logo

I combattimenti sono iniziati, devi chiamare un'ambulanza. Cosa dire allo spedizioniere, come descrivere la tua condizione?

Nella mia prima gravidanza, il parto è iniziato al mattino presto, con il fatto che l'acqua scorreva fuori (e c'era molta acqua). Quando ho chiamato un'ambulanza, ha detto che il parto era iniziato e che le acque erano andate via.

non c'erano ancora contrazioni, iniziarono deboli un'ora dopo. Ha detto l'indirizzo e sono arrivati ​​rapidamente, perché lo scarico dell'acqua, questo è il motivo del ricovero obbligatorio.

Bene, se i combattimenti iniziano per primi, devi specificare la durata di ogni incontro e la frequenza.

Ad esempio, un combattimento di 20 secondi con un intervallo di 30 minuti non è ancora presto (specialmente per le primipara) o un combattimento della durata di 1 minuto con un intervallo di 1 minuto, quindi qui dobbiamo urgentemente andare in ospedale.

Cosa fare se iniziano le contrazioni e quando chiamare un'ambulanza?

Il parto può iniziare improvvisamente: con il deflusso dell'acqua, l'inizio di contrazioni regolari. In ogni situazione, una donna deve capire chiaramente come agire in questa situazione. In questo articolo ti diremo come riconoscere i veri dolori del travaglio e quale dovrebbe essere l'algoritmo delle azioni di una donna in travaglio, se la nascita è ancora iniziata.

Come capire che è iniziato tutto?

Nelle ultime settimane prima del parto, una donna può essere tormentata da una grande varietà di sensazioni: tirare nella parte bassa della schiena, dolorante nella parte inferiore dell'addome. Il cosiddetto tappo mucoso può scomparire, le perdite vaginali cambiano colore, inizia la diarrea, l'appetito scompare o appare. Tutto ciò non è parto, ma solo i loro predecessori.

Il fatto che siano iniziati i più veri dolori del travaglio è indicato dalla comparsa di sensazioni speciali che ricordano il dolore durante le mestruazioni. Ma la loro principale caratteristica distintiva, che consente di riconoscere i combattimenti, è una certa periodicità. Di solito le prime contrazioni si ripetono con una frequenza di una volta ogni 25-30 minuti e anche di più. La battaglia stessa non dura a lungo - circa 10-15 secondi. Ma ogni lotta successiva diventa più forte. Il tempo tra loro è ridotto.

La prima cosa da fare è armarsi di un orologio o di un programma speciale per uno smartphone, il cosiddetto contatore delle contrazioni, e calcolare quanto spesso compaiono le sensazioni di tensione dell'utero e della parte bassa della schiena, e dopo quanto tempo si ripetono.

Anche se il sughero non è partito il giorno prima e la cervice, secondo i risultati di un recente esame da un ginecologo, non è pronta, non ignora le sensazioni di crampi periodici. Il loro aspetto non significa che devi prendere immediatamente una borsa e correre all'ospedale di maternità a tutta velocità.

Una donna in travaglio ha qualche ora per stare a casa, sintonizzarsi sul parto, calmarsi, controllare se tutto è raccolto.

Quando chiamare un'ambulanza?

Le prime contrazioni in ostetricia sono chiamate latenti e questo periodo di travaglio dura più a lungo. In primipare - fino a 8-10 ore, in coloro che hanno già partorito - fino a 6-8 ore. Durante questo periodo, il collo si aprirà per circa tre centimetri. I dolori non sono ancora intensi e quindi il tempo soffre.

È necessario chiamare un'ambulanza durante le contrazioni quando i crampi uterini verranno ripetuti ogni 5-7 minuti, se sta per arrivare la prima nascita. Se una donna ha già partorito, allora deve andare in ospedale un po 'prima, dal momento che tutte le fasi procedono più velocemente. Si consiglia di chiamare "ambulanza" alla frequenza delle contrazioni una volta ogni 10 minuti.

Tuttavia, ci sono situazioni in cui è necessario chiamare l'assistenza di emergenza senza prima dover aspettare e tempo. Quindi, le donne che hanno bisogno di acqua per ritirarsi prima che le contrazioni necessitino di un rapido ricovero. Non vale la pena aspettare che l'utero si apra. Un'ambulanza viene anche chiamata senza previa aspettativa quando appare sangue dal tratto genitale: è possibile che si sia verificato un distacco della placenta e una donna deve avere un taglio cesareo il prima possibile per salvare il bambino.

Se le contrazioni regolari sono durate diverse ore e poi si sono improvvisamente interrotte, devi anche andare urgentemente in ospedale, poiché la debolezza primaria del lavoro non è esclusa, il che richiede una stimolazione medica.

Chiamando il team di emergenza, non dimenticare di dire a che ora sono iniziate le contrazioni, con quale frequenza stanno andando ora, se i sintomi generali del peggioramento sono vertigini, vomito, perdita di coscienza, forte dolore addominale, insolito scarico dai genitali.

Procedura

È dimostrato che l'assenza di confusione e calma della donna in travaglio è la chiave per una nascita facile e veloce. Pertanto, elaboriamo il corretto algoritmo di azioni, eseguendo le quali una donna può calmarsi e sintonizzarsi correttamente.

Verifica di cose e documenti

Di solito le donne, molto prima delle 39-40 settimane, mettono una borsa con cose e documenti in ospedale. Iniziare combattimenti regolari è un ottimo momento per verificare se tutto è pronto. Dei documenti per il ricovero sono richiesti un passaporto, una polizza assicurativa medica, una carta di cambio e un certificato di nascita.

Se la borsa non può essere pre-assemblata, non fatevi prendere dal panico e in fretta provate a raccogliere tutto il necessario all'ultimo momento. Limitati ai documenti necessari e a ciò di cui hai bisogno durante il processo di nascita. E hai solo bisogno di pantofole di gomma facili da pulire e una bottiglia d'acqua senza gas (circa un litro). Puoi prendere un telefono cellulare e un caricabatterie.

Tutto il resto, se le cose non vengono raccolte, verrà successivamente portato da parenti o amici secondo l'elenco da te preparato. Non è necessario prendere una camicia da notte e un accappatoio in una sola volta, poiché il parto si svolgerà in una camicia governativa, non bella come la tua, ma sterile, e questo è il suo principale vantaggio.

Come riordinare?

Il tempo ti consente di metterti in ordine: puoi lavare e asciugare i capelli, fare una doccia calda. Non dovresti sdraiarti nella vasca da bagno: in qualsiasi momento l'acqua può uscire e quindi questo importante evento può passare inosservato. Se ci sono assistenti, puoi prendere il loro aiuto e raderti il ​​pube - devi ancora farlo, ma nelle condizioni del pronto soccorso dell'ospedale.

L'infermiera di turno non è sempre accurata e delicata nei suoi movimenti; per lei, radersi il pube è un lavoro ingrato. Se non ci sono aiutanti, porta con te una nuova macchina usa e getta..

