logo

L'acqua bassa è una condizione in cui vi è una diminuzione della quantità di liquido amniotico inferiore a 500 ml al termine della gravidanza a lungo termine. L'oligoidramnios moderato è indicato se il volume del liquido amniotico è al limite inferiore della norma. Ciò che minaccia questa condizione con una donna incinta e il suo bambino?

Liquido amniotico e loro ruolo durante la gravidanza

Il liquido amniotico, o liquido amniotico, è l'ambiente in cui il feto cresce durante la gravidanza. Il liquido amniotico è all'interno della vescica fetale, creando condizioni favorevoli per lo sviluppo del bambino. Durante il parto, la vescica fetale si rompe e il liquido amniotico esce. In rari casi, un bambino nasce "in una camicia", cioè circondato dall'acqua e da una vescica fetale non aperta.

Funzione fluida amniotica:

  • creare spazio per i movimenti fetali;
  • proteggere il bambino dalle lesioni;
  • mantenere la temperatura al giusto livello;
  • prevenire la compressione del cordone ombelicale;
  • fornire trasporto di nutrienti;
  • sostenere i processi metabolici.

Nella prima metà della gravidanza, il liquido amniotico è trasparente, di colore giallo. In futuro, il liquido amniotico diventa leggero, biancastro. Alla fine della gravidanza, il liquido amniotico è torbido e opalescente. Una tonalità verde di liquido amniotico indica una possibile infezione del feto. Una miscela di sangue nel liquido amniotico si verifica con distacco della placenta e sanguinamenti vari.

Il volume del liquido amniotico dipende dalla durata di questa gravidanza. L'aumento della quantità di liquido amniotico si verifica in modo non uniforme. Il picco del volume del liquido amniotico è stato osservato a 32-34 settimane - 900 ml. Al termine della gravidanza a lungo termine, la quantità di liquido amniotico varia da 500 a 1500 ml.

Cause di oligohydramnios

Esistono diverse possibili cause di acqua bassa:

  • Malformazioni congenite del feto;
  • infezione intrauterina del feto;
  • anomalie cromosomiche;
  • ritardo della crescita fetale;
  • patologia cronica del cuore e dei reni nella madre;
  • malattie del tessuto connettivo nella madre;
  • preeclampsia;
  • insufficienza placentare;
  • anomalie della placenta;
  • gravidanza post-termine;
  • morte fetale prenatale;
  • perdita di liquido amniotico.

La carenza di acqua si trova molto spesso durante il sovraccarico. Secondo le statistiche, questa condizione si verifica nel 12% delle donne la cui gravidanza ha attraversato il confine a 41 settimane. In questo caso, l'oligoidramnios moderato è spiegato dal riassorbimento graduale del fluido e dall'insufficienza placentare emergente. In caso di sovrappeso, l'oligoidramnios è solitamente associato a segni di ipossia fetale.

La causa di oligohydramnios può essere varie anomalie nella struttura della placenta. In questa condizione, lo sviluppo del liquido amniotico diminuisce e il loro volume nella vescica fetale diminuisce rapidamente. Molto spesso l'oligoidramnios moderato si accompagna a un ritardo nello sviluppo fetale.

Nella metà di tutti i casi, la causa dell'oligoidramnios non può essere determinata, nonostante l'esame. Questo fenomeno si chiama oligoidramnios idiopatico. Il trattamento non viene effettuato, una donna viene monitorata. La terapia sintomatica è prescritta secondo le indicazioni..

Acqua bassa e malformazioni del feto

Esiste un chiaro legame tra oligoidramnios e malformazioni congenite del feto. Con questa patologia, tali anomalie del sistema urinario sono più spesso rilevate:

  • agenesi dei reni e / o dell'uretra;
  • ostruzione bilaterale degli ureteri;
  • displasia renale bilaterale;
  • malattia policistica renale.

L'acqua bassa è un segnale allarmante, che indica gravi malfunzionamenti durante la gravidanza. Con una diminuzione della quantità di liquido amniotico, è necessario condurre un'ecografia su uno scanner ad alta precisione per rilevare o escludere malformazioni fetali. Alcune anomalie identificate non sono compatibili con la vita. Con una combinazione di oligoidramnios e gravi malformazioni congenite fino a 22 settimane, viene sollevata la questione dell'aborto.

Sintomi

Ridurre il volume del liquido amniotico passa inosservato alle donne. L'acqua bassa moderata non influisce sul benessere della futura madre. La diagnosi viene fatta mediante ultrasuoni ed è di solito una scoperta accidentale..

Con oligoidramnios gravi, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • riduzione delle dimensioni dell'addome;
  • dolore nell'addome inferiore, regione ombelicale;
  • aumento o diminuzione dell'attività motoria del feto (a causa dell'ipossia).

Con gli oligoidramnios associati alla perdita d'acqua, sul bucato compaiono macchie trasparenti, senza un odore pungente. L'acqua perde costantemente, il loro volume può aumentare gradualmente. La perdita d'acqua aumenta con un brusco cambiamento nella posizione del corpo, starnuti, tosse. Per diagnosticare questa patologia, vengono utilizzati test speciali per distinguere l'acqua che perde dalle urine e da altri fluidi corporei.

Diagnostica

Per fare una diagnosi:

Ispezione ed esame fisico

L'oligoidramnios moderato praticamente non influenza il peso e le condizioni generali di una donna. Si può sospettare un problema solo misurando regolarmente la circonferenza addominale (refrigerante) e l'altezza del fondo uterino (VDM). La misurazione di refrigerante e VDM viene eseguita secondo il programma:

  • 1 volta in 2 settimane - fino a 30 settimane;
  • Una volta alla settimana - dopo 30 settimane.

Con oligohydramnios, c'è un ritardo negli indicatori di VDM e refrigerante rispetto alla norma per questo periodo di gravidanza. Lo stesso sintomo si verifica con ritardo della crescita fetale. È possibile distinguere uno stato dall'altro durante l'ecografia.

Non ci sono praticamente cambiamenti esterni con oligoidramnios moderato. Con una pronunciata riduzione della quantità di liquido amniotico, le piccole parti del feto sono ben palpate (anche al termine della gravidanza a termine).

Procedura ad ultrasuoni

L'ecografia è il metodo principale per diagnosticare la patologia del liquido amniotico. Nel condurre un'ecografia, il medico attira l'attenzione non solo sulla quantità di liquido amniotico, ma anche sul suo colore e trasparenza. Secondo lo stato del liquido amniotico, si può sospettare la causa degli oligoidramnios e determinare le tattiche di trattamento.

Il volume del liquido amniotico dipende dall'età gestazionale. Il medico di diagnostica ad ultrasuoni si concentra su tavoli appositamente progettati. Se il numero di norme amniotiche e l'indice di liquido amniotico sono al di sotto del normale, parlano di oligoidramnios. Al termine della gravidanza a termine (dopo 36 settimane), il volume del liquido amniotico dovrebbe essere di 500-1500 ml.

