logo

“Quando una figlia di tre anni è malata, rifiuta il cibo fino a quando la temperatura non scende. È necessario forzare un bambino freddo a mangiare? ” Olga M.

"Se una ragazza rifiuta di mangiare cibo nei primi giorni di febbre, questo è normale - è così che si manifesta la reazione difensiva del corpo", afferma Galina Ermolova, PhD, pediatra. - In nessun caso non nutrire forzatamente tua figlia; invece, offrile cibi e bevande ad alta intensità energetica, in particolare i dolci. Con una carenza di glucosio nel corpo, gli anticorpi protettivi vengono prodotti peggio e il bambino si riprende più lentamente e, a causa della mancanza di carboidrati, il lavoro del cervello peggiora.

È utile che un bambino freddo consumi il miele, ma solo se non c'è allergia. Devi sceglierlo da un tipo di pianta - tiglio o acacia: sono meno allergenici, hanno un effetto antinfiammatorio più pronunciato rispetto ad altre specie. I bambini amano una bevanda calda dalla marmellata. Per prepararlo, diluire la ciliegia o qualsiasi altra marmellata in acqua bollita - ribes nero, mirtillo, mela, pera, prugna, mela cotogna, uva. Puoi preparare il tè alla menta: fai bollire la menta in acqua bollente, aggiungi la marmellata, spremi un po 'di succo di limone.

Una bevanda salutare per un bambino malato è una varietà di bevande alla frutta, composte di frutta secca o mele fresche. I prodotti di base: è meglio alternare mele, pere e prugne secche, uva passa e datteri, fichi, albicocche secche. Tali bevande sono ricche di vitamine e minerali. Sulla base della composta, puoi cucinare la gelatina. È bene dare i succhi che la ragazza ama, ma è consigliabile sceglierli con la polpa: la pectina contenuta nella polpa pulirà l'intestino come assorbente. È importante sapere: nei primi due o tre giorni della malattia di un bambino, i succhi devono essere diluiti con acqua, tè o composta. Il fatto è che sullo sfondo dell'infezione, le mucose dello stomaco e dell'intestino si gonfiano e gli acidi - malico, citrico e d'uva - che sono sufficienti nei succhi, possono migliorare questo gonfiore e contribuire allo sviluppo della gastrite.

Altri dolci sono anche utili (caramello al latte, marshmallow, marmellata, marshmallows, biscotti), frutta secca (albicocche secche, uva passa, prugne, datteri, fichi).

Tuttavia, credo che i bambini sotto i 14 anni non possano mangiare cioccolatini. Il cioccolato stesso è molto allergenico e contiene anche molta caffeina e teobromina, che aumentano la pressione intracranica e intraoculare.

- E cosa dovrebbe essere escluso dalla dieta del bambino?

- La cosa più importante è non dare alcun prodotto lattiero-caseario: ricotta, latte, yogurt, kefir e cereali cotti nel latte. In effetti, a causa dell'alta temperatura (38,5 gradi sotto l'ascella e superiore a 40 all'interno del corpo), le proteine ​​del latte (caseina) sono difficili da digerire. Il cibo a base di latte nello stomaco si trasforma in una specie di gomma, che il corpo è difficile da abbattere. Il bambino ha un accumulo di acetone e quando la temperatura scende, può iniziare la sindrome acetonemica, appare il vomito.

Quando il bambino si sente meglio, lei stessa chiederà cibo. Cucinala una zuppa di verdure, è possibile con la carne, cuoci le cotolette di vapore. In generale, dai a tua figlia il solito cibo, assicurati solo che lo mastichi bene. Quando un bambino mastica, il cibo viene inumidito abbondantemente con saliva contenente enzimi che scompongono grassi e carboidrati e viene assorbito meglio..

È possibile allattare al seno a una temperatura: cosa fare se una madre che allatta o un bambino si ammala

L'alta temperatura durante l'allattamento rende le madri piuttosto nervose. Come aiutarti in caso di malattia e non danneggiare il bambino? Non molto tempo fa, l'allattamento al seno a una temperatura era indesiderabile. Hanno consigliato di interrompere l'epatite B o di esprimere e far bollire il latte. Sebbene i medici oggi siano contrari a tali raccomandazioni, insistono ancora sul fatto che l'automedicazione in una madre che allatta non è consentita.

Prima di tutto, dobbiamo affrontare la causa del calore. Solo in casi eccezionali si tratta di interrompere l'allattamento. Il medico deve fare una diagnosi accurata e prescrivere farmaci che possono essere combinati con l'allattamento..

Allattamento al seno a temperatura: informazioni per una madre che allatta

Il latte materno è il miglior prodotto per la salute del bambino. Ma il processo di alimentazione stesso è anche benefico per la donna. L'alimentazione naturale aiuta a evitare la mastite, aumenta la resistenza allo stress e riduce il rischio di cancro al seno del 50%.

E se la madre che allatta avesse la febbre?

Il calore è un sintomo che indica un malfunzionamento nel corpo. La prima cosa da fare è affrontare la causa dell'aumento della temperatura. Il regime di trattamento che non danneggerà il bambino dipenderà dalla diagnosi esatta..

L'American Academy of Pediatrics afferma che nella maggior parte dei casi non è necessario interrompere l'allattamento al seno ad alte temperature. Il latte contiene anticorpi che proteggono il bambino dalle infezioni. Inoltre, un'improvvisa cessazione dell'epatite B può causare mastite nella madre e privare il bambino della protezione naturale, poiché le formule per bambini non contengono anticorpi.

Posso allattare con un raffreddore

Molto spesso, la causa del calore nella madre diventa ARVI e ARI. In questo caso, non dovresti scomunicare il bambino dal seno e devi continuare a nutrirti su richiesta. Se il bambino è riuscito a ottenere il virus da sua madre, gli anticorpi nel latte lo aiuteranno a recuperare più velocemente e più facilmente la malattia..

Quando visiti un medico o una farmacia, dovresti assolutamente dire che stai allattando. In questo caso, ti verranno prescritti farmaci compatibili con l'alimentazione del tuo bambino. Ad esempio, supponiamo di assumere ibuprofene o paracetamolo se la temperatura aumenta con l'HB.

Una madre che allatta dovrebbe anche rispettare le norme igieniche per ARVI:

  • lavarsi le mani dopo la strada, andare in bagno, cambiare i pannolini;
  • lavarsi le mani dopo aver starnutito, soffiarsi il naso e tossire, prima e dopo l'alimentazione;
  • ventilare e inumidire la stanza.

Le alte temperature (sopra i 38 ° C) non influiscono sulla produzione e sulla qualità del latte materno. Ma in ogni caso, è necessario consultare il proprio medico per ottenere un aiuto di qualità e prevenire le complicanze.

Inoltre, non dovresti interrompere l'allattamento al seno a una temperatura causata dalla mastite, se non è complicato da un processo purulento. In assenza di forti dolori e pus, l'allattamento al seno può continuare.

A volte i benefici dell'allattamento al seno superano di gran lunga i possibili rischi, quindi i medici non sono sempre invitati ad abbandonare il GV durante il trattamento prolungato o il ricovero in ospedale della madre. Nel primo caso, ci sono farmaci e persino antibiotici compatibili con l'allattamento. Nel secondo caso - è possibile esprimere e congelare il latte per l'alimentazione da una bottiglia.

Ma con lievi infezioni respiratorie acute e con malattie più gravi che sono accompagnate da febbre alta, dovresti assolutamente consultare il tuo medico.

Le paure associate all'assunzione di farmaci per l'allattamento e la gravidanza sono dissipate dal famoso pediatra Yevgeny Komarovsky nel suo programma "School of Doctor Komarovsky"

Come misurare correttamente la temperatura durante l'allattamento

  1. Se si misura la temperatura durante l'alimentazione o immediatamente dopo, il termometro mostrerà 37,1-37,3 ° C, anche in una donna in buona salute. Pertanto, per informazioni affidabili, è meglio misurare la temperatura 25-40 minuti dopo l'alimentazione.
  2. Devi anche asciugare il sudore sotto l'ascella, poiché l'acqua assorbe il calore.

