logo

L'acido folico (vitamina B9) è una vitamina vitale. Partecipa ai processi metabolici, compresa la sintesi del DNA, è responsabile della formazione delle cellule del sangue, è necessario per la formazione dell'immunità, migliora il funzionamento del tratto gastrointestinale. La vitamina è particolarmente importante per le donne in gravidanza, perché è coinvolta nella formazione del tubo neurale del feto, prevenendo le malformazioni. Inoltre, l'acido folico svolge un ruolo importante nella formazione della placenta..

La carenza di acido folico non si manifesta sempre con sintomi visibili. Ma allo stesso tempo, gli studi hanno dimostrato che la carenza di vitamina B9 è osservata nel 20-100% della popolazione, a seconda della regione. Questa è una delle carenze vitaminiche più comuni. In questo caso, anche in assenza di manifestazioni cliniche, aumenta il rischio di infarti e ictus, diminuisce l'immunità.

Prima di tutto, si verifica l'anemia da carenza di acido folico. Con questo tipo di anemia, non solo diminuisce il numero di globuli rossi, ma anche la loro funzione è compromessa, poiché la maggior parte di essi lascia il midollo osseo immaturo. Se questa carenza non viene corretta, si verificano sintomi come perdita di appetito, irritabilità, affaticamento, quindi vomito, diarrea e perdita di capelli. Possono comparire alterazioni cutanee, piaghe dolorose in bocca e in gola..

La carenza di acido folico durante la gravidanza colpisce principalmente il sistema nervoso fetale, il rischio di sviluppare idrocefalo, anencefalia (mancanza del cervello), ernie cerebrali e un ritardo nello sviluppo mentale e fisico dell'aumento del nascituro. Alto rischio di difetti nella colonna vertebrale, ad esempio mancata chiusura ("schiena aperta"). Inoltre, una carenza di questa vitamina può causare l'interruzione prematura della gravidanza, insufficienza placentare.

La necessità di vitamina in un adulto è di 200 mcg al giorno, nelle donne in gravidanza - 400 mcg al giorno.

Quali alimenti contengono acido folico:

La principale fonte di vitamina è la farina grossolana. C'è anche molta vitamina in spinaci, prezzemolo, lattuga, piselli e fagioli. Una quantità relativamente grande di acido folico è presente negli agrumi e nei loro succhi, negli asparagi e negli avocado. Dei prodotti animali, il fegato è più ricco di esso. In quantità molto più piccole è presente in pesce, carne, formaggi..

La carenza di acido folico di solito non è osservata tra i vegetariani, poiché mangiano molti alimenti vegetali, comprese le erbe. Ma se non li consumi costantemente in grandi quantità, allora devi assumere acido folico sotto forma di compresse e come parte di vitamine, poiché in questo caso è difficile soddisfare il bisogno del corpo di acido folico solo a scapito del cibo, specialmente nella stagione fredda.

Con una normale composizione di microflora intestinale, una piccola quantità di acido folico può essere sintetizzata dal corpo da sola.

Il tè forte accelera l'eliminazione del farmaco dal corpo. Inoltre, la necessità di acido folico è aumentata da alcuni farmaci: contraccettivi orali, antiacidi (Multi-tabs perinatali 400 μg, in Pregnavit - 750 μg. Cioè, tutti i farmaci hanno una dose profilattica sufficiente, quindi la dose di acido folico deve essere selezionata tenendo conto del suo farmaco nel complesso multivitaminico. In assenza di una carenza di acido folico, non è richiesta la sua assunzione aggiuntiva se si assumono vitamine per le donne in gravidanza.

Quando assumere il farmaco?

Il farmaco è di grande importanza durante la gravidanza: la necessità di una gravidanza è di 400 mcg (secondo alcuni rapporti 800 mcg) al giorno, ma se c'è una carenza vitaminica nel corpo, è necessaria una dose elevata per compensare questa carenza. Il tubo neurale inizia a formarsi il 16-28 ° giorno dopo il concepimento. In questi giorni, una donna potrebbe non essere a conoscenza della sua gravidanza e potrebbe non iniziare a prendere in tempo l'acido folico. Pertanto, il farmaco viene prescritto nella fase di pianificazione della gravidanza. La cosa più importante è assumere il farmaco nelle prime 12 settimane di gravidanza.

Alcune donne temono un sovradosaggio del farmaco.Un sovradosaggio del farmaco è estremamente raro solo se si prende il farmaco in dosi centinaia di volte superiori al fabbisogno del corpo (20-30 compresse al giorno). In altri casi, l'eccesso del farmaco viene semplicemente escreto dal corpo (durante la gravidanza, l'eliminazione del farmaco dal corpo accelera), senza esercitare un effetto negativo su di esso. Tuttavia, come con tutti i farmaci, possono verificarsi reazioni allergiche..

Il farmaco deve anche essere assunto con l'allattamento al seno alla dose di 300 mcg al giorno (è possibile come parte di multivitaminici). Ciò impedisce carenze sia nella madre che nel bambino. Se prendi il farmaco in grandi dosi (ad esempio una compressa di acido folico, cioè 1000 mcg), l'eccesso sarà semplicemente escreto dal corpo della madre, senza esercitare un effetto dannoso su di lei o sul bambino.

Il farmaco deve essere assunto in una dose superiore a quella profilattica, in primo luogo se ci sono sintomi di una carenza di questa vitamina (in questo caso, la dose viene selezionata individualmente, è necessaria un'ulteriore consultazione con il terapista), e in secondo luogo, se ci sono fattori che aumentano l'assunzione di acido folico o accelerano la sua escrezione. Questa è la somministrazione di contraccettivi orali prima della gravidanza, la somministrazione di almagel o phosphalugel, anticonvulsivanti nelle fasi di pianificazione e gravidanza, dieta proteica prima della gravidanza, carenza di alimenti vegetali nella dieta, problemi al tratto gastrointestinale e vomito nelle donne in gravidanza. Se si dispone di uno dei suddetti fattori, quando si pianifica una gravidanza e nelle prime 12 settimane, il farmaco deve essere assunto 2-3 compresse al giorno. Inoltre, è necessario aumentare la dose di acido folico se esiste un rischio elevato di sviluppare difetti del tubo neurale. Questo rischio è aumentato nelle donne con epilessia, con diabete e se ci sono difetti di sviluppo nei parenti.

L'acido folico è l'unica vitamina la cui importanza durante la gravidanza non viene negata nemmeno dagli ardenti oppositori delle vitamine e dei farmaci artificiali in generale. Pertanto, anche se non si desidera assumere farmaci "extra" durante la gravidanza, non rifiutare di assumere acido folico almeno a dosi preventive, e questo salverà te e il tuo bambino da molti problemi. Anche se a volte non si preoccupa di confrontare la dose che ti viene prescritta con le esigenze del corpo per questa vitamina.

Acido folico durante la gravidanza: perché è prescritto?

L'acido folico è una forma di vitamina B 9 che può essere sciolta in acqua e si trova in molti integratori alimentari e alimenti. Questo ingrediente viene utilizzato dall'organismo per creare nuove cellule e produrre DNA. È necessario per la normale crescita e sviluppo per tutta la vita..

