logo

Acne (acne) ordinaria (volgare) - una malattia cronica ricorrente delle ghiandole sebacee causata dalla loro iperplasia e ipersecrezione.

CLASSIFICAZIONE ICD-10

o L 70,0 Acne vulgaris

o L 70.1 Acne sferica

o L 70.2 acne per vaiolo

o L 70.3 Acne tropicale

o L 70.4 Baby acne

o L70.5 Acne excoriee des jeunes filles

o L 70.8 Altra acne

o L 70.9 Acne, non specificato

CLASSIFICAZIONE CLINICA

Dipende da caratteristiche cliniche e morfologiche le eruzioni si distinguono:

─ acne sferica (conglobata)

Per gravità si distinguono le forme cliniche della malattia:

─ comedoni leggeri, fino a 10 papule e / o pustole situati nella stessa regione anatomica, principalmente sul viso;

─ gravità moderata - elementi papulo-tumorali da 10 a 40, le eruzioni cutanee sono comuni;

─ grave: la presenza anche di elementi cistici a 1-2 nodi indica una forma grave della malattia.

─ Complicazioni psicologiche (depressione reattiva, suicidio)

EPIDEMIOLOGIA

· Insorgenza più frequente durante la pubertà, all'età di 12-24 anni, circa l'85% delle persone soffre.

· Le forme gravi vengono diagnosticate nel 5-14% dei casi, più spesso negli uomini.

─ in produzione - contatto con oli minerali,

─ nella vita di tutti i giorni - l'uso di cosmetici comedogenici,

─ assunzione di androgeni, corticosteroidi, barbiturici, alogeni,

─ clima caldo umido,

─ trattamento di malattie associate a iperandrogenemia assoluta.

PREVENZIONE

─ Cura igienica attenta della pelle: l'uso di detergenti con effetto antisettico e autoregolante 2 volte al giorno.

─ Eliminazione dei fattori di rischio.

SELEZIONE

Esame della pelle del paziente con osservazione attiva del paziente da parte di specialisti di qualsiasi profilo o con qualsiasi visita a un medico di famiglia (medico di medicina generale). In presenza di eruzioni pustolose sul viso, sul torace e sulla metà superiore della schiena - rinvio a un dermatologo.

DIAGNOSTICA

STORIA E ESAME FISICO

· Anamnesi: l'insorgenza della malattia nella pubertà, gravata da una storia ereditaria, dalla presenza di fattori di rischio.

─ comedone chiuso - un denso nodulo emisferico di colore bianco di 2-3 mm di diametro, leggermente in aumento sopra la pelle;

─ comedone aperto - una spina di corno nero o marrone scuro confinata alla bocca di un follicolo pilifero grasso.

─ papule: noduli conici o emisferici di colore rosso-rosato che sovrastano la superficie della pelle fino a 1 cm di diametro, confinati alla bocca del follicolo pilifero sebaceo;

─ pustole: formazioni di cavità coniche o emisferiche con contenuto purulento che si alzano sopra la superficie della pelle, circondate da una corolla di iperemia;

─ nodi - formazioni dolorose e non appiccicose di colore rosso stagnante che si alzano sopra la superficie della pelle oltre 1 cm di diametro con grave infiltrazione attorno alla periferia e alla base;

─ cisti - grandi (oltre 1 cm di diametro) che sovrasta la superficie della pelle formazioni di cavità dolorose piene di pus, con grave iperemia congestizia e infiltrazione attorno alla periferia e alla base.

Analisi del sangue generale

─ Stato ormonale (frazione libera di testosterone, FSH, LH, progesterone, DHEA, 17-KS) nelle donne con segni clinici di iperandrogenemia (irregolarità mestruali, irsutismo, ovaie policistiche)

─ Isolamento e identificazione della flora microbica della pelle con determinazione della sensibilità agli antibiotici

─ Status immunitario nell'acne grave

─ Reazioni sierologiche alla sifilide

Ultrasuoni degli organi pelvici nelle donne con segni clinici di iperandrogenemia (irregolarità mestruali, irsutismo, ovaio policistico)

INDICAZIONI PER LA CONSULTAZIONE DI ALTRI ESPERTI

─ Osservazione e trattamento da parte di un dermatologo

─ Ginecologo, endocrinologo - per donne con segni clinici di iperandrogenemia

─ Psiconeurologo - con psicopatia reattiva

TRATTAMENTO

─ risoluzione clinica di elementi infiammatori

─ raggiungimento di una remissione stabile

─ correzione dei cambiamenti cutanei post-infiammatori

─ correzione dei disturbi psicoemotivi

─ migliorare la qualità della vita

INDICAZIONI PER L'OSPITALIZZAZIONE

· Acne papulare comune acne refrattaria alla terapia ambulatoriale

· Gravi forme di acne:

TRATTAMENTO NON MEDICINALE

─ Non importa in modo indipendente

─ Estrazione meccanica di comedoni e pustole

─ Elettroforesi della soluzione acquosa al 5% di ittiolo, antibiotici

TRATTAMENTO MEDICINALE

ALL'APERTO

Dura almeno 4-6 mesi o fino alla risoluzione dell'acne. I farmaci vengono applicati su tutta la pelle del viso, ad eccezione delle labbra e delle palpebre. Possono essere combinati, ma non possono essere applicati contemporaneamente:

─ acido salicilico - 1-3% soluzioni a metà alcool,

Da dove viene l'acne vulgaris e come sbarazzarsene

Cos'è

L'acne vulgaris è una malattia in cui si formano minuscole spine nei pori della pelle umana. Queste spine sono costituite da sebo e dalle più piccole cellule della pelle desquamate.

La malattia si chiama "acne" e gli scienziati dell'acne chiamano gli scienziati medici volgari, cioè ordinari.

L'acne è disponibile in due tipi:

Chiuso di solito bianco, il sughero in essi non è visibile. Questi sono piccoli tubercoli bianchi sulla superficie della pelle..

I punti neri aperti sono caratterizzati da un colore scuro e le spine stesse nei pori della pelle sono chiaramente visibili. Si formano a causa del rilascio di sebo. Il colore scuro dell'acne conferisce una sostanza speciale: la melanina.

L'acne è comune su quasi tutte le persone. Molto spesso, questi punti di bianco e nero si trovano sulla fronte, nonché sulle guance e sul mento.

Cause della malattia

Nel processo di formazione dell'acne, prendono parte sia i follicoli piliferi che le ghiandole sebacee. Piccoli peli crescono dai follicoli, che perforano i pori più piccoli sulla superficie della pelle.

Le ghiandole sebacee producono di tanto in tanto sebo. Prima entra nel lume del follicolo pilifero, quindi attraverso i pori raggiunge la superficie della pelle umana.

Fattori per la comparsa dell'acne vulgaris:

  • aumento della produzione di sebo;
  • cheratosi dell'epitelio follicolare.

Le ghiandole sebacee lavorano intensamente durante la pubertà. Sono colpiti dagli ormoni che vengono prodotti nel corpo durante questo periodo. Ma a volte l'acne appare nelle persone di mezza età. Ciò è dovuto allo squilibrio ormonale..

Il rafforzamento delle ghiandole sebacee può essere influenzato da: cibi grassi, abbandono delle norme di igiene personale, malattie endocrine, problemi al fegato, stress, uso di cosmetici di scarsa qualità.

La cheratosi follicolare è una malattia in cui viene disturbato il processo di desquamazione dei fiocchi di pelle. A causa della rapida cheratinizzazione delle cellule epiteliali, le squame non hanno il tempo di lasciare i pori e accumularsi vicino al follicolo.

L'aumento del lavoro delle ghiandole sebacee e della cheratosi follicolare portano al fatto che i pori della pelle umana sono ostruiti da tappi, che consistono in cellule epiteliali desquamate e sebo. Ma mentre le ghiandole sebacee continuano a funzionare.

E a causa di ingorghi, il grasso prodotto non può raggiungere la superficie. Per questo motivo, il sebo si accumula nel lume del follicolo e le sue pareti sono allungate.

Se tali tubercoli appaiono più vicini al follicolo stesso in profondità nella pelle, compaiono punti neri chiusi bianchi. E se i tubercoli si formano vicino alla superficie della pelle, compaiono punti neri aperti con tappi neri.

Le principali cause dell'acne:

  • cambiamenti ormonali nel corpo nell'adolescenza;
  • interruzioni ormonali durante la gravidanza, il ciclo mestruale;
  • malattie del tratto gastrointestinale, ad esempio ulcere, gastriti, calcoli renali, malattie del fegato;
  • stress e affaticamento;
  • predisposizione genetica;
  • inosservanza dell'igiene personale;
  • cosmetici a base di grassi di scarsa qualità;
  • passione per l'abbronzatura;
  • farmaci ormonali.

Video: descrizione della malattia

Acne vulgaris: trattamento

Solo un dermatologo o cosmetologo può scegliere i farmaci giusti per il trattamento. Metodi conservativi e procedure cosmetiche sono usati per combattere l'acne..

Con una forma delicata, vengono utilizzate soluzioni alcoliche esterne con acido salicilico, farmaci del gruppo retinoide, farmaci a base di acido azelaico.

L'acne vulgaris non è trattata con antibiotici, perché non c'è motivo di usare questi farmaci. Anche le iniezioni di acne non sono prescritte.

I rimedi popolari sono usati nel trattamento delle macchie nere. Fondamentalmente, crea tinture da calendula, camomilla, celidonia e pulisci le aree problematiche con questi estratti.

A volte l'acne solleva complicazioni. Se spremi i punti neri da solo, potrebbero apparire cicatrici sulla pelle. A volte l'acne si infiamma, si formano pustole, un'eruzione cutanea si diffonde in tutto il corpo.

In modo che non ci siano problemi con l'acne vulgaris, si consiglia di non strizzarli, asciugarli con lozioni e osservare le norme di igiene personale.

Strumento per estrudere i punti neri. Maggiori dettagli qui.

Codice ICD-10

Secondo la classificazione internazionale delle malattie, l'acne vulgaris è il codice L70.0 (acne vulgaris). Queste eruzioni cutanee si trovano sulla pelle del viso e molto spesso la malattia colpisce i giovani durante la pubertà.

Vengono trasmessi

L'acne vulgaris non rappresenta una minaccia per la salute umana. Ma portano a disagio emotivo e ansia. Cause della malattia: disturbi ormonali, stress grave, cosmetici inefficaci.

