logo

L'acido folico è uno dei componenti principali necessari per creare il sistema nervoso dell'embrione. Pertanto, si consiglia di assumere il supplemento in anticipo. Con una carenza di elementi, il rischio di aborto spontaneo, la comparsa di malattie congenite è alta.

In un modo o nell'altro, il 60% delle persone soffre di una mancanza di vitamina B9, mentre nelle donne in gravidanza questo indicatore è vicino al 100%. Si consiglia di includere in anticipo l'acido folico nel menu in modo da evitare carenze gravi.

La crescita degli organi del bambino, la velocità e la precisione della divisione cellulare, l'assenza di difetti nel sistema nervoso centrale del bambino dipendono dal livello di acido. Per questo motivo, l'acido folico durante la gravidanza nelle prime fasi è necessario più che in altri periodi.

Il pericolo di carenza B9

Questo componente è altrettanto importante per il feto e per la donna. La corretta formazione della placenta dipende dall'acido folico, senza questo c'è un alto rischio di aborto spontaneo. L'acido in combinazione con cobalamine favorisce la divisione cellulare, cioè assicura la normale crescita dell'embrione. Inoltre, l'elemento viene utilizzato per la riproduzione di acidi nucleici, emopoiesi..

L'effetto più grave dell'acido folico durante la gravidanza è sul sistema nervoso centrale. In caso di carenza, possono comparire difetti molto gravi, che portano alla disabilità o alla morte del bambino. Un livello sufficiente di vitamina immediatamente dopo la gravidanza è particolarmente importante, altrimenti esiste un rischio:

  • idro o anencefalia;
  • aborto spontaneo
  • ernia cerebrale;
  • sviluppo insufficiente del corpo o della psiche;
  • difetti di nascita;
  • struttura irregolare della colonna vertebrale;
  • nati morti.

Una mancanza di acido folico è dannosa per la futura mamma. In questo caso, la gravidanza è complicata da cattiva salute, tossicosi eccessiva e anemia. Con una grave carenza, scompaiono disturbi digestivi, alta affaticamento, perdita di capelli, appetito. Possono verificarsi anche problemi alla pelle, ulcere dolorose alla bocca e alla gola..

Quando è necessario l'acido folico?

Durante la gravidanza, i nutrienti hanno bisogno di più, quindi B9 deve essere assunto da tutti. La posa degli organi e del sistema nervoso centrale del feto avviene nelle prime fasi, gli esperti raccomandano di prepararsi al concepimento. Se ciò non fosse necessario, è necessario iniziare a prendere l'acido folico immediatamente dopo la conferma della gravidanza.

I ginecologi non sono d'accordo su quanto tempo è meglio ricevere questo supplemento. La maggior parte afferma che l'acido folico deve essere assunto entro 12 settimane. Altri ritengono che nelle fasi successive il supplemento sarà utile. Quanto bere vitamine dovrebbe dire al medico, è possibile un aggiustamento della dose in base alle condizioni della donna.

Fonti vitaminiche

Perché le donne in gravidanza hanno bisogno di questo integratore è chiaro, resta da scoprire dove trovarlo. Ci sono due modi: la selezione di una dieta e l'assunzione di complessi vitaminici. La prima opzione è adatta con una leggera mancanza di acido folico. Per compensare, includere i seguenti prodotti nel menu:

  • verdure - prezzemolo, aneto, insalata;
  • mandarini, arance e altri agrumi;
  • avocado, melone e fagioli;
  • banane, zucca e albicocche;
  • prodotti farinacei (macinatura grossolana);
  • Cavoletti di Bruxelles, piselli, broccoli e asparagi;
  • lievito.

Pesce, carne e formaggi non sono così ricchi di B9, quindi è inutile appoggiarsi a loro. La necessità di acido folico non è sempre in grado di essere coperta dalla nutrizione, soprattutto in inverno. Pertanto, è inoltre necessario assumere multivitaminici o farmaci con una grave carenza:

  • Multitabs-perinatale - nella composizione di 400 μg di acido folico;
  • Elevit - 450 mcg alla volta;
  • Pregnavit - in 1 compressa di multivitaminici 750 microgrammi di acido folico;
  • Vitrum prenatale - dà 800 mcg per l'intera giornata;
  • Folacina - 5 mg di acido folico;
  • Apo-folico: il dosaggio della sostanza è simile al precedente farmaco.

Il prezzo dell'acido folico per le donne in gravidanza varia da 200 a 1300 rubli, a seconda del produttore e del numero di capsule nella confezione. I multivitaminici sono prescritti come misura aggiuntiva se la dieta copre il 50% del fabbisogno di elementi durante la gravidanza. In un altro caso, vengono prescritti farmaci più potenti in compresse..

Nota: tutte le informazioni sui preparati di acido folico sono fornite solo a titolo informativo. Non automedicare! Consulta uno specialista che farà una diagnosi accurata e ti dirà come bere vitamine. Il medico deve anche selezionare il farmaco e il dosaggio.

Perché si sviluppa carenza vitaminica?

Un intestino sano sintetizza l'acido folico, ma una quantità trascurabile. Con il cibo, anche l'elemento fa male. Il problema principale è il suo rapido degrado durante il riscaldamento. Pertanto, dopo il trattamento termico, i prodotti hanno un beneficio minimo. Inoltre, la carenza di acido folico può provocare i seguenti fattori:

  • problemi cronici del tratto digestivo, che riducono la digeribilità del supplemento;
  • mancanza di enzimi per l'elaborazione dell'acido folico;
  • assunzione di contraccettivi, antiacidi, farmaci contro la tubercolosi e le convulsioni, sulfamidici, barbiturici e salicilati;
  • tinture contenenti alcol durante la pianificazione della gravidanza.

Se uno di questi fattori era presente prima del concepimento, il medico può prescrivere un corso intensivo di acido folico. In assenza di eventi provocatori, saranno raccomandati complessi multivitaminici. Queste misure aiuteranno a compensare la mancanza di un elemento, ma non elimineranno la necessità di rivedere la dieta.

Metodo di somministrazione e dosaggio

L'uso della vitamina prima della gravidanza e del primo trimestre può ridurre del 70% il rischio di difetti del sistema nervoso. L'OMS insiste sull'assunzione di acido folico da parte di tutte le future mamme. I derivati ​​sintetici della vitamina vengono assorbiti dall'organismo meglio dei folati naturali.

Si consiglia di iniziare a prendere l'acido folico almeno 4 settimane prima del concepimento. Ricevimento obbligatorio durante le prime 12 settimane di gravidanza. Successivamente, è consentito rifiutare il farmaco, ma non è vietato continuare a prendere fino alla fine della poppata. Per ogni periodo, viene selezionata la propria dose, che corrisponderà alle esigenze del corpo:

  • Il tasso di assunzione preliminare è di 400 mcg dell'elemento ogni giorno fino al concepimento.
  • La dose di acido folico durante la gravidanza nel 1 ° trimestre è di 600-800 mcg.
  • Da 4 mesi si consiglia di assumere 800 mcg al giorno.
  • 400-600 microgrammi di acido folico al giorno sono sufficienti per completare l'allattamento.

Queste sono raccomandazioni per il normale corso della gravidanza senza malattie concomitanti e storia di complicanze. Più mangi le verdure giuste, meno additivi artificiali devi bere. Nei seguenti casi, il ginecologo consiglierà più volte di aumentare la dose giornaliera di acido folico:

  • fino a 1 mg per diabete e convulsioni epilettiche;
  • fino a 4 mg, se c'è stata una storia di aborto spontaneo, malformazioni fetali.

Inoltre, il medico può prescrivere farmaci con un'alta concentrazione di acido folico durante l'assunzione di farmaci durante la gravidanza, che compromettono l'assorbimento delle vitamine. Anche la passione per il tè e il caffè forti può influire negativamente, quindi, quando si calcola il dosaggio, vengono prese in considerazione tutte le caratteristiche della dieta.

Ogni farmaco ha le sue istruzioni, quindi è necessario familiarizzare con esso. In caso di grave carenza di acido folico, è meglio prenderlo separatamente, non come parte di un multisplesso. Durante la gravidanza, si consiglia di bere compresse prima dei pasti contemporaneamente, con acqua. Quale integratore usare dovrebbe essere deciso dal medico dopo una valutazione approfondita delle condizioni del paziente e delle abitudini alimentari.

Controindicazioni ed effetti collaterali

L'acido folico è vietato assumere con le seguenti violazioni:

  • asma bronchiale;
  • malattie oncologiche in parenti stretti;
  • allergie all'acido folico;
  • pielonefrite cronica;
  • bassi livelli di cobalamine, minacciando l'anemia.

Una persona sana ha bisogno di 200 microgrammi di acido folico per coprire completamente le esigenze quotidiane del corpo. Ma durante la gravidanza, questa sostanza richiede 2-3 volte di più, se prima veniva ricevuta regolarmente. Con una grave carenza, una singola dose può essere aumentata a 5 mg, ma solo un medico prende questo appuntamento.

L'acido folico non è tossico, quindi gli effetti negativi sono rari. Si verificherà un sovradosaggio se si supera la norma giornaliera di 100 volte. La somministrazione a lungo termine di grandi dosi di farmaci non è raccomandata, perché può danneggiare il corso della gravidanza e la salute del feto. Esiste il rischio dei seguenti effetti indesiderati:

  • iper eccitabilità;
  • interruzioni nel lavoro dei reni;
  • problemi digestivi;
  • abbassare i livelli ematici di cianocobalamina, che causerà anemia.

Non aver paura prima di prendere accidentalmente 2 compresse invece di una. Non succederà nulla da un singolo eccesso della dose, il corpo rimuoverà le vitamine in eccesso senza conseguenze. Per ottenere l'effetto negativo di una singola dose, è necessario bere 25 compresse e questo è difficile da fare a causa di un errore. È pericoloso solo l'uso prolungato di dosi elevate, pertanto, se si sospetta una forte carenza di elementi, il controllo del medico è obbligatorio.

