logo

Data di pubblicazione: 28/09/2018 | Visualizzazioni: 2452

Le opinioni dei medici sul cacao durante l'allattamento sono contrastanti. Alcuni si basano su una composizione che aiuta a recuperare dopo il parto, mentre altri vietano un drink a causa della teobromina. Ma l'esperienza ha dimostrato che il cacao durante l'allattamento (GV) è accettabile se il prodotto viene introdotto correttamente e si osserva il consumo.

Vantaggi del cacao

La preparazione della polvere è un processo tecnologico complesso per la lavorazione dei chicchi di cioccolato. Fatti salvi i metodi corretti di tostatura e frantumazione, il cacao trattiene il 93% degli elementi naturali. Il prodotto è nutriente, per reintegrare l'assunzione giornaliera di magnesio e ferro, basta bere una tazza di bevanda.

Tabella 1 e composizione chimica del cacao

Elemento:Contenuto in 100 g / quota della norma giornaliera:Atto:
calorie289 kcal - 20,3%1/5 del fabbisogno energetico giornaliero del corpo.
Proteine ​​(vegetali)24,3 g - 30%È responsabile della costruzione delle cellule, della formazione e del restauro dei tessuti. Regola il metabolismo.
Un acido nicotinico8 mg - 34%Stimolatore della respirazione cellulare. Regola la formazione del sangue, rafforza i vasi sanguigni, abbassa il colesterolo. È responsabile del metabolismo dei carboidrati, dei lipidi e delle proteine. Migliora la condizione di capelli, unghie, pelle.
Potassio1500 mg - 61%È responsabile della pressione intracellulare, della contrazione muscolare (incluso quella cardiaca), conduce gli impulsi nervosi. Catalizzatore di nutrizione dell'ossigeno del cervello e del sangue.
Magnesio410 mg - 106%Il minerale più importante per il cuore e il sistema nervoso. Essenziale per l'equilibrio elettrolitico, migliora l'immunità, dilata i vasi sanguigni.
Ferro23 mg - 122%Aumenta le difese del corpo, migliora il benessere, la funzione cerebrale. Conduce ossigeno attraverso il flusso sanguigno, fornendo il metabolismo cellulare e la crescita dei tessuti.

In una porzione della bevanda, solo 20-25 grammi di polvere, rispettivamente, in un bicchiere contengono ¼ dei dati indicati per 100 grammi. Meglio bere non più di 4-5 tazze a settimana.

Posso bere cacao durante l'allattamento?

Il cacao non è nell'elenco degli alimenti vietati per l'allattamento per le madri che allattano.

Il basso consumo di cacao da parte di una madre che allatta non è un problema, ma quantità eccessive possono influire sul bambino [1].

Il cacao durante l'allattamento deve essere incluso a colazione per tenere traccia della reazione del bambino. In assenza di segni di allergia, il dosaggio viene aggiunto 5-10 ml ogni volta fino al raggiungimento di una singola norma di 100 ml.

Regole di ammissione:

  • Inserire 3-4 mesi dopo la nascita (in caso di preoccupazione).
  • Bevi qualcosa dopo aver mangiato.
  • Escludere nuovi prodotti il ​​giorno del campione.
  • Se il bambino ha reagito (eruzione cutanea, arrossamento, diarrea), ritardare l'introduzione della bevanda per 4 settimane.

Non è consigliabile utilizzare polveri già pronte in sacchetti: 1/15 contiene cacao nella composizione di tali prodotti, il resto degli ingredienti sono stabilizzanti, emulsionanti, reagenti gratuiti. Non c'è praticamente alcun beneficio da un simile drink.

Quale cacao è meglio per l'allattamento: le regole della scelta

Quando si sceglie una bevanda, è necessario fermarsi solo su varietà naturali, poiché il 50% dei prodotti è composto da chicchi di cioccolato coltivati ​​a nitrati e pesticidi. È importante prestare attenzione all'importatore di materie prime: un buon prodotto proviene dalla Malesia e dall'Indonesia. Il fattore chiave è la composizione. Un prodotto normale contiene solo cacao in polvere.

È possibile il cacao "Nesquik"?

Il popolare cacao Nesquik per HS non è raccomandato a causa della concentrazione di additivi artificiali. La composizione della polvere comprende aromi, emulsionante (lecitina di soia), melassa.

È possibile il cacao con il latte?

Poiché la polvere rimuove il calcio dal corpo, è necessario bere la bevanda con cibi contenenti Ca. Per preservare i benefici, il cacao con HS viene preparato con latte. Durante l'allattamento, dovresti scegliere un prodotto a basso contenuto di grassi - 1-1,5%. È consentito diluire il latte 2,5-3,5% con acqua, in un rapporto di 2: 1 o 3: 1, rispettivamente.

Ricetta:

  1. Scalda 300 ml di latte (non portare a ebollizione).
  2. Aggiungi un cucchiaino da tè con una fetta di cacao.
  3. Mescola, fai sobbollire.
  4. Portare a ebollizione, attendere un minuto, spegnere.

Raffreddare la bevanda finita (2 minuti), versare in un bicchiere. Il cacao è pronto da bere.

Se la madre è sicura che non vi siano reazioni allergiche, è consentita l'aggiunta di un cucchiaio di polvere e 5-10 grammi di zucchero per 300 ml di latte.

Dessert per oggi - video sulla migliore ricetta di cacao.

Bibliografia:

  1. Chocolate - Bethesda (MD): National Library of Medicine (US); 2006.

Posso bere cacao durante l'allattamento (allattamento) e in quali quantità?

L'allattamento al seno pone una donna di fronte alle restrizioni sull'uso di diversi alimenti. Per la salute del bambino, è importante che sua madre non beva alcol, sostanze chimiche, coloranti e caffeina. A causa del fatto che il caffè non è un prodotto desiderabile durante l'allattamento, molte madri che allattano lo sostituiscono con il cacao. Alcuni esperti lo includono nell'elenco degli alimenti indesiderati durante l'allattamento. Quindi posso usare il cacao durante l'allattamento?

Cos'è il cacao?

Il cacao è una bevanda a base di fave di cacao macinate, che contiene circa lo 0,1-02% di caffeina. Si ritiene che questa bevanda rinvigorisca, riempia la mancanza di energia e migliora l'umore. Inoltre, una moderata quantità del suo uso influisce positivamente sul lavoro di molti organi e sistemi nel corpo umano. La saturazione della bevanda con i grassi la rende abbastanza nutriente e, in combinazione con il latte, può sostituire completamente qualsiasi spuntino. Anche nella sua composizione ci sono abbastanza antiossidanti che hanno un effetto positivo sulla pressione sanguigna. Le fave di cacao macinate possono causare una reazione allergica, quindi è meglio non bere una tale bevanda per chi soffre di allergie.

