logo

L'acqua è necessaria per tutti gli esseri viventi. Ma molti pediatri consigliano ai giovani genitori di non dare acqua ai neonati fino a quando non raggiungono una certa età. Questa raccomandazione è legata alle peculiarità dell'alimentazione del bambino, ai suoi bisogni individuali, quindi i genitori del bambino dovrebbero sapere se devono dare acqua al neonato, durante l'allattamento.

È necessario mungere il bambino

Il latte materno contiene tutto ciò di cui un bambino ha bisogno. Circa il 90% di esso è liquido, quindi, mentre il bambino viene alimentato con latte materno, non è necessario dargli nulla in più. Ciò è dovuto al fatto che il corpo del bambino non distingue ancora tra liquido e acqua, riceve tutto il necessario con il latte.

Se il bambino ha bisogno di più liquidi, allora richiede solo più spesso un seno, mentre consuma latte anteriore, che non è così denso e saturo. Il corpo femminile sente i bisogni del bambino e si adatta ad esso.

Fino a quando il bambino raggiunge l'età di 5-6 mesi (durante l'allattamento), non ha bisogno di acqua. Inoltre, l'eccesso di liquido nel corpo di un bambino può essere pericoloso quanto la sua mancanza. Un'eccezione è l'alimentazione artificiale del bambino con miscele. In questo caso, ha solo bisogno di acqua.

Perché non puoi bere acqua con un bambino fino a 6 mesi

I neonati iniziano a bere acqua all'età di 6 mesi. Tutto dipende dalla qualità e dalla quantità di latte materno nella madre. Il pediatra dovrebbe decidere a quale età il bambino dovrebbe bere acqua. I genitori dovrebbero capire che lo stomaco del bambino è piccolo, delle dimensioni di un pugno del bambino, riempirlo con acqua può avere conseguenze negative:

  • il rischio di sviluppare un dysbacteriosis in un bambino aumenta 3 volte;
  • la quantità di nutrienti necessari al corpo diminuisce (tutto lo spazio libero nello stomaco è dato all'acqua);
  • è difficile rimuovere la bilirubina, che provoca l'ittero fisiologico nei neonati:
  • si verifica un sovraccarico dei reni, i sali vengono attivamente espulsi dal corpo.

Se una donna dà acqua a un bambino invece del latte materno, la sua produzione può essere significativamente ridotta. Non vi è alcuna garanzia che l'acqua che entra nel corpo sia pulita e sicura. Anche nell'acqua bollita, rimangono sostanze dannose per il neonato.

Che tipo di acqua può essere data a un bambino in gv

Pediatri e genitori dovrebbero essere molto severi sulla qualità dell'acqua utilizzata dai bambini che allattano. È vietato dare ai bambini:

  • Acqua bollita. Nel processo di ebollizione, solo un piccolo numero di batteri viene distrutto. I composti del cloro presenti in tale acqua sono dannosi per i bambini.
  • Acqua da fonti aperte (bene, bene). L'acqua di pozzo contiene nitrati e batteri nocivi per il corpo con un sistema immunitario immaturo..
  • Acqua minerale o gassata. Tale acqua provoca coliche ed è dannosa per lo stomaco..
  • L'acqua filtrata passa attraverso un filtro standard. Il liquido purificato in questo modo è sicuro per gli adulti, ma non adatto ai bambini..

I bambini sono autorizzati a dare esclusivamente acqua in bottiglia. Può essere acquistato in farmacia o supermercato. Sulle bottiglie con acqua destinate ai bambini piccoli la designazione corrispondente contiene. L'acqua in bottiglia contiene:

  • fino a 200-300 mg / l di minerali;
  • fino a 60 mg / l di calcio;
  • fino a 5-20 mg / l di potassio;
  • fino a 20 mg / l di sodio;
  • fino a 10-35 mg / l di magnesio.

L'acqua in bottiglia viene conservata dopo aver aperto la bottiglia per non più di 1 giorno in un luogo fresco, preferibilmente in un frigorifero in un contenitore di vetro. Bollire tale acqua non è raccomandato.

L'acqua acquistata è costosa. Al fine di risparmiare denaro, è possibile acquistare un filtro per l'acqua per bambini. L'acqua purificata da lui viene utilizzata per bere e preparare miscele. Al momento dell'acquisto, prestare attenzione alla qualità della plastica. È consigliabile che un tale filtro sia approvato da un pediatra..

Come effettuare il dosaggio con acqua

L'acqua viene spesso utilizzata per il latte durante l'allattamento. Se il bambino sente il bisogno di liquido, non lo rifiuterà. Il doping viene effettuato utilizzando uno speciale biberon con un ciuccio o un normale cucchiaino. In quest'ultimo caso, il bambino non solo riceverà la quantità di acqua di cui ha bisogno, ma imparerà anche come usare un cucchiaio, che faciliterà successivamente l'alimentazione.

Durante il dosaggio, un ruolo importante è giocato dalla temperatura dell'acqua. Deve essere riscaldato a 26-30 gradi Celsius. Per fare ciò, basta abbassare la bottiglia in un contenitore di acqua calda. Quando un bambino cresce, la temperatura dell'acqua viene abbassata e portata a 20 gradi Celsius.

Di quanta acqua ha bisogno un bambino che allatta?

La quantità di acqua consumata da un bambino in particolare durante l'allattamento è individuale. Se il bambino viene alimentato esclusivamente con latte materno, al giorno non ha bisogno di più di 1-2 ore. Cucchiai d'acqua. Questo è di circa 30-70 ml. Con l'alimentazione artificiale, la quantità di acqua aumenta. Altrimenti, i bambini iniziano a soffrire di coliche, la costipazione è possibile. Norm - 100 ml di liquido al giorno. La maggior parte del bambino necessario arriva con il latte, quindi è sufficiente il numero specificato di cucchiai d'acqua durante l'allattamento. Ma se il bambino rifiuta di bere liquidi in così piccola quantità, non è necessario forzarlo.

Intossicazione infantile da latte

L'eccesso di liquido nel corpo del bambino può portare all'intossicazione idrica del corpo. Il motivo è:

  • bere più acqua del necessario dalla madre che allatta (7-8 bicchieri al giorno sono sufficienti per aumentare il latte materno);
  • saldatura forzata di acqua al bambino;
  • uso frequente di clisteri;
  • bambino che ingoia acqua durante il bagno.

I reni del bambino, sebbene completamente formati, non sono ancora in grado di espellere tutta la quantità di acqua che usano. Ciò porta a una violazione del bilancio idrico salino e all'avvelenamento.

I principali sintomi di intossicazione da acqua in un bambino

Se il bambino ha intossicazione da acqua, ciò può essere compreso dalla comparsa dei seguenti sintomi:

  • vomito
  • deflusso della zona intorno agli occhi;
  • irritabilità, pianto;
  • sonnolenza
  • il rilascio di grandi quantità di sudore;
  • contrazioni di arti e muscoli del viso.

Con una significativa intossicazione del corpo per un lungo periodo di tempo, esiste il rischio di sviluppare ritardo mentale e persino paralisi cerebrale. Segni di intossicazione possono apparire indipendentemente da quale acqua sia stata somministrata al bambino.

L'opinione dei pediatri

I pediatri raccomandano di dosare il bambino con acqua durante l'allattamento e l'allattamento nei periodi caldi. I bambini devono ricevere regolarmente liquidi. I segni di disidratazione del bambino sono una fontanella cascante, pelle secca intorno agli occhi. I bambini iniziano ad agire e chiedono più seno.

