logo

L'emicrania è chiamata forte dolore su un lato della testa causato da spasmi vascolari. L'attacco è accompagnato da nausea, fotofobia, vertigini, debolezza e il dolore è localizzato nella parte temporale o nel lobo frontale, occipite.

Una caratteristica è un forte dolore unilaterale pulsante, di cui i comuni antidolorifici non aiutano a liberarsi.

È durante la gravidanza, le donne hanno maggiori probabilità di sperimentare emicranie e la causa può essere un sovraccarico, cambiamenti ormonali nel corpo, patologie vascolari, stress.

Quali sono le cause convulsioni nelle donne in gravidanza, come e con cosa trattare l'emicrania durante la gravidanza? A questo proposito ulteriormente.

Cause di apparenza, differenze dalla tossicosi

L'emicrania è una malattia cronica ereditaria, spesso manifestata per la prima volta durante la gravidanza.

Ciò accade a causa di cambiamenti ormonali e fisiologici naturali e diversi fattori possono provocare un attacco contemporaneamente. Questi includono:

  • mancanza di passeggiate all'aria aperta;
  • trauma e distonia vascolare;
  • fumo attivo o passivo;
  • irregolare e malnutrizione;
  • ipertensione;
  • situazioni stressanti prolungate;
  • dormire più di 8-9 ore al giorno o insonnia.

Inoltre, anche i prodotti abituali come cioccolato, tè o caffè forti, arachidi tostate, banane, arance e limoni possono causare un attacco di emicrania nelle donne in gravidanza..

È importante essere in grado di distinguere un attacco di emicrania da un normale mal di testa. I medici consigliano di prestare attenzione a diversi segni che precedono il parossismo. Tutti hanno il nome comune "aura" e sono espressi in una forte violazione della percezione uditiva e visiva, disturbi del linguaggio, comparsa di punti neri davanti agli occhi.

Il mal di testa ordinario inizia sempre all'improvviso, senza segnali precedenti, copre l'intera testa.

Con l'emicrania, il dolore è localizzato rigorosamente a un certo punto, l'attacco dura a lungo, da un paio d'ore a 2-3 giorni, accompagnato da nausea grave e vomito lancinante. È per questo motivo che le donne spesso confondono l'emicrania con la tossicosi, soprattutto nelle prime fasi..

La comparsa di tali sintomi richiede cure mediche immediate, perché i soliti rimedi per il mal di testa in questo caso non aiuteranno.

Qual è il pericolo?

Gli attacchi di dolore lancinante durante la gravidanza rappresentano un certo pericolo per il corpo di una donna e un bambino.

Il problema principale è ignorare i sintomi o il trattamento improprio. La cattiva salute della futura madre colpisce il bambino, soffre anche di manifestazioni negative di dolore.

Inoltre, la gravidanza è un motivo per rifiutare di assumere tutti i tipi di farmaci che possono avere un effetto negativo sul feto. E quasi tutti i farmaci per l'emicrania possono causare malformazioni.

Cosa può essere confuso?

Spesso le donne che soffrono di attacchi di emicrania sono a rischio di sviluppare preeclampsia. Questo è il nome per il grave sviluppo della tossicosi tardiva (preeclampsia), che è sempre accompagnata da grave gonfiore, ipertensione, mal di testa lancinante, suono e fotofobia, vertigini.

Può svilupparsi in eclampsia, finendo spesso in convulsioni e morte, sia di una donna che di un bambino.

L'emicrania può essere facilmente confusa con la preeclampsia a causa della somiglianza dei sintomi. Nel frattempo, entrambe queste condizioni possono portare allo sviluppo di ictus ischemico..

È molto importante differenziare l'emicrania dalla preeclampsia in tempo per evitare conseguenze pericolose. Pertanto, per tali manifestazioni, è necessario contattare il proprio medico per la diagnosi e il trattamento.

Sintomi e segni nelle donne in gravidanza

La maggior parte degli attacchi di emicrania accompagna una donna durante il primo trimestre, ma ci sono casi in cui la patologia è apparsa in seguito.

Se l'emicrania è stata osservata prima della gravidanza, allora con un alto grado di probabilità si manifesterà con rinnovato vigore dai primi mesi, indebolendosi gradualmente. Nelle fasi successive, l'emicrania è rara, solo con patologie concomitanti, gestosi.

Lo sviluppo di un attacco passa attraverso tre fasi principali:

  1. Mezz'ora o un'ora prima dell'inizio del parossismo, una donna sperimenta inspiegabili debolezza, letargia e sonnolenza. L'umore si guasta, il tempio o la nuca iniziano gradualmente a far male.
  2. Poi c'è un forte scoppio di dolore lancinante, sudorazione, pallore della pelle, nausea, intolleranza a luce intensa e rumore.

Possono svilupparsi gonfiore del viso, intorpidimento delle estremità, udito e vista alterati e vomito..

  • Un attacco può finire improvvisamente, lasciando una sensazione di debolezza, stanchezza. Un corso prolungato è irto di sviluppo di ipossia, comparsa di convulsioni e disidratazione.
  • Non puoi sopportare forti dolori e, se necessario, dovresti cercare immediatamente un aiuto medico. Questa condizione è pericolosa per i fallimenti nel lavoro del sistema cardiovascolare del bambino, portando a ipossia e compromissione dell'afflusso di sangue al cervello.

    Quali farmaci non dovrebbero essere assunti e perché?

    In nessun caso dovresti assumere medicine abituali come Analgin, Tempalgin, Spazmalgon, Citramon, Baralgin e Askofen. Penetrano nella placenta e hanno un effetto tossico sul feto in qualsiasi fase della gravidanza.

    Alcuni farmaci non steroidei (aspirina, naprossene, ibufen) sono approvati per l'uso rigorosamente nel secondo trimestre. All'inizio del termine, causano patologia fetale e, alla fine, lo sviluppo di sanguinamento.

    È severamente vietato assumere agenti antiemicrania appositamente progettati durante la gravidanza..

    Tutti questi farmaci sono suddivisi condizionatamente in 2 gruppi: a base di ergot (Digidergot) e produzione inibitoria della serotonina (Naratriptan, Sumatriptan).

    A proposito, l'ultimo farmaco può essere prescritto in qualsiasi fase della gravidanza, ma solo in caso di necessità urgente, per una singola rimozione di un attacco grave. Inoltre, efficaci anticonvulsivanti, antidepressivi sono severamente vietati in qualsiasi fase della gestazione..

    Come alleviare il dolore?

    Il rimedio più sicuro per l'emicrania che può alleviare il dolore in qualsiasi fase della gravidanza è il paracetamolo, che non influisce negativamente sul feto. Ciò include anche i farmaci basati su di esso, ad esempio Panadol Extra, Efferalgan.

