logo

Le donne incinte possono volare su un aereo?

Diciamo subito: le donne in gravidanza possono usare il trasporto aereo. Ma, come in molte questioni quotidiane, le future mamme devono fare i conti con la loro situazione e osservare una ragionevole cautela.

Quando decidi di fare un viaggio, parla con il medico. Se la gravidanza procede senza difficoltà, hai già superato il primo trimestre, ma sei ancora lontano dal parto, molto probabilmente, il medico ti augurerà solo un felice viaggio. In un altro caso, consiglierà il modo migliore per prepararsi al volo o consiglierà di utilizzare altri mezzi di trasporto.

Per quanto tempo le donne incinte possono volare in aereo?

Il Ministero della Salute e la maggior parte degli ostetrici-ginecologi non raccomandano voli per periodi superiori a 36 settimane.

Per un periodo dopo 30 settimane, è necessario disporre di una carta di scambio e di un certificato medico per una salute soddisfacente con l'indicazione dell'età gestazionale. È possibile richiedere questi documenti al momento della registrazione per un volo..

È possibile che ti venga chiesto di firmare una lettera di garanzia, che indica che la compagnia aerea declina ogni responsabilità per possibili conseguenze negative durante il volo.

Qual è il periodo più sicuro per la gravidanza??

Si ritiene che a seguito di voli nel primo trimestre, possano verificarsi anomalie nello sviluppo del feto o la minaccia di interruzione della gravidanza. Al momento non ci sono dati affidabili a conferma di ciò. Ma, seguendo il proverbio "Non c'è fumo senza fuoco", alcuni medici consigliano alle donne di astenersi dal volare durante questo periodo e credono che sia meglio volare nel secondo trimestre, il più calmo.

Cos'altro solleva preoccupazioni tra i medici quando si tratta di una gravidanza?

In primo luogo, si presume che le cadute di pressione durante il volo possano causare una rottura prematura della vescica fetale, in altre parole, una nascita prematura. Questo può portare a esperienze causate dalla paura del volo, dell'altitudine.

In secondo luogo, un contenuto insufficiente di ossigeno nell'aria interna può influire negativamente sul feto, specialmente se la futura mamma ha già dei problemi (ad esempio, patologia della placenta, anemia).

In terzo luogo, una lunga seduta su una sedia non molto comoda e non adatta alle donne in gravidanza può influire negativamente sulla circolazione sanguigna delle gambe, aumentare le manifestazioni delle vene varicose, tromboflebite. Nella cabina, dove la ventilazione viene effettuata artificialmente, molto spesso si verifica un aumento della temperatura e / o significativa aria secca. La conseguenza di ciò può essere una significativa perdita di umidità da parte dell'organismo. E infine, sebbene vi sia un ipotetico, ma comunque un pericolo associato alla radiazione solare quando si vola ad altitudini significative.

I fatti elencati per la stragrande maggioranza delle donne in gravidanza non giocheranno alcun ruolo, ma dopo tutto, il parto in aria accade, ed è improbabile che le donne pianifichino in anticipo...

Volo di donne in gravidanza su un aereo

Qual è la particolarità delle donne incinte che volano su un aereo, quali sono le regole per la compagnia aerea in questo senso? Caratteristiche e controindicazioni nella nostra recensione.

Per pianificare la tua vacanza, compresa la ricerca di tour dell'ultimo minuto da 46 regioni della Russia, ti consigliamo sul sito dei nostri amici Durante un viaggio. E lì puoi prenotare un hotel, un biglietto del treno, prendere un tour e trovare molte informazioni utili.

Stiamo cercando tour su smartphone e tablet utilizzando Travelata per IOS (iPhone) o Travelata per applicazioni Android (Android).

Nuovi codici promozionali da Level.Travel

Sconto sui tour in Messico, Giamaica, Indonesia, Cuba, Mauritius, Maldive, Seychelles, Tanzania, Bahrain

  • LT-EXOT-1 - 1000 rubli per tour fino a 7 notti;
  • LT-EXOT-2 - 1500 rubli per tour fino a 8 a 12 notti;
  • LT-EXOT-3 - 2000 rubli per tour da 13 notti.

    Sconto sui tour nella Repubblica Dominicana

  • LT-DOMINICANA-1 - 1000 rubli per tour fino a 7 notti;
  • LT-DOMINICANA-2 - 2000 rubli per tour fino a 8 a 14 notti;
  • LT-DOMINICANA-3 - 3000 rubli per tour da 15 notti.

    Puoi salvare sul sito ufficiale Level.Travel. Il numero di turisti - da due. I codici promozionali sono validi fino al 31/05/2019 e non sono cumulabili..

    La gravidanza è un periodo importante per ogni donna e un motivo per pensare per un po 'a rinunciare alle solite cose. Questo elenco include spesso viaggi che includono voli. Abbandonarli completamente o volare senza paura prima di un certo periodo - ci sono molte opinioni opposte su questo argomento. Ma in ogni caso, devono essere presi in considerazione numerosi fattori importanti. Cosa dovresti sapere quando pianifichi un volo aereo durante la gravidanza?

    Gravidanza: quando puoi volare un aereo

    Il viaggio aereo non è raccomandato per le donne in gravidanza nelle prime fasi. La regola è associata al malessere che solitamente accompagna una donna durante questo periodo: mal di testa, nausea. Inoltre, nelle prime settimane di gravidanza, il rischio di aborto è elevato e l'effetto delle cadute di pressione aumenta. Tuttavia, le restrizioni iniziali sono individuali e non si applicano a tutti.

    È generalmente accettato che dalla 14a settimana, quando il corpo viene ricostruito, inizia un periodo favorevole per i viaggi aerei. La scadenza per un volo confortevole è di 27 settimane. Per quanto riguarda il volo in ritardo sull'aereo, il rischio aumenta notevolmente. Le compagnie aeree si riservano il diritto di richiedere il parere di un medico.

    Requisiti delle compagnie aeree: le regole dei vettori più famosi

    Prima di acquistare un biglietto, la prima cosa da fare è familiarizzare con le regole della compagnia aerea. Un vettore consentirà a una donna incinta di volare per un periodo di 30 settimane e l'altro non potrà salire a bordo già dopo 27 settimane. Una delle compagnie aeree più popolari - S7 - consente alle donne in gravidanza di volare, a condizione che compilino una dichiarazione di benessere (in aeroporto) e forniscano un certificato medico rilasciato al massimo una settimana prima della partenza.

    Aeroflot si riserva il diritto di richiedere un certificato medico (che indica il periodo) di una condizione soddisfacente da un passeggero con patologia della gravidanza o per un periodo di 27 settimane o più. Ural Airlines offre al passeggero l'opportunità di determinare la validità del viaggio aereo. Ma richiede un certificato rilasciato il giorno prima della partenza. Quando vola nella direzione opposta, quando non è possibile ottenere un certificato in modo tempestivo, il passeggero firma una garanzia.

    Utair Airlines effettua il trasporto di donne in gravidanza dopo che il passeggero ha firmato una ricevuta che conferma che non ci sono reclami nei confronti della compagnia. Utair ha il diritto di rifiutare un volo se la legge del paese di destinazione prevede restrizioni sul trasporto di donne in gravidanza.

    Le regole della compagnia aerea sono soggette a modifiche ed è meglio controllare le informazioni prima di acquistare un biglietto. Per un periodo di 36 settimane, il rischio di rigetto aumenta, anche se viene emesso un parere medico positivo.