Complicanze della gravidanza e conseguenze per il feto

Livelli d'acqua bassi moderati possono portare a gravi complicazioni. La mancanza di liquido amniotico porta alla compressione del cordone ombelicale, che a sua volta può causare ipossia fetale fino alla morte. Con l'ipossia, il bambino inizia a muoversi attivamente nell'utero materno. In futuro, l'aumento dell'attività viene sostituito dall'inibizione, i movimenti fetali diventano meno frequenti. Se il bambino non si fa sentire per più di 6 ore di fila, è urgente consultare un medico.

La mancanza di liquido amniotico può portare alla comparsa di corde del tessuto connettivo - fili situati tra la pelle e la vescica fetale. Intrecciare il cordone ombelicale, tali cavi interrompono il flusso di sangue al feto e causano ipossia acuta. Le corde situate intorno alle estremità del feto possono portare all'amputazione durante lo sviluppo fetale.

L'oligoidramnios moderato crea condizioni favorevoli per lo sviluppo dell'infezione intrauterina. Con una quantità insufficiente di liquido amniotico, il metabolismo è disturbato, la circolazione dei fluidi biologici è difficile. L'infezione del feto può portare alla morte, causare aborto spontaneo o parto prematuro.

Il volume insufficiente di liquido amniotico porta alla formazione di una vescica piatta fetale. La vescica fetale non si apre durante il parto, inibisce il corso del travaglio, interferisce con il normale progresso del feto. Significativamente aumentato rischio di sanguinamento e lesioni alla nascita. Nel parto, esiste un'alta probabilità di rottura della cervice e del perineo.

Gestione della gravidanza

La tattica del medico dipenderà dalla durata della gravidanza. Se oligohydramnios è stato rilevato prima di 22 settimane, viene eseguito un esame approfondito del paziente, tra cui:

  • determinazione del livello di ormoni;
  • screening per infezioni;
  • Ultrasuoni Doppler.

Quando si eseguono gli ultrasuoni, viene prestata particolare attenzione alle condizioni del feto e della placenta. Quando si identificano malformazioni non compatibili con la vita, il problema dell'aborto viene risolto.

Se i difetti identificati sono soggetti a correzione chirurgica, la donna cade sotto la supervisione di specialisti. Il trattamento chirurgico viene effettuato poco dopo la nascita del bambino. Alcune operazioni vengono eseguite immediatamente dopo la nascita o anche durante la gravidanza. La prognosi per il bambino dipenderà dalla gravità del difetto rilevato..

La combinazione di oligoidramnios e ritardo della crescita fetale è un segno sfavorevole. Più breve è il periodo di gestazione, maggiore è la possibilità di un risultato avverso. Nel secondo trimestre, una tale gravidanza viene spesso interrotta spontaneamente. Nel terzo trimestre, il rischio di parto prematuro, morte prenatale del feto o morte del neonato nei primi giorni di vita è molto elevato.

Una moderata secchezza nell'III trimestre senza un concomitante ritardo nello sviluppo fetale è un buon segno. In questa situazione, la mancanza di liquido amniotico potrebbe non influire sulle condizioni del bambino. In assenza di CDF, la prognosi è favorevole. Tale gravidanza di solito termina al momento della nascita di un bambino sano.

Trattamento

La terapia con oligoidramnios non è stata sviluppata. Attualmente, non ci sono meccanismi per influenzare la quantità di liquido amniotico. Una donna incinta viene sotto stretto controllo medico. Secondo le indicazioni, viene eseguita la terapia sintomatica. Il ricovero è indicato con un forte deterioramento delle condizioni della donna e del feto, nonché in preparazione al parto.

L'equilibrio del liquido amniotico è un processo autonomo. Il loro volume non dipende dalla quantità di liquido bevuto da una donna. Non ha senso aumentare la percentuale di bevande nella dieta o assumere qualsiasi farmaco. Non è possibile influenzare la quantità di liquido amniotico dall'esterno. L'unica cosa che un medico può fare è cercare di trovare la causa dell'oligoidramnios e, eliminandolo, aumentare la formazione di liquido amniotico durante la gravidanza.

In caso di ritardo della crescita fetale a causa di oligoidramnios, la terapia viene eseguita per migliorare il flusso sanguigno uteroplacentare. Sfortunatamente, tale trattamento è inefficace. È dimostrato che la terapia specifica per il ritardo della crescita fetale nelle donne con bassi livelli di acqua non porta praticamente al risultato desiderato.

Se viene rilevata un'infezione che può causare oligoidramnios, viene eseguita una terapia antibatterica o antivirale. I farmaci vengono selezionati tenendo conto del patogeno identificato e dell'età gestazionale. Dopo la fine della terapia, viene eseguita un'ecografia di controllo con la determinazione obbligatoria del volume del liquido amniotico in dinamica.

La tattica degli oligoidramnios causata dalla rottura della vescica fetale e dal rilascio di acqua dipenderà dall'età gestazionale. Se possibile, i medici cercano di prolungare la gravidanza per un periodo di 37 settimane. Se la rottura della vescica fetale aumenta e l'acqua perde sempre di più, viene eseguito un taglio cesareo di emergenza indipendentemente dall'età gestazionale.

Gestione delle nascite

Il parto con oligoidramnios moderato non procede sempre in modo sicuro ed è spesso complicato da tali condizioni:

  • debolezza del lavoro;
  • scarica prematura di liquido amniotico;
  • vescica fetale piatta;
  • distacco placentare prematuro;
  • sanguinamento durante il parto e il periodo postpartum.

Per prevenire queste complicazioni durante il parto, i medici aderiscono a una certa tattica:

  • Apertura precoce della vescica fetale (all'inizio del primo stadio del travaglio, poco dopo le prime contrazioni).
  • Monitoraggio costante del feto (auscultazione, CTG).

Con lo sviluppo di complicanze, un taglio cesareo viene eseguito su una base di emergenza..

L'acqua bassa attira l'attenzione non da sola, ma come sintomo di possibili complicanze del feto. Spesso, una diminuzione del volume del liquido amniotico è combinata con VLD e anomalie della placenta. Nella metà di tutti i casi, la causa dell'oligoidramnios non può essere determinata.

Acqua bassa: diagnosi, cause, trattamento

Il liquido amniotico (liquido amniotico) è un ambiente confortevole in cui un bambino si sviluppa per nove mesi. Serve sia come protezione meccanica, sia come mezzo nutritivo e come "simulatore di fluidi" che aiuta il bambino a praticare tecniche di deglutizione. La questione se sia necessario il liquido amniotico non ne vale la pena: la gravidanza non può svilupparsi senza di essa. Ma quanto è necessario e cosa fare se il liquido amniotico non è sufficiente? Quanto è spaventoso l'oligoidramnios?