Perché le donne in gravidanza bevono acido folico?

L'acido folico è necessario prima e durante la gravidanza. È importante per il corretto sviluppo degli organi fetali..

Per le donne che stanno pianificando una gravidanza, i medici raccomandano di assumere integratori di acido folico per un anno intero prima del concepimento. Secondo la rivista online PLOS Medicine, ciò contribuisce non solo alla prevenzione delle malattie, ma riduce anche del 50% il rischio di parto prematuro

L'acido folico svolge un ruolo significativo nella produzione di globuli rossi. Inoltre, svolge una serie di altre funzioni utili al corpo:

sintetizza e "ripara" il DNA e l'RNA;

promuove la rapida divisione e crescita cellulare;

migliora la salute del cervello (sebbene l'evidenza sia mista e siano necessarie ulteriori ricerche);

partecipa alla formazione del midollo spinale del feto nell'utero;

previene la perdita dell'udito legata all'età.

Per questi motivi, è particolarmente importante che la futura mamma consumi una quantità sufficiente di acido folico nelle primissime fasi dello sviluppo del suo bambino..

Dosaggio di acido folico durante la gravidanza

Se parliamo del dosaggio, le donne in gravidanza dovrebbero assumere almeno 400 microgrammi (mcg) al giorno. Molte vitamine prenatali contengono 600 mcg.

Molte donne si rendono conto di essere incinta solo 6 settimane o più dopo il concepimento. I difetti del tubo neurale si verificano durante il primo mese di gravidanza, spesso prima di rendersi conto di essere incinta.

Se hai già un bambino con un difetto del tubo neurale, potresti aver bisogno di dosi più elevate di acido folico prima della tua prossima gravidanza e durante i primi mesi.

Alte dosi di acido folico sono necessarie anche per alcuni problemi di salute:

farmaci per epilessia, diabete di tipo 2, lupus, psoriasi, artrite reumatoide, asma o malattia infiammatoria intestinale.

Quali alimenti sono ricchi di acido folico?

L'acido folico naturale è presente nella composizione vitaminica di molti prodotti:

Perché le donne hanno bisogno dell'acido folico prima del concepimento e durante la gravidanza?

L'acido folico è parte integrante della famiglia di vitamine B. È designato come B9 e viene utilizzato dall'organismo per creare cellule. Ogni persona ha bisogno di questa vitamina e il corpo ha bisogno di entrate dall'esterno. Considera perché l'acido folico è necessario per le donne.

Acido folico e suo significato

La vitamina B9 è vitale per le funzioni del corpo come:

  • Sintesi di DNA e RNA;
  • rapida divisione e crescita cellulare;
  • produzione di globuli rossi;
  • salute del cervello.

Separatamente, bisogna dire della necessità di vitamina per le donne. Durante la gravidanza, un livello adeguato di acido folico nel corpo previene gravi patologie congenite del cervello nel bambino o nella colonna vertebrale - difetti del tubo neurale:

  • spina bifida - un difetto che può essere corretto;
  • l'anencefalia è un vizio mortale.

Inoltre, secondo la ricerca, se la storia medica di una donna ha queste patologie, l'assunzione della giusta quantità di acido folico può ridurre il rischio di sviluppare un difetto del tubo neurale nel feto entro una gravidanza successiva del 70%. Inoltre, l'assunzione di vitamina B9 prima e durante la gestazione può prevenire tali patologie:

  • labbro leporino o palato;
  • parto pretermine;
  • aborto;
  • ritardo nel peso e altezza del feto;
  • manifestazione di preeclampsia.

Qual è la necessità di vitamina B9 nelle donne in gravidanza??

Quanto acido folico è necessario durante la gravidanza? Questa è una domanda per la quale le donne dovrebbero conoscere la risposta senza fallo. Le donne in età fertile, e non solo quelle che stanno pianificando una gravidanza, devono ricevere 0,4 mg di acido folico al giorno o utilizzare alimenti che lo contengono nella giusta quantità.

L'effetto positivo dell'acido folico durante la gestazione è stato dimostrato dalla ricerca. L'arricchimento con una vitamina del corpo prima del concepimento e durante la gravidanza può ridurre significativamente il rischio di varie patologie congenite nel bambino, inclusi difetti del tubo neurale - i precursori del cervello e del midollo spinale.

Dato che la formazione del tubo neurale nel feto si verifica nelle prime settimane di gravidanza, la mancanza di acido folico deve essere compensata prima che la donna scopra il concepimento. Ecco perché l'accento è posto sul corretto apporto di acido folico al corpo da parte di tutte le donne in età fertile, poiché la gravidanza non si verifica sempre nei tempi previsti.

Assunzione giornaliera di vitamina B9 per le donne:

  • 400 mcg - la dose richiesta di acido folico quando si pianifica una gravidanza;
  • 400 mcg - la quantità di vitamina durante il periodo di gestazione;
  • 500 mcg - assunzione di acido folico durante l'allattamento.

Prodotti di acido folico

Tra le fonti naturali di acido folico, spiccano le verdure che hanno un colore verde scuro. Tuttavia, l'eccessivo trattamento termico degli alimenti durante la cottura riduce i livelli di vitamina..

Quindi, elenchiamo le verdure, la frutta e altri alimenti ricchi di questa vitamina:

  • fagioli di asparagi e altri legumi;
  • lievito per panetteria;
  • broccoli;
  • Cavoletti di Bruxelles, cavolo bianco, cavolfiore;
  • tuorli d'uovo;
  • patate in camicia;
  • Lenticchie
  • insalata;
  • fegato (non dovrebbe essere incluso nella dieta per le donne in gravidanza);
  • frutti: papaia e kiwi si distinguono per l'alto contenuto di vitamina;
  • latte;
  • fiocchi di latte;
  • formaggio;
  • agrumi;
  • spinaci;
  • semi di girasole;
  • pane integrale.

Medicinali contenenti vitamina B9

I seguenti sono medicinali con acido folico nella composizione:

  • "Acido folico" - compresse da 0,001 g, in una confezione da 10 o 30 compresse;
  • "Folacin" - compresse con un contenuto di acido folico di 5 mg, blister da 10 pezzi;
  • Angiovit - una preparazione vitaminica combinata in compresse con un contenuto di acido folico di 5 mg, 60 compresse per banca.

I preparati di acido folico sono prescritti sia per il trattamento di malattie associate a carenza di vitamine sia a scopi profilattici. Molto spesso, si raccomandano tali complessi vitaminici contenenti acido folico:

  • "Duovit";
  • "Gendevit";
  • Vitrum Kids;
  • Vitrum Centuri;
  • “Classiche multi-schede”;
  • "Supradin";
  • "Centrum";
  • Theravit.

Attualmente, sul mercato puoi trovare così tanti preparati multivitaminici, complessi multivitaminici e integratori alimentari con vitamina B9 che elencarli richiederà molto tempo e spazio. Il loro scopo generale è la prevenzione, che è evidente anche dai volumi dei componenti che compongono i preparati.

