logo

Alcol e gravidanza: c'è una quantità sicura nella fase iniziale o tardiva? Quanti bicchieri di vino rosso o bianco possono bere le donne in gravidanza? Ed è possibile affatto?

Bere alcolici durante la gravidanza (nel primo, secondo o terzo trimestre) può essere una decisione molto difficile per le donne, date tutte le diverse opinioni su questo argomento..

Durante la gravidanza, c'è un desiderio costante di mangiare o bere qualcosa, proprio qui e ora. E se tra questi desideri, oltre al cioccolato, qualcosa di salato o qualcosa di salato, ricoperto di cioccolato, ci fosse un bicchiere di Pinot Nero o qualche altro vino?

Per la maggior parte delle donne, la notizia di essere incinta significa un divieto immediato e incondizionato di qualsiasi alcol. Ma i risultati di uno degli studi americani del 2015 hanno mostrato che il 10% delle donne in gravidanza nell'ultimo mese almeno una volta ha bevuto qualcosa. E qui sorge una domanda logica: sono pazzi o sanno qualcosa di cui il restante 90% delle donne incinte non è a conoscenza? Capiamo!

Un bicchiere di vino o un bicchiere di alcol per due

Proprio in questo posto voglio avvertire: ora ci sarà molta negatività. Ma sii paziente e leggi l'articolo almeno fino alla metà. E meglio fino alla fine!

Tutti, probabilmente sulla bottiglia, hanno visto la scritta "L'alcool è controindicato in bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni, in gravidanza e in allattamento...". Quindi, la maggior parte delle organizzazioni mediche e dei singoli medici hanno preso questa affermazione come un assioma che non ha bisogno di prove e la martellano nella testa dei loro pazienti.

Negli ultimi anni, la fondazione sotto questa iscrizione è persino cresciuta leggermente. Dal 2016, il Ministero della Salute del Regno Unito ha smesso di consigliare alle donne in gravidanza di bere una quantità molto moderata di alcol una o due volte alla settimana (un bicchiere di vino rosso o bianco, per esempio), raccomandando di non bere affatto. Anche in Francia, dove il vino occupa un posto importante nella cultura, l'atteggiamento nei confronti del bere da parte delle donne in gravidanza è cambiato negli ultimi dieci anni. Dal 2007, ai produttori locali di alcolici è stato richiesto di indicare il suo danno alle donne in gravidanza. E nel 2017, il Ministero della Salute francese ha obbligato ad aumentare le dimensioni di questo avviso di 2 volte, in modo che le donne in gravidanza potessero sicuramente notarlo.

La ragione di queste paure è l'affermazione che l'alcol è un teratogeno, cioè una sostanza che provoca deformità nello sviluppo del feto. Quando una donna incinta beve, l'alcool attraversa la placenta nel sistema circolatorio del feto. Poiché si sta ancora sviluppando e non ha i meccanismi protettivi necessari, l'alcool è troppo lungo in un piccolo corpo in crescita, causando danni evidenti.

Quindi bere durante la gravidanza può portare ad aborto spontaneo, parto morto e tutta una serie di problemi fisici, comportamentali e intellettuali del bambino. Alcuni di loro compaiono immediatamente alla nascita, mentre altri diventano evidenti solo dopo un po 'di tempo..

Nonostante tutte queste terribili diagnosi, solo pochissimi bambini nascono con alcuni cambiamenti causati dal bere o alcuni bicchieri di vino durante la gravidanza. E solo poche centinaia di bambini all'anno nascono con la cosiddetta sindrome alcolica fetale, in cui il bambino può avere difficoltà con la crescita, una faccia distorta e problemi con il sistema nervoso centrale. Alcuni credono che il numero sia così piccolo, poiché la relazione tra bere durante la gravidanza e problemi del feto e dei neonati è ancora poco compresa e descritta..

Tuttavia, la maggior parte di questi lavori scientifici si basa su osservazioni. I ricercatori analizzano i dati delle donne in gravidanza su quanto e quando hanno bevuto. La purezza dell'esperimento in questo caso è semplicemente impossibile da osservare. Nessuno degli scienziati (nella loro mente giusta, ovviamente), anche per buoni scopi scientifici, chiederà alle donne in gravidanza di bere per osservare cosa accadrà al loro feto e poi al bambino. Pertanto, i dati raccolti sono molto limitati..

Che ne dici di uno o due bicchieri di buon vino?

La maggior parte delle pubblicazioni scientifiche studia ancora l'effetto del bere eccessivo e frequente sulle donne in gravidanza. E questa immoderazione è precisamente chiamata la causa di tutte quelle terribili conseguenze, come descritto sopra. Bene, che dire di alcol moderato?

Nel 2012, il British Journal of Obstetrics and Gynecology ha pubblicato uno studio che analizza cinque osservazioni intellettuali e comportamentali complete di 1.628 bambini dalla Danimarca le cui madri, secondo le loro stesse dichiarazioni, hanno bevuto durante la gravidanza. Ognuno dei 5 studi analizzati ha mostrato che le madri che bevevano 1-6 bicchieri di vino a settimana hanno dato alla luce bambini assolutamente sani e in via di sviluppo normale dopo. I dati, ovviamente, sono stati confrontati con i figli di quelle madri che hanno completamente abbandonato il vino e l'alcol durante la gravidanza.

La Yale University ha anche esaminato 4.500 donne in gravidanza negli stati del Massachusetts e del Connecticut (USA), a seguito delle quali si è giunti alla conclusione che un moderato consumo di vino e alcol nelle fasi precoci e tardive (termini, trimestri) della gravidanza non può portare al parto precoce, a un peso insufficiente del feto o ritardo della crescita intrauterina. Inoltre, le donne che bevono moderatamente durante la gravidanza hanno molte meno probabilità di dare alla luce bambini sottopeso..

Tuttavia, è importante notare che questa relazione non significa prove dei benefici del vino e dell'alcool (con moderazione) per le donne in gravidanza. Ad esempio, le donne potrebbero fornire dati errati sul vino e l'alcool bevuti. Potrebbero anche condurre uno stile di vita generalmente più sano rispetto alle donne in gravidanza che non hanno bevuto, e così via..

Nel tentativo di aggirare questa confusione, un gruppo di ricercatori dell'Università di Bristol (Regno Unito) ha analizzato 26 studi epidemiologici (incluso quello di Yale menzionato), che hanno confrontato il consumo di 32 grammi di alcol (poco più di 2 bicchieri di vino) a settimana con un rifiuto completo dell'alcool durante la gravidanza. I seguenti indicatori sono stati confrontati tra quelli osservati: il numero di aborti spontanei, parto prematuro e la nascita di un bambino troppo piccolo. Inoltre vengono presi in considerazione gli indicatori che compaiono dopo qualche tempo: ritardo dello sviluppo, complicazioni comportamentali e così via..

Quindi, grazie a questo confronto, i ricercatori sono giunti alla conclusione che esiste una possibile correlazione tra bere moderato durante la gravidanza e la nascita di un bambino con mancanza di peso. Nessuna evidenza di altri problemi durante la gravidanza o dopo il parto.

Tuttavia, è stato particolarmente notato che sono stati condotti troppo pochi studi sul tema del consumo moderato di vino e alcol durante la gravidanza. Gli scienziati semplicemente non disponevano di dati sufficienti per giungere alla conclusione sui pericoli di un consumo moderato di vino e alcool su una donna incinta, un feto in via di sviluppo e un ulteriore sviluppo del bambino.

