logo

A cosa serve una carta di scambio ea cosa serve? La carta di scambio di una donna incinta è un documento che viene emesso in una clinica prenatale per monitorare una donna che porta un bambino.

Di solito viene rilasciato sul passaporto della gestante per un periodo di 8 settimane. Ma la donna incinta prende le mani solo alle 22-23 settimane.

Ciò può essere spiegato dal fatto che questo periodo è associato all'ultimo stadio della diagnosi fetale per la presenza di malformazioni congenite. Inoltre, l'interruzione della gravidanza dopo questo periodo è considerata parto prematuro.

"Scambio" è composto da tre parti

Prima parte

Il primo include informazioni sulla consultazione delle donne in gravidanza. Qui il medico di cura prenatale, in cui è registrata la donna, inserisce tutte le informazioni sulle caratteristiche della gravidanza, le condizioni della donna, il parto, il periodo postpartum.

Questa sezione contiene le seguenti informazioni:

  1. NOME E COGNOME. incinta.
  2. La sua età (le gravidanze precoci e tardive possono essere accompagnate da vari problemi nel portare un bambino).
  3. L'indirizzo necessario per i casi di emergenza in cui è difficile o impossibile contattare la donna incinta ed è necessario trovare le informazioni necessarie da parenti o partner della donna incinta.
  4. Operazioni generali e ginecologiche che una donna ha subito. Le malattie infantili, croniche ed ereditarie sono importanti a causa del loro possibile impatto negativo su gravidanza, sviluppo fetale e parto.
  5. Caratteristiche delle precedenti gravidanze, parto e periodo postpartum. Se in precedenza si sono verificate complicazioni, la donna viene monitorata più attentamente per la rilevazione tempestiva di condizioni patologiche (tossicosi precoce o tardiva, minaccia di interruzione della gravidanza, anemia). Quando si esegue un taglio cesareo in passato, questa volta sarà molto probabilmente consigliato un intervento chirurgico..
  6. Il numero di precedenti gravidanze, il numero di bambini nati sarà necessario per prevedere il corso della nascita attuale.
  7. Numero di aborti, se presenti (anno di operatività, durata della gravidanza interrotta). Questa informazione è necessaria affinché il medico sia a conoscenza del possibile sviluppo delle conseguenze: malattie infiammatorie dell'utero e delle sue appendici. Ciò può portare ad aborto spontaneo o parto prematuro, aborto spontaneo e complicazioni durante il recupero postpartum..
  8. L'anno e il termine della nascita pretermine, che indicano la tendenza della donna incinta a determinate condizioni patologiche.
  9. Data del primo giorno dell'ultima mestruazione, che aiuterà a determinare l'età gestazionale approssimativa.
  10. Gravidanza durante la prima visita alla consultazione. Tali dati sono necessari per calcolare la data della nascita proposta. Sulla base di queste informazioni, il medico trae spesso conclusioni sulla responsabilità della donna incinta per la sua salute e la salute del nascituro.
  11. Il numero di visite. In gravidanza normale - 10 volte (dopo la prima visita) l'apparizione dovrebbe avvenire dopo 7-10 giorni per valutare i risultati delle analisi, le conclusioni del terapista e altri specialisti: otorinolaringoiatra, dentista, oculista, endocrinologo se necessario). Fino a 28 settimane - 1 volta al mese, fino a 37 settimane - due volte al mese e successivamente - ogni 7-10 giorni). La gravidanza, accompagnata da qualsiasi patologia, è un argomento ponderato per una visita più frequente all'ostetrico-ginecologo. La frequenza delle visite è determinata individualmente.
  12. Data del primo movimento fetale per calcolare la data stimata di nascita. Con gravidanze ripetute, i primi tremori si avvertono prima di quando il bambino nasce.
  13. Caratteristiche del corso della gravidanza. Eventuali complicanze influenzano il corso del travaglio e il periodo postpartum..
  14. Le dimensioni del bacino. Il bacino è considerato stretto se almeno una delle misurazioni non è normale. In questo caso, esiste il rischio di passaggio complicato del bambino (soprattutto di grandi dimensioni) attraverso il canale del parto.
  15. Peso e altezza alla prima apparizione. La crescita inferiore a 150 cm è irta di deformazioni della colonna vertebrale e delle articolazioni dell'anca. Di conseguenza, il bacino potrebbe restringersi. L'aumento di peso per 40 settimane è in media di 10-11 kg.
  16. La posizione del feto è importante per la gestione del lavoro. Il feto prende la posizione finale per un periodo di 37-40 settimane. La posizione può essere longitudinale, trasversale e obliqua. Il primo è la norma, 2 e 3 - patologia, che complicherà il normale passaggio del bambino attraverso il canale del parto.
  17. La parte precedente - questa parte del feto passa prima attraverso il canale del parto. Potrebbe trattarsi della testa del bambino (nuca, viso o corona) o del bacino (gambe o glutei). La presentazione più favorevole è quella principale. La definizione di questo parametro consente di preselezionare il metodo di consegna.
  18. Battito cardiaco fetale. Per sua frequenza e natura, è possibile valutare le condizioni del feto (la norma è un battito cardiaco chiaro e ritmato fino a 140 battiti al minuto). Ascoltando il battito cardiaco, puoi scoprire la posizione del bambino nell'utero. La scheda di scambio indica il battito cardiaco del feto, a partire da 32 settimane.
  19. Test di laboratorio. Ciò include un controllo triplo per infezione da HIV, sifilide, epatite virale B e C (se registrato a 30 settimane e poche settimane prima del PDD).
  20. Fattore Rhesus. In una donna incinta con Rhesus negativo, il corpo percepisce il feto come un oggetto estraneo, che porta alla sua anemia. E questo è irto di aborti spontanei, un arresto nello sviluppo della gravidanza. Il titolo anticorpale ti consente di scegliere la tattica ottimale della gravidanza e il metodo di consegna.
  21. Gruppo sanguigno. Con incompatibilità dei gruppi sanguigni della madre e del feto, può svilupparsi una malattia emolitica in un bambino. Inoltre, la definizione di questo parametro è necessaria per i casi di emergenza quando è necessaria una trasfusione di sangue urgente. Se la donna ha un Rhesus negativo, allora è necessario stabilire l'affiliazione Rhesus del sangue del padre del nascituro.
  22. Test clinici di urina e sangue. Un esame del sangue generale viene eseguito 3-4 volte per l'intera gravidanza (se non ci sono complicazioni): al momento della registrazione, a 18 e 30 settimane.
  23. Analisi dei fattori di coagulazione: piastrine, indice di protrombina, tempo di sanguinamento e coagulazione del sangue. Questo studio è necessario per chiarire la possibilità di complicanze durante il parto in caso di sanguinamento. Viene eseguito tre volte - durante la registrazione, alle 22-24 e alle 32 settimane. Un esame del sangue biochimico viene anche somministrato due volte durante la gravidanza..

