logo

L'uomo, come altri organismi viventi, cerca di soddisfare i suoi bisogni biologici. Per mantenere la costanza dell'ambiente interno, deve costantemente bere, prendere appunti, respirare, ecc. Per questo motivo, cresce, si sviluppa e dà alla luce la prole. Una persona realizza i suoi bisogni spirituali e sociali nella società. Questi includono lavoro, creatività, comunicazione, formazione, ecc. Per soddisfare i propri bisogni, una persona fissa degli obiettivi. Ad un certo punto, alcuni diventano i principali (domina). Sotto l'influenza dei suoi sentimenti, una persona pensa, immagina, sogna, cioè all'inizio viene creata un'immagine. Questo pensiero fantasioso è caratteristico della psiche umana..

Poiché ogni persona vive tra le persone (in un determinato ambiente sociale), deve fare i conti con le opinioni degli altri. Una persona non può esistere senza comunicare con altre persone. Grazie alla vita nella famiglia, nel collettivo, nella società si forma la sua psiche. Ogni persona è caratterizzata da caratteristiche individuali. Nella loro formazione, il linguaggio ha un ruolo importante. La combinazione di complessi processi mentali e fisiologici finalizzati al raggiungimento di un obiettivo specifico si chiama comportamento.

Una scienza che studia il comportamento (carattere, abitudini) dell'uomo e degli animali si chiama etologia (dall'ethos greco - carattere, jugoslavo - insegnamento). Questo termine fu introdotto nel 1859 dallo scienziato francese J. Saint-Hilaire. La psicologia si occupa dello studio delle reazioni comportamentali di una persona come essere cosciente, lo stato della sua anima.

Il famoso fisiologo I.M.Sechenov ha sottolineato che il meccanismo riflesso è la base dell'attività mentale umana e del nervosismo superiore. Credeva che la psicologia fosse strettamente legata alla fisiologia. Il meccanismo principale che svolge le funzioni del sistema nervoso centrale è il riflesso.

Tipi di riflessi. Tutti i processi vitali nel corpo umano avvengono sotto il controllo del sistema nervoso. Il riflesso si verifica quando gli stimoli o l'ambiente interno agiscono sul corpo. Tradotto letteralmente dal riflesso latino significa una risposta. Con l'aiuto dei riflessi, il corpo si adatta costantemente ai cambiamenti nell'ambiente esterno, coordina e regola il lavoro di vari organi e sistemi di organi. L'analisi degli stimoli si verifica nella corteccia cerebrale. L'idea del riflesso fu introdotta per la prima volta nella scienza dallo scienziato francese I *. Cartesio (1596-1650).

I riflessi sono divisi in 2 grandi gruppi a seconda della loro origine: incondizionati e condizionati.

I riflessi incondizionati sono innati. Sono ereditati dalla progenie dei genitori. Negli animali appartenenti alla stessa specie, questi riflessi sono inerenti a tutti gli individui. Inoltre, sono molto persistenti. Gli archi dei riflessi incondizionati passano attraverso il tronco encefalico o attraverso il midollo spinale. Anche se gli emisferi cerebrali vengono rimossi, i riflessi incondizionati persistono. Con l'età, possono cambiare o scomparire, ad esempio, il riflesso di presa del bambino. Ma parte dei riflessi persiste sempre.

L'insieme di riflessi innati, interconnessi e incondizionati è chiamato istinto. Questo è un tipo di attività comportamentale. Gli istinti si osservano principalmente nei vertebrati altamente organizzati. Nell'uomo, gli istinti sono controllati dalla sua coscienza. Sono pronunciati in animali che conducono uno stile di vita di mandria. Con l'aiuto degli istinti, i bisogni del corpo sono soddisfatti. Veli si è messo un neonato sul petto, inizia a succhiare. Questo è un riflesso sociale incondizionato. Quando un oggetto si avvicina ai suoi occhi, una persona sbatte le palpebre, cioè chiude gli occhi. Questo è un riflesso difensivo incondizionato. Se a un bambino viene mostrato un oggetto sconosciuto, si gira verso questo oggetto. Questo è un riflesso incondizionato al nuovo (provvisoriamente-

Distanze di riflessi incondizionati da riflessi condizionati

3. Inerente in tutti gli individui della stessa specie.

4. Permanente, non cambiare per tutta la vita.

5. Si verificano con la partecipazione del cervello e del midollo spinale.

6. Mantenere la costanza dell'ambiente interno del corpo.

7. Promuovere la riproduzione di organismi.

8. Salvato in animali con emisferi cerebrali rimossi.

Prsupsh singoli individui (singoli).

Incostante, dissolvenza o riapparire.

Sono effettuati solo con la partecipazione della corteccia cerebrale.

Contribuire all'adattamento del corpo alle condizioni ambientali.

È direttamente coinvolto nella riproduzione.

Non immagazzinato in animali con emisferi cerebrali rimossi.

NY). "Il riflesso * cos'è? *. I riflessi incondizionati sono importanti processi della vita come il cambiamento di ispirazione ed espirazione, sudorazione, deglutizione, ecc. Assicurano il lavoro coordinato di vari organi e dei loro sistemi..

Riflessi condizionati Con l'aiuto di soli riflessi incondizionati, il corpo non sarebbe in grado di adattarsi a cambiamenti complessi nell'ambiente esterno. La conservazione e l'adattamento della vita si verificano con l'aiuto di riflessi condizionati. Archi di riflessi condizionati passano attraverso la corteccia cerebrale. Lì si formano i centri nervosi di questi riflessi. Tra i centri di riflessi condizionati e incondizionati ci sono connessioni ad anello costanti.

I riflessi condizionati si formano per tutta la vita sulla base dell'esperienza e quindi sono individuali. Non sono ereditati, scompaiono senza rinforzo, ma riappaiono facilmente. 11 Durante la formazione di riflessi condizionati tra la corteccia e altre parti del cervello, sorgono connessioni temporanee. I riflessi condizionati sono il tipo più semplice di comportamento. Possono essere eseguiti a contatto tra loro in un ordine specifico. Inoltre, sono sempre interconnessi con l'incondizionato. Per esempio. una persona si gira a suo nome. Questa è una manifestazione di maggiore attività nervosa. Processi più complessi di attività nervosa superiore sono associati alla manifestazione di pensiero astratto, immaginazione, parola.

L'attività nervosa superiore di una persona è determinata dalla soddisfazione dei suoi bisogni interni e dalla connessione con fattori ambientali. Le funzioni del cervello e di altre parti del sistema nervoso si manifestano sotto forma di riflessi. Nel suo lavoro "Riflessi del cervello" I.M.Sechenov ha dimostrato che tutte le nostre azioni consce e inconsce si basano sui riflessi. Nei finali sensibili, sotto l'influenza di stimoli esterni, appare l'eccitazione. Nel cervello si verificano processi di eccitazione e inibizione. Come risultato di questi processi, sorgono fenomeni psicologici (percezione, sensazione). Quindi - si manifestano alcune reazioni comportamentali umane (azioni). La ricerca di I.M.Sechenov ha mostrato che i centri inferiori del cervello sono sotto il controllo dei centri superiori della corteccia cerebrale. I centri situati nella corteccia a volte possono inibire i riflessi incondizionati e talvolta rafforzarli.