Proprietà

La composizione del cacao è piuttosto varia. È ricco di proteine, alcaloidi, vitamine (A, B, E), calcio, magnesio, potassio, acidi organici, polisaccaridi, cellulosa, amido, burro di cacao e molti altri componenti. Grazie a questa saturazione, il cacao in polvere offre molti benefici al corpo..

Proprietà positive di cacao:

  • Stimola il sistema nervoso centrale. Migliora la circolazione sanguigna nel cervello, aumentando la concentrazione, l'attenzione, la memoria.
  • È un antidepressivo;
  • Colpisce positivamente il lavoro dello stomaco, rimuove le tossine;
  • Ha un effetto benefico sul sistema cardiovascolare;
  • È una profilassi contro il cancro;
  • Effetto positivo sulla condizione di capelli, unghie, pelle;
  • È un trattamento per raffreddori, tosse persistente.

Posso bere cacao durante l'allattamento?

La risposta alla domanda se una donna può bere cacao durante l'allattamento è ambigua. Da un lato, grazie alla sua composizione, il cacao ha un effetto positivo sul corpo della madre. D'altra parte, al fine di massimizzare i benefici dell'uso e le conseguenze negative sono ridotte a zero, è necessario seguire alcune regole. Quindi, è estremamente indesiderabile introdurre il cacao nella dieta nel primo mese di vita di un bambino, e anche nel secondo. Si consiglia di iniziare a usarlo per una madre che allatta non prima di 3 mesi dopo la nascita. Il fatto è che il contenuto anche di una piccola dose di caffeina può eccitare il sistema nervoso acerbo del bambino, può diventare più irritabile, vulnerabile e dormire male..

Il cacao appartiene all'elenco dei prodotti al cioccolato ed è un allergene abbastanza potente. Pertanto, deve essere somministrato con particolare attenzione alla madre che allatta per non danneggiare il bambino.

Danno o beneficio per mamma e bambino?

Se una donna non ha precedentemente notato una reazione allergica o intolleranza individuale al cacao, quindi dopo il parto non si dovrebbero notare conseguenze negative per il corpo. La cosa principale è non abusarne e utilizzare solo materie prime di alta qualità per la preparazione della bevanda. A differenza di un corpo adulto maturo, un neonato è più vulnerabile ai prodotti contenenti caffeina. La mancata osservanza delle raccomandazioni sull'uso di questa bevanda può provocare la comparsa di conseguenze negative per la salute del bambino.

Le possibili conseguenze negative del cacao durante l'allattamento per un bambino includono:

  • Violazione del sistema nervoso, che aumenta l'eccitabilità, l'ansia, il sonno del bambino;
  • Washout di calcio dal corpo del bambino (a causa della presenza di alcaloidi nella composizione delle fave di cacao);
  • La comparsa di una reazione allergica;
  • Interruzione dell'apparato digerente a causa di materie prime di scarsa qualità, loro elaborazione chimica.

Vale la pena notare che gli scarafaggi vivono su alberi di cioccolato in fave di cacao, che sono piuttosto difficili da allevare. Pertanto, questi insetti insieme ai fagioli possono cadere nella macinatura. Tali componenti estranei della bevanda possono influenzare negativamente il bambino. I bambini possono sviluppare coliche, gonfiore, costipazione, diarrea o vomito..

Effetto sull'allattamento

I prodotti al cioccolato non sono desiderabili durante l'allattamento, non solo a causa dell'effetto negativo della caffeina sul neonato. Inoltre influenzano gravemente l'allattamento. Il fatto è che rallentano il processo di produzione del latte, il che può portare alla sua completa assenza. Pertanto, il cacao durante l'allattamento, le donne che allattano dovrebbero essere consumate con estrema cautela..

Controindicazioni

Bere con lattazione non è raccomandato nei casi:

  • La presenza di una reazione allergica in una madre o un bambino;
  • Malattia renale in un bambino;
  • Malattie neurologiche nei neonati;
  • Scarso assorbimento di calcio nel bambino.

Regole per l'uso del cacao in SA

Per ridurre al minimo gli effetti negativi del cacao, è necessario seguire alcune regole:

  • Non bere nei primi tre mesi dopo la nascita delle briciole;
  • È meglio che la mamma si goda un simile drink dopo aver mangiato (è meglio assorbito e porterà meno danni al bambino);
  • Bere non più di 3 tazze standard a settimana;
  • Non preparare una bevanda forte (più di 1 cucchiaino per tazza);
  • È meglio bere cacao nella prima metà della giornata (per non far eccitare il bambino di notte);
  • Non è consigliabile usarlo quando il bambino ha problemi con le feci.

Quando è possibile e come introdurre il cacao nella dieta della mamma?

Il sistema nervoso sottosviluppato del bambino non consente alla madre che allatta di bere il cacao fino a quando il bambino non ha tre mesi. La prima volta, se non ci sono controindicazioni, la madre dovrebbe prendere solo un paio di sorsi al mattino e seguire la reazione del corpo del bambino per tutto il giorno. Se un bambino ha un'eruzione cutanea, macchie rosse sul suo corpo, cattive feci, problemi di stomaco, sonno insufficiente, nervosismo eccessivo o irritabilità, quindi smettere di bere la bevanda per un mese.

Tasso di consumo

Al fine di massimizzare i benefici del cacao e le conseguenze negative sono ridotte a zero, una madre che allatta deve conoscere la misura. Bere durante l'allattamento non deve superare 2-3 tazze standard per il tè (200 ml) a settimana. È anche indesiderabile bere molto tè verde o nero insieme a cacao al giorno, poiché il livello di caffeina nel corpo aumenta, il che può influire negativamente sul comportamento del bambino.

Latte e zucchero possono essere aggiunti al cacao??

Per migliorare il gusto nel cacao, si consiglia di aggiungere latte senza grassi, aumenta il contenuto calorico e favorisce il flusso del latte materno, che è importante durante l'allattamento. Lo zucchero deve essere aggiunto in piccole quantità o eliminato del tutto. È meglio sostituire lo zucchero con il fruttosio..

Regole di selezione del negozio

Per essere sicuro della qualità del prodotto, devi essere in grado di sceglierlo correttamente. Ci sono tali raccomandazioni quando si sceglie il cacao:

  • Imballaggio di qualità delle merci. Meglio per questo è una lamina che non consente il passaggio di umidità, calore e vari insetti;
  • La composizione dovrebbe essere senza l'aggiunta di esaltatori di sapidità, conservanti, zucchero. Dovrebbe essere il più naturale possibile;
  • Contenuto di grassi fino al 15%;
  • Macinazione fine;
  • La scritta RAW o Live sulla confezione indica che non è stata sottoposta a forti trattamenti termici, ciò significa che tutte le sostanze benefiche sono state conservate;
  • I prodotti di qualità sono forniti da produttori del Sud America (Perù, Venezuela). Meglio evitare i prodotti cinesi di cacao economici di seconda classe.