    Consigli utili

    Anche se si ottiene l'autorizzazione dal medico e non ci sono ostacoli al volo dalla compagnia aerea, non bisogna dimenticare la responsabilità personale. I passeggeri in gravidanza dovrebbero ricordare alcuni suggerimenti importanti:

    • Fai un esame e determina se esiste il rischio di parto prematuro. Ciò è particolarmente vero per i passeggeri nelle fasi successive. Si raccomanda inoltre di rifiutare un volo se viene diagnosticata l'anemia;
    • Ottieni un'assicurazione, anche se devi pagare in eccesso, e porta con te almeno copie dei documenti sulla storia della gravidanza e una carta di scambio che indichi i dettagli di contatto del medico;
    • Arrivare in aeroporto prima del check-in per ottenere il miglior posto in cabina e, se le regole della compagnia aerea lo richiedono, firmare i documenti necessari e presentare i certificati;
    • Ridurre il rischio di trombosi. Questo può essere fatto in diversi modi: rifiutare qualsiasi bevanda contenente caffeina, bere quanta più acqua non gassata possibile, fare brevi passeggiate in cabina ogni ora, indossare calze a compressione;
    • Non mangiare troppo: è meglio optare per cibi leggeri, frutta e verdura (ad esempio mele e carote);
    • Scegli correttamente un posto in cabina. Se possibile, vale la pena richiedere un posto in prima fila o in corridoio per poter muoversi e alzarsi più spesso. I buoni posti sono considerati nella parte anteriore della cabina, dove si sente meno turbolenza. Le aree di uscita di emergenza non sono destinate alle donne in gravidanza;
    • Scegli i vestiti per un volo libero e da materiale naturale. Lo stesso vale per le scarpe, che non dovrebbero spremere il piede. L'opzione migliore è portare con te pantofole leggere o scarpette da ballo per cambiare le scarpe o persino toglierti le scarpe;
    • Allacciare la cintura di sicurezza: questo requisito si applica anche alle donne in gravidanza. La cintura deve trovarsi sotto lo stomaco;
    • Prendi un paio di piccoli cuscini per metterli sotto la parte bassa della schiena e del collo;
    • Organizza correttamente il tempo libero a bordo: abbandona i gadget (come un tablet o un laptop) a favore del sonno. Puoi anche ascoltare musica rilassante;
    • Ascolta i consigli di un medico e quando prescrivi vitamine e farmaci aggiuntivi non ignori queste raccomandazioni

    29 settembre 2017

    Come prepararsi per un viaggio?

    Cominciamo con gli hotel. Puoi prenotare alla famosa prenotazione, ma è costoso. Molto meglio è Rumguru. È intelligente: confronta i prezzi e trova il più basso.

    I voli sono più ricercati su Skyscanner. Inoltre confronta e trova la migliore opzione di volo!

    Cerchiamo escursioni su Tripster e viaggi di vacanza in tutti gli angoli del mondo - su Travelata o Level.Travel.

    Cerchiamo escursioni su Tripster e pianifichiamo una vacanza, anche alla ricerca di tour dell'ultimo minuto da 46 regioni della Russia - sul sito dei nostri amici In viaggio. E lì puoi prenotare un hotel, un biglietto del treno, prendere un tour e trovare molte informazioni utili.

    Stiamo cercando tour da smartphone o tablet utilizzando Travelata per IOS (iPhone) o Travelata per applicazioni Android (Android).

    Per quanto tempo le donne incinte possono volare in aereo? Quale mese e in quale settimana è consentito durante la gravidanza?

    Durante la gravidanza, la maggior parte delle donne continua a condurre uno stile di vita attivo, fare viaggi di lavoro, pianificare una vacanza, visitare parenti in altre città.

    In connessione con una situazione delicata, sorgono domande su quanto tempo è accettabile un volo e su come proteggere te stesso e il tuo bambino?

    Se è consentito volare su un aereo e per quale mese è sicuro, parleremo in questo articolo.

    In che mese le donne incinte possono volare su un aereo?

    Se la gravidanza procede senza complicazioni e la donna segue tutte le possibili precauzioni e segue le raccomandazioni mediche, il volo non rappresenta una minaccia.

    Minimo

    È sicuro volare nel primo trimestre? A volte i ginecologi raccomandano di astenersi dal volare.

    In questo momento, il corpo femminile sta cambiando e questo influisce sulla salute.

    Durante il viaggio, possono verificarsi mal di testa, nausea e intensificarsi, il rischio di aborto è aumentato.

    Le cadute di pressione e un lungo volo influiscono negativamente non solo sul benessere della futura madre, ma anche sul feto. Pertanto, è necessario astenersi dal viaggiare in aereo. Sebbene non vi siano dati precisi sull'impatto dei voli sulla salute delle donne in gravidanza.

    Tuttavia, le future mamme sono preoccupate per i voli non solo nelle fasi iniziali, ma anche in seguito. Ad esempio, le persone spesso fanno la domanda: è permesso volare a 6 mesi (nel terzo trimestre).

    Massimo

    Fino a che ora è permesso volare, è consentito a 7 mesi? Se il cuscinetto è normale, è consentito viaggiare in aereo fino a 34 con una singola gravidanza e fino a 32 settimane con una gravidanza multipla. Ma ogni compagnia aerea insiste sulle scadenze accettabili per i passeggeri "insoliti".

    Se hai bisogno di un volo nel terzo trimestre, studia in anticipo i requisiti della compagnia aerea selezionata. Ciò contribuirà ad evitare un guasto imprevisto del viaggio previsto..

    Volare nell'ultimo mese è irto della minaccia di parto prematuro. Ci sono casi in cui un evento felice si svolge proprio nell'aria.

    Possibili complicazioni

    Il trasporto aereo non neutralizza sempre le donne in posizione. Sebbene i voli stessi non abbiano controindicazioni rigorose, è tuttavia necessario tenere conto dei probabili fattori di rischio:

    Carenza di ossigeno Nel cielo a bordo della nave, la concentrazione di ossigeno diminuisce. Per le donne in gravidanza con diagnosi di anemia (grave), si tratta di una grave limitazione del volo. Per una futura mamma in buona salute, questo fattore non è una minaccia..

    Perdite di carico La caduta di pressione (durante il decollo e l'atterraggio) può causare la rottura della vescica fetale, con conseguente nascita prematura. Questo vale per periodi successivi e gravidanza multipla.

    Ristagno di sangue. Un grande pericolo è il ristagno del flusso sanguigno a causa di una posizione durante un lungo volo. In questo caso, il rischio di sviluppare trombosi profonda durante la gravidanza aumenta di 5 volte.

    Agitazione. Entrare nella zona di turbolenza è inevitabile. L'agitazione rafforza i sintomi della tossicosi, specialmente per le donne che soffrono di cinetosi.

    Incapacità di consultare un medico se necessario. Questo è l'argomento principale dei medici contro i voli in posizione. Naturalmente, il personale di bordo è addestrato a fornire il primo soccorso durante il parto, ma non è in grado di fornire rianimazione di emergenza per madre e bambino.

    I moderni metal detector non rappresentano una minaccia per la salute della madre e del bambino, poiché generano un campo magnetico, non i raggi X..

    Misure precauzionali

    Capire quando è sicuro volare e prima di che ora non farà male, non farà male, tuttavia, prendersi cura delle misure di sicurezza.