Anche se una madre che allatta è malata, nella maggior parte dei casi l'allattamento non viene annullato. Nel latte materno continuano a essere prodotti anticorpi protettivi che impediscono al bambino di prendere raffreddore o diarrea. Ma la donna in questo momento ha bisogno di ulteriore aiuto e cure per far fronte alla malattia e nutrire il bambino. La brusca abolizione dell'epatite B, al contrario, influenzerà gravemente le condizioni del bambino e la salute della madre.

Quando l'allattamento al seno a una temperatura deve essere scartato:

  • la temperatura è salita sopra i 38 ° C;
  • mastite purulenta;
  • esacerbazione di malattie croniche degli organi interni;
  • morbillo, avvelenamento del sangue, tubercolosi - con infezioni che vengono trasmesse attraverso il latte materno:
  • prescrizione di antibiotici;
  • chemioterapia.

Su consiglio di un medico, sarà necessario interrompere temporaneamente l'allattamento o passare alle formule per neonati.

Posso allattare al seno alla temperatura di un bambino?

L'unicità del latte materno è che non è solo cibo per un bambino in crescita, ma anche una medicina. Pertanto, un aumento della temperatura in un bambino non diventa un'occasione per annullare l'allattamento. Oltre a una grande quantità di nutrienti, il latte materno aiuta il suo bambino a combattere le infezioni o i virus. Per questo, vengono prodotti enzimi protettivi, globuli bianchi e anticorpi..

La cosa più sorprendente e calmante per le madri è che con la malattia di un bambino, la composizione del latte cambia per aiutarlo a recuperare più velocemente. Aumenta il livello dei globuli bianchi, che rafforzano il sistema immunitario del bambino.

Per non parlare del fatto che il processo di allattamento al seno è un periodo di stretta comunicazione per madre e bambino. Aiuta un bambino malato a calmarsi e consolarsi..

Il latte materno non consente al bambino di disidratarsi, quindi non interrompere l'alimentazione con un'infezione da rotovirus o mal di stomaco.

Suggerimenti per l'allattamento al seno se il bambino è malato:

  • nutrirsi più spesso, su richiesta;
  • cambiare la posizione durante l'alimentazione se il bambino ha il naso chiuso.

Un aumento della temperatura in una madre o un bambino che allatta non è un motivo per rifiutare l'allattamento al seno, che continua a essere una difesa naturale per la loro salute. Ma richiede una consulenza medica e una prescrizione più selettiva dei farmaci.

Febbre in una madre che allatta: cause e tattiche di comportamento

Il latte materno è l'alimento ideale per il bambino, che lo aiuta a sviluppare e rafforzare il sistema immunitario. Tuttavia, per una serie di motivi, una madre che allatta può avere la febbre - fortemente o leggermente. Molte donne non sanno cosa fare in questa situazione: è possibile continuare ad allattare o è meglio svezzare temporaneamente il bambino dal seno.

Qual è la temperatura corporea e da cosa dipende

La temperatura è un indicatore importante dello stato del corpo umano, che esprime la relazione tra la produzione del proprio calore e lo scambio di calore con l'ambiente. Non è un valore assolutamente stabile e dipende da una serie di fattori:

  1. L'età di una persona. Nei bambini è instabile e nelle persone anziane può diminuire a 35 ° C a causa di un rallentamento dei processi metabolici..
  2. Ora del giorno La temperatura massima è osservata alle 17:00 circa e la minima alle 4:00. Inoltre, la differenza può essere di un grado intero.
  3. Stato di salute. Con molte malattie, la temperatura aumenta, questo indica una lotta del corpo con microbi patogeni.
  4. La fase del ciclo mestruale nelle donne. Questo è il risultato dell'azione degli ormoni sessuali (il progesterone lo aumenta leggermente). L'ipertermia lieve è normale anche durante la gravidanza..
  5. La natura dell'attività umana. La temperatura aumenta di 0,1-0,2 ° nel processo di lavoro fisico attivo.
  6. Impatto ambientale. La temperatura aumenta con il surriscaldamento e diminuisce con il sottoraffreddamento.
  7. L'area del corpo in cui viene eseguita la misurazione. Ad esempio, nel retto, la temperatura sarà molto più alta rispetto al centro del piede.

La temperatura corporea elevata può essere di diversi tipi:

  1. Di bassa qualità (entro 38 °).
  2. Febrile (da 38 ° a 39 °).
  3. Piretico (da 39 ° a 41 °).
  4. Iperpiretico (oltre 41 °).
La temperatura elevata entro 38 ° è subfebrile

Quando la temperatura corporea raggiunge un punto critico di 42 °, una persona muore, perché i processi metabolici sono disturbati nel cervello, il che è inaccettabile per il corpo.

In generale, con un aumento della temperatura, si osservano i seguenti sintomi (possono verificarsi singolarmente o in combinazione):

  1. Debolezza e affaticamento.
  2. Brividi, che aumentano con la temperatura.
  3. Mal di testa.
  4. Dolori muscolari, specialmente alle gambe.
  5. Aumento della sudorazione.
  6. Diminuzione dell'appetito fino al completo rifiuto del cibo.

Video: cos'è la temperatura corporea e cosa succede

Possibili cause di ipertermia in una madre che allatta: valutare i sintomi

L'ipertermia in una persona può essere causata da una varietà di ragioni, che solo un medico può determinare con certezza. Tuttavia, nel caso di una donna che allatta, possono essere suggerite le seguenti opzioni più probabili:

  1. Lattostasi e mastite. Queste condizioni si verificano abbastanza spesso sullo sfondo del ristagno del latte nel torace causato da un'applicazione impropria del bambino. A volte si unisce a un'infezione fungina o batterica (ad esempio, con crepe esistenti nel capezzolo). Quando la temperatura aumenta, una donna ha bisogno, prima di tutto, di esaminare attentamente le sue ghiandole mammarie: anche se non c'è un notevole disagio, sulla pelle si trova una macchia rossastra.
  2. Fattore di stress Per molte donne, l'eccitazione e lo sconvolgimento emotivo causano un aumento della temperatura (entro valori subfebrilari). E la psiche di una madre che allatta a causa del ritmo frenetico della vita e degli effetti degli ormoni è piuttosto instabile.
  3. Ovulazione. Nonostante l'allattamento, l'ovulazione può verificarsi nel corpo femminile, soprattutto se il bambino sta già ricevendo alimenti complementari. E l'uscita dell'uovo dal follicolo è appena accompagnata da un aumento della temperatura basale (viene misurata nel retto): e spesso anche la temperatura corporea complessiva aumenta leggermente - non più di 37,3 °.
  4. Infiammazione postpartum degli organi riproduttivi (la più grave delle quali è l'endometrite). Tali patologie di solito si fanno sentire dal dolore nell'addome inferiore, scarico anormale.
  5. Infezioni virali (influenza, SARS). Molto probabilmente sono nella stagione fredda. A seconda della reazione del sistema immunitario della donna, la temperatura può essere sia di basso grado che piuttosto elevata. Non è difficile riconoscere la malattia dai sintomi caratteristici: mal di gola, naso che cola, mal di testa, ecc..
  6. Esacerbazione di malattie croniche (ad es. Cistite o bronchite). Molto spesso questo accade nelle prime settimane dopo il parto, quando l'immunità femminile è piuttosto indebolita.
  7. Avvelenamento del cibo. In questa situazione, si verifica intossicazione del corpo, che si manifesta sotto forma di ipertermia. Se l'avvelenamento è grave, la temperatura può salire a valori elevati (accompagnati da brividi). L'avvelenamento può sempre essere riconosciuto da segni caratteristici: nausea, vomito, dolore addominale, diarrea.
  8. Tromboflebite degli arti. Questa patologia si verifica spesso durante il parto a causa di infezione da batteri patogeni (ad esempio, se si verificava un forte sanguinamento, si sono verificati ematomi, la placenta è stata separata a mano, ecc.). Di conseguenza, le pareti venose della madre si infiammano, si formano coaguli di sangue. La tromboflebite si manifesta sotto forma di debole gonfiore e arrossamento dei vasi, tirando dolori, letargia e un leggero aumento della temperatura (non superiore a 37,3 °).