Nel caldo, raccomanda non solo di finire il bambino, ma anche di pulirlo con acqua. Il corpo ha bisogno di acqua per la vita, ma il suo uso eccessivo, soprattutto da parte dei bambini, può avere conseguenze negative. Esiste sempre il pericolo che bere regolarmente acqua da un bambino lo costringa ad abbandonare il latte. Durante l'allattamento, l'acqua non è sempre necessaria. Se il bambino non beve acqua, non è necessario forzarlo.

È possibile dare acqua ai bambini

Tutte, senza eccezione, le giovani madri sono interessate a sapere se è possibile dare acqua ai neonati e se dovrebbe essere fatto. L'opinione dei pediatri e il consiglio delle generazioni più anziane di solito non coincidono. Le nonne affermano di aver dato ai loro bambini acqua nei primi giorni di vita del bambino e i medici moderni raccomandano di farne a meno.

Cosa dovrebbe fare una giovane mamma per trovare la soluzione giusta? Valuta se il bambino ha bisogno di acqua e cosa spiega il rifiuto della sua introduzione nella dieta del neonato.

Il punto chiave qui è il tipo di alimentazione del bambino.

Il neonato ha bisogno di acqua durante l'allattamento

I pediatri ritengono che l'allattamento al seno di un neonato copra il bisogno di liquidi del corpo. Ciò è spiegato dal fatto che l'85% del latte materno è costituito da acqua e il resto sono i nutrienti necessari. Questa percentuale copre il bisogno di bere del bambino.

Tuttavia, ad alcune madri sembra che il bambino abbia bisogno di bere di più, soprattutto quando fa caldo. Va tenuto presente che l'acqua ubriaca farà sgretolare le briciole e berrà meno latte. Di conseguenza, il bambino riceverà meno vitamine e minerali.

Inoltre, prima dell'introduzione di alimenti complementari, questa situazione può provocare una diminuzione dell'allattamento, poiché il bambino non succherà tutto il latte dal petto. Di particolare importanza sono i mangimi notturni, a causa del fatto che l'ormone della produzione di latte viene sintetizzato più attivamente di notte.

Inoltre, esiste il rischio di alterare l'equilibrio dei batteri nell'intestino del bambino. È naturale che il latte materno sia ideale per la formazione di una microflora sana, e tutto il resto può scuotere l'equilibrio naturale e causare un rischio di disbiosi nel bambino.

Un altro aspetto negativo: il bambino può rifiutare di allattare. Molto spesso, l'acqua viene bevuta da una bottiglia con un ciuccio, che è molto più facile da succhiare di un seno. Per questo motivo, il bambino può preferire questo particolare metodo di alimentazione.

L'acqua può essere somministrata a un neonato che è in HB solo quando ha la febbre o la diarrea. È anche accettabile dare a un bambino acqua con un decotto di aneto o finocchio per coliche. Ciò contribuirà allo scarico di gas nel bambino.

Si raccomanda che un bambino che mangia latte materno inizi a dare acqua contemporaneamente all'introduzione di alimenti complementari. Il bambino può rifiutare, quindi non insistere, ma offrire di nuovo in una settimana o due.

Nutrire i bambini che sono alimentati artificialmente e in modo misto

I bambini allattati artificialmente ricevono una quantità impressionante di proteine, il che significa che hanno bisogno di acqua. Quando viene calcolata la quantità per l'alimentazione della miscela, l'acqua non viene conteggiata come cibo. Con l'alimentazione mista, anche il bambino ha bisogno di acqua.

La norma dell'acqua per un bambino di età pari a 1 mese con alimentazione mista o artificiale è fino a 200 ml al giorno. Se il bambino beve riluttante, allora nulla la disturba e non è necessaria acqua.

Quale acqua è adatta per i neonati

L'acqua per i bambini è preferibile a speciale. Nelle farmacie puoi trovare un'acqua speciale restaurata per i bambini. La bottiglia deve indicare l'età a cui è destinata. Se non è possibile acquistare acqua in bottiglia, è adatta anche l'acqua ordinaria. Ma vale la pena ricordare che un bambino può essere bevuto solo con acqua bollita.

Il più utile è l'acqua di fusione. La ricetta è semplice: devi versare l'acqua normale in un contenitore e metterla su un foglio di cartone nel congelatore. Dopo un po 'di tempo, dopo aver congelato l'acqua, la ciotola viene estratta e lasciata scongelare a temperatura ambiente.

La migliore temperatura dell'acqua per i bambini che mungono è di 22-25 ° C.

Come dare acqua ai bambini

È ottimale bere il bambino da un cucchiaio. Quindi puoi controllare la quantità di acqua che bevi e, nel caso di GV, il bambino non imparerà a bere attraverso il capezzolo.

Quando posso dare acqua a un neonato

Un bambino che riceve latte materno può ricevere acqua solo dopo l'applicazione sul seno, altrimenti lo stomaco si riempie e il bambino non mangia la quantità desiderata di latte. Per decidere quanta acqua dovrebbe essere data ai bambini al giorno, i genitori hanno bisogno. Normalmente, un bambino beve 10-30 ml di acqua al giorno fino a 2 mesi.

Con IV, l'acqua dovrebbe essere offerta al bambino tra i pasti, a condizione che il bambino non mostri segni di ansia.

Tuttavia, se i genitori vedono sintomi di disidratazione, il bambino deve ricevere da bere. I seguenti segni indicano una mancanza di acqua:

  • il bambino diventa insolitamente letargico o lunatico;
  • il bambino batte le palpebre molto raramente;
  • la pelle diventa pallida, il peeling, si verificano secchezza;
  • anche la lingua diventa secca;
  • la minzione è rara e l'urina diventa scura e con un odore pungente;
  • appare costipazione;
  • la fontanella nei neonati inizia ad affondare;
  • quando un bambino viene offerto da bere, afferra avidamente un ciuccio (cucchiaio, bevitore).

La regola di base non è quella di sperimentare il bambino soprattutto nei primi mesi di vita. L'acqua è necessaria nel corpo del bambino, ma i genitori devono controllarne l'assunzione e seguire le raccomandazioni degli specialisti.

Come consigliato dal Dr. Komarovsky E.O. nell'articolo "Domanda dei bambini: bere o non bere": "Non ha senso far bere acqua a un bambino sano... Offri la tua attività e bevi o non bevi - il bambino deciderà da solo".

Come innaffiare i bambini, è possibile dare acqua a un bambino?

L'acqua per l'uomo è una sostanza naturale vitale. L'uomo stesso ne è composto all'85%, ne ha bisogno come mezzo nutritivo per lo sviluppo intrauterino e quindi, a partire dalla nascita, lo riceve nel latte materno.

Poiché il latte materno contiene 9 parti di acqua, i restanti componenti - proteine, carboidrati, grassi, vitamine, ingredienti minerali rappresentano solo una parte. Da ciò, alcuni concludono che non è necessario dare acqua al bambino.

Le opinioni su questo argomento sono diverse, ma i genitori dovrebbero ascoltare ciò che dicono gli esperti. E raccomandano di includere un drink extra due mesi dopo la nascita del bambino. Questa è l'opzione migliore per compensare la perdita di umidità durante la stagione calda..

