logo

La salute e persino la vita del bambino dipendono da quanto è responsabile la gestante nei confronti della gravidanza. Questo periodo è associato a cambiamenti significativi in ​​molti sistemi corporei, incluso il processo di emopoiesi. Forse, prima della gravidanza, alla donna mancavano tutte le vitamine e i minerali, ma quando una nuova vita inizia dentro di lei, il bisogno di loro aumenta. La mancanza di nutrienti può causare conseguenze irreversibili sia per la madre che per il bambino.

Che cos'è l'anemia e perché è pericoloso per le donne in gravidanza

Mentre il bambino è nell'utero, non ha l'opportunità di respirare nel nostro solito modo. Tuttavia, l'ossigeno è necessario per lo sviluppo del feto. I globuli rossi che contengono la proteina dell'emoglobina sono responsabili del trasporto di questo elemento vitale. La sua capacità di legarsi alle molecole di ossigeno e anidride carbonica dipende direttamente dal ferro contenuto nell'emoglobina. E se quest'ultimo non è abbastanza, il processo di nutrizione dei tessuti può essere interrotto. Questo è uno dei modi per sviluppare l'anemia, o meglio, uno dei suoi tipi: l'anemia sideropenica..

Circa il 50% [1] di tutti i casi di questa sindrome nelle donne in gravidanza è associato a carenza di ferro. Pertanto, la futura mamma deve donare regolarmente sangue per determinare il livello di emoglobina. Questo indicatore è incluso nell'analisi del sangue generale, che si consiglia di assumere circa una volta ogni 2 mesi durante la gravidanza. Se vengono rilevate violazioni, dovrai donare di nuovo il sangue: una misurazione di controllo mostrerà l'efficacia della terapia per la carenza di ferro. La diagnosi di anemia può anche includere ulteriori test, ad esempio la quantità di ferritina sierica, che mostra come le riserve di ferro esaurite nel deposito.

Il volume totale di sangue in una donna incinta aumenta, a seguito del quale cambia la sua composizione. Si diluisce, diminuisce il livello generale dei globuli rossi e dell'emoglobina. Pertanto, per questo periodo, esistono standard per l'emocromo. Nel primo e terzo trimestre di gravidanza, l'anemia viene diagnosticata quando il livello di emoglobina scende al di sotto di 110 [2] g / l, e nel secondo - al di sotto di 105 g / l.

Esistono diversi gradi di gravità dell'anemia sideropenica nelle donne in gravidanza:

  • Il primo grado è l'emoglobina 90-110 g / l. L'anemia lieve si corregge facilmente, non influenza il feto, non ha sintomi, tuttavia, in assenza di terapia, il suo sviluppo è possibile.
  • Il secondo grado è l'emoglobina di 70–90 g / l. Il grado moderato (medio) di anemia indica l'insorgenza della carenza di ossigeno fetale, che è irta di ritardi nello sviluppo.
  • Il terzo grado è l'emoglobina inferiore a 70 g / l. Una grave anemia può causare gravi complicazioni durante la gravidanza, incluso l'aborto spontaneo.

Durante l'ultimo trimestre di gravidanza, il bambino crea le sue "riserve" di ferro, che supporteranno la sua salute per i primi sei mesi, prima dell'introduzione di alimenti complementari.

Nel prevenire l'insorgenza della sindrome, un ruolo importante è svolto dalla consapevolezza della madre delle sue premesse..

Cause di anemia nelle donne in attesa di un bambino

Sebbene i medici notino che la capacità di assorbimento del ferro da parte del tratto gastrointestinale in una donna incinta è leggermente aumentata, ma questa quantità spesso non è sufficiente. Durante i primi 3 mesi, la futura mamma e il bambino non sentono la necessità di aumentare la "dose" di ferro - una donna ferma la perdita di sangue mensile, che compensa completamente la spesa. In media, nel primo trimestre, il corpo di una donna incinta per il normale sviluppo fetale richiede solo il 16% [3] in più di ferro. Tuttavia, durante questo periodo, la tossicosi può diventare un provocatore dell'anemia sideropenica: frequenti vomiti e scarso appetito impediscono ai nutrienti di entrare nel corpo.

I prossimi due trimestri sono associati a costi significativi del ferro, che è necessario, anche per lo sviluppo della placenta. La norma giornaliera di una sostanza durante questo periodo può raggiungere 6-7 mg [4]. Nel secondo trimestre, il fabbisogno di ferro aumenta del 59% [5] e nel terzo trimestre - del 67%. C'è un'opinione secondo cui la mancanza di ferro nel corpo della madre colpisce il feto in misura minore, poiché questo microelemento è principalmente "consumato" dal bambino. Tuttavia, i medici notano [6] che le donne con anemia danno alla luce bambini con peso inferiore, nonché casi di parto prematuro.

Le principali cause dell'anemia sideropenica includono:

  • cattiva alimentazione, mancanza di vitamine (il vegetarianismo è un fattore di rischio);
  • tossicosi;
  • patologia del tratto gastrointestinale e del fegato;
  • sanguinamento interno ed esterno;
  • prima età (fino a 18 anni) o tarda età della madre (da 35 anni);
  • bassa pressione sanguigna;
  • cattive abitudini.

Molti fattori possono influenzare l'insorgenza della sindrome, tuttavia, è necessario conoscere i sintomi dell'anemia sideropenica nelle donne in gravidanza per iniziare il trattamento in tempo.

Segni di anemia: Pallor non fa per te.

L'anemia lieve può essere rilevata solo dalla composizione del sangue, poiché non ha manifestazioni esterne. Ecco perché è importante fare regolarmente dei test, quindi non perderai la fase iniziale della sindrome, che è facilmente curabile.

Con il 2o e 3o grado di anemia, si verificano i seguenti sintomi:

  • deterioramento generale del benessere - debolezza, vertigini, svenimento;
  • mal di testa;
  • insonnia;
  • la pelle diventa secca e pallida, unghie fragili, si osserva una significativa perdita di capelli;
  • i bulbi oculari possono assumere una sfumatura di blu;
  • cambia l'olfatto, il gusto.

Se una donna incinta inizia a notare sintomi simili in se stessa, questa è una buona ragione per donare il sangue per l'analisi dei livelli di emoglobina. E se c'è una mancanza di ferro nel corpo, inizia il trattamento, seguendo tutte le raccomandazioni di un medico.

La cosa principale è una corretta alimentazione

Una dieta speciale può essere una misura aggiuntiva per prevenire qualsiasi grado di carenza di ferro nel corpo della madre. La digeribilità di questo oligoelemento è bassa, con il cibo possiamo ottenere solo 2,5 mg [7] al giorno. Tuttavia, una corretta alimentazione durante la gravidanza riduce il rischio di anemia..

L'essenza della dieta per la carenza di ferro è quella di includere nella dieta cibi ricchi di proteine. In questo caso, sono preferibili prodotti a base di carne: circa il 6% [8] del microelemento viene assorbito nel tratto gastrointestinale. Con l'uso di uova e pesce, il corpo assorbe circa il 3% di ferro, le proteine ​​vegetali - solo lo 0,2%. Tra i cibi ricchi di materia si distinguono fegato di maiale [9], cacao, uova, albicocche, mandorle.

Le raccomandazioni del medico possono contenere un menu dietetico giornaliero approssimativo per una donna incinta con anemia sideropenica. Ad esempio, fino a 200 g [10] di carne o 250 g di pesce, 1 uovo, fino a 1 kg di prodotti lattiero-caseari, verdura e frutta - fino a 800 g (parte in forma grezza).

Insieme a una corretta alimentazione, il medico può raccomandare di assumere integratori alimentari aggiuntivi..

Terapia vitaminica: da B a C

A partire dal secondo trimestre, le raccomandazioni [11] dell'OMS prevedono che le donne assumano complessi vitaminico-minerali, che includono anche il ferro - questo è necessario per la prevenzione dell'anemia sideropenica. Hanno un vantaggio rispetto alle droghe, poiché non hanno tali effetti negativi pronunciati [12], come nausea, riduzione dell'appetito, diarrea e altri.

I complessi vitaminici sono anche utili a causa del contenuto di sostanze in essi che possono aumentare la percentuale di assorbimento di ferro da parte dell'organismo. Questo vale pienamente per le vitamine C e l'acido folico, che contribuiscono al trasporto di oligoelementi. Le vitamine B12 e B6 [13] aiutano la sintesi dell'eme e la maturazione dei globuli rossi. La vitamina B2 è anche coinvolta nella formazione dei globuli rossi..