    Semplici precauzioni di sicurezza aiuteranno a trasferire in sicurezza un volo "interessante":

    • acquistare un biglietto per una sedia vicino all'uscita di sicurezza - spazioso alloggio;
    • mettere in una valigia compatta su ruote in modo che non sia troppo pesante. Se possibile, chiedi di essere guidato e incontrato per non trasportare pesanti;
    • salire la scala tra gli ultimi passeggeri in modo da non entrare nella folla e raccogliere virus non necessari;
    • prendere una posizione comoda sulla sedia - appoggiarsi allo schienale in modo che la schiena sia rilassata. Puoi portare con te gli airbag per il massimo comfort;
    • Per ridurre il ristagno durante un lungo volo, indossare calze a compressione o utilizzare un bendaggio elastico. Dopo il decollo, non esitare a toglierti le scarpe in cabina;
    • il cioccolato fondente aiuterà a far fronte alla nausea;
    • se sei malato di movimento, rifiuti di leggere, dormi meglio;
    • escludere qualsiasi preoccupazione, prepararsi per un volo sicuro in anticipo. Per la tua tranquillità e per ogni evenienza, tieni un libro e i contatti dei parenti con te;
    • mangiare in piccole porzioni, ma più spesso;
    • assicurarsi di allacciarsi su richiesta degli assistenti di volo in modo che la cintura passi sotto lo stomaco;
    • porta con te una lattina di acqua di mare per rinfrescarti;
    • bere acqua pulita per prevenire la disidratazione;
    • scegli una vestaglia comoda dallo stile libero realizzata con tessuti naturali per i viaggi aerei.

    Durante questo periodo, è meglio volare in una classe business con posti ampi, dove c'è più spazio per le gambe. In classe economica, dai la preferenza alla prima fila: ci sarà l'opportunità di allungare le gambe e il flusso d'aria nella cabina passa da prua alla coda. Evita i posti vicino all'oblò in modo da poterti alzare liberamente.

    Requisiti della compagnia aerea

    È sicuro per le donne in gravidanza volare un aereo per 7 mesi? Ogni compagnia aerea ha la sua "politica" per quanto riguarda le donne in una situazione delicata. Dipende dal trimestre, dal raggio di volo, dalla salute della futura madre:

    • 28 settimane - sono ammessi voli con presentazione di un certificato che indichi il periodo e la data stimata di consegna;
    • 29-36 - per il volo, è necessario presentare un certificato in assenza di controindicazioni, si dovrà anche firmare un documento sull'accettazione di tutti i rischi;
    • dopo 36 - la maggior parte dei vettori rifiuta i passeggeri nelle ultime settimane.

    Inoltre, anche alla settimana 28, la compagnia potrebbe rifiutarsi di volare per molte ore..

    Le regole generali stabiliscono che la futura mamma prima del volo firma un obbligo che allevia il vettore della responsabilità per la sua salute e il suo benessere.

    Se la gravidanza è multipla, avrai bisogno dell'autorizzazione di un medico di linea.

    Pertanto, alla domanda se è possibile volare durante la gravidanza, rispondiamo: sì, è possibile, se non ci sono controindicazioni speciali.

    Le controindicazioni includono le seguenti condizioni di una donna incinta:

    • preeclampsia;
    • minaccia di aborto spontaneo, nascita precoce;
    • otite media acuta, sinusite;
    • distacco placentare parziale;
    • alcune malattie cardiache e polmonari;
    • anemia (grave);
    • scarico di sangue alla vigilia del volo;
    • esacerbazioni di diagnosi croniche;
    • posizione errata del feto (III trimestre);
    • ECO.

    Una donna in posizione deve avere un certificato di gravidanza con sé, contenente informazioni sul periodo al momento del viaggio, la probabile data di nascita e un permesso medico per il volo.

    Il documento viene eseguito secondo rigide regole: su un modulo speciale con i sigilli della clinica, la firma e il timbro del medico. L'aiuto è valido 7 giorni prima del volo. Pertanto, è necessario assicurarsi che sarà valido al momento del reso.

    Ecco i requisiti di alcuni vettori:

    • Aeroflot - un divieto (36 settimane - una gravidanza singola, 34 settimane - una gravidanza multipla), è necessario un certificato medico, non è richiesta una ricevuta sulla rimozione di responsabilità dal vettore;
    • S7 - non vi è alcun divieto in qualsiasi momento, è necessario un certificato medico e una ricevuta;
    • Utair - non vi è alcun divieto in qualsiasi momento, è necessario un certificato medico (7 giorni prima del volo) e una ricevuta (2 copie);
    • Transaero - un divieto dopo 36 settimane, è necessario un certificato e una carta di scambio, non è necessaria una ricevuta.
    • Quali sono le regole per trasportare i bagagli su un aereo?
    • Come trasportare un paziente in aereo?
    • È possibile mandare un bambino da solo su un aereo attraverso la Russia o all'estero, e per quanti anni può volare da solo, e anche quali sono le regole per trasportare bambini a bordo in tutta la Russia e quando si vola all'estero??
    • Qual è la differenza tra cibo su Aeroflot e altre società, è possibile prendere il proprio cibo a bordo e come ordinare un menu speciale?
    • È possibile portare, trasportare o fumare sigarette elettroniche su un aereo?

    Devo avvisare l'azienda in anticipo?

    Se stiamo parlando di un volo all'interno del tour, quindi tutte le informazioni sul volo del cliente nella posizione sono fornite dal tour operator.

    Se voli in modo indipendente, devi imparare tu stesso tutti i requisiti. Tutte le informazioni sono sui siti Web della compagnia aerea. Quando acquisti un biglietto aereo, prima familiarizza con esso. Se hai domande, chiama l'ufficio.

    Se non è stato possibile trovare informazioni sulle regole del volo delle donne in gravidanza, dopo 28 settimane, compilare un certificato in anticipo e prendere la carta di scambio dopo aver visitato prima il medico. Documentazione preparata: garanzia a bordo.

    Non è necessario informare preventivamente la compagnia aerea della loro situazione, è sufficiente fornire tutti i certificati necessari emessi al momento dello sbarco, rispettando tutte le regole.

    La probabilità di difficoltà durante i voli in donne in gravidanza è estremamente ridotta. Un approccio valido al tuo viaggio ti aiuterà a ridurre i rischi. Vale la pena ascoltare le raccomandazioni mediche e seguire semplici regole, avendo precedentemente studiato i requisiti della compagnia aerea selezionata. E prima di quale mese puoi volare incinta su un aereo che ora conosci.

    Guarda il video: quando le donne in gravidanza possono volare su un aereo ed è possibile volare su un aereo nel primo trimestre di gravidanza.

    Le donne incinte possono volare su un aereo

    Di recente, sempre più donne si sono chieste se le donne incinte possano volare su un aereo. Ciò è dovuto al ritmo intenso della vita, quando i voli sono fatti non solo dal desiderio di rilassarsi e distendersi, ma anche in relazione alle esigenze di produzione.

    Fattori che influenzano il volo delle donne in gravidanza su un aereo

    Per prima cosa devi capire cosa determina la capacità di una donna incinta di resistere al volo.

    • Lo stato di salute di una donna e un bambino. Dopo una serie di studi, gli scienziati hanno determinato a quali condizioni i voli sono controindicati per le donne in gravidanza, tuttavia, alcune delle restrizioni sono relative, nel qual caso solo un medico può consigliare correttamente una donna cosa fare.
    • Benessere della futura madre. A volte, con buoni risultati dei test ed ecografia, una donna incinta non si sente ancora bene. Nelle prime fasi, può provare nausea costante e negli ultimi mesi - mal di schiena, dolore alle gambe, respiro corto e debolezza.
    • Età gestazionale. È importante sapere per quanto tempo è sicuro far volare un aereo..

    Io trimestre. I voli a 1-2 settimane di gestazione, di regola, non rappresentano una minaccia. Sebbene durante questo periodo di tempo, la maggior parte delle donne non sospetti di essere incinta. 3-6, 9-12 settimane di gravidanza sono fondamentali in vista dei segnalibri della maggior parte degli organi interni e dei sistemi del corpo. Al fine di evitare aborti spontanei e malformazioni fetali, in questa fase vale la pena astenersi dal trasporto aereo. 7 e 8 settimane per i voli sono relativamente sicuri.

    II trimestre. 13–17 e 23–27 settimane sono le più favorevoli per i viaggi aerei. A 18-22 settimane, aumenta il rischio di un aborto tardivo, ma in assenza di fattori di rischio, sono anche possibili voli.

