logo

Le donne tendono a pensare che il periodo più pericoloso della gravidanza sia il terzo trimestre. Tuttavia, i processi più importanti si verificano proprio nelle prime fasi, quando a volte una donna stessa non sa ancora cosa si aspetta un bambino. Nelle prime 12 settimane di gravidanza, la probabilità di un aborto è più alta.

Come viene diagnosticata la minaccia di aborto spontaneo??

Secondo le statistiche, ogni quarta gravidanza termina in un aborto nelle fasi iniziali. Questo si riferisce a tutti i casi di fusione di cellule germinali maschili e femminili in cui un uovo fecondato non ha invaso l'endometrio uterino. A volte questo accade anche prima dell'inizio del ritardo ed è asintomatico.

Se la gravidanza termina un po 'più tardi - prima della 12a settimana di gravidanza, possono apparire segni che indicano un possibile aborto che non può essere ignorato.

Dopo aver contattato un medico, è necessario confermare o negare la possibile minaccia di un aborto spontaneo. Per fare questo, è necessario condurre un esame ginecologico per identificare le condizioni della cervice e dell'organo stesso, l'ecografia e un esame del sangue per gli ormoni. Le malattie infettive e gli anticorpi sono importanti..

Di norma, una diagnosi tempestiva aiuta a mantenere la gravidanza nelle prime fasi, a meno che non sia associata a malattie ginecologiche. Altrimenti, le possibilità di preservare il feto sono significativamente ridotte.

I primi sintomi di un aborto nelle fasi iniziali

All'inizio, l'uscita di un uovo fecondato passa inosservata da una donna e le mestruazioni si verificano in modo tempestivo. Se il feto ha già 5-6 settimane e talvolta anche prima, compaiono segni che aiutano a rispondere più rapidamente alla possibile minaccia di perdere il bambino.

Nella fase di una minaccia di aborto spontaneo, una donna può essere disturbata da un dolore lancinante nell'addome inferiore. È noto che questo sintomo si manifesta spesso nei primi mesi di gravidanza e molto spesso non è allarmante, ma è necessario verificare.

Il segno più importante e significativo di un aborto è il sanguinamento. Appare già nel momento in cui inizia il distacco dell'uovo fetale. Una donna può notare solo poche gocce di marrone sulla sua biancheria intima o assorbente, abbondanti scariche di colore rosso vivo o tracce di sanguinamento, quindi scompaiono e riappaiono. Anche se viene trovata una traccia insanguinata appena percettibile, è urgente consultare un ginecologo: prima il paziente emetterà un allarme, maggiore è la possibilità di mantenere una gravidanza.

Quando l'aborto è già iniziato, la donna avverte un improvviso dolore nell'addome inferiore e nella parte bassa della schiena. È accompagnato da forti emorragie. L'uscita di un uovo fetale - un aborto spontaneo - significa che il feto è già morto e la sua conservazione è impossibile.

Cosa fare quando compaiono sintomi di aborto spontaneo?

Se una donna ha trovato tracce di sangue sulle mutande o ha avvertito un forte dolore, dovresti immediatamente andare dal medico. È meglio non risparmiare denaro e andare in una clinica a pagamento se è impossibile ottenere un appuntamento con il medico il giorno corrente.

Il medico effettuerà un sondaggio, esaminerà, prescriverà una serie di procedure diagnostiche. Prima di tutto, sarà necessario identificare la causa della minaccia di aborto spontaneo e solo allora il medico prescriverà una terapia competente.

Oltre alle cure mediche, lo specialista raccomanda in modo inequivocabile di ridurre al minimo lo sforzo fisico, osservando il riposo a letto, non innervosirsi e sintonizzarsi per sempre. In molti casi, questo è sufficiente per salvare il bambino..

Aborto Spontaneo

L'autore del materiale

Descrizione

Aborto spontaneo (aborto spontaneo): aborto spontaneo per vari motivi in ​​un periodo fino a 22 settimane.

Esistono 2 forme di aborto spontaneo:

  1. Un aborto precoce che si verifica prima della dodicesima settimana di gravidanza;
  2. Aborto tardivo che si verifica dalle 12 alle 22 settimane di gravidanza.

Secondo le statistiche, il maggior numero di casi di aborto spontaneo si verifica nel primo trimestre di gravidanza.

Le ragioni dell'aborto spontaneo sono diverse:

  • disturbi genetici che portano alla comparsa di malformazioni congenite del feto;
  • disturbi ormonali presenti in una donna incinta (iperandrogenismo, sindrome dell'ovaio policistico, diabete mellito, malattie della tiroide e altri);
  • varie malattie infettive (sifilide, toxoplasmosi, clamidia, tonsillite, polmonite, ecc.);
  • insufficienza istmico-cervicale (apertura prematura della cervice, derivante dall'aumento della pressione intrauterina);
  • storia ostetrica e ginecologica gravata (aborti frequenti, parto prematuro in precedenti gravidanze, aborto spontaneo, presenza di un bambino con malformazioni congenite, ecc.);
  • aumento della coagulazione del sangue, che, ad esempio, può essere osservato in presenza di una sindrome antifosfolipidica femminile;
  • anomalie dell'utero;
  • violazione della formazione della placenta;
  • pesante lavoro fisico durante la gravidanza, varie lesioni che influenzano negativamente le condizioni del feto;
  • stress psicoemotivo;
  • malnutrizione;
  • cattive abitudini (bere, fumare, tossicodipendenza);
  • l'impatto sul corpo di una donna con rischi professionali.

Si distinguono le seguenti fasi dell'aborto:

  • aborto minaccioso. Questa fase è caratterizzata dalla comparsa di dolori crampi nell'addome inferiore, spotting minore dal tratto genitale. La connessione tra l'ovulo e la parete uterina non è interrotta, quindi l'uso di farmaci aiuta a prolungare la gravidanza;
  • inizio dell'aborto. È caratterizzato da una maggiore intensità del dolore nell'addome inferiore e da un aumento del numero di secrezioni dal tratto genitale, che è associato all'inizio del distacco dell'uovo fetale dalla parete uterina. Se il trattamento viene avviato nelle prime fasi in cui si è verificato il distacco in una piccola area, la gravidanza può persistere;
  • aborto in movimento. Indica la progressione del distacco dell'ovulo dalla parete uterina, che è accompagnata da un forte sanguinamento. In questo caso, la terapia mira a fermare l'emorragia dal curettage della cavità uterina;
  • aborto incompleto (rigetto ed espulsione dalla cavità uterina di solo una parte dell'uovo fetale);
  • aborto completo (espulsione completa dell'uovo fetale dalla cavità uterina).