Acqua bassa: primi sospetti

Tutte le donne differiscono per crescita e fisico e le dimensioni dei neonati variano. Pertanto, il volume "normale" del liquido amniotico è un concetto piuttosto vago. I limiti superiore e inferiore della norma sono più che raddoppiati: 600-1500 ml.

"La maggior parte del liquido amniotico a 37-38 settimane, quindi il loro volume diminuisce leggermente.

Spesso, anche un ginecologo esperto non può dire con certezza se si tratta di una leggera carenza / eccesso di liquido amniotico o delle caratteristiche fisiologiche di una particolare donna incinta. Pertanto, un sospetto di oligoidramnios moderato (volume di liquido amniotico di 500 ml o meno) sorge spesso quando la futura mamma inizia a sentire un sintomo spiacevole: i movimenti del bambino diventano dolorosi per lei.

"Anche un leggero oligoidramnios è una patologia piuttosto rara; è determinato in 1 donna su 20 in gravidanza.”.

Diagnosi di oligoidramnios

Confermare la diagnosi di "oligohydramnios" chiamato ultrasuono. Durante l'esame, il medico determina la cosiddetta "tasca verticale" - la massima distanza dalla parete addominale anteriore al feto. Normalmente, questa distanza dovrebbe essere compresa tra 5 e 8 cm.

È possibile determinare con maggiore precisione lo stato delle cose quando si calcola l'indice del liquido amniotico: questa è la stessa "tasca verticale", misurata solo in quattro punti diversi (in alto a destra, in alto a sinistra e in basso a destra e in basso a sinistra). La somma delle quattro misurazioni può variare da 5 a 24 cm (alcuni medici restringono questo intervallo a 8-18 cm) e varia a seconda della durata della gravidanza.

Concezione normale dell'indice di liquido amniotico

Ma un singolo studio può rivelare solo la violazione più flagrante. Molto dipende dall'attività del bambino e dalle impostazioni della macchina ad ultrasuoni. Pertanto, in caso di dubbio, è meglio ripetere l'esame, e forse con un altro medico e su un altro dispositivo.

Cause di oligohydramnios

Ci sono molte ragioni per la comparsa di oligoidramnios e, a seconda della condizione che ha causato l'oligoidramnios, viene fatta una prognosi della gravidanza e vengono determinate le tattiche di trattamento.

Malattie genetiche

A volte l'oligoidramnios nel secondo trimestre di gravidanza è causato da anomalie genetiche del feto. Sfortunatamente, questo è lo scenario più pessimistico perché la gravidanza si congela spesso.

Malattie croniche della madre

Problemi con i reni, il tratto urinario, ipertensione: una serie di malattie della madre può causare oligoidramnios. In questo caso, il ginecologo si concentrerà sul trattamento di questa particolare malattia e le condizioni del bambino saranno monitorate con particolare attenzione.

Anomalie dello sviluppo delle membrane

Forse il problema non è nello stato di salute della madre o del feto, ma nell'utero: c'è un sottosviluppo dell'amnione, stratificazione delle foglie delle membrane, insufficiente attività secretoria delle cellule epiteliali (che costituiscono la mucosa) della vescica fetale responsabile della produzione di acqua.

Malattie infettive

ODS, influenza, varicella, morbillo: molte infezioni possono colpire le membrane. Di conseguenza, perdono la loro elasticità, compaiono stratificazioni, attraverso le quali c'è una perdita impercettibile di liquido amniotico per la donna stessa.

Idroide amnionico

A volte la perdita di liquido amniotico si verifica senza una ragione apparente: i medici non riescono sempre a rilevare il posto di una rottura microscopica. In questo caso, viene creato uno striscio per rilevare il liquido amniotico. A differenza del caso precedente, qui può già verificarsi un'infezione secondaria delle membrane..

Sorpasso di gravidanza

Alla settimana 42, sia la placenta che le membrane amniotiche cessano gradualmente di adempiere alle loro funzioni, il che significa che la quantità di liquido amniotico di nuova produzione diminuisce drasticamente.

Qual è il pericolo di oligohydramnios

A seconda del grado di insufficienza del liquido amniotico, sorgono varie patologie dello sviluppo del feto. Il cordone ombelicale può essere intrappolato tra la parete dell'utero e il feto, causando una carenza di ossigeno nel bambino. Con pronunciati oligoidramnios, il bambino viene schiacciato dalle pareti dell'utero, a causa della quale c'è una curvatura della colonna vertebrale, del piede torto e in alcuni casi persino della fusione della pelle con l'amnione. In questo caso, si formano legamenti simonart: quando un bambino cerca di cambiare posizione, può intrecciarlo, causando gravi lesioni.

"Anche quando il bambino si sta sviluppando normalmente, gli oligoidramnios possono complicare significativamente il corso della nascita stessa. La mancanza di liquido amniotico porta al fatto che la vescica fetale non preme sulla cervice (vescica fetale "piatta"), la sua apertura rallenta o non si verifica affatto.

Ecco perché con gli oligoidramnios, si apre la vescica fetale e, in alcuni casi, un taglio cesareo.

Quali test devono essere eseguiti con acqua bassa

Se si sospetta la fuoriuscita di acqua fetale, viene prodotto uno striscio vaginale, che consente di rivelare il contenuto di liquido amniotico.

Il sospetto di malattie infettive è supportato da test per la presenza di infezioni virali e batteriche - per cominciare, la futura mamma deve superare almeno un esame del sangue generale.

Se si è a conoscenza delle malattie croniche della madre che possono causare carenza idrica, vengono eseguiti test che rivelano il grado della loro esacerbazione.

Infine, è importante monitorare le condizioni del bambino: a tale scopo, il medico può prescrivere CTG (cardiotocografia che mostra sia le contrazioni cardiache del feto e le contrazioni dell'utero), la dopplerografia vascolare e l'amnioscopia - per valutare la qualità del liquido amniotico.

Come viene trattato oligohydramnios

Prima di tutto, va notato che il volume del liquido ulteriormente bevuto dalla madre non influisce in alcun modo sulla quantità di liquido amniotico. Con oligoidramnios moderati, è importante un monitoraggio regolare: se la situazione peggiora, molto probabilmente alla madre verrà offerto di andare in ospedale. Oltre al trattamento specifico associato alle malattie riscontrate in una donna incinta, le raccomandazioni generali per gli oligoidramnios sono le seguenti.

  • Riposo a letto o diminuzione dell'attività fisica, in modo da non provocare una maggiore perdita di liquido amniotico.
  • Nutrizione sana e nutriente.
  • Assumere farmaci volti a ridurre il tono uterino e migliorare la microcircolazione del sangue - dovrebbero compensare la mancanza di nutrizione placentare associata a oligoidramnios.
  • Prevenzione delle infezioni intrauterine.
  • Quando la gravidanza è in ritardo - l'inizio del travaglio.