  • Data di somministrazione del tossoide stafilococcico. Se una donna incinta ha una malattia infiammatoria cronica, viene eseguito uno studio microbiologico per identificare lo stafilococco, che è pericoloso per la madre e il bambino con complicazioni durante il parto e il periodo postpartum. Per prevenire l'infezione del neonato a 32, 34 e 36 settimane, viene effettuata l'immunizzazione con 0,5 ml di toxoid stafilococcico. L'iniezione viene eseguita per via sottocutanea sotto la scapola..
  • Pressione arteriosa Un aumento di questo indicatore a 135/85 può indicare lo sviluppo di preeclampsia, specialmente se ci sono gonfiore e proteine ​​nelle urine.
  • Il numero di esercizi di terapia fisica (oggi nelle cliniche è estremamente raro condurre tale allenamento, quindi il medico può consigliare gli esercizi consentiti solo durante la gravidanza, se, naturalmente, le condizioni della futura madre consentono loro di essere eseguite).
  • Preparazione psicologica per il parto. Da 28-30 settimane, un ostetrico-ginecologo conduce 10 lezioni in una clinica prenatale.
  • Scuola di madri. Le lezioni riguardano la cura dei bambini. Nella scheda di scambio indicare il numero di lezioni frequentate.
  • Data di rilascio di un foglio di disabilità per congedo prenatale (scritto a 30 settimane di gravidanza.
  • La data approssimativa di nascita è determinata sulla base di vari parametri.
  • Diario delle visite (completato da 32 settimane).
  • Tabella di aumento di peso per l'intera gravidanza. Questo algoritmo è importante per prevedere le complicazioni nel 3 ° trimestre e nel parto..
  • Il peso approssimativo del feto per determinare la gestione del travaglio. Viene inserito nella scheda di scambio quando la gravidanza è già considerata a tempo pieno - a 37 settimane.
  • Risultati di un esame ecografico triplo: a 10-14, 20-24 e a 32-34 settimane.
  • NOME E COGNOME. Ostetrico-ginecologa incinta e la sua firma.
  • contenuto ↑

    La seconda parte di

    La seconda parte contiene informazioni sulla madre nel reparto maternità. Viene riempito nel reparto ostetrico prima della dimissione della donna per un ulteriore trasferimento alla clinica prenatale.

    Qui vengono inseriti dati dettagliati sul decorso del parto e sullo stato postpartum. Ciò ti consentirà di scegliere le giuste tattiche per la riabilitazione di una donna dopo il parto.

    1. F. I. O, età, indirizzo, data di ricezione e data di nascita. Quest'ultimo è necessario quando si rilascia il certificato di nascita di un bambino e in caso di parto complesso - per redigere un certificato di disabilità aggiuntivo.
    2. Caratteristiche del processo di nascita (durata, eventuali complicazioni nella madre e nel feto).
    3. Indicare se c'era un taglio cesareo e per quale indicazione.
    4. Metodo di anestesia (se è stato utilizzato, quale e quale è stata la sua efficacia). Questo è importante per l'analisi di possibili complicanze neurologiche (dolore alla colonna vertebrale) dopo l'anestesia spinale..
    5. Caratteristiche del periodo postpartum.
    6. Data di dimissione dall'ospedale (qual è il giorno dopo la nascita del bambino). Le condizioni della madre e del bambino influiscono sulla determinazione di questo periodo.
    7. Stato di salute materno alla dimissione.
    8. Le condizioni del bambino alla nascita, in ospedale e alla dimissione. Tali dati sono necessari per analizzare la correttezza della gravidanza..
    9. Il peso del neonato nei primi minuti di vita e alla dimissione.
    10. Crescita del bambino alla nascita.
    11. La necessità del patrocinio della madre. A volte, dopo la dimissione, una donna può aver bisogno di una consulenza domiciliare da un ostetrico-ginecologo a casa..
    12. Note speciali. Questa colonna di solito indica il numero di giorni aggiuntivi per la forma scritta di disabilità per il congedo prenatale.
    13. NOME E COGNOME. e firma dell'ostetrico dell'ospedale di maternità.

    La terza parte

    La terza parte della scheda di scambio contiene informazioni sul neonato in ospedale. Il suo completamento è responsabilità di uno specialista nel reparto pediatrico dell'ospedale ostetrico.

    Le informazioni sul decorso del parto e le condizioni del bambino vengono inserite prima della dimissione del bambino.

    La mamma oi suoi parenti devono passare questo coupon alla clinica per bambini, dove il bambino verrà successivamente osservato, entro pochi giorni dalla dimissione.

    1. F.I.O., indirizzo della madre puerperale, data di nascita, che tipo di gravidanza, in quale settimana di gravidanza ha avuto luogo la nascita, informazioni su precedenti nascite fallite (artificiale, aborto spontaneo, nascita di un feto morto).
    2. Parto: singolo o multiplo. Viene registrato come è nato il bambino, se la nascita è stata multipla.
    3. Durata del travaglio, complicazioni materne e fetali).
    4. L'uso dell'anestesia (se presente, e la sua efficacia è stata utilizzata).
    5. Caratteristiche del periodo postpartum.
    6. In quale giorno dopo la consegna?
    7. Stato di salute materno alla dimissione.
    8. Sesso e altezza del neonato, la sua massa alla nascita e alla dimissione.
    9. Valutazione delle condizioni del bambino alla nascita su scala Apgar. Viene preso in considerazione il funzionamento degli organi e dei sistemi del bambino per 1 e 5 minuti. la sua vita. Il punteggio massimo è 10. È determinato dal pediatra dell'ospedale, che era presente alla nascita.
    10. Il neonato ha urlato subito? Questo è un indicatore del benessere del bambino nell'utero e della sua reazione al postpartum.
    11. Sono state prese le misure di rilancio e quali??
    12. In quale giorno della vita il bambino viene posizionato per la prima volta sul petto in ospedale?
    13. Tipo di alimentazione (seno, latte espresso della madre o donatore). Viene indicata la miscela utilizzata, a cui il bambino non è allergico. Se il bambino viene allattato al seno con latte materno donatore, i motivi devono essere indicati..
    14. In quale giorno della vita cadde il cordone ombelicale?
    15. È indicato se il bambino era malato di qualcosa in ospedale.
    16. Diagnosi, trattamento, condizione alla dimissione.
    17. Vaccinazione contro la tubercolosi (in caso di fallimento - il motivo è indicato).
    18. Suggerimenti per la cura.
    19. Note speciali.
    20. Data di completamento.
    21. NOME E COGNOME. e firme dell'ostetrico-ginecologo e pediatra dell'ospedale.

    "Dossier" della futura madre. Che cos'è una carta di scambio??

    Una carta di scambio è il documento principale della futura madre, che è desiderabile avere sempre con te. Che cos'è, perché è necessario e perché è così importante per ogni donna che aspetta un bambino?

    La scheda di cambio dell'ospedale di maternità, il reparto di maternità dell'ospedale è progettata per garantire la continuità nel monitoraggio di una donna e suo figlio in una clinica prenatale, un ospedale ostetrico e una clinica per bambini. Le informazioni contenute nella scheda di scambio sono importanti per qualsiasi medico che consulta una donna durante la gravidanza e nel periodo postpartum nella clinica e nell'ospedale che porta alla nascita di questa donna, e per il pediatra dell'ospedale di maternità e della clinica per bambini.

    Secondo il decreto n. 50 del 10 febbraio 2003, "Sul miglioramento delle cure ostetriche e ginecologiche nelle cliniche ambulatoriali", una carta di scambio per un reparto di maternità viene emessa da un medico della clinica prenatale in gravidanza per un periodo di 22-23 settimane. Ciò è dovuto al fatto che in questo periodo viene eseguita l'ultima fase della diagnosi per la presenza di malformazioni congenite nel feto, inoltre, dopo questo periodo, l'interruzione della gravidanza sarà già considerata nascita prematura.

    In cosa consiste una carta?

