri rimovibili (camicia, pantaloni). Abbiamo anche bisogno di reggiseni semplici rivolti alle madri che allattano, mutande monouso in cotone, assorbenti con un alto grado di assorbenza - alcuni di essi sono etichettati "per le donne in travaglio". Alcune donne prendono con sé crema o unguento per i capezzoli, ingrossati dall'alimentazione. Puoi prendere piatti personali.

In terzo luogo, è importante prendersi cura delle cose per il bambino: sapone per bambini, tovaglioli e bastoncini di cotone, un pannolino, un set di vestiti, se è permesso vestirsi in ospedale. Puoi mettere i pannolini. Di solito non è necessario assumere alcun farmaco con sé: gli infermieri li hanno, così come set aggiuntivi di tappi, fogli, ecc.

Consiglio finale per nulliparous

Come organizzare un parto con un medico? Questo è vero per le donne che vogliono partorire nell'atmosfera più familiare e affidare il bambino ad un amico. Indipendentemente dal fatto che tu stia osservando questo specialista da molto tempo o se hai deciso di contattare appena prima della gravidanza, devi assicurarti che la persona sarà in città durante la gravidanza. Successivamente, viene redatta una dichiarazione a nome del capo medico dell'ospedale in cui si prevede di partorire. Ricorda che il pagamento viene effettuato dopo il parto - questo garantirà l'assenza di situazioni di forza maggiore nel momento più inopportuno.

Il consiglio principale che tutti gli specialisti e le donne che danno alla luce sono di preparare in anticipo la giornata responsabile, e questo vale per qualsiasi cosa: esercizi di respirazione, cambiamento della dieta, raccolta di cose in ospedale, preparazione di tutti i documenti, identificazione delle personalità del medico e dei suoi assistenti. Le prime nascite vengono sempre colte di sorpresa, anche se ti consideri una persona equilibrata e irremovibile: i commenti delle giovani madri affermano che il processo dei dolori del parto si estinse persino a causa di un forte panico, a seguito del quale era necessario stimolare l'uscita del bambino. Questo è qualcosa che non dovrebbe essere permesso: devi mantenere la massima calma e capire che più eccitazione proviene da te, più difficile è per il bambino.

Leggi anche:

Gli esperti consigliano alle primipara di non ritardare la partenza in ospedale: non appena vengono stabilite le contrazioni regolari, devi andare in clinica senza attendere i tentativi di entrare nella fase acuta. Ciò non solo ridurrà il grado di ansia della futura madre, ma accelererà anche il processo di nascita del bambino.

Leggi altre intestazioni interessanti.

Come capire che è ora di andare in ospedale: 5 segni

Rasatura del pube e del clistere prima del parto: perché è meglio rifiutare

Lisa Moka Dole, blogger, madre di cinque figli

"Come capisco che partorisco?" - Uno dei principali problemi delle donne alla vigilia della prima nascita. Abbiamo già parlato dei casi in cui le contrazioni non sono ancora alla consegna. Ma quando sei andato in ospedale? Ci sono segni affidabili che ti aiuteranno a monitorare le tue condizioni e non essere lì prima del necessario?

È importante che ogni donna si senta al sicuro durante il parto e l'ospedale è il luogo in cui la maggior parte di noi sente la sicurezza di cui abbiamo bisogno, è assicurata dalla presenza di specialisti che possono aiutare in caso di emergenza.

Ma ogni specialista ha tempo, umore, normative: c'è qualcosa che non consente di prestare attenzione individuale in ogni caso. Pertanto, spesso, quando non è necessario un aiuto, viene imposto per abitudine o, di nuovo, secondo le regole.

Per molte donne, diventa una rivelazione che puoi rifiutare un aiuto non necessario, interventi ingiustificati, procedure indesiderate per te in ospedale e in un altro istituto medico. Firmando il foglio.

Quindi una delle mie madri è fuggita dal taglio cesareo. Ha firmato un documento che lo rifiuta perché era convinta che il CTG di suo figlio non indica che sta soffrendo, e poche ore dopo il rifiuto ha dato alla luce una figlia sana.

Pertanto, per ogni evenienza, ricordare la frequenza cardiaca per CTG: 110-160 battiti / min. (ogni bambino in questo intervallo ha una sua norma). Durante la battaglia potrebbe esserci un aumento temporaneo, quindi una diminuzione delle prestazioni. Tra le contrazioni, il battito cardiaco è di nuovo normale. Questa è una normale reazione del bambino al travaglio. E parla delle sue buone condizioni.

Se la frequenza cardiaca è monotonicamente bassa (più di 10 minuti) o monotonamente alta (rispetto alla normale), questi sono indicatori che richiedono attenzione specialistica.

Le stesse regole ti aiuteranno a scoprire se tutto va bene con il bambino se le acque verdi sono passate. Inoltre, un battito cardiaco può essere sentito durante la gravidanza, semplicemente appoggiando l'orecchio allo stomaco (questo può essere fatto da papà) tra il pube e l'ombelico della madre a destra o a sinistra (se il bambino è nella presentazione della testa). Dopo aver sentito il battito del cuore del bambino, conta il numero di battiti al minuto, quindi batti le mani ad alta voce. Se dopo senti un battito cardiaco, questa è una reazione meravigliosa: il bambino reagisce a stimoli esterni, il che significa che si sente bene.