L'acqua bassa non è un disastro, sebbene, forse, la maggior parte della gravidanza, la madre dovrà trascorrere in ospedale. Atteggiamento positivo, rispetto delle raccomandazioni mediche e, molto probabilmente, gravidanza potranno essere mantenute in sicurezza prima della data di scadenza e il danno alla salute del bambino sarà ridotto al minimo.

Cause, diagnosi e trattamento degli oligoidramnios nelle donne in gravidanza

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

Carenza di gravidanza - che cos'è?

La quantità di liquido amniotico non è una quantità statica, perché man mano che il feto cresce e si sviluppa, il volume del liquido amniotico cambia, che inizia a essere secreto dall'ottava settimana di gestazione e continua fino alla nascita. Pertanto, la quantità di liquido amniotico in ogni fase della gravidanza è diversa. Inoltre, in qualsiasi fase della gravidanza, il loro numero può essere inferiore al normale, che sarà anche oligoidramnios. Cioè, espandendo la definizione classica di acqua bassa, possiamo dire che questa è una condizione in cui il volume del liquido amniotico è inferiore al limite inferiore della norma per una determinata età gestazionale.

Attualmente, sulla base di numerose osservazioni e calcoli, sono state sviluppate tabelle con volumi medi, massimi e minimi di liquido amniotico, caratteristici per ogni settimana di gestazione, a partire dal 14 °. Cioè, gli oligoidramnios possono essere determinati a partire dalla 14a settimana di gravidanza.

Tuttavia, ripetiamo che il concetto di oligoidramnios è dinamico, cioè può periodicamente insorgere o scomparire durante la gravidanza. Ciò significa che la stessa donna, ad esempio, aveva la secchezza a 23 settimane e a 33 settimane di gravidanza se n'era già andata. In tali casi, i medici parlano di oligoidramnios funzionali, che si verificano in risposta a varie influenze ambientali e passano indipendentemente entro un mese. A rigor di termini, una tale mancanza di acqua è transitoria, cioè temporanea e quindi si riferisce a disturbi funzionali e non a patologie. La stragrande maggioranza dei casi di oligoidramnios sono precisamente tali disturbi transitori e funzionali che non sono pericolosi per la crescita e lo sviluppo del feto e non violano il normale corso della gravidanza e del parto.

Se l'oligoidramnios è persistente, cioè non passa e viene fissato in diverse fasi della gravidanza, ad esempio a 23, a 25, a 30 settimane di gravidanza, allora stiamo parlando di patologia. In tali casi, l'oligoidramnios è un segno di grave gravidanza e disturbi dello sviluppo fetale..

Pertanto, quando a una donna viene diagnosticata l'oligoidramnios mediante ultrasuoni, non ha bisogno di essere turbata o nervosa, perché nella stragrande maggioranza dei casi questa è una caratteristica funzionale della sua gravidanza, non una patologia. Ma se oligohydramnios è combinato con malformazioni o non scompare entro un mese, questa condizione è considerata patologica e richiede un trattamento. Ricorda che la frequenza di sviluppo dell'oligoidramnios patologico è solo dello 0,2 - 0,3% dei casi, ed è necessariamente combinata con uno sviluppo alterato del feto e della placenta, visibile agli ultrasuoni. Pertanto, se il medico ecografico non ha visto malformazioni del feto o della placenta, ma ha diagnosticato "oligoidramnios", ciò indica sempre le caratteristiche funzionali di una donna e non richiede alcun trattamento, ad eccezione della profilassi vitaminica.

In linea di principio, l'oligoidramnios non è tanto una patologia indipendente quanto un singolo sintomo, che riflette la totalità di vari disturbi della crescita e dello sviluppo del feto o del corso della gravidanza. Pertanto, una determinazione isolata di oligoidramnios senza CTG, dopplerometria e screening per malformazioni mediante ultrasuoni e test biochimici (AFP, hCG, ecc.) Non è diagnosticamente accurata e giustificata.

Acqua bassa nelle donne in gravidanza - il significato diagnostico dell'indicatore

Il significato diagnostico e il valore di un indicatore come l'oligoidramnios sono attualmente molto bassi. Il fatto è che prima dell'avvento degli ultrasuoni, della dopplerometria, del CTG e di altri metodi di esame di una donna incinta, la patologia fetale e la probabilità di varie malformazioni erano determinate indirettamente, secondo vari indicatori correlati alla crescita e allo sviluppo alterati del bambino.

Uno di questi indicatori è la quantità di liquido amniotico. I medici dei secoli passati hanno determinato il loro numero per valutare indirettamente quanto bene e correttamente si sviluppa il feto. In effetti, fino alla metà del 20 ° secolo, un metodo informativo come l'ecografia, che ti consente di esaminare il feto e determinare come si sviluppa, misurando accuratamente le sue dimensioni e vedendo tutti gli organi e le parti del corpo, semplicemente non esisteva. E il dottore, non vedendo il bambino nell'utero, doveva in qualche modo valutare se si stava sviluppando normalmente. Fu in quell'epoca che i medici determinarono la quantità di liquido amniotico e molti altri parametri che indirettamente consentirono di giudicare la crescita e lo sviluppo del feto.

Tuttavia, al momento, le norme di crescita e sviluppo del feto sono perfettamente monitorate dagli ultrasuoni, la patologia della placenta viene determinata mediante dopplerometria e l'ipossia fetale viene rilevata dal CTG. Cioè, ci sono metodi strumentali che consentono di identificare in modo molto più preciso le patologie fetali, il funzionamento alterato della placenta, ecc. E così la definizione di acqua bassa è un omaggio alla tradizione. Per questo motivo, molti ginecologi non prestano attenzione ai bassi livelli d'acqua se, in base ai risultati dell'ecografia e della TAC, il bambino si sviluppa normalmente, poiché giustamente considera questa condizione una caratteristica di una particolare donna incinta.

Acqua bassa - cause di sviluppo

Le cause dello sviluppo di oligoidramnios possono essere varie patologie del feto e della placenta o gravi malattie croniche presenti in una donna incinta. Questo è il motivo per cui l'intera serie di cause di acqua bassa è divisa nei seguenti grandi gruppi:
1. Cause associate a malformazioni congenite nel feto;
2. Cause associate alla patologia fetale;
3. Le ragioni associate ai disturbi metabolici in una donna incinta a causa di gravi malattie croniche;
4. Cause associate alla patologia della placenta;
5. Altri.