La dottrina dei riflessi è stata integrata e sviluppata da un importante scienziato russo I.P. Pavlov. Ha gettato le basi della fisiologia dell'attività nervosa superiore: la scienza delle reazioni comportamentali del corpo, il metodo di formazione dei riflessi condizionati. I. II. Pavlov ha introdotto il concetto di attività nervosa superiore. Pertanto, ha delimitato le funzioni più complesse del sistema nervoso (principalmente la produzione e l'estinzione di riflessi condizionati) dall'attività nervosa ordinaria a livello di riflessi incondizionati (il lavoro degli organi interni, dei vasi sanguigni, ecc.).

Il motivo per cui viene attivato il riflesso è chiamato irritante. Agisce sui recettori. Ad esempio, un bollitore caldo è irritante per il riflesso a scatti (vedi p. 59). Tutti gli stimoli sono divisi in incondizionato (non specifico) e condizionale (specifico). Incondizionato include dolore, cibo, tatto, ecc. Gli stimoli condizionali includono segnali che non causano le stesse risposte in diverse creature della stessa specie. Ad esempio, il nome di una persona o il soprannome di un cane domestico risponderà solo a qualcuno di nome.

Sono necessari tre fattori per sviluppare i riflessi condizionati:

1. La durata dello stimolo condizionato deve coincidere con il tempo di erogazione dello stimolo incondizionato.

2. Uno stimolo condizionato, di regola, deve essere dato prima di uno stimolo incondizionato..

3. Ripetere più volte l'azione combinata di stimoli condizionati e incondizionati.

Ad esempio, quando si nutre un cane, prima danno una chiamata (uno stimolo condizionato), quindi effettuano una chiamata (stimolo incondizionato). Alla vista del cibo, inizia la salivazione. Dopo ripetute ripetizioni, la salivazione provoca persino uno squillo, senza cibo.

La formazione di un riflesso condizionato si basa su connessioni temporanee che si formano tra il centro dei riflessi condizionati e incondizionati. Sotto l'azione di uno stimolo incondizionato, si forma un focus di eccitazione. Tra due punti focali di eccitazione (condizionale e incondizionata) si forma una connessione temporanea.

Nell'uomo, durante la vita si formano molti riflessi condizionati, che contribuiscono all'adattamento del corpo a condizioni ambientali in rapido cambiamento.

О Comportamento, otologia, psicologia, riflessi incondizionati e condizionati. istinto, maggiore attività nervosa.

1. Che cos'è un riflesso? Come si chiamano i riflessi innati? Con quali parti del cervello vengono eseguite?

2. Qual è il significato dei riflessi condizionati nell'uomo?.

3. Definire i riflessi condizionati e incondizionati.

1. Qual è il nome dell'insieme di riflessi incondizionati interconnessi? Spiega con un esempio.

2. Quali condizioni sono necessarie per la formazione di un riflesso condizionato??

3. Qual è l'essenza delle opere di I. M. Sechenov e I. P. Pavlov?

1. Quali sono le connessioni temporanee e il focus dell'eccitazione! "Qual è il loro ruolo nella formazione di riflessi condizionati?

2. Fornire una descrizione comparativa dei riflessi condizionati e incondizionati..

3. Ricorda cos'è un arco riflesso. In quali dipartimenti è composto? Fai un esempio di riflesso incondizionato e indica come scorre attraverso i reparti dell'arco riflesso.

Riflessi congeniti dei neonati: elenco, possibili disturbi

I riflessi congeniti sono reazioni motorie adattive di un neonato, che assicurano la sua attività vitale al di fuori della madre nell'ambiente. La loro formazione termina al momento della nascita del feto e raggiungono il massimo significato nei primi mesi di vita. A poco a poco, mentre il bambino cresce e si sviluppa, i riflessi incondizionati scompaiono e al loro posto arrivano i riflessi condizionati. Diversi fattori contribuiscono a questo fenomeno: la copertura nervosa con le estremità della guaina mielinica, l'attività motoria del bambino si sviluppa e parti del cervello maturano. Lo studio dell'attività riflessa di un neonato consente di valutare lo stato del suo sistema nervoso, di identificare i cambiamenti patologici nei primi giorni di vita.

L'elenco dei riflessi congeniti e dei possibili disturbi

L'esame neurologico dei neonati viene effettuato in un ambiente calmo. Il bambino durante l'esame dovrebbe essere sveglio e pieno.

Tutti i riflessi congeniti possono essere suddivisi condizionatamente in diversi gruppi:

  1. Riflessi che assicurano il funzionamento di organi e sistemi (respiratorio, circolatorio, defecazione e minzione, e altri).

Ad esempio, grazie al riflesso respiratorio, il bambino fa il primo respiro.

  1. Riflessi protettivi (tosse, battito di ciglia, starnuti, pupillari, protettivi).
  • Il riflesso pupillare si manifesta con il restringimento della pupilla alla luce.
  • Riflesso protettivo - con doloroso formicolio della guancia, il bambino devia la testa nella direzione opposta. Un'altra opzione: con una leggera iniezione della pianta del piede, la gamba è piegata nell'articolazione dell'anca, del ginocchio e della caviglia.

Con danni al sistema nervoso centrale (SNC), un riflesso protettivo potrebbe non essere rilevato. Nei bambini con paralisi cerebrale, con un aumento del tono dei muscoli estensori, la testa viene rigettata.

In questo gruppo vengono rilevati numerosi riflessi congeniti, il cui compito principale è garantire l'assunzione di cibo nel corpo del bambino.

  • Cerca il riflesso: in risposta al carezzare la guancia, il bambino gira la testa in direzione dell'irritazione e apre la bocca. Quando il bambino raggiunge l'età di 3-4 mesi, il riflesso della ricerca scompare.
  • Succhiare riflesso: quando il capezzolo viene inserito nella bocca del bambino, inizia a succhiarlo attivamente. L'estinzione del riflesso avviene entro 12 mesi.
  • Riflesso della proboscide: con un rapido leggero colpo sulle labbra di un neonato, il muscolo circolare della bocca si contrae e le labbra vengono estratte da un tubo. Il riflesso si attenua a 2-3 mesi di vita.

La ricerca, la proboscide e i riflessi di suzione sono principalmente necessari affinché il bambino esegua l'atto di suzione. La loro assenza è un indicatore delle gravi condizioni generali del bambino, che si verificano in grave asfissia, encefalopatia ipossico-traumatica, danno alla nascita.