L'importanza dell'acido folico per la nascita di un bambino sano è stata dimostrata, ma l'assunzione incontrollata danneggerà solo. Contatta il tuo ginecologo per trovare il farmaco ottimale, la dose giornaliera e la durata dell'assunzione di acido folico. I medici IDC aiuteranno a elaborare un piano di ammissione dettagliato dalla preparazione per la gravidanza al completamento dell'allattamento al seno.

Come prendere l'acido folico durante la gravidanza?

Dal 20 al 100% della popolazione è carente di acido folico. Allo stesso tempo, potrebbero anche non rendersi conto di avere un problema simile e nemmeno immaginare cosa significhi per loro. La vitamina B9 (aka acido folico) è una delle più necessarie per il corpo umano. Inoltre, è una vitamina vitale. Ma è proprio lui che spesso manca. Soprattutto nei bambini e nelle donne in gravidanza.

La carenza di acido folico può verificarsi inosservata. Ma nel tempo, una persona perde l'appetito, diventa irritabile, si stanca rapidamente, quindi inizia la diarrea, il vomito e, alla fine, compaiono le piaghe in bocca e i capelli cadono. Processi metabolici, formazione di globuli rossi, lavoro del tratto gastrointestinale, sistemi cardiovascolari, immunitari e nervosi: la vitamina B9 è coinvolta in molti processi. Una grave carenza di vitamina B9 provoca inevitabilmente anemia megaloblastica, che può portare alla morte.

Perché il bambino ha bisogno di acido folico?

Ogni organismo nel normale stato di microflora intestinale può produrre una piccola quantità di acido folico. Tuttavia, non copre la necessità di questa vitamina. Quindi tutti dobbiamo assicurarne l'assunzione insieme a complessi alimentari e vitaminici.

Durante la gravidanza, la necessità di acido folico aumenta in modo significativo. Proprio come la sua importanza. Questa vitamina è attivamente coinvolta nella formazione della placenta, quindi la sua carenza può causare insufficienza placentare e causare l'interruzione prematura della gravidanza. Insieme alla vitamina B12, l'acido folico è necessario per la divisione cellulare, che è particolarmente importante per i tessuti che si dividono attivamente, cioè durante la formazione e la crescita dell'embrione. È coinvolto nell'ematopoiesi (nella formazione di globuli rossi, globuli bianchi, piastrine) ed è necessario per la formazione di acidi nucleici (RNA e DNA) coinvolti nella trasmissione di tratti ereditari.

L'acido folico svolge un ruolo molto importante nella formazione del tubo neurale del feto. La carenza di vitamina B9 è irta dello sviluppo di malformazioni molto gravi nel feto. I rischi per lui con carenza di acido folico durante lo sviluppo intrauterino (specialmente nelle prime fasi) sono molto alti:

  • idrocefalo;
  • anencefalia (mancanza di un cervello);
  • ernia cerebrale;
  • ritardo dello sviluppo mentale e fisico;
  • malformazioni congenite;
  • difetti della colonna vertebrale;
  • interruzione prematura della gravidanza;
  • dare alla luce un bambino morto.

Una donna incinta soffre di una mancanza di acido folico. La carenza di vitamina B9 provoca tossicosi, depressione, dolore alle gambe, anemia.

Quando hai bisogno di acido folico durante la gravidanza??

L'acido folico è essenziale per ogni donna incinta. Questa è l'unica vitamina la cui importanza e necessità di un apporto aggiuntivo durante la gravidanza non viene negata nemmeno dai più ardenti oppositori delle vitamine artificiali..

Tutti i processi che si verificano con la partecipazione dell'acido folico nella formazione del feto, nella posa dei suoi organi, nella salute fisica e mentale, si verificano nelle primissime fasi della gravidanza - quando la donna non è ancora a conoscenza di lei. Il 16 ° giorno dopo il concepimento, inizia a formarsi un tubo neurale. Questo processo è particolarmente importante e, come abbiamo già detto, è necessaria una quantità sufficiente di vitamina B9 per il suo passaggio normale. Ancora più importante, è entrato nel corpo della futura mamma nelle prime 12 settimane di gravidanza. Pertanto, è ideale assumere acido folico anche nella fase di pianificazione del concepimento.

Ma anche se hai appreso della gravidanza molto più tardi di quanto vorresti, non è ancora troppo tardi e devi davvero prendere l'acido folico. Il tubo neurale subisce vari cambiamenti durante l'intero primo trimestre.

Come prendere l'acido folico durante la gravidanza

L'articolo discute l'acido folico durante la gravidanza. Vi diciamo perché è necessario, quando e come assumere il farmaco, il dosaggio raccomandato. Scoprirai le recensioni delle donne in gravidanza sull'uso di acido folico, è possibile berlo nelle prime fasi, quali sono le controindicazioni e come si manifesta un sovradosaggio di compresse.

Cos'è l'acido folico?

L'acido folico (vitamina B9) è una delle vitamine più importanti per il corpo umano. È coinvolto nei processi metabolici e la formazione dei globuli rossi, il funzionamento del tratto gastrointestinale, ha un effetto benefico sul sistema nervoso, cardiovascolare e immunitario.

Aspetto (foto) dell'acido folico

Secondo le statistiche, dal 20 al 100 percento della popolazione mondiale è carente di vitamina B9, soprattutto spesso nei bambini e nelle donne in gravidanza. La mancanza di questa sostanza può essere asintomatica. Ma nel tempo si manifesta con i seguenti sintomi:

  • perdita di appetito;
  • irritabilità;
  • affaticabilità veloce;
  • diarrea;
  • vomito
  • tendenza alla trombosi;
  • depressione;
  • riduzione dell'immunità;
  • compromissione della memoria;
  • svenimenti
  • disfunzione del sistema nervoso centrale;
  • la formazione di ulcere nella cavità orale;
  • la perdita di capelli.

Una grave carenza di acido folico porta allo sviluppo di anemia megaloblastica, che in alcuni casi porta alla morte.

Cause di carenza di vitamina B9

Le principali cause della mancanza di gente nel corpo sono:

  • assunzione insufficiente di vitamina nel corpo insieme al cibo;
  • disturbi cronici di stomaco, intestino, che portano a problemi di assorbimento di vitamine;
  • disturbi genetici, a causa dei quali al corpo mancano gli enzimi che influenzano la conversione e l'assimilazione dei folati;
  • bevendo alcool.

Perché è necessario l'acido folico per le donne in gravidanza?

La vitamina B9 è necessaria per ogni gestante. Questa è l'unica sostanza la cui importanza e utilità non sono negate nemmeno dai più ardenti oppositori delle vitamine artificiali..

Tutti i processi che si verificano con la partecipazione dell'acido folico nella formazione del feto, nella posa dei suoi organi, nella salute mentale e fisica, si verificano nelle prime fasi della gravidanza, quando una donna non è ancora a conoscenza della sua interessante situazione. Il 16 ° giorno dopo il concepimento, inizia a formarsi un tubo neurale. Questo processo è particolarmente importante e la vitamina B9 svolge un ruolo enorme in esso, quindi dovrebbe essere sufficiente nel corpo di una donna. Si consiglia di prenderlo durante le prime 12 settimane di gravidanza. Ma è meglio prendere l'acido folico nella fase di pianificazione del concepimento.

Nel caso in cui venissi a conoscenza della tua situazione interessante un po 'più tardi, non disperare. Il tubo neurale subisce vari cambiamenti durante il primo trimestre, quindi il farmaco nella dose raccomandata.

La mancanza di vitamina B9 durante la gravidanza è accompagnata da:

  • la comparsa di gestosi;
  • aborto spontaneo;
  • distacco prematuro della placenta;
  • morte fetale del feto;
  • aborto spontaneo.

Una vitamina utile può essere trovata non solo nelle preparazioni farmaceutiche, ma anche nei prodotti alimentari, di cui parleremo più avanti.

Acido folico negli alimenti

Prodotti di acido folico

La vitamina B9 si trova nei seguenti alimenti:

  • Farina integrale;
  • spinaci;
  • prezzemolo;
  • insalata;
  • arco;
  • Cavoletti di Bruxelles;
  • asparago;
  • broccoli;
  • pisello;
  • semi di soia;
  • agrumi;
  • carota;
  • lievito;
  • banane
  • formaggio;
  • fiocchi di latte;
  • fegato;
  • uova
  • melone;
  • zucca;
  • fagioli
  • pesce;
  • carne.

Se non hai una carenza di acido folico, nel tuo caso è sufficiente assumere multivitaminici per donne in gravidanza, prescritti da un ginecologo. In tutti gli altri casi, prova a consumare più alimenti che abbiamo descritto sopra, questo aiuterà a evitare la mancanza di vitamina B9.

Come bere acido folico durante la gravidanza

La vitamina B9 è prodotta in compresse nella sua forma pura, in combinazione con vitamina C o cianocobalamina (vitamina B12). Nei farmaci, il dosaggio è di 400-1000 mcg.

Prodotti popolari con acido folico nella composizione:

Vengono anche prodotti vari complessi vitaminici e integratori biologici con il contenuto di questa vitamina. Le compresse devono essere assunte indipendentemente dall'assunzione di cibo, lavate con una quantità sufficiente di acqua e senza masticare.

Quando iniziare a bere

L'assunzione di acido folico nella fase di pianificazione e all'inizio della gravidanza aiuta a evitare varie complicazioni durante la gravidanza.

L'OMS raccomanda di assumere integratori di ferro e vitamina B9 per tutte le donne in gravidanza. A seconda delle caratteristiche del corpo e della presenza di alcuni disturbi, il ginecologo determina il dosaggio necessario di acido folico. Secondo gli studi, l'assunzione di vitamina B9 nel primo trimestre del 70 percento riduce il rischio di malformazioni fetali del sistema nervoso centrale.