Si ritiene che la storia di aborti spontanei di una donna aumenti il ​​rischio di aborto spontaneo durante la gravidanza successiva. Tuttavia, nonostante ciò, le donne con una storia di storia ostetrico-ginecologica riescono ancora a sopportare e dare alla luce un bambino sano. Pertanto, è estremamente importante essere regolarmente osservati da un ginecologo e seguire tutte le sue raccomandazioni.

Sintomi

Il primo sintomo che dovrebbe allertare la donna incinta è la comparsa di dolore nelle aree sovrapubiche e lombari. Inizialmente, il dolore è doloroso o ricucito, quindi diventa crampo. Appare uno scarso avvistamento dalla vagina, che in alcuni casi può essere avvistato. Questa condizione è pericolosa non solo per il feto, ma anche per la donna stessa. Pertanto, se compaiono i primi sintomi che indicano una minaccia di aborto spontaneo, è necessario cercare immediatamente l'aiuto di uno specialista.

Con l'inizio dell'aborto, si osserva un aumento delle secrezioni dal tratto genitale, il cui colore può variare dal marrone chiaro al rosso scarlatto, si intensifica il dolore nell'addome inferiore, che si irradia nella parte bassa della schiena. La comparsa di sanguinamento dal tratto genitale è associata al distacco dell'uovo fetale dalla parete uterina. La perdita di una grande quantità di sangue è accompagnata da pallore della pelle, comparsa di grave debolezza generale, vertigini, sfarfallio di "mosche" davanti agli occhi, diminuzione della pressione sanguigna e tachicardia (aumento della frequenza cardiaca).

Diagnostica

La diagnosi inizia con la raccolta di lamentele di tirare dolori nell'addome inferiore, che si irradia nella parte bassa della schiena, la comparsa di perdite di sangue dal tratto genitale. Il momento in cui si verificano i primi reclami, il cambiamento nella loro natura (aumento del dolore, aumento del numero di secrezioni) è accuratamente specificato. Una storia ostetrica e ginecologica non passa inosservata, per la quale sono richieste informazioni sulla regolarità delle mestruazioni, precedenti malattie ginecologiche, interventi chirurgici, IST (infezioni a trasmissione sessuale), gravidanza (è specificato il loro numero, il decorso e il risultato). La misurazione della pressione arteriosa, delle pulsazioni, della frequenza cardiaca, della temperatura corporea consente di valutare le condizioni generali di una donna. Inoltre, a tale scopo vengono prescritti esami di laboratorio generali (analisi del sangue generale, analisi delle urine generale, analisi del sangue biochimica). Successivamente, viene eseguito un esame vaginale utilizzando uno specchio ginecologico. In caso di aborto minaccioso o iniziale, si nota un aumento del tono dell'utero, la faringe esterna della cervice viene chiusa. Durante l'aborto, la cervice viene accorciata, il canale cervicale si apre e il polo inferiore dell'uovo fetale si trova dietro la faringe uterina. Successivamente, viene prescritto un esame ecografico (ultrasuoni) degli organi pelvici. Questo metodo di ricerca consente di valutare la posizione dell'uovo fetale nella cavità uterina, la presenza o l'assenza di attività cardiaca del feto, se il periodo di gestazione lo consente. Inoltre, il rilevamento durante un esame ecografico di un ispessimento locale del miometrio su una delle pareti dell'utero dovrebbe anche avvisare il medico.

Trattamento

Quando compaiono i primi sintomi, che indicano un possibile aborto, è necessario il ricovero immediato.

La terapia farmacologica volta a prolungare la gravidanza comprende:

  • la nomina di antispasmodici, la cui azione è volta a ridurre il tono dell'utero;
  • la nomina di agenti emostatici;
  • l'uso di sedativi;
  • vitamine C ed E;
  • la terapia ormonale viene utilizzata secondo le indicazioni.

Inoltre, con un aumento del tono dell'utero, possono essere prescritte procedure fisioterapiche, ad esempio elettroforesi con solfato di magnesio nell'addome inferiore. L'agopuntura contribuisce anche al rilassamento dell'utero, che alcuni esperti sollevano alcuni dubbi, ma, tuttavia, al momento è possibile trovare l'uso di questa tecnica. Il seguente tipo di fisioterapia ha un effetto sedativo: elettroforesi di bromo sulla zona del colletto.

Se la minaccia di aborto spontaneo è stata causata da insufficienza istmico-cervicale, le suture vengono posizionate sulla cervice, che vengono rimosse a 36 - 37 settimane di gravidanza. Inoltre, è possibile utilizzare il pessario di scarico ostetrico (un dispositivo in plastica o silicone, installato sulla cervice). In casi gravi di insufficienza ischemico-cervicale, viene utilizzata una combinazione di due metodi di trattamento: uno shock circolare viene applicato alla cervice e viene introdotto un pessario.

L'introduzione di un pessario ostetrico presenta numerosi vantaggi:

  • facilità d'uso;
  • la procedura per l'introduzione del pessario è assolutamente indolore, non richiede l'uso dell'anestesia;
  • mancanza di cambiamenti cervicali cervicali.

Nonostante tutti i vantaggi del pessario elencato, ci sono alcuni svantaggi. Il pessario è un oggetto estraneo per il corpo, quindi con un uso prolungato può sviluppare disbiosi vaginale, colpite (infiammazione della mucosa vaginale).

Nei casi in cui non è possibile salvare il feto (ad esempio, la sua morte, come indicato dall'assenza di un battito cardiaco, il distacco dell'uovo fetale, che è accompagnato da una significativa perdita di sangue), la cavità uterina viene raschiata per rimuovere l'uovo fetale.

L'aborto spontaneo ha conseguenze sia sulla salute fisica della donna che sul suo stato psicologico. Pertanto, si consiglia vivamente di cercare l'aiuto di uno psicologo che aiuterà a far fronte a una situazione di vita così difficile e a prevenire che una donna sviluppi la depressione. Dovresti anche sottoporsi a un esame completo da un ostetrico-ginecologo, superare tutti i test di laboratorio necessari e gli esami strumentali per stabilire la causa esatta dell'aborto. Si consiglia di pianificare la prossima gravidanza non prima di dopo 6 mesi (è meglio tornare a questo problema dopo 1 anno).