    La carta di scambio è composta da tre parti-coupon. Quando compila il primo coupon "Informazioni sulla consultazione prenatale sulla donna incinta", il medico della clinica prenatale scrive in dettaglio informazioni sulle caratteristiche del corso delle gravidanze precedenti, il parto, il periodo postpartum e quelle caratteristiche del corso della gravidanza effettiva e le condizioni della donna incinta, le cui conoscenze sono importanti per il medico che dà alla luce questa donna e per il pediatra dell'ospedale di maternità. Alle successive visite alla consultazione, la donna incinta porta una scheda di scambio per la registrazione dei dati degli esami e degli studi successivi. Al momento del ricovero in ospedale (per parto o nel dipartimento di patologia della gravidanza), una donna deve presentare una carta di scambio. In sua assenza, una donna viene ricoverata in ospedale nel 2 ° reparto ostetrico, che di solito comprende donne senza un esame adeguato, nonché donne in gravidanza che hanno determinate infezioni, al fine di evitare la possibile infezione delle donne in gravidanza esaminate. Se una donna è ricoverata in ospedale nel dipartimento di patologia della gravidanza prima della scadenza per l'emissione di una carta di scambio in (23 settimane di gravidanza), dovrebbe ricevere una carta di scambio prima di questo momento e inserire i risultati degli esami e delle analisi esistenti in esso.

    Il secondo coupon "Informazioni sul reparto maternità, il reparto maternità dell'ospedale sulla puerpera" viene compilato nell'ospedale ostetrico prima della dimissione della puerpera e rilasciato a lei per il trasferimento alla clinica prenatale. Quando compila il secondo coupon, il medico dell'ospedale ostetrico registra in dettaglio informazioni su quelle caratteristiche del decorso del parto, il periodo postpartum e lo stato della puerpera che richiedono un monitoraggio speciale di lei.

    Una carta di scambio di maternità viene emessa dal medico di una donna incinta con una consultazione a mano nel periodo 22-23 settimane.

    Il terzo coupon "Informazioni sul reparto maternità, il reparto maternità dell'ospedale per il neonato" è compilato nel reparto pediatrico dell'ospedale ostetrico prima della dimissione del neonato e viene rilasciato alla madre per il trasferimento alla clinica pediatrica. Quando compila il terzo coupon, i medici dell'ospedale ostetrico (ostetrico-ginecologo e pediatra) scrivono le informazioni più dettagliate su quelle caratteristiche del parto e le condizioni del neonato che richiedono un monitoraggio speciale di lui dopo la dimissione dall'ospedale.

    Sezione compilata nella clinica prenatale

    La sezione contiene informazioni sulla consultazione di una donna incinta.

    Età. Le donne in gravidanza di età inferiore ai 18 anni e oltre 30 hanno maggiori probabilità di avere complicazioni durante la gravidanza e il parto.

    L'indirizzo. Naturalmente, è necessario in casi di emergenza quando il contatto con una donna incinta è difficile o impossibile, trovare parenti e parenti e ottenere da loro le informazioni necessarie su una donna.

    Passato generale, malattie ginecologiche, operazioni. Le malattie ereditarie e croniche nelle donne sono di interesse perché possono avere effetti negativi sullo sviluppo fetale, sulla gravidanza e sul parto. Le informazioni sulle malattie infantili sono importanti. Ad esempio, il rachitismo sofferto durante l'infanzia porta alla deformazione delle ossa pelviche, che porta a un complicato decorso del parto, inoltre la gravidanza e il parto possono provocare esacerbazioni indesiderate delle malattie croniche esistenti. La presenza di malattie ginecologiche croniche porta spesso a un complicato decorso di gravidanza e parto.

    Caratteristiche del corso di gravidanze precedenti, parto, periodo postpartum In caso di complicanze durante le gravidanze precedenti, è necessario monitorare attentamente il corso di questo, poiché ciò indica la presenza di una tendenza a determinate condizioni patologiche durante la gravidanza in generale. Questi includono, ad esempio, la minaccia di interruzione della gravidanza, tossicosi precoce o tardiva, anemia, ecc. È anche importante determinare come la donna partorirà, un intervento chirurgico nelle nascite precedenti può indicare possibili anomalie nel canale del parto e malattie della donna incinta. Il parto patologico in passato dà al medico un motivo per aspettarsi lo sviluppo di complicanze in questa gravidanza, parto e periodo postpartum.

    Qual è il conteggio della gravidanza? Quali sono le nascite imminenti? Di grande importanza è il numero di gravidanze precedenti e il numero di bambini nati. Importa anche nel predire il corso della prossima nascita..

    Quanti aborti ci sono stati (anno, per quanto tempo)? Dopo un aborto, si sviluppano una varietà di malattie infiammatorie dell'utero e delle appendici uterine, che porta a una tendenza a interrompere prematuramente una gravidanza, a un travaglio improprio e complicazioni dopo il parto.

    Nascita pretermine (anno, termine). La loro presenza in passato può indicare una tendenza ad alcune condizioni patologiche in una donna incinta nel presente.

    L'ultima mestruazione. È indicata la data del primo giorno dell'ultima mestruazione normalmente passata. È importante per calcolare il termine della nascita prevista..

    Gravidanza alla prima visita. È importante quando si calcola la data della nascita proposta. Informa indirettamente il medico sulla natura della donna incinta - la sua responsabilità per la sua salute e la salute del suo bambino non ancora nato.

    Totale tempi visitati. Secondo l'ordine n. 50, a seconda del corso della gravidanza, esiste una certa procedura per monitorare una donna. Come parte di un tale algoritmo di osservazione, è necessario visitare un medico un certo numero di volte per condurre un esame completo e di alta qualità di una donna. In una gravidanza senza complicazioni - 10 volte (dopo il primo esame), dopo 7-10 giorni, presentarsi per valutare i risultati delle analisi e conclusioni del terapista e di altri specialisti, quindi - 1 volta al mese fino a 28 settimane, 2 volte al mese fino a 37 settimane, dopo 37 settimane - ogni 7-10 giorni). Se viene rilevata una patologia, la frequenza delle visite all'ostetrico-ginecologo viene determinata individualmente.

    La prima agitazione del feto. Questa data è importante per il calcolo del termine della nascita prevista. Il periodo della prima agitazione è diverso per la prima gravidanza e per una donna che ha già avuto un parto in passato (la prima agitazione si fa sentire prima nelle donne in gravidanza).

    Caratteristiche del corso di questa gravidanza. Questo è importante per il medico in ospedale, poiché queste complicanze possono influenzare il corso del travaglio e il periodo postpartum..

    Le dimensioni del bacino. Misura più taglie. Il bacino è considerato stretto se almeno una delle dimensioni è 1,5-2 cm o più piccola della norma. Quando il bacino si restringe, c'è il pericolo che durante la nascita il bambino non sarà in grado di attraversare il canale del parto della madre, specialmente se il feto è grande.
    Altezza e peso alla prima apparizione. Con una crescita inferiore a 150 cm, sono possibili deformazioni della colonna vertebrale e delle articolazioni dell'anca, che possono portare al restringimento del bacino. Viene determinato il peso al primo aspetto. L'aumento di peso per l'intera gravidanza dovrebbe essere in media di 10-11 kg.

