logo

In alcune situazioni della vita, la scelta è generalmente ovvia. Se usare un preservativo durante il primo sesso con un nuovo partner (sì), se c'è shawarma da un chiosco dubbioso lontano dalla civiltà (no). Ma quando è il momento di avere un bambino (e ne vale la pena) - per molti, il problema è discutibile. Cosa dice la scienza al riguardo?

A prima vista, la risposta è ovvia: non esiste un'età che sia l'ideale per tutti. Su questo argomento, sarebbe possibile chiudere, se non per una circostanza: la fertilità non dura una vita. Ecco perché puoi scegliere l'età in cui la gravidanza sarebbe passata con conseguenze minime negative per la salute..

Un po 'di teoria

È importante ricordare che una donna nasce con un set completo di uova: in media ce ne sono 1-2 milioni. Teoricamente, puoi rimanere incinta dopo la prima mestruazione, con la quale il corpo mostra che è pronto. Quindi è disponibile l'intera serie di uova. Ma ovviamente, questa è una cattiva opzione, e vietata nella maggior parte dei paesi, dove l'età del consenso inizia più tardi. Il corpo, forse, è pronto, ma tutto il resto... In generale, le gravidanze adolescenziali e i primi bambini sono costose sotto tutti gli aspetti, e non solo per una giovane madre.

Pertanto, l'età migliore per dare alla luce bambini dai 20 ai 30 anni. Durante questi anni, il corpo è completamente sviluppato, la salute non è rovinata, sono presenti responsabilità e altre qualità necessarie. In media, dopo 32 anni, la fertilità sta diminuendo e dopo 37 questo processo sta accelerando. Una donna di età inferiore ai 40 anni ha in media il doppio delle possibilità di rimanere incinta nei giorni favorevoli rispetto a una che ha più di 20 anni. Ma in generale, puoi dare alla luce un bambino sano prima della menopausa, che si verifica tra i 50 e i 55 anni.

La gravidanza dopo i 30 (e più lontano, il più forte) è associata ad un aumentato rischio di anomalie cromosomiche come la sindrome di Down e può anche terminare con un parto prematuro o essere accompagnata da diabete gestazionale. Naturalmente, questo non significa che non dovresti nemmeno provare, devi solo tenere a mente queste funzionalità. Invece, le statistiche mostrano un risultato interessante. Uno studio condotto nel Regno Unito ha scoperto che i bambini di età compresa tra 10 e 11 anni nati da madri di età compresa tra 35 e 39 anni, in media, hanno capacità cognitive più sviluppate rispetto ai bambini piccoli. Ciò è dovuto principalmente a un più alto livello di istruzione dei genitori e a una migliore situazione finanziaria..

E altri aspetti?

Quindi, la natura "vota" per la gravidanza tra i 20 e i 30 anni. Ma nel nostro tempo di infinito colpo e moda per una lunga educazione, non tutti partoriranno senza rimanere saldamente in piedi. Ecco perché anche i fattori sociali devono essere presi in considerazione. Se una donna avrà un bambino in futuro, puoi iniziare a pianificare in anticipo. Ad esempio, scopri quante uova hai: hai tempo di manovrare prima che sia troppo tardi.

La decisione finale in ogni caso spetta alla donna. La scienza ha fatto molti passi avanti e può aiutare sia le madri molto giovani che quelle molto mature, ma se possibile è meglio non ritardare: con la nascita di un bambino, tutto è solo all'inizio.

Quanti anni può dare alla luce una donna, il desiderio è abbastanza solo?

Istintivamente, ogni donna sogna un bambino. Il desiderio di ciascuno di essi è predeterminato dalla natura, ed è difficile discuterne. Ma ci sono problemi associati a un ambiente sociale sfavorevole, l'incapacità di avere figli per motivi di salute e altri.

L'aspettativa di vita aumentata negli ultimi decenni mostra che le ragazze hanno meno probabilità di acquisire prole a 20-25 anni e la domanda su quanti anni può dare alla luce è diventata più preoccupante per le donne d'affari più anziane, sebbene le loro possibilità di rimanere incinta siano ridotte. Il desiderio di fare carriera per molti di loro esclude la possibilità di avere figli prima, e l'idea di partorire è rinviata a una data successiva. È difficile per i medici dare una risposta inequivocabile, qual è il limite delle possibilità, perché le caratteristiche individuali di tutti sono diverse e, quindi, i termini per concepire un bambino sono esclusivamente individuali.

Non solo il desiderio di autorealizzazione nell'ultimo quarto di secolo ha spinto una donna a partorire dopo 30 anni, ma l'aumento del livello di medicina le consente di mantenere la sua salute per lungo tempo, quindi i casi in cui deve rimanere incinta per la prima volta all'età di 40 anni non sono rari. Tuttavia, gli ostetrici avvertono le donne che il rischio di patologie è molto più elevato rispetto alle giovani donne e nella tarda gravidanza, se è la prima, aumenta la probabilità di complicanze.

Aspetti positivi della nascita tardiva

In età adulta, una donna decide consapevolmente di continuare la nascita e la gravidanza diventa un evento di benvenuto e felice per lei. A quel tempo, aveva già una solida base materiale e tutte le condizioni per crescere un bambino. Secondo gli indicatori fisiologici, il periodo medio ottimale per sopportare un feto è considerato dai medici l'età di 22 anni. Gli psicologi affermano che emotivamente una donna è pronta con tutta la responsabilità di pianificare una gravidanza solo per 30‒35 anni.

Un'altra caratteristica distintiva della nascita tardiva è che il periodo di gestazione è accompagnato da una trasformazione dei processi fisiologici, a causa della quale il corpo viene ringiovanito. Ciò accade a causa della produzione di ormoni speciali che prolungano le funzioni riproduttive. Quando una donna rimane incinta a 35-40 anni, specialmente quando ha un secondo o terzo figlio, la menopausa in seguito, sorgono altri aspetti positivi:

  • abbassamento del colesterolo nel sangue;
  • riduzione dei rischi associati alla comparsa di malattie come l'osteoporosi, le malattie vascolari e altre;
  • smettere di fumare, alcol e altre cattive abitudini (il desiderio di dare alla luce un bambino sano è un grande incentivo che consente a una donna di liberarsene senza troppi sforzi).