Ascoltiamo le opinioni delle donne

Avendo fissato un obiettivo, puoi trovare un gran numero di recensioni sull'acido folico, il suo bisogno per le donne, i nomi dei complessi vitaminici, lo scopo dell'ammissione. Principalmente le donne parlano dei benefici della vitamina e lasciano recensioni positive. La maggior parte delle domande riguarda il dosaggio. Anche il nome delle malattie in cui era prescritta la vitamina B9 era rilevante. Molti segnalano una bassa incidenza di effetti collaterali e una buona tolleranza ai farmaci..

Quasi tutte le donne parlano della necessità di una consultazione preventiva con uno specialista prima di assumere preparati di acido folico.

La nomina di vitamina B9 per le donne in età fertile ha un chiaro e significativo vantaggio: una diminuzione della frequenza delle patologie in gravidanza. Il suo uso si basa su prove e il suo uso nel trattamento di alcune malattie è abbastanza efficace..

Ma alcune fonti prestano attenzione all'acido folico come farmaco di prevenzione primaria, dopo di che i risultati non sono così chiari. Nei bambini, così come negli uomini e nelle donne nella categoria di età che è andata oltre il quadro del periodo fertile, l'assunzione di integratori con vitamina B9 in assenza della sua carenza non ha dimostrato benefici per la salute. Esistono persino segnali di avvertimento separati di un aumentato rischio di cancro. Pertanto, è meglio per queste categorie di persone fare affidamento su fonti di acido folico sotto forma di cibo. Prenditi cura di te!

Acido folico durante la gravidanza

Durante il periodo di gravidanza, sono necessarie molte sostanze e minerali, che prendono parte al suo corretto sviluppo. Una di queste è prescritta a tutte le donne in gravidanza in fase di pianificazione e nei primi mesi di gestazione. Perché le donne in gravidanza hanno bisogno di acido folico? È direttamente coinvolta nel processo di formazione del tubo neurale del bambino e riduce significativamente il rischio di patologie. Come bere l'acido folico? Ci sono effetti collaterali e controindicazioni? Quanto bere acido folico durante la gravidanza? I dettagli sono ulteriormente nell'articolo..

Cos'è

Il secondo nome più noto è la vitamina B9. Appartiene al gruppo di solubile in acqua. È stato scoperto per la prima volta nelle foglie di spinaci. Quindi, ha il suo nome.

Tradotta dal latino, la parola "folium" significa una foglia. Una volta nel corpo, si rompe rapidamente ed entra nelle cellule sotto forma di folati. La maggior parte si trova negli epatociti. Inoltre, si trovano nei reni, nel midollo osseo e nei globuli rossi - globuli rossi.

L'acido folico per le donne in gravidanza è una sostanza indispensabile. Partecipa non solo alla normale formazione degli organi interni del nascituro, ma anche a garantire il corretto flusso sanguigno placentare.

A cosa serve

Il ruolo biologico della vitamina B9 è eccezionale. Prende parte a molti processi vitali. Le proprietà principali includono:

  • partecipazione al corretto sviluppo del tubo neurale del bambino nella fase di posa degli organi;
  • controlla il normale corso del processo di divisione cellulare;
  • promuove la crescita e lo sviluppo del corpo nel suo insieme;
  • normalizza i processi di formazione del sangue;
  • fornisce il normale flusso sanguigno placentare;
  • riduce il rischio di sviluppare neoplasie maligne nelle ovaie e nell'utero;
  • partecipa al processo di posa degli organi del sistema cardiovascolare.

Il principio attivo è indispensabile nel periodo perinatale. È coinvolto nella formazione di quasi tutti i sistemi di organi del bambino.

Quando candidarsi

Come prendere l'acido folico durante la gravidanza dirà al medico al momento della registrazione in una clinica prenatale.

Di norma, questo supplemento è prescritto alle donne nella fase di pianificazione del concepimento. B9 aiuta a preparare il corpo di una donna per un periodo così cruciale.

Con l'inizio della gravidanza, la necessità di questa sostanza aumenta in modo significativo. Nelle prime 12 settimane, tutte le donne devono assumere medicinali speciali che lo contengono.

A partire dal 2 ° trimestre, cessa la necessità di un'ulteriore assunzione di vitamina B9.

Sorgenti Naturali

È ben assorbito dal cibo. Pertanto, alle future mamme viene consigliato di diversificare la loro dieta con cibi ricchi di questa sostanza. Questi includono:

  • una varietà di frattaglie;
  • fegato;
  • legumi - fagioli e piselli;
  • spinaci freschi;
  • piantine di grano;
  • olio di lino;
  • broccoli.

Dall'elenco sopra, il componente è più ricco di fegato e legumi. Quindi i fagiolini contengono fino a 300 microgrammi di vitamina B9 per 100 g, fegato di vitello - 400 microgrammi di sostanza per 100 g.

L'uso quotidiano di questi prodotti compensa la necessità dell'organismo di B9.

Come usare

Durante la gravidanza, viene assunto sotto forma di preparati speciali. Di norma, è disponibile in forma di tablet. B9 può essere venduto come prodotto autonomo o come parte di un complesso multivitaminico per donne in gravidanza.

Il fabbisogno giornaliero di una donna incinta è di 800 mcg. Superarlo non è raccomandato, perché aumento del carico sui reni e sul sistema escretore.

Effetti collaterali

Secondo studi medici, questa sostanza praticamente non provoca reazioni avverse durante l'assunzione. Il dosaggio dell'acido folico è determinato dal medico, che si basa sui dati ottenuti durante l'esame della donna.

Con una somministrazione impropria del farmaco, possono verificarsi le seguenti reazioni negative:

  • anemia;
  • attenzione ridotta;
  • disturbi delle feci;
  • nausea;
  • dolore nella cavità addominale;
  • la comparsa di ulcere sulle mucose della bocca;
  • una diminuzione della concentrazione di vitamina B12 nel corpo;
  • disturbi del sonno, difficoltà ad addormentarsi;
  • aumento dell'ansia e dello stress psico-emotivo;
  • crampi muscolari.

Se si riscontrano tali sintomi, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco e consultare un medico.

Overdose

Un sovradosaggio di acido folico, sebbene raro, è ancora possibile. I sintomi di un'eccessiva assunzione di questa sostanza nel corpo coincidono in gran parte con effetti collaterali.

Con un sovradosaggio di vitamina B9, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • sensazione di nausea;
  • la comparsa di vomito;
  • aumento della formazione di gas nel tratto digestivo;
  • dolore e disagio allo stomaco;
  • disturbi del sonno;
  • eccessiva agitazione del sistema nervoso;
  • la comparsa di una reazione allergica sotto forma di eruzione cutanea e arrossamento;
  • deficit visivo.

Se una donna incinta ha un sovradosaggio del farmaco, è necessario interrompere l'assunzione, sciacquare lo stomaco e consultare un medico.

Controindicazioni

Questo farmaco ha una serie di controindicazioni per l'uso. Non può essere utilizzato da donne che hanno:

  • intolleranza individuale agli ingredienti del farmaco;
  • diagnosticato con anemia di tipo B12;
  • mancanza di saccarosio nel corpo;
  • mancanza di isomaltasi;
  • intolleranza individuale allo zucchero della frutta.

Una donna deve informare il medico su queste condizioni. L'assunzione di un farmaco contro queste patologie può causare gravi complicazioni della gravidanza e dello stato di salute della futura mamma.