Farmaco

I farmaci antispasmodici (drotaverina, papaverina) vengono utilizzati per rilassare i muscoli dell'utero, a seguito dei quali viene ridotto il tono aumentato dell'utero. Questo aiuta ad eliminare i dolori crampi nell'addome inferiore. È importante notare che i farmaci di questo gruppo agiscono solo sui muscoli lisci, che sono responsabili della contrazione degli organi interni e dei vasi sanguigni. Ciò significa che i farmaci antispasmodici non agiscono sui muscoli scheletrici e sul muscolo cardiaco, poiché questi muscoli hanno una struttura diversa e sono chiamati striati. Nonostante ciò, vale la pena notare che a grandi dosi, gli antispasmodici influenzano ancora indirettamente il muscolo cardiaco, in particolare riducono la conducibilità degli impulsi nervosi lungo il miocardio.

Degli agenti emostatici (emostatici), l'acido aminocaproico viene utilizzato più spesso. Il distacco dell'uovo fetale dalla parete uterina è accompagnato da sanguinamento, che può portare a una significativa perdita di sangue. Per evitare ciò, viene utilizzato l'acido aminocaproico, che inibisce la fibrinolisi, grazie alla quale si ottiene l'effetto terapeutico necessario. L'effetto del farmaco con la somministrazione endovenosa appare dopo 15-20 minuti. L'uso di acido aminocaproico può essere accompagnato dai seguenti effetti collaterali:

  • mal di testa, grave debolezza generale;
  • ipotensione arteriosa, diminuzione della frequenza cardiaca;
  • dolore addominale doloroso, nausea, vomito, diarrea;
  • in alcuni casi, confusione, comparsa di immagini allucinatorie.

Prima di utilizzare l'acido aminocaproico, come con altri farmaci, è importante chiarire l'allergia del paziente ai farmaci.

L'uso di farmaci ormonali durante la gravidanza ha le sue caratteristiche. Prima di tutto, è necessaria una rigorosa giustificazione della razionalità dell'uso degli ormoni. Va inoltre ricordato che i farmaci ormonali sono prescritti in dosi minime, dopo di che viene valutata l'efficacia del trattamento, sulla base della quale il medico può decidere di aumentare la dose del farmaco.

Rimedi popolari

Prima di tutto, non bisogna dimenticare le misure preventive. Si consiglia di prendersi cura di una dieta equilibrata. Nella tua dieta, dovresti aumentare il contenuto di frutta e verdura, che sono ricchi di vitamine e minerali sani, è anche importante non dimenticare l'utilità di prodotti lattiero-caseari, pesce, carne. Si raccomanda di ridurre il numero di prodotti contenenti grassi animali, di abbandonare cibi affumicati e in scatola. Durante la gravidanza, il lavoro fisico pesante deve essere abbandonato, incluso il sollevamento è proibito. Nonostante ciò, non bisogna dimenticare le passeggiate quotidiane all'aria aperta, è particolarmente utile organizzare passeggiate prima di coricarsi, la durata di tali passeggiate dovrebbe essere compresa tra 30 minuti e 1 ora. Inoltre, è importante normalizzare il sonno e il riposo. Si consiglia di addormentarsi e svegliarsi allo stesso tempo, la durata del sonno dovrebbe essere di almeno 7,5 ore.

Per prevenire lo sviluppo di una malattia infettiva, è necessario evitare l'area affollata di un gran numero di persone. Ai primi segni della malattia, dovresti consultare immediatamente un medico. In caso di contatto con persone con segni di una malattia infettiva trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, l'uso di una maschera non deve essere trascurato.

Cattive abitudini come bere alcolici, droghe, fumo possono causare malformazioni fetali. Pertanto, si raccomanda vivamente di abbandonarli per preservare non solo la loro salute, ma anche la salute del nascituro.

È molto importante visitare regolarmente un ostetrico-ginecologo ed eseguire esami ecografici. Questo aiuta a identificare i fattori che minacciano il normale sviluppo del feto. Di conseguenza, la diagnosi precoce consente di formare tutte le misure terapeutiche necessarie per prolungare la gravidanza in una fase precoce.

Cause di aborto spontaneo precoce

L'aborto spontaneo precoce si verifica improvvisamente

Che cos'è un aborto spontaneo

L'aborto spontaneo è l'interruzione della gravidanza senza intervento esterno per un massimo di 12 settimane di sviluppo fetale. In alcuni casi, l'interruzione della gravidanza si verifica così rapidamente che una donna non sa che si è verificato il concepimento.

Un piccolo ritardo nelle mestruazioni è attribuito allo stress o al superlavoro, sebbene in realtà sia causato da ragioni completamente diverse. L'unica cosa che può indirettamente suggerire al concepimento sono periodi più lunghi, accompagnati da indolenzimento..

Cause di aborto spontaneo

Se la gravidanza viene interrotta nel primo trimestre, ci sono diverse ragioni per questo. Sono particolarmente rilevanti per quelle coppie che non possono concepire un bambino per molto tempo. Ciò significa che è necessario esaminare attentamente e identificare i fattori che impediscono il normale impianto e l'ulteriore sviluppo dell'embrione nell'utero.

L'aborto spontaneo può essere attivato da:

  1. Anomalie genetiche del feto, che è la causa più comune di fallimento della gravidanza. Le violazioni possono riguardare malfunzionamenti sia qualitativi che quantitativi nei cromosomi. Il corpo della madre riconosce anomalie e non consente lo sviluppo di tale feto. Di solito il rifiuto si verifica nella terza settimana.
  2. Disturbi del background ormonale nel corpo della madre. Questo è il secondo problema più frequente che provoca l'insuccesso della gravidanza. Gli ormoni sono responsabili non solo del ciclo di successo, ma anche dell'attacco del feto nella mucosa uterina. Se, a causa di un'insufficienza ormonale, la mucosa non è in grado di fornire al feto tutto il necessario, tale gravidanza si rompe. Molto spesso, l'interruzione della gravidanza si verifica nella quarta settimana.
  3. Conflitto di Rhesus. Con diversi fattori Rh, i genitori aumentano il rischio di aborto spontaneo. Questo è vero se una donna ha un Rhesus negativo e il bambino ha ereditato uno positivo da suo padre. In questo caso, il corpo della madre può riconoscere il feto come un corpo estraneo e contribuire alla sua espulsione dall'utero. Con una diagnosi tempestiva di questa situazione, puoi salvare il bambino attraverso la terapia farmacologica.
  4. Malattie a trasmissione sessuale e altre infezioni. Provocano anche un aborto precoce. L'embrione è infetto in una fase precoce, quindi il corpo lo percepisce chiaramente come un corpo estraneo e già nella quinta settimana di gravidanza si ferma.
  5. Aborti precedentemente rinviati. Questo è un motivo comune per cui le successive gravidanze potrebbero non persistere. L'aborto è un grande stress per il sistema riproduttivo, la mucosa dell'utero diventa più sottile, quindi aumenta il rischio di aborto spontaneo.