Nei paesi europei non è consuetudine usare il termine "vecchio nato", fino a poco tempo fa i medici lo hanno utilizzato attivamente nella loro pratica. Ma ovunque una donna viva, ci sono alcuni rischi associati alla nascita tardiva.

Rischi di nascita tardiva

Ci sono esempi nel mondo in cui le donne partoriscono all'età di 50 anni, ci sono molti casi simili, ma per molti ci sono alcune difficoltà nel dare alla luce un bambino a tutti gli effetti.

  1. All'età di 35 anni, una diminuzione dei meccanismi fisiologici che influenzano la produzione di calcio si verifica nel corpo di qualsiasi persona. Questo componente più importante è necessario per il normale sviluppo del feto. Non in tutti i casi, ma l'influenza di questo fattore può diventare un problema per la piena crescita intrauterina del bambino.
  2. La presenza di malattie croniche può anche diventare un ostacolo al normale corso della gravidanza. Molte donne non possono nemmeno sospettare delle loro malattie, perché i sintomi di molte di esse non sono espressi in manifestazioni acute, ma procedono in forma lieve.
  3. A partire dall'età di 35 anni, una donna è in pericolo di gravidanza extrauterina molto più spesso delle giovani donne. La ragione di ciò può essere solo caratteristiche fisiologiche individuali, che sono esacerbate dalla presenza di qualsiasi malattia..
  4. Ora tutti sanno che il rischio di trasmettere malattie genetiche alla prole aumenta con l'età. I fattori di impatto ambientale negativo sul funzionamento delle cellule germinali vengono amplificati ogni anno. Ora, quando pianificano una famiglia o durante la gravidanza dopo 30 anni, i medici consigliano ai genitori di sottoporsi a un esame genetico al fine di identificare le patologie.
  5. Le statistiche mostrano che la maggior parte dei bambini nati con una diagnosi di sindrome di Down sono nati in donne la cui età ha attraversato il confine di 35 anni.
  6. Complicazioni emergenti nelle donne in gravidanza dopo 30-35 anni possono portare alla nascita di bambini prematuri. E la presenza di tossicosi tardiva è pericolosa per le sue conseguenze distruttive sia per la madre che per il bambino.
  7. Nella tarda nascita, i medici spesso decidono l'intervento chirurgico, cioè una donna partorisce con taglio cesareo, e questo metodo è peggiore del processo naturale e se una donna decide di dare alla luce un secondo figlio in futuro, allora l'intervento chirurgico non può essere evitato.
  8. La violazione dei processi biochimici nei tessuti degli organi interni e del sistema nervoso porta allo sviluppo di ipossia intrauterina, che può provocare soffocamento fetale a causa della mancanza di ossigeno e di altri processi irreversibili che incidono negativamente sulla salute del bambino.
  9. Le donne che decidono di partorire in età adulta hanno maggiori probabilità di sperimentare stress psicologico nel periodo postpartum. Sono anche suscettibili agli attacchi di vari virus, emorragie e altre gravi conseguenze..

I pericoli che attendono le donne durante il parto possono non riguardare sempre ognuna di esse. Molti danno alla luce bambini sani e, se la gravidanza non è la prima, i rischi per l'insorgenza di varie patologie sono ridotti.

Al fine di evitare gravi problemi durante la gravidanza dopo 30 anni, una donna deve, con la piena responsabilità, esaminare il proprio corpo da diversi specialisti prima di prendere una decisione sull'estensione del genere.

L'età ottimale per il parto

Determinare in modo univoco i limiti di età quando è possibile dare alla luce, non un singolo medico può, perché nemmeno i dati del passaporto corrispondono sempre alle caratteristiche fisiologiche individuali di una persona. I medici, ovviamente, devono avvertire di possibili anomalie e prescrivere un corso di esame medico approfondito. Di solito una donna che preferisce uno stile di vita sano, una corretta alimentazione, se non fuma, non abusa di alcol, può sperare in una prole sana. In ogni caso, ha bisogno di:

  • condurre regolari esami medici non solo durante la gravidanza, ma anche nel periodo prenatale;
  • assumere vitamine se necessario;
  • assicurare una dieta sana consumando più frutta e verdura;
  • esaminare il corpo per la resistenza alle malattie virali, seguire implicitamente tutte le raccomandazioni dei medici nel processo di osservazione.

In un momento in cui una donna è fermamente convinta di poter diventare una buona madre, ha una situazione finanziaria stabile: c'è sempre la possibilità di dare alla luce la persona più cara del mondo a qualsiasi età. Supportare i propri cari è importante e se sono pronti ad aiutare, sostenere, c'è sempre speranza per un risultato positivo, perché una donna di mezza età ha maggiori probabilità di sperimentare lo stress, è più difficile per lei rimanere incinta e non tutti possono decidere su un passaggio cruciale nella vita.

Qualsiasi donna in età riproduttiva è in grado di dare alla luce un bambino sano e se ha più di 40 anni, ha tutto tranne i bambini, è ovvio che devi osare fare un passo responsabile e dare una nuova vita.

Quanti anni puoi dare alla luce

Le cellule riproduttive femminili vengono donate a una donna nelle prime settimane dopo il suo concepimento. Le loro scorte stanno diminuendo ogni anno della loro vita..

Ogni donna ha il suo orologio biologico: qui tutto è individuale. È necessario monitorare la tua salute femminile. Fino a 30 anni, visitare un ginecologo vale 1 volta all'anno in assenza di lamentele. Dopo 30 anni - 2 volte all'anno.

La morte attiva dell'uovo inizia a 37-38 anni. Pertanto, è meglio dare alla luce il primo bambino prima di questa età. Certo, puoi partorire all'età di 18 anni, ma questa è raramente una gravidanza deliberata e desiderata.

Vale la pena pianificare la gravidanza per evitare rischi e minacce..