Sfortunatamente, oggi molti frutti dell'albero del cioccolato vengono lavorati con sostanze chimiche e conservati in condizioni non igieniche. Pertanto, è importante verificare prima la qualità del prodotto prima che entri nel corpo di un bambino piccolo.

Cacao Nesquik

Un trattamento abbastanza popolare per i bambini di cacao di Nesquik non è altamente raccomandato per una madre che allatta. Il fatto è che questo prodotto contiene un'enorme quantità di zucchero, nonché aromi e conservanti. Nesquik ha anche vitamine e minerali necessari per il corpo. Pertanto, se lo prendi non più di una volta alla settimana e lo diluisci in una grande quantità di acqua, allora non porterà danni.

Come preparare da soli il cacao?

L'acquisto di una bevanda istantanea pronta non vale la pena, può consistere in materie prime povere, senza sostanze utili. Pertanto, l'opzione migliore è preparare da soli la bevanda. Per questo avrai bisogno di:

  • 2 cucchiai polvere di cacao;
  • 1 bicchiere d'acqua;
  • 1 tazza di latte.

Preparazione: versare il cacao in acqua bollita e cuocere per 4-5 minuti. Quindi, aggiungi il latte e porta a ebollizione il composto, continua a cuocere fino a quando non sarà addensato a fuoco basso. Aggiungi lo zucchero a piacere.

Pertanto, l'uso del cacao durante l'allattamento è possibile, ma non dovresti coinvolgerti. Ottenere il massimo beneficio consentirà il corretto dosaggio della bevanda, la qualità delle materie prime e il giusto metodo di preparazione.

Cacao per l'allattamento, anche se recensioni

Posso usare il cacao durante l'allattamento e come bere al meglio.

Caratteristiche dell'allattamento al seno

L'introduzione del cacao durante l'allattamento nei primi giorni dopo la nascita è possibile:

Condizione n. 1. Hai bevuto cacao durante la gravidanza (specialmente nel terzo trimestre). Non hai reazioni allergiche ai prodotti (anche durante il periodo di gestazione).

Prepara una porzione grande la metà della tua. Utilizzare latte non troppo grasso e non scremato, il 2,5-3% è l'ideale. Puoi prendere tutto il latte che ti piace (mucca, cocco, mandorle, ecc.). Bevi un drink al mattino e vedi se c'è qualche reazione nel bambino.

C'è una reazione: rimandare il cacao per un mese, quindi seguire lo stesso schema.

Non c'è reazione: entra nella dieta, ma non più di 3-4 tazze a settimana.

Condizione n. 2. Non hai bevuto cacao durante la gravidanza. Hai reazioni allergiche al cibo.

Il primo drink è possibile dopo che il bambino ha raggiunto i 2 mesi. Servizio e consigli sono gli stessi della Condizione n. 1.

Possibili reazioni del bambino: eruzione cutanea, arrossamento, prurito, diarrea, costipazione, colica intestinale (gonfiore).

Life hack: in caso di insopportabile desiderio di bere una tazza di cacao senza esporre il bambino a reazioni negative, concediti questa opportunità, esprimi latte con una scorta per 3-4 giorni e soddisfa le tue esigenze. Per il momento in cui il bambino mangerà latte espresso, devi anche esprimere per garantire che l'allattamento continui allo stesso ritmo, proprio in questo caso, versi tutto il latte che viene espresso.

La necessità di cioccolato viene sostituita da vitamine e prodotti contenenti magnesio: la composta di frutta secca e le banane possono essere utilizzate dall'allattamento dai primi giorni dopo la nascita.

Al fine di ridurre l'ingresso di tracce della bevanda nel corpo del bambino, è necessario seguire il regime di alimentazione. I seni della prima metà dell'anno hanno bisogno di latte ogni 3-4 ore. Un'applicazione più frequente al seno viola il sistema digestivo e non dà alla mamma la possibilità di godere di un nuovo prodotto allergenico, ma prezioso immediatamente dopo l'alimentazione. In assenza di una reazione nel bambino, è possibile continuare a utilizzare in conformità con le regole della massima alimentazione remota.

L'uso quotidiano del dessert durante l'allattamento immediatamente dopo l'alimentazione mattutina influirà positivamente sulla salute della madre. In questo momento, vale la pena monitorare attentamente la reazione del bambino. Bere un drink più di una volta al giorno non è raccomandato, poiché la probabilità di una reazione allergica è maggiore e l'effetto sul sistema nervoso centrale è più evidente.

Importante! Puoi bere una bevanda al cacao durante l'allattamento se la madre rispetta gli intervalli di alimentazione e il bambino si sente bene.

Le proprietà benefiche del cacao

Cacao - una bevanda ricca di vitamine, contiene vitamine A, E, PP, B e minerali: zinco, ferro, sodio, potassio, magnesio, calcio. Un prodotto di alta qualità è costituito principalmente da proteine ​​e grassi, che vengono facilmente assorbiti dall'organismo, ripristinandolo.

La bevanda ha un effetto tonico più rassodante sul corpo, ma contiene meno caffeina. Migliora le prestazioni fisiche, stimola l'attività cerebrale, che è importante per un corpo indebolito di una madre che allatta.

La bevanda satura i muscoli del cuore, migliora il metabolismo, migliora la digestione e il pancreas. Il suo consumo in estate, aiuta a proteggere dalle scottature solari e da una bella abbronzatura. In autunno, inverno, primavera, aiuta a prevenire influenza e raffreddori, grazie ad un effetto tonico e tonico. La presenza di antiossidanti protegge dalle radiazioni, dalla formazione di cellule tumorali. La bevanda normalizza il sistema circolatorio, pulisce i vasi sanguigni dalle placche.

Importante! Le qualità utili del cacao non possono avere un effetto terapeutico, hanno un effetto riparativo e preventivo.

Controindicazioni

Il cacao è dannoso nelle malattie del sistema endocrino, nella gotta, nella glicemia alta, nell'insufficienza renale, nelle allergie. Con tali disturbi, il medico prescrive una dieta speciale.

Con una persona allergica generale, è del tutto possibile che non vi siano reazioni negative al cacao. Il controllo deve essere eseguito in assenza di segni di irritazione nel corpo e sulla pelle.

Ai bambini di età inferiore a tre anni non è consigliato dare una bevanda al cacao, cioccolato, dolci a causa del forte effetto sul sistema nervoso centrale. I bambini hanno spesso bisogno di un effetto calmante piuttosto che inquietante.