    Sfortunatamente, tutti hanno scarsa efficacia e non aiuteranno con un attacco forte. Se necessario, il medico può consigliare Citramon, ma è vietato berlo all'inizio della gestazione.

    Caratteristiche del trattamento nelle fasi precoci e tardive

    Gli inibitori MAO sono assolutamente controindicati per le donne in gravidanza, ma antidepressivi come l'amitriptilina possono essere utilizzati per motivi di salute, ma solo sotto la supervisione di un medico.

    Per quanto riguarda i beta-bloccanti, sono considerati consentiti solo Atenololo o Metoprololo. Verapamil, amlodipina (calcio-antagonisti) possono essere assunti solo nel secondo trimestre.

    Alcuni medici raccomandano l'aspirina nel dosaggio minimo, ma solo se è efficace e solo nel 1-2 trimestre.

    Si consiglia spesso di assumere antiemetici comprovati, come metoclopramide e clorpromazina e antispasmodici (No-Shpa), ma anche fino a 3 trimestri.

    Doxylomin e Pyridoxine per l'emicrania possono essere usati periodicamente solo durante la gravidanza a causa di frequenti reazioni avverse.

    Come sbarazzarsi senza farmaci?

    Un'alternativa sicura ai medicinali è considerata una buona alternativa ai medicinali..

    Non hanno effetti negativi sul feto, possono essere utilizzati in qualsiasi momento, ma è sempre necessario consultare il proprio medico prima dell'uso per non provocare allergie e altri effetti negativi sul corpo della donna incinta.

    I pediluvi a contrasto si sono dimostrati abbastanza buoni nella lotta contro l'emicrania, quando una donna abbassa alternativamente le gambe in acqua calda o fredda..

    Che bevanda?

    Puoi provare a bere un tè alla menta aromatico preparato da un bicchiere di acqua bollente e 1 cucchiaino. foglie di menta secca. La miscela viene posta in un thermos, lascia fermentare per circa un'ora e bevi tre volte al giorno per mezzo bicchiere, prima dei pasti.

    Una bevanda eccellente che allevia un attacco viene preparata da un bicchiere di corniolo e un litro di acqua. È sufficiente far bollire una composta normale e berla durante il giorno.

    Comprime le ricette

    Per l'emicrania, un impacco di foglie di cavolo applicato sulla fronte e sulle tempie ha funzionato bene. Per fare questo, versare le foglie con acqua bollente, raffreddare leggermente, schiacciare e applicare in un punto dolente.

    L'impacco di assenzio, che viene preparato come una normale infusione, ha lo stesso effetto. In un litro di acqua bollente, un paio di cucchiai di assenzio secco vengono preparati, insistiti, filtrati, inumiditi con un asciugamano nell'infuso e applicati sulla fronte.

    Un altro modo collaudato per alleviare il dolore è applicare fette di limone sulle tempie, immergere un asciugamano in acqua calda e stringerlo con forza, tenendo le fette di limone sulla testa.

    Quando si scelgono metodi popolari, è importante osservare le precauzioni per non danneggiare il corpo. Qualcuno può essere allergico agli agrumi o all'assenzio, e le foglie di cavolo possono causare irritazione e un'eruzione cutanea. Prima di utilizzare tali fondi, è meglio consultare un medico.

    Aromaterapia con olii essenziali

    Un impacco con olio essenziale di eucalipto aiuterà nella lotta contro l'emicrania. Basta gocciolare 4 gocce di olio per litro d'acqua, inumidire un asciugamano e metterlo sulla fronte.

    Non dimenticare che un aroma acuto non è adatto a tutti e invece di alleviare i sintomi, puoi solo aggravare la situazione.

    Alcuni esperti consigliano di inalare i vapori di una miscela preparata da parti uguali di ammoniaca e alcool di canfora, ma questo è anche individuale.

    Un cuscino imbottito con foglie secche di ciliegia, mirra, eucalipto e alloro allevia bene un attacco. Basta sdraiarsi e rannicchiarsi con la parte dolorante della testa.

    Cosa fare per prevenire le convulsioni?

    È impossibile prevenire completamente gli attacchi di emicrania, ma è possibile ridurre il loro verificarsi e facilitare il decorso.

    Le misure di prevenzione sono semplici, soprattutto perché tutto ciò è già molto utile durante la gravidanza:

    • nutrizione completa e regolare;
    • l'inclusione nella dieta di un gran numero di frutta e verdura fresca;
    • rispetto del regime di consumo;
    • rifiuto di cattive abitudini;
    • aerazione regolare della stanza;
    • risparmiando attività fisica, ginnastica.

    Passeggiate regolari nel parco o nella foresta, un buon riposo notturno (8-9 ore) contribuiranno a ridurre la probabilità di emicrania. Se necessario, vale la pena integrare il menu con complessi vitaminici, che il medico dovrebbe consigliare.

    Ridurre al minimo il rischio di parossismi durante la gravidanza aiuterà non solo il rispetto di tutte le prescrizioni del medico, ma anche un attento atteggiamento nei confronti della salute. Una donna dovrebbe prepararsi in anticipo per il concepimento, pianificare la gravidanza correttamente, trattare tutte le malattie croniche in modo tempestivo. È necessario evitare shock nervosi e stress, per condurre uno stile di vita sano.

    Come e come trattare l'emicrania durante la gravidanza?

    Le donne incinte spesso sperimentano malessere nelle prime fasi della gravidanza. Dopotutto, il loro corpo viene ricostruito, l'immunità viene ridotta, che si manifesta con mal di testa, sonnolenza, apatia, emicrania. Ma quest'ultimo per le donne in gravidanza è solo un disastro. L'emicrania fa cadere una donna fuori dal solito solco lavorativo, inoltre, è problematico trattarli in una nuova posizione. Come essere salvato e come?

    Brevemente sull'emicrania

    È una patologia di natura ereditaria, che si esprime in dolori acuti di metà della testa. Il mal di testa può essere così grave che non può essere rimosso con le solite compresse di Citramon, No-shpa, Paracetamol. Altri analgesici possono essere impotenti..

    L'emicrania è diversa dal normale mal di testa. Questa è una patologia più forte e più pericolosa. È accompagnato dai cosiddetti precursori delle convulsioni - sono anche chiamati aura. Questi sono i segni:

    1. Paura della luce. Può accompagnare un mal di testa costantemente o solo nel pomeriggio.
    2. Intolleranza ad odori pungenti, rumore, rumori forti.
    3. Chiusura, distacco, autoisolamento.
    4. Vomito e nausea come sintomi di mal di testa in avvicinamento.