Come trattamento, si consiglia innanzitutto di osservare le regole igieniche, oltre a mangiare correttamente, fare sport e non essere nervosi per le inezie.

Acne rosacea

La rosacea è una malattia in cui sono colpite le ghiandole sebacee, i follicoli piliferi e i capillari della pelle. È caratterizzato dal rossore della pelle del viso..

Molto spesso, i punti neri appaiono sul naso. Nella fase iniziale della malattia, non ci sono eruzioni cutanee, ma i pazienti hanno arrossamenti sul viso e l'espansione dei capillari. Più tardi compaiono i tubercoli simili alle anguille rosa..

Se la malattia non viene curata, dopo qualche tempo si formano cisti purulente sulla pelle del viso, la copertura stessa diventa più densa e diventa di colore blu. Il rinofima può essere attribuito a spiacevoli complicazioni quando i tessuti nasali aumentano e si deformano..

La rosacea (rosacea) appare più spesso nelle persone bionde. La malattia si sviluppa a causa di violazioni del tratto gastrointestinale, sviluppo di malattie neurologiche, durante l'assunzione di farmaci, a causa del segno di spunta Demodex, stress. Questa malattia di per sé non scompare, dovrebbe essere trattata.

Metodo di trattamento: pomate, pillole, iniezioni

Il trattamento della rosacea è un approccio globale. Sono combattuti con unguenti, antibiotici, farmaci antiparassitari. I difetti cosmetici sul viso vengono puliti con un laser.

Esistono diverse fasi della rosacea:

  • prerosacea;
  • vascolare;
  • infiammatorio
  • rinofima tardiva.

La scelta del trattamento dipende da quale stadio della malattia si osserva in un particolare paziente.

Nella fase iniziale, si consiglia di utilizzare farmaci vasocostrittori. Ogni giorno, i pazienti devono pulire la pelle con gel e creme, ad esempio applicare i gel Klinans, Klerasil Ultra e Setafil.

Con una forma lieve della malattia, le lozioni sono prescritte con una soluzione al 2% di acido borico, una soluzione all'1% di resorcinolo. Un rapido miglioramento delle condizioni della pelle può essere ottenuto se si utilizzano prodotti a base di acido azelaico..

Una fase più grave della malattia viene trattata con l'aiuto di un unguento terapeutico - "Dirozeal". Con il suo aiuto, puoi ridurre il rossore della pelle, alleviare il prurito. L'unguento migliora la circolazione sanguigna. Inoltre, il paziente deve assumere antibiotici tetracicline all'interno..

La maggior parte del trattamento complesso della malattia è la terapia vitaminica. È importante assumere acido nicotinico, ascorutina, riboflavina. Se ci sono manifestazioni allergiche, applicare cloruro di calcio, tiosolfato di sodio.

Ai pazienti vengono anche prescritti pomate antiparassitarie, ad esempio Yam. Quando vengono rilevati parassiti della pelle, vengono prescritti anche gel con metranidazolo.

Acne mcb 10

Nel mondo della medicina, spicca un intero gruppo di malattie, che possono essere combinate sotto il nome di acne. Nella classificazione internazionale delle malattie ICD 10, a questa malattia viene assegnato il codice L70.0-9.

L'acne è una malattia della pelle cronica, spesso ricorrente, che si manifesta principalmente nei giovani. Questa malattia è il risultato di un'eccessiva produzione di ghiandole sebacee o del loro intasamento e successiva infiammazione.

I principali segni di acne sono:

  • la presenza di piccoli punti neri sul viso;
  • la comparsa di piccoli ascessi densi con presenza di cime bianche;
  • la presenza di acne rossa con un albero purulento giallo;
  • la presenza di gonfiore doloroso, ampio, denso e rosso della pelle;
L'acne clinicamente ordinaria si distingue per un pronunciato polimorfismo di elementi
  • sensazione di coni morbidi, sottocutanei senza cima.

ICD-10 distingue diverse varietà di acne:

  • ordinario;
  • sferico;
  • vaiolo;
  • tropicale;
  • bambino;
  • altro.

Acne comune

Acne comune: il codice secondo l'ICD L70.0 è un'eruzione cutanea localizzata principalmente sulla pelle del viso. Questa malattia è più soggetta ai rappresentanti maschili - ragazzi e ragazzi - sono loro che hanno spesso complicazioni di questa malattia.

Le cause dell'acne comune sono diverse:

Alcuni comedoni vengono trasformati in papule o pustole

  • eredità;
  • l'uso di cosmetici oleosi, contatto costante della pelle con una sostanza grassa;
  • cambiamenti ormonali nell'adolescenza;
  • corticosteroidi in eccesso nel corpo;
  • grave stress.

Pertanto, il mancato rispetto delle norme igieniche non è la ragione per la comparsa di acne ordinaria, ma può creare ulteriori fattori di rischio per lo sviluppo di questa malattia se una persona ha una predisposizione ad essa.

In effetti, l'acne è un'infiammazione dei follicoli piliferi della pelle del viso che si verifica a causa della presenza di tappi di cheratina in essi. Intasano le navate laterali e bloccano l'uscita del sebo. L'ingresso di batteri su tali aree della pelle porta a gravi irritazioni e al verificarsi di ulcere o noduli, popolarmente - acne.

Acne globale

Acne globulare - codice secondo ICD-10 L70.1 - una forma complicata di acne, che può essere presente negli adulti. Questa malattia, di regola, ha un decorso lungo e recidivante..

Ulteriori cause della sua manifestazione, oltre a quanto sopra, sono considerate disturbi del tratto gastrointestinale, presenza di una varietà di processi infettivi in ​​una persona e permanenza costante in uno stato di sovraccarico neuropsichico. Molto spesso, questa malattia colpisce gli uomini con un cromosoma Y aggiuntivo.

Questo tipo di eruzione cutanea ha l'aspetto di densi nodi infiammatori dolorosi di dimensioni, spesso più vicini alle grandi ciliegie. Le formazioni che sporgono sopra la pelle sono spesso viola-blu. Dopo la maturazione, il pus denso segue da tali formazioni e la guarigione spesso porta a cicatrici biancastre..

Acne acne

L'acne sospetta ha un codice secondo ICD-10 L70.2. È caratterizzato dall'aspetto sulla pelle delle aree con necrosi superficiale. In questo caso, si formano noduli rosso cremisi con la presenza di siti necrotici al centro. Questa malattia è più caratteristica delle persone di età superiore alla mezza età - da quarant'anni.

La causa principale di questa malattia è lo stafilococco del batterio purulento, anche se i problemi metabolici possono anche portare ad esso..

Oltre agli ormoni, i batteri svolgono un ruolo importante nella patogenesi dell'acne: Propionibacterium acnes

Acne tropicale

Acne tropicale - una malattia a cui è assegnato il codice per ICD-10 L70.3. Questo tipo di malattia può verificarsi quando una persona cambia improvvisamente nelle condizioni climatiche di residenza, ad esempio quando si viaggia in paesi con zone climatiche calde. Il suo aspetto è provocato da un aumento della sudorazione, rughe o gonfiori della pelle, rigetto o necrosi della parte superiore della pelle a seguito di improvvisi cambiamenti della temperatura corporea e dell'ambiente. La malattia di solito colpisce persone di età pari o superiore a 20 anni..

Il fatto che tu abbia iniziato un'acne tropicale, è indicato dall'aspetto sulla pelle del corpo (torace, addome, fianchi, parte bassa della schiena) di elementi nodulari isolati, che si dissolve gradualmente. Il loro aspetto è spesso accompagnato dalla comparsa di dolore nelle aree di formazione dell'acne. Questa malattia è di natura cronica e, pertanto, per il suo trattamento è semplicemente necessario tornare alle loro condizioni climatiche native.

Misure preventive

Per proteggerti dall'aspetto dell'acne, specialmente se sei a rischio o hai una predisposizione ereditaria, devi seguire alcuni semplici consigli:

  • lavare almeno due volte al giorno con detergenti leggeri, ma senza l'uso di un forte attrito sulla pelle;
  • in nessun caso spremere l'acne, poiché questo non solo non aiuterà, ma può anche provocare un peggioramento della malattia e la comparsa di cicatrici;
  • Assicurati di monitorare le condizioni di lavoro e l'abbigliamento, evitando il contatto con fattori di rischio;
  • monitorare la tua salute, mangiare bene e quando ci sono problemi di salute (in particolare, con il metabolismo, la comparsa di infezioni, ecc.), devi immediatamente trattarli per non provocare lo sviluppo di malattie della pelle.

Acne (Acne)

Tutto il contenuto di iLive è controllato da esperti medici per garantire la migliore accuratezza e coerenza possibile con i fatti..

Abbiamo regole rigorose per la scelta delle fonti di informazione e ci riferiamo solo a siti affidabili, istituti di ricerca accademica e, se possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi..

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri materiali sia impreciso, obsoleto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

L'acne (acne) è una malattia cutanea recidivante cronica principalmente dei giovani, derivante dalla sovrapproduzione di sebo e dal blocco delle ghiandole sebacee iperplastiche con la loro successiva infiammazione.

L'acne si sviluppa nelle aree seborroiche sullo sfondo della seborrea (iperproduzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee iperplastiche), che può verificarsi in un contesto di disordini endocrini funzionali o organici.

Codice ICD-10

Cause dei punti neri

Il testosterone è noto per essere il principale ormone che migliora la secrezione di sebo. È a questo ormone sessuale che ci sono recettori sulla membrana dei sebociti. Interagendo con un recettore sulla superficie di una cellula che produce sebo, il testosterone sotto l'azione dell'enzima 5-alfa-reduttasi viene convertito nel suo metabolita attivo - il deidrotestosterone, che aumenta direttamente la produzione di secrezione. La quantità di androgeni biologicamente attivi, così come la sensibilità dei recettori dei sebociti ad esso e l'attività della 5-alfa-reduttasi, che determinano il tasso di secrezione delle ghiandole sebacee, sono geneticamente determinate. In generale, la regolazione ormonale della secrezione di sebo può essere effettuata a quattro livelli: ipotalamo, ipofisi, corteccia surrenale e gonadi. Pertanto, qualsiasi cambiamento nel background ormonale, che porta a cambiamenti nel contenuto di androgeni, influenzerà indirettamente la secrezione di sebo. Durante la pubertà, quando si forma lo stato ormonale di un individuo, appare un aumento della pelle grassa. Con la seborrea, la quantità di acidi grassi insaturi diminuisce e la secrezione delle ghiandole sebacee cessa di fungere da freno biologico.