Prima del concepimento, dovresti controllare la tua salute e, se necessario, quindi guarire. Visita un ginecologo, un dentista, elimina le cattive abitudini e controlla una corretta alimentazione, escludi gli alimenti a rapida preparazione.

Il dott. Komarovsky ritiene che in assenza di problemi di salute per i genitori, vale la pena pianificare il concepimento tra gennaio e febbraio per dare alla luce in autunno. Ciò contribuirà a organizzare l'indurimento del bambino prima dei mesi invernali..

Se la salute non è molto buona, vale la pena provare a concepire in autunno, quando nella dieta c'è una quantità sufficiente di frutta e verdura e il corpo si riposa dopo i mesi estivi.

COSA DICONO LE STATISTICHE

Ed ecco come è cambiata l'età della madre alla nascita del primogenito nel mondo

L'età media della madre alla nascita del suo primo figlio nei paesi dell'OCSE, 1995 e 2014

QUANDO E CON QUALE DIFFERENZA È MEGLIO A NASCERE UN SECONDO E TERZO BAMBINO

Il secondo e il terzo figlio, di regola, sono già previsti. Pertanto, è possibile prevedere la differenza di età tra i bambini.

La differenza di età consigliata è di 3-4 anni. Il bambino più grande sa già come vestirsi, è, conosce le regole di comportamento nei luoghi pubblici. Molto può essere spiegato al bambino e capirà.

La differenza di 6-7 anni ha anche i suoi vantaggi. Il bambino più grande sta già andando a scuola ed è più facile per la mamma avere a che fare con il più giovane in sua assenza.

Vale la pena ricordare che maggiore è la differenza di età tra i bambini, minori saranno gli interessi e il terreno comune che avranno.

PRIMA DI RACCOMANDARE L'ETÀ

La nascita tardiva nel mondo moderno sta diventando la norma e l'età non è più un ostacolo.

Il corpo femminile conserva la fertilità fino a 45-50 anni. Pertanto, il secondo e il terzo figlio possono partorire in modo sicuro durante questo periodo.

Il livello di medicina e vita è cresciuto. Le donne che controllano la loro salute, conducono uno stile di vita attivo e mangiano il cibo giusto, e a 40 e 50 anni possono facilmente sopportare e dare alla luce un bambino sano.

I medici occidentali ritengono che una donna incinta di 40-50 anni possa essere paragonata a una ragazza in salute perché la gravidanza e il parto hanno un effetto curativo sul corpo..

Il rischio di ictus, il colesterolo è ridotto, la menopausa arriva più tardi e la menopausa è facile.

Il rettore dell'Istituto di psicologia perinatale Galina Filippova ritiene che il parto in età adulta dia ai genitori altri 15 anni di vita, prolungando la loro giovinezza psicologica. Raggiungono un obiettivo: educare e mettere in piedi il loro neonato.

Gli scienziati del Regno Unito scrivono che i bambini nati dopo i 40 anni sono più facili da adattare al mondo e più veloci dei loro coetanei. La ragione di ciò è che dopo i 40 anni i genitori sono più calmi ed equilibrati, non impulsivi e più attenti ai figli.

I compiti principali durante la tarda gravidanza:

Osservare un medico e sottoporsi a tutti gli esami in modo tempestivo.

Fai un test per le anomalie cromosomiche del feto e altre patologie.

Non aver paura del parto, non ascoltare nessuno e non prestare attenzione alle opinioni negative da.

Quando partorire in ritardo? Quanti anni puoi dare alla luce. segnalibro 4

I concetti di "in ritardo" o "in anticipo" sono assolutamente astratti e non hanno confini chiari quando si tratta dell'età in cui una donna dovrebbe diventare madre. Le nostre nonne hanno partorito con successo nel 18-19, e questa è stata considerata la norma. Le mamme e le zie hanno già avuto un po 'di tempo e hanno deciso di fare questo passo in 24–25. Noi, rappresentanti della generazione giovane e avanzata, non sorprenderemo nessuno se diventiamo genitori all'età di 35 anni e oltre.

Ragioni per la gravidanza avanzata

Se una donna non è stata curata per infertilità, allora, molto probabilmente, il concepimento è stato posticipato a causa della riluttanza a diventare madre. Ad esempio, una ragazza che si è appena laureata in un'università non ha fretta di caricarsi con una casa e pentole. Vuole andare a lavorare, fare carriera, avere successo e autosufficienza, e solo allora avere un marito e alcuni figli. Al contrario, una donna di mezza età è psicologicamente ed emotivamente preparata per questo passaggio: affronta la questione in modo più responsabile. Una tale signora è esperta e calma, quindi la maternità sarà per lei una vera gioia e un dono tanto atteso.

Altre cause di gravidanza avanzata possono includere anche: la disponibilità e l'accessibilità di metodi contraccettivi sicuri, metodi avanzati di trattamento delle complicanze della gestazione. La donna non pone la domanda: "Quando posso partorire?" È fiduciosa che la tecnologia moderna la aiuterà a diventare madre a quasi tutte le età. Quanti anni ha partorito? Se prendiamo in considerazione le indicazioni mediche, l'età ideale per questa nobile causa è di 20-24 anni. Ma spesso le ragazze in questo momento non sono ancora abbastanza mature per la maternità. I medici chiamano questo periodo un periodo di transizione: se il fisiologico cade in media di 14 anni, l'emozione arriva dieci anni dopo. La ragazza che ha celebrato le sue due dozzine sta appena iniziando a "appoggiarsi": ha molte idee sul lavoro, i piani creativi, ecc. Dove posso pensare al bambino. La cosa principale in questo caso non è andare in pensione quando il parto è in ritardo e quasi impossibile. Anche se... Ci sono stati casi in cui le donne in età così avanzata sono diventate madri surrogate per le loro figlie.

Sulla base di quanto precede, l'età ideale per il parto è un periodo da 28 a 33 anni. Se in seguito decidi di acquisire una prole, il rischio aumenterà: il numero di problemi associati alla gravidanza è direttamente proporzionale al numero nel passaporto.