Una delle ricercatrici, Louise Zuccolo, spera in futuro di presentare nuove e migliori ricerche su questo argomento. "Alla fine, siamo giunti alla conclusione che è meglio per le donne in gravidanza rinunciare completamente a un bicchiere di vino e alcol fino a quando non ci sono indicazioni più chiare su questo", dice.

Emily Oster della Brown University (USA) considera questa domanda in modo diverso. In uno dei suoi libri, analizza le questioni più controverse legate alla gravidanza. Mentre lavorava al libro e alla sua gravidanza personale, ha studiato più di 200 studi sul rapporto tra vino e alcool e gravidanza. E arrivò alla conclusione che non ci sono prove affidabili dell'effetto del consumo moderato e irregolare di vino e alcol durante la gravidanza sul corpo di una donna incinta, in via di sviluppo feto, e poi sul bambino.

Emily afferma: "Ci sono medici che, rendendosi conto dei pericoli del consumo eccessivo di alcol, affermano che non si può bere vino e qualsiasi altra cosa. E ci sono personaggi simili tra i ricercatori. Dato che il livello di consumo" moderato "di vino e alcol è sicuramente sconosciuto, è meglio (secondo la loro opinione) non bere affatto ".

Tuttavia, lei stessa è giunta alla conclusione: "Il fatto che un consumo eccessivo di vino e alcool porti a conseguenze negative è assoluto. Ma non è necessario nascondere alle persone che un consumo moderato può essere utile. Lascia che decidano se berlo o no bevanda".

Alcool e vino Prima e dopo

L'incertezza non si esaurisce nemmeno dopo il parto. Soprattutto per le madri che decidono di allattare successivamente. Gli studi confermano chiaramente che l'alcool del sangue materno entra nel corpo del bambino attraverso il latte. Tuttavia, la maggior parte degli esperti conferma che anche in questo caso, un bicchiere di vino o altri alcolici durante determinati periodi tra le poppate è completamente sicuro per la salute della madre e del bambino. Hai solo bisogno di bere dopo l'alimentazione e almeno alcune ore prima della prossima. In tal modo l'alcol viene elaborato dal corpo della madre e non entra nel latte materno.

Ancora in dubbio? Bene, ecco un altro studio condotto nel 2013 dall'Università di Odense in Danimarca. Hanno analizzato 41 pubblicazioni su alcol, allattamento e neonati, concludendo: "Non esistono raccomandazioni specifiche per le madri che allattano al consumo di vino e altri alcolici. Devono seguire le stesse raccomandazioni di tutti gli altri.".

Tuttavia, vari studi dimostrano che il vino e l'alcool possono influire negativamente sulla produzione di latte. Inoltre, l'alcol può influenzare il riflesso di lattazione (produzione di latte). Pertanto, in caso di difficoltà con l'allattamento, c'è qualcosa a cui pensare.

Finalmente le migliori notizie. Gli scienziati ritengono che un consumo moderato di vino e alcol non riduca le possibilità di rimanere incinta. Se bevi fino a 7 bicchieri di vino a settimana, ciò non influisce sulle possibilità di rimanere incinta. Se bevi 14 o più bicchieri a settimana, tali probabilità peggiorano del 18%. In confronto a quelle donne che non bevono affatto.

Ma le future mamme hanno più paura degli effetti del vino e dell'alcool sui loro corpi durante i tentativi di rimanere incinta e subito dopo il concepimento, quando la gravidanza non è ancora nota. Gli studi dimostrano che il primo trimestre di gravidanza è fondamentale per lo sviluppo del feto..

Ma se scopri di essere incinta e allo stesso tempo ha bevuto di recente, il panico è completamente inutile. "Le prime sei settimane di sviluppo fetale possono essere influenzate positivamente o negativamente da qualsiasi cosa", afferma il dott. Dyb Martin, professore di ostetricia e ginecologia presso l'Università della Florida negli Stati Uniti. Non appena scopri la tua gravidanza, devi iniziare a prendere la tua salute più seriamente.

Per alcuni, anche il più piccolo rischio di danneggiare il loro bambino non ancora nato è sufficiente per rinunciare al loro vino preferito o altro alcol. Per altri, a volte è importante bere per mantenere il loro normale stato fisico ed emotivo nel periodo non più semplice (in tutti i sensi) della gravidanza.

Naturalmente, in futuro, medici e ricercatori non lasceranno la questione dei benefici di un bicchiere di vino (o altro alcool) durante la gravidanza. Pertanto, è molto ragionevole seguire gli ultimi lavori su questo argomento. Ma non dimenticare che ciascuno dei futuri genitori ha il diritto alla propria opinione in merito, anche se non coincide con la tua.

Le donne incinte possono bere vino

Generare un figlio è un periodo cruciale, che è sempre irto di varie restrizioni e divieti. La futura madre dovrebbe immediatamente capire che solo lei è responsabile della salute del suo bambino. È per questo motivo che dovresti abbandonare uno sforzo fisico troppo intenso, riorganizzare la routine quotidiana in modo che ci sia abbastanza forza ed energia per tutto ciò che è concepito, e anche regolare la dieta.

Tutti i prodotti che possono provocare tossicosi e un aumento di peso troppo veloce sono necessariamente esclusi dal menu. Inoltre, le donne in gravidanza spesso chiedono se possono bere del vino. I medici sono convinti che qualsiasi alcool possa causare danni, quindi è meglio evitarlo..

Vino durante la gravidanza

Questa è una classica bevanda alcolica, senza la quale nessun evento può fare. Per alcune donne durante la gravidanza, è difficile rifiutarlo, quindi si concedono un bicchiere. Gli esperti esortano a capire di cosa è pieno questo rilassamento e quali possono essere le conseguenze. È importante considerare la durata della gravidanza stessa..

Primo trimestre alcolico

L'intero periodo di aspettativa del bambino è generalmente diviso in tre periodi di tempo approssimativamente identici: i trimestri. Ognuno di loro differisce nelle sue caratteristiche. Ciò significa che le raccomandazioni per le donne saranno diverse. Molti chiedono cosa fare con l'uso dell'alcool e anche che cosa è consentito in diversi momenti..

Il primo trimestre è il tempo dal concepimento a 12 settimane intere. Se si considera il calendario ostetrico, è necessario includere altri 14 giorni, a partire dal primo giorno dell'ultima mestruazione. Un tale sistema di conteggio è universale. Permette agli ostetrici e ai ginecologi di non sbagliarsi nel determinare la data stimata di nascita e la vera età dell'embrione..

Gli esperti spiegano che se una donna beve un po 'di vino nelle prime due settimane, non accadrà nulla di brutto. In effetti, la gravidanza non è ancora arrivata. Prima arriva il periodo delle mestruazioni. Dopo la fine delle mestruazioni, l'utero inizia a prepararsi per una possibile gravidanza. Il suo endometrio si addensa gradualmente. Allo stesso tempo, un uovo matura all'interno di una delle ovaie. Circa il 14 ° giorno del ciclo, il follicolo esplode ed esce nel lume della tuba di Falloppio.

Questo è un tipo di preparazione per dare alla luce un bambino, ma la fecondazione non potrebbe ancora avvenire fisicamente, quindi, se vuoi bere e rilassarti un po ', non c'è motivo di rifiutarti. L'alcool forte può essere dannoso e il vino leggero in piccoli volumi è abbastanza appropriato..