I pediatri vietano alle madri che allattano prodotti contenenti cacao. Ciò è dovuto alle tracce della bevanda che passa attraverso il latte materno nel corpo del bambino. Eccitazione del sistema nervoso centrale e irritazione del tratto digestivo del bambino. Ma l'uso corretto della bevanda contribuirà a ridurre al minimo il suo impatto negativo. È difficile per le madri che allattano rifiutare il cioccolato e il cacao diventerà il suo sostituto a tutti gli effetti, ma senza zucchero, grassi del latte e conservanti.

Importante! Se hai qualche malattia prima di bere, dovresti consultare il tuo medico.

Come scegliere

È necessario distinguere una bevanda al cacao da un prodotto naturale. La prima opzione è che non è necessario cucinare, contiene zucchero e devi solo dissolverlo nel latte. In questo caso, la bevanda al cacao si dissolve anche in un liquido freddo.

Il cacao naturale contiene solo cacao in polvere, senza zucchero e altri additivi. Richiede una preparazione adeguata: prima bolle 100 ml di latte o acqua, versare 1 cucchiaio di liquido nel liquido. l la polvere viene miscelata e si ottiene una miscela simile a pappa, che viene versata in 200 ml di latte o acqua e portata a ebollizione, cotta per 5 minuti a fuoco basso. Tale bevanda ha un gusto e un odore naturali di cioccolato. È meglio diluire un drink con latte alla madre che allatta con acqua. Il buon cacao, anche cotto completamente in acqua con un cucchiaio di latte, ha un'eccellente appetibilità.

Quando si sceglie tra diversi produttori, vale la pena prestare attenzione al paese di origine. Le fave di cacao crescono in Africa (Costa d'Avorio), Indonesia, Nigeria, Brasile, Malesia, Colombia. Non dovresti acquistare beni di un produttore cinese, non ci sono fave di cacao, acquistano e trasformano materie prime di bassa qualità, ottenendo un prodotto economico.

Importante! Maggiore è il contenuto di grassi di cacao (dal 10 al 25%), più gustosa è la bevanda. Ma le donne che allattano dovrebbero scegliere un prodotto a medio contenuto di grassi.

Posso bere cacao durante l'allattamento

La nascita di un bambino obbliga ogni giovane madre a rivedere attentamente la sua dieta abituale. Tutti i prodotti consumati da una donna che allatta, attraverso il latte materno, penetrano nel corpo di un neonato, quindi le madri cercano di basare la propria dieta solo su alimenti sani..

I genitori sono preoccupati se è sicuro bere cacao durante l'allattamento per le madri che allattano e se una bevanda dolce appetitosa danneggerà il bambino.

È possibile per il cacao durante l'allattamento

Molte donne diffidano del cacao durante l'allattamento. La principale causa di preoccupazione è la presenza di caffeina, che ne fa parte, la possibilità di reazioni allergiche.

I chicchi di cioccolato contengono davvero caffeina naturale, ma la sua quantità è insignificante, non più dello 0,05-0,1%. Questo è significativamente inferiore rispetto a una tazza di tè nero forte.

Il prodotto include anche un componente speciale: la teobromina, che provoca eccitazione del sistema nervoso, disturbi del sonno, gonfiore e allergie nel bambino. La sostanza inibisce l'assorbimento del calcio, che è molto importante per il corpo del bambino..

Le controindicazioni includono anche intolleranza al singolo prodotto e grave insufficienza renale..

Ma il cacao ha molte proprietà positive..

  1. Migliora la pelle e i capelli, aiutando il corpo femminile a riprendersi dal parto.
  2. Normalizza l'afflusso di sangue al cervello.
  3. Accelera l'eliminazione delle tossine dal corpo.
  4. Aiuta a ripristinare i muscoli dopo il parto.
  5. Mette in ordine la pressione sanguigna.
  6. Offre attività, capacità di lavoro e toni perfetti.

Nel primo mese dopo la nascita del bambino, i medici raccomandano di rifiutare il cacao. Se si trascura questo consiglio, durante il periodo dell'allattamento al seno, il prodotto può danneggiare la salute di madri e bambini.

Quando posso iniziare a bere cacao da una madre che allatta?

I medici sottolineano che il cacao con HS è una delle bevande consentite, ma soggetto a determinate raccomandazioni.

  1. Durante l'allattamento, si consiglia di aggiungere una bevanda al cioccolato nel menu solo dopo che il bambino ha raggiunto i 3 mesi di età. E la ragione di ciò è proprio durante questo periodo che i nuovi prodotti spesso causano coliche dolorose e reazioni allergiche nei bambini.
  2. Al raggiungimento di 3-4 mesi, il corpo del bambino è già notevolmente rafforzato ed è pronto per "conoscere" nuovi piatti. Il prodotto viene introdotto gradualmente nella dieta, iniziando con mezzo bicchiere.
  3. In assenza di eruzioni allergiche nel bambino, il volume aumenta a una tazza. Ma puoi bere un drink non più spesso di 3-4 volte a settimana.

Come bere il cacao durante l'allattamento

Il cacao durante l'allattamento ha diverse caratteristiche che una donna che allatta dovrebbe ricordare..

  • l'opzione migliore sarebbe il cacao con il latte, poiché quest'ultimo riduce gli effetti dannosi della teobromina;
  • il cacao si beve meglio come bevanda indipendente: senza cioccolatini, conserve e dessert che contengono zucchero raffinato e grassi trans nocivi;
  • una bevanda calda a base di acqua o latte aiuta ad aumentare il latte materno;
  • per cucinare, è meglio scegliere il latte con un contenuto di grassi non superiore all'1,5%: è completamente assorbito dall'organismo e non provoca coliche;
  • si consiglia di pianificare l'uso al mattino, immediatamente dopo aver allattato il bambino - questo contribuirà a ridurre la concentrazione di teobromina e caffeina nel latte materno.

Importante! Alla prima "conoscenza" del cacao, il bambino dovrebbe stare bene - con coliche o raffreddori, è severamente vietata l'introduzione di una nuova bevanda!

Molte madri durante l'allattamento temono che il cacao provochi una reazione allergica nel bambino. Ma se i genitori non sono allergici al cioccolato e la donna lo ha usato durante il trasporto del bambino, senza osservare reazioni negative dal corpo, il rischio di complicanze è ridotto al minimo.

La giusta scelta di cacao

La prima cosa a cui dovresti prestare attenzione sono i componenti. Miscele come Nesquik hanno panna secca, aromi, conservanti. Pertanto, non sono adatti per l'uso durante l'allattamento..