È preferibile scegliere complessi vitaminici sotto forma di soluzioni o sciroppi, poiché la loro digeribilità è superiore a quella delle compresse. A seconda delle caratteristiche individuali del corpo di una donna incinta, le compresse non sempre hanno il tempo di dissolversi nel tratto gastrointestinale e quindi sono meno efficaci.

Quando si sceglie un complesso vitaminico-minerale per le donne in gravidanza, è necessario tenere conto dei principi della compatibilità dell'azione dei componenti: alcune sostanze prese insieme danno un effetto maggiore rispetto a quelle utilizzate separatamente. Ad esempio, i complessi che contengono ferro dovrebbero essere integrati con vitamina C e B6, acido folico.

Nei casi in cui vengono diagnosticati stadi moderati o gravi di anemia sideropenica, possono essere richiesti farmaci..

Farmaci per l'anemia: artiglieria pesante

Un'indicazione per l'uso di farmaci più "potenti" rispetto ai complessi vitaminici può essere il risultato di un'analisi della ferritina sierica:

  • Con un valore di 60 μg / l [14] o superiore, la terapia farmacologica non è prescritta.
  • Da 20 a 60 mcg / l di medicinale vengono utilizzati a partire dalla 20a settimana di gravidanza.
  • Se l'analisi mostra meno di 20 mcg / l, i farmaci possono essere assunti a partire dalla 12a settimana.

Anche dopo il ripristino dell'emoglobina normale nel sangue, la terapia non può essere interrotta. Deve continuare per qualche tempo a costruire depositi di ferro nel corpo..

I medici raccomandano spesso la somministrazione orale di farmaci contenenti ferro, poiché in questo caso la probabilità di effetti collaterali è inferiore. Nella medicina moderna, i farmaci a base di sali ferrosi (II), che hanno una maggiore biodisponibilità [15] rispetto al ferrico (III), sono isolati. Tuttavia, i primi farmaci hanno effetti collaterali più pronunciati e inoltre non possono essere combinati con l'assunzione di altri farmaci. I sali ferrici (III) hanno un effetto più delicato, poiché il rilascio di ioni ferro non avviene nello stomaco, ma nell'intestino tenue [16].

Anemia da carenza di ferro nelle donne in gravidanza: la diagnosi è tutt'altro che rara. Questa è una buona ragione per conoscere le misure volte a prevenire e curare la sindrome. Tracciare la dieta, riempire la carenza di ferro con il cibo, è il compito della futura madre, che si prende cura della salute e della salute del suo bambino. Ma spesso questo non è abbastanza, quindi assumere integratori di ferro oggi è un modo comune per evitare la carenza di micronutrienti.

Prevenzione dell'anemia nelle donne in gravidanza

Prevenire lo sviluppo della sindrome è molto più semplice che combattere le sue manifestazioni. Pertanto, la prevenzione dell'anemia da carenza di ferro nelle donne in attesa di un bambino è un elemento importante e integrale di una gravidanza sana. Per consigli sulla prevenzione dello sviluppo della sindrome, ci siamo rivolti a uno specialista della società Pharmstandard:

“L'uso di integratori alimentari è stato a lungo un classico nella prevenzione di molte malattie. L'anemia sideropenica, che colpisce un gran numero di donne in gravidanza, non fa eccezione, indipendentemente dal loro stato sociale e dalle condizioni di vita. Uno degli integratori alimentari, il cui ricevimento il medico può prescrivere non solo per la prevenzione, ma anche in combinazione con misure terapeutiche, è un ematogeno familiare a noi fin dall'infanzia. Include albumina nera, ricca di ferro eme facilmente digeribile. Tuttavia, recentemente sugli scaffali di negozi e farmacie possiamo vedere sempre più ematogeni legati alla pasticceria e contenenti cioccolato, noci, miele, ecc. Ciò influisce sul contenuto di ferro nella piastrella e sul contenuto calorico del prodotto. Pertanto, quando acquisti ematogen, assicurati di leggere la sua composizione. Ad esempio, Ferrohematogen contiene aromi da prescrizione, ma il produttore presta particolare attenzione ai benefici del prodotto: oltre al ferro, include acido folico, vitamine C e B6 e rame, che aumentano la biodisponibilità di questo importante oligoelemento. A causa della mancanza di ingredienti extra e della giusta selezione di quelli giusti, "Ferrohematogen" è uno dei pochi ematogeni che le donne in gravidanza possono assumere ".

Cause di anemia durante la gravidanza

L'anemia o l'anemia è una condizione caratterizzata da una carenza di emoglobina nel corpo. Ciò è dovuto a una diminuzione del numero di corpi rossi (globuli rossi) durante la gravidanza. Oggi è una complicazione comune nelle donne in gravidanza..

La gravidanza è una condizione in cui vengono caricati grandi carichi sul corpo di una donna. Il sistema immunitario diminuisce, si verifica insufficienza ormonale. Inoltre, la causa dell'anemia è un cambiamento nel bilancio vitaminico, una diminuzione del numero di enzimi e microelementi nel corpo.

Il motivo principale è una diminuzione dell'emoglobina inferiore a 110 g / l e un contenuto di ferro insufficiente nel corpo. Un'altra causa della malattia sono i fattori che potrebbero essere prima dello stato di gravidanza:

  • alcolismo cronico;
  • sanguinamento frequente;
  • malattie ginecologiche (mioma, endometriosi, ecc.);
  • mestruazioni pesanti o prolungate.

L'anemia durante la gravidanza può svilupparsi in donne con polidramnios, farmaci ormonali o malattie croniche.

La ragione potrebbe essere la mancanza di ferro

Un ruolo molto importante e negativo è giocato dalla nutrizione di una donna, in cui la dieta contiene pochi alimenti vari, vitamine.

La malattia può essere suddivisa in diverse classificazioni: carenza di ferro, acuta, cronica, postemorragica. La causa è la riduzione delle riserve di ferro, numerose perdite di sangue, malattie croniche, patologie durante il lavoro del tratto gastrointestinale.

La carenza di acido folico è causata da un'assunzione insufficiente di vitamine B12, acido folico. A causa di ciò, la sintesi di DNA, RNA.

L'anemia emolitica durante la gravidanza si verifica a causa di intolleranza al freddo. Può anche essere ereditario, causato da malattie infettive. Tutto su colestasi intrarenale durante la gravidanza.

Anemia postemorragica causata da traumi, interventi chirurgici, perdita di sangue, malattie croniche o prolungate.

I fattori che causano l'anemia aplastica sono radiazioni, interazioni con sostanze chimiche, anticorpi prodotti dalle cellule del midollo osseo..

Ci sono ancora tre fasi della malattia.

  1. Primo grado, facile. Quando si sviluppa solo l'anemia, la donna non avverte alcun disagio. Prima inizia a essere curata, minori saranno le conseguenze per lei durante la gravidanza e il suo bambino.
  2. Il secondo grado è moderato. Quando inizia il secondo grado, la donna incinta inizia a provare disagio, una mancanza di ferro influenza lo stato di salute e l'aspetto.
  3. Il terzo grado, il più difficile. Questa fase richiede un trattamento ospedaliero immediato. Il grado di rischio può minacciare la salute della futura mamma e bambino.

I principali sintomi della malattia

Come accennato in precedenza, nella fase iniziale dello sviluppo della malattia, non ci sono segni e sintomi pronunciati. Informazioni sulla malattia possono essere trovate solo dai risultati del test. Pertanto, è così importante sottoporsi a esami di routine..

A partire dal secondo stadio, i sintomi possono essere i seguenti:

  • svenimenti frequenti;
  • polso rapido;
  • fatica;
  • vertigini frequenti;
  • debolezza generale del corpo;
  • irritabilità, sbalzi d'umore improvvisi;
  • dolore al petto;
  • compromissione della memoria, distrazione; v
  • minzione involontaria;
  • dispnea;
  • un cambiamento nella percezione del gusto del cibo - parageusia;
  • cambiamenti dell'apparato digerente.

Può apparire a causa di polidramnios

Ancora l'anemia durante la gravidanza viene visualizzata sull'aspetto di una donna:

  • i palmi iniziano a staccarsi;
  • crepe sulle labbra;
  • le unghie diventano fragili;
  • i capelli iniziano a cadere;
  • appare gonfiore delle gambe;
  • la pelle diventa pallida.

Conseguenze per il bambino e il trattamento

Le conseguenze dell'anemia che si verificano durante la gravidanza, che può verificarsi con un nascituro:

  • i casi di mortalità perinatale sono in aumento;
  • danno cerebrale ipossico in oltre il 35% dei casi;
  • ritardo della crescita fetale (PGR);
  • lo sviluppo di malattie infettive e infiammatorie in oltre il 37% dei casi;
  • ipoplasia - sottosviluppo di amnion, corion;
  • insufficienza placentare primaria (PN);
  • placenta previa;
  • placenta bassa (attaccamento della placenta);
  • aumento del rischio di aborto;
  • scarico di liquido amniotico;
  • la nascita di un bambino morto;
  • parto prematuro, aborto spontaneo;
  • durante il parto, può verificarsi asfissia nel neonato;
  • anemia fetale.