Vantaggi e svantaggi

Assumere una sostanza durante la gravidanza ha una serie di vantaggi e svantaggi..

I principali vantaggi sono:

  • assicurare il normale sviluppo intrauterino del bambino;
  • il rischio di patologie dello sviluppo del sistema nervoso e del cuore è significativamente ridotto;
  • il flusso sanguigno placentare è normalizzato e il bambino riceve tutto il necessario per la crescita e lo sviluppo.
  • può causare reazioni allergiche;
  • ci sono effetti collaterali;
  • può verificarsi un sovradosaggio;
  • non tutte le donne possono usarlo.

La vitamina B9 è un componente indispensabile per sopportare una nuova vita. Il suo ruolo biologico nella formazione dell'embrione è stato dimostrato da numerosi studi medici..

Tuttavia, questo farmaco non deve essere assunto senza una prescrizione medica appropriata. Solo uno specialista può determinare il dosaggio e la durata necessari del corso della terapia.

Acido folico durante la gravidanza

Vitamina B9 svolge un ruolo serio nel corpo. Ciò è particolarmente vero per le donne in gravidanza. Pertanto, i medici prescrivono spesso l'acido folico (questo è un sinonimo di vitamina B9), che è così necessario per le future mamme. Questo accade in quasi tutti i casi in cui una donna porta un bambino. Vitamina B9 coinvolto in molti processi importanti. Quindi, è responsabile della formazione delle cellule del sangue, partecipa alla struttura del DNA, aiuta a rafforzare l'immunità. Il suo utilizzo è necessario per la formazione del tubo neurale senza patologie. In caso di disturbi nello sviluppo dell'embrione, possono apparire conseguenze molto negative, che portano a difficoltà nell'attività fisica e mentale del nascituro.

Con un significato così ampio del farmaco e del suo uso frequente, molte persone hanno molte domande su come bere questa vitamina. In questo articolo puoi trovare istruzioni dettagliate per l'uso, scoprire qual è la dose richiesta, quanto tempo impiega il farmaco e quali precauzioni osservare.

Cosa causa la carenza di vitamina B.9

Secondo le statistiche, circa il 20% della popolazione totale sperimenta ipovitaminosi del gruppo B. Tuttavia, la carenza di acido non è sempre acuta. Di norma, solo un medico può stabilire in modo affidabile una mancanza di questa sostanza.

Una quantità insufficiente di acido folico durante il periodo di gestazione risponde, innanzitutto, alle violazioni della corretta formazione e sviluppo del sistema nervoso nel nascituro. A causa di questo fattore, nel feto possono comparire i seguenti difetti:

  • idrocefalo;
  • anencefalia (mancanza di struttura del cervello);
  • ernia cerebrale;
  • difficile sviluppo mentale e fisico.

Inoltre, corpo inadeguato B9 quando porta un feto, contribuisce allo sviluppo della cosiddetta sindrome del "dorso aperto". Ciò implica la non chiusura della colonna vertebrale. Sono possibili anche altri difetti della colonna vertebrale. Con una mancanza di acido folico, c'è un alto rischio che il bambino non sarà in grado di eseguire, poiché una carenza aumenta il rischio di interruzione prematura della gravidanza.

Una grave carenza di acido folico è un evento raro. Ma le sue conseguenze sono molto difficili. Quindi, difetto B9 può causare irritabilità e perdita di appetito. Inoltre, le conseguenze negative progrediscono e, oltre alla rapida stanchezza, compaiono disturbi del sistema gastrointestinale (sono espressi sotto forma di diarrea e vomito). I capelli possono cadere intensamente e compaiono piccole piaghe in bocca. Il risultato di una carenza acida lunga e acuta può essere fatale, causato dall'anemia megaloblastica.

Normalmente, un intestino umano sano può produrre da solo la vitamina B in piccole quantità.9. Tuttavia, a causa dell'abbondante consumo di tè forte, vari farmaci (come contraccettivi orali, antiacidi, farmaci che hanno un effetto anticonvulsivante, nonché quelli che contengono zinco come principale ingrediente attivo), la lisciviazione è accelerata. Inoltre, un ritiro eccessivamente veloce di acido folico dal corpo è provocato dalla gravidanza stessa..

Pertanto, i medici prescrivono l'uso della vitamina B per le future madri9 come terapia aggiuntiva. Ciò evita il rischio di sviluppare molte patologie e normalizza il contenuto di questa sostanza..

Quando è necessario l'acido folico?

La necessità di questa vitamina è vissuta da tutti. Diventa particolarmente acuto durante il portamento di un bambino. Allo stesso tempo, l'acido folico è forse l'unico farmaco il cui bisogno di ulteriore assunzione non è resistito nemmeno dai combattenti più convinti con vitamine artificiali.

Vale la pena aumentare il contenuto di acido folico nella dieta anche nella fase di pianificazione della gravidanza, perché nella maggior parte dei casi la madre non sospetta l'inizio della gravidanza per le prime settimane.

Già il 16 ° giorno dopo il fatto del concepimento, inizia la formazione del tubo neurale del feto. L'acido folico è importante qui. Svolge un ruolo altrettanto importante nel processo di formazione della placenta nel corpo di una donna. In caso di disturbi, aumenta il rischio di interruzione anticipata o urgente della gravidanza. Pertanto, è indispensabile che la vitamina B.9 era nella quantità richiesta nel corpo e durante le prime 12 settimane di gestazione.

Ma anche se è successo che una donna ha scoperto il fatto della gravidanza più tardi di quanto varrebbe la pena iniziare a prendere, è comunque necessario bere acido folico. Ciò è dovuto al fatto che nel primo trimestre il tubo neurale subisce cambiamenti significativi, per il successo del quale è necessaria anche la vitamina B9.

Particolare attenzione deve essere prestata all'assunzione di questo farmaco in presenza dei seguenti fattori di rischio che possono influenzare negativamente lo sviluppo del bambino.

  • diabete in una donna incinta,
  • epilessia,
  • malformazioni nella famiglia immediata.

A cosa serve B?9?

L'acido folico svolge un ruolo significativo per il bambino. Nonostante sia normalmente prodotto dall'intestino in piccola quantità, ciò potrebbe non essere sufficiente per lo sviluppo del feto. Esistono numerosi processi importanti che richiedono la partecipazione della vitamina B.9.

  1. Formazione del sangue. Questo acido è necessario per la formazione di globuli bianchi, globuli rossi e piastrine..
  2. La formazione di DNA e RNA. È con loro che vengono trasmesse tutte le informazioni genetiche..
  3. Insieme alla vitamina B12, l'acido è necessario per il successo della divisione cellulare, che è così importante per la crescita e lo sviluppo del nascituro.

Vale anche la pena notare che la carenza di vitamina B.9 la incinta stessa soffre. La carenza provoca anemia, tossicosi acuta, depressione e dolore alle gambe.

Pertanto, l'acido folico durante la gravidanza è necessario per creare le condizioni per la crescita attiva e lo sviluppo del nascituro.