  1. Leggere attentamente l'etichetta sulla confezione, assicurarsi che non vi siano conservanti o additivi sintetici.
  2. È meglio optare per varietà non alcalinizzate di fave di cacao: non subiscono trattamenti termici prolungati e trattengono la maggior parte dei nutrienti (sono marcati RAW o Live sulla confezione).
  3. Il costo non dovrebbe essere troppo basso - il più delle volte, questo indica un falso.
  4. Le fave di cacao naturali danno sempre un precipitato - se la polvere si è dissolta senza lasciare residui, prima di falsificare.

Il cacao è una bevanda gustosa, densa e satura con un alto valore nutrizionale e un'eccellente composizione minerale, necessaria per lo sviluppo completo e attivo del bambino. Con un uso corretto e moderato durante l'allattamento, porterà i massimi benefici alla madre e al bambino.

Cacao per l'allattamento

4 minuti, pubblicato da Anastasia Egorova 1969

Una donna che allatta è costretta a limitare la sua dieta per evitare conseguenze indesiderabili per il bambino. Il cacao deve essere aggiunto all'elenco delle restrizioni o questo prodotto è sicuro per una giovane mamma e un bambino? Come usare il cacao durante l'allattamento per evitare possibili reazioni negative?

Benefici del cacao per l'allattamento

La composizione del prodotto include molte sostanze utili:

  • Gli antiossidanti (flavonoidi) aiutano a ringiovanire il corpo e abbassare la pressione sanguigna. Partecipano anche a migliorare la circolazione cerebrale, migliorare la memoria e combattere l'infiammazione..
  • I neurotrasmettitori sono antidepressivi naturali e naturali che aiutano una donna che partorisce per evitare o alleviare i sintomi della depressione postpartum..
  • Le vitamine del gruppo B e la vitamina A contribuiscono al normale funzionamento del sistema nervoso e sono coinvolte nell'ematopoiesi.
  • Il beta-carotene fa bene alla salute degli organi visivi.
  • Le vitamine C ed E aumentano l'immunità, rafforzano i vasi sanguigni, migliorano l'elasticità della pelle e dei muscoli.
  • I minerali (zinco, potassio, molibdeno, calcio, sodio) sono coinvolti nei processi metabolici, migliorano il trasferimento di ossigeno nel sangue, regolano l'equilibrio idrico e migliorano il sistema digestivo.

Tutte queste sostanze benefiche penetrano nel latte materno, migliorandone la composizione. Pertanto, l'uso del cacao durante l'allattamento è utile non solo per la mamma, ma anche per il bambino.

Inoltre, molte madri notano che una tazza di cacao caldo aromatizzato migliora l'allattamento e contribuisce a una corsa al latte

Quale danno può causare il cacao alle madri che allattano

In risposta alla domanda se è possibile per una madre che allatta è il cacao, gli esperti concordano sul fatto che il prodotto non causerà danni se consumato con moderazione. Il danno principale di questa bevanda al cioccolato è che è un allergene piuttosto forte. Va ricordato che l'allergia è un'intolleranza individuale e non si trova in tutti. Se mamma e bambino non hanno la tendenza a reazioni allergiche alimentari, non c'è nulla di cui aver paura e una piccola porzione di una bevanda profumata non danneggerà.

Il secondo motivo per cui le madri hanno paura di consumare cacao è il contenuto di caffeina. In realtà, non c'è niente di terribile qui. Questo prodotto contiene pochissima caffeina (circa 0,2%), quindi non può influenzare il bambino.

Il cacao contiene anche teobromina e acido ossalico. Queste sostanze sono indesiderabili per il corpo fragile di un neonato. La teobromina ha un effetto stimolante sul sistema nervoso e l'acido ossalico aiuta a lavare via il calcio. Tuttavia, vale la pena notare che è necessario bere un'enorme quantità di bevande in modo che queste sostanze abbiano un effetto negativo..

Come bere il cacao in GW

Fatte salve queste semplici regole, una bevanda gustosa e aromatica beneficerà solo:

  • Non usare il cacao nel primo mese di vita di un neonato, poiché un corpo fragile è ancora troppo sensibile agli allergeni..
  • Quando i parenti stretti del bambino hanno un'allergia al cacao o al cioccolato, allora è meglio abbandonare la bevanda per l'intero periodo dell'allattamento al seno. Se vuoi davvero, puoi provare a introdurre il prodotto nella dieta, ma non prima del momento in cui il bambino ha sei mesi.
  • Non bere cacao se le briciole hanno problemi ai reni, poiché l'acido ossalico nel prodotto aggraverà solo la situazione..
  • Va ricordato che alcuni bambini sono particolarmente sensibili alla caffeina e alla teobromina, quindi anche piccole dosi della bevanda possono portare a una sovraeccitazione del sistema nervoso del bambino. Se la mamma ha notato una reazione negativa dopo aver bevuto cacao (pianto e ansia senza motivo, sonno scadente, ecc.), La bevanda dovrebbe essere esclusa dalla dieta.
  • Se la mamma di GV beve regolarmente caffè o mangia cioccolato, allora il cacao non dovrebbe essere consumato. Altrimenti, la dose di caffeina e teobromina sarà troppo grande e avrà un effetto negativo sul sistema nervoso del bambino.
  • Bevi un drink al cioccolato al mattino. Quindi c'è un'opportunità per osservare le briciole in materia di allergie e altre reazioni negative. Alla minima manifestazione di allergie o eccitabilità in un bambino, il cacao è rigorosamente escluso dalla dieta.
  • La prima volta che puoi bere una tazza di cacao è possibile solo quando il bambino è completamente sano, non è preoccupato per le coliche e non sono attese vaccinazioni nel prossimo futuro.
  • La dose giornaliera di cacao non supera i 200 g di bevanda al giorno. Inoltre, non bere più di 3 tazze a settimana. Con questo dosaggio, nessun effetto collaterale derivante dall'uso del prodotto minaccia esattamente la madre e il bambino.
  • Se il cacao in polvere viene diluito con latte per fare una bevanda, dovrebbe essere assunto con un ridotto contenuto di grassi (1-1,5%). Nel caso in cui non fosse possibile trovare latte scremato, è possibile utilizzare un prodotto con un normale contenuto di grassi, ma diluirlo con acqua in un rapporto di 2: 1 o 3: 1.
  • Il contenuto di zucchero della bevanda dovrebbe essere minimo..

È possibile per Nesquik la madre che allatta?

Molte madri che allattano preferiscono un drink come Nesquik. È facile e veloce da cucinare, non richiede cottura e ha un piacevole sapore di cioccolato. Ci sono molti vantaggi, ma c'è qualche beneficio per il corpo??

