logo

L'introduzione dei primi alimenti complementari provoca sempre molti dubbi e domande tra i giovani genitori. Affinché il nuovo cibo non comporti allergie e disturbi digestivi nel bambino, è necessario inserirlo secondo le regole. Prima vengono offerti nuovi piatti al bambino, più problemi possono sorgere. I bambini che allattano al seno non devono essere nutriti prima di sei mesi, mentre gli "artefici" sono costretti ad abituarsi un po 'prima agli alimenti per adulti - da circa 4-5 mesi.

I bambini che allattano artificialmente iniziano a familiarizzare con alimenti complementari in precedenza

In che modo ea che età introdurre i primi alimenti complementari durante l'alimentazione artificiale? Quali sono le regole per l'alimentazione di un alimento "adulto" per bambini? Tratteremo questi e altri problemi in modo più dettagliato..

Il periodo più favorevole per l'introduzione di alimenti complementari

Oggi non ci sono raccomandazioni precise a quale età iniziare a nutrire un bambino con un'alimentazione artificiale. Tuttavia, non affrettarti troppo: un neonato di età inferiore a 3 mesi non sarà in grado di ingoiare completamente il cibo offerto. Puoi dare una purea di verdure a tuo figlio o figlia a partire da 4 a 6 mesi. È necessario risolvere la questione dell'introduzione di piatti aggiuntivi nel menu, concentrandosi su molti fattori:

  • il tasso di crescita delle briciole, il suo aumento di peso;
  • principali fasi di sviluppo;
  • tipo di alimentazione.

Ad esempio, se un bambino mangia una miscela, aumenta di peso e non è in ritardo nello sviluppo: è consigliabile introdurre la prima esca da 5-6 mesi. Se il bambino raggiunge a malapena gli indicatori di età, puoi provare a dargli da mangiare da 4 mesi. Secondo il Dr. Komarovsky, il bambino non ha bisogno di ulteriore nutrizione fino a quando non compie sei mesi.

Se il bambino normalmente aumenta di peso sulla miscela, con cibi complementari, puoi aspettare fino a sei mesi

Oltre alle principali indicazioni per l'introduzione di alimenti complementari durante l'alimentazione artificiale, ci sono segni indiretti che indicano la prontezza del bambino a passare al livello successivo di nutrizione. Il bambino che non è ancora "maturato" ingerirà male il cibo, sputerà e di conseguenza potrebbe rifiutare un cucchiaio per le prossime settimane. I seguenti segni indicano che il bambino è abbastanza pronto a prendere il cibo dalle mani di sua madre:

  • il bambino si siede bene sul seggiolone - non cade di lato e non "si abbassa";
  • gira la testa verso l'odore che gli alimenti da cucina producono - di solito ciò accade in 5-6 mesi;
  • guarda in bocca a mamma e papà quando uno di loro mangia;
  • prova a prendere il cibo con le mani e gli mette un pezzo in bocca.

Quando non dovresti iniziare a introdurre cibi complementari

I pediatri avvertono: nonostante l'età e la prontezza del bambino a mangiare, ci sono situazioni in cui dovresti aspettare un po 'con il richiamo dell'artigiano. I casi più comuni:

  • Durante la malattia, nonché 3-4 giorni dopo la malattia. Quando un bambino non si sente bene, non sarà in grado di percepire adeguatamente un nuovo piatto. Vomito, diarrea e allergie sono possibili.
Se il bambino è malato, è meglio rimandare l'introduzione di alimenti complementari
  • Se il bambino è stato vaccinato. La vaccinazione è un peso per il sistema immunitario e il nuovo cibo può aggravare la situazione e provocare una reazione allergica. Allo stesso tempo, alcune vaccinazioni possono dare una temperatura entro 3-5 giorni, mentre altre - solo una settimana dopo la procedura.
  • Estate molto afosa.

Regole fondamentali

L'alimentazione di un bambino artificiale è una questione che viene decisa su base individuale. Tuttavia, esiste un insieme di regole di base che ogni madre dovrebbe rispettare:

  • Il bambino dovrebbe ricevere la miscela adattata fino all'età di un anno. Non puoi rifiutare la miscela, anche se il bambino mangia bene e volentieri la purea di verdure ed è pronto a mangiare cereali. Nessun medico può garantire che il bambino, insieme ai cibi complementari, riceverà tutti i nutrienti necessari per un corretto sviluppo..
  • Il compito dei genitori non è di nutrire il bambino con gli alimenti complementari introdotti, ma di abituare il suo sistema digestivo a un nuovo tipo di alimentazione.
Fino a un anno, gli alimenti complementari non dovrebbero diventare l'alimento principale, anche se il bambino lo mangia bene
  • Devi sforzarti di passare a 5 pasti al giorno. Se il bambino ha mangiato più di 5 volte al giorno prima dell'introduzione di alimenti complementari, è durante questo periodo che è consigliabile ridurre gradualmente il numero di poppate al giorno. È importante assicurarsi che il bambino riceva il volume necessario della miscela, per il quale aumenti la sua quantità alla normalità.
  • In assenza di una reazione inadeguata dal tratto digestivo, è consigliabile introdurre un nuovo prodotto una volta alla settimana, preferibilmente una volta ogni due settimane. La mamma dovrebbe monitorare attentamente suo figlio o sua figlia, notare eruzioni cutanee, gonfiore o altre reazioni del corpo ad ogni nuovo piatto in tempo.

Se gli alimenti complementari vengono introdotti con difficoltà e il bambino non è troppo interessato ai nuovi alimenti, non costringerlo a mangiare. Ha senso provare la cosiddetta "alimentazione pedagogica". Per fare questo, devi mettere tua figlia o tuo figlio tra le braccia o su un seggiolone e consentire di prendere cibo dal piatto di tua madre. Non mangerà molto, ma proverà solo ciò che mangia la madre. Naturalmente, non mettere l'insalata con maionese o aringhe in un piatto.

Schemi di amministrazione dei nutrienti

Per l'introduzione della prima poppata, puoi scegliere prodotti di diversi gruppi. È meglio iniziare con purea di verdure, quindi passare a cereali e frutta. Tuttavia, se il bambino non sta ingrassando, ha senso provare prima a dare i cereali. Prodotti a base di latte acido - ricotta, yogurt, kefir, è consigliabile posticipare e offrire il bambino a partire da 8 mesi, perché i bambini più piccoli non hanno gli enzimi necessari per abbattere questi prodotti.

Il cereale complementare è adatto a bambini con sottopeso

La tabella generale sull'introduzione di piatti per neonati secondo l'Unione dei pediatri della Russia:

Prodotti ml.Età, mese.
4 - 6789 - 12
Purea di verdure10 - 150170180200
Porridge di latte10 - 150150180200
Succo di frutta5 - 60708090-100
Purea di frutta5 - 60708090-100
Purea di carne (non prima di 6 mesi)5 - 30trentacinquanta60-70
Ricotta (non prima di 6 mesi)10 - 404040cinquanta
Kefir per bambini, bifikefir-200200200
Tuorlo.-¼½½
Purea di pesce--5 - 3030-60
Fette biscottate e biscotti per bambini-3 - 5510-15
pane bianco--510
Olio vegetaletredici556
Burro14456

Avendo scelto un prodotto per la prima alimentazione, è indesiderabile mescolarlo con qualsiasi cosa - aggiungere olio, sale o zucchero. È importante attendere la reazione del bambino al nuovo piatto e, dopo una settimana di utilizzo, provare a provare.