Galleria fotografica: le cause più possibili di ipertermia

È molto importante per una donna che allatta misurare correttamente la temperatura corporea. Non puoi farlo sotto l'ascella, come la gente comune: la temperatura lì sarà sempre elevata (è meglio mettere il termometro in bocca). Inoltre, è meglio effettuare misurazioni dopo l'alimentazione o la decantazione..

Quando ero in ospedale di maternità dopo la nascita di un bambino, dopo aver misurato la temperatura sotto l'ascella (come al solito), ero molto turbato, perché l'indicatore era di 37,8 °. Tuttavia, l'infermiera immediatamente rassicurata, spiegando che questo metodo non è informativo durante l'allattamento e ha consigliato un altro modo: piegare il braccio destro sul gomito e quindi fissare il termometro. Sorprendentemente, la temperatura si è rivelata assolutamente normale.

In quali casi puoi allattare al seno a una temperatura e quando è meglio rifiutare

Se la temperatura corporea è leggermente aumentata (entro i valori del subfebrile), la madre dovrebbe continuare a nutrirsi. Questo è spiegato come segue:

  1. Con lattostasi e mastite precoce, l'assenza di svuotamento naturale della ghiandola mammaria aggraverà solo la condizione: il torace traboccerà ancora di più e la temperatura salirà a un segno più alto.
  2. Se la madre ha preso un virus del raffreddore, ovviamente, è già riuscita a trasmettere i microrganismi al bambino (perché il loro contatto è molto stretto). E quando la temperatura aumenta, il corpo femminile ha già iniziato a produrre corpi protettivi. Entrano nel latte in grandi quantità e il bambino potrebbe non ammalarsi affatto. Anche se si verifica un'infezione, il bambino sopporterà più facilmente la malattia.
  3. Una donna può affrontare da sola avvelenamento da cibo leggero, tutti i sintomi di solito scompaiono entro un giorno dalla pulizia del corpo. Durante l'allattamento, quindi, il bambino non è in pericolo. Insieme al latte materno, riceverà nuovamente anticorpi che resistono alle infezioni intestinali..
  4. Fattori come lo stress, l'ovulazione non influiscono sulla qualità del latte materno e non rappresentano un ostacolo all'alimentazione..

Per una madre, una brusca interruzione dell'allattamento al seno può essere pericolosa: la mastite può anche unirsi alla malattia di base, che ha causato un aumento della temperatura. Il pompaggio manuale o hardware non svuota il seno come un bambino. Inoltre, se una donna si sente debole, esprimersi più volte al giorno sarà abbastanza difficile per lei, specialmente di notte.

Nonostante nella maggior parte dei casi, un aumento della temperatura in una madre non rappresenti un rischio per la salute del bambino, vi sono situazioni in cui l'allattamento al seno deve essere temporaneamente sospeso. Questa è una malattia grave Lo stato troppo indebolito di una donna in sé può causare la scomparsa del latte, poiché l'allattamento è associato a determinati costi energetici. In tali circostanze, il compito principale è il trattamento, perché il bambino, prima di tutto, ha bisogno di una madre sana.

L'ipertensione grave è generalmente causata da un'infezione batterica (sebbene la temperatura non sia sempre elevata). In questo caso, al paziente vengono prescritti antibiotici. E non sono sempre compatibili con l'allattamento al seno (entrando nel corpo dei bambini, i farmaci possono causare disbiosi, allergie e altre complicazioni). Inoltre, a causa di infezione, le sostanze tossiche penetrano nel corpo dei bambini e hanno un effetto dannoso. Ecco un elenco di malattie specifiche di natura prevalentemente batterica:

  1. Polmonite.
  2. Angina.
  3. Sinusite.
  4. Cistite.
  5. Dissenteria.
  6. endometrite.
  7. Esecuzione di tromboflebite (quando è già necessario un intervento chirurgico).
  8. Avvelenamento intestinale grave. Le misure di emergenza non possono alleviare le condizioni del paziente, si aggiungono aumenti di temperatura, brividi, vomito indomito, tachicardia. In tali situazioni, è necessario il ricovero urgente di una donna, il che, ovviamente, significa interrompere l'allattamento.
  9. Mastite purulenta L'allattamento al seno deve essere interrotto per un po ', poiché il pus si accumula nella cavità della ghiandola mammaria, che entra nel latte. Inoltre, una tale patologia comporta spesso un intervento chirurgico: il seno di una donna viene aperto per rimuovere il contenuto purulento. In ogni caso, la madre dovrà usare antibiotici forti che non sono compatibili con l'allattamento..

C'è una falsa opinione che a causa dell'alta temperatura, il latte materno cambia gusto, consistenza, cagliata, diventa acido o amaro, ecc. I medici lo confutano completamente. L'unico ostacolo all'alimentazione in questa situazione sono le tossine e i farmaci che entrano nel cibo del bambino..

La mamma ha bisogno di abbassare la temperatura

Naturalmente, una madre che allatta è interessata a stabilizzare rapidamente la sua temperatura corporea. Ciò migliorerà il suo benessere, perché una donna ha bisogno di molta forza per prendersi cura del bambino. Durante l'allattamento, è necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  1. Prima di tutto, se la temperatura non supera i 38 °, non è necessario ridurla. Questa reazione del corpo indica la produzione attiva di anticorpi (per i virus, la febbre è molto più pericolosa che per l'uomo).
  2. Se l'aumento supera i valori subfebrilici, puoi assumere un farmaco antipiretico. Alle madri che allattano sono ammessi prodotti a base di paracetamolo e ibuprofene. Sono usati per via orale o sotto forma di supposte (in quest'ultimo caso, il farmaco non funziona così rapidamente). Prendi la medicina non più di tre volte al giorno.
  3. Se la madre ha un'infezione virale, bere molti liquidi aiuterà a liberarsi degli agenti causali della malattia (mentre la temperatura diminuisce di conseguenza). Può essere tè con limone, lamponi, succo di bacche (il mirtillo aiuta bene), composta di frutta secca, latte caldo. Certo, alcune bevande possono causare una reazione allergica in un bambino, quindi è necessario monitorare attentamente le sue condizioni. Una sfumatura importante: con la mastite, bere molta acqua farà solo del male, perché causerà un forte afflusso di latte. Con ARVI, misure semplici come l'inalazione con vapore normale (o più di un paio di patate), i gargarismi e il lavaggio del naso con soluzione salina sono anche sicuri per l'allattamento. Tutto ciò normalizza le condizioni della donna e, di conseguenza, la temperatura si stabilizza.
  4. Un modo efficace per abbassare la temperatura è applicare un impacco freddo sulla fronte. Per fare questo, puoi usare il ghiaccio posto nella garza, un asciugamano imbevuto di acqua fredda o aceto mezzo diluito con acqua.
  5. Se l'ipertermia è causata da un fattore di stress, la donna, ovviamente, dovrebbe calmarsi e la condizione si normalizzerà.
Un modo sicuro per ridurre la febbre: un impacco freddo sulla fronte

In alcuni casi, la madre ha bisogno di vedere un medico:

  1. Il motivo dell'aumento della temperatura non è chiaro.
  2. Resta in piedi per più di tre giorni.
  3. La temperatura non può essere abbassata in vari modi.

È necessario contattare un medico che comprende l'intero valore dell'allattamento al seno. Selezionerà i farmaci consentiti durante l'allattamento.