Non è necessario fare il bagno per motivi di sicurezza per il bambino. Se il tappo viene rimosso, l'infezione lungo i percorsi ascendenti può entrare nell'utero dall'acqua del rubinetto. Assicurati di rimuovere la vernice dalle unghie, tagliarle. Una lunga manicure non è la soluzione migliore per il parto, inoltre, sporco e germi possono accumularsi sotto le unghie.

Posso mangiare e bere?

Con l'inizio delle contrazioni, non è consigliabile mangiare strettamente. Ma puoi bere, con moderazione.

Puoi bere il tè se sei sopraffatto dalla fame, puoi mangiare qualcosa, solo leggero, non pesante per lo stomaco, qualcosa che viene rapidamente digerito, ad esempio frutta o yogurt magro. Il cibo denso non deve essere assunto per motivi di sicurezza: è possibile che l'anestesia possa essere richiesta durante il parto. Se c'è un taglio cesareo di emergenza, l'anestesia generale viene eseguita rigorosamente a stomaco vuoto.

Prendi un cioccolato, preferibilmente latte, senza noci e uva passa con te in ospedale. Con esso puoi avere un morso un'ora dopo la nascita, quando la sensazione di fame sarà, forse, il principale e acuto di tutti i sentimenti umani.

Come facilitare le contrazioni?

Per facilitare il trasporto delle contrazioni, non è necessario sdraiarsi e aspettarsi il loro rafforzamento. Puoi camminare, prendere quelle pose in cui la donna è più a suo agio in attesa del momento dello spasmo uterino. Camminare, sedersi, stare in piedi, accovacciarsi: tutto ciò è perfettamente consentito fino ai tentativi.

Prova a respirare correttamente. Durante il combattimento, fai un respiro profondo e espira lentamente. Tra una lotta e l'altra, cerca di rilassarti, usa l'immaginazione per questo. Immagina di essere in riva al mare proprio nella linea del surf, questo aiuterà a trasferire più facilmente le contrazioni in tutte le fasi del parto.

Non fatevi prendere dal panico, non correre e non urlare, tutto procede secondo i piani.

Alla fine, hai aspettato questo momento per nove mesi e probabilmente hai iniziato a sognare un bambino anche prima. Pensa a ogni lotta come a un conto alla rovescia che ti avvicina all'incontro con il tuo bambino.

All'arrivo in ospedale

Se la carta di scambio è firmata dal responsabile medico o dal medico capo di un determinato ospedale, un'ambulanza consegnerà il paziente esattamente lì, giorno e notte. Se la carta di scambio non è firmata, la donna in travaglio con combattimenti verrà portata all'ospedale di maternità in servizio. Pertanto, assicurati di misurare la distanza dall'istituto ostetrico da casa tua, scegliendo il tempo per chiamare "ambulanza". Nel reparto di ammissione, indica l'ora di inizio delle contrazioni, se l'acqua è passata, indica di che colore erano, questo aiuterà il medico a scegliere correttamente e rapidamente la tattica dell'ostetricia.

Assicurati di essere interessato a quali farmaci ti danno. Prima dell'arrivo, non assumere pillole, pozioni e non fare iniezioni. Avverti delle tue malattie e allergie..

Imparerai come e qual è il modo migliore per andare in ospedale dal prossimo video.

Nascita di emergenza: quali sono le ragioni pericolose per come riconoscere e cosa fare

Una nascita d'emergenza o urgente è una nascita che è iniziata inaspettatamente per la donna incinta stessa. Allo stesso tempo, una donna può essere lontana dalla civiltà o cavalcare in un vagone della metropolitana, o addirittura mettersi in fila per il pane. Una nascita urgente viene presa in considerazione dalla 38a settimana di gestazione, quando il bambino si forma e attende il suo aspetto. Prima di 38 settimane - prematuri, ma possono anche essere di emergenza e non programmati..

La nascita d'emergenza è rara, ma si verifica con frequenza variabile. Dopo 36 settimane, alle donne non è raccomandato di viaggiare lontano, fare un viaggio o allontanarsi dalla civiltà.

Le cause

La nascita prematura di un bambino è associata a molti fattori, ma tra questi il ​​posto principale è occupato da fattori provocatori:

  • predisposizione genetica;
  • abbandono di consulenza medica;
  • bassa posizione fetale;
  • una donna che raccoglie borse pesanti o altri oggetti;
  • gravidanza multipla.

A volte, il parto viene colto di sorpresa in un ambiente domestico, ma anche in questo caso non è escluso il rischio di una nascita estrema di un bambino. Ad esempio, un crollo del trasporto che impedisce il movimento di una donna con una donna in travaglio.

Le circostanze di forza maggiore portano al fatto che l'aiuto alla donna in travaglio deve essere dotato di metodi improvvisati.

I medici raccomandano caldamente di prendere in considerazione tutti i tipi di rischi e di non lasciare l'area con l'ospedale o l'ospedale di maternità..

L'auto-consegna può comportare gravi conseguenze per la madre e il suo bambino:

  • sanguinamento;
  • lacrime
  • penetrazione di infezione;
  • trauma meccanico del bambino a causa dell'ignoranza della fornitura di PHC;
  • infezione fetale;
  • ipotermia e successivo processo infiammatorio;
  • mancanza di nascita del posto di un bambino;
  • avvelenamento del sangue materno.

Una persona che fornisce cure ostetriche dovrebbe tenere conto delle conseguenze esistenti e prendere tutte le misure per prevenirle..

Se, al momento di una nascita urgente, un coniuge è accanto alla futura mamma, le sue conoscenze acquisite nei corsi preparatori sulla maternità saranno utili al momento.

Come riconoscere l'inizio del lavoro

Prima della nascita del bambino, c'è un processo avvincente. L'utero si contrae periodicamente, preparando il feto alla nascita.

Il processo è lungo e molto spesso è sufficiente per raggiungere l'ospedale di maternità.

Con un parto rapido, il periodo di presa è minimo, quindi l'urgenza della nascita del bambino.

Segni di un travaglio in condizioni instabili:

  • forti dolori di disegno nell'addome inferiore;
  • sollecitare a defecare urgentemente;
  • aumento della minzione;
  • scarico del tappo mucoso e svuotamento del liquido amniotico.

I tentativi si trasformano in un singolo combattimento e una donna ha un desiderio irresistibile di spingere. Questo è il principale segno del lavoro.

Processo di preparazione

È necessario mantenere la calma per valutare la situazione.

Se il liquido amniotico non è stato espulso, rimane la possibilità di un accesso tempestivo a un aiuto qualificato.

Nel caso in cui sia iniziata un'attività lavorativa attiva, è necessario chiedere aiuto a parenti, coniuge, vicini di casa.

  1. Calmati, fai una posa comoda (preferibilmente sul lato).
  2. Mantenere la respirazione uniforme, ricordare gli esercizi di respirazione.
  3. Anestetizzare l'automassaggio della parte bassa della schiena e dell'addome.
  4. Non puoi farti prendere dal panico, urlare e pizzicare.
  1. "Attiva" una mente sana.
  2. Mantieni la calma e non farti prendere dal panico.
  3. Calmare una donna in travaglio e chiamare immediatamente un equipaggio di ambulanze, non importa dove si sia verificata la nascita inaspettata.