I consiglieri e i pediatri che allattano al seno non vietano l'uso di questa bevanda nell'epatite B, ma ricordano che la quantità di zucchero in essa contenuta è molto elevata. Per questo motivo, Nesquik non può essere definito un prodotto utile per l'allattamento. Un consumo eccessivo di dolci da parte di una madre che allatta può causare coliche e diatesi in un bambino.

Poiché "Nesquik" è un analogo del cacao classico, è necessario seguire tutte le regole per bere, descritte sopra. In questo caso, occorre prestare maggiore attenzione, poiché un alto contenuto di zucchero è un fattore di rischio..

Il cacao è una bevanda gustosa che sarà utile non solo per i bambini, ma anche per una donna che allatta in età adulta. Naturalmente, si deve usare cautela quando lo si utilizza sull'epatite B, ma non è necessario escluderlo completamente dalla dieta. Ad un dosaggio ragionevole, porterà molti benefici a mamma e bambino.

Tazza di cacao per una giovane madre: come scegliere, cucinare e includere nella dieta senza danneggiare le briciole

La limitazione della dieta durante l'allattamento è necessaria per prevenire l'esposizione dei componenti dannosi di determinati prodotti al corpo del bambino. Molte madri che allattano diffidano del cacao a causa del rischio di allergie e del contenuto di caffeina della bevanda. Tuttavia, la maggior parte degli esperti dell'allattamento al seno ritiene che sia possibile includere il cacao nella dieta, ma non prima che il bambino compia 3 mesi e nel rispetto delle regole.

La composizione chimica e il contenuto calorico del cacao

Le bevande contenenti caffeina sono in cima all'elenco degli alimenti vietati durante l'allattamento. Tuttavia, la maggior parte delle giovani madri ha un urgente bisogno di una carica aggiuntiva di vigore. L'opzione migliore per il cacao durante l'allattamento è sotto forma di una bevanda calda

Le fave di cacao sono i frutti dello stesso albero che cresce in America, Africa e alcune regioni dell'Asia. Fin dall'antichità, il cacao è stato utilizzato in cucina e nella medicina tradizionale. È noto per il suo effetto positivo sul corpo nel trattamento di malattie della gola, tosse, febbre, insufficienza cardiaca, anemia, sistema digestivo.

Il cioccolato è fatto con polvere e burro di cacao. Una bevanda a base di fagioli secchi e macinati è popolare in tutto il mondo, è inclusa nella dieta ed è considerata utile anche per i bambini in età prescolare.

Ma la questione dell'adeguatezza del prodotto nella dieta delle madri che allattano provoca molte polemiche. La preoccupazione è la presenza di caffeina nella composizione, penetrando nel latte materno. Tuttavia, il suo contenuto è minimo - 0,05-0,1%, che è molto inferiore rispetto al caffè o al tè. Un altro effetto irritante sul sistema nervoso del bambino è esercitato da un'altra sostanza: l'alcaloide teobromina. Lo stesso componente del cacao impedisce il pieno assorbimento del calcio, che è così necessario durante l'allattamento. Il cacao è molto difficile da rifiutare, anche durante l'allattamento

I sostenitori della presenza di cacao nella dieta di una donna che allatta prestano attenzione alla ricca composizione vitaminica e minerale del prodotto. La polvere di cacao contiene proteine ​​vegetali e la percentuale di carboidrati è minima. Ci sono anche cacao e fibre alimentari necessarie per la normalizzazione dell'attività intestinale. Tra le vitamine, piombo B1, B2, PP. La composizione minerale è dominata da magnesio, fosforo e ferro di potassio. Il contenuto calorico della polvere secca è piuttosto elevato, il che è associato alla mancanza di liquido nella composizione. Tuttavia, questo indicatore diminuisce significativamente quando si aggiunge acqua o latte durante la preparazione della bevanda, di conseguenza, il contenuto calorico del trattamento finito è solo di 60–80 kcal per 100 g.

Tabella: composizione utile e valore nutrizionale della polvere secca

nutrientequantità% della norma in 100 g *
Contenuto calorico289 kcal17,2%
scoiattoli24,3 g32%
grassi15 g25%
carboidrati10,2 g4,8%
Fibra alimentare35,3 g176.5%
Vitamine
Vitamina A, RE3 mcg0,3%
beta carotene0,02 mg0,4%
Vitamina B1, Tiamina0,1 mg6,7%
Vitamina B2, Riboflavina0,2 mg11,1%
Vitamina E, alfa tocoferolo, TE0,3 mg2%
Vitamina PP, NE6,8 mg34%
macronutrienti
Potassio, K1509 mg60,4%
Calcio Ca128 mg12,8%
Magnesio, Mg425 mg106,3%
Sodio, Na13 mg1%
Fosforo, Ph655 mg81,9%
Traccia elementi
Ferro, Fe22 mg122,2%

* - valori approssimativi per una donna di mezza età che allatta.

È possibile per il cacao durante l'allattamento

Analizzando i pro ei contro della fattibilità dell'inclusione del cacao nella dieta per l'HS, dovresti studiare i vantaggi e gli svantaggi di questo prodotto per una madre e un bambino che allattano. Da un lato della scala è lo stato allergenico del cacao e la presenza di caffeina nella composizione, dall'altro c'è un alto valore nutrizionale e una ricca composizione minerale, quindi necessaria per il corretto sviluppo del bambino e il recupero del corpo della donna dopo il parto. Una bevanda al cacao durante l'allattamento può essere una valida alternativa alle prelibatezze dolci ma non salutari

Va notato che l'opzione accettabile per il consumo di cacao durante l'allattamento è sotto forma di una bevanda calda senza zucchero o con una quantità minima di dolcificante.

Dolci, confetteria e cioccolato sono molto meno salutari, perché oltre al cacao in polvere contengono grassi (spesso un prodotto di bassa qualità o grassi trans) e una grande quantità di zucchero raffinato, nonché vari additivi alimentari.

Effetti benefici su mamma e bambino

Il cacao contiene flavonoidi - antiossidanti naturali che hanno molte proprietà che influiscono positivamente sulla salute. Insieme alle vitamine del gruppo B e vitamine del PP, micro e macroelementi, hanno un effetto complesso su sistemi e organi vitali. Considera le proprietà benefiche del cacao per mamma e bambino da questa posizione:

  • Sistema nervoso. Il consumo regolare di cacao aiuterà a migliorare l'attività cerebrale, prevenire lo stress e superare la depressione postpartum, migliorare la memoria e l'attenzione. Questo effetto è dovuto alle vitamine del gruppo B, PP, fosforo.
  • Il sistema cardiovascolare I flavonoidi hanno un effetto rilassante sui muscoli delle vene, stabilizzando la pressione sanguigna. Il magnesio e il potassio rafforzano il muscolo cardiaco, il ferro ha un effetto positivo sul livello di emoglobina nel sangue.
  • Sistema endocrino. La ricca composizione di nutrienti ha un effetto benefico sull'attività della ghiandola tiroidea, aiuta a stabilizzare lo sfondo ormonale di una donna.
Bere cacao tra i pasti per ridurre la concentrazione di allergeni nel latte

Gli esperti concordano sul fatto che il prodotto consente di diversificare la composizione minerale del latte materno. Usandolo come bevanda calda, è possibile aumentare il volume del latte materno a causa dell'assunzione di una grande quantità di liquido caldo. Se si confronta il cacao con le famose bevande calde - caffè o tè, porterà molto più beneficio a una madre e un bambino che allattano.