L'acne può anche verificarsi durante l'assunzione di vari farmaci. I farmaci per l'acne si trovano in pazienti che assumono a lungo ormoni glucocorticosteroidi (la cosiddetta acne steroidea), ormoni steroidei anabolizzanti, anti-tubercolosi o farmaci antiepilettici (isoniazide, rifampicina, etambutolo, fenobarbital), azitioiodiodiodiodiodiodiodiodiopiodiodiodiopiodiodiopiodiodiodiopiodiodiopiodiodiodiodiodiopiodiodiodiodiopiodiodiodiopiodiodiodiopiodiodiodiodiopiodiodiodiodiopiodiodiodiodiopiodiodiodiopiodiodiodiodiopiodiodiodiopiodiodiodiodiopiodiodiodiodioiopiodiodiodiopiodiiodiopiodi, bromo, cloro, alcune vitamine, in particolare - D3, B1, B2, B6, B12.

L'acne esogena viene secreta, che si sviluppa quando varie sostanze con un effetto comedogenico entrano nella pelle e l'effetto comedogenico è associato all'aumento dell'ipercheratosi nella bocca dei follicoli piliferi e al blocco delle ghiandole sebacee. L'azione specificata è posseduta da vari oli e lubrificanti per macchine, preparati di catrame e cosmetici contenenti grassi (polvere di crema grassa, fard, ombretto, ecc.). I saponi con detergenti hanno anche un effetto comedogenico..

patogenesi

Nella patogenesi della formazione dell'acne, il meccanismo principale può essere distinto:

  1. Iperproduzione di sebo da parte di ghiandole sebacee iperplastiche. Questo è il collegamento principale e di lunga durata nella patogenesi dell'acne. L'alto tasso di escrezione di sebo è il risultato dell'effetto combinato dello stato ormonale formato individualmente sulle ghiandole sebacee..
  2. Ipercheratosi follicolare. Cambiamenti significativi nelle proprietà barriera della pelle portano alla proliferazione compensativa e alla cheratinizzazione dell'epitelio nell'area dell'imbuto del follicolo pilifero. In questo modo si formano micro comedoni che non sono clinicamente visibili. Successivamente, i comedoni (aperti e chiusi) sono formati da micro comedoni
  3. Propagazione di microrganismi. Il ruolo più importante nello sviluppo dell'infiammazione è svolto dal Propyonibactertum acnes, che sono bacilli lipofili immobili gram-positivi e anerobi facoltativi. L'ostruzione della bocca del follicolo pilifero e l'accumulo di sebo al suo interno creano i prerequisiti per la moltiplicazione di questi microrganismi all'interno del follicolo pilifero. La colonizzazione di P. acnes nel follicolo è già osservata nella fase dei micro comedoni, la cui scala aumenta nei comedoni chiusi e aperti. Inoltre, sulla pelle e nell'area dei follicoli piliferi si trovano microrganismi saprofiti come funghi del genere Pityrosporum, Staphylococcus epidermidis, che sono anche coinvolti nello sviluppo dell'infiammazione nell'acne..
  4. Processi infiammatori all'interno e intorno alle ghiandole sebacee. La propagazione di P. acnes porta ad una maggiore attività dei processi metabolici, la conseguenza di ciò è il rilascio di vari tipi di sostanze chimiche - mediatori infiammatori. Il danno permanente all'epitelio imbuto del follicolo pilifero da parte di enzimi P. acnes, acidi grassi liberi, enzimi litici di neutrofili e macrofagi, radicali liberi dell'ossigeno, gruppi idrossilici, superossido di perossido di idrogeno porta al mantenimento del processo infiammatorio. Inoltre, il contenuto del follicolo pilifero sebaceo a causa della ridotta permeabilità dell'epitelio penetra nel derma e provoca anche una reazione infiammatoria. Va sottolineato che l'infiammazione può svilupparsi in qualsiasi fase dell'acne, mentre può verificarsi negli strati superficiali e profondi del derma e persino nell'ipoderma, che determina la varietà delle manifestazioni cliniche.

L'acne è una manifestazione caratteristica non solo dell'adolescenza. Possono apparire negli adulti. Ciò accade, di regola, sullo sfondo di disfunzioni endocrine, in cui si verifica la seborrea. Nelle donne, l'ovaio policistico viene rilevato in combinazione con cicli mestruali anovulatori e irsutismo, iperplasia surrenalica e adenoma ipofisario. In alcuni casi, nelle donne adulte resistenti alla terapia, devono essere esclusi anche i tumori surrenali o ovarici. Negli uomini possono essere rilevati iperplasia surrenalica e tumori che producono androgeni.

Sintomi di acne

L'acne nell'infanzia (acne neonatorum et acne infantum) è piuttosto rara. Durante il periodo neonatale, si ritiene che la comparsa di queste eruzioni sia associata ai fenomeni di una crisi ormonale o, che è meno spesso l'eccessiva secrezione di testosterone nel periodo prenatale. La crisi ormonale è dovuta a una forte riduzione dell'estrolo nel sangue dei neonati durante la prima settimana di vita. Come risultato della transizione intrauterina degli ormoni estrogeni dalle ovaie, dalla placenta e dall'ipofisi della madre al feto, si possono osservare neonati tra il terzo e l'ottavo giorno di vita, un numero di condizioni fisiologiche simili alla pubertà. Tali condizioni includono ingorgo mammario, vulvovaginite desquamativa, idrocele, edema transitorio e acne. Le eruzioni cutanee sono rappresentate principalmente da comedoni chiusi sulle guance, meno spesso sulla fronte e sul mento. I comedoni chiusi sono alcuni autori chiamati cisti sebacee. Questi elementi compaiono dopo la nascita nel 50% dei neonati e hanno l'aspetto di papule punteggiate di colore bianco perlato o giallastro.

Le eruzioni cutanee possono essere singole o multiple, sono spesso raggruppate, passano entro pochi giorni o dopo 1,5-2 settimane. In alcuni casi, possono comparire elementi papulari e pustolosi. Si risolvono spontaneamente, nella maggior parte dei casi senza lasciare cicatrici, dopo alcune settimane o mesi e quindi raramente richiedono un trattamento.

A volte l'acne si verifica più tardi, al 3-6 ° mese di vita di un bambino, può progredire, a volte causando lesioni abbastanza gravi che durano a lungo (fino a 5 anni). Le eruzioni cutanee possono essere associate a iperplasia surrenalica congenita o un tumore che produce androgeni, quindi un bambino con acne deve essere esaminato in dettaglio. L'affermazione che questo processo preannuncia l'acne grave in futuro è controversa.

Acne negli adolescenti

L'acne giovane o acneica è una patologia molto comune: un terzo degli adolescenti di età compresa tra 12 e 16 anni soffre di acne che richiede un trattamento. Nelle ragazze, l'acne appare prima che nei ragazzi: all'età di 12 anni, l'acne si osserva nel 37,1% delle ragazze e nel 15,4% dei ragazzi, e a 16 anni, rispettivamente, nel 38,8 e nel 53,3%. Nel 75% degli adolescenti, l'acne si osserva solo sul viso e nel 16% - sul viso e sulla schiena. Nella maggior parte dei casi, le eruzioni cutanee si risolvono spontaneamente all'età di 20 anni, ma a volte la malattia può durare a lungo: circa il 5% delle donne e il 3% degli uomini di età compresa tra 40 e 49 anni hanno manifestazioni cliniche di acne e talvolta si osserva fino a 60 la cosiddetta "acne fisiologica" Anni. In questo caso, questa varietà di punti neri viene definita acne per adulti (acne adultorum). Clinicamente, l'acne giovanile si manifesta con comedoni, acne papulopustolare, elementi meno spesso induttivi e flemmoni.

Acne negli adulti

L'acne dell'adulto è un'acne che esiste prima dell'età adulta o appare per la prima volta negli adulti. A volte tra l'acne dell'adolescenza e la successiva ripresa delle eruzioni c'è un divario "luminoso". Le caratteristiche principali del decorso dell'acne negli adulti sono le seguenti:

  • un'alta frequenza di esacerbazioni ed esacerbazioni stagionali dopo l'insolazione, una bassa frequenza di esacerbazioni a causa di errori alimentari;
  • la presenza di malattie concomitanti che determinano lo sfondo patogenetico per lo sviluppo dell'acne;
  • assunzione di farmaci che causano l'acne medica;
  • esacerbazioni sullo sfondo del ciclo mestruale nelle donne con acne tarda;
  • impatto significativo dell'acne sulla qualità della vita.

Clinicamente, l'acne dell'adulto è caratterizzata dall'acne tardiva (acne tarda), inversa e conglobata. L'acne tardiva è più comune nelle donne. Circa il 20% delle donne adulte riferisce una comparsa regolare di acne nel terzo inferiore del viso 2-7 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni e della graduale scomparsa delle eruzioni cutanee all'inizio del prossimo ciclo mestruale. In alcuni casi, l'acne esiste costantemente. Fondamentalmente, in tali pazienti si trovano elementi papulari e papulopustolari, tuttavia possono esserci acne nodulare-cistica, che spesso rivelano manifestazioni cliniche combinate: melasma, acne, rosacea, seborrea, irsutismo (sindrome MARSH). Nei pazienti con acne tardiva, viene diagnosticata anche l'alopecia androgenetica. I pazienti che soffrono di acne tarda devono essere attentamente esaminati..

Nella classificazione di Plewig e Kligman, tra le varietà cliniche di acne negli adulti, si distingue una varietà clinica come la pioderma facciale. È possibile che non sia del tutto corretto attribuire questo modulo a varietà di acne. L'eziologia non è completamente compresa. Nella maggior parte dei casi, la microflora piogenica, i disturbi endocrini e immunitari non sono la causa dello sviluppo della malattia. Alcuni ricercatori ritengono giustamente che la pioderma facciale sia una delle forme più gravi di rosacea (rosacea conglobata). Questa ipotesi è confermata anche dal fatto che ai pazienti mancano i comedoni e inoltre l'insorgenza della malattia è preceduta da un eritema persistente. Più spesso, le donne dai 20 ai 40 anni sono malate. Clinicamente, questa forma è caratterizzata da un inizio acuto, a volte quasi fulminante. Inoltre, nella parte centrale del viso, ci sono prima elementi papulopustolari superficiali e profondi su uno sfondo eritematoso, quindi nodi e grandi conglomerati, costituiti da nodi e formazioni cistiche fluttuanti. Le eruzioni cutanee sono chiaramente distinte dalla pelle non interessata circostante. I comedoni sono assenti. Non ci sono eruzioni cutanee sul petto e sulla schiena. Non ci sono sintomi comuni. Le eruzioni cutanee sono consentite lentamente, entro 1-2 anni.