È vero, è ancora più importante per una donna durante il parto non pensare a cosa accettare e cosa rifiutare, ma essere rilassati e immersi nel suo stato di "estraniamento" da ciò che sta accadendo, perché l'ormone ossitocina, che è responsabile dello sviluppo delle contrazioni, è molto timida.

Ecco perché dico sempre che devi andare in ospedale quando le tue condizioni sollevano domande o preoccupazioni o quando le tue contrazioni sono assolutamente certe.

Come capire che stai partorendo?

Quindi, le prime contrazioni preparano la cervice per l'erezione, levigandola. Questo può iniziare un paio di settimane prima della nascita e il giorno della nascita. Quindi, sotto l'influenza delle contrazioni, il collo inizia ad aprirsi.

Si apre gradualmente e dovrebbe aprirsi di circa 10 cm e con ogni centimetro di apertura le contrazioni diventano più forti, più dolorose, più lunghe e più frequenti. A proposito, l'intervallo tra le contrazioni non significa rivelazione. Può aumentare con l'aumento delle contrazioni..

Spesso nelle storie delle donne sul parto, "Il medico ha misurato la divulgazione". O in articoli sul parto, ti consigliano di andare in ospedale ad un'apertura di così tanti centimetri. Ma una donna in travaglio deve conoscere la divulgazione durante il parto? La risposta è inequivocabile - no! Poiché il parto è un processo unico e concentrarsi sui centimetri di divulgazione è inutile, questo crea stress inutili.

Ma come navigare se vuoi arrivare in ospedale non troppo presto? Come capire che sei già sul palco quando è il momento di andare in ospedale?

Il primo consiglio è di andare in ospedale quando non c'è dubbio che stai partorendo. Se usi il "contatore della mischia", ne dubiti, non capisci se è una nascita, è troppo presto per andare. Alle contrazioni, quando apri circa 5 cm, non noterai più il tempo - questo creerà tensione da cui vuoi liberarti. In questa fase, non voglio decidere nulla.

E qualche altro segno che stai davvero dando alla luce.

Ci sarà tensione nelle gambe, sarà difficile per te stare alle contrazioni, vorrai stare in punta di piedi. Le gambe "raffreddano", dai piedi alle ginocchia, maggiore è l'apertura, maggiore è il "freddo".

La striscia intergluteo diventa blu (nel 70% delle donne), dall'ano alla fine della piega glutea, diventa blu, come un livido.

La voce cambia, è difficile scegliere le parole, essere cortesi, voglio parlare brevemente, ma meglio - niente!

Tira a terra o si accovaccia, alla posa del ginocchio-gomito, è difficile mentire, stare in piedi.

Ancora una volta: in caso di dubbio, questa non è una lotta. Le contrazioni progressive che aprono il collo non lasciano dubbi!

Devo radere l'area intima prima del parto e fare un clistere

Andare in ospedale dopo la rasatura o lo faranno nella reception? E il clistere? Puoi anche rifiutarti di queste procedure di routine - e per questo ci sono ragioni al di là del solito disagio.

Se non inizi a esporre il cavallo, è molto probabile che tu eviti l'episiotomia. Nessuno taglierà i tessuti pelosi solo per affrettarti! Sono convinto che ogni donna debba partorire senza episiotomia e solo in casi estremi, quando è necessario un vuoto, può essere applicato. E in casi estremi, non importa se sei pronto per il taglio..

A proposito del clistere. In primo luogo, nella mia vita non avrei mai dato alla luce un uomo che considerasse le feci un imbarazzo! Perché le feci nei tentativi compaiono a causa della pressione della testa del bambino sull'intestino e nessun clistere garantisce la sua assenza. Kal è una sostanza rinnovabile! E 'normale!

In secondo luogo, dico sempre ai seminari: "Nei tentativi, concediti di cagare i pantaloni!". Perché? Perché l'atteggiamento sociale di essere uno schifo della propria vergogna fa sì che una donna comprima lo sfintere anale. Si scopre che sta spingendo - e allo stesso tempo stringe i muscoli del pavimento pelvico! È qui che provengono le lacrime e non perché non hai preparato il cavallo o il tessuto non è abbastanza flessibile e incline a strappare. Il punto non è nei tessuti, ma nella struttura fisiologica del corpo femminile. E i tessuti funzionano all'incirca allo stesso modo per tutti e i tessuti rilassati sono meno inclini a lesioni: questo è un dato di fatto.

In terzo luogo, un clistere stesso danneggia la mucosa intestinale.

In quarto luogo, il corpo stesso viene pulito prima del parto e se tutto non ha funzionato fino alla fine, quindi senza un clistere, le feci saranno pulite e dopo un clistere, quando premi la testa, il liquido si gonferà fuori di te.

In quinto luogo, un intestino vuoto o con un impasto non viene ammortizzato da nulla durante i tentativi e - ciao, emorroidi o, Dio non voglia, prolasso dell'intestino.

In sesto luogo, per qualche motivo, in molti paesi, le persone non sanno nemmeno di cosa si tratti. Ho vissuto all'estero, eccoci sotto shock!

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Cosa cercare prima del parto

Il nono mese di gravidanza è il momento di aspettare un tanto atteso incontro felice o il momento di eccitazione prima del parto?

Come capire quando tutto inizia? Come prepararsi per questa giornata? Come alleviare il dolore? Posso sopportarlo? E il bambino? Tali domande appaiono sempre più spesso nella testa di una futura madre. Naturalmente, di regola, c'è più eccitazione che gioia, perché una persona ha paura dell'ignoto e del dolore e la gioia è percepita come la norma.