    La posizione del feto. Questo fattore è molto importante per la gestione del lavoro. La posizione finale è determinata più vicino al termine della gravidanza a termine (37 settimane di gravidanza) e alla data della nascita proposta. Prima di questo, il feto può occupare diverse posizioni nell'utero. Potrebbe esserci una posizione longitudinale, trasversale e obliqua del feto. La posizione longitudinale è normale al momento della nascita; accade nel 99,5% di tutte le nascite. Le posizioni trasversali e oblique sono patologiche. Con tali disposizioni, sorgono ostacoli insormontabili affinché il bambino passi attraverso il canale del parto.

    La parte precedente. Questa è la parte del feto che prima attraversa il canale del parto. Questa può essere la testa del feto (viso, corona, nuca) o la sua estremità pelvica (glutei o gambe). La presentazione più comune e favorevole è quella principale. Determinare la parte preesistente del feto è importante per scegliere il metodo di consegna.

    Frequenza cardiaca fetale al minuto. Per natura del battito cardiaco, si può giudicare la condizione del feto (normalmente chiara, ritmata, fino a 140 battiti al minuto). Ciò è di estrema importanza quando si osservano le condizioni del feto durante la gravidanza e il parto. A seconda del luogo di ascolto del battito cardiaco, si può giudicare la posizione del feto nell'utero. La scheda di scambio indica il battito cardiaco del feto, sentito da 32 settimane.

    Test di laboratorio. La diagnosi di sifilide, infezione da HIV ed epatite virale B e C è necessariamente inclusa nel piano di esame per una donna incinta. Nel nostro paese viene effettuato un esame triplo di donne in gravidanza per queste infezioni (alla prima visita alla clinica prenatale al momento della registrazione per la gravidanza, a 30 settimane di gravidanza, per 2-3 settimane prima del parto o al ricovero in ospedale).

    Fattore Rhesus. Fattore Rhesus: una proteina presente nei globuli rossi dell'85% delle persone, così come nelle scimmie Macacus rhesus (da cui il nome). Il sangue delle persone i cui globuli rossi contengono il fattore Rh si chiama Rh positivo. Se questa proteina non si trova nei globuli rossi, il sangue sarà Rh negativo.
    Se una donna Rh-negativa sviluppa un feto Rh-positivo (ereditato da un padre Rh-positivo), allora un conflitto di Rhesus può svilupparsi quando il corpo della madre percepisce il feto come un oggetto estraneo e produce anticorpi contro i globuli rossi del feto, che distruggono i globuli rossi del feto e l'ultimo si sviluppa in condizioni di anemia, che può portare a complicazioni della gravidanza (aborto spontaneo, gravidanza non in via di sviluppo).

    Titolo anticorpale. Nel caso dello sviluppo di un conflitto Rhesus, è importante valutare la gravità della malattia per la scelta delle tattiche di gestione della gravidanza, i tempi e il metodo di consegna. Un importante segno diagnostico è il rilevamento di anticorpi nel sangue materno e la determinazione del titolo anticorpale (quantità).

    Gruppo sanguigno. Tutte le persone sono divise per le caratteristiche del sangue, che si basano su differenze nella struttura dei globuli rossi. La malattia emolitica del feto può svilupparsi in alcuni casi e con incompatibilità del sangue della madre e del feto da parte del gruppo sanguigno. Determinare il gruppo sanguigno della madre è molto importante durante la gravidanza, poiché sono possibili situazioni di emergenza in cui può essere necessaria una trasfusione di sangue urgente. L'affiliazione rhesus del sangue del marito deve essere determinata se la donna ha sangue Rh negativo.

    Esami clinici del sangue e delle urine. Un esame del sangue generale viene somministrato 3-4 volte durante la gravidanza (con decorso semplice) - durante la registrazione per la gravidanza, a 18 settimane e a 30 settimane.

    Studio dei fattori di coagulazione: piastrine, tempo di coagulazione, tempo di sanguinamento, indice di protrombina. Lo studio è necessario per chiarire la possibilità di complicazioni durante il parto da parte del sistema di coagulazione (sanguinamento) nella madre e nel bambino. Viene eseguito 3 volte - al momento della registrazione, a 24 settimane di gravidanza e a 32 settimane. Si consiglia di inserire tutti e tre gli studi nella carta di scambio. Un esame del sangue biochimico viene somministrato 2 volte per gravidanza. Un cambiamento nei valori normali può indicare una gravidanza complicata, uno squilibrio delle sostanze necessarie per la madre e il feto. Entrambi i risultati vengono scritti brevemente sulla carta di scambio..

    Un test delle urine generale viene dato ad ogni visita - 10 volte con una gravidanza semplice, 1 indicatore viene registrato nella scheda di scambio - proteine ​​nelle urine. Normalmente, è assente.

    Analisi del contenuto della vagina, striscio. Questa analisi suggerisce la presenza di un processo infiammatorio di natura infettiva in una donna. Una malattia infettiva che si sviluppa durante la gravidanza è irta per una donna, prima di tutto, l'emergere nel periodo postpartum di tali formidabili complicanze come endometrite e sepsi e in un bambino - malformazioni e patologie congenite, complicanze postpartum.

    Feci su uova di verme. Per escludere un'infestazione da elminti in gravidanza, viene effettuata un'analisi delle feci per le uova di elminti (vermi) durante la registrazione per la gravidanza.

    Educazione fisica, numero di lezioni. Incinta, se le sue condizioni lo consentono, è consigliabile impegnarsi in terapia fisica. Se una donna ha frequentato tali lezioni, viene indicato il loro numero. Tutte le questioni relative agli esercizi di fisioterapia sono decise dal medico degli esercizi di fisioterapia in coordinamento con l'ostetrico-ginecologo supervisore. Ma negli ultimi anni, sfortunatamente, più spesso tali lezioni non sono condotte nelle condizioni di cliniche e cliniche prenatali - tutto è limitato alle raccomandazioni dell'ostetrico-ginecologo alla reception per una serie di esercizi consentiti.

    Preparazione psicologica per il parto. Ha tenuto 10 lezioni da 28 settimane come ostetrico-ginecologo presso la clinica prenatale.

    Scuola di madri. Queste lezioni si concentrano sulla cura dei bambini. Vengono anche eseguiti nella clinica prenatale da medici come ostetrico-ginecologo, pediatra, ostetrica o infermiera appositamente addestrata. La scheda di scambio indica il numero di classi frequentate da una donna.

    Data di somministrazione del tossoide stafilococcico. Lo Staphylococcus aureus (St, aureus) si trova spesso nelle donne in gravidanza. Se una donna incinta ha una malattia infiammatoria cronica (ad esempio, bronchite cronica), viene eseguito un esame microbiologico (coltura) per rilevare lo stafilococco, che può portare a complicazioni durante il parto e nel periodo postpartum nella madre e nel bambino. Per prevenire l'infezione di un neonato, che può già essere accompagnato da malattie abbastanza gravi, fino alla sepsi (avvelenamento del sangue), una donna incinta viene immunizzata tre volte con un tossoide stafilococcico 0,5 ml sottocutaneo sotto la scapola per 32, 34 e 36 settimane di gravidanza. Viene eseguito in donne in gravidanza affette da infezione da stafilococco acuta o cronica,

    Pressione sanguigna (BP). Tabella di controllo della pressione arteriosa da 30 settimane, un aumento della pressione arteriosa superiore a 135/85 può indicare lo sviluppo della gestosi (complicanze della gravidanza), specialmente se combinato con edema e presenza di proteine ​​nelle urine.

    Data di rilascio del certificato di congedo prenatale. Certificato di invalidità rilasciato a 30 settimane di gestazione.

    Data di nascita prevista. Stimato in base a vari parametri..