È possibile interrompere un aborto se si contatta la clinica in tempo

Sintomi

È problematico notare le manifestazioni di un aborto nelle prime settimane. La maggior parte delle donne attribuisce questo alla mestruazione tardiva. Allo stesso tempo, dopo quattro settimane, un aborto tardivo si fa sentire più chiaramente. Questo processo non è rapido e istantaneo. Prima che il feto venga espulso dall'utero, un aborto spontaneo attraversa tre fasi, ognuna delle quali è accompagnata dai suoi sintomi:

  1. Il primo stadio è caratterizzato da un aumento del tono uterino. Una donna sente pesantezza nell'addome inferiore, sensazioni dolorose o dolorose di crampi. Parallelamente al dolore addominale, appare l'individuazione. Spesso, le donne in gravidanza non attribuiscono alcuna importanza a questo, assumono antidolorifici.
  2. Il secondo stadio è accompagnato dal rigetto diretto del feto dalla mucosa dell'utero. L'uovo fetale inizia a esfoliare, dopo di che risulta completamente estraneo alla mucosa. Se una donna è in clinica in questa fase, quindi anche con il rifiuto che è iniziato, è possibile interrompere l'aborto spontaneo.
  3. Il terzo stadio è il processo di esilio, che non può più essere fermato. Il corpo femminile rifiuta il feto, a causa del quale i pazienti sperimentano gravi crampi, il rilascio dell'uovo fetale è accompagnato da un forte sanguinamento. In questo caso, è necessario consultare un medico per scoprire la presenza di complicanze. Tra questi può esserci un aborto incompleto o una gravidanza persa..

Se si contatta la clinica in modo tempestivo in un periodo precoce, è possibile eliminare l'ipertono, preservando così la gravidanza.

I sintomi di un aborto non indicano sempre questo problema. Una gravidanza ectopica, alcune patologie della cervice e malattie tumorali sono accompagnate dalle stesse sensazioni. Pertanto, se si avverte dolore nell'addome inferiore o sanguinamento, è necessario contattare immediatamente la clinica.

Una donna può trascorrere una gravidanza non sicura con complicazioni pur mantenendo

Prevenzione

Al fine di evitare un aborto spontaneo, è necessario effettuare la profilassi, soprattutto se la gravidanza non si verifica per lungo tempo. La principale misura preventiva, i medici considerano la corretta pianificazione della gravidanza e la preparazione per questo..

Idealmente, prima di concepire un bambino, è necessario consultare un genetista, ginecologo ed endocrinologo. Questi specialisti aiuteranno a identificare possibili deviazioni, correggerle, dopo di che la gravidanza avrà successo.

Cosa può fare la futura mamma:

  • rifiutare da cattive abitudini;
  • assumere vitamine, camminare all'aria aperta;
  • eliminare lo stress;
  • normalizzare il sonno;
  • regolare la nutrizione, introdurre più vitamine e minerali.

L'aborto spontaneo non è una frase e, nella maggior parte dei casi, i medici riescono ad aiutare le donne che vogliono avere un bambino. Ancora più importante, in breve tempo per identificare il problema e sottoporsi a un trattamento completo, eseguendo tutti gli appuntamenti di un medico.

12 fatti importanti da sapere sull'aborto

Nella maggior parte dei casi si verificano aborti spontanei nel primo trimestre

Un aborto spontaneo è considerato una perdita di gravidanza che si è verificata prima della 20a settimana di gravidanza, dopo di che verrà chiamata morte intrauterina del feto. Nella maggior parte dei casi, si verificano aborti spontanei tra la sesta e la dodicesima settimana di gravidanza. Un aborto si conclude in una delle quattro gravidanze clinicamente confermate. Questa è la "complicazione" più comune del primo trimestre..

Lo spotting non è sempre un segno di aborto spontaneo.

La maggior parte degli aborti spontanei è accompagnata da crampi e sanguinamento. Tuttavia, la comparsa di spotting non è sempre un segno che la gravidanza è persa. Secondo gli esperti, lo spotting accompagna il 15-25 percento delle gravidanze.

Abbastanza spesso, lo spotting appare dopo il sesso durante la gravidanza. Possono durare per 72 ore dopo il rapporto sessuale e allo stesso tempo non causano alcun disagio alla donna.

Tuttavia, qualsiasi scarica rossastra (e soprattutto abbondante e luminosa) che provoca l'ansia di una donna dovrebbe essere discussa con un medico il più presto possibile.

Se hai un aborto spontaneo, ciò non significa che un nuovo tentativo di rimanere incinta sia destinato al fallimento.

Nonostante il fatto che gli aborti spontanei siano comuni, si verificano raramente in una donna più volte di seguito. “Gli aborti si verificano abbastanza spesso. Due aborti spontanei incoerenti per una coppia sono considerati una variante della norma. Tuttavia, solo circa il cinque percento delle donne subisce due aborti consecutivi e solo l'uno percento tre aborti consecutivi ", afferma Sally Tazuki, ostetrico-ginecologa, endocrinologa riproduttiva.

Se una donna ha avuto due aborti consecutivi, la probabilità che il terzo tentativo porti anche alla perdita della gravidanza è del 23 percento. Con tre aborti consecutivi, il rischio è del 32 percento, con quattro - fino al 37 percento. Tuttavia, se non si verificano aborti a causa di problemi riproduttivi diagnosticati, la loro storia non influisce sul potenziale riproduttivo..

Nella maggior parte dei casi, un aborto spontaneo è una situazione casuale.