L'anemia di grado 1 durante la gravidanza è ben trattata con metodi non farmacologici:

  • aderenza a una dieta che dovrebbe contenere molti elementi utili, tra cui proteine, ferro;
  • raccomandare l'uso della nutrizione terapeutica al fine di aumentare il contenuto di proteine ​​nel corpo, per questo è necessario utilizzare prodotti come l'ematogeno.

Le principali fasi del trattamento negli ospedali sono le seguenti:

  • ripristino dell'emoglobina normale nel corpo per fermare l'anemia;
  • restauro della principale fonte di depositi di ferro nel corpo;
  • la terapia di mantenimento mira a mantenere tutte le fonti di ferro (al fine di ripristinare la carenza di lieve anemia, la dose giornaliera media di ferro dovrebbe essere compresa tra 60 e 100 mg; per un grado più grave della malattia, una donna dovrebbe aderire a una dose giornaliera da 100 a 120 milligrammi durante la gravidanza sostanza benefica).

In una condizione in cui l'assorbimento del ferro è compromesso o se una donna incinta ha una grave anemia e deve regolare il livello e ricostituire immediatamente la carenza di ferro nel corpo, è necessario il ricovero.

Dona sangue per l'emoglobina

L'introduzione di preparazioni di ferro attraverso un contagocce è prescritta per intolleranza ai farmaci assunti da una donna.

L'uso della medicina tradizionale

Spesso, il trattamento di una malattia comporta l'assunzione di farmaci, ma poco è permesso durante la gravidanza e qualcuno sta ricorrendo all'uso di medicina alternativa, anche per il trattamento dell'anemia.

In ogni caso, prima di utilizzare questo o quel metodo, è necessario consultare uno specialista e scoprire se ci sono reazioni allergiche agli ingredienti principali.

Per la prima ricetta avrai bisogno di:

  • carota;
  • barbabietola;
  • ravanello;
  • contenitore (preferibilmente scuro, vetro).
  1. Grattugiare gli ortaggi a radice.
  2. Spremi il loro succo.
  3. Versa tutto in una bottiglia.
  4. Chiudi ermeticamente (in modo che il liquido evapori).
  5. Metti in forno per 3 ore, a fuoco piccolo.
  6. Prendi un cucchiaio più volte durante il giorno prima dei pasti, almeno tre mesi.

Hai bisogno di mangiare più verdure

Per la prevenzione e il trattamento dell'anemia gestazionale, una donna durante la gravidanza deve utilizzare una seconda prescrizione. Ingredienti essenziali:

  1. Versare l'avena con acqua (5CT / 1CT), far bollire fino a quando la gelatina densa.
  2. Filtrare il brodo risultante, aggiungere la stessa quantità di latte (circa 3 tazze) ad esso.
  3. Bollire di nuovo, aggiungere 4 cucchiaini di miele al composto, far bollire.
  4. Prendi caldo o freddo. Utilizzare in un giorno.

Per la terza ricetta, avrai bisogno di:

  • Riempi un barattolo (1 litro) di erba secca assenzio.
  • Versare la vodka (l'alcool della farmacia diluito è adatto).
  • Lasciare fermentare per 3 settimane in un luogo asciutto e buio.
  • Prendi la tintura una volta al giorno per tre settimane di seguito.
  • Fai una pausa per 2 settimane e ripeti il ​​corso.
  • Quando si prende 1 goccia di tintura diluita in un ditale d'acqua.
Pericolo di inazione

Il rilevamento di anemia sideropenica in una donna durante la gravidanza complica notevolmente il processo di portamento e parto.

Il corso della gravidanza con anemia ha le seguenti conseguenze:

  • spesso le donne sperimentano tossicosi precoce;
  • sviluppo della gestosi;
  • rischio di aborto spontaneo;
  • ipotensione arteriosa;
  • patologia del feto;
  • debolezza del lavoro;
  • sanguinamento grave durante il parto e dopo;
  • una donna può sviluppare ipogalattia;
  • ogni 3 bambini nati da una donna che ha avuto anemia durante la gravidanza spesso soffrono di malattie respiratorie, molti hanno allergie.

Informazioni sull'autore: Olga Borovikova

Anemia in gravidanza

Cosa significa anemia durante la gravidanza?

L'anemia durante la gravidanza è caratterizzata da una diminuzione dei livelli di ferro nel corpo. Questa violazione è un pericolo per la salute della donna e del suo bambino. I loro tessuti e organi soffrono di ipossia. Con questo termine, i medici significano carenza di ossigeno.

L'anemia ha quattro gradi di gravità: lieve, moderata, grave ed estremamente grave. Durante la gravidanza, la carenza di ferro, l'anemia aplastica ed emolitica è più comune di altre. Inoltre, circa il 90% di tutte le future mamme soffre proprio della mancanza di ferro nel corpo. Questa violazione può svilupparsi sia indipendentemente che sullo sfondo di altre patologie.

Se il livello di ferro nel corpo diminuisce, ciò influisce sul processo di produzione dell'emoglobina. Anche il numero di globuli rossi diminuisce. Ecco come si sviluppa l'anemia sideropenica nelle donne in gravidanza.

Se l'emoglobina e i globuli rossi sono pochi, gli organi interni avvertono ipossia. Il ferro nel corpo non viene prodotto in modo indipendente, lo entra dall'esterno, con il cibo.

Nel primo trimestre di gravidanza, il corpo della donna non ha un acuto bisogno di ferro, poiché le sue mestruazioni si fermano e il suo feto è ancora troppo piccolo per prendere grandi volumi di questo microelemento per le sue esigenze. Tuttavia, a partire dal secondo trimestre, le esigenze del corpo della donna incinta in ferro aumentano e raggiungono i 4 g a bussare.

A volte capita che l'anemia latente da carenza di ferro fosse nella storia di una donna anche prima di quel momento in cui concepiva un bambino. Quindi, a partire dal primo trimestre di gestazione, la futura mamma soffrirà di una mancanza di ferro. Secondo le statistiche, nel 60-80% delle donne si osserva carenza di ferro latente. Pertanto, la diagnosi di anemia è così importante anche prima che si verifichi una gravidanza durante la sua pianificazione. In questo caso, saranno evitate molte conseguenze negative per la salute della madre e del bambino..

Anemia in donne in gravidanza a 10 mcb

L'anemia nelle donne in gravidanza con una conta microbica di 10 ha un codice di O99.0. Qui, gli esperti includono l'anemia, che complica il corso della gravidanza e del parto, nonché il periodo postpartum.

Il ferro e il suo ruolo per il corpo umano

Il ferro è un oligoelemento essenziale che fornisce attività vitale per l'intero organismo.

È difficile sopravvalutare il ruolo del ferro:

Il ferro è parte integrante dell'emoglobina, che trasporta l'ossigeno a tutti gli organi e tessuti..

Il ferro è presente nella mioglobina. Questa proteina è presente nel tessuto muscolare..

Gli enzimi responsabili della sintesi di DNA e ATP in piccole dosi contengono ferro.

Diventa chiaro che senza ferro il corpo semplicemente non può esistere normalmente..

Ferro durante la gravidanza: quanto spende il corpo?

Se una donna non è in posizione, ogni giorno il suo corpo spende circa 1 mg di ferro. Durante le mestruazioni, questa cifra aumenta a 2-2,5 mg al giorno.

Per quanto riguarda le donne in gravidanza, il consumo di ferro è rappresentato dai seguenti valori:

Per l'intero periodo di gravidanza, vengono consumati 220 mg di ferro.

450 mg è usato per aumentare il numero di globuli rossi nel corpo. Durante la gravidanza, i volumi di sangue circolante aumentano di circa un litro, il che richiede un aumento del livello di tutti i suoi elementi.

Il feto "prende" circa 270 mg di ferro per i suoi bisogni.

Per formare il cordone ombelicale e la placenta saranno necessari altri 90 mg di ferro.

Durante il parto, si verifica una perdita di sangue naturale. Durante questo periodo, il corpo perderà altri 200 mg di ferro.

Pertanto, per l'intero periodo gestazionale, sono necessari circa 1230 mg di ferro, quindi il suo fabbisogno giornaliero è di 4,4 mg al giorno. Se confrontiamo le spese di ferro per il corpo di una donna incinta, aumentano di 9 volte rispetto alle spese del corpo della donna in condizioni normali.