Le caratteristiche generali dell'acne negli adulti includono una combinazione di acne con segni di disidratazione cutanea dovuta a cure di base irrazionali, nonché segni dell'invecchiamento cutaneo. Con un decorso prolungato, cicatrici e iperpigmentazione post-infiammatoria, un'alta frequenza di acne escoriata è caratteristica. Inoltre, negli adulti viene registrata più spesso che nei bambini e negli adolescenti l'acne esogena (meccanica, farmacologica, ecc.)..

Che preoccupazioni?

Le forme

L'acne è localizzata principalmente nelle aree seborroiche. Può essere combinato con una maggiore lucentezza grassa della pelle. Si distinguono le seguenti varietà di punti neri:

  • comedoni
  • acne papulare e papulopustolare (acne papulosa et pustulosa);
  • acne induttiva (acne indurativa);
  • acne conglobate;
  • acne fulminante (acne fulminante);
  • acne inversa (acne inversum) o idradenite suppurativa (hidradenitis suppurative);
  • altro.

Comedo (nero o bianco) sono elementi non infiammatori derivanti dal blocco della bocca dei follicoli piliferi. La manifestazione istologica iniziale dell'acne sono i micro comedoni, che portano allo sviluppo dei cosiddetti comedoni "chiusi", il cui contenuto non può spiccare liberamente sulla superficie della pelle a causa della bocca significativamente ridotta del follicolo pilifero. Sono noduli non infiammatori di consistenza densa con un diametro fino a 2 mm. Il graduale aumento di questi noduli di volume dovuto alla costante produzione di sebo porta ad un aumento della pressione sulle pareti della ghiandola e crea le condizioni per trasformare la maggior parte degli elementi in papulari e papulopustolari e la parte più piccola in comedoni "aperti" ("anguilla nera").

Acne papulare e pustolosa sono una conseguenza dello sviluppo dell'infiammazione di gravità variabile attorno ai comedoni "chiusi", meno spesso "aperti". Manifestato dalla formazione di piccole papule e pustole infiammatorie. Con una forma lieve della malattia, l'acne papulopustolare si risolve senza lasciare cicatrici. In alcuni casi, quando la parte perifollicolare superficiale del derma è danneggiata a causa della reazione infiammatoria, possono verificarsi cicatrici atrofiche a punta superficiale.

Acne induttiva caratterizzato dalla formazione di infiltrati sferici profondi nell'area delle ghiandole sebacee alterate cisticamente, il risultato della loro infiammazione purulenta è sempre la formazione di cicatrici o atrofia cutanea. In luoghi di infiltrati, possono formarsi cavità cistiche, piene di pus e fondersi l'una con l'altra (acne flemmatica).

Acne conglobata (o congestionata) sono una manifestazione di acne severa. Sono caratterizzati dallo sviluppo graduale di più nodi infiammatori ammucchiati, localizzati in profondità e interconnessi con comedoni di grandi dimensioni raggruppati. Le lesioni possono essere localizzate non solo nelle aree seborroiche, ma catturano anche la pelle della schiena, dell'addome, degli arti, ad eccezione dei palmi e delle piante dei piedi. Il risultato quando si risolvono la maggior parte di questi elementi sono le cicatrici atrofiche o ipertrofiche e cheloidi. Le manifestazioni di questa forma di malattia non diminuiscono sempre dopo la pubertà, possono ripresentarsi fino all'età di 40 anni e talvolta per tutta la vita..

L'acne fulminante è una forma rara e grave di acne. La malattia è caratterizzata da un'insorgenza improvvisa, dalla comparsa di elementi necrotici ulcerativi principalmente sul corpo e dai sintomi generali. Sulla pelle della schiena, del torace, delle superfici laterali del collo e delle spalle, sullo sfondo eritematoso compaiono eruzioni pustolose, oltre a numerosi acne rapidamente ulceranti, papulari e nodulari. L'assenza di eruzioni cutanee sul viso è caratteristica. L'eziologia non è del tutto chiara. Si ritiene che i meccanismi allergici infettivi o tossici allergici abbiano un ruolo nella patogenesi della malattia. È noto che l'acne fuhninan si verifica più spesso nei pazienti con gravi malattie croniche (morbo di Crohn, colite ulcerosa, ecc.). Tuttavia, alcuni pazienti prima della comparsa dell'acne fulminante assumevano antibiotici tetracicline, retinoidi sintetici e androgeni. La malattia si sta sviluppando rapidamente. Nel quadro clinico della malattia predominano i fenomeni di intossicazione: quasi sempre c'è un aumento della temperatura corporea superiore a 38 ° C, le condizioni generali del paziente vengono violate, l'artralgia, forti dolori muscolari, dolori addominali (questi fenomeni si attenuano con l'assunzione di salicilati), perdita di peso, anoressia. In alcuni pazienti, può verificarsi la comparsa di eritema nodoso e epatosplenomegalia, si sviluppano processi osteolitici nelle ossa; in un esame del sangue clinico, viene rilevata la leucocitosi, a volte fino a una reazione leucemoide, un aumento dell'ESR e una diminuzione dell'emoglobina, le emocolture danno, di norma, un risultato negativo. La guarigione delle lesioni è spesso accompagnata dalla formazione di molti, incluso il cheloide.

Punti neri inversi (acne inversione), o idradenite suppurativa (hidradenitis suppurativa) sono associati a danni secondari alle ghiandole sudoripare apocrine che, come le ghiandole sebacee, sono associate ai follicoli piliferi. Inizialmente, si verificano occlusione e rottura della parete del follicolo pilifero, infiltrazione di cellule infiammatorie attorno ai residui del follicolo, ghiandole sudoripare apocrine sono nuovamente coinvolte nel processo. Vari batteri possono essere seminati dalla lesione, ma sono indicati come infezioni secondarie. Questa malattia si sviluppa dopo la pubertà e di solito è combinata con forme gravi di acne con aumento del peso corporeo. I fattori che contribuiscono possono essere l'attrito con indumenti o prurito in posizioni appropriate (depressioni ascellari, perineo, ombelico, areola dei capezzoli delle ghiandole mammarie). La malattia di solito inizia con dolorosi infiltrati sottocutanei tuberosi, che si aprono sulla superficie della pelle con la formazione di aperture fistolose. Scarico in genere purulento o sanguinolento-purulento. Come risultato dell'infiammazione, si formano fistole con la formazione di cicatrici invertite. La malattia è cronica, progredisce lentamente ed è essenzialmente un tipo di pioderma ascesso cronico.

Descrivendo le varie manifestazioni dell'acne, non si può fare a meno di menzionare la loro particolare varietà o, piuttosto, una complicazione: la finestra esportata. Questa acne si manifesta principalmente in pazienti che sono inclini a escoriare anche eruzioni cutanee minime. In questo caso, pettini di diversa profondità possono essere sullo sfondo di acne precedentemente esistente e anche senza di loro. Questa forma clinica può essere associata a una nevrosi di stati ossessivi o indicare una patologia psichiatrica più grave. Pertanto, si consiglia di consultare i pazienti con acne escoriata con uno psicoterapeuta o un neuropsichiatra.

Complicanze e conseguenze

In cosmetologia, viene adottato il termine "post-acne", che significa il complesso di sintomi di eruzioni secondarie che si sviluppano a seguito dell'evoluzione o della terapia di varie forme di questa malattia. Le manifestazioni più comuni di post-acne includono pigmentazione secondaria e cicatrici..

L'iperpigmentazione può verificarsi a causa di acne papulopustolare infiammatoria ed è spesso abbastanza persistente. Il suo aspetto è promosso da insolazione attiva, estrusione, escoriazione di anguille individuali. L'iperpigmentazione è caratteristica degli individui con pelle scura e la cosiddetta acne tardiva (acne tarda), che si sviluppa nelle donne adulte sullo sfondo di disfunzioni endocrine. Le macchie di pigmento dopo l'acne dovrebbero essere differenziate da altre pigmentazioni secondarie dopo dermatosi infiammatorie acute e croniche, da lentigo solare, lentiggini, nevi borderline.

Cicatrici dopo l'acne

Con una forma lieve della malattia, l'acne papulopustolare viene generalmente risolta senza lasciare cicatrici. In alcuni casi, quando la parte perifollicolare superficiale del derma è danneggiata a causa della reazione infiammatoria, possono verificarsi piccole cicatrici atrofiche a punta (cicatrici da rompighiaccio). Tali manifestazioni dovrebbero essere differenziate dalla pelle a pori larghi, che può essere una conseguenza della sua disidratazione. Inoltre, la pelle - di regola, nelle guance, meno spesso nella fronte e nel mento - è di colore grigiastro, ispessita, ha un aspetto “poroso” (ricorda una buccia d'arancia). Dopo aver risolto l'acne induttiva, flemmatica e conglobata, si formano varie cicatrici: atrofiche, cheloidi, "viziose" (papillari, irregolari con ponti cicatriziali), con comedoni "sigillati" in esse. Le cicatrici atrofiche sono spesso depigmentate. Dovrebbero essere differenziati da macchie secondarie depigmentate, elastosi perifollicolari, vitiligine. Le cicatrici ipertrofiche e cheloidi dovrebbero essere differenziate dall'acne induttiva dall'ateroma. I punti chiave della diagnosi differenziale sono la levigatezza del modello di pelle tipico della cicatrice.

In un senso più ampio del termine "post-acne", possono essere considerati vari altri cambiamenti della pelle. In particolare, ateromi e milia possono essere protetti anche dopo la scomparsa dell'acne infiammatoria.