Entro il nono mese di gravidanza, una donna inizia a stancarsi un po 'delle sue condizioni. Lo stomaco diventa più duro ogni giorno, a causa del quale fa male la parte bassa della schiena. L'insonnia può anche aumentare notevolmente, perché è scomodo dormire a causa delle dimensioni dell'addome o, al contrario, la sonnolenza attaccherà. La paura si fa sempre più forte e il desiderio di vedere il tuo bambino cresce ogni giorno.

Prepariamoci: presagi di parto

Vorrei esortare tutte le donne incinte nel nono mese: "Caro, non aver paura, rilassati", ma solo la conoscenza dà a molti di noi un senso di fiducia e controllo su ciò che sta accadendo. Quindi prepariamoci e discutiamo di ciò che ci promette l'ultimo mese di gravidanza, cosa aspettarci, cosa sintonizzarci e vale la pena avere paura di qualcosa.

Per essere pronti per il parto è necessario sapere quali sono i precursori del parto. Siamo sicuri che ne hai già sentito parlare più di una volta durante tutta la gravidanza, ma continuiamo a ripeterlo ancora:

  1. Sonnolenza;
  2. L'addome cade;
  3. Iniziano le false contrazioni;
  4. Forte perdita di peso;
  5. Feci molli;
  6. Diminuzione dell'appetito;
  7. Frequenti cambiamenti di umore;
  8. Un cambiamento nel comportamento del bambino;
  9. Sensazioni spiacevoli;
  10. Scarico di muco di sughero.

Tutti questi cambiamenti possono essere segni che il processo di nascita sta per iniziare. Non necessariamente tutti insieme e una futura madre, ma sicuramente saranno due o tre presagi nell'aggregato. Anche se a volte capita che le donne non se ne accorgano nemmeno, ricordano dopo il parto che c'erano davvero dei precursori. Parliamo di ciascuno di essi in modo più dettagliato..

Regno assonnato

Le donne incinte del nono mese sembrano rallentare, andare in se stesse. Sono più propensi a dormire nei mesi "medi". La futura mamma potrebbe desiderare più privacy, c'è il desiderio di nascondersi dal trambusto.

C'è il desiderio di "fare un nido accogliente". Per nessuna ragione, una donna inizia attivamente (per quanto le sue condizioni le permettono) a fare le pulizie e il miglioramento della casa. In tutta onestà, vale la pena dire che a volte l'istinto di nidificazione viene attivato un po 'prima rispetto al nono mese. Ma tutto ciò parla di preparazione per la nascita imminente e che il loro termine si sta avvicinando.

Durante le faccende domestiche, una donna incinta realizza il suo desiderio di portare un neonato in una casa pulita e ordinata. Tale lavoro fisico ha un effetto benefico su una donna, poiché, mentre fa affari, è distratta dalle sue domande preoccupanti e si rilassa un po 'psicologicamente.

Prolasso addominale

Per un paio di settimane prima del parto, si verifica il prolasso dell'addome. Perché succede? Perché il bambino adulto gira a testa in giù, e come se si sistemasse nella zona pelvica con il suo cranio, preparandosi così anche alla nascita della luce.

La futura mamma in questo momento può respirare più facilmente, perché il feto non preme più sul diaframma. Ma poi inizia a fare pressione sulla vescica di sua madre, e lei è costretta a correre in bagno più spesso. Inoltre, alcune donne segnalano spiacevoli dolori di trazione nelle aree pubiche e pelviche. Questo stato di cose durerà fino alla nascita stessa e, nonostante tutto il disagio che prova una donna, è molto bello che il feto si trovi così. Questa è la sua migliore posizione per dare alla luce..

Iniziano le false contrazioni

Un altro presagio di nascita imminente sono contrazioni false o di allenamento. Non sono chiamati così per niente, perché è con l'aiuto di tali false contrazioni che vengono allenati i muscoli dell'utero della futura madre durante il travaglio. Di norma, queste non sono contrazioni molto intense. Inoltre, indolore. L'intervallo di tempo tra loro non è ridotto, a differenza dei combattimenti reali. Questa è la differenza principale, e prima di decidere se chiamare un'ambulanza o meno, è necessario cronometrare i combattimenti. Se c'è una riduzione del tempo tra le contrazioni, allora è tempo di andare all'ospedale di maternità, ma in caso contrario, puoi tranquillamente aspettarle a casa.

Forte perdita di peso

Alcune donne in gravidanza affermano di aver perso 2-3 libbre nel nono mese. Ciò accade perché l'acqua in eccesso lascia il corpo, che fino a quel momento è stato ritardato. Una donna potrebbe notare che ora può indossare i suoi anelli, i suoi braccialetti preferiti e anche che le sue caviglie sono diventate un po 'più sottili. La perdita di peso non è sempre presente, ma una serie di chilogrammi può arrestarsi.

Diarrea

Un cambiamento nelle feci, o piuttosto l'insorgenza di diarrea, è anche caratterizzato dall'inizio del travaglio. Il corpo stesso sembra prepararsi a questo difficile processo, liberando l'intestino. Non tutte le donne in gravidanza prestano attenzione a questo precursore, percependolo come un semplice disturbo gastrointestinale o un'infezione intestinale acquisita..

Diminuzione dell'appetito

Insieme al rilascio del corpo dall'eccesso di acqua, dagli sprechi inutili, l'appetito diminuisce. Non voglio nemmeno mangiare delizioso.