Per quanto tempo prendere il farmaco

Molte donne in gravidanza sono preoccupate da quanto bere acido folico. Gli esperti raccomandano di prendere l'acido folico a colpo sicuro dal momento del concepimento e fino a 12 settimane di gravidanza. Alla fine di questo periodo, puoi interrompere l'assunzione della vitamina se non c'è carenza, e anche a condizione che la futura madre non voglia continuare a prenderla nel secondo e terzo trimestre.

Allo stesso tempo, gli esperti raccomandano di assumere acido folico nella fase di pianificazione del concepimento (1-3 mesi prima della gravidanza), nonché alla nascita e dopo l'allattamento.

La norma della vitamina B9 differisce nella fase di pianificazione e gravidanza.

Dosaggio

Secondo le istruzioni per l'uso, il regime di assunzione di acido folico è simile al seguente:

  • quando si pianifica una gravidanza, la dose giornaliera raccomandata è di 400 mg del farmaco;
  • l'assunzione giornaliera di vitamina B9 nel primo trimestre è di 600-800 mcg;
  • dalle 13 settimane alla nascita, dovresti bere 800 mcg di acido folico;
  • con l'allattamento al seno, la norma del farmaco è di 400-600 mcg.

In alcuni casi, la dose di acido folico può essere raddoppiata. Vale a dire:

  • se la donna incinta ha diabete ed epilessia, il dosaggio di vitamina B9 sale a 1000 mcg (1 mg);
  • se una donna incinta ha una storia di aborti spontanei con malformazioni o bambini con ritardo mentale, sono nati disturbi neuropsichici, in questo caso il dosaggio giornaliero del farmaco aumenta a 4000 mcg (4 mg).

In tutti gli altri casi, lo specialista chiamerà il dosaggio esatto.

I benefici della vitamina B9 per un bambino

Ogni corpo umano nel normale stato di microflora intestinale è in grado di produrre una certa quantità di vitamina B9. Ma questo volume non è in grado di coprire il fabbisogno di acido folico, quindi è importante assumere in aggiunta complessi vitaminici o prodotti contenenti acido folico.

Durante la gravidanza, la necessità di vitamina B9 aumenta in modo significativo. Questa sostanza è attivamente coinvolta nella formazione della placenta. Se l'acido folico non è sufficiente, ciò porta allo sviluppo di insufficienza placentare e può anche causare l'interruzione prematura della gravidanza.

Le vitamine B9 e B12 sono necessarie per la divisione cellulare, che è particolarmente importante per la divisione attiva dei tessuti (durante la formazione e la crescita dell'embrione). La vitamina B9 è importante nell'ematopoiesi, importante per la formazione di acidi nucleici (DNA e RNA), che sono coinvolti nella trasmissione dei tratti ereditari.

La gente gioca un ruolo importante nella formazione del tubo neurale del feto. Una mancanza di vitamina B9 porta allo sviluppo di gravi difetti nel feto:

  • idrocefalo;
  • anencefalia;
  • ritardo dello sviluppo fisico e mentale;
  • malformazioni congenite;
  • ernia cerebrale;
  • nati morti;
  • disturbi della colonna vertebrale;
  • interruzione anticipata della gravidanza.

Pertanto, è importante assumere acido folico sia nella fase di pianificazione del concepimento, sia durante la gestazione, al fine di evitare spiacevoli conseguenze.

Controindicazioni

È necessario astenersi dal prendere la pellicola nei seguenti casi:

  • intolleranza individuale;
  • asma bronchiale;
  • mancanza di vitamina B12;
  • oncologia nella storia dei parenti;
  • pielonefrite cronica;
  • anemia perniciosa.

Un eccesso di vitamina B9 si manifesta con i seguenti sintomi:

  • amaro e gusto metallico in bocca;
  • difficoltà ad addormentarsi;
  • irritabilità e grave irritabilità;
  • perdita di appetito;
  • nausea e vomito;
  • mal di stomaco;
  • gonfiore;
  • mancanza di vitamina B12 e zinco negli esami del sangue;
  • disfunzione renale.

La probabilità di un sovradosaggio di acido folico durante la gravidanza è piuttosto piccola, poiché è un componente solubile in acqua e viene assorbito dall'organismo solo nel volume richiesto. Il suo eccesso è parzialmente depositato dal fegato, il resto in eccesso viene escreto attraverso i reni.

In genere, un sovradosaggio del farmaco con il suo effetto tossico sul corpo di una donna e sul feto è possibile nel caso di un'assunzione giornaliera di vitamina B9 superiore a 15 mg (25-30 compresse), nonché in presenza di gravi disturbi epatici renali.

Importante: in Norvegia, è stato condotto uno studio scientifico in cui gli scienziati hanno scoperto che le donne con livelli elevati di vitamina B9 nel sangue avevano 1,5 volte più probabilità di avere figli con tendenza a disturbi asmatici. In questo caso, il dosaggio esatto in cui vi è un eccesso di gente nel corpo, gli scienziati non hanno nominato.

Di norma, dopo l'assunzione della lamina non si osservano effetti collaterali..

Informazioni utili sulla vitamina B9

Di seguito parleremo di alcuni segreti riguardanti l'acido folico:

  • La rimozione dei follicoli dal corpo durante la gravidanza è accelerata.
  • Il tè forte promuove la rapida rimozione di sostanze dal corpo.
  • Come con qualsiasi medicinale, può verificarsi allergia all'acido folico.
  • Una mancanza di vitamina B9 viene trasmessa dalla madre al feto o al neonato a causa di insufficiente acido folico durante la gravidanza nel corpo della donna incinta o una mancanza di vitamina B9 nel latte materno.
  • La maggior parte del fogliame si trova nelle verdure crude o al vapore.
  • La necessità di un componente utile è aumentata da alcuni farmaci: antiacidi (Almagel), estrogeni, anticonvulsivanti (fenitoino) e preparati di zinco.
  • La vitamina B9 viene utilizzata per "riparare" e sostituire circa 70 trilioni di cellule materne a causa del loro costante rinnovamento..

È bene bere acido folico durante la gravidanza

Il costo dei farmaci contenenti acido folico è basso. Il prezzo medio va da 30 a 150 rubli per pacco. Anche in farmacia puoi trovare prodotti con vitamina B9, il cui costo supera i 600 rubli, ad esempio Folgar Acid Solgar. Il prezzo di un tale farmaco è di 642 rubli per 100 compresse e 1400 rubli per 250 compresse.

Recensioni

Di seguito sono riportate le recensioni delle donne sull'uso di acido folico durante la gravidanza.

Non ho bevuto acido folico durante la gravidanza. Non voleva riempirsi di medicine; invece, riceveva vitamina B9 dagli alimenti. Il bambino è nato grande e sano..

L'acido folico è una sostanza necessaria per la salute umana. Ho preso la gente in fase di pianificazione, quindi l'intera gravidanza e l'intero periodo dell'allattamento al seno. Non ho avuto effetti collaterali da prendere.

Se vuoi che il tuo bambino nasca sano e abbia una gravidanza lieve, prendi l'acido folico. Il dosaggio e la durata della somministrazione necessari saranno prescritti dal vostro specialista.

L'uso dell'acido folico durante la gravidanza: perché è necessaria questa vitamina e come berlo correttamente

Dopo il concepimento, tutte le forze di una futura madre sono dirette a dare alla luce un bambino. Ora ci vuole il doppio della quantità non solo di energia, micro e macro elementi, ma anche vitamine. Quasi tutti conoscono l'importanza di assumere acido folico durante la gravidanza. Ciò è facilitato dalla pubblicità attiva in televisione e radio..

Ma, ahimè, non tutti sanno come assumere correttamente l'acido folico. Inoltre, è necessario avere un concetto quando iniziare a bere questa vitamina e qual è la norma di ammissione, poiché questo svolge un ruolo enorme nello sviluppo del bambino.

A cosa serve la vitamina??

Tutti parlano della grande importanza dell'acido folico durante la gravidanza nelle prime fasi, ma a cosa serve esattamente? La sua popolarità non è solo uno stratagemma delle aziende farmaceutiche per aumentare le vendite. Ha un impatto enorme sui processi di divisione, come materiale da costruzione per la sintesi di elementi del DNA. Pertanto, tutte le cellule che dividono attivamente, ad esempio l'embrione, con una mancanza di folati cadono sotto attacco, poiché all'inizio c'è un aumento della massa del feto, e quindi solo la sua organizzazione di organi.

Viene anche dimostrato il ruolo positivo della vitamina nell'iperomocisteinemia, una condizione in cui il livello di aminoacido omocisteina è aumentato nel sangue. Prende parte alle reazioni di metilazione del DNA - un processo importante per mantenere una struttura molecolare stabile, nonché la divisione cellulare. Il suo livello elevato è considerato una minaccia di malformazioni nei bambini.

Acido folico durante la pianificazione della gravidanza

Prima di dire come assumere l'acido folico durante la gravidanza, vale la pena ricordare l'enorme importanza della preparazione pregravid. I genitori responsabili iniziano la pianificazione dell'espansione familiare da questa fase. Ciò è spiegato da quanto segue. Per raggiungere la norma dell'acido folico durante la gravidanza, è necessario iniziare in anticipo l'assunzione profilattica. Anche la formazione maschile pertinente è rilevante.

Istruzioni per l'uso in donne in gravidanza

L'assunzione corretta di questa vitamina è estremamente importante, quindi, durante la gravidanza, è necessario rispettare i requisiti delle istruzioni per l'uso.

Il termine, la modalità di somministrazione e il dosaggio sono regolati dall'ordine della Legge federale della Federazione Russa 572 e saranno discussi di seguito.

È obbligatorio consumare questa vitamina?

Il folato si trova nel cibo. È quindi necessario bere analoghi sintetici? La futura mamma ha il diritto di decidere autonomamente se assumere una quantità aggiuntiva di acido folico durante la gravidanza. Non dimenticare gli effetti negativi della carenza di folati.