Secondo Tazuki, nel 75% dei casi, si verificano aborti a causa dell'aneuploidia, una violazione del numero di cromosomi nel genoma fetale. E ancora, di regola, non ci sono ragioni speciali per questo. Anche nel 50-75 percento delle donne che hanno avuto diversi aborti (il cosiddetto aborto ripetuto), è spesso impossibile diagnosticare un singolo problema, portando all'aborto spontaneo.
Oltre all'aneuploidia (o altre anomalie cromosomiche), altre cause comuni di perdita della gravidanza comprendono anomalie anatomiche (come fibromi uterini e setto uterino), anomalie ormonali (come disfunzione tiroidea e diabete) e una malattia autoimmune nota come sindrome antifosfolipidica.

La gioventù aiuta a prevenire gli aborti spontanei

Più giovane è la futura mamma, più è probabile che subisca una gravidanza senza perderla. Se hai meno di 30 anni, la probabilità di aborto spontaneo è del dieci percento e più vicina ai 40 anni, questo rischio è già del 33 percento. Sì, un aborto spontaneo è un incidente, ma dopo 30 anni, questi incidenti si verificano più spesso. Se hai più di 30 anni e hai già avuto aborti spontanei, è molto probabile che dovrai passare la fecondazione in vitro.

L'età di un uomo influisce anche sulla capacità di sopportare una gravidanza

L'età di una donna è solo un lato della storia. Ci sono studi che suggeriscono che il successo della gestazione dipende dall'età del futuro padre. Quindi, la Mayo Clinic ci dice che se un uomo ha più di 40 anni, aumenta la probabilità di aborto spontaneo da parte sua.

Problemi di salute

Le donne con malattie croniche come diabete, disturbi della tiroide e obesità sono a rischio. I bruschi cambiamenti di peso hanno anche un effetto negativo sulle probabilità di avere una gravidanza, sebbene l'obesità sia più pericolosa perché di solito è associata a problemi concomitanti, incluso il diabete.

I medici raccomandano anche vivamente di smettere di fumare e bere alcolici in fase di pianificazione. Nonostante ci siano prove confermate con precisione che la nicotina e l'alcol influenzano la capacità del corpo femminile di mantenere una futura gravidanza, la comunità ginecologica ritiene che queste sostanze dovrebbero essere evitate per ridurre i rischi.

Per ogni evenienza, i medici consigliano di evitare la passione per il caffè e le bevande contenenti caffeina. La ricerca moderna suggerisce che una dose sicura è di 200 milligrammi di caffeina al giorno (equivalenti a due porzioni di caffè naturale). Dovresti anche escludere i formaggi dal latte non pastorizzato e le prelibatezze di carne dal reparto cottura dalla dieta, poiché questi prodotti possono contenere listeria, batteri che possono causare la morte del feto nel secondo e terzo trimestre.

Le tossine sono pericolose per la gravidanza

Le tossine con cui una donna incinta interagisce possono anche influenzare il corso della gestazione. Ad esempio, il contatto con solventi, pesticidi, piombo o bisfenolo A può causare anomalie nel feto e possibili aborti.

Ma ci sono buone notizie.

Sesso, sport e stress - le tre "cs" - non sono attività pericolose durante la gravidanza. Puoi impegnarti nel sesso in una modalità che si adatta a entrambi i futuri genitori, sia a livello fisico che emotivo. Sì, è meglio evitare lo stress, semplicemente perché senza di loro, la vita, e in particolare la gravidanza, è generalmente più facile. E lo sport può continuare se hai già questa abitudine. Ma iniziare a tirare il bilanciere, a malapena a conoscenza della gravidanza, non dovrebbe esserlo. Il carico deve rimanere familiare.

Il trattamento dell'infertilità non influenza il rischio di aborto spontaneo

Le donne in trattamento per l'infertilità hanno lo stesso rischio di aborto spontaneo di quelle che hanno concepito naturalmente. Il fatto che immediatamente dopo la fecondazione in vitro alcuni non riescano a sopportare la gravidanza non è spiegato dalla procedura stessa, ma molto spesso dall'età del paziente.

Dopo un aborto non è sempre necessario un intervento medico

Secondo il dottor Tazuki, ci sono tre tipi di aborto spontaneo: gravidanza completa, incompleta e mancata. Nel primo caso, durante un'emorragia grave, tutti i prodotti del concepimento lasciano gli organi genitali interni della donna (questo, in un modo o nell'altro, richiede conferma mediante ultrasuoni), nel secondo caso, alcuni tessuti fetali rimangono nel corpo della donna, nonostante il fatto che abbia avuto sanguinamento e crampi dolori. Nel terzo caso, la gravidanza cessa semplicemente di svilupparsi e il feto congelato rimane nell'utero. Di norma, i restanti prodotti del concepimento vengono completamente rimossi dal curettage. Il periodo di recupero dopo la procedura per tutti va diversamente, ma se tutto va bene e ti senti normale, puoi provare di nuovo a rimanere incinta dopo le mestruazioni successive. Di solito iniziano sei settimane dopo la procedura..

Preoccuparsi di perdere una gravidanza è normale

A molti sembra che un aborto non sia nulla, una cosa comune, perché non c'è ancora stato un bambino "reale". Non è necessario ascoltare coloro che detengono tale opinione. Una gravidanza persa - in qualsiasi momento - è dolorosa e spaventosa. Puoi piangere la perdita, la preoccupazione e il dolore. Non mantenere i sentimenti in te stesso, parlare con un partner e i tuoi cari, non essere timido per il tuo dolore. Chiama per il supporto, soprattutto da ora in RuNet esiste un servizio che aiuta le coppie ad affrontare la perdita della gravidanza.

Ragioni per un aborto precoce: 7 passaggi per l'aborto

La gravidanza per la maggior parte delle donne è un evento tanto atteso, ma il suo primo stadio è sempre nascosto. Pertanto, le prime settimane, prima dell'inizio di evidenti segni di gravidanza, le future mamme continuano a condurre uno stile di vita normale. Sfortunatamente, questo periodo è uno dei più pericolosi nella formazione del feto ed è nelle prime fasi che si verificano la maggior parte degli aborti. Le ragioni di un aborto precoce sono spesso all'ordine del giorno.