Come fare ciò quando un bambino può ricevere acqua semplice e quanti sono problemi importanti, poiché il benessere del bambino, le condizioni della sua pelle, la normale digestione, i movimenti intestinali dipendono da esso.

Il bambino ha bisogno di acqua??

Con l'allattamento al seno puro, il neonato non ha bisogno di acqua fino ai due mesi di età. L'umidità necessaria per il funzionamento del corpo è sufficiente nel latte.

Per quanto riguarda il periodo futuro, quindi la mamma deve essere guidata da determinati fattori e regole:

  1. Da tre mesi, se il bambino ha sete, puoi iniziare a dare acqua.
  2. È possibile determinare la necessità di bere ulteriormente dalla secchezza in bocca, sulle labbra.
  3. Un segnale al fatto che il bambino ha bisogno di un po 'd'acqua è una notevole sudorazione.
  4. Bere dovrebbe essere effettuato da un cucchiaio, in modo da non abituare il bambino alla bottiglia in anticipo.

Vodichka deve essere offerto e seguire la reazione del bambino. Se gira la testa dall'altra parte, la procedura deve essere interrotta, non è necessario bere il bambino con la forza.

Le madri che allattano dovrebbero sapere che il neonato può dissetarsi ricevendo la prima porzione di latte. I gocciolamenti iniziali sono privi di grassi, il bambino si ubriaca completamente con loro, quindi inizia a succhiare il latte intero e mangia.

Quando un bambino può ricevere acqua

L'età ottimale in cui l'acqua viene introdotta nella dieta del bambino è considerata l'inizio del terzo mese. Perché bere acqua non ha posto nella dieta delle prime settimane è spiegato semplicemente. Il liquido ubriaco avrà un posto nello stomaco, il bambino succherà meno latte.

Il risultato può essere conseguenze spiacevoli per le madri:

  • sarà necessario esprimere il latte in eccesso;
  • la produttività del seno diminuirà.

Non c'è bisogno di temere che danneggi il bambino lasciandogli prendere dell'acqua. Se non ha bisogno di lei, lo sputerà. La soluzione per placare la sete nei primi due mesi è attaccarla frequentemente al petto. È questa tecnica che contribuisce alla formazione della porzione iniziale a bassa percentuale di grassi del latte.

Dr. Komarovsky sull'opportunità di bere acqua appena nata:

Devo innaffiare il bambino sull'acqua calda

Ogni visita dal pediatra è iniziata con noi: "Quanto spesso bevi acqua per bambini?".

“Nel senso dell'acqua? Beve latte da me ogni 2,5-3 ore. ".

"No, il latte è cibo e l'acqua è acqua, che tipo di madre è così... stupida".

E sempre mi sentivo come un mostro che tormentava un bambino con sete, privandolo di preziosa umidità. E non ho potuto ottenere una risposta da nessuno se dare o meno acqua ai neonati durante l'allattamento. Perché il pediatra dice una cosa, ma la maggior parte dei conoscenti sostiene che l'acqua per l'HS è completamente opzionale. Quindi vai e scoprilo, soprattutto se hai un primogenito. In generale, come dicono i giovani avanzati, "Google in soccorso!".

È necessario mungere il bambino

Ci sono molti sostenitori e oppositori del doppiaggio dei bambini con acqua, ma non c'è ancora consenso su questo tema. Nel 1989, l'Organizzazione mondiale della sanità ha adottato una dichiarazione in cui si afferma che un bambino non ha bisogno di bere altro oltre al latte materno.

Pertanto, non è necessario somministrare acqua al neonato durante l'allattamento e nel primo mese di vita è generalmente vietato. Il latte materno è composto per l'85-90% di acqua, il restante 10-15% sono proteine, grassi e carboidrati. Pertanto, il latte soddisfa completamente tutte le esigenze del bambino di bere. Per i genitori che sono ancora in dubbio, l'OMS fornisce argomenti convincenti contro l'allattamento durante l'allattamento:

  1. Promuove lo sviluppo della disbiosi. L'intestino sterile dei batteri benefici del bambino dal latte materno viene popolato gradualmente. La microflora corretta mantiene l'equilibrio necessario nell'intestino delle briciole. Se aggiungi acqua, questo equilibrio può essere facilmente sconvolto e provocare disbiosi (soprattutto nella calda estate, quando tutti iniziano a pensare all'unisono che il bambino soffre semplicemente di sete).
  2. Aumento dello stress sui reni. Si stanno ancora formando nel bambino e nei primi mesi servono solo per rimuovere il sale dal corpo. Durante il dosaggio, aumenta il carico sui reni.
  3. Se il bambino non beve, non è necessario berlo con la forza, alla fine, il bambino si abituerà al biberon e potrebbe abbandonare il seno di sua madre.
  4. Malnutrizione. L'acqua, riempiendo lo stomaco, provoca una sensazione di falsa sazietà. Il bambino pensa di aver mangiato abbastanza e non riceverà il latte materno esattamente come ha bevuto acqua.
  5. L'acqua per i neonati provoca una diminuzione dell'allattamento. Il corpo della mamma si adatta al bambino e produce latte esattamente quanto il bambino ha bisogno. Quando beve, il bambino mangia di meno e ogni volta che la madre avrà sempre meno latte. In definitiva: alimentazione sana - arrivederci; mix super adattato - ciao!

Il Ministero della Salute russo ritiene che i bambini dovrebbero essere annaffiati con acqua dai 5-6 mesi di età, quando iniziano a essere somministrati alimenti complementari. E per i genitori dubbiosi, il famoso medico pediatra Komarovsky offre il principio del "Golden Mean" - nel primo mese di vita, è vietato mungere i bambini e quindi lasciare che il bambino decida se vuole bere o no..

L'acqua diventa veramente necessaria solo dopo l'introduzione di alimenti complementari per il bambino, dal momento in cui il cibo solido appare nel menu delle briciole. Dopo ogni poppata, dai al latte del latte o dell'acqua un bambino, in cui c'erano cibi complementari. E bere tra i pasti principali.

Non dovresti dare molta acqua in una volta, perché fino a un anno il bambino ha ancora bisogno del latte materno. Ma dall'età di uno, il bambino stesso inizia a determinare il volume di liquido di cui ha bisogno.

Se dare acqua ai neonati con alimentazione artificiale o mista

È d'obbligo dare al bambino acqua durante l'alimentazione mista. Il fatto è che le miscele artificiali contengono una grande quantità di proteine ​​e se non finisci il bambino tra i pasti, puoi provocare stitichezza. L'acqua può essere somministrata agli artigiani in qualsiasi quantità, ma raramente un bambino beve più di 50-100 grammi al giorno e, su richiesta, è necessaria l'acqua per i neonati alimentati con latte misto. Suggerisci. Se il bambino rifiuta e allo stesso tempo si sente bene, non ha bisogno di essere drogato. I principali segni di una mancanza di liquido nel corpo di un bambino:

  • il bambino è letargico, non gioca, non cammina;
  • fontanella affondata;
  • la secchezza si osserva sulle mucose;
  • minzione rara (urina - concentrata con un odore pungente e un colore ricco).

Ai bambini che mangiano in modo misto, danno acqua da un cucchiaio o da una bottiglia con un distributore, in modo che non ci si abitui successivamente al capezzolo e al rigetto del seno.

Quando può e deve essere somministrata acqua a un neonato: indicazioni mediche

Ci sono momenti in cui un bambino deve essere ubriaco. Secondo le raccomandazioni dell'OMS, possono essere esclusivamente indicazioni mediche. Ad esempio, in caso di disidratazione dovuta a febbre, dopo diarrea o vomito, costipazione o sudorazione eccessiva.