I mili sono cisti cornee dell'epidermide. Sono divisi in primari e secondari mulini primari sono malformazioni ed esistono dalla nascita o compaiono durante la pubertà. Sono localizzati sulla pelle delle palpebre e intorno agli occhi, a volte sul tronco e sui genitali. La milia secondaria si sviluppa con acne, dermatite cronica semplice, alcune dermatosi bollose, come complicanze della dermoabrasione laser, peeling profondo. Clinicamente, i milia sono noduli multipli, bianchi, sferici, densi delle dimensioni di una testa di spillo. Milia sullo sfondo e dopo l'acne sono localizzati principalmente sul viso (guance, tempie, mento, nella mascella inferiore, ecc.). I milium secondari dovrebbero essere differenziati dalle vere cisti cornee, che sono una malformazione, così come i comedoni chiusi. Nel caso dei comedoni, è indicata un'ulteriore terapia dell'acne esterna con farmaci comedolitici e procedure di pulizia..

ateroma

L'ateroma (ateroma, cisti epidermoide, cisti sebacea, cisti follicolari, cisti tricholemica) è una cisti da ritenzione della ghiandola sebacea. Si sviluppa spesso sul viso, si manifesta clinicamente come un nodulo non infiammatorio indolore o un nodo di consistenza densa. Spesso al centro della cisti puoi vedere un comedo. Quando il comedo viene rimosso, si forma un'apertura, dalla quale, quando viene schiacciata la cisti, viene rilasciata una massa pastosa biancastra con un odore sgradevole. Quando infetti, le strutture diventano rosse, diventano dolorose, la loro capsula si fonde con i tessuti circostanti. Viene effettuata una diagnosi differenziale tra ateroma e cisti dermoide, tricoepitelioma, siringoma, lipoma, carcinoma a cellule basali. L'ateroma sostenibile deve essere distinto dall'anguilla induttiva e dall'ebollizione ascessa.

Pertanto, il complesso dei sintomi "post-acne" è un concetto ampio. Le tattiche di gestione includono una varietà di impatti. Quando si sceglie la terapia dell'acne, si dovrebbe sempre considerare la possibilità di prevenire una serie di cambiamenti secondari della pelle..

Diagnosi di acne

La quantità di esame del paziente prescritta da un dermatologo dipende da una combinazione di molti fattori. Quando si diagnostica l'acne negli adolescenti, è necessario, prima di tutto, concentrarsi sulla gravità della malattia. I ragazzi con acne lieve o moderata possono ricevere un trattamento standard senza un esame preliminare. Nei casi più gravi, è importante consultare ed esaminare i pazienti con un endocrinologo e un gastroenterologo in modo tempestivo. Il volume della ricerca dovrebbe essere determinato da uno specialista con il profilo appropriato. Tuttavia, un dermatologo o un dermatocosmetologo possono rivolgersi ai colleghi per esaminare e correggere una patologia specifica. Ad esempio, quando si esaminano i ragazzi con acne severa, un endocrinologo dovrebbe prestare attenzione alla patologia della ghiandola tiroidea e al metabolismo dei carboidrati alterato e un gastroenterologo dovrebbe prestare particolare attenzione alla patologia della cistifellea e del tratto biliare, giardiasi, invasione elmintica. Per quanto riguarda le ragazze, con un decorso lieve della malattia, può essere prescritta una terapia esterna standard. Nei casi da moderati a gravi, sono indicati la consultazione e l'esame con un ginecologo-endocrinologo (ecografia pelvica, ormoni sessuali, ecc.), Endocrinologo (ormoni tiroidei, metabolismo dei carboidrati)..

Per l'acne negli adulti, in caso di decorso lieve, la terapia esterna può essere prescritta senza esame. Nei casi da moderati a gravi, un esame dovrebbe essere eseguito da un endocrinologo, un endocrinologo-ginecologo (per le donne). Questa raccomandazione è dovuta al fatto che la regolazione ormonale della secrezione di sebo può essere effettuata a quattro livelli: ipotalamo, ipofisi, corteccia surrenale e gonadi. Pertanto, qualsiasi cambiamento nel background ormonale, che porta a cambiamenti nel contenuto di androgeni, influenzerà indirettamente la secrezione di sebo. Nelle donne, la policistosi viene rilevata in combinazione con cicli mestruali anovulatori e irsutismo, iperplasia surrenalica, adenoma ipofisario. In alcuni casi, nelle donne adulte resistenti alla terapia, devono essere esclusi anche i tumori surrenali o ovarici. Negli uomini possono essere rilevati patologia tiroidea, disturbi del metabolismo dei carboidrati, iperplasia surrenalica e tumori che producono androgeni. L'enfasi sullo studio del tratto gastrointestinale dovrebbe essere fatta nel caso di una combinazione di acne e rosacea, specialmente negli uomini.

Cosa devi esaminare?

Come sondare?

Quali test sono necessari?

Diagnosi differenziale

L'acne dovrebbe essere differenziata dall'acne in caso di rosacea, sifide papulopustolare, tubercolosi lupus eritematoso, acne medica, dermatite periorale, sarcoidosi del piccolo sarcoide e alcune altre dermatosi.

Chi contattare?

Trattamento per l'acne

Il trattamento dell'acne prevede l'analisi dei dati di anamnesi e un'adeguata valutazione clinica delle manifestazioni: localizzazione, numero e tipo di eruzioni cutanee. Quando si raccoglie un'anamnesi, determinare la durata del decorso della malattia, prestando attenzione a fattori come l'effetto dello stress, esacerbazioni premestruali e stagionali, inoltre, è molto importante chiarire la predisposizione ereditaria. Nelle donne, è necessario familiarizzare con la storia ginecologica: ciclo mestruale, gravidanza, parto, contraccezione orale. I pazienti devono anche scoprire il trattamento precedente e la sua efficacia..

Va sottolineato che con un decorso persistente, la resistenza alla terapia, indipendentemente dalla gravità dell'acne, è importante esaminare il paziente per valutare lo stato del background patogenetico. Dovrebbero essere prescritti esami del sangue clinici, analisi delle urine generali, studio dei parametri biochimici nei casi in cui è prevista una terapia antibiotica sistemica o isotretinoina. Per quanto riguarda i contraccettivi orali con effetto antiandrogenico e antiandrogeni, dovrebbero essere prescritti e selezionati dal ginecologo dopo un esame adeguato. Un dermatologo può solo raccomandare a un ginecologo di considerare l'opportunità di prescrivere questi farmaci.

Il medico deve necessariamente analizzare le cause della gravità e della torpidità dell'acne in ciascun paziente. In molte situazioni, è possibile stabilire il fatto di una cura della pelle estremamente irrazionale (lavaggi frequenti, uso eccessivo di scrub, uso di soluzioni alcoliche, ecc.), L'uso di cosmetici comedogenici, autolesionismo (causato da acne escoriata), inosservanza del regime di trattamento (interruzione irragionevole del corso, sfregamento attivo droghe, ecc.), hobby con metodi non tradizionali (urinoterapia, ecc.). In tali situazioni, non sono necessari ulteriori studi, ma la normalizzazione della cura della pelle e una terapia patogenetica equilibrata e, naturalmente, un approccio psicoterapico al paziente.

Secondo recenti ricerche, non è stato dimostrato alcun effetto significativo del cibo sulla presenza di punti neri. Allo stesso tempo, molti pazienti associano il deterioramento del decorso dell'acne con l'uso di cioccolato, maiale, formaggio, vino rosso, agrumi, caffè, ecc. Ciò può essere dovuto a una serie di cambiamenti, in particolare all'espansione reattiva della rete superficiale dei vasi sanguigni della pelle dopo l'ingestione di questi alimenti, che porta ad una maggiore secrezione di sebo e una reazione infiammatoria. Pertanto, la questione della dieta dovrebbe essere decisa individualmente con ciascun paziente. Le raccomandazioni nutrizionali vengono scartate con un'alimentazione ipocalorica, con conseguente riduzione del peso corporeo, nonché con la limitazione di cibi e bevande che aumentano la secrezione di sebo..

Molti pazienti con acne segnalano un miglioramento in estate dopo l'insolazione. Le radiazioni ultraviolette sopprimono la funzione delle ghiandole sebacee, aumentano l'esfoliazione superficiale e possono anche stimolare la risposta immunitaria della pelle a piccole dosi. I pazienti notano un "mascheramento" di difetti esistenti mediante pigmentazione. Allo stesso tempo, la letteratura ha accumulato dati secondo cui l'irradiazione ultravioletta migliora le proprietà comedogeniche dello squalene, che fa parte del sebo. I raggi ultravioletti a dosi elevate di eritema causano una forte riduzione della difesa immunitaria locale e, pertanto, possono peggiorare il decorso dell'acne. L'effetto cancerogeno dei raggi ultravioletti A e B è ben noto, così come lo sviluppo di un tipo speciale di invecchiamento cutaneo: il fotoinvecchiamento. Il potenziale rischio di fotoinvecchiamento è aumentato nelle persone che visitano spesso il solarium, poiché le lampade del solarium sono rappresentate principalmente dalla lunga portata (UVA), che è attribuita agli effetti del fotoinvecchiamento (distruzione delle fibre elastiche del derma, ecc.), Delle reazioni fototossiche e fotoallergiche. La combinazione di radiazioni ultraviolette e isotretinoina sistemica migliora la sensibilità ai raggi a causa dell'effetto cheratolitico dell'isotretinoina. Pertanto, la questione della nomina delle radiazioni ultraviolette a un paziente con seborrea e acne dovrebbe essere decisa in modo puramente individuale. In presenza di un gran numero di acne infiammatoria, sullo sfondo della terapia esterna e sistemica, evitare l'esposizione al sole aperto e un solarium, nonché utilizzare agenti fotoprotettivi. Abbronzatura indesiderata e quei pazienti che notano una esacerbazione della malattia in estate. Va sottolineato che gli agenti fotoprotettivi dovrebbero essere adattati al massimo per la pelle con gli effetti della seborrea e dell'acne. Questi includono i fotoprotettori offerti nelle farmacie (ad esempio, Antgelios - fluido, gel; Aqua le, "La Roche-Pose"; Photoderm-AKN - spray, Bioderma, Exfoliak - luce solare, "Merck"; Capital Soil - spray, "Vichy"; Clinance - emulsione crema solare, "Aven", ecc.) Va sottolineato che i fotoprotettori devono essere applicati al mattino, prima di uscire. Durante l'insolazione, devono essere riapplicati dopo il bagno e ogni 2 ore.