Nonostante l'effettiva assenza di gravidanza, è necessario prestare attenzione. Il giorno esatto dell'ovulazione (il processo di rilascio dell'uovo) è difficile da determinare. Calcoli del calendario, misurazione della temperatura corporea basale e speciali test in farmacia aiuteranno in questo. In realtà, i tempi della maturazione follicolare possono essere spostati. Ciò significa che la gravidanza si verificherà prima del previsto. Un rifiuto completo di qualsiasi alcol è la decisione giusta, poiché solo questa misura proteggerà l'embrione in via di sviluppo dagli effetti negativi dell'alcol etilico.

Importante! La fase mestruale dell'ultimo ciclo cade nella prima settimana di gravidanza, sebbene il concepimento non sia ancora avvenuto. Alcune donne credono che tu possa bere vino durante questo periodo. In effetti, non ci saranno danni diretti al feto, poiché l'uovo non è fecondato. Tuttavia, il vino può provocare un aumento del disagio durante le mestruazioni.

L'etanolo a piccole dosi porta alla vasodilatazione a causa del rilassamento delle pareti muscolari. Di conseguenza, una donna aumenta l'intensità del sanguinamento. I medici hanno un'opinione sull'alcol durante la gravidanza. Nelle fasi iniziali, è meglio abbandonare completamente il vino e qualsiasi altro liquido contenente alcol. I ginecologi spiegano la loro posizione dicendo che è il primo trimestre - questo è il momento di posare gli organi principali del futuro bambino.

Il vino precoce aumenta il rischio di avere un bambino con disabilità dello sviluppo. Dopotutto, sono fino a 13 settimane che tutte le strutture vitali si formano nell'embrione. Da quel momento, gli esperti lo hanno ufficialmente definito un frutto che ha:

  • organi digestivi;
  • un cuore;
  • polmoni;
  • ghiandole endocrine;
  • tubo neurale;
  • gli inizi del sistema riproduttivo.

Anche piccole dosi di alcol possono contribuire, quindi devi essere il più attento possibile. Spesso le donne vengono dai ginecologi con domande sul possibile effetto negativo dell'alcol etilico sul feto in via di sviluppo. Sfortunatamente, nessun medico può dare una prognosi affidabile.

È realistico calcolare i rischi dopo la procedura di screening. Questo è uno studio obbligatorio per un periodo di 12 settimane, in cui la futura mamma viene sottoposta a ecografia e dona sangue per analisi genetiche. Tuttavia, una tale tecnica non darà una risposta chiara..

Importante! Non fatevi prendere dal panico se una donna stava bevendo vino, non sapendo che si aspettava un bambino. Come dimostra la pratica, la dose minima non porta a violazioni critiche. Tuttavia, dopo aver chiarito la situazione mutata, l'alcol deve essere immediatamente escluso dalla dieta..

Alcol nel secondo trimestre

Il periodo dalle 13 alle 27 settimane è generalmente chiamato secondo trimestre. Questa volta è considerato abbastanza favorevole. All'inizio, la tossicosi scompare, il che potrebbe infastidire una donna per due mesi. Ciò significa che la futura mamma può espandere i confini della sua dieta, tenendo conto delle raccomandazioni del medico.

Nel secondo trimestre, cioè alla settimana 16, c'è un altro cambiamento importante. Da questo periodo, inizia a formarsi un organo speciale: la placenta. È presente esclusivamente nelle donne in gravidanza e dopo la nascita del bambino esce attraverso il canale del parto dopo di lui.

La placenta svolge funzioni estremamente importanti. Attraverso di esso, il corpo della madre è collegato al feto. È penetrato da terminazioni nervose e vasi sanguigni. Questo corpo funge da protezione affidabile per il bambino nell'utero. È il suo aspetto che segna la fine del periodo più pericoloso, in termini di probabilità di interruzione della gravidanza.

Prima della formazione della placenta, l'embrione, infatti, non era protetto da nulla. Dopo la confluenza dei gameti maschili e femminili, l'embrione si è semplicemente fissato nell'endometrio dell'utero, che ha svolto una funzione protettiva.

La mezza gravidanza è un periodo relativamente sicuro. È durante questo periodo che è meglio pianificare eventi o viaggi. Lo stomaco è ancora piccolo e non causa futuri disagi alla madre, la tossicosi è passata e il feto è protetto in modo affidabile dal liquido amniotico e dalla placenta. Tuttavia, il vino dovrebbe essere scartato..

Si ritiene che un paio di sorsi non saranno in grado di cambiare radicalmente l'immagine, poiché il feto è già formato e continua a crescere. Tuttavia, sono in corso molti piccoli cambiamenti. È impossibile prevedere il potenziale danno per il nascituro, quindi è meglio non rischiare ed escludere il vino dal numero di bevande consumate..

Alcol nel terzo trimestre

Il terzo trimestre completa l'intero complesso e lungo periodo di gravidanza. Di solito un bambino nasce per un periodo da 37 a 42 settimane. Tale parto si chiama urgente o tempestivo. Nel terzo trimestre, si formano gli organi fetali, che complicano solo la loro struttura.

Per lunghi periodi, l'uso di alcol è indesiderabile come per quelli piccoli. La placenta protegge il feto da una varietà di fattori negativi, ma l'etanolo lo supera facilmente. Questa sostanza è tossica. Distrugge le cellule e i tessuti che compongono il corpo di un bambino non ancora nato. Se la futura mamma è abituata a bere vino durante la gravidanza, allora la probabilità di avere un bambino con patologie o deviazioni è alta.

Le donne in ritardo devono monitorare attentamente il loro benessere. Lo stomaco in crescita schiaccia il diaframma - il setto muscolare, che sposta tutti gli organi. La pressione sullo stomaco provoca un sintomo piuttosto spiacevole: bruciore di stomaco. È caratterizzato come bruciore dietro lo sterno nell'esofago..

A volte è attaccata un'eruzione - una scarica involontaria di aria dallo stomaco nella cavità orale. Entrambi i sintomi sono scomodi e aggravati dal bere alcolici. Questo è un altro motivo per escludere l'uso del vino..

Ci sarà danno da un bicchiere?

Tutti capiscono che bere un'intera bottiglia di vino è troppo per una futura madre. Sorge una domanda logica: quanto è consentito per non danneggiare né noi stessi né il bambino. Vi sono dubbi sul fatto che il vino, secondo molti, può essere utile.

Questa bevanda è infatti a volte presa per scopi medicinali. Si ritiene che un prodotto a base di uva purifichi il sangue dalle placche aterosclerotiche e aiuti a controllare i livelli di colesterolo. L'altro vantaggio è la protezione delle cellule dalla morte precoce a causa del blocco dei processi ossidativi nei tessuti. I vini di qualità aiutano a rafforzare l'immunità sotto molti aspetti a causa del contenuto di vitamine e minerali.

Gli esperti confermano che il vino ne beneficia davvero. Tuttavia, non dimenticare che il suo componente principale è l'alcol etilico. Questo composto è pericoloso in sé, in quanto può distruggere le cellule anche di un organismo adulto. Un feto che si sviluppa nell'utero è ancora più vulnerabile.