Argomenti per

Puoi partorire dopo 40 anni. Inoltre, il concepimento e la gestazione gioveranno persino all'organismo appassito. Un potente frullato ormonale causato dalla nascita di una nuova vita prolungherà la giovinezza, proteggerà dalla formazione di rughe e dall'aspetto dei capelli grigi. I presagi di una menopausa precoce, che minacciava una donna nulliparosa, si disperderanno come fumo. Inoltre, in futuro la menopausa sarà più facile e meno dolorosa..

I medici affermano che una gravidanza avanzata migliorerà le condizioni generali del corpo: il rischio di ictus e osteoporosi diminuirà, il livello di colesterolo nel sangue diminuirà e lo zucchero si stabilizzerà. In una parola, non esitare quando dare alla luce. Il ritardo in realtà non accade, ci sarebbe un desiderio e una salute.

Inoltre, una signora di 30-40 anni è già una persona completamente formata che ha un tetto sopra la testa e un reddito finanziario stabile. Dopo aver visitato dozzine di battesimi dalle sue amiche, ha più di una volta allattato i bambini, quindi non avrebbe evitato il bambino urlante e avrebbe chiamato il pediatra ogni dieci minuti. Al contrario, una donna saprà cosa fare del bambino, come e perché.

Aspetti negativi

Quanti anni posso dare alla luce? Non ci sono restrizioni specifiche: tutto dipende dalla donna che vuole diventare madre. L'unica cosa su cui i medici concordano è il numero 35. A loro avviso, è quel confine, dopo il quale pochi possono vantarsi di una salute eccellente. Pertanto, la futura mamma, essendo rimasta incinta in questa fase della vita, è esposta alle seguenti minacce: aborto spontaneo. Statistiche inarrestabili indicano che le donne di età compresa tra 20 e 30 anni hanno un rischio del 10%, già del 30-30% e del 33-50% entro il 40-50. Il motivo è l'invecchiamento delle uova. Problemi con la placenta: distacco prematuro, insufficienza cronica dell'organo embrionale. Taglio cesareo. Nel corso degli anni, aumenta la probabilità del suo utilizzo. Se la donna in travaglio supera i 30 anni, nel 40% dei casi è necessario un intervento chirurgico. Congelamento fetale Si verifica in diverse fasce d'età, ma nelle donne anziane la minaccia aumenta. Inoltre, la gravidanza tardiva dopo 40 anni provoca un'esacerbazione di malattie croniche e l'attivazione di disturbi ereditari..

Altri rischi

In primo luogo, quando una donna finalmente ritorna in sé e decide di continuare la famiglia, il destino può fare una battuta crudele con lei. Essendo completamente sana e senza controindicazioni, non sarà in grado di rimanere incinta. Il fatto è che ogni ragazza nasce con una certa scorta di uova e il loro numero diminuisce significativamente con l'età. A volte tali donne, per concepire, hanno bisogno di "lavorare" nel sudore dei loro volti per un anno, o anche di più.

In secondo luogo, la gravidanza tardiva dopo 40 anni influisce sulla durata del travaglio. Possono essere lunghi e difficili. Sebbene gli studi dimostrino che, in media, la risoluzione degli oneri dura solo 45 minuti in più rispetto ai giovani. Un'altra controindicazione è l'età della donna. Rimanendo dieci anni in più su questo pianeta, è stato più esposto agli effetti tossici dell'ambiente: gas di scarico inalati, acqua contaminata consumata e prodotti di bassa qualità. Pertanto, è più probabile che "guadagni" un tumore fibroso, l'endometriosi e altre malattie che possono influenzare negativamente il concepimento e la gravidanza.

Sindrome di Down

Questo è il più grande pericolo che si trova di fronte a una donna primipara se ha più di 30 anni. Secondo le statistiche, una donna di quarant'anni ha un rischio 9 volte maggiore di avere un bambino con questo disturbo rispetto al suo collega di dieci anni. In tali donne in gravidanza, la minaccia è dell'1%, in una donna di 45 anni, già del 3%. Inoltre, i medici hanno recentemente avanzato una nuova ipotesi: un bambino con sindrome di Down ha maggiori probabilità di nascere in quelle famiglie in cui la madre della donna in travaglio era in età avanzata. Cioè, un tempo ha dato alla luce sua figlia, essendo già una donna matura. All'inizio sembra che sia esattamente così quando è troppo tardi per partorire. Ma non è poi così male. Basti pensare: per le ragazze di 25 anni, la probabilità di avere un bambino con questa malattia genetica di un bambino è 1 su 1.400 casi. Coloro che sono 30 - 1/1000, 35 - 1/350, 40 - 1/60, 45 e oltre - 1/12. Ma dal momento che le giovani donne hanno molte più probabilità di diventare madri, l'80% dei bambini sul pianeta sono nati da donne che non avevano ancora 30 anni..

Altre minacce al feto

Quanti anni posso dare alla luce? La risposta esatta a questa domanda non esiste. Alcuni medici dicono che prima è meglio è. Altri, al contrario, aderiscono a una politica di gravidanza cosciente, "matura". La scelta è solo la donna che decide quando diventare madre. Allo stesso tempo, dovrebbe capire chiaramente che il suo futuro bambino è in attesa di altri pericoli diversi da quelli sopra descritti: basso peso o ipossia. Quest'ultima è una conseguenza di un secondo periodo prolungato di parto, che si osserva spesso nella tarda gravidanza.

Il seguente fatto è interessante: se una donna ha già un figlio che al momento della seconda concezione ha raggiunto l'adolescenza, allora partorirà secondo le leggi della "prima volta". Ciò significa che per 15-20 anni, il corpo "dimentica" la gravidanza. Pertanto, una tale donna e colei che ha concepito per la prima volta davvero, si trovano esattamente nelle stesse condizioni con tutte le conseguenze che ne conseguono.