    • Medico ostetrico-ginecologo. Firma del medico in gravidanza.
    • Diario delle visite successive. Riempito dopo 32 settimane.
    • Aumento di peso durante la gravidanza. La sua definizione di valeno per prevedere le complicazioni nel terzo trimestre e nel parto.
    • Peso fetale stimato. È importante per determinare le tattiche di gestione del lavoro. Viene inserito nella scheda di scambio dopo 37 settimane, quando la gravidanza è considerata già a tempo pieno..
    • Data, pressione sanguigna, peso, emoglobina, analisi delle urine, firma del medico. Da 32 settimane, ogni settimana viene condotto uno studio sulla pressione sanguigna, sull'aumento di peso, sull'emoglobina e sull'urina per le proteine ​​per la diagnosi precoce della gestosi.
    • ultrasuono L'esame delle donne in gravidanza comprende un esame ecografico tre volte obbligatorio: nel periodo di 10-14 settimane, in 20-24 settimane, in 32-34 settimane.
    • Il medico esamina la futura mamma 2 volte - al momento della registrazione e dopo 30 settimane di gravidanza. In presenza di malattie croniche - secondo le indicazioni.
    • La conclusione dell'oculista, del dentista e dell'otorinolaringoiatra. Una donna viene esaminata 1 volta durante la registrazione, con patologia - secondo le indicazioni.
    • Opinione dell'endocrinologo - se indicata.
    • Foglio per incollare analisi e altri documenti. Questa sezione contiene analisi che non hanno grafici speciali..

    Sezione da compilare nel reparto maternità

    Dopo la dimissione, la sezione della scheda riempita in ospedale, la donna deve portare alla clinica prenatale.

    La sezione contiene informazioni sul reparto di maternità, reparto di maternità, ospedale sul puerperale. Una donna dovrebbe portare questa parte della carta di scambio alla clinica prenatale dopo la dimissione dall'ospedale. I dati trasmessi dall'ospedale di maternità sono importanti per il medico della clinica prenatale per determinare le tattiche di riabilitazione della donna dopo il parto.

    • NOME E COGNOME.
    • Età.
    • L'indirizzo.
    • data della ricevuta.
    • Il parto si è verificato (data). La data è necessaria per rilasciare un certificato di nascita per il bambino, per rilasciare un ulteriore certificato di disabilità in caso di nascita complicata.
    • Caratteristiche del decorso del parto (durata, complicanze nella madre e nel feto). Questa colonna indica tutti i dettagli del decorso del parto. Questa informazione è importante per prevedere l'andamento del periodo postpartum..
    • Benefici operativi durante il parto. Indica se c'era un taglio cesareo e le indicazioni per esso sono elencate.
    • Anestesia (applicata o no, cosa, efficacia). Viene descritto il metodo per alleviare il dolore durante il parto. Ciò è importante per l'analisi di possibili complicanze ritardate dopo il parto di natura non ostetrica, ad esempio complicanze neurologiche (dolore spinale) dopo anestesia spinale.
    • Il corso del periodo postpartum. Informazioni importanti per prevedere l'andamento del periodo postpartum.
    • Scaricato (in quale giorno dopo il parto). Il termine di una donna nel reparto postpartum indica lo stato della sua salute e la salute del bambino.
    • Condizioni della madre alla dimissione.
    • Le condizioni del bambino alla nascita, all'ospedale di maternità e alla dimissione. Le informazioni sul bambino per la cura prenatale sono importanti per l'analisi della gravidanza.
    • Peso alla nascita e alla dimissione.
    • Crescita del bambino alla nascita.
    • La madre ha bisogno di un patrocinio (testimonianza)? In alcuni casi, dopo la dimissione dall'ospedale, una donna deve consultare un ostetrico-ginecologo a casa. Ad esempio, se un medico ospedaliero di maternità rileva che una determinata donna può avere problemi con l'allattamento. Questa colonna indica le prove per questo..
    • Note speciali. Nel complicato corso del parto, alla donna viene mostrata l'aggiunta di diversi giorni al certificato di invalidità già rilasciato per il congedo prenatale, che in genere indica il numero di giorni da aggiungere..
    • Medico ostetrico-ginecologo. Firma dell'ostetrico dell'ospedale.

    Sezione per clinica pediatrica

    La donna consegna questa parte della tessera di cambio alla clinica pediatrica in cui verrà osservato suo figlio. La sezione è compilata dal pediatra dell'ospedale di maternità. Tutte le informazioni sono importanti per determinare le tattiche del bambino.

    • F.I.O..
    • L'indirizzo.
    • Data di nascita.
    • Da quale gravidanza è nata la bambina? In quale settimana di gravidanza è avvenuta la nascita. Le gravidanze precedenti si sono concluse con aborti artificiali, spontanei, parto, anche con feto morto.
    • Le nascite sono single-fertili, multiple. Indica come è nato il bambino, se la nascita è stata multipla.
    • Caratteristiche del decorso del parto (durata, complicanze nella madre e nel feto).
    • Anestesia (se applicata, quale). Efficienza.
    • Periodo postpartum.
    • Dimesso (in quale giorno dopo il parto).
    • Condizioni della madre alla dimissione.
    • Genere infantile.
    • Peso alla nascita, alla dimissione.
    • Crescita alla nascita.
    • Le condizioni del bambino alla nascita su scala Apgar. La scala di Apgar è la somma dei punti che valutano lo stato di funzionamento degli organi e dei sistemi del neonato nel 1 ° e 5 ° minuto di vita. Il punteggio massimo è 10, calcolato dal pediatra dell'ospedale, che è presente alla nascita.
    • Ha urlato subito? Questo è importante, in quanto è un indicatore di come si è sentito il bambino all'interno dell'utero, di come aveva partorito.
    • Sono state adottate misure di rilancio (che)?
    • In primo luogo applicato al seno in ospedale di maternità (in quale giorno della vita).
    • Alimentazione (seno, latte espresso della madre, donatore). È indicato quale miscela è stata utilizzata in ospedale e quale miscela non ha sicuramente alcuna allergia nel bambino (può essere utilizzata a casa, in assenza di allattamento al seno). In caso di trasferimento all'alimentazione con latte materno donatore, vengono indicati i motivi.
    • Il cordone ombelicale è caduto (in quale giorno della vita).
    • Malato o non malato? Indica se il bambino ha sofferto di malattie in ospedale.
    • Diagnosi.
    • Trattamento.
    • Alla dimissione.
    • La vaccinazione contro la tubercolosi viene eseguita completamente. In caso contrario, viene indicato il motivo..
    • raccomandazioni.
    • Note speciali.
    • l'appuntamento.
    • Medico ostetrico-ginecologo dell'ospedale.
    • Medico pediatra dell'ospedale.

    Ekaterina Venediktova,
    ginecologo-endocrinologo, City Clinical Hospital No. 67, Mosca

    "Dossier" della futura madre. Che cos'è una carta di scambio??

    Carta di scambio: informazioni sulla donna incinta, malattie passate, caratteristiche del corso della gravidanza, risultati del test

    Ekaterina Venediktova ostetrica-ginecologa, endocrinologa

    Una carta di scambio è il documento principale della futura madre, che è desiderabile avere sempre con te. Che cos'è, perché è necessario e perché è così importante per ogni donna che aspetta un bambino?