Prodotti di acido folico

Quando iniziare a bere?

Quando iniziare a bere vitamina: in anticipo o durante la gestazione, è di grande importanza. I medici raccomandano una dose preventiva un mese prima del concepimento. Accettabile è l'inizio dell'uso da 1 settimana di gestazione.

Come usare?

I folati sono vitamine del gruppo B. È meglio usare separatamente dalle altre vitamine di questo gruppo per evitare l'assorbimento competitivo.

Con una carenza significativa, viene prescritta la somministrazione endovenosa o intramuscolare. Ma questo accade raramente. Le forme orali sono abbastanza sufficienti..

Dosaggio: norma e modalità di somministrazione

Come bere acido folico durante la gravidanza dipende dalla durata e dalla presenza di malattie concomitanti. Quindi, la dose di acido folico durante la gravidanza nel primo trimestre dovrebbe essere un paio di volte superiore alle esigenze fisiologiche quotidiane.

A volte è necessario assumere una dose di carico di acido folico, ad esempio durante la gravidanza delle donne:

  • con una storia gravata;
  • prendendo antifolati.

Quanto acido folico bere durante la gravidanza, tenendo conto dei fattori di rischio - l'ostetrico ti dirà direttamente.

Durante la gravidanza, per evitare gli effetti negativi della terapia vitaminica, gli analoghi dell'acido folico devono essere presi da una posizione di ragionevole sufficienza.

Usato per via orale con cibo una volta al giorno..

Quanto tempo ci vuole per?

La domanda su quanti mesi per assumere l'acido folico durante la gravidanza rimane aperta e si sta ancora discutendo. Gli scienziati concordano sul fatto che il tempo richiesto è di 3 mesi.

Quanto ci vuole?

Prendere l'acido folico è indicato prima dell'inizio della tredicesima settimana di gestazione. Ciò è dovuto a processi di fissione attivi. Nel secondo trimestre di gravidanza, la terapia vitaminica continua a discrezione della futura mamma.

Lo specialista deve decidere prima di quale periodo di gravidanza è necessario assumere folati, guidati dalle indicazioni. È anche possibile determinare il livello di vitamina mediante analisi biochimiche del sangue.

Quale farmaco è meglio scegliere?

Non meno importante è la questione di quale acido folico da bere. L'acido folico direttamente non entra nel sangue in una forma invariata. Per l'assorbimento, sono necessarie reazioni per trasformarlo in una forma attiva, che procede con l'aiuto di enzimi speciali.

Secondo alcuni studi, quasi la metà delle donne ha disturbi del sistema enzimatico dei folati. Ciò significa che anche quando si assumono farmaci esiste il rischio di carenza di folati. Non richiede le fasi di trasformazione della forma attiva - metapolina. Questo modulo è assimilato nel 100% dei casi. I preparati contenenti metapolina sono più efficaci, ma anche a un prezzo più elevato..

La metafolina è anche sicura per la carenza di vitamina B12 esistente..

Farmaco complesso con metapolina

Altre vitamine durante la gravidanza

Oltre ai folati, altre vitamine sono incluse nei complessi vitaminico-minerali per le donne in gravidanza. Quanto sono necessari e in quale settimana di gravidanza prendono - vedremo di seguito.

Vitamina E (tocoferolo)

Il tocoferolo è un elemento altrettanto importante. L'uso del tocoferolo è di natura consultiva. La decisione su quanto tempo bere la gravidanza rimane con la donna.

Vitamina D (colecalciferolo)

Questa si chiama vitamina D. Molti scienziati affermano che è necessario per il normale sviluppo degli organi. Tuttavia, nessun documento ufficiale precisa quanto dovrebbe essere preso e per quanto tempo durante la normale gravidanza in corso. Pertanto, il suo uso come medicinale non sarà necessario, è molto meglio ottenere la quantità necessaria di vitamina dal cibo.

Acido folico durante la gravidanza

Vitamina B9 svolge un ruolo serio nel corpo. Ciò è particolarmente vero per le donne in gravidanza. Pertanto, i medici prescrivono spesso l'acido folico (questo è un sinonimo di vitamina B9), che è così necessario per le future mamme. Questo accade in quasi tutti i casi in cui una donna porta un bambino. Vitamina B9 coinvolto in molti processi importanti. Quindi, è responsabile della formazione delle cellule del sangue, partecipa alla struttura del DNA, aiuta a rafforzare l'immunità. Il suo utilizzo è necessario per la formazione del tubo neurale senza patologie. In caso di disturbi nello sviluppo dell'embrione, possono apparire conseguenze molto negative, che portano a difficoltà nell'attività fisica e mentale del nascituro.

Con un significato così ampio del farmaco e del suo uso frequente, molte persone hanno molte domande su come bere questa vitamina. In questo articolo puoi trovare istruzioni dettagliate per l'uso, scoprire qual è la dose richiesta, quanto tempo impiega il farmaco e quali precauzioni osservare.

Cosa causa la carenza di vitamina B.9

Secondo le statistiche, circa il 20% della popolazione totale sperimenta ipovitaminosi del gruppo B. Tuttavia, la carenza di acido non è sempre acuta. Di norma, solo un medico può stabilire in modo affidabile una mancanza di questa sostanza.

Una quantità insufficiente di acido folico durante il periodo di gestazione risponde, innanzitutto, alle violazioni della corretta formazione e sviluppo del sistema nervoso nel nascituro. A causa di questo fattore, nel feto possono comparire i seguenti difetti:

  • idrocefalo;
  • anencefalia (mancanza di struttura del cervello);
  • ernia cerebrale;
  • difficile sviluppo mentale e fisico.

Inoltre, corpo inadeguato B9 quando porta un feto, contribuisce allo sviluppo della cosiddetta sindrome del "dorso aperto". Ciò implica la non chiusura della colonna vertebrale. Sono possibili anche altri difetti della colonna vertebrale. Con una mancanza di acido folico, c'è un alto rischio che il bambino non sarà in grado di eseguire, poiché una carenza aumenta il rischio di interruzione prematura della gravidanza.

Una grave carenza di acido folico è un evento raro. Ma le sue conseguenze sono molto difficili. Quindi, difetto B9 può causare irritabilità e perdita di appetito. Inoltre, le conseguenze negative progrediscono e, oltre alla rapida stanchezza, compaiono disturbi del sistema gastrointestinale (sono espressi sotto forma di diarrea e vomito). I capelli possono cadere intensamente e compaiono piccole piaghe in bocca. Il risultato di una carenza acida lunga e acuta può essere fatale, causato dall'anemia megaloblastica.

Normalmente, un intestino umano sano può produrre da solo la vitamina B in piccole quantità.9. Tuttavia, a causa dell'abbondante consumo di tè forte, vari farmaci (come contraccettivi orali, antiacidi, farmaci che hanno un effetto anticonvulsivante, nonché quelli che contengono zinco come principale ingrediente attivo), la lisciviazione è accelerata. Inoltre, un ritiro eccessivamente veloce di acido folico dal corpo è provocato dalla gravidanza stessa..

Pertanto, i medici prescrivono l'uso della vitamina B per le future madri9 come terapia aggiuntiva. Ciò evita il rischio di sviluppare molte patologie e normalizza il contenuto di questa sostanza..

Quando è necessario l'acido folico?

La necessità di questa vitamina è vissuta da tutti. Diventa particolarmente acuto durante il portamento di un bambino. Allo stesso tempo, l'acido folico è forse l'unico farmaco il cui bisogno di ulteriore assunzione non è resistito nemmeno dai combattenti più convinti con vitamine artificiali.

Vale la pena aumentare il contenuto di acido folico nella dieta anche nella fase di pianificazione della gravidanza, perché nella maggior parte dei casi la madre non sospetta l'inizio della gravidanza per le prime settimane.

Già il 16 ° giorno dopo il fatto del concepimento, inizia la formazione del tubo neurale del feto. L'acido folico è importante qui. Svolge un ruolo altrettanto importante nel processo di formazione della placenta nel corpo di una donna. In caso di disturbi, aumenta il rischio di interruzione anticipata o urgente della gravidanza. Pertanto, è indispensabile che la vitamina B.9 era nella quantità richiesta nel corpo e durante le prime 12 settimane di gestazione.

Ma anche se è successo che una donna ha scoperto il fatto della gravidanza più tardi di quanto varrebbe la pena iniziare a prendere, è comunque necessario bere acido folico. Ciò è dovuto al fatto che nel primo trimestre il tubo neurale subisce cambiamenti significativi, per il successo del quale è necessaria anche la vitamina B9.

Particolare attenzione deve essere prestata all'assunzione di questo farmaco in presenza dei seguenti fattori di rischio che possono influenzare negativamente lo sviluppo del bambino.

  • diabete in una donna incinta,
  • epilessia,
  • malformazioni nella famiglia immediata.

A cosa serve B?9?

L'acido folico svolge un ruolo significativo per il bambino. Nonostante sia normalmente prodotto dall'intestino in piccola quantità, ciò potrebbe non essere sufficiente per lo sviluppo del feto. Esistono numerosi processi importanti che richiedono la partecipazione della vitamina B.9.

  1. Formazione del sangue. Questo acido è necessario per la formazione di globuli bianchi, globuli rossi e piastrine..
  2. La formazione di DNA e RNA. È con loro che vengono trasmesse tutte le informazioni genetiche..
  3. Insieme alla vitamina B12, l'acido è necessario per il successo della divisione cellulare, che è così importante per la crescita e lo sviluppo del nascituro.

Vale anche la pena notare che la carenza di vitamina B.9 la incinta stessa soffre. La carenza provoca anemia, tossicosi acuta, depressione e dolore alle gambe.

Pertanto, l'acido folico durante la gravidanza è necessario per creare le condizioni per la crescita attiva e lo sviluppo del nascituro.