Gli specifici fattori causali delle acque basse, attribuibili a ciascuno dei cinque gruppi elencati, si riflettono nella tabella:

Cause associate a malformazioni congenite nel fetoSottosviluppo della valvola uretrale
Agenesi (assenza) o restringimento dell'uretra
Restringimento bilaterale degli ureteri
Restringimento bilaterale della giunzione degli ureteri con pelvi renale
Sindrome dell'addome ritagliata (sindrome della pancia della prugna)
Agenesi (assenza) dei reni
Displasia renale policistica bilaterale (sindrome di Potter - I)
Malattia renale policistica (sindrome di Potter II)
Cause della patologia fetaleInfezione intrauterina del feto (ad esempio infezione da citomegalovirus, clamidia, micoplasmosi, ecc.)
Ritardo nella crescita intrauterina
Anomalie cromosomiche del feto (ad es. Sindrome di Down, Marfan, ecc.)
Cause associate a gravi malattie croniche in una donna incintaMalattie croniche del sistema cardiovascolare (ad es. Ipertensione, tromboflebite, insufficienza venosa, ecc.)
gestosi
Malattia renale cronica (ad es. Pielonefrite, glomerulonefrite, insufficienza renale, ecc.)
Malattie del collagene (ad esempio lupus eritematoso sistemico, sclerodermia, dermatomiosite, periarterite nodosa, artrite reumatoide, reumatismi, malattia da siero, ecc.)
Obesità
Diabete
Disidratazione del corpo materno, ad esempio, dopo grave diarrea, vomito, ecc..
Fumare più di 10 sigarette al giorno
Cause associate alla patologia della placentaInsufficienza placentare
Infarto placentare multiplo
Anomalie della placenta (ad esempio atrofia e sclerosi focale della membrana deciduale, necrosi amnionica, ecc.)
AltroGravidanza oltre 42 settimane
Rottura prematura delle membrane
Lacrima delle membrane con perdita di liquido amniotico
Morte fetale intrauterina (prenatale)
Oligohydramnios idiopatico (causa sconosciuta)
Oligohydramnios iatrogeni causati dall'uso prolungato di farmaci da parte del gruppo di inibitori delle prostaglandine sintetasi (ad es. Indometacina, naprossene, fenoprofene, acido flufenamico, ecc.). Questi farmaci sono comunemente usati per fermare il travaglio pretermine.

Pertanto, la maggior parte delle cause degli oligoidramnios sono trattate con successo con metodi moderni, e quindi questa condizione non è causa di panico. Le malformazioni congenite del feto sono l'unico gruppo di cause di oligoidramnios che non vengono trattate, ma vengono sempre rilevate nei test ecografici eseguiti a 12, 22 e 32 settimane di gestazione. In altri casi, gli oligoidramnios possono essere curati e la donna partorirà un bambino perfettamente sano.

Attualmente, i seguenti fattori sono le cause più comuni di oligoidramnios nelle donne in gravidanza:

  • gestosi;
  • Ipertensione nella madre;
  • Diabete nella madre;
  • Qualsiasi malattia infettiva e infiammatoria nella madre (ad esempio, tonsillite, pielonefrite, influenza, infezioni respiratorie acute, ecc.);
  • Infezioni del complesso TORCH (toxoplasmosi, rosolia, citomegalovirus, herpes) trasferite durante la gravidanza;
  • Ipossia cronica intrauterina del feto.

L'ipertensione e il diabete mellito causano oligoidramnios, la cui gravità è determinata dalla durata del decorso e dalla compensazione della malattia. Pertanto, è molto importante controllare la pressione sanguigna delle donne in gravidanza con farmaci moderni, efficaci e sicuri. Per la prevenzione di oligoidramnios e altre complicazioni, una donna incinta affetta da diabete dovrebbe aderire rigorosamente a una dieta, evitando errori.

Le infezioni del complesso TORCH possono provocare non solo oligoidramnios, ma anche malformazioni congenite del feto o interruzione della gravidanza. Pertanto, si consiglia di eseguire test per queste infezioni nella fase di pianificazione della gravidanza, in modo che prima che venga trattato o vaccinato, che proteggerà il nascituro.

Tuttavia, molto spesso l'oligoidramnios funzionale (in circa il 40% dei casi) è il risultato di un'infezione, come tonsillite, otite media, infezioni respiratorie acute, ecc. In tale situazione, l'oligoidramnios è temporaneo e non si applica alla patologia, poiché entro un mese dalla guarigione della madre, la quantità di liquido amniotico si normalizza.

In considerazione dell'ampia gamma di fattori causali degli oligoidramnios, quando questa condizione viene rilevata mediante ultrasuoni o esami, è necessario prescrivere ulteriori esami alla donna. L'esame è necessario per identificare la causa esatta di questa condizione e, di conseguenza, la nomina del trattamento necessario ed efficace.

Cause di oligohydramnios - video

Acqua bassa durante la gravidanza - classificazione e gravità

L'acqua bassa, a seconda della durata del corso, può essere acuta e cronica. L'oligoidramnios acuto si forma bruscamente, improvvisamente, sotto l'influenza di un fattore causale emergente di recente. Di norma, tale oligoidramnios è benigno, cioè funzionale, associato ad un fattore esterno che può essere fermato dai moderni metodi di trattamento. Molto spesso, l'oligoidramnios acuto si verifica sullo sfondo di infezioni respiratorie acute, influenza, mal di gola o altre malattie infettive nella madre. Tuttavia, dopo il recupero di una donna incinta, l'oligoidramnios passa in modo indipendente e non richiede un trattamento speciale..

L'oligoidramnios cronico si sviluppa gradualmente, gradualmente e il fattore causale di questa condizione non può essere rapidamente eliminato. In caso di oligoidramnios cronici, una donna deve sottoporsi a un esame serio per identificare le cause di questa condizione e il successivo trattamento efficace. Le cause più comuni di oligoidramnios cronici sono gravi malattie di una donna incinta (ad esempio diabete mellito, obesità, ecc.), Gestosi, patologia della placenta (attacchi di cuore, sottosviluppo, ecc.) O prolungata ipossia fetale. Malformazioni e ritardo della crescita intrauterina del feto causano molto meno spesso l'oligoidramnios cronico. L'oligoidramnios cronico non passa da solo e, con l'aumentare del periodo di gestazione, progredisce solo, il che indica la presenza di una grave patologia della gravidanza.

Inoltre, a seconda del momento in cui si verificano gli oligoidramnios, non è diviso in due forme:
1. Oligoidramnios precoci, che compaiono nei periodi di 16-20 settimane di gravidanza. Questo handicap di oligohydramnios è provocato dall'insufficienza delle membrane e viene diagnosticato mediante ultrasuoni;
2. Oligoidramnios tardivi, che appaiono al momento delle 26-40 settimane di gravidanza. Questa forma di oligoidramnios si sviluppa con insufficienza delle membrane e compromissione dello sviluppo fetale.

L'oligoidramnios precoce è più sfavorevole rispetto a quello tardivo, perché è nel secondo trimestre di gravidanza che avvengono la formazione e la posa di molti organi interni vitali del feto. Lo sviluppo dei primi oligoidramnios è spesso associato a malformazioni congenite e patologia intrauterina del feto. Pertanto, l'insorgenza di oligoidramnios durante il periodo di 16-20 settimane di gravidanza è un'occasione per un esame dettagliato del feto per la presenza di deformità e anomalie cromosomiche. Gli oligoidramnios tardivi, di regola, sono funzionali e quindi sono completamente trattati.

