logo

La donna incinta non dovrebbe fumare, perché la vita e la salute del suo bambino non ancora nato dipendono da lei. La nicotina anche a piccole dosi influisce negativamente sulla formazione del suo scheletro, organi interni, sistemi. La mancanza di ossigeno nell'utero porterà inevitabilmente al fatto che in futuro il bambino soffrirà di gravi malattie e deviazioni nello sviluppo fisico e mentale. Pertanto, la futura mamma deve sbarazzarsi della dipendenza il più presto possibile e le raccomandazioni e i metodi comuni la aiuteranno in questo..

In che modo l'abitudine influisce sullo sviluppo fetale

Nel primo trimestre di gravidanza, tutti gli organi vitali si formano nel bambino. Per rallentare questo processo naturale può una dose di nicotina, che è arrivata al feto da una madre fumante. Il monossido di carbonio, le sostanze cancerogene, le resine, i metalli pesanti, il benzene e le sostanze radioattive penetrano nella placenta e influenzano negativamente il nascituro. È molto probabile che possa nascere con difetti fisici nelle gambe, nelle braccia, nella mascella e in altre parti del corpo.

In una madre dipendente dalla nicotina, il feto non può svilupparsi normalmente, poiché manca di ossigeno vitale. I sistemi respiratorio, circolatorio, digestivo, nervoso iniziano a funzionare male. Ciò porta al fatto che microelementi, vitamine e altre sostanze utili non entrano nel corpo in crescita nella giusta quantità. L'intossicazione cronica del feto nel secondo trimestre di gravidanza mina le funzioni protettive del corpo e viola la formazione dell'immunità.

Nel terzo trimestre, il corpo della donna si prepara al travaglio, ma se continua a fumare, può verificarsi un distacco della placenta e il bambino nascerà prematuramente. Sarà sottosviluppato fisicamente: piccolo non solo in peso ma anche in altezza.

Quali potrebbero essere le conseguenze

A causa della mancanza di ossigeno, un bambino può sviluppare ipossia. La fame di ossigeno porta a uno sviluppo mentale alterato. Inoltre, i segni di tale deviazione potrebbero non apparire immediatamente, ma solo dopo alcuni anni. A causa dell'ipossia intrauterina, il bambino soffrirà successivamente di asma, bronchite frequente e altre malattie polmonari.

Le sostanze velenose contenute nelle sigarette influenzano negativamente tutti gli organi e i sistemi del bambino. Ciò porta alle seguenti malattie:

  • autismo;
  • Sindrome di Down;
  • diabete;
  • leucemia;
  • epilessia;
  • difetti cardiaci;
  • Paralisi cerebrale;
  • ipertensione polmonare.

Inoltre, nei bambini alla nascita si possono osservare evidenti difetti fisici: un labbro "a schisi" o "lupo", una mascella sottosviluppata, mancanza di dita alle estremità, deformazione del cranio, curvatura delle gambe e altre deformità. Spesso hanno problemi di udito, visione e olfatto. I neonati non dormono bene, piangono costantemente, mangiano male, diventano ansiosi.

Una donna che fuma ha un rischio maggiore di dare alla luce un bambino prematuro o morto. La nascita pretermine con gravi conseguenze e complicazioni non è esclusa. Di norma, un bambino di peso ridotto dopo la nascita entra nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale e i medici devono lottare per la propria vita a lungo.

I bambini nati da una madre fumante spesso si ammalano, hanno un'immunità molto debole. Alcune malattie possono comparire per la prima volta solo nell'adolescenza. La loro attenzione è diffusa, non riescono a concentrarsi, iniziano a parlare fino a tardi, non studiano bene a scuola, sono spesso irritabili e nervosi.

Un'alta probabilità di morte improvvisa del bambino. Questo può accadere 3-5 mesi dopo la nascita. Questo fenomeno non è stato studiato dagli scienziati fino alla fine, ma per qualche ragione, i bambini di donne che fumano durante la gravidanza muoiono per lo più.

Perché non riesci a smettere di fumare bruscamente durante la gravidanza

Non smettere di fumare all'improvviso, è meglio farlo gradualmente. Altrimenti, una donna incinta può manifestare sintomi di astinenza, che influenzeranno lo sviluppo del bambino e la sua salute dopo la nascita. Con un forte rifiuto delle sigarette, il corpo non può adattarsi rapidamente, si instaura uno stato stressante. Gli organi interni che non ricevono improvvisamente la solita dose di nicotina cessano di funzionare normalmente. Il cuore, i polmoni, il fegato e il tratto digestivo sono particolarmente colpiti. Il corpo interrompe la produzione della giusta quantità di dopamina, causando uno stato depressivo e un brusco cambiamento nel comportamento.

I sintomi da astinenza possono essere accompagnati dai seguenti sintomi:

  • sudorazione eccessiva;
  • irritabilità;
  • tremore alle mani;
  • attenzione distratta;
  • brividi;
  • perdita di appetito;
  • gonfiore del viso;
  • cardiopalmus;
  • costipazione o diarrea;
  • salti di pressione sanguigna;
  • grave tosse con espettorato.

In una donna incinta che smette di fumare, la sua immunità diminuisce, lei e il nascituro subiscono varie malattie. Sullo sfondo dello stato stressante del corpo, si verificano bronchite frequente, infezioni respiratorie acute, infezioni virali respiratorie acute, peggioramento delle malattie croniche esistenti e sofferenza dell'insonnia. Una donna incinta non dovrebbe consentire lo sviluppo di sintomi di astinenza in modo da non danneggiare se stessa e il bambino, pertanto si raccomanda di non rinunciare immediatamente alle sigarette.

Una brusca cessazione del fumo può persino causare un aborto spontaneo o una morte fetale nell'utero..

Suggerimenti per smettere di fumare durante la gravidanza

Senza eccezione, i medici ritengono che questa cattiva abitudine danneggi la madre e il nascituro. È necessario liberarsene anche prima del concepimento. Se la donna incinta continua a fumare, il rischio di dare alla luce un bambino malsano è molto alto. Abbandonare la dipendenza è necessario gradualmente in modo che gli organismi non subiscano gravi stress.

Una donna in posizione dovrebbe essere osservata nella clinica prenatale e informare il medico della sua dipendenza da nicotina. Dopo aver superato tutte le analisi e gli esami, è possibile valutare accuratamente le condizioni generali del bambino, nonché la futura madre durante il parto. Se la madre non riesce a liberarsi del fumo da sola, allora sarà necessario visitare uno psicologo o uno psicoterapeuta, in casi particolarmente gravi possono essere indirizzati a un narcologo. Se necessario, il medico prescriverà i farmaci.

Una donna incinta deve prima di tutto pensare al suo bambino e prendersi cura della sua salute. Smettere di fumare è più facile se eviti lo stress, i pensieri negativi, cammini di più, dormi abbastanza, fai ciò che ami e fai sport. Dovresti includere nella tua dieta alimenti che riducono il desiderio di nicotina: sedano, zenzero, ribes nero, prezzemolo e broccoli.

La mamma dovrebbe far fronte alla dipendenza da fumo solo sotto la supervisione di un medico. Aiuterà a prevenire possibili reazioni avverse del corpo, evitare complicazioni e mantenere la salute del bambino.

Alcune donne che fumano durante la gravidanza hanno un'avversione per le sigarette, quindi si liberano facilmente dell'abitudine. Ma questo non succede sempre. A volte è necessario fare uno sforzo per sbarazzarsene. Esistono diversi modi in cui è possibile smettere di fumare, vale a dire:

  • L'esercizio fisico riduce la voglia di fumare una sigaretta e migliora la salute. Tuttavia, è importante ricordare che il complesso di esercizi dovrebbe essere selezionato specificamente per le donne in posizione.
  • Ogni giorno leggi la letteratura speciale sugli effetti della nicotina sul feto, guarda un video. Se una donna incinta si rende conto e capisce che sta distruggendo il proprio figlio con le sue azioni, è improbabile che voglia continuare a fumare.
  • Applicare il metodo - "tre settimane". Gli psicologi hanno stabilito che qualsiasi abitudine in una persona si sviluppa dopo 21 giorni. Nella prima settimana, è necessario ridurre della metà il numero di sigarette fumate. Successivamente, è meglio fumare a giorni alterni. Negli ultimi sette giorni è consentito fumare 1-2 volte, solo con grave fame di nicotina. Dopo tre settimane, il desiderio di sigarette scompare completamente.
  • Puoi fare yoga, nuotare, meditare, il tuo hobby preferito. Le attività emozionanti, interessanti e utili distraggono dalle cattive abitudini..
  • Rimuovere i pacchetti di sigarette, gli accendini e i posacenere dalla vista. Se vuoi fumare, è meglio mangiare una deliziosa frutta, verdura o bacche.
  • Cammina di più, respira aria fresca, ammira la natura e assorbe le emozioni positive.
  • Con un forte desiderio di fumare, visualizza: cosa prova il bambino e come reagisce al fumo di tabacco.