Le prime puree per bambini dovrebbero essere completamente liquide

I pediatri raccomandano di completare l'alimentazione artificiale, aderendo allo schema raccomandato dal pediatra. Le regole per l'introduzione di nuovi piatti sono abbastanza semplici:

  • Un nuovo piatto è meglio offrire briciole al mattino o al pomeriggio. Quindi sarà più facile valutare la sua risposta agli alimenti complementari - notare disturbi intestinali, gonfiore nel tempo.
  • Non dare al bambino qualche cucchiaio di purè di patate contemporaneamente. Si consiglia di offrirgli di mangiare ½ o un cucchiaino intero di un nuovo prodotto. Il giorno dopo devi dargli un po 'di più.
  • La miscela rimarrà a lungo la principale fonte di nutrimento per il bambino. Tuttavia, è necessario ridurne la quantità, farlo solo gradualmente. Un bambino in una poppata riceve circa 200 ml di miscela. Entro sei mesi, è desiderabile ridurre il suo volume, fermandosi a 50 ml, sostituire il resto con un altro pasto.
  • Si consiglia di offrire purè di patate al bambino prima del pasto principale, quindi dargli tutta la miscela necessaria per il bambino da mangiare.
  • Anche la consistenza delle purè di patate dovrebbe variare. Innanzitutto, è consigliabile preparare i piatti per bambini, la consistenza della panna acida liquida. Quindi ridurre gradualmente la quantità di acqua nella purea.

Purea di verdure

Come abbiamo scritto sopra, le verdure sono il tipo più ottimale di prima alimentazione. Contengono fibre e aiutano i bambini a far fronte alla costipazione, che spesso si verifica con l'introduzione di alimenti complementari. Allo stesso tempo, le verdure hanno poco zucchero, a differenza della frutta e di molte sostanze utili, le vitamine. Tuttavia, non tutti i tipi di verdure sono autorizzati a offrire ai bambini come prima alimentazione. Zucchine, patate, piselli, cavolfiore, broccoli, carote sono adatti. Per prima cosa devi preparare purè di patate da un tipo di prodotto senza aggiungere sale, olio. Dopo una o due settimane in purè di patate, si consiglia di aggiungere il seguente prodotto, quindi una goccia di olio vegetale. Un mese e mezzo dopo l'inizio dell'alimentazione complementare, il bambino sarà in grado di apprezzare il gusto della purea multicomponente.

Cereali dietetici

Il porridge non è sempre usato come primo alimento, il loro tempo arriva immediatamente dopo l'introduzione delle verdure. Tuttavia, se il bambino non sta ingrassando, i pediatri raccomandano di iniziare l'alimentazione con i cereali. È meglio introdurre prima il bambino nel porridge di grano saraceno, riso e mais. Prima di cuocere, è preferibile macinare le graniglie in un macinacaffè, quindi diluire la polvere risultante con acqua in un rapporto di 1: 4 e cuocere, mescolando, fino a quando saranno teneri. Puoi anche cucinare il porridge da cereali crudi e macinarlo dopo l'ebollizione.

Quando il bambino è un po 'più grande, i cereali vengono diluiti con acqua in una proporzione diversa: 1: 3, quindi 1: 2 e dopo 8 mesi vengono aggiunti al porridge latte e burro. Dopo un anno, le briciole possono essere offerte con farina d'avena e semola (più nell'articolo: quando un bambino può ricevere il porridge di semola?).

Dessert Di Frutta

I bambini adorano le puree di frutta, ma devono essere cotte correttamente. I frutti che crescono nella regione - mele, pere, prugne, albicocche, pesche, sono ideali per il bambino. In primo luogo, i frutti vengono bolliti o cotti, quindi impastare e nutrire il bambino senza aggiungere zucchero. La frutta bollita può essere offerta a un bambino da 6-8 mesi, a crudo - in seguito, dopo 10 mesi o anche un anno. Nel tempo, la purea di frutta ha senso da usare come dessert - per offrire al bambino una mela dopo i cereali o dopo la purea di verdure.

Carne e pesce

La carne è adatta come alimento per l'artigiano, è consigliabile somministrarla dopo sei mesi e anche un po 'più tardi (consigliamo di leggere: come introdurre correttamente la carne nel cibo per un bambino?). Non trascurare questo prodotto, poiché la carne è necessaria per la crescita, contiene molte sostanze necessarie. È importante macinare il prodotto con molta attenzione in modo che il bambino non si strozzi. Per prima cosa, fai bollire un pezzettino, quindi macinalo 2 volte in un tritacarne e aggiungi la carne macinata alla purea di verdure o al porridge. Quando un bambino compie un anno, puoi offrirgli piatti di carne indipendenti: polpette, cotolette di vapore. Per nutrire un bambino, dovresti scegliere carne di coniglio, tacchino, maiale magro.

Latticini

Non tutti i pediatri sono unanimi sull'introduzione di prodotti lattiero-caseari. Alcuni credono che sia consigliabile introdurre ricotta, kefir, yogurt nella dieta dei bambini con alimentazione artificiale solo da otto mesi, altri, in particolare il dott. Komarovsky, ne sono certi dal sesto mese. Affinché il prodotto non provochi una reazione negativa del corpo, vale la pena scegliere tipi di ricotta e yogurt magri.

Vale la pena notare che la cagliata acquistata nel negozio può contenere E. coli - i batteri si moltiplicano rapidamente in questo prodotto. Per i bambini, la ricotta può essere acquistata in imballaggi speciali, ma è meglio cucinarla da soli, prendendo come base latte 2,5% di grassi e un lievito speciale. Il pre-latte deve essere portato a ebollizione e raffreddato a temperatura corporea.

Le uova sono presentate nella dieta del bambino sotto forma di tuorlo bollito. È un prodotto nutriente molto prezioso, ma difficile da digerire. Inoltre, il tuorlo provoca spesso allergie, quindi lo offrono a un bambino che ha già 8 mesi. Per evitare problemi, dai attentamente le uova al bambino:

  • Puoi ridurre la probabilità di allergie se cucini uova di quaglia invece di uova di gallina..
  • Non aggiungere uova alla carne, piatti di pesce. È meglio dare loro separatamente o mescolare con purè di verdure.
  • È meglio iniziare a dare il tuorlo in piccole porzioni - per la prima volta dare al bambino un prodotto sulla punta di un cucchiaino, portando gradualmente metà del tuorlo dell'uovo di quaglia ogni giorno.

Per non commettere errori nel dosaggio, è sufficiente seguire i valori indicati nella tabella. A volte vuoi diversificare il menu di un bambino artificiale - questo può essere fatto con l'aiuto di speciali biscotti per bambini, cracker, cracker. Tuttavia, va ricordato che i cracker non sono un pasto completo, possono essere somministrati tra le poppate per stimolare lo sviluppo di un riflesso di masticazione. Inoltre, è importante assicurarsi che il bambino non si strozzi con le briciole, quindi lasciarlo da solo con i biscotti non ne vale la pena.

Oggi, la qualità delle miscele adattate è molto più elevata di quelle prodotte 6-10 anni fa. A questo proposito, l'introduzione dell'alimentazione complementare durante l'alimentazione artificiale non è molto diversa dal programma di alimentazione naturale. Il Dr. Komarovsky scoraggia fortemente la fretta con l'introduzione di cibi complementari, anche se il bambino è in IV. È importante considerare tutti i fattori: crescita, peso, sviluppo del bambino. Solo allora puoi essere sicuro che il bambino impara a godersi il cibo per adulti che gli sarà di beneficio.

I principi dell'alimentazione complementare "secondo Komarovsky" si trovano nel seguente video:

L'introduzione dell'alimentazione complementare durante l'alimentazione artificiale

Nella maggior parte dei casi, l'alimentazione dei bambini avviene durante l'allattamento. Tuttavia, ci sono situazioni in cui una donna per un motivo o per l'altro non può allattare al seno il suo bambino. In tali situazioni, le formule adattive per il latte vengono in aiuto delle mamme. E quando il bambino raggiunge i 4 mesi di vita, le madri iniziano a chiedersi quando iniziare l'introduzione di alimenti complementari per il bambino che viene allattato al seno. Capiamo.