A seconda della presenza di danni alle membrane, l'oligoidramnios è diviso in due tipi:
1. Oligohydramnios primario, che si sviluppa sullo sfondo di membrane intere;
2. Oligoidramnios secondari o traumatici, che si sviluppa a causa di danni alle membrane e fuoriuscita di liquido amniotico.

Pertanto, l'oligoidramnios secondario è causato dalla costante perdita di liquido amniotico, che scorre attraverso piccole lesioni nella vescica fetale. E l'oligoidramnios primario è provocato da una vasta gamma di cause legate alla crescita e allo sviluppo del feto, alla patologia della placenta o alle gravi malattie croniche che una donna incinta ha. In linea di principio, attualmente, nella maggior parte dei casi, si registra una carenza di acqua primaria..

Diagnosi di oligoidramnios in donne in gravidanza

La diagnosi di oligoidramnios viene effettuata sulla base dei dati ottenuti durante il monitoraggio dinamico di una donna incinta. Quindi, i segni di acqua bassa sono i seguenti:

  • Il ritardo dell'altezza eretta della parte inferiore dell'utero e della circonferenza addominale dalla normale per un determinato periodo di gestazione;
  • Bassa attività motoria del feto (una donna sente meno di 10 movimenti al giorno);
  • L'indice del liquido amniotico (IAI) secondo l'ecografia sotto la norma per un determinato periodo di gestazione.

Pertanto, per la diagnosi di oligoidramnios, sono necessari dati sulle sensazioni soggettive di una donna incinta (movimento fetale), un esame obiettivo con misurazioni dell'addome ed esame strumentale (ultrasuoni).

Tuttavia, per fare una diagnosi di "acqua bassa", i parametri indicati devono essere determinati in dinamica, cioè più volte di seguito in successione per un periodo da 1 a 3 mesi. Secondo i risultati di una sola misurazione dei parametri indicati, è impossibile diagnosticare "oligohydramnios", poiché questo è semplicemente uno stato funzionale, che è stato accidentalmente registrato al momento dell'esame. Se, in base ai risultati di tre misurazioni effettuate con un intervallo di due settimane tra loro, viene rilevata una deviazione persistente dalla norma, allora alla donna incinta viene diagnosticata "acqua bassa".

Allo stato attuale, l'oligoidramnios è esposto sulla base di un singolo esame ecografico, che, in realtà, non è una diagnosi, ma una semplice affermazione del fatto che al momento dell'esame ecografico la donna aveva un liquido amniotico insufficiente. Questa situazione potrebbe essere dovuta al fatto che una donna ha recentemente avuto ARVI o tonsillite, è stata soggetta a effetti stressanti, ecc..

Se una donna aveva una piccola quantità di liquido amniotico in un singolo studio ecografico, si raccomanda di eseguire un CTG del feto o una dopplerometria dei vasi della placenta. Se i risultati del CTG e della dopplerometria sono normali, ciò significa che il feto non soffre, ma normalmente cresce e si sviluppa. In questo caso, puoi bere un ciclo di vitamine e Curantyl e, dopo un mese, ripetere nuovamente l'ecografia. In oltre il 95% dei casi, l'oligohydramnios passa e, quindi, era di natura funzionale, non riflettendo la presenza di alcuna patologia.

Se, durante una seconda ecografia, viene rilevata una carenza d'acqua, questa è la ragione per un esame dettagliato al fine di identificare le cause di una quantità insufficiente di liquido amniotico. Per identificare la causa dell'oligoidramnios, è necessario condurre un esame del sangue per infezioni, anticorpi anti-Rhesus, glucosio, identificare i marker di malformazioni (AFP e hCG) e valutare la pressione sanguigna. È inoltre indispensabile effettuare un'ecografia mirata per identificare possibili malformazioni del feto o ritardarne lo sviluppo. Se possibile, viene eseguita l'amniocentesi con cariotipo, che consente di stabilire anomalie genetiche e cromosomiche del feto. Dopo aver scoperto la causa dell'oligoidramnios, il trattamento o l'aborto viene eseguito per motivi medici.

IAH (indice di liquido amniotico) - norme e indicatori di acqua bassa

Attualmente, l'ecografia è considerata il criterio più informativo per gli oligoidramnios, durante i quali il medico determina l'indice del liquido amniotico (IAI) e la lunghezza della tasca verticale. Se lo IAI o la lunghezza della tasca verticale è inferiore alla norma per una data età gestazionale, il sonografo indica nella conclusione "acqua bassa".

La tasca verticale è la sezione più lunga di liquido amniotico libero situata tra la parete addominale anteriore e il feto. Inoltre, in questa zona del fluido libero non dovrebbero esserci anelli del cordone ombelicale o degli arti del feto. La lunghezza normale della tasca verticale è di 5 - 8 cm. In precedenza, solo questo indicatore era determinato dagli ultrasuoni, ma attualmente ce n'è uno più accurato per valutare la quantità di liquido amniotico - IAH.

Per determinare lo IAP, il sonografo divide mentalmente l'addome della donna in quattro grandi quadrati con due linee perpendicolari l'una all'altra, passando attraverso l'ombelico (vedi Figura 1). Quindi, in ogni quadrato, viene misurata la tasca verticale massima. Per ottenere il valore IAG totale, vengono aggiunti tutti i valori misurati delle tasche verticali in quattro quadrati. Ed è proprio questa somma delle lunghezze delle sacche di fluido libero in quattro quadrati che è l'indice del liquido amniotico (IAI), che è cruciale per la diagnosi di oligoidramnios. Ogni periodo di gestazione ha la sua norma IAI. Se lo IAI era inferiore al limite inferiore della norma, ciò indica una mancanza di acqua.