Sintomi di anemia durante la gravidanza

L'anemia nelle donne in gravidanza potrebbe non manifestarsi, ma solo a condizione che abbia un decorso lieve. In questo caso, la patologia può essere rilevata solo attraverso un esame del sangue clinico..

I sintomi comuni di anemia durante la gravidanza includono:

Sbiancamento permanente della pelle.

Palpitazioni cardiache, che normalmente non dovrebbero essere avvertite.

Svenimento e pre-sincope sono possibili.

Una donna diventa lacrimosa, nervosa, irritabile. Vuole costantemente dormire.

Oltre ai segni generali di anemia, questa condizione è anche caratterizzata dalla sindrome sideropenica..

Le sue manifestazioni sono le seguenti:

La condizione della pelle peggiora, inizia a staccarsi. La carenza di ferro porta a screpolature della pelle.

Circa il 20% delle donne in gravidanza inizia a perdere i capelli e le unghie diventano fragili.

La dispnea può iniziare a disturbare sia con lo sforzo fisico che durante i periodi di riposo.

Le convulsioni agli angoli della bocca sono un segno caratteristico dell'anemia. La mucosa della cavità orale subisce un'infiammazione, le ulcere possono apparire sulla superficie interna delle guance e delle gengive.

Le mucose dello stomaco e dell'intestino soffrono, il che porta a problemi nel funzionamento di questi organi.

Spesso nelle donne nella posizione c'è una perversione del gusto, c'è il desiderio di mangiare cibi insoliti, come il gesso o la polvere dei denti. Il senso dell'olfatto si intensifica, può apparire una brama di odore di acetone, benzina, vernice, ecc..

L'immunità è ridotta, che diventa la base per una più facile penetrazione dell'infezione nel corpo.

Funzionalità epatica anormale.

Se compare uno o più di questi sintomi, è necessario contattare il medico e sottoporsi a studi appropriati. È impossibile diagnosticare te stesso.

Cause di anemia durante la gravidanza

Di norma, l'anemia nelle donne in gravidanza si sviluppa nel secondo e terzo trimestre, che è associata ad un aumento del volume del sangue circolante e alla crescita del feto..

I medici indirizzano regolarmente le donne a donare il sangue, il che aiuta a identificare i pazienti a rischio. Sono monitorati. Se l'emoglobina continua a diminuire, alle future madri vengono prescritti integratori di ferro profilattici. Anche a rischio sono le donne che hanno malattie croniche degli organi interni, ad esempio gastrite, epatite, pielonefrite.

L'anemia è una compagna frequente di donne che seguono una dieta o dieta vegetariana. Inoltre, si può osservare una diminuzione dei livelli di emoglobina in pazienti che hanno precedentemente avuto un aborto, aborto spontaneo o soffrono di sanguinamento..

Con una gravidanza multipla, aumenta anche la probabilità di sviluppare anemia..

L'età della donna incinta è importante. Se una donna ha meno di 18 anni o più di 32 anni, allora è classificata come un gruppo a rischio per lo sviluppo di anemia.

A volte capita che una diminuzione dell'emoglobina e dei globuli rossi si verifichi immediatamente per diversi motivi. In questo caso, l'anemia progredirà rapidamente ed è difficile da affrontare..

Donne in gravidanza a rischio di sviluppare anemia

Ci sono molte ragioni che possono portare allo sviluppo di anemia..

Pertanto, si dovrebbe prestare particolare attenzione alle donne a rischio:

Donne che vivono in condizioni socioeconomiche insoddisfacenti. Peggio è la nutrizione della donna incinta, più basso è il livello di emoglobina.

Vegetarianists.

Le donne che hanno precedentemente dieta.

Donne che hanno avuto malattie infettive: pielonefrite, epatite virale, dissenteria.

Donne incinte con malattie croniche: tonsillite, reumatismi, pielonefrite, diabete, gastrite.

Donne che spesso partoriscono. Stiamo parlando di donne in cui i bambini nascono più spesso di 1 volta in tre anni. In questo caso, il corpo non ha sempre il tempo di recuperare completamente. Pertanto, aumenta la probabilità di sviluppare anemia cronica. La carenza di ferro sarà chiusa 2 anni dopo la nascita.

Donne che hanno avuto anemia durante la nascita passata.

Donne in gravidanza di età inferiore ai 18 anni.

Donne in gravidanza che già nel primo trimestre di emoglobina scendono al di sotto di 120 g / l.

Il portamento simultaneo di due o più frutti.

Polidramnios durante la gravidanza.

Tipi di anemia nelle donne in gravidanza

Nelle donne in gravidanza si distinguono l'anemia fisiologica (gestazionale) e la vera. L'anemia fisiologica è anche chiamata emodiluizione fisiologica, che è associata ad un aumento del volume plasmatico della donna del 50% e ai globuli rossi dell'11%. Pertanto, i globuli rossi saranno diluiti con il plasma, il che significa naturalmente ciao per abbassare i livelli di emoglobina.

Dalla 20a settimana di gravidanza, a tutte le donne viene diagnosticata l'anemia. A volte questa condizione non rappresenta una minaccia per la salute della futura madre e feto; non è necessario alcun trattamento. Tuttavia, il medico dovrebbe capire che sono proprio i valori di un eritrocita che devono essere valutati: il suo volume e il contenuto di emoglobina in esso. Se questi indicatori iniziano a declinare, allora possiamo parlare della vera anemia, che richiede un trattamento.

Vale la pena notare che è la vera anemia che viene diagnosticata nel 90% di tutte le donne in gravidanza quando il livello di emoglobina all'interno di ciascun globulo rosso diminuisce.

A seconda di quanto diminuisce il livello di emoglobina nel sangue, si distinguono 3 gradi di anemia nelle donne in gravidanza:

Il primo grado di anemia (lieve) - livello di emoglobina 90-110 g / l.

Il secondo grado di anemia (forma moderata o moderata di anemia) è un livello di emoglobina di 71-90 g / l.

Il terzo grado di anemia (forma grave) - il livello di emoglobina diminuisce a 70 g / l.

Anemia del feto: che cos'è?

L'anemia fetale è una condizione in cui manca di ossigeno e inizia a soffrire di ipossia. L'anemia cronica è pericolosa con più complicazioni. Innanzitutto, questo vale per il ritardo della crescita intrauterina, mentre in questo periodo è importante ogni giorno. Il ritardo nella crescita fetale è osservato nel 32% dei casi a causa di anemia.

Dopo la nascita, il bambino soffrirà anche di anemia. Questa condizione è associata a un rischio di parto prematuro, che si osserva nel 65% dei casi. In futuro, il bambino continuerà a rimanere indietro nello sviluppo sia mentale che fisico, a condizione che l'anemia rimanga non diagnosticata e non trattata.

La situazione è aggravata dal verificarsi di complicazioni durante il travaglio, che possono essere troppo deboli, una donna può sperimentare una massiccia perdita di sangue e la gestosi spesso si sviluppa contro l'anemia.

Dopo il parto, una donna potrebbe non avere latte o inizierà a essere prodotta in quantità insufficiente, il che influenzerà la salute del bambino.

Le conseguenze dell'anemia di una donna incinta per il feto:

Aumenta la probabilità di morte perinatale.

L'ipossia del cervello del bambino può svilupparsi.

Spesso c'è un ritardo nello sviluppo fisico e mentale del feto.

Nel 37% dei casi, i processi infettivi e infiammatori si sviluppano nel corpo del bambino dopo la sua nascita.

Ipoplasia dei tessuti con sottosviluppo di amnione e corion.

Insufficienza placentare primaria.

Asfissia del neonato durante il passaggio attraverso il canale del parto.

Dopo la nascita, il bambino soffrirà di anemia, che richiede un trattamento. Questa condizione è particolarmente pericolosa per i bambini prematuri..

Diagnosi di anemia durante la gravidanza

Per stabilire la presenza di una donna di anemia sideropenica, sarà necessario donare il sangue per un'analisi generale. Una diminuzione della concentrazione di emoglobina nel sangue non è sempre un segno che dovrebbe essere guidato in primo luogo, poiché la sua caduta può verificarsi a causa di un aumento dei volumi di plasma nel sangue. Tuttavia, l'ansia dovrebbe essere mostrata se nel primo trimestre di gravidanza il livello di emoglobina è inferiore a 110 g / le nel secondo trimestre inferiore a g / l.

Per confermare le sue assunzioni, il medico indicherà alla donna di sottoporsi a un esame del sangue prolungato. È necessario studiare il volume del sangue circolante nel corpo, nonché il contenuto di ferro sierico e ipocromia dei globuli rossi. Ciò assicurerà che una donna in particolare sviluppi effettivamente anemia durante la gravidanza..