Ma non c'è ancora consenso tra i medici sul fatto che un bambino debba essere drogato con acqua durante l'allattamento, se ha la febbre o la diarrea.

L'alta temperatura è accompagnata da febbre e sudorazione abbondante - tutto ciò porta alla disidratazione. Per un bambino, questo minaccia di danneggiare gli organi interni. Se il bambino è esclusivamente sul latte materno, i medici raccomandano che venga spesso applicato sul seno. Con l'alimentazione artificiale, è semplicemente necessario dare acqua al bambino.

La diarrea e la diarrea sono anche accompagnate da disidratazione. Ma solo il medico decide che è possibile dare acqua al neonato, perché in casi particolarmente gravi, al bambino vengono mostrati ricovero e contagocce per la reidratazione del corpo.

L'eccessiva sudorazione, specialmente nella stagione calda, contribuisce anche alla perdita di umidità. Ma anche in questo caso, non correre a dare acqua al bambino. Prova a rimuovere il pannolino e pulire il bambino con acqua, quindi dare al seno. Nei giorni più caldi, prova ad aumentare la frequenza degli allegati, nel 99% dei casi questa sarà la via d'uscita.

Stipsi. In tali casi, è necessaria la consultazione di un medico. Se un bambino beve latte o no, solo un pediatra può decidere.

Crudo, bollito o da una bottiglia

Quando introducono acqua nella dieta di un bambino, molti genitori pensano quale sia meglio dare a un bambino: bollito o crudo? E cosa ti verseresti? Giusto, pulito, gustoso e sano. Fortunatamente, c'è il 21 ° secolo nel cortile e non ci sono problemi con il bere di qualità. La soluzione ideale se decidi di dare da bere al tuo bambino è acquistare acqua potabile pulita appositamente per i bambini, come Agush o Fruto-Nanny. Non è necessario bollirlo (anche se conosco tali genitori che l'hanno bollito). L'acqua bollita è acqua morta, manca di tutti gli oligoelementi utili. Puoi anche dare a tuo figlio acqua grezza dal rubinetto, ma solo se la casa ha un ottimo sistema per pulire sali di metalli pesanti, impurità e altri pericoli. La regola più importante: se fai ancora bollire l'acqua, non farlo due volte. La durata è di un giorno. Non dimenticare di dare acqua a temperatura ambiente. Seno, sarà il più a suo agio possibile.

Se pensi che l'acqua sia la cosa migliore che puoi offrire al tuo bambino come alternativa al seno di tua madre, ricorda che il meglio è nemico del bene.

Il bambino ha bisogno di dare acqua potabile

L'acqua potabile è importante per il corpo di ogni persona, in particolare i bambini. Pertanto, quasi tutte le madri sono interessate al fatto che al bambino, oltre alla nutrizione principale, debba essere somministrata acqua. L'opinione dei pediatri e delle nonne in questa materia di solito non coincide. Le generazioni più anziane insistono sul fatto che hanno annaffiato i loro bambini fin dai primi giorni di vita, ma i medici raccomandano di aspettare con l'introduzione della dieta. Ma un punto importante in questa disputa è il tipo di alimentazione. Pertanto, consideriamo in quali casi è necessario mungere i bambini con acqua e come farlo correttamente.

È necessario dare acqua ai bambini durante l'allattamento

Secondo l'OMS (Organizzazione mondiale della sanità), non è necessario mungere ulteriormente un bambino allattato al seno fino a quando non ha 6 mesi. Tutto è spiegato semplicemente: il latte materno per il 90% è costituito dall'acqua che soddisfa pienamente il bisogno del bambino, il restante 10% sono vitamine, oligoelementi, proteine, grassi, carboidrati, necessari per rafforzare il sistema immunitario, sviluppare e far crescere il corpo. Inoltre, il volume dello stomaco del bambino non è abbastanza grande da ricevere liquido aggiuntivo, perché semplicemente non ci sarà spazio per il latte.

Ma ci sono situazioni in cui il corpo inizia a perdere una grande quantità di liquido. In questo caso, è necessario somministrare acqua potabile per prevenire lo sviluppo di disidratazione nel bambino. Questi includono:

  • aumento della temperatura corporea;
  • surriscaldare;
  • vomito, diarrea;
  • caldo;
  • eccessiva secchezza dell'aria.

Dopo 6 mesi di vita, il latte materno non è abbastanza per lo sviluppo e la crescita del bambino e arriva il momento dell'introduzione di alimenti complementari. Quindi diventa necessario fluido extra per il corpo.

Con alimentazione artificiale

Un bambino che mangia una miscela di latte deve essere doppiato, altrimenti i problemi di costipazione non possono essere evitati. La miscela, sebbene simile nella composizione al latte materno, è ancora leggermente diversa: contiene molte proteine ​​ed è molto nutriente.

Anche il bambino allattato al seno deve essere dato da bere..

Quando e come saldare

Il volume dello stomaco del bambino è piccolo e, subito dopo aver mangiato, non sarà in grado di bere abbastanza liquido. Pertanto, l'acqua viene offerta un'ora dopo l'alimentazione.

Viene somministrato ai bambini che vengono nutriti con latte materno solo da un cucchiaio o da una siringa senza ago e per i bambini più grandi da un bevitore. L'uso di una bottiglia con un ciuccio è inaccettabile, poiché è possibile il rigetto del seno. Dopotutto, puoi succhiarlo senza troppi sforzi.

Quanto posso dare al giorno

Il volume del fluido è individuale. In alcune situazioni, un cucchiaino è sufficiente, ma succede che 10 ml saranno piccoli. Tuttavia, ci sono norme che devono essere rispettate. Considera quanta acqua ha bisogno un bambino al giorno:

  • fino a 1 mese - 15-20 ml;
  • 1-2 mesi - 60-90 ml;
  • 5-6 mesi - 90-100 ml;
  • 7-8 mesi - 110-130 ml;
  • 9-12 mesi - 130-150 ml.

Se il bambino non beve il volume richiesto, non è necessario versare con forza acqua al suo interno. Il corpo stesso sa quanto fluido ha bisogno.

Pericolo di bere acqua in eccesso:

  • Malnutrizione. Il volume dello stomaco del bambino è molto piccolo e se beve molta acqua alla volta, allora ci sarà poco spazio per il latte. Di conseguenza, il bambino non riceverà la quantità necessaria di cibo e sostanze nutritive.
  • Diminuzione dell'allattamento. Saturo di acqua, il bambino succherà di meno, il che alla fine porta a una diminuzione della produzione di latte.
  • Equilibrio minerale disturbato. L'eccessiva assunzione di acqua nel corpo del bambino porta al fatto che non solo vengono rimosse sostanze dannose ma anche utili.
  • Il carico sul tratto urinario aumenta. Una grande quantità di acqua nella dieta porta a un intenso lavoro di reni e vescica.

Perché il bambino beve molto

La quantità di acqua consumata può essere influenzata dall'atmosfera e dall'attività del bambino. Quando fa caldo, il corpo ne richiede sempre di più. Inoltre, i bambini troppo attivi berranno molti liquidi, compensando così i costi energetici.