Frequenti sbalzi d'umore

Si stanno avvicinando eventi importanti: il parto e il primo incontro con un neonato. La donna incinta è anche preoccupata per le domande: come va lo stomaco? forse è già abbassato, ma non me ne sono accorto? Come va il tappo di muco? le contrazioni sono iniziate quando andare in ospedale? Come andrà la nascita? Va tutto bene con il mio bambino? Ho cucinato tutto? e molti - molti altri. Tutti disturbano la gestante, soprattutto la primipara. Lo stato psicologico di una donna può cambiare durante il giorno, ad esempio la mattina è allegra e allegra e la sera diventa più triste. La paura del parto, che esiste nella maggior parte delle donne in gravidanza, mina dall'interno. Ogni persona ha paura del dolore e cerca di evitarlo, ma la futura madre non ha scelta. Naturalmente o attraverso taglio cesareo, ma la consegna avverrà e porterà dolore.

Lo sfondo ormonale cambia, preparando il corpo della donna al processo imminente e, sotto l'influenza degli ormoni, l'umore della donna incinta "cammina" nell'ultimo mese.

Cambiamenti nel comportamento del bambino

Non solo gli ormoni colpiscono la donna incinta, ma anche il bambino, perché anche lui con sua madre si sta preparando per il difficile compito. Abbiamo già detto sopra che, normalmente, il bambino gira la testa verso il basso ed è incorporato nel bacino della donna. Il principale cambiamento che una donna nota è un cambiamento nel comportamento delle briciole. Non è così importante che il bambino sia tranquillo o attivo, la cosa principale è che non dovrebbero esserci deviazioni durante il controllo del bambino (all'appuntamento del medico).

Sensazioni spiacevoli

Solo un paio di giorni prima del parto, una futura donna in travaglio può avere sensazioni spiacevoli, simili a quelle prima delle mestruazioni. L'addome sta tirando, la parte bassa della schiena fa male, a volte il dolore è più acuto, ma queste sono tutte varianti della norma, dicendoci che la cervice si sta contraendo, il suo fondo si sta abbassando, i legamenti pelvici si stanno allungando.

Sensazioni spiacevoli sono anche possibili nel torace a causa della proliferazione del tessuto ghiandolare e della formazione di dotti del latte. Il massaggio delicato di solito aiuta ad alleviare il dolore nelle ghiandole mammarie..

Quale scarico può essere prima del parto

Il più ovvio presagio del parto è lo scarico del cosiddetto tappo mucoso. La natura ha sapientemente previsto la completa chiusura della cervice durante la gravidanza e il suo intasamento con l'aiuto di uno speciale muco denso in modo che nessuna infezione penetri nell'utero e nel bambino.

Quando il tappo chiude il canale cervicale, nessuno può dirlo. Questo può accadere due settimane o diverse ore prima della consegna. Immagina una gelatina sciolta per capire come appare. Il sughero è completamente incolore, giallo chiaro e persino con un tocco di rosa (che può indicare l'inizio del parto il giorno successivo). Inoltre, il passaggio del tappo mucoso è possibile per un po 'di tempo, e non tutto in una volta, questa è una variante della norma, non ti preoccupare. Ma se, durante la sua partenza, una donna nota molto sangue, questo è un motivo preciso per contattare il ginecologo osservatore il prima possibile.

In generale, anche questo presagio di parto non richiede la raccolta e l'invio istantanei al reparto di maternità.

Abbiamo esaminato i segni che indicano che la nascita inizierà presto e vedrai il tuo bambino per la prima volta. Puoi monitorare diversi precursori del parto o solo uno, ma tutto questo è una variante della norma. Ora vogliamo attirare la tua attenzione su ciò che non dovrebbe essere e quando consultare un medico per un consiglio:

  • Il bambino è completamente silenzioso, non hai sentito il movimento per due giorni e questo ti preoccupa molto. Molto probabilmente, non sta accadendo nulla di terribile, è solo che non è già in grado di muoversi da vicino e liberamente. Ma il conforto psicologico della futura mamma è molto importante, specialmente negli ultimi giorni prima del parto, quindi cerca un consiglio e calmati.
  • Scarica con un odore sgradevole. Vale la pena fare dei test e capire il motivo di tale dimissione.
  • Problemi insanguinati. Soprattutto se sono rosso vivo e abbondante. Pertanto, può iniziare il sanguinamento, che è pericoloso per la vita, il feto e la madre.
  • L'acqua ha iniziato a perdere. Nelle ultime settimane di gravidanza, questo non è un grosso problema. Sarà solo un segno che presto tieni il bambino tra le braccia.

Importante! Ricordi l'espressione "Calma, solo calma"? Questo è il più difficile, ma così necessario in ogni circostanza. Se ti sembra che qualcosa stia andando male o davvero le cose non stiano funzionando bene, allora respira più profondamente e pensa a cosa fare, piuttosto che al panico.

Come capire che il parto è iniziato?

Il principale segno del lavoro iniziato è l'istituzione di contrazioni regolari. Il dolore durante tali contrazioni si diffonde in tutto il corpo, a differenza di quelli di allenamento. L'utero inizia a contrarsi a determinati intervalli e il suo collo si apre gradualmente.

All'inizio del periodo di lavoro, le contrazioni durano circa 10-15 secondi e il tempo di riposo raggiunge i 10 e anche 15 minuti, quindi questo tempo viene ridotto a 4 minuti e la contrazione viene estesa a 60 secondi. Nell'ultima fase del travaglio, quando la cervice è quasi completamente aperta, la durata dell'incontro raggiunge un minuto e mezzo e circa nello stesso momento in cui una donna in travaglio si riposa tra di loro.