Anemia in gravidanza

L'anemia in gravidanza richiede un trattamento lungo e complesso. Immediatamente dopo l'inizio dell'assunzione dei farmaci, l'effetto non dovrebbe essere previsto, tuttavia, un salto nei reticolociti nel sangue dovrebbe già verificarsi entro 9-12 giorni. Ciò indicherà che il trattamento è selezionato correttamente. Il fatto che la terapia dia un effetto positivo non è una ragione per la sua interruzione. Un aumento costante del livello di emoglobina nel sangue può essere raggiunto solo dopo 1,5-2 mesi dall'inizio del trattamento. Inoltre, solo aumentare il livello di emoglobina non è sufficiente, è necessario riempire il deposito del corpo di ferro. Pertanto, l'assunzione di farmaci contenenti ferro continua per diversi mesi. Questo non è un capriccio del dottore e non dovrebbe spaventare la futura mamma.

Se una donna ha una gravidanza precoce e l'anemia è già osservata, allora, molto probabilmente, questa patologia esisteva in lei anche prima del momento del concepimento. In questo caso, è severamente vietato posporre la terapia con esso, poiché man mano che il feto cresce e il volume del sangue circolante aumenta, l'anemia progredirà.

Oltre ai preparati di ferro, alle donne in gravidanza vengono prescritte vitamine del gruppo B, tra cui acido folico e cianocobalamina. La selezione della dose viene effettuata individualmente.

Una corretta alimentazione è la chiave per sbarazzarsi di anemia, ma il recupero non è possibile senza l'assunzione di farmaci. Dal cibo al giorno, non vengono assorbiti più di 2,5 g di ferro, mentre richiede 2 volte di più.

I seguenti farmaci sono usati per trattare le donne in posizione:

Sali ferrosi Il farmaco di questo gruppo è Actiferrin. Può essere acquistato sotto forma di soluzione, sotto forma di capsule e compresse. Analoghi di questo farmaco sono medicinali chiamati Totem ed Hemofer.

Sali ferrosi integrati con vitamina C. I farmaci di questo gruppo sono: Ferroplex e Hemohelper.

Sotto forma di soluzione, puoi ottenere succinilato ferrico proteico, questo farmaco si chiama Ferlatum.

Puoi anche prendere preparazioni di ferro ferrico chiamate Maltofer e Ferrum Lek.

I farmaci a base di ferro ferroso penetrano più facilmente nel corpo, ma danno più effetti collaterali. Innanzitutto, ciò riguarda la violazione del funzionamento del sistema digestivo. I farmaci a base di ferro ferrico sono meno assorbiti dall'organismo, ma gli effetti collaterali sono molto meno comuni..

È meglio assumere preparati di ferro per via orale sotto forma di capsule o compresse. La somministrazione parenterale viene praticata solo in casi eccezionali e in ambito ospedaliero..

Con le infusioni endovenose, aumenta la probabilità di sviluppare i seguenti effetti indesiderati:

Una reazione allergica che può essere molto grave, fino allo shock anafilattico.

Problemi nel funzionamento dell'apparato digerente.

La formazione di lividi e infiltrati nel sito di iniezione.

Nutrizione per l'anemia nelle donne in gravidanza

Con lo sviluppo dell'anemia, le donne in gravidanza devono necessariamente adeguare la propria dieta. Il menu dovrebbe contenere carne. La migliore fonte di ferro è manzo, vitello, coniglio, pollo e tacchino. Buono da mangiare lingua di manzo. Questi prodotti contengono ferro eme, che ha un'alta biodisponibilità del 30%. Il fegato funge anche da preziosa fonte di ferro, ma le donne in gravidanza dovrebbero mangiarlo con cautela. Questo prodotto ha molta vitamina A, che è in grado di avere un effetto tossico sul feto..

Inoltre, la dieta dovrebbe essere variata con uova, formaggio, ricotta, bevande a base di latte acido. Pesce utile, ad esempio salmone rosa e merluzzo. Gli alimenti vegetali che sono fonti di ferro includono asparagi, mele, ribes nero, grano saraceno e farina d'avena. Tuttavia, il ferro non eme, contenuto nei prodotti vegetali, viene assorbito dall'organismo solo del 3-5%.

In generale, il menu della gestante dovrebbe essere variato. Infatti, affinché il ferro sia completamente assorbito nell'intestino, ha bisogno di altre vitamine e oligoelementi, ad esempio la vitamina C. Un bambino ha bisogno di sostanze sane non meno di una donna incinta. Senza questo, il suo pieno sviluppo è impossibile..

Le proteine ​​sono essenziali per la costruzione dell'emoglobina e delle molecole muscolari. La migliore fonte di proteine ​​sono alimenti come panna acida, ricotta, pesce di mare.

Opzione di menu per una donna incinta con anemia

Quali sono le conseguenze per l'anemia durante la gravidanza?

L'anemia è un complesso clinico ed ematologico di sintomi, che consiste in una diminuzione dell'emoglobina nel sangue e dei disturbi correlati negli organi e nei sistemi. L'anemia in gravidanza è una condizione specifica che si sviluppa durante il periodo di gestazione, molto spesso si manifesta nei trimestri II-III e complica il corso della gravidanza.

La frequenza di anemia nelle donne in gravidanza è, secondo varie fonti, dal 20 all'80%. Tra l'anemia in gravidanza, circa il 90% sono stati di carenza di ferro, altri tipi di anemia sono molto meno comuni. La mortalità perinatale nell'anemia varia dal 4,5 al 20,7%. L'incidenza di malformazioni congenite del feto raggiunge il 17,8% dei casi.

L'anemia può essere una controindicazione alla gravidanza (!). It:

1. Grave anemia cronica da carenza di ferro. 2. Anemia emolitica (anemia associata alla rottura dei globuli rossi). 3. Anemia nell'ipo- e aplasia del midollo osseo (anemia aplastica). 4. Anemia sullo sfondo della leucemia. 5. Anemia sullo sfondo della malattia di Verlhof.

In questi casi, è necessario esaminare il caso durante la consultazione con una decisione sulla possibilità di essere giudicato. La decisione deve essere presa prima di 12 settimane. Ma anche se l'aborto è raccomandato, la decisione finale spetta sempre alla donna.

Ma questi casi sono piuttosto rari e di solito vengono diagnosticati prima della gravidanza..

L'anemia incinta è una condizione acquisita, accompagna la gestazione e complica il suo decorso.

Che cos'è l'anemia incinta??

L'anemia (o anemia) è una condizione caratterizzata da una diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue di una persona. I globuli rossi sono globuli rossi costituiti da emoglobina. L'emoglobina è una proteina contenente ferro che fornisce ossigeno ai tessuti e agli organi di una persona. Ricorda dalle lezioni di anatomia umana come ciò avvenga.

Una persona inala l'aria che entra nei polmoni. È nei polmoni che il sangue si arricchisce di ossigeno ricevuto durante l'inalazione. Ma come si combina il sangue con l'ossigeno?

I globuli rossi, che sono uno dei componenti del sangue, contengono emoglobina e contiene ferro. Gli atomi del cosiddetto ferro eme si legano alle molecole di ossigeno e lo trasportano attraverso il sistema circolatorio a tutti gli organi e tessuti di una persona. Quindi il corpo riceve ossigeno vitale, che è coinvolto in tutti i processi redox, senza i quali la nostra esistenza non sarebbe possibile.

Ma quando una quantità insufficiente di ferro è contenuta nei globuli rossi, il processo metabolico viene interrotto e alla persona viene diagnosticata l'anemia da carenza di ferro (IDA).

La presenza o l'assenza di anemia in una persona è indicata dal livello di emoglobina nel sangue. Per le donne, il tasso di emoglobina è di 120-140 g / l. Durante la gravidanza, il livello di emoglobina diminuisce leggermente, il che è considerato un fenomeno naturale..

La norma dell'emoglobina nelle diverse fasi della gravidanza:

  • I e III trimestre - non inferiore a 110 g / l;
  • II trimestre - non inferiore a 105 g / l;
  • nelle donne in travaglio - non inferiore a 100 g / l.

Una diminuzione del livello di emoglobina si chiama anemia e se è causata da una mancanza di ferro nel corpo di una donna a causa di un aumentato bisogno di essa, allora "anemia incinta".

Dieta per l'anemia

Al fine di compensare la carenza di anemia nella prima fase durante la gravidanza, è necessario aderire a una dieta ad alto contenuto di prodotti di ferro.