Quando entrare

La prima alimentazione complementare con l'alimentazione artificiale, molti esperti raccomandano di iniziare a introdurre quando il bambino raggiunge 4-4,5 mesi. Una conoscenza così precoce dei prodotti "per adulti" è dovuta al fatto che il sistema digestivo dell'artigiano è più preparato a ricevere nuovo cibo. Inoltre, per lo sviluppo e la crescita delle briciole, sono necessarie più vitamine e minerali e la miscela non è già in grado di fornirle nella giusta quantità.

Se il bambino cresce bene e aumenta di peso, ha un livello normale di emoglobina, mangia la miscela, quindi il termine per l'introduzione di alimenti complementari può essere ritardato fino a 5-5,5 mesi.

Regole per l'introduzione di alimenti complementari

  • Ogni nuovo prodotto introdotto viene somministrato a un bambino con 5 g, portando gradualmente al volume richiesto 100-200 g (a seconda dell'età).
  • Non puoi dare due tipi di prodotto contemporaneamente. Se compare una reazione allergica, sarà difficile determinare quale prodotto.
  • Ogni prodotto deve essere somministrato al bambino in buona salute e non durante le vaccinazioni preventive..
  • Si raccomanda di somministrare l'alimentazione artificiale a una delle poppate quotidiane prima della miscela..
  • La purea viene somministrata in una forma calda, con un cucchiaio, nella posizione del baby sitter.
  • Se il bambino rifiuta questo o quel prodotto, forzarlo non è necessario forzarlo.
  • Quando si verifica un'eruzione cutanea, i cambiamenti delle feci (diarrea, costipazione), coliche, quindi l'introduzione del prodotto devono essere rimandate per un po '.

Dove iniziare cibi complementari

L'introduzione di alimenti complementari per un bambino allattato al seno dovrebbe iniziare con purè di verdure e non con cereali, come molti credono. Il porridge favorisce un rapido aumento di peso, pertanto, per la prima poppata, si raccomanda di somministrarli a bambini che sono allattati al seno e hanno un basso peso corporeo. Gli artisti di solito non hanno un tale problema, al contrario, potrebbe esserci un eccesso di peso.

L'introduzione dell'alimentazione complementare durante l'alimentazione artificiale

da 5 ga 100-200 g

Burro

da 3-5 gocce a 5 g, aggiungendo alla purea di verdure

da 5 g di cucchiaio a 10-20 g, aggiungendo a purè di patate o porridge

Cereali senza latticini senza glutine

Porridge senza glutine senza latticini

Caratteristiche dell'alimentazione complementare durante l'alimentazione artificiale

Le giovani madri hanno molti problemi. Come affrontare la colica nei bambini, come dormire la notte per almeno tre ore di seguito, cosa fare con l'ittero prolungato di un neonato, ecc. A poco a poco, tutti questi problemi vengono risolti in qualche modo. E c'è un altro "blocco": alimenti complementari. In questo articolo, scopriremo come introdurre alimenti complementari per i bambini artificiali..

Ciò che dà esca?

All'alimentazione complementare - due funzioni più importanti: abituare il bambino al tavolo dell'adulto e dargli gli oligoelementi necessari per un ulteriore sviluppo. L'introduzione di alimenti complementari è un processo abbastanza flessibile, sebbene l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) formuli raccomandazioni chiare. Ogni famiglia deve adattarsi al proprio figlio.

Quando introdurre alimenti complementari?

L'idea principale è di farlo in modo tempestivo. L'OMS raccomanda di non farlo prima di 6 mesi. Il tratto gastrointestinale del bambino non è ancora in grado di accettare alimenti per adulti: questo può causare gravi malattie.

Per alcuni bambini, un medico può prescrivere un inizio precoce per motivi medici a partire da 4,5 mesi.

Ci sono alcuni segni fisiologici con cui puoi capire che il bambino è pronto a incontrare nuovi prodotti..

  • ha poca miscela
  • ha avuto i suoi primi denti
  • è interessato al cibo per adulti
  • si siede abbastanza fiducioso
  • può bere acqua da un cucchiaio senza rovesciarlo

Ci sono anche alcune condizioni in cui l'introduzione di alimenti complementari è temporaneamente controindicata:

  • il bambino è malato
  • è stato recentemente vaccinato
  • i denti sono tagliati
  • il bambino è allergico

Le raccomandazioni generali sono le seguenti: è necessario iniziare cibi complementari solo allora. Quando un bambino è completamente sano e non dà fastidio.

Regole importanti per l'introduzione di alimenti complementari

L'introduzione di alimenti complementari per neonati e bambini artificiali è molto simile. Il principio principale: somministrare un nuovo prodotto "per il test" prima dell'alimentazione, quindi alimentarlo con il solito latte materno o miscela.

  1. L'esca viene data al mattino. Quindi c'è un'opportunità per studiare la reazione del bambino a nuovi alimenti e regolare l'alimentazione.
  2. Tutti gli utensili che usi per preparare cibi complementari devono essere accuratamente lavati..
  3. Il volume di ogni nuovo prodotto non deve superare ¼ di cucchiaino. Quindi gradualmente, per una settimana, il volume viene portato a uno o due cucchiaini.
  4. Tutti i primi alimenti in alimenti complementari dovrebbero essere schiacciati. Le fette morbide possono essere date più vicino all'anno.
  5. Il cibo dovrebbe essere bollito, stufato o cotto.
  6. La temperatura del cibo per il bambino non dovrebbe essere superiore a 37 gradi (leggermente calda).
  7. Devi nutrirti da un cucchiaio, non da una bottiglia - dovrebbe essere formata l'abilità di masticazione.
  8. Usa un diario alimentare. Ciò contribuirà a capire a quale prodotto è allergico il bambino..
  9. Dai ogni nuovo piatto separatamente, non mescolarlo con prodotti precedenti, anche testati con successo.
  10. Un nuovo prodotto non deve essere somministrato più di una volta alla settimana..
  11. I prodotti che causano allergie devono essere temporaneamente esclusi dalla dieta. Un nuovo tentativo può essere effettuato solo dopo un mese.
  12. Dopo l'inizio dell'alimentazione il bambino deve essere drogato con acqua.
  13. Non iniziare cibi complementari con cibi grassi “pesanti”, per esempio. da latte di mucca, uova, agrumi, ecc..
  14. In nessun caso non nutrire forzatamente tuo figlio, anche se ti sembra che sarà molto utile per lui.
  15. Durante l'alimentazione, il bambino dovrebbe sedersi.

A partire da 7 mesi, puoi dare al tuo bambino una banana schiacciata o altri alimenti semisolidi. Da 9 mesi puoi iniziare a offrire al tuo bambino fette di verdure morbide bollite. Questo lo preparerà per cibi solidi dopo un anno..

L'introduzione dell'alimentazione complementare durante l'alimentazione artificiale

Il programma tradizionale per l'introduzione di alimenti complementari per bambini con alimentazione artificiale è il seguente:

  • purea di verdure;
  • cereali;
  • purè di frutta;
  • kefir;
  • olio vegetale;
  • burro;
  • pane;
  • purè di carne;
  • purè di pesce.

Nota importante: la frutta dovrebbe essere aggiunta agli alimenti dopo le verdure. Abituato ai dolci, il bambino potrebbe non voler mangiare verdure in seguito. È vero, se un bambino ha un sottopeso, il medico può prescrivere il porridge come primo alimento: sono più ipercalorici e ti permettono di ingrassare più velocemente.