    III trimestre. Se non ci sono complicazioni e ti consente di stare bene, puoi volare fino a 36 settimane. Dalla 29a settimana gestazionale, la maggior parte delle compagnie aeree richiede un certificato medico per l'assenza di controindicazioni ai voli.

    • Durata del volo. Se una donna incinta può facilmente trasferire un paio d'ore su un aereo (ad esempio, Pobeda airbus), un volo di 8 ore può essere un test serio per lei e aumentare significativamente il rischio di complicanze.
    • Paura di volare. Questo è un problema serio che acquisisce un significato speciale se una donna è incinta, perché durante questo periodo non dovrebbe assumere sedativi e tutte le emozioni sono notevolmente aggravate. Se una donna sa che sarà difficile per lei far fronte a se stessa, allora è meglio abbandonare il volo. Una grave reazione di panico può influire negativamente sul bambino.

    Controindicazioni al trasporto aereo

    Le controindicazioni al volo su un aereo durante la gravidanza possono essere assolute e relative. Se ci sono controindicazioni assolute per la donna incinta, è severamente vietato effettuare voli - questo può essere pericoloso per la vita e la salute della madre e del feto. Le controindicazioni relative consentono i voli, fatte salve ulteriori misure di sicurezza. Tuttavia, se il viaggio non è particolarmente necessario, è preferibile astenersi da esso..

    Quando si decide di viaggiare in aereo, è necessario consultare il proprio supervisore

    • placenta previa completa;
    • preeclampsia;
    • anemia di gravità.
    • la minaccia di aborto spontaneo o parto prematuro;
    • possibile distacco della placenta;
    • struttura anormale e / o basso attaccamento della placenta;
    • avvistamento dalla vagina;
    • procedure invasive 10 giorni prima del volo;
    • insufficienza istmico-cervicale;
    • cicatrice sull'utero;
    • gravidanza attraverso la fecondazione in vitro;
    • nel terzo trimestre di gravidanza: posizione errata del feto;
    • gravidanza multipla per più di 24 settimane;
    • grave tossicosi e gestosi;
    • malattie croniche nella fase di scompenso (diabete, ipertensione, malattia coronarica);
    • malattie infettive acute ed esacerbazione dei processi infettivi cronici.

    Fattori che hanno un effetto negativo sul corpo durante i lunghi voli su un aereo

    • Perdite di carico Nel caso di una gravidanza di successo, il feto non viene danneggiato, ma se esiste una minaccia di parto prematuro o un aborto spontaneo, possono provocarli.
    • Congestione venosa e rischio di complicanze tromboemboliche. Nelle donne in gravidanza, il rischio del loro sviluppo è 5 volte superiore. Si evita indossando maglieria a compressione e attività motoria..
    • Ipossia. Una leggera diminuzione del contenuto di ossigeno nell'aria inalata può essere pericolosa per una donna incinta solo in presenza di anemia grave e insufficienza cardiaca scompensata..
    • Radiazione radioattiva La dose di radiazione solare che una persona riceve durante un volo è così bassa che è sicura per qualsiasi persona e le donne in gravidanza non fanno eccezione.
    • Vibrazione. Agitare l'aereo mentre attraversa la zona di turbolenza può provocare sensazioni spiacevoli a una donna incinta: nausea, vertigini, cinetosi, senso di paura. Non rappresenta una minaccia immediata per la salute, ma può spaventare una donna.
    • Disidratazione. L'aria secca sull'aereo e il consumo di effetti diuretici possono portare a disidratazione, ma la prevenzione non è difficile: è necessario bere molta acqua naturale e succhi di frutta.

    Il medico dirà quale trimestre è meglio volare in aereo

    Come rendere il viaggio aereo per una donna incinta il più confortevole possibile

    Per determinare se una donna incinta può volare su un aereo, dovrebbe visitare in anticipo un ginecologo, eseguire esami del sangue e delle urine e possibilmente effettuare un'ecografia non programmata del feto per valutare il rischio di complicanze. Se tutto va bene, il ginecologo fornirà un certificato attestante che non ci sono controindicazioni al trasporto aereo. Si consiglia di stipulare una buona assicurazione in anticipo per coprire i costi delle cure mediche durante la gravidanza e il parto.

    Cosa portare su un aereo

    • Carta di scambio. È richiesto in base ai requisiti di alcune compagnie aeree e può anche essere necessario in caso di complicazioni impreviste..
    • Gocce vasocostrittore o spray nasali (vibrocil). Sono necessari per evitare sensazioni spiacevoli durante il decollo e l'atterraggio associati al gonfiore dei seni e delle trombe di Eustachio. Ciò è particolarmente importante in presenza di rinite nelle donne in gravidanza..
    • Cuscini speciali per il collo e la parte bassa della schiena. Ridurranno il carico sulla colonna vertebrale e allevieranno la donna dal dolore.
    • Farmaci. Se la donna incinta prende dei farmaci come prescritto dal medico, questi devono essere presi con te. L'acquisizione di droghe all'estero può essere problematica.
    • Soluzione antisettica per le mani. I disinfettanti aiuteranno a prevenire il contatto con le infezioni..
    • Maschere mediche. Se il volo cade nel periodo autunno-primavera, quando le infezioni virali respiratorie sono più comuni, è meglio non trascurare la sicurezza. Sebbene sia consigliabile astenersi dai voli durante questo periodo.

    Le donne in gravidanza dovrebbero scegliere i posti più convenienti sull'aereo

    Direttamente durante il viaggio aereo, è necessario seguire le regole del volo delle donne in gravidanza su un aereo:

    1. Indossa abiti caldi e larghi che non ostacolino i movimenti, non stringano lo stomaco e scarpe comode facili da indossare e da togliere.
    2. Indossa calze a compressione profilattica.
    3. Quando effettui il check-in per un volo, chiedi di assegnare un posto comodo, preferibilmente a prua e vicino al corridoio, in modo da poter andare in bagno se necessario. Se le finanze lo consentono, è meglio acquistare i biglietti di classe business.
    4. Ogni 45-50 minuti di volo, alzati e cammina intorno alla cabina per 10-15 minuti. Per 5-10 minuti ogni ora, alternare i muscoli delle gambe e sedersi, fare i movimenti più semplici nelle articolazioni degli arti inferiori.
    5. Bere una media di 500 ml di liquido all'ora (succo, acqua naturale), rifiutare tè, caffè, alcool.
    6. Allaccia la cintura sotto lo stomaco.
    7. Quando si depongono orecchie e naso durante il decollo e l'atterraggio, utilizzare spray nasali vasocostrittivi (ad es. Vibrocil).
    8. Se necessario, utilizzare cuscini speciali per il collo e la parte bassa della schiena.
    9. Non essere timido nel chiamare un assistente di volo se non ti senti bene.

    Regole aeree per le donne in gravidanza

    Secondo le regole generalmente accettate a cui la maggior parte delle compagnie aeree aderisce, le donne in gravidanza hanno il diritto di volare fino a 28 settimane senza presentare documenti e certificati medici. Da 29 a 35 settimane, quando si sale a bordo di un aereo, una donna incinta deve presentare un certificato di un ginecologo che il volo non è controindicato. L'aiuto è valido per 7 giorni dopo il ricevimento. Possono anche richiedere una carta di scambio che indica l'età gestazionale. Da 36 settimane è vietato viaggiare in aereo.

    Quando scegli un luogo di vacanza, dovresti ancora pensare a dove ci sarà meno acclimatazione

    Molti vettori aerei stabiliscono le proprie regole secondo le quali una donna incinta è autorizzata o meno a bordo: Aeroflot e S7 richiedono un certificato da un ginecologo in qualsiasi periodo di gestazione, fin dall'inizio, e UTair fino a 36 settimane richiedono anche un certificato, i voli sono vietati da 36 settimane.