Cibo consigliatoCibo non raccomandato
· Carne - vitello, pollo, fegato di manzo, lingua;· Carne - agnello, carne grassa, maiale;
· Pesce di varietà grasse - sgombro, famiglia di storioni;· Grasso animale;
· Porridge - grano saraceno, miglio, orzo;· Prodotti contenenti grassi trans.
· Verdure fresche - pomodori, barbabietole rosse, cavoli di ogni tipo, carote;
· Verdure da giardino - spinaci, prezzemolo, aneto;
Bacche - uva spina, ribes nero e rosso, lamponi, fragole;
· Frutta fresca - mele verdi, prugne, pesche, cachi;
Miele naturale.

Sintomi e cause dell'anemia

Spesso l'anemia colpisce le donne in gravidanza che hanno avuto precondizioni di carenza di ferro prima del concepimento. E con l'apparizione del bambino nell'utero, le riserve di ferro nel corpo di una donna si esauriscono, perché il bambino prende parte del ferro e di altre sostanze di cui ha bisogno dalle riserve del corpo della madre e, dal secondo trimestre, la carenza di ferro inizia a diventare più grave.

Secondo il ridotto livello di emoglobina nel sangue, ci sono tre gradi di gravità della malattia:

  • Grado di luce - 90-109 g / l;
  • Il grado medio è di 70-89 g / l;
  • Grave - meno di 70 g / l.

Nelle prime due fasi, la carenza di ferro non appare come tale. È possibile solo la comparsa di debolezza muscolare, perversione del gusto, vertigini, frequenti mal di testa, acufene, "mosche" tremolanti davanti agli occhi, affaticamento, disturbi del sonno, diminuzione dell'appetito, immunità indebolita.

Nell'anemia grave, il paziente può lamentare mancanza di respiro, tachicardia (palpitazioni), dolore toracico, debolezza delle gambe, forte mal di testa.

Quanto segue può indicare il corso di anemia latente: dipendenza di una donna dal gesso o dall'argilla, frequente comparsa di marmellata (crepe) negli angoli della bocca, sensazione di bruciore alla punta della lingua, affaticamento fisico e mentale rapido, sonnolenza e debolezza delle braccia / gambe.

Si tratta di una mancanza di ferro (anemia), ma esiste un eccesso di ferro (emocromatosi), che presenta sintomi in qualche modo simili.

Quindi, l'emocromatosi è una malattia caratterizzata da elevati livelli di ferro nel sangue umano. I sintomi includono dolore articolare, debolezza generale, dolori muscolari, affaticamento, disturbi del ritmo cardiaco, riduzione della libido (cioè desiderio sessuale).

Solo uno speciale complesso di esami del sangue aiuterà a determinare esattamente una donna che soffre di un eccesso di ferro o della sua carenza, la cui descrizione e interpretazione sono fornite alla fine dell'articolo.

Le cause di IDA. L'anemia causata da una mancanza di ferro nel corpo di una donna si osserva con:

  • perdita di sangue uterino piccolo costante (con endometriosi, presenza di una cisti ovarica);
  • sanguinamento cronico nascosto (ad esempio, con emorroidi, gastrite erosiva o poliposa, ulcere nel tratto gastrointestinale);
  • malattie manifestate da epistassi sistematiche (porpora trombocitopenica, trombocitopatia);
  • la presenza di processi infettivi e infiammatori cronici;
  • assunzione inadeguata di alimenti contenenti ferro (ad esempio, vegetarismo), fame (anoressia) o dieta squilibrata e uniforme;
  • aumento della necessità di ferro durante la gravidanza multipla;
  • alterato assorbimento del ferro (a causa di processi infiammatori o atrofici nell'intestino tenue) o del suo trasporto (a causa di malattie del fegato, della milza);
  • violazione della formazione dei globuli rossi;
  • carenza di ferro congenita.

A rischio per lo sviluppo di anemia sono in gravidanza:

  • con bassa pressione sanguigna, tossicosi precoce o gestosi;
  • con placenta previa o distacco prematuro della placenta;
  • ragazze e donne primipare di età pari o superiore a 30 anni.

I prerequisiti per lo sviluppo dell'anemia sono una storia di fallimenti della gravidanza, nascite multiple e brevi intervalli tra di loro. Tutto ciò esaurisce il deposito (riserve) di ferro nel corpo di una donna.

Soddisfare:

  1. Caratteristiche della malattia
  2. Sintomi e fasi
  3. Cause e conseguenze
  • Trattamento e prevenzione

    ← Anemia da carenza di ferro negli adulti

    Come evitare l'anemia sideropenica nei bambini? →

    Una diagnosi abbastanza comune è l'anemia durante la gravidanza. Durante questo periodo, il corpo della donna subisce un carico aggiuntivo e la necessità di ferro aumenta in modo significativo. È la carenza di questo elemento che spesso causa disturbi nel sistema ematopoietico.


    Con l'anemia durante la gravidanza, il numero di globuli rossi diminuisce

    Qual è l'anemia pericolosa per la madre e il feto?

    Lo sviluppo di anemia nel primo trimestre minaccia l'aborto. Se nelle prime fasi della gravidanza l'anemia da carenza di ferro non è stata rilevata a causa della natura nascosta del decorso, nel II trimestre la malattia acquisisce un aspetto più espressivo sotto forma di insufficienza placentare, sottosviluppo di corion e amnione, placenta previa.

    Prima di tutto, la conseguenza negativa dell'anemia da carenza di ferro prolungata è la carenza di ossigeno del bambino. L'ipossia fetale prolungata è irta di un ritardo delle briciole nello sviluppo, dell'acquisizione di patologie congenite di vari organi, ma la cosa più triste è che l'ipossia prolungata porta alla morte intrauterina del bambino.

    Per la madre, l'anemia può causare tossicosi precoce o grave gestosi, il cui aspetto aggrava solo l'ipossia fetale.

    La carenza di ferro può anche portare alla nascita prematura. Aumenta anche il rischio di complicanze durante il parto. Le donne in travaglio con anemia hanno spesso un'attività lavorativa debole, sanguinamento durante e / o dopo il parto, in particolare con taglio cesareo.

    Inoltre, la mancanza di ferro nel corpo di una donna incinta può causare lo sviluppo di anemia nel suo bambino dopo la nascita.

    Anemia in gravidanza

    Con l'anemia, viene spesso posta una minaccia di aborto, pertanto il trattamento deve essere affrontato in modo responsabile: tutti i farmaci prescritti devono essere assunti regolarmente al dosaggio indicato dal medico. Solo in questo modo la mamma può aiutare il suo bambino.

    E ricorda, niente automedicazione! Esistono vari motivi per l'insorgenza di anemia sideropenica e, in alcuni casi, l'assunzione di farmaci contenenti ferro migliorerà le condizioni del paziente e, in altri, al contrario, può danneggiare sia la donna che il nascituro.

    Per determinare la tattica del trattamento, è necessario effettuare un'analisi del contenuto di ferro nel sangue, nonché di ferritina, transferrina e LVSS (capacità latente di legare il ferro nel siero del sangue). Solo con un esame completo puoi scegliere il trattamento giusto.

    Quindi, se la concentrazione di ferro nel sangue insieme alla ferritina viene ridotta, allora vengono prescritti ferro più preparati usando altri due esami del sangue per determinare le cause del corpo che perde questo ferro.

    E se il livello di ferro nel siero del sangue è ridotto, ma la ferritina rientra nei limiti normali, è impossibile prescrivere farmaci contenenti ferro. In questo caso, è necessario cercare le ragioni della violazione del processo di rilascio di ferro dalle riserve del corpo.

    Analisi e caratterizzazione di farmaci antianemici prescritti per donne in gravidanza con IDA

    1. La complessa preparazione Ferro-folgamma contiene ferro e vitamine C, B9 e B12, necessarie per aumentare l'efficacia del trattamento dell'anemia.

    Pro: 1) il farmaco è ben tollerato dalle donne in gravidanza a causa del fatto che i principi attivi sono in una capsula di gelatina, che protegge lo stomaco dall'irritazione; 2) è prescritto per il trattamento e la prevenzione dell'IDA durante la gravidanza (nel 2 ° e 3 ° trimestre) e durante l'allattamento; 3) farmaco efficace.

    Contro: 1) non è adatto a tutti (è controindicato per l'uso da parte di donne con insufficienza epatica); 2) una forma inorganica di ferro obsoleta, che può causare effetti collaterali più spesso della sua forma organica; 3) le capsule sono troppo grandi e prenderle non è molto conveniente.

    2. Totem è un farmaco antianemico combinato prescritto alle donne in gravidanza e anche ai bambini dai 3 mesi di età. È costituito da rame e manganese, che sono coinvolti nella formazione di emoglobina e globuli rossi..