Dosaggio di acido folico

Per la salute normale e l'insorgenza di processi naturali, esiste una certa norma per il contenuto di questa sostanza nel corpo. Quindi, per un adulto, 2 mg al giorno sono sufficienti, per una donna incinta, questa dose raddoppia a 4 mg al giorno. Se parliamo della carenza di acido folico, allora viene riempito con dosaggi terapeutici - 5 mg al giorno.

Puoi fornire la quantità necessaria di acido nel tuo corpo in due modi:

  • prendendo farmaci speciali;
  • dieta bilanciata.

L'acido folico si trova maggiormente negli alimenti vegetali. La farina grossolana ne è particolarmente ricca. Non meno preziosi in questo senso sono arance, limoni, avocado. Lot in9 contenuto in verdure: prezzemolo, spinaci, asparagi, cipolle e cipolle verdi. Tra le fonti animali, una grande quantità di questa sostanza è nel fegato. Meno di pesce, carne o formaggio. Di norma, coloro che aderiscono a una dieta vegetariana non incontrano una mancanza di acido folico nel loro corpo, ma il menu classico può causare carenza di vitamine. Ciò è particolarmente acuto nella stagione invernale..

Il più efficace e preciso è colmare la carenza9 usando vitamine e farmaci speciali. Le più popolari sono compresse di acido folico. Il contenuto del principio attivo nel farmaco può variare, pertanto il dosaggio è meglio verificato con il medico. Molto dipende dal quadro generale dello stato di salute della futura madre durante il parto. Se la carenza è pronunciata, la dose giornaliera può essere aumentata o può essere prescritto un altro farmaco che contiene una grande concentrazione di vitamina B9.

Se la salute della futura mamma è normale, non fa parte del gruppo a rischio (questi sono diabetici e coloro che soffrono di epilessia), quindi è del tutto possibile che non ci sarà bisogno di aumentare l'assunzione di acido folico. Il dosaggio contenuto in speciali complessi vitaminici sarà sufficiente. Sono prescritti da molte dottoresse. Allo stesso tempo, durante l'assunzione di alcuni farmaci contenenti solo B9, vale la pena considerare il suo importo in altri modi che la gestante prende. Questa vitamina è presente nei complessi MultiTabs, Pregnavit e Vitrum Prenatal, Materna ed Elevit appositamente progettati..

Come prendere l'acido folico

Le istruzioni per l'uso di questo farmaco sono molto semplici. Come bere la vitamina B9, il dottore può dire. Questa informazione è anche indicata nella descrizione allegata..

È meglio assumere acido folico sotto forma di compresse indipendenti. Per compensare il fabbisogno giornaliero, è sufficiente un piccolo dosaggio. Le compresse devono essere bevute nella quantità specificata dopo un pasto, mentre si beve acqua.

Overdose ed effetti collaterali

Come tutti i farmaci, l'acido folico durante la gravidanza può causare reazioni allergiche. Ma questo fenomeno è estremamente raro, così come un sovradosaggio del farmaco. Per quest'ultimo, l'assunzione giornaliera dovrebbe essere dieci volte la dose richiesta - venticinque compresse al giorno o più.

In altri casi, è improbabile un eccesso di questa sostanza nel corpo, poiché è facilmente escreto naturalmente. Va tenuto presente che durante la gravidanza questo processo è notevolmente accelerato.

Non ci sono studi esatti sulla possibilità di complicazioni con un aumento dell'assunzione di acido folico. Tuttavia, in Norvegia si è riscontrato che le donne che assumevano questo farmaco con una significativa sovrabbondanza avevano figli con asma. Se sei confuso dalla quantità di acido folico prescritta dal tuo medico, puoi sempre consultare un altro specialista su questo problema..

Acido folico all'inizio della gravidanza e per il concepimento

L'acido folico (vitamina B9, folacina) con derivati ​​(poliglutammati) è chiamato acido folico. Appartengono al gruppo di vitamine idrosolubili che influenzano la formazione, la crescita, lo sviluppo dei sistemi immunitario e cardiovascolare. Il ruolo dell'acido folico nei processi fondamentali del corpo è enorme e la sua mancanza porta a gravi problemi di salute..

Nel 2014, scienziati americani ed europei hanno condotto studi secondo i quali oltre il 96% dei bambini soffriva di carenza di folati evidente o latente. Pertanto, l'assunzione di vitamina è raccomandata per le donne durante la pianificazione della gravidanza e durante la gestazione. Inoltre, la maggior parte degli adulti non riceve la norma stabilita dai folati. Per questo motivo, in alcuni paesi, l'arricchimento di determinati alimenti con queste vitamine è considerato obbligatorio..

A cosa serve la vitamina B9?

La corretta divisione cellulare del tegumento della pelle, del midollo osseo, del tratto gastrointestinale, del sangue, dei gameti genitali e di altri sistemi è impossibile senza la partecipazione dell'acido folico. Ovulo e sperma vengono aggiornati frequentemente, l'acido folico è attivamente coinvolto nel processo di aggiornamento, che influenza direttamente e indirettamente il concepimento e la gravidanza.

I principali effetti dei folati:

  • Replicazione del DNA (rinnovo), la formazione di aminoacidi coinvolti nella replicazione;
  • mantenere le cellule appena formate in uno stato sano;
  • assicurare la normale spermatogenesi;
  • il trasferimento di sostanze monossido di carbonio tra composti organici (dall'uno all'altro) è la funzione principale della vitamina B9;
  • ostruzione allo sviluppo di anemia perniciosa;
  • l'uso di acido folico durante la gravidanza riduce la probabilità di danni al tubo neurale durante lo sviluppo fetale;
  • la formazione della placenta, mantenendo la microcircolazione nei tessuti della placenta;
  • riduzione dei rischi (fino all'80%) nel verificarsi di malformazioni congenite nel feto se le donne consumavano acido folico ogni giorno per diversi mesi prima del concepimento.

L'acido folico è prescritto per le infezioni gengivali e l'infiammazione di altri organi nel complesso vitaminico. Folacin è particolarmente utile durante la gravidanza e la sua pianificazione..

Norme di vitamina B9

A differenza di altre sostanze vitali, l'accumulo di folati è possibile solo quando entra nel corpo dall'esterno con alimenti e preparati farmaceutici contenenti folacina. Una certa quantità di vitamina B9 viene prodotta dalla microflora intestinale, ma questo non è sufficiente per la salute durante la gravidanza.

Per garantire le normali funzioni di organi e sistemi, il corpo deve ricevere una dose giornaliera di acido folico di almeno 400 microgrammi (microgrammi). Le donne in gravidanza devono consumare la stessa dose in modo che non vi sia sovrabbondanza di folacina.

In precedenza si credeva che un sovradosaggio di vitamina B9 non fosse possibile. Ma il monitoraggio a lungo termine delle donne in gravidanza e dei loro bambini ha mostrato che se si supera la quantità raccomandata di acido folico, è possibile una reazione allergica, i bambini possono nascere con deboli difese immunitarie, tendenza al raffreddore, asma bronchiale.

Il principale svantaggio di una sovrabbondanza di folati è che velano i sintomi dell'anemia megaloblastica (maligna) e la progressione dei disturbi neurologici in questa patologia, che non consente il rilevamento tempestivo dell'anemia e inizia il trattamento. Con l'anemia, vengono prescritte alte dosi di acido folico - 5-15 mg (milligrammi).