Come mantenere l'allattamento durante il periodo di trattamento

Se, a causa del trattamento della malattia, viene mostrato a una donna di sospendere l'allattamento al seno, ma successivamente vuole riprenderlo, allora deve esprimersi regolarmente: ogni tre ore durante il giorno e una volta di notte. Se l'alimentazione non è possibile durante il trattamento, la madre deve esprimersi per mantenere l'allattamento

In precedenza, per il periodo della malattia della madre, le veniva raccomandato di bollire il latte espresso e offrirlo già al suo bambino in questa forma. La medicina moderna ha un'opinione completamente diversa: a causa del riscaldamento, il fluido perde i suoi componenti biologicamente attivi e perde il suo valore. Pertanto, il latte espresso deve essere versato e il bambino alimentato con una miscela.

Video: Malattie della mamma durante l'allattamento (Nina Zaichenko, consulente per l'allattamento)

Di norma, la febbre di una donna non è un motivo per interrompere l'allattamento, a meno che l'ipertermia non sia un sintomo di una malattia grave che richiede l'assunzione di antibiotici forti. Ricevendo preziosi anticorpi dalla madre, il bambino rafforzerà solo la sua immunità. Inoltre, i neonati raramente rinunciano al seno quando il latte è più caldo del solito. Se una donna ha dovuto smettere di nutrirsi a causa del trattamento, deve essere espressa regolarmente per evitare il ristagno di latte nel seno.

Cibo per abbassare la temperatura

La febbre alta è un sintomo di molte malattie. Accompagnato da mal di testa, brividi, dolori muscolari e un guasto, porta molto disagio a una persona che allo stesso tempo fa del suo meglio per ridurla. Tuttavia, medici e scienziati insistono sul fatto che ciò non è sempre consigliabile. E spiegare in dettaglio perché nelle loro numerose pubblicazioni. E allega anche un elenco di prodotti speciali in grado, se non di abbatterlo, almeno di alleviare le condizioni del paziente.

Cosa devi sapere sulla temperatura

La temperatura corporea superiore a 36-37 ° C è considerata elevata. Nel processo di aumento, prima che raggiunga il suo picco e si fermi, una persona sente una sensazione di freddo, anche se brucia. E pochi sanno che 36.6 ° C non è uno standard. Inoltre, a seconda del tempo o di vari fattori, come l'esercizio fisico, il mangiare o il sonno, può cambiare e questo è assolutamente normale. Di norma, la temperatura corporea più alta diventa alle 18:00 e la più bassa - alle 3 del mattino.

Aumentando la temperatura, il nostro sistema immunitario cerca di combattere l'infezione. Il meccanismo del suo lavoro è abbastanza semplice: tali aumenti portano ad un'accelerazione del metabolismo, che a sua volta contribuisce alla distruzione di organismi patogeni nel sangue.

Se una persona conduce uno stile di vita sano, ci riesce. Tuttavia, a volte la temperatura può aumentare troppo rapidamente. Questo è un problema serio che può portare a complicazioni. In questo caso, è importante assumere gli antipiretici in modo tempestivo e aumentare la quantità di liquido consumato. Ciò ti consentirà di stabilire rapidamente la termoregolazione.

È sempre necessario abbassare la temperatura

Secondo i terapisti occidentali, se la temperatura è leggermente aumentata, non dovrebbe essere abbattuta. In effetti, in questo momento, il sistema immunitario neutralizza con successo batteri e virus che hanno provocato la malattia. Si consiglia di assumere farmaci antipiretici solo se tali cambiamenti portano disagio. E anche se il segno di 38 ° C viene superato sul termometro. Da allora ha smesso di essere insignificante e richiede un intervento immediato dall'esterno. Gli indicatori ottenuti devono essere controllati ogni paio d'ore.

A proposito, il segno di 38 ° C è vero solo per la temperatura, che viene misurata in bocca. Se una persona è più abituata a tenere un termometro sotto il braccio, è necessario abbassarlo di 0,2-0,3 ° C e iniziare a prendere in anticipo gli antipiretici.

In nessun caso dovresti ignorare l'alta temperatura nei bambini. Può provocare lo sviluppo di convulsioni febbrili o convulsioni febbrili in esse. Molto spesso, compaiono all'età di 6 mesi - 5 anni e possono ripresentarsi con malattie successive accompagnate da febbre alta.

Cibo a temperatura

Per una pronta guarigione, i medici raccomandano di attenersi ad alcuni suggerimenti, vale a dire:

  • Aumentare l'assunzione di liquidi durante la malattia. Può essere acqua o succo di frutta, l'importante è che vengano bevuti ogni tre ore in un bicchiere. Aiuteranno non solo a contenere l'aumento della temperatura, ma anche a saturare il corpo con vitamine e ad aumentare le sue difese (nel caso del succo).
  • Mangia più frutta fresca. Vengono rapidamente digeriti e arricchiscono il corpo con sostanze utili. Tuttavia, l'enfasi è ancora migliore da fare su uva, mele, arance, pesche, limoni e ananas. Ma è meglio rifiutare qualsiasi conserve. Sono ricchi di conservanti, che possono solo aggravare la situazione..
  • A temperature molto elevate, è utile passare ad alimenti facilmente digeribili. Può essere verdure al vapore, zuppe di verdure, farina d'avena, uova sode, yogurt, ecc. Saturando il corpo con energia, digeriscono rapidamente, preservando la sua forza per combattere le infezioni.

I migliori 14 alimenti ad alta temperatura

Tè verde o succo di frutta. Puoi sostituirli con acqua, composta e persino soda dannosa, come ha detto un famoso medico per bambini. Bere molta acqua è la chiave del successo nella lotta contro la febbre alta. È appropriato anche quando si assumono antipiretici, soprattutto perché questi ultimi sono particolarmente efficaci in combinazione con una quantità sufficiente di liquido. Ciò è spiegato dal fatto che consente di pulire efficacemente il corpo dalle tossine e di stabilire i processi di termoregolazione. Previene anche la proliferazione di virus e batteri, che sono preferiti dalle cellule disidratate..

Citrus. Le arance e i limoni sono estremamente ricchi di vitamina C. È responsabile del funzionamento del sistema immunitario e aiuta il corpo a far fronte all'infezione più velocemente. Inoltre, il limone ti consente di restituire l'appetito perso e allevia la nausea. Si ritiene che 1 pompelmo, 2 arance o mezzo limone possano abbassare la temperatura di 0,3 - 0,5 ° C. Tuttavia, sono ammessi solo se la causa dell'aumento della temperatura non è un mal di gola. In primo luogo, lo infastidiscono. E, in secondo luogo, creare condizioni favorevoli per lo sviluppo di organismi patogeni.

Basilico. Ha proprietà battericide, fungine e disinfettanti ed è considerato un antibiotico naturale in molti paesi. Inoltre, non solo elimina la febbre, ma agisce anche direttamente sulla causa del suo verificarsi, aiutando il corpo a riprendersi più velocemente.

Uva passa. Stranamente, ma sono le uve appassite che combattono efficacemente il caldo. Contiene antiossidanti e vitamina C, che possono aumentare le difese dell'organismo.

Origano (origano). È usato nella medicina cinese. Riduce la temperatura, allevia la nausea e l'indigestione. Cura anche le malattie respiratorie e della gola..

Figura. Contiene molta acqua (secondo varie fonti dal 40 al 90%), necessaria durante questo periodo, viene rapidamente digerita e previene l'insorgenza di diarrea.

La zuppa di verdure è un ottimo piatto rinfrescante e facilmente digeribile. I medici consigliano di aggiungere carote e uno spicchio d'aglio. Questi contribuiscono all'accelerazione del metabolismo e aumentano l'immunità.

Patate bollite. Viene digerito rapidamente e previene l'insorgenza di diarrea. E il pepe nero aggiunto e i chiodi di garofano, rendono questo piatto particolarmente efficace per raffreddori e tosse, se sono accompagnati da febbre.

Mele 1 mela al giorno satura il corpo di liquidi, oltre a molte vitamine e minerali, incluso il ferro, che è necessario per mantenere un livello normale di emoglobina e una buona immunità.