    Gravidanza ed emicrania

    Vale la pena notare che questa patologia nelle donne in gravidanza ha i suoi dettagli. Le ragioni del suo verificarsi differiscono anche:

    1. Mangiare determinati alimenti. Questi includono formaggio, cioccolato, agrumi, spezie piccanti. L'alcol, controindicato quando si trasporta un bambino, può anche provocare un attacco..
    2. Carenza idrica nel corpo femminile, in particolare nel primo trimestre.
    3. Sovradosaggio di medicinali. Ad esempio, Citramon in grandi quantità può aumentare i sintomi del mal di testa..
    4. Stress, stress psicologico, mancanza di sonno.
    5. Cambiamenti nelle condizioni meteorologiche, cambiamenti nel microclima indoor.

    Quindi, le emicranie nelle gestanti sono provocate da molti più fattori rispetto alle persone comuni.

    Emicrania in gravidanza precoce e tardiva: cosa può e come trattare?

    Ogni donna sogna un corso fisiologico di gravidanza, quando la felicità dell'attesa della maternità non è offuscata da nulla. Sfortunatamente, molte donne al momento del concepimento hanno già abbastanza bagaglio di malattie croniche che possono aggravare il processo di gravidanza di un bambino non ancora nato. L'emicrania in questo senso non fa eccezione..

    L'emicrania durante la gravidanza è rappresentata da due opzioni:

    • Una donna soffriva di questa patologia prima del concepimento (questo è l'80% dei pazienti);
    • La malattia si è manifestata per la prima volta in un contesto di gestazione (secondo varie fonti, questa è dal 2 al 15%). In questo caso, il mal di testa deve essere differenziato dalla forma secondaria di cefalgia.

    L'emicrania non è inclusa nell'elenco delle malattie che fungono da indicazione per l'aborto, ma il suo trattamento durante questo periodo provoca alcune difficoltà. Come sbarazzarsi di emicranie? Questa domanda rimane aperta fino ad oggi..

    Cause comuni della malattia

    Ormoni, emicrania, gravidanza hanno una relazione diretta. Ciò è confermato da vari dati:

    • Le fluttuazioni ormonali cicliche nel corpo di una donna determinano molte sindromi dolorose, inclusa la cefalgia;
    • Menarche, mestruazioni, gravidanza, allattamento, menopausa sono periodi caratterizzati da cambiamenti nei livelli di steroidi sessuali. È durante questi periodi che gli attacchi di mal di testa subiscono metamorfosi;
    • Lo sviluppo del dolore è interconnesso con contraccettivi orali, terapia ormonale in menopausa;
    • L'emicrania durante la gravidanza è soggetta al "paradosso degli estrogeni". Il decorso della malattia, il suo quadro clinico durante il periodo gestazionale è determinato dalle fluttuazioni dei livelli di estrogeni a seconda del trimestre.

    Nella patogenesi di questa nosologia, estriolo, estrone, estradiolo svolgono un ruolo di primo piano. È come segue:

    • Regolazione del sistema endogeno di oppioidi;
    • Aumento delle prostaglandine;
    • Variazione del numero di neurotrasmettitori (catecolamine, serotonina, endorfine);
    • Aumento della sensibilità del campo del recettore del trigemino;
    • Aumento della percezione del dolore;
    • Effetto potenziato della serotonina sul cervello e sui suoi vasi.

    Trigger classici del parossismo dell'emicrania:

    • Sfondo psico-emotivo instabile, a causa della formazione dominante della gravidanza;
    • Provocanti alimentari (prodotti fabbricati in fabbrica contenenti un gran numero di conservanti, spezie, coloranti; alimenti con un alto livello di tiramina);
    • Reazione di ipersensibilità;
    • Esaurimento delle forze di riserva del corpo (lavoro noioso, sovraccarico del sistema nervoso);
    • Cambiamenti meteorologici;
    • politerapia;
    • Eccessivo aumento di peso durante la gestazione;
    • Storia di trauma cranico;
    • Bassa o alta pressione sanguigna, preeclampsia.

    Sintomi

    L'emicrania nelle donne in gravidanza durante la gestazione può svilupparsi in base a diversi scenari:

    • L'inizio della malattia per la prima volta;
    • Trasformazione e ponderazione dell'aura esistente;
    • Deterioramento del decorso della malattia nei pazienti che la curano;
    • Mantenere gli attacchi di dolore allo stesso livello;
    • Cambiare la natura del dolore di emicrania.
    • L'abbattimento del processo patologico.

    Il quadro clinico dell'emicrania nelle donne in gravidanza non è molto diverso da quello delle non gravide. Esistono due forme più tipiche della malattia: semplice senza aura e classica con aura.

    La forma semplice è caratterizzata dalla presenza di un tipico mal di testa (pulsante, che colpisce metà della testa, aggravato dal normale sforzo fisico) e dalla cefalgia classica - emicrania con sintomi neurologici reversibili. Le difficoltà con la diagnosi sorgono solo in quel contingente di donne in gravidanza in cui questa condizione si verifica per la prima volta. Devono escludere le cause di un mal di testa che si verifica una seconda volta. I pazienti con esperienza di sintomi di attacco di emicrania non saranno confusi con nulla.

    Nelle prime fasi della gravidanza, vale a dire nel primo trimestre (fino a 12 settimane di gestazione), il livello di estrogeni diminuisce. Pertanto, la frequenza, la forza dei parossismi aumenta. Una donna si lamenta del deterioramento. Solo nel secondo trimestre, la concentrazione di steroidi sessuali inizia ad aumentare, raggiungendo il massimo nel terzo trimestre. Le condizioni della donna incinta stanno migliorando. Comincia a soffrire meno di emicrania fino a quando scompaiono alla fine della gravidanza. È stato notato che le donne si sono liberate delle emicranie durante la gravidanza. Questa è la variante più favorevole del decorso della malattia. Qualcuno ha la emicrania per la prima volta. Quindi succede più spesso con un'aura e procede malignamente. Mal di testa persistente.

    Emicrania con aura

    L'emicrania con aura durante la gravidanza è difficile. L'aura è caratterizzata da una durata più lunga (quasi un'ora), è complessa nelle sue manifestazioni, può causare vertigini gravi. Per lei, la presenza di cambiamenti sensoriali, la menomazione del linguaggio è specifica. La donna incinta in questo momento sperimenta varie parestesie, è disturbata dalle sensazioni di intorpidimento degli arti. È difficile per lei pronunciare le parole. A volte la fase cefalica può uscire dall'attacco, quando dopo l'aura inizia immediatamente il periodo di recupero.