Dosaggio di acido folico

Per la salute normale e l'insorgenza di processi naturali, esiste una certa norma per il contenuto di questa sostanza nel corpo. Quindi, per un adulto, 2 mg al giorno sono sufficienti, per una donna incinta, questa dose raddoppia a 4 mg al giorno. Se parliamo della carenza di acido folico, allora viene riempito con dosaggi terapeutici - 5 mg al giorno.

Puoi fornire la quantità necessaria di acido nel tuo corpo in due modi:

  • prendendo farmaci speciali;
  • dieta bilanciata.

L'acido folico si trova maggiormente negli alimenti vegetali. La farina grossolana ne è particolarmente ricca. Non meno preziosi in questo senso sono arance, limoni, avocado. Lot in9 contenuto in verdure: prezzemolo, spinaci, asparagi, cipolle e cipolle verdi. Tra le fonti animali, una grande quantità di questa sostanza è nel fegato. Meno di pesce, carne o formaggio. Di norma, coloro che aderiscono a una dieta vegetariana non incontrano una mancanza di acido folico nel loro corpo, ma il menu classico può causare carenza di vitamine. Ciò è particolarmente acuto nella stagione invernale..

Il più efficace e preciso è colmare la carenza9 usando vitamine e farmaci speciali. Le più popolari sono compresse di acido folico. Il contenuto del principio attivo nel farmaco può variare, pertanto il dosaggio è meglio verificato con il medico. Molto dipende dal quadro generale dello stato di salute della futura madre durante il parto. Se la carenza è pronunciata, la dose giornaliera può essere aumentata o può essere prescritto un altro farmaco che contiene una grande concentrazione di vitamina B9.

Se la salute della futura mamma è normale, non fa parte del gruppo a rischio (questi sono diabetici e coloro che soffrono di epilessia), quindi è del tutto possibile che non ci sarà bisogno di aumentare l'assunzione di acido folico. Il dosaggio contenuto in speciali complessi vitaminici sarà sufficiente. Sono prescritti da molte dottoresse. Allo stesso tempo, durante l'assunzione di alcuni farmaci contenenti solo B9, vale la pena considerare il suo importo in altri modi che la gestante prende. Questa vitamina è presente nei complessi MultiTabs, Pregnavit e Vitrum Prenatal, Materna ed Elevit appositamente progettati..

Come prendere l'acido folico

Le istruzioni per l'uso di questo farmaco sono molto semplici. Come bere la vitamina B9, il dottore può dire. Questa informazione è anche indicata nella descrizione allegata..

È meglio assumere acido folico sotto forma di compresse indipendenti. Per compensare il fabbisogno giornaliero, è sufficiente un piccolo dosaggio. Le compresse devono essere bevute nella quantità specificata dopo un pasto, mentre si beve acqua.

Overdose ed effetti collaterali

Come tutti i farmaci, l'acido folico durante la gravidanza può causare reazioni allergiche. Ma questo fenomeno è estremamente raro, così come un sovradosaggio del farmaco. Per quest'ultimo, l'assunzione giornaliera dovrebbe essere dieci volte la dose richiesta - venticinque compresse al giorno o più.

In altri casi, è improbabile un eccesso di questa sostanza nel corpo, poiché è facilmente escreto naturalmente. Va tenuto presente che durante la gravidanza questo processo è notevolmente accelerato.

Non ci sono studi esatti sulla possibilità di complicazioni con un aumento dell'assunzione di acido folico. Tuttavia, in Norvegia si è riscontrato che le donne che assumevano questo farmaco con una significativa sovrabbondanza avevano figli con asma. Se sei confuso dalla quantità di acido folico prescritta dal tuo medico, puoi sempre consultare un altro specialista su questo problema..

Acido folico (vitamina B9) durante la gravidanza: come bere per prevenire malformazioni fetali

L'acido folico si riferisce alle vitamine idrosolubili. Con l'eccesso, viene facilmente escreto dai reni e non danneggia. Ma la sua carenza è indesiderabile nell'infanzia, durante la pubertà e durante la gestazione. È difficile soddisfare il fabbisogno giornaliero solo con l'aiuto di prodotti contenenti folati. Pertanto, vengono prescritte anche compresse di vitamine.

Significato di vitamina

Nel 1931, si notò l'effetto di questa sostanza sulla condizione delle donne in gravidanza. La dottoressa Lucy Wills ha curato un certo tipo di anemia nelle donne in gravidanza con estratti di lievito e fegato. Ma direttamente l'acido folico fu ottenuto dalle foglie di spinaci solo nel 1941. È stato successivamente trovato in lattuga, cavoli, avocado e altri alimenti vegetali. Il composto è presente in tutti i tessuti di animali e piante, ma una persona non lo sintetizza da solo.

Ci sono batteri nell'intestino che possono produrre vitamina B9, ma il loro contributo è trascurabile. La spiegazione è semplice: i microrganismi vivono nel colon e l'assorbimento della vitamina avviene nell'intestino tenue superiore. Pertanto, una quantità sufficiente di vitamina dovrebbe essere fornita quotidianamente al corpo con il cibo. Ma la folacina non resiste al calore: quando si cucina verdura, carne, si perde fino al 95% della sostanza utile. Anche lo stoccaggio a lungo termine porta a una diminuzione della percentuale di folati nelle piante: dopo tre giorni, solo il 30% della quantità iniziale rimane nella lattuga appena tagliata.

400 mcg al giorno è il dosaggio di acido folico raccomandato dall'OMS durante la gravidanza. La vitamina è importante per il corpo per una serie di motivi..

  • Sangue. Partecipa alla formazione di giovani globuli rossi ed emoglobina. Con una mancanza di anemia da carenza di acido folico.
  • Scoiattoli. Coinvolto attivamente nella sintesi di serotonina, timina, adrenalina e attraverso di essi nella formazione di molte proteine, molecole di DNA.
  • Sistema nervoso. È parte integrante della catena del metabolismo dei neuroormoni, migliora la trasmissione degli impulsi, influenza la sfera cognitiva (pensiero, memoria, emozioni). Incluso in alcuni componenti del tessuto nervoso.
  • Immunità. Stimola e supporta le difese del corpo, colpisce il midollo osseo e partecipa alla formazione dei globuli bianchi.

Ruolo durante la gestazione

L'effetto particolare dei folati sul parto è diventato noto più di 50 anni fa. Esperimenti su animali hanno dimostrato che la mancanza di vitamina B9 porta allo sviluppo di gravi malformazioni nella prole. Ulteriori studi sull'uomo hanno confermato che l'aggiunta di acido folico alla dieta delle donne in gravidanza riduce significativamente la frequenza dei difetti non solo del tubo neurale, ma anche dei sistemi cardiovascolare e genito-urinario, oltre a prevenire il palato duro.

La sostanza ha iniziato a essere prescritta a pazienti che in precedenza avevano avuto bambini con malformazioni del tubo neurale. Particolare attenzione è stata prestata a episodi ricorrenti e aborti con anomalie simili. Ciò ha permesso alle donne che partecipavano agli esperimenti di sopportare e dare alla luce bambini sani..

Informazioni sul tubo neurale

Il tubo neurale è un organo embrionale, la cui formazione cessa entro il 28 ° giorno di vita dell'embrione. Successivamente, si formano i processi cerebrali, del midollo spinale e dei nervi. I difetti dell'organo si verificano con una frequenza di 1-10 casi per 1000 nascite. La loro presenza è raramente associata ad anomalie genetiche o cromosomiche ed è spesso il risultato di carenza di folati o esposizione a un'infezione virale..

Le conseguenze dello sviluppo anormale del tubo neurale:

  • anencefalia: assenza totale o parziale degli emisferi cerebrali;
  • dorso bifido - dorso a schisi.

Esistono anche varianti di non chiusura del tubo neurale, quando un'ernia spinale cistica si forma in una fessura o si verifica una divisione non solo in una parte del midollo spinale.

A proposito di omocisteina

Studi recenti mostrano che il folato non influenza solo la formazione del sistema nervoso fetale. Molte patologie ostetriche sono associate allo stato di iperomocisteinemia. L'omocisteina è un amminoacido il cui metabolismo si verifica con la partecipazione dell'acido folico e dei suoi composti. Nelle donne in gravidanza, la sua concentrazione è inferiore rispetto al resto ed è di 3-5 μmol / l.

Un aumento della concentrazione di omocisteina porta a una violazione della microcircolazione, alla formazione di microtrombosi. Nella pratica ostetrica, le seguenti condizioni patologiche sono associate all'iperomocisteinemia:

  • aborto abituale;
  • preeclampsia;
  • distacco prematuro di una placenta normalmente localizzata;
  • insufficienza placentare;
  • ritardo della crescita intrauterina.

Sulla carenza di folati

Si osserva carenza di folati se alla donna incinta viene diagnosticata:

  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • anemia;
  • cirrosi, epatite;
  • gastrite atrofica, enterite;
  • Morbo di Crohn;
  • sindrome da malassorbimento;
  • depressione, aumento dell'ansia;
  • psoriasi;
  • acne
  • infezioni acute;
  • intossicazione.

E anche quando si assumono antibiotici, corticosteroidi e anticonvulsivanti.

Schemi di ricezione

L'acido folico è disponibile sotto forma di compresse individuali o può far parte di una combinazione di complessi vitaminici per donne in gravidanza. Ma alcuni ricercatori ritengono che l'uso del folato insieme ad altre vitamine non sia sempre vantaggioso: alcune sostanze possono inibire l'assorbimento. Pertanto, nel primo trimestre si raccomanda di assumere l'acido folico come farmaco separato e successivamente come parte di un complesso di vitamine. I dosaggi raccomandati possono variare..

  • Donne sane. Secondo i produttori, le donne in gravidanza devono bere da 0,5 mg a 2,5 mg di sostanza al giorno. Ma i medici spesso prescrivono 1 mg al giorno.
  • Con una storia complicata. Se una donna ha già partorito bambini con malformazioni del tubo neurale, difetti del viso (labbro leporino, palatoschisi), nonché la normale perdita di gravidanza, la dose viene aumentata a 5 mg.