Questo è uno schema approssimativo generale, ma, come tutti sappiamo, il parto è un processo puramente individuale e il modo in cui vanno avanti dipende da molti fattori. In primipare, di solito il processo di nascita è più lungo rispetto a quelli che partoriscono nella seconda o addirittura terza volta.

Quando andare in ospedale?

Cominciamo decidendo dove vuoi partorire. Al momento, l'unica opzione per il parto riconosciuta dal nostro stato è il parto solo negli ospedali di maternità (o centri perinatali). Allo stesso tempo, non esiste un divieto ufficiale di parto a casa, quindi sei libero di scegliere ciò che ti è più vicino.

Il parto in casa è generalmente più mite e delicato. Una donna si rilassa meglio in un ambiente familiare. L'assistente dell'ostetrica non ha fretta e segue i desideri della donna in travaglio, ad esempio il cordone ombelicale viene tagliato quando pulsa. Puliscono il bambino e lo danno immediatamente alla mamma, senza prendere procedure e altri dubbi dubbi sulle misurazioni. A tali nascite possono essere presenti tutti coloro che la futura mamma ritiene necessario invitare, e ciò non richiede condizioni speciali e la consegna di alcun test. Le lesioni (cioè le lacune) in tali nascite sono molto più basse che in ospedale.

Rispetto al parto in casa, lo stesso processo, ma in qualsiasi reparto di maternità, può sembrare un tormento. Ma in tutta onestà, elenchiamo i vantaggi del parto in quei luoghi che lo stato ha creato per questo.

  1. Arrivando al reparto maternità durante le contrazioni, una donna cade immediatamente sotto la supervisione di un medico professionista. Da questo momento in poi, i medici sono responsabili della vita della donna in travaglio e del suo feto..
  2. Se una donna non può più sopportare il dolore del travaglio, nel dipartimento dell'ospedale c'è la possibilità di alleviare il dolore. Sì, probabilmente, il metodo farmacologico per alleviare il dolore non è il più utile per il corpo, ma non giudicheremo, perché la soglia del dolore è diversa per tutti.
  3. Un altro vantaggio a favore del reparto maternità sarà l'esame della madre e del bambino dopo il parto: un neonatologo esamina il bambino e la madre - un ginecologo.
  4. Inoltre, la madre nell'ospedale di maternità ha l'opportunità di riposare per diverse ore, trasferendo il neonato al nido d'infanzia, mentre la madre, che ha partorito a casa, è immediatamente inclusa nella cura del bambino. Questo articolo sarà particolarmente importante per le donne che partoriscono più di un giorno.
  5. E infine, il vantaggio più importante degli ospedali di maternità a nostro avviso è la disponibilità delle attrezzature mediche necessarie per fornire assistenza immediata alla madre o al neonato.

Ovunque tu abbia intenzione di partorire, nel nono mese di gravidanza, devi sempre avere un telefono cellulare carico a portata di mano. Alla nascita, dovrai chiamare l'ostetrica, con la quale c'è un accordo. Se stai pianificando un parto nel centro perinatale (ospedale di maternità), chiama un'ambulanza e attendi l'arrivo della brigata o sali da solo, preferibilmente in taxi o in macchina (amici).

Due segni sicuri di insorgenza del travaglio

  1. La regolarità delle contrazioni con dolore crescente

Non appena senti che le contrazioni diventano regolari, nota il tempo di riposo tra loro e, se possibile, il tempo delle contrazioni. Quando chiami un'ostetrica, un'ambulanza o il tuo medico, comunica queste informazioni e il tipo di parto che hai. Secondo questi dati, il medico capirà a che punto sei e offrirà un piano per ulteriori azioni..

Se la tua acqua è passata, devi andare immediatamente in ospedale, anche se i dolori del travaglio non sono ancora stati stabiliti. Di norma, se la vescica fetale esplode, questo può essere considerato l'inizio del parto. Ricorda l'ora in cui è successo e presta attenzione al colore. Se le acque sono leggere - è meraviglioso, allora tutto è in ordine, ma se le acque sono verdi, allora devi correre in ospedale.

Importante! Preparare la partenza in ospedale in anticipo. Raccogli le cose necessarie in pacchetti e firma quale per cosa. Quando i parenti te li consegneranno, eviteranno confusione e porteranno ciò di cui hai bisogno.

Sollievo dal dolore

Indubbiamente, il parto è un processo difficile e molto doloroso, ma ci sono alcuni metodi non medicinali per alleviare il dolore. Li elenchiamo:

Quando una persona sa nel dettaglio cosa lo aspetta, la tensione che era prima di questo gradualmente scompare. Pertanto, si consiglia di leggere la letteratura, informarsi da un ginecologo e magari frequentare anche corsi di preparazione al parto. Avendo appreso tutte le sfumature dell'inizio e del corso del lavoro, sarà psicologicamente più facile per te affrontare questo momento..

Ti consigliamo anche di prepararti per una buona nascita. Nel nono mese, si possono pronunciare affermazioni (affermazioni positive), preparandosi psicologicamente. Puoi dirti così: “La mia nascita sta andando bene. Respiro correttamente, il dolore si attenua. La cervice si apre. Il mio bambino è nato sano e forte. Tutto procede bene". Trova le tue parole che ti rassicureranno e sintonizzati sul positivo di te. Se sei imbarazzato da tali azioni, non puoi dirlo a nessuno, ma non sottovalutare il potere dell'autoipnosi psicologica.