    Pericolo per il nascituro

    La malattia non ha effetti embriotossici e teratogeni sul feto. La crescita e lo sviluppo del bambino non sono disturbati e corrispondono all'età gestazionale. L'eccezione è ipertensione arteriosa, preeclampsia. Se la condizione è causata da queste condizioni patologiche, il feto può iniziare a sperimentare ipossia intrauterina a causa dello sviluppo dell'insufficienza placentare. Quindi il problema di prolungare la gravidanza sarà deciso da un ginecologo dopo la consultazione.

    I farmaci antiemicrania possono causare danni significativi al feto. Pertanto, per fermare gli attacchi, dovresti scegliere farmaci sicuri. Alcuni gruppi di farmaci possono essere prescritti alle donne in gravidanza rigorosamente per motivi di salute.

    Caratteristiche del trattamento

    Con l'emicrania, tutta la terapia prescritta è soggetta ai seguenti principi:

    • È necessario tenere conto delle caratteristiche del regime posologico del farmaco e attuare un approccio personalizzato durante l'assunzione delle compresse.
    • Non prescrivere grandi dosi di farmaci.
    • Ridurre al minimo la durata del trattamento. Non appena rimuove il dolore, cancellalo immediatamente.
    • Aderire alla monoterapia (se possibile).
    • Nel primo trimestre, più spesso usano i rimedi popolari per l'emicrania.

    Durante un attacco di emicrania durante la gravidanza, cosa può fare una donna per rimuoverlo:

    • Tecniche di rilassamento: aromaterapia, yoga, meditazione, biofeedback, psicoterapia, terapia cognitivo-comportamentale;
    • Massaggio e terapia manuale: digitopressione, massaggio rilassante generale, lavoro con la colonna vertebrale;
    • Procedure fisiche: agopuntura, stimolazione elettrica transcranica, digitopressione.
    • Trattamento dell'emicrania nelle donne in gravidanza con rimedi popolari: un impacco con una foglia di cavolo, l'applicazione di un oggetto freddo su un'area pulsante, un decotto di semi di aneto, una passeggiata all'aria aperta).

    I medici che trattano l'emicrania durante la gravidanza dovrebbero seguire le indicazioni, i principi della terapia farmacologica:

    • Non usare un medicinale combinato;
    • Limitato a un farmaco;
    • Consultare sempre un medico con un neurologo;
    • Usa il farmaco che è consentito:
    • I trimestre - antidolorifici convenzionali e altri farmaci (paracetamolo, ibuprofene, caffeina, solfato di magnesio);
    • II trimestre - paracetamolo, ibuprofene, caffeina, magnesio solfato, metoclopramide;
    • III trimestre - paracetamolo, caffeina, anche preparazioni di morfina.
    • Tutti gli altri farmaci (triptani, antidepressivi, agenti antimicranici combinati) appartengono alle categorie "C" (possibile rischio se assunto) o "D" (rischio dimostrato se assunto).

    La prevenzione dell'emicrania nelle donne in gravidanza viene effettuata secondo i seguenti principi:

    • Dormire all'aria aperta;
    • Attività fisica dosata (camminare, esercizi di fisioterapia);
    • Conformità al carico idrico;
    • Evitare luoghi affollati;
    • Non viaggiare se la mossa è associata a un brusco cambiamento climatico;
    • Igiene di una dieta sana;
    • Rifiuto di scottature solari, visitare spiagge;
    • Terapia sedativa di routine;
    • Farmaci preventivi rigorosamente secondo le indicazioni (più preferito: solfato di magnesio, vitamina B2, fluoxetina).

    In tutti i casi dubbi, le donne in gravidanza dovrebbero consultare un medico.

    Perché mi fa male la testa durante la gravidanza? Cause, trattamento e prevenzione del dolore

    Emicrania con le mestruazioni: come trattare e le cause dell'emicrania mestruale prima e durante le mestruazioni

    Vertigini alla settimana 31 e successive

    Vertigini durante la gravidanza nel secondo trimestre: cause e trattamento

    Vertigini nelle prime fasi della gravidanza: cause, prevenzione, trattamento

    Come trattare l'emicrania durante la gravidanza

    L'emicrania durante la gravidanza può verificarsi anche in coloro che fino a questo momento non sospettavano, non hanno mai notato segni di tale disturbo. In oltre il 20% dei casi, una donna soffre di una malattia come l'emicrania durante la gravidanza.

    Una malattia ha caratteristiche distintive che rendono possibile la diagnosi. Per il corpo di una donna, che è già in una situazione difficile, anche l'emicrania è molto difficile da tollerare. Non puoi tollerare il mal di testa, quindi devi cercare modi per eliminarlo.

    L'emicrania o l'emicrania è una malattia che può essere ereditaria. È espresso da un forte dolore. Molte ragazze attribuiscono la sensazione a un semplice malessere durante la gravidanza. A causa del fatto che i sintomi sono abbastanza pronunciati, cercano di calmare il disagio con i soliti mezzi usati per il mal di testa.

    Ogni donna ha un corpo individuale, le cause della formazione precoce dell'emicrania sono diverse per tutti. Tuttavia, ci sono diverse ragioni per la formazione di questo disturbo durante la gravidanza.

    1. Nutrizione. L'assunzione di determinati alimenti può causare un attacco di emicrania precoce. Questi sono prodotti come formaggio, cioccolato, agrumi (in grandi quantità), condimenti piccanti, alcool. Una corretta alimentazione è molto importante per la salute delle donne e dei bambini non ancora nati.
    2. Un cambiamento nella dieta può causare reazioni allergiche e l'insorgenza della malattia.
    3. Non abbastanza acqua nel corpo.
    4. Reazione negativa ai farmaci, sovradosaggio (questo può essere un farmaco normale e lieve).
    5. Stress, mancanza di sonno, stress psicologico, sovraccarico di lavoro: tutti questi fattori possono causare attacchi di emicrania (il sonno minimo della ragazza dovrebbe essere di almeno 7 ore al giorno, questo è particolarmente importante nel primo trimestre di gravidanza);
    6. Condizioni meteorologiche, cambiamento delle zone climatiche, ecc. Cerca di creare un microclima favorevole in ambienti chiusi.

    Dolore pulsante

    La diagnosi viene generalmente determinata dal medico durante una conversazione con il paziente. Ma ci sono alcuni criteri che aiuteranno a distinguere un comune mal di testa da un'emicrania..

    Rispondendo a diverse domande, è possibile determinare con precisione la diagnosi corretta..