Uova sode, preferibilmente quaglie. Contengono un'enorme quantità di nutrienti, aumentano le difese dell'organismo e sono facilmente assorbiti..

Prodotti a base di latte e acido lattico. È una fonte di calcio, necessaria per ripristinare la forza a temperatura. Se possibile, è meglio aggiungere yogurt vivo o biokefir alla tua dieta. In realtà, questi sono probiotici che sono responsabili della salute intestinale. Ma anche l'immunità dipende da questo. Nel luglio 2009, è stata pubblicata sulla rivista Pediatrics un'interessante pubblicazione in cui si afferma che, a seguito di recenti studi, è stato scoperto che “i probiotici sono altamente efficaci nel trattamento della febbre alta e della tosse. Inoltre, agiscono su bambini simili a un antibiotico. " Ma qui la costanza è importante. Gli studi hanno coinvolto bambini dai 3 ai 5 anni che hanno consumato yogurt vivo per 6 mesi o più.

Fiocchi d'avena. È molto nutriente e sana. Saturando il corpo con potassio, zolfo, sodio, magnesio, fosforo e altre sostanze, aiuta a rafforzare il corpo e ad accelerare il recupero.

Brodo Di Pollo. È una fonte di liquidi e proteine ​​di cui il corpo ha bisogno alle alte temperature. A proposito, una manciata di verdure conferisce anche proprietà antiossidanti, grazie alle quali diventa particolarmente utile per un sistema immunitario indebolito..

Zenzero. Molto è stato scritto su questo raccolto di radici e ci sono spiegazioni per questo, poiché ha proprietà antinfiammatorie e forti diaforetiche e aiuta il corpo a far fronte all'infezione, abbassando efficacemente la temperatura allo stesso tempo. Molto spesso bevono tè allo zenzero. Ma è utile solo a basse temperature (37 ° C). In caso di aumento a 38 ° C e oltre, lo zenzero è controindicato!

È miele con latte caldo ad alta temperatura?

Alle alte temperature, è necessario bere molto liquido caldo. Migliora la sudorazione. Insieme al sudore, le tossine vengono rimosse dal corpo, il calore si attenua e arriva il sollievo. I medici raccomandano di preparare tè con erbe, decotti di erba di San Giovanni, camomilla, tiglio, olivello spinoso. È possibile bere latte caldo con miele a una temperatura?

Può o no

Qualsiasi medicinale può essere utile e dannoso. Questo vale anche per la bevanda al latte e miele. In modo che abbia davvero aiutato a sbarazzarsi del raffreddore comune, non dovrebbe essere consumato caldo. Perché?

  • In primo luogo, qualsiasi bevanda calda, sia essa tè o latte, non è consigliata alle alte temperature, poiché può aumentarla ancora di più.
  • In secondo luogo, la dissoluzione del miele in un liquido troppo caldo distrugge tutte le proprietà benefiche di questo prodotto. L'eccessivo riscaldamento del nettare favorisce il rilascio di agenti cancerogeni pericolosi per la salute. Pertanto, ricorda: non riscaldare mai il miele oltre i 45 gradi e non metterlo in tè caldo e altre bevande.

Cosa aiuta il miele con il latte a temperatura?

La miscela di latte e miele con tosse, naso che cola, raffreddore e febbre viene consumata sotto forma di calore - 40-45 gradi. Solo allora ne trarrà beneficio, ammorbidire il mal di gola, alleviare la respirazione, rimuovere i veleni e migliorare l'immunità.

La bevanda a base di latte con nettare d'api è molto leggera, non sovraccarica lo stomaco, allo stesso tempo calma e rilassa una persona, promuove un sonno di qualità. E dormire, come sai, è la migliore medicina.

È bene bere una bevanda calda con malattie della gola: tonsillite (tranne purulenta), bronchite, tracheite, laringite, tonsillite. In questo caso, il miele ha un effetto antibatterico e antinfiammatorio, mentre il latte ha un effetto ammorbidente..

Se la temperatura corporea supera i 38 ° C, la bevanda a base di latte deve essere combinata con farmaci antipiretici (paracetamolo, ibuprofene). Ricorda che gli adulti non devono abbassare le temperature sotto i 38,5 ° C. Nei bambini, questa cifra è di 38 ° C..

Un aumento della temperatura è una reazione naturale del corpo a un attacco di virus. Abbatterlo immediatamente è come privarsi della protezione naturale. E ciò di cui il paziente ha davvero bisogno durante questo periodo è il sollievo dei sintomi. Miele e latte fanno un buon lavoro..

Ricette per donne in gravidanza e bambini

Ti interessa sapere se è possibile dare miele e latte a una temperatura a un bambino? Puoi, ma con attenzione. Devi assicurarti che non ci siano allergie ai prodotti delle api. Lo stesso vale per le donne in gravidanza..

Per il trattamento di raffreddori e influenza nei bambini e nelle donne in gravidanza, vengono utilizzati solo agenti lievi. Non usare infusi e bevande che contengono sostanze irritanti come aglio, cipolle, anice, foglie di aloe. L'anice e l'aloe sono autorizzati a dare ai bambini di età superiore ai tre anni. È vietato utilizzare prodotti con etanolo.

Un rimedio efficace è la classica combinazione di miele e latte. Un cucchiaino di apiprodotto viene sciolto in un bicchiere di tale tè e bevuto a piccoli sorsi. Bevi la miscela più volte al giorno. Se la mucosa è molto irritata, il latte viene sostituito con crema pesante.

Con burro

Il burro o il cacao, attraverso un effetto calmante, aiutano ad alleviare il mal di gola. Prendere:

  • un bicchiere di bevanda calda;
  • un cucchiaino di miele e olio.

I componenti vengono miscelati e presi fino a tre volte al giorno tra i pasti.

Con Ravanello

Per migliorare l'effetto terapeutico, è utile combinare il latte di miele con succhi di verdura. Prendere:

  • 125 ml di latte;
  • 125 ml di succo di ravanello;
  • 1 cucchiaio. l miele.

Unisci gli ingredienti e bevi un cucchiaio grande tre volte al giorno dopo i pasti.

Al cacao

Latte al miele per tosse, secco e parossistico, combinato con cacao. Bere ammorbidisce, rimuove la secchezza, allevia il dolore.

  • 250 ml di latte;
  • 1 cucchiaino nettare;
  • 1 cucchiaino polvere di cacao.

La miscela deve essere somministrata al bambino da bere, quindi avvolgere calorosamente e mettere a letto.

Con Avena

Se il raffreddore è grave, usa una bevanda al latte con avena. Per la sua preparazione, non prendono fiocchi, ma grani grezzi non raffinati. Contengono sostanze che aiutano a rimuovere efficacemente le tossine..

  • litro di latte;
  • un bicchiere di avena;
  • un grosso cucchiaio di miele.

Versa l'avena nel latte e fai sobbollire a fuoco lento finché i chicchi non si gonfiano. La composizione viene filtrata, raffreddata e miscelata con nettare. Bevi un drink 2-3 volte al giorno. L'ultima volta - sempre di notte.

Ricette per tutta la famiglia

Durante i raffreddori e le temperature, è importante non sovraccaricare il corpo, non mangiare cibi pesanti - questo è un onere aggiuntivo per il fegato. E le ricette popolari a base di prodotti ecologici contribuiranno al recupero.

Con cipolle e aglio

Un potente strumento aiuta a far fronte agli attacchi di tosse secca. Prendere:

  • 0,5 l di latte;
  • una cipolla;
  • 2-3 teste d'aglio;
  • 2 cucchiaini miele;
  • 1 cucchiaino menta secca.

Aggiungi la cipolla tritata e gli spicchi d'aglio interi al latte. Cuocere a fuoco lento fino a quando l'aglio è tenero. Filtrare, raffreddare, aggiungere miele e menta. Bevi mezzo bicchiere ogni due ore durante il giorno.