Come scegliere gli alimenti giusti per alimenti complementari

Prova a nutrire i tuoi alimenti per bambini fatti nella tua zona. Se in inverno è prevista la prima esca, prova a fare scorta di frutta e verdura locali in anticipo: congelale nel congelatore. A proposito, le pappe pronte per l'uso in barattoli sono certificate e sicure per il bambino: puoi usarle in sicurezza. È importante assicurarsi che il prodotto sia fresco, adatto all'età del bambino e che non contenga sale, zucchero, spezie e altri additivi non necessari. Alcuni esperti ritengono che le pappe industriali siano persino migliori di quelle fatte in casa, poiché utilizzano prodotti certificati. Conservare i succhi di frutta è meglio evitare. Le composte e i decotti di frutta secca sono più utili..

I primi pasti di alimenti complementari dovrebbero essere accuratamente macinati in purè di patate, consistere in un tipo di prodotto e non contenere additivi.

Cosa non può essere dato in alimenti complementari?

Tutti i prodotti allergenici sono vietati: latte di mucca, noci, frutta e verdura esotica, miele, agrumi e pesce rosso.

Il bambino non vuole attirare

Questa situazione è abbastanza comune. La cosa principale non è costringere il bambino a mangiare cibi spiacevoli. Dopo qualche tempo, può essere offerto di nuovo.

Dopo l'introduzione di alimenti complementari, sono iniziati i problemi con le feci?

La costipazione è chiamata un ritardo nelle feci per tre o più giorni. Se ciò accade regolarmente, contattare il pediatra. Ti consiglierà di escludere alimenti fissi dalla dieta e dare più bevande. Le feci frequenti indicano problemi digestivi o infezioni intestinali.

Allergia alimentare

Se una reazione allergica appare su un prodotto in un bambino, deve essere immediatamente rimossa dal menu e un pediatra dovrebbe essere consultato sull'assunzione di un antistaminico.

Quando rifiutare una miscela

Non vale la pena rifiutare completamente di alimentare la miscela dopo l'introduzione di alimenti complementari. Anche se il bambino è felice di prendere nuovo cibo. Il rapido fallimento può portare a disturbi digestivi o allergie. Il tuo compito principale è quello di formare il giusto comportamento alimentare nel bambino.

Caratteristiche degli alimenti complementari per il bambino "artefice"

Le moderne miscele sono in grado di imitare quasi completamente la composizione del latte materno, il che consente al bambino di svilupparsi bene, essere sano, vigile. Tuttavia, non importa quanto sia alta e sana tale alimentazione artificiale, prima o poi sorge la domanda di introdurre alimenti complementari nella dieta dei bambini. Come farlo correttamente con l'alimentazione artificiale?

A che età è ottimale introdurre alimenti complementari nel bambino "artificiale"

Oggi, si ritiene ampiamente che un bambino che viene allattato al seno debba certamente ricevere alimenti complementari molto prima di un bambino allattato al seno. Tali termini specifici sono chiamati da due a tre mesi, e ciò è spiegato dal fatto che il bambino non riceve le preziose sostanze presenti nel latte materno e che il cibo "adulto" consentirà di compensare. In effetti, una tale posizione è un grosso errore. È collegato al fatto che prima dei bambini, che le madri per qualche motivo non potevano allattare, venivano nutriti con latte animale diluito (il più delle volte latte di mucca). Le miscele speciali apparvero in seguito, ma la loro composizione era ancora lungi dall'essere ideale per molto tempo..

In passato, i bambini le cui madri non avevano il latte materno venivano spesso nutriti con mucche divorziate

La prima pappa artificiale al mondo apparve nel 1867. Il farmacista svizzero Henry Nestlé preparò una miscela di latte vaccino in polvere, zucchero e farina di frumento. Questa cosiddetta "farina di latte di Henri Nestlé" (Henry - la versione francese del nome Henry) doveva essere semplicemente diluita con acqua e nutrire il bambino.

La prima formula per l'infanzia consisteva in latte in polvere, farina di grano e zucchero

Naturalmente, tali sostituti artificiali del latte materno non hanno permesso al bambino di svilupparsi completamente, poiché non gli hanno fornito molte sostanze preziose. Questa dieta ha spesso causato obesità, disturbi digestivi e altre malattie. Pertanto, i pediatri avevano fretta di introdurre alimenti complementari a tali bambini per influenzare la situazione..

Quindi, a metà del 20 ° secolo, i pediatri di tutto il mondo hanno esortato le madri a dare il succo di mela al loro bambino a tre o anche due mesi per compensare la mancanza di ferro nelle formule del latte. Molte nonne moderne pensano anche "alla vecchia maniera", temendo per la salute dell'arachide e "calpestando" le giovani madri per questo motivo.

Le miscele moderne hanno una composizione equilibrata, che ripete quasi completamente gli ingredienti del latte materno (rapporto tra proteine, grassi, carboidrati, saturazione con vitamine e minerali). Di conseguenza, i bambini "artificiali" sono per lo più sani, crescono bene e sono di buon umore. Naturalmente, alcune sostanze non possono essere riprodotte artificialmente, prima di tutto, immunomodulatori che attivano il lavoro dell'immunità dei bambini. Ma questi componenti unici si trovano esclusivamente nel latte materno e l'introduzione precoce di alimenti complementari non li sostituirà comunque..

Naturalmente, anche la migliore miscela non fornirà al bambino immunomodulatori, come il latte materno, ma queste sostanze non si trovano anche nei cereali, nelle puree vegetali e in altri prodotti "per adulti"

Oggi, non è necessario introdurre alimenti complementari a un bambino "artificialmente" prima dei suoi coetanei che sono nutriti naturalmente. Inoltre, l'inclusione di alimenti "per adulti" nella dieta troppo presto può avere un effetto dannoso sul corpo dei bambini. Ad esempio, bere lo stesso succo di mela in due o tre mesi irrita notevolmente il tratto digestivo e può successivamente causare seri problemi gastroenterologici..

Pertanto, il bambino "artificiale" dovrebbe normalmente somministrare i primi alimenti complementari a sei mesi (così come durante l'allattamento), ma in alcuni casi è possibile unirsi al cibo "adulto" anche prima - dopo 4 mesi. Questo viene fatto in consultazione con il pediatra, se, ad esempio, il bambino è troppo ben nutrito (l'alimentazione vegetale aiuterà a normalizzare il metabolismo) o, al contrario, ingrasserà male (i cereali verranno in soccorso).

Il sistema digestivo del bambino, situato sulla IW, si adatta rapidamente ai nuovi alimenti. Dopotutto, la stessa miscela di latte contiene sempre alcune impurità.

Come determinare la prontezza del bambino per l'introduzione di alimenti complementari

Se i genitori dubitano che sia tempo di nutrire il loro bambino, alcuni segni aiuteranno a scoprire:

  1. Dalla nascita, il bambino ha già raddoppiato il peso.
  2. Il bambino tiene bene la testa, si siede in modo indipendente.
  3. Sa tirare in avanti il ​​labbro inferiore (può prendere il cibo da un cucchiaio), la sua lingua non fa movimenti riflessi spinosi.
  4. Il bambino può voltare la testa, dimostrando un rifiuto del cibo.
  5. Peanut è interessato a mangiare adulti.
  6. Il bambino non ha coliche intestinali.

Il bambino è ancora più pronto per l'alimentazione, se i suoi denti sono già scoppiati, ama masticare un ciuccio, giocattoli. Inoltre, va tenuto presente che troppo tardi l'introduzione di alimenti complementari è irta di problemi con la normale masticazione e deglutizione.

Il bambino è pronto per l'alimentazione, se mostra interesse per il cibo per adulti, se lo tira in bocca, soprattutto se i primi denti sono già scoppiati

I genitori devono essere consapevoli che gli alimenti complementari non vengono somministrati nelle seguenti condizioni:

  1. Il periodo di una settimana dopo la vaccinazione.
  2. Improvviso cambio di fermata (spostamento, viaggio verso sud).
  3. raffreddori.
  4. Fa troppo caldo.
  5. Periodo di dentizione.