Anche una piccola quantità di alcol che penetra nel corpo della futura mamma viene metabolizzata in acetaldeide tossica a causa degli enzimi epatici. La sostanza si accumula all'interno dei tessuti e delle cellule, provocando una sbornia, accompagnata da sintomi come:

Tutti questi sintomi sono difficili da tollerare anche da una persona sana e una donna incinta può reagire in modo imprevedibile. Già da un bicchiere sviluppa sintomi spiacevoli di postumi di una sbornia. Questa è una buona ragione per smettere di bere alcolici..

Vini secchi durante la gravidanza

Tra la varietà di vini, i più utili sono secchi. È ricco di sostanze preziose, tra cui bioflavonoidi e tannini, ma allo stesso tempo contengono un minimo di zuccheri pericolosi. È il vino secco, secondo i nutrizionisti, che è l'opzione migliore per coloro che lottano con l'eccesso di peso o sono costretti a controllare il metabolismo dei carboidrati.

Le donne si chiedono se piccole dosi della bevanda siano accettabili durante la gravidanza. I medici sono convinti che questo utile prodotto possa danneggiare il feto in via di sviluppo, quindi è meglio trovare un'alternativa analcolica. Anche i volumi più piccoli sono pericolosi. Ciò significa che quando si trasporta un bambino è vietato bere.

L'unica volta in cui una donna può permettersi di rilassarsi con un bicchiere di vino secco di qualità è il periodo dall'inizio dell'ultima mestruazione all'ovulazione prevista. Ma in questo caso, alcune prenotazioni sono possibili. L'alcol può influire sulla maturazione dell'uovo all'interno del follicolo, quindi la quantità di bevanda dovrebbe essere minima.

Vini Rossi

Le bevande a base di uva differiscono non solo per il contenuto di zucchero, ma anche per il colore. La tonalità del prodotto è determinata dalle materie prime e dalle tattiche di produzione. Quindi, il colore rosso è dovuto alla presenza nel liquido di antociani - pigmenti blu dalla buccia dell'uva. È interessante notare che un drink di questa tonalità è considerato uno dei più utili.

È questo alcool che è raccomandato nella lotta contro l'aterosclerosi. Dissolve le placche di colesterolo meglio di altre e purifica il lume dei vasi sanguigni, garantendo una normale velocità del fluido.

Le donne in gravidanza sono spesso interessate a sapere se possono usare il vino rosso per scopi medicinali. I medici sono convinti che sia meglio rifiutare tali metodi non convenzionali. Ricordano che la salute del bambino dipende direttamente da ciò che la futura mamma beve e mangia durante la gravidanza. L'alcol può giustamente essere considerato uno degli alimenti più pericolosi..

Vini Bianchi

È un errore credere che il vino bianco sia il più leggero possibile tra tutti i prodotti alcolici e possa essere tranquillamente bevuto anche con un bambino. La forza di questa bevanda è standard e di solito varia da 11 a 14 giri. Il paralume è solo una conseguenza di una speciale tecnica di produzione. Le bacche di qualsiasi vitigno vengono sbucciate prima del processo di fermentazione.

Il guscio esterno dei frutti di questa pianta contiene solo pigmenti, ma anche molte sostanze utili, tra cui antiossidanti naturali, che proteggono il corpo dall'invecchiamento precoce. Pertanto, le varietà rosse fanno più bene. Si scopre che bere vino bianco a volte è semplicemente inutile. Durante la gravidanza, è anche dannoso.

Prodotti fatti in casa

Molte abili casalinghe preparano gli spiriti a casa da ciò che sta maturando nei loro orti o acquistati nei mercati di frutta. Tale alcol non può sempre essere chiamato vino, poiché mele, ciliegie, ribes, lamponi e altri frutti vengono utilizzati per la sua produzione. Con un approccio competente e il rispetto della ricetta, il prodotto risulta essere di alta qualità e gustoso.

La sicurezza dell'alcol fatto in casa durante la gravidanza è un altro mito comune. Alcuni suggeriscono che il pericolo maggiore non sia affatto l'etanolo, ma altri componenti delle bevande: coloranti, conservanti, esaltatori di sapidità. Sono davvero dannosi, ma i composti elencati sono presenti in prodotti di bassa qualità ed economici..

Il vino di qualità sarà costoso, ma garantisce l'assenza di additivi pericolosi. Il ruolo dei conservanti naturali sarà svolto dai tannini e il colore rimarrà grazie ai pigmenti dell'uva. In questo senso, il vino acquistato non è peggio del vino fatto in casa..

I medici avvertono che un prodotto fatto in casa deve essere trattato con cura. Tale alcool può contenere oli di fusel, che non possono essere rimossi in alcun modo senza attrezzature specializzate. Avvelenano il corpo di una donna incinta, diventando una minaccia per la salute delle sue future briciole. Per questo motivo, la risposta dei ginecologi alla domanda sulla possibilità di bere alcolici fatti in casa è sempre negativa.

Equivalente analcolico

La gravidanza comporta sempre divieti. Il primo dalla dieta dovrebbe essere escluso dall'alcol. Danneggia mamma e bambino. Se un evento importante cade durante il periodo di gravidanza, allora dovresti prima preoccuparti delle bevande. Le persone a cui per qualche motivo è temporaneamente vietato l'alcool tradizionale spesso scelgono vino analcolico..

I medici esortano a capire cos'è questa bevanda e quanto è sicura. La materia prima per la preparazione di tale alcol è l'uva sottoposta a fermentazione alcolica. Alla fine del processo, è necessario assicurarsi che l'etanolo lasci il liquido. A tal fine, viene utilizzato il metodo di riscaldamento. Di conseguenza, l'etanolo evapora a causa della volatilità. Se e in un altro modo - il congelamento. Per questo, il liquido viene ripetutamente distillato e filtrato..

Gli esperti sono convinti che il vino analcolico sia l'opzione più sicura per le future mamme, ma qui devi essere responsabile della tua salute. Quantità minime sono consentite nel secondo trimestre, ma è meglio non rischiare il destino del nascituro. I pericoli saranno i colori e i conservanti. Questi integratori si trovano spesso in opzioni analcoliche..

Importo consentito

I ginecologi spiegano ai loro pazienti che sono registrati per la gravidanza che né il vino acquistato né quello fatto in casa saranno di alcun beneficio in attesa di rifornimento. Qualsiasi bevanda conterrà alcol etilico. Questa sostanza viene trasportata attraverso il corpo quasi istantaneamente, poiché entra nel flusso sanguigno dall'intestino. Arterie e piccoli capillari si trovano ovunque, penetrano nella placenta, proteggendo il bambino. Ciò significa che anche l'etanolo ci riuscirà..

C'è solo un modo per evitare un effetto così negativo: abbandonare completamente l'alcol. Anche un bicchiere piccolo è pericoloso. Certo, puoi ascoltare molte storie che la futura mamma ha bevuto alcolici e ha dato alla luce un bambino sano, ma tutto questo individualmente.

Pericolo per mamma e bambino

A volte viene chiesto ai medici quanto bere durante la gravidanza. I medici sono scettici sul bere alcolici. Gli esperti sono sicuri che i potenziali benefici non bloccheranno mai potenziali danni.

Non importa quale settimana trascorra la gravidanza, l'alcol dovrebbe essere scartato. L'etanolo influisce negativamente su tutte le strutture. Il genoma cellulare non fa eccezione. In altre parole, l'abuso aumenta la probabilità di mutazioni cromosomiche. Ciò significa che aumenta il rischio di dare alla luce un bambino con patologie dello sviluppo..