Segni di mancanza d'acqua nel corpo

Condizioni che indicano che il bambino non è abbastanza fluido:

  • letargia, letargia;
  • occhi asciutti, bocca;
  • mancanza di lacrime quando piango;
  • fontanella affondata sulla testa;
  • diminuzione della minzione (meno di 6 volte al giorno);
  • urina scura pungente.

Segni simili indicano lo sviluppo di disidratazione nel corpo. In questo caso, è necessario innaffiare il bambino con acqua ogni 15 minuti, 5-10 ml. Se dopo alcune ore la condizione non migliora, allora ha bisogno dell'aiuto dei medici.

Quale acqua è adatta

I bambini non devono bere acqua di rubinetto, poiché potrebbero essere presenti batteri, metalli pesanti e altre sostanze nocive. Diventa sicuro solo dopo aver attraversato un filtro con un profondo grado di purificazione..

Per i bambini, è necessario acquistare acqua speciale in bottiglia per bambini. Ha una composizione equilibrata di sali, minerali, è assolutamente sicuro, poiché supera un test rigoroso e conveniente - non richiede ebollizione.

Se per qualche motivo non è possibile acquistare tale acqua, quindi ordinaria dal rubinetto, ma solo bollita.

Gli scienziati ritengono inadatta l'acqua bollita, poiché non solo muoiono sostanze nocive ma anche tutte le sostanze utili.

Cosa fare se il bambino non vuole bere acqua

Poiché questo liquido è insapore e inodore, all'inizio è difficile per un bambino abituarsi. Deve essersi abituato gradualmente, offrendo in piccole porzioni più volte durante il giorno tra le poppate. I bambini più grandi possono aggiungere alcune gocce di succo o composta all'acqua. Una volta abituati, il supplemento viene gradualmente rimosso.

Puoi sperimentare con i piatti. Alcuni bambini preferiscono bere solo da un cucchiaio, altri da un normale bicchiere o bevitore. Ad alcuni non piace l'acqua fredda, mentre altri, al contrario, sono caldi.

Puoi bere un bambino, ad esempio, distratto con un giocattolo o mentre guardi un cartone animato.

È normale che il bambino sputi acqua

Un fenomeno simile può verificarsi per vari motivi:

  • Il latte materno si coagula nello stomaco del bambino ed è diviso in ricotta, siero di latte, che di solito viene fuori quando rigurgiti dopo aver mangiato poche ore dopo. Esternamente è trasparente, quindi può essere facilmente confuso con l'acqua.
  • Aumento della salivazione in un bambino. Di solito questo fenomeno non è considerato una patologia e si osserva durante la dentizione. In questo caso, il liquido rigurgitato è la saliva recentemente ingerita dal bambino.
  • Eccessiva assunzione di acqua da parte di un bambino alla volta.

Normalmente, la quantità che un bambino ha ruttato non deve superare i 2 cucchiaini. Se ci sono molti scarichi, allora forse il problema è più grave di quelli elencati. Ma poi verranno osservati ulteriori sintomi della malattia: gonfiore, urina pungente, pianto prolungato, ansia.

L'acqua è un componente importante per il normale funzionamento del corpo. Indubbiamente, deve essere presente nella dieta di un bambino che mangia una miscela di latte. Viene anche somministrato durante la malattia, il caldo, in presenza di aria secca nella stanza e dopo l'introduzione di alimenti complementari..

Quando posso dare acqua a un neonato durante l'allattamento??

Il latte materno non è solo cibo per il bambino, ma anche una bevanda, perché a 9/10 è costituito da acqua.

Il corpo di una donna può adattarsi alle esigenze del bambino, determinando la composizione del latte in base alle sue esigenze. Sembra che non sia necessaria acqua aggiuntiva, tuttavia ci sono situazioni in cui il bambino merita ancora il doppiaggio. Quando posso dare acqua a un neonato durante l'allattamento, in questi casi non puoi farlo?

Quando dare acqua a un neonato durante l'allattamento?

La mungitura di un bambino di età inferiore a 3 mesi deve essere raccomandata solo da un pediatra. Ai bambini più grandi può essere data acqua senza paura per aver abbandonato il seno. Se un bambino è felice di bere acqua, non dovresti privarlo del bere. La disidratazione è molto pericolosa, è importante che i genitori ricordino il rapido metabolismo del neonato e una significativa perdita di umidità.

Grudnichkov è meglio iniziare a bere all'età di 4 mesi e più. Si raccomanda di farlo tra l'allattamento. Il volume di acqua consumato al giorno è individuale per ogni bambino, tuttavia i pediatri consigliano di non somministrare ai bambini più di 100 ml di liquido per 1 kg di peso corporeo al giorno. Ciò include anche il latte materno, quindi l'acqua rappresenta da 30 a 70 ml, a seconda delle esigenze del bambino.

Puoi bere il tuo bambino sia da una bottiglia che con un cucchiaio. La seconda opzione è preferibile, poiché in futuro ammorbidirà il processo di introduzione di alimenti complementari, il bambino ricorderà cos'è questa posata e a cosa serve. Non dimenticare che i neonati hanno ancora un volume molto piccolo dello stomaco, quindi non è necessario somministrare molta acqua alla volta. All'inizio bastano 2-3 cucchiaini da tè.

In alcuni casi la necessità di liquidi aumenta in modo significativo. Ad esempio, una mancanza di umidità è causata da aria interna troppo secca o surriscaldamento. Quando fa caldo, anche i bambini perdono molta umidità e devono bere.

  • minzione rara;
  • mucose secche, pelle, lingua;
  • discesa della fontanella.

I medici raccomandano di somministrare acqua per raffreddori e altre malattie che sono accompagnate da un aumento della temperatura corporea. Spesso l'acqua aiuta se una piccola persona singhiozza.

Posso dare acqua ai neonati? Cosa dicono i principali esperti?

Il famoso pediatra E.O. Komarovsky sostiene che i bambini non dovrebbero essere costretti a bere acqua se non vogliono. Tuttavia, i genitori dovrebbero periodicamente offrire da bere al bambino, perché a questa età non può ancora dimostrare di avere sete. Mamma e papà, stare con il bambino, dovrebbero sempre portare una bottiglia pulita di acqua potabile speciale per i bambini dalla nascita.

Komarovsky osserva che se c'è una carenza di latte materno, questa è una controindicazione all'acqua potabile. Il corpo femminile si adatta alle esigenze del bambino e, se viene applicato meno spesso sul seno, il latte può scomparire del tutto.

Evgeny Olegovich presta attenzione al tipo di acqua che può essere data ai neonati. Bollito è "morto", gli animali non lo bevono, non ha nulla a che fare con il bere naturale. Il medico non vede nulla di sbagliato nell'uso di composta, salsiccia, gelatina, bevanda alla frutta, se questi prodotti sono adatti all'età del bambino e non sono controindicati a causa di allergie e altre possibili patologie.

La pediatra Irina Vostrikova afferma che i neonati non devono essere drogati se una donna che allatta riceve abbastanza liquidi ogni giorno e beve almeno 2 litri di acqua pulita al giorno. Inoltre, nella stagione calda tra le poppate, al bambino possono essere somministrati 10-15 ml di acqua, ma solo se non lo rifiuta. Si consiglia di non superare la norma giornaliera in 150-200 ml di acqua, altrimenti il ​​carico sul tratto gastrointestinale potrebbe aumentare in modo significativo. A volte puoi dare acqua di notte, questo vale per quei casi in cui il bambino si è svegliato e piange, ei genitori sono sicuri che non ha fame.