Farmaci combinati

I farmaci combinati sono venduti in farmacia, che contengono altre sostanze importanti durante la gravidanza e anche il dosaggio di B9 è diverso:

  • "Folacin" - 5 mg;
  • "Folio" - 0,4 mg;
  • "Elevit" - 1 mg.

Overdose

Un sovradosaggio durante l'assunzione di una sostanza è praticamente impossibile. Non è tossico e l'eccesso viene escreto in forma disciolta dai reni. Ma l'uso a lungo termine di dosi molto elevate porta a una diminuzione della concentrazione di vitamina B12, che provoca un tipo completamente diverso di anemia. Tuttavia, per un tale effetto collaterale, la dose giornaliera deve essere superata 10-15 volte. Inoltre, regolarmente, per almeno tre mesi.

Pertanto, il dosaggio di folacina raccomandato dal medico è sicuro e necessario per il feto e la madre. Inoltre, se una donna non ha intenzione di concepire, ma improvvisamente c'è stato un ritardo e il test ha mostrato due strisce, allora puoi iniziare a prendere folati e vitamina E immediatamente, anche prima di visitare il medico.

Acido folico (vitamina B9) - descrizione, istruzioni per l'uso, come e quanto assumere durante la pianificazione della gravidanza e dopo il concepimento, sintomi di carenza ed eccesso di acido folico, contenuto negli alimenti, recensioni

Il sito fornisce informazioni di riferimento a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista!

L'acido folico è anche chiamato vitamina B.9 ed è una vitamina idrosolubile, necessaria per il normale decorso della formazione del sangue nel midollo osseo e la sintesi proteica. Con una carenza di acido folico, una persona sviluppa anemia macrocitica, nei suoi segni e meccanismo di sviluppo simile all'anemia megaloblastica o perniciosa a causa della mancanza di vitamina B12.

L'acido folico entra nel corpo umano con il cibo o è prodotto dalla microflora nell'intestino. La vitamina viene assorbita nel sangue dopo la conversione preliminare in forma libera e viene consegnata al fegato, al midollo osseo e ad altri organi e tessuti..

Acido folico - Descrizione generale e ruolo biologico

L'acido folico prende il nome dalla parola latina "folium", che significa "foglia", poiché le maggiori quantità di questa vitamina si trovano nelle foglie verdi di varie verdure, come insalata di spinaci, ecc. Vitamina B9 Oltre all'acido folico, ci sono un certo numero di composti che sono i suoi derivati ​​e sono uniti sotto il nome generale folacina o folati. Ma poiché tutti i composti uniti dal nome comune "folacina" hanno attività vitaminica e sono assorbiti dal corpo, nel futuro testo dell'articolo useremo i concetti di "vitamina B9"e" acido folico "come sinonimi, che significa tutte le folacine.

L'acido folico può entrare nel corpo umano non solo con alimenti e additivi biologicamente attivi, ma può anche essere prodotto nel terzo superiore dell'intestino tenue da microrganismi della normale microflora. In molti casi, l'acido folico è prodotto dai microrganismi della microflora intestinale in quantità che soddisfano pienamente le esigenze quotidiane di una persona. Pertanto, anche se l'acido folico viene fornito con cibo in quantità insufficiente, i sintomi della sua carenza potrebbero non svilupparsi, poiché la quantità mancante di questa vitamina è sintetizzata dalla microflora nell'intestino.

Vitamina B9 necessario per la formazione di globuli rossi nel midollo osseo. Il fatto è che l'acido folico attiva enzimi che assicurano il flusso di reazioni biochimiche, durante le quali si formano i globuli rossi maturi. Pertanto, con carenza di acido folico si sviluppa l'anemia.

Inoltre, la vitamina B9 necessario per la sintesi di proteine ​​e DNA e, di conseguenza, per la divisione delle cellule di tutti gli organi e tessuti. Durante la divisione, si formano nuove cellule invece di cellule morte o danneggiate. Cioè, l'acido folico fornisce il processo di riparazione e sostituzione di elementi cellulari morti con nuovi e, quindi, supporta la normale struttura di tutti gli organi e tessuti. Inoltre, l'acido folico assicura il normale sviluppo del feto, soprattutto nelle prime 12 settimane di gravidanza, poiché è durante questo periodo che si verifica una divisione cellulare molto intensa, durante la quale si posa l'organo e i tessuti.

Poiché la formazione di nuove cellule avviene a velocità diverse nei diversi tessuti, la necessità di acido folico in diversi organi è diversa. Quindi, il più grande bisogno di acido folico è avvertito dai tessuti in cui si verifica un frequente rinnovamento della composizione cellulare, vale a dire pelle, mucose, capelli, sangue, testicoli negli uomini e ovaie nelle donne, feto nelle fasi iniziali della gravidanza, ecc. Ecco perché la carenza di acido folico gli acidi colpiscono principalmente gli organi in cui si verifica un'intensa divisione cellulare.

Quindi, con carenza di acido folico, si formano spermatozoi difettosi e uova, si sviluppano malformazioni nel feto, la pelle diventa secca, traballante e flaccida e si sviluppano varie malattie negli organi del tratto gastrointestinale. Questo perché le cellule di questi organi si dividono intensamente e hanno bisogno di acido folico per il normale corso di questo processo..

Inoltre, la vitamina B9 partecipa alla produzione di serotonina - un ormone della gioia che fornisce un umore e un benessere normali. Pertanto, con una mancanza di acido folico, una persona può sviluppare demenza (demenza), depressione, nevrosi e alcuni altri disturbi delle funzioni del cervello.

L'acido folico è anche coinvolto nella trasmissione degli impulsi nervosi. Pertanto, con carenza di acido folico, possono svilupparsi neurite e polineurite.

Acido folico - Applicazione

Acido folico durante la pianificazione della gravidanza

L'acido folico è l'unica vitamina che tutte le donne in gravidanza devono assumere per almeno 12 settimane, poiché è durante questo periodo che si sviluppa il sistema nervoso e vengono posati altri organi e tessuti del feto, che richiedono folacina. Tuttavia, si raccomanda di assumere acido folico già nella fase di pianificazione, senza attendere la gravidanza per creare una normale concentrazione di questa vitamina nei tessuti. In questo caso, al momento della gravidanza, la donna non avrà carenza di acido folico, che può essere fondamentale per la crescita e lo sviluppo del feto, nonché il corso della gravidanza.

Quando si pianifica una gravidanza, si consiglia di iniziare a prendere l'acido folico 3-4 mesi prima del concepimento previsto, in modo che quando l'uovo fetale è attaccato alla parete uterina, il corpo della donna non sia carente di questa vitamina. Quando il concetto viene rivelato dai risultati del test, l'assunzione di acido folico deve essere continuata almeno fino alla 12a settimana di gravidanza. Dopo questo periodo di gestazione, l'assunzione di acido folico può essere annullata o continuata su richiesta della donna se non ha una carenza di questa vitamina. Se ci sono segni di carenza di acido folico, deve essere assunto prima della nascita in un dosaggio individuale prescritto da un medico. Inoltre, se una donna che non soffre di una carenza di folati desidera e ha la capacità finanziaria di assumere acido folico dopo 12 settimane di gravidanza, può farlo fino al momento della nascita. Inoltre, medici e scienziati considerano desiderabile assumere l'acido folico in fase di pianificazione e dopo la dodicesima settimana di gestazione prima del parto. I medici considerano l'assunzione di acido folico dall'inizio alla 12a settimana di gravidanza.

L'importanza dell'uso dell'acido folico in fase di pianificazione e durante la gravidanza è dovuta al fatto che questa vitamina è fondamentale per la rapida moltiplicazione delle cellule che si verificano durante la crescita dell'embrione. Con una carenza di questa vitamina, si formano malformazioni del sistema nervoso e c'è anche un aumentato rischio di aborti spontanei, distacco di placenta, morte fetale, ecc. Quindi, è stato scoperto che l'assunzione di acido folico nelle prime 12 settimane di gravidanza previene le malformazioni del sistema nervoso fetale del 70%.

Inoltre, la folacina previene aborto spontaneo, aborto spontaneo, aborto spontaneo, distacco di placenta e altre complicanze della gravidanza, che sono particolarmente pericolose nelle sue fasi iniziali, poiché comporta quasi inevitabilmente la morte del feto.

Nella fase di pianificazione della gravidanza nella maggior parte dei paesi, incluso il CIS, i medici raccomandano di assumere 400 microgrammi di acido folico al giorno per le donne che non hanno avuto in precedenza nascite o aborti con malformazioni del tubo neurale. Se una donna ha avuto casi di aborto spontaneo o nascita di feti con malformazioni del tubo neurale, o ha assunto farmaci antiepilettici o citostatici, in questo caso il dosaggio di acido folico nella fase di pianificazione della gravidanza dovrebbe essere aumentato a 800 - 4000 μg al giorno. Il dosaggio esatto è determinato dal medico individualmente. Dopo la gravidanza, le donne devono assumere acido folico nella stessa dose in fase di pianificazione, fino alla dodicesima settimana di gestazione.
Dettagli sulla pianificazione della gravidanza

Acido folico durante la gravidanza

Il ferro e l'acido folico sono le uniche sostanze che hanno dimostrato di migliorare l'esito e il corso della gravidanza in tutte le donne. Ecco perché l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda che tutte le donne in gravidanza assumano acido folico e ferro a colpo sicuro.

Le vitamine con acido folico devono essere assunte dall'inizio della gravidanza fino alla dodicesima settimana di gestazione, compreso. Ciò significa che non appena una donna scopre di essere incinta, dovrebbe iniziare a prendere acido folico lo stesso giorno. Se la vitamina b9 preso prima della gravidanza nella fase della sua pianificazione, quindi dopo l'inizio del concepimento è necessario continuare a prenderlo allo stesso dosaggio fino alla 12a settimana di gestazione inclusiva.