    I giorni in cui la gravidanza e il volo su un aereo erano considerati concetti incompatibili sono ormai lontani. Tuttavia, anche ora, quando pianifica un volo, una donna incinta deve valutare attentamente i pro ei contro, ascoltare le opinioni dei medici e i suoi sentimenti e solo allora prendere una decisione finale. Dopotutto, la responsabilità della propria salute e della salute del figlio spetta principalmente a se stessa.

    È possibile pilotare un aereo durante la gravidanza? Periodi favorevoli e sfavorevoli per voli, controindicazioni e possibili conseguenze negative

    Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

    Attualmente, il viaggio aereo è diventato un evento abbastanza ordinario, non causando forti emozioni in una persona di qualsiasi età, a meno che non abbia paura del panico di volare. Tuttavia, anche un evento così comune come il trasporto aereo causa preoccupazione e molte domande se una persona che prevede di viaggiare in aereo è una donna incinta.

    In relazione all'aumentata vigilanza di una donna incinta in merito alle proprie condizioni, da cui dipende il normale sviluppo del feto, si interroga sulla sicurezza di quasi tutte le azioni ordinarie, incluso il viaggio aereo. Considera i possibili effetti del viaggio aereo sulle condizioni di una donna incinta e rispondi alla domanda: "posso volare su un aereo durante la gravidanza?"

    Volo durante la gravidanza

    Il viaggio aereo durante la gravidanza, a qualsiasi età gestazionale fino alla nascita, è assolutamente sicuro e non causa danni significativi sia alla donna che al feto. Le uniche controindicazioni al trasporto aereo durante la gravidanza sono le minacce di aborto spontaneo o parto prematuro, distacco di placenta, gestosi, sanguinamento, anemia di grado III, preeclampsia ed esacerbazione delle malattie croniche esistenti. In assenza di queste controindicazioni, una donna incinta può volare liberamente su un aereo in qualsiasi momento. Pertanto, se la gravidanza procede normalmente e la donna si sente bene, allora può benissimo volare su aeroplani moderni senza alcun danno a se stessa e al nascituro.

    In generale, il grado di sicurezza del trasporto aereo per ogni particolare donna incinta dipende dal suo stato di salute. Cioè, in effetti, la sicurezza del volo durante la gravidanza è la stessa della donna, ma non della donna incinta.

    I potenziali pericoli attualmente noti e i possibili effetti negativi del trasporto aereo sul corpo umano non sono tanto la crescita e lo sviluppo del feto nell'utero, quanto qualsiasi adulto o bambino che fa un viaggio in aereo. Ciò significa che tutti i rischi e i pericoli del trasporto aereo per le donne in gravidanza sono esattamente gli stessi delle donne, uomini e bambini non in gravidanza. Pertanto, i principali rischi del trasporto aereo sono considerati "sindrome dei viaggiatori di classe economica", aumento del rischio di tromboembolia, eccessivo essiccamento delle mucose degli organi ENT, infezione da infezioni aerotrasportate, a causa dell'accumulo di un gran numero di persone nella cabina, ecc..

    Tuttavia, tutti i rischi relativi del trasporto aereo possono essere ridotti a quasi zero seguendo semplici regole di condotta durante il volo, che considereremo separatamente.

    Quindi, possiamo concludere che una donna in buona salute la cui gravidanza sta procedendo normalmente (senza complicazioni) può tranquillamente volare su un aereo, seguendo semplici regole volte a minimizzare i rischi, quando è necessario, poiché il trasporto aereo è sicuro per lei e il suo bambino non ancora nato. Se una donna ha delle complicazioni durante la gravidanza, dovresti prima eliminarle, dopo di che, dopo aver ottenuto un miglioramento duraturo, puoi effettuare voli, anche seguendo semplici regole che minimizzano i rischi e l'impatto negativo del volo su un aereo.

    Controindicazioni gravidanza

    L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda alle donne in gravidanza di rifiutare il volo se presentano le seguenti condizioni o malattie:

    • Gravidanza di un anno per più di 36 settimane;
    • Gravidanza multipla per più di 32 settimane;
    • I primi sette giorni dopo la nascita;
    • Gravidanza complicata (ad esempio, la minaccia di aborto spontaneo, gestosi, tossicosi grave, ecc.).

    Queste raccomandazioni dell'OMS sono piuttosto vaghe perché riflettono solo i punti principali e molto generali in cui una donna incinta non è consigliata per volare su un aereo. Inoltre, sono di natura consultiva e non appartengono a controindicazioni. Dalle raccomandazioni dell'OMS emerge inoltre chiaramente che una donna incinta può volare su un aereo quando ne ha bisogno, poiché i viaggi aerei sono sicuri per lei e il feto.

    Controindicazioni più precise al trasporto aereo durante la gravidanza sono date da ostetrici-ginecologi di paesi sviluppati in Europa e negli Stati Uniti. Quindi, le seguenti condizioni in una donna sono assolutamente controindicazioni ai viaggi aerei durante la gravidanza:

    • Placenta previa (completo);
    • preeclampsia;
    • Anemia di grado III (livello di emoglobina inferiore a 70 g / l).

    Ciò significa che se ci sono controindicazioni assolute, le donne in gravidanza non devono volare in aereo in nessun caso..

    Oltre all'assoluto, ci sono relative controindicazioni ai viaggi aerei per le donne in gravidanza. In presenza di tali controindicazioni relative, una donna può volare su un aereo con cautela, tuttavia, i medici raccomandano fortemente in tali casi di rifiutare il viaggio aereo. Pertanto, le seguenti condizioni e malattie sono correlate alle controindicazioni relative ai viaggi aerei durante la gravidanza:

    • Minaccia di parto prematuro;
    • Rischio di aborto spontaneo;
    • Sospetto di distacco di placenta;
    • Anemia di grado II (livello di emoglobina inferiore a 90 g / l, ma superiore a 70 g / l);
    • Bassa localizzazione della placenta (contata solo dalla 20a settimana di gravidanza);
    • Struttura anormale della placenta;
    • Individuare dalla vagina in qualsiasi fase della gravidanza che si verifica 1-2 giorni prima del volo previsto;
    • Posizione errata del feto nell'III trimestre di gravidanza (dalle 28 alle 40 settimane incluse);
    • Gravidanze multiple per 24 settimane di gestazione;
    • Procedure invasive (ad esempio, amniocentesi, coriocentesi, ecc.) Entro 7-10 giorni prima del volo previsto;
    • gestosi;
    • Tossicosi grave;
    • Vomito eccessivo;
    • Tromboflebite passata;
    • Diabete non controllato;
    • Ipertensione non controllata;
    • Insufficienza istmico-cervicale;
    • Esacerbazione di malattie croniche (ad esempio, infezioni erpetiche, citomegalovirus, ecc.);
    • Malattie infettive acute (inclusi raffreddori, influenza, ecc.);
    • Gravidanza derivante da fecondazione in vitro;
    • Cicatrice dell'utero.

    Possibili effetti avversi del viaggio aereo durante la gravidanza

    Rischio di parto prematuro a causa di cadute di pressione durante il decollo, l'atterraggio e la turbolenza

    Molte persone hanno messo radici nell'idea che i viaggi aerei in qualsiasi fase della gravidanza aumentano il rischio di parto prematuro. Inoltre, questo fatto è spiegato dal fatto che le cadute di pressione che si verificano durante il decollo, l'atterraggio e la turbolenza influenzano negativamente l'utero, causando lavoro.

    Tuttavia, le osservazioni pratiche a lungo termine dei voli delle donne in gravidanza nelle diverse fasi della gravidanza hanno dimostrato che la frequenza della nascita pretermine nell'aria è la stessa del suolo. E la caduta di pressione non influisce in alcun modo sull'attività contrattile dell'utero. In altre parole, il viaggio aereo non aumenta il rischio di parto prematuro, quindi non dovresti aver paura di questo. E anche se una donna ha già il rischio di aborto spontaneo o parto prematuro, il viaggio aereo non lo aumenterà. Pertanto, questa opinione è un mito..