Un modo importante per alleviare il dolore durante il parto è attraverso una corretta respirazione. L'ossigeno, fornito al bambino in abbondanza da tale respiro, lo aiuterà a evitare l'ipossia. È meglio vedere una volta come respirare per capire la tecnica per alleviare il dolore respirando e ancora meglio allenarsi in anticipo. Cerca video su questo argomento su Internet, scoprilo in preparazione al parto.

La presenza di un amico e di una persona cara su cui si può fare affidamento ha un effetto molto benefico sul corso del parto. La futura mamma sente sostegno e le paure si ritirano. Inoltre, l'operatore può ricordarti come respirare correttamente, se una donna sta rovesciando, massaggiandola nella parte bassa della schiena, aiutandola ad alzarsi e camminare, portare un drink. Un'altra funzione di tale persona durante il parto è quella di rappresentare gli interessi della donna durante il parto. Durante il parto, la donna entra sempre più nel processo ed è meglio affidare alcuni problemi, anche quelli che riguardano lei e il bambino, a una persona di fiducia che ha un'idea dei suoi desideri in questo senso.

Per alleviare efficacemente il dolore, una donna che partorisce deve muoversi e prendere una posizione che le è conveniente. Cammina, accovacciati, scendi a carponi - fai come ti chiede il tuo corpo. Se hai intenzione di partorire a casa - questo non è un problema, ma se entri nel reparto maternità, potrebbero provare a metterti lì e non farti spostare troppo. Controlla in anticipo nell'ospedale di maternità prescelto le possibilità di passeggiate durante i combattimenti e la scelta delle pose non solo nei combattimenti, ma anche nei tentativi.

Quando iniziano le contrazioni regolari, il dolore si diffonde correttamente in tutto il corpo. Nel primo periodo (circa 4-6 ore) di lavoro, puoi tranquillamente fare un bagno caldo se non vi è stato ancora uno scarico completo delle acque. In questo caso, puoi fare una doccia calda a casa. L'acqua è meravigliosa per rilassare, calmare e alleviare lo stress, quindi usala..

Questo è un grande strumento. L'auto-massaggio, ovviamente, è possibile, ma le sensazioni da esso non sono le stesse e è improbabile che si ottenga un completo rilassamento. Pertanto, concorda con tuo marito (o con un altro avvocato presente alla nascita) che ti massaggerà. Spiega come massaggiare, mostrare i movimenti. Nella nascita stessa, dirigere le mani del "massaggiatore".

Il nono mese di gravidanza è una sorta di confine tra la vita senza un bambino e con lui. Questo mese vale la pena eseguire tutti i preparativi non solo per la nascita imminente, ma anche per la nascita di un neonato. Organizza il tuo "nido", acquista tutto ciò di cui hai bisogno, trova un posto dove accadrà il tuo futuro incontro con il neonato, trova un medico adatto se è importante per te partorire con un certo medico. Se stai pianificando un servizio fotografico per bambini, scegli un fotografo.

Ricorda che dopo il parto inizierai una vita completamente diversa e non ci sarà molto tempo per te stesso. Fai tutto in anticipo, e poi andrai al parto con un'anima leggera, e poi godrai con calma la maternità.

Come prepararsi al parto. 12 raccomandazioni

Cosa devi fare e sapere per non preoccuparti durante la gravidanza

Lyudmila Radetskaya. Foto: Maria Mozharova

La preparazione al parto non è solo la scelta dell'ospedale e il colore del presepe. Anche se non ci sono complicazioni, tutte le gravidanze procedono a modo loro e quasi tutti sollevano domande per una donna a cui non aveva pensato prima. Le cliniche e i centri perinatali delle donne non ne parlano sempre. Pertanto, abbiamo chiesto all'ostetrico-ginecologo della clinica "Il gabbiano" Lyudmila Radetskaya appositamente per la Repubblica di elaborare istruzioni, che è importante ricordare durante la gravidanza.

Vaccinati

Se non ci sono controindicazioni, le donne in gravidanza devono essere vaccinate contro l'influenza. È sicuro in qualsiasi momento ed è particolarmente rilevante se la gravidanza è in ottobre-maggio. È utile vaccinare i parenti che saranno in contatto con il neonato, da tetano, difterite e pertosse. Questi vaccini non possono essere somministrati a donne in gravidanza, quindi cerca di prenderli in anticipo.

Sapere cosa è permesso

Molte donne durante questo periodo rifiutano il caffè - presumibilmente una bevanda provoca un rischio di aborto spontaneo. La loro sofferenza è infondata: non esistono studi che dimostrino inequivocabilmente la connessione tra caffè e aborti spontanei. L'American Association of Obstetricians and Gynecologists considera 350 ml di caffè al giorno una "norma" sicura per le donne in gravidanza.

Per la maggior parte delle donne - se non ci sono complicazioni - anche viaggiare fino a 36 settimane è sicuro. Il periodo ottimale per loro è un periodo di 14-28 settimane. Ma se la gravidanza procede con una complicazione o è multipla, è meglio astenersi dal viaggiare.

Se il ginecologo che ti osserva non lo ha stipulato separatamente, puoi fare sesso durante la gravidanza. Tuttavia, per alcune donne in un determinato momento, l'intimità può causare disagi o disagi.