  1. Riflessi atavici, ad es. i riflessi ricevuti dagli antenati e ora hanno perso il loro significato.
  • Supporto riflesso: un bambino sospeso viene posto dietro un'ascella su una superficie piana e solida. Un bambino sano riposa interamente su entrambi i piedi. Il riflesso muore all'età del bambino 1-1,5 mesi.
  • Camminata automatica Reflex: posiziona il bambino in posizione verticale su una superficie dura e inclinalo leggermente in avanti. In risposta a questa azione, inizia a camminare. Il riflesso, come il riflesso del supporto, svanisce di 1,5 mesi.

I riflessi di supporto e la deambulazione automatica possono essere soppressi o non causati affatto se il neonato ha avuto un trauma alla nascita, asfissia, ipossia intrauterina prolungata (mancanza di ossigeno) o se è nato prematuro. All'esame, alcuni bambini incrociano le gambe nelle gambe, che nei primi mesi di vita possono essere un'opzione normale, ma incrociare le gambe nei bambini di 4-6 mesi quando si esaminano questi riflessi è più spesso un segno di diplegia spastica.

  • Il riflesso di scansione di Bauer: spingendo un bambino con le mani per i piedi in avanti, il bambino tenta di spingere con le mani e i piedi, che assomiglia a un gattonare. Il riflesso è normalmente assente dopo 4 mesi. Il riflesso di Bauer non è causato o depresso alla nascita di bambini in asfissia, nei neonati prematuri, in presenza di emorragie nel cervello. La persistenza del riflesso dopo 5-6 mesi indica una patologia cerebrale nel bambino.
  • Riflesso protettivo - sdraiato a pancia in giù, il bambino gira la testa di lato. All'età di 1,5 mesi, il riflesso nei bambini sani scompare.
  1. Altri riflessi.
  • Afferrare il riflesso: il bambino stringe riflessivamente un palmo se ci mette un dito dentro. Il riflesso dovrebbe scomparire all'età dei bambini 3-4 mesi. La persistenza persistente del riflesso dopo 6 mesi indica un aumento del tono muscolare, causato dalla patologia del sistema nervoso centrale. Un riflesso di presa nei primi stadi della vita non è causato nei bambini prematuri, può anche essere assente in caso di danni ai nervi periferici, alla colonna cervicale o al danno cerebrale.
  • Riflesso palmo-orale (riflesso di Babkin) - quando preme i pollici del dottore sul tenore nelle mani, il bambino apre la bocca e cerca di inclinare la testa in avanti. Il riflesso si attenua a 3-4 mesi di vita.
  • Il riflesso di Babinsky - con irritazione tratteggiata del piede di un bambino, si verifica una divergenza simile a un fan delle dita su quel piede. Reflex non deve essere chiamato dopo 12 mesi. Il grado di manifestazione di questo riflesso viene spesso valutato insieme ad altri sintomi del sistema nervoso. Il riflesso di Babinsky è assente con paresi periferica della gamba o con profonda depressione del sistema nervoso centrale in un bambino.

Di norma, la patologia del sistema nervoso centrale è indicata dall'assenza di non uno, ma diversi riflessi congeniti dei neonati, pertanto, un medico deve valutare le conclusioni sulla presenza di lesioni del sistema nervoso centrale durante la valutazione di tutti i sintomi.

L'autore del canale video Smart Medical parla dei riflessi fisiologici dei neonati:

Il pediatra E.O. Komarovsky parla dei riflessi fisiologici dei neonati:

Attività nervosa più elevata

Un'attività nervosa più elevata (RNL), svolta dalla corteccia cerebrale, fornisce l'adattamento più perfetto dell'uomo e degli animali alle condizioni ambientali in costante cambiamento, sta alla base delle funzioni mentali umane più elevate, come il pensiero, la memoria, la coscienza e l'apprendimento.

"Padre della fisiologia russa" - I.М. Sechenov scrisse il libro "Riflessi del cervello", dove avanzò la teoria del principio del riflesso, che è alla base delle attività dell'RNL. Queste idee sono state proseguite e sviluppate da I.P. Pavlov, che ha dimostrato sperimentalmente che i riflessi condizionati sono alla base dell'RNL.

Studiando il sistema digestivo, hai imparato l'esperienza di I.P. Pavlova, con l'aiuto del quale ha studiato il meccanismo di salivazione. Dopo aver condotto esperimenti, Pavlov ha scoperto che alcuni dei riflessi sono innati - permanenti e l'altro - acquisiti.

Con una grande coincidenza del condizionato (segnale) e dello stimolo incondizionato da esso rinforzato, si forma un riflesso condizionato. Cioè, il riflesso condizionato sorge sempre sulla base dell'incondizionato con ripetute coincidenze degli stimoli di cui sopra.

Riflessi condizionati e incondizionati

Ora esamineremo più in dettaglio le differenze tra i riflessi condizionati e i riflessi incondizionati:

Vengono acquisiti i riflessi condizionati: sono assenti nel neonato, possono verificarsi e morire durante la vita. I riflessi incondizionati sono innati, geneticamente incorporati ed ereditati..

I riflessi condizionati sono individuali, a causa di esperienze precedenti: un bambino che ha visto per la prima volta un limone nella sua vita non ha la salivazione, ma dopo averlo bevuto, anche il pensiero di un limone può causare salivazione abbondante. I riflessi incondizionati sono caratteristici di tutti gli individui della specie senza eccezioni.

I riflessi condizionati si verificano in risposta a uno stimolo non specifico, ad esempio la luce, se nel cane è fissato un riflesso condizionato alla luce. Riflessi incondizionati sorgono in risposta a uno stimolo specifico: il suono viene percepito dai recettori dell'orecchio interno, la luce dai bastoncini e dai coni della retina.

I riflessi condizionati vengono acquisiti come adattamento a specifiche condizioni ambientali; quando l'ambiente cambia, anch'essi cambiano, possono essere persi e riapparire. I riflessi incondizionati sono costanti, dati dalla nascita e non svaniscono per tutta la vita.

Con corteccia - senza corteccia

I riflessi condizionati sorgono sempre e vengono eseguiti con la partecipazione della corteccia cerebrale, incondizionato può fare a meno della sua partecipazione. La cosa principale è ricordare e rendersi conto che qualsiasi riflesso condizionato viene effettuato sulla base del riflesso incondizionato.

Il meccanismo di formazione del riflesso condizionato

Lo studio dei riflessi condizionati è strettamente connesso con Pavlov e i suoi studenti. Ora condurremo un esperimento su un cane.

Supponiamo di dover sviluppare un riflesso salivare in un animale in risposta all'inclusione della luce. Come stimolo incondizionato, useremo il cibo e, come condizione, l'inclusione di una lampadina.

Pochi secondi prima di dare il cibo per cani, è necessario accendere la lampadina. Se ripetiamo questa manipolazione più volte, il cane riparerà un riflesso condizionato per accendere la lampadina e, in futuro, la salivazione inizierà già nel momento in cui la luce viene accesa.