Se non c'è nessun posto dove aspettare aiuto, la donna dovrà partorire da sola.

Per le madri primogenee, questo è molto stressante, quindi immediatamente devi chiamare un'ambulanza, dove il medico istruirà la sequenza di azioni della donna durante il travaglio.

Istruzioni: cosa fare nel processo di consegna di emergenza

L'ostetricia può essere eseguita in due modi: da soli o con un assistente.

  • Lavarsi le mani;
  • preparare un posto ponendo una quantità significativa di fogli;
  • togliersi vestiti stretti;
  • preparare bende sterili e forbici;
  • mezzo seduto sul muro;
  • su espirazione cominciano a spingere;
  • non tirare il bambino, ma solo sostenerlo;
  • dopo la sua nascita, strofina la schiena o i piedi in modo che il bambino pianga.

Per la nascita della placenta, devi massaggiare i capezzoli o provare ad attaccare il bambino al seno. Zampampirovat si piega sul cavallo e si aspetta l'arrivo di un'ambulanza.

  • trattare le mani con l'alcol;
  • stendere un asciugamano;
  • invitare una donna in travaglio a sedersi comodamente e chiedendo di allargare i fianchi;
  • preparare bende sterili e far bollire le forbici;
  • durante i tentativi di tenere la testa del feto, ma in nessun caso tirare e non premere sullo stomaco;
  • dopo la nascita, tagliare il cordone ombelicale;
  • mettere il bambino al seno della madre;
  • attendere la nascita della placenta;
  • coprire il perineo con bende;
  • applicare freddo sull'utero.

Come tagliare il cordone ombelicale:

  • fasciarlo, facendo un passo indietro di un paio di centimetri dall'addome del bambino;
  • Prima lo fasciano, e solo allora lo tagliano leggermente più in alto rispetto all'area bendata;
  • usare solo strumenti sterili;
  • in assenza di dispositivi sterili, non eseguire la legatura, ma lasciare il feto collegato alla placenta fino all'arrivo dei medici.

Il posto del bambino dovrebbe essere trasferito a specialisti qualificati, dopo averlo precedentemente avvolto in cellophane.

Quando chiamare un medico

Chiama un'ambulanza sempre e immediatamente, non appena sono comparsi i segni primari del travaglio.

Il team contiene necessariamente ostetrici, rianimatori e neonatologi.

Come capire quando è il momento di andare in ospedale?

Più si avvicina la fine della gravidanza, maggiore è l'ansia della donna per la nascita imminente. Questo periodo è particolarmente emozionante e allarmante per coloro che diventano madre per la prima volta. Ci sono molte domande su quando andare in ospedale, cosa portare con te e come avverrà la consegna..

Alcuni giorni, e talvolta settimane prima della nascita del bambino, compaiono alcuni cambiamenti nel benessere della donna. Durante questo periodo, vale la pena preoccuparsi di raccogliere i bagagli in ospedale, i documenti necessari e informare i propri cari. La nascita stessa si svolge in più fasi. In alcuni casi, si raccomanda il ricovero anticipato..

Come determinare se il travaglio inizierà presto?

Pochi giorni prima della nascita del bambino, il corpo della donna inizia a prepararsi. Guardando le sue condizioni, una donna incinta può rilevare i seguenti sintomi:

  • riduzione dell'edema e talvolta perdita di peso;
  • prolasso dell'addome dovuto al movimento del bambino più vicino al canale del parto;
  • riduzione del bruciore di stomaco e mancanza di respiro;
  • maggiore voglia di urinare;
  • una sensazione di pesantezza e compressione nella regione lombare;
  • crampi alle gambe;
  • cambiamento nella motilità intestinale: diarrea, nausea, vomito;
  • ridotta attività del bambino;
  • la manifestazione dell '"istinto di nidificazione" (il desiderio di preparare la casa all'apparizione del bambino, lavare tutto, ripulirlo, organizzare un posto per bambini nella camera da letto);
  • lo sviluppo di false contrazioni - contrazioni che allenano il corpo e preparano la cervice per il parto;
  • la comparsa di lievi secrezioni mucose inodori, trasparenti o leggermente rosate;
  • scarico del tappo mucoso (coagulo che sembra una medusa).

Se vengono rilevati tali segni, non è necessario contattare immediatamente l'ospedale. Prima che appaia il bambino, possono essere necessarie da alcune settimane a 1-2 giorni, è più impossibile determinare la data di nascita in modo più accurato. La cosa più importante è stare attenti in modo che ai primi segni del travaglio.

Quando andare in ospedale?

Devi andare in ospedale al primo segno della nascita che è iniziata. Questi sintomi devono essere conosciuti e attentamente monitorati per i cambiamenti di stato:

  1. Il liquido amniotico è partito. Nel normale corso del travaglio, ciò si verifica durante l'apertura della cervice. Il liquido amniotico esplode spesso prima che si verifichino contrazioni e crampi. In tale situazione, è necessario contattare immediatamente l'ospedale di maternità, il bambino senza liquido amniotico non dovrebbe essere più di 10-12 ore. Il deflusso di liquido amniotico è pericoloso fino alla 37a settimana, nel qual caso i medici avranno bisogno di tempo per preparare i polmoni del bambino al funzionamento.
  2. Sono apparse le prime contrazioni: attacchi contrattili periodici che si verificano insieme a dolori lancinanti nell'addome inferiore. Grazie a loro, la cervice si ammorbidisce e si apre. Alla prima nascita, spesso si sviluppano contrazioni insignificanti ma prolungate (fino a 24 ore o più). All'inizio, le contrazioni non causano molto dolore e durano 15 secondi. Nelle pause, i muscoli si rilassano e la donna incinta ha l'opportunità di rilassarsi. L'attività patrimoniale si intensifica gradualmente, i dolori del travaglio diventano più frequenti, prolungati e dolorosi. Le pause vengono ridotte a 15-20 minuti e durante la consegna fino a 2-3. Il dolore si estende alla parte bassa della schiena, al retto, ai fianchi e ai polpacci, a volte accompagnato da brividi. Quando le contrazioni durano un minuto o più e le interruzioni tra loro sono ridotte a 10-15 minuti, è necessario andare in ospedale. Questa frequenza è il principale segno della nascita imminente di un bambino.

La differenza tra il primo stadio del parto in multiparo è che passa più rapidamente. Lo scarico del liquido amniotico è anche più comunemente osservato prima delle contrazioni.

Situazioni che richiedono il ricovero anticipato

Una donna può andare in ospedale in anticipo per sua libera volontà, dopo aver ricevuto un rinvio dal medico che l'ha osservata. Alcune donne in travaglio si sentono più tranquille sotto la supervisione del personale medico, nonostante l'assenza di persone vicine nelle vicinanze. Soprattutto spesso coloro che hanno avuto complicazioni nella nascita precedente chiedono un ricovero precoce..