Non aver paura della gravidanza avanzata

Se la gravidanza si è verificata dopo 35 anni, ci sono effettivamente alcuni rischi sia per la madre che per il bambino - ad esempio, l'aumento del rischio di diabete per le donne in gravidanza e ipertensione, aborto e macrosomia correlati (il feto è grande). Anche i rischi di malattie congenite in un bambino associati a difetti cromosomici sono in aumento..

Per ridurre la probabilità di complicanze, vale la pena sottoporsi a un esame approfondito nella fase di pianificazione della gravidanza. È importante mangiare e assumere correttamente l'acido folico - almeno un mese prima della gravidanza e poi per tutta la sua durata. Ciò riduce il rischio di difetti del tubo neurale in un bambino. Non dimenticare l'attività fisica, non consentire un eccessivo aumento di peso, smettere di fumare, alcol ed esposizione a sostanze nocive.

Fai il test per beta streptococco prima di dare alla luce

A 35–37 settimane di gestazione, dovrebbe essere passato un campione del materiale del tratto genitale per beta-streptococco. Questi batteri possono essere trasmessi al bambino e causare polmonite, meningite e infezioni del sangue. In Russia, le donne incinte non vengono sempre inviate per questa analisi, ma invano. Se risulta positivo, il medico può somministrare antibiotici alla donna durante il parto e ridurre significativamente il rischio di trasmissione dell'infezione al bambino.

Inoltre, non molto tempo fa è apparso in Russia un test prenatale non invasivo (o test del DNA libero). Questo test di screening consente di identificare alcune malattie cromosomiche nel bambino, poiché il DNA del bambino circola in una piccola quantità nel sangue della madre. Il contenuto informativo del test è di circa il 99%, ma se è positivo, deve ancora essere confermato attraverso test diagnostici: amniocentesi o campionamento dei villi coriali. Tale test è particolarmente rilevante per le donne di età superiore ai 35 anni e può essere eseguito a partire da 10 settimane.

Visita puntuale l'ostetrico-ginecologo

Una donna dovrebbe essere osservata durante l'intera gravidanza del medico, ma in particolare monitorare attentamente la regolarità degli esami da 21 settimane. Dalla seconda metà della gravidanza, aumenta il rischio di preeclampsia - una complicazione che rappresenta un pericolo sia per il feto (rischio di parto prematuro) sia per la madre (la probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari e renali). I principali sintomi della preeclampsia sono gonfiore del viso e delle mani, forte mal di testa persistente, visione alterata o sfarfallio delle "mosche" davanti agli occhi, dolore nella parte superiore dell'addome o delle spalle, nausea e vomito nella seconda metà della gravidanza, insufficienza respiratoria. La preeclampsia si verifica nel 2-8% delle gravidanze. Le sue cause non sono esattamente note, ma i medici hanno diagnosticato con successo questa complicazione. Se la pressione sanguigna è elevata e le proteine ​​compaiono nelle urine, il medico può raccomandare visite e test più frequenti o inviare la donna in ospedale. Se si ignorano i sintomi, la preeclampsia può svilupparsi in eclampsia (o convulsioni), che può portare alla morte della madre e del feto.

Esegui un'ecografia e una TAC

L'ecografia ti consente di monitorare l'altezza e il peso del bambino e di trovare deviazioni nelle fasi iniziali. Dalla seconda metà della gravidanza, le donne eseguono un altro metodo di diagnosi ecografica: la dopplerometria, lo studio del flusso sanguigno nei vasi del feto, del cordone ombelicale e dell'utero. Un altro studio che ti consente di giudicare le condizioni del feto è la cardiotocografia (CTG). La condizione del feto viene valutata misurando la frequenza cardiaca del bambino in risposta ai suoi movimenti e contrazioni uterine. Lo studio viene condotto in posizione seduta o sdraiata. Sullo stomaco di una donna, sono fissati due sensori che monitorano la frequenza cardiaca fetale e la contrattilità uterina. Il CTG viene anche eseguito direttamente durante il parto per valutare le condizioni del bambino, la frequenza e l'intensità delle contrazioni.

Vai a studiare

Vale la pena iscriversi alla scuola delle future mamme. Parleranno di cambiamenti nel corpo di una donna durante la gravidanza, la cura di sé e un neonato, una corretta alimentazione e l'allattamento al seno, spiegheranno come la vita familiare cambierà con l'avvento del bambino. Insegneranno anche rilassanti capacità e metodi di respirazione per ridurre il dolore durante il travaglio e il parto. In assenza di controindicazioni durante il parto, si raccomanda a una donna un comportamento attivo. Puoi camminare, chinarti, cercare pose comode. In posizione supina, di regola, il dolore è più forte. Durante i combattimenti, devi cercare di rilassarti e respirare la "pancia". Le scuole sono frequentate sia singolarmente che con un partner, in modo che il futuro padre capisca come sostenere una donna durante il parto e come prendersi cura di un neonato. Ciò è particolarmente vero se un uomo vuole essere presente al parto..

Lyudmila Radetskaya. Foto: Maria Mozharova

Decidi il sangue cordonale

Il sangue cordonale contiene cellule staminali che possono essere utilizzate nel trapianto, nel trattamento del cancro e delle malattie ematologiche, nelle malattie del sistema immunitario. Le cellule staminali conservate sono adatte anche per il trattamento di parenti stretti, in particolare fratelli. Ora il sangue cordonale può essere prelevato in qualsiasi ospedale. Per questo, prima della consegna, è necessario stipulare un accordo con una società che fornisce tali servizi. Quando inizia la nascita, è necessario chiamarli e chiedere loro di venire in ospedale per raccogliere il biomateriale. La raccolta del sangue dopo il taglio del cordone ombelicale di solito non richiede più di dieci minuti e nelle criocamere con azoto liquido viene conservata quasi indefinitamente.