    Il rischio di parto pretermine può essere determinato utilizzando l'ecografia transvaginale con una misurazione della lunghezza della cervice. Se la cervice è più lunga di 14 cm, il rischio di parto prematuro è praticamente zero e puoi volare in sicurezza. Se la cervice è più corta di 14 cm, c'è il rischio di parto prematuro, il grado in cui il medico deve valutare e decidere se questa donna può volare su un aereo.

    I risultati di molti anni di osservazioni pratiche non convincono molte donne, poiché ritengono che se i voli non aumentassero il rischio di parto prematuro e non influissero negativamente sulla gravidanza, le compagnie aeree non limiterebbero il loro accesso ai voli, richiedendo un certificato da un ginecologo che afferma che questa donna può volare su un aereo. Tuttavia, la politica delle compagnie aeree non ha nulla a che fare con l'effetto dei voli sulla gravidanza, quindi questa conclusione è fondamentalmente sbagliata.

    Dovrebbe essere chiaro che una tale politica aerea non è determinata dall'impatto negativo dei voli sulla gravidanza, ma dal desiderio di ridurre al minimo la probabilità di stress per la squadra di linea, che riceveranno se il passeggero inizia a partorire in cabina. Dopotutto, né i piloti né le hostess sono ginecologi e non sono particolarmente disposti a trovarsi in una situazione in cui hanno bisogno di aiuto per partorire. Sebbene le hostess insegnino le abilità alla nascita, non sono dottori o ostetriche, e quindi dare alla luce donne è un'emergenza. E nessuno vuole essere in un'emergenza stressante, e quindi le compagnie aeree si assicurano semplicemente, preferendo non affrontare tali incidenti. È molto semplice farlo: limitare l'accesso ai viaggi aerei per le donne in gravidanza, che vediamo dalle compagnie aeree.

    Trombosi venosa profonda o embolia polmonare (embolia polmonare)

    Il rischio di trombosi venosa profonda con voli lunghi che durano più di 4 ore aumenta di 3-4 volte in tutte le persone e non solo nelle donne in gravidanza. Tuttavia, poiché la gravidanza stessa è già una condizione in cui è aumentato il rischio di tromboembolia ed embolia polmonare, i viaggi aerei aggravano questo rischio, aumentandolo da 3 a 5 volte rispetto alle donne sane non in gravidanza. Inoltre, il rischio di trombosi ed embolia polmonare è leggermente aumentato assumendo farmaci ormonali. Il rischio di trombosi ed embolia polmonare aumenta anche con l'allungamento del tempo trascorso in volo. Cioè, più dura il volo, maggiore è il rischio di complicanze trombotiche. Pertanto, questa opinione è vera..

    Va ricordato che il rischio di trombosi ed embolia polmonare durante il viaggio aereo è associato a una bassa concentrazione di ossigeno e un'eccessiva secchezza dell'aria nella cabina dell'aeromobile, l'uso di alcol, caffè e acqua gassata, nonché un prolungato non movimento Tutti questi fattori causano la stasi del sangue nei vasi delle gambe e la disidratazione, che porta alla formazione di coaguli di sangue..

    Tuttavia, questi aumentati rischi di trombosi ed embolia polmonare nelle donne in gravidanza possono essere minimizzati dal comportamento di volo corretto (camminando ogni 45-50 minuti, spesso muovendo le gambe in posizione seduta, indossando biancheria intima a compressione, ecc.). Se una donna incinta si attiene a queste regole di condotta in volo, il rischio di trombosi sarà significativamente ridotto. Attualmente, la British Society of Obstetrician-Gynecologists ha sviluppato le seguenti raccomandazioni per le donne in gravidanza, la cui attuazione ridurrà il rischio di trombosi:

    • Per 5 - 10 minuti ogni ora per sforzare i muscoli della gamba;
    • Ogni 45-50 minuti a piedi intorno alla cabina per 10-15 minuti;
    • Bere 500 ml di liquido all'ora (succo, acqua naturale);
    • Non bere caffè, tè, alcool;
    • Indossare calze a compressione a compressione preventiva.

    Inoltre, se una donna incinta ha ulteriori fattori di rischio per trombosi, come peso superiore a 100 kg, gravidanza multipla, trombofilia, vene varicose, quindi prima del volo è necessario effettuare la preparazione del farmaco. Questa preparazione ha lo scopo di ridurre il rischio di trombosi ed embolia polmonare durante il viaggio aereo e consiste nella somministrazione di preparati di eparina a basso peso molecolare (ad esempio Fraxiparin, Dalteparin, Enoxiparin, ecc.). I farmaci vengono somministrati una volta, alla vigilia del prossimo volo, in un dosaggio di 5000 unità.

    Se per qualche motivo è impossibile introdurre preparati a base di eparina a basso peso molecolare, possono essere sostituiti prendendo Aspirin 75 mg una volta al giorno il giorno prima e il giorno del volo. Tuttavia, l'aspirina per la prevenzione della trombosi venosa e dell'embolia polmonare è meno efficace delle eparine a basso peso molecolare..

    Azione delle radiazioni cosmiche

    Ad un'altitudine di oltre 2500 metri vi è effettivamente una radiazione radioattiva dovuta all'attività del sole. Il fatto è che l'atmosfera del nostro pianeta ritarda questi brillamenti solari radioattivi, impedendo loro di raggiungere la terra. Pertanto, una persona, mentre sulla terra, non è esposta alle radiazioni solari. Ma se sale nell'aria ad un'altezza di oltre 2500 metri, la radiazione solare la influenzerà completamente, poiché in questo caso l'effetto protettivo dell'atmosfera è già assente. Pertanto, trovandosi in moderni aerei di linea, il cui volo si svolge a un'altitudine di oltre 2500 metri (di solito a 10.000 metri), una persona è davvero esposta alle radiazioni solari.

    Tuttavia, non bisogna farsi prendere dal panico, poiché questo effetto delle radiazioni solari è completamente sicuro per tutte le persone di qualsiasi genere ed età, comprese le donne in gravidanza. La sicurezza della radiazione solare a cui è esposta una donna incinta durante il viaggio aereo è dovuta al fatto che la dose di radiazione ricevuta è molto bassa. Quindi, la dose di radiazione solare ricevuta durante un volo transatlantico è 2,5 volte inferiore rispetto a una radiografia degli organi toracici. Pertanto, con un raro trasporto aereo, una donna incinta è esposta a piccole dosi di radiazioni che non sono dannose per lei o per il feto.

    L'ipossia

    Ad alta quota, l'aria è rarefatta e la concentrazione di ossigeno in essa contenuta è relativamente bassa. Di conseguenza, nella cabina, la concentrazione di ossigeno è inferiore rispetto all'aria sulla superficie terrestre. Questa situazione porta al fatto che nel sangue di qualsiasi persona, compresa una donna incinta, anche la quantità di ossigeno è leggermente ridotta. Tuttavia, l'ipossia non si verifica, poiché una diminuzione della pressione dell'ossigeno nel sangue provoca una serie di reazioni compensative che forniscono tessuti e organi O2 nelle quantità di cui hanno bisogno.

    Pertanto, durante lo studio dell'effetto della bassa concentrazione di ossigeno nell'aria durante i viaggi aerei sul corpo delle donne in gravidanza, è stato rivelato che non c'erano segni di ipossia fetale (secondo il CTG). Cioè, una leggera diminuzione della concentrazione di ossigeno nell'aria e nel sangue di una donna durante il volo non porta a ipossia fetale e, pertanto, non influisce negativamente sulla sua condizione. Pertanto, la diffusa convinzione che il feto sperimenta la fame di ossigeno durante il viaggio aereo è un mito.