Questo effetto è dovuto al fatto che nel cervello del cane esiste una connessione temporanea tra il centro visivo (nel lobo occipitale del CBP) e il centro alimentare. Man mano che la nostra manipolazione si ripete, questa connessione temporanea diventa più forte: c'è una chiusura e la formazione di un riflesso condizionato.

Inibizione dei riflessi

I processi di inibizione sono compagni indispensabili dei processi di eccitazione nel sistema nervoso. Sechenov è stato il primo a scoprire e descrivere il processo di inibizione, dimostrando che l'irritazione dei centri nervosi del diencefalo inibisce l'attività riflessa del midollo spinale.

Pavlov sviluppò gli insegnamenti di Sechenov e studiò anche i processi di inibizione. È giunto alla conclusione che nel sistema nervoso i processi di eccitazione e inibizione sono interconnessi e procedono continuamente. Inoltre, a causa dell'inibizione, il riflesso condizionato è l'adattamento più accurato e perfetto in relazione all'ambiente..

Pavlov ha descritto due tipi di inibizione corticale:

  • Incondizionato (esterno)
  • Condizionale (interno)

L'inibizione incondizionata (esterna) è associata all'apparizione nella corteccia cerebrale di un nuovo fuoco (esterno) di eccitazione causato dall'azione di uno stimolo esterno (suono acuto, rumore forte). L'azione di questo stimolo provoca l'indebolimento o la completa scomparsa dell'attuale riflesso condizionato..

Questa è un'inibizione intrinseca, non richiede sviluppo, quindi Pavlov l'ha definita incondizionata (esterna).

L'inibizione condizionale (verso l'interno) sorge nella stessa sezione della corteccia in cui si trova il centro del riflesso condizionato. L'inibizione condizionale si sviluppa gradualmente. Ricorda come abbiamo sviluppato un riflesso condizionato per accendere una lampadina in un cane. Se smettiamo di dare cibo e continuiamo ad accendere la luce, la salivazione del cane svanirà - questa è un'inibizione condizionale.

Per mantenere il riflesso condizionato, è necessario rafforzarlo il più spesso possibile: nel nostro caso, la luce (uno stimolo condizionato) è supportata dal cibo (incondizionato). Se smetti di accendere la lampadina prima di dare il cibo per cani, allora gradualmente il riflesso condizionato si indebolisce e scompare. Questo processo si chiama estinzione: la scomparsa del riflesso condizionato, tuttavia, se lo si desidera, può essere nuovamente creato.

La dottrina di Pavlov del primo e del secondo sistema di segnalazione

Gli animali hanno solo il primo sistema di segnalazione. Pavlov lo considerava come un insieme di strutture nervose, con l'aiuto del quale ha luogo la percezione del mondo circostante da parte dei sensi. I segnali nel primo sistema di segnalazione sono odore, colore, suono: provocano riflessi incondizionati e servono come base per la formazione di riflessi condizionati.

Pavlov ha anche dimostrato che agli animali manca un secondo sistema di segnalazione. La sua esperienza fu di mettere una scimmia su una zattera nel mezzo di un lago. La scimmia potrebbe muoversi con l'aiuto di un palo su altre due zattere. Su uno di essi c'era una paletta e un serbatoio d'acqua, su un'altra zattera scoppiò un incendio. La scimmia spense il fuoco, compiendo azioni complesse: ogni volta saliva su una zattera con un serbatoio d'acqua e da lì raccoglieva acqua, invece di raccogliere acqua da un lago, che era molto più vicino. Pertanto, gli animali non sono in grado di generalizzazione e pensiero astratto..

Nel processo di attività lavorativa e comunicazione, in una persona sorse un secondo sistema di segnalazione, strettamente associato al verificarsi del linguaggio. Qui, un irritante specifico sono le parole in cui una persona mette un significato, un concetto.

Le parole hanno un significato generalizzante, che è servito come base per la possibilità di generalizzazione, astrazione e funzionamento dei concetti. La lingua fissa in parole i risultati delle attività umane, quindi puoi immaginare una scimmia, anche se non la vedi. Grazie alla lingua orale e soprattutto scritta, diventa possibile trasferire l'esperienza alle generazioni future. Per ogni libro, incluso questo libro di testo, vale anche la pena di ringraziare in modo particolare il secondo sistema di segnalazione..

Tipi di temperamento

Pavlov ha identificato quattro tipi di temperamento, a seconda della forza, dell'equilibrio e della mobilità dei processi nervosi nella corteccia cerebrale. Colerico - tipo facilmente eccitabile, sanguigno - equilibrato. Flegmatico - processi di eccitazione e inibizione della forza debole, persistente e diligente nel lavoro. E infine, la malinconia - i processi di eccitazione e inibizione sono sbilanciati e deboli - molto vulnerabili e volitivi, inclini a sentimenti profondi.

Emozione, pensiero e memoria

Le emozioni sono reazioni soggettive di una persona a stimoli esterni ed interni. Le emozioni possono essere positive e negative, riflettono esperienze soggettive sull'obiettivo che circonda la realtà..

Il pensiero si chiama totalità dei processi mentali volti a conoscere la realtà circostante e grazie alla quale una persona è consapevole dell'essenza dei fenomeni e delle cose - come risultato del pensiero, si formano concetti. Distinguere tra il pensiero elementare inerente a tutti gli animali (primo sistema di segnalazione) e il pensiero astratto, peculiare solo per l'uomo (secondo sistema di segnalazione).

La memoria è la capacità del sistema nervoso (cervello), che consiste nella possibilità di fissare, conservare e riprodurre ulteriormente le informazioni ricevute. In base al tempo di archiviazione delle informazioni, la memoria è suddivisa in breve e lungo termine.

Tutte le informazioni che riceviamo per prime vanno nella memoria a breve termine, solo quando vengono riprodotte ripetutamente, queste informazioni vanno nella memoria a lungo termine. Si distinguono i seguenti tipi di memoria: visiva, uditiva, motoria, tattile, mista.

Il sonno è chiamato uno stato di oppressione della coscienza, durante il quale tutti i tipi di sensibilità sono ridotti. Normalmente, la durata del sonno in un adulto è di 7-8 ore, nei neonati la durata del sonno raggiunge le 18-20 ore al giorno. Durante il sonno, le informazioni ricevute ogni giorno vengono trasferite nella memoria a lungo termine. In assenza di sonno per più di 1-2 settimane, la morte è possibile..

Esistono due fasi del sonno: lenta e veloce, che si alternano più volte in una notte. La fase del sonno lento è il rilassamento fisiologico di tutti i sistemi del corpo: frequenza cardiaca e pressione sanguigna, temperatura corporea ridotta. Iniziano a secernere più ormoni attivi, la cui azione è associata alla riparazione dei tessuti.