A partire dalla 13a settimana di gestazione, l'acido folico deve essere assunto da donne in gravidanza affette da una carenza di questa vitamina o che assumono farmaci che ne riducono l'assorbimento, come farmaci antiepilettici e antimalarici, nonché citostatici. A tutte le altre donne, a partire dalla 13a settimana di gestazione, si consiglia di continuare a prendere acido folico fino alla nascita, ma questo non è necessario, ma preferibilmente.

Se dal secondo trimestre una donna inizia a prendere complessi multivitaminici per le donne in gravidanza, non è necessario bere ulteriore acido folico, poiché questa vitamina fa parte di tutti i moderni multivitaminici. Se questi complessi vitaminici non vengono assunti durante l'intera gravidanza, a volte quando una donna non li usa, si consiglia di bere acido folico separatamente.

Durante la gravidanza, si raccomanda l'assunzione di acido folico alla dose di 400 mcg al giorno per le donne che non hanno avuto in precedenza casi di nascita o aborto spontaneo di bambini con malformazioni del tubo neurale. Se una donna in passato ha avuto casi di avere figli o aborti spontanei con un feto con malformazioni del tubo neurale, allora dovrebbe assumere acido folico in un dosaggio di 1000-4000 μg (1-4 mg) al giorno. Inoltre, le donne in gravidanza che assumono farmaci antiepilettici, antimalarici o citostatici dovrebbero aumentare il dosaggio di acido folico a 800 - 4000 μg. In questi casi, il dosaggio della vitamina è determinato dal medico individualmente..

L'assunzione di acido folico da parte delle donne in gravidanza è obbligatoria, poiché questa vitamina è molto importante per il normale corso della gravidanza, nonché per la crescita e lo sviluppo del feto. Pertanto, la carenza di acido folico è uno dei principali fattori scatenanti che causano aborto spontaneo, aborto spontaneo, distacco di placenta, morte fetale e formazione di malformazioni del tubo neurale in un bambino. Se si sono formate malformazioni del tubo neurale in una fase precoce della gravidanza (fino a 8 - 9 settimane), in quasi tutti i casi non sono compatibili con la vita, cioè si verificano morte fetale e aborto spontaneo. Se le malformazioni del tubo neurale si formano dopo 8-9 settimane di gestazione, ciò può portare alla nascita di un bambino con idrocefalo, ernia cerebrale, ecc. Inoltre, anche se il bambino non ha malformazioni del tubo neurale a causa di una carenza di acido folico nel corpo di una donna incinta, dopo la nascita può soffrire di ritardo mentale, psicosi, nevrosi, ecc..

Inoltre, la mancanza di acido folico influisce negativamente sul corso della gravidanza e sul benessere generale della donna stessa. Quindi, con una carenza di questa vitamina in una donna incinta, il rischio di sviluppare tossicosi, depressione, dolore alle gambe e anemia aumenta significativamente. Una carenza di acido folico nel corpo di una donna incinta può manifestarsi con i seguenti sintomi:

  • Affaticamento cronico e irritazione;
  • Nevrosi
  • Ansia; Ansia;
  • Insonnia;
  • Mancanza di appetito;
  • Sensazione di pesantezza allo stomaco;
  • Compromissione della memoria;
  • Apatia;
  • Stomatite;
  • Pelle secca e perdita di capelli.

Se una donna incinta ha quattro o più dei suddetti sintomi, significa che è carente di acido folico. In tale situazione, è necessario donare il sangue per determinare la concentrazione di vitamina B in esso9, in base ai risultati di cui il medico selezionerà la dose terapeutica necessaria di acido folico, che deve essere presa ogni giorno fino al parto. Normalmente, la concentrazione di acido folico nel sangue è di 3 - 17 ng / ml. Più basso è il livello di vitamina nel sangue in una donna incinta, maggiore è il dosaggio di vitamina di cui ha bisogno.

Dosaggio di acido folico per pianificazione e gravidanza

Nella fase di pianificazione della gravidanza, l'acido folico deve essere assunto in un dosaggio di 400 mcg alle donne che non hanno avuto in precedenza casi di aborto spontaneo o la nascita di bambini con malformazioni del tubo neurale. Dopo la gravidanza, queste donne dovrebbero continuare a prendere acido folico nello stesso dosaggio (400 mcg al giorno) senza fallo fino alla 12a settimana di gestazione, incluso.

Se in passato una donna ha avuto casi di aborto spontaneo o la nascita di bambini con malformazioni del tubo neurale (ad esempio schiena bifida, idrocefalo, ecc.), Quindi in fase di pianificazione dovrebbe assumere acido folico a 1000 - 4000 μg (1 - 4 mg) al giorno. Dopo la gravidanza, questa categoria di donne dovrebbe assumere acido folico nella stessa dose, cioè da 1000 a 4000 microgrammi al giorno. In tali situazioni, il dosaggio è determinato dal medico individualmente.

Se una donna prende farmaci che riducono l'assorbimento di acido folico (ad esempio antiepilettici, antimalarici, sulfanilamide, antiiperlipidemici, antitubercolari, citostatici, nitrofurani, droghe con alcool, glucocorticoidi, aspirina ad alte dosi), dovrebbe bere acido folico a 800 - 4000 mcg al giorno. Quando si verifica una gravidanza, questa categoria di donne dovrebbe assumere acido folico nello stesso dosaggio della fase di pianificazione, cioè da 800 a 4000 microgrammi al giorno.

Inoltre, queste donne devono assumere acido folico senza fallo fino alla 12a settimana di gestazione, ma durante la gravidanza o durante il periodo durante il quale vengono assunti farmaci che peggiorano l'assorbimento della vitamina. Cioè, se i farmaci vengono assunti durante la gravidanza, l'assunzione di acido folico ai dosaggi indicati viene eseguita prima del parto. Se, a un certo punto della gravidanza, una donna smette di assumere farmaci che compromettono l'assorbimento di acido folico, allora dovrebbe fare quanto segue:

  • Se ciò è accaduto prima della dodicesima settimana di gestazione, è indispensabile continuare a prendere acido folico alla dose di 400 mcg al giorno fino all'inizio della 13a settimana;
  • Se ciò si è verificato dopo la dodicesima settimana, è necessario interrompere l'assunzione di acido folico o continuare, ma ridurre il dosaggio a 400 mcg al giorno.

Acido folico per uomo

L'acido folico è necessario per gli uomini, oltre che per le donne, per la normale formazione del sangue e il funzionamento dell'intestino e dello stomaco, nonché per la trasmissione degli impulsi lungo le fibre nervose. Tuttavia, questo è il ruolo biologico generale dell'acido folico nel corpo umano..

Inoltre, l'acido folico è molto importante per il concepimento di un bambino, sia per gli uomini che per le donne. Quindi è la vitamina B.9 prende parte al processo di maturazione e formazione degli spermatozoi normali, non difettosi, a pieno titolo negli uomini. Pertanto, l'assunzione di acido folico da parte degli uomini aumenta la probabilità di concepire un bambino sano.

Studi recenti hanno dimostrato che l'assunzione di acido folico in un dosaggio di 600 - 1000 microgrammi riduce il numero di spermatozoi difettosi con un numero errato di cromosomi del 20-30%, il che, di conseguenza, impedisce la nascita di bambini con malformazioni e malattie genetiche come la sindrome di Down, Sindrome di Sherchevsky-Turner, sindrome di Marfan, sindrome di Kreuzfeldt-Jacob, ecc..

Inoltre, una diminuzione del numero di spermatozoi difettosi durante l'assunzione di acido folico aumenta la probabilità di concepimento. Pertanto, un uomo che assume acido folico sarà in grado di fecondare una donna più velocemente e, inoltre, nascerà da lui una prole più sana.

Ecco perché gli uomini sono incoraggiati a includere nella loro dieta cibi ricchi di acido folico, come fegato, manzo, maiale, tonno, salmone, formaggi, legumi, crusca, noci, ortaggi a foglia, ecc. Inoltre, gli uomini possono assumere vitamine o integratori alimentari per ottenere abbastanza acido folico..

Separatamente, vale la pena notare la raccomandazione dei medici di assumere preparati di acido folico ad un dosaggio di 800 mcg al giorno per una settimana dopo aver bevuto una grande quantità di alcol. Questa raccomandazione ha lo scopo di colmare la carenza di acido folico nel corpo di un uomo, che sorge inevitabilmente dopo un pesante consumo di alcol, poiché l'alcol etilico interrompe l'assorbimento e rilascia questa vitamina dagli organi e dai tessuti.

Acido folico per bambini

Poiché la carenza di acido folico si sviluppa più spesso nei neonati a tempo pieno o prematuri o nei bambini piccoli, è necessario monitorare attentamente che queste categorie di bambini ricevano una quantità sufficiente di vitamina con alimenti o integratori alimentari.

La carenza di acido folico nei bambini porta alle seguenti conseguenze negative:

  • Lo sviluppo dell'anemia macrocitica;
  • Ritardo nel peso;
  • Inibizione dell'ematopoiesi;
  • Violazione del normale processo di maturazione della mucosa del tratto gastrointestinale e della pelle;
  • Aumento del rischio di enterite, dermatite da pannolino e ritardo dello sviluppo psicomotorio.

Nel feto, nei neonati e nei bambini del primo anno di vita, la carenza di acido folico si sviluppa a causa di una carenza di questa vitamina nel corpo della madre durante la gravidanza o del suo basso contenuto in miscele di latte per l'alimentazione artificiale. L'alimentazione naturale (allattamento al seno) aiuta ad eliminare rapidamente la carenza di acido folico nei neonati, poiché il latte materno contiene una quantità sufficiente per le esigenze di un bambino in crescita, anche se la donna stessa soffre di una mancanza di vitamina B9.