Puoi eliminare la dipendenza da nicotina usando la digitopressione o l'agopuntura. Prima di eseguire le procedure, una donna incinta dovrebbe sempre consultare un medico.

Cosa fare se non hai abbastanza forza per uscire da una cattiva abitudine

La vera madre penserà innanzitutto a suo figlio e non a se stessa e ai suoi capricci. Smettere di fumare è del tutto possibile, devi solo raccogliere tutta la forza di volontà e implementarla per il bambino. Non ha scelta, la sua vita e la sua salute dipendono solo da lei.

Se smettere di fumare è molto difficile, è possibile utilizzare mezzi ausiliari: gomma da masticare, cerotti, caramelle, spray, sigarette elettroniche. Contengono una dose minima di nicotina. Puoi acquistarli senza prescrizione medica, ma devi seguire rigorosamente le istruzioni per l'uso in modo che non ci siano complicazioni e conseguenze gravi per il bambino. In caso di reazioni allergiche, disturbi neurologici, disturbi digestivi, disfunzione dell'apparato respiratorio o del cuore, è necessario visitare immediatamente un medico.

Farmaci come Tabex o Citizine sono venduti al banco alla dipendenza da nicotina nelle farmacie senza prescrizione medica. Ma, sfortunatamente, durante la gravidanza, questi farmaci sono proibiti.

Smettere di fumare è più facile se c'è sostegno morale da parte di parenti, persone amorevoli, fidanzate o amici. Hai solo bisogno di dire loro delle tue intenzioni e chiedere aiuto. Un atteggiamento positivo, un senso di responsabilità per la vita del bambino e la fiducia in te stesso aiuteranno a far fronte a questa dipendenza.

Qualsiasi donna in posizione può liberarsi dall'abitudine al fumo. È solo necessario sintonizzarsi psicologicamente, mostrare volontà e pensare a come dare alla luce un bambino sano. Sradicare la dipendenza da nicotina dovrebbe essere gradualmente e sotto la supervisione di un medico in modo che non ci siano complicazioni. Sarà molto più semplice se applichi metodi comprovati e raccomandazioni dei medici. Prima la futura mamma rifiuta le sigarette, maggiori sono le probabilità di sopportare un bambino sano.

Se smetti di fumare all'inizio della gravidanza, quale sarà il pericolo di nicotina per il feto e se può essere ridotto al minimo: le conseguenze del fumo

La maggior parte dei bambini nati da donne che fumavano nascono prematuramente. Il loro peso è significativamente inferiore rispetto ai bambini nati da madri senza cattive abitudini. I fumatori dei bambini a volte si sviluppano più lentamente, sperimentano la fame di ossigeno per tutta la durata della gravidanza.

Come il fumo influisce sul feto

Il fumo è dannoso per qualsiasi donna, soprattutto se la gravidanza è confermata.

La decisione giusta è rinunciare alla dipendenza da nicotina. Dovrebbe essere chiaro che il nascituro soffre spesso di questa abitudine negativa.

Dipendenza da nicotina durante la gravidanza: i principali rischi per il feto e la madre

Una ragazza fumatrice ha una serie di disturbi nel corpo:

  • circolazione sanguigna impropria;
  • restringimento dei vasi sanguigni;
  • cambiamenti nel lavoro del cuore, degli organi respiratori, ecc..

La stessa cosa succede con il feto. Manca di ossigeno e altri nutrienti necessari per lo sviluppo.

Prima di tutto, i seguenti organi del bambino che si sviluppano all'interno dell'utero soffrono del fumo della madre:

I bambini nati da madri di fumatori hanno un peso corporeo ridotto e anomalie congenite, come un piede di cavallo o labbro leporino.

Le sostanze contenute nelle sigarette influenzano negativamente il corpo della madre, diventa sensibile alle infezioni che sono provocatorie della nascita prematura e varie patologie fetali.

È pericoloso smettere di fumare in date diverse

Oggi ci sono due opinioni sul fatto che sia pericoloso smettere o meno di fumare durante la gravidanza. Alcuni esperti ritengono che sia necessario smettere gradualmente di fumare, mentre altri si impegnano a liberarsi bruscamente della dipendenza da nicotina. Nel primo caso, il pericolo sta nel fatto che la ragazza, sapendo della sua posizione interessante, continua ad inalare fumi velenosi. Nel secondo, la mancanza di nicotina nel sangue provoca una donna a un esaurimento nervoso. Sia quello che un altro possono causare un aborto spontaneo.

Una donna dovrebbe smettere di fumare in tempo per non avere un impatto negativo sul figlio.

Posso smettere nel primo trimestre

Durante la pianificazione della gravidanza, la signora, in linea di principio, non dovrebbe avere cattive abitudini. Se hanno ancora un posto dove stare, mentre la donna non sospetta ancora il concepimento che è successo e continua a fumare. In nessun caso dovresti pensare all'aborto.

Non è successo nulla di irreparabile durante questo periodo. Tutto ciò di cui una donna ha bisogno non appena scopre la sua situazione è rinunciare immediatamente alle sigarette. Quando si verifica l'impianto dello zigote nell'endometrio dell'utero, il feto e il corpo della madre diventano uno. Dopo questo periodo, tutti i cambiamenti che si verificano con la madre, in un modo o nell'altro, si riferiscono al bambino.

Come uscire dal secondo trimestre

Il fumo è il più avvincente. Se non potevi rifiutarlo all'inizio della gravidanza, dovresti essere preparato al fatto che il bambino avrà qualche tipo di disturbo. È a causa del grande rischio che è necessario prendere tutte le misure per sbarazzarsi della dipendenza da nicotina. È importante ricordare il rischio di aborto spontaneo e complicazioni della gravidanza. I medici affermano che smettere di fumare dovrebbe essere gradualmente e preferibilmente sotto la supervisione di uno specialista, svilupperà un metodo appropriato per sbarazzarsi della dipendenza.

Come non fumare nel terzo trimestre e durante l'allattamento

La dipendenza da nicotina dovrebbe essere eliminata il prima possibile. In presenza di dipendenza - la cosa principale è insegnare a te stesso l'autocontrollo e non cercare un pacchetto di sigarette al momento delle difficoltà, del cattivo umore o dei problemi che si presentano, e non importa per quanto tempo succede.

Idealmente rinunciare alle sigarette fino alla dodicesima settimana. Non è facile per una donna che fumava una decina di sigarette al giorno rinunciare alla nicotina e, quindi, se l'idea di smettere di fumare è nata solo nel terzo trimestre, è meglio farlo gradualmente.

Per non fumare nel terzo trimestre di gravidanza, è necessario rendersi conto che ciò danneggia il nascituro. Non rischiare la salute delle briciole per un paio di boccate.

Per quanto riguarda il problema dell'allattamento, vale la pena notare che il fumo influisce sulla qualità del latte e sul suo volume. A causa del fumo, il corpo del bambino non riceverà le vitamine necessarie per lo sviluppo di sostanze, saranno assorbite dalla nicotina.

Se la nicotina entra quotidianamente nel corpo del bambino, possono verificarsi i seguenti effetti:

  • perdita di appetito;
  • disturbi del sonno;
  • sviluppo lento;
  • difficoltà intestinali;
  • allergia;
  • predisposizione a tumori maligni.

L'effetto della nicotina sul feto e sulla placenta

Le prime settimane di gravidanza sono la deposizione di tutti gli organi principali del bambino. Pertanto, è importante che il nascituro riceva tutti i nutrienti necessari, in particolare l'ossigeno in pieno. La nicotina è un veleno che durante la gravidanza influisce negativamente sul corpo della madre e sul corpo del bambino. Inoltre, se il corpo di una donna "protegge" il sistema immunitario, il feto protegge la placenta. Il grado di difficoltà e problemi di salute dipende direttamente dal numero di sigarette fumate da una donna. La minaccia di distacco di placenta è pericolosa, la sua probabilità aumenta del 25% se una donna fuma 10 sigarette al giorno. Se è una fumatrice di lunga data, la probabilità sale al 65%.