Che cosa è un aborto precoce, segni

Una interruzione naturale della gravidanza per qualsiasi motivo fino a 12 settimane in ginecologia si chiama aborto precoce. I ginecologi affermano che ogni quinta donna ha avuto una tale condizione. Allo stesso tempo, la maggior parte delle donne non lo sa nemmeno, poiché un aborto nelle fasi iniziali è spesso simile a periodi pesanti.

aborto precoce

"data-medium-file =" https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/09/vyikidyish-na-rannem-sroke.png?fit=450% 2C300 & ssl = 1? V = 1572898627 "data-large-file =" https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/09/vyikidyish-na-rannem-sroke.png? fit = 825% 2C550 & ssl = 1? v = 1572898627 "src =" https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/09/vyikidyish-na- rannem-sroke.png? resize = 896% 2C597 "alt =" aborto precoce "larghezza =" 896 "altezza =" 597 "srcset =" https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru /wp-content/uploads/2017/09/vyikidyish-na-rannem-sroke.png?w=896&ssl=1 896w, https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/ uploads / 2017/09 / vyikidyish-na-rannem-sroke.png? w = 450 & ssl = 1.450w, https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/09 /vyikidyish-na-rannem-sroke.png?w=768&ssl=1 768w, https://i0.wp.com/medcentr-diana-spb.ru/wp-content/uploads/2017/09/vyikidyish-na- rannem-sroke.png? w = 825 & ssl = 1 825w "size =" (larghezza massima: 896px) 100vw, 896px "data-recalc -dims = "1" />

Segni di un aborto precoce:

  • un piccolo ritardo prima delle mestruazioni con un test negativo di 1-10 giorni, dopo 3-5 giorni il test può dare un risultato positivo;
  • scarico abbondante;
  • disegnando dolori nell'addome inferiore:
  • una bolla bianca o trasparente che fuoriesce;
  • coaguli di sangue.

I segni di un aborto precoce possono essere ovvi o passare completamente inosservati. Ciò accade soprattutto se prima di ciò le mestruazioni erano dolorose e abbondanti. Se questa condizione si ripete più volte, parlano del solito aborto spontaneo, una delle cause dell'infertilità.

Cause di aborto spontaneo all'inizio della gravidanza

Ci sono molte ragioni per un aborto precoce e alcune sono di importanza globale per una donna, come per una futura madre. Se sono temporanei o casuali, molto probabilmente non ci saranno problemi. Se il motivo della perdita del bambino risiede nelle malattie, nei problemi con le cellule sessuali, ecc., È necessario scoprire la causa, altrimenti la condizione si ripresenterà. Più si sono verificati aborti spontanei, maggiori sono le conseguenze che si possono prevedere e più difficile sarà trattare l'infertilità.

Determinare ciò che provoca un aborto spontaneo ha causato un risultato fatale all'inizio della gravidanza è difficile, ma è possibile se si è sottoposti a un esame completo in una buona clinica ginecologica.

Motivo 1 - fattore ormonale

Gli ormoni regolano la maggior parte dei processi nel corpo maschile e femminile e principalmente la concentrazione di ormoni influisce sulla funzione sessuale e sul processo di gravidanza. Durante la gravidanza, il livello degli ormoni cambia completamente. In particolare viene prodotto molto progesterone: l'ormone della gravidanza, il suo livello, se ha avuto luogo il concepimento, aumenta centinaia di volte.

Il progesterone è necessario per il successo dell'impianto di un embrione nella parete uterina. Questo ormone inibisce le mestruazioni, prevenendo l'esfoliazione endometriale e la perdita del feto. La sostanza rilassa i muscoli dell'utero, riducendone il tono, quindi nulla minaccia l'embrione. Con una produzione insufficiente di progesterone, si verifica un aborto nelle fasi iniziali.

Il secondo ormone importante in gravidanza è androgeno. Con il suo aumento, l'estrogeno diminuisce, poiché questi due ormoni sono antagonisti.

Non è difficile per un ginecologo esperto identificare i disturbi ormonali e affrontarli. Il livello di ormoni è determinato da un esame del sangue per gli ormoni sessuali. Disturbi ormonali corretti dalla terapia ormonale sostitutiva.

Motivo 2 - disturbi genetici fetali

I disturbi genetici del feto sono una delle principali cause di perdita precoce del bambino. Si ritiene che sia la cattiva genetica a causare oltre la metà dei primi aborti spontanei. Inoltre, il problema non è una cattiva eredità, può essere calcolato facilmente con moderni metodi di esame, ma con mutazioni di singoli geni.

In questo caso, un aborto spontaneo è un meccanismo protettivo che consente di selezionare embrioni sani e di liberarsi di quelli inferiori. Se non ci fossero stati aborti precoci, la popolazione mondiale sarebbe diventata mutante e si sarebbe estinta per un paio di secoli.

Dopo aver letto queste informazioni, ogni donna inizierà a pensare alle cause delle mutazioni. La maggior parte di essi è spontanea e associata all'ingresso accidentale nel processo di fecondazione di cellule germinali di bassa qualità. Tale può formarsi nel corpo maschile e femminile anche in persone assolutamente sane. È dimostrato che nel seme degli uomini di 20 milioni di spermatozoi, solo 17-18 milioni sono sani, mentre il resto ha un set genetico rotto.

Con l'età, aumenta il numero di tali cellule in entrambi i partner. Le donne sopra i 40 anni sono particolarmente a rischio. La qualità delle loro uova diminuisce gradualmente, il che porta a aborti precoci o alla nascita di bambini con anomalie genetiche. Gli scienziati, avendo scoperto questa relazione, hanno finalmente scoperto le cause dell'infertilità legata all'età.

Gli studi hanno interessato pazienti sottoposti a fecondazione in vitro. Le donne di età superiore ai 40 anni hanno effettuato il trasferimento di due tipi di embrioni, ottenuti dal donatore e dalle proprie uova. Le donatrici erano giovani ragazze, di età non superiore ai 25 anni. Gli embrioni ottenuti da loro hanno messo radici con successo. Ma nel gruppo con embrioni nativi, la percentuale di aborti spontanei era 4 volte superiore. Pertanto, le cause dell'aborto spontaneo all'inizio della gravidanza potrebbero essere correlate all'età della donna.

Una causa comune di disturbi genetici nelle cellule germinali è l'effetto patologico di fattori dannosi: cattive abitudini, cattiva ecologia, assunzione di farmaci, ecc..

È possibile far fronte alle cause genetiche degli aborti spontanei?

Ma non dovresti pensare che un aborto spontaneo associato a disturbi genetici del feto sia una frase. Le cause di un aborto spontaneo possono essere eliminate osservando le regole elementari di uno stile di vita sano. Lo sperma negli uomini viene aggiornato ogni 72-74 giorni, cambiando le loro qualità. Pertanto, modificando le condizioni di vita, è possibile migliorare lo stato delle cellule germinali.