Gli standard IAH utilizzati nei paesi della CSI per diversi periodi di gravidanza sono i seguenti:

  • 16 settimane - 73 - 201 mm (media 121 mm);
  • 17 settimane - 77 - 211 mm (media 127 mm);
  • 18 settimane - 80 - 220 mm (media 133 mm);
  • 19 settimane - 83 - 230 mm (media 137 mm);
  • 20 settimane - 86 - 230 mm (media 141 mm);
  • 21 settimane - 88 - 233 mm (media 143 mm);
  • 22 settimane - 89 - 235 mm (media 145 mm);
  • 23 settimane - 90 - 237 mm (media 146 mm);
  • 24 settimane - 90 - 238 mm (media 147 mm);
  • 25 settimane - 89 - 240 mm (media 147 mm);
  • 26 settimane - 89 - 242 mm (media 147 mm);
  • 27 settimane - 85 - 245 mm (media 156 mm);
  • 28 settimane - 86 - 249 mm (media 146 mm);
  • 29 settimane - 84 - 254 mm (media 145 mm);
  • 30 settimane - 82-258 mm (media 145 mm);
  • 31 settimane - 79 - 263 mm (media 144 mm);
  • 32 settimane - 77 - 269 mm (media 144 mm);
  • 33 settimane - 74 - 274 mm (media 143 mm);
  • 34 settimane - 72 - 278 mm (media 142 mm);
  • 35 settimane - 70 - 279 mm (media 140 mm);
  • 36 settimane - 68 - 279 mm (media 138 mm);
  • 37 settimane - 66 - 275 mm (media 135 mm);
  • 38 settimane - 65 - 269 mm (media 132 mm);
  • 39 settimane - 64 - 255 mm (media 127 mm);
  • 40 settimane - 63 - 240 mm (media 123 mm);
  • 41 settimane - 63 - 216 mm (media 116 mm);
  • 42 settimane - 63 - 192 mm (media 110 mm).

I suddetti standard IAJ sono adottati nei paesi dell'ex Unione Sovietica e in Europa e negli Stati Uniti, i limiti inferiore e superiore degli indicatori normali sono rispettivamente circa il 30% in meno e in più. Cioè, quando un medico in Russia, Ucraina, Bielorussia, Moldavia o in un altro paese dell'ex Unione Sovietica diagnostica la carenza d'acqua, il suo collega in Francia o Germania riferisce le stesse condizioni al limite inferiore della norma.

L'acqua bassa viene diagnosticata quando lo IAI è inferiore al limite inferiore della norma. Tuttavia, nei paesi della CSI esiste una pratica di "riassicurazione", quando il medico indica "acqua bassa" nel rapporto sugli ultrasuoni con un valore IAI entro il 10-15% del limite inferiore della norma. Ad esempio, lo IAI a 40 settimane di gestazione è di 70 mm (cioè entro l'intervallo normale), ma il medico scrive "acqua bassa" perché l'indicatore è vicino al limite inferiore del valore normale. Inoltre, secondo una regola non scritta esistente, è proprio questo valore degli indicatori IAG che riflette "moderati oligoidramnios". E se lo IAI è davvero al di sotto della norma, i medici scrivono "pronunciata carenza d'acqua".

Pertanto, al fine di scoprire se una donna ha davvero poca acqua, è sufficiente confrontare il valore IAH indicato nel rapporto sugli ultrasuoni con gli indicatori di norma indicati sopra.

Moderati oligoidramnios durante la gravidanza - che cos'è?

Se, a seguito di misurazioni di sacche di fluido libero, il medico calcola un IAI che rientra nei limiti sopra indicati, quindi nel rapporto sugli ultrasuoni verrà scritto "acqua bassa" o "acqua bassa moderata".

Tuttavia, le donne non dovrebbero aver paura di una tale conclusione, poiché questo è solo un segno ecografico, che potrebbe semplicemente essere una caratteristica del corso di questa particolare gravidanza. Un ginecologo che conduce una gravidanza dopo aver visto la "secchezza" in un rapporto sugli ultrasuoni, riferirà la donna alla TC e alla dopplerometria. Se i risultati del CTG e della dopplerometria rientrano nei limiti normali e nella conclusione dell'ecografia vengono indicate le dimensioni normali del feto e si nota l'assenza di malformazioni, non è necessario preoccuparsi: questa non è una mancanza di acqua, ma una caratteristica di una donna incinta. In alcuni casi, quando non vi è alcun dubbio sul normale corso della gravidanza, il ginecologo non eseguirà nemmeno CTG e dopplerometria, poiché ciò non è necessario. Tipicamente, in questi casi, i medici prescrivono un complesso metabolico (vitamine, Curantil, Actovegin) a una donna per migliorare il flusso sanguigno nei vasi uterino-placentare e una seconda ecografia in un mese. Di norma, l'oligoidramnios moderato passa, a seguito del quale, su una ripetuta ecografia eseguita in un mese, la quantità di liquido amniotico corrisponderà ai valori normali.

Grave carenza d'acqua - che cos'è?

L'oligoidramnios grave, di norma, è una condizione patologica ed è un segno di gravi violazioni del funzionamento della placenta o di malformazioni fetali. Se la lunghezza della tasca verticale è inferiore a 2 cm, viene considerata la secchezza grave e il valore IAI è inferiore ai seguenti valori:

  • 16 settimane - 62 mm;
  • 17 settimane - 65 mm;
  • 18 settimane - 68 mm;
  • 19 settimane - 71 mm;
  • 20 settimane - 73 mm;
  • 21 settimane - 75 mm;
  • 22, 23, 24, 25 e 26 settimane - 76 mm;
  • 27 settimane - 72 mm;
  • 28 settimane - 73 mm;
  • 29 settimane - 71 mm;
  • 30 settimane - 70 mm;
  • 31 settimane - 67 mm;
  • 32 settimane - 65 mm;
  • 33 settimane - 63 mm;
  • 34 settimane - 61 mm;
  • 35 settimane - 59 mm;
  • 36 settimane - 58 mm;
  • 37 settimane - 56 mm;
  • 38 settimane - 55 mm;
  • 39, 40, 41 e 42 settimane - 54 mm.

Una grave carenza idrica, di norma, è un segno di patologia del feto o della placenta, e quindi l'identificazione di questa condizione richiede un ulteriore esame, il cui scopo è determinare se il feto ha malformazioni, anomalie cromosomiche e genetiche, ritardo dello sviluppo, ecc. Inoltre, l'esame rivelerà le condizioni della placenta e i suoi possibili effetti sulla quantità di liquido amniotico.

Se si scopre che la causa dell'oligoidramnios grave è la malattia cronica di una donna incinta (ad esempio, ipertensione, diabete mellito, ecc.) O patologia della placenta, tale gravidanza viene mantenuta, il feto viene costantemente monitorato e viene fornito un trattamento di supporto volto a correggere i disturbi e creare condizioni ottimali per la crescita del bambino. Di norma, con tali motivi, i metodi medici consentono di assumere il controllo di vari disturbi che provocano l'oligoidramnios e portare la gravidanza al parto. Una donna dà alla luce un bambino con un deficit di massa, ma senza gravi deviazioni. Di norma, un bambino del genere si sviluppa rapidamente, dopo alcuni mesi sta guadagnando peso normale e non è diverso dai suoi coetanei nati senza una mancanza di peso corporeo.

Se la causa dell'oligoidramnios grave sono malformazioni, anomalie cromosomiche e genetiche o morte fetale, i medici raccomandano di interrompere tale gravidanza per motivi medici. Tuttavia, una donna può rifiutare di interrompere la gravidanza e quindi i medici la preservano conducendo le attività necessarie per mantenere la vita del feto.