    Pro: 1) aumenta efficacemente e rapidamente il contenuto di ferro nel sangue. Molti pazienti notano che altri farmaci danno un risultato terapeutico meno pronunciato, rispetto al Totem. 2) è indicato per l'uso da parte dei bambini a partire dal terzo mese di vita, delle donne durante la gravidanza e durante l'allattamento; 3) il preparato contiene una moderna forma sicura di ferro con un alto grado di digeribilità.

    Contro: 1) non è adatto a tutti (le donne con diabete dovrebbero assumere questo farmaco con cautela); 2) una soluzione specifica: dolce con un retrogusto e un odore metallici pronunciati, quindi per alcuni è spiacevole. Puoi mescolare il contenuto della fiala in un bicchiere di succo d'arancia, poiché la vitamina C migliora l'assorbimento del ferro e puoi bere una tale bevanda senza problemi. 3) la soluzione provoca l'oscuramento dello smalto dei denti, quindi dovrebbe essere bevuto attraverso un tubo senza tenerlo in bocca.

    3. Sorbifer Durules è un preparato con i principi attivi che sono usuali per un agente antianemico (solfato di ferro e vitamina C), ma è realizzato utilizzando la speciale tecnologia Durules.

    Pro: 1) questa tecnologia promuove il rilascio graduale e uniforme di ioni ferro sotto l'azione delle contrazioni delle pareti intestinali durante la sua peristalsi naturale; 2) Sorbifer Durules è assorbito meglio del 30% rispetto ad altri farmaci simili a causa del contenuto di vitamina C in esso, inoltre, ogni compressa contiene abbastanza ferro (100 mg ciascuno), che il corpo riceve in modo uniforme per diverse ore, e non una dose di macellazione.

    Contro: 1) lamentele di costipazione grave durante l'intero periodo di assunzione del farmaco. Più di una volta, i pazienti hanno notato la comparsa di altre reazioni avverse del corpo a questo farmaco (dolore addominale, nausea e vomito, riduzione dell'appetito, diarrea). 2) il rilascio prolungato e uniforme di ioni ferro è possibile solo quando si utilizza un numero sufficientemente elevato di componenti chimici ausiliari. Sebbene non siano tossici, è comunque chimica.

    4. Fenyuls è un farmaco antianemico, che oltre al ferro contiene anche una serie di vitamine necessarie per un migliore assorbimento di questo elemento, nonché per il ripristino del corpo dopo un lungo decorso nascosto della malattia.

    Pro: 1) se ci sono problemi con la deglutizione di compresse di grandi dimensioni (e di solito sono disponibili preparazioni di ferro sotto forma di compresse di grandi dimensioni che non possono essere masticate), quindi la capsula può essere aperta, il contenuto miscelato con un cucchiaino di marmellata e bere questa massa con abbondante acqua. Inoltre, il farmaco è disponibile sotto forma di sciroppo (complesso Fenyuls), che è raccomandato per la gravidanza. 2) gli effetti collaterali sono rari e, se lo sono, non fanno paura (ad esempio vertigini, nausea, diarrea, eruttazione, gonfiore); 3) le gocce sono prescritte anche ai bambini.

    Contro: 1) la medicina del produttore indiano Ranbaxy è difficile da trovare, quindi spesso è necessario acquistarla in farmacia su ordinazione.

    5. Compresse masticabili Ferrum Lek - un farmaco eccellente per il trattamento dell'IDA durante la gravidanza.

    Pro: 1) le compresse hanno un piacevole sapore di cioccolato, possono essere ingerite o masticate; 2) il ferro, che fa parte del preparato, è vicino nella sua struttura al ferro naturale, pertanto tutti gli effetti collaterali sono ridotti al minimo; 3) possibili effetti collaterali tollerabili (sensazione di pesantezza o pienezza nell'addome, costipazione o diarrea, nausea); 4) è adatto per il trattamento di neonati, donne in gravidanza e madri che allattano; 5) non si sono verificati casi di sovradosaggio; 6) il farmaco non provoca la colorazione dello smalto dei denti.

    Contro: 1) lo sciroppo non è adatto a tutti (contiene zucchero, quindi non è raccomandato per le donne con diabete).

    Nell'anemia grave, il trattamento si svolge in un ospedale ospedaliero dove vengono somministrati integratori di ferro per via endovenosa..

    Nota! 1. Le preparazioni di ferro macchiano le feci di nero, quindi non aver paura di tali cambiamenti nel corpo.

    2. Renny e altri farmaci per il bruciore di stomaco contenenti magnesio, calcio e alluminio interferiscono con l'assorbimento del ferro, pertanto gli antiacidi e i preparati di ferro devono essere assunti con un intervallo di diverse ore.

    Lo stesso vale per i preparati enzimatici per migliorare la digestione come Mezim, Festal, Creon, Panzinorm, Pancreatin, Pangrol, ecc. Potrebbero compromettere l'assorbimento del ferro..

    La quantità di ferro e altre sostanze in vari preparati di ferro

    Inoltre, durante e qualche tempo dopo il trattamento dell'anemia, dovrebbe essere seguita una dieta speciale. Implica, in primo luogo, il consumo giornaliero di piatti di carne, che è una fonte naturale di ferro, e in secondo luogo, l'esclusione di calcio, caffè e tè che impediscono l'assorbimento di Fe.

    Prevenzione dell'anemia nelle donne in gravidanza

    1. Lo stress e la mancanza di sonno causano una diminuzione della quantità di ferro nel sangue. Pertanto, evitare situazioni stressanti. Vai a letto entro e non oltre le 23:00.

    2. Prendi un complesso vitaminico e minerale progettato specificamente per le donne in gravidanza. Si consiglia di privilegiare quelle vitamine che tengono conto dell'interazione di determinate vitamine. Ad esempio, calcio, magnesio e fosforo non devono essere assunti insieme al ferro, tra i loro ricevimenti ci dovrebbe essere una pausa di diverse ore.

    Se per qualche motivo una donna non può assumere complessi vitaminici (ad esempio, con intolleranza a uno dei componenti), un'assunzione separata di vitamine B12 e acido folico è obbligatoria nella prevenzione dell'anemia, perché sono coinvolti nella formazione dei globuli rossi.

    A scopo preventivo, alle donne a partire da 4 mesi di gravidanza può essere prescritto il farmaco francese Totem (1 fiala al giorno, sciogliendo il suo contenuto in un bicchiere d'acqua senza gas).

    3. Più spesso mangi manzo, pesce e grano saraceno. Dei frutti, melograni, cachi e mele sono gli "aiutanti" dell'anemia.

    Ecco un esempio di menu giornaliero per una donna con anemia sideropenica:

    • a colazione - farina d'avena con albicocche secche, succo di carota e zucca.
    • a pranzo - manzo stufato magro con grano saraceno e insalata di pomodori e peperoni verdi. Per dessert, puoi mangiare un'insalata di frutta e miele di arancia, mela e pesca..
    • per cena - bistecca di pesce al forno con verdure, succo d'arancia o composta di rosa canina.

    Ma formaggi, ricotta, yogurt, kefir, latte, uova e altri prodotti a base di calcio, nonché cereali (incluso il pane di prima scelta), tè e caffè rendono difficile l'assorbimento del ferro nell'intestino, pertanto, con l'anemia, si consiglia di escluderli temporaneamente da dieta. È bene combinare cibi contenenti ferro con vitamina C per un migliore assorbimento: pomodori, peperoni, prezzemolo, ribes nero, kiwi, ecc..

    4. A scopo preventivo, si consiglia di mangiare 1-2 piatti di Hematogen (caramella da farmacia) 2-3 volte al giorno per 1-2 mesi. Inoltre, questo utile trattamento è prescritto alle donne che hanno avuto l'anemia (2 confezioni al giorno, corso - 2 mesi).

    La prevenzione della carenza di ferro è necessaria per le donne con periodi pesanti e lunghi prima della gravidanza!

    Il valore delle vitamine durante la gravidanza

    Le misure preventive di anemia nelle gestanti dovrebbero iniziare con l'infanzia delle ragazze.

    La funzione delle vitamine per il corpo femminile è molto importante:

    • La vitamina C è un antiossidante che rafforza le funzioni protettive del corpo e aiuta l'assorbimento del ferro;
    • La vitamina E è un protettore della placenta durante la gravidanza dall'esposizione a fattori esterni;
    • Vitamina B 9 (acido folico) - essenziale per la prevenzione dell'anemia;
    • Vitamina B 6 - importante per la sintesi dell'emoglobina nel sangue;
    • Vitamina B 12 - essenziale nella sintesi dei globuli rossi.