Le donne in gravidanza devono assumere acido folico in una quantità di 400 mcg per 12 settimane. Questo è sufficiente per eseguire la normalità e il bambino è nato sano. Tale dosaggio del farmaco è dovuto a cambiamenti nel comportamento alimentare durante la gravidanza. Una donna può rifiutare di mangiare a causa di tossicosi e cattive condizioni di salute, ma non dovrebbero esserci diete rigide o scioperi della fame durante questo periodo cruciale in cui i sistemi principali sono posti nel feto..

Il contenuto di folacina negli alimenti

Le diete irragionevoli portano sempre alla carenza di folati. 400 mcg è una dose profilattica, se necessario, il medico può prescrivere 600-800 mcg di acido folico durante la gravidanza, quando vi è una carenza di altri oligoelementi essenziali, la norma per l'allattamento è di 500 mcg.

Prodotti contenenti la più alta quantità di questa vitamina:

CiboAcido folico Mcg per 100 g. Prodotto
Fegato di merluzzo240
Spinaci110
Noci80
Nocciola77
Un cuore68
Rene, farina di segaleA 56
Lattuga55
Polvere di cacao48
Semole di grano45

Frutta e verdura (pere, mele - 3, albicocche, pompelmo - 4, uva, cetrioli - 4.05), salsiccia bollita, salsicce (4.3), carne di pollo (5.0), latte di mucca contengono meno acido folico. (5.1). Folacin è altamente degradato dal trattamento termico e dalla conservazione a lungo termine senza frigorifero. Se riscaldato, si perde fino al 90% dei nutrienti..

Selezione di farmaci

Le donne in gravidanza dovrebbero consumare non solo prodotti contenenti folati (questo non è abbastanza per loro), ma anche assumere farmaci prescritti da un medico con oligoelementi e acido folico. È anche impossibile ottenere una dose completa di vitamina con il cibo perché i folati sintetici hanno una biodisponibilità superiore rispetto a quelli naturali. L'equivalente folico sintetico corrisponde a naturale, come 0,6: 1 mcg.

Alle donne nel periodo gestazionale sono raccomandati complessi vitaminici non solo con folati, ma anche con iodio, vitamine B6, B12, zinco, rutina, calcio, ferro, luteina. Questi micronutrienti e minerali facilitano la gestazione, aiutano a mantenere la gravidanza nei primi periodi e alla fine - per preparare il corpo della madre al parto, il bambino alla nascita.

Quando trasportano le donne possono assumere un complesso di vitamine e minerali in proporzioni equilibrate. In genere, questo farmaco è progettato per una singola assunzione giornaliera. I monodrug sono più difficili da prendere e il loro acquisto costerà molto di più. Gli agenti folici sono tollerati normalmente, ad eccezione dell'intolleranza individuale e hanno un minimo di controindicazioni - tumori cancerosi.

Quando si prescrive il farmaco, si tiene conto del dosaggio di acido folico (400 mcg) raccomandato dall'OMS e dell'equilibrio della composizione. Alcune donne acquistano integratori alimentari da soli, senza prescrizione medica, credendo che non danneggino, a differenza di un farmaco. Ma l'effetto clinico degli integratori alimentari non è dimostrato e non vi è alcuna garanzia che il corpo riceverà la quantità di folati necessaria durante la gravidanza. Non rischiare la tua posizione e la tua salute, devi ascoltare i consigli di uno specialista. Ma in alcuni casi, gli integratori alimentari sono sufficienti, tutto a discrezione del medico.

Carenza di vitamina B9 nella gestazione

Per una concezione di successo, l'uovo deve subire un processo di divisione, in modo che in futuro l'embrione riceva insiemi genomici dal padre e dalla madre. Senza una presenza sufficiente di folati nel corpo femminile, la divisione cellulare è compromessa. Di conseguenza, non si verifica né il concepimento, né l'embrione presenta gravi anomalie dello sviluppo.

Se le donne in gravidanza non ottengono la giusta quantità di vitamina B9, rischiano la comparsa di tali problemi nel bambino:

  • violazione della replicazione del DNA che porta alla comparsa di varie mutazioni;
  • il feto sviluppa un tubo neurale;
  • il cervello fetale si sviluppa in modo anomalo: anencefalia che termina letalmente (gli emisferi, i tessuti molli, le ossa della volta cranica sono completamente o parzialmente assenti), l'idrocefalo (idropisia, fluido nel cervello), la microcefalia (piccolo cranio e cervello);
  • ematopoiesi compromessa a causa della formazione di cellule immature;
  • carenza di ossigeno;
  • patologia della formazione della placenta, nel tessuto placentare, il microcircolo peggiora;
  • spaccatura del cielo (palatoschisi, labbro leporino);
  • aumenta il rischio di sviluppare tumori maligni;
  • la formazione dell'epidermide è disturbata;
  • soffre di sviluppo mentale, in futuro potrebbero comparire psicosi o condizioni nevrotiche;
  • ritardo dello sviluppo fisico.

Dopo il parto, una donna dovrebbe continuare a consumare acido folico, che si trova nel latte materno, e il bambino riceve vitamine durante l'alimentazione.

Più rapidamente di altri, le cellule del midollo osseo di una persona vengono rinnovate, in cui si formano precursori dei globuli rossi. In caso di carenza di acido folico, le cellule progenitrici aumentano, trasformandosi in megaloblasti (forma cellulare anormale). Il risultato di questo processo patologico è lo sviluppo dell'anemia megaloblastica (carente di B12).

Segni di carenza di folacina

La mancanza di acido folico nelle donne in gravidanza è un problema comune. I suoi segni sono numerosi, caratteristici di molte condizioni patologiche, solo un medico sarà in grado di determinare le cause del deterioramento della salute di una donna incinta in base ai risultati dell'esame e alle manifestazioni cliniche.

I seguenti sintomi possono indicare una carenza di folati:

  • pallore della pelle;
  • debolezza, malessere;
  • dispnea;
  • violazione dei movimenti intestinali a causa di atrofia delle cellule intestinali;
  • riduzione dell'immunità dovuta alla leucopenia;
  • forte perdita di peso con un'alimentazione regolare;
  • lo sviluppo dell'aterosclerosi;
  • coaguli di sangue;
  • aumento del rischio di ictus;
  • tendenza alla depressione;
  • indebolimento della memoria e concentrazione dell'attenzione;
  • stato psico-emotivo instabile, irritabilità;
  • le cellule epidermiche non hanno tempo di rigenerarsi, la pelle perde elasticità, turgore, si secca, la pigmentazione aumenta, appare l'acne.

Se l'acido folico non viene rapidamente reintegrato durante la gravidanza, i primi segni di una carenza appariranno molto rapidamente e in un mese o due la condizione potrebbe diventare critica.

Le donne a rischio che hanno un'alta probabilità di sviluppare una carenza di acido folico presentano i seguenti sintomi aggiuntivi:

  • tossicosi precoce;
  • con gestazione prima dei 18 anni e dopo i 35 anni;
  • sovrappeso dal 25% al ​​di sopra del normale;
  • sottopeso;
  • dieta vegetariana, cattiva alimentazione;
  • con gravidanza multipla;
  • aborti frequenti;
  • una pausa tra le nascite fino a 2 anni;
  • gestazione complicata;
  • malattie dell'apparato digerente;
  • ipertensione.