Non preoccuparti

Solo il 4% delle donne partorisce alla data stimata (DA). Molto spesso, il travaglio si verifica per un periodo di 40 settimane, più o meno 4-5 giorni. Se il parto non è iniziato nel PDD, i medici prendono il controllo del feto e della gestante: di solito una volta qualche giorno le viene prescritto CTG. La gravidanza, che dura 41-42 settimane e non è accompagnata da una violazione del feto, è chiamata prolungata. Non fatevi prendere dal panico: ogni gravidanza procede a modo suo e il suo completamento dipende da molti fattori. Parla con il tuo medico di come puoi avvicinare il tuo bambino. Esistono diverse opzioni per preparare il canale del parto: dall'esfoliazione manuale delle membrane dalla cervice all'introduzione di farmaci speciali. Se necessario, l'ostetrico-ginecologo sceglierà l'opzione appropriata.

Le contrazioni false possono verificarsi nelle ultime settimane di gravidanza. Per distinguerli da quelli reali, presta attenzione alla regolarità. Nei combattimenti veri, le pause tra loro vengono gradualmente ridotte e l'intensità aumenta. Le false contrazioni di solito rimangono invariate e si arrestano gradualmente. Le vere contrazioni si verificano più spesso nella parte bassa della schiena e vanno nell'addome inferiore. I falsi si fanno sentire solo nell'addome inferiore. Il vero parto, di regola, è preceduto da un prolasso dell'addome (la testa del bambino scende verso l'ingresso del bacino) e il passaggio del tappo mucoso (aumento della secrezione mucosa dal tratto genitale a causa dell'espansione della cervice).

Scopri che tipo di nascita

Anche se una donna si stava preparando per un parto naturale durante la gravidanza, potrebbe aver bisogno di un taglio cesareo all'ultimo momento. In Russia, di solito viene fatto solo per motivi medici, nel 18-28% dei casi. Negli Stati Uniti, la percentuale di taglio cesareo è più alta - 32%. Due anni fa, il Brasile è diventato il campione del numero di tali operazioni - il 56% di tutti i neonati. E questo nonostante il fatto che, secondo le raccomandazioni dell'OMS, tale operazione dovrebbe essere fatta ricorso solo nel 15% dei casi.

Le indicazioni per l'operazione possono verificarsi in qualsiasi momento. Le più comuni sono gravidanze multiple, travaglio debole, ipossia o posizione fetale anormale (ad es. Presentazione pelvica). In condizioni moderne, il taglio cesareo è un'operazione sicura e veloce. Le nascite successive possono passare attraverso il canale del parto naturale, ma questo problema dovrebbe essere discusso in anticipo con il medico. Tutto dipenderà dalle condizioni della cicatrice uterina, dalla presentazione del bambino e dalla natura del lavoro.

I benefici del parto naturale comprendono un periodo di recupero più rapido, una minore probabilità di complicanze infettive e una minore perdita di sangue. In tre rari casi, i medici usano strumenti ausiliari: una pinza ostetrica e un estrattore a vuoto. Il primo è se la testa del bambino ha smesso di muoversi attraverso il canale del parto, anche se i tentativi durano a lungo. Il secondo: se una donna è fisicamente stanca e non ha più forza per spingere. Il terzo - se le sue condizioni mediche (ad esempio una malattia cardiovascolare) non le permettono di spingere in modo efficace.

Le pinze ostetriche vengono ora raramente applicate e il moderno estrattore sotto vuoto ha parti in lattice morbide ed elastiche. Questo è un metodo ausiliario sicuro per tentativi deboli, quando la testa del bambino è già molto vicino all'uscita. I rischi sono minimi: danni ai tessuti molli di una donna e alla pelle di un neonato. In casi estremamente rari - danno ai fasci nervosi sulla testa o sul collo di un bambino.

Scegli il metodo di anestesia

L'anestesia rende più facile sopportare contrazioni e tentativi. Ogni donna ha la propria soglia di sensibilità al dolore e ognuna a modo suo sente dolore durante il parto. Ora non c'è motivo di sopportare un intenso dolore durante il parto. Inoltre, un forte dolore può provocare un aumento della pressione sanguigna, indebolire il travaglio e promuovere il feto.

Esistono diversi tipi di analgesia: anestesia endovenosa, epidurale e sacrale. Quando si sceglie un metodo, il medico valuta i benefici e i rischi di ciascuna opzione. L'anestesia epidurale è sicura, ma il travaglio può essere ritardato. Il sacrale viene solitamente utilizzato quando è necessaria la consegna strumentale. L'anestesia endovenosa è un'opzione quando il dolore non può essere rimosso in altri modi. Questo tipo di anestesia può influire sulle condizioni del bambino: il sistema circolatorio della madre è direttamente correlato al sistema circolatorio fetale e alcuni tipi di farmaci possono inibire la sua funzione respiratoria o cardiaca.

Scopri quando il parto finisce davvero

La nascita di un bambino e il suo primo grido è l'evento principale del parto. Ma il processo stesso non finisce qui. Davanti c'è ancora la separazione della placenta e la nascita del post-parto. E solo dopo questo arriva il primo periodo postpartum.

Up