In che modo le sigarette influiscono sulla nutrizione fetale

Come mangia il bambino dipende dal flusso di sangue. Il fumo blocca il flusso di ossigeno e restringe i vasi sanguigni. Di conseguenza, si verifica una carenza di ossigeno, che è piena di gravi conseguenze per il nascituro. Il bambino non ha abbastanza nutrienti di cui ha bisogno per svilupparsi correttamente e completamente.

Se fumi sigarette deboli

Le sigarette leggere non sono diverse dalle sigarette forti. La differenza è solo nella quantità. Se fumi due sigarette leggere, è quasi come fumare una sigaretta forte. Qualsiasi assunzione di nicotina nel corpo danneggia la futura madre e il bambino, e quindi non importa quali sigarette una donna fuma.

Complicazione alla nascita

Una madre che fuma aumenta il rischio di aborto in media del 30%. Le complicazioni durante il parto dopo il fumo durante la gravidanza sono la nascita di un bambino sottopeso. La peggiore conseguenza del fumo è la nascita di un bambino morto.

È sicuro smettere di fumare immediatamente

Gli esperti sono convinti che dopo aver abbandonato subito una cattiva abitudine, una donna aumenta le possibilità di avere una prole sana. I medici insistono per sbarazzarsi della dipendenza sotto controllo se una donna decide di smettere di fumare per più di 4 mesi.

Malattie causate dal fumo

La dipendenza da tabacco influisce negativamente sulla madre. Vale la pena notare il colore della pelle malsano, la voce rauca, i denti cattivi. Esistono malattie molto più gravi, ad esempio:

  • osteocondrosi;
  • insonnia;
  • vene varicose;
  • disturbo circolatorio;
  • l'osteoporosi;
  • disturbi nel lavoro del cuore;
  • insonnia ecc..

Molti fumatori giustificano la loro abitudine affermando che rinunciare alle sigarette causerà stress e danneggerà quindi il bambino. Sì, questo è parzialmente vero. Tuttavia, non dimenticare che il danno causato dalla nicotina è molto più grave dello stress a causa del fallimento. È un errore credere che le sigarette costose siano di alta qualità e quindi meno dannose. Non è necessario pensare che se il numero di sigarette fumate è ridotto o la forza è ridotta, allora sarà più facile per il bambino respirare.

Nel caso in cui la ragazza abbia intenzione di avere un bambino, o veda due strisce sul test, la prima cosa che dovrebbe fare è smettere di fumare. Fin dai primi giorni, la madre deve proteggere il suo futuro bambino e fare di tutto per proteggerlo dagli effetti dannosi del fumo tossico.

Fumare durante la gravidanza: la verità e i miti

Miti sul fumo durante la gravidanza

Per motivi di cattiva abitudine nella società, ci sono molti miti associati al fumo e alla sua "sicurezza".

Mito 1.
Le donne in gravidanza non devono smettere di fumare bruscamente, poiché rinunciare alle sigarette è stress per il corpo, pericoloso per il bambino nell'utero.
Verità:
Ogni dose di veleno che arriva con un'altra sigaretta è ancora più stress per il feto, il che può portare a conseguenze irreversibili..

Mito 2.
Primo trimestre non fumatori.
Verità:
L'esposizione al fumo di tabacco è più pericolosa nei primi mesi, quando vengono deposti gli organi più importanti.

Mito 3.
Le donne in gravidanza possono fumare sigarette elettroniche.
Verità:
La nicotina contenuta nella cartuccia entra ancora nel flusso sanguigno, sebbene in quantità minori, quindi le sigarette elettroniche sono dannose per le donne nella posizione come al solito.

Mito 4.
Se fumi sigarette leggere o riduci il numero di sigarette al giorno, non ci sarà quasi nessun danno.
Verità:
L'effetto dannoso in questo caso diminuirà, ma non di molto: il fumatore, al quale è limitata la sua dose di nicotina, proverà a "prenderlo" con sbuffi più profondi, che aumenterà la quantità di fumo catturato nei polmoni.

Mito 5.
Se un amico fumava e partoriva un bambino forte, allora non ti succederà nulla.
Verità:
Forse la conoscenza è stata solo molto fortunata, ma con un alto grado di probabilità la salute del suo bambino è stata minata dall'effetto intrauterino della nicotina e di altri veleni, e sebbene questo effetto non sia ancora evidente, prima o poi i problemi si faranno sentire.

Le conseguenze del fumo per madre e bambino

Il fumo danneggia un nascituro in diversi modi.

In primo luogo, il fumo di tabacco contiene molte sostanze tossiche: nicotina, monossido di carbonio, acido cianidrico, resine, numerosi agenti cancerogeni, tra cui la diazobenzopirina. Ognuno di loro avvelena il feto, arrivando ad esso attraverso il sangue della madre.

In secondo luogo, quando si fuma nel corpo, la quantità di vitamine del gruppo B, vitamina C e acido folico è significativamente ridotta. La loro mancanza può provocare lo sviluppo di difetti nel sistema nervoso centrale e portare a una serie di altre complicazioni fino all'aborto spontaneo.

Gli elementi avvelenanti agiscono sul feto non solo direttamente. Sotto la loro influenza, i vasi della placenta si restringono, a causa dei quali il bambino non riceve ossigeno e sostanze nutritive nel volume richiesto, il che porta a un ritardo nella crescita e nello sviluppo.

Studi a lungo termine hanno rivelato una serie di tristi schemi associati al fumo durante la gravidanza:

• I fumatori hanno maggiori probabilità di dare alla luce bambini piccoli (fino a 2,5 kg). Un neonato leggero su tre proviene da una mamma fumatrice. Anche per coloro che fumavano poco e raramente, in media, i bambini nascono 150-350 grammi più leggeri, oltre che più corti in altezza e con meno circonferenza della testa e del torace.

• Aumenta significativamente la probabilità di aborto spontaneo, parto prematuro e morte di un neonato. Un pacchetto di sigarette al giorno aumenta questo rischio del 35%. La combinazione di due cattive abitudini: fumare e bere, la moltiplica per 4,5 volte. Almeno ogni decimo parto pretermine inizia a causa del fumo.

• Le madri fumatrici hanno una probabilità maggiore del 25-65% di distacco prematuro della placenta, una probabilità del 25-90% (a seconda del numero di sigarette) di placenta previa.

• I fumatori hanno una probabilità 4 volte maggiore di avere bambini con anomalie cromosomiche, poiché i veleni agiscono sul feto e sul livello genico.

• Nelle donne in gravidanza "fumanti" 3-4 volte più spesso viene diagnosticato un ritardo nello sviluppo del feto.

• I bambini hanno il 30% in più di probabilità di sviluppare obesità o diabete entro i 16 anni se la madre fumava durante la gravidanza.

• Le conseguenze del fumo di una donna incinta influiscono sul bambino per almeno 6 anni. Gli studi dell'OMS hanno dimostrato che questi bambini in seguito iniziano a leggere, restano indietro nello sviluppo mentale e fisico rispetto ai coetanei e superano peggio i test intellettuali e psicologici.

La progenie dei genitori di fumatori ha molte più probabilità di iniziare a fumare rispetto a quelli la cui madre non ha fumato affatto o ha smesso di fumare mentre portava il bambino.

Si consiglia vivamente alla futura mamma non solo di rinunciare completamente alle sigarette, ma di chiedere ai fumatori del suo ambiente di non usarle in sua presenza - il fumo inalato durante il fumo passivo può anche influenzare la sua posizione non nel modo migliore.

Se i dati di cui sopra non ti sembrano spaventosi, pensa che parlino solo del danno causato dal fumo, mentre ci sono pochissime donne che possono vantare una salute eccellente e condizioni ideali per sopportare. Tutti i fattori (salute, malattie passate, preparazione fisica e morale generale, condizioni ambientali, cattive abitudini) si sommano e influenzano lo sviluppo del feto. E se ti sforzi di dare alla luce un bambino vivo e sano, perché metti in pericolo la tua vita?

Come smettere di fumare durante la gravidanza senza danni alla salute?

Se non fumi, non iniziare. Qualunque cosa dica la pubblicità, una sigaretta nelle mani non dipinge nessuno, inoltre, avvelena lentamente ma sicuramente il corpo, causando effetti irreversibili in esso. La nicotina è particolarmente dannosa per il feto durante la gestazione. A volte, dopo aver appreso della morte di sigarette per il suo bambino, una donna inizia a chiedersi: come sbarazzarsi di questa abitudine disgustosa?