    L'unica situazione in cui il feto può trovarsi in uno stato di ipossia durante il viaggio aereo è la presenza di anemia di grado III in una donna incinta. In questo caso, i meccanismi compensativi non sono sufficienti per eliminare l'ipossia a causa della mancanza della quantità richiesta di emoglobina.
    Altro su ipossia

    Telaio del metal detector al momento della registrazione

    Vibrazioni e scuotimenti in volo

    Disidratazione

    Gonfiore del naso e comparsa di rinite, mal di gola e altri segni di raffreddore

    Rischio respiratorio

    Complicazioni ostetriche improvvise

    Regole di condotta per le donne in gravidanza durante i viaggi aerei

    I periodi più favorevoli della gravidanza per i viaggi aerei

    Il periodo più favorevole e più sicuro per i viaggi aerei è il secondo trimestre di gravidanza, cioè dalle 14 alle 27 settimane di gestazione incluse. Durante questo periodo, i fenomeni di tossicosi sono già terminati, lo stomaco è ancora relativamente piccolo e la minaccia di parto prematuro è minima. Pertanto, si consiglia alle donne di pianificare voli specifici per il secondo trimestre di gravidanza.

    Oltre a quelli favorevoli, ci sono anche periodi sfavorevoli per i voli, durante i quali il volo è più pericoloso per una donna incinta. Tali periodi sfavorevoli per i viaggi aerei, e in effetti per qualsiasi altra azione attiva, includono quanto segue:

    • Da 3 a 7 settimane di gravidanza;
    • Dalle 9 alle 12 settimane di gravidanza;
    • Dalle 18 alle 22 settimane di gravidanza;
    • Ogni periodo delle mestruazioni successive, che si sarebbe verificato se non ci fosse stata una gravidanza.

    Durante questi periodi pericolosi e avversi, si consiglia di astenersi dal viaggiare in aereo..

    Voli in diverse fasi della gravidanza

    Volo in anticipo (1, 2, 3 e 4 settimane di gravidanza)

    Volo durante il 1o trimestre (5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 settimane di gravidanza)

    Volo durante il 2o trimestre (13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27 settimane di gravidanza)

    Volo durante il 3o trimestre (28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36 settimane di gravidanza)

    Regole per diverse compagnie aeree per donne in gravidanza

    Attualmente, sono generalmente accettate le seguenti regole per il trasporto di donne in gravidanza, cui la maggior parte delle compagnie aeree aderisce:

    • Fino a 28 settimane di gravidanza, le donne possono salire a bordo senza certificati e documenti speciali;
    • Dalle 29 alle 36 settimane di gravidanza, le donne devono salire a bordo di un ginecologo affermando che il volo è consentito per salire a bordo dell'aereo;
    • Da 36 settimane è vietato viaggiare in aereo.

    Un certificato di un ginecologo, necessario per un volo da 29 a 36 settimane di gravidanza, è valido per un massimo di 7 giorni, quindi è necessario ottenerlo immediatamente prima del viaggio pianificato. Inoltre, in qualsiasi fase della gravidanza, una donna può essere tenuta a registrarsi con un certificato o un altro documento (ad esempio, una carta di scambio) indicante l'età gestazionale.

    Queste regole sono generali e più comuni, ma non universali. Molte compagnie aeree usano altre regole per il trasporto di donne in gravidanza, che possono essere più rigorose o, al contrario, leali. Ad esempio, alcune compagnie aeree prendono a bordo le donne dopo 36 settimane di gravidanza con un certificato di un ginecologo che indica che il volo è consentito. Pertanto, al momento dell'acquisto di biglietti aerei, è necessario scoprire le regole della compagnia aerea che opera il volo.

    Le maggiori compagnie aeree hanno le seguenti regole per le donne in gravidanza:

    • KLM - gratuito fino a 36 settimane, dopo le quali il passeggero non potrà salire a bordo per nessun motivo;
    • BRITISH AIRWAYS - gratis fino a 28 settimane e dalle 28 alla consegna solo con un certificato del ginecologo, che indica che non ci sono controindicazioni al volo e con una dichiarazione compilata che la donna è a conoscenza di tutti i rischi e non incolpa la compagnia aerea;
    • LUFTHANSA - fino a 34 settimane liberamente, da 35 settimane fino alla consegna solo con un certificato di un ginecologo che lavora in un centro speciale della compagnia aerea;
    • Aeroflot e S7 - un certificato di un medico in qualsiasi fase della gravidanza;
    • UTair, Air Berlin, Air Astana - fino a 36 settimane con un certificato di un ginecologo e da 36 settimane - il volo è proibito;
    • Air France - liberamente in qualsiasi fase della gravidanza fino al parto;
    • Alitalia - fino a 36 settimane gratis, e quindi con un certificato medico.

    Recensioni

    Viaggiare durante la gravidanza: è possibile volare su un aereo, su come influisce il cambiamento di fusi orari, ecc. - video

    Norme sul congedo di maternità: viaggi, voli, pasti, abbronzatura, ecc. - video

    Autore: Nasedkina A.K. Specialista in ricerca biomedica.

    Le donne incinte possono volare su un aereo? 8 regole per le vacanze

    Gravidanza e vacanze: informazioni di volo.

    La giornalista di Inna Pribora, scrive sui temi dell'educazione e dell'educazione

    I voli sono pericolosi durante la gravidanza, in quale mese è meglio organizzare un viaggio, regole per "trasportare" l'addome e altre risposte utili a domande preoccupanti.

    La gravidanza è avvolta da molti pregiudizi diversi. La nonna dice che non puoi avere un taglio di capelli, mamma - che non puoi comprare una dote in anticipo per il bambino; rifiutiamo migliaia di istruzioni senza senso e continuiamo a condurre la nostra solita vita piena, continuiamo a lavorare, andiamo nei saloni di bellezza e viaggiamo. Ma tutti i viaggi sono adatti alle donne in gravidanza? Il più dubbioso è l'aereo. I pericoli di volo sono i pregiudizi della nonna o esiste davvero una minaccia? I medici non hanno raggiunto un consenso sui voli: la maggioranza dirà chiaramente che si tratta di un "rischio indesiderato" per le donne in gravidanza.

    Cosa può spaventare una donna incinta durante un volo?

    1. Pressione differenziale. Nascita prematura

    È noto che le donne in gravidanza sono estremamente sensibili alle cadute di pressione, un fenomeno inevitabile durante il volo, particolarmente evidente durante il decollo e l'atterraggio. È impossibile dire con assoluta certezza come una donna lo sopporterà. C'è un'opinione secondo cui una forte pressione differenziale può causare un parto prematuro. Tuttavia, non esistono prove scientifiche per lui. Certo, la nascita prematura è un fenomeno frequente, possono verificarsi sulla terra. Ma è proprio nell'aria che non ci sarà la rianimazione pediatrica, un team di medici e la capacità di fornire assistenza qualificata.

    È possibile scoprire il rischio di parto pretermine mediante ultrasuoni, misurando la lunghezza della cervice. Molte compagnie aeree impongono restrizioni sul volo delle donne che hanno molta probabilità di provare la gioia della maternità proprio sull'aereo. Questi includono le donne in gravidanza nelle fasi successive, le donne con gravidanze multiple e quelle che hanno già una storia di parto prematuro.