    1. Sono mal di testa che sono stati accompagnati negli ultimi mesi con vomito, nausea?
    2. Sono mal di testa negli ultimi mesi accompagnati da intolleranza ai suoni, alla luce?
    3. Il mal di testa ha ostacolato la tua attività quotidiana (lavoro, studio) per almeno un giorno?

    Se rispondi positivamente ad alcune domande, molto probabilmente i tuoi mal di testa non sono altro che un'emicrania.

    Segni di emicrania nelle donne

    Come abbiamo scoperto la manifestazione dell'emicrania in tutti individualmente. In una donna, durante la gravidanza, i sintomi sono espressi da lieve malessere o disagio. Qualcuno ha un dolore acuto insopportabile, che è accompagnato da vomito. I segni più frequenti e pronunciati della malattia sono un forte mal di testa pulsante, che di solito si estende su un lato della testa. La sua durata può variare da 3 ore a diversi giorni.

    Alcune persone hanno una forte sensibilità alla luce intensa, suoni forti, una donna si distacca chiude. La pressione sanguigna può aumentare, compaiono nausea, debolezza generale - questi sintomi sono anche chiamati aura.

    Esistono diversi gruppi: questa è una semplice emicrania durante la gravidanza e l'emicrania, che è accompagnata da un'aura.

    1. Il primo è accompagnato da dolore unilaterale di natura forte e pulsante. È opprimente, riduce notevolmente le prestazioni, la reazione può essere inadeguata (aggressività eccessiva o apatia). Il centro del dolore si trova nella parte temporale della testa o nella parte posteriore della testa. Gli attacchi possono essere ripetuti fino a 4 volte al mese. Possono essere aggiunti sintomi come mal di stomaco (nausea, vomito, che non portano sollievo). Illuminazione intensa, rumori forti, odori, attività fisica - solo intensificare il dolore.
    2. Con l'emicrania con aura, i sintomi nevralgici compaiono prima delle convulsioni e talvolta li accompagnano. Quando compaiono i primi sintomi dell'emicrania, devono essere trattati, i farmaci convenzionali non aiuteranno, dovrebbero essere approvati, dovrebbe essere prescritto uno specialista che monitorerà la gravidanza..

    Qualche altro segno che distingue un mal di testa dall'emicrania:

    • il dolore che si alza ha un carattere diverso da quello precedente;
    • la comparsa di dolore dopo uno sforzo fisico, forti sorseggi, tosse, attività sessuale;
    • debolezza delle estremità, visione alterata, linguaggio.

    Dopo tali manifestazioni, è necessario contattare gli specialisti.

    I principali metodi di trattamento

    La profilassi del trattamento è prescritta solo nei casi in cui le convulsioni sono molto gravi, si verificano più spesso 3 volte al mese, durano più di 48 ore e ci sono anche sintomi come depressione, ansia, dolore cervicale, disturbi del sonno, ecc. Il corso è da diversi mesi.

    Se un'emicrania ha disturbato una ragazza prima della gravidanza, durante la gestazione può andarsene, ma accade al contrario che inizia solo in una posizione interessante. Ma di solito è solo il primo trimestre, quindi i sintomi si fermano.

    Il trattamento è di solito alternato a metodi medicinali e non medicinali. Questi sono farmaci antiepilettici, vasocostrittori, farmaci correlati al gruppo dei triptani..

    Il dosaggio e la prescrizione sono a carico del medico curante. È anche necessario cambiare il tuo stile di vita ed escludere fattori provocatori:

    • il sonno dovrebbe durare da 7 ore;
    • rilassarsi più spesso, evitare un forte stress emotivo;
    • il programma di lavoro deve essere definito e negoziato con uno specialista e un datore di lavoro;
    • assunzione regolare di cibo (da 4 volte al giorno);
    • gli sport consentiti durante la gravidanza aiuteranno a sbarazzarsi di emicranie, come ginnastica, yoga, nuoto, ecc.
    • bere almeno 1,5 litri al giorno;
    • trascorrere più tempo all'aperto;
    • eliminare tutte le cattive abitudini (tabacco, alcool, caffè).

    Ricette di medicina tradizionale

    Coloro che sono inclini a frequenti mal di testa, è meglio prevenire l'emicrania prima che si verifichi e osservare misure preventive. Ma se l'attacco ti ha sorpreso, le provate ricette della medicina tradizionale aiuteranno. Sono sicuri per le donne in gravidanza, aiutano rapidamente a sbarazzarsi della malattia.

    Per la prima ricetta avrai bisogno di:

    • olio di eucalipto;
    • acqua;
    • tovaglioli;
    • foglie di alloro, mirra, ciliegia ed eucalipto.
    1. È necessario gocciolare 4 gocce di olio di eucalipto in 1 litro di acqua.
    2. Dopodiché, inumidisci un tovagliolo lì e mettilo sul whisky, sulla fronte.
    3. Se le emicranie sono frequenti, allora devi usare un rimedio popolare come un cuscino dalle foglie di alloro, mirra, ciliegia ed eucalipto.
    4. Se una donna incinta prova dolore, è necessario sdraiarsi sul cuscino con il lato malato (il dolore passa rapidamente).

    Per un'altra ricetta per forti mal di testa, avrai bisogno di:

    Prescrizione di medicina tradizionale

    1. Se si verifica dolore, è necessario allungare le foglie fino al succo.
    2. Applicali in un punto dolente.
    3. Può essere riparato con una fascia.

    Un'altra ricetta Ingredienti essenziali:

    1. Prepara bacche di viburno, ribes nero.
    2. Lasciare fermentare per almeno mezz'ora.
    3. Bere ogni poche ore un bicchiere di brodo al giorno.
    Rischi e pericoli di malattia

    L'emicrania nasconde molti pericoli e conseguenze spiacevoli per la futura madre e figlio. L'emicrania, che inizia durante la gravidanza, deve essere controllata, altrimenti può portare a patologie durante la gestazione. Potrebbe essere:

    • oscuramento negli occhi;
    • Vertigini
    • nausea;
    • disturbi del flusso sanguigno;
    • improvvisi cambiamenti della pressione sanguigna;
    • mal di testa grave e prolungato;
    • preeclampsia;
    • Pressione intracranica;
    • ipertensione;
    • tossicosi nell'ultimo trimestre;
    • malattie cardiache e renali e altro ancora.

    Tutte queste conseguenze sono visualizzate negativamente sullo sviluppo del feto. Se possibile, visitare un massaggiatore. Sulla gravidanza dopo una cisti ovarica.

    Informazioni sull'autore: Olga Borovikova

    Cause, sintomi e trattamento dell'emicrania durante la gravidanza

    L'emicrania durante la gravidanza è una condizione causata da cambiamenti nel corpo di una donna che si verificano durante il periodo di gestazione. Questa condizione è molto difficile da tollerare, poiché l'uso della maggior parte dei farmaci è controindicato.