La fase REM è precisamente la fase in cui vediamo i sogni. In questo intervallo, i bulbi oculari si muovono attivamente, la respirazione può diventare più frequente, le mani fanno movimenti. Questa fase si verifica circa ogni 60-80 minuti (dopo la fase di sonno lento). Quindi, in una notte vediamo molti sogni, molti dei quali dimentichiamo. A proposito, vari allarmi "intelligenti" catturano esattamente il momento della fase di sonno REM, in cui la persona è più facile svegliarsi e, quando ti svegli, il sogno viene solitamente ricordato.

Un sogno è una rappresentazione peculiare delle informazioni ricevute sotto forma di immagini visive. Noto un fatto interessante che tutte le persone che vediamo in un sogno, una volta abbiamo visto nella realtà. Potrebbe essere il volto di un passante casuale che ci ha incontrato diversi anni fa: tali informazioni sono nascoste nel profondo del subconscio.

A molti di noi, incluso me stesso, è capitato di trovarsi in uno stato di coscienza alterata: un sogno lucido. Ciò è sorprendente, ma a volte durante un sogno una persona può rendersi conto che sta dormendo, il suo sogno è irreale e può essere cambiato non appena lo desidera. Dopo tali momenti, provi un'estrema euforia, i sogni con la tua sceneggiatura vengono ricordati a lungo.

Malattie

Il sonnambulismo (obsoleto - sonnambulismo) è una condizione dolorosa in cui le persone eseguono qualsiasi azione mentre sono in uno stato di sonno. Molto spesso, il sogno si verifica durante un periodo di risveglio incompleto dopo una profonda fase del sonno. Un attacco di sonnambulismo può durare fino a diverse ore, molto spesso si verifica nei bambini.

Questa condizione è nota fin dai tempi antichi, ma le sue cause sono ancora un mistero. Non ci sono inoltre informazioni se il risveglio improvviso danneggi il sonnambulo in uno stato di sonnolenza o meno. Molto spesso, i sonnambuli compiono azioni stereotipate: alzarsi, pulire, camminare, dopo di che vanno a letto e al mattino non ricordano nulla di quello che è successo.

A volte le azioni dei sonnambuli sono pericolose per se stesse e per gli altri. Ci sono casi in cui i matti hanno lasciato centinaia (!) Chilometri dalla loro casa, dopo essersi svegliati si sono rivelati completamente disorientati in un'altra parte del paese.

© Bellevich Yuri Sergeevich 2018-2020

Questo articolo è stato scritto da Bellevich Yuri Sergeyevich ed è la sua proprietà intellettuale. La copia, la distribuzione (inclusa la copia su altri siti e risorse su Internet) o qualsiasi altro uso di informazioni e oggetti senza il previo consenso del detentore del copyright è punibile dalla legge. Per i materiali dell'articolo e il permesso di usarli, si prega di contattare Bellevich Yuri.

riflesso congenito

Dizionario di psicologo pratico. - M.: AST, Harvest. S. Yu. Golovin. 1998.

Vedi che cosa è "riflesso innato" in altri dizionari:

riflesso congenito - vedi, riflesso incondizionato... Un grande dizionario medico

riflesso incondizionato - (riflesso innato) fissato in modo ereditario forma stereotipata di risposta agli effetti biologicamente significativi del mondo esterno o ai cambiamenti nell'ambiente interno del corpo. Il riflesso, che si realizza sempre quando determinati fattori agiscono sul corpo...... Grande enciclopedia psicologica

riflesso congenito - (riflesso incondizionato) un riflesso congenito in individui di una determinata specie ed età, che si verifica costantemente quando alcuni recettori sono irritati. Fonte: Enciclopedia medica Popolare... Termini medici

Il riflesso è incondizionato - (secondo I.P. Pavlov). Sin: il riflesso biologico. Il riflesso fisiologico. Riflesso congenito, derivante dall'irritazione dei recettori di una determinata zona riflessa... Dizionario Enciclopedico di Psicologia e Pedagogia

RIFLESSO - indipendente dalla nostra volontà e trasmissione inconscia di eccitazione dai nervi che sono sensibili ai nervi da secrezioni motorie o di controllo; movimenti riflessi e scarico. Un dizionario completo di parole straniere che sono entrate in uso in russo...... Dizionario di parole straniere della lingua russa

Reflex - I Reflex (lat. Reflexus torna indietro, riflette) la reazione del corpo, fornendo l'apparenza, il cambiamento o la conclusione dell'attività funzionale di organi, tessuti o l'intero organismo, effettuata con la partecipazione del nervo centrale...... Enciclopedia medica

riflesso incondizionato - (syn. R. congenital) congenita P., che si verifica costantemente in individui di una determinata specie ed età con adeguata irritazione di alcuni recettori... Un grande dizionario medico

Riflesso incondizionato - - una reazione di specie congenita che si verifica costantemente negli animali di una determinata specie ed età con adeguata irritazione di alcuni recettori, ognuno ha il suo arco riflesso; R. congenito... Glossario dei termini sulla fisiologia degli animali da allevamento

Il riflesso (innato) incondizionato è una forma stereotipata ereditariamente fissata di risposta agli effetti biologicamente significativi del mondo esterno o ai cambiamenti nell'ambiente interno del corpo... Dizionario-guida sulla psicologia pedagogica

Il riflesso (innato) incondizionato è una forma stereotipata ereditariamente fissata di risposta agli effetti biologicamente significativi del mondo esterno o ai cambiamenti nell'ambiente interno del corpo... Dizionario di psicologia pedagogica

Riflessi incondizionati e condizionati

Un'attività nervosa più elevata è un sistema che consente al corpo umano e animale di adattarsi a condizioni ambientali variabili. Numerosi riflessi congeniti si sono evoluti nei vertebrati, ma la loro esistenza non è sufficiente per uno sviluppo di successo..

Nel processo di sviluppo individuale, si formano nuove reazioni adattive: si tratta di riflessi condizionati. Eccezionale scienziato domestico I.P. Pavlov è il fondatore della dottrina dei riflessi incondizionati e condizionati. Ha formulato una teoria riflessa condizionata, secondo la quale l'acquisizione di un riflesso condizionata è possibile quando l'irritazione fisiologicamente indifferente agisce sul corpo. Di conseguenza, si forma un sistema più complesso di attività riflessa..

Un esempio di questo è lo studio di Pavlov sui cani in cui si è verificata la salivazione su uno stimolo sano. Pavlov ha anche mostrato che i riflessi congeniti si formano a livello delle strutture subcorticali e che si formano nuove connessioni nella corteccia cerebrale per tutta la vita di un individuo sotto l'influenza di irritazioni costanti.

Riflessi condizionati

I riflessi condizionati si formano sulla base dell'incondizionato, nel processo di sviluppo individuale dell'organismo, sullo sfondo di un ambiente esterno in evoluzione.

L'arco riflesso del riflesso condizionato è costituito da tre componenti: afferente, intermedio (intercalare) ed efferente. La percezione dell'irritazione, il trasferimento di quantità di moto alle strutture corticali e la formazione di una risposta vengono effettuate lungo questi collegamenti.