Le indicazioni per andare in ospedale in anticipo sono le seguenti situazioni:

  1. Posticipata gravidanza. Alla 42a settimana, è meglio andare in ospedale, anche se non ci sono ancora segni di parto. In ospedale eseguono procedure speciali che preparano il corpo, ammorbidiscono la cervice e ne facilitano l'apertura.
  2. Gestosi. Questa condizione di per sé richiede il ricovero in ospedale. Una delle sue complicanze può essere la nascita prematura e, nei casi più gravi di patologia, sarà necessario un parto chirurgico di emergenza.
  3. Taglio cesareo pianificato. Il ricovero precoce consente a una donna e al personale di prepararsi per l'operazione imminente: eseguire esami del sangue e delle urine, selezionare l'anestesia e altri farmaci. La procedura viene eseguita una settimana prima della data prevista di nascita (DA). Maggiori informazioni su come determinare la data preliminare di nascita →

Questi sono solo i motivi più comuni per andare in ospedale in anticipo. Il problema dell'ammissione precoce al ricovero è deciso dall'ostetrico-ginecologo della gravidanza in base alle condizioni della donna, alla sua salute e alle caratteristiche del processo di gestazione (presenza di complicanze).

Quando è necessaria l'assistenza di emergenza?

È necessaria una chiamata immediata in ambulanza nelle seguenti situazioni:

  • le contrazioni sono diventate regolari, ripetute ogni 5 minuti o più spesso;
  • il liquido amniotico è partito;
  • le perdite vaginali sono diventate sanguinanti o si è sviluppato sanguinamento (sangue scarlatto);
  • il dolore non si verifica periodicamente, ma è costantemente tormentato, per natura - dolori o crampi.

Un caso separato è una nascita rapida. Non possono sempre essere previsti, il segno distintivo è la rapida apertura della cervice. Allo stesso tempo, i periodi di riposo sono costantemente ridotti e presto durano 2-3 minuti.

Pertanto, se la nascita precedente è stata rapida o c'è un fattore ereditario, allora un'ambulanza dovrebbe essere chiamata alle prime contrazioni.

In tutti i casi di cui sopra, è necessario cercare un aiuto di emergenza. Non è sicuro arrivare all'ospedale di maternità con i propri mezzi di trasporto, poiché il parto può passare alla fase successiva e le condizioni della donna peggioreranno. La macchina per cure mediche dispone dell'attrezzatura necessaria per tali situazioni.

La nascita di un bambino è un processo piuttosto lungo costituito da più fasi. Pochi giorni prima che inizi, compaiono cambiamenti nel benessere, che sono chiamati precursori.

La prima fase del travaglio comprende lo scarico del liquido amniotico e la comparsa del travaglio. Devi andare in ospedale quando gli intervalli tra le contrazioni sono 10-15 minuti e la riduzione stessa dura circa 60 secondi.

Il ricovero precoce è necessario per lo sviluppo di preeclampsia, gravidanza, taglio cesareo pianificato e alcune altre complicazioni.

Un'ambulanza deve essere chiamata immediatamente se l'intervallo tra le contrazioni è inferiore a 5 minuti, l'acqua è divergente, è apparso spotting o dolori costanti dolorosi nell'addome inferiore.

Postato da Olga Khanova, Dottore,
appositamente per Mama66.ru

Quando andare in ospedale durante il travaglio?

Ogni donna, in particolare una donna incinta per la prima volta, deve essere in grado di distinguere le contrazioni da falsi tentativi e dolore. Infatti, in questo momento la cervice inizia ad aprirsi, a seguito della quale il canale del parto si espande. Sentendo la strada per la libertà, il bambino cerca. Pertanto, è importante incontrare il bambino in un ospedale circondato da personale medico.

Quali sono le contrazioni

Il processo generico è condizionatamente suddiviso in tre parti:

La contrazione non è altro che il lavoro attivo dell'utero. I muscoli lisci iniziano a contrarsi. E in questo momento, il bambino si trova in una posizione comoda, preparandosi ad uscire con il collo completamente aperto. Ci sono anche combattimenti di allenamento prima del parto, quando è troppo presto per andare in ospedale. Una donna deve imparare a distinguerli da quelli reali..

Combattimenti di allenamento

Se la gravidanza procede normalmente, il parto si verifica dalla 38a alla 40a settimana di gestazione. A questo punto, il bambino ha formato tutti gli organi vitali ed è pronto per una vita indipendente. Alcune settimane prima della nascita, alcune donne avvertono processi nel loro corpo che imitano il travaglio. Questi sono combattimenti falsi o di allenamento..

Questo è abbastanza normale. Quindi il corpo della donna la prepara per il parto, che accadrà nel prossimo futuro. Alcune donne incinte li testano più volte al giorno, mentre altri non se ne accorgono affatto.

Nota! Se la nascita non dovrebbe arrivare presto e le contrazioni dell'allenamento compaiono quasi una volta ogni 1 ora, consultare immediatamente un ginecologo. Soprattutto se questo processo è accompagnato da spotting.

Le contrazioni dell'allenamento compaiono dopo la 36a settimana di gravidanza. In questo momento, lo stomaco inizia a cadere e la futura mamma diventa più facile da respirare. L'emergere di questo processo suggerisce anche che la gravidanza sta procedendo normalmente, il che significa che non è necessario preoccuparsi della salute del bambino.

Vere contrazioni prima del parto

Durante le contrazioni durante la prima nascita, molte donne hanno paura di non distinguere tra quelle reali e quelle di allenamento. È tutto molto semplice:

  • non si fermano;
  • il dolore non diventa più calmo.

Durante la gravidanza, è importante non solo distinguere tra ogni tipo di contrazione, ma anche contare quelli reali. Le contrazioni uterine si verificano in sequenza. Il processo inizia nella parte superiore, espandendosi gradualmente al collo. Esistono diverse fasi di contrazioni:

  1. Per aprire la cervice - le contrazioni non si fermano fino a quando la cervice non si apre 10 cm.
  2. Tentativi - durante questo periodo il feto viene spinto verso l'uscita.
  3. Postpartum: l'ultimo stadio in cui entra la placenta.

Ci sono molti altri segni che determinano l'inizio del travaglio.

Attenzione! Potresti essere interessato a un nuovo articolo sulla gravidanza e sul nuovo virus COVID-19: https://nashirody.ru/koronavirus-pri-beremennosti.html

Segni di parto

Per determinare la vera nascita, è necessario considerare la frequenza delle contrazioni:

  • la durata di un incontro è superiore a 30 secondi;
  • c'è un aumento della frequenza delle ripetizioni;
  • nella fase iniziale, il periodo tra le contrazioni è di 20-30 minuti;
  • più vicino al parto, la frequenza delle contrazioni è di 10 minuti o meno;
  • quando la cervice viene aperta, appare sanguinamento;
  • l'attività lavorativa è accompagnata da un dolore alla schiena e all'addome inferiore.
È meglio raccogliere tutte le cose necessarie in ospedale in anticipo.