Gravidanza

Se un mal di testa fosse osservato in una donna prima del concepimento, allora potrebbero intensificarsi. Inoltre, spesso i disturbi sono associati alla pressione sanguigna, che aumenta e provoca disagio. Quando questo accade regolarmente, la gestosi si sviluppa - si manifesta sotto forma di gonfiore. Inoltre, dopo 40 anni, il rischio di diabete è aumentato. Quando si diagnostica una malattia prima della gravidanza durante la gestazione, può peggiorare e peggiorare le condizioni generali.

Quando partorire in ritardo?

Quindi, quando hai vissuto un sacco di disturbi per la tua vita da tre a quattro decenni. In questo caso, non solo possono progredire, ma anche provocare complicazioni: le malattie della ghiandola tiroidea portano ad aborto spontaneo; reni, cuore e polmoni - alla nascita prematura. Inoltre, nelle giovani donne, i tessuti e i muscoli sono più elastici. Con l'età, le fibre perdono la capacità di allungarsi e mantenere la loro densità. Pertanto, nelle donne di mezza età, aumenta il rischio di perdere un bambino.

Come ridurre al minimo il pericolo?

Puoi partorire a 45 anni. La cosa principale è seguire alcune regole che possono ridurre significativamente le possibilità di aborto spontaneo, congelamento del feto nell'utero o insorgenza di disturbi genetici in esso. La prima cosa da fare è pianificare attentamente la gravidanza, prepararla mentalmente e fisicamente. Una donna dovrebbe visitare un ginecologo: lasciarlo escludere la presenza di malattie e infezioni e anche consigliare. Gli organi del bambino si formano nel primo trimestre, quindi, sei mesi prima del concepimento, la futura mamma è semplicemente obbligata ad amare uno stile di vita sano. Vale a dire: rifiutare cibi grassi, affumicati, in scatola, introdurre un sacco di verdure, frutta e verdura nella dieta, smettere di fumare, dimenticare alcol e caffè. Si consiglia di assumere un complesso vitaminico prescritto da un medico, praticare sport, camminare molto e dormire 8 ore al giorno - ciò aumenterà anche la probabilità che una donna rimanga rapidamente incinta, sopravviva senza problemi e dia alla luce un bambino sano senza complicazioni.

Se il dottore è fastidioso

Questo non dovrebbe essere fonte di confusione. Concentrandosi esclusivamente sull'età, non proibirà il parto. Ma metti una donna così su un conto speciale. L'attenzione a un'eccessiva attenzione e un controllo eccessivo dovrebbero essere filosofici: ulteriori analisi non danneggiano, ma aggiungono solo fiducia nel fatto che il feto si sta sviluppando correttamente. Accade così che gli ostetrici, al fine di evitare possibili complicazioni, offrano già inizialmente una donna per dare il consenso a un taglio cesareo. In tali circostanze, non vale la pena tagliare la spalla: la signora deve pensare, discutere la situazione con altri medici, sottoporsi a un esame completo.

Se non ci sono controindicazioni gravi, puoi provare a dare alla luce te stesso. E ancora una cosa: l'etichetta offensiva "vecchio-nato" per la futura mamma verrà appesa alla prima visita alla clinica prenatale. Da questo, l'umore non dovrebbe deteriorarsi, ma la fiducia in se stessi scompare. La salute del bambino è la più importante in questo momento, e per quanto riguarda i termini di naftalene, non devi semplicemente prestare attenzione a loro.

Diagnostica transnazionale

Ma questa è davvero una cosa utile e necessaria. La medicina moderna ha farmaci e attrezzature di altissima qualità con cui puoi diventare madre anche a 50 anni. I medici affermano che il 97% delle donne in gravidanza di 40 anni o più, dopo aver superato numerosi test e test di laboratorio, ha acquisito la ferma convinzione che avranno successo. Un atteggiamento positivo è già metà della battaglia..

La diagnosi prenatale è:

Invasiva. I metodi sono associati a una violazione dell'integrità del tessuto durante un esame diretto del feto (cordocentesi, amniocentesi, biopsia corionica).

Non invasivo. Esame della futura mamma, sue analisi (ecografia, cernita delle cellule fetali, screening del siero del sangue).

Se la paziente è una donna di mezza età, deve sottoporsi a una diagnosi prenatale..

Escluderà possibili anomalie cromosomiche del feto in una fase iniziale del suo sviluppo, che consente ai genitori di interrompere la gravidanza se la patologia è molto grave. Quando le deviazioni possono essere eliminate, vengono eliminate mediante chirurgia intrauterina o immediatamente dopo la nascita del bambino.

risultati

Quanti anni hanno le donne a partorire? Non c'è dubbio: lo fanno in qualsiasi fase della vita, avendo dimenticato il numero nel passaporto. E questa azione non dovrebbe scioccare. Se una donna ha una buona salute, non ci sono malattie croniche, infettive e di altro tipo, è piena di forza, energia e ottimismo, quindi un tale passo è assolutamente giustificato.

Una donna del genere può trovare la felicità della maternità anche a 50 anni. Allo stesso tempo, un'accurata pianificazione della gravidanza, una diagnosi precoce e un monitoraggio costante del processo da parte del personale medico lo proteggeranno da possibili complicazioni.

Ma la cosa più importante è il desiderio. Quando il gentil sesso dorme e vede i pannolini, i pannolini e i sonagli, allora sarà doppiamente più facile per lei avere una prole. Speranza di successo e fiducia nel futuro: diventeranno una delle garanzie di un risultato positivo. Quando si aggiunge un forte sostegno da parte di parenti e parenti, la signora raggiungerà rapidamente e con sicurezza il suo obiettivo. Non aver paura di dare alla luce. Fai attenzione a non provarci. E ricorda: l'età è una punizione per le persone noiose e dalla volontà debole con cui non hai nulla a che fare.-

A quale età è meglio dare alla luce il primo figlio?

Autore: Rebenok.online · Pubblicato il 04/10/2017 · Aggiornato il 14.1.2019

Il desiderio di diventare madre è naturale per ogni donna. Ma per ciascuno di essi, si verifica in diverse fasi dell'età. C'è molto dibattito sull'età migliore per una prima gravidanza. Alla fine, ognuno trae le proprie conclusioni..