Anche se il bambino è nato senza anomalie visibili, non dovresti rilassarti. L'eccesso di etanolo potrebbe influenzare la psiche. Ciò porta al fatto che già nel primo anno di vita, segni come:

  • irritabilità;
  • sbalzi d'umore;
  • pianto senza causa;
  • disturbi del sonno;
  • ritardo di sviluppo;
  • scarso appetito;
  • bassa attività;
  • immunità debole.

La prosecuzione della gravidanza dovuta all'alcol può essere compromessa. Nelle prime fasi, l'etanolo può causare un aborto spontaneo. Ciò è particolarmente vero se l'embrione è debolmente fissato all'interno dell'endometrio dell'utero. Se un uovo fecondato perde il contatto con lui, la gravidanza non può essere mantenuta. Inoltre, sono probabili problemi con il concepimento successivo.

Nelle fasi successive, un consumo eccessivo di alcol può provocare un parto prematuro. Ciò è dovuto ad un aumento del tono dell'utero. L'etanolo provoca la contrazione del tessuto muscolare liscio, che provoca contrazioni. Il presagio del dolore nell'addome inferiore può diventare un precursore del problema, ma una donna in stato di intossicazione può ignorarli.

Come sostituire l'alcool

Tra le persone, si crede ampiamente che lo stesso corpo incinta ti dica di cosa ha bisogno, quindi non puoi rifiutare le sue richieste. Secondo questa logica, se una donna vuole davvero del vino, allora devi prendere almeno un sorso. I medici consigliano di abbandonare tali tattiche.

Anche se la futura madre vuole esattamente il vino, devi cercare di ingannare il corpo. Puoi sostituire l'alcol con succo naturale di mela, uva o ciliegia. Tutti loro porteranno molti più benefici dell'alcol. Raccomandano di bere il succo di melograno. Questa è un'eccellente prevenzione dell'anemia sideropenica, che spesso si sviluppa nelle donne in gravidanza..

Per saturare il corpo con antiossidanti e vitamine, non è necessario acquistare un drink con una laurea a base di uva. Puoi semplicemente mangiare frutta fresca o prendere complessi di farmacia specializzati, che il medico prenderà in consegna. In questo modo, la futura mamma riceverà tutte le sostanze necessarie e il feto sarà al sicuro.

La gravidanza e il vino sono concetti incompatibili, secondo molti professionisti. L'alcol etilico provoca danni significativi al corpo e i benefici di una bevanda all'uva sono facilmente compensati da una corretta alimentazione o da adeguati farmaci e integratori. Ciò significa che l'opzione ideale per la futura mamma è un completo rifiuto dell'alcool durante la gravidanza e la successiva allattamento.

È possibile per il vino delle donne in gravidanza

Ogni donna, essendo incinta, è responsabile della salute del suo bambino. E le capacità mentali e fisiche dipendono dalle condizioni in cui il bambino è stato per tutti questi nove mesi. Radiazioni solari, gas di scarico, emissioni chimiche, fumo di sigaretta: l'elenco dei fattori dannosi che influenzano il feto può continuare all'infinito. Perché non c'è alcool in questo elenco? Dopotutto, come sai, ha un effetto teratogeno ed è in grado di causare malformazioni degli organi interni e del sistema nervoso. Se in precedenza l'uso di alcol (naturalmente, a piccole dosi!) Era percepito come una minaccia diretta alla salute di un bambino non ancora nato, ora molti esperti trattano questo problema in modo leggermente diverso. Certo, non si può parlare dell'uso di forti bevande alcoliche durante la gestazione, ma il vino in gravidanza in piccole quantità, secondo alcuni studi, può avere un effetto positivo sullo sviluppo delle briciole. È così?

Puoi visualizzare gli annunci. Se il vino era un alimento base nella tua cucina prima della gravidanza, probabilmente vorrai stappare una bottiglia durante i primi mesi estenuanti della nuova maternità. E anche se potresti non voler bere se stai allattando, cucinare con il vino può essere sicuro se stai attento con l'alcol..

L'idea che cucinare con il vino bruci tutto l'alcool è un errore comune. Il sito web dell'Accademia di Nutrizione e Dietetica spiega che la quantità di alcol rimasta nel piatto finale dipende dal metodo di cottura e dal tempo ad alte temperature. Se aggiungi vino in un piatto che bolle per diverse ore, prima di servirlo, ci sarà solo una piccola quantità di alcol. Ma se hai aggiunto del vino nella padella per preparare la salsa, i minuti trascorsi sulla parte superiore della stufa non saranno molto efficaci per bruciare l'alcool..

Posso bere vino durante la gravidanza? Pro fatti

Non importa se è l'anniversario di qualcuno o la festa di Capodanno, in ogni caso, le bevande alcoliche saranno presenti sul tavolo. Una donna incinta, come si suol dire, è "anche un uomo", che non è estraneo al desiderio di sostenere una compagnia allegra con un bicchiere di buon vino. "Non ci sarà nulla da un bicchiere, quindi non preoccuparti", gli amici allietano. "Così ho bevuto durante la gravidanza e tutto andava bene", rassicura un collega. Dopo tale sostegno, a proprio rischio e pericolo, la donna incinta accetta un piccolo "sorso" in onore della vacanza. Questa è una descrizione della situazione standard in cui la gestante decide sull'uso di alcol, senza contare quei casi in cui esiste un desiderio ossessivo di bere vino durante la gravidanza. Per calmare le madri un po '"coraggiose", presentiamo i risultati di alcuni studi.

E per un piatto flamble, la gradazione alcolica può raggiungere il 75% del suo contenuto originale. Non esiste una regola rigida per bere vino e allattare. Secondo il sito, gli studi dimostrano che anche una piccola quantità di alcol può influire sulla capacità di un bambino di mangiare e dormire. Tuttavia, il sito web della International League for Milk riconosce che bere alcolici può essere sicuro e compatibile con l'allattamento se la madre beve solo occasionalmente e limita il suo consumo a meno di un drink al giorno..

Nel 2011, gli esperti del Center for Mental Health and Drug Addiction di Toronto hanno condotto studi, i cui risultati hanno dimostrato che l'assunzione di una piccola quantità di vino rosso durante la gravidanza è sicura per la madre e il suo bambino. Stiamo parlando di bere alcolici, la cui dose giornaliera non deve superare i 60 ml, cioè non più di 1-2 bicchieri di vino a settimana. Gli esperti sono sicuri che così tanto vino non danneggi lo sviluppo del bambino, né aumenti il ​​rischio di parto prematuro. Vale la pena ricordare che l'assunzione giornaliera di alcol del 25% aumenta la probabilità di interruzione della gravidanza nel primo trimestre e aumenta anche il rischio di avere un bambino con difetti alla nascita.

Il medico può aiutarti a determinare se puoi aggiungere vino in modo sicuro alla tua dieta dopo la gravidanza. Il tempo impiegato per rimuovere l'alcol dal corpo varia da persona a persona, anche se di solito ci vogliono un paio d'ore. Se decidi di rinunciare al vino, ci sono molte opzioni sicure e succose. Pensa al ruolo che il tuo vino può svolgere su un piatto, determina se era destinato ad aggiungere acidità o dolcezza, fornire profondità o umidità, o ridurre il pane o ammorbidire un pezzo di carne dura.