Video: alimenti complementari (il Dr. Komarovsky spiega ogni sorta di aspetti di questo nuovo stadio nella vita di un bambino)

E. Komarovsky ritiene che non esistano fino a 4 mesi di alimenti complementari e per nessuno. Da 4 a 6 mesi - questo è il bisogno di mamma e papà (è psicologico più facile per loro che il bambino stia già mangiando cibo "per adulti"), ma non il bambino. Ma 6 mesi sono i tempi dei primi esperimenti con il cibo.

I principi di base dell'introduzione di alimenti complementari nella IV

I principi dell'introduzione di alimenti complementari con IV sono generalmente gli stessi dell'allattamento al seno:

  1. La prima alimentazione viene offerta al bambino quando è sano e vigoroso ed è anche di buon umore.
  2. Il primo cucchiaio di cibo "adulto" viene dato prima della successiva alimentazione con la miscela (altrimenti, essendo già stato saturo di latte delizioso, il bambino rifiuterà semplicemente il cibo non familiare). È meglio farlo al mattino per monitorare le condizioni delle briciole durante il giorno (possibile reazione allergica, problemi digestivi).
  3. Se il bambino è riluttante a provare nuovo cibo, puoi aggiungere un po 'di miscela.
  4. La prima porzione sarà molto piccola - 0,5–1 cucchiaino. Se la degustazione è andata bene, il giorno successivo aumenta la quantità di cibo. Quindi, aumentando gradualmente i cibi complementari, dopo una settimana puoi sostituirli con una sola alimentazione (stiamo parlando di purè di patate o porridge).
  5. In un pasto devi dare un solo prodotto. Altrimenti, se si verifica una reazione allergica, sarà difficile determinare la causa. L'intervallo tra i campioni di prodotti diversi dovrebbe essere di almeno una settimana. È già consentito mescolare prodotti collaudati (ad esempio, per preparare purè di patate da mele e zucche o da verdure e carne).
  6. La consistenza dei primi alimenti dovrebbe essere liquida, gradualmente verrà sostituita da una purea di patate più spessa. Dopo dieci mesi, a condizione che il bambino abbia già almeno alcuni denti, puoi offrire cibo in pezzi (anche prima, a 6-7 mesi, puoi dare una fetta di mela o un biscotto da rosicchiare sulle briciole). Non è necessario macinare il cibo sul frullatore per troppo tempo, "risparmiando" il bambino: si abituerà a tale cibo e poi protesterà anche contro piccoli grumi.

La consistenza dei primi alimenti dovrebbe essere liquida, un po 'più tardi puoi dare una purea di patate più spessa, e quindi i pezzi di cibo

È bene che la mamma tenga un diario alimentare in cui registrerà i dati sull'introduzione di ogni nuovo prodotto

Selezione del prodotto

La scelta del primo prodotto per l'alimentazione del bambino "artefice" è concordata con il pediatra. Prima di tutto, il medico valuta come il bambino aumenta di peso, tiene conto delle caratteristiche della sua digestione. Se il bambino è ben nutrito, come spesso accade con l'alimentazione artificiale, il medico consiglierà la purea di verdure (la frutta viene data in seguito, perché è più deliziosa per il bambino). Aiuterà anche a far fronte alla costipazione, se presente..

La prima esca sotto forma di un fritto di verdure è un'opzione per un bambino ben nutrito, soprattutto se è incline alla costipazione

Se il bambino è sottopeso, è preferibile iniziare cibi complementari già con il porridge, che è più ipercalorico. Inoltre, un simile alimento "adulto" è particolarmente rilevante se il bambino è soggetto a diarrea e soffre di anemia sideropenica. In quest'ultimo caso, vale la pena mangiare cereali di produzione industriale, arricchiti con ferro e altri oligoelementi.

Il primo richiamo del porridge aiuterà ad aumentare rapidamente di peso in caso di carenza e ad affrontare la diarrea

È interessante notare che il Dr. E. Komarovsky offre tre tipi di primi cibi. Oltre a questi purea di verdure e cereali, il pediatra offre una terza opzione: il latte acido. Stiamo parlando di kefir a basso contenuto di grassi, perché in termini di composizione è molto simile a una formula infantile adattata, quindi il corpo del bambino accetterà facilmente alimenti complementari. Tuttavia, Komarovsky chiarisce che ai vecchi tempi c'erano cucine da latte ovunque, ora è difficile trovarle e la qualità del kefir per bambini nei negozi è una grande domanda.

Komarovsky è un sostenitore degli alimenti a base di latte fermentato, ma solo se il kefir a basso contenuto di grassi è di buona qualità

Quando si scelgono alimenti specifici per alimenti complementari, è necessario considerare quanto segue:

  1. Molte madri non riescono a decidere quali purè di patate sono meglio - barattoli acquistati o cucinati a casa. Dovresti essere consapevole del fatto che in condizioni industriali, frutta e verdura preparate ecologicamente vengono utilizzate per preparare alimenti per bambini e che i prodotti vengono attentamente controllati. Un altro punto: è necessario leggere attentamente l'etichetta, in particolare, controllando la mancanza di zucchero e sale nella dieta. Se una donna ha deciso di cucinare la purea di verdure o di frutta da sola, i prodotti devono essere selezionati in base alla stagione e a quelli locali (quelli importati saranno probabilmente elaborati con sostanze chimiche dannose per il corpo del bambino). L'opzione ideale, ovviamente, è quella di raccogliere dal tuo giardino. È possibile preparare le verdure tritate nel congelatore in anticipo, anche alla fine della gravidanza, se il periodo di inizio degli alimenti complementari secondo i calcoli cade nella stagione fredda.
  2. La frutta può essere offerta a un bambino non solo sotto forma di purè di patate, ma anche come parte di composte, tra cui frutta secca. Anche in questo caso, è preferibile asciugarli a casa, perché le miscele essiccate acquistate possono essere lavorate con prodotti chimici. I succhi di frutta e verdura appena spremuti nei primi mesi di alimentazione devono essere diluiti con acqua.
  3. Le puree di carne, nonché frutta e verdura, possono essere acquistate in barattoli. Il piatto fatto in casa può essere fatto solo con carne provata.
  4. Le zuppe per i bambini fino a un anno dovrebbero essere preparate solo su brodo vegetale. L'opzione carne è troppo per il sistema digestivo.
  5. Nella preparazione dei piatti per bambini non usare sale, zucchero e ancora più spezie. Naturalmente, per gli adulti, tale cibo sembra fresco, ma il bambino ha una percezione del gusto completamente diversa..
  6. È meglio non dare latte di mucca a un bambino fino a un anno di età per evitare allergie e gravi disturbi digestivi..

Lo schema della prima alimentazione

Lo schema alimentare per il bambino "artificio" è determinato individualmente, così come l'età in cui inizia la degustazione del cibo "adulto". Nel quadro dell'articolo, possono essere fornite solo raccomandazioni approssimative..