Acqua bassa: cosa è pericoloso e cosa minaccia il feto e la donna incinta

Acqua bassa con esistenza prolungata può provocare lo sviluppo di aderenze della pelle del feto e dell'amnione. Di conseguenza, si formano corde che riempiono lo spazio libero nella cavità uterina e intrecciano gli arti del feto e del cordone ombelicale. A causa della compressione di varie parti del corpo da parte delle corde formate, possono svilupparsi malformazioni deturpanti, amputazioni degli arti, amputazioni di gambe e braccia, ecc. Tutti i difetti formati a seguito di oligoidramnios sono di natura esclusivamente cosmetica e non riflettono la presenza di anomalie genetiche o cromosomiche nel bambino. Tuttavia, le complicazioni descritte di oligohydramnios si sviluppano estremamente raramente..

Un pericolo molto maggiore possono essere le possibili cause degli oligoidramnios, che includono le seguenti patologie fetali:

  • Sottosviluppo dei reni fetali (sindromi di Potter);
  • Malattia policistica renale;
  • Fusione o restringimento del tratto urinario del feto (uretra o ureteri);
  • Ritardo della crescita intrauterina;
  • Anomalie cromosomiche del feto (ad es. Sindrome di Down, Marfan, Edwards, ecc.).

È necessario distinguere chiaramente tra possibili complicanze e cause di oligohydramnios, perché altrimenti è impossibile rispondere alla domanda: "Cosa minaccia oligohydramnios?". L'essenza del problema riguarda le complicanze degli oligoidramnios, che includono la formazione di malformazioni fetali dovute alla formazione di corde tra la pelle e l'amnione. Molti medici rispondono a questa domanda fornendo alle donne un elenco delle cause degli oligoidramnios (malformazioni, anomalie cromosomiche fetali, ecc.). Tuttavia, ciò non è corretto, poiché questa enumerazione è la risposta a un'altra domanda: "Cosa può testimoniare l'oligoidrramnios?" Inoltre, nella stragrande maggioranza dei casi, le donne in gravidanza vogliono ascoltare la risposta alla seconda domanda, ma la fanno non proprio.

Dovrebbe essere chiaro che l'oligoidramnios può provocare malformazioni fetali, ma le malformazioni del sistema urinario o le anomalie cromosomiche non lo fanno, poiché quest'ultima causa una quantità insufficiente di liquido amniotico. Questo è importante da sapere e distinguere, dal momento che molte donne credono che l'oligoidramnios provochi malformazioni fetali, il che non è vero.

Cioè, quando a una donna viene diagnosticato "oligohydramnios", è necessario eseguire diversi ultrasuoni, durante i quali il medico esaminerà attentamente le condizioni dei reni, dell'uretra e degli ureteri e presterà attenzione anche ad altre malformazioni. Se questi non vengono identificati, l'acqua bassa esistente non può provocarli. In una tale situazione, gli oligoidramni di lunga durata possono solo portare a un ritardo nello sviluppo del feto, a una carenza della sua massa o a deformità dovute all'effetto deformante delle aderenze tra la pelle e l'amnione. Tuttavia, è anche necessario sapere che l'oligoidramnios può provocare le conseguenze e le complicazioni descritte solo se è persistente e non passa entro pochi mesi (almeno tre). Se una donna ha acqua bassa solo per un mese, non provocherà conseguenze negative, poiché non è una patologia, ma una caratteristica funzionale di questa particolare gravidanza.

Il grado di conseguenze minacciose dell'oligoidramnios è tanto maggiore quanto prima si è sviluppato. Cioè, se l'oligoidramnios si è sviluppato nella 20a settimana, allora il rischio di malformazioni e ritardo della crescita fetale è molto più alto che se ciò accadesse nella 30a settimana di gestazione. Tuttavia, l'aumento o la riduzione descritti nel rischio di conseguenze negative dell'oligoidramnios sono veri solo per quei casi in cui non passa entro un mese.

In linea di principio, l'oligoidramnios nella tarda gravidanza (più di 32 settimane) è spesso il risultato della perdita di liquido amniotico attraverso le lacrime nella vescica. Se la gravidanza è ritardata, anche la quantità di liquido amniotico è ridotta, ma questo fenomeno non è considerato come acqua bassa, ma è un riflesso del normale processo fisiologico di invecchiamento della placenta.

Pertanto, l'oligoidramnios non è un segno indiscutibile di patologia e non comporta lo sviluppo indispensabile di malformazioni del feto. Infatti, l'oligoidramnios è una condizione che induce il medico a esaminare la donna incinta in modo più dettagliato al fine di identificare patologie nascoste che influenzano la crescita e lo sviluppo del feto e quindi prescrivere il trattamento correttivo necessario.

Acqua bassa - linee guida generali per il trattamento

Quando una donna incinta ha poca acqua, prima di tutto, è necessario eseguire un'ecografia per escludere le malformazioni fetali, donare il sangue allo screening dei marker biochimici delle malattie cromosomiche (Down, Edwards, sindrome di Marfan, ecc.) Ed eseguire l'amniocentesi seguita da cariotipizzazione. I dati del sondaggio identificheranno eventuali malformazioni che il bambino ha, nonché anomalie cromosomiche o genetiche che non sono curabili.

Se vengono rilevate malformazioni nel feto, alla donna viene offerto di interrompere la gravidanza. Se una donna vuole mantenere una gravidanza, il trattamento dell'oligoidramnios viene effettuato allo stesso modo in assenza di malformazioni nel feto.

Quindi, in assenza di difetti dello sviluppo nel feto o se una donna vuole continuare la gravidanza con anomalie identificate nel nascituro, il trattamento dell'oligoidramnios dipende dalla durata della gravidanza.

Se viene rilevato oligoidramnios nel terzo trimestre (dalle 27 alle 40 settimane di gravidanza), viene somministrata la donna ricoverata nel reparto prenatale, vengono somministrate vitamine (gruppi B, C, ecc.), Farmaci che migliorano la circolazione sanguigna nella placenta (Curantil) e il rilascio di ossigeno al feto (Actovegin) ) Inoltre, i farmaci vengono utilizzati per mantenere la pressione sanguigna e la glicemia normali. Se necessario, viene eseguito un trattamento per le infezioni e altre malattie di una donna. Le condizioni del bambino vengono monitorate quotidianamente con CTG e l'insufficienza placentare viene valutata dai risultati della dopplerometria. Se possibile, la gravidanza ha un parto naturale. Se le condizioni del bambino peggiorano, viene eseguito un parto urgente con taglio cesareo.

Se l'oligoidramnios si sviluppa prima di 28 settimane, i medici raccomandano di interrompere la gravidanza, poiché nella maggior parte dei casi è impossibile prevederne l'esito..

Acqua bassa - recensioni dei risultati

Autore: Nasedkina A.K. Specialista in ricerca biomedica.

Up