In quali casi è impossibile dare acqua ai neonati durante l'allattamento?

La regola principale alla quale i giovani genitori devono attenersi è di non dare acqua al bambino se non lo chiede e non lo desidera, nonché in assenza di sintomi di disidratazione. Durante i primi tre mesi di vita, il neonato non ha bisogno di essere drogato. Se la madre sente che il bambino ha sete, dagli solo un petto. Il latte aiuterà a compensare la perdita di liquidi, mentre il bambino berrà esattamente quanto gli serve.

Inoltre, non è necessario fornire acqua extra se il bambino è malnutrito. Dopo aver bevuto un po 'd'acqua, potrebbe avere una falsa sensazione di sazietà e smetterà di "lottare" per il latte nel petto di sua madre.

L'eccesso di acqua può causare diarrea. Se il liquido non è sufficientemente purificato e filtrato, l'infezione può entrare nel corpo del bambino, causando gravi malattie che sono molto difficili da combattere nei neonati.

  • bollito dal rubinetto (quando bolle, non tutti i batteri muoiono, mentre un tale liquido contiene composti di cloruro pericolosi per i bambini);
  • da fonti aperte (possibilmente il contenuto di nitrati, batteri nocivi e altri componenti pericolosi per i bambini);
  • minerale e gassato;
  • dalle normali caraffe filtranti per uso domestico destinate agli adulti;
  • se la bottiglia di fabbrica non ha la marcatura corrispondente che è destinata ai bambini, indicando l'età del bambino;
  • se è trascorso più di un giorno dall'apertura della vodka per bambini che è stata conservata fuori dal frigorifero;
  • da produttori sconosciuti, acquisiti in luoghi di commercio sospetti, con integrità dell'imballaggio rotta, scaduti.

Un omino ha bisogno di acqua dalla nascita. Se il bambino viene allattato al seno, durante i primi mesi di vita, riceve una quantità sufficiente di liquido con il latte materno. Tuttavia, ci sono situazioni in cui è ancora necessario mungere un neonato. Prima di dare acqua al tuo bambino, dovresti assolutamente consultare un pediatra.

autore esperto: Andrei Gennadievich Smirnenko,

pediatra, candidato in scienze mediche, omeopata

Cosa pensi quando puoi dare acqua a un neonato, cari lettori? Scrivi i tuoi pensieri e opinioni nei commenti!

È possibile dare acqua a un neonato? In quali casi è necessario e in cui è inaccettabile

Una donna che per prima è diventata madre deve affrontare molti problemi. Tuttavia, spesso sente consigli contrastanti da nonne esperte e pediatri stimabili. Uno dei dilemmi è se dare l'acqua del neonato o limitarsi al latte materno (miscela).

I pediatri moderni, facendo appello alle ultime ricerche dell'OMS, non raccomandano di bere bambini, mentre le nonne insistono al contrario, spaventando la giovane madre con le possibili conseguenze della mancanza di liquidi. È impossibile dire inequivocabilmente chi di loro ha ragione. L'esperienza dimostra che una decisione deve essere presa in base alla situazione..

Acqua nella nutrizione dei neonati

Nel 1989, l'Organizzazione mondiale della sanità ha condotto studi sulla base dei quali sono state tratte conclusioni sull'utilità dell'allattamento al seno a lungo termine. Uno di loro afferma che il bambino non ha bisogno di dare alcun liquido fino a sei mesi, ad eccezione del latte materno, l'eccezione è a fini medici.

Il latte materno è sia cibo che bevande per il bambino, è acqua al 90%. Il latte anteriore spegne la sete del bambino, il latte posteriore (escreto pochi minuti dopo l'inizio del processo di alimentazione) è oleoso e nutriente.

Le conseguenze del dosaggio di un neonato

L'aggiunta di liquidi diversi dal latte materno è irta di conseguenze:

  1. Carico eccessivo sui reni del bambino.

L'acqua e altri liquidi possono contenere minerali, che il sistema escretore formato potrebbe non far fronte, poiché la sua formazione finale avviene a 3 mesi di età.

La microflora intestinale del bambino è imperfetta, il numero di batteri benefici potrebbe non essere sufficiente per digerire il cibo. Il latte femminile mantiene l'equilibrio necessario. L'acqua, anche destinata ai bambini piccoli, la viola. Inoltre, è quasi impossibile garantire la sterilità del fluido.

Questo fatto è supportato anche dalle statistiche: nei bambini con allattamento al seno non si verificano praticamente disfunzioni intestinali, mentre il doping può causare diarrea e costipazione.

  1. Il bambino non riceverà le sostanze necessarie, che possono influire negativamente sullo sviluppo e sul benessere..

Lo stomaco nei bambini piccoli può trattenere e quindi elaborare una quantità rigorosamente definita di liquido o cibo. L'acqua, come il latte, provoca una sensazione di pienezza, ma non la porta e dopo un po 'il bambino chiede di nuovo di mangiare

  1. Ridurre la quantità di latte secreta da una donna.

L'allattamento dipende direttamente dalle esigenze del bambino, il latte viene assegnato tanto quanto il bambino ha succhiato. È particolarmente pericoloso dare acqua di notte: in questo momento della giornata viene prodotta la prolattina, un ormone che controlla la formazione e il rilascio del latte.

  1. L'acqua interrompe l'escrezione della bilirubina, il pigmento prodotto dalla decomposizione dell'emoglobina.

Il suo eccesso provoca ittero nei neonati e aumenta il rischio di ritardo nello sviluppo fisico. La bilirubina è altamente solubile nel grasso, presente nel latte materno. I bambini nati con ittero e allattamento sono molto più facili da tollerare la malattia e guariscono più velocemente..

Acqua o ancora latte materno?

Pediatri e nonne consigliano di dare acqua al bambino in alcune situazioni in cui è necessaria una grande quantità di liquido, ad esempio nel calore o ad alta temperatura. La medicina moderna può offrire i suoi argomenti contro:

  1. Il clima caldo provoca una rapida perdita di liquido da parte di un bambino con il sudore e il latte non è in grado di riempirlo completamente.

Gli esperti dell'OMS affermano che quando cambiano le condizioni meteorologiche, cambia anche la composizione del latte: diventa acquoso con il calore, la concentrazione di grasso aumenta con l'inizio del freddo. Come prova, citano un esperimento in Africa, quando i bambini allattati al seno hanno trascorso tranquillamente un mese a una temperatura di 50 gradi senza liquido aggiuntivo.

I bambini che sono stati bevuti sono sopravvissuti a un'indigestione. Se la stanza ha una temperatura elevata, è necessario spogliare il bambino, cambiare i vestiti, inumidire l'aria e spesso applicare sul petto (per un breve periodo).

  1. Durante la malattia, il liquido aggiuntivo aiuterà a rimuovere le tossine più velocemente, l'acqua può essere utilizzata per sciogliere alcuni farmaci.

Il latte materno affronta anche questi compiti, inoltre benefici, aiuta a recuperare più velocemente. È stato osservato che i medicinali disciolti nel latte, i bambini bevono più facilmente dell'acqua o addirittura del succo.

  1. L'acqua aiuta a ripristinare l'equilibrio dei minerali nel sangue dopo la febbre.

In effetti, la composizione del latte materno è molto più vicina ai fluidi fisiologici del bambino e l'acqua contiene sali pesanti per esso.