Possibili reazioni avverse e controindicazioni

Il motivo principale per cui alcune madri rifiutano il cacao durante l'allattamento è la probabilità di un'allergia nel bambino. Tuttavia, se i genitori non sono allergici al cacao e la donna ha bevuto la bevanda durante la gravidanza, è improbabile che il bambino abbia problemi. In alcuni casi, si può osservare intolleranza al cacao individuale. Molto spesso, gli effetti collaterali della bevanda si manifestano quando viene consumato dalla madre, quando il bambino non ha ancora raggiunto l'età di 3 mesi.

Un altro motivo comune per rifiutare il cacao è l'effetto stimolante sul sistema nervoso. Alcune madri credono che il bambino diventa irrequieto e dorme male a causa della caffeina nel cacao. In effetti, la percentuale di caffeina nella bevanda è così piccola che non ha un significativo effetto stimolante, ma la teobromina presente nel prodotto ha questa proprietà.

Un altro componente potenzialmente dannoso del cacao è l'acido ossalico. Questa sostanza aiuta a eliminare il calcio dalle ossa e dai denti. Tuttavia, vale la pena considerare che questi effetti negativi sul bambino sono osservati solo in caso di consumo eccessivo di cacao da parte di una madre che allatta.

Le controindicazioni all'inclusione del cacao nella dieta di una madre che allatta in generale sono le seguenti:

  • nefropatia
  • allergie alimentari nelle madri (e il rischio di allergie in un bambino);
  • intolleranza al singolo prodotto.

Le sfumature del bere durante l'allattamento

Affinché una deliziosa bevanda in polvere di cacao sia utile a tua madre e al tuo bambino, osserva le seguenti regole:

  1. Moderazione. Quando il bambino ha 3 mesi, prova a bere 1/3 di tazza di una bevanda debole. Osserva la reazione: in assenza di un'eruzione cutanea, arrossamento della pelle, aumenta gradualmente il dosaggio, portando a una norma giornaliera di 1 bicchiere, ma non bere cacao ogni giorno. In caso di effetti collaterali, escludere il prodotto dalla dieta.
  2. Tecnica di cottura. Il più delizioso e utile per l'allattamento è il cacao, preparato non in acqua, ma nel latte, con un basso contenuto di zucchero. Usa latte non scremato o diluiscilo con acqua in rapporto 1: 1.

Puoi anche provare a sostituire questo ingrediente con latte d'avena..

Video: come bere il cacao

Come scegliere un buon prodotto

Si raccomanda alla mamma di preparare da sola una bevanda a base di cacao a partire da cacao in polvere naturale. Sono vietati i preparati pronti per la preparazione di una bevanda al cioccolato contenente vari additivi aromatici, panna secca, conservanti e altri additivi chimici. Quando si sceglie una polvere in un negozio, prestare attenzione ai seguenti indicatori:

  1. Segno del prodotto biologico. Questo segno dovrebbe indicare che l'albero è cresciuto su un terreno ecologico e non è stato trattato con sostanze chimiche. Sfortunatamente, il segno "Biologico" o "Bio" è spesso usato nel marketing per la pubblicità, piuttosto che confermare la compatibilità ambientale di un prodotto. Pertanto, si raccomanda di studiare le informazioni sul marchio del produttore e la sua filosofia al fine di essere sicuri che i prodotti soddisfino davvero i requisiti di qualità. Questo marchio deve essere presente sulla confezione di un prodotto ecologico.
  2. Tecnologia di produzione. La polvere di cacao marcata "alcalinizzata" si ottiene trattando i fagioli con soluzioni alcaline ad alta temperatura. Ciò conferisce al prodotto un bel colore, migliora il gusto e l'olfatto, ma influisce negativamente sulla composizione. Alle alte temperature, molte sostanze benefiche vengono distrutte. La preferenza dovrebbe essere data ai tipi di cacao non alcalinizzati: se la confezione ha un segno RAW o Live, significa che durante il processo di produzione i fagioli sono stati riscaldati non più di 45 gradi e hanno conservato la maggior parte dei componenti utili.
  3. Varietà di cacao A seconda della varietà, anche il prezzo varia. Ciò non significa che le varietà costose superino i criteri più comuni e convenienti per i benefici di una madre che allatta. La varietà più costosa e rara "Criollo" - non è amara e ha un sapore profondo. "Forastero" - spesso trovato sul mercato, ha un gusto e un aroma pronunciati, ma è amaro. La varietà ibrida "Trinitario" ha un aroma gradevole, un gusto ricco, appartiene alla categoria di prezzo medio.
  4. Solubilità. Se la polvere di cacao è completamente solubile in acqua senza sedimenti - questo è un prodotto chimico, non è consigliabile usarlo durante l'allattamento.
  5. Contenuto grasso. Scopri la composizione del prodotto. La percentuale di grasso dovrebbe essere almeno del 15%. Questo indicatore conferma che la polvere è composta da fagioli naturali, contiene burro di cacao.
Quando acquisti una polvere, presta attenzione al suo colore: dovrebbe essere marrone, saturo

La ricetta per una bevanda profumata alla cannella

Prova a preparare una bevanda corroborante e aromatica in inverno: riscalda e dona un umore meraviglioso per tutto il giorno. Ma ricorda, non lasciarti trasportare!

  • latte (2,5% di grassi e inferiore o diluito con acqua) - 0,5 l;
  • cacao in polvere - 1 cucchiaio. l.;
  • zucchero qb;
  • cannella - a piacere, ma non più di un pizzico.
  1. Versare il latte in una padella smaltata e portare ad ebollizione.
  2. Mescolare il cacao in polvere con lo zucchero, versare gradualmente nel latte, mescolando.
  3. Portare a ebollizione, aggiungere la cannella, mescolare bene e togliere dal fuoco..
  4. Raffreddare leggermente e versare nei bicchieri da portata.

Video: deliziosa ricetta di cucina

Recensioni di giovani madri

Il mio sta già riversando da tutto e il cacao è un forte allergene. Pertanto, non lo farei. Prova un po ', vedi la reazione.