Con Le Spezie

Per preparare la miscela aromatica avrai bisogno di:

  • litro di latte;
  • un paio di foglie di alloro;
  • un pizzico di cannella e pimento macinato;
  • 5 cucchiaini miele.

Nel latte caldo, mescola il resto degli ingredienti e bevi un bicchiere dopo un pasto.

Grazie al nettare d'api e alle spezie, la bevanda ha un effetto antivirale, assottiglia il sangue e migliora rapidamente le condizioni del paziente.

Con anice e zenzero

Per facilitare lo scarico dell'espettorato, viene preparata una bevanda:

  • 250 ml di latte;
  • ½ cucchiaino. anice e zenzero tritati;
  • 1 cucchiaino miele.

Il latte viene portato a ebollizione, i raccolti di radici e i semi vengono gettati in esso. Raffredda e mescola il miele. Bevi mezzo bicchiere ogni ora durante il giorno.

Con cognac

Con l'infiammazione della gola, che è spesso la causa di febbre alta in un paziente, viene preparata una miscela con cognac. Struttura:

  • un bicchiere di latte caldo;
  • 1 cucchiaino una bevanda alcolica;
  • 1 cucchiaino miele.

I componenti vengono miscelati e bevuti prima di coricarsi.

Con Vodka

A bassa temperatura a causa del comune raffreddore, utilizzare una miscela con vodka. Avrai bisogno:

  • 50 ml di latte;
  • 50 ml di vodka;
  • 1 cucchiaino nettare.

Mescolare il latte con la vodka a bagnomaria senza far bollire. Quando la miscela si è raffreddata, viene aggiunto il nettare. Bere prima di coricarsi per 3-4 giorni.

Misure precauzionali

Usando il miele con il latte per il trattamento del raffreddore e per la temperatura, non dimenticare la cautela. L'uso di una bevanda al latte e miele è inaccettabile se il paziente ha:

  • allergie
  • carenza di lattasi;
  • diabete mellito;
  • alcune malattie del tratto gastrointestinale: ulcere, gastrite, pancreatite cronica.

Con tonsillite purulenta, non è consigliabile consumare miele con latte. Questa bevanda è in grado di migliorare la riproduzione dei microbi patogeni nella gola.

Non abusare di medicinali lattiero-caseari per persone di età superiore ai 50 anni. Il loro corpo non è in grado di digerire completamente la caseina contenuta nel latte. Di conseguenza, i sali di calcio si depositano nelle articolazioni, il che può portare a aterosclerosi..

La medicina tradizionale non può essere il trattamento principale per il raffreddore. È giustificato come mezzo per aiutare l'azione delle medicine tradizionali. Prima di iniziare la terapia del latte con miele, è necessario consultare un medico.

11 cose che non puoi fare a temperatura corporea elevata

Ragazzi, mettiamo la nostra anima in Bright Side. Grazie per,
che scopri questa bellezza. Grazie per l'ispirazione e la pelle d'oca..
Unisciti a noi su Facebook e VK

Nel tentativo di far fronte all'infezione, il corpo aumenta la sua temperatura. Spesso, senza rendercene conto, ci sforziamo di rimuovere il sintomo. Ma il consiglio della nonna di avvolgersi in una coperta e bere un tè caldo in questo caso non può che aggravare la situazione..

In previsione di un periodo di raffreddore, Bright Side ha scoperto quali errori commettiamo più spesso quando cerchiamo di ridurre la febbre alta.

1. Mangia cibi grassi o piccanti

Quando la temperatura aumenta di 1 grado, il metabolismo nel corpo accelera, quindi è necessario. Il cibo "pesante" (fritto, piccante) non funzionerà, perché crea ulteriore lavoro per il sistema digestivo e impedisce al corpo di combattere le infezioni.

L'approccio giusto:

  • Mangia frazionalmente in piccole porzioni.
  • Includi alimenti facilmente digeribili ricchi di proteine, minerali e vitamine (frutta, bacche, verdure bollite, alimenti proteici) nella dieta.
  • Qualsiasi alimento dovrebbe essere a temperatura ambiente (non dovrebbe essere riscaldato).

2. Mangia cibi contenenti zucchero

Gli scienziati hanno scoperto che un aumento del glucosio nel corpo riduce il numero di globuli bianchi che sono responsabili della distruzione delle cellule infette. In altre parole, non sarà possibile eliminare presto la temperatura.

L'approccio giusto:

  • Se vuoi i dolci, è meglio dare la preferenza ai frutti..

3. Beviamo tè e caffè caldi

L'alta temperatura disidrata il corpo, quindi è necessario bere molto, ma correttamente. Il tè o il latte caldo provocano un aumento del calore e la temperatura aumenta. Separatamente, il caffè dovrebbe essere menzionato: non è consigliabile berlo, poiché la bevanda disidrata il corpo ancora più intensamente.

L'approccio giusto:

  • Bevi tè caldo, succo o acqua.
  • Se la temperatura non è superiore a 38 ° C, puoi trattarti con tè caldo, ma non dovresti lasciarti trasportare comunque.

4. Beviamo latte

La composizione dei prodotti lattiero-caseari contiene proteine ​​della caseina, che si condensa sotto l'influenza delle alte temperature. Di conseguenza, il porridge "di gomma" si forma nello stomaco, che è molto difficile da digerire..

L'approccio giusto:

  • Disseta la tua sete con tè, succo o acqua naturale.
  • Bere latte solo dopo che la temperatura è stata abbassata.

5. Allattamento al seno

A temperature superiori a 38 ° C, le proteine ​​contenute nel latte di una madre che allatta si addensano. Per questo motivo, il gusto del latte cambia e il bambino può rifiutarsi di allattare al seno in anticipo. Inoltre, tale latte è difficile da digerire e talvolta provoca disturbi alle feci..

L'approccio giusto:

  • Abbassare la temperatura con mezzi sicuri e solo allora iniziare l'alimentazione.
  • Se la temperatura dura a lungo, utilizzare una miscela artificiale..

6. Beviamo molta aspirina

L'aspirina abbassa la temperatura, ma a grandi dosi è categoricamente controindicata nell'ipertensione e nei problemi cardiaci. Per i bambini di età inferiore a 16 anni, l'acido acetilsalicilico non è affatto raccomandato, poiché può provocare la sindrome di Reye (gonfiore del fegato e del cervello).

L'approccio giusto:

  • Bevi 1 compressa di aspirina fino a quando la temperatura non scende.
  • Sostituisci l'acido acetilsalicilico con il paracetamolo, che non agisce in modo così aggressivo su stomaco e intestino.

7. Bere alcolici dopo il paracetamolo

Il paracetamolo stesso è sicuro ed efficace, ma ha un effetto epatotossico, cioè influisce negativamente sul fegato. Se bevi un paio di pillole, non succederà nulla. Nel caso dell'alcol, un colpo al fegato sarà doppio e, inoltre, sono possibili conseguenze spiacevoli sotto forma di nausea e orticaria.

L'approccio giusto:

  • Astenersi da bevande contenenti alcol etilico durante il trattamento. Anche i dolci con alcool aggiunto sono meglio mangiare non prima di 4-6 ore dopo l'assunzione di paracetamolo.

8. Solleva le gambe e fai inalazioni calde

L'acqua calda aumenta il flusso sanguigno e aumenta già una temperatura elevata. L'inalazione è utile a che fare con il naso che cola e il mal di gola, perché non rimuovono la febbre, ma, al contrario, la aumentano. Lo stesso vale per le vasche idromassaggio..

L'approccio giusto:

  • Solleva i piedi a temperature inferiori a 37,5 ° C.
  • Inalazione per infezioni virali respiratorie acute e altri raffreddori che si verificano senza febbre.

9. Non ventilare la stanza

L'aria secca e stagnante è un ambiente favorevole per la riproduzione di batteri e virus. Può provocare tosse e malessere. Pertanto, nella stanza in cui si trova una persona con la febbre, è necessario organizzare la circolazione dell'aria. L'aerazione non solo allevia le condizioni del paziente, ma aiuta anche a non infettare altri membri della famiglia.