    Eziologia

    L'emicrania è una malattia geneticamente determinata. Ciò significa che la maggior parte dei pazienti affetti da questo disturbo ha parenti di sangue che hanno una storia di attacchi di emicrania. Secondo le statistiche, l'emicrania è più comune nelle donne, specialmente in età riproduttiva..

    Esistono numerosi fattori che possono scatenare un attacco di mal di testa. Sono anche chiamati trigger.

    I più comuni includono:

    • "Scosse" ormonali Durante la gravidanza, il corpo della donna subisce una completa ristrutturazione ormonale, che influisce sul lavoro di tutti gli organi e sistemi. Se i processi di adattamento falliscono, una donna può essere disturbata da un forte mal di testa;
    • Aumentare o ridurre la pressione del sistema. La gravidanza è accompagnata da un aumento del volume del sangue circolante e dalla sua ridistribuzione, il che spiega l'aumento della pressione sanguigna principalmente nel terzo trimestre. A volte può funzionare un meccanismo diverso: il progesterone, che viene prodotto in grandi quantità durante la gravidanza, riduce il tono vascolare, che può portare a un calo della pressione sanguigna. Entrambi possono causare emicranie durante la gravidanza;
    • Lo stato di preeclampsia è una grave complicanza della gravidanza, in cui si notano spasmo generalizzato dei vasi sanguigni e funzionalità renale compromessa. Uno dei sintomi sarà un forte mal di testa;
    • Violazioni della dieta: eccesso di cibo, fame, abuso di determinati alimenti (cioccolato, formaggio, caffè, tè forte, noci, fegato di pollo, agrumi e altri);
    • Fattori di stress, che includono affaticamento, tensione nervosa, mancanza o eccesso di sonno, ansia;
    • Altri: rumore, stimoli luminosi, cambiamenti del tempo o dei fusi orari, attività fisica.

    Tre meccanismi si distinguono nella patogenesi dell'emicrania: un cambiamento nel lume delle arterie intracraniche, l'insorgenza di impulsi patologici nel mesencefalo e l'eccitazione dei nuclei del trigemino e uno spasmo dei vasi da esso innervati. Allo stato attuale, la combinazione di questi fenomeni e il loro ruolo nella formazione di un attacco di emicrania non sono stati completamente studiati..

    Sintomi

    Clinicamente, l'emicrania durante la gravidanza non è molto diversa dal mal di testa al di fuori di questa condizione. Si possono distinguere due grandi gruppi: emicrania semplice ed emicrania con aura.

    L'emicrania semplice è accompagnata da un forte mal di testa spesso unilaterale di natura pulsante e opprimente. È molto forte e riduce le prestazioni di una donna e cambia il suo comportamento. Il dolore è localizzato nella regione temporale o frontale; a volte inizia nella regione occipitale e "si insinua" in avanti, catturando la regione paraorbitale. Gli attacchi vengono ripetuti 3-4 volte al mese. Allo stesso tempo, disturbi neurologici e autonomici, un tratto gastrointestinale turbato.

    Durante un attacco, le donne si lamentano spesso di nausea e vomito, che non portano sollievo. Sono infastiditi da luce intensa, suoni forti e odori invadenti. Il benessere di una donna incinta può essere complicato dalla tossicosi nel primo o terzo trimestre. Con qualsiasi sforzo fisico, il dolore si intensifica.

    L'emicrania con aura è caratterizzata dalla comparsa di vari sintomi neurologici prima di un attacco, che può rimanere parzialmente dopo di esso. Questi sintomi sono reversibili e transitori..

    Con la progressione della malattia, le convulsioni possono apparire più spesso e durare più a lungo. Tuttavia, i sintomi si ripresentano di volta in volta con una differenza minima.

    I cambiamenti ormonali nel corpo che si verificano durante la gravidanza riducono significativamente la gravità dei sintomi dell'emicrania. Nella maggior parte dei casi, le convulsioni disturbano una donna solo nel primo trimestre e poi scompaiono.

    Tuttavia, a volte la gravidanza è un fattore provocatorio e per la prima volta si forma un attacco di emicrania proprio sullo sfondo della gravidanza in corso.

    Diagnostica

    La diagnosi clinica dell'emicrania viene fatta principalmente sulla base delle lamentele e dell'anamnesi di una donna, poiché i metodi di ricerca strumentale di laboratorio in questo caso non sono informativi. Pertanto, ci sono criteri diagnostici compilati dall'International Pain Association.

    Prima di tutto, è necessario scoprire l'eziologia del mal di testa. Se una donna ha avuto convulsioni prima della gravidanza, in questo caso l'emicrania è una malattia indipendente. Ma la gravidanza stessa può diventare un fattore stimolante, che influenza in modo significativo le condizioni di una donna durante la gestazione.

    Anche la raccolta di una storia familiare è importante: poiché l'emicrania è una malattia geneticamente determinata, attacchi simili possono causare attacchi simili in parenti stretti.

    L'emicrania nelle donne in gravidanza dovrebbe essere differenziata dal mal di testa da tensione. Quest'ultimo differisce in modo sintomatico: il dolore è meno intenso, come un elmetto e non è accompagnato da tipiche manifestazioni di emicrania.

    terapie

    È abbastanza difficile trattare l'emicrania durante la gravidanza, poiché la maggior parte dei farmaci è vietata, soprattutto nelle prime fasi..

    Se prima della gravidanza una donna si lamentava di attacchi di emicrania, in questo caso il ruolo principale è svolto dalla prevenzione. Una donna dovrebbe ridurre al minimo l'influenza di fattori che possono scatenare un mal di testa.

    Se i primi attacchi di emicrania sono comparsi durante la gravidanza, è necessario determinare i fattori scatenanti e cercare di escluderli dalla tua vita. Vale la pena pensare alla normalizzazione del sonno e del riposo e ad adeguare la dieta. Molte donne durante la gravidanza si concedono alcuni eccessi nel consumo di cibo. È necessario ridurre la quantità di cioccolato, cacao, agrumi, arachidi, caffè, alcune varietà di formaggio. È meglio sostituirli con yogurt, frutta, noci e passeggiate all'aria aperta..

    All'inizio di un attacco, puoi usare il freddo. È noto per avere un effetto positivo sul sistema vascolare e aiuta a prevenire un attacco o a ridurlo..
    Per fare questo, puoi applicare impacchi freddi sulla fronte, cubetti di ghiaccio, lavare con acqua fredda o una doccia fredda. Dovrebbe essere prudente e non applicare il ghiaccio direttamente sulla pelle non protetta, in quanto ciò può portare al congelamento della pelle.