L'acido folico per le donne in gravidanza e il bambino è vitale. Anche quando il feto si sviluppa molto prima di un certo periodo, la carenza di folati può essere fondamentale per esso e costare, se non la vita, la salute. Il rifornimento tempestivo di acido folico con farmaci e alimenti adeguati aiuterà a evitare problemi di salute delle future mamme, nonché a prevenire deviazioni nello sviluppo intrauterino del bambino. Gli uomini non dovrebbero essere dimenticati di prendere l'acido folico per la normale spermatogenesi e trasferire un genoma sano al loro bambino..

Acido folico durante la gravidanza: quanto tempo impiegare

L'acido folico durante la gravidanza è in grado di proteggere il bambino dalle malformazioni intrauterine. È per questo motivo che le future madri e coloro che stanno solo pianificando una gravidanza sono invitati a seguire un corso di saturazione del corpo con vitamina B9. Non sei sicuro di come assumere correttamente le vitamine? Interessato ai benefici dell'acido folico? Leggi tutto questo nell'articolo..

Acido folico durante la gravidanza: dosaggio, quale settimana prendere

Acido folico - è anche vitamina B9, Bs, M, folacina o folati - la monovitamina del gruppo B. La vitamina ha preso il nome dal folat latino - "elenco".

Il corpo umano stesso è in grado di produrre composti di acido folico dal cibo. L'intestino tenue è responsabile di questo processo..

Secondo la raccomandazione dell'OMS, una persona, a seconda dell'età, dovrebbe usare la seguente quantità di acido folico durante il giorno:

  • bambini fino a un anno di vita - 0,05 mg;
  • bambini di età inferiore a 3 anni - 0,07 mg;
  • bambini sotto i 6 anni - 0,1 mg;
  • bambini sotto i 10 anni - 0,15 mg;
  • bambini di età superiore a 11 anni e adulti - 0,2 mg.

Le donne che portano un bambino devono ricevere 0,2 mg di folacina al giorno aggiuntivi e durante l'allattamento - 0,6 mg. La vitamina viene assunta non solo durante, ma anche nella fase di pianificazione della gravidanza..

Nonostante i benefici dei folati, la loro sovrabbondanza è pericolosa quanto uno svantaggio. Il dosaggio deve essere rigorosamente osservato..

La dose giornaliera raccomandata del farmaco per le donne che pianificano il concepimento, 4 settimane prima della presunta fecondazione fino a 12 settimane di gravidanza - 0,4 mg. Nota: i produttori rilasciano acido folico in compresse da 1 mg e 5 mg. Quando acquisti un farmaco in farmacia, studia attentamente le istruzioni in modo da non sbagliare con il dosaggio.

Non assumere mai farmaci senza prima consultare il medico. Assicurati di scoprire se hai bisogno di acido folico, come prenderlo e in quale quantità. In caso di eccesso di vitamina B9, determinata da esami del sangue di laboratorio, è meglio abbandonare il corso.

Spesso le donne pongono la domanda, perché l'acido folico viene assunto solo nei primi mesi di gravidanza e non in tutti i 9 mesi? La risposta sta in un approccio razionale al problema delle vitamine..

12 settimane di gravidanza sono considerate una svolta. In primo luogo, la gravidanza entra nel secondo trimestre: i principali sistemi di supporto vitale e gli organi del bambino sono già formati. In secondo luogo, il periodo di tossicosi precoce è passato e una donna può tornare a una dieta equilibrata, ricevendo una certa quantità di acido folico dagli alimenti.

Inoltre, dal 4 ° mese di gravidanza, vengono prescritte vitamine complesse, che includono una piccola quantità di acido folico. La diminuzione della dose di folati consumata è dovuta al fatto che un eccesso di vitamina B9 influisce negativamente sul sistema immunitario del bambino e della madre.

In casi eccezionali, guidato da indicazioni mediche, il medico che conduce la gravidanza può prescrivere di prendere ulteriormente l'acido folico, ma ci devono essere buone ragioni per questo.

Puoi prendere il farmaco da solo se la gravidanza è di 12 settimane o più, è impossibile categoricamente.

Acido folico durante la gravidanza: a cosa serve?

Statistiche implacabili affermano che il 50% delle donne soffre di folacina. Oltre il 40% delle donne ha l'anemia causata da carenza di ferro nel corpo.

I più a rischio sono le donne con problemi e caratteristiche come:

  • tossicosi acuta delle prime fasi;
  • gravidanza precoce o tardiva;
  • carenza o eccesso di peso;
  • dieta vegetariana;
  • gravidanza multipla;
  • gravidanze frequenti.

Un gruppo a rischio separato è rappresentato da donne con patologie croniche dell'apparato digerente, miopia, ipertensione.

Cos'è l'acido folico più utile? Perché i folati sono necessari per la futura mamma e il suo bambino? Una mancanza di vitamina B influisce non solo sullo sviluppo del sistema nervoso centrale del bambino. I folati sono responsabili della deposizione del sistema cardiovascolare, genito-urinario, assicurano la normale formazione degli arti e sono la prevenzione delle patologie dello sviluppo embrionale - il palatoschisi. Per le madri, la carenza di folacina è irta di un rischio di ictus, infarto e anemia megaloblastica - malattia di Addison-Birmer.

Se la mancanza di vitamina B9 non influisce sullo sviluppo fetale del feto, in futuro la carenza di folati può provocare disturbi psicosomatici nel bambino.

La mancanza di vitamina B9 nel corpo della madre si sta sviluppando rapidamente. Il problema può essere identificato dai seguenti segni:

  • pallore o pigmentazione della pelle;
  • irritabilità;
  • stato emotivo instabile;
  • costante sensazione di stanchezza;
  • perdita di prestazione;
  • compromissione della memoria;
  • la comparsa di acne sulla pelle;
  • improvvisa perdita di peso.

I sintomi della carenza di acido folico sono simili ai sintomi dell'anemia sideropenica.

Osserva la tua salute, aderisci a una dieta corretta ed equilibrata. Non aver paura di porre al tuo medico domande se l'acido folico è necessario per le donne in gravidanza, anche se hai appena iniziato a pensare alla maternità.

Attenzione! Il materiale è puramente indicativo. Non dovresti ricorrere ai metodi descritti in esso senza prima consultare un medico.

Autore: Anna Ivanovna Tikhomirova, candidata alle scienze mediche

Revisore: candidato alle scienze mediche, professore Ivan Georgievich Maksakov

Acido folico (vitamina B9) durante la gravidanza: come bere per prevenire malformazioni fetali

L'acido folico si riferisce alle vitamine idrosolubili. Con l'eccesso, viene facilmente escreto dai reni e non danneggia. Ma la sua carenza è indesiderabile nell'infanzia, durante la pubertà e durante la gestazione. È difficile soddisfare il fabbisogno giornaliero solo con l'aiuto di prodotti contenenti folati. Pertanto, vengono prescritte anche compresse di vitamine.