L'arco riflesso del riflesso somatico svolge funzioni motorie (ad esempio movimento di flessione) e presenta il seguente arco riflesso:

Il recettore sensibile percepisce lo stimolo, quindi l'impulso va alle corna posteriori del midollo spinale, dove si trova il neurone di inserzione. Attraverso di esso, l'impulso viene trasmesso alle fibre motorie e il processo termina con la formazione del movimento - flessione.

Una condizione necessaria per lo sviluppo di riflessi condizionati è:

  • La presenza di un segnale che precede l'incondizionato;
  • lo stimolo che causerà il riflesso di cattura deve essere inferiore in forza dell'effetto biologicamente significativo;
  • obbligatorio è il normale funzionamento della corteccia cerebrale e l'assenza di distrazioni.

I riflessi condizionati non si formano all'istante. Si formano a lungo con il costante rispetto delle condizioni di cui sopra. Nel processo di formazione, la reazione svanisce, quindi riprende, fino a quando si verifica una costante attività riflessa.

Un esempio dello sviluppo di un riflesso condizionato

Classificazione dei riflessi condizionati:

  1. Un riflesso condizionato formato sulla base dell'interazione di stimoli incondizionati e condizionati è chiamato riflesso di primo ordine.
  2. Basato sul classico riflesso del primo ordine acquisito, viene sviluppato un riflesso del secondo ordine.

Pertanto, nei cani è stato formato un riflesso difensivo di terzo ordine, il quarto non è stato sviluppato e il digestivo ha raggiunto il secondo. Riflessi condizionati del sesto ordine si formano nei bambini, in un adulto fino al ventesimo.

La variabilità dell'ambiente esterno porta alla formazione costante di molti nuovi comportamenti necessari per la sopravvivenza. A seconda della struttura del recettore che percepisce lo stimolo, i riflessi condizionati sono suddivisi in:

  • Exteroceptive - i recettori del corpo percepiscono l'irritazione, prevalgono tra le reazioni riflesse (gusto, tattile);
  • intracettivo - sono causati dall'azione sugli organi interni (cambiamenti nell'omeostasi, acidità del sangue, temperatura);
  • propriocettivo - si formano quando si stimolano i muscoli striati di esseri umani e animali, fornendo attività motoria.

I riflessi acquisiti artificiali e naturali si distinguono:

Quelli artificiali sorgono sotto l'azione della stimolazione che non ha alcun legame con uno stimolo incondizionato (segnali sonori, stimolazione della luce).

I naturali si formano in presenza di uno stimolo simile a quello incondizionato (odore e sapore del cibo).

Riflessi incondizionati

Si tratta di meccanismi innati che assicurano la conservazione dell'integrità del corpo, l'omeostasi dell'ambiente interno e, soprattutto, la riproduzione. L'attività riflessa congenita si forma nel midollo spinale e nel cervelletto, controllata dalla corteccia cerebrale. È caratteristico che persistano per tutta la vita.

Gli archi riflessi delle reazioni ereditarie sono posti prima della nascita di una persona. Alcune reazioni sono caratteristiche per una certa età e poi scompaiono (ad esempio, nei bambini piccoli - succhiare, afferrare, cercare). Altri all'inizio non si mostrano, ma con l'inizio di un certo periodo appaiono (sessuali).

I riflessi non condizionati sono caratterizzati dai seguenti sintomi:

  • Si verificano indipendentemente dalla coscienza e dalla volontà dell'uomo;
  • specie: compaiono in tutti i rappresentanti (ad esempio tosse, salivazione con l'odore o il tipo di cibo);
  • dotato di specificità - appare quando esposto al recettore (la reazione della pupilla si verifica quando il raggio di luce è diretto verso aree fotosensibili). Ciò include anche salivazione, secrezioni di secrezione mucosa ed enzimi dell'apparato digerente quando il cibo entra in bocca;
  • flessibilità - ad esempio, diversi alimenti portano alla secrezione di una certa quantità e una diversa composizione chimica della saliva;
  • basato su riflessi incondizionati, condizionato.

I riflessi incondizionati sono necessari per soddisfare i bisogni del corpo, sono costanti, ma a causa di malattie o cattive abitudini possono scomparire. Quindi, con una malattia dell'iride dell'occhio, quando si formano cicatrici su di essa, la reazione della pupilla all'esposizione alla luce scompare.

Classificazione dei riflessi incondizionati

Le reazioni congenite sono classificate in:

  • Semplice (rimuovi rapidamente la mano da un oggetto caldo);
  • complesso (mantenimento dell'omeostasi in situazioni di aumento della concentrazione di CO2 nel sangue aumentando la frequenza dei movimenti respiratori);
  • il più difficile (comportamento istintivo).

Classificazione dei riflessi incondizionati secondo Pavlov

Pavlov ha diviso le reazioni innate al cibo, sessuali, protettive, indicative, statokinetic, omeostatiche.

L'escrezione di saliva correlata al cibo si verifica quando il cibo viene trovato ed entra nel tratto digestivo, secrezione di acido cloridrico, motilità gastrointestinale, suzione, deglutizione, masticazione.

Quelle protettive sono accompagnate dalla contrazione delle fibre muscolari in risposta a un fattore irritante. Tutti conoscono la situazione in cui una mano si allontana di riflesso da un ferro caldo o da un coltello affilato, starnuti, tosse, lacrimazione.

I tentativi si verificano quando si verificano improvvisi cambiamenti nella natura o nel corpo stesso. Ad esempio, ruotando la testa e il busto verso i suoni, girando la testa e gli occhi per stimolare la luce.

I sessuali sono associati alla riproduzione, alla conservazione della specie, questo include il genitore (alimentazione e cura della prole).

Statokinetic fornisce postura eretta, equilibrio, movimento del corpo.

Omeostatico - autoregolazione della pressione sanguigna, tono vascolare, frequenza respiratoria, frequenza cardiaca.

Classificazione dei riflessi incondizionati di Simonov

Vitale per il supporto vitale (sonno, alimentazione, risparmio energetico), dipende solo da un singolo individuo.

Il gioco di ruolo si verifica a contatto con altre persone (procreazione, istinto parentale).

La necessità di auto-sviluppo (il desiderio di crescita individuale, per la scoperta di uno nuovo).

I riflessi congeniti vengono attivati, se necessario, a causa di una violazione a breve termine della costanza interna o della variabilità ambientale.

Tabella comparativa dei riflessi condizionati e incondizionati

Confronto delle caratteristiche dei riflessi condizionati (acquisiti) e non condizionati (innati)
IncondizionatoCondizionale
congenitoAcquisito nel processo della vita
Presente in tutti i rappresentanti della specieIndividuo per ciascun organismo
Relativamente costanteSorgi e svanisci con i cambiamenti nell'ambiente
Formata a livello del midollo spinale e del midollo allungatoEffettuato dal lavoro del cervello
Sono deposte in uteroSviluppato contro i riflessi congeniti
Si verifica quando uno stimolo agisce su determinate zone del recettore.Manifestato dall'influenza di qualsiasi stimolo che viene percepito dall'individuo

Un'attività nervosa più elevata svolge attività in presenza di due fenomeni interconnessi: eccitazione e inibizione (congenita o acquisita).

frenata

L'inibizione esterna incondizionata (congenita) viene effettuata dall'azione sul corpo di un irritante molto forte. La cessazione del riflesso condizionato si verifica a causa dell'attivazione dei centri nervosi sotto l'influenza di un nuovo stimolo (questo è oltre la limitazione).