L'effetto del fumo sulla salute materna e fetale

Sembrerebbe a chi, indipendentemente da come la futura madre, prima di tutto protegge se stessa e il bambino che si sviluppa all'interno del suo corpo. Tuttavia, le statistiche sono inesorabili: in Russia, il 50% delle donne fuma durante la gravidanza. Una singola sigaretta contiene oltre 4.500 sostanze nocive.

Ammettiamo i fatti:

  • La probabilità di aborto spontaneo in una donna fumatrice è del 22-41%, nei non fumatori solo il 7,4%. Anche la percentuale di parto pretermine è maggiore (14%). Più spesso è necessario ricorrere al taglio cesareo (2-3 volte), perché sotto l'influenza di sostanze nocive che entrano regolarmente nel corpo, la placenta si attacca alla parete inferiore dell'utero e blocca l'uscita naturale per il feto.
  • Il rischio di gravidanza extrauterina nei fumatori pesanti aumenta di 2 volte, hanno 5 volte più probabilità di soffrire di colpite cronica e patologie cardiovascolari. La percezione del colore peggiora, l'udito diminuisce a causa dell'ispessimento del timpano, la capacità di sentire il gusto dei prodotti è attenuata.
  • L'assorbimento della nicotina durante l'allattamento consuma rapidamente il corpo femminile e lo invecchia. La quantità di latte diminuisce notevolmente e diventa sgradevole nel gusto. con amarezza. Pertanto, i genitori devono spesso ricorrere a miscele artificiali.
  • Il rischio di alterazioni irreversibili e infiammazioni nella retina che possono portare a cecità parziale o completa aumenta più volte. A causa di un aumento del testosterone, il grasso sottocutaneo viene distribuito in base al tipo maschile, la voce si ingrossa, la pelle si assottiglia e si secca, i denti vengono distrutti, si verificano osteoporosi e insonnia e la circolazione sanguigna periferica viene disturbata. E questo non è il bouquet più completo di malattie.

Le conseguenze per il bambino sembrano ancora più deplorevoli:

  • Il fumo provoca fame di ossigeno nel feto, che a sua volta porta a un ritardo nello sviluppo del sistema respiratorio e nervoso. Man mano che il bambino cresce, più spesso dei coetanei, si verificano malattie come bronchite, polmonite, asma, formazione di coaguli di sangue nel cervello.
  • Le sostanze tossiche contenute nelle sigarette inibiscono la produzione di sperma nei ragazzi. Questi ultimi assumono una forma anormale, diventano letargici, si muovono poco. La distruzione del cromosoma Y si verifica, inoltre, si verifica la criptorchidismo della malattia. Nelle ragazze muoiono le uova embrionali, che in futuro influenzeranno la possibilità di avere figli.
  • Avendo maturato, è più probabile che la ragazza soffra di cancro al seno e che il ragazzo abbia più probabilità di avere un cancro al fegato.
  • Più del 30% dei bambini nasce con disabilità fisiche: palatoschisi, labbro leporino, strabismo, ernia inguinale.
  • Alto rischio di anomalie mentali: malattia di Down, ritardo mentale.
  • Un terzo dei bambini adolescenti inizia a soffrire di obesità e diabete.
  • Durante la scuola, i figli di fumatori di madri si distinguono dai loro compagni di classe: sono notevolmente in ritardo a scuola, hanno difficoltà a fare i compiti (specialmente le scienze esatte), sono irrequieti e non ricordano bene le nuove informazioni. Il rischio di tendenze suicide è aumentato, una tendenza al comportamento asociale, alla tossicodipendenza, all'alcolismo e all'abuso di sostanze è più comune.

Ma il pericolo non sta solo nel fumo attivo, ma anche nel fumo passivo. Anche un soggiorno regolare in una stanza fumosa può lasciare un'impronta negativa sullo sviluppo del feto:

  • nato morto
  • Anomalie nella struttura degli organi interni
  • Nascita prematura
  • Ritardi nello sviluppo
  • Mancanza di peso corporeo
  • Debolezza del sistema respiratorio e nervoso
  • Leucemia
  • Tumore ai polmoni
  • Patologia renale
  • Diabete

È possibile non sbarazzarsi della dipendenza?

Fumare o non fumare: la futura mamma decide da sola. Il danno derivante da questa abitudine è stato a lungo dimostrato e solo l'egoismo può indurre una donna a seguire i propri desideri e affermare di non poter far fronte a loro. Chiediti: sei pronto per la nascita di un bambino malato e indebolito che ha ricevuto tutti i problemi a causa della tua riluttanza ad ascoltare il buon senso? Vale la pena strappare a tuo figlio o a tua figlia un pacchetto di sigarette e anelli di fumo, volando pittoricamente verso il soffitto? Penso che tu conosca già la risposta.

Fumare durante la gravidanza: miti, conseguenze, metodi di rifiuto

Il fumo è un'abitudine molto brutta e molto forte. Sfortunatamente, alcune donne non sono pronte a smettere di fumare anche durante la gravidanza, tuttavia è il fumo durante la gravidanza che rappresenta il pericolo maggiore sia per la vita del feto che per il benessere della futura mamma.

Sfortunatamente, le donne incinte non vedono nelle sigarette una minaccia diretta alla vita e alla salute di un bambino che si sviluppa nell'utero e i divieti dei medici lo considerano una precauzione non necessaria. Per poter valutare l'entità reale del problema, nell'articolo parleremo di come il fumo influisce sul feto durante la gravidanza, il pericolo di fumare durante la gravidanza e come smettere di fumare rapidamente durante la gravidanza.

Perché smettere di fumare durante la gravidanza

C'è un'idea sbagliata secondo cui il passaggio alle sigarette leggere durante la gravidanza può ridurre al minimo gli effetti dannosi del fumo sul feto. In effetti, la dose di nicotina nelle sigarette leggere non è molto inferiore rispetto alle sigarette normali e il contenuto di catrame tossico e composti tossici nel fumo di tabacco è quasi lo stesso.

Anche se fumi solo 2-3 sigarette al giorno, la nicotina ricevuta sarà sufficiente per mettere a repentaglio la vita e la salute del bambino. Pertanto, durante la gravidanza, è importante non ridurre la dose giornaliera di nicotina consumata, ma interrompere completamente il fumo.

Per molte donne, per capire perché vale la pena smettere di fumare durante la gravidanza, è importante rendersi conto di come il fumo della madre influisce sul feto. Un bambino piccolo all'interno di una donna è indifeso: il suo destino dipende interamente dallo stato e dallo stile di vita di sua madre.

Il danno del fumo nelle prime settimane di gravidanza è massimo: la placenta non si è ancora formata e non è pronta a proteggere il feto dall'ingresso di tossine dal sangue della madre. Quando la formazione della placenta è completata, diventa l'unica arteria nutriente e il principale protettore del bambino. Ma non pensare che fumare nel secondo e terzo trimestre di gravidanza sia sicuro.

La placenta collega il flusso sanguigno materno con il flusso sanguigno del feto, passando i nutrienti dal corpo della donna al bambino e allo stesso tempo impedendo il flusso della maggior parte dei composti tossici che possono danneggiare il feto. Tuttavia, quando si fuma, si beve alcool o altre sostanze nocive, la placenta non affronta così tante tossine - di conseguenza, il feto e la placenta stessa soffrono.