    Le misure preventive comprendono la protezione contro i fattori di stress e l'equilibrio psico-emotivo. Ovviamente situazioni stressanti dovrebbero essere evitate o cercare di non focalizzare la tua attenzione su di esse. I metodi di rilassamento includono la meditazione, le pratiche yoga per le donne incinte, il massaggio.

    Esistono pochissimi trattamenti medici per l'emicrania nelle donne in gravidanza. Ciò è dovuto all'elevata fetotossicità della maggior parte dei farmaci e al loro impatto negativo sullo sviluppo fetale. Pertanto, solo un medico può prescrivere e cancellare qualsiasi farmaco.

    Per fermare il dolore, puoi prendere il paracetamolo in una dose terapeutica. Non attraversa la barriera placentare e non ha un effetto teratogeno sul bambino. Ma la monoterapia con paracetamolo non porta sempre i risultati previsti. Nei casi più gravi, è possibile utilizzare il paracetamolo in una dose minima.

    Dai rimedi popolari, puoi usare una soluzione di menta, melissa, camomilla, poiché agiscono in modo rilassante e rilassante..

    Prima di utilizzare qualsiasi farmaco, è necessario consultare il proprio medico e ottenere la sua approvazione.

    Soffri di emicrania durante la gravidanza? Modi per sbarazzarsi del dolore

    La sindrome del dolore cronico causata da disturbi neurovascolari e in grado di complicare significativamente il decorso della gravidanza si chiama emicrania. L'emicrania è una delle cause della disabilità nelle donne e dello sviluppo fetale compromesso. Questo articolo aiuterà il lettore a distinguere le emicranie da altre varietà di mal di testa, a trattare le cause della patologia e a scegliere un trattamento efficace e sicuro..

    Attacca mentre trasporta un bambino

    L'emicrania è un forte mal di testa unilaterale di natura vascolare, accompagnato da vari disturbi neurologici.

    La malattia ha una natura ereditaria e può svilupparsi sia con l'inizio della gravidanza che al di fuori di essa..

    In un certo numero di donne, la gravidanza è un fattore scatenante indipendente per lo sviluppo dell'emicrania..

    Segni distintivi della malattia - la presenza di "aura" e una sorta di attacco di dolore.

    Aura - questa è una sensazione spiacevole che si verifica prima di un mal di testa: un improvviso deterioramento del benessere, nausea, alterazione del tatto, visione e sensazioni del gusto. L'aura dura da 5 minuti a diverse ore, dopodiché si trasforma inevitabilmente in un attacco di dolore. In rari casi, l'aura è assente.

    Un attacco di emicrania è una forte sindrome del dolore di natura pulsante o oppressiva in una zona della testa (fronte, nuca o corona). La donna descrive la sensazione come "forte spremitura". La posizione del focus del dolore può variare.

    Un attacco di dolore passa in tre fasi (aumento, picco e declino) e porta a una significativa riduzione della capacità lavorativa, che richiede da 5 minuti a 3-4 giorni e provoca insonnia, perdita di appetito, incapacità di eseguire semplici procedure igieniche.

    Ragioni per diversi trimestri

    Prima di capire come trattare l'emicrania nelle donne in gravidanza, è necessario determinare il motivo per cui si verifica. Ci sono sia cause comuni che cause specifiche per ogni trimestre..

    Ragioni comuni:

    • la presenza di emicrania nella famiglia immediata;
    • ipotermia;
    • fatica;
    • ipertensione arteriosa;
    • Sindrome dell'affaticamento cronico;
    • la presenza di una malattia vascolare o neurologica del cervello (nevrosi, epilessia);
    • improvvisa perdita di peso o rapido aumento di peso;
    • diabete.

    IMPORTANTE! L'emicrania può essere un presagio di una serie di malattie pericolose: glaucoma, tumori cerebrali, encefalite, malattie del tratto gastrointestinale. In alcune donne, l'emicrania si manifesta molto prima dello sviluppo di condizioni patologiche potenzialmente letali - preeclampsia ed eclampsia, quindi, anche con un episodio di dolore singolo e di breve durata, dovresti consultare un medico.

    Nelle diverse fasi della gravidanza, le cause dell'emicrania possono essere diverse. Ad esempio, nelle prime fasi, la testa può ferire a causa di un brusco cambiamento nei livelli ormonali.

    Nel primo trimestre:

    1. tossicosi;
    2. un brusco cambiamento nello stato ormonale (aumento dei livelli di progesterone ed estrogeni);
    3. gonfiore o disidratazione latente;
    4. rischio di aborto spontaneo;
    5. aumento della produzione di globuli rossi e aumento del consumo di ferro;
    6. sviluppo di carenza di vitamina B..

    Nel secondo trimestre:

    1. esacerbazione di malattie croniche (pielonefrite);
    2. peggioramento del diabete mellito, ipo e iperglicemia;
    3. Anemia da carenza di ferro;
    4. avvelenamento cronico con tossine negli alimenti, nei cosmetici e nelle medicine.

    Nel terzo trimestre:

    1. sensibilità agli agenti atmosferici;
    2. idropisia;
    3. insufficienza fetoplacentare;
    4. patologia della placenta;
    5. sovrappeso;
    6. sensibilità emotiva;
    7. pressione sulla colonna vertebrale e sui vasi pelvici con un utero allargato.

    RIFERIMENTO. Alcune donne che hanno l'emicrania associata all'insorgenza delle mestruazioni possono liberarsi completamente delle convulsioni durante la gravidanza.

    Prima della nascita, le convulsioni possono aumentare..

    Sintomatologia

    Un attacco di emicrania è caratterizzato dai seguenti sintomi:

    • il dolore si trova in un punto (spesso la fronte, la parte infraorbitale, la parte posteriore della testa);
    • accompagnato da forte nausea, brividi, maggiore sensibilità alla luce e al rumore;
    • la natura del dolore è pulsante, scoppiando;
    • qualsiasi attività fisica porta ad un aumento del disagio;
    • caratterizzato da aumento della pressione e della temperatura corporea.

    Trattamento

    RIFERIMENTO. Una donna incinta non dovrebbe assumere molti medicinali, pertanto, al primo attacco di dolore, è necessario consultare un medico.

    Cosa dovrebbe fare una donna incinta in questo caso? Spesso, per la scomparsa spontanea dell'emicrania, è sufficiente trattare le malattie croniche esacerbate. Poiché l'emicrania è una conseguenza della patologia vascolare, è spesso sufficiente prendere un ciclo di vasodilatatori, decongestionanti e farmaci antiemetici (ad es. Metoclopramide) per prevenire gli attacchi.