Patrick O »Brian, del Royal College of Obstetricians and Gynecologists, ritiene che durante il primo trimestre (fino alla fine della dodicesima settimana) si dovrebbe astenersi dal bere alcolici, poiché durante questo periodo vengono posati tutti gli organi e sistemi vitali del feto. Bere vino durante la gravidanza è accettabile dopo 12 settimane, in una quantità non superiore a 1-2 bicchieri a settimana.

Il brodo di pollo, la carne o le verdure sono un ottimo sostituto del vino bianco o rosso. Il succo d'uva o di mirtillo rosso può aggiungere profondità e dolcezza invece del vino rosso, mentre il succo di mela o uva bianca può sostituire il vino bianco. Per aggiungere acidità o abbassare la pagnotta, usa un pizzico di aceto di vino rosso o bianco insieme a succo di frutta o brodo.

Cosa devo sapere sull'alcol durante la gravidanza?

Bere alcolici durante la gravidanza può portare ad aborto spontaneo, morte fetale e vari disturbi fisici, comportamentali e mentali che possono durare una vita. Non esiste una quantità sicura di alcol che puoi bere durante la gravidanza o durante la gravidanza. Circa 1 su 13 donne incinte negli Stati Uniti ha bevuto alcolici negli ultimi 30 giorni. Ci sono ancora molte donne che bevono alcolici durante la gravidanza.. Non esiste una quantità sicura di alcol che puoi bere durante la gravidanza o mentre stai cercando di rimanere incinta.

Secondo altri studi condotti da specialisti dell'University College di Londra, l'uso raro del vino durante la gravidanza ha un effetto positivo sul feto, stimolando il suo sviluppo mentale. Circa 12,5 mila bambini hanno preso parte a questo studio, le cui madri hanno bevuto 1-2 bicchieri di vino durante la gravidanza. Come si è scoperto, l'alcol in tali dosi durante lo sviluppo della gravidanza di settimane del 30% riduce la probabilità di problemi con l'iperreattività infantile, sebbene in precedenza si credesse che fosse l'assunzione di alcol che provoca la comparsa di questa sindrome nei bambini. All'età di tre anni, questi bambini prevalgono chiaramente nel loro sviluppo mentale tra i loro coetanei: i bambini conoscono numeri, lettere, riconoscono i colori e le forme degli oggetti.

Un bicchiere da 5 once di vino rosso o bianco contiene la stessa quantità di alcol di una birra da 12 once o un sorso da 5 once di liquore puro. Tutti i tipi di alcol, inclusi vino, birra e bevande alla frutta con alcol, chiamati "refrigeratori per vino", possono danneggiare il nascituro..

È meglio smettere di bere alcolici quando inizi a cercare di rimanere incinta. Questo perché molte donne sono rimaste incinte e non hanno riconosciuto immediatamente. Potrebbero essere necessarie fino a 4-6 settimane prima di sapere con certezza di essere incinta. Ciò significa che puoi bere alcolici e non esporre un bambino non ancora nato.

Va ricordato che i risultati di tutti gli studi sono relativamente relativi, dal momento che nessuno degli esperti può dire con certezza come un bicchiere di vino innocuo, a prima vista, durante la gravidanza influenzerà l'ulteriore sviluppo del bambino.

Posso bere vino durante la gravidanza? Contro fatti

Qualsiasi bevanda alcolica contiene sostanze tossiche che, penetrando nel flusso sanguigno, vengono trasportate in tutto il corpo del bambino. Il consumo di alcol durante il periodo gestazionale può causare un ritardo nello sviluppo mentale e fisico, nonché provocare anomalie nella parte facciale del cranio.

Insieme possono escogitare un piano per smettere di bere alcolici. Di 'semplicemente "No" e cambia argomento.. Puoi andare d'accordo con le persone che ti aiutano a non bere alcolici. Chiedi loro di non bere alcolici in loro presenza. Puoi evitare luoghi e situazioni rischiose come bar e club. Alle feste, stai lontano dal tavolo dove ci sono bevande. Resta con persone che non bevono.

Cos'altro può aiutarmi a non bere alcolici?

Le sigarette aumentano il desiderio di consumare alcolici e anche il fumo è pericoloso per il nascituro. Non essere timido: fai un lungo bagno, medita, fai un respiro profondo più volte. Sii orgoglioso di te stesso per fare tutto il possibile per avere un bambino sano!

  • Prendi molta acqua.
  • Fai un piccolo esercizio: fai una passeggiata, balla o nuota.
Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Se una donna incinta beve alcolici regolarmente e in grandi quantità, successivamente il bambino ha scarsa capacità di apprendimento, compromissione della coordinazione dei movimenti, letargia.

La complicazione più pericolosa e grave del consumo di alcol durante la gestazione è lo sviluppo della sindrome alcolica fetale (ASP), che è caratterizzata da una mancanza di peso e altezza alla nascita, dalla presenza di anomalie dello sviluppo del viso e da un ulteriore ritardo nello sviluppo. Questa condizione non è curabile e accompagna il bambino per tutta la vita..

Se sei incinta o stai cercando di rimanere incinta e non riesci a smettere di bere, le seguenti organizzazioni e risorse ti aiuteranno. Organizzazione nazionale per la sindrome alcolica fetale. Localizzatore di trattamento di abuso di sostanze. Questa pagina può essere riprodotta per scopi non lucrativi dagli operatori sanitari da condividere con i propri clienti..

Molte donne, quando scoprono di essere in gravidanza, si preoccupano del comportamento che svolgono durante la gravidanza. Uno dei problemi più comuni per le donne in gravidanza è che bere alcolici prima di sapere di essere incinta danneggerà il bambino. In generale, anche se questo non dovrebbe essere preso se sai di essere incinta, il vino rosso che hai bevuto prima di conoscere la gravidanza non danneggerà il tuo bambino.

L'abuso di alcol durante il periodo gestazionale può portare alla conclusione della gravidanza nelle prime fasi, provocare un parto prematuro e causare anche la morte intrauterina del feto.

L'effetto dell'alcol sul corpo dipende da:

  • la quantità di vino bevuta durante la gravidanza;
  • età gestazionale in cui una donna beve alcolici;
  • frequenza di assunzione di vino durante la gestazione.

Molti esperti non possono dare una risposta chiara su quanto l'alcool è sicuro durante la gravidanza, ma si raccomanda vivamente di rifiutare di prenderlo non solo all'inizio della gravidanza, ma anche nelle sue fasi successive..

La gravidanza precoce copre diverse fasi distinte dello sviluppo. Le prime due settimane di gravidanza si verificano addirittura prima del concepimento, spiega Heidi Murkoff e Sharon Mazel nel loro libro Cosa aspettarsi quando ti aspetti. Le due settimane successive, tre e quattro settimane di gravidanza, sono un momento delicato dello sviluppo durante il quale l'ovulo fecondato inizia a dividersi e viene impiantato nel rivestimento dell'utero. Da cinque a otto settimane, la maggior parte dei sistemi di organi si sviluppa..

Prendersi cura dell'alcol durante la gravidanza è che può portare a problemi di sviluppo, tra cui disabilità fisiche e mentali. Sebbene più comunemente osservato e osservato in misura maggiore nei neonati nati da donne che hanno bevuto regolarmente e in gran parte durante la gravidanza, non una singola quantità di alcol è considerata sicura per una struttura sanitaria durante la gravidanza.

Vino durante la gravidanza. Come sostituire una bevanda alcolica?