Questa regola si applica alle giovani donne. Ma con l'età, le possibilità di evitare aborti spontanei e dare alla luce un bambino sano stanno diventando sempre meno, poiché la riserva ovarica femminile è limitata e viene posta alla nascita. Per stabilire una riserva ovarica, è possibile l'ecografia delle ovaie. Lo screening perinatale durante la gravidanza rivela problemi genetici nel feto.

Motivo 3 - Malattie infettive, infezioni genitali

Qualsiasi infezione può influenzare le condizioni del feto, ma le IST sono particolarmente pericolose: clamidia, ureaplasmosis, micoplasmosi, herpes, citomegalovirus. Queste infezioni colpiscono le membrane, distruggendo l'embrione all'inizio della gravidanza. Molte infezioni pericolose possono essere rilevate anche prima del concepimento superando i test sul complesso della torcia. Le malattie identificate devono essere trattate.

Il secondo gruppo di infezioni che può causare un aborto precoce non è legato al sesso e può sorpassare ogni donna. Queste sono malattie che causano gravi complicazioni - tonsillite, influenza, pielonefrite (infiammazione dei reni), polmonite, ecc. Virus e batteri, entrando nel corpo, indeboliscono il sistema immunitario e causano intossicazione generale. Sintomi estenuanti - vomito, febbre, febbre, ecc., Interrompono molti processi nel corpo, che porta ad aborto nelle fasi iniziali.

Se vuoi rimanere incinta, devi stare molto attento alla salute. escludendo la visita di luoghi affollati dove è possibile contrarre questo tipo di infezione.

Motivo 4 - Fattore immunologico

Le cause immunologiche di un aborto precoce sono l'incapacità del corpo femminile di assumere il feto come cellule proprie. Il conflitto di Rhesus si verifica nelle coppie in cui una donna ha sangue di Rhesus negativo e un uomo ha Rh positivo. Se il rhesus positivo viene trasmesso dal padre all'embrione, il corpo materno può rifiutarlo. In questo caso, si verifica un aborto spontaneo al 1o o al 2o mese di gravidanza.

Il progesterone che impedisce il rigetto dell'ovulo può prevenire problemi.

Motivo 5 - Aborti precedenti

I ginecologi avvertono che tutti i tipi di aborti sono dannosi, ma per qualche ragione molte donne li scelgono invece di contraccezione. Allo stesso tempo, l'aborto non viene sempre eseguito nelle prime fasi, quando la gravidanza viene interrotta da un farmaco. Il numero di procedure chirurgiche cresce ogni anno.

Il risultato dell'aborto è una violazione del background ormonale, in cui il corpo, in preparazione al portamento e al parto, è costretto a riadattarsi al regime classico. L'aborto ripetuto provoca disfunzione delle ovaie e delle ghiandole surrenali che producono ormoni. Le autorità non "capiscono" più come funzionare correttamente e agire come se fossero riqualificate. In questo caso, puoi comunque rimanere incinta, ma la gravidanza può essere salvata solo dopo un trattamento ormonale complesso.

L'insufficienza ormonale è la causa di molte patologie uterine: fibromi e altri tumori, cisti, polipi, endometriosi. Pertanto, non puoi scherzare con gli ormoni, i risultati saranno disastrosi.

Oltre ai problemi ormonali, le donne che hanno fatto ricorso all'aborto chirurgico si aspettano altri problemi. Il curettage dell'endometrio, assottiglia e ferisce le pareti dell'utero, causando infiammazione, aderenze e cicatrici ruvide. L'utero ferito non affronta la gravidanza, che provoca l'interruzione spontanea.

Cause di aborto precoce 6 - Medicine ed erbe

Nelle prime fasi della gravidanza, è vietato assumere quasi tutti i farmaci, poiché possono agire sul corpo della madre e sul feto in più direzioni contemporaneamente:

  • influire negativamente sulla formazione dell'embrione;
  • cambiare la concentrazione di ormoni nel corpo della madre;
  • causare avvelenamento della madre e del feto;
  • causare spasmi degli organi pelvici;
  • inibire lo sviluppo dell'embrione, portando a una gravidanza congelata;
  • provocare gravi allergie.

Uno di questi fattori termina in un aborto precoce, quindi puoi assumere qualsiasi farmaco quando pianifichi una gravidanza solo con il permesso del ginecologo.

Nelle prime fasi della gravidanza sono severamente vietati:

    • Ormoni - un cambiamento incontrollato nella concentrazione ormonale - un percorso diretto verso l'aborto spontaneo. Particolarmente pericolosi sono gli anti -roganti che vengono utilizzati per prevenire e interrompere la gravidanza.
    • Preparazioni ed erbe antielmintiche - poiché questi sono sempre veleni.
    • Antibiotici: causano patologia fetale. Particolarmente pericoloso è tetraciclina, cloramfenicolo, streptomicina, sulfamidici, ecc..
    • Farmaci anticancro e radiazioni.
    • Erbe medicinali - cambiano la composizione del sangue e influenzano il tono dell'utero. Causa aborto: prezzemolo, elecampane, fiordaliso, tanaceto, iperico, ortica, ecc..
    • Aspirina: influisce sulla funzione della formazione del sangue.

Motivo 7: non conformità a stress, stress, cattive abitudini

Che per questi motivi ci siano aborti spontanei o nascano bambini con patologie, tutti sanno fin dall'infanzia. Alle donne in posizione è vietato sollevare pesi, fumare e bere alcolici, caffè. È anche pericoloso durante la gravidanza innervosirsi. Lo stress e lo stress eccessivo sono garantiti per portare ad un aborto in una fase precoce, quindi è necessario proteggersi da questo in ogni modo.

Per quanto riguarda il fumo e l'alcool, il loro pericolo risiede nelle conseguenze, il cui aborto precoce è l'opzione migliore.

Cosa succede dopo un aborto spontaneo: effetti sul corpo

Nelle donne sane, se l'aborto si è verificato al più presto possibile, il corpo si riprende molto rapidamente e iniziano nuovi giorni critici in conformità con il ciclo. In questo caso, l'utero è completamente pulito - l'uovo fetale esce completamente da solo.

Con un ritardo leggermente più lungo o problemi con l'endometrio (lo strato interno dell'utero), il materiale fetale può rimanere e iniziare a marcire, avvelenando il corpo. I segni di questa condizione sono scarico con un odore sgradevole, cattiva salute generale, temperatura. In questo caso, viene eseguito il curettage. Se la procedura non viene eseguita, inizierà l'infiammazione dell'utero, l'ascesso e l'avvelenamento del sangue. Un paziente in questa condizione può essere salvato, ma l'utero dovrà essere rimosso. Risultato: infertilità irreversibile.