Fertilità femminile

Già alla nascita, ogni membro del gentil sesso ha una certa scorta di uova. Non ha la capacità di ricostituire. Nel periodo dell'adolescenza, inizia a formarsi il ciclo mestruale. Questi cambiamenti sono caratterizzati dall'arrivo della prima mestruazione, sono chiamati menarche.

Le mestruazioni sono il processo di rigetto degli strati dell'endometrio, dell'uovo non fertilizzato e del sangue. È la fase finale del ciclo precedente e l'inizio del prossimo. Le mestruazioni sono precedute da un processo di ovulazione, grazie al quale una donna ha l'opportunità di rimanere incinta.

L'uovo matura nella fase follicolare del ciclo. Durante l'ovulazione, è pronta per il concepimento. Se non si verifica una gravidanza, la cellula riproduttiva femminile lascia il corpo insieme alle mestruazioni. Nel tempo, l'offerta di uova diventa più piccola. Di conseguenza, la probabilità di concepimento è ridotta. Pertanto, in giovane età, le possibilità di una gravidanza di successo sono maggiori.

In età adulta, la fertilità è significativamente ridotta. Molte donne, sapendo questo, cessano di essere protette. Il risultato è una gravidanza inaspettata. Sebbene la capacità di concepire con l'età sia inferiore, è ancora presente.

Età adatta per il primo figlio

La questione dell'età migliore per la prima gravidanza è molto controversa. L'opinione degli esperti differisce su questo punteggio. In ginecologia, è generalmente accettato che l'età ottimale sia compresa tra 20 e 25 anni.

In Occidente, i confini di questo argomento sono sfocati. Si ritiene che una donna dovrebbe aver pienamente luogo come persona. Ciò implica il successo professionale, la stabilità finanziaria e una visione matura delle relazioni familiari. In questo caso, i seguenti fattori sono di grande importanza:

    Stato di salute della donna.

Se si verificano alcune malattie, i medici raccomandano di rimanere incinta il più presto possibile. Ciò è dovuto al fatto che qualsiasi deviazione tende a progredire. Uno di questi disturbi include policistico. Il suo sviluppo è caratterizzato da irregolarità mestruali.

Le mestruazioni, dopo un po ', possono diventare magre e dolorose. L'ovulazione si verifica sempre meno e poi scompare completamente. La mancanza di trattamento può portare alla sterilità assoluta. Sorprendentemente, il modo principale per sbarazzarsi della malattia è il concepimento.

Caratteristiche della gravidanza avanzata

Ogni donna ha alcuni motivi per pianificare una gravidanza dopo i 30 anni. Questa decisione può essere influenzata dal desiderio di dare il meglio a tuo figlio. Potrebbe essere necessario molto tempo per acquisire alloggi, trovare un buon lavoro e creare una relazione. Da un punto di vista psicologico, solo dopo 30 anni appare la piena consapevolezza della responsabilità per la vita di un'altra persona.

La gravidanza tardiva presenta sia vantaggi che svantaggi. Le principali caratteristiche negative includono:

    Una grande differenza d'età tra madre e figlio. Ciò può interferire con le relazioni familiari..

Questo approccio alla gravidanza ha i suoi aspetti positivi. Questi includono i seguenti:

    La gravidanza in età adulta influisce favorevolmente sull'aspetto della donna.

Riassumendo, possiamo dire che alla fine del concepimento non c'è nulla di sbagliato. Molto dipende da fattori esterni e interni. Per alcune donne, lo sviluppo di una menopausa precoce è caratteristico. Può iniziare prima che la donna decida di rimanere incinta. L'inizio della gravidanza, a sua volta, ha un effetto rassicurante su molte donne in gravidanza. Promuove una crescita morale più rapida, che è anche un argomento forte..

L'età matura influisce sulla qualità dell'uovo. Le informazioni genetiche sono soggette a modifiche. Questo deve essere preso in considerazione. Se si esamina questo problema in modo obiettivo, il periodo di maggiore fertilità può essere chiamato l'intervallo da 19 a 30 anni.

La decisione sulla necessità del concepimento non dipende solo dalle spalle della donna, ma anche dal suo partner sessuale. Dovrebbe essere preso reciprocamente, poiché si tratta di un passo molto serio e importante. La preparazione in fase di pianificazione dovrebbe anche essere eseguita insieme a una persona cara.

7 miti su quando dare alla luce il primo figlio

La maggior parte dei genitori moderni affronta consapevolmente il problema della pianificazione familiare: iniziano a condurre uno stile di vita sano e vengono sottoposti a una visita medica completa in anticipo.

Di notevole importanza per le future mamme e padri è la questione di determinare il momento ottimale per aumentare la famiglia; Sfortunatamente, un gran numero di miti assurdi ma estremamente persistenti sono associati a questo elemento della pianificazione della gravidanza..

Dai alla luce 25 anni

Questo mito sembra quasi uno slogan. Nonostante la completa assenza di una base scientifica, è la più comune tra le idee sbagliate sull'età ottimale dei genitori. La storia dell'apparizione di questo mito risale alla metà del secolo scorso, quando in ostetricia sovietica le donne davano alla luce il loro primogenito dopo 30 anni (e non dopo 25, come affermano gli autori del mito!) Furono chiamati "vecchi nati". Il termine suona, francamente, poco lusinghiero: quale donna, e inoltre, la futura madre, vuole essere chiamata vecchia! Al tempo delle nostre nonne, si sposarono e diedero alla luce il loro primo figlio molto prima di adesso - in media, dai 20 ai 25 anni. In questo contesto, le donne che hanno partorito il primogenito dopo 30 anni, si sono involontariamente distinte dal numero generale di pazienti e hanno attirato la maggiore attenzione dei medici.