    2. Mancanza di ossigeno

    Durante il volo, la concentrazione di ossigeno diminuisce in cabina. Questo fatto è anche associato a molti disordini nelle donne in gravidanza che disegnano immediatamente nella testa terribili immagini della carenza di ossigeno nell'utero. Sono pronti a calmare il professore svizzero R. Huch. Ha condotto ricerche, studiato l'effetto dell'ipossia relativa sul corpo di donne in gravidanza in buona salute e non ha trovato alcun motivo di preoccupazione: non c'erano deviazioni né nella composizione gassosa del sangue della madre né nelle reazioni del feto. Quindi è generalmente riconosciuto dalla scienza moderna che una leggera diminuzione della saturazione di ossigeno nel sangue non rappresenta un pericolo per le donne in gravidanza. È vero, sono state prese in considerazione solo le donne in gravidanza in buona salute. Una mancanza più grave di ossigeno soffrirà le donne che soffrono di anemia. Anemia grave: una controindicazione diretta al volo.

    3. Stasi del sangue, malattie venose e complicanze tromboemboliche

    La formazione di trombosi, cioè un coagulo di sangue nelle vene delle gambe, è forse il pericolo più grave a cui le donne incinte si espongono, sedendosi immobili durante i lunghi voli. I medici riportano cupamente che il rischio di sviluppare trombosi venosa profonda nelle donne in gravidanza è 5 volte superiore al rischio di svilupparla in donne non in gravidanza di circa la stessa età.

    La gravidanza stessa è un fattore di rischio per la tromboembolia venosa e una seduta prolungata su una sedia di classe economica non migliora chiaramente la situazione. Pertanto, è necessario seguire semplici consigli: utilizzare calze a compressione, bere acqua in volo più spesso, rinunciare a bevande contenenti caffeina e camminare almeno lentamente in cabina per almeno 10 minuti.

    4. Possibile esposizione alle radiazioni

    Le radiazioni cosmiche non sono affatto un mito. È vero, è studiato principalmente in istituti come la NASA in relazione al pericolo di esposizione agli astronauti.

    Mentre viviamo da qualche parte vicino al livello del mare, sotto uno spesso strato di atmosfera (funge da barriera naturale alle radiazioni), riceviamo ogni anno una dose di radiazioni pari a due raggi X. È considerato sicuro..

    Tuttavia, ad un'altezza in cui i moderni velivoli volano in alto, senza mirare a conquistare lo spazio, lo strato protettivo dell'atmosfera è molto più basso che sulla terra. All'inizio degli anni, la Federal Aviation Administration degli Stati Uniti ha pubblicato un documento in cui riconosceva che i piloti di aeromobili sono irradiati per l'anno in modo analogo a quanto avviene nelle strutture con un maggiore rischio di radiazioni.

    Ma quelle donne incinte che non lavorano come piloti di aerei di linea non devono farsi prendere dal panico. I ricercatori ritengono che il luppolo raro non influisca negativamente sul feto. Ad esempio, durante un volo transatlantico (che dura almeno 7 ore), una persona viene irradiata 2,5 volte in meno rispetto a una radiografia del torace.

    Per quanto riguarda l'esposizione, che è sempre spaventosa per superare l'ambito dei metal detector in aeroporto, allora non dovresti essere affatto nervoso. I dipendenti dell'aeroporto sostengono che la base della struttura è solo un campo magnetico debole.

    Gravidanza: quando è il momento migliore per volare

    Il momento più favorevole per il volo è il secondo trimestre, da 14 a 28 settimane di gravidanza. Nel primo trimestre, c'è il rischio di aborto spontaneo, i principali organi del bambino non si sono ancora formati e il passeggero sarà molto probabilmente tormentato da spiacevoli sintomi di tossicosi. Nel terzo trimestre, il rischio di parto prematuro è grande, inoltre, a causa delle dimensioni dell'addome, una donna incinta può semplicemente sentirsi a disagio sul sedile angusto di un aereo.

    Tuttavia, l'opinione del tuo ginecologo dovrebbe comunque diventare la guida principale per prendere una decisione in vacanza in terre lontane, perché è lui che conosce tutte le complicazioni della gravidanza ed è consapevole di possibili problemi. Durante una visita dal tuo medico, dovresti prendere un certificato che indica l'età gestazionale, la data approssimativa di nascita, così come un messaggio laconico "non ci sono tali controindicazioni al volo". Prima di questo, il ginecologo può chiedere un'ulteriore analisi o fare un'ecografia per dissipare finalmente l'ansia.

    E al Royal College of Obstetricians and Gynecologists della Gran Bretagna, la placenta previa, la preeclampsia, l'anemia grave sono considerate controindicazioni assolute per il volo. Le controindicazioni relative comprendono il rischio di parto prematuro e distacco prematuro di una placenta localizzata normalmente; anemia moderata, bassa placentazione (da 20 settimane di gestazione), presenza di secrezioni sanguinolente dal tratto genitale in qualsiasi fase della gravidanza, procedure invasive, gravidanza multipla (dopo 24 settimane) e posizione errata del feto nella seconda metà del terzo trimestre).

    Requisiti delle compagnie aeree per le donne in gravidanza

    Prima di viaggiare, vale la pena scoprire a quali regole aderisce la compagnia aerea di tua scelta per quanto riguarda le donne in gravidanza. Hanno requisiti diversi. Ad esempio, il sito Web di Aeroflot contiene le seguenti informazioni: "Le donne in gravidanza la cui nascita è prevista entro le prossime quattro settimane devono presentare un consenso scritto dal medico per il volo. Una visita medica deve essere rilasciata non prima di 7 giorni prima dell'inizio del volo".

    E Transaero riferisce: "Il volo delle donne in gravidanza è consentito a condizione che venga effettuato entro e non oltre quattro settimane prima della data del parto previsto e che non vi sia pericolo di parto prematuro. Devono essere fornite informazioni sulle condizioni della donna incinta, confermate da un referto medico e da una carta di scambio. le compagnie aeree.

    Il volo di donne in gravidanza è possibile a condizione che sia firmata una garanzia prima del volo, in base alla quale la compagnia aerea non si assume alcuna responsabilità per le conseguenze avverse che possono insorgere per una donna incinta e il feto durante il volo e a seguito del volo ".

    AirFrance non richiede alcun documento: "Le donne in gravidanza sono ammesse sui voli Air France senza un certificato medico. Nonostante ciò, ti consigliamo comunque di consultare un medico prima di viaggiare.".

    In ogni caso, è meglio chiarire tali informazioni appena prima del volo, perché accade che le compagnie aeree cambino le loro regole.

    Regole per un volo di successo

    1. È meglio comprare un biglietto, ovviamente, in business class: i posti sono più ampi e più comodi in generale. In classe economica, puoi chiedere di sederti in prima fila, dove puoi allungare le gambe senza appoggiare le ginocchia sul sedile anteriore. Inoltre, il flusso d'aria nel velivolo dal naso alla coda - sul sedile anteriore sarà più facile respirare. Non dovresti scegliere un posto vicino alla finestra, dovresti essere spesso in grado di alzarti ed uscire nel corridoio.
    2. L'abbigliamento per il volo deve essere comodo, taglio libero e realizzato in materiale traspirante. In cabina è possibile afferrare alcuni cuscini - sotto il collo e altrove per garantire il massimo comfort.
    3. Per evitare la disidratazione, bere quanta più acqua possibile e scartare i diuretici (caffè, bevande gassate).
    4. La cintura di sicurezza deve essere allacciata; saltare dovrebbe essere sotto lo stomaco.
    5. Togliti le scarpe prima di volare. Non sedersi a gambe incrociate, rende difficile la circolazione del sangue nelle gambe. Di tanto in tanto ha senso sforzare i muscoli del polpaccio e camminare intorno alla cabina.
    6. Per avere la possibilità di rinfrescarti, porta con te uno spray con acqua di mare per lavare il naso e l'aerosol con acqua termale.
    7. Porta sempre con te una carta di scambio e una nota che indichi il tuo gruppo sanguigno e il numero di telefono di una persona cara (se voli da solo o solo con bambini).

    Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

  • Up