    La scheda di cambio dell'ospedale di maternità, il reparto di maternità dell'ospedale è progettata per garantire la continuità nel monitoraggio di una donna e suo figlio in una clinica prenatale, un ospedale ostetrico e una clinica per bambini. Le informazioni contenute nella scheda di scambio sono importanti per qualsiasi medico che consulta una donna durante la gravidanza e nel periodo postpartum nella clinica e nell'ospedale che porta alla nascita di questa donna, e per il pediatra dell'ospedale di maternità e della clinica per bambini.

    Secondo il decreto n. 50 del 10 febbraio 2003, "Sul miglioramento delle cure ostetriche e ginecologiche nelle cliniche ambulatoriali", una carta di scambio per un reparto di maternità viene emessa da un medico della clinica prenatale in gravidanza per un periodo di 22-23 settimane. Ciò è dovuto al fatto che in questo periodo viene eseguita l'ultima fase della diagnosi per la presenza di malformazioni congenite nel feto, inoltre, dopo questo periodo, l'interruzione della gravidanza sarà già considerata nascita prematura.

    In cosa consiste una carta?

    La carta di scambio è composta da tre parti-coupon. Quando compila il primo coupon "Informazioni sulla clinica prenatale per una donna incinta", il medico della clinica prenatale registra in dettaglio informazioni sulle caratteristiche del corso di precedenti gravidanze, parto, periodo postpartum e quelle caratteristiche del corso della gravidanza effettiva e le condizioni della donna incinta, le cui conoscenze sono importanti per il medico che conduce la consegna per questa donna e per il pediatra dell'ospedale di maternità. Alle successive visite alla consultazione, la donna incinta porta una scheda di scambio per la registrazione dei dati degli esami e degli studi successivi. Al momento del ricovero in ospedale (per parto o nel dipartimento di patologia della gravidanza), una donna deve presentare una carta di scambio. In sua assenza, una donna viene ricoverata in ospedale nel 2 ° reparto ostetrico, che di solito comprende donne senza un esame adeguato, nonché donne in gravidanza che hanno determinate infezioni, al fine di evitare la possibile infezione delle donne in gravidanza esaminate. Se una donna è ricoverata in ospedale nel dipartimento di patologia della gravidanza prima della scadenza per l'emissione di una carta di scambio (22-23 settimane), dovrebbe ricevere una carta di scambio prima di questo momento e inserire i risultati degli esami e delle analisi esistenti in esso.

    Il secondo coupon "Informazioni sul reparto maternità, il reparto maternità dell'ospedale sulla puerpera" viene compilato nell'ospedale ostetrico prima della dimissione della puerperanza e le viene dato per il trasferimento alla clinica prenatale. Quando compila il secondo coupon, il medico dell'ospedale ostetrico registra in dettaglio informazioni su quelle caratteristiche del decorso del parto, il periodo postpartum e lo stato della puerpera che richiedono un monitoraggio speciale di lei.

    Il terzo coupon "Informazioni sull'ospedale di maternità, il reparto di maternità dell'ospedale sul neonato" è compilato nel reparto pediatrico dell'ospedale ostetrico prima che il neonato venga dimesso e rilasciato alla madre per il trasferimento alla clinica pediatrica. Quando compila il terzo coupon, i medici dell'ospedale ostetrico (ostetrico-ginecologo e pediatra) scrivono le informazioni più dettagliate su quelle caratteristiche del parto e le condizioni del neonato che richiedono un monitoraggio speciale di lui dopo la dimissione dall'ospedale.

    Sezione compilata nella clinica prenatale

    La sezione contiene informazioni sulla consultazione di una donna incinta.

    Età. Le donne in gravidanza di età inferiore ai 18 anni e oltre 30 hanno maggiori probabilità di avere complicazioni durante la gravidanza e il parto.

    L'indirizzo. Naturalmente, è necessario in casi di emergenza quando il contatto con una donna incinta è difficile o impossibile, trovare parenti e parenti e ottenere da loro le informazioni necessarie su una donna.

    Passato generale, malattie ginecologiche, operazioni. Le malattie ereditarie e croniche nelle donne sono di interesse perché possono avere effetti negativi sullo sviluppo fetale, sulla gravidanza e sul parto. Le informazioni sulle malattie infantili sono importanti. Ad esempio, il rachitismo sofferto durante l'infanzia porta alla deformazione delle ossa pelviche, che porta a un complicato decorso del parto, inoltre la gravidanza e il parto possono provocare esacerbazioni indesiderate delle malattie croniche esistenti. La presenza di malattie ginecologiche croniche porta spesso a un complicato decorso di gravidanza e parto.

    Caratteristiche del corso di gravidanze precedenti, parto, periodo postpartum In caso di complicanze durante le gravidanze precedenti, è necessario monitorare attentamente il corso di questo, poiché ciò indica la presenza di una tendenza a determinate condizioni patologiche durante la gravidanza in generale. Questi includono, ad esempio, la minaccia di interruzione della gravidanza, tossicosi precoce o tardiva, anemia, ecc. È anche importante determinare come la donna partorirà, un intervento chirurgico nelle nascite precedenti può indicare possibili anomalie nel canale del parto e malattie della donna incinta. Il parto patologico in passato dà al medico un motivo per aspettarsi lo sviluppo di complicanze in questa gravidanza, parto e periodo postpartum.

    Qual è il conteggio della gravidanza? Quali sono le nascite imminenti? Di grande importanza è il numero di gravidanze precedenti e il numero di bambini nati. Importa anche nel predire il corso della prossima nascita..

    Quanti aborti ci sono stati (anno, per quanto tempo)? Dopo un aborto, si sviluppano una varietà di malattie infiammatorie dell'utero e delle appendici uterine, che porta a una tendenza a interrompere prematuramente una gravidanza, a un travaglio improprio e complicazioni dopo il parto.

    Nascita pretermine (anno, termine). La loro presenza in passato può indicare una tendenza ad alcune condizioni patologiche in una donna incinta nel presente.

    L'ultima mestruazione. È indicata la data del primo giorno dell'ultima mestruazione normalmente passata. È importante per calcolare il termine della nascita prevista..

    Gravidanza alla prima visita. È importante quando si calcola la data della nascita proposta. Informa indirettamente il medico sulla natura della donna incinta - la sua responsabilità per la sua salute e la salute del suo bambino non ancora nato.

    Totale tempi visitati. Secondo l'ordine n. 50, a seconda del corso della gravidanza, esiste una certa procedura per monitorare una donna. Come parte di un tale algoritmo di osservazione, è necessario visitare un medico un certo numero di volte per condurre un esame completo e di alta qualità di una donna. In una gravidanza senza complicazioni - 10 volte (dopo il primo esame), dopo 7-10 giorni, presentarsi per valutare i risultati delle analisi e conclusioni del terapista e di altri specialisti, quindi - 1 volta al mese fino a 28 settimane, 2 volte al mese fino a 37 settimane, dopo 37 settimane - ogni 7-10 giorni). Se viene rilevata una patologia, la frequenza delle visite all'ostetrico-ginecologo viene determinata individualmente.

    La prima agitazione del feto. Questa data è importante per il calcolo del termine della nascita prevista. Il periodo della prima agitazione è diverso per la prima gravidanza e per una donna che ha già avuto un parto in passato (la prima agitazione si fa sentire prima nelle donne in gravidanza).

    Caratteristiche del corso di questa gravidanza. Questo è importante per il medico in ospedale, poiché queste complicanze possono influenzare il corso del travaglio e il periodo postpartum..