Alcuni sorsi di vino di buona qualità durante la gravidanza non danneggeranno in alcun modo la salute del feto. Ma se si tratta dell'uso regolare di una bevanda alcolica in altre quantità, vale la pena pensare di sostituirla con una bevanda più sicura per la salute del bambino. In quasi tutti i supermercati del reparto bevande d'élite è possibile trovare il cosiddetto "vino analcolico", una bevanda che non contiene più dello 0,5% di alcol. Secondo molti esperti, il vino analcolico durante la gravidanza è assolutamente sicuro e non danneggia il feto. Inoltre, questa meravigliosa bevanda contiene un numero abbastanza grande di vitamine e minerali di cui un corpo in crescita ha bisogno. Tuttavia, quando si acquista vino analcolico, è necessario studiare attentamente l'etichetta, che indica la composizione e il contenuto alcolico.

Alcol prima di sapere che eri incinta

Secondo Murkov e Mazel, la maggior parte delle donne non registra risultati positivi, almeno fino alla fine della quarta settimana. Bere durante le prime due settimane di gravidanza, il tempo durante il quale non sei stato concepito, non è un problema, puoi preoccuparti del vino rosso che hai bevuto per 3-4 settimane. La maggior parte degli ostetrici concordano sul fatto che ci sono poche possibilità che questo alcol, sia esso vino rosso o un altro tipo di bevanda, possa danneggiare un bambino.

Alcol se sai di essere incinta

Non appena conosci o sospetti addirittura di essere incinta, è meglio smettere di bere alcolici. Questo è vero per il vino rosso, così come per altri tipi di vini. È meglio essere sicuri ed evitare del tutto i vini rossi non appena si ha un test di gravidanza positivo. Tra cibi piccanti, bevande analcoliche, bevande alcoliche, esercizio fisico, rimedi, caffè e così tanto, sembra che molto poco di ciò che puoi mangiare o fare durante la gravidanza.

Inoltre, se una donna incinta predilige altri alcolici, la birra analcolica viene venduta liberamente e può essere un ottimo sostituto di una tradizionale bevanda d'orzo..

"Tutto va bene, con moderazione" - questa è la regola principale che dovrebbe essere ricordata quando si beve birra o vino analcolici, che, sebbene in piccole quantità, ma contengono alcol.

Una donna incinta può bere un bicchiere di vino e fino a tre tazze di caffè al giorno. Molte versioni sono distribuite intorno al cibo, al comportamento e alle situazioni che potrebbero rappresentare un rischio potenziale per una donna incinta e il suo bambino; tuttavia, alcuni di essi non sono veri.

Se le raccomandazioni fossero state date alla lettera: "non fare bagni caldi o fare movimenti improvvisi nei primi mesi di gravidanza", ci sarebbero troppe donne che finirebbero improvvisamente la loro vita normale, come se si aspettassero che il bambino fosse una specie di malattia infermieristica.

Sulla base dei fatti di cui sopra, si può concludere che ogni donna prende una decisione individuale sull'uso del vino durante la gravidanza. Queste informazioni saranno utili per quelle future madri che non hanno ancora deciso autonomamente se bere alcolici durante il periodo di gestazione o se dovrebbero essere completamente escluse dalla loro dieta per i prossimi nove mesi. Un'altra categoria di donne, che sono ardenti avversarie del vino durante la gravidanza, dopo aver letto questo articolo saranno nuovamente convinte della loro correttezza. Ogni donna è responsabile di suo figlio e quindi dovrebbe pensare un po 'prima di prendere una decisione. Tuttavia, se non vi è un acuto bisogno di alcol durante la gravidanza, è meglio sostituire l'alcol con succhi, acqua minerale o composta, che hanno maggiori benefici per la salute e sono molto più gustosi.

Fortunatamente, gli esperti in questo campo assicurano che, anche se le prove dipenderanno sempre dall'evoluzione di ogni gravidanza, in particolare, ci sono molti "limiti" che appartengono solo alla credenza popolare e non comportano rischi per la madre o il feto.

Che una donna incinta dovrebbe preoccuparsi che la sua dieta sia equilibrata. Come ha spiegato Enrique Ojarzun, un ginecologo dell'Università Cattolica, "La dieta durante la gravidanza dovrebbe includere verdure, frutta, carne, pesce e latticini". Pertanto, a seconda del tuo stato nutrizionale, una donna incinta che segue una dieta vegetariana ha un rischio maggiore di avere un bambino con crescita stentata o parto prematuro.

La gravidanza è una condizione speciale del corpo femminile che richiede un cambiamento in alcune abitudini e stile di vita. In questo periodo, non solo le sue condizioni, ma anche la salute di un bambino che si sviluppa attivamente nel suo corpo dipende dal regime, dallo stile di vita e dalla dieta di una donna.

Il fattore più importante che influenza lo sviluppo del feto è una dieta completa, priva di cibi e bevande dannosi. Tra le bevande, le più pericolose sono quelle che contengono alcol. Tuttavia, il vino durante la gravidanza è uno degli argomenti più comuni per le controversie negli ambienti medici e tra le future mamme. È consentita questa bevanda, quanto è sicura e quando è severamente vietato berla?

Ma quelli che mangiano in modo molto diverso non sono in pericolo. In effetti, una dieta ricca di grassi può avere gravi conseguenze per la salute della madre e per il corretto sviluppo di suo figlio. Nelle donne in gravidanza, l'obesità può portare a malattie cardiovascolari, ipertensione e diabete. Le conseguenze per un bambino possono nascere troppo grandi a causa di alcuni disturbi metabolici o nascere prematuramente, spiega il medico..

I rischi non sono trascurabili dato che in Cile il 60% delle donne in gravidanza sono obese o in sovrappeso. Un'indicazione per la gravidanza in queste condizioni non è l'inizio di una dieta - poiché la necessità di energia durante questo periodo è maggiore - ma evitare di mangiare in disgusto e consumare carboidrati.

Il pericolo di bere vino durante la gravidanza

Tutti sanno che il vino è una delle bevande alcoliche più salutari. Anche la medicina tradizionale ha riconosciuto gli effetti benefici dell'uso con moderazione di questo prodotto. Tuttavia, le donne in gravidanza ascoltano sempre più avvertimenti sui pericoli dell'alcol, anche a basse concentrazioni. Le bevande alcoliche sono davvero così pericolose per una donna che ha un bambino? Cosa succederà all'embrione e al corpo di una donna se bevi un bicchiere di vino?

Alcol: si dice spesso che una donna che aspetta un bambino non possa bere nemmeno una goccia di alcol. Tuttavia, gli esperti affermano che la futura mamma può bere un bicchiere di vino al giorno, durante la sua gravidanza, senza alcun pericolo. Gli effetti effettivi dell'alcol sul feto sono associati alla sindrome alcolica fetale. Questa sindrome si manifesta nei neonati nati da donne alcoliche che, se consumate eccessivamente durante la gravidanza, fanno sì che il bambino si sviluppi in un ambiente pieno di alcol, che una volta nel sangue raggiunge la placenta e da lì direttamente al feto -, Il risultato è un bambino che può nascere con dipendenza da alcol e alcune malformazioni congenite.

Il fatto è che il grado di pericolo dell'alcool dipende dalla varietà della bevanda, dalla quantità e dallo stadio di sviluppo del feto. Quindi, qual è il pericolo del vino durante la gravidanza in diverse fasi?