L'effetto del fumo materno sul corso della gravidanza e del feto

La pratica dimostra che il fumo durante la gravidanza porta a una serie di conseguenze negative:

  • Placenta previa. Nelle donne che fumano, la placenta si trova spesso troppo vicino all'utero (e talvolta lo blocca parzialmente o completamente), che minaccia il suo distacco, il parto prematuro, ad eccezione dell'opzione di nascita naturale e il sanguinamento severo della nascita. Se la placenta previa in una donna che fuma non viene diagnosticata in modo tempestivo o viene rilevata solo durante il parto, può causare la morte della madre e del feto.
  • Violazione della forma e delle funzioni della placenta. Nelle donne che fumano, la placenta cambia: diventa meno elastica e più rotonda. Il flusso sanguigno naturale al suo interno è disturbato, il che danneggia la nutrizione del feto e gli fornisce ossigeno. L'ipossia fetale nelle donne che fumano è molto più comune che nelle non fumatori in gravidanza.
  • Invecchiamento precoce della placenta e suoi attacchi cardiaci punteggiati o estesi. Fumare durante la gravidanza aumenta significativamente il rischio di invecchiamento precoce della placenta. Inoltre, l'infarto della placenta nelle donne che fumano è un evento abbastanza comune, mentre nelle non fumatori in gravidanza questo problema è estremamente raro.
  • Aborto spontaneo, parto prematuro, morte fetale. È il fumo durante la gravidanza che molto spesso causa aborti spontanei o nascite premature. L'effetto delle tossine su un bambino indifeso e una grave violazione del metabolismo placentare a causa del fumo durante la gravidanza porta alla morte del feto.
  • Bambini piccoli. Se la futura mamma non è stata in grado di smettere di fumare durante la gravidanza, il suo bambino ha maggiori probabilità di nascere con un peso corporeo basso, tuttavia è proprio il peso corporeo del bambino alla nascita che spesso determina la sua vitalità e lo stato della sua salute.
  • Malformazioni del feto. Fumare durante la gravidanza aumenta significativamente il rischio di sviluppare gravi anomalie fetali. Tra tali patologie, le più comuni sono: problemi cardiaci, disturbi nella formazione dell'apparato osseo, malattie del fegato e altri organi.
  • L'inibizione dello sviluppo intellettuale, le anomalie psicologiche, la tendenza alla dipendenza da nicotina in un bambino sono tutte conseguenze del fumo durante la gravidanza. Inoltre, i bambini nati da una madre che fuma più spesso di altri hanno problemi di apprendimento: percepiscono le informazioni peggio, rispondono male alla disciplina e sono distratti e incapaci. Inoltre, tali bambini hanno maggiori probabilità di soffrire di eccitabilità nervosa, avere difficoltà a comunicare con coetanei e anziani.

È vero che una donna che fuma a lungo non dovrebbe smettere di fumare durante la gravidanza?

Molte donne che fumano si rassicurano sul fatto che non dovrebbero smettere di fumare a causa della dipendenza da nicotina. Sorprendentemente, anche molti medici la pensano così. La presunta cessazione del fumo in questo caso provoca grave stress e una minaccia alla gravidanza.

Tuttavia, l'impatto negativo dello stress sul feto è trascurabile rispetto al danno causato a un nascituro dall'uso regolare di nicotina, quindi è necessario smettere di fumare durante la gravidanza, indipendentemente da quanto tempo si fuma.

Il mito che proclama che una donna che fuma a lungo durante la gravidanza non dovrebbe rinunciare alle sigarette è stato inventato da donne dalla volontà debole che non si preoccupano della salute dei loro bambini non ancora nati. Una donna che non è indifferente alla vita e alla salute del suo bambino troverà sempre il coraggio di abbandonare almeno temporaneamente un'abitudine pericolosa.

Come smettere di fumare durante la gravidanza

Una persona normale ha molti modi per smettere di fumare: la maggior parte di essi si basa su una graduale riduzione della dose giornaliera di nicotina. Tuttavia, quando una donna che fuma scopre di essere in una posizione, dovrebbe smettere completamente di fumare il prima possibile.

Più velocemente la futura mamma smette di fumare, maggiori sono le possibilità di una gravidanza a lungo termine e la nascita di un bambino fisicamente e mentalmente sano. È ovvio che sono applicabili i metodi per eliminare gradualmente le sigarette durante la gravidanza.

È necessario consultare un ginecologo o uno psichiatra-narcologo, poiché possono essere date diverse raccomandazioni sulla durata della gravidanza e sulla durata della dipendenza da nicotina.

Quindi, ad esempio, durante la gravidanza, la gomma e i cerotti alla nicotina sono completamente esclusi. Si sconsiglia inoltre di smettere di fumare durante la gravidanza con una sigaretta elettronica: i liquidi per fumatori contengono alte dosi di nicotina. Inoltre, la tecnologia per la produzione di sigarette elettroniche e liquidi per loro è ancora poco studiata e non certificata, quindi l'uso di sostanze cancerogene non è escluso.

Si scopre che durante la gravidanza, dovresti smettere di fumare solo in un modo - per gettare via tutte le sigarette ed essere paziente. È difficile immaginare che una futura madre felice potrebbe non avere abbastanza forza di volontà per smettere di fumare per il gusto di dare alla luce un bambino sano.

La noia di solito incoraggia le persone a smettere di fumare e le donne incinte hanno un grande vantaggio in questo senso - il periodo di gravidanza (specialmente il primo) è sempre molto pieno di nuovi sentimenti positivi, sentimenti, shopping piacevole, socializzazione, incontro con nuove persone interessanti.

E se fumi un po 'durante la gravidanza?

Molte fumatori incinte cercano di aderire al "mezzo d'oro" - per ridurre al minimo il numero di sigarette fumate, ma allo stesso tempo continuano a fumare fino alla nascita. Ma una tale misura è sufficiente?

Certo, se fumi un po 'durante la gravidanza, il bambino riceverà molto meno nicotina, ma... In primo luogo, questa quantità di nicotina è sufficiente per portare a malfunzionamenti della placenta, causare ipossia fetale o varie malformazioni. In secondo luogo, è probabile che un neonato erediti la dipendenza da nicotina da una madre fumante. In terzo luogo, la futura madre e il feto saranno sottoposti a stress intenso ogni giorno - una donna sarà nervosa per ore in attesa di una "legittima" pausa fumo.

Pertanto, non chiedere al ginecologo se puoi fumare un po 'durante la gravidanza. Qualunque sia la sua risposta, non annullerà gli effetti dannosi anche di piccole dosi di nicotina sul tuo bambino.

Conclusione

Fumare durante la gravidanza è un'enorme minaccia per la vita del nascituro e per la sua salute, sia fisica che mentale. È dimostrato che una gravidanza che procede sullo sfondo di una forte dipendenza da nicotina può provocare aborto spontaneo, parto prematuro, la nascita di un bambino piccolo o inferiore. Nei casi più difficili, sia la madre che il bambino sono a rischio di morte durante il parto.

Per sopportare e dare alla luce un bambino sano, si consiglia di smettere di fumare almeno 6-12 mesi prima della gravidanza pianificata. Se non riuscivi a smettere di fumare prima del concepimento o la gravidanza è stata una piacevole sorpresa per te, è importante smettere di fumare il prima possibile.

Fumare durante la gravidanza: l'opinione dei medici

La gravidanza è un grande momento per ogni donna, ma sicuramente incontra una serie di divieti. Prima di tutto, questo vale per fumare e bere alcolici. Tuttavia, alcune mamme in attesa si permettono l'una e l'altra, credendo che tali abitudini non porteranno molto danno. È consentito fumare durante la gravidanza? Ci occuperemo di questo problema..

Fumare durante la gravidanza: conseguenze

Sfortunatamente, una donna incinta con una sigaretta è un fenomeno comune. Le ragioni sono diverse: qualcuno non ha potuto smettere, qualcuno non l'ha considerato dannoso e qualcuno è stato autorizzato dal medico. Tuttavia, la futura mamma con una sigaretta in mano sembra ripugnante.

Il fumo è dannoso. Ogni fumatore lo sa. Ma soccombere a questa dipendenza o no è affare di tutti, perché riguarda la salute di una persona in particolare. Con la gravidanza, tutto è un po 'diverso, perché mia madre avvelena non solo se stessa, ma anche il bambino che è nel suo grembo.

Naturalmente, il modo giusto è prendere una cattiva abitudine molto prima del concepimento, in casi estremi, entro pochi mesi. Questo non è sempre possibile, quindi la futura mamma dovrebbe smettere di fumare immediatamente dopo aver confermato una situazione interessante: questo minimizza i rischi di sviluppare malformazioni fetali.

Il fumo è più pericoloso nel primo trimestre di gravidanza, quando il bambino si sta appena formando: può verificarsi un aborto spontaneo, il feto morirà o appariranno altre patologie. Durante il secondo e il terzo trimestre del bambino, la placenta protegge, ma ciò non significa che fumare durante la gravidanza non gli danneggi. Pertanto, non cedere alla dipendenza per tutti i 9 mesi.

Un figlio di una donna che fumava durante la gravidanza può sviluppare:

A causa del fumo di sigaretta, il feto è disturbato nella circolazione sanguigna e si sviluppa la carenza di ossigeno. Questo è irto di gravi conseguenze, in particolare l'ipossia durante il parto, che spesso porta a uno sviluppo mentale compromesso.