    Le prime misure necessarie:

    1. stabilire la modalità corretta di sonno e veglia;
    2. eliminare il sollevamento pesi e lo stress;
    3. rimuovere i vestiti stretti dal guardaroba;
    4. minimizzare l'uso di pillole;
    5. se necessario - non rifiutare il ricovero in ospedale.

    Di norma, dopo il parto, l'emicrania si ritira e la donna non è più disturbata.

    Come alleviare il dolore nelle donne in gravidanza?

    Esistono diversi modi per affrontare l'emicrania mentre si trasporta un bambino. Sia la terapia farmacologica che l'uso di medicina alternativa e alternativa possono essere appropriati..

    farmaci

    Come trattare l'emicrania nelle donne in gravidanza? Prima di utilizzare qualsiasi farmaco, è necessario consultare il proprio medico.

    Importante! Nelle prime fasi, il medico può vietare l'assunzione di farmaci per il trattamento dell'emicrania..

    Alle ragazze in gravidanza possono essere prescritti farmaci dai seguenti gruppi:

    • farmaci antinfiammatori non steroidei. Hanno un rapido effetto analgesico che dura fino a 4-6 ore. Le medicine di questo gruppo che sono consentite durante la gravidanza includono ibuprofene, paracetamolo e diclofenac..
    • I beta-bloccanti (metoprololo, bisoprololo) agiscono riducendo la frequenza cardiaca e abbassando la pressione, che non solo riduce il dolore, ma anche un'ulteriore prevenzione dell'emicrania.
    • Gli antidepressivi (fluoxetina) hanno lievi effetti sedativi e anti-ansia, contribuendo a prevenire la depressione e l'affaticamento. La fluoxetina è indicata per le donne emotivamente instabili, in brevi corsi e senza cancellazione improvvisa..
    • Vitamine e minerali (magnesio B6, vitamine del gruppo B e solfato di magnesio) agiscono ripristinando il sistema nervoso. Il solfato di magnesio ha anche effetti decongestionanti e anticonvulsivanti..

    RIFERIMENTO. Il paracetamolo può essere assunto solo da 13-14 settimane. I comuni farmaci antinfiammatori (aspirina, nimesulide, celecoxib) sono assolutamente controindicati in qualsiasi momento.

    Rimedi popolari

    • Infuso di limone: versare 20-30 grammi di limone fresco con un bicchiere di acqua bollente e raffreddare leggermente. Bevi una bevanda calda. Bere aiuta a ridurre la pressione.
    • Oli essenziali. Mescolare gli oli di arancia, lavanda, menta piperita e melissa in uguali concentrazioni (3-5 gocce) e strofinare su una parte dolorosa della testa fino a quando non si sente caldo.
    • Cipolla. Taglia una mezza cipolla fresca fresca a metà e attacca il lato tagliato al sito del dolore per 20-30 minuti.
      Cuscino medicinale. Cucire un guanciale di tessuto sfuso e riempirlo con foglie secche di ciliegia, origano, camomilla, eucalipto, lampone. Utilizzare 2-3 ore al giorno.
    • Impacco di timo. Versare 30-40 grammi di timo secco 200 ml di acqua bollente. Mentre ti raffreddi a una temperatura confortevole, ma ad alta temperatura, inumidisci diversi strati di garza con l'infusione ottenuta e applica sulla zona dolorosa. Comprimi il cambio ogni 15 minuti.
    • Pediluvi alla lavanda. In una bacinella con acqua calda preparare 20-30 g di foglie di lavanda. Una donna immerge i piedi nell'acqua per 10-15 minuti. I bagni rilassanti possono essere ripetuti ogni giorno.

    Massaggio

    Come sbarazzarsi degli attacchi di mal di testa con il massaggio? Devi solo seguire semplici regole..

    Importante! Non è consigliabile effettuare un massaggio tonico classico e le sue variazioni, nonché tutti i tipi di massaggio specifico.

    Durante la gravidanza, puoi condurre brevi sessioni di massaggio rilassante, che consistono in carezze e sfregamenti. La maschiatura e l'impasto non vengono eseguiti. Il massaggio di qualsiasi parte del corpo viene eseguito dal basso verso l'alto, lentamente e non più di 15 minuti.

    Una donna incinta può auto-massaggiare il cuoio capelluto con un grande pettine da massaggio. Per fare questo, dovresti sederti su una sedia comoda, abbassare la testa e pettinare i capelli con movimenti lenti e leggermente pressanti dal basso verso l'alto (dalla parte posteriore della testa alla fronte). Questo massaggio stimola la circolazione sanguigna e favorisce il rilassamento..

    È pericoloso per il nascituro

    L'emicrania è una condizione che minaccia non solo la salute di una donna, ma anche il feto.

    Anche un singolo attacco a breve termine può provocare complicazioni della gravidanza in qualsiasi momento:

    Dal feto:

    • carenza di ossigeno;
    • depressione del sistema nervoso e del cuore;
    • distacco della placenta;
    • parto prematuro o aborto spontaneo;
    • basso peso alla nascita;
    • successivamente - una violazione dello sviluppo fisico, una tendenza all'infezione, un'immunità debole.

    Da parte della madre:

    • crisi ipertensiva;
    • preeclampsia ed eclampsia (convulsioni pericolose);
    • ipossia cerebrale;
    • disidratazione.

    IMPORTANTE! La complicazione più grave dell'emicrania è un ictus di emicrania, durante il quale viene compromessa l'integrità della nave che alimenta una determinata parte del cervello. Un ictus può verificarsi in qualsiasi trimestre e già durante il primo attacco. Le conseguenze di questa condizione sono paralisi, paresi, perdita della vista e altre gravi complicazioni.

    Come alleviare il mal di testa

    Per alleviare il mal di testa, puoi fare quanto segue:

    1. Sbarazzarsi di vestiti attillati;
    2. Fornire accesso all'aria fresca;
    3. Bevi un bicchiere di tè caldo molto dolce (spesso aiuta ad alleviare un attacco);
    4. Massaggia la parte dolorosa della testa con le dita;
    5. Inspira gli olii essenziali di limone o lavanda per 10-15 minuti;
    6. Fai bagni caldi per braccia e gambe;
    7. Osservare il riposo a letto fino a quando il dolore scompare.

    Ti consigliamo di guardare un utile video sull'argomento:

    Conclusione

    Per ridurre al minimo la possibilità di sviluppare un attacco doloroso durante la gravidanza, è importante seguire semplici misure preventive: dormire a sufficienza, mangiare bene, fare riscaldamento, evitare lo stress e il lavoro eccessivo.

    Up