Se una donna in travaglio ha tutti questi sintomi, allora puoi pianificare di andare in ospedale.

Quando andare in ospedale durante il travaglio

Le prime contrazioni di solito passano inosservate. Ciò significa che una donna non avverte dolore. Frequenza di ripetizione - 1 volta in 15 minuti. Ma a volte le prime contrazioni si verificano a intervalli leggermente più brevi, in 5-6 minuti. Durante questo periodo di tempo, una donna sente una forte pressione nell'utero. Non c'è dolore.

Nel tempo, le contrazioni si verificano più spesso e si sentono sensazioni dolorose. Per non confonderli con falsi, è necessario contare il tempo attraverso il quale arrivano.

Ma quale dovrebbe essere il divario tra le contrazioni uterine per andare immediatamente in ospedale? Se si verificano ogni dieci minuti e sono accompagnati da dolori nell'addome inferiore e nella regione lombare, non è più possibile posticipare il viaggio.

Quando una donna arriva all'ospedale di maternità non appena iniziano le contrazioni, di solito la rimandano a casa. Ma il viaggio non dovrebbe essere ritardato. All'inizio del processo di nascita, prendi un cronometro e un volantino. Registra attentamente gli orari di inizio e fine di ogni incontro. È meglio affidarlo a qualcuno della tua famiglia.

È importante saperlo! Per calcolare con precisione il tempo tra le contrazioni e identificare le false sensazioni, utilizzare l'applicazione online per uno smartphone.

Ai corsi di gestanti raccontano in dettaglio che tipo di contrazioni è necessario andare in ospedale. Se vivi vicino all'ospedale o viaggerai con il tuo mezzo di trasporto, attendi l'intervallo di minuti. Chi ha intenzione di guidare un'ambulanza dovrebbe chiamarla quando il divario è di 10 minuti o meno.

Come si sentono le contrazioni prenatali durante le nascite successive?

Per le donne che partoriscono per la prima volta, questo processo diventa una rivelazione. Non sanno ancora quali sensazioni dovrebbero provare il loro corpo. Nella seconda nascita, il processo si svolge "lungo la strada". I segni della gravidanza vengono riconosciuti più rapidamente e il bambino inizia a muoversi prima.

Per quanto riguarda le contrazioni, nella seconda e terza nascita, le future mamme preferiscono rimanere a casa fino all'ultimo. Spesso mostrano tentativi di allenamento, specialmente di sera. Quando inizia la nascita stessa, dopo l'apertura della cervice compaiono sensazioni forti e dolorose.

Ai medici che danno alla luce donne di nuovo viene consigliato di venire in ospedale un po 'prima, quando i dolori del parto si faranno conoscere ogni quarto d'ora. Ciò è dovuto al fatto che le fasi del parto in tali ragazze sono più veloci. Se si siedono a casa e aspettano l'intervallo di 5 minuti, c'è il rischio di partorire fuori dall'ospedale.

Come arrivare in ospedale se iniziano le contrazioni

È meglio prevedere in anticipo cosa andrai in ospedale quando inizia il travaglio. Potrebbero esserci diverse opzioni:

  1. Se l'ospedale si trova vicino alla casa, camminare. Inoltre, un piccolo sforzo fisico, che sta camminando, può ridurre il dolore.
  2. Chiama un'ambulanza - ma vale la pena considerare il fatto che l'auto non arriva immediatamente. Quindi chiamala in anticipo.
  3. Servizi di taxi: l'auto arriva rapidamente, ma gli ingorghi stradali onnipresenti possono ritardare. Se la lotta è iniziata di notte, questa è l'opzione migliore.
  4. Il trasporto personale è il mezzo ideale per consegnare una donna che dà alla luce un ospedale. Soprattutto, se la macchina sarà guidata da un marito, una madre o una ragazza e non dalla donna in travaglio.
È meglio che una donna incinta non guidi.

Puoi anche chiamare un'ambulanza a pagamento. Le cliniche private di solito hanno tali macchine.

Quali vestiti andare in ospedale

Un altro aspetto importante che dovrebbe essere affrontato: cosa andare per dare alla luce? Prova a scegliere vestiti e scarpe comodi. Può essere leggings, pantaloni della tuta, tuniche e magliette. All'arrivo in ospedale ti verrà data una vestaglia e una camicia pulite, in cui partorirai.

I ginecologi consigliano di non entrare in un accappatoio. Innanzitutto, non è igienico, soprattutto se non stai guidando la tua auto. In secondo luogo, puoi prendere un raffreddore mentre compili i documenti nella sala d'attesa.

La cosa principale da ricordare è che le contrazioni sono uno dei processi più importanti di tutti i tipi. Per non compromettere il futuro bambino, assicurati di calcolare e annotare tutte le sfumature di questo processo. Non preoccuparti che i combattimenti di allenamento non si distinguano da quelli reali. È meglio consultare nuovamente un medico e ottenere una consulenza piuttosto che dare alla luce senza il supporto del personale medico.

Quando è il momento dell'ospedale?

Nelle ultime fasi della gravidanza, ogni madre ascolta attentamente il suo corpo, cercando di capire, "è già iniziato ed è tempo di andare in ospedale o è troppo presto?" Abbiamo raccolto diversi miti che "vanno" tra la gente e abbiamo scoperto l'opinione dell'ostetrico su questo.

Mito 1: la pancia scende - è tempo?

Questo è, ovviamente, il primo e più evidente segno di nascita imminente. La testa del bambino scende nel canale del parto, i muscoli uterini si allungano e sembra precipitarsi dietro il feto. L'addome cade e diventa simile nella forma a una pera. Inoltre, la donna incinta nota alcuni cambiamenti nella salute: feci frequenti e minzione (perché la testa del feto esercita una maggiore pressione sulla vescica e sul retto). Ci sono anche cambiamenti positivi: diventa più facile respirare, bruciore di stomaco e eruttazione non disturbano, il feto non esercita più così tanta pressione sullo stomaco e sul diaframma.

In effetti: sembrerebbe che questo sia un segno che è ora di andare in ospedale. Ma no, presto. Di norma, lo stomaco scende 1-3 settimane prima dell'ora X. Vale la pena notare che questo accade solo nelle primipara. Se vai in ospedale per la seconda o la terza volta, la pancia si abbassa subito prima del parto. Inoltre, molto dipende dalla forma del bacino della donna, dalle dimensioni del feto, dalla sua posizione nella cavità uterina - in avanti con la testa o i glutei.

Mito 2: il tappo è sparito

Prima della nascita, lo scarico dal tratto genitale (liquido cervicale) diventa abbondante e, pochi giorni prima della nascita delle briciole, il tappo mucoso scompare. Ha protetto il feto dalle infezioni, ostruendo letteralmente la cervice. È un muco denso, trasparente, leggermente giallastro, che, a proposito, può mescolarsi con una piccola quantità di sangue a causa del fatto che diversi piccoli vasi si sono rotti. Vale la pena notare che la comparsa di secrezione mucosa dalla cervice nelle ultime settimane di gravidanza non significa affatto che sia giunto il momento del parto.