In ostetricia sovietica, si credeva davvero che il periodo ottimale dal punto di vista della salute di una donna per pianificare la sua prima gravidanza fosse dai 18 ai 25 anni. La logica di questa opinione era che a questa età nella maggior parte dei casi ci sono meno malattie croniche e il background ormonale, da cui, ovviamente, il corso della gravidanza e del parto dipende in gran parte, è nelle condizioni più favorevoli. Tuttavia, è ovvio che non c'è magia nel numero 25: nessuna violazione o cambiamento cardinale nell'area genitale femminile a questa età.

È perfettamente possibile sopportare e dare alla luce un bambino a 25 e 30 anni, e anche molto più tardi - per questo è importante prendersi cura della propria salute, condurre uno stile di vita sano e non trascurare gli esami medici e le raccomandazioni dei medici. Oggi i medici sono costretti a spiegare ai loro pazienti che "non sono in grado" di partorire fino ai 25 anni: dopo questa età, non ci sono stati cambiamenti fondamentali nel loro corpo, sono ancora giovani, sani e in grado di dare alla luce bambini sani. Quindi non cercare di anticipare questa data ad ogni costo - ci sono criteri molto più importanti che dovrebbero essere considerati quando si pianifica una gravidanza!

Gravidanza precoce

Questo errore, in generale, è simile al precedente, ma si differenzia per un maggiore radicalismo: gli autori del mito sono convinti che sia necessario partorire in gioventù, poiché una madre molto giovane e sana non può avere problemi con la gravidanza e il parto. In realtà, questo non è affatto il caso: una gravidanza troppo precoce (fino a 18 anni) è irta di niente di meno, e talvolta anche di più pericoli dell'età. Ci sono molte ragioni per questo: questo non è lo sfondo ormonale ben consolidato di una ragazza e il sistema nervoso non è abbastanza maturo per regolare processi così complessi come la nascita e la nascita di un bambino, il metabolismo troppo attivo e la formazione incompleta del corpo nel suo insieme.

La prima mestruazione appare in media dai 12 ai 15 anni, ma questa trasformazione di una ragazza in una ragazza non significa che sia già pronta per la maternità. In effetti, a questa età, la ragazza è un'adolescente, nel cui corpo si verificano gradualmente i cambiamenti associati alla crescita. Come sapete, il cambiamento è il momento meno efficace per i test e, purtroppo, la gravidanza durante la pubertà non fa eccezione a questa regola. Secondo le statistiche, durante la gravidanza all'età di 16-17 anni, si registra il maggior numero di complicanze. La percentuale principale è la minaccia dell'aborto; questo è dovuto alla produzione insufficiente di progesterone in giovane età - l'ormone principale necessario per portare una gravidanza. In giovane età, è molto più probabile che la gravidanza finisca con un parto prematuro (fino a 37 settimane). Ciò è dovuto al tono patologicamente elevato dell'utero dovuto all'immaturità del sistema nervoso e allo sfondo ormonale del "non nato".

Altri organi e sistemi di una madre troppo giovane hanno maggiori probabilità di tollerare il peso della gravidanza: le gravidanze precoci sono più spesso complicate da gestosi ed epatosi - tossicosi con compromissione della funzionalità renale e epatica. All'inizio della gravidanza, è stato registrato il numero più alto di malnutrizione fetale. Questo termine si riferisce al neonato sottopeso (meno di 2500 g) a causa del flusso sanguigno placentare alterato durante la gravidanza. Il motivo dell'insufficiente afflusso di sangue al feto è di nuovo associato a un carico eccessivo sul sistema cardiovascolare in giovane età e i grandi costi metabolici per la continua crescita del corpo della madre svolgono un ruolo significativo. Quindi non affrettarti troppo nel pianificare la gravidanza: tutto dovrebbe essere tempestivo!

Gravidanza dopo 30 anni

Si credeva che la gravidanza dopo i 30 procedesse sempre con complicazioni. Questa opinione diffusa è in realtà anche un'illusione: non esiste una relazione diretta tra l'età della futura madre e il corso della gravidanza. Non si può negare che con l'età aumenta il rischio di sviluppare infertilità, disturbi genetici durante il concepimento e la formazione di malattie croniche nella madre. Tutti questi fattori possono influenzare negativamente il corso della gravidanza e lo sviluppo fetale. Tuttavia, si deve capire chiaramente che tali patologie della gravidanza sono associate non tanto all'età quanto allo stato di salute della futura madre.

Attualmente, nelle megalopoli, c'è un aumento significativo nell'età dei primipari: l'età media di una donna che dà alla luce un primogenito è passata da 28 a 33 anni. Ciò è dovuto ai cambiamenti nel modo di vivere sociale, che non possono che influenzare l'età biologica della crescita di una donna. Le ragazze moderne studiano più a lungo, poi entrano in una vita indipendente, costruiscono una carriera e si sposano rispetto alle loro madri e nonne. Una diminuzione dell'attività fisica sullo sfondo di un aumento del comfort della vita ha portato a risultati inaspettati nella fisiologia di una donna moderna: insieme ad un aumento dell'aspettativa di vita, l'età di una donna che dà alla luce il suo primo figlio è cambiata notevolmente. Allo stesso tempo, la percentuale di complicanze della gravidanza non è aumentata rispetto alle statistiche di 20-30 anni fa, quando la prima nascita è stata più spesso all'età di 20-25 anni. Ad oggi, i risultati degli studi clinici e statistici nel campo della demografia hanno mostrato: il corso e l'esito positivi della gravidanza dipendono dallo stato di salute e dallo stile di vita dei futuri genitori, dal livello di assistenza medica e dall'ambiente. L'età del passaporto in questa materia è all'ultimo posto.