Cura della pelle dell'acne

Il trattamento completo dell'acne dovrebbe includere un'adeguata cura della pelle e una terapia patogenetica. La cura della pelle, che prevede una pulizia delicata, un'adeguata idratazione, l'esposizione a legami patogenetici, deve essere effettuata utilizzando cosmetici medici forniti in farmacia. Quindi, per una detersione delicata e idratare la pelle, ai pazienti con acne sono raccomandate le seguenti marche di cosmetici medici: BioDerma, Ducre, La Roche-Pose, Aven, Vichy, Uryazh, Merck, ecc..

La cura della pelle per i pazienti con acne può anche includere un lieve effetto sui legami della patogenesi. Gli specialisti spesso si concentrano tradizionalmente sulle qualità dei moderni prodotti per la cura, come gli effetti sull'ipercheratosi follicolare, la proliferazione e l'infiammazione di P. acnes (ad esempio, Narmaderm, Sebium AKN e Sebium A1, Keraknil, Efakpar K, Efaklar AN, Klinans K, Diakneal, Iseak crema con AHA, Acno-mega 100 e Acno-mega 200, ecc.). A tal fine, includono cheratolitici, nonché disinfettanti e farmaci antinfiammatori (acido salicilico, idrossiacidi, retinaldeide, derivati ​​di zinco, rame, ecc.). Con manifestazioni minori della malattia (ad esempio, la cosiddetta acne "fisiologica"), questi farmaci possono essere utilizzati come monoterapia o vengono prescritti contemporaneamente a farmaci esterni e sistemici.

Negli ultimi anni sono apparsi farmaci che hanno proprietà opacizzanti, autoregolanti e influenzano la qualità del sebo, quindi derivati ​​dell'amido, silicone vengono utilizzati per ottenere un effetto opacizzante e derivati ​​dello zinco e altri agenti ai fini dell'azione autoregolante. Uno studio dettagliato sul metabolismo del sebo squalene ha dimostrato che è in grado di ossidarsi con la formazione di squalene monoidrossiperossido comedogenico sotto l'influenza di protoporfirine e radiazioni ultraviolette. Sulla base dei dati ottenuti, gli scienziati sono riusciti a creare un complesso brevettato di antiossidanti (Fyuidaktiv), in grado di prevenire l'ossidazione dello squalene, che fa parte della pelle di una persona (gamma Sebium, "Bioderma").

Trattamento patogenetico dell'acne

La scelta dei metodi per il trattamento patogenetico dell'acne si basa sulla determinazione della gravità del corso. Nel lavoro clinico quotidiano, uno specialista può utilizzare la seguente divisione dell'acne in base alla gravità del corso. Un decorso lieve viene diagnosticato in presenza di comedoni chiusi e aperti con segni significativi di infiammazione. Inoltre, il numero di elementi papulopustolari sul viso non supera 10. Con un'espressione media di acne, il numero di elementi papulopustolari sul viso è superiore a 10, ma inferiore a 40. È possibile rilevare singoli elementi induttivi e flemmoni. L'acne grave è caratterizzata dalla presenza di oltre 40 elementi papulopustolari, nonché da acne ascessa, flemmatica (nodulare-cistica) o conglobatum. Nell'acne lieve, viene generalmente prescritta una terapia esterna. I pazienti con acne moderata o grave devono ricevere un trattamento sia esterno che generale..

I più ampiamente usati per la terapia esterna sono retinoidi sintetici (adattalene - Differina, isotretinoina - Unguento retinoico), perossido di benzoile (Baziron AC), acido azelaico (Skinoren) e antibiotici topici (complesso eritromicina-zinco - Zinerit, clindamicina - Dalacin, ecc.) O desin preparati (acido fusidico - fucidina; preparati contenenti zinco e acido ialuronico - Curiosina, Regecin; preparati contenenti zolfo - acne Delex, ecc.).

Trattamento dell'acne lieve

In casi lievi, i retinoidi topici moderni o l'acido azelaico vengono utilizzati per un periodo di almeno 4-6 mesi.

L'adaptalene è una sostanza che non è solo una nuova classe biochimica di retinoidi, ma anche un farmaco con comprovate proprietà antinfiammatorie. A causa del legame selettivo con i recettori nucleari RA-y specifici delle cellule degli strati superficiali dell'epitelio, l'adattamento è in grado di regolare in modo più efficace i processi di differenziazione terminale dei cheratinociti, normalizzare i processi di esfoliazione delle squame cornee e, quindi, influenzare l'ipercheratosi nell'area della bocca del follicolo pilifero. La conseguenza di ciò è la rimozione di aree di ipercheratosi follicolare (effetto cheratolitico) e la prevenzione della formazione di nuovi micro comedoni (effetto comedolitico). La buona tolleranza, la bassa irritazione e l'erogazione efficace di differin sulla pelle sono garantite grazie alla base originale del preparato sotto forma di idrogel e alla dispersione unica e uniforme dei microcristalli di adattoalene in questo idrogel. Il farmaco viene rilasciato sotto forma di gel e crema allo 0,1%.

L'acido azelaico è un acido organico naturale, la cui molecola contiene 9 atomi di carbonio e due gruppi carbossilici, non ha proprietà mutagene e teratogene. Il farmaco è disponibile sotto forma di gel al 15% e crema al 20% (Skinoren). Per il trattamento dell'acne, si consiglia di utilizzare una forma di gel che non modifica il pH della superficie della pelle ed è ben adattato nella forma per i pazienti con seborrea. L'acido azelaico ha un effetto pronunciato sugli stadi finali della cheratinizzazione, prevenendo la formazione di comedoni. Un altro importante effetto è antibatterico: 3 mesi dopo l'inizio della somministrazione del farmaco (2 volte al giorno), praticamente non si trovano nella bocca dei follicoli di P. acnes. Sullo sfondo del trattamento con questo agente, la resistenza alla microflora non si sviluppa. L'effetto antibatterico è dovuto al trasporto attivo del farmaco nel batterio. È noto l'effetto efficace dell'acido azelaico sui funghi del genere Pityrosporum, nonché sulla microflora stafilococcica. Questo farmaco ha anche effetti anti-infiammatori e inibisce la 5a-reduttasi..

Perossido di benzoile - uno strumento ben noto agli specialisti e utilizzato in dermatologia per oltre mezzo secolo. Grazie al suo potente effetto disinfettante, è stato usato per trattare le ulcere trofiche. L'effetto cheratolitico di questo farmaco è stato ampiamente utilizzato nel trattamento esterno dell'ittiosi e nelle proprietà sbiancanti in vari pigmenti della pelle. Il perossido di benzoile ha un pronunciato effetto antibatterico su P. acnes e Slaphilococcus epidermidis a causa del potente effetto ossidante. Questo può spiegare l'effetto pronunciato positivo sull'acne infiammatoria, in particolare l'acne pustolosa, identificato in uno studio moderno. È stato dimostrato che questo agente influenza attivamente i ceppi resistenti agli antibiotici, in particolare l'eritromicina. Questo farmaco non provoca la comparsa di ceppi di microrganismi resistenti agli antibiotici. È anche noto che l'uso combinato di perossido di benzoile e farmaci antibatterici riduce significativamente il rischio di ceppi resistenti. Molti ricercatori hanno dimostrato gli effetti comedolitici e cheratolitici del perossido di benzoile. Il nuovo preparato di perossido di benzoile, Baziron AS, prodotto sotto forma di gel al 5%, rispetto ad agenti precedentemente esistenti, ha una buona tolleranza a causa della base di idrogel e una speciale dispersione uniforme di microcristalli di perossido di benzoile in questo gel.

Diversi studi clinici hanno dimostrato l'efficacia e la sicurezza del gel Regecin nei pazienti nel trattamento dell'acne vulgaris (come monoterapia per una forma lieve della malattia, in combinazione con antibiotici dermatotropici e altri farmaci sistemici in forme moderate e gravi, nonché per la prevenzione delle recidive). Va notato che l'associato zinco-ialuronico promuove la formazione di una cicatrice cosmetica nel sito di risoluzione degli elementi profondi dell'acne, che può essere utilizzata nella prevenzione delle alterazioni cutanee post-eruttive.

In presenza di elementi papulopustolari, vengono aggiunti alla terapia anche farmaci con effetti antibatterici e disinfettanti. La monoterapia con antibiotici topici non è indicata a causa della mancanza di un adeguato effetto patogenetico sull'ipercheratosi follicolare e sulla formazione di micro comedoni, e anche a causa del rischio di rapida comparsa di ceppi di P. acnes insensibili.

Trattamento per l'acne media

Per l'acne moderata, viene utilizzata una terapia esterna simile. Di solito è combinato con lo scopo generale dell'antibiotico tetraciclina (limiciclina, doxiciclina, tetraciclina, ecc.). Va sottolineato che l'efficacia degli agenti antibatterici per l'acne è dovuta non solo al loro effetto batteriostatico diretto su P. acnes. È noto che anche gli antibiotici come la tetraciclina hanno un effetto antinfiammatorio diretto. Un effetto positivo più stabile della terapia antibiotica con acne moderata è possibile solo con un trattamento prolungato (circa 3 mesi). La terapia antibiotica sistemica in combinazione con antibiotici esterni (senza retinoidi topici) non è raccomandata a causa dell'elevato rischio di sviluppare ceppi insensibili di microrganismi. Le tetracicline sono controindicate nelle donne in gravidanza e nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Se l'effetto della terapia antibiotica è trascurabile o ci sono singoli elementi induttivi e flemmoni, una tendenza alla cicatrizzazione, allora è consigliabile la nomina di retinoidi sintetici (isotretinoina).

Trattamento dell'acne nelle donne

Nelle donne, oltre alla terapia esterna, possono essere prescritti farmaci contraccettivi con effetto antiandrogenico (Diane-35, Yarina, Janine, Trimersi, Bedara, ecc.). Questo metodo di trattamento è possibile solo dopo aver consultato un ginecologo-endocrinologo e uno studio approfondito del background ormonale del paziente, cioè dovrebbe essere prescritto rigorosamente secondo le indicazioni. Gli antiandrogeni (Androkur) e altri farmaci possono essere aggiunti alla terapia, a seconda della patologia identificata..