La nicotina colpisce le cellule del sangue: quelle sane vengono sostituite dai pazienti o non possono svilupparsi completamente. Di conseguenza, un bambino piccolo può ammalarsi di cancro al sangue..

  • Disturbo dello sviluppo mentale.

È dimostrato che il fumo porta a vari tipi di problemi neurologici.

  • Sviluppo mentale alterato.

I figli di una madre fumatrice spesso soffrono di un ritardo nello sviluppo del linguaggio, incapacità di concentrazione, non possono esprimere chiaramente i pensieri, restare indietro rispetto ai coetanei.

  • Problemi respiratori.

I bambini le cui madri hanno abusato di nicotina durante la gravidanza spesso soffrono di asma, bronchite e polmonite..

Inoltre, a causa del fumo, esiste il rischio di rigetto o rottura della placenta, parto prematuro, sanguinamento durante il parto, carenza di nutrienti nel bambino e altri problemi.

Quindi, diventa chiaro che fumare la madre in ogni caso è dannoso per lei e il bambino. Anche se il bambino nasce sano, le conseguenze di una cattiva abitudine possono verificarsi in seguito.

I medici notano che i bambini le cui madri hanno fumato durante la gravidanza sono nati con una sensazione di astinenza da nicotina, perché sono abituati a ricevere una certa dose ogni giorno. Immagina che un omino soffra senza avere il tempo di vedere davvero questo mondo...

Alcuni medici consentono ai loro pazienti di fumare, citando il fatto che un forte rifiuto della nicotina danneggerà il feto più del fumo moderato. Tuttavia, molti considerano questa opinione errata, poiché lo sviluppo di un bambino in un ambiente di nicotina non può essere definito utile in alcun modo..

La conclusione è ovvia: fumare durante la gravidanza è inaccettabile. Pertanto, assicurarsi che questa abitudine non interferisca con il normale sviluppo del bambino..

Fumare durante la gravidanza: come smettere

Quindi, hai imparato che sei incinta, ma continui a fumare. Questo è familiare a molte donne. Alcuni sono sicuri che non appena scopriranno la gravidanza, il desiderio di avvelenare con nicotina passerà immediatamente, ma ciò non sempre accade. Di conseguenza, la donna incinta continua a fumare, pur soffrendo di rimorso e trovando molte ragioni, per non legare con una cattiva abitudine.

Foto: Dmitry Kucher

A volte capita che la futura mamma passi alle sigarette elettroniche o al narghilè. Naturalmente, questo non può essere definito una cessazione completa del fumo e un'opzione più utile, poiché qualsiasi fonte di fumo è considerata dannosa. Anche se una sigaretta elettronica con liquido senza nicotina è meglio di una sigaretta normale. Ma è meglio evitare tali metodi: non si sa come influenzeranno il bambino.

Ma ancora, come smettere di fumare una donna incinta? Esistono diverse opzioni:

  • Impatto psicologico.

Se non hai un forte desiderio di nicotina, puoi provare ad adattarti psicologicamente. Immagina come un bambino soffoca con ogni boccata, quale trauma gli infliggi.

Leggi i pericoli del fumo per il bambino, guarda il video - forse il desiderio di avvelenare il bambino scomparirà da solo. Puoi anche raccomandare alle donne in gravidanza di leggere libri speciali che motivano la cessazione del fumo..

Un altro modo reale: prova a contattare uno psicologo. Forse sarà in grado di scegliere il modo giusto per aiutarti a smettere di fumare..

  • Concediti tre settimane.

Se è difficile smettere di fumare improvvisamente, concediti tre settimane per completare questo processo. Nella prima settimana, riduci della metà il numero di sigarette fumate. Nella seconda settimana, fuma a giorni alterni o non fumare completamente una sigaretta: fai solo un paio di boccate. Nella terza settimana, concediti di fumare solo durante lo stress o quando senti segni di fame di nicotina.

La maggior parte delle ragazze nota che questo metodo funziona, perché in tre settimane il corpo viene ricostruito e il desiderio di nicotina diminuisce, quindi scompare del tutto.

  • Usa sostituti di sigaretta.

Alcuni raccomandano alle donne in gravidanza di sostituire le sigarette con cerotti alla nicotina o gomme da masticare. Questo metodo funziona anche, tuttavia, è necessario tenere conto di tutti i rischi e consultare un medico..

  • Cambia i rituali.

Prova ad andare in luoghi dove non puoi fumare, fare yoga o nuotare, pianificare la tua giornata in modo che non ci sia tempo per fumare. Abbandona i soliti rituali associati a una sigaretta (ad esempio, mentre prendi il caffè del mattino), non andare nei luoghi in cui di solito fumavi.

  • Utilizzare metodi non convenzionali.

Dicono che smettere di fumare aiuta con l'agopuntura, la pratica dell'Ayurveda, la digitopressione. Se vuoi provare questi metodi, assicurati di consultare un medico, poiché non tutti sono ammessi durante la gravidanza..

È importante che la decisione di smettere di fumare sia ferma e definitiva. Chiedi il sostegno di tuo marito e della tua famiglia, raccogli la tua volontà in un pugno e saluta la dipendenza. La salute dei bambini non è più costosa di un pacchetto di sigarette??

Il fumo, il cui danno è innegabile, è sempre male, ma completamente inaccettabile durante la gravidanza. Pertanto, ti consigliamo di prenderti cura della salute del bambino in anticipo e, se non funziona, legalo al più presto con la nicotina.

Attenzione! Il materiale è puramente indicativo. Non dovresti ricorrere ai metodi descritti in esso senza prima consultare un medico.

Autore: Anna Ivanovna Tikhomirova, candidata alle scienze mediche

Revisore: candidato alle scienze mediche, professore Ivan Georgievich Maksakov

Le donne incinte possono fumare? Vale la pena lanciarlo?

Negli ultimi anni, le donne hanno iniziato a fumare più spesso degli uomini. E secondo le statistiche, la percentuale di donne che fumano è molte volte superiore alla percentuale di uomini che fumano.

Forse questo è accaduto perché sono state le donne ad assumere la maggior parte dei problemi e delle responsabilità degli uomini. Solo le donne possono gestire tutto in una volta..

Sulle loro spalle c'è una casa, una famiglia, dei bambini, un lavoro, una soluzione dei problemi. Chi altro può gestire tutto in una volta?

Tutto andrebbe bene, ma una donna ha un ruolo così importante come la nascita dei bambini. Questo non è un posto per la dipendenza, anche se molte donne fumano nel momento in cui scoprono di aspettarsi un bambino.

Quindi sorgono le domande: è possibile fumare durante la gravidanza? Come rifiutare, ed è possibile rifiutare, la dipendenza durante il periodo di gravidanza?

Ci sono diverse opinioni dei medici su questo punteggio. Tutti capiscono che il fumo non fa affatto bene alla salute di ogni persona, per non parlare del momento della gravidanza.

Non importa quanto sia detto e scritto, ma le donne continuano a fumare, nonostante la gravidanza e l'allattamento.

Pertanto, smettere di fumare non è data l'opportunità. Soprattutto dall'infanzia di genitori, insegnanti e conoscenti, sentiamo una cosa che smettere di fumare è molto difficile. Pertanto, non discutiamo nemmeno con questo.

Cosa dice il dottore?

Al momento della gravidanza, una donna deve pensare e, soprattutto, ciò che pensa è come smettere di fumare. I medici non sono d'accordo su questo punto.

Alcuni medici ritengono che sia necessario smettere gradualmente, poiché la gravidanza stessa è una situazione stressante per il corpo e quindi c'è un trauma, è necessario smettere di fumare.

Si verifica una carenza di nicotina, la donna incinta diventa nervosa, diventa irritabile e questo può portare ad un aborto spontaneo.

L'altra metà dei medici ritiene che dovresti smettere di fumare bruscamente durante la gravidanza, non appena una donna scopre la sua delicata situazione.

Una sigaretta contiene oltre 4.500 sostanze nocive e chimiche potenzialmente letali.

Poiché il nostro corpo viene utilizzato per adattarsi a varie condizioni avverse, in qualche modo combatte la nostra cattiva abitudine, ma per il momento.

Innanzitutto, il corpo mostra segni con la tosse, perché non lo ascoltiamo e non prestiamo attenzione ad esso, continuiamo a fumare.

E il fatto che spesso ci ammaliamo e affrontiamo malattie incurabili e terribili, non pensiamo nemmeno fino a quando succede qualcosa.