In effetti: questa non è necessariamente un'azione una tantum - a volte il tappo di sughero è separato in più fasi, per diversi giorni. Succede che dalla prima scarica di muco (liquido cervicale) all'inizio del travaglio, passano fino a 10 giorni. Esistono diverse altre opzioni per lo sviluppo di eventi: quando la cervice si ammorbidisce e si apre leggermente prima del parto, il sughero può rimanere nel canale cervicale e risaltare solo durante il parto, e forse solo prima del parto.

Mito 3: se l'acqua è passata, partorisci?

Una donna incinta può sentire che l'acqua perde o si è completamente ritirata. Ciò significa che la vescica fetale esplode da sola e c'è il rischio di infezione del feto, quindi non è possibile consentire al periodo anidro di durare più di 12 ore. La natura ha concepito che l'intera vescica fetale è attivamente coinvolta nel processo del parto - deve esercitare pressione sulla cervice in modo che si allunghi durante le prime contrazioni.

Normalmente, questo accade dopo l'inizio dei combattimenti, ma ci sono casi in cui accade il contrario. Dipende dal volume di acqua (normalmente circa 1,5-2 litri), dalle dimensioni del feto, da come si trova, dall'età gestazionale. Inoltre, l'integrità della vescica fetale può essere violata sia all'inizio che a metà e alla fine del travaglio. Ci sono momenti in cui non esplode affatto e il bambino nasce in una vescica fetale piena d'acqua, quindi c'è il pericolo che un bambino al primo respiro possa ingoiare acqua.

In effetti: è meglio che una donna incinta vada in ospedale non quando l'acqua si è spostata, ma molto prima.

Mito 4: combattimenti iniziati

Come sapete, di tanto in tanto ci sono "combattimenti di allenamento" durante la gravidanza. Se all'inizio sono rari, non più spesso di 1-2 contrazioni alla settimana, quasi sempre la sera, quindi man mano che il feto cresce, la loro frequenza aumenta - fino a più volte al giorno. Ma già 2 settimane prima della nascita, la donna incinta ha nuove sensazioni: le cosiddette contrazioni precursori o false contrazioni. Sono abbastanza simili a quelli reali - sia nella forza che nelle sensazioni, ma non portano all'apertura della cervice, non durano a lungo. Nella maggior parte dei casi, le contrazioni false sono deboli, irregolari, anche se accade che sono abbastanza evidenti. Con loro, l'utero si tende periodicamente in onde, ci sono sensazioni di "tirare" nell'addome inferiore e nella regione lombare.

In effetti: devi decidere che tipo di contrazioni hai. I veri dolori del travaglio sono regolari e con intensità gradualmente crescente. Inoltre, certamente portano all'apertura della cervice, che non si verifica con le contrazioni dell'allenamento.

Mito 5: è sempre meglio andare in ospedale in anticipo

Tutto sembra logico: lascia che i dottori guardino, non sai mai cosa. Ma il parto è un processo lungo, soprattutto per le primipare. Naturalmente, se lo stato di salute della futura mamma è allarmante, è necessario il ricovero prenatale. È obbligatorio in caso di taglio cesareo pianificato (entro e non oltre 38 settimane di gravidanza), in presenza di cicatrici sull'utero, malattie croniche generali, con gestosi (tossicità tardiva), alterazione del flusso sanguigno nella placenta, ritardo della crescita fetale e minaccia di distacco prematuro della placenta. Tradizionalmente consiglia il ricovero in ospedale per riposizionamento per esame e osservazione.

Infatti: l'attesa stressante in ospedale non può sempre incoraggiare una donna incinta in buona salute, è meglio rimanere a casa in un ambiente calmo e familiare.

Quando devi andare in ospedale durante la prima e la seconda nascita

Sintomi e segni

Per determinare quando è necessario andare in ospedale, una donna deve sapere quali segni sono i principali predatori della prossima nascita. Questi includono:

  • perdita di peso;
  • riduzione del gonfiore;
  • ridotta attività del nascituro;
  • la comparsa di crampi alle gambe;
  • frequente diarrea e vomito;
  • minzione frequente
  • fiato corto.

Inoltre, uno dei segni che la nascita arriverà presto è il desiderio persistente della donna di pulire la casa e organizzare i preparativi per il futuro aspetto del bambino in esso.

Tutti questi punti sono solo presagi. Ma non devi ancora andare in ospedale. Ma per quanto riguarda i segni urgenti, quando non è più possibile procrastinare, la futura mamma dovrebbe essere cauta se:

  1. sono iniziate le contrazioni;
  2. foglie d'acqua;
  3. tappo mucoso.

Contrazioni prima del parto

Per cominciare, vale la pena capire quali sono i combattimenti. Sono contrazioni ritmiche involontarie dell'utero. Con quale frequenza delle contrazioni vanno in ospedale? Le contrazioni che prefigurano il parto dovrebbero essere accompagnate da un lieve dolore, che prima si intensifica e poi si indebolisce di nuovo, comparendo a determinati intervalli, che diventano più brevi ogni volta successiva. La presenza di dolore può distinguere queste contrazioni dalle false contrazioni, che verranno discusse in seguito..

I primi attacchi possono durare solo pochi secondi a lunghi intervalli di circa 11 minuti. Tra una contrazione e l'altra, una donna incinta può rilassarsi e riposare. Se una donna sta per diventare madre per la prima volta, la durata del travaglio può variare dalle dieci alle dodici ore. Durante la seconda nascita, le contrazioni durano molto meno - dalle sei alle otto ore. Queste contrazioni non sono generiche, fungono da precursori generici.

Se le contrazioni si verificano più di una volta ogni dieci minuti, è necessario andare in ospedale. I dolori del travaglio durano circa due minuti a intervalli di un minuto e sono molto dolorosi. Il loro inizio suggerisce che il parto inizierà molto presto. Conta le contrazioni usando un normale orologio o cronometro.

Suggerimenti per le future mamme:

  • Una donna deve tenere presente che durante i combattimenti è molto importante cercare di rilassarsi..
  • Una corretta respirazione facilita significativamente anche il periodo di travaglio.
  • Il sonno può ridurre la sensazione di dolore.
  • Bisogna fare attenzione per evitare posture scomode quando si è sdraiati o seduti, in quanto possono aggravare le sensazioni già dolorose..
  • Fare un bagno caldo aiuterà una donna non solo ad alleviare lo stress e rilassarsi, ma anche a ridurre il disagio.

False contrazioni

Tali contrazioni possono accompagnare una donna durante l'intero periodo di gravidanza. La loro causa può essere movimenti improvvisi, attività fisica, inclusa la camminata veloce.

Come riconoscere le contrazioni false:

  1. La completa assenza di dolore;
  2. Gli intervalli tra le contrazioni non diminuiscono;
  3. La spina del muco non si distingue.