L'approccio giusto:

  • Tenere aperte le prese d'aria per tutta l'estate se non vengono create bozze.
  • Ventilare la stanza almeno 2 volte al giorno: prima di coricarsi e subito dopo il sonno (il paziente in questo momento dovrebbe trovarsi in un'altra stanza).
  • In aria molto secca, è possibile utilizzare un umidificatore speciale o una pistola a spruzzo.

10. Fai un impacco freddo e fai una doccia fresca

Il raffreddamento improvviso aiuta a ridurre la temperatura, ma per un breve periodo. Questo è un metodo estremo di "trattamento", ed è irto di usarlo: l'immunità si indebolisce durante il congelamento, il che significa che diventa più difficile per il corpo combattere le infezioni.

L'approccio giusto:

  • Fai una doccia calda rapidamente se necessario.
  • Pulire con un panno umido e caldo per rimuovere il sudore.

11. Avvolgiamoci in una coperta

Avvolgendoci in una coperta o indossando abiti caldi, aumentiamo ancora di più la temperatura, e per questo motivo aumenta il carico sul cuore e sui vasi sanguigni. Se rimani in un "bagno turco" troppo a lungo, possono verificarsi perdite di carico e mancanza di respiro.

L'approccio giusto:

  • Indossa abiti di cotone leggero che assorbono il sudore.
  • Puoi concludere quando la temperatura scende.

Latte alla temperatura del bambino

Non è auspicabile che un bambino che ha la febbre alta dia ricotta e latte

Quando una figlia di tre anni è malata, rifiuta il cibo fino a quando la temperatura non scende. È necessario far mangiare un bambino freddo?

Regione di Olga M. Kiev.

"Se una ragazza rifiuta di mangiare nei primi giorni di alta temperatura, questo è normale - è così che si manifesta la reazione difensiva del corpo", afferma Galina Ermolova, Ph.D. - In nessun caso non nutrire forzatamente tua figlia; invece, offrile cibi e bevande ad alta intensità energetica, in particolare i dolci. Con una carenza di glucosio nel corpo, gli anticorpi protettivi vengono prodotti peggio e il bambino si riprende più lentamente e, a causa della mancanza di carboidrati, il lavoro del cervello peggiora.

È utile che un bambino freddo consumi il miele, ma solo se non c'è allergia. Devi sceglierlo da un tipo di pianta - tiglio o acacia: sono meno allergenici, hanno un effetto antinfiammatorio più pronunciato rispetto ad altre specie. I bambini amano una bevanda calda dalla marmellata. Per prepararlo, diluire la ciliegia o qualsiasi altra marmellata in acqua bollita - ribes nero, mirtillo, mela, pera, prugna, mela cotogna, uva. Puoi preparare il tè alla menta: fai bollire la menta in acqua bollente, aggiungi la marmellata, spremi un po 'di succo di limone.

Una bevanda salutare per un bambino malato è una varietà di bevande alla frutta, composte di frutta secca o mele fresche. I prodotti di base: è meglio alternare mele, pere e prugne secche, uva passa e datteri, fichi, albicocche secche. Tali bevande sono ricche di vitamine e minerali. Sulla base della composta, puoi cucinare la gelatina. È bene dare i succhi che la ragazza ama, ma è consigliabile sceglierli con la polpa: la pectina contenuta nella polpa pulirà l'intestino come assorbente. È importante sapere: nei primi due o tre giorni della malattia di un bambino, i succhi devono essere diluiti con acqua, tè o composta. Il fatto è che sullo sfondo dell'infezione, le mucose dello stomaco e dell'intestino si gonfiano e gli acidi - malico, citrico e d'uva - che sono sufficienti nei succhi, possono migliorare questo gonfiore e contribuire allo sviluppo della gastrite.

Altri dolci sono anche utili (caramello al latte, marshmallow, marmellata, marshmallow, biscotti), frutta secca (albicocche secche, uva passa, prugne, datteri, fichi). Tuttavia, credo che i bambini sotto i 14 anni non possano mangiare cioccolatini. Il cioccolato stesso è molto allergenico e contiene anche molta caffeina e teobromina, che aumentano la pressione intracranica e intraoculare.

- E cosa dovrebbe essere escluso dalla dieta del bambino?

- La cosa più importante è non dare alcun prodotto lattiero-caseario: ricotta, latte, yogurt, kefir e cereali cotti nel latte. In effetti, a causa dell'alta temperatura (38,5 gradi sotto l'ascella e superiore a 40 all'interno del corpo), le proteine ​​del latte (caseina) sono difficili da digerire. Il cibo a base di latte nello stomaco si trasforma in una specie di gomma, che il corpo è difficile da abbattere. Il bambino ha un accumulo di acetone e quando la temperatura scende, può iniziare la sindrome acetonemica, appare il vomito.

Quando il bambino si sente meglio, lei stessa chiederà cibo. Cucinala una zuppa di verdure, è possibile con la carne, cuoci le cotolette di vapore. In generale, dai a tua figlia il solito cibo, assicurati solo che lo mastichi bene. Quando un bambino mastica, il cibo viene inumidito abbondantemente con saliva contenente enzimi che scompongono grassi e carboidrati e viene assorbito meglio..

Nutrizione del bambino durante la malattia

Nutrizione durante il raffreddore

Ogni volta che il bambino è malato, il medico ti dirà in dettaglio quale dovrebbe essere la sua dieta, tenendo conto della natura della malattia e dei gusti del bambino.

Mangiare durante il raffreddore senza febbre può essere normale. Tuttavia, l'appetito del bambino può diminuire anche con un lieve raffreddore, perché non cammina, si muove di meno, perché non si sente bene e perché ingoia il muco. Non forzare il bambino a mangiare più di quello che vuole. Se è meno del solito, offrigli da bere tra le poppate. Lascialo bere quello che vuole. Alcuni genitori pensano che devi bere molto durante il raffreddore. Infatti, un'eccessiva assunzione di liquidi non porterà più benefici che moderati.

Cibo a temperatura elevata

Se un bambino ha una temperatura di 39 ° C o superiore con raffreddore, influenza, mal di gola o altre malattie infettive, di solito quasi perde l'appetito, soprattutto per i cibi solidi. Il primo o due giorni, non offrire al bambino cibo solido e dai il liquido ogni mezz'ora o un'ora fino a quando non dorme. Di solito i bambini malati bevono prontamente succo d'arancia e altri succhi e acqua. Non dimenticare l'acqua. Non ha sostanze nutritive, ma al momento non importa. Ecco perché, durante la malattia, i bambini sono particolarmente disposti a bere acqua. Per quanto riguarda il resto delle bevande, dipende dai gusti del bambino e dalla natura della sua malattia.

È difficile dire qualcosa di specifico sul latte. I bambini malati di solito bevono molto latte. Se non hanno il vomito, il latte è proprio quello di cui hanno bisogno. Un bambino più grande può rifiutare il latte o vomitare latte. In ogni caso, offrigli del latte. A temperature superiori a 39 °, il latte scremato viene assorbito meglio (drenare lo strato superiore di crema). Il grasso è la parte più difficile del latte da digerire..

Se la temperatura non scende, nonostante ciò, dopo 2 giorni il bambino potrebbe sentirsi affamato. Dagli un semplice pasto leggero, come biscotti secchi, crostini, porridge, cagliata, gelato, gelatina, salsa di mele, uovo sodo in un sacchetto.

Prodotti come verdure (cotte e crude), carne, pesce, pollame, grassi (burro, margarina, crema) sono generalmente scarsamente assorbiti alle alte temperature e i bambini li rifiutano. Tuttavia, gli esperimenti della dott.ssa Clara Davis hanno dimostrato che durante il periodo di recupero, quando la temperatura scende, i bambini mangiano avidamente carne e verdure e le digeriscono bene.