Volpe

https://www.baby.ru/community/view/3335924/forum/post/119027387/

e latte e cacao da 1 mese. la prima figlia ha bevuto. non è successo niente, nessun effetto. adesso bevo anche io. Il cacao è ancora un po '. figlio 1,5 mesi.

ununya

https://www.u-mama.ru/forum/kids/0-1/396579/index.html

Video: tutto sui benefici del cacao nel programma TV di Elena Malysheva “Vivi in ​​salute!”

L'allattamento al seno è un periodo cruciale nella vita di ogni donna. Per motivi di salute e benessere del bambino, forse la madre dovrà rinunciare ai suoi cibi e prelibatezze preferiti. Ma non privarti della gioia di bere una tazza di cacao caldo e profumato, che non solo migliorerà il tuo umore, ma gioverà anche al bambino. La cosa principale è osservare la moderazione quando si beve questa bevanda durante l'allattamento e monitorare attentamente la reazione del bambino.

Posso bere cacao durante l'allattamento

Dopo il parto, le donne hanno appetito. Ciò è dovuto alla lattazione. Tuttavia, la composizione del latte dipende dall'alimentazione di una giovane madre, quindi molti prodotti devono essere abbandonati. Si pone la questione se il cacao possa essere allattato al seno. Vale la pena conoscere l'opinione degli specialisti.

Mamma che allatta il cacao

Non vi è consenso sulle diete e sulla salute delle madri con HB. Ci sono recensioni di donne sulla possibilità di allattare il cacao. Le mamme hanno bevuto la bevanda senza alcun danno per la salute del bambino. Alcuni addirittura consigliano di assumere cioccolato in polvere con latte per migliorare l'allattamento, ma è meglio consultare un medico per sapere se vale la pena bere o rifiutare. L'opinione dei medici sulla possibilità di bere cacao durante l'allattamento è inequivocabile. I prodotti al cioccolato sono vietati immediatamente dopo la nascita. Ciò è dovuto alla loro composizione e all'alto rischio di una reazione individuale sia nella madre che nel bambino. Teobromina e caffeina causano sovraeccitazione nei bambini. Se per un adulto una tazza di cacao è una porzione normale, quindi per un bambino è una dose elevata. La risposta a questa domanda sul fatto che il cacao possa allattare dipende dall'età e dalla reazione del bambino.

L'introduzione di prodotti a base di cioccolato nella dieta della mamma è consentita dopo 3 mesi. È importante aggiungere piatti non familiari lentamente e gradualmente, iniziando con piccole porzioni, poiché una reazione allergica può svilupparsi solo dopo 5-7 giorni.

Se hai familiarità con diversi prodotti contemporaneamente, sarà difficile stabilire la causa. Un'altra domanda sorge spontanea: è possibile per la madre che allatta Nesquik, se contiene cacao. I componenti chiave della bevanda sono cioccolato in polvere e zucchero. Non si consiglia di abusare di quest'ultimo, ma piccole dosi non causeranno danni. In molti modi, l'utilità del cacao Nesquik per l'allattamento dipende dalla percezione del prodotto da parte del bambino. In assenza di una reazione negativa durante l'HB, puoi occasionalmente regalarti questa bevanda. Molti non sanno se durante l'allattamento è possibile mangiare prodotti a base di cioccolato e cacao. A dosi limitate, è possibile. Alla domanda se sia possibile con l'allattamento al cacao, non esiste una risposta definita a causa delle caratteristiche individuali del corpo. In ogni caso, devi prima modificare il menu, quindi provare a introdurre gradualmente i prodotti.

Proprietà e composizione del prodotto

Spesso, il cacao in HS è usato come sostituto del caffè, perché contiene poca caffeina e molti componenti utili. Il prodotto può avere un effetto positivo sul corpo con un uso corretto e moderato. Ma la bevanda è un forte allergene, perché il cacao contiene molte proteine.

Beneficio e danno

Contro di bere una bevanda al cioccolato:

  • effetto negativo sul sistema nervoso centrale;
  • alto rischio di allergie;
  • dipendenza;
  • accumulo nel corpo di un bambino.

Se abusato, il prodotto può rendere il bambino nervoso, lacrimoso e irritabile. Il danno al cacao per il neonato è dovuto al fatto che la caffeina viene lentamente escreta dal corpo del bambino. Fino a 3 mesi, questo periodo richiede 5-7 giorni, quindi con un uso frequente, l'effetto negativo si intensifica. Una bevanda al cioccolato con latte può migliorare l'allattamento, ma lo stesso effetto può essere ottenuto se necessario utilizzando preparazioni a base di erbe o altre bevande calde. In caso di problemi, è meglio consultare un medico per trovare la migliore opzione sicura. La polvere contiene potassio, fosforo, magnesio, calcio, sodio, ferro e altri minerali. Nel prodotto si trovano anche vitamine PP, K e gruppo B. Con l'uso regolare, la bevanda migliora le condizioni del sistema cardiovascolare, della pelle e dei capelli. La digestione è normalizzata. Si consiglia di includere la polvere di cioccolato nel menu per quelle donne il cui lavoro è legato all'attività intellettuale..

Regole per bere durante l'allattamento

Per motivi di sicurezza, è necessario seguire le seguenti raccomandazioni:

  1. Per la prima volta, puoi bere non più di 50 ml. Si raccomanda di condurre un test al mattino per accelerare la comparsa della reazione in presenza di intolleranza individuale. Dopo 2 giorni in assenza di allergie, puoi bere un'altra porzione. Durante l'allattamento per il primo mese, è possibile aumentare la dose di cacao a 1-2 tazze a settimana.
  2. La bevanda deve essere preparata con latte magro e senza zucchero. Autorizzato ad aggiungere fruttosio.
  3. Se il bambino ha un'allergia, il prodotto deve essere escluso dal menu. Puoi reinserirlo non prima di un mese dopo. In tali casi, si consiglia di bere dopo l'alimentazione per ridurre al minimo la possibilità di una reazione..

Devi scegliere attentamente la marca di cacao. Gli insetti esotici vivono spesso in fagioli. Per distruggerli, i frutti vengono trattati con pesticidi. È difficile liberare la massa di parassiti, quindi le piccole aziende macinano fagioli con loro. L'elevata concentrazione di sostanze chimiche e la cattiva manipolazione rendono il prodotto più pericoloso. A causa della presenza di zucchero nella composizione, la quota di Nesquik nel menu dovrebbe essere rigorosamente limitata. Durante l'allattamento, il cacao dolce può essere consumato non più di 1-2 volte al mese in una tazza (200 ml). Si consiglia di sostituirlo con polvere pulita. L'opzione migliore è il cacao grattugiato, in cui è presente il burro, ma il suo costo è molto più elevato.

Up