Donne in buona salute che hanno un bambino per la prima volta, è ora di andare in ospedale alle seguenti condizioni:

  • il numero di contrazioni raggiunge i 12-15 all'ora;
  • le contrazioni diventano permanenti, con una pausa tra loro non più di 5 minuti;
  • la durata di un incontro è inferiore a un minuto;
  • le contrazioni diventano piuttosto intense, sopportandole diventano più alte della tua forza e devi affrontarle con varie tecniche.

C'è una regola utile, guidata dalla quale, devi andare in ospedale al momento giusto per questo. Questa regola suona così: "4-1-1". Significa che la frequenza dei combattimenti è di 4 minuti, la durata è di 1 minuto e i combattimenti non si fermano per un'ora o più.

Spina di muco

Di norma, lascia 2-3 giorni prima dell'inizio del travaglio. Un tappo di sughero è un accumulo di muco rosso-marrone. Tuttavia, ci sono frequenti eccezioni quando il tappo esce o un paio d'ore o anche una settimana prima della consegna.

Se è passata l'acqua, quando andare in ospedale?

Forse questo è uno dei più brillanti predatori della nascita in avvicinamento. Devi andare in ospedale se la quantità di acque reflue è superiore a mezzo bicchiere. Ciò suggerisce che l'inizio del travaglio può avvenire entro poche ore..

Nella seconda e nelle successive nascite, lo scarico dell'acqua può avvenire prima dell'inizio delle contrazioni regolari. In caso di scarico di acqua, è necessario andare immediatamente in ospedale.

La tonalità del liquido amniotico può dire molto sulle condizioni del bambino. Se sono trasparenti e non hanno odore, allora tutto è in ordine. Tuttavia, la comparsa di un odore pungente e di un colore scuro può indicare una mancanza di ossigeno nel futuro bambino.

Se una donna ricorre a un taglio cesareo, le viene consigliato di arrivare all'ospedale di maternità una settimana prima del giorno dell'intervento chirurgico per avere il tempo di superare tutti i test necessari e prepararsi per la procedura.

Inoltre, una donna dovrebbe ricordare che andare all'ospedale di maternità è assolutamente necessario quando la consegna entro la data di scadenza dovrebbe essere già avvenuta, nonostante l'assenza dei suddetti segni. Questa situazione può indicare una gravidanza posticipata.

Molte donne hanno invano paura del parto in avvicinamento, perché, come dimostra la pratica, molto spesso tutto va bene. Se sono comparsi uno o più precursori della nascita futura, la futura mamma non deve in alcun caso essere molto preoccupata. In caso di parto imminente, devi solo andare in ospedale e trasferire ulteriori cure di gravidanza e parto a specialisti qualificati.

Casi che richiedono il ricovero in ospedale di emergenza

Una donna incinta è autorizzata ad arrivare in anticipo all'ospedale di maternità, a condizione che il ginecologo la segua. Alcune donne incinte sono più tranquille sotto la supervisione di medici specialisti, piuttosto che circondate da persone care nelle mura della loro casa. Spesso, coloro che hanno avuto nascite precedenti con complicanze ricorrono al ricovero precoce.

Indicazioni mediche per il ricovero precoce in ospedale:

  1. Rinvaso. Se il periodo è superiore a 41 settimane, anche in assenza di travaglio, si consiglia di andare in ospedale. In un ospedale, una donna in travaglio eseguirà una serie di procedure progettate per preparare il corpo al parto, ammorbidire la cervice e aprirla.
  2. Gestosi. Questa complicazione del normale decorso della gravidanza richiede il ricovero obbligatorio. La gestosi può causare un parto prematuro e se la forma viene trascurata, è necessario un parto chirurgico di emergenza..
  3. Taglio cesareo. Il ricovero in ospedale anticipato consente alla donna in travaglio e al personale medico di eseguire le procedure preliminari prima dell'intervento, anche prendendo i test necessari, selezionando l'anestesia e altri farmaci.

Questi tre motivi diventano spesso la base per il ricovero in ospedale. In altri casi, questa domanda, a seconda delle condizioni generali del corpo, della natura della gestazione e della presenza di complicanze, dovrebbe essere decisa dall'ostetrico-ginecologo che ha osservato la donna durante la gravidanza.

Casi di emergenza

In alcuni casi, è necessaria una chiamata urgente della squadra di emergenza:

  • per un periodo fino a 37 settimane, sono iniziate le contrazioni reali;
  • c'è stato un completo ritiro del liquido amniotico e le contrazioni non sono iniziate - in questo caso, è necessario ricordare il tempo di scarico delle acque e notare il loro aspetto (trasparenza, colore);
  • apparve fluido amniotico con impurità di sangue;
  • il sanguinamento dalla vagina si è aperto (deve essere distinto dallo scarico del tappo mucoso contenente impurità di sangue rosso o scuro);
  • false contrazioni che durano più di due giorni, senza l'insorgere di contrazioni reali;
  • contrazioni estremamente dolorose, senza rilassare l'utero in mezzo;
  • le contrazioni si verificano con una frequenza inferiore a 7 minuti e durano più di un minuto;
  • le contrazioni sono accompagnate da un movimento attivo del bambino, causando un forte dolore alla madre;
  • durante i combattimenti, vertigini o mal di testa, si scurisce e si raddoppia negli occhi;
  • bruscamente aumento della pressione sanguigna;
  • la minzione è diventata difficile o impossibile.

Separatamente, si dovrebbero notare casi di parto rapido, che non è sempre possibile prevedere. La loro caratteristica è l'apertura molto rapida della cervice e i periodi di riposo tra le contrazioni diventano più brevi e presto pari a 2-3 minuti. Si raccomanda alle donne in travaglio che hanno avuto casi di parto rapido o che hanno una predisposizione genetica a chiamare immediatamente un'ambulanza.

In tutte le situazioni di cui sopra, è necessario chiamare un'ambulanza per il ricovero di emergenza. È pericoloso raggiungere l'ospedale di maternità con i mezzi di trasporto personale, poiché il parto può entrare nella fase attiva o le condizioni di una donna peggiorano. L'ambulanza ha le attrezzature necessarie per un caso del genere..

Suggerimenti per le future mamme prima di andare in ospedale

Con l'istituzione in cui prevedi di partorire, dovresti decidere in anticipo. Alcune donne vogliono lo stesso medico che ha portato alla gravidanza il parto. Tuttavia, in pratica questo è tutt'altro che sempre possibile. Il sistema sanitario statale non prevede la presenza obbligatoria di una dottoressa alla nascita dei suoi pazienti. E nelle cliniche private per vari motivi, accanto a una donna in travaglio nel momento più cruciale per lei, potrebbe non esserci un ostetrico che la osservasse durante nove mesi di gravidanza. Tuttavia, non è necessario preoccuparsi se un altro medico avrà un parto. Per la nascita di un bambino, scegli una clinica con buone recensioni. Se non appartenete all'istituzione nel luogo di residenza, preparatevi ad affrontare possibili difficoltà durante il ricovero e il fatto che dovrete pagare per l'assistenza medica fornita e il vostro soggiorno in clinica. È consigliabile sottoporsi a una serie di esami medici richiesti in questo ospedale e firmare un contratto di assistenza medica.