L'alimentazione artificiale non aiuta ad eliminare la carenza di acido folico presente nel bambino, poiché questa vitamina viene distrutta riscaldando le formule di alimentazione. Inoltre, l'alimentazione artificiale può portare a una carenza di acido folico in un bambino nato senza di essa, per lo stesso motivo: la distruzione della vitamina durante il riscaldamento delle miscele.

Pertanto, i bambini a tempo pieno di età inferiore a un anno che si nutrono artificialmente, si consiglia di somministrare vitamina B.9 alla dose di 100 mcg al giorno. I neonati prematuri, indipendentemente dal tipo di alimentazione, devono ricevere acido folico alla dose di 100 mcg al giorno, poiché 2-3 settimane dopo la nascita sviluppano carenza di vitamina e aumenta il rischio di complicanze infettive.

Acido folico (vitamina B9) durante la pianificazione della gravidanza: istruzioni per l'uso e il dosaggio, cibi consigliati, consigli di un genetista - video

Istruzioni per l'acido folico

Regole generali

L'acido profilattico folico viene assunto in un dosaggio di 200 - 400 μg al giorno. È consentito aumentare il dosaggio profilattico di acido folico a 800 mcg al giorno, in particolare per le madri che allattano e i bambini piccoli.

Per eliminare la carenza di acido folico, i preparati vitaminici e gli integratori alimentari vengono assunti a dosaggi più elevati rispetto a quelli profilattici. In tali casi, il dosaggio è determinato dal medico individualmente e può raggiungere fino a 75 - 80 mg al giorno. Cioè, la dose di trattamento dell'acido folico può essere 200 volte superiore alla profilassi.

L'assunzione di preparati di acido folico per eliminare la sua carenza nel corpo è necessaria in presenza dei seguenti sintomi:

  • Anemia megaloblastica, combinata con trombocitopenia e leucopenia;
  • Chayloz;
  • Lingua "verniciata" rossa secca;
  • esofagite;
  • Congiuntivite;
  • Gastrite atrofica o erosiva;
  • Enterite con diarrea;
  • steatorrea;
  • Crescita stentata nei bambini;
  • Lunga guarigione delle ferite;
  • Immunodeficienza;
  • Esacerbazione di malattie infettive croniche;
  • Temperatura corporea di basso grado, registrata per almeno tre settimane;
  • Compromissione della memoria;
  • Irritabilità;
  • Ostilità verso gli altri;
  • Paranoia.

Tutte le suddette condizioni e malattie sono causate da una carenza di acido folico, quindi l'assunzione di questa vitamina aiuta ad eliminarle, cioè a recuperare, a migliorare le loro condizioni generali, a normalizzare il loro benessere e i processi vitali.

Inoltre, l'acido folico nei dosaggi terapeutici viene utilizzato nel complesso trattamento delle seguenti malattie:

  • Enterite;
  • Malattie ematopoietiche (midollo osseo, milza, fegato);
  • Malattia da radiazioni;
  • Epatite cronica;
  • Cirrosi epatica;
  • Aterosclerosi;
  • Psoriasi;
  • Depressione;
  • Ansia aumentata;
  • Displasia cervicale.

Dosaggio di acido folico

Il dosaggio dell'acido folico dipende dalla sua assunzione a scopo profilattico o terapeutico. Per prevenire la carenza di acido folico sullo sfondo di una dieta qualitativamente e quantitativamente equilibrata, dovrebbe essere assunto a 200 mcg al giorno. Se la nutrizione è difettosa, si consiglia l'assunzione di acido folico a 400 mcg al giorno.

Per eliminare la carenza di acido folico rivelata dai risultati delle analisi (concentrazione ematica inferiore a 3 ng / ml), deve essere assunto alla dose di 800 - 5000 μg al giorno. In questo caso, il dosaggio viene determinato dal medico individualmente e regolato in base alla concentrazione di acido folico nel sangue secondo l'analisi. Per eliminare la carenza, l'acido folico nei dosaggi indicati deve essere assunto entro 20-30 giorni. Successivamente, si consiglia di passare all'acido folico a un dosaggio profilattico (200 - 400 mcg al giorno), che può essere continuato per diversi mesi fino al normale stato di salute e alla scomparsa di tutti i sintomi di carenza.

Per il trattamento dell'anemia da carenza di acido folico, preparati di vitamina B.9 deve essere assunto a 1000 mcg al giorno fino alla normalizzazione del quadro ematico e al livello di emoglobina.

Tuttavia, per il trattamento dell'anemia da carenza di acido folico e l'eliminazione della carenza di vitamina B.9 nel corpo nelle persone con dipendenza da alcol, sindrome da malassorbimento, insufficienza epatica, cirrosi epatica, così come coloro che hanno subito la rimozione dello stomaco o sono sotto stress, il dosaggio di acido folico è aumentato a 5000 mcg al giorno.

Nel complesso trattamento di varie malattie (aterosclerosi, displasia cervicale, psoriasi, ecc.), L'acido folico deve essere assunto in dosi molto elevate - da 15 a 80 mg al giorno (15.000 - 80.000 mcg), che sono determinati individualmente dal medico.

Quanto bere acido folico?

In dosaggi profilattici non superiori a 400 mcg al giorno, l'acido folico può essere assunto per tutto il tempo che desideri..

Nel trattamento della carenza di acido folico, la vitamina nei dosaggi terapeutici deve essere assunta entro 20-30 giorni. Successivamente, dovresti passare all'assunzione di acido folico in dosaggi profilattici (200 - 400 mcg al giorno).

Nel trattamento dell'anemia da carenza di acido folico, la vitamina deve essere assunta fino alla normalizzazione del quadro ematico (la scomparsa di globuli rossi giganti da esso) e il livello di emoglobina.

Quando si utilizza l'acido folico nel complesso trattamento di varie malattie, la durata della sua somministrazione è determinata dal medico individualmente in ciascun caso. Tuttavia, di solito in questi casi, l'acido folico ad alte dosi viene assunto per lungo tempo..

Come prendere la vitamina B9?

Di quanto acido folico ha bisogno una persona al giorno?

Carenza di acido folico

La carenza di acido folico è attualmente comune nei paesi della CSI - secondo le organizzazioni internazionali, il 66 - 77% della popolazione soffre di una carenza di questa vitamina. Molto spesso, si osserva carenza di acido folico nelle donne in gravidanza e in allattamento, negli anziani e nei bambini piccoli.

Carenza di vitamina B.9 può svilupparsi per i seguenti motivi:

1. Assunzione insufficiente di vitamina dal cibo (dieta qualitativamente o quantitativamente difettosa).

2. Maggiore necessità di vitamina (gravidanza, allattamento, periodo di crescita intensiva nei bambini e negli adolescenti, malattie della pelle, anemia emolitica, ecc.).

3. Scarsa digeribilità dell'acido folico nell'intestino in varie malattie croniche (ad esempio enterite, diarrea cronica, colata, sindrome da malassorbimento, ecc.).

4. Il legame dell'acido folico e il deterioramento della sua digeribilità durante l'assunzione di determinati farmaci, come:

  • Farmaci contenenti alcool;
  • pentammina;
  • triamterene;
  • pirimetamina;
  • trimetoprim;
  • fenitoina;
  • Methotrexate;
  • aminopterina;
  • Ametopterin;
  • I barbiturici
  • sulfamidici;
  • Farmaci antiepilettici;
  • Farmaci antimalarici;
  • Farmaci anti-TB;
  • Farmaci antiiperlipidemici;
  • citostatici;
  • Preparati contenenti nitrofurani;
  • I glucocorticoidi;
  • Aspirina in alti dosaggi.

La carenza di acido folico si manifesta con i seguenti sintomi:
  • Anemia megaloblastica;
  • Trombocitopenia (bassa conta piastrinica nel sangue);
  • Leucopenia (basso numero di globuli bianchi);
  • Livelli elevati di bilirubina nel sangue;
  • Cheilosi (sbiancamento, macerazione, fessure trasversali e un bordo rosso brillante alla giunzione delle labbra inferiore e superiore);
  • Glossite da cacciatore (lingua secca, rossa, "verniciata");
  • esofagite;
  • Congiuntivite;
  • Gastrite atrofica o erosiva;
  • Enterite con diarrea;
  • steatorrea.

Con grave carenza di acido folico, si notano ritardo della crescita nei bambini, guarigione prolungata della ferita, immunodeficienza, esacerbazione di infezioni croniche e febbre persistente di basso grado.

Inoltre, l'ipovitaminosi dell'acido folico può provocare i seguenti sintomi non specifici:

  • Fatica;
  • Debolezza generale;
  • Mal di testa;
  • svenimento;
  • Pallore della pelle e delle mucose;
  • Perdita di peso;
  • Irritabilità;
  • Compromissione della memoria;
  • Ostilità;
  • Paranoia;
  • Neurite e polineurite.

Eccesso di vitamina b9

Poiché l'acido folico è una vitamina idrosolubile, quando entra nel corpo in eccesso, viene assorbita solo la quantità necessaria e l'eccesso viene escreto. Pertanto, non ci sono dati sullo sviluppo di sintomi di un sovradosaggio di acido folico anche quando viene utilizzato in dosi centinaia di volte superiori al fabbisogno giornaliero.

Tuttavia, secondo i medici, circa la metà delle persone che ricevono acido folico in dosi di 15 mg al giorno o superiori soffrono di gonfiore, flatulenza, vomito, anoressia, sogni vividi, malessere e irritabilità. Sintomi simili compaiono dopo un mese di assunzione di alte dosi di acido folico.

In casi isolati, alte dosi di acido folico (più di 15 mg al giorno) causano digestione, eccitabilità e ipertrofia delle cellule renali.

Vitamine con acido folico

Compresse di acido folico

Integratori alimentari con acido folico

Acido folico negli alimenti

A cosa serve l'acido folico? Alimenti ricchi di vitamina B.9 - video

Acido folico (vitamina B9) - recensioni

Il prezzo dei preparati di acido folico

Autore: Nasedkina A.K. Specialista in ricerca biomedica.

Up