Quando più stimoli (luce, suono, olfatto) vengono esposti contemporaneamente all'organismo studiato, il riflesso condizionato svanisce, ma con il tempo il riflesso orientativo si attiva e l'inibizione scompare. Questo tipo di frenata è chiamato temporaneo.

L'inibizione condizionale (acquisita) non si verifica da sola, deve essere sviluppata. Esistono 4 tipi di frenata condizionale:

  • Dissolvenza (scomparsa di un riflesso condizionato persistente senza rinforzo costante incondizionato);
  • differenziando;
  • freno condizionale;
  • frenata ritardata.

La frenata è un processo necessario nella nostra vita. Se fosse assente, nel corpo si verificano molte reazioni non necessarie.

Esempio di inibizione esterna (reazione di un cane a un gatto e comando SIT)

Il valore dei riflessi condizionati e incondizionati

L'attività riflessa incondizionata è necessaria per la sopravvivenza e la conservazione della specie. Un buon esempio è la nascita di un bambino. Nel nuovo mondo per lui, dovrà affrontare molti pericoli. A causa della presenza di reazioni innate, il cucciolo può sopravvivere in queste condizioni. L'apparato respiratorio si attiva immediatamente dopo la nascita, il riflesso di suzione fornisce sostanze nutritive, toccando oggetti appuntiti e caldi è accompagnato da un ritiro immediato della mano (manifestazione di reazioni protettive).

Per ulteriore sviluppo ed esistenza, bisogna adattarsi alle condizioni ambientali, i riflessi condizionati aiutano in questo. Forniscono un rapido adattamento del corpo e possono formarsi per tutta la vita..

La presenza di riflessi condizionati negli animali consente loro di rispondere rapidamente alla voce di un predatore e salvare la vita. Una persona alla vista del cibo svolge attività riflessa condizionata, salivazione, inizia lo sviluppo del succo gastrico per una rapida digestione del cibo. L'aspetto e l'odore di alcuni oggetti, al contrario, segnala un pericolo: il berretto rosso dell'agarico di mosca, l'odore dei cibi avariati.

Il valore dei riflessi condizionati nella vita quotidiana di uomini e animali è enorme. I riflessi ti aiutano a navigare nel terreno, a procurarti cibo, a scappare dai pericoli, a salvarti la vita.

Dettati terminologici sull'argomento "Comportamento e psiche"

1. I riflessi più semplici sono innati, che sono anche chiamati... (incondizionati).

2. Le forme complesse di manifestazione dei riflessi incondizionati negli animali sono chiamate... (istinti).

3. Le reazioni acquisite nel corso della vita con cui l'organismo si adatta alle mutevoli influenze ambientali sono chiamate... (riflessi condizionati).

4. Sorge la formazione di riflessi condizionati tra i centri degli analizzatori e i centri dei riflessi incondizionati... (connessione temporanea).

5. La base del nostro comportamento è... (abilità).

6. La memorizzazione, la conservazione e la successiva riproduzione da parte di una persona della sua esperienza si chiama... (memoria).

7. La capacità di una persona di compiere azioni consapevoli che richiedono il superamento di difficoltà interne ed esterne è chiamata... (volontà).

8. I riflessi condizionati, che cessano di essere vitali, gradualmente... (svaniscono).

9. Tipi di temperamento. (collerico, sanguigno, flemmatico, malinconico).

10. La prevenzione della malattia si chiama... (prevenzione).

Qual è il nome della sequenza costante di riflessi congeniti

551) Qual è il nome del complesso di complessi riflessi incondizionati?

a) - stereotipo dinamico

c) - commutazione riflessa condizionata

552) Cosa garantisce la capacità di percepire e pronunciare le parole che si verificano nel processo della vita sociale umana?

b) - il primo sistema di segnalazione

c) - analizzatore uditivo

d) + secondo sistema di segnalazione

553) Come conseguenza di qualsiasi inibizione, il cane da guardia smette di mangiare quando appare un estraneo?

c) - freno condizionale

554) Che tipo di temperamento ha Ippocrate per una persona che ha la capacità di sviluppare rapidamente e saldamente i riflessi condizionati?

555) Quale parte del sistema nervoso centrale domina nell'analisi e nella sintesi di segnali specifici?

a) - l'emisfero sinistro

b) + emisfero destro

c) - la formazione reticolare del mesencefalo

556) Quale dipartimento del sistema nervoso centrale domina nell'analisi e nella sintesi di segnali astratti (verbali)?

a) + emisfero sinistro

b) - l'emisfero destro

d) - sistema limbico

557) Nello svolgimento di quali funzioni domina l'emisfero sinistro?

a) - regolazione delle funzioni della metà sinistra del corpo

b) - analisi e sintesi dei segnali del primo sistema di segnali

c) + discorso, lettera e punteggio

558) Nello svolgimento delle funzioni che domina l'emisfero destro?

a) - regolazione delle funzioni della metà destra del corpo

b) + analisi e sintesi dei segnali del primo sistema di segnali

c) - discorso, lettera e punteggio

559) Quale emisfero e sistema di segnale dominano nelle persone di "tipo artistico" secondo IP Pavlov?

a) - l'emisfero sinistro, il 1o sistema di segnali

b) + emisfero destro, 1o sistema di segnali

c) - l'emisfero sinistro, secondo sistema di segnali

d) - emisfero destro, secondo sistema di segnali

560) Quale emisfero e sistema di segnale dominano nelle persone di "tipo mentale" secondo IP Pavlov?

a) - l'emisfero sinistro, il 1o sistema di segnali

b) - l'emisfero destro, 1o sistema di segnali

c) + emisfero sinistro, 2o sistema di segnalazione

d) - emisfero destro, secondo sistema di segnali

561) Che tipo di frenata è I.P. Pavlov ha chiamato protettivo?

c) - freno condizionale

562) Qual è il ritmo dell'EEG caratteristico della veglia attiva?

563) Quale ritmo EEG è caratteristico della calma veglia (riposo, occhi chiusi)?

564) Quale ritmo EEG è caratteristico per il sonno profondo?