Tenere a portata di mano i documenti necessari per il ricovero in ospedale:

  1. carta di scambio con i risultati dei test e degli ultrasuoni nell'ultimo trimestre di gravidanza;
  2. documento di identità;
  3. polizza assicurativa sanitaria.

Al ricevimento di una donna in travaglio senza i suddetti documenti medici, la sua nascita sarà presa nel reparto di osservazione o addirittura infettivo dell'ospedale. Inoltre, in assenza di un documento comprovante l'identità della donna nel lavoro o la sua polizza assicurativa, è più probabile che il parto sia accettato su base retribuita.

Tieni la borsa con le cose pronte:

  • un paio di camicie di cotone;
  • 3-4 pannolini usa e getta assorbenti;
  • diverse paia di mutande di cotone;
  • assorbenti (con il più alto grado di assorbenza);
  • accappatoio;
  • pantofole di gel;
  • diverse paia di calze di cotone,
  • articoli per l'igiene personale;
  • asciugamani.

Nell'unità di maternità hai solo bisogno di pantofole personali, il resto delle cose necessarie e la biancheria verranno distribuite in ospedale. Le cose di cui hai bisogno in seguito, compresi i vestiti per il bambino, i parenti possono portarti dopo la nascita.

Cosa devi portare con te in ospedale?

È meglio preparare le cose necessarie in anticipo, e non quando sei già sulla demolizione. È più conveniente distribuire tutto in tre pacchetti: cose necessarie prima del parto, dopo il parto e per la dimissione. Accompagna ogni pacchetto con una nota che elenchi il suo contenuto e aggiunga istruzioni di commento per il tuo coniuge, tua madre o altra persona a cui ti verrà richiesto di passarteli.

Anche se all'improvviso accade che le cose si rivelano non raccolte, e la donna in travaglio ha iniziato una lotta veloce, e devi andare in ospedale con urgenza, soprattutto, non dimenticare di portare i tuoi documenti: passaporto, carta di cambio e polizza assicurativa medica. In qualsiasi istituto medico di maternità devi accettare senza questi documenti, ma in questo caso verrai portato al dipartimento in cui le donne partoriscono che non hanno subito la necessaria visita medica e, quindi, il rischio di contrarre varie infezioni è estremamente elevato. Pertanto, questi documenti devono essere pronti e per molto tempo senza di loro non dovresti nemmeno uscire di casa.

Se devi andare in ospedale in fretta, porta con te il cellulare, la camicia da notte, le pantofole in gel, i calzini, un asciugamano e una bottiglia di acqua potabile. Puoi portare il resto in seguito.

Contrazioni: quando andare in ospedale?

Dopo aver ascoltato storie terribili su come l'una o l'altra donna abbia quasi partorito sulle scale, sull'ambulanza o proprio sull'autobus, qualsiasi donna incinta inesperta considererà attentamente la sua partenza in ospedale. La borsa su raccomandazione di riviste patinate verrà assemblata per altre 30 settimane, tutto ciò di cui hai bisogno è stato acquistato e concordato con il medico (scegliere un medico per te non è raro in anticipo). Ma come capire esattamente quando devi andare all'ospedale stesso?

Per arrivare lì troppo presto, e anche nel cuore della notte, non ne verrà fuori niente di buono. Dopotutto, una donna incinta dovrà semplicemente camminare lungo il corridoio o nel reparto prenatale e sopportare le contrazioni per altre 7-8 ore, invece di riposare o camminare all'aria aperta. D'altra parte, essere in ritardo e sperimentare tentativi sulla strada può essere molto pericoloso. Pertanto, sarà interessante per una futura mamma inesperta scoprire quali motivi valga davvero la pena bussare alla porta dell'ospedale o chiamare un'ambulanza anche alle due del mattino:

Riduzione intervallo

L'intervallo tra le contrazioni è stato ridotto a 10 minuti. Devi aspettare fino a questo se l'ospedale non è lontano e raggiungerlo non più di mezz'ora. Se hai bisogno di attraversare tutta la città e la possibilità di ingorghi è possibile, è meglio uscire di casa con un intervallo di 15-20 minuti. In ogni caso, anche un intervallo di contrazioni di 5 minuti non garantisce che la donna incinta partorirà entro un'ora o due. La prima nascita dura quasi sempre molto tempo, ma ci sono situazioni in cui il travaglio è fugace a causa di alcuni problemi esistenti e le donne che hanno partorito non si aspettavano di essere risolte entro un'ora dopo le prime contrazioni.

Pertanto, non vale il rischio, 10 minuti è il limite. Inoltre, nell'ospedale di maternità nessuno invierà immediatamente la donna alla squadra di servizio - compileranno comunque moduli speciali, si registreranno e saranno sicuri di guardare la sedia. E tutto ciò richiede tempo e uno stato sano della donna incinta (con contrazioni molto forti e dolorose prima dei tentativi, questo non funzionerà già).

Le contrazioni non sono ancora frequenti o regolari, ma un forte dolore addominale non passa tra di loro. Quindi è necessario chiamare il medico o immediatamente un'ambulanza. Non puoi aspettare.

Liquido amniotico

Questo non è difficile da notare e il loro numero è sempre più di una goccia da una vescica pizzicata dall'utero. Spesso, le donne in gravidanza sentono ancora un clic o un applauso, ma non avvertono dolore. Ora è sicuramente impossibile aspettare - dopotutto, il bambino è stato lasciato senza il liquido che lo protegge e c'è il rischio di infezione. Pertanto, in questo caso, devi immediatamente andare in ospedale, anche se potrebbe essere ancora lontano dal provare. Ma la lotta diventerà immediatamente piuttosto intensa.

Gemelli o terzine in gravidanza

È qui che il lavoro può essere completamente imprevedibile. Non è vano che tali donne incinte provino sempre a sottoporsi a supervisione ospedaliera nel reparto di patologia dell'ospedale. E, anche se la futura mamma è categoricamente contraria a questo dipartimento, sarà necessario venire in ospedale già con i primi combattimenti.

Sangue

Il sanguinamento iniziò e i coaguli caddero sotto forma di sangue - devi chiamare un'ambulanza. Dopotutto, questa condizione non è solo pericolosa per la vita della madre, ma può anche causare una grave carenza di ossigeno nel bambino.

Età gestazionale

La gravidanza è inferiore a 37 settimane. Qui, non è più necessario contare le contrazioni, se sono apparse lunghe e piuttosto dolorose, è necessario andare urgentemente in ospedale. Quindi la probabilità di mantenere una gravidanza è abbastanza alta.

E infine, ciò che è importante ricordare è il tuo medico "concordato". Potrebbe non essere sufficiente per lui mezz'ora o un'ora per arrivare in ospedale e partorire. Pertanto, è necessario chiamare e avvertirlo dei combattimenti che sono iniziati in anticipo - prima che raggiungano l'intervallo di 10 minuti.

Up