    Le dimensioni del bacino. Misura più taglie. Il bacino è considerato stretto se almeno una delle dimensioni è 1,5-2 cm o più piccola della norma. Quando il bacino si restringe, c'è il pericolo che durante la nascita il bambino non sarà in grado di attraversare il canale del parto della madre, specialmente se il feto è grande.
    Altezza e peso alla prima apparizione. Con una crescita inferiore a 150 cm, sono possibili deformazioni della colonna vertebrale e delle articolazioni dell'anca, che possono portare al restringimento del bacino. Viene determinato il peso al primo aspetto. L'aumento di peso per l'intera gravidanza dovrebbe essere in media di 10-11 kg.

    La posizione del feto. Questo fattore è molto importante per la gestione del lavoro. La posizione finale è determinata più vicino al termine della gravidanza a termine (37-40 settimane) e alla data della nascita proposta. Prima di questo, il feto può occupare diverse posizioni nell'utero. Potrebbe esserci una posizione longitudinale, trasversale e obliqua del feto. La posizione longitudinale è normale al momento della nascita; accade nel 99,5% di tutte le nascite. Le posizioni trasversali e oblique sono patologiche. Con tali disposizioni, sorgono ostacoli insormontabili affinché il bambino passi attraverso il canale del parto.

    La parte precedente. Questa è la parte del feto che prima attraversa il canale del parto. Questa può essere la testa del feto (viso, corona, nuca) o la sua estremità pelvica (glutei o gambe). La presentazione più comune e favorevole è quella principale. Determinare la parte preesistente del feto è importante per scegliere il metodo di consegna.

    Frequenza cardiaca fetale al minuto. Per natura del battito cardiaco, si può giudicare la condizione del feto (normalmente chiara, ritmata, fino a 140 battiti al minuto). Ciò è di estrema importanza quando si osservano le condizioni del feto durante la gravidanza e il parto. A seconda del luogo di ascolto del battito cardiaco, si può giudicare la posizione del feto nell'utero. La scheda di scambio indica il battito cardiaco del feto, sentito da 32 settimane.

    Test di laboratorio. La diagnosi di sifilide, infezione da HIV ed epatite virale B e C è necessariamente inclusa nel piano di esame per una donna incinta. Nel nostro paese viene effettuato un esame triplo di donne in gravidanza per queste infezioni (alla prima visita alla clinica prenatale al momento della registrazione per la gravidanza, a 30 settimane di gravidanza, per 2-3 settimane prima del parto o al ricovero in ospedale).

    Fattore Rhesus. Fattore Rhesus: una proteina presente nei globuli rossi dell'85% delle persone, così come nelle scimmie Macacus rhesus (da cui il nome). Il sangue delle persone i cui globuli rossi contengono il fattore Rh si chiama Rh positivo. Se questa proteina non si trova nei globuli rossi, il sangue sarà Rh negativo.
    Se una donna Rh-negativa sviluppa un feto Rh-positivo (ereditato da un padre Rh-positivo), allora un conflitto di Rhesus può svilupparsi quando il corpo della madre percepisce il feto come un oggetto estraneo e produce anticorpi contro i globuli rossi del feto, che distruggono i globuli rossi del feto e l'ultimo si sviluppa in condizioni di anemia, che può portare a complicazioni della gravidanza (aborto spontaneo, gravidanza non in via di sviluppo).

    Titolo anticorpale. Nel caso dello sviluppo di un conflitto Rhesus, è importante valutare la gravità della malattia per la scelta delle tattiche di gestione della gravidanza, i tempi e il metodo di consegna. Un importante segno diagnostico è il rilevamento di anticorpi nel sangue materno e la determinazione del titolo anticorpale (quantità).

    Gruppo sanguigno. Tutte le persone sono divise per le caratteristiche del sangue, che si basano su differenze nella struttura dei globuli rossi. La malattia emolitica del feto può svilupparsi in alcuni casi e con incompatibilità del sangue della madre e del feto da parte del gruppo sanguigno. Determinare il gruppo sanguigno della madre è molto importante durante la gravidanza, poiché sono possibili situazioni di emergenza in cui può essere necessaria una trasfusione di sangue urgente. L'affiliazione rhesus del sangue del marito deve essere determinata se la donna ha sangue Rh negativo.

    Esami clinici del sangue e delle urine. Un esame del sangue generale viene somministrato 3-4 volte durante la gravidanza (con decorso semplice) - durante la registrazione per la gravidanza, a 18 settimane e a 30 settimane.

    Studio dei fattori di coagulazione: piastrine, tempo di coagulazione, tempo di sanguinamento, indice di protrombina. Lo studio è necessario per chiarire la possibilità di complicazioni durante il parto da parte del sistema di coagulazione (sanguinamento) nella madre e nel bambino. Viene eseguito 3 volte - al momento della registrazione, a 22-24 settimane e a 32 settimane. Si consiglia di inserire tutti e tre gli studi nella carta di scambio. Un esame del sangue biochimico viene somministrato 2 volte per gravidanza. Un cambiamento nei valori normali può indicare una gravidanza complicata, uno squilibrio delle sostanze necessarie per la madre e il feto. Entrambi i risultati vengono scritti brevemente sulla carta di scambio..

    Un test delle urine generale viene dato ad ogni visita - 10 volte con una gravidanza semplice, 1 indicatore viene registrato nella scheda di scambio - proteine ​​nelle urine. Normalmente, è assente.

    Analisi del contenuto della vagina, striscio. Questa analisi suggerisce la presenza di un processo infiammatorio di natura infettiva in una donna. Una malattia infettiva che si sviluppa durante la gravidanza è irta per una donna, prima di tutto, l'emergere nel periodo postpartum di tali formidabili complicanze come endometrite e sepsi e in un bambino - malformazioni e patologie congenite, complicanze postpartum.

    Feci su uova di verme. Per escludere un'infestazione da elminti in gravidanza, viene effettuata un'analisi delle feci per le uova di elminti (vermi) durante la registrazione per la gravidanza.

    Educazione fisica, numero di lezioni. Incinta, se le sue condizioni lo consentono, è consigliabile impegnarsi in terapia fisica. Se una donna ha frequentato tali lezioni, viene indicato il loro numero. Tutte le questioni relative agli esercizi di fisioterapia sono decise dal medico degli esercizi di fisioterapia in coordinamento con l'ostetrico-ginecologo supervisore. Ma negli ultimi anni, sfortunatamente, più spesso tali lezioni non sono condotte nelle condizioni di cliniche e cliniche prenatali - tutto è limitato alle raccomandazioni dell'ostetrico-ginecologo alla reception per una serie di esercizi consentiti.

    Preparazione psicologica per il parto. Ha condotto 10 lezioni da 28-30 settimane come ostetrico-ginecologo in una clinica prenatale.

    Scuola di madri. Queste lezioni si concentrano sulla cura dei bambini. Vengono anche eseguiti nella clinica prenatale da medici come ostetrico-ginecologo, pediatra, ostetrica o infermiera appositamente addestrata. La scheda di scambio indica il numero di classi frequentate da una donna.