Il nostro lettore regolare ha condiviso un metodo efficace che ha salvato suo marito dall'ALCOLISMO. Sembrava che nulla avrebbe aiutato, c'erano diversi codici, il trattamento nel dispensario, niente aiutato. Un metodo efficace, che è stato raccomandato da Elena Malysheva, ha aiutato. METODO EFFICACE

Primo trimestre

Nella fase iniziale dello sviluppo dell'embrione, i medici raccomandano vivamente di abbandonare completamente l'uso di bevande a basso contenuto di alcol. Il fatto è che questa fase ha le sue peculiarità: gli organi vitali si formano nel feto e l'effetto tossico dell'alcol può portare all'interruzione di questo processo. Inoltre, il primo trimestre è caratterizzato da un aumentato rischio di arrestare lo sviluppo del feto, quindi qualsiasi carico sul corpo è considerato indesiderabile. Il vino all'inizio della gravidanza può causare aborto spontaneo, sanguinamento o congelamento fetale. Anche un bicchiere di vino può essere uno stimolo per un risultato indesiderabile. Pertanto, al fine di evitare lo sviluppo di patologie e l'interruzione della gravidanza, è meglio bere solo bevande analcoliche.

Secondo trimestre

Il senso di colpa durante la gravidanza è la minima minaccia per il feto nel secondo trimestre. Questo periodo, quando con un desiderio irresistibile, puoi permetterti una piccola quantità di alcol, ma molto raramente.

Terzo trimestre

Studi ripetuti hanno mostrato una connessione tra l'uso di bevande alcoliche da parte della futura mamma e la predisposizione del bambino all'alcolismo. Inoltre, bere alcolici nella fase finale dello sviluppo dell'embrione aumenta il rischio di sviluppare TSA (sindrome alcolica fetale). Qual è il pericolo di questa sindrome? Ecco come si manifesta:

Studi ripetuti hanno mostrato una connessione tra l'uso di bevande alcoliche da parte della futura mamma e la predisposizione del bambino all'alcolismo..

Quando una donna incinta beve vino, il bambino può presentare una deformità intrauterina del cranio

  • Un bambino nato è stentato e ingrassa male..
  • C'è un ritardo nello sviluppo mentale, fisico e mentale.
  • Anomalie e difetti nell'aspetto. Possibile deformazione intrauterina del cranio, ossa facciali, cambiamenti nelle dimensioni e nella forma degli occhi, mascella.
  • La sconfitta del sistema cardiovascolare. Nella forma più lieve, questo si manifesta nel tono dei vasi cerebrali. Nei casi più gravi, i bambini nascono con difetti cardiaci congeniti non compensati..
  • I neonati di coloro che hanno bevuto bevande contenenti alcol sono spesso nati con un lieve riflesso di suzione, che complica l'allattamento, e i bambini avranno anche allergie alimentari e altri disturbi immunitari.

Puoi bere o no: prendi la decisione della futura madre, ma prima devi valutare i pro ei contro. Inoltre, il vino nel terzo trimestre può provocare nascite premature e difficili. Un bambino prematuro con ASA è difficile da adattare, ha un'immunità indebolita, non può respirare da solo e richiede un trattamento a lungo termine. Nel terzo trimestre di gravidanza, il rischio è particolarmente pericoloso, poiché i processi patologici saranno irreversibili.

Posso bere vino durante la gravidanza?

In effetti, è praticamente impossibile rispondere inequivocabilmente a questa domanda, poiché ogni caso dovrebbe essere considerato individualmente e l'introduzione di eventuali nuovi componenti nella dieta dovrebbe essere coordinata con un ginecologo che ha una donna. Ma la decisione finale è ancora presa dalla futura mamma.

Secondo i risultati di uno degli studi condotti in un centro di ricerca britannico, gli scienziati sono stati in grado di concludere che il vino può avere un effetto benefico sulla gravidanza e sullo sviluppo prenatale. Ma prima di tutto parliamo di piccole dosi e di uso periodico.

Quali vini e in che modo influenzano il corpo di una donna

Secondo i risultati di uno degli studi condotti in un centro di ricerca britannico, gli scienziati sono stati in grado di concludere che il vino può avere un effetto benefico sul corso della gravidanza e sullo sviluppo intrauterino.

Quindi, per una donna incinta, con il permesso del medico curante, se non ci sono lamentele sulla salute e lo sviluppo dell'embrione procede completamente, puoi permetterti 1-2 bicchieri di una bevanda profumata, ma solo in rari casi, preferendo bevande naturali di alta qualità con una gradazione alcolica minima.

Miti comuni

Molto spesso, purtroppo, le donne non sono guidate da dati scientifici e raccomandazioni dei medici, ma dall'esperienza di amici, parenti e fidanzate. Se una ragazza incinta prende sul serio la dichiarazione di un'amica nello stile: "Bevo e tutto è in ordine", per lei questo potrebbe finire male. Per questo motivo nascono molti miti, la fede in cui a volte porta a conseguenze disastrose.

Quali miti possono essere i più pericolosi:

Molto spesso, purtroppo, le donne non sono guidate da dati scientifici e raccomandazioni dei medici, ma dall'esperienza di amici, parenti e fidanzate.

Si ritiene che il vino fatto in casa sia molto più sano e sicuro, ma in realtà non lo è.

  1. Si ritiene che il vino fatto in casa sia molto più sano e sicuro, ma in realtà non lo è. Se la tecnologia di cottura non è stata seguita, oltre ai nutrienti, il liquido può contenere un'enorme quantità di tossine e superare la concentrazione di alcol. Il danno causato dal consumo di un prodotto domestico può essere più che buono..
  2. Spesso i forum sulle donne in gravidanza discutono del tema della tossicosi e dei modi per combattere questo fenomeno. Le madri esperte raccomandano di bere un bicchiere di vino per alleviare i sintomi spiacevoli. In effetti, in rari casi, arriva un sollievo a breve termine. Ma, molto spesso in questo modo, puoi solo aggravare lo stato di tossicosi.
  3. Un altro estremo: le persone credono che poiché la gravidanza non è una malattia, puoi bere vino in qualsiasi momento e in qualsiasi quantità. Ma, nelle prime fasi dello sviluppo fetale, un bicchiere ubriaco può trasformarsi in una tragedia.

Consigli per bere vino durante la gravidanza

Di norma, un acuto desiderio di sorseggiare una bevanda al vino indica che nel corpo della donna c'è una mancanza di vitamine del gruppo B. Fortunatamente, è possibile colmare la necessità di eventuali vitamine, minerali e altre sostanze attive senza ricorrere all'alcool. Il fatto è che la vinificazione non ha lo scopo di fornire al corpo umano un complesso di sostanze minerali e vitaminiche essenziali. Oltre alle sue proprietà benefiche, il succo d'uva trasformato presenta una potenziale minaccia. Se si correlano benefici e rischi, il secondo supera chiaramente, soprattutto nelle fasi iniziali.

Di norma, un forte desiderio di sorseggiare una bevanda al vino indica che nel corpo di una donna mancano le vitamine del gruppo B..

È importante avvicinarsi responsabilmente alla pianificazione della nascita di un bambino, e prima inizi a prepararti per questa missione responsabile, meglio è. Non vi è alcuna garanzia che la bevanda alcolica consumata non danneggi l'embrione, indipendentemente dal periodo del suo sviluppo..

Up