Nel trattamento generale dell'acne grave, il farmaco di scelta è l'isotretinoina - Roaccutane (retinoide sintetico), la durata della terapia è di 4-12 mesi. Il roaccutane colpisce efficacemente tutte le parti della patogenesi dell'acne e dà un effetto clinico persistente. L'isotretinoina è la più efficace. La questione della sua nomina dovrebbe essere presa in considerazione solo in pazienti con forme gravi della malattia, specialmente in presenza di acne ascessa, flemmatica e conglobata con formazione di cicatrici deturpanti. L'isotretinoina a volte può essere prescritta per una moderata gravità dell'acne, quando cicli ripetuti di terapia antibiotica non hanno portato al risultato desiderato. Questo farmaco è indicato per i pazienti in cui l'acne è accompagnata da gravi disturbi psicosociali, nonché uno dei farmaci aggiuntivi nel trattamento della forma più grave: l'acne fulminante.

La dose ottimale è di 0,5 mg / kg di peso corporeo al giorno per 3-4 settimane. Il dosaggio successivo dipende dall'effetto clinico e dalla tolleranza..

È estremamente importante ottenere una dose cumulativa totale di almeno 120 mg / kg di peso corporeo.

L'isotretinoina è controindicata nelle donne che possono rimanere incinta durante il trattamento, pertanto è prescritta alle pazienti di sesso femminile sullo sfondo di un'efficace contraccezione. L'isotretinoina è anche controindicata nelle donne in gravidanza e in allattamento a causa della potenziale teratogenicità dei retinoidi. Il farmaco non deve essere combinato con vitamina A (a causa del rischio di ipervitaminosi A) e tetracicline (a causa del rischio di aumento della pressione intracranica). Il roaccutane è indesiderabile da combinare con i contraccettivi contenenti piccole dosi di progesterone, poiché l'isotretinoina può indebolire l'efficacia dei farmaci sul progesterone. L'isotretinoina non è raccomandata per i pazienti con insufficienza epatica e renale, con iperlipidemia e diabete. L'isotretinoina è anche controindicata nei casi di ipervitaminosi A e con una maggiore sensibilità al principio attivo del farmaco. Il farmaco deve essere assunto sotto la supervisione di uno specialista.

Nel corso della terapia, viene effettuato il monitoraggio clinico e di laboratorio del paziente. Prima del trattamento, i pazienti vengono testati per ACT, ALT, trigliceridi, colesterolo, creatinina. Ai pazienti viene prescritto il farmaco solo dopo un risultato negativo del test di gravidanza ed è consigliabile iniziare il trattamento il secondo o il terzo giorno del ciclo mestruale successivo. I pazienti in età fertile, Roaccutane non devono essere prescritti fino a quando non viene soddisfatta ciascuna delle seguenti condizioni:

  • Il paziente soffre di una grave forma di acne, resistente ai metodi convenzionali di trattamento.
  • Puoi fare affidamento sul paziente per comprendere e seguire le istruzioni.
  • Il paziente è in grado di usare i contraccettivi prescritti.
  • Il paziente è stato informato dal suo medico del pericolo che la gravidanza comporta durante il trattamento con Roaccutane e entro un mese dalla fine. Inoltre, è stata avvertita della possibilità di abbandonare i contraccettivi..
  • La paziente ha confermato di comprendere l'essenza della precauzione.
  • Un test di gravidanza condotto entro due settimane prima di iniziare il trattamento ha dato un risultato negativo.
  • Durante il mese prima di iniziare il trattamento con Roaccutane, durante il trattamento e per un mese dopo l'interruzione del trattamento, prende efficaci misure contraccettive senza interruzione.
  • Il trattamento con il farmaco inizia solo il secondo o il terzo giorno del successivo ciclo mestruale normale.
  • In caso di recidiva della malattia, il paziente senza interruzioni applica gli stessi contraccettivi efficaci per un mese prima di iniziare il trattamento con Roaccutane, durante il trattamento e per un mese dopo l'interruzione del trattamento.

Il rispetto di queste precauzioni durante il trattamento deve essere raccomandato anche alle donne che di solito non usano contraccettivi a causa dell'infertilità (dalle raccomandazioni del produttore).

Nel processo di trattamento con isotretinoina, è necessario controllare nei pazienti con ALT, ACT, fosfatasi alcalina, trigliceridi, colesterolo totale. 1 mese dopo l'inizio della terapia. In futuro, in assenza di cambiamenti di laboratorio rilevati, è possibile controllare questi indicatori una volta ogni tre mesi. Se viene rilevata iperlipidemia, si raccomanda una ripetizione degli esami di laboratorio dopo due settimane. Dopo il trattamento, si raccomanda uno studio in tutti i pazienti con ALT, ACT, fosfatasi alcalina, trigliceridi e colesterolo totale. Nelle donne che assumono il farmaco, è necessario condurre un test di gravidanza quattro settimane dopo la fine della terapia. La gravidanza è possibile solo su richiesta di due mesi dalla fine della terapia con isotretinoina.

Sullo sfondo della terapia con isotretinoina, sono possibili effetti collaterali non sistemici e sistemici, nonché cambiamenti nei parametri di laboratorio.

  • pelle secca e mucose (96%);
  • epistassi, raucedine (51%);
  • congiuntivite (19%).
  • mal di testa (5-16%);
  • artralgia, mialgia (15-35%).

Cambiamenti negli indicatori di laboratorio:

  • dislipidemia (7-25%);
  • aumento delle transaminasi epatiche (6-13%).

Quando compaiono effetti collaterali sistemici, decidono in merito alla riduzione della dose o alla sospensione del farmaco. Effetti collaterali non sistemici, come pelle secca e mucose, cheilite medicinale, sono effetti collaterali attesi dalla terapia sistemica con isotretinoina. Per la prevenzione e l'eliminazione di questi cambiamenti, viene prescritta un'adeguata cura della pelle, compresa la pulizia delicata (soluzioni di micelle senza alcool, emulsioni, detergenti sintetici) e idratazione attiva. In un salone di bellezza, le maschere possono essere prescritte per ottenere un effetto idratante o reintegrare i lipidi della pelle altamente specializzati. Per la cura del bordo rosso delle labbra durante la terapia con isotretinoina, balsami per labbra e rossetti, prodotti da aziende cosmetiche appositamente per la cura della pelle dei pazienti dermatologici, è ora possibile offrire. Tali prodotti includono balsamo per le labbra con crema fredda (laboratorio AveneB Pierre Fabre), crema per le labbra Kelian (laboratorio Ducray, Pierre Fabre, crema per le labbra Ceralip, stick Lipolevre ( Laboratorio farmaceutico La Roche-Posay), stick protettivo e riparatore di lunga durata (laboratorio Linage), balsamo labbra Amiiab (laboratorio Merck), rossetto Lipidiose, crema labbra Nutrilogie ( Vichy laboratories), balsamo labbra protettivo e rigenerante (laboratorio Klorane, Pierre Fabre), balsamo labbra Neutrogena (Neutrogena), balsamo lipo Intardis, ecc. Per lacrime artificiali sono raccomandate per l'occhio, gel Vidi-Sik.

Va sottolineato che le principali cause di recidiva dopo la terapia con isotretinoina sono:

  • mancanza di un adeguato impatto sullo sfondo patogenetico predisponente;
  • dose cumulativa insufficiente;
  • rifiuto della terapia di mantenimento dopo il trattamento.

Durante la gestione dei pazienti, il medico deve considerare queste cause. Nell'acne grave, i retinoidi topici sono anche prescritti in combinazione con un trattamento antibatterico (tetracicline per almeno 3 mesi). È possibile una combinazione di retinoidi esterni, perossido di benzoile e antibiotici sistemici. Nelle donne con gravi manifestazioni di acne, dopo l'esame e le raccomandazioni di un ginecologo-endocrinologo, vengono prescritti contraccettivi orali combinati con antiandrogeni. Dopo il completamento del corso principale del trattamento, è indicata una terapia esterna di supporto con l'uso di retinoidi esterni, perossido di acido azelaico benzoino, acido salicilico per un massimo di 12 mesi.

Trattamenti aggiuntivi per l'acne

In caso di acne, possono essere prescritte ulteriori procedure come la pulizia della pelle, l'asciugatura e le maschere antinfiammatorie, la darsonvalorizzazione (effetto cauterizzante - alte dosi), il laser terapeutico, il peeling superficiale, la disincrostazione, la procedura cosmeccanica, l'ossigenoterapia, la fotocromoterapia, la terapia fotodinamica. È importante che l'assenza o l'inferiorità di un'adeguata terapia patogenetica al momento dell'inizio della procedura possa causare una esacerbazione del decorso dell'acne. Con l'acne induttiva con congestione, il massaggio Jacques, può essere raccomandata l'ossigenoterapia. Qualsiasi massaggio nei pazienti con acne deve essere eseguito senza l'uso di oli per evitare l'effetto comedogenico di quest'ultimo..

La pulizia della pelle, o la cosiddetta "estrazione di comedo", è una procedura complementare importante nella gestione dei pazienti con acne. Date le idee moderne sulle violazioni delle proprietà barriera della pelle nei pazienti con acne, la pulizia dovrebbe essere il più delicata possibile. La precedente terapia esterna con retinoidi (Differin) o acido azelaico (Skinoren) per almeno 2-3 settimane semplifica notevolmente la procedura di pulizia..

Negli ultimi anni, gli ultrasuoni sono diventati sempre più interessanti, fornendo un buon effetto cosmetico dopo un corso di procedure e vorrei anche sottolineare che la pulizia non dovrebbe sostituire la terapia patogenetica per l'acne, ma solo completarla. La pulizia non è indicata con una predominanza di elementi infiammatori, in particolare quelli pustolosi. Se il cosmetologo vede la necessità di questa procedura in presenza di acne pustolosa, allora dovresti preparare la pelle con perossido di benzoile (Baziron AS) per 10-14 giorni, quindi eseguire la procedura.

Viene anche prescritta la crioterapia di superficie, che può accelerare la risoluzione degli elementi induttivi. Nel complesso trattamento dell'acne viene utilizzato anche il peeling (superficiale, mediano). Le manipolazioni chirurgiche con l'acne hanno un uso molto limitato e l'apertura chirurgica delle cavità cistiche è controindicata, poiché porta alla formazione di cicatrici persistenti. A volte con l'acne ascessa, viene utilizzata la scheggiatura dei fuochi con una sospensione cristallina di un corticosteroide. Tuttavia, questa procedura non è diffusa a causa del rischio di sviluppare atrofia e formazione di ascessi nel sito di iniezione..