  1. L'acqua eliminerà il singhiozzo.

Questo è solo parzialmente vero. Il singhiozzo può essere causato da ipotermia, deglutizione dell'aria o spasmo del diaframma. Prima di bere il bambino, è necessario riscaldarlo o tenerlo in posizione verticale. Se questi metodi non hanno aiutato, 1-2 sorsi d'acqua elimineranno lo spasmo e passeranno singhiozzi.

I pediatri raccomandano di dare al bambino un liquido extra (tranne il latte) in diverse situazioni:

  • conservazione della temperatura superiore a 38 ° C per diverse ore;
  • stipsi
  • diarrea;
  • vomito.

In tali circostanze, il bambino perde rapidamente acqua, causando disidratazione. I suoi segni:

  • lunga assenza di minzione (più di 6 ore);
  • urine scure con un odore pungente di acetone;
  • piangere senza liquido lacrimale;
  • una fontanella;
  • labbra e pelle secche;
  • rughe di mani e piedi;
  • grave debolezza del bambino;
  • forte sbiancamento della pelle.

L'opinione del Dr. Komarovsky sull'opportunità di mungere un bambino durante l'allattamento con acqua si trova nel video.

L'introduzione di alimenti complementari e liquidi aggiuntivi

Dopo sei mesi, i bambini allattati al seno vengono introdotti nella dieta nuovi prodotti (cereali, verdure, carne), riducendo gradualmente la quantità di latte materno. Tale cibo contiene molta meno acqua, quindi, con l'inizio dell'alimentazione, è necessario dare ai bambini liquido aggiuntivo (preferibilmente acqua, non succhi).

È impossibile dire esattamente quanta acqua ha bisogno il bambino quando introduce alimenti complementari, la norma media è di 30 ml al giorno per un massimo di 3 mesi, 50 ml per sei mesi, 100 ml per un anno. Molti bambini continuano a bere latte materno, rifiutando il liquido proposto. Se il bambino non mostra ansia e non è in ritardo nello sviluppo fisico, non è necessario insistere.

Acqua nella dieta dei bambini con alimentazione artificiale e mista

Non tutti i neonati e i bambini di età inferiore a un anno vengono allattati al seno, nonostante i suoi benefici. La ragione potrebbe essere:

  • malattie infettive della madre;
  • mancanza o mancanza di latte in una donna;
  • rifiuto della madre di allattare.

L'introduzione della miscela, anche come integratore per il latte materno, richiederà una maggiore quantità di liquidi per abbattere. Tuttavia, le moderne miscele, se diluite con acqua secondo le istruzioni, sono facilmente assorbite senza di essa..

Costipazione, ansia senza causa o segni di disidratazione possono essere una ragione per mungere un bambino con un'alimentazione artificiale o mista..

La quantità di fluido viene anche determinata individualmente, in media, la porzione giornaliera dovrebbe essere di 100-200 ml al giorno.

Affinché l'acqua non sostituisca la miscela, ma compensi la mancanza di liquido, deve essere somministrata mezz'ora o un'ora dopo l'alimentazione.

Requisiti idrici per i bambini: cosa si può dare

Il corpo di un bambino continua a formarsi fino a un anno, quindi l'acqua di scarsa qualità può provocare diarrea, gonfiore o elevato stress renale.

È categoricamente vietato mungere i bambini:

L'acqua non depurata può contenere agenti patogeni pericolosi non solo nella prima infanzia. Dopo l'ebollizione, diventa non solo inutile, ma anche pericoloso. Il fatto è che ad alta temperatura viene rilasciato cloro, la formazione di composti pericolosi (in particolare il cloroformio).

La sospensione minerale in acqua bollita si deposita nei reni e nel tratto urinario del bambino. È consentito dare tale acqua solo in casi estremi e ricordare 2 regole: far bollire una sola volta, conservare non più di un giorno.

  1. Acqua minerale con e senza gas.

Contiene sali che saranno difficili da rimuovere per il corpo.

  1. Acqua con zucchero o miele.

Alcuni bambini non vogliono bere acqua, e i genitori, provando a bere il loro bambino preferito, lo addolciscono. È assolutamente impossibile farlo per un massimo di un anno: lo zucchero può causare fermentazione e formazione di gas nell'intestino e il miele, inoltre, è un forte allergene. Un'eccezione è il rischio di disidratazione, il glucosio diventerà una fonte di energia per il bambino (la quantità di liquido è determinata dal medico e non deve superare la dose raccomandata).

  1. L'acqua di sorgente o di pozzo può essere dura e contenere metalli pesanti e nitrati.

È consentito darlo solo se la composizione è nota ed è innocua.

I pediatri sono autorizzati a dare al bambino le seguenti bevande:

  1. Le tisane a base di camomilla, tiglio, rosa canina, menta, aneto o semi di finocchio hanno un effetto benefico sulla digestione, leniscono delicatamente il bambino.

Tè specializzati per bambini sono disponibili presso il negozio specializzato. Si prega di notare che il bambino potrebbe essere allergico alle piante.

  1. Acqua filtrata, a condizione che sia stata accuratamente pulita e che gli elementi del filtro vengano sostituiti regolarmente.
  2. Acqua speciale per bambini, venduta in farmacie, supermercati e negozi specializzati.

La confezione indica sempre l'età a cui è destinata. Tale acqua non ha bisogno di essere bollita.

L'acqua potabile per i bambini subisce una purificazione molecolare a più stadi, ma allo stesso tempo rimane "viva". Al momento dell'acquisto, prestare attenzione alla composizione: la quantità di calcio non deve superare 60 mg, potassio e magnesio 20 mg per litro.

Raccomandazioni aggiuntive

Non è sufficiente acquistare al bambino la giusta acqua di elevata purezza o preparare un tè sano. Affinché il liquido sia ben assorbito, è necessario conoscere alcune regole:

Fino a 2-3 mesi, il fluido deve essere riscaldato a 34-37 gradi, quindi viene assorbito più rapidamente nel corpo. Successivamente, la temperatura deve essere gradualmente ridotta, portandola a 20 gradi. L'acqua fredda provoca irritazione allo stomaco e all'intestino del bambino.

  • Non dare acqua prima e immediatamente dopo l'alimentazione.

Nel primo caso, il bambino riceverà meno cibo, nel secondo non avrà ancora sete. Il tempo ottimale è un'ora dopo aver assunto la miscela o il latte, quando fa caldo 30 minuti.

  • Non forzare mai un bambino a bere..

Se rifiuta l'acqua o il tè, il corpo ha abbastanza liquido.

  • Cosa bere il bambino dipende dall'età e dal tipo di alimentazione.

Fino a sei mesi, i bambini ricevono acqua da un cucchiaio o una siringa e artigiani da una bottiglia separata. Dopo sei mesi, quando il bambino è sicuro di sedersi, puoi offrire un bevitore brillante e un anno e mezzo di tazza.

I segni che il bambino ha abbastanza liquido sono:

  • sonno riposante;
  • attività durante il giorno;
  • minzione frequente;
  • colore trasparente di urina;
  • feci normali;
  • aumento di peso fisiologico.

La decisione se bere il bambino prima dell'introduzione di alimenti complementari viene presa da ciascun genitore in modo indipendente, concentrandosi sulle proprie convinzioni o sul comportamento del bambino. Se il bambino è una persona artificiale, ha bisogno di una piccola quantità di acqua di qualità dopo aver mangiato. Durante la diarrea, il vomito o la febbre alta, assicurati di bere.