Non impariamo dagli errori degli altri fino a quando non lo sperimentiamo da soli, non lo capiamo. Ma se, in quel momento, il fumo è più importante, allora troveremo qualcosa per spingere malattie, disturbi, sbalzi d'umore..

E per nessun motivo non ammetteremo o penseremo che è ora di smettere di fumare. Questo momento arriva solo al momento della gravidanza.

Ora non dovresti parlare dei pericoli del fumo, di come la nicotina agisce sul bambino nell'utero. Tutti capiscono che se una donna fuma, il bambino potrebbe non nascere, potrebbe esserci un aborto o potrebbe nascere un bambino con deviazioni.

Ogni donna incinta lo sa ed è per questo che sta cercando modi per smettere di fumare velocemente, perché voglio trovare il modo più semplice. E quanto sono appropriate le scuse dei medici che non puoi smettere di fumare subito, quindi puoi ritardare questo momento per diverse settimane.

Questo è solo un mito che si diffonderà verso la fine dell'articolo. Questa è solo un'altra scusa per coloro che sono più costosi della sigaretta di un bambino.

Puoi, ovviamente, allungare il piacere o non smettere affatto di fumare e poi soffrire tutta la vita con un bambino malato, sottosviluppato, spiegandogli perché non è come tutti gli altri bambini.

In una parola, solo le donne in gravidanza devono scegliere, perché sono loro che portano il bambino sotto i loro cuori, sono responsabili per lui e poi si alzano e fanno da babysitter con lui.

Quello che effettivamente fumiamo?

Le donne incinte non capiscono nemmeno quanto sia facile smettere di fumare, o piuttosto non dovresti nemmeno smettere, non c'è semplicemente alcuna dipendenza da nicotina. Hanno inventato tutto per il bene delle pubbliche relazioni ed è stato a lungo investito nelle nostre teste.

In effetti, le sigarette che fumiamo non sono affatto composte da tabacco, come pensa ogni fumatore. Il segreto della produzione delle nostre sigarette di marca è stato a lungo rivelato.

La metà è costituita da carta, di colore simile al cartone, e l'altra metà sono i resti del buon tabacco da cui vengono fabbricati sigari all'estero. Più precisamente, nemmeno gli avanzi. Tutte le vene e i pezzi vengono gettati via.

I produttori hanno trovato una via d'uscita, perché è così patetico gettare così tanti rifiuti, è più facile venderli nel nostro paese. Questa briciola frantumata viene trasformata e pressata in cerchi e ci viene importata..

In questa forma, è impossibile mettere le briciole in una sigaretta. Pertanto, con noi passa attraverso ulteriori elaborazioni. Il resto delle nostre sigarette sono sostanze chimiche, ce ne sono un numero enorme, ma questo non è scritto su pacchetti di sigarette, ma la parola RESINA si chiama una sola parola..

Queste sostanze chimiche sono immagazzinate in botti e sembrano vere resine. È lei che è impregnata di tutta la carta tagliuzzata e del bianco, e poi escono le nostre sigarette preferite.

Di conseguenza, si scopre che semplicemente non esiste un vero tabacco con nicotina, ma ci sono alcuni prodotti chimici, che sono più di 4.500. Questo è ciò che effettivamente fumiamo e può davvero esserci una dipendenza?

Anche il divieto di fumare nei luoghi pubblici è anche tutto un PR. Dopo tutto, tutto ciò che è proibito è così dolce e piacevole.

Guadagnano miliardi di soldi su questo, e ogni nuovo fumatore li guadagna, ecco perché cercano di guadagnare sulla nostra procura, o piuttosto sul nostro "rituale".

C'è qualche dipendenza?

Ogni fumatore non dipende dalle sigarette, dipende dal rituale che esegue. Questa è la stessa cosa del pranzo, una tazza di caffè al mattino, a pranzo, nelle serie serali, ecc. E chi lo rifiuterà?

Prova i licheni di qualsiasi persona normale, per non parlare di una donna incinta che fuma. Questa è la ragione per fumare. Quindi non vuoi cambiare nulla, ma già tutto è cambiato quando hai scoperto che ti aspetti un bambino.

Quando capirai di non avere dipendenza, non dovrai più smettere di fumare, capirai che sei libero. Per non pensare e tormentarti con domande inutili, puoi aiutare a superare la dipendenza psicologica, il cosiddetto rituale.

Alcuni consigli per rinunciare

È molto importante che una donna incinta smetta di fumare. In questo momento, quando si rende conto che non c'è dipendenza, è molto importante non soccombere alla pubblicità, all'opinione generale e alle tentazioni.

Pertanto, è molto importante osservare solo alcune regole:

  • Non ricordare che ti forzi. Ricorda, questa non è coercizione, non è un rifiuto, non è una vittima, sei solo una donna non fumatori incinta che non vede l'ora che appaia il suo bambino. Stai aspettando un butuza forte e sano, e non fumi o fumi affatto;
  • Prima di tutto, lo fai per te stesso. In molti casi, cercano di smettere di fumare sotto pressione. Ad esempio, a causa di un marito che non fuma e non forza. O a causa di una madre che ti ha già costretto ad annusare o fumare più volte nelle sue mani, conflitti, abusi, devono fare sacrifici, e questo non è il modo migliore per smettere di fumare;
  • nessuna data, inizierò lunedì o il primo giorno, è per questo che organizzi solo una pausa per te stesso, in cerca di scuse. Quindi, non capisci ancora la cosa principale;
  • dimentica i rituali. Di solito, prima di smettere di fumare, rompono le sigarette. Si rompono e buttano fuori un branco, questi sono solo effetti teatrali che non danno nulla;

  • ricorda che sei già responsabile per il nascituro. Siediti con una sigaretta e il bambino è coperto di fumo e soffocante, mentre ti godi o esegui il solito rituale;
  • Proteggiti. Cambi idea? Per evitare che ciò accada, crea le condizioni per te stesso in cui non si verificherà un guasto. Visita tua suocera, lì sicuramente non cadrai, ma si prenderanno cura di te. O sdraiarsi in ospedale per salvare.
  • usa la posizione, sostituisci l'abitudine con un altro rituale. Sei incinta e puoi chiedere qualsiasi cosa, trovare un altro gioco. Guida tuo marito nei negozi, gioca sui suoi nervi, ma non avvelenare il tuo bambino. Sei già libero.
  • Fumo da circa 18 anni, ora incinta alla settimana 25, non riesco affatto a smettere di fumare, mio ​​marito è in guardia, da solo a casa, voglio fumare ancora di più dall'ozio, ma fumo 5-7 sigarette al giorno, mia madre viene a trovarmi non fumo anche tutto il giorno, appena se ne va, corro a fumare. È molto difficile smettere di fumare, non capisco neanche l'autore, scrive che questo è un rituale, ma per me è un desiderio, voglio davvero fumare. Ho provato a bere infusi di avena, ovviamente meno voglie, ma lo voglio ancora, quindi sto pensando a come smettere. Tutta la salute, e cerco di smettere di fumare, cercherò anche di smettere

    Ho fumato per 10 anni. Ha deciso di lanciare in 26, ad es. 1,5 anni fa. E poi, come ho deciso, prima ho provato 4 volte (come come provocare un'avversione alla nicotina) e lecca-lecca e sigarette elettroniche. Niente ha aiutato. O non lo volevo. Ma onestamente, sono stato infuriato dalla "fragranza" che mi perseguitava costantemente, più un mucchio di piaghe è apparso a causa del fumo. Ho deciso di smettere in breve, e qui al lavoro anche la ragazza ha deciso di smettere. Bene, abbiamo discusso con tutto ciò che rompe quel loshara. Beh, come sai, è una questione d'onore. In breve, nessuno di noi ha iniziato a fumare. E un giorno ho smesso, ho smesso di lavorare, ho acceso una sigaretta e mi sono detto che era l'ultimo e ho lanciato sia un ghiozzo che un accendino.
    Per 1,5 ho acceso 2 volte con l'alcol durante le vacanze e non sapevo ancora della gravidanza. E quando l'ho scoperto, ho sognato che stavo fumando e mi sono svegliato quella notte e volevo sentire il sapore di una sigaretta, quindi volevo quasi piangere. Ma se stessa rompendosi andò a letto.