565) Come cambia la durata del sonno con l'aumentare dell'età?

b) - non cambia in modo significativo

566) Qual è il nome dell'inibizione sviluppata durante la vita individuale in risposta a vari stimoli?

a) - reazione sperimentale alla ricerca

b) - oltre la frenata

c) - inibizione reciproca

d) + frenata condizionale

567) Relativo alla frenata condizionale...

a) - reciproco, laterale, restituibile

b) + dissolvenza, differenziazione, freno condizionale, ritardato

c) - oltre, freno di smorzamento

d) - postsinaptico, presinaptico

568) Qual è la cosiddetta inibizione dell'attività riflessa sotto l'influenza di uno stimolo eccessivamente forte?

b) - freno condizionale

569) Qual è il significato dell'inibizione esterna e interna dei riflessi condizionati per il corpo??

a) - il corpo si protegge da sostanze irritanti schiaccianti

b) + tutte le risposte sono corrette

c) - mette a fuoco l'attività più importante al momento

d) - l'attività del corpo è migliorata in relazione alle mutevoli condizioni ambientali

570) I sogni sono associati a una particolare fase del sonno?

a) - i sogni sono più spesso osservati nella fase del sonno lento

b) + i sogni sono più spesso osservati nella fase del sonno REM

c) - i sogni non dipendono dalla fase del sonno

571) Chi per primo ha avanzato l'idea della natura riflessa dell'attività delle parti superiori del cervello?

572) Quale metodo per determinare i tipi di RNL è il più accurato negli animali e nell'uomo?

b) - test psicologici

d) + riflessi condizionati

573) Per sviluppare un riflesso condizionato, è principalmente necessario che...

a) - lo stimolo incondizionato ha in qualche modo preceduto l'azione del condizionato

b) - gli stimoli condizionati e incondizionati hanno iniziato ad agire contemporaneamente

c) + stimolo condizionato in qualche modo ha preceduto l'azione dell'incondizionato

574) La pressione sanguigna può cambiare attraverso il meccanismo riflesso condizionato?

a) - la pressione sanguigna cambia solo incondizionatamente riflesso

c) + può, nello sviluppo del riflesso condizionato corrispondente

575) Il sonno è un insieme di stati funzionali del sistema nervoso centrale...

a) - consistente in una diminuzione dei processi coscienti e in una diminuzione della reazione agli stimoli

b) + tutte le risposte sono corrette

c) - costituito da alcune fasi d'onda dell'EEG

d) - diverso dalla veglia e caratterizzato da perdita di coscienza

576) Qual è il tipo di pensiero chiamato in cui le informazioni dal primo sistema di segnalazione vengono elaborate prevalentemente?

a) + pensiero immaginativo

b) - verbale - pensiero logico

577) Qual è il tipo di pensiero chiamato in cui le informazioni provenienti dal secondo sistema di segnalazione vengono elaborate prevalentemente?

a) - pensiero figurativo

b) + pensiero verbale e logico

578) Qual è il significato biologico del sonno REM??

a) - attivazione di processi plastici nel sistema nervoso degli organi interni

b) + elaborazione e conservazione delle informazioni nella memoria a lungo termine, ripristino dei processi mentali

c) - aumento della sensibilità agli stimoli esterni

g) - un aumento della sintesi di proteine, DNA e RNA nel corpo

579) Qual è il merito principale di Z. Freud nello studio dei processi mentali?

a) - il primo a studiare i riflessi condizionati

b) + ha creato la psicoanalisi, grazie alla quale i processi inconsci sono saldamente entrati in psicologia e medicina

c) - il primo a creare la dottrina dei sistemi di segnale 1 e 2

580) La base della maggiore attività nervosa è:

a) - riflessi incondizionati

b) + riflessi condizionati

c) - riflessi condizionati e incondizionati

581) Quale riflesso è la chiusura delle palpebre in un lampo di luce?

582) Qual è il nome dell'inibizione derivante dall'influenza degli estranei per il riflesso in corso di stimoli?

583) Quali sono i diversi tipi di attività nervosa superiore secondo I.P. Pavlov?

a) - introverso, estroverso

b) - colerico, sanguigno, flemmatico, malinconico

c) + calma, vivace, sfrenata, debole

d) - astenico, iperstenico, normostenico

584) Il riflesso condizionato è un rinforzo incondizionato nello sviluppo di.

a) - stereotipo dinamico

c) + riflesso condizionato del secondo ordine

d) - orientamento del riflesso

585) Che tipo di inibizione si otterrà in un cane se il rinforzo alimentare viene somministrato un minuto dopo l'accensione della campana??

a) - freno condizionale

586) Che tipo di inibizione viene prodotta se, in combinazione con uno stimolo condizionato, viene presentato un altro stimolo condizionato e questa combinazione non è supportata?

a) + freno condizionale

587) Quale temperamento secondo la classificazione di Ippocrate corrisponde a un forte sistema sbilanciato e sfrenato secondo la classificazione di I.P. Pavlova?

588) Quali sono le qualità caratterizzate da un riflesso condizionato?

a) - acquisito, permanente, individuale

b) + acquisito, temporaneo, individuale

c) - specie congenita, permanente,

d) - congenito, temporaneo, individuale

589) Quali sono le qualità caratterizzate da un riflesso incondizionato?

a) - acquisito, permanente, individuale

b) - acquisito, temporaneo, individuale

c) + specie congenita, permanente,

d) - congenito, temporaneo, individuale

590) Qual è il riflesso della salivazione in una persona affamata con un ricordo del cibo?

b) - riflesso del secondo ordine

591) Qual è il nome del sistema di riflessi condizionati, eseguito in una sequenza rigorosamente definita?

a) + stereotipo dinamico

c) - riflesso condizionato del quarto ordine

592) Il riflesso occhio-cardiaco è.

a) riflesso del secondo ordine

b) - riflesso condizionato

c) + riflesso incondizionato

d) - riflesso somatico

593) Il restringimento della pupilla nella luce è...

a) - riflesso condizionato

b) - riflesso del secondo ordine

c) + riflesso incondizionato

d) - riflesso somatico

594) Qual è il nome della connessione tra rappresentazioni corticali di riflessi condizionati e non condizionati?

595) Frenata differenziale.

a) - protegge i centri nervosi da un eccesso di informazioni

b) - consente di risparmiare energia

c) + ti permette di distinguere tra stimoli simili in natura

596) “Il freno che muore. "

a) - consente di risparmiare energia

b) - consente di distinguere tra stimoli simili in natura

c) + passa il corpo allo studio del significato di uno stimolo estraneo

d) - contribuisce allo sviluppo di abilità sociali come il divieto

597) Qual è il nome del riflesso che sorge nel processo di evoluzione e viene trasmesso ereditariamente?

a) - uno stereotipo dinamico

d) - riflesso del secondo o terzo ordine

598) Qual è il nome del riflesso prodotto nell'ontogenesi nella condizione di combinazione ripetuta di uno stimolo incondizionato con un segnale indifferente?

599) La partecipazione di una nuova corteccia cerebrale è necessaria per la formazione di...

b) - reazione indicativa

c) + riflesso condizionato

g) - riflesso incondizionato degli alimenti

600) A causa del riflesso, la respirazione del corridore accelera prima dell'inizio?

Up