Se la causa dell'aborto è patologie nascoste del corpo, devono essere identificate. Altrimenti, porterà ad aborti abituali e alla completa infertilità della donna.

Dove essere proiettato per aborto spontaneo a San Pietroburgo?

Notando i segni di un aborto spontaneo, contattare la clinica di San Pietroburgo Diana. Qui è possibile superare tutti i test e sottoporsi a una scansione ad ultrasuoni su uno dei migliori dispositivi in ​​modo molto economico. Ad esempio, un'ecografia completa della cavità addominale costerà solo 1000 rubli.

Se trovi un errore, seleziona un pezzo di testo e premi Ctrl + Invio

Sintomi di aborto spontaneo

Sfortunatamente, non tutte le gravidanze terminano con la nascita di un bambino. Secondo le statistiche mediche, circa il 15-20% delle donne nelle prime fasi (fino a 12 settimane) ha avuto un aborto spontaneo. Inoltre, non tutte le ragazze hanno motivo di preoccupazione, perché non sospetta nemmeno di essere incinta.

Sintomi di aborto spontaneo

Le prime manifestazioni di un aborto sono avvistamenti. Poiché l'eruzione di un feto deceduto può verificarsi gradualmente, questa condizione può durare fino a due settimane. Ma il sanguinamento più spesso abbondante, che è spesso confuso con le mestruazioni, indica un aborto spontaneo. Insieme al sangue, dovrebbe apparire un coagulo che sembra una bolla che scoppia. Possono anche apparire i seguenti sintomi:

  • nausea,
  • diarrea e altri disturbi gastrointestinali,
  • dolore addominale e lombare.

Diagnosi dell'aborto spontaneo

Se noti segni di inizio di un aborto spontaneo, dovresti consultare immediatamente un medico. Anche se non è possibile salvare il feto, il medico effettuerà una diagnosi approfondita, identificherà i motivi che hanno provocato l'aborto spontaneo e fornirà raccomandazioni su come evitare una gravidanza senza successo in futuro. Per determinare se si è verificato un aborto spontaneo o meno, un ginecologo può durante un esame di routine. Se uno specialista ha dei dubbi, la donna verrà inviata per gli ultrasuoni.

Cause di un aborto precoce

1. Malattie infettive e sessualmente trasmissibili - rosolia, clamidia, sifilide, in cui si verifica l'infezione, causando la morte del feto.

2. Una storia di aborto, che può causare gravi disturbi nel normale funzionamento del sistema riproduttivo..

3. Anomalie genetiche del feto: un elemento incompatibile con la vita si sviluppa in uno dei cromosomi, a seguito del quale il feto viene respinto. L'anomalia si sviluppa a causa della scarsa ecologia, rischi professionali, malattie virali.

4. Depressione, stress: una violazione dello stato psico-emotivo di una donna incinta può anche influenzare negativamente le condizioni del feto.

5. Disturbi ormonali: deficit di progesterone o quantità eccessiva di ormone maschile che non è in grado di mantenere una gravidanza normale.

6. Conflitto di Rhesus - osservato nelle donne con infezione da Rhesus negativa se l'infezione da Rhesus maschile positiva viene trasmessa all'embrione. L'organismo materno percepisce il feto come un corpo estraneo e lo rifiuta.

7. Febbre - se la temperatura corporea di una donna incinta è superiore a 38 gradi e dura diversi giorni, inizia l'ebbrezza del corpo, che porta alla sua debolezza e priva la capacità di trattenere il feto.

8. L'uso incontrollato di farmaci: antibiotici, potenti antidolorifici che una donna non ha assunto come prescritto da un medico, può anche causare un aborto spontaneo.

9. Stile di vita improprio - bere, sport attivi, malnutrizione.

Cosa fare in caso di minaccia di perdere un bambino

Se, dopo un esame programmato, il medico ha notato una minaccia di aborto spontaneo, alla donna viene mostrato il riposo a letto. Non ignorare le raccomandazioni del ginecologo. Se lo specialista insiste, sottoporsi a cure in ospedale. Sotto regolare controllo medico, è molto più facile monitorare le condizioni di una donna e fornire assistenza di emergenza in situazioni impreviste..

Con una forte minaccia di aborto spontaneo, il medico prescrive a una donna farmaci ormonali a base di progesterone, che sono responsabili dello sviluppo della placenta e dell'endometrio. È severamente vietato assumere medicinali senza prescrizione medica! L'automedicazione può danneggiare non solo il feto, ma anche la donna stessa. Dovresti anche rifiutare di percorrere lunghe distanze, in particolare i voli.

Va ricordato che un aborto non può verificarsi solo nelle prime fasi, quindi è necessario monitorare la salute durante la gravidanza.

Le conseguenze di un aborto spontaneo

Se l'aborto è stato arbitrario e non sotto l'influenza di droghe, non vi è alcuna grave minaccia per il corpo della donna. Ma in ogni caso, è necessario sottoporsi a una visita medica, poiché l'uovo fetale potrebbe non uscire completamente - quindi sarà necessaria la pulizia. Altrimenti, c'è il rischio di sviluppare un processo infiammatorio che porterà a sanguinamenti profondi e avvelenamento del sangue..

Al fine di evitare un aborto in futuro, è necessario scoprire quali cause hanno provocato l'interruzione della gravidanza e neutralizzarle.

Prevenzione della gravidanza sana

Al fine di non incontrare un tale fastidio come un aborto spontaneo, la salute del nascituro dovrebbe essere curata anche nella fase di pianificazione della gravidanza. Entrambi i genitori dovrebbero essere testati per infezioni e malattie sessualmente trasmissibili. È molto importante evitare il conflitto di Rhesus e, se necessario, adottare misure preventive per ridurre il rischio di rigetto fetale.

Almeno sei mesi prima del concepimento, dovresti riconsiderare il tuo stile di vita, la dieta, abbandonare le cattive abitudini. Cerca di proteggerti dalle preoccupazioni, dedica più tempo alle attività che causano emozioni positive. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al sonno e al riposo, non sovraccaricare il lavoro. Abbi cura di te e poi la gravidanza tanto attesa passerà in modo sicuro!

Up