    Sono a 8 settimane, ho fumato prima di quattro anni. Non appena ho scoperto di essere incinta, ho fumato l'ultima sigaretta e basta. A volte lo vuoi davvero, ma è meglio essere pazienti. Sì, non ho il cervello, ma il bambino non è colpevole e non dovrebbe soffrire!
    La madre della mia compagna di classe ha fumato due gravidanze, né una compagna di classe né suo fratello brillano con una mente speciale. L'amica di mia madre ha fumato, sua figlia è rimasta in silenzio per sette anni e ha succhiato un ciuccio. Mia zia ha una figlia malata, ospedali permanenti, un mucchio di medici e medicine. Può darsi che ciò non sia collegato, ma all'improvviso, se abbandonassero questa abitudine, tutto sarebbe diverso?
    Pensaci cento volte, il che è più importante per te: la salute del bambino e la sua vita felice, o la tua dipendenza, che uccide sia te che il bambino.

    Buona giornata! Oh ragazza, una settimana fa ho scoperto di essere incinta, è stato uno shock accettato, dal momento che ho provato con mio marito per sei mesi e voglio davvero una piccola rana. Ho fumato per 6 anni, sono rimasta incinta, ho capito che dovevo smettere, proprio come non avevo idea! In qualche modo non ho fumato 1 giorno, perché mi vergognavo di fronte a mio marito, sul sentiero. Ho fumato 2 pezzi al giorno (anche se avrei potuto fumare un pacchetto il giorno prima) e poi mi sono reso conto che POSSO FARE e davvero non c'è dipendenza! Ancora più importante, l'atteggiamento psicologico è tutto. E ora sto pensando, potrebbe non essere così doloroso e spaventoso dare alla luce come lo immagino.
    P.s: Sono un codardo terribile e ho persino paura delle iniezioni, ma ho anche paura di pensare al parto.

    Sono incinta della terza, posso dire del parto che non fa male come si suol dire, e al momento del parto stesso non ha più paura))) quindi non preoccuparti, ritardare il parto non funzionerà ancora)))

    Lyudmila, cara, ciao. Dimenticherai ogni paura nella sala parto. Non leggere o ascoltare alcuna passione per il parto! Tutto è individualmente per tutti. Tutti hanno nascite diverse e anche la soglia del dolore è diversa per tutti. È una benedizione quindi tenere tra le mani il tuo piccolo presepe. Tie up smoking! Sii più responsabile!

    Lyudmila, buon pomeriggio!
    Sei bravo a non fumare più! È vero - è facile smettere, l'importante è volerlo! Il parto è purtroppo doloroso, ma ogni donna lo sopporterà coraggiosamente, da allora sarà la più felice di tutto il mondo!

    Ho smesso di fumare quando ho pensato al fatto che accetto completamente il veleno, lo pago ancora molti soldi. E ho il rischio di ammalarmi prima del cancro e di morire in agonia. E ho bambini piccoli! E le persone che producono sigarette non se ne fregano di te e dei tuoi figli. Mi sono subito affrettata facilmente, ma prima non pensavo e non potevo rifiutarmi. Tutti possono ammalarsi fumatori e non fumatori. Ma non dovresti dare una migliore possibilità alla malattia. Buona fortuna a tutti. E salute a te e ai bambini. Credi in te stesso e ci riuscirai! Fumare è solo una cattiva abitudine e non di più, non c'è dipendenza fisica.

    Ciao ragazze... Ho 20 fumatori da 11 anni.... Provo a smettere di fumare inutilmente già a 9 settimane di gestazione. Davvero vergogna di fronte a un bambino. Voglio davvero smettere di fumare.. Dimmi come. ?

    Fumo a Mena 28 da quando avevo 11 anni. La seconda gravidanza, dopo il test, non prendo sigarette tra le mani e basta. È semplice. Non ho bisogno di drammi extra, pensa al bambino.

    Ho fumato 10 anni prima della gravidanza. A volte non un pacchetto al giorno. Non appena ho scoperto di essere incinta, ho immediatamente deciso di smettere! All'inizio è stato difficile, soprattutto al lavoro, quando tutti intorno a te fumano. (Ha lavorato come barista in un bar). Ma poi ho avuto la tassicosi. Qui, stranamente, mi ha aiutato. C'è stata una terribile avversione per il tabacco e l'alcool! Ora non fumo da 3 anni. Non ho mai preso una sigaretta. E, soprattutto, non voglio.! Quindi non so cosa ci siano gli altri, ma per quanto mi riguarda è una forza di volontà debole! Chiunque può uscire se lo desideri. L'ho fatto non per il mio bene, ma per il bene del bambino! Ed è nato sano e bello)) Sono contento di aver lasciato) bambini sani per tutti !! Getta questa cosa!!

    Fumo da 19 anni da quando ero bambina. Non un giorno non potrei fare a meno delle sigarette. La prima gravidanza è stata 10 anni fa. Durante la gravidanza, ho fumato 5 sigarette deboli. Ogni giorno, pensavo di fare del male al bambino, e non ho ancora dubbi su questo per molto tempo. Ho dato alla luce una ragazza sana di 3600 kg / 56 cm. In ospedale hanno detto che il bambino era estremamente sano e che a quel tempo era l'unica in ospedale dal primo stadio di salute. Anche nell'ospedale di maternità, volevo smettere perché sapevo che se non avessi fatto del male durante la gravidanza, l'avrei fatto durante l'allattamento. Ma smettere e fallire. Il giorno della dimissione, non volevo fumare, ero sicuro che non lo avrei fatto, ma non il destino, sono stato dimesso alle 11 e il bambino non è stato dato fino alle 17:00. Per tutto questo tempo sono rimasto in ospedale ed ero nervoso, il bambino non è stato dimesso per vari motivi malvagi poi non c'è nessun dottore, poi è impegnata, poi qualcos'altro. Ma non era collegato alla salute. In breve, sono durato fino a 3 ore e volevo davvero fumare. Quindi non mi sono arreso. Stavo allattando un bambino per 4 mesi e mezzo. Poi mi sono fermato per non continuare ad avvelenare il bambino, oggi sono incinta da 24 settimane. Non smetto di voler smettere di fumare soprattutto negli ultimi 3 anni. E ora, in connessione con la gravidanza, ne voglio ancora di più. Ma al momento è possibile ridurre il fumo solo con un paio di bastoncini, un massimo di mezza sigaretta, circa 2 / 3sig esce al giorno. E dalla prima settimana non riesco ad abituarmi alla quantità. Ma non posso rifiutare completamente. Quello che voglio dirti: quelli che possono sopravvivere senza sigarette per più di tre giorni, penso che sia facile smettere. Coloro che hanno lasciato e ricominciato non riesco proprio a capire. PERCHÉ? Coloro che sono riusciti a smettere e stanno cercando di condannare e non capire, rispondo a ciascuno con la propria barriera psicologica, ognuno ha situazioni diverse nella vita. E per alcuni, smettere di fumare è come smettere di mangiare. Non so come in questo momento, ma prima, se non avessi le sigarette, sono arrivato al punto di fumare il tè, non mi importava assolutamente cosa avrei fumato, proprio come fumare. E i dolci o il cibo. Ecco la mia risposta Voglio fumare dopo ogni uso di cibo, semi, dolci, caffè, acqua naturale, quando parliamo al telefono, per lungo tempo su Internet e dopo una lunga passeggiata. In compagnia e da solo, dalla gioia e dai nervi. Questo è tutto ciò che aumenta il desiderio. Quindi cercare un sostituto non è il mio metodo. Che ne dici di tutti i tipi di schede, gomme, sigarette elettriche, ecc. Non mi aiutano neanche. Libri di Alain Kara e altri, cosa posso dire? Sono d'accordo con loro in tutto, ma non mi hanno influenzato affatto. Queste sono le tue minacce e il lavaggio del cervello quanto sia dannoso, è vero, ma credimi, il 99% dei fumatori sapeva prima di fumare. E lo sanno ancora. Ti viene chiesto come smettere e non perché sia ​​dannoso. Non sostengo che il fumo sia dannoso per la salute del bambino. Ma credimi, se una persona non può smettere, non è solo in uno strass senza sigarette, ma in uno stato d'ira come se fosse stato tagliato vivo. Non bevo alcolici, non uso droghe prima della gravidanza, non uso droghe (tranne il tabacco normale) e voglio davvero smettere di fumare. E credo che ci riuscirò. Ma dal tuo bucato, voglio fumare ancora di più. E non scrivere passioni su quale tipo di bambino nascerà! Non hai il diritto di dirlo, dovresti sempre augurare a tutti una buona salute. Dopotutto, nessuno è al sicuro da incidenti o da avvelenamento da qualsiasi cosa. Buona fortuna a tutti. Salute a te e ai tuoi figli. ?

    Up