È necessario dare acqua a un neonato?

La nascita di un bambino comporta sempre molte domande da parte dei genitori. Alcuni di essi sono collegati, ovviamente, con una corretta alimentazione. E quasi sempre la prima cosa che le madri chiedono è se somministrare acqua durante l'allattamento. Danneggerebbe la digestione e le feci? E se lo finisci, quindi con quale acqua, con che frequenza e da cosa? Affrontiamo tutte le sfumature in ordine.

Soddisfare:

Quando un bambino ha bisogno di acqua

Molti pediatri sostengono che un bambino di età inferiore ai due mesi, se allattato al seno, con un normale assorbimento del latte materno e un aumento di peso regolare, non necessita di acqua. Il latte materno spegne la sete e protegge dalla disidratazione. Tuttavia, ci sono medici che esprimono un'opinione diversa. Quindi, quando hai bisogno di finire il neonato?

• Con alimentazione artificiale e mista. Le miscele, anche il più vicino possibile nella composizione al latte materno, vengono digerite più a lungo e la vodka aiuta il loro assorbimento. Pertanto, l'uso dell'acqua in questo caso è obbligatorio.

• Con allattamento al seno con lattazione insufficiente. Sfortunatamente, succede che il latte materno non è abbastanza per il bambino. Se il bambino piange spesso, non aumenta di peso, mungilo con acqua e contatta immediatamente un pediatra per domande relative all'alimentazione mista o al passaggio completo alle miscele.

• Con tempo caldo. Durante il caldo, i fluidi del corpo escono molto più velocemente e nutrire costantemente il latte del bambino significa costringerlo a mangiare troppo. L'acqua in questo caso è la tua salvezza..

• Con singhiozzo. Come sapete, l'acqua aiuta a far fronte al singhiozzo. Questo è vero non solo per gli adulti, ma anche per i bambini..

• Con vomito e diarrea. Lavano il liquido dal corpo del bambino, che minaccia di disidratazione. Se riscontri tali problemi, dai al tuo bambino quanta più acqua possibile.

• Ridurre il calore. Se il bambino si è ammalato, la sua temperatura è aumentata, il primo consiglio che tutti i medici danno, senza eccezioni, è di bere il più possibile. Il latte ad alta temperatura è controindicato, sono ammessi solo prodotti a base di latte fermentato. Pertanto, la migliore via d'uscita per la mamma sarà quella di dare un po 'd'acqua al bambino.

• Se il bambino ha più di due mesi. Se un neonato riesce a gestire solo con il latte materno, il bambino è un po 'più grande, non più. Il corpo cresce, così come i suoi bisogni. Molti pediatri da 2,5 mesi raccomandano già di immergere il bambino non solo con acqua, ma anche con composte di frutta secca.

Irina Vostrikova, pediatra della Clinica MEDSI, ritiene che i bambini non debbano essere munti, poiché il latte materno è già composto per il 90% di acqua. Tuttavia, questo può essere necessario se la madre stessa non beve abbastanza liquido. Quindi, una madre che allatta dovrebbe bere almeno 2 litri di acqua naturale al giorno. Nel caldo, al bambino può essere offerta acqua tra le poppate nella quantità di 10-15 ml: se il bambino rifiuta, allora non sente il bisogno di liquido aggiuntivo. Le stesse raccomandazioni sono valide per l'alimentazione artificiale. È meglio bere acqua per bambini da un cucchiaio e non da una bottiglia. Perché quando si nutre dal biberon, il bambino ha una "confusione di suzione", e inizia a prendere il seno in modo errato - per questo motivo, l'efficienza della stimolazione della produzione di latte viene ridotta e i capezzoli vengono feriti.

Quali sono i pericoli di prendere presto l'acqua?

Molte madri, dopo aver sentito parlare del divieto di bere acqua con le briciole, sono sorprese. Quali problemi in un neonato possono portare a frequenti assunzioni di acqua?

• malnutrizione. Se bevi il bambino poco prima dell'alimentazione, il liquido prenderà il suo posto nello stomaco del bambino e mangerà meno latte. Di conseguenza, il bambino rimarrà affamato, il suo corpo riceverà meno nutrienti e sua madre non svuoterà le ghiandole mammarie, il che minaccia il ristagno del latte e una diminuzione dell'allattamento.

• Violazione della microflora intestinale. L'acqua potabile porta alla comparsa nel corpo del neonato dei primi batteri, che non sono sempre utili. Questo è un carico sull'intestino, la probabilità di sviluppare disbiosi.

• L'onere per i reni. L'introduzione di acqua nella dieta rende i reni più intensi e il corpo di un neonato potrebbe non essere pronto per questo.

Elena Shmakova, consulente per l'allattamento al seno e la cura di un bambino presso il Centro Lada, insegnante del corso di consulenza OMS / UNISEF sull'allattamento al seno, aggiunge che esiste un rischio per l'allattamento durante il dosaggio. Il fatto è che il latte viene prodotto in risposta alla suzione e la sua quantità dipende direttamente dalla frequenza di stimolazione del seno. Se dai al tuo bambino acqua, sarà meno frequente e meno succhiato, il che significa che la stimolazione delle ghiandole mammarie diminuirà.

È sicura che la mungitura del bambino dovrebbe essere eseguita solo quando l'allattamento al seno non aiuta la disidratazione del bambino a causa del malessere. La disidratazione può essere rilevata, ad esempio, quando il numero di minzioni è inferiore a 6 al giorno, mentre l'urina è concentrata, scura, è inferiore al solito.

Raccomandazioni generali per la saldatura

Se decidi di mungere il bambino o devi farlo, perché il bambino è alimentato artificialmente o in modo misto, allora dovresti seguire alcune regole per non danneggiare il bambino.

• Dare solo acqua purificata. L'opzione migliore sarebbe quella di acquistare acqua in bottiglia. Oggi nei negozi puoi trovare bottiglie d'acqua destinate ai bambini: sono state sottoposte a tutta la pulizia possibile ed è priva di batteri nocivi. È anche possibile utilizzare l'acqua di pozzo che è passata attraverso speciali filtri per bambini a casa. Smetti di usare l'acqua del rubinetto, anche filtrata.

• Utilizzare solo acqua bollita. In questo modo, riduci significativamente il rischio che i batteri nocivi entrino nel corpo delle briciole (quando bolliti, quasi tutti muoiono).

• Se possibile, utilizzare utensili d'argento. Oggi a prezzi convenienti puoi trovare cucchiai e tazze per bambini in argenteria. Questo metallo ha incredibili proprietà per distruggere i patogeni. Versa dell'acqua in una tazza d'argento e lasciala in infusione. In alternativa, è possibile utilizzare ionizzatori d'acqua d'argento. Questa scelta sarà più economica.

.• Se il bambino beve latte materno, somministrare acqua da un cucchiaio. Sarà molto facile per lui bere da una bottiglia, e alla fine potrebbe rifiutarsi di prendere il seno

.• Se il bambino è sano e sta ingrassando bene, non insistere e dargli un po 'd'acqua con forza. Quindi il latte materno è abbastanza per lui.

• L'acqua deve essere somministrata 10-15 minuti dopo l'alimentazione e tra i pasti. In nessun caso dovremmo bere prima dei pasti: le briciole avranno una sensazione di falsa sazietà.

• Monitorare attentamente le condizioni del bambino e non rifiutare di consultare nuovamente un pediatra. Riguarda la salute di tuo figlio.

Up