Trattamento per l'acne

Le manifestazioni più comuni di post-acne includono pigmentazione secondaria e cicatrici. Gli effetti dell'acne possono anche includere milia, ateroma.

Con la tendenza a formare cicatrici sullo sfondo dell'acne, è possibile un precedente appuntamento dei farmaci più efficaci. In caso di acne lieve da agenti esterni, i retinoidi topici (adaptalen - Differin) dovrebbero essere i farmaci di scelta. In casi moderati della malattia, si raccomandano retinoidi topici in associazione con antibiotici tetracicline (i più preferiti sono limicina, doxiciclina) per un periodo di almeno 3 mesi. Questa raccomandazione è dovuta non solo all'effetto diretto del farmaco su P. acnes e altri microrganismi. È noto che le tetracicline influenzano la maturazione del collagene e hanno un effetto antinfiammatorio direttamente nel fuoco dell'infiammazione nel derma. In assenza dell'effetto della terapia antibiotica sistemica e della tendenza a formare cicatrici con acne moderata, si raccomanda l'isotretinoina. Nei casi più gravi, l'isotretinoina è il farmaco di scelta. Per qualsiasi gravità del decorso della malattia, gli agenti che normalizzano la formazione e il metabolismo del collagene (Curiosin, Regecin, Kontratubeks, Mederma, Madecassol, ecc.) Possono essere associati alla terapia..

Varie manipolazioni mediche, spremitura dell'acne e pulizia possono contribuire alla comparsa di cicatrici. Come accennato in precedenza, l'apertura chirurgica delle cavità cistiche è controindicata, poiché porta alla formazione di cicatrici persistenti. Per la correzione dei cambiamenti cicatriziali vengono utilizzati alcuni agenti esterni, peeling chimici di varie profondità, metodi fisioterapici, criomassaggio e criodistruzione, philling, mesoterapia, microdermoabrasione, laser skin resurfacing, dermoabrasione, rimozione chirurgica di singole cicatrici, escissione laser, elettrocoagulazione. La scelta del trattamento dipende dalla natura dei cambiamenti cicatriziali. L'effetto cosmetico desiderato può essere ottenuto attraverso l'uso combinato di questi metodi.

Per cicatrici a punti multipli, si consiglia di combinare diverse tecniche di esposizione che, completandosi a vicenda, consentono di avere un effetto livellante a diverse profondità (ad esempio peeling chimici + microdermoabrasione, laser "resurfacing" o dermoabrasione).

Si ritiene che il miglior effetto per le cicatrici ipertrofiche possa essere ottenuto usando il laser "resurfacing" e la dermoabrasione. Con le cicatrici ipertrofiche, possono anche essere utilizzati preparati esterni che influenzano il metabolismo del tessuto connettivo (Curiosin, Regecin, Kontraktubeks, Mederma, Madecassol, ecc.), Nonché glucocorticosteroidi topici. Questi fondi possono essere applicati sulla pelle o iniettati mediante ultrasuoni, elettroforesi. Dei metodi fisici di esposizione, sono popolari i metodi che influenzano il metabolismo del tessuto connettivo (terapia laser, terapia a microcorrente, magnetoterapia, ecc.) Vengono utilizzati anche criodistruzione, distruzione laser, trattamento chirurgico di singole cicatrici con successive procedure di peeling chimico..

Le cicatrici atrofiche usano tecniche di philling, mesoterapia, peeling facciale, che aiuta a levigare la pelle, meno spesso - preparazioni esterne e fisioterapia che influenzano il metabolismo del tessuto connettivo. I glucocorticosteroidi topici non sono indicati per le cicatrici atrofiche a causa del potenziale rischio di ulteriore atrofia cutanea. Si ritiene che la procedura di philling sia più efficace per le cicatrici atrofiche con forme arrotondate delicatamente inclinate su una sezione senza angoli acuti, a forma di V o trapezoidale. Per difetti più profondi, può essere raccomandata la dermoabrasione. In alcuni casi, viene eseguita l'asportazione di singole cicatrici atrofiche con successivo peeling o dermoabrasione.

Di particolare difficoltà è il trattamento delle cicatrici cheloidi dopo l'acne (acne-cheloide). Le cicatrici di Ksloidnye sono proliferazione benigna incontrollata del tessuto connettivo nel sito di danno cutaneo (greco. Kele - tumore + eidos - tipo). Secondo la classificazione istologica dell'OMS (1980), sono considerati tra i processi tumorali dei tessuti molli. La letteratura descrive molti metodi per il loro trattamento usando raggi X, glucocorgicoidi, retinoidi, corsi a lungo termine di citostatici, preparazioni gamma e interferone alfa. Tuttavia, l'efficacia di molti di essi è piuttosto bassa e le complicanze possono essere peggiori della malattia di base, quindi attualmente non sono raccomandate per il trattamento di pazienti con acne-cheloidi. I metodi distruttivi di trattamento dei cheloidi (escissione chirurgica, laser e criodistruzione, elettrotermocoagulazione, "resurfacing" laser, dermoabrasione) sono controindicati, poiché causano ricadute ancora più gravi. I risultati del trattamento dei cheloidi con l'acne dipendono dalla durata della loro esistenza e dall'area della lesione. È stato dimostrato che nelle prime fasi della loro formazione (fino a 1 anno) e con piccole aree di lesione, il metodo di introduzione di una sospensione cristallina di glucocorticosteroidi con lidocaina all'1% nel tessuto cheloide è abbastanza efficace. Possono anche essere usati forti glucocorticosteroidi topici. Medicazioni a pressione speciali, le piastre sono meno comunemente prescritte. Esternamente, con cicatrici cheloidi e ipertrofiche, viene prescritto il gel Dermatics, che ha un effetto idratante e allo stesso tempo funge da medicazione occlusiva. Con cheloidi a lungo esistenti, oltre a una sospensione di glucocorticosteroidi, viene utilizzata un'iniezione di una soluzione di collagenasi o interferone nei fuochi.

Con una tendenza alla formazione di micilli, è importante sin dalle prime fasi della terapia concentrarsi sui farmaci moderni che hanno effetti cheratolitici e comedolitici (adattalene - Differin, acido azeainico - Skinoren). L'aspetto dei milium può in parte essere facilitato dalla disidratazione dello strato corneo nei pazienti con acne. Questi pazienti sono mostrati idratanti e procedure..

Si consiglia la rimozione meccanica dei milium con un ago, meno spesso vengono rimossi con un laser. 1-2 settimane prima della rimozione, è possibile eseguire la preparazione della pelle (utilizzando fondi contenenti azelaico, acido salicilico, idrossiacidi), che facilita il processo di pelatura dei mili.

Con la tendenza a formare un ateroma, è importante concentrarsi sui farmaci moderni che hanno potenti effetti cheratolitici e comedonolitici. A seconda della gravità del decorso dell'acne, si raccomanda una terapia prolungata con retinoidi topici (adattalene, differenzialeina) o retioidi sistemici (isotretinoina - Roaccutane)..

Gli ateromi vengono rimossi chirurgicamente, meno spesso usando un laser. Più preferibilmente, rimozione chirurgica dell'ateroma con la capsula.

La cosiddetta sindrome MARSH può anche essere considerata una conseguenza di una particolare forma di acne. Per prevenire la gravità del melasma, viene mostrata la fotoprotezione attiva con filtri solari con la massima protezione contro i raggi ultravioletti A e B. Va inoltre ricordato che le manifestazioni del melasma diventano più luminose quando assumono contraccettivi orali, che sono prescritti a un paziente come terapia patogenetica dell'acne.

La terapia al melasma comprende corsi a lungo termine di acido azelaico, retinoidi topici, perossido di benzoile, acido ascorbico, peeling chimici con idrossiacidi (alfa, beta e poliidrossiacidi o acido tricloroacetico, idrochinone e altri farmaci. Il laser "resurfacing" può dare un buon risultato estetico, rifacimento laser della pelle) meno comunemente - dermoabrasione. All'interno, per inibire la formazione di melanina, sono prescritti acido ascorbico (vitamina C) e tocoferolo (vitamina E).

Al fine di prevenire l'esacerbazione della rosacea sullo sfondo della terapia dell'acne esterna attiva, è indicata una cura delicata per la pelle sensibile, in combinazione con agenti che influenzano la patogenesi sia dell'acne che della rosacea (ad esempio gel con acido azelaico - gel Skinoren). Oltre alla terapia con rosacea, vengono utilizzati composti azolici esterni (metronidazolo), preparati di zinco (Curioso, Regecin, ecc.), Zolfo (acne Delex, ecc.). Come cura di base della pelle, possono essere offerti vari prodotti con un effetto sulla componente vascolare della malattia. <(Розалиак - фармацевтическая лаборатория «La Roche-Posay»; Розельян - лаборатория «Una age»; серия Сенсибио - лаборатория «Bioderma»; Дирозеаль и Антиружер лаборатория «Avene», «Pierre Fabre»; и др.).

Con l'irsutismo vengono utilizzati vari metodi di depilazione e depilazione. È importante sottolineare che per effetti efficaci sull'irsutismo è indicata la terapia a lungo termine con farmaci antiandrogeni (almeno 1-1,5 anni).

In conclusione, vorrei avvertire i medici di varie specialità dall'uso diffuso di metodi precedentemente noti per il trattamento dell'acne, basati su idee obsolete sulla patogenesi di questa malattia. Allo stato attuale, è stata dimostrata la dubbia efficacia di una dieta rigorosa, enterosorbenti e autoemoterapia nei pazienti con acne. Non è inoltre raccomandato in caso di forme moderate e gravi di prescrivere radiazioni ultraviolette attive a causa del comprovato effetto comedogenico e di una diminuzione della difesa immunitaria locale sullo sfondo dell'esposizione acuta e cronica alle radiazioni ultraviolette. La penicillina, gli antibiotici cefalosporinici e altri che non sono attivi contro P. acnes non sono mostrati. Un'ampia apertura chirurgica delle cavità cistiche è controindicata, poiché porta alla formazione di cicatrici persistenti. Infine, i glucocorticosteroidi esterni sono controindicati nel trattamento dell'acne. Attualmente, l'appuntamento il più ottimale possibile il più presto possibile di moderni farmaci esterni e (o) sistemici.

Up