Tabella: schema indicativo della prima alimentazione per mesi

Tipo di alimentazioneDate di introduzioneVolume
Purea di verdure
zucchine, cavolfiore, broccoli4,5-6 mesi
patate, zucca, carote6-7 mesi
cavolo bianco, piselli, barbabietole8-9 mesi
cetrioli, melanzane, pomodori, peperoni12 mesi
oliva, verdura, mais6-7 mesi
cremoso7 mesi
grano saraceno, riso6-7 mesida 5 ga 100-200 g
Mais7-8 mesi
ProdottoMese della prima poppataCaratteristiche
Purea di verdure4o, 5o o 6o meseI primi da offrire sono le verdure verdi (zucchine, cavolfiore, broccoli), in seguito - gialle (zucca, carote) e più vicine all'anno - rosse (barbabietole). Il cavolo bianco, il pomodoro, i cetrioli, le melanzane non dovrebbero essere somministrati per un anno.
Succo di purea di fruttaDi conseguenza, il 5o, 6o, 7o mese (un mese dopo l'introduzione delle verdure)Inizialmente, vengono offerte mele, pere, albicocche, pesche, banane. La prugna è necessaria se c'è un problema di costipazione. Agrumi e frutti esotici non sono raccomandati per un massimo di un anno (il rischio di allergie è troppo elevato). I succhi all'inizio sono meglio somministrati in forma diluita..
Porridge senza latte4 °, 6 ° meseVengono prima introdotti i cereali senza glutine (grano saraceno, riso, mais) e poi i cereali senza glutine (avena, miglio, orzo). L'ultima ad essere introdotta è la semola, la più povera in termini di vitamine e minerali, ma molto calorica.
Porridge di latteRispettivamente 6 °, 7 ° o 8 ° meseCereali simili sono già preparati nel latte, se il corpo del bambino lo percepisce normalmente (possono essere acquistati prodotti specifici per bambini contenenti latte in polvere - diluito con acqua).
kefir6 ° meseKefir dovrebbe essere non grasso (1%). Meglio comprare speciali per alimenti per bambini.
Fiocchi di latte5-6 ° meseLa norma giornaliera viene gradualmente portata a 50 grammi, non è consigliabile dare di più - carica il fegato dei bambini.
Olio vegetale5 ° meseAll'inizio saranno solo 1-3 ml, portati gradualmente a 6 ml (entro 10 mesi). L'olio viene usato come condimento per purè di patate o porridge.
Burro6 ° meseInizia in modo simile con una piccola porzione (1–4 g), per 10 mesi viene portato a 6 g. L'olio viene aggiunto al porridge o alla ricotta.
Tuorlo6 ° meseIl tuorlo viene offerto al bambino ben cotto e schiacciato. All'inizio sarà ¼ di parte, poi metà e solo allora l'intero. Tuttavia, il prodotto non viene somministrato quotidianamente: è sufficiente farlo 2 volte a settimana. Le proteine ​​del pollo non sono raccomandate per i bambini di età inferiore a un anno a causa delle sue elevate proprietà allergeniche..
Pane e biscotti per bambini7 ° meseDevi dare un bel po '(un biscotto) in modo che il bambino alleni i muscoli masticatori. A tale scopo, puoi anche offrire cracker, leggermente imbevuti di kefir o composta.
Purè Di Carne7 ° mese, tuttavia, è possibile dal 5 ° mese - se il bambino ha l'anemia.Iniziano cibi complementari con purè di patate fatti in fabbrica, in seguito puoi cucinarli da soli (la consistenza sarà più densa). Entro nove mesi, le purè di patate vengono sostituite con polpette, entro l'anno puoi offrire cotolette di vapore. All'inizio è meglio provare la carne dietetica - tacchino o coniglio, quindi viene introdotto il vitello (se il bambino è allergico al latte, quindi manzo e vitello non sono adatti a lui), carne di maiale magra. La porzione giornaliera inizia da 10–30 g, aumenta gradualmente a 60–70 g.
Purè di pesce8 - 9 ° meseL'opzione migliore sono le varietà marine a basso contenuto di grassi (merluzzo, nasello, branzino, passera). Le proteine ​​dei pesci vengono assorbite molto meglio che dalla carne, ma potenzialmente sono più allergeniche. Il pesce viene offerto al bambino una volta alla settimana invece della carne (allo stesso modo, prima verrà schiacciato, quindi una consistenza più densa). Il servizio inizia da 10-30 g, aumenta gradualmente a 60 g.

Nel tempo alcuni prodotti sostituiscono completamente un'alimentazione (ad esempio porridge, verdure, kefir). Altri vengono somministrati in una piccola dose (tuorlo), in combinazione con un altro prodotto (carne con verdure o burro come condimento per il porridge). Entro circa 10 mesi, i piatti "adulti" occupano l'intera dieta del bambino e la miscela può essere eliminata.

Possibili problemi di alimentazione

Quando introducono alimenti complementari, i genitori possono affrontare due problemi principali:

    Reazione allergica a un nuovo prodotto. Se, dopo aver assaggiato, il bambino ha un'eruzione cutanea, arrossamento della pelle, prurito, questo non significa che il piatto debba essere permanentemente escluso dalla dieta. Molto probabilmente, in questa fase il corpo non è semplicemente pronto a prendere il prodotto: la mamma dovrebbe aspettare 1-2 mesi e provare a ripetere la degustazione. Probabilmente questa volta andrà tutto bene. Lo stesso si può dire del rifiuto di un nuovo piatto da parte dell'apparato digerente (dopo aver nutrito il bambino ha coliche, disturbi alle feci).

Se un prodotto provoca una reazione allergica, forse in 1-2 mesi il corpo lo percepirà con calma.

Se il bambino rifiuta di mangiare, è necessario mostrare un tocco pedagogico e in nessun caso non alimentare forzatamente

Se il bambino è prematuro

Molte madri di bambini "artificiali" non sanno a che età e come introdurre alimenti complementari al bambino se è nato prematuro. La principale caratteristica distintiva dei bambini nati prematuramente è il basso peso corporeo (inferiore a 2,5 kg). Quindi iniziano a crescere rapidamente, quindi hanno bisogno di una fornitura più intensiva di energia. Allo stesso tempo, il sistema digestivo del bambino spesso non è del tutto pronto ad assorbire completamente il cibo.

I bambini prematuri iniziano a crescere intensamente dopo la nascita, ma il loro sistema digestivo non è ancora pronto ad assorbire completamente il cibo

Molti bambini prematuri hanno ridotto i riflessi di suzione e deglutizione, quindi nutrirli troppo presto è inappropriato. Pertanto, la disponibilità a includere nuovamente alimenti "per adulti" nella dieta deve essere giudicata da alcuni segni (e assicurarsi di coordinarlo con il pediatra):

  1. Sonno sano, normale attività fisica.
  2. Buon appetito: il bambino richiede integratori o un'alimentazione più frequente con la miscela.

I sintomi rimanenti saranno gli stessi di un bambino nato in tempo (raddoppiando il peso corporeo dal momento della nascita, mancanza di coliche, interesse per i prodotti "per adulti", ecc.). In generale, i bambini prematuri iniziano ad essere nutriti alla stessa età dei bambini normali (4-6 mesi).

Per quanto riguarda la scelta della prima poppata, molto probabilmente sarà il porridge, perché i bambini nati prematuri di solito non sono ben nutriti (nonostante l'alimentazione artificiale).

In linea di principio, l'introduzione di alimenti complementari per il bambino "artificiale" non è molto diversa dalla situazione in cui il bambino viene allattato al seno. Non è necessario passare agli alimenti per adulti troppo presto, temendo che il bambino non stia ricevendo abbastanza nutrienti. La scelta del primo prodotto è determinata individualmente dal pediatra, ma molto spesso si tratta di puree vegetali, poiché gli "artigiani" raramente soffrono di sottopeso.

Tabella dell'introduzione dell'alimentazione complementare durante l'alimentazione artificiale

La tabella per l'introduzione di alimenti complementari per bambini alimentati artificialmente è compilata secondo l'Unione dei pediatri della Russia. Elenca quali alimenti principali ea quale età è utile e sicuro introdurre nella dieta di un bambino.

Per i bambini con allattamento naturale, gli alimenti complementari vengono somministrati non prima di sei mesi dalla nascita. I bambini che allattano artificialmente hanno bisogno di più vitamine, elementi benefici e minerali. I pediatri non danno raccomandazioni precise su quanti anni può essere introdotto un alimento artificiale, ma si consiglia di non farlo fino a tre mesi.