    Per compensare la mancanza di vitamine durante la gravidanza, è necessario assumere complessi vitaminici speciali per le donne in gravidanza. Questi complessi sono selezionati tenendo conto del consumo di vitamine per la formazione di un bambino non ancora nato.

    Decrittazione di test per ferro sierico, ferritina, transferrina e LVSS + norme durante la gravidanza

    1. Il ferro sierico è un indicatore della saturazione del corpo con il ferro.

    Sinonimi: ferro sierico, ferro sierico, livello di ferro, concentrazione di ferro nel sangue.

    La norma del ferro nel sangue nelle donne è 6,6-26 micromol / l, e nelle donne in gravidanza - 4,61-20,24 micromol / l.

    Un aumento del livello di ferro si osserva con:

    • malattie renali (nefrite, glomerulonefrite);
    • malattie epatiche croniche o acute (ad esempio con epatite);
    • Anemia B12, B6 o carenza folica, anemia emolitica, ipo o aplastica;
    • trattamento improprio con ferro.

    Acido acetilsalicilico a basse dosi e qualsiasi complesso vitaminico contenente ferro - aumenta il livello di ferro nel sangue.

    Una diminuzione del livello di ferro nel sangue si verifica con:

    • anemia da carenza di ferro;
    • anemia emolitica;
    • malattie gastrointestinali;
    • carenza di ferro congenita o acquisita (dieta squilibrata);
    • malattia epatica cronica;
    • malattie infettive e infiammatorie che si verificano in forma acuta o cronica;
    • trasporto di ferro compromesso a causa di insufficiente transferrina.

    Bassi livelli di ferro causano stress e mancanza cronica di sonno.

    2. Ferritina. Il ferro entra nel corpo umano con il cibo. Muovendosi lungo l'esofago, il cibo entra nello stomaco, dove viene digerito in uno stato molle.

    Inoltre, il cibo convertito in liquame entra nel duodeno 12, in cui il ferro e tutti gli altri nutrienti ricevuti con il cibo vengono assorbiti nel flusso sanguigno. La maggior parte del ferro in entrata funge da componente dell'emoglobina, necessario per la formazione dei globuli rossi, e solo 1/5 di esso viene immagazzinato nel fegato, nella milza e nel midollo osseo sotto forma di ferritina.

    Sinonimi: ferro depositato, indicatore delle riserve di ferro.

    La norma della ferritina per le donne in gravidanza è di 10-120 mcg / le ng / ml.

    Un aumento della ferritina nel sangue si osserva con:

    • malattie infettive e infiammatorie;
    • anemia emolitica;
    • prendendo integratori di ferro;
    • emocromatosi congenita - una malattia in cui troppo ferro viene assorbito e si accumula nel corpo;
    • malattie del fegato in forma acuta o cronica;
    • ipertiroidismo - aumento della produzione di ormoni tiroidei.

    Il digiuno, un'attività fisica significativa poco prima del test, l'assunzione di ferro può portare a un risultato falsamente sollevato dell'analisi per la ferritina.

    Una diminuzione della ferritina si verifica con anemia sideropenica. Con normali livelli di emoglobina, la riduzione della ferritina non è pericolosa. È necessario aumentare il livello di ferritina solo con emoglobina ridotta, ricorrendo a preparazioni di ferro.

    La ferritina può rimanere normale, ma quindi alti livelli di transferrina indicheranno anemia sideropenica, pertanto è necessario effettuare un'analisi per determinare il livello di ferritina in combinazione con transferrina.

    3. La transferrina è una proteina del plasma che trasporta il ferro dalle pareti intestinali ai precursori dei globuli rossi..

    Sinonimi: siderofilina, portatore di ferro.

    Velocità di transferrina - 2-3,8 g / l.

    Con l'anemia sideropenica, il livello di transferrina aumenta e la concentrazione di ferro sierico, al contrario, viene ridotta.

    Il corpo stesso aumenta il livello di transferrina con carenza di ferro. Ciò è necessario affinché le proteine ​​portanti si leghino appena possibile al ferro e lo spostino dove dovrebbe.

    Poiché la transferrina si forma nel fegato, se una donna ha una malattia epatica cronica, il livello di transferrina può diminuire. Inoltre, il livello di transferrina si riduce con:

    • malattia intestinale;
    • povero in nutrizione proteica;
    • carenza congenita di transferrina;
    • emocromatosi;
    • talassemia - danno ai globuli rossi, una malattia ereditaria;
    • glomerulonefrite - infiammazione dei glomeruli dei reni;
    • dosaggio erroneamente calcolato delle preparazioni di ferro.

    4. LVSS (o LVSS) è la capacità latente (insatura) di legare il ferro nel siero del sangue. LVSS aiuta a capire quanto bene il siero è in grado di contattare il ferro.

    Spieghiamo “sulle dita” cos'è l'LHSS e perché è necessario determinarlo.

    Transferrin può essere paragonato a un autobus. Reindirizza i passeggeri (cioè ferro) dove è necessario. Consegnare il ferro massimo nel posto giusto è il compito principale della transferrina..

    E LZHSS è un indicatore che ci consente di sapere quanti posti vuoti sono rimasti in questo autobus. E più l'autobus è intasato, meglio è.

    È possibile calcolare la capacità latente di legare il ferro nel sangue con la formula:

    LZHSS = OZHSS - Siero di ferro, dove

    OZHSS è la capacità totale di legare il ferro nel siero del sangue (ovvero questa è la capacità massima del nostro autobus);

    Il ferro di siero di latte è il passeggero del nostro autobus, il numero massimo di cui dobbiamo consegnare alla destinazione finale.

    La norma di LHSS è 20-62 μmol / L. La norma di OZHSS è 45,3-77,1 μmol / l.

    Con carenza di ferro, la quantità di transferrina "non occupata" con ferro aumenta, il che significa che il LVSS in base ai risultati delle analisi sarà aumentato. Nella tarda gravidanza, è possibile un aumento di LVSS, che è considerato accettabile.

    E, al contrario, con un eccesso di ferro nel sangue, tutta la transferrina ne sarà occupata, il che significa che l'LVSS verrà abbassato. L'LHSS si riduce anche se una donna ha una malattia epatica cronica, ipoproteinemia - un basso contenuto proteico nel sangue, emocromatosi congenita, talassemia, glomerulonefrite.

    Emocromo standard e loro deviazioni in IDA

    L'anemia è classificata dalla causa della sua insorgenza in 3 gruppi:

    • L'anemia del gruppo postemorragico è una patologia provocata da una perdita di sangue abbondante;
    • Anemia, che si è formata sulla base della patologia nella sintesi di molecole di midollo osseo di DNA e molecole di rna;
    • Il gruppo di patologia emolitica è una malattia che si sviluppa sotto l'influenza della distruzione dei globuli rossi..

    Anemia causata dalla malnutrizione:

    • Tipo di carenza di ferro - un indicatore basso nel corpo di ferro, che è importante per la sintesi dei globuli rossi e dell'emoglobina;
    • Carenza folica e anemia da carenza di vitamina B12 - innescata da una mancanza di proteine ​​nella dieta.

    Patologia provocata dalla distruzione delle molecole di globuli rossi:

    Anemia emolitica - causata da un fattore ereditario. Questo è quando il processo di produzione dei globuli rossi è più lento della distruzione dei globuli rossi.

    La malattia a cellule falciformi è l'anemia causata da un malfunzionamento nella produzione di emoglobina. Le molecole sono prodotte con un difetto. Le molecole difettose allungano la molecola eritrocitaria e danno alla molecola una forma a falce.

    Le molecole falciformi diventano anelastiche, portando ad un denso fluido biologico, le punte affilate di questi globuli rossi si penetrano a vicenda, causando la morte.

    Talassemia - si sviluppa a causa del basso tasso di sintesi dell'emoglobina. L'emoglobina acerba non ha proprietà caratteristiche stabili e nelle molecole eritrocitarie si deposita sotto forma di corpi.

    Il globulo rosso con questa patologia ha la forma di una molecola bersaglio.

    Una malattia causata dalla sintesi di molecole di globuli rossi:

    • Anemia aplastica;
    • Anemia postemorragica.

    Lo sviluppo dell'anemia come forma complicata di patologie del corpo:

    • Anemia associata a malattia del fegato;
    • La conseguenza di neoplasie maligne negli organi vitali interni;
    • Malattie nell'area genitale.

    Classificazione dell'anemia sideropenica durante la gravidanza

    I gradi di anemia sono divisi in base all'indice di emoglobina nel fluido biologico e al decorso della malattia:

Up