    Data di somministrazione del tossoide stafilococcico. Lo Staphylococcus aureus (St, aureus) si trova spesso nelle donne in gravidanza. Se una donna incinta ha una malattia infiammatoria cronica (ad esempio, bronchite cronica), viene eseguito un esame microbiologico (coltura) per rilevare lo stafilococco, che può portare a complicazioni durante il parto e nel periodo postpartum nella madre e nel bambino. Per prevenire l'infezione di un neonato, che può già essere accompagnato da malattie abbastanza gravi, fino alla sepsi (avvelenamento del sangue), una donna incinta viene immunizzata tre volte con un tossoide stafilococcico 0,5 ml sottocutaneo sotto la scapola per 32, 34 e 36 settimane di gravidanza. Viene eseguito in donne in gravidanza affette da infezione da stafilococco acuta o cronica,

    Pressione sanguigna (BP). Tabella di controllo della pressione arteriosa da 30 settimane, un aumento della pressione arteriosa superiore a 135/85 può indicare lo sviluppo della gestosi (complicanze della gravidanza), specialmente se combinato con edema e presenza di proteine ​​nelle urine.

    Data di rilascio del certificato di congedo prenatale. Certificato di invalidità rilasciato a 30 settimane di gestazione.

    Data di nascita prevista. Stimato in base a vari parametri..

    • Medico ostetrico-ginecologo. Firma del medico in gravidanza.
    • Diario delle visite successive. Riempito dopo 32 settimane.
    • Aumento di peso durante la gravidanza. La sua definizione di valeno per prevedere le complicazioni nel terzo trimestre e nel parto.
    • Peso fetale stimato. È importante per determinare le tattiche di gestione del lavoro. Viene inserito nella scheda di scambio dopo 37 settimane, quando la gravidanza è considerata già a tempo pieno..
    • Data, pressione sanguigna, peso, emoglobina, analisi delle urine, firma del medico. Da 32 settimane, ogni settimana viene condotto uno studio sulla pressione sanguigna, sull'aumento di peso, sull'emoglobina e sull'urina per le proteine ​​per la diagnosi precoce della gestosi.
    • ultrasuono L'esame delle donne in gravidanza comprende un esame ecografico tre volte obbligatorio: nel periodo di 10-14 settimane, in 20-24 settimane, in 32-34 settimane.
    • Il medico esamina la futura mamma 2 volte - al momento della registrazione e dopo 30 settimane di gravidanza. In presenza di malattie croniche - secondo le indicazioni.
    • La conclusione dell'oculista, del dentista e dell'otorinolaringoiatra. Una donna viene esaminata 1 volta durante la registrazione, con patologia - secondo le indicazioni.
    • Opinione dell'endocrinologo - se indicata.
    • Foglio per incollare analisi e altri documenti. Questa sezione contiene analisi che non hanno grafici speciali..

    Sezione da compilare nel reparto maternità

    La sezione contiene informazioni sul reparto di maternità, reparto di maternità, ospedale sul puerperale. Una donna dovrebbe portare questa parte della carta di scambio alla clinica prenatale dopo la dimissione dall'ospedale. I dati trasmessi dall'ospedale di maternità sono importanti per il medico della clinica prenatale per determinare le tattiche di riabilitazione della donna dopo il parto.

    • NOME E COGNOME.
    • Età.
    • L'indirizzo.
    • data della ricevuta.
    • Il parto si è verificato (data). La data è necessaria per rilasciare un certificato di nascita per il bambino, per rilasciare un ulteriore certificato di disabilità in caso di nascita complicata.
    • Caratteristiche del decorso del parto (durata, complicanze nella madre e nel feto). Questa colonna indica tutti i dettagli del decorso del parto. Questa informazione è importante per prevedere l'andamento del periodo postpartum..
    • Benefici operativi durante il parto. Indica se c'era un taglio cesareo e le indicazioni per esso sono elencate.
    • Anestesia (applicata o no, cosa, efficacia). Viene descritto il metodo per alleviare il dolore durante il parto. Ciò è importante per l'analisi di possibili complicanze ritardate dopo il parto di natura non ostetrica, ad esempio complicanze neurologiche (dolore spinale) dopo anestesia spinale.
    • Il corso del periodo postpartum. Informazioni importanti per prevedere l'andamento del periodo postpartum.
    • Scaricato (in quale giorno dopo il parto). Il termine di una donna nel reparto postpartum indica lo stato della sua salute e la salute del bambino.
    • Condizioni della madre alla dimissione.
    • Le condizioni del bambino alla nascita, all'ospedale di maternità e alla dimissione. Le informazioni sul bambino per la cura prenatale sono importanti per l'analisi della gravidanza.
    • Peso alla nascita e alla dimissione.
    • Crescita del bambino alla nascita.
    • La madre ha bisogno di un patrocinio (testimonianza)? In alcuni casi, dopo la dimissione dall'ospedale, una donna deve consultare un ostetrico-ginecologo a casa. Ad esempio, se un medico ospedaliero di maternità rileva che una determinata donna può avere problemi con l'allattamento. Questa colonna indica le prove per questo..
    • Note speciali. Nel complicato corso del parto, alla donna viene mostrata l'aggiunta di diversi giorni al certificato di invalidità già rilasciato per il congedo prenatale, che in genere indica il numero di giorni da aggiungere..
    • Medico ostetrico-ginecologo. Firma dell'ostetrico dell'ospedale.

    Sezione per clinica pediatrica

    La donna consegna questa parte della tessera di cambio alla clinica pediatrica in cui verrà osservato suo figlio. La sezione è compilata dal pediatra dell'ospedale di maternità. Tutte le informazioni sono importanti per determinare le tattiche del bambino.

    • F.I.O..
    • L'indirizzo.
    • Data di nascita.
    • Da quale gravidanza è nata la bambina? In quale settimana di gravidanza è avvenuta la nascita. Le gravidanze precedenti si sono concluse con aborti artificiali, spontanei, parto, anche con feto morto.
    • Le nascite sono single-fertili, multiple. Indica come è nato il bambino, se la nascita è stata multipla.
    • Caratteristiche del decorso del parto (durata, complicanze nella madre e nel feto).
    • Anestesia (se applicata, quale). Efficienza.
    • Periodo postpartum.
    • Dimesso (in quale giorno dopo il parto).
    • Condizioni della madre alla dimissione.
    • Genere infantile.
    • Peso alla nascita, alla dimissione.
    • Crescita alla nascita.
    • Le condizioni del bambino alla nascita su scala Apgar. La scala di Apgar è la somma dei punti che valutano lo stato di funzionamento degli organi e dei sistemi del neonato nel 1 ° e 5 ° minuto di vita. Il punteggio massimo è 10, calcolato dal pediatra dell'ospedale, che è presente alla nascita.
    • Ha urlato subito? Questo è importante, in quanto è un indicatore di come si è sentito il bambino all'interno dell'utero, di come aveva partorito.
    • Sono state adottate misure di rilancio (che)?
    • In primo luogo applicato al seno in ospedale di maternità (in quale giorno della vita).
    • Alimentazione (seno, latte espresso della madre, donatore). È indicato quale miscela è stata utilizzata in ospedale e quale miscela non ha sicuramente alcuna allergia nel bambino (può essere utilizzata a casa, in assenza di allattamento al seno). In caso di trasferimento all'alimentazione con latte materno donatore, vengono indicati i motivi.
    • Il cordone ombelicale è caduto (in quale giorno della vita).
    • Malato o non malato? Indica se il bambino ha sofferto di malattie in ospedale.
    • Diagnosi.
    • Trattamento.
    • Alla dimissione.
    • La vaccinazione contro la tubercolosi viene eseguita completamente. In caso contrario, viene indicato il motivo..
    • raccomandazioni.
    • Note speciali.
    • l'appuntamento.
    • Medico ostetrico-ginecologo dell'ospedale.
    • Medico pediatra dell'ospedale.

    Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

    Up