La regola più importante: non forzare mai a mangiare qualcosa che non vuole, a meno che il medico non abbia motivi speciali per costringere il bambino a mangiare qualcosa. Se lo forzi, puoi provocare il vomito.

Se il bambino vomita

Molte malattie sono accompagnate da vomito, soprattutto all'inizio, mentre la temperatura è alta. La nutrizione in questo momento è determinata da molti fattori e solo un medico può stabilirlo. Tuttavia, se non è possibile consultare immediatamente un medico, seguire i suggerimenti in questa sezione. Il vomito si verifica perché la malattia disabilita lo stomaco, che non è in grado di trattenere il cibo.

È bene dare allo stomaco la possibilità di riposare completamente almeno 2 ore dopo aver mangiato. Quindi, se il bambino chiede, dagli un sorso d'acqua, prima non più di 10-15 g. Se l'acqua rimane nello stomaco e il bambino chiede di più, dagli un po 'd'acqua in 15-20 minuti. Se il bambino ha sete, dagli gradualmente sempre più acqua, ma non più di mezzo bicchiere. Il primo giorno, non somministrare più di mezzo bicchiere di liquido in una volta sola. Se il vomito non riprende dopo l'acqua, prova a dare del succo d'arancia e una bevanda gassata. Se dopo il vomito sono passate diverse ore in sicurezza e il bambino chiede cibo, dagli qualcosa di leggero, ad esempio un biscotto da tavola, un cucchiaio di porridge o salsa di mele. Se vuole il latte, sfoglialo la crema prima di dare il bambino.

Se il vomito riprende, sii implacabile. Non dare nulla per 2 ore, quindi iniziare con un cucchiaino di acqua o ghiaccio tritato. Dopo 20 minuti, dai a tuo figlio altri 2 cucchiaini di acqua. Aumenta la quantità d'acqua con molta attenzione. Se un bambino che ha vomitato non vuole bere neanche poche ore dopo, non offrirgli nulla, quasi sicuramente si sentirà di nuovo male. Tale cautela è spiegata dal fatto che ad ogni vomito il bambino perde più di quanto abbia bevuto.

Il vomito, che è stato causato da una febbre, si verifica più spesso il primo giorno e di solito non si ripresenta, anche se la temperatura rimane alta. A volte possono esserci piccole macchie o strisce di sangue nel vomito se il bambino è molto duro. Questo di per sé non è pericoloso..

Non alimentare eccessivamente il bambino alla fine della malattia.

Se un bambino ha avuto la febbre alta da diversi giorni e non ha mangiato nulla, perderà naturalmente peso. Quando questo accade al bambino per la prima volta, la madre è molto preoccupata. Quando la temperatura scende e il medico ti consente di passare gradualmente a una dieta normale, la madre non vede l'ora di nutrire il bambino in modo più soddisfacente. Ma spesso dopo una malattia, prima rifiuta il cibo. Se la madre insiste ogni giorno, giorno dopo giorno, l'appetito per il bambino potrebbe non tornare mai più.

Questo bambino non ha dimenticato come ha mangiato prima, e non era così debole da non poter mangiare. Quando la sua temperatura scende, ci sarà ancora abbastanza infezione nel suo corpo che colpisce lo stomaco e l'intestino. Non appena il bambino vede il cibo, il suo stomaco e l'intestino lo avvertono immediatamente che non sono ancora pronti ad accettarlo.

Se riempi un bambino di cibo e lo costringi a mangiare mentre sente una leggera nausea a causa di una malattia, l'avversione al cibo mette radici in lui più velocemente che in un bambino sano. In pochi giorni puoi scoraggiare definitivamente il suo appetito.

Non appena lo stomaco e l'intestino si riprendono dalla malattia e riescono a digerire nuovamente il cibo, una forte sensazione di fame ritorna al bambino. Nella prima o due settimane dopo una malattia, mangia molto e con avidità per compensare la perdita. A volte può piagnucolare, chiedendo più cibo 2 ore dopo un pasto abbondante. Un bambino di tre anni richiederà determinati tipi di cibo di cui il suo corpo impoverito ha bisogno in particolare.

Durante il periodo di recupero, i genitori dovrebbero dare al bambino solo il cibo e le bevande che desidera, senza alcuna insistenza e pazienza, ma con fiducia, aspettando segni di prontezza per un aumento della nutrizione. Se dopo una settimana l'appetito del bambino non è tornato, consultare un medico.

Data pubblicazione 17/11/2006
Articolo autore: Benjamin Spock

Posso dare il latte al mio bambino - consiglio a una giovane madre

Sul nostro sito Web è possibile trovare informazioni sulla possibilità di somministrare latte per bambini a una temperatura con miele, nonché porre domande ad altri utenti nei commenti.

È noto che tutti i prodotti lattiero-caseari sono molto utili: sono una fonte di grassi animali, calcio, proteine, vitamine A, B2 e D. È possibile dare un latte al bambino? Mentre il bambino sta allattando o le miscele lo sostituiscono, non sono necessari altri prodotti caseari. Tuttavia, quando il bambino raggiunge un anno, il latte deve essere incluso nella sua dieta, il che contribuisce alla crescita e allo sviluppo del corpo del bambino. Fino a questa età, l'uso del latte può provocare reazioni indesiderate sotto forma di allergia alle proteine ​​del latte e persino al diabete. Man mano che il bambino cresce, inizia a necessitare di nutrienti speciali che sono assenti nel latte materno e nelle miscele, il suo menu si espande con nuovi prodotti dalla tabella degli adulti, quindi è precisamente l'età di 1 anno che è considerata la migliore per insegnare ai bambini a latte e latticini. Va ricordato che il latte contiene un'altissima concentrazione di proteine ​​e grassi, quindi per la prima alimentazione dovrebbe essere bollito e diluito con acqua in un rapporto di 1: 3 (1 parte di latte in relazione a tre parti di acqua). Dovresti iniziare con un cucchiaino e in assenza di reazioni allergiche e problemi con la pancia, aumentare gradualmente la quantità di latte a 100 ml.

È possibile bere latte a temperature elevate? Informazioni di esperti medici

Il latte è una bevanda a base di latte estremamente salutare. Quasi tutti conoscono le sue proprietà e gli effetti sulla salute umana. Ma è possibile bere latte a temperature elevate? Di norma, a temperatura molto elevata e febbre, l'uso del latte non è raccomandato, poiché in questi casi si coagula nello stomaco sotto l'influenza di succhi acidi, causando vomito. Ma con un raffreddore, un malessere e una temperatura di 37, il latte fornirà un prezioso aiuto al corpo. Viene riscaldato a temperatura ambiente e viene aggiunto un cucchiaino di miele. Come sapete, il miele ha proprietà diaforetiche e riparatrici, indispensabili per un rapido recupero. Il latte con miele a temperatura ambiente è utile non solo per gli adulti, ma anche per i bambini. Tuttavia, la causa esatta della malattia del paziente deve essere accertata: se si tratta di un'infezione intestinale o avvelenamento, è vietato qualsiasi prodotto lattiero-caseario, poiché aggraverà solo le condizioni del paziente. In caso di infezione da raffreddore, influenza o virale, a un bambino con una temperatura corporea fino a 37,5 dovrebbe essere offerta una piccola quantità di latte con miele e guardare la reazione del suo corpo: c'è un'eruzione cutanea (dopo tutto, il miele è l'allergene più forte), ci sono vomito, indigestione, ecc..d. In assenza di queste spiacevoli conseguenze, la quantità di bevanda può essere aumentata, ma in nessun caso forzare il bambino a berlo forzatamente - molti bambini hanno un disturbo dell'appetito durante il periodo di malattia, quindi lo stomaco e l'intestino sono particolarmente sensibili all'assunzione di cibo.

COME PENSI.

Hai un'opinione su questo? Puoi lasciare il tuo commento qui, in forma anonima e senza registrazione.!

Up