Nascita di un bambino: secondo piano

Prima una carriera, poi un bambino. Questa affermazione è, per così dire, il rovescio della medaglia - una conseguenza di un cambiamento nel modo di vivere sociale e il ruolo delle donne moderne in essa. Oggi, molte ragazze appassionate di costruire la propria carriera non hanno fretta di cambiare lo status di una donna d'affari di successo con lo status di futura madre, credendo che questo problema possa essere spinto in secondo piano. La giustificazione più comune per questa posizione è guardare indietro all'Europa occidentale e all'America, dove la vittoria del carrierismo sulla maternità ebbe luogo negli anni '70 del secolo scorso. "Guarda, in Occidente tutti partoriscono dopo 40 anni e niente!" - dicono i seguaci di questa idea... e si sbagliano molto. Se parliamo in linea di principio della possibilità di gravidanza e parto, ovviamente, con l'attuale livello di sviluppo della medicina riproduttiva, questo è fattibile a 40, a 45 e talvolta anche a 50. Ma se capisci i dettagli, ad esempio, valuta la capacità di un corpo anziano di resistere allo stress associato al corso della gravidanza e del parto, una diminuzione del tasso metabolico, l'estinzione dello sfondo ormonale, il quadro non sembrerà più così roseo. Soprattutto se si pensa ai costi morali e fisici di una minuziosa costruzione a lungo termine di una carriera di successo, gli stress con cui la vita di una donna di successo è indissolubilmente legata non possono che influire sulla salute, e questo fattore è così importante per la possibilità di una maternità di successo. Quindi non rimandare le questioni importanti per la nascita dei bambini a lungo - in modo che non diventino le più difficili!

Benessere materiale

La cosa principale nella pianificazione familiare è il benessere materiale. Molte persone credono che la cosa più importante nella pianificazione della gravidanza sia il benessere materiale: un appartamento separato, un buon stipendio e così via. Naturalmente, un aumento della famiglia è indissolubilmente legato a un aumento dei costi, in modo che, a prima vista, la posizione di "prima ricchezza - quindi il bambino" possa sembrare abbastanza logica e giustificata. I futuri genitori dovranno investire nel dispositivo della scuola materna, l'acquisto di una dote per il bambino: vestiti, mobili, passeggini, ecc..

Prendendosi cura della salute del nascituro, molti uomini e donne pensano ai costi aggiuntivi delle cure mediche - la conclusione di un contratto per condurre una gravidanza, il parto e il monitoraggio di un neonato, e questo richiede anche significativi investimenti finanziari. Ci sono anche genitori lungimiranti che, anche prima della nascita di un bambino, pianificano i costi della loro ulteriore formazione in gruppi di sviluppo precoce, una scuola e persino un'università. Puoi andare ancora oltre in questa faccenda: ad esempio, pianificare una gravidanza solo dopo aver accumulato denaro per un'istruzione aggiuntiva, uno stage prestigioso, la prima auto, un appartamento, il matrimonio di un bambino...

L'unico problema è che per tutti questi progetti finanziari, la maggior parte delle potenziali madri e padri dovrà trascorrere molti anni, sforzi e, soprattutto, salute. Ma la salute dei futuri genitori è la "dote" principale e più importante per il bambino, una garanzia per una gravidanza sicura e la nascita di un bambino sano. E, come sapete, la salute non può essere acquistata per alcun denaro.!

Stagione e concezione

Il corso della gravidanza dipende dalla stagione del concepimento. Una versione quasi scientifica molto comune della pianificazione della gravidanza. Le ragioni dell'approccio "stagionale" a questo importante problema sono spiegate in vari modi: dalla disponibilità di frutta e verdura fresca, dalla temperatura dell'aria e dal numero di giorni di sole all'influenza dei segni zodiacali e del calendario lunare. Alcuni autori sottolineano l'importanza della stagione (o del mese o del decennio) del concepimento, mentre altri sottolineano l'importanza di scegliere il momento giusto per la nascita di un bambino. È piuttosto difficile provare (o contestare) l'effetto dell'oroscopo e del calendario lunare sulla pianificazione della gravidanza, ma per quanto riguarda l'effetto diretto della stagionalità sul corso della gravidanza e lo sviluppo del feto dal punto di vista della salute... Naturalmente, luce solare, aria calda e Vitamine fresche di frutta e verdura naturali. Ma dopo tutto, la gravidanza dura 9 mesi o 3 stagioni - quindi, indipendentemente dalla stagione del concepimento del sole e delle vitamine, è sufficiente per tutti!

Gravidanza dopo 40 anni

Dopo 40 anni, il parto è troppo tardi. La spiegazione più comune di questa idea è che la gravidanza e il parto rappresentano un onere significativo per il corpo di una donna e dopo 40 anni aumenta il rischio di sviluppare malattie gravi. Cioè, partorire dopo 40 anni è pericoloso per la futura madre stessa. Un altro motivo di questa affermazione categorica è l'aumento del rischio di disordini genetici del feto (principalmente sindrome di Down - la presenza di un 21 ° cromosoma aggiuntivo nel feto) nelle donne in gravidanza “invecchiate”. Questa spiegazione si basa sulla paura per la salute del bambino..

Infine, c'è un'altra, complessa paura nel problema della pianificazione della gravidanza dopo 40 anni: un aumento del rischio di complicanze della gravidanza e del parto. È difficile discutere con tutti questi argomenti - tutti sono giustificati in un modo o nell'altro.

In effetti, con l'età, aumentano i rischi di tutti i tipi di complicanze associate a carichi aggiuntivi sul corpo della donna. Tuttavia, ciò non significa affatto che la gravidanza dopo 40 anni sarà certamente complicata, il benessere della donna peggiorerà sicuramente e il bambino non sarà in grado di nascere sano. Ricordando a una donna della sua età e consigliandole di non rimandare la maternità a dopo, i medici indicano il momento ottimale per pianificare la gravidanza, ma ciò non significa affatto che dopo questo periodo il problema del parto debba essere chiuso.

La medicina conosce centinaia e migliaia di casi di un corso favorevole di gravidanza, parto sicuro e la nascita di bambini sani da genitori la cui età ha superato significativamente il segno fatale di "40". Naturalmente, quando si pianifica una gravidanza all'età di Balzac, è necessario esaminare attentamente e valutare in modo sobrio la propria salute, come, di fatto, a qualsiasi altra età. Dire che il parto dopo 40 anni è in ritardo è sbagliato - non stiamo parlando dell'imminente minaccia della patologia per la futura madre e feto, ma solo per aumentare i rischi.

Up