Quale periodo è favorevole per l'introduzione di alimenti complementari?

Devi prima concentrarti sullo sviluppo del tuo bambino. Se il bambino mangia bene la miscela, aumenta di peso, il suo sviluppo è normale, quindi l'inizio dell'alimentazione può essere posticipato di 5-6 mesi. Ma se il bambino è dietro gli indicatori della norma in fase di sviluppo, allora ha senso introdurlo da 4 mesi. Come capire che un bambino è pronto per l'alimentazione:

  • il bambino si siede con sicurezza sulla sedia, non scivola giù a causa della debolezza della schiena e non cade di lato;
  • il bambino è interessato al cibo, osserva come mangiano mamma e papà, se si siede sulle sue mani, cerca di entrare nel piatto dei genitori, annusa il cibo e reagisce a questo - gira la testa verso la fonte dell'odore;
  • quando la mamma o il papà mangia, si guarda in bocca, può persino allungare una penna, chiarire di essere interessato;
  • il bambino sta attivamente cercando di prendere il cibo nelle maniglie e se lo tira in bocca.

Non è consigliabile combinare l'inizio di alimenti complementari con periodi in cui il bambino è debole o non si sente bene. Non è necessario iniziare a conoscere un nuovo cibo:

  • dopo la vaccinazione, poiché questo è un grosso onere per il sistema immunitario, un bambino in tale periodo può reagire male ai nuovi alimenti, può sviluppare un'allergia a un prodotto completamente innocuo;
  • se è estate, fa molto caldo, è meglio bere di più e non sovraccaricare il corpo del bambino con familiarità con alimenti complementari;
  • se il bambino è malato o ha appena sofferto di una malattia, è meglio rimandare l'introduzione di alimenti complementari fino a quando il corpo diventa più forte.

I pediatri hanno raccomandato periodi in cui introdurre alimenti complementari con alimentazione artificiale (tabella per mesi). È conveniente navigare verso di esso. Se il bambino si sente bene, soddisfatto, non è cattivo, è interessato al cibo dei suoi genitori, allora dovresti iniziare a conoscere il nuovo cibo.

Regole per l'introduzione di alimenti complementari

Va ricordato che per un massimo di un anno il bambino continua a ricevere una miscela adattata. La nutrizione non dovrebbe sostituire completamente la nutrizione con la miscela. La miscela dovrebbe essere la base a cui è collegato cibo aggiuntivo. I genitori conoscono il bambino con nuovi prodotti, insegnano al piccolo organismo a digerire il nuovo cibo e senza la necessità di nutrire completamente il bambino con questo cibo.

Durante l'introduzione di alimenti complementari, si consiglia di passare a cinque pasti al giorno. Il corpo del bambino si sta ricostruendo in una nuova modalità.

Un nuovo prodotto viene somministrato una volta ogni due settimane. Ciò consente al corpo di abituarsi al nuovo prodotto. Se gli alimenti complementari vengono introdotti facilmente, non ci sono reazioni: eruzione cutanea, indigestione o altre manifestazioni sospette, il tempo tra l'introduzione di nuovi prodotti può essere ridotto.

Il cibo dovrebbe interessare il bambino. Dovrebbe provarlo. Non preoccuparti che il bambino non mangi nemmeno un cucchiaio nei primi giorni. Può leccare, sarà abbastanza. Prova "alimentazione pedagogica": lascia che ci sia cibo per adulti nel tuo piatto, ma sicuro, senza ketchup, maionese, salse e spezie. Consenti al bambino di "rubare" un pezzo dal tuo piatto. Se gli piace, conoscere nuovi cibi andrà più veloce e più divertente. Per comodità dei genitori, è stato sviluppato uno schema per l'introduzione di alimenti complementari durante l'alimentazione artificiale (tabella sull'età del bambino). Sulla base di esso, è possibile utilizzare la "nutrizione pedagogica" e il classico raccomandato dai pediatri.

L'introduzione di alimenti complementari

Al fine di avviare correttamente l'inizio dell'alimentazione complementare durante l'alimentazione artificiale, la tabella tiene conto dell'ordine di input dei prodotti.

Alimentazione complementare, tabella per mesi sull'alimentazione artificiale

Prodotti ml.Età del bambino
4-6 mesi
7 mesi8 mesi9-12 mesi
Purea di verdure10-150170180200
Porridge di latte10-150150180200
Succo di frutta5-60708090-100
Purea di frutta5-60708090-100
Purea di carne (dai 6 mesi)5-30trentacinquanta60-70
Cagliata (dai 6 mesi)10-404040cinquanta
Kefir per bambini, bifidokefir-200200200
Tuorlo.-1/41/21/2
Purea di pesce--5-3030-60
Fette biscottate, biscotti per bambini-3-5510-15
pane bianco--510
Olio vegetale1-3556
Burro1-4456

Gli alimenti complementari iniziano con purè di verdure, dopo di che vengono introdotti cereali e frutta. Se il peso del bambino è carente, puoi provare a introdurre cereali, prima senza latte e poi con il latte. È meglio non correre con ricotta, yogurt e kefir. Sebbene siano in tavola per sei mesi, è meglio presentarli in seguito, quando il bambino avrà gli enzimi necessari per il corretto assorbimento di questi prodotti. Se li inserisci più vicino a 8 mesi, i problemi di digestione non saranno più.

Quando nutrirsi con l'alimentazione artificiale: i principi di base

Leggi anche:

Menu di un bambino di 8 mesi con alimentazione artificiale: cosa può e cosa non può essere

Miscele ipoallergeniche per neonati: come scegliere e quali sono migliori

Quanto dovrebbe mangiare un neonato al giorno e per poppata

Ciao, care madri, nonne e tutti i nostri lettori! Oggi discuteremo di un argomento molto importante per noi e per i nostri figli, questo è il tema dei cibi complementari. I tempi dell'introduzione di alimenti complementari per i bambini durante l'allattamento al seno e artificiale sono diversi.

I bambini artificiali iniziano a conoscere il nuovo cibo un po 'prima dei bambini che ricevono solo latte materno. Ciò è dovuto al fatto che mangiando una miscela, i loro ventricoli sono più pronti a ricevere altro cibo più adulto.

Tuttavia, i pediatri, i genitori e le generazioni più anziane non possono decidere su un'unica data di inizio per gli alimenti complementari. Scopriamo quando introdurre alimenti complementari durante l'alimentazione artificiale e dove avviarlo.

1. La prima poppata del neonato

Il dibattito sul tempo della prima alimentazione è dovuto al fatto che il progresso tecnologico si sta sviluppando più velocemente di quanto le generazioni più anziane possano apprendere le sue nuove scoperte. Quindi, in epoca sovietica e fino al recente passato, i medici e le nonne erano convinti che il primo richiamo dovesse essere introdotto nell'uomo artificiale da due mesi (succhi, tuorlo).

Ciò è stato fatto perché non c'erano miscele bilanciate di alta qualità da cui i bambini avrebbero ricevuto tutte le vitamine e i minerali, ma c'era solo latte intero di vacca o di capra. Ho dovuto iniziare a nutrire i bambini per evitare anemia e altri disturbi. A 3 mesi, i cereali erano già stati introdotti, quindi quasi a 4 mesi, purè di carne.

Ora questo non è necessario. Le moderne miscele di alta qualità (la cui scelta è enorme) forniscono al bambino tutte le sostanze necessarie per diversi mesi. Ma il bambino sta crescendo, i suoi bisogni stanno cambiando, quindi ha bisogno di alimenti complementari.