Significato di vitamina

Nel 1931, si notò l'effetto di questa sostanza sulla condizione delle donne in gravidanza. La dottoressa Lucy Wills ha curato un certo tipo di anemia nelle donne in gravidanza con estratti di lievito e fegato. Ma direttamente l'acido folico fu ottenuto dalle foglie di spinaci solo nel 1941. È stato successivamente trovato in lattuga, cavoli, avocado e altri alimenti vegetali. Il composto è presente in tutti i tessuti di animali e piante, ma una persona non lo sintetizza da solo.

Ci sono batteri nell'intestino che possono produrre vitamina B9, ma il loro contributo è trascurabile. La spiegazione è semplice: i microrganismi vivono nel colon e l'assorbimento della vitamina avviene nell'intestino tenue superiore. Pertanto, una quantità sufficiente di vitamina dovrebbe essere fornita quotidianamente al corpo con il cibo. Ma la folacina non resiste al calore: quando si cucina verdura, carne, si perde fino al 95% della sostanza utile. Anche lo stoccaggio a lungo termine porta a una diminuzione della percentuale di folati nelle piante: dopo tre giorni, solo il 30% della quantità iniziale rimane nella lattuga appena tagliata.

400 mcg al giorno è il dosaggio di acido folico raccomandato dall'OMS durante la gravidanza. La vitamina è importante per il corpo per una serie di motivi..

  • Sangue. Partecipa alla formazione di giovani globuli rossi ed emoglobina. Con una mancanza di anemia da carenza di acido folico.
  • Scoiattoli. Coinvolto attivamente nella sintesi di serotonina, timina, adrenalina e attraverso di essi nella formazione di molte proteine, molecole di DNA.
  • Sistema nervoso. È parte integrante della catena del metabolismo dei neuroormoni, migliora la trasmissione degli impulsi, influenza la sfera cognitiva (pensiero, memoria, emozioni). Incluso in alcuni componenti del tessuto nervoso.
  • Immunità. Stimola e supporta le difese del corpo, colpisce il midollo osseo e partecipa alla formazione dei globuli bianchi.

Ruolo durante la gestazione

L'effetto particolare dei folati sul parto è diventato noto più di 50 anni fa. Esperimenti su animali hanno dimostrato che la mancanza di vitamina B9 porta allo sviluppo di gravi malformazioni nella prole. Ulteriori studi sull'uomo hanno confermato che l'aggiunta di acido folico alla dieta delle donne in gravidanza riduce significativamente la frequenza dei difetti non solo del tubo neurale, ma anche dei sistemi cardiovascolare e genito-urinario, oltre a prevenire il palato duro.

La sostanza ha iniziato a essere prescritta a pazienti che in precedenza avevano avuto bambini con malformazioni del tubo neurale. Particolare attenzione è stata prestata a episodi ricorrenti e aborti con anomalie simili. Ciò ha permesso alle donne che partecipavano agli esperimenti di sopportare e dare alla luce bambini sani..

Informazioni sul tubo neurale

Il tubo neurale è un organo embrionale, la cui formazione cessa entro il 28 ° giorno di vita dell'embrione. Successivamente, si formano i processi cerebrali, del midollo spinale e dei nervi. I difetti dell'organo si verificano con una frequenza di 1-10 casi per 1000 nascite. La loro presenza è raramente associata ad anomalie genetiche o cromosomiche ed è spesso il risultato di carenza di folati o esposizione a un'infezione virale..

Le conseguenze dello sviluppo anormale del tubo neurale:

  • anencefalia: assenza totale o parziale degli emisferi cerebrali;
  • dorso bifido - dorso a schisi.

Esistono anche varianti di non chiusura del tubo neurale, quando un'ernia spinale cistica si forma in una fessura o si verifica una divisione non solo in una parte del midollo spinale.

A proposito di omocisteina

Studi recenti mostrano che il folato non influenza solo la formazione del sistema nervoso fetale. Molte patologie ostetriche sono associate allo stato di iperomocisteinemia. L'omocisteina è un amminoacido il cui metabolismo si verifica con la partecipazione dell'acido folico e dei suoi composti. Nelle donne in gravidanza, la sua concentrazione è inferiore rispetto al resto ed è di 3-5 μmol / l.

Un aumento della concentrazione di omocisteina porta a una violazione della microcircolazione, alla formazione di microtrombosi. Nella pratica ostetrica, le seguenti condizioni patologiche sono associate all'iperomocisteinemia:

  • aborto abituale;
  • preeclampsia;
  • distacco prematuro di una placenta normalmente localizzata;
  • insufficienza placentare;
  • ritardo della crescita intrauterina.

Sulla carenza di folati

Si osserva carenza di folati se alla donna incinta viene diagnosticata:

  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • anemia;
  • cirrosi, epatite;
  • gastrite atrofica, enterite;
  • Morbo di Crohn;
  • sindrome da malassorbimento;
  • depressione, aumento dell'ansia;
  • psoriasi;
  • acne
  • infezioni acute;
  • intossicazione.

E anche quando si assumono antibiotici, corticosteroidi e anticonvulsivanti.

Schemi di ricezione

L'acido folico è disponibile sotto forma di compresse individuali o può far parte di una combinazione di complessi vitaminici per donne in gravidanza. Ma alcuni ricercatori ritengono che l'uso del folato insieme ad altre vitamine non sia sempre vantaggioso: alcune sostanze possono inibire l'assorbimento. Pertanto, nel primo trimestre si raccomanda di assumere l'acido folico come farmaco separato e successivamente come parte di un complesso di vitamine. I dosaggi raccomandati possono variare..

  • Donne sane. Secondo i produttori, le donne in gravidanza devono bere da 0,5 mg a 2,5 mg di sostanza al giorno. Ma i medici spesso prescrivono 1 mg al giorno.
  • Con una storia complicata. Se una donna ha già partorito bambini con malformazioni del tubo neurale, difetti del viso (labbro leporino, palatoschisi), nonché la normale perdita di gravidanza, la dose viene aumentata a 5 mg.

Farmaci combinati

I farmaci combinati sono venduti in farmacia, che contengono altre sostanze importanti durante la gravidanza e anche il dosaggio di B9 è diverso:

  • "Folacin" - 5 mg;
  • "Folio" - 0,4 mg;
  • "Elevit" - 1 mg.

Overdose

Un sovradosaggio durante l'assunzione di una sostanza è praticamente impossibile. Non è tossico e l'eccesso viene escreto in forma disciolta dai reni. Ma l'uso a lungo termine di dosi molto elevate porta a una diminuzione della concentrazione di vitamina B12, che provoca un tipo completamente diverso di anemia. Tuttavia, per un tale effetto collaterale, la dose giornaliera deve essere superata 10-15 volte. Inoltre, regolarmente, per almeno tre mesi.

Pertanto, il dosaggio di folacina raccomandato dal medico è sicuro e necessario per il feto e la madre. Inoltre, se una donna non ha intenzione di concepire, ma improvvisamente c'è stato un ritardo e il test ha mostrato due strisce, allora puoi iniziare a prendere folati e vitamina E immediatamente, anche prima di visitare il medico.

Up