Molti sostengono ancora quando iniziare a iniettare il tuorlo, è possibile dare succo di mela da 1 mese, sbarazzarsi di coliche e così via. Contrariamente all'opinione o al desiderio di molte nonne e madri, nonché di pediatri esperti, l'Organizzazione mondiale della sanità ha deciso di iniziare l'introduzione di alimenti complementari per gli artigiani, e sono 4,5-5,5 mesi:

Mi affretto a notare che il tempo di introduzione di alimenti complementari è strettamente individuale per ogni bambino, così come il primo prodotto (verdure o cereali). Prima di iniziare l'alimentazione, è obbligatoria una visita dal pediatra, che fornirà raccomandazioni, a seconda dello stato di salute e dei reclami del bambino e della madre.

Puoi introdurre alimenti complementari più tardi rispetto a 4,5-5,5 mesi, ma non prima.

Cari madri, non soccombere alle convinzioni dei buoni auspici e non introdurre nuovi prodotti al vostro neonato senza consultare il medico. L'introduzione prematura nella dieta di tuorlo, succhi, cereali e altre cose può influire negativamente sul fegato del bambino e sull'intero tratto digestivo, che non è ancora maturato.

2. I principi dell'introduzione di un'alimentazione complementare per i bambini allattati al seno

Quindi, non appena il medico ha esaminato il bambino e ha dato il via libera all'introduzione di alimenti complementari, avviarlo, aderendo a queste regole:

  1. Devi iniziare a provare un nuovo prodotto (cereali o verdure) con mezzo cucchiaino al giorno;
  2. Il tempo di alimentazione complementare dovrebbe cadere sulla seconda alimentazione, provare gli alimenti complementari, quindi alimentare la miscela;
  3. Inizia a provare un prodotto (cereali da un cereale o un tipo di verdura), aumentando gradualmente la porzione alla norma (indicata nella tabella seguente);
  4. Sostituire gradualmente una poppata completamente con alimenti complementari, quindi introdurre altri prodotti fino alla completa transizione ad alimenti complementari (la miscela di latte può essere somministrata fino a 3 anni, una volta al giorno);
  5. La consistenza di purè di patate o porridge dovrebbe essere omogenea, omogenea;
  6. Inserisci prima i cereali senza latte e senza glutine (riso, grano saraceno), quindi prova gradualmente senza glutine (mais, grano, avena) e per 8 mesi multi-cereali;
  7. Le verdure iniziano a dare il verde (zucchine, diversi tipi di cavolo, piselli), poi l'arancia (carote, zucca) e l'anno rosso (pomodori, barbabietole);
  8. Con l'introduzione della frutta, inizia con i succhi diluiti 1: 1, dando mezzo cucchiaino al giorno;
  9. 2 settimane dopo l'introduzione del succo di frutta (prima mela), introdurre purè di patate da questo frutto (con un cucchiaino);
  10. Aggiungi una goccia di olio vegetale alle puree vegetali, ma non aggiungere sale;
  11. Introdurre carne nei prodotti lattiero-caseari fermentati;
  12. Inizia a introdurre il pane sotto forma di cracker e successivamente in forma fresca;
  13. Prova il pesce dopo aver messo la carne;
  14. Per monitorare la reazione del bambino a un nuovo prodotto, se non ci sono allergie o problemi gastrointestinali, puoi continuare in sicurezza e, se ci sono problemi, dimentica questo prodotto per 3-6 settimane;
  15. Dare un nuovo prodotto al mattino;
  16. Introdurre un nuovo prodotto solo per un bambino sano e non somministrare una settimana prima e dopo la vaccinazione.

3. L'introduzione di alimenti complementari per prodotto ed età del bambino

L'OMS raccomanda di aderire a un programma di alimentazione complementare per evitare problemi con la digestione di nuovi alimenti. La tabella seguente illustra i prodotti quando vengono introdotti:

È facile e comprensibile secondo la tabella come presentare correttamente il prodotto, la sua sequenza e la sua frequenza giornaliera, che è molto importante per una giovane madre inesperta. Il diritto della mamma e del pediatra locale spetta alla scelta del prodotto per la prima alimentazione: sarà il porridge o il purè di patate.

A 5 mesi, il bambino può iniziare a dare succo di frutta, in modo che dopo 2 settimane possano essere introdotte anche purea di frutta. Ma molte madri preferiscono iniziare con purè di verdure in modo che il bambino non rinunci alle verdure, a favore di frutta precedentemente provata, che, ovviamente, sono più gustose.

4. Porridge o purè di verdure

Il medico decide di introdurre prima il porridge o il purè di verdure, in base allo stato di salute e alla prontezza del bambino.

Quindi, un bambino con sottopeso inizia ad essere alimentato con cereali e un bambino che soffre di costipazione e coliche, verdure ricche di fibre.

Il menu di un ometto fin dall'inizio dell'introduzione di alimenti complementari può generalmente consistere in una sola purea di zucca una volta al giorno e questo sarà sufficiente per lui, non ti preoccupare. Le verdure possono essere date a pranzo, mentre il porridge a colazione o cena:

I bambini prematuri, che spesso soffrono di sottopeso, iniziano a nutrire una ricca pappa. Durata: come viene determinato il pediatra supervisore.

Puoi cucinare da solo il porridge o acquistare vivai speciali. Se cucini te stesso, macina le graniglie in un macinacaffè. Dopo che il bambino è abituato al porridge senza latticini, puoi aggiungere una piccola miscela di latte e latte di mucca entro l'anno. È meglio diluire il latte intero a metà con acqua:

5. Latticini nella dieta

Inizia con l'introduzione del baby kefir. Dopo un paio di settimane, viene introdotta anche la ricotta, che puoi prepararti o acquistare già pronta, solo fresca e dal produttore di prodotti per bambini. Quindi puoi mescolare la ricotta con il kefir.

I prodotti a base di latte acido possono essere somministrati a metà giornata. Lo yogurt può essere dato solo naturale, senza frutta, coloranti o sapori..

6. Frutta nella dieta

Dopo che il succo di frutta è stato preso dal corpo del bambino senza problemi, si passa alla purea di frutta. All'inizio è mono purea, e dopo un paio di mesi possono già essere mescolati, solo dopo che il bambino si è adattato con successo a ciascuno dei frutti individualmente.

Le banane possono essere schiacciate con una forchetta, i frutti rimanenti devono essere ben tritati fino a quando non sono completamente uniformi. Anche il pezzo più piccolo per un neonato è sufficiente per soffocare o soffocare. Ovviamente, la buccia del frutto deve essere prima rimossa. I frutti sbucciati vengono dati ai bambini dopo 3 anni.

È preferibile cuocere un po 'di frutta prima di schiacciarla. È più facile da macinare e il carico sullo stomaco diminuirà.

7. Carne e pesce

È già possibile iniziare a introdurre carne nella dieta da 6-7 mesi. Puoi prendere carne magra di manzo, quindi provare pollo, tacchino, coniglio. La carne deve essere bollita e tritata con un frullatore. Se usi un tritacarne, dovrai macinare la carne 2-3 volte per escludere piccoli pezzi:

Le zuppe per i bambini devono essere introdotte su un brodo vegetale; la carne è ancora troppo pesante per il fegato. Le fette nei piatti di carne (polpette, polpette) sono consentite dopo 8 mesi e le cotolette a un anno. Naturalmente, tutto questo è cotto o cotto a vapore.

Le varietà a basso contenuto di grassi di pesce sono introdotte da 8 mesi. Puoi macinare i pezzi di filetto di pesce bolliti e ricavarne delle polpette o semplicemente dare un pezzettino di pesce bollito. Assicurati di fare attenzione alle ossa piccole. Il pesce è estremamente utile per i bambini, puoi darlo 2 volte a settimana, sostituendo la carne. Scegli varietà come nasello, merluzzo, branzino.

Il video sulle regole per nutrire il bambino per mesi può essere visto qui:

Un video tutorial sugli alimenti complementari del Dr. Komarovsky è qui:

Salute a te e ai tuoi